Issuu on Google+

Libreria Villa d’Este

NEW DREAM IT srl

Distribuzione Gratuita

Sempre aperto

Via Colsereno, 68 - Tel./Fax 0774.313899

TIVOLI Piazza Garibaldi, 7

tel./fax 0774.332440

vodafoneone.tivoli@gmail.com

Quindicinale per le Associazioni, la Cultura e il Tempo Libero

Anno XIV - Autor. Trib. di Roma 403/98 del 6-8-1998

Tel. 0774 336714

Fax 0774 315378

www.xlgiornale.it

info@xlgiornale.it

10 12

21 giugno 2012

Smaltimento a km zero?

Negli ultimi mesi il tema rifiuti ad est della Capitale ha avuto per protagonista il progetto di discarica a poca distanza dalla Villa Adriana. Accantonata Corcolle, diventata celebre nel mondo culturale nazionale e mondiale, per l’assurdità del progetto, Guidonia Montecelio riprende immediatamente il posto che le spetta nelle pagine di cronaca che riguardano lo smaltimento. Oggetto della controversia il previsto, e voluto dal Sindaco, impianto di Trattamento meccanico biologico dei rifiuti da 190.000 tonnellate l’anno. Le opposizioni del Circolo Legambiente e del Cra, sono antiche ma trovano nuova forza nell’inquinamento della falda causato dalla discarica e ricevono attenzione anche in parte della maggioran-

za che governa la città. Criticato il recente viaggio del Sindaco nel cuneese, per visionare l’esperimento di incenerimento avviato da un consorzio di comuni. Ci si chiede se a Guidonia qualcuno stia ipotizzando un completo ciclo che, partendo dalla discarica, attraversi un impianto di produzione di Combustibili Solidi Secondari nel quale i rifiuti tali e quali vengono triturati, ed arrivi al cementificio dove presto la normativa consentirà di bruciarli. Una parte delle scorie poi potrebbero finire nel cemento. Un ciclo a chilometri zero, redditizio per qualcuno ma letale per il riciclaggio e per le speranze che la Città dell’aria esca in tempi brevi da impianti industriali di impatto pesantissimo collocati al confine con le abitazioni.

Sport

Cinque pagine di resoconti e avvenimenti sportivi Da pag. 11 a pag. 15

TRASPORTI

TIVOLI

Pendolari: la rivoluzione della FM2 con la stazione di Mandela

Ritrovati reperti archeologici sul ponte dei Sepolcri in via Mazzini

a pag. 6

a pag. 10

a pag. 2-3

Offerte a pag. 4

LUCA N STY LE S. r. l.

Vendita di casette in legno prefabbricate e altre strutture in legno anche su misura e personalizzabili

Via Maremmana inf. Km 1,200 • Uscita Tivoli A 24 Tel. 0774 530306 - Fax. 0774 557409 - Cell. 329 1130664 www.lvcasedilegno.com - info@lvcasedilegno.com

.enne IMPIANTI di Chicca Nello

• CONDIZIONAMENTO • RISCALDAMENTO • INSTALLAZIONE, VENDITA E MANUTENZIONE CALDAIE • Concessionario Ufficiale

Promo Estate 2012: INSTALLAZIONE

CONDIZIONATORE

Marca Fujitsu 9000 BTU Inverter a parete classe A+ a partire da

The

Tivoli - Piazza Palatina, 14 Tel. 0774.330368 Cell. 327.3281883

€ 690,00 + IVA

Viale XXV Aprile 3/C - 00024 Castel Madama Tel./Fax: 0774 447662 - Cell. 335 6584542

CAMPOLIMPIDO - Loc. Il Giglio appartamenti nuova costruzione ottimamente rifiniti, trolocali con 1 o 2 servizi, disponibili con giardino o ampi balconi 15 mq circa. a partire da € 130.000,00

Altre offerte vedi pag. 16

Tribute Band

28 Giugno ore 21.00 al Planet Ripoli

STRADA SAN GREGORIO DA SASSOLA KM 2 DEVIAZIONE PER LOC.TÀ MONTERIPOLI - TIVOLI TEL./FAX 0774 318169 - WWW.PLANETRIPOLI.IT


2

XL

TERRITORIO

n. 12 2012

Inviolata: sì all’impianto di La posizione di Legambiente Guidonia Sull’impianto di trattamento meccanico biologico dei rifiuti a Guidonia dura la reazione di Legambiente: «Contro l’autorizzazione e la realizzazione dell’impianto di TMB abbiamo espresso ogni motivazione possibile ed opposto ricorso al TAR del Lazio – spiega il presidente di Legambiente Guidonia, Roberto Coccia -. La recente emersione sullo stato di inquinamento dell’area della discarica pone insormontabili ostacoli tecnici ed amministrativi alla realizzazione dell’impianto all’Inviolata. Direi che oggi, sulla “non” realizzazione del TMB all’inviolata si può essere cautamente ottimisti. Il consiglio comunale poi ha convenuto di realizzarlo “a bonifica avvenuta”. Il che significa mai». Il motivo? «Perché il sito non può essere bonificato», spiega Coccia. «Ma, in questo senso, l’ultima parola spetta alle conclusioni del piano di caratterizzazione messo in atto dal gestore della discarica (Ecoitalia ‘87), che saranno rese note forse ad ottobre prossimo. Noi crediamo che l’area della discarica potrà essere “bonificata” soltanto da processi naturali nel corso di tempi molto lungi. L’ostinazione della classe politica, impreparata ed incompetente ad affrontare e gestire la questione dei rifiuti riecheggia in ogni pubblica affermazione, nell’aula del consiglio e nella gran parte della stampa locale. L’impianto, quel tipo di impianto, o meglio con una linea di funzionamento ulteriore che ingloba ogni residuo magari altrove, lo si vuole comunque. Ma nessuno ha mai provato neanche a criticare nello specifico i punti

che noi anteponiamo alla sua realizzazione». Non solo critiche da Legambiente ma anche proposte. «Poiché il problema dei costi di gestione della raccolta differenziata sono da attribuire soprattutto al conferimento e smaltimento della frazione umida – aggiunge il presidente – abbiamo da tempo proposto la realizzazione di un impianto di compostaggio anaerobico, da insediare in prossimità del CAR. Detto impianto, oltre a produrre compost di qualità per l’agricoltura, produrrebbe anche energia termica e/o elettrica. Anche perché esiste un vergognoso deficit di questi impianti a livello provinciale e l’unico impianto di compostaggio lavora in saturazione. Una spesa potrebbe diventare un’entrata. Siccome la frazione umida non diminuirebbe nel tempo, i costi dell’impianto e del suo esercizio sarebbero ampiamente compensati in tempi brevi». Ferma la posizione di Legambiente in merito alle scelte che dovrebbe fare la politica guidoniana. «La politica nostrana – aggiunge il presidente di Legambiente - do-

vrebbe prendere formalmente atto dello stato di criticità ambientale al quale è soggetto l’intero territorio ed assumere atti conseguenti al suo risanamento. Insomma, dovrebbe rivedere le priorità del territorio nel senso di ridimensionare sensibilmente, fino a fermarli, tutti i processi degenerativi a danno delle matrici ambientali. La politica – continua Coccia - dovrebbe essere in grado di formulare e perseguire proposte e modelli di sviluppo e civiltà con al centro il cittadino, la sua salute ed il diritto inalienabile di conservare il suo ambiente naturale. Dovrebbe porsi l’urgenza della salvaguardia ed il recupero del patrimonio ambientale promuovendo investimenti mirati al ripristino di condizioni di vivibilità più sostenibili. In pratica si tratta di considerare la sostenibilità ambientale come presupposto irrinunciabile e vincolante nell’azione amministrativa che comporta riflessi ambientali. Alla politica, in sostanza, lamentiamo la mancata applicazione di un modello di governance ispirato ad Agenda 21». Per Legambiente “è l’ipertrofica espansione della città, che è la fonte

del degrado esponenziale della qualità della vita nel territorio di Guidonia Montecelio”. Quali quindi le necessità? «Quella – spiega ancora Coccia di disegnare un futuro territoriale in chiave post-industriale, superando l’epoca dello scempio operato storicamente da un ristretto gruppo di soggetti industriali, anche in considerazione che da tempo ormai si allarga la forbice tra ritorno occupazionale e danno al territorio di determinate attività. Il monitoraggio della qualità dell’aria e dello stato di salute della popolazione esposta ai fattori di rischio connessi con la vicinanza a determinati insediamenti industriali». Sempre sul piede di guerra, quindi. Quali le battaglie che Legambiente state per intraprendere? «Il nostro circolo – argomenta il presidente - porta avanti sempre più di una battaglia in parallelo con altre. Una nuova “battaglia” può scaturire da un fatto emergente o essere il frutto del maturare di eventi per i quali si rende necessario almeno un atto di denuncia. Ci sono poi, ovviamente, ragioni di opportunità per le quali alcune delle nostre battaglie hanno un processo di formazione necessariamente in “back-ground”, senza troppa pubblicità, per non comprometterne il risultato atteso. In linea di massima – conclude Coccia - posso dire che il tema della tutela del suolo e del sottosuolo, nonché la gestione del ciclo dei rifiuti sono - come sempre - il nostro ago magnetico e che ciò guiderà senz’altro i nostri prossimi passi». (MM)

GUIDONIA MONTECELIO – Questi i contenuti dell’ordine del giorno presentato nella seduta di consiglio comunale lo scorso 11 giugno dal capogruppo Pdl Marco Bertucci e approvato dalla maggioranza del sindaco Eligio Rubeis. Il “sì” al documento è arrivato subito dopo la bocciatura della mozione presentata dal Pd che a quell’impianto diceva invece un “no” secco: «Stante l’attuale stato di inquinamento del sottosuolo e delle falde acquifere – si legge nella delibera finale del documento -, si richiama il Sindaco, quale massima autorità sanitaria locale, ad intervenire nei confronti della società Ecoitalia srl, per la bonifica della discarica dell’Inviolata, anche realizzando gli interventi necessari in danno della società stessa. Che sia incompatibile la localizzazione all’Inviolata dell’impianto di TMB e, pertanto, siano revocati tutti gli atti autorizzativi precedentemente adottati. Non si realizzi nel Comune di Guidonia Montecelio alcun impianto di produzione di Css. Nel cementificio di Guidonia Montecelio non venga utilizzato Css come combustibile». Incompatibilità dell’Inviolata ad accogliere l’impianto, revoca di tutte le autorizzazioni precedentemente rilasciate e “no” alla quarta linea per la creazione di Css. Dopo il “no” della maggioranza alla mozione, votata punto per punto, l‘opposizione ha abbandonato l’aula. Deciso il sindaco Rubeis che in aula ha ribadito quanto più volte affermato: «Noi - ha detto il primo cittadino - siamo per fare l’impianto perché è l’unico modo per chiudere la discarica e faremo tutte le linee possibili per ridurre al massimo i rifiuti. Qui poi non si brucerà proprio nulla. La convenzione già approvata per il Tmb prevede che il cdr sarà portato fuori». Per il capogruppo Pd Domenico De Vincenzi dopo il voto si presenta ora il rischio concreto che al

TEL. 0774.317374

TIVOLI VIA ACQUAREGNA, 68 CASTEL MADAMA centro, indipendente, salone cottura, ampia camera, bagno, ripostiglio, 2 balconcini, termoautonomo € 95.000,00 cl. energetica “B” SAN POLO, ristrutturato, ingresso, cucina, salone, camera, bagno, cantina, giardino, termoautonomo, p.auto condominiale. € 110.000,00 cl. energetica “G” TIVOLI EMPOLITANA, ottimo stato, soggiorno cottura, disimpegno, camera, bagno, balcone, cantina, p.auto. € 169.000,00 cl. energetica “G” TIVOLI TOMEI, ristrutturato totalmente, salone, cucina, 3 camere, doppi servizi, ripostiglio, 2 terrazzi, termocondizionato. € 285.000,00 cl. energetica “B” TIVOLI BULGARINI, ampia metratura, panoramico, salone, cucina, 2 camere, bagno, termoautonomo, balcone. . € 186.000,00 cl. energetica “G” ROCCAGIOVINE centro, indipendente, saloncino cottura, camino, camera, bagno. € 38.000,00 cl. energetica “G” TIVOLI ARCI, bifamiliare, doppia entrata, grande metratura, 4 livelli, divisibile, mq 2.000 di parco € 550.000,00 cl. energetica “G” TIVOLI Empolitana, ottimo, ingresso, sala, cucina, 2 camere, doppi servizi, ripostiglio, 2 balconi, garage. € 320.000,00 cl. energetica “G” CASTEL MADAMA centro, ristrutturato, ingresso, soggiorno, cucina, camera, bagno, luminosissimo. € 107.000,00 cl. energetica “G” VILLA ADRIANA centro, ingresso, cucina, sala, 2 camere, bagno, giardino, p. auto, termoautonomo. € 220.000,00 cl. energetica “G”

Buzzi diventi inceneritore. Per il capogruppo Api Filippo Lippiello è tutto pura demagogia: «L‘impianto è il compromesso per chiudere la discarica. Si parla di una bonifica senza indicare i tempi e di un sito alternativo che c’è da chiedersi onestamente se potrà mai esistere». La Buzzi Unicem nel 2006 aveva richiesto alla Provincia di Roma l’autorizzazione a incenerire fino a 30mila tonnellate l’anno (96 al giorno) di Cdr nei propri forni. Il via libera al progetto non è ancora stato concesso. «Se l’impianto entrerà in funzione, il ciclo dei rifiuti potrebbe così chiudersi con l’incenerimento nel cementificio», denuncia Umberto Calamita, componente del Comitato risanamento ambientale di Guidonia. In merito alla possibilità che i forni del cementificio possano eventualmente in un futuro bruciare i rifiuti è intervenuto anche il vicino e confinante comune di Sant’Angelo Romano che lo stesso l’11 giugno, in contemporanea con la seduta guidoniana, ha approvato all’unanimità una mozione: «Il Consiglio e l’amministrazione comunale di Sant’Angelo Romano respingono, unitamente alla cittadinanza, con forza questa ipotesi e si adopereranno, presso il Ministero dell’Ambiente e le aziende coinvolte, per scongiurare ogni conseguenza nociva per il territorio e l’ambiente ed osteggiare eventuali autorizzazioni a favore del cementificio Buzzi Unicem per bruciare CSS, “carbon verde” o pet coke nei propri forni». Il tutto è nato a causa delle «Allarmanti notizie apparse su Il Sole 24Ore del 16 aprile scorso, secondo cui il ministro dell’Ambiente Corrado Clini sta pensando di formulare in tempi ristrettissimi un Decreto legge che permetta di bruciare nei forni dei cementifici i rifiuti urbani differenziati (plastiche, carta ecc.). Notizie che aprono uno scenario di

TIVOLI centro, ristrutturato, panoramico 2 livelli, soggiorno, cucina, 3 camere, doppi servizi, ripostiglio, terrazzo. € 195.000,00 cl. energetica “G” TIVOLI Empolitana, buono, 3 camere, cucina, bagno, ripostiglio, 2 balconi, p. auto € 220.000,00 cl. energetica “G” TIVOLI Empolitana, ampio ingresso, cucina, camino, salone doppio, 2 camere, bagno, 3 balconi ottimo stato. € 275.000,00 cl. energetica “G” CASTEL MADAMA centro, da ristrutturare, ingresso, cucina, 3 camere, bagno, balcone, ottima posizione. € 145.000,00 cl. energetica “G” CASTEL MADAMA centro storico, da ristrutturare, soggiorno, cucina, camera, bagno, ripostiglio, balcone, ottima posizio€ 90.000,00 cl. energetica “G” ne. SARACINESCO indipendente, monolocale mq 36, cantina, da ristrutturare, buona posizione. € 33.000,00 cl. energetica “B”

VICOVARO indipendente, 2 livelli, soggiorno cottura, camino, camera, doppi servizi, terrazzo € 55.000,00 o monolocale € 32.000,00 cl. energetica “G” CASAPE, panoramico, ingresso, cucina, 2 camere, bagno, terrazzo, garage soppalcato, termoautonomo. Poss. garage. . € 45.000,00 cl. energetica “G” MANDELA, adiacente casello, soggiorno cottura, camera, bagno, balcone, poss. cameretta, termoautonomo, terrazzo, p.auto. € 113.000,00 cl. energetica “G”

SAMBUCI centro, ampia metratura, ristrutturato, salone cucina a vista, 2 camere, bagno, balcone, termoautonomo. € 165.000,00 cl. energetica “G” CASTEL MADAMA, terreno mq 3.600, rustico mq 35, camino, bagno, acqua, luce, alberi da frutto. € 73.000,00 TIVOLI Pomata, rustico con terreno mq 4.700 edificabile con progetto approvato di villa 3 livelli, pozzo, fossa imof., rete elettrica. € 250.000,00 cl. energetica “G” CASTEL MADAMA centro, soggiorno cottura, 2 camere, bagno, balcone, ripostiglio. € 110.000,00 cl. energetica “G”

PISONIANO Empolitana, ampia metratura, ingresso, cucina, salone, 2 camere, bagno.€ 170.000,00 cl. energetica “G” VICOVARO adiacente Tiburtina, soggiorno cottura, 2 camere, bagno, balcone, veranda, termoautonomo. € 95.000,00 cl. energetica “G” CASTEL MADAMA Empolitana, villa singola 2 livelli, salone termocamino, cucina camino, 5 camere, doppi servizi, terrazzo, rustico attrezzato, mq 3.200 di parco. € 465.000,00 cl. energetica “G” TIVOLI Via Valeria, ristrutturato, ingresso, soggiorno, cucina a vista, 2 camere, doppi servizi, balcone, termocondizionato, cantina, giardino. € 180.000,00 cl. energetica “G” GERANO centro, ottima, palazzina cielo terra, soggiorno, cucina, 3 camere, doppi servizi, ripostiglio, cantina. € 120.000,00 cl. energetica “G”

VILLA ADRIANA Tiburtina, entrata indipendente, soggiorno, cucina, 2 camere, bagno, corte condominiale , p.auto. € 232.000,00 cl. energetica “G” MARCELLINA Indipendente, 2 livelli, ingresso, salone, cucina, 4 camere, doppi servizi, 2 garage, giardino. € 270.000,00 cl. energetica “B” TIVOLI centro, ampia metratura, ingresso, sala, cucina, 4 camere, doppi servizi, ripostiglio, 2 balconi, terrazzo. € 290.000,00 cl. energetica “G” SAMBUCI centro, 2 livelli, grande metratura, salone, cucina, 2 camere, bagno, 2 balconi, mansarda,bagno, terrazzo, termoautonomo. € 215.000,00 cl. energetica “G” TIVOLI ARCI, terreno pianeggiante, mq 3.200, acqua, luce, rustico, piscina e forno. € 120.000,00 mutuabili VICOVARO, da sistemare, 3 livelli, cucina, 3 camere, bagno, 2 cantine, terrazzo, 2 balconi. € 85.000,00 cl. energetica “G”

VILLA ADRIANA, nuova costruzione, 2 livelli, soggiorno cottura, 3 camere, doppi servizi, balcone, garage. € 230.000,00 cl. energetica “B” GERANO centro, 2 livelli,soggiorno cucina a vista, 3 camere, doppi servizi, termoautonomo, 2 terrazzi, cantina. € 79.000,00 VILLANOVA centro, nuovi con posto auto. € 109.000,00 TIVOLI Empolitana, buono, ingresso, cucina, 3 camere, bagno, 2 balconi, termoauto€ 220.000,00 nomo, posto auto.

AFFITTASI APPARATMENTI E LOCALI VARIE METRATURE

MUTUI AL 100% IN SEDE


XL

TERRITORIO

21 giugno 2012

3

trattamento meccanico biologico

“Sì” all’impianto di trattamento meccanico biologico dei rifiuti (Tmb) all’Inviolata e “no” all’utilizzo di combustibili da rifiuto di qualsiasi tipo (Cdr o Css) per alimentare gli impianti industriali di Guidonia come quello della Buzzi. La costruzione del Tmb, affidata alla Colari, a bocca di discarica dovrà essere “subordinata alla completa bonifica di tutte le eventuali aree interessate dall’inquinamento”. In caso contrario si dovrà “procedere nella ricerca di altri siti idonei ad ospitare l’impianto stesso”. Ma in nessun caso, come invece ipotizzato nelle ultime settimane, i forni del cementificio della Buzzi Unicem della Città dell’Aria useranno il Cdr (combustibile derivato dai rifiuti) o il Css (combustibile solido secondario) eventualmente prodotto dall’impianto come combustibile. Altrove sarebbe quindi, in linea di principio, possibile nuova emergenza ambientale per Guidonia Montecelio per Sant’Angelo Romano e per il territorio circostante». Dura la posizione degli ambientalisti: «Non solo la discarica di Guidonia sembra destinata a rimanere aperta ancora per molto. Ma il Co.la.ri. di Manlio Cerroni ha in serbo per questa zona un altro progetto – si legge in una nota del co-

mitato di risanamento ambientale -. La società privata, infatti, ha ricevuto l’autorizzazione per la costruzione accanto alla discarica di un Tmb, un impianto di trattamento meccanico biologico, che seleziona il rifiuto indifferenziato per produrre combustibile da rifiuti da bruciare negli inceneritori, con annesso un sito per la lavorazione dei rifiuti organici. Un investimento da

45 milioni di euro, «ammortizzabili» con un adeguamento delle tariffe di conferimento pagate dai Comuni. Cioè, pagano i cittadini. Dei rifiuti conferiti all’impianto – spiegano - secondo progetto, il 35 per cento diventerà Cdr (che contiene anche carta e plastica, materiali riciclabili ma dall’alto potere calorifico), il 3-4 per cento frazione ferrosa da re immettere nel mercato della

-50 €

329,00 €

Samsung ACE PLUS 249,00 €

199,00 €

-50 €

Samsung GALAXY NOTE 599,00 €

-100 €

499,00 €

...ed inoltre TABLET e IPAD a partire da 20 € al mese con 2 GB di Internet

Viale Roma, 78 – 00012 Guidonia Viale Tomei, 65 – 00019 Tivoli

Offerta valida fino ad esaurimento scorte

Samsung S ADVANCE 379,00 €

metallurgia, il 15-20 per cento sarà la frazione organica stabilizzata (Fos), e il 20 per cento sarà il residuo. Questi ultimi due materiali finiranno nell’invaso dell’Inviolata. L’impianto di trattamento, quindi, non porterà alla chiusura della discarica, ma determinerà la necessità di mantenerla in vita sine die». Questa quindi la denuncia dei comitati cittadini che insieme a Legambiente Guidonia, nel dicembre 2007, hanno presentato un ricorso al Tar contro l’impianto, ancora in attesa di giudizio. «Nel piano per il superamento dell’emergenza rifiuti nel Lazio stilato il 24 giugno 2008 dall’allora commissario straordinario nonché governatore del Lazio, Piero Marrazzo – scrivono ancora dal Cra - questo impianto avrebbe dovuto trattare 140mila tonnellate. Ma nell’autorizzazione concessa nel 2010 dalla giunta Polverini il numero sale a 190. Per i cittadini del Comitato risanamento ambientale si tratta di un vero e proprio attacco alla raccolta differenziata». C’è anche da ricordare il ricorso, pendente al Tar, da parte dello stesso Comune di Guidonia in merito alla capacità dell’impianto: «Lo sviluppo e l’incremento della percentuale di raccolta differenziata porta a una significativa riduzione della quantità di rifiuti non riciclabili, gli unici che, in quanto tali, dovranno essere destinati agli impianti di Tmb. Il che vuol dire che simili impianti sono destinati a essere utilizzati per quantità sempre minori di rifiuti. In questo quadro, appare del tutto illogico e irragionevole autorizzare oggi un impianto a trattare quantità di rifiuti notevolmente superiori a quella che, invece, era stata prevista come sufficiente durante la fase dell’emergenza rifiuti». Michela Maggiani

La battaglia sui rifiuti GUIDONIA MONTECELIO - Continua la battaglia sui rifiuti. Incrinata in un lampo la tregua tra il sindaco, Eligio Rubeis, e le associazioni ambientaliste. L’avvicinamento era avvenuto in occasione della firma da entrambe le parti di una lettera indirizzata al ministro per l’ambiente, Corrado Clini. Nella missiva – inviata prima che il caso Corcolle riesplodesse in tutta la sua intensità - si chiedeva che gli stessi “fattori escludenti” considerati per allontanare l’ipotesi della realizzazione di una nuova discarica a Corcolle, a due passi dalla Villa di Adriano, fossero applicati anche per il “Parco regionale naturale archeologico dell’Inviolata di Guidonia”. Nella lettera, quindi, sottoscritta anche da Rubeis, si chiedeva al ministro di chiudere il sito della terza città del Lazio “una colossale discarica attiva da 27 anni, tra reperti archeologici di particolare pregio e lembi di valore della residua storica campagna romana, tanto da aver ottenuto nel 1996 l’istituzione di parco naturale e archeologico”. «Non si facciano – aveva detto il primo cittadino - due pesi e due misure. Hanno ragione gli ambientalisti: una discarica è incompatibile con i numerosissimi reperti archeologici. Il ministro si deve adoperare per chiudere gli invasi e permettere una vera tutela del parco, come prescrivono leggi italiane e direttive Ue». Ci è voluto però poco per far riaffiorare le diversità di intenti tra il sindaco e gli ambientalisti. Il comitato di risanamento ambientale e la lista civica Il faro, separatamente, hanno, infatti, strillato – a seguito delle ultime dichiarazioni di Rubeis in consiglio - il loro “no” all’impianto di trattamento meccanico biologico all’Inviolata, accusando anche la politica di “ritardi, rinvii, sospensioni, improvvise assenze dall’aula”. «All’Inviolata – scrivono dal Cra – non possono essere collocati impianti per rifiuti, se si vuole ottemperare alla legge. E questo il Sindaco lo sa bene, tant’è che ha recentemente firmato una lettera inviata al ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, in cui chiede che sia rispettata la norma che esclude impianti per rifiuti all’interno o vicino ad aree protette». «Non si può spiegare – dicono da Il faro - il motivo di questo comportamento così irresponsabile ed incomprensibile, così cieco di fronte alle richieste della comunità. La situazione in cui versa il nostro territorio esige invece una pronta ed efficace risposta da parte degli amministratori». Nonostante le voci contrarie, anche all’interno del suo stesso partito, il sindaco, Eligio Rubeis ha affermato ancora, in base a quanto riportato dagli ambientalisti, “la sua convinzione che l’impianto di TMB possa portare alla chiusura della discarica. Ricordiamo che si tratta di un Impianto da 190mila tonnellate annue costruito a bocca di discarica! Le accelerazioni estemporanee che il primo cittadino esercita a favore del trattamento meccanico biologico all’Inviolata travalicano ogni senso di responsabilità ed escludono a priori l’adozione del principio di cautela, nonostante il riconosciuto stato di contaminazione. Nonostante che le mozioni della maggiore forza di opposizione trovino ampia eco in seno al suo stesso schieramento”.


L UC AN ST YL E S.r .l.

www.lvcasedilegno.com - e-mail: info@lvcasedilegno.com Tel. 0774 530306 - Fax. 0774 557409 - Cell. 329 1130664 Villa Adriana - Via Maremmana inf. Km 1,200 • Uscita Tivoli A 24

€ 2.700

€ 2.000

3x2

€ 3.600

3x3

3 x 3 + veranda

€ 5.000

4x6

5x5

€ 9.500

€ 8.100

9x6

€ 15.750

€ 6.750

€ 5.250

7x5

€ 16.800

6x8

€ 19.250

9x5

€ 10.800

8 x 7 spessore 70 mm

€ 4.000

6 x 6 spessore 70 mm

400 €/mq

da

i prezzi si intendono al netto di Iva

€ 1.600

NON FIDARTI DELLE IMITAZIONI 9 x 7 spessore 70 mm

11 x 7 spessore 70 mm

garage 5 x 4

a partire da € 400 al mq

Affidati a chi ha esperienza da più di 10 anni

Presentando questa pagina avrai il

10%

di sconto


XL

TERRITORIO

21 giugno 2012

Tivoli e la differenziata A Roma, Sindaco Alemanno e Ministro dell’Ambiente Clini, hanno firmato un accordo che prevede un’accelerazione spinta verso il sistema porta a porta. A Tivoli, nel secondo incontro che la delegazione del Comitato Uniti contro le discariche ha avuto il 13 giugno con l’assessore all’Ambiente, Riccardo Luciani ha esposto i risultati dei suoi incontri con i colleghi all’ambiente della Regione Lazio e della Provincia di Roma. I risultati sembrano promettenti in quanto la richiesta di avvio del Porta a porta e dei relativi contributi di avvio al nuovo sistema era stata già a suo tempo presentata dall’ultimo Commissario prefettizio Mario De Meo che era subentrato al Sindaco Baisi dimissionario. Per due isole ecologiche i progetti sono stati avviati e depositati presso gli Enti competenti con le relative richieste di finanziamento. In relazione all’avvio del procedimento che dovrebbe portare alla costruzione di un impianto di compostaggio sul territorio comunale, l’amministrazione comunale ha avviato i contatti

La vicenda discariche e rifiuti di Roma ha visto decadere anche la localizzazione nel sito di Pian dell’Olmo, così simile a quella di San Vittorino-Corcolle per quanto riguarda i vincoli idrogeologici. La soluzione resta ancora lontana, si continuano a cercare i siti provvisorio e definitivo ma nel frattempo qualcosa comincia a muoversi lungo il percorso di una raccolta differenziata in grado di raggiungere risultati decenti

con il tecnico per l’aggiornamento del progetto. La vicenda porta a porta è però vincolata alla situazione critica dell’Asa, l’azienda comunale che gestisce il servizio rifiuti e ogni tanto si vede chiudere le porte dell’Inviolata a causa del debito nei confronti del gestore. Il Comitato ha avanzato grosse preoccupazioni per quanto riguarda i crediti per milioni di euro che l’azienda vanta nei confronti di molte utenze commerciali ed industriali ritenendo fortemente scorretto ed ingiusto che i costi del servizio e degli interessi bancari dovuti a tale situazione, gravino solo sulle spalle di coloro che già pagano. Per quanto riguarda l’Iva sulla Tia, l’Asa emetterà ancora, in mancanza di una nuova legge che prenda in considerazione la recente sentenza della Corte di Cassazione che ha giudicato illegale la tassa sulla Tia, le bollette gravate di Iva, il Comitato intende perciò aderire alle campagne di autoriduzione e richiesta di rimborso avviate dalle associazioni dei consumatori.

“Rebibbia Ricicla” nella Città dell’Aria A dare una mano a fare bene la raccolta differenziata porta a porta nel comune di Guidonia Montecelio saranno i detenuti di Rebibbia. È stata, infatti, pubblicata lo scorso 15 maggio la determina dirigenziale che dice sì alla convenzione con la cooperativa sociale “Rebibbia Ricicla”. I detenuti della casa circondariale, dove è stato realizzato un impianto di cernita di imballaggi, lavoreranno quindi manualmente per raffinare e migliorare la qualità della plastica, dell’acciaio e dell’alluminio raccolti nelle nove frazioni del comune di Guidonia Montecelio. Saranno 1.500 le tonnellate di imballaggi in plastica e alluminio che annualmente saranno selezionati e preparati per il riciclo. Sarà la Aimeri, capofila dell’Ati che si è ag-

giudicata l’appalto per la differenziata a Guidonia Montecelio, a trasportare i rifiuti raccolti a Rebibbia per la lavorazione. Da una parte, quindi, si sostiene il lavoro delle persone detenute e dall’altra l’amministrazione guidoniana è pronta anche a guadagnarci: il materiale, infatti, sarà venduto con un introito stimato in 70mila euro all’anno. La convenzione scadrà il 31 dicembre 2013 e prevede che: «Ogni mezzo in arrivo viene pesato singolarmente. Il Comune fattura l’80 per cento del peso in entrata al valore di 100 euro a tonnellata. L’impianto si assume l’obbligo di avviare, ove possibile, i materiali a recupero, altrimenti saranno portati a smaltimento presso una discarica a propria cura e ricavi o spese». M.M.

5

“No” all’isola ecologica Marco Simone e Setteville nord dicono “no” all’isola ecologica in via Percile. Grazie anche al sostegno del comitato cittadino che ha veicolato le informazioni, lo scorso 15 giugno i residenti di questi due quartieri si sono ritrovati proprio lì dove dovrà sorgere l’isola ecologica per dare vita ad un vivace e gioioso sit in con tanti bambini. Partita anche una raccolta di firme. «La nostra non è una lotta contro un’isola ecologica nel quartiere – spiegano i promotori dell’iniziativa –. La raccolta differenziata è partita proprio qui e un po’ di merito per l’attenzione che abbiamo avuto e stiamo avendo per il quartiere ci andrebbe riconosciuto. Vogliamo solo scongiurare che questa sorga proprio dove potrebbe esserci un bel parco in grado di diventare la diretta prosecuzione della scuola e che unisca Marco Simone a Setteville nord. Questa dell’isola ecologica – continuano – avrebbe dovuto essere una scelta condivisa. L’amministrazione avrebbe dovuto consultarci per trovare insieme una giusta area alternativa, magari lontana dal centro abitato. Qui stanno anche per essere costruite altre case». I residenti, quindi, sono pronti ad altre iniziative. Il giorno seguente il sit-in tutti in chiesa per discutere e proporre. Lì dove sono già iniziati i lavori per la nascita dell’isola ecologica tutti vogliono il parco che manca. «Abbiamo acquistato le case in un piano di lottizzazione – continuano i manifestanti – che prevedeva tutti i servizi necessari, mai realizzati. Sono anni che ci promettono la scuola. I vincoli si fanno scadere e le aree agricole diventano improvvisamente e rapidamente edificabili. Case su case e neanche un parco? Qui vengono a vivere molte giovane coppie, dove dobbiamo portare i nostri bambini?».

Una postazione per gli oli usati GUIDONIA MONTECELIO – Vietato buttare l’olio usato nel water, ci sono le isole di raccolta. In alternativa allo scarico del bagno, in un contesto di raccolta differenziata dei rifiuti, nella terza città del Lazio è stata installata una nuova stazione per raccogliere e smaltire l’olio vegetale, per intendersi quello da cucina usato per la cottura e per la conservazione dei cibi. È stata, infatti, collocata una nuova isola aperta presso gli uffici dell’assessorato all’Ambiente di viale Roma 145 a Guidonia che si va ad aggiungere a quella già disponibile presso l’isola ecologica di via dei Faggi 61, angolo via Lago dei Tartari, e che fa parte di “un’iniziativa intrapresa dall’amministrazione comunale della Città dell’Aria allo scopo di tutelare e salvaguardare l’ambiente”. È arrivato, quindi, il momento di abbandonare la cattiva usanza di gettare l’olio usato nel water. Questo, infatti, finisce nel depuratore, uccide i mocroorganismi usati nel processo di depurazione delle acque che devono essere poi disoleate. La nuova isola è a disposizione di tutti i cittadini di Guidonia Montecelio, può raccogliere fino a oltre 300 litri di olio vegetale e viene svuotata quando colma. L’olio raccolto viene poi portato presso l’impianto di smaltimento della Lem di Frosinone che lo acquista dal Comune. Collaborare in questa operazione consentirà, quindi, a Guidonia Montecelio non solo di contribuire a salvaguardare la salute dei depuratori e dell’ambiente ma anche di guadagnare qualcosina.

Conoscere per difendersi! a cura dell’Associazione “Fara” L’Associazione di promozione sociale “Fara”, nasce nel 2004 a Roma ed è sempre stata attiva nei servizi socio informativi.

oggi, anche a Tivoli, apre uno sportello destinato ai cittadini che vogliono conoscere i propri diritti e capire come muoversi.

• Licenziamenti • Sanzioni disciplinari • Lavoro dei disabili • Validità contratti a termine/interinali

• Fallimenti di società • Mobbing • Controllo buste paga eccetera...

In modo del tutto gratuito offre consulenza e assistenza nelle problematiche legate al rapporto di lavoro.

Inoltre, sempre gratuitamente, fornisce tutta l’assistenza necessaria nella presentazione delle domande di:

• Pensione/assegno di invalidità civile • Indennità di accompagnamento • Riconoscimento handicap Legge n. 104/92 • Infortuni sul lavoro Inail

Avvocati esperti in materia previdenziale e del lavoro risponderanno alle vostre domande.

È inoltre attivo, con uno psicologo, un primo supporto psicologico per: problemi adolescenziali, coppie in crisi, adulti ecc. Si effettuano per IMU/ICI. Per info econteggi appuntamenti:

numero verde (solo da rete fissa) 800 313 992 “Conoscere per difendersi” si trova a Tivoli, V.lo Todini n. 6 Cell. 366 - 2790379

VILLA ADRIANA CENTRO (01/12) € 229.000,00 ampia metratura ingresso salone cucina abitabile, tre camere servizio ripostiglio, balcone soffitta di 20mq circa con terrazzo. Esterno in cortina. Ipe 175 cl. G

VILLA ADRIANA CENTRO (05/12) € 189.000,00

CAMPOLIMPIDO (45/12) € 172.000,00 piano terra ingresso salone doppio angolo cottura due camere doppi servizi balcone completamente ristrutturato. Ipe 175 cl. G

TIVOLI - VILLA ADRIANA CENTRO (30/12) € 190.000,00 appartamento luminosissimo ingresso soggiorno angolo cottura due camere servizio 2 balconi. Ipe 175 cl. G

TIVOLI - Villaggio Adriano (43/12) € 369.000,00 porzione di bifamiliare panoramica su tre livelli doppio salone quattro camere tripli servizi terrazzo giardino 700 mq sala hobby box auto. Ipe 175 cl G

TIVOLI - Via Empolitana (51/11) € 157.000,00 appartamento completamente ristrutturato composto da ingresso salone doppio con angolo cottura due camere bagno balcone. Ipe 175 cl G

appartamento ampia metratura ingresso salone doppio cucina abitabile due ampie camere servizio balcone. Ipe 175 cl. G

CASTEL MADAMA (38/12) splendido casale immerso nel ver- TIVOLI CENTRO - Via Empolitana (06/12) doppio ingresde unico nel suo genere 850 mq circa con parco di tre ettari pi- so salone angolo cottura camera bagno patio di 60 mq vero € 99.000,00 scina tre appartamenti indipendenti villino con sala hobby due affare. Ipe 175 cl. G box auto cantina dei vini chiesa privata Trattative riservate CASTEL MADAMA (54/11) villa unifamiliare bilivello: piano LOCALITÀ COLLE FARINELLO (28/12) indipendente in- terra ingresso sala tre camere servizio terrazzo di 50 mq ca; piagresso salone doppio cucina all’americana camera servizio ri- no seminterrato salone doppio con camino camera cucina abipostiglio 800 mq circa di giardino possibilità di ampliamento tabile servizio giardino di 800 mq ca. Ipe 175 cl.G da vedere Ipe 175 cl. G € 95.000,00 € 249.000,00 VILLA ADRIANA CENTRO (04/12) ampia metratura ingresso VILLA ADRIANA CENTRO (39/12) nuda proprietà ingresso sasalone doppio cucina abitabile quattro camere doppi servizi ri- lone doppio cucina abitabile due camere doppi servizi ripostipostiglio cantina 8 mq terrazzo di 190 mq circa poss.tà box au- glio due balconi. Ipe 175 cl. G € 189.000,00 to 25 mq ottima esposizione libero subito € 219.000,00 TIVOLI - Via Tiburto (44/12) ampia metratura panoramico COLLE NOCELLO (40/12) appartamento luminoso ingresso salone cucina abitabile due camere doppi servizi due terrazzi ing. salone tre camere servizio ripostiglio tre balconi. libero su€ 335.000,00 box auto Ipe 175 cl. G € 185.000,00 bito. Ipe 175 cl. G ARCI (03/12) villa unifamiliare unico livello ingresso salone TIVOLI CENTRO - Adiacente Empolitana (42/12) locale comdoppio con angolo cottura, tre camere, servizi, forno esterno, merciale di 170 mq più servizio, in ottime condizioni totalmente ristrutturato OTTIMO INVESTIMENTO Ipe 175 cl. G 1000 mq c.a di giardino pianeggiante Ipe 175 cl. G € 215.000,00 € 235.000,00

Ogni punto affiliato è giuridicamente ed economicamente autonomo

Punto Immobiliare Tivoli s.r.l. - Punto Affiliato ToscAno

Viale Tomei 20/22 - 00019 Tivoli (RM) - Tel. 0774 312689 - rm.tivoli@gruppotoscano.it ROMA • MILANO • TORINO • GENOVA • VERONA • BOLOGNA FIRENZE • NAPOLI • BARI • PALERMO • CAGLIARI


6

XL

TERRITORIO

n. 12 2012

Pendolari: la rivoluzione della FM 2 Tempo di Imu e di emendamenti GUIDONIA MONTECELIO – È tempo di Imu e di emendamenti. Il bilancio ancora non sbarca in consiglio e già si pensa ad emendarlo. Il documento finanziario ipotizza l’Imu al minimo sulla prima casa (4 per mille) e al 9 per mille sulle seconde e capannoni industriali e artigianali. In base a quanto riferito dall’assessore alle Finanze, Adriano Mazza, a seguito dell’approvazione in giunta del documento finanziario, “nella terza città della Regione sono circa 21mila i nuclei possessori di prima casa, gran parte di essi, con le detrazioni previste ancora nel decreto Salva Italia, potranno abbattere totalmente l’aliquota e non pagare nulla. Per i proprietari di seconde case e capannoni industriali e artigianali, l’aliquota fissata dall’amministrazione e del 9 per mille”. «Possiamo intervenire sull’imposta sulla seconda casa che pesa anche sugli imprenditori e sull’economia locale – ha detto il presidente della commissione finanze, Alberto Morelli (Pdl) –. Proporremo un emendamento per ridurlo dal 9 all’8 per mille. Le risorse che non entreranno in questo modo – aggiunge Morelli potrebbero essere per esempio reperiti togliendo alla futura società che gestirà i servizi di riscossione per conto del Comune l’agio, previsto dal bando, per il recupero dei non coattivi, con un risparmio di circa 1,5 milioni di euro». A parte l’Imu, la Tarsu aumenterà del 15 per cento e l’addizionale Irpef comunale è stata portata allo 0,8 per cento, con uno 0,3 per cento in più.

Convegno sulla salute mentale TIVOLI TERME - Venerdì 22 giugno presso il Grand Hotel Duca d’Este si terrà il convegno sulla Salute Mentale organizzato da IHG. L’intento dell’iniziativa è quello di far interagire clinici delle istituzioni pubbliche e del privato IHG con amministratori e politici che si occupano di tale settore al fine di individuare, assieme alle criticità di intervento, anche possibili linee di modifica degli attuali protocolli operativi che vedono impegnati a vario titolo una molteplicità di professionisti e operatori della salute mentale nella gestione di un’utenza così particolare come quella che necessita, per le peculiari forme di patologia riscontrate, di un inserimento “pro tempore” in strutture residenziali terapeutico-riabilitative e/o socio-riabilitative protette.

La strada della discordia Guidonia Montecelio e Fonte Nuova insieme per controllare via Lago Negro-via Monte Bianco definita “la strada della discordia”. Una task force intercomunale è, infatti, nata a seguito di un incontro tra i sindaci dei due comuni, Eligio Rubeis per Guidonia Montecelio e Graziano Di Buò per Fonte Nuova, lo scorso 12 giugno proprio “per monitorare” quella strada. Per Rubeis: «Sarà più scorrevole e più controllata». Saranno gli agenti della Polizia Municipale dei due comuni a “tenerla d’occhio”. Sono stati decisi anche dei provvedimenti per la “messa in sicurezza della strada, la segnaletica verticale e a terra, il divieto di transito per mezzi superiori ai trentacinque quintali, dispositivi parapedonali sui lati della strada contro la sosta selvaggia, comunque il divieto di sosta lungo tutta la strada”. «Via Lago Negro-via Monte Bianco – si legge nella nota degli uffici di Rubeis - è unica “via di fuga” per i dannati della ex provinciale palombarese, quasi tutti residenti a Santa Lucia di Mentana, dove ogni mattina si riversano migliaia di auto di pendolari diretti a Roma».

È annunciato così il nuovo modello di esercizio dei treni che percorrono la Roma-Avezzano. Servizio potenziato ma soprattutto un diverso regime che vede una diversificazione delle tracce orarie suddivise in tre tipologie: urbane e suburbane con i treni che fermano in tutte le stazioni, media e lunga distanza con poche fermate da Lunghezza in poi, sovra regionale tra Lazio e Abruzzo con poche fermate e veloce percorrenza, si fa per dire con una linea che risale al primo ‘900. A completare il nuovo assetto, l’attivazione della Stazione di Mandela, ribattezzata Valle dell’Aniene, come centro di interscambio ferro-gomma per un servizio di bus navetta con Subiaco a servizio dei comuni della Valle. L’idea è buona ed era attesa da anni in collegamento con il raddoppio del tratto Lunghezza-Guidonia che nel frattempo è ancora alle prese con i ritrovamenti archeologici che ritardano a chissà quando l’apertura dei cantieri. La rivoluzione, come al solito, si scontra con una linea ferroviaria obsoleta sfruttata al massimo delle potenzialità e con le difficoltà di coordinamento tra gli enti che, anche se coordinati per mezzo di accordi tra le regioni Lazio e Abruzzo, non perdono l’abitudine di agire individualmente. Per quanto riguarda il servizio ferroviario, i primi giorni di esercizio del nuovo orario hanno scontato i soliti ritardi di pochi minuti che però, in una linea a binario unico, aumentano ad ogni incrocio e non riescono ad essere recuperati nelle soste dei convogli a Roma Tiburtina, Valle dell’Aniene e Tivoli. Troppo esiguo il nu-

Più treni e punto di interscambio a Valle dell’Aniene-Mandela. Treno più bus-navetta per Subiaco. Convogli più celeri tra Tivoli, Guidonia e Roma. Qualche ritardo e saltano le coincidenze

mero dei convogli disponibili e del personale viaggiante. Il servizio navetta per la Val d’Aniene invece, sconta e scarica sui pendolari una rigidità che appare incomprensibile ma trova probabilmente origine negli stessi problemi di Trenitalia, scarsità di personale e mezzi. È assurdo infatti, il rispetto assoluto degli orari di partenza dalla stazione di Valle dell’Aniene del bus navetta se il treno arriva in ritardo: il bus coincidente parte vuoto ed i pendolari devono attendere il successivo, sovraccarico perché deve trasportare i viaggiatori di due treni. Tutto questo, in un periodo estivo che vede diminuire notevolmente l’affluenza quotidiana dei viaggia-

tori, c’è quindi tempo per registrare un meccanismo che con l’autunno, in mancanza di aggiustamenti, potrebbe incepparsi fino a provocare nuovamente quel ricorso alla soppressione dei treni unica risorsa per ristabilire una certa regolarità alla circolazione quando la tratta Roma-Tivoli si ingolfa a causa di qualche inconveniente tecnico relativo alle locomotive o agli apparati di stazione. In questo panorama di precarietà sono cadute le dichiarazioni dell’Amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato Mauro Moretti secondo il quale, nel 2013, i treni regionali potrebbero essere sospesi a causa delle ristrettezze di bilancio.

Affermazioni da considerare al limite della iirresponsabilità se non fosse ormai consuetudine nota, quella del vertice dell’azienda ferroviaria nazionale (i cui dirigenti, nel tempo, non pagano mai le conseguenze delle loro scelte strategiche sbagliate), di piangere soldi a copertura delle costose scelte strategiche nazionali i cui investimenti vanno nell’unica direzione delle linee ad alta velocità. La “stazione pensile di Roma Tiburtina” è lì a dimostrarlo. Ancora deserta e inutilizzata, fa il paio con l’altra grande struttura di Roma Ostiense costruita negli anni ‘90 per essere funzionale al servizio metropolitano per l’aeroporto, costata oltre cinquanta miliardi di lire, mai utilizzata veramente e che solo ora sembra aver trovato un suo utilizzo con Eataly (uno spazio multifunzionale interamente dedicato ai prodotti agroalimentari italiani di qualità ed alla loro distribuzione secondo i principi della eco sostenibilità). Intanto i pendolari continuano a viaggiare su treni vecchi (le elettromotrici 801/940 che circolano ancora sulla Tivoli-Roma, risalgono agli anni ’70) e sporchi. Nell’attesa di un raddoppio, ogni tanto preannunciato ma con i cantieri ancora da avviare, gli utentipossono attendere, i finanziamenti pubblici prendono altre direzioni, dopotutto lo sviluppo delle comunicazioni non si basa sull’Alta velocità e, per quanto ci riguarda, sulle complanari della A24? Sempre in direzione del trasporto su gomma mentre le prospettive vedono costi dei carburanti sempre più alti, e consumi in diminuzione, una miopia che non guarisce! Gianni Innocenti

Ater: Internet e telesoccorso gratuito nelle case di Campolimpido Parte da Guidonia Montecelio il progetto pilota dell’Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale Pubblica della Provincia di Roma (Ater): Internet e telesoccorso gratuito nelle case di Campolimpido. Si tratta del servizio open - net wi-fi che si va ad unire ad un importante servizio di telesoccorso. Il sistema, installato negli ascensori, consente anche “la registrazione online via web ed sms degli utilizzatori e un numero illimitato di utenti”. Ogni condomino avrà a disposizione una propria password d’ingresso per poter entrare in rete. «Abbiamo messo in campo – fa sapere il presidente Ater, Massimo Cacciotti - un’iniziativa importante che riveste soprattutto un carattere di utilità per i cittadini che risiedono in via Campolimpido. E quando affermo di utilità, mi riferisco ovviamente al servizio di telesoccorso che in caso di necessità, diventa uno strumento assolutamente in-

dispensabile. Oltre all’opportunità – aggiunge Cacciotti – di poter usufruire del servizio internet totalmente gratuito, una soluzione ritengo gradita ai cittadini, che si pone a supporto delle tante iniziative, che abbiamo e che intendiamo ancora realizzare. Con Guidonia parte un progetto pilota del sistema wi-fi che è nostro intendimento estendere anche ad altri Comuni della nostra Provincia». «Mi auguro e sono convinto – dice ancora il presidente -, che tale processo, possa svilupparsi con un alto senso di civiltà e rispetto, da parte di tutti, senza dover registrare atti di vandalismo che renderebbero vana ogni iniziativa di miglioramento della condizione di vita dei nostri condomini». L’obiettivo dell’Ater è poi quello di estendere il progetto anche ad altri comuni.


XL

TERRITORIO

21 giugno 2012

7

PD Tivoli. Una spaccatura insanabile Il Pd sceglie tra le polemiche il suo nuovo segretario. Al timone del principale gruppo di opposizione sale il consigliere Alessandro Fontana, record di preferenze alle ultime elezioni nel suo partito con 775 voti che nelle elezioni interne del Pd di sabato 9 ha ottenuto il 72 per cento dei voti. Per il neo-segretario, però, il cammino è subito in salita. «Completata la squadra con l’elezione dei segretari dei circoli territoriali (Daniele De Lellis per Tivoli Centro, Gesualdo Ursitti per Villa Adriana, Salvatore Fermo per Tivoli Terme) siamo pronti ad avviare una nuova stagione di rinascita nella nostra città – ha commentato Fontana, infermiere presso il reparto di Dialisi dell’ospedale di Tivoli, sposato con due figli - lavorando sempre con maggiore determinazione per mettere fine alla giunta Gallotti e alla sua maggiorana Pdl-Udc responsabile del mal governo della nostra città». «Chiusa la stagione congressuale, ora, il primo passo sarà mettere in campo tutte le risorse per un progetto politico di governo – continua - anche a Tivoli vogliamo costruire la “Piazza Democratica” con un profilo riformista autorevole e cercando di coinvolgere tutte le energie sane della città. Mi riferisco ai movimenti, alle associazioni di volontariato, alle forze impegnate nel sociale e ai comitati di quartiere oltre che a tutte le risorse civiche che vogliono dare un contributo nell’esclusivo interesse della città di Tivoli». Da sciogliere, per il nuovo seTIVOLI - Sabato 16 giugno circa cinquanta persone si sono riunite nel giardino del ristorante Adriano, sotto l’egida di Salviamo il Paesaggio per ipotizzare una nuova serie di iniziative a tutela e salvaguardia del territorio tiburtino avviato a quello che sembra un inesorabile degrado e consumo di territorio. In modo particolare l’obiettivo era mirato alla famigerata Lottizzazione Nathan che, a ridosso della Villa Adriana, vede la concreta possibilità di essere realizzata dopo la mancata concessione della sospensiva richiesta da WWF e Italia Nostra, da parte del Tar del La-

Il Partito Democratico celebra a Tivoli il congresso straordinario dopo mesi e mesi di duri scontri politici e procedurali tra le sue correnti. Partecipa, e ovviamente vince, solo la componente maggioritaria che in qualche modo fa capo a Vincenzi. Eletto Alessandro Fontana, già consigliere comunale, segretario cittadino. Ambrosi, Ferro, Pastore, Marconi ecc. non partecipano ai congressi e rimarcano il loro profondo dissenso gretario, ci sarà anche il nodo del gruppo che non ha partecipato al congresso. «Pur prendendo atto della loro decisione – commenta Fontana - resto convinto che è stato utile e opportuno procedere allo svolgimento del congresso straordinario al fine di consentire agli iscritti del Pd di eleggere democraticamente gli organismi

chiudere nessuna porta». «Vorrei anche ringraziare – conclude Fontana – i segretari e gli esponenti dei partiti del centro sinistra che sono venuti a portare i loro saluti al congresso: Federico Colia, Riccardo Reali, Giulio Bonansingo, Gilberto Boldrini e Giuseppe Di Tomassi».

dirigenti, come peraltro ho avuto modo di ribadire più volte e in diverse sedi nel corso di questi giorni. Ritengo che l’unità del partito venga prima di tutto, ripeto l’avversario politico da battere è solo Gallotti e la destra. Il mio augurio è che nel Pd non ci siano più correnti ma che si possa respirare un vento di aria fresca. Inoltre non voglio

Asa spa in agitazione Sciopero dello straordinario, l’Asa incrocia le braccia contro il “silenzio” del Sindaco sul futuro dell’azienda. Fino al 26 giugno il personale della municipalizzata lavoreranno solo durante il normale orario di lavoro. L’agitazione è stata indetta dalla Fiadel, preoccupata per l’incertezza che regna sulle sorti dell’Azienda Speciale Ambiente spa. Le ipotesi potrebbero essere tante, e molto diverse tra di loro: vendita totale o parziale, ingresso di privati, fusione con l’Ama di Roma, realizzazione di un impianto di compostaggio che darebbe valore all’azienda. «Esprimiamo forte soddisfazione sulla risposta positiva in merito alla stabilizzazione degli ultimi lavoratori precari (10, stabilizzati un mese fa, ndg) – hanno commentato con una nota dalla Fiadel - vertenza dove i vertici Aziendali hanno avuto un ruolo decisivo. Allo stesso tempo esprimiamo una forte preoccupazione sul futuro dell’Azienda a seguito delle dichiarazioni fornite alla stampa dal Sindaco riguardanti una eventuale privatizzazione dell’ASA di Tivoli. La scrivente ha chiesto più volte incontri al Sindaco senza nessun positivo riscontro. Lo stato di incertezza sul futuro dell’Azienda, non consente ai vertici Aziendali nessuna possibilità di investimento, ed i lavoratori si trovano ad operare in situazioni di disagio continuo e con il timore che venga meno il proprio salario. Per tutto ciò abbiamo indetto 9 giorni di sciopero dall’ effettuare lavoro in orario straordinario da 18 giugno al 26».

Il j’accuse di Ferro e Pastore Il congresso straordinario evidenzia la frattura insanabile nel Pd tiburtino. All’elezione del segretario cittadino una componente del Partito democratico non ha partecipato ed ha lanciato il suo “j’accuse”. «Il congresso del Pd di Tivoli è l’ennesima dimostrazione del vuoto politico che ha caratterizzato gli ultimi anni della vita politico-amministrativa della nostra città – commentano Andrea Ferro e Patrizio Pastore - L’acredine, l’incapacità di aprirsi al pluralismo e di instaurare un dialogo costruttivo interno tra le diverse aree che compongono il Pd ed esterno con tutte le altre forze politiche ha creato una frattura insanabile. Ormai i rapporti tra gli attori politici interni ed esterni al Pd di Tivoli sono idiosincratici, nessuno ha più voglia di relazionarsi con quella componente facente riferimento all’ ex-sindaco Marco Vincenzi. Sono in molti presenti in tutti gli schieramenti del Consiglio Comunale ed in altri gruppi politici che hanno preferito andar via dal Partito Democratico». «Noi oggi, non partecipando al Congresso del PD, abbiamo preferito non far parte dei gruppi dirigenti di un Partito che a Tivoli assomiglia sempre di più ad un feudo personale, conta delle tessere e mancata trasparenza sui costi della politica. Noi vogliamo per Tivoli un Partito Democratico vero, che diventi una forza aperta, partecipata, plurale, autenticamente riformatrice, dove gli iscritti siano riconoscibili dagli elettori per un plus di militanza, assiduità nella presenza, passione, affinché gli elettori siano i veri attori protagonisti delle scelte». «Ed ora noi, Pepe, Ambrosi, Marconi, Boratto, Ferro, Ielo, Pastore e tanti altri democratici che hanno costruito con il loro contributo significativo il Partito Democratico di Tivoli e che oggi preferiscono non far parte del gruppo dirigente a livello locale solo per un motivo, per non sentirsi ospiti nella propria casa e tra l’altro ospiti indesiderati – concludono - Noi li lasciamo lì a coltivare arroganza e aggressività, compiaciuti del loro splendido isolamento. Non avranno forse impedimenti formali a perseguire rendite di posizione ed istinti di conservazione sulle terme o sulle società partecipate, anche a costo di voti trasversali con porzioni di maggioranza».

Salviamo il paesaggio... dalla Nathan

zio. La lottizzazione è il motivo per cui, dopo la conclusione positiva della vicenda discarica, nella sessione annuale dell’Unesco che si terrà a San Pietroburgo a fine

Giugno, potrebbe essere avviato il monitoraggio sul monumento tiburtino patrimonio dell’Umanità. Infatti i 120.000 metri cubi edificabili si trovano all’interno della fascia di rispetto che tutela il monumento per la cui tutela, Comune di Tivoli e Governo, si sono a suo tempo impegnati. Il monitoraggio potrebbe addirittura portare, in caso di rilevanti inadempienze, alla revoca della iscrizione di Villa Adriana nell’elenco dei siti Unesco, un danno incalcolabile per il turismo tibur-

tino. Tra i presenti, oltre a semplici cittadini, appartenenti ad associazioni ambientaliste, comitati e partiti politici, tutti estremamente convinti che nell’area della lottizzazione possano essere realizzati solo edifici di limitatissima cubatura destinati alla cultura, inseriti in un parco che consenta un avvicinamento gradevole per i visitatori di un luogo del Mito come il monumento adrianeo. Presente anche Domenico Finiguerra, sindaco di Cassinetta di

Lugagnano, fondatore del movimento nazionale e della campagna nazionale Stop al consumo del territorio. Nella riunione, grazie ad alcune proiezioni, è stata presentata la storia della lottizzazione e sono state illustrate le ultime vicende, approvazione in seconda convocazione di dodici consiglieri comunali compresa, che vedono le palazzine incombere sempre più sui resti della grande Villa imperiale. Una nuova riunione a stretto giro vedrà l’attivazione di una serie di

iniziative che, a livello regionale e nazionale, tenteranno di arrestare l’edificazione che stringerà d’assedio il monumento. Ma non solo la lottizzazione di Mezzaroma, anche lo stato di vergognoso degrado che circonda il Sepolcro dei Plauzi e l’antico Ponte Lucano, sono stati oggetto della conferenza, in modo particolare perché la orribile muraglia è intimamente vincolata alla Nathan. Grazie ad essa infatti, potrebbe essere annullato il vincolo esondazione che impedisce ancora la realizzazione di ulteriori 60.000 metri cubi della lottizzazione stessa. (GI)


8

XL

CULTURA

n. 12 2012

Il 1° festival Villa Adriana -Tivoli Corcolle Il banchetto rinascimentale TIVOLI - Fino al al 4 novembre Villa d’Este ospiterà la prima grande mostra interamente dedicata all’arte del banchetto rinascimentale. È proprio in quest’epoca infatti che l'arte del convito italiano raggiunge l’apice, assumendo la supremazia sulla scena europea. Il banchetto, stupefacente apparato all’interno del quale confluivano molte diverse competenze per ottenere gli effetti più coinvolgenti, affidava allo “spettacolo” della tavola e ai suoi simboli, il compito di rappresentare la grandezza del principe. Curata da June di Schino, docente di storia della gastronomia e da Marina Cogotti, direttore di Villa d’Este, la mostra è promossa dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Roma, Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo e realizzata dalla De Luca Editori d’Arte.

La fiaba consola TIVOLI -Ha vinto una donna, un’insegnante di Tivoli. Nei giorni scorsi, un pezzo di storia del premio Andersen porta il nome di Margherita D’Alessandro, autrice della fiaba “Cuore di albero”. La giuria l’ha scelta tra 1.200 componimenti (700 quelli della sezione adulti) perché «rispetta i canoni tradizionali della fiaba di impostazione classica. Buona struttura e ritmo. Capacità di accompagnare il lettore lungo un percorso di crescita del protagonista. Aspetti di un’amicizia e di consolidamento di una relazione con l’attenzione agli aspetti personali dei protagonisti». L’ha spiegato bene Paolo Rumiz, giornalista testimonial del premio: la fiaba consola. Lui, ha raccontato al pubblico seduto nell’ex convento dell’Annunziata, ha iniziato a scrivere storie, in versi per seguire il ritmo della narrazione, per elaborare il lutto di una persona cara e consolare se stesso. «Quando ho letto la fiaba vincitrice ho provato la stessa emozione. Le storie servono a superare le crudezze della vita».

Mercante per un giorno GUIDONIA MONTECELIO - Torna l’iniziativa “Mercante per un giorno”. L’appuntamento, fino a dicembre, sarà per la terza domenica del mese nel parcheggio della stazione ferroviaria di Guidonia. L’iniziativa ha ormai preso piede in circa due anni di attività. Il motto degli organizzatori e promotori, l’Associazione Casa Calda di Guidonia e “Amici del parco” di Palombara, è “Riciclare, non buttare”. Per partecipare è sufficiente organizzarsi con un proprio banchetto per esporre la merce. Chiunque potrà vendere quello che realizza da sé, ma anche cose che non servono più, che si trovano magari ammassate in casa o nelle cantine. L’idea è nata lo scorso anno e, visto il grande successo, è stata riproposta. Le date sono le seguenti:15 luglio, 19 agosto, 16 settembre, 21 ottobre, 18 novembre, 16 dicembre.

Raduno 500 TIVOLI - L’appuntamento è fissato per domenica 8 luglio 2012 a Piazza Garibaldi con il “10° Raduno delle Fiat 500, auto e moto d’epoca - Città di Tivoli”. La manifestazione è patrocinata dal Comune di Tivoli e dall’Assessorato alle Attività Produttive e Turismo in collaborazione con l’Associazione Culturale Generazione Nuova e il Club Fiat 500 di Ostia. Nell’occasione sarà presentato il nuovo Club Fiat 500 Gruppo Tivoli, appena nato grazie all’amore che un gruppo di amici condividono per la vecchia e cara Fiat 500 e fortemente voluto dal Presidente Giancarlo Irilli che da oltre dieci anni organizza raduni a Tivoli e dintorni. Per informazioni telefonare al numero 347.8403946

L’idea del Festival “Villa Adriana nel cuore” nasce a seguito della decisione della governatrice del Lazio Renata Polverini di sopprimere il Festival internazionale di Villa Adriana cancellandone il finanziamento. E’ curiosa la coincidenza della chiusura di un Festival prestigioso, il cui cartellone ha potuto vantare anteprime mondiali di altissimo livello ( ricordiamo, fra le altre, Idiotas e Caligula del grande regista lituano Nekrosius) con la possibile, per fortuna ora scongiurata, apertura di una discarica a soli 700 metri dalla Villa Imperiale di Adriano, se non per il fatto che questa scellerata idea segue il corso di una politica di devastazione di un territorio di straordinaria bellezza già pericolosamente degradato. IL FESTIVAL VUOLE ESSERE un segnale, forte, di resistenza civile e culturale, un pubblico atto di accusa contro la cattiva gestione di beni culturali che appartengono al mondo intero. E’ necessario cambiare rotta e restituire ai cittadini il patrimonio della Bellezza per troppo tempo vilipeso dalla miope logica degli affari. Cultura (teatro, letteratura, musica, storia e archeologia) e Ambiente (agricoltura, rispetto del territorio) saranno gli argomenti che animeranno il Festival, gli stessi che hanno generato il progetto SAVE ITALY di Philippe Daverio del quale il Festival fa parte. Il progetto SAVE ITALY di Philippe Daverio C’era una volta l’Italia. Era molto bella e molto povera: al di là della crisi attuale, ora è molto meno povera e molto meno bella. Possiamo immaginarci un futuro in cui rimanga agiata e torni ad essere bella? Salviamo l’Ita-

Direttore Artistico, Urbano Barberini madrina, Franca Valeri; coordinamento ed organizzazione, Viviana Broglio, Gianni Innocenti, Roberto Testarmata. Nasce con questo organigramma il festival alternativo “Villa Adriana nel cuore“

lia! Save Italy, è un movimento internazionale culturale e di opinione che Philippe Daverio ha lanciato per un semplice e ben preciso motivo. Il nostro Paese compie 150 anni di vita e, dopo un secolo e mezzo, noi tutti dobbiamo prendere atto di una nuda e cruda realtà: non ce la facciamo a tutelare e preservare il nostro immenso patrimonio culturale che la storia ci ha lasciato e che non appartiene solo a noi ma all’Umanità intera. Questo patrimonio deve essere salvato con l’aiuto di tutti, perché l’Italia e gli Italiani da soli hanno dimostrato di non saperlo e poterlo fare. Save Italy dunque non si pone come un collector di finanziamenti per la tutela dei beni culturali e ambientale, vuole solo dar vita ad un movimento di opinione, esteso anche a livello in-

ternazionale, che prenda coscienza e consapevolezza del fatto che i preziosi beni della nostra penisola sono patrimonio del mondo intero e su questo basi le sue attività di pacifica ma ferma lotta per la loro tutela e salvaguardia. È una vera battaglia che Philippe Daverio propone: quella della civiltà, quella degli educati! È una battaglia assolutamente e convintamente elitaria, e altra non potrebbe essere quella dove i consapevoli e gli educati intendono tornare a essere da guida ai disattenti e ai distratti. E se ci si riuscisse, tornerebbe emblematica la frase di Churchill a proposito dei giovani inglesi che andarono a battersi nei cieli durante il secondo conflitto mondiale: “mai, nella storia, così tanti hanno dovuto così tanto a così pochi”.

Il Programma Il Festival si svolgerà nel mese di Luglio con un’appendice a settembre e verrà presentato ufficialmente a Roma giovedì 5 nel Tempio di Adriano a piazza di Pietra. Sono previsti 5 main events ad ingresso gratuito (che avranno luogo il 11,18,18,25 alle ore 21.00) più una serie di iniziative collaterali. Tutto sarà improntato alla valorizzazione del territorio, della sua storia, della sua cultura, dei suoi prodotti enogastronomici. Le locations, sono state individuate privilegiando quelle in grado di offrire oltre allo spazio anche un appeal in termini di importanza storica e bellezza artistica (Villa Adriana, Anfiteatro di Bleso, Scuderie Estensi, Villa Gregoriana). Gli artisti si esibiranno a titolo gratuito in omaggio allo spirito di resitenza civile e culturale della manifestazione. Il cartellone prevede, oltre a due concerti jazz di gran livello: • Processo a Giulio Cesare di Corrado Augias e Wladimiro Polchi, a cura di Giuseppe Marini con Urbano Barberini, Paolo Bonacelli, Gian Domenico Cupagliolo, Valentina Bardi e Renzo Amato • Serata Franca Valeri con Pino Strabiolo, in un testo scritto appositamente dall’attrice sul tema della discarica vicina al Sito Unesco • Uno spettacolo con Lucrezia Lante della Rovere e Francesca Daloia • La presentazione del libro di Ilaria Borletti Buitoni, Presidente del Fai, Per un’Italia possibile. La cultura salverà il nostro paese? • La consegna del Premio “Salviamo Villa Adriana”.

Da un nostro piccolo lettore, riceviamo e pubblichiamo

Sant’Andrea: un successo il campo estivo TIVOLI - La parrocchia di Sant’Andrea nella settimana dal 10 al 17 giugno ha organizzato un campo estivo per ragazzi (Grest) dai 6 agli 11 anni. Il gruppo estivo è stato organizzato e gestito da Don Leonardo e da volontari della parrocchia divisi tra catechiste, ragazzi e genitori armati di tanta disponibilità. Il tutto è stato fatto nella casa del parroco a S.Anna, dove si trova un bel giardino adatto alle attività ludiche. In questa settimana si sono susseguite diverse attività di gioco e di di riflessione. Serata finale il 17 giugno dove i partecipanti al campo si sono esibiti in spettacoli di: ballo, canto e recitazione davanti ad una platea di familiari. Ogni giorno era a tema con un colore che significava qualcosa: il colore terra simboleggiava l’amicizia, il blu la gratitudine, l’arancione generosità e creatività,verde gratuità, rosso gioia e giallo oro amore. Il Grest per i ragazzi che l’hanno frequentato è stata una nuova esperienza formativa per tutti:sia per quelli che l’hanno frequentato più anni sia per coloro che erano alla loro prima esperienza. Un ringraziamento va a Don Leonardo che durante la settimana ha incitato tutti noi al gioco, all’amicizia e all’amore verso il prossimo. Non a caso il tema del Grest era... rispondere all’amore si può!!! Mattia


XL

CULTURA

21 giugno 2012

A Guidonia c’è la “pizzica” Tutti in movimento a suon di pizzica. Sabato 23 giugno, infatti, la piazza del Municipio di Guidonia Montecelio ospiterà la prima “Festa della Pizzica Salentina” di Guidonia Montecelio organizzata dalla Cooperativa Sociale onlus “La città della gioia”. «Un evento – spiegano gli organizzatori - che si propone di portare a Guidonia i sapori, i colori, le musiche e le tradizioni di una regione, la Puglia, nella quale affondano le proprie origini gran parte degli abitanti della Città dell’Aria». «La festa – si legge in una nota , che ha ottenuto il patrocinio della Regione Lazio, della Provincia di Roma e del Comune di Guidonia Montecelio è stata curata nella sua ideazione e orga-

nizzazione dalla Cooperativa Sociale “ONLUS” La città della gioia, un’associazione che opera da diversi anni sul territorio di Guidonia nel campo del recupero delle tradizioni popolari e nell’esplorazione, ricerca e condivisione di antiche forme di arte e cultura, con una sensibilità particolare verso le esigenze di tutte le categorie sociali più deboli tra cui i giovani e gli anziani».

PROGRAMMA “Il compito di scaldare i piedi ed i cuori dei “pizzicati” di Guidonia sarà affidata al gruppo etnomusicale salentino “I PIZZICA SALENTINA” composto da 8 musicisti e 2 danzatrici che vanta un curriculum discografico e concertistico decennale a livello nazionale, e che si esibirà a partire dalle ore 21:00 fino alle ore 24:00. Interverrà inoltre alla manifestazione il DJ Sutura, noto al folto pubblico dei giovani nella veste di componente della band electro-industrial-metal SURGERY, che curerà una selezione di brani salentini da porzionare e servire caldi in alcuni momenti live della festa. Ma la festa della Pizzica non è solo musica, essa è e

sarà anche riscoperta della tradizione culinaria e dunque a tutti coloro che arriveranno sulla piazza Matteotti si offrirà anche uno spettacolo enogastronomico grazie alla preziosa partnership con il Comune di Minervino di Lecce dal quale proviene il gruppo enogastronomico formato da 10 elementi circa che preparerà - sotto gli occhi di tutti coloro che vorranno carpirne i segreti manipolatori - due dei prodotti forse più rappresentativi della cultura culinaria salentina: le orecchiette e le pittule. A fare da cornice al tutto saranno infine gli stand allestiti con prodotti tipici quali il vino, i taralli, le confetture, l’olio e dolci. Michela Maggiani

FAI Jazz. Le parole della musica TIVOLI - Tre serate all’insegna del jazz pensate dal FAI – Fondo Ambiente Italiano per un’estate in musica da vivere al Parco Villa Gregoriana, domenica 1, 8 e 15 luglio 2012, dalle ore 18.30 alle 21, dal titolo “FAI Jazz!” che vedrà artisti molto apprezzati a livello internazionale esibirsi e raccontarsi nel corso di una chiacchierata con il musicologo Mario Poggi. I concerti saranno preceduti da una visita guidata al parco e da una degustazione enogastronomica dei prodotti tipici del territorio organizzata da Slow Food. A seguire spazio ai concerti, uno diverso ogni serata, che si svolgeranno in una location d’eccezione: la radura di Manlio Vopisco. Il primo appuntamento con “FAI Jazz!” è in programma

Parco Villa Gregoriana Domenica 1, 8,15 luglio

per domenica 1° luglio che vedrà Michele Rabbia protagonista di un concerto dedicato alle percussioni e ai ritmi; il ciclo proseguirà domenica 8 lu-

glio con Antonello Salis in assolo alla fisarmonica e si concluderà domenica 15 luglio con Antonio Forcione, virtuoso della chitarra in duo con il percussionista Dado Pasqualini. DOMENICA 1 LUGLIO concerto di Michele Rabbia Michele Rabbia, batterista e compositore, capace di costruire suggestive narrazioni musicali con l’utilizzo di percussioni e oggetti sonori non convenzionali, nella sua intensa attività concertistica e discografica ha collaborato con artisti di fama internazionale tra cui Charlie Mariano, Marilyn Crispell, Dominique Pifarely, Louis Sclavis, Matmos, Matthew Shipp e molti altri. Biglietto di ingresso: (comprendenti visita guidata, degu-

stazione enogastronomica e concerto): Singolo: 30 €; Coppia: 25 €; Iscritti FAI: 23 €.

...anche yoga Sabato 30 giugno, dalle ore 14.30, evento da non perdere al Parco Villa Gregoriana, dove il FAI – Fondo Ambiente Italiano organizza una giornata all’insegna del benessere psicofisico grazie a un evento meditativo-musicale aperto a tutti che permetterà ai visitatori di sperimentare la disciplina dello yoga immersi nel verde rigoglioso del Parco e offrirà un’eccezionale serata di note in compagnia del trio Pollock Project.

9

Benvenuta estate Artisti di strada, menù a prezzi “d’occasione” e negozi aperti fino a mezzanotte, i commercianti di Tivoli centro si muovono contro la crisi. Organizzata da Tivoli Impresa, si terrà venerdì 22 la festa Benvenuta Estate TIVOLI - Sei piazze del centro coinvolte, oltre venti artisti itineranti, dodici negozi che offriranno i menù promozionali (15 euro menù completo, 2.50 pizza margherita, 1 gelato, 0.50 caffè), e poi shopping fino a mezzanotte, ma l’idea è di andare oltre i confini tiburtini. «Vogliamo attrarre utenti da Roma e da tutto il circondario – commentano da Tivoli Impresa – ricordiamoci che in un raggio di 200 chilometri da Tivoli abitano oltre 9.5 milioni di persone». «Questo è un punto di partenza per sviluppare nuovo progetti, che possano includere anche il pernottamento sempre con prezzi favorevoli – continuano a spiegare da Tivoli Impresa – l’obiettivo è far arrivare visitatori, utenti, nella nostra città. Vogliamo attrarli e farli fermare, siamo contro il turismo mordi e fuggi che a Tivoli non porta nulla. Intanto iniziamo con Benvenuta Estate. Questo è il primo anno che viene affidata a noi l’organizzazione di questi eventi, dopo sei anni dei Venerdì dello Shopping. Per noi è come se fosse l’anno zero. In prospettiva vogliamo far fermare i visitatori almeno una notte con eventi, visite guidate e shopping fino alla mezzanotte. Per il 2013 vorremmo una città aperta tutte le prime domeniche del mese, con pacchetti “week end” da una o due notti. Per far questo ci servono eventi e manifestazioni che richiamino i visitatori. In questa ottica vorremmo rilanciare i grandi festival che, negli anni scorsi, rappresentavano una grande attrattiva: rock, jazz ed etnica». «Noi saremmo disponibili a lavorare su un calendario programmatico, stilato con largo anticipo – continuano da Tivoli Impresa – ma ad oggi manca la programmazione. Noi già lanciamo due idee per il prossimo anno, una mostra-mercato dei fiori da tenere verso maggio ed un concorso fotografico di tre giorni invitando i fotografi a ripercorrere i passi dei grandi pittori del Gran tour. Ma di iniziative se ne potrebbero fare tante come un concorso di writers per esempio o in autunno una manifestazione per promuovere il travertino locale o l’olio locale, tipo Frantoi Aperti». «Tivoli Impresa si farà promotrice di queste iniziative – concludono dall’associazione dei commercianti – e cercheremo di coinvolgere gli imprenditori disponibili a creare un grande salvadanaio per investire in comunicazione e negli eventi del 2013, che senz’altro potrebbe portare molta utenza da Roma e dal centro Italia. Anche perché il commercio tiburtino è in crisi, ad ottobre potrebbero chiudere altri dieci negozi. C’è stato un drastico calo dei consumi e l’aumento del turismo, se mordi e fuggi, non porta benefici».

L’Infiorata a Civitella

A Paterno con la “1° maggio”

Domenica 10 giugno, come ogni anno in occasione del Corpus Domini, si è rinnovata a Civitella, grazie al lavoro organizzativo dell’Associazione Monte Pellecchia, la tradizione dell’Infiorata, con grande partecipazione di popolo. I tradizionali tappeti di fiori — nella Piazzetta, alla “Casaccia” e in piazza della Veduta — hanno testimoniato della devozione dei Civitellesi, che si sono per ore avvicendati, in ginocchio sul selciato fin dalle prime ore del mattino, nell’allestimento di questi fragili ed effimeri capolavori di colore, fatti di umile materia: tanti fiori variopinti (il giallo intenso della ginestra, il bianco o il rosso dei garofani), sabbie e terre di varie sfumature, foglie, riso variamente tinto. Disegni antichi di soggetti sacri, o rielaborazioni iconografiche moderne, i temi delle raffigurazioni.

Avrà luogo presso l’area di via Val Gardena (lungo la Tiburtina vicino alla caserma dei Vigili del fuoco) la seconda festa organizzata dall’Associazione 1° Maggio nei giorni 29 e 30 giugno e 1° luglio. Quest’anno il tema sarà “la musica come veicolo di comunicazione tra i popoli”. Il programma tra l’altro prevede venerdì 29 il 1° concorso musicale di band locali, sabato 30 lo spettacolo musicale con i Big One, cover ufficiale dei Pink Floyd e Domenica 1° luglio spettacolo di musica e teatro con i Fracmirè.

LOCALITÀ MONITOLA - Costruzione di 50 mq con acqua e luce + terreno di 7.000 mq € 105.000,00 trattabili VILLA ADRIANA - VIA DEGLI ORTI - Villino a schiera di 200 mq. Nuova costruzione. Rifiniture di pregio € 375.000,00 TIVOLI - VIA GIORDANI - Villa capotesta panoramica con rifiniture di pregio € 500.000,00 PISONIANO - Terra-cielo per complessivi 75 mq + 20 mq di giardino. Ristrutturato € 70.000,00 CASTEL MADAMA - App.to 2° piano completamente da ristrutturare, 50 mq centrale € 70.000,00 TIVOLI - CASALI DELLA CASTELLUCCIA - Porzione di bifam.per 400 mq con 3.000 mq di giardino. Ottime rifiniture € 450.000,00 SAN POLO DEI CAVALIERI - CENTRO STORICO appartamento da ristrutturare di 60 mq su due livelli con balcone. Panoramico e luminoso. € 55.000,00 TIVOLI - VIA VALERIA - App.o sala, cucina abitabile, 2 camere, bagno, cantina di 20 mq + orto di 100 mq. Possibilità box € 169.000,00

Viale Trieste, 28/30 - 00019 Tivoli Tel./Fax: 0774.317941 lucianiimmobiliare@gmail.com

www.lucianimmobiliare.agenzie.casa.it TIVOLI - LOC. CROCETTA - Villa capotesta di nuova costruzione 240 mq + 100 mq di giardino € 350.000,00 CASTEL MADAMA - ZONA EMPOLUM - Rustico da rifinire 45 mq + 16 mq preesistenti sanati come civile abitazione con 1.200 mq di terreno. Splendida posizione € 80.000,00

TIVOLI - LOCALITÀ REALI - Villa su 4 livelli già divisa in due unità abitative. P. interrato: taverna con camino, cantina e box; P. terra: ingresso, sala con camino, cucina abitabile, tre camere e due bagni; P. primo con accesso indipendente: salone, cucina abitabile, due camere, due bagni; p. secondo mansardato: due camere e due bagni; 2.300 mq di giardino Tratt. riserv.

TIVOLI - AD.ZE STAZIONE - appartamento composto da ingresso, cucina abitabile, due camere, bagno e terrazzo soprastante di 50 mq. Ristrutturato. € 160.000,00

AFFITTI TIVOLI - AD.ZE PIAZZA RIVAROLA - locale di 70 mq ristrutturato, volta a botte, bagno t.autonomo, ingresso indipendente, ideale per ufficio € 500,00 VILLA ADRIANA - appartamento composto da sala con angolo cottura, camera e bagno con balcone e posto auto € 650,00


10

XL

CULTURA

n. 12 2012

Tivoli: ritrovati reperti archeologici nei pressi del ponte dei Sepolcri La terra tiburtina continua ad essere munifica di doni, così, nelle opere di sistemazione del giardino di Largo Mazzini, presso il ponte cosiddetto dei Sepolcri, sono usciti fuori dalla terra dei reperti archeologici, tra cui una stele marmorea rovesciata, di cui ancora sappiamo poco. Riflettiamo sull’istituzione del Museo di Tivoli TIVOLI - La terra tiburtina continua ad essere munifica di doni, così, nelle opere di sistemazione del giardino di Largo Mazzini, presso il ponte cosiddetto dei Sepolcri, sono usciti fuori dalla terra dei reperti archeologici, tra cui una stele marmorea rovesciata, di cui ancora sappiamo poco. Allertata la Soprintendenza, è giunta rapida la dott.ssa Benedetta Adembri, che ha fatto un sopralluogo venerdì scorso, di cui aspettiamo il resoconto. Sappiamo che nel 183435, durante i lavori per l’apertura dei cunicoli gregoriani, venne riportato alla luce in quell’area un sepolcreto, che doveva estendersi lungo tutta la riva sinistra dell’Aniene, comprendendo la Tomba della Vestale Cossinia. Dalle fonti, apprendiamo che il Cardinal Rivarola, nonostante nel 1834 fosse malato, impartì direttive al Segretario della Congregazione delle Acque, mons. Francesco Massimo, protettore di Tivoli e maggiordomo di papa Gregorio XVI, esprimendosi in questo modo, circa il sepolcreto rinvenuto: “ ai cippi, alle lapidi, o a qualche sarcofago di già trovato o che possa trovarsi, vuole che resti ciascuno di essi nel proprio posto e che d’intorno gli venga fatto un boschetto di piccoli cipressi”. L’ESECUZIONE di quanto sopra fu affidata all’ingegner Maggi, che, sostituito Clemente Folchi -autore dell’ambizioso progetto di deviazione dell’Aniene- demolì un muro pericolante di fronte al ponte detto dei Sepolcri e sistemò l’area circostante. Alcuni cippi e lapidi vennero portate lungo i viali della Villa Gregoriana, mentre altro materiale venne sistemato nel cosiddetto “Pincetto”, una casina che fungeva da ingresso alla Villa Gregoriana, dove nel 1917 fu inaugurato un Museo Civico, il quale rimase aperto sino al 1926. Piccolo ma interessantissimo per i reperti custoditi, peraltro in una situazione scenografica d’eccezione considerando il panorama in-

I GAS per i terremotati emiliani

cantevole. Nella “Relazione Storica del traforo del Monte Catillo in Tivoli per inalveazione del fiume Aniene” (1838) Monsignor Francesco Massimo, scrisse: “L’Amministrazione, onde queste venissero conservate determinò adornarne in bella guisa una piccola stanza del casino di sua proprietà posto al di sopra dell’imbocco de’ cunicoli e, di fatto, in tal foggia venne essa ridotta e rivestita nella sua volta e pareti da sembrare una grotta incantata. Bello è specialmente l’ammirarla al riverbero di una fiaccola, il cui tremulo lume da mille lucide pietruzze in ogni senso ripercosso, d’ogni dove svariatamente ed a mille colori riproducesi”. SAPPIAMO CHE IL MATERIALE del museo venne trasportato nel Palazzo San Bernardino al fronte di alcuni reperti lasciati in situ, poi scompaginati, insieme al Pincetto, dal bombardamento. Del resto, qualche anno fa, venne trafugato dallo stesso giardinetto un cippo funerario, poi recuperato dal nucleo dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Artistico ed oggi conservato nella prima nicchia delle scale dell’ala ragioneria del palazzo comunale. Spetterà agli abilissimi storici locali e non solo, ricostruire questo puzzle per comprendere così un altro pezzo della storia di Tibur. Chissà che possa essere lo stimolo giusto per avviare definitivamente la ricostituzione del Museo di Tivoli, occupando gli spazi dell’edificio di via Mauro Macera, così come da determinazione dirigenziale del Comune di Tivoli, risalente allo scorso marzo? Sicuramente un appello si leverà dalla comunità scientifica, dopo il restauro conservativo dei materiali appena ritrovati, “lasciate a Tivoli quel che è di Tivoli”!

I Gruppi di Acquisto Solidale “La macchina del Gas” di Villa Adriana e “Gasteju” di Castelmadama hanno organizzato per sabato 23 giugno una distribuzione pubblica di parmigiano reggiano prodotto in provincia di Modena, in aiuto delle popolazione colpite dal terremoto. L’iniziativa di solidarietà si svolgerà a Tivoli, piazza Garibaldi, e a Castel Madama, piazza Dante, dalle ore 18 in poi. Verrà distribuito parmigiano di prima scelta, stagionato 23 mesi, in spicchi di circa 1,5 Kg, diviso in tre pezzi da 0,5 kg ciascuno, confezionati singolarmente sottovuoto. Il prezzo di vendita sarà di 14,38 €/kg, comprensivo di tutti i costi e del contributo di solidarietà di 1,50 €/Kg, che sarà utilizzato per acquistare olio di oliva di prima qualità da fornire ai campi che ospitano le popolazioni terremotate. L’iniziativa sarà ripetuta l’ultimo fine settimana di giugno nei parchi pubblici di Villa Adriana e Tivoli Terme

Abbattiamo le barriere TIVOLI - Un concorso per l’abbattimento di barriere architettoniche sono presenti sul territorio di Tivoli. Il progetto, intitolato a Bruno Tescari, è stato presentato in occasione del convegno che si è tenuto alle Scuderie Estensi e dedicato proprio alla memoria del compianto presidente di Lega Arcobaleno. Cittadini, associazioni, studenti potranno individuare delle soluzioni per abbattere barriere architettoniche presenti in città che ostacolano la libera fruizione di strutture pubbliche e l’accesso a beni culturali o ricreativi. Tra i progetti che verranno presentati ne sarà scelto uno che sarà poi realizzato. «L’idea - ha spiegato Anna Benedetti, promotrice dell’iniziativa è quella di ricordare la figura e l’impegno di Bruno in maniera concreta, permettendo ai cittadini e soprattutto ai giovani di partecipare per migliorare la qualità della vita delle persone con difficoltà motorie. Con l’abbattimento delle barriere architettoniche si rende la città più vivibile da tutti».

Ilaria Morini

Altre vetture sul nostro sito

www.gestcar.it

Garanzia fino a 24 mesi Nuova esposizioNe:

aggiornamenti online

Guidonia - via Maremmana, angolo via pantano

L’usato GaraNtito

Panda 1,2 Dymamic

del 2010 km 42.000 garanzia 12 mesi e 7 anni su GPL colore vari prezzo XL

€ 5.900 + Gpl € 800

Bmw 320 D Futura

Berlina del 2005 km 110.000 perfetta prezzo XL

€ 12.900

Volkswagen Passat

2.0 140cv berlina del 2007 km 77.900 certificati prezzo XL

€ 11.500

Fiat Doblò

1.3 mjet Cargoo del 12/2008 km 32.000 certificati clima

Gestcar prezzo XL

€ 5.500 + IVA

Suzuki Grand Vitara

METANO o GPL incluso 5 porte 2.0 i 2008 km 71.000 prezzo XL

€ 13.900

Bmw 320 D SW

Attiva del 2006 km 63.000 certificati prezzo XL

€ 13.900

Ford Galaxy

1.9 tdi del 2003 km 229.000 prezzo XL

€ 4.200

Opel Zafira

2.2 dti Elegance del 2002 km 230.000 prezzo XL

€ 4.400

sabato aperti intera giornata

chilometraggio documentato e dichiarato BMW X3 2.0 D

177 cv FUTURA del 2007 km 72.000 certificati tagl. Bmw prezzo XL

€ 21.200

Alfa Romeo 159

1.9 mjet 150cv sw Exclusive del 2007 km 63.000 prezzo XL

€ 12.500

Opel Astra

1.7 cdti berlina 5 porte 2008 km 53.000 prezzo XL

€ 6.900

Citroen C2

1.6 16v Vtr del 2005 km 114.000 prezzo XL

€ 4.300

Fiat Panda 1,1

del 2007 km 48.000 clima barre al tetto GPL prezzo XL

€ 5.500

Volkswagen Touareg

2,5 Tdi R5 del 2005 km 130.000 pelle xeno navi tv full prezzo XL

€ 14.900

Audi A4 2.0 Tdi

Volkswagen Touran

170 cv Sline del 2007 argento interno pelle

1,9 tdi 105 cv Highline 5 posti del 2008 km 83.000

prezzo XL

€ 13.900

BMW Z3

1.8 verde inglese del 1996 km 134.000 perfetta prezzo XL

€ 4.800

Opel Astra

1.2 enjoy 3 porte del 2007 km 83.000 unipro’ prezzo XL

€ 4.800

prezzo scontato

€ 11.900

Fiat Bravo

1.9 mjet 120cv Active del 11/2007 km 81.000 aziendale prezzo scontato

€ 6.900

Ford Mondeo

2.0 tdi sw del 2002 km 190.000 prezzo XL

€ 3.500

Audi A6

3.0 Tdi quattro tiptronic del 2005 km 150.000 prezzo XL

€ 13.500

Renault Kangoo

1.5 dci nuova serie del 2009 km 84.000

€ 5.500 + IVA

Fiat Grande Punto

1.4 GPL Landi 5 porte Dynamic 2007 km 60.000 reali prezzo XL

€ 7.500

Peugeot 307

1.6 hdi sw del 2007 km 66.000

€ 7.500

Mercedes A200 CDI

Avantgarde 2008 km 73.400 prezzo XL

€ 12.900

Fiat Grande Punto

1.3 mjet 3pt del 2006 km 83.000 aziendale prezzo XL

€ 5.900

Alfa Romeo 159 1,9

Mjet 150cv Exclusive BERLINA full 2008 km 78.800 prezzo scontato

€ 12.500

Opel Astra

1.7 dti sw del 2000 km 163.000 bianca ottime condizioni prezzo XL

€ 1.800

via tiburtina km 25,600 • viLLaNova di GuidoNia • tel. 0774 353751 • cell. 347 1071745


Sport

Aspettando i bandi di gara Arci... incontro chiarificatore?

Campo Ripoli... arriva la Finanza

NUBI SUGLI ARCI, la firma del contratto tra il comune e la SS Lazio Nuoto ancora non arriva. La società romana, che si era aggiudicata il bando per la gestione degli impianti sportivi dell’Empolitana, ancora non chiude l’accordo. Molte le voci che spiegherebbero questo anomalo ritardo, ma dalla SS Lazio Nuoto gettano acqua sul fuoco: «Firmeremo entro fine mese». Dietro a questo ritardo nella firma sembravano esserci dei tentennamenti della Lazio Nuoto. La motivazione che sembrava aver causato qualche intoppo di troppo era collegata alla documentazione per l’agibilità e ai collaudi di tutti i plessi che la Lazio aveva richiesto. Il quadro evidenziato poteva aver preoccupato i massimi dirigenti della Ss Lazio Nuoto che si aspettavano una situazione difficile, ma non fino a questo punto. Tra i possibili motivi del ritardo nella firma anche dei lavori di manutenzione straordinaria, ad esempio sul manto erboso dell’Olindo Galli, molto costosi e forse neanche convenienti viste le iniziali idee della Ss Lazio Nuoto. In questo contesto di dubbi si sarebbero bloccati anche i contatti con i fratelli Ciaccia (imprenditori che vantano un passato importante nel calcio prima con il Fregene e poi con l’Atletico Roma in Lega Pro, nda) per portare un titolo calcistico di Serie D o Eccellenza a Tivoli. Di certo anche l’attuale quadro economico non favorisce l’avvento di nuovi investitori. Dalla Lazio Nuoto, invece, sono arrivati commenti distensivi: «Siamo sulla buona strada». «Ancora non abbiamo firmato, ma entro fine mese chiuderemo l’accordo – ha commentato il presidente Massimo Moroli dopo un incontro con i delegati dell’amministrazione comunale tenutosi nei giorni scorsi a Roma presso lo studio di un avvocato – stiamo sulla buona strada, stiamo esaminando il contratto e ci sono alcuni dettagli su cui lavorare. Sul palazzetto dello sport Paolo Tosto è vero che ci sono dei lavori da fare ma non ci risulta che manchi l’agibilità. C’è l’omologazione per 600 posti, serviranno poi degli interventi se si vorrà aumentare. Ma per iniziare va bene». Il presidente, poi, spazza via anche i dubbi legati al calcio: «se firmiamo entro il mese, inizieremo subito ad organizzare la prossima stazione calcistica. A settembre, poi, saremo pronti per ricevere tutti. Già da adesso siamo al lavoro. Apriremo, subito dopo l’aggiudicazione definitiva, uno sportello per le informazioni e le iscrizioni».

SLITTANO I TEMPI per il bando riguardante l’aggiudicazione dell’impianto di Campo Ripoli a Tivoli ed una proroga è giunta negli uffici dell’Atletico Tivoli del presidente Franco Gabelli, attuale gestore del campo sportivo. La causa del ritardo sembra da cercare nel calcolo dei punteggi dei progetti presentati da parte della commissione. Le quattro società che hanno partecipato al bando, dopo una lunga consultazione, sono state ammesse tutte e ora sono in attesa della convocazione presso gli uffici di Palazzo San Bernardino per l’apertura delle buste contenenti le offerte economiche e per l’annuncio del punteggio assegnato ai progetti presentati. Oltre all’Atletico Tivoli, gestore uscente, e allo Sporting Tivoli, società di calcio attualmente iscritta alla Prima Categoria, ci sono l’Estense 2000 e la Città dello Sport e Salute. Sull’affaire Campo Ripoli, però, sono intervenute le Fiamme Gialle della compagnia di Tivoli. I finanzieri, ormai due settimane fa, hanno fatto visita a palazzo San Bernardino per acquisire della documentazione che dovrebbe essere relativa al bando in svolgimento e a quello emesso nel 2006. L’intervento dei militari sarebbe stato originato da un esposto presentato sulla vicenda. Il bando, che ricordiamolo si è chiuso lo scorso 10 aprile, prevede una durata quinquennale che, inizialmente, doveva partire dal primo giugno di quest’anno e fino al 31 maggio 2017. Il canone annuo è determinato in 18mila euro annui, con un’offerta minima non inferiore ai 5mila euro. Questo il criterio dei punteggi: massimo 30 punti (su cento) all’offerta economica, mentre gli altri 70 sono da dividere con i 10 per l’iscrizione a federazioni affiliate al Coni, 10 per la consistenza associativa e l’attività svolta nella passata stagione, 20 per gli investimenti finalizzati ad ulteriori servizi e attività, 30 per investimenti e migliorie ed adeguamenti degli impianti o manutenzioni straordinarie. La commissione è al lavoro e proprio il difficile calcolo dei punteggi è la causa del ritardo.

Mangiare e bere bene ... in ogni occasione di Massimo Trabalzini

TEL. 0774 303907 CELL. 333 7740214 Aperto tutti i giorni pranzo e cena

www.ristorantebonadea.it

Menù personalizzati per eventi speciali... Tib urtin a

ere na de lla S

a lin oso

Ora anche giardino esterno

Via

RISTORANTE

BONA DE A

V. T rid enti na

VILLA ADRIANA Via Rosolina, 100

Via

Prodotti senza glutine

aR Vi

Castel Madama - Via Guglielmo Marconi, 16 0774 449164 - 340 9862667

abbinati a prodotti siciliani D.O.P.

Via

SALA PER BANCHETTI

Specialità di CARNE e PESCE

Via Galli

per emergere. Grafica - Pubblicità - Web Design

Tivoli - via Pietro Nenni, 5 - tel. 0774 336714 CALCIO Guidonia, i Giovanissimi sopra di tutti

a pag. 12

NUOTO La Piscina di Colleverde quasi al traguardo

a pag. 14

CALCIO A5 La Fortitudo Guidonia conquista gli ottavi

a pag. 14

SCHERMA

La giovane promessa Vitale

Si chiama Nicolò Biagio Vitale, è nato il 28 febbraio 2001, ed è vice campione italiano. La speranza della Narvalo Tivoli Scherma si è classificato al secondo posto dell’ultimo Gran Premio Giovanissimi che si è svolto a Riccione lo scorso mese di maggio.

a pag. 12

CALCIO L’Acd Guidonia Montecelio cerca un presidente “Giovedì 21 giugno l’Acd Guidonia Montecelio terrà l’assemblea per il rinnovo delle cariche sociali per il periodo 2012-2017. Tutti gli sportivi interessati alla presidenza sono invitati a presentare la propria candidatura con un programma adeguato alla storia recente della società”, questo il messaggio firmato dall’assemblea dei soci del club nel corso dell’ultima seduta del direttivo che si è svolta mercoledì 13 giugno. Il Guidonia quindi cerca all’interno della cittadinanza la nuova figura del presidente, ruolo attualmente ricoperto da Giuseppe Bernardini che dopo oltre venti anni di impegno con risultati lusinghieri (tra i quali un campionato di Eccellenza vinto nel 1994-1995 e un secondo posto in Serie D nel 2009-2010, nda) si è detto pronto a passare la mano davanti ad una offerta seria da parte di un cittadino capace di garantire un futuro solido alla tanto amata associazione calcistica. L’appuntamento al “Mister X” in questione è per giovedì 21 giugno, ore 19, presso la sede sociale in via Adorno Camarotta, 12. “E’ il primo passo di un piano ideato per riavvicinare il Guidonia alla città riportando anche la gente allo stadio. Questa squadra è un bene di tutti, un bene da condividere, le parole di Ascenzio Bernardini, fratello del presidente Giuseppe e componente del direttivo.


12

XL

SPORT

n. 12 2012

SCHERMA/Gran Premio Giovanissimi, una competizione come trampolino di lancio

Narvalo Tivoli: una crescita di qualita TIVOLI - «Siamo orgogliosi di avere Nicolò nella nostra associazione – dichiara il direttore sportivo Marco Biaggioli -. Ha una grande determinazione, si allena anche da solo, ed è uno stimolo per tutti. In gara è molto veloce, è difficile mettere una stoccata a Nicolò. Ha ancora grossi margini di miglioramento, a cominciare dalla parte fisico-atletica che vista la giovane età si deve ancora sviluppare. Quando avrà raggiunto un bagaglio tecnico più ampio allora sarà veramente difficile da battere». Il Gran Premio Giovanissimi è stato il trampolino di lancio per tutti i grandi schermitori come la pluridecorata Valentina Vezzali e il nostro Aldo Montano. Le promesse della Narvalo Tivoli Scherma, però, sono tante. L’associazione può contare sulla campionessa regionale Cecilia Forastieri e sui vice campioni regionali Filippo Maria Raimondi e Ma-

tilde Forastieri. Nata nel 2010, la Narvalo Tivoli Scherma sta crescendo a vista d’occhio e quest’anno ha chiuso l’attività con circa 30 iscritti per la soddisfazione della presidente Barbara Bettini, una delle poche dirigenti donne del mondo della scherma. Il direttore sportivo Marco Biaggioli ha svolto anche il ruolo di referente territoriale per la Federazione nel corso dei Campionati Italiani Assoluti di Tivoli nel 2009. «I risultati sono il frutto dell’organizzazione – ci spiega Biaggioli - il nostro obiettivo è quello di curare la crescita degli iscritti sotto tutti gli aspetti: da quello tecnico a quello psico-fisico. Un ottimo lavoro viene svolto dal nostro staff che può contare sullo psicologo Marco Petrucci, sul direttore tecnico Flavio Barba, sulla preparatrice atletica Arianna Passariello, sull’armiere Alessandro Vi-

Si chiama Nicolò Biagio Vitale, è nato il 28 febbraio 2001, ed è vice campione italiano. La speranza della Narvalo Tivoli Scherma si è classificato al secondo posto dell’ultimo Gran Premio Giovanissimi che si è svolto a Riccione lo scorso mese di maggio. Il giovane Nicolò Biagio, già vice campione regionale, è stato capace di superare due gironi di qualificazione e cinque turni ad eliminazione diretta prima di inchinarsi solo all’ultimo atto tale e sul Maestro Calogero Di Stefano. Colgo l’occasione per rivolgere un sentito grazie a Barbara Vitale per il sostegno continuo a tutta l’attività. Attraverso questo sport, dai forti valori etici, i bambini entrano subito nel

clima agonistico, la pedana infatti rappresenta una grande sfida che si affronta con la testa giusta. Occorrono concentrazione, consapevolezza e capacità di trovare soluzioni in tempo rapido».

CALCIO/Giovanissimi Regionali 1997

Guidonia sopra di tutti

I corsi si svolgono presso la Fenice Academy of Arts in via Tiburtina Valeria km 35 e nell’ultimo anno per due mesi l’attività è stata di casa presso il Palazzetto dello Sport di Tivoli. «Faremo diventare la Narvalo

un punto di riferimento a Tivoli, portando i colori della nostra città in tutta Italia come già stiamo facendo con ottimi risultati», conclude il ds Biaggioli. Danilo D’Amico

“Calciosamente”, il progetto cresce

Vince il campionato con 79 punti e 82 gol fatti

GUIDONIA - Grande festa domenica 27 maggio al “Comunale” di Guidonia per i Giovanissimi Regionali ’97 che hanno vinto il girone B. I campioni regionali di mister Greco portano per la prima volta l’Acd Guidonia Montecelio nel campionato Elite. I numeri parlano chiaro: 79 punti in 30 partite, 26 vittorie, un pareggio e tre scon-

fitte. Ben 82 i gol fatti e solo 30 quelli subìti. Proprio la difesa è stato il punto di forza del Guidonia. Le tre sconfitte sono arrivate nel periodo iniziale, forse quello più difficile. Dopo dodici partite, infatti, il Guidonia non contava sui favori dei pronostici. Poi sono arrivati 18 risultati utili consecutivi (17 vittorie e un pareggio, nda) che hanno cambiato le carte

Quindicinale per le Associazioni, la Cultura e il Tempo Libero Anno XIV - numero 12 Iscr. Trib. di Roma 403/98 del 6 agosto 1998 21 GIUGNO 2012 Editore: Tritype srl - Tivoli Direttore responsabile ed editoriale: Piergiorgio Monaco Coordinamento editoriale: Claudio Iannilli, Gianni Innocenti Grafica ed impaginazione: Tritype srl Stampa: Europrint Sud srl - Strada provinciale ASI Ferentino (Fr). Chiuso in tipografia il 18 giugno 2012 via Pietro Nenni, 5 - 00019 TIVOLI Tel. 0774336714 - Fax 0774315378 www.xlgiornale.it info@xlgiornale.it Diffusione: 13.000 copie distribuzione gratuita nei principali punti di ritrovo di Tivoli, Guidonia, Castel Madama, Marcellina, Vicovaro, Empolitana, Valle dell’Aniene

Pubblicità: TRITYPE srl - tel. 0774 336714

in tavola. Tante le partite da ricordare, dall’8-0 inflitto ai cugini del Villalba Ocres Moca al 2-1 di Villanova. I protagonisti dell’impresa: D’Angelo, Anniballi, Papalia, Benigni, Quaglini, Pezza, Ramcesky, Valente, Vitali, Cemini, Donati, Lucarelli, Caselli, Napolitano, Bianchi, De Stefano, Talone, Taormina, Maisto, Lo Giudice.

A mamma Paola e papà Gael auguroni per la nascita del piccolo Francesco Leonardo

La classifica finale: Guidonia 79, Circolo Guardia di Finanza 72, Rieti 67, Villanova 65, Città di Monterotondo 58, Settebagni 57, Boreale 45, Nuova Polisportiva De Rossi 44, Roma Sei 43, La Storta 42, Villalba Ocres Moca 30, Pro Calcio Sabina 28, Fiano Romano 26, Centro Italia 14, Setteville 12, Fontenuovese 11.

AFFITTASI CAPANNONI In zona artigianale località Paterno Mq 150 e 300 con piazzale esterno

337 989734 336 657546

Si è conclusa nei giorni scorsi la seconda edizione del progetto “Calciosamente”. Organizzata dall’Acd Guidonia Montecelio, società che svolge attività sportiva e calcistica ininterrottamente dal 1954 e che rappresenta un punto di riferimento sul territorio, la manifestazione svolge un ruolo sociale terapeutico-riabilitativo per i pazienti del Centro Salute Mentale di Guidonia portatori di handicap. Per tutta la durata dell’anno sportivo 2011-2012 i pazienti del Centro Salute Mentale si sono ritrovati ogni giovedì sotto le direttive dell’allenatore Raffaele Colia per allenarsi con il pallone: riscaldamento, una partitella e tanto divertimento gli ingredienti giusti per stare insieme. Ben 14 coloro che hanno concluso il piano di lavoro, un numero più elevato rispetto alla prima edizione. Maggiore anche la durata visto che nell’anno 2010-2011 si era partiti a stagione in corso. “Calciosamente”, infatti, è stato un momento importante di comunicazione, in cui il messaggio implicito trasmesso è che si può vivere in mezzo agli altri, facendo ciò che spesso è consuetudine fare, come una partita di calcetto fra amici, pur soffrendo di patologie che, ancora oggi, mettono a disagio chi ne soffre e gli altri. Vari studi hanno dimostrato l’efficacia dello sport sul miglioramento dello stato psichico: il ruolo dello sport, coordinato e organizzato, stimola la formazione del gruppo, evita la solitudine, aiuta i pazienti a migliorare la capaci-

tà di relazionarsi con gli altri e aiuta a definire il proprio ruolo. Il risultato finale dell’iniziativa è stato il frutto di un lavoro costante e multidisciplinare. Le cure farmacologiche, indispensabili nelle patologie psicotiche, sono state integrate dal trattamento psicologico sul singolo individuo e sulla famiglia in un percorso riabilitativo in cui anche lo sport ha trovato il suo impiego. Il progetto ha potuto trovare la collaborazione della responsabile del Centro Salute Mentale, la dottoressa Rosalba Spadafora, della Buzzi Unicem con l’impegno dell’ingegner Dorino Cornaviera, del dottor Rinaldo Perini, direttore Uoc GuidoniaMonterotondo, del medico sportivo dottor Piero Pozzilli, del presidente dell’associazione sportiva Medullia dottoressa Alessandra Andò, dell’assistente sociale dottoressa Angela Casella e dell’infermiera professionale Anna Frezza. Nel corso della giornata conclusiva che ha visto la formazione del Csm aggiudicarsi ai rigori la sfida con gli istruttori della Scuola Calcio dell’Acd Guidonia Montecelio hanno preso parte all’evento il consigliere comunale Mirko Benetti e l’Avvis (Associazione Volontari Villalba Iniziative Sociali, ndas). Per l’Acd Guidonia Montecelio presenti i soci Livio Abbatelli, Ascenzio Bernardini, Mario Bernardini ed Enzo Iezzi oltre al presidente Giuseppe Bernardini e al responsabile della scuola calcio Paolo Zucconelli.


XL

SPORT

21 giugno 2012

13

CALCIO/Un appuntamento con i giovani calciatori e le proprie famiglie

Villanova, festa di fine anno per la scuola calcio E’ stato un bel pomeriggio quello di mercoledì 7 giugno per le famiglie dei piccoli aspiranti calciatori della società del presidente Armeni che si sono ritrovati insieme per l’ultima volta prima delle vacanze estive. Appuntamento a settembre per tutti, con la speranza di replicare da parte del sodalizio tutti i risultati raggiunti in questa annata per la Scuola Calcio, in termini numerici la più grande del territorio tiburtino. Il presidente Massimo Armeni ha preso la parola ringraziando le famiglie degli iscritti alla Scuola Calcio: “La presenza e la disponibilità di tutti voi hanno fatto la differenza. – le dichiarazioni del numero uno della società - Non è facile accontentare tutte le richieste, noi ci proviamo. Siamo sempre a vostra disposizione per chiarimenti o richieste. Questa stagione ha portato al Villanova tanti obiettivi raggiunti, ma il più bello di tutti è riuscire a dare felicità a questi bambini”. La festa è poi proseguita tra coreografie, i bambini si sono schierati al centro del campo formando una stella, e balli come quello della danza cinese, molto applaudito dalla tribuna gremita. Ha partecipato all’evento anche il vice sindaco con delega allo Sport del comune di Guidonia Montecelio Ernelio Cipriani: “E’ bello vedere tutte

Il Villanova del presidente Massimo Armeni ha concluso nel migliore dei modi la sua stagione con la festa di fine anno per la Scuola Calcio organizzata presso l’impianto sportivo “Ferraris”

queste persone e questi bambini felici. – l’intervento dell’esponente politico - Presidenti come Armeni, come lui tanti altri nel nostro comune, sono da ringraziare

I FESTEGGIAMENTI SONO INIZIATI nel tardo pomeriggio e sono seguiti fino a tarda serata presso piazza della Libertà con la chiusura dei fuochi d’artificio. Sorpresa gradita ai giocatori e al pubblico maschile è stata l’esibizione di una ballerina brasiliana. A presentare il tutto Claudio Testi, responsabile commerciale della rivista Gp Magazine. “Complimenti a tutta la dirigenza che in soli due anni è riuscita a raggiungere la Prima Categoria (prima volta nella storia per Licenza, nda) – le dichiarazioni del sindaco Giuseppe Rinaldi -. Questo cammino ha coinvolto tutta la cittadinanza e si è concluso nel migliore dei modi. Siamo molto orgogliosi di questi ragazzi che portano in giro il nome di Licenza vincendo e comportandosi in maniera sportiva”. I numeri dell’Asd Licenza parlano di 65 punti conquistati in 30 partite, alla media di 2,17 circa a partita, 71 i gol fatti e 37 quelli subiti. “Imprese del genere fanno credere ancora al calcio vero, quello frutto del sacrificio – l’intervento dell’assessore allo Sport Ilaria Passacantilli -. Un ringraziamento va a tutti: alla società, ai dirigenti, al mister, ai giocatori, alle loro mamme, alle loro mogli e alle loro fidanzate, ai tifosi. Che la favola prosegua”. La prossima sfida sarà ancora più difficile, all’interno di un campionato competitivo come la Prima Categoria. C’è già il primo acquisto: Diego Latini. Classe 1984, ex Ceccano, il gio-

perché danno ai bambini la possibilità di divertirsi. Credo che soprattutto in questo momento difficile non esiste paragone: è meglio portare un bambino al campo

da calcio piuttosto che a un centro commerciale. Il presidente Armeni deve continuare così, l’impianto sportivo di Villanova è un fiore all’occhiello e sicuramente come amministrazione comunale siamo pronti a collaborare con questo club, come del resto stiamo facendo da tempo. Complimenti anche per il lavoro svolto con la prima squadra: il prossimo anno l’Eccellenza avrà ai nastri di partenza tre squadre del comune di Guidonia Montecelio. Mi impegno già da adesso per organizzare in estate un triangolare a scopo benefico”.

L’Asd Licenza tutti in piazza L’Asd Licenza ha festeggiato con tutto il paese, domenica 10 giugno, la vittoria nel campionato di Seconda Categoria. La società, nata solo due anni fa dalla volontà di alcuni ragazzi licentini, ha conquistato la promozione nel campionato di Prima Categoria vincendo il girone F con 65 punti, al termine di una dura lotta con il Villalba 1952 durata un torneo intero

Nella foto: i vari festeggiamenti. In alto la pagina del nostro giornale che riportava un servizio sulla squadra all’interno di un bar del paese. Nel riquadro il tatuaggio del bomber Dante per ricordare l’avvenimento

Premio disciplina al Villanova Il Villanova Calcio ha vinto anche fuori dal campo. La società guidoniana, infatti, si è classificata al primo posto della graduatoria del premio disciplina del campionato di Eccellenza. Un risultato importante che dimostra la bontà del lavoro svolto dal tecnico Cristiano Di Loreto, capace di coniugare l’aspetto tecnico e sportivo a quello comportamentale. La graduatoria del premio disciplina del Comitato Regionale Lazio viene stilata dando dei punti malus, quindi negativi, alle società a seconda delle squalifiche inflitte ai calciatori, ai tecnici e ai dirigenti e alle multe prese dal club. Vince chi si è comportato meglio, chi ha preso meno sanzioni. PER IL VILLANOVA CALCIO appena 21.95 punti malus (16.80 dai calciatori, 1.15 dai tecnici e 4 dai dirigenti). A seguire Tor Sapienza e Sporting Real Pomezia. Quarto posto per l’Acd Guidonia Montecelio che si conferma nelle prime posizioni di questa speciale classifica che ha già visto i giallorossoblù arrivare primi un anno in Serie D. Per il team di Romolo Santolamazza 26.55 punti malus (21.75 dai calciatori, 0.90 dai tecnici e 4 dalla società). Sfavorito dalle sanzioni nei confronti della società il Pisoniano del tiburtino Manrico Berti, molto corretto sul campo. Maglia nera, anzi nerissima, per la Fontenuovese con 189.41 punti malus. APPLAUSI ANCHE PER IL MONTECELIO nel campionato di Promozione, secondo classificato alle spalle della Boreale in questa speciale classifica. Il Montecelio ha “collezionato” solo 21.90 punti malus (15.90 dai calciatori e 6 dalla società). Anche in questo caso perfetto comportamento per una società protagonista sul rettangolo verde con una storica affermazione, i gialloblù nella prossima stagione disputeranno per la prima volta nella loro storia il torneo di Eccellenza. Non è andata bene al Palombara, peggio nel girone hanno fatto solo Roviano e Poggio Nativo, con 81.45 punti malus (43 dalla società, 6 dai dirigenti, 2.30 dai tecnici e 30.15 dai calciatori).

catore è di Licenza e si è dimostrato molto contento di poter dare una mano alla squadra della propria città. “Oltre a Latini ci stiamo muovendo per due rinforzi di qualità e per l’innesto dei giovani di lega che a noi mancano – interviene il presidente Fabrizio Scanzani -. Adesso arriva il difficile e dobbiamo essere preparati. Confermeremo gran parte del gruppo che ha fatto la differenza nel duello con il Villalba 1952. Siamo stati più continui e siamo riusciti a battere un avversario forse anche più forte a livello tecnico”. Felice anche il direttore sportivo Andrea De Rossi: “Siamo partiti per salvarci, ma con il passare delle giornate abbiamo cominciato ad accarezzare il sogno. Il merito è stato di tutti ma come non citare il bomber Daniele Dante con i suoi 22 gol? Il mister Daniele Capparella ha subito alcune critiche durante la stagione, ma è stato molto bravo a tenere il gruppo unito. Rimarrà sicuramente con noi”. Chiusura proprio con l’allenatore Daniele Capparella: “La partita della svolta è stata quella in casa dell’Anticoli Corrado che sul proprio terreno ha perso solo contro di noi. Quel pomeriggio abbiamo capito veramente di avere la vittoria in pugno. Dispiace solo per gli scontri diretti persi con il Villalba 1952 che purtroppo abbiamo affrontato senza l’organico al completo. Ci siamo rifatti nelle altre sfide. Quale sarà il nostro ruolo nel campionato di Prima Categoria 2012/2013? Saremo una matricola terribile”.


14

XL

SPORT

n. 12 2012

NUOTO/Stanziati i soldi per il rifacimento dell’impermeabilizzazione della vasca

Colleverde, i lavori della piscina quasi al traguardo Equitazione e non solo L’Associazione di Promozione Sociale e Sportivo Dilettantistica Quintilio Primo opera nel settore dell’equitazione e della salvaguardia ambientale. All’interno della riserva naturale di Monte Catillo è possibile, per tutti gli associati, svolgere escursioni guidate, a cavallo, anche di più giorni, godendo dello stupendo paesaggio che regala la riserva. Oltre alle attività consuete legate all’equitazione classica, l’associazione rivolge particolare attenzione all’ippoterapia che rappresenta un valido sostegno anche per gravi patologie. Inoltre, è presente uno spazio ludico riservato ai bambini con la possibilità di cavalcare in tutta sicurezza. Infine tutti gli associati potranno godere dei servizi del punto ristoro e del barbecue messo a disposizione per poter passare liete giornate, e perché no anche serate, insieme ai propri amici e alla propria famiglia. L’attività dell’associazione prevede anche iniziative culturali. Ad esempio sabato 23 Giugno si svolgerà un reggae Party con i gruppi Pecoz&Raina e Outta Villa Ada Sound & Dabadub Tivoli - Via Quintilio Varo Km 1 Info 348 0881367

Si concluderanno entro dicembre i lavori della piscina presso il Centro sportivo comunale di Colleverde, la variazione Q.T.E. (Quadro Tecnico Economico) comprende il rifacimento dell’impermeabilizzazione e il rivestimento della vasca della piscina. Ad annunciarlo il vice sindaco e assessore allo Sport del Comune di Guidonia Montecelio Ernelio Cipriani: «Come per il Palazzetto dello Sport del Bivio di Guidonia, i lavori dovrebbero concludersi entro la fine di dicembre – dichiara il numero due di Palazzo Guidoni -. La piscina sarà poi affidata ad una società per la gestione». Ripercorriamo le tappe della vicenda che potrebbe portare

una piscina nuova a Colleverde entro la fine del 2012. Con determina numero 247 del 3 giugno 2009 veniva approvato il progetto per le opere di sistemazione e completamento della Piscina di Colleverde dall’importo complessivo di 541mila euro. Ad aggiudicarsi i lavori l’impresa Trevi Iniziative Immobiliari Srl per un importo al netto del ribasso di 27,133% di 352mila euro circa. Durante il corso dei lavori con nota del 23 aprile 2009 il direttore dei lavori Ing. Andrea Cinuzzi segnalava la necessità di redigere una perizia suppletiva e di variante in corso d’opera, approvata con determina numero 244 del 15 giugno 2010. I

lavori sono alla fase conclusiva e, allorché l’impresa esecutrice ha riempito la vasca principale per le verifiche di funzionamento impiantistiche, si sono riscontrate copiose perdite dalle pareti. Tali vizi non sono imputabili all’attuale impresa Trevi Iniziative Immobiliari Srl in quanto la vasca è già stata eseguita a suo tempo dall’impresa aggiudicatrice dell’appalto originario Dorico Srl alla quale con determinazione dirigenziale numero 373 del 19 agosto 2008 è stato risolto il contratto. Al fine di eliminare tali problematiche è stato redatto dall’architetto Flavio Fabbietti un progetto per il rifacimento del-

l’impermeabilizzazione della vasca e delle opere ad essa conseguenti con il Qte di 129mila e 600 euro. Con determinazione dirigenziale numero 101 del 6 marzo 2012, a seguito della gara del 13 febbraio, i lavori sono

stati aggiudicati all’impresa Sice Appalti Srl di Casoria (Na) con un’offerta al ribasso di 4,88% per un importo complessivo dei lavori di 110.126,26 euro.

CALCIO A5/ Nel 2013 ci sarà anche il settore giovanile

La Fortitudo Guidonia conquista gli ottavi di finale La Fortitudo Guidonia ha raggiunto gli ottavi di finale della Provincia di Roma. Dopo la fase a gironi che ha visto l’eliminazione di quattro società (il Tivoli campione in carica uscito per mano della stessa Fortitudo Guidonia, la Fontenuovese eliminata dal Santagemma solo dalla differenza reti, l’Atletico Spqr e il Villareal, nda) è iniziata la fase ad eliminazione diretta. Gli incontri si sono disputati tutti nella stessa serata di martedì e per motivi di stampa i resoconti saranno riportati nel prossimo numero di XL Sport. Questi gli accoppia-

menti: Casal Torraccia-Romanina, Santagemma-Romachegioca, Virtus Romanina-Nuova Arca, Vigor Perconti-Saxa Rubra, Albula-Blue Green, AbnFortitudo Guidonia, ValentiaAudace, Perconti-Futura. «Siamo soddisfatti – le parole del responsabile del torneo Vincenzo Coccia -, siamo a metà dell’opera di una edizione ricca di novità. Rappresentiamo l’evento più importante dopo l’attività federale e contiamo di continuare su questa linea». Tra le favorite c’è la Fortitudo Guidonia che ha concluso la stagione regolare di Serie D al

terzo posto con 55 punti conquistati in 24 partite, ben 143 i gol fatti, alle spalle dello Sport Zagarolo e dell’Amatori Pisoniano. Un ottimo campionato per la società nata appena un anno fa. E’ già iniziata la programmazione della Fortitudo Guidonia 1937 in vista della stagione 2012/2013. Le attività della squadra di calcio A5 della Città dell’Aria si arricchiranno ulteriormente grazie alla nascita del settore giovanile. Un’opportunità per i ragazzi e le ragazze dagli 8 ai 19 anni che vorranno prendere conoscenza

del calcio A5 come sport vero e proprio e non come un semplice hobby. Personale qualificato, nella giornata del 28 giugno, dopo quella del 15, dalle 17:30 alle 20:00, presso la struttura sportiva Morgana di via Camarotta, presenterà ai giovani ragazzi le peculiarità e la disciplina di questa specialità. La Fortitudo Academy, questo il nome scelto, rappresenta quindi un’anticipazione di quelli che sono i programmi per la prossima stagione della Fortitudo Guidonia 1937: alla prima squadra verrà infatti affiancata una scuola di calcio

a 5 che consentirà a tutti i ragazzi di poter prendere parte ai campionati provinciali e regionali di categoria. «Con queste due giornate - fanno sapere dalla dirigenza della Fortitudo - vogliamo far prendere conoscenza ai ragazzi, e ai loro genitori, dell’importanza dell’attività sportiva ed in particolar modo del calcio A5. Uno sport di squadra dove più che mai si nota l’importanza del collettivo e dove ci si deve aiutare e fidare sempre gli uni degli altri: solo in questa maniera si possono raggiungere i risultati».


XL

SPORT

21 giugno 2012

15

RUGBY/Cambio di guardia per la prima squadra: sarà guidata da Damiano Massari

Presentato il nuovo staff tecnico della Tivoli Rugby La Tivoli Rugby, iscritta al campionato di Serie C, riparte dal 38enne Damiano Massari. E’ il presidente Maurizio Piervenanzi a presentare il nuovo allenatore: «Abbiamo effettuato una selezione attraverso i curriculum che sono arrivati all’indirizzo della società e abbiamo scelto Massari perché è quello che più si avvicina alle caratteristiche della nostra società. – spiega il presidente Piervenanzi - La sua metodologia e la sua capacità di coinvolgere tutto il gruppo ci aiuteranno a crescere. E’ una persona che vive da sempre il mondo del rugby, voleva fortemente la Tivoli Rugby che all’esterno, come da lui stesso confermato, è vista come un’associazione prestigiosa e questo non può che farci piacere». Massari vanta anche un campionato di Serie C regionale Lazio-Campania vinto con il Volsci Rugby Sora. Ha allenato, da secondo, anche in Serie B con il Colleferro, città dove è nato e risiede attualmente. «Entro in una realtà consolidata, ma cercherò di far sentire il mio pensiero. – le prime parole di Massari - Il gruppo ideale per affrontare una stagione è formato da 35 persone e sono un allenatore che cerca di far giocare tutti per crescere insieme. Tutti dovranno pensare al rugby alla stessa maniera e pensare come un’unica squadra. La Tivoli Rugby ha sempre concluso il campionato al vertice, cercheremo di arrivare in alto anche quest’anno. Il nostro, però, è un programma triennale perché questa squadra ha un’età media molto alta e necessità di un processo di rinnovamento». Da un mese Massari sta allenando una parte del gruppo che a settembre potrebbe vedere il ritorno di alcuni elementi. Da giocatore Massari ha raggiunto anche la A2 con il Segni. Novità anche per l’Under 20, affidata a Giulio Checchi che nella scorsa stagione ha vinto il campio-

nato Under 16 girone LazioAbruzzo sempre con l’Amatori Tivoli Rugby. «La promozione ad allenatore dell’Under 20 di Checchi era doverosa – le parole del presidente Piervenanzi -. Siamo sicuri che la sua capacità di portare entusiasmo consentirà a questi ragazzi di disputare un bel torneo. Il rugby è uno sport dove le motivazioni contano molto e possono trasformare una squadra da ultimo posto a una da primato». Nella scorsa stagione le cose per l’Under 20 non sono andate bene e l’ultimo posto finale è la testimonianza delle difficoltà incontrate. «I risultati non sono la cosa più importante – ci spiega Checchi -, ma sono ottimista. Daremo il massimo

CALCIO/Intervista a Egidio Schiavetti

Il bilancio della Valle Ustica-Vicovaro Il presidente Maurizio Piervenanzi con il nuovo allenatore di Serie C Damiano Massari per creare difficoltà ai nostri avversari. L’obiettivo primario di una squadra giovanile resta quello di formare ragazzi per la prima squadra e di farli crescere in un ambiente sano».

Successo per l’Open Day

L’Open Day di sabato 16 giugno ha confermato la volontà dell’Amatori Tivoli Rugby di costruire qualcosa di solido per il futuro. Presso l’impianto sportivo di Rocca Bruna si sono presentati quaranta bambini dai 6 ai 12 anni per giocare all’aria aperta sotto le direttive dell’istruttrice federale Maria Cristina Tonna che nella prossima stagione svolgerà il ruolo di coordinatrice delle giovanili. La Tivoli Rugby svolge sul territorio una attività di “Educazione e avviamento allo sport” che culmina con la partecipazione ai campionati Under 8, 10 e 12. Chi ha partecipato alla giornata di Open Day ha ricevuto il diritto di un mese di prova gratuita per il mini rugby. I bambini si sono ritrovati alle 15.30 e alle 16 sono iniziati gli allenamenti, alle 18 la merenda ed il terzo tempo. L’attività riprenderà a settembre.

Alla fine della stagione sportiva 2011-2012 quale bilancio ne ricava? Ci riteniamo soddisfatti rispetto agli obiettivi che ci eravamo preposti all’inizio della stagione. Dopo alcuni anni in cui ci siamo impegnati come società di puro settore giovanile da 2 stagioni partecipiamo anche con squadre ai campionati della Lega Nazionale Dilettanti. Nella stagione appena conclusa con la prima squadra abbiamo partecipato al campionato di 2ª categoria con l’obiettivo di far fare esperienza ai nostri giovani, abbiamo raggiunto i 40 punti e una discreta posizione in classifica anche grazie al lavoro del mister Claudio Cesari e del vice Luigi Garofoli. Per i ragazzi che uscivano dal settore giovanile abbiamo fatto un’esperienza nel campionato regionale Juniores Primavera, un campionato difficile con tutte società più blasonate e con vivai importanti, ma i nostri ragazzi, nati nel 1994 e 95, hanno incontrato squadre di un livello calcistico superiore e potranno affrontare il prossimo campionato con l’obiettivo di ottenere risultati importanti, anche qui va un ringraziamento al mister Fabio Portieri che ha saputo mantenere unito il gruppo. Nel settore giovanile e nella scuola calcio abbiamo diversi gruppi, dai giovanissimi, agli esordienti, ai pulcini e primi calci, anche in questo il compito dei responsabili Luigi Santini, e di Aldo Tacchia e degli altri istruttori è stato premiato con i risultati sul campo ma anche con le finalità socio-educative proprie della scuola calcio. Abbiamo anche riconfermato i gruppi di calcio a 5 maschile e femminile, in particolare le ragazze hanno ottenuto buoni risultati nel campionato di serie D e 3 nostre tes-

serate sono state convocate nella rappresentava regionale. Per ultimo da quest’anno abbiamo anche una squadra di pallavolo che ha partecipato al campionato regionale. Quali sono gli obiettivi per la prossima stagione? Proprio in questi giorni stiamo lavorando con i collaboratori e Mister Cesari a rinforzare l’organico della 1ª squadra per competere in posizioni di vertice nel prossimo campionato di 2ª categoria. La scorsa settimana nell’ambito del Memorial “Carlo Santini” nei 2 incontri con il Pisoniano e il Guidonia Montecelio, abbiamo provato dei calciatori liberi per integrarli nel gruppo e migliorare la qualità del gioco e i risultati. La nostra linea è quella di valorizzare i giovani di Vicovaro e dei comuni vicini ma con l’integrazione di calciatori che abbiano avuto esperienze di livello anche superiore che possano apportare il valore aggiunto per la competitività del gruppo. Puntiamo anche a confermare e rafforzare la Juniores per ottenere le giuste vittorie ma anche come filiera per la 1ª squadra. Come società infatti riteniamo necessario che dietro alla 1^ squadra ci sia un ricambio di giocatori che permetta il mantenimento delle categorie conquistate. Per

il settore giovanile stiamo lavorando per degli accordi o integrazioni con altre società e ragazzi, che provengano oltre che dalla valle dell’Aniene, anche da altri comuni vicini, al fine di creare gruppi coesi e competitivi. In questi ultimi 2 anni da Presidente quali sono state le difficoltà più grandi? Sono state soprattutto le difficoltà economiche, in particolare per i giovani dilettanti, pur avendo la quasi totalità dei calciatori a titolo gratuito, ci sono spese importanti, se già pensiamo che per una società come la nostra solo per iscrivere le varie squadre con i relativi tesseramenti occorre versare al C.R. Lazio della F.I.G.C. oltre 6.000 €. In questo vorrei lanciare una proposta che conto di fare al Comitato regionale, perché non si viene incontro alle ASD che hanno molti tesserati di varie categorie riducendo proporzionalmente il costo del tesseramento o dell’iscrizione, in questo modo si darebbe una mano alle società che fanno calcio per tutti a scapito di quelle che hanno solo una squadra. Comunque, per concludere, la nostra realtà associativa e sportiva è in crescita e contiamo, con l’aiuto di tutti coloro che vorranno darlo, di raggiungere risultati e traguardi importanti.

L’inserto XL Sport è a cura di Danilo D’Amico. Ha collaborato Fulvio Ventura

CAVALGIOCANDO Campus Estivo 2012 di Equitazione Dal 25-06-2012 al 13-07-2012 dal Lunedì al Venerdì nella Riserva del Monte Catillo

ENTRATA ore 8:30

USCITA ore 17:00

Quota associativa in loco

AREA ATTREZZATA con tavoli, barbecue, giochi per bambini, servizi igenici e chiosco dove potrete gustare una fresca bibita e una fetta di cocomero

Via Quintilio Varo Km 1 - 00019 Tivoli (Rm)

Info e Prenotazioni: 348 0881367


Tivoli - Via Ignazio Missoni, 12

Tel. 0774.336629 - Cell. 339.3642312

Tivoli - Viale Tomei, 5

Tel. 0774.336081 - Cell.: 338.3439420

e-mail: giacomocanosa@hotmail.com - www.giacomocanosa.it

LE SEGUENTI INSERZIONI NON COSTITUISCONO ELEMENTI CONTRATTUALI

LE SEGUENTI INSERZIONI NON COSTITUISCONO ELEMENTI CONTRATTUALI

PROPONE IN VENDITA TIVOLI: vicolo dei Marzi Appartamento posto al piano terra, composto da: ingresso, sala con angolo cottura, camera e bagno. Buono Stato. Ottimo investimento. Classe energetica “G”

VIA DI VESTA appartamento indipendente composto da cucina, camera, bagno. Balcone panoramico. Giar€ 65.000,00 dino di 60 mq ca. C.E.“G” Abbinabile con indipendente composto da due vani con bagno. Buono stato.

€ 59.000,00 TIVOLI: via della Sibilla Delizioso appartamento, monolocale con angolo cottura e bagno. Entrata indipendente. Ristrutturato. Ottimo Stato. Classe energetica “G” € 75.000,00 TIVOLI: vicolo del Melangolo appartamento composto al primo piano da ingresso, al secondo piano da disimpegno, camera, cucina, bagno e ripostiglio, al terzo piano da terrazza di copertura il tutto collegato da scale interne. Centrale. Classe energetica “G” € 105.000,00 TIVOLI: strada Collenocello appartamento nuova costruzione posto al 1° piano composto da: sala con angolo cottura, 2 camere, 2 bagni, balcone, terrazzino a livello, ampio garage e cantina al piano seminterrato. Ottimo sta€ 175.000,00 to. Classe energetica “F TIVOLI: Bivio San Polo Appartamento a schiera in comprensorio, composto al piano primo da sala con angolo cottura, due camere, bagno, due balconi, al secondo piano da locale sottotetto, al piano seminterrato da ampio locale garage. Recente Costruzione. Buono stato. € 163.000,00 Classe energetica “F”

VENDUTO

CASTEL MADAMA: via Ettore Vulpiani Appartamento posto al piano secondo composto da: sala, disimpegno, due camere, cameretta, cucina, bagno, Ottimo Stato. Centrale. Panoramico. Classe € 190.000,00 energetica “G” TIVOLI: Vicolo Empolitana Incantevole appartamento ristrutturato in ottimo stato sito al quinto piano, composto da: ampio salone, spaziosa cucina abitabile, tre camere, un bagno e due balconi. Ottimo Stato. Pa€ 195.000,00 noramico. Classe energetica “F” TIVOLI: Viale Picchioni Appartamento di 140 mq circa calpestabili, con affaccio su viale Picchioni e viale Tomei, composto da: ingresso, disimpegno, salone, quattro camere, cucina abitabile, bagno, ripostiglio, terrazzino e balcone. Centrale. Panoramico. Classe energetica € 230.000,00 “G” CASTEL MADAMA: via Colle Fiorito Appartamento posto al piano terra primo composto da: ingresso, disimpegno, sala, due camere, cucina abitabile, due bagni, terrazzo, giardino, cantina esterna e ampio garage di circa 30 m.q. Panoramico. Nuova costruzione. Mai abitato. Classe energetica “F” da € 245.000,00 SANTA BALBINA: Via Santa Balbina In centro residenziale porzione di villa quadrifamiliare su tre livelli: piani seminterrato, terra e primo, con ampio giardino, portico e terrazzo coperto. Nuova costruzione. Ottimo stato. Panoramica. Classe energetica “F” € 319.000,00 PROPOSTE DI AFFITTO IN SEDE

VENDUTO

VALUTAZIONI GRATUITE

Ogni agenzia è giuridicamente e finanziariamente indipendente

Tivoli - Via Colsereno, 78

Tel. 0774.315126 - Tel. e Fax 0774.336798 LE SEGUENTI INSERZIONI NON COSTITUISCONO ELEMENTI CONTRATTUALI TIVOLI VIA VALERIA RIF 28-335 Piccola mansarda di 17 mq composta da unico locale e bagno, con terrazzo condominiale antistante. Ristrutturato, luminoso. € 35.000 Cl. Energ. G VIA MAGGIORE RIF 28-375 Appartamento sito al 1° piano di mq 40 composto da: sala con angolo cottura e bagno camera soppalcata. Buono stato. € 95.000 Cl. Energ. G VIA COLLE NOCELLO (adiacenze Ulpia) RIF 28359 Appartamento di 97 mq disposto su due livelli: P.T. sala con angolo cottura, due ampie camere, bagno e giardino terrazzato di 200 mq; P. Seminterrato ampio salone, ripostiglio, cantina e posto auto scoperto. Nuo€ 205.000 va costruzione. Cl. Energ. G STRADA ARCI RIF 28-371 Appartamento 1° piano con entrata indipendente di mq 90 composto da: ampio salone, cucina abitabile, ripostiglio, due camere, bagno, balcone, posto auto scoperto. Ottimo stato. Cl. Energ. G € 195.000 VIA EMPOLITANA RIF 28-373 Appartamento sito al 1° piano mq 75 composto da: sala, cucina, due camere, bagno, corridoio. Locato a € 620,00 fino a luglio 2013. € 215.000 Cl. Energ. G VIA SILLA ROSA DE ANGELIS RIF 28-377 Appartamento sito al 2° piano di mq 85 composto da: salone con cucina a vista, corridoio, ripostiglio, due camere, doppi servizi, due balconi, cantina. Ottimo stato. Cl. € 218.000 Energ. G VIA DEA BONA RIF 28-356 Appartamento sito al 1° piano con ascensore di mq 83 composto da: ampio ingresso, salone, due camere, cucina, bagno, ripostiglio, corridoio, cantina. Termoautonomo, buono stato. € 189.000 Cl. Energ. G PIAZZA SANTA CROCE Appartamento sito al 3° piano di mq 80 composto da: salone con camino, cucina, due camere, doppi servizi, balcone panoramico sulla Rocca € 218.000 Pia e cantina al piano terra. Cl. Energ. G VIA RODOLFO LANCIANI 28-339 Appartamento sito al 3° piano con ascensore dai mq 110 composto da: ingresso, salone, cucina, tre camere, bagno, due balconi e cantina. Luminoso panoramico su Roma. Cl. Energ. G € 230.000

SAN POLO VIA MARCELLINA Indipendente di mq 55 composto da: sala con angolo cottura, camera, bagno, ripostiglio. Giardino mq 80. Buono stato. Termoautonomo. € 105.000 CASTEL MADAMA VIA DELL’UCCETTA Indipendente composto da: sala con angolo cottura, camera, cameretta, bagno. Terreno € 115.000 mq 880. Riscaldamento autonomo. VICOVARO VIA VALERIA VECCHIA RIF 28-367 - (loc. San Cosimato) Appartamento con entrata indipendente composto da sala con angolo cottura, due camere, bagno, ripostiglio, balcone, cantina e giardino a livello di 50 € 110.000 tratt. mq ristrutturato, panoramico. SPECIALE VILLE BIVIO SAN POLO- VIA TERRACINI RIF. 28-261 Villa a schiera di mq 150 in ottimo stato. PT: sala hobby con camino e angolo cottura, box auto e piccolo giardino lastricato. P1°: salone, cucinotto, bagno, balcone. P2°: due ampie camere, bagno, balcone. P3°: mansar€ 315.000 dato , cameretta e terrazzino. BIVIO SAN POLO- VIA TERRACINI RIF. 28-282 Villa a schiera capotesta esposizione su due lati di mq 150 composta da: P. interrato: lavanderia e garage. P. terra rialzato: ampio salone, cucina, bagno. Giardino mq. 170. P1°: camera, due camerette, bagno e balcone. P2°: mansardato. Costruzione del 2010. Ottimo stato. € 300.000 VIA ROSARIO ROMEO RIF. 28-372 Villa a schiera su tre livelli. PT: Salone, cucina abitabile, bagno, giardino e balcone terrazzato panoramico su Tivoli. P1°: tre camere, bagno e due ampi balconi. P2°: ampia camera mansardata e terrazzino a livello. € 420.000

PROPONIAMO IN LOCAZIONE VIA TIBURTO Appartamento sito al piano terra con entrata indipendente composto da: ampio salone con angolo cottura, camera, bagno. Parzialmente arredato € 500 VIA SCALPELLI Appartamento sito al 1°piano con ascensore di mq 75 composto da: sala, cucina abitabile, due ampie camere, bagno, corridoio, ripostiglio. Termo€ 600 autonomo. Arredato VIA CINQUE GIORNATE Appartamento sito al 5 piano composto da: salone, cucina, ripostiglio, due camere, bagno, due balconi. Termoautonomo - ristrutturato. Non € 650 arredato

TIVOLI

VIA DEL COLLE appartamento composto da sala, cucina, € 70.000,00 camera, bagno C.E.“G” VIA POSTERA appartamento al primo piano composto da sala, cucina, camera, bagno e due balconcini panoramici € 75.000,00 C.E.“G”

VICOLO DEL PITTORE entrata indipendente composto da ingresso, sala con angolo cottura, camera e bagno. Ottimo € 90.000,00 stato.Ammobiliato. C.E.“G” ZONA TREVIO cucina, camera, bagno. Ottimo stato, am€ 90.000,00 mobiliato C.E.“G”

ZONA SANT’ANDREA appartamento composto da sala con angolo cottura, ampia camera, bagno, 2 ripostigli, piccolo cortile privato. C.E.“G” € 119.000,00 VIA EMPOLITANA appartamento composto da ampio ingresso, salone, cucina-tinello, 2 camere, bagno, ripostiglio, € 169.000,00 2 balconi. Ottimo stato. C.E.“G”

VICOLO LEONCINI appartamento composto da ingresso, doppio salone, cucina, 2 camere, bagno, ripostiglio. Ampio balcone panoramico. Ottimo stato C.E.“G” € 185.000,00

VIA COLSERENO appartamento al piano 1° composto da sala, 2 camere, cucina, bagno. C.E.“G.”€ € 190.000,00 SIBILLA INDIPENDENTE su 2 livelli composto da ingresso, sala con angolo cottura, camera con cabina armadio, 2 bagni, ripostiglio. Ottime rifiniture. C.E.“G”

ADIACENZE COMUNE Palazzetto su 3 livelli di mq 135 ca. Completamente ristrutturato. Diviso in due apparta€ 300.000,00 menti. C.E.“G” CASTEL MADAMA CENTRO appartamento su 2 livelli composto da camera, cu€ 45.000,00 cina, bagno. balconcino. C.E.“G”

VICOLO ORSINI ampia cantina con camino e finestra, ri€ 25.000,00 postiglio e bagno di 40 mq. C.E.“G” VICOLO ORSINI palazzina cielo- terra di ampia metratura. Completamente da ristrutturare panoramica dispo€ 75.000,00 sta su due livelli. C.E.“G” VILLAGGIO ACEA appartamento composto da cucina abitabile, salone, 2 camere, 2 bagni, ripostiglio. Ampio balcone. € 150.000,00 Posto auto. Ottimo stato. C.E.“G”

LOCALITÀ MONITOLA immersa nel verde VILLA su 2 livelli di 140 mq ca terreno di 3.000 mq ca PANORA€ 340.000,00 MICA in OTTIMO STATO C.E.“G” VILLA ADRIANA CENTRALE appartamento al piano 1° composto da ingresso, sala, cucina, 2 camere, 2 balconi C.E.“G” € 175.000,00 CENTRALE appartamento al piano 1° composto da ingresso, sala con angolo cottura, camera, bagno, 2 balconi. € 185.000,00 C.E.“G” VIA PRIMO LEVI appartamento piano 1° composto da ingresso, sala con angolo cottura, 1 camera,1 bagno,2 riposti€ 135.000,00 gli,1 balcone. Ristrutturato. C.E.“G”

TIVOLI TERME CENTRALE di 50 mq composta da: ingresso, cucina, 2 camere, bagno, 2 balconi. Buono stato. C.E.“G” € 123.000,00 CICILIANO

SEMI-INDIPENDENTE doppio salone con angolo cottura, 2 camere, 2 bagni, portico, giardino. Terreno. € 110.000,00 Panoramico TIVOLI VARIE VIALE TOMEI ampio locale di 75 mq ca con servizi, sop€ 190.000,00 palcabile. Parcheggio privato. VIALE TOMEI locale commerciale con bagno e antiba€ 1.000,00 mensili gno, una vetrina su Viale Tomei. VIALE TOMEI locale commerciale di 200 mq ca con ser€ 2.500,00 mensili vizi e parcheggio privato. DISPONIAMO DI TERRENI AGRICOLI E RUSTICI IN TIVOLI, CASTEL MADAMA, VILLA ADRIANA a partire da € 15.000,00 APPARTAMENTI DI NUOVA COSTRUZIONE a partire da € 125.000,00

DISPONIAMO DI APPARTAMENTI IN AFFITTO A TIVOLI, CASTEL MADAMA E VILLA ADRIANA a partire da € 300,00 mensili Ogni agenzia è giuridicamente e finanziariamente indipendente

Tivoli - Piazza Palatina, 14

Tel. 0774.330368 - Cell. 327.3281883 frimm19@frimm.com LE SEGUENTI INSERZIONI NON COSTITUISCONO ELEMENTI CONTRATTUALI TIVOLI CENTRO - Via dei Sosii TIVOLI - Campolimpido centro Appartamento 2° piano NUOVA COSTRUZIONE. comp. da soggiorno con Appartamenti bilo e trilocali angolo cottura e camino, Classe energetica A disimpegno, camera e baa partire da € 120.000,00 gno. Termoautonomo. Classe energetica G € 108.000,00 tratt. TIVOLI - CENTRO STORICO DISPONIAMO CAMPOLIMPIDO - Località Il Giglio DI APPARTAMENTI BILO E TRILOCALI appartamenti nuova coa partire da € 60.000,00 struzione ottimamente rifiniti, trolocali con 1 o 2 servizi, disponibili con AFFITTO giardino o ampi balconi 15 mq circa. TIVOLI - Via Riserraglio a partire da € 130.000,00 Grazioso appartamento arredato comp, da TIVOLI CENTRO - Ad.ze Comune soggiorno con ang. cottura e camino, 2 cameAppartamento luminoso al € 500,00 re e bagno. Referenziati. 1° piano con ascensore, 80 TIVOLI CENTRO Ad. Ospedale, Via dei Sosii mq, terrazzo su corte interGrazioso monolocale arredato al 2° piano € 230.000,00 na. composto da cucina, camera e bagno € 450,00 TIVOLI - Via della Sibilla Caratteristico appartamento TIVOLI TERME - Residenza Le Palme bilivelli indipendente comp. Bilocale 5° piano comp. da soggiorno con anda: p. terra 40 mq ristrutturato golo cottura, camera, bagno, terrazzino e posoggiorno con ang. cottura in € 500,00 sto auto coperto. muratura, camera e bagno; livello sottostante allo stato CASTEL MADAMA grezzo 40 mq (al catasto maMonolocale su 2 livelli completamente rigazzino) con soffitti alti a volta, grotte e fine€ 300,00 strutturato. € 120.000,00 stra. Classe energetica G TIVOLI - Via Empolitana BIVIO SAN POLO Appartamento recente coLocale commerciale ottimo stato 70 mq con struzione 40 mq ottimo € 650,00 bagno stato comp. da soggiorno TIVOLI CENTRO - Via del Trevio con ang. cottura, camera, Locale commerciale 110 mq. bagno e balcone. Poss.tà box. Classe energeti€ 3.800,00 tratt. € 125.000,00 ca G


XL giornale 12-2012