Issuu on Google+

European Commission DG Employment, Social Affairs and Inclusion

LA VALUTAZIONE di PROGETTO Pier Paolo Peretti Griva Nadia Narcisi Ivrea 24 ottobre 2013 – OFFICINE H


PRESENTAZIONE 1. Gli obiettivi del progetto 2. Sistema di valutazione

3. Fonti per la valutazione 4. Cambiamenti nei ragazzi 5. Come si sono impegnati i ragazzi 6. Che risultati hanno ottenuto dal progetto 7. Cosa stanno facendo i ragazzi oggi


Obiettivo del progetto Favorire l’attivazione

dei giovani a forte rischio di esclusione occupazionale e sociale per incrementare la competitivita’ e la mobilità

sul mercato del lavoro


L’ipotesi del progetto Per incrementare la mobilità e la competitività dei giovani sul mercato del lavoro occorre potenziare/stimolare:

COMPETENZE TRASVERSALI e ATTITUDINI necessarie per una RICERCA ATTIVA di

percorsi di formazione professionale

lavoro


I RAGAZZI DI YES ME


I beneficiari secondo il progetto BENEFICIARI

20 RAGAZZI (10

ETA’

TRA I 21 E I 29 ANNI

CARATTERISTICHE PARTICOLARI

N E E T

NOT ENGAGED EDUCATION EMPLOYMENT TRAINING

+ 10 )


Il gruppo effettivo della sperimentazione N° beneficiari/e selezionati a ottobre 2012 : 20 (10 + 10 )

N° rinunce: 2 ( ) febbraio 2013 per inserimento lavorativo Per utilzzare al massimo l’opportunità offerta del progetto..

N° sostituzioni : 2 (1 +1 )

Selezionati tramite colloquio individuale (e non hanno partecipato dell’Assessment di gruppo e al teatro psicosociale)


1 SISTEMA DI VALUTAZIONE


Sistema di valutazione del progetto VALUTAZIONE DI PROCESSO

Come tutte le persone coinvolte nel progetto hanno lavorato tra di loro e hanno usato i gruppi e gli strumenti per raggiungere gli obiettivi attesi. I momenti di valutazione partecipata del processo sociale è stata parte integrante del progetto rendendo possibili “aggiustamenti” in itinere

VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Valuta la capacità del progetto di provocare i cambiamenti attesi

“COME”

“COSA”


Valutazione di processo del gruppo di progetto All’INIZIO • Molto ingaggiati • Grande investimento in ricerca • Benchmark approfondito con esperienze precedenti e europee • Eterogeneità di attori e competenze • Un po’ di incertezza per la complessità del progetto

DURANTE • Confronto con altre realtà europee e messa in discussione dei modelli prestabiliti di lavoro • Modifica del progetto in itinere (flessibilità e problem solving efficace) • Condivisione completa e confronto continuo (comunicazione) • Grande investimento sul progetto in generale e sui ragazzi in particolare


2 FONTI per la VALUTAZIONE


Fonti per la valutazione La valutazione qualitativa

La valutazione quantitativa (risultati attesi)

(comp. trasversali e attitudini) •

Assessment

N°CV inviati dai ragazzi

Development center

N°contatti di lavoro/colloqui

Valutazione PAI

N°ragazzi inseriti in percorsi

Questionari e interviste formatori

Focus group ragazzi

Questionario follow up

di formazione (tipologie) •

N°ragazzi inseriti nel mondo

del lavoro (tipologia contratti)


3 CAMBIAMENTI

NEI RAGAZZI


Valutazione dei cambiamenti Ci sono stati cambiamenti? I ragazzi si sono attivati?

Lo possiamo capire da:

a) Assessment delle competenze/attitudini b) Feedback dei formatori (prima e dopo) c) Auto percezioni dei ragazzi (prima e dopo)


a) Assessment di

competenze e attitudini


Valutazione competenze in ingresso …

COMPETENZE TRASVERSALI

1

2

+ 3

4

5

6

- + ragazzi

Organizzare il lavoro in autonomia

7

3

5

3

10

8

6

5

4

2

12

6

3

8

7

11

7

3

8

5

13

5

Competenze comunicative ed efficienza interpersonale

5

5

6

10

8

Flessibilità cognitiva e motivazionale

5

10

3

15

3

Problem solving efficace e capacità di agire in situazioni difficili

3

6

5

9

9

Capacità di relazioni interpersonali e capacità di integrarsi socialmente

1

Saper agire nel contesto lavorativo Capacità di lavorare in team in modo efficiente

2

2

4


Valutazione attitudini in ingresso … ATTITUDINI

1

Curiosità Spirito di iniziativa

1

Flessibilità Creatività

2

Affidabilità Dinamicità e positività

Precisione e accuratezza

2

2

3

4

5

3

5

3

7

5

3

4

4

2

8

6

2

4

5

4

2

2

6

5

5

4

4

3

4

1

8

7

2

6

1

1

1

- + 8

10

9

9

10

8

11

7

8

10

10

8

9

9


Dall’Assessment emerge un gruppo.. con alcune risorse di iniziativa, problem solving e accuratezza Non abituato a lavorare in team e a relazionarsi

Poco abituato a vedere scenari alternativi

Tendenzialmente curioso e affidabile

GRUPPO con bassa autoefficacia percepita CON VOGLIA DI SPERIMENTARSI


b) Feedback dei formatori su

come avevano percepito i ragazzi all’inizio della loro attività


Come i formatori hanno visto i ragazzi.. SPAESATI, DISORIENTATI, IMPAURITI POCO ABITUATI A ORGANIZZARSI EMOTIVAMENTE VULNERABILI DISAGIO

Traffico metropolitano, allarmi che suonano, gente senza meta

Foglie sparse, portate via dal vento, con mulinelli


Come i formatori hanno visto i ragazzi.. FISSI nel loro COMPORTAMENTO , BASSO ENTUSIASMO davanti alle ATTIVITA’, POCA ENERGIA E PROATTIVITÀ TUTTI IN STAND BY (aspettano che qualcuno trovi loro lavoro) Paesaggio invernale con piante coperte di neve.. in attesa


Come i formatori hanno visto i ragazzi.. DIFFICOLTÀ RELAZIONALI (non guardano in faccia) DIFFICOLTÀ AD APRIRSI E AD AFFIDARSI

POCO ABITUATI A LAVORARE IN TEAM “LINGUAGGIO” INFORMALE

Primule chiuse e distanti tra loro

Paesaggio roccioso, tutti rannicchiati nelle rocce


Come i formatori hanno visto i ragazzi..

BASSA AUTOSTIMA (pensano di non valere e di non avere capacità) LOCUS OF CONTROL ESTERNO

Paesaggio nuvoloso, ventoso, con pioggia, non si può fare nulla …


Il Teatro psicosociale ha riconosciuto 3 target 1. “Ragazzi sperduti, disorientati, fragili”

2. “Ragazzi con difficoltà relazionali e sociali”

3. “Ragazzi reattivi” (hanno vissuto esperienze negative e hanno reagito con rabbia o fuga dal mondo, spavaldi)


c) Auto percezione dei ragazzi

all’inizio del progetto


Come si vedono i ragazzi.. •

DIFFICOLTA’ A STARE CON GLI ALTRI

CHIUSI IN CASA

ISOLATI

Riccio, mi chiudevo

Pipistrello, lontano dalla gente

Leprotto/Coniglio pauroso, mi nascondevo


Come si vedono i ragazzi.. •

FANNO PERCHE’ DEVONO

APATICI, INATTIVI

VITA TRANQUILLA IN CASA

(Baby sitter, pulire, fare poco)

Bradipo tranquillo, senza voglia di fare

Struzzo, che non guarda intorno


Come si vedono i ragazzi.. •

FATICA A AFFRONTARE SITUAZIONI NUOVE (“Sono negato”)

SENZA AUTOSTIMA (“Non credo in me”) Scimpanzé triste

Cagnolino/Pulcino


Come si vedono i ragazzi.. •

IPERATTIVI ..

MA SENZA OBIETTIVI

“disperdevo le mie forze”

Tigre aggressiva, o sei amico o nemico


d) Auto percezione dei ragazzi

alla fine del progetto


Come si vedono i ragazzi.. PIU’ APERTI CON GLI ALTRI

(“non ho timore di parlare” “sono più socievole con gli sconosciuti”..)

Delfino, allegro quando vede la gente

Cane, dimostro il mio affetto, giocherellone

Gatto/Gattino/Gatto selvatico più socievole, si avvicina


Come si vedono i ragazzi.. CON PIU’ VOGLIA DI FARE, DI VIVERE

PIU’ ATTIVI ED ENERGICI FANNO LE COSE CON PIACERE PIU’ TENACI

Leone, più mirato nell’azione

Lupo, vado a caccia del lavoro

Tigrotto, più aggressivo/determinato


Come si vedono i ragazzi.. CON PIU’ AUTOSTIMA

PIU’ SCIOLTI MIGLIORATI STANNO PIU’ FUORI CASA Tigre del bengala, è rara

Aquila, esco dal guscio


Competenze che i ragazzi sentono migliorate ..


Attitudini che i ragazzi sentono migliorate ..


Cosa dicono di fare per trovare lavoro SPIRITO DI INIZIATIVA          

Ho richiamato i vecchi contatti e ne ho cercati di nuovi Ho ripreso a cercare lavoro Mi informo di più Ho messo internet Ricerco su internet, chiedo in giro, mando CV, giro le agenzie Mi propongo, mi espongo di più Voglio farmi riconoscere la terza media per fare il corso da OSS Farò l’esame a breve per diventare barman Pubblicizzo la mia attività con Facebook e i biglietti da visita Cerco lavoro con un obiettivo specifico

ORGANIZZARE IL LAVORO IN AUTONOMIA   

Lista di cose che preferisco fare, lista di quelle che non voglio fare Ho strutturato il mio obiettivo Ho fatto un book dei miei lavori e li ho proposti

IMPEGNO E SPERANZA 

Mi sono impegnato nel tirocinio, forse si trasformerà in un contatto di lavoro


e) Feedback dei formatori

alla fine del progetto


Come i formatori vedono i ragazzi.. Foglie piĂš raccolte, piĂš senso, meno confuso

Collina di primule belle aperte a marzo, tutte vicine

Una mattina di sole, con le nuvole che si stanno diradando

La primavera con gli alberi fioriti, non uniforme

Alcuni senza meta ‌ altri che hanno una mappa e sanno dove andare


5 COME SI SONO

IMPEGNATI I RAGAZZI (la loro prestazione)


Come si sono impegnati i ragazzi

LIVELLO DI ATTIVAZIONE


a) Percorsi di formazione Ragazzi/e interessati alla Formazione: 14 (3

e9

)

Voucher di formazione già erogati: 8    

4 informatica (1 già concluso) 2 cucina 1 bar (concluso) 1 oreficeria

Vaucher di formazione da erogare:

6

3 ragazzi/e hanno espresso intenzioni di conseguire il Diploma di Scuola Media Superiore !!!


b) CV inviati dai ragazzi .. N째 ragazzi

Media CV inviati

6 4 3 2

8 30 97 166

Tot. 15*

53

* totale ragazzi raggiunti con il follow up La maggior parte dei curricula sono stati inviati attraverso i siti internet


6 CHE RISULTATI HANNO

OTTENUTO


Che risultati hanno ottenuto


a) Colloqui fatti dai ragazzi N째 ragazzi

N째 colloqui

3 3

0 1

2

2

4 2

3 5

Tot. 15*

33

* totale ragazzi raggiunti con il follow up


b) Inserimenti lavorativi e provenienza del contatto Inserimenti totali:

14 (7

e7

)


b) Tipo di inserimento lavorativo


4 COSA STANNO FACENDO

I RAGAZZI


Cosa stanno facendo i 20 ragazzi


N O T E N G A G E D

E D U C A T I O N

E M P L O Y M E N T

T R A I N I N G


Y E S E N G A G E D

E D U C A T I O N

E M P L O Y M E N T

T R A I N I N G


Yesme valutazione progetto 24 ottobre 2013 2