Issuu on Google+

Libreria Villa d’Este

Distribuzione Gratuita

Sempre aperto

TIVOLI  Piazza Garibaldi, 7

tel./fax 0774.332440

Mutui

Acquisto 1ª casa

Prestiti

Liquidità

Cessioni del V

Ristrutturazioni

Cell. 331.4908624 - frt72@iol.it Quindicinale per le Associazioni, la Cultura e il Tempo Libero

Anno XIII - Autor. Trib. di Roma 403/98 del 6-8-1998

Tel. 0774 336714

Fax 0774 315378

www.xlgiornale.it

info@xlgiornale.it

8

21 APRILE 2011

Palazzetto Guidonia... tutto fermo Tempi duri per i palazzetti dello sport della zona e per gli atleti che li vorrebbero utilizzare! Per quello di Tivoli, parzialmente inagibile, inutilizzabile per la pallavolo di alto livello e di gestione complicata e costosa, è in corso una petizione popolare che chiede all’amministrazione comunale interventi per renderlo finalmente agibile insieme alla vicina piscina coperta ancora inattiva. Per quello di Guidonia, in via di costruzione dal 2006, il percorso è diverso ma identico il risultato: atleti e società sportive non possono ancora utilizzarlo poiché mancano le ultime fasi di completamento. Vicende tecniche e problemi delle ditte appaltatrici continuano a ritardarne le rifiniture ed il collaudo. Stessa storia per la piscina comunale di Colleverde: inadempienza della ditta appaltatrice, fermo dei lavori e vandali in azione.

TIVOLI Dopo un anno Crisi sì, crisi no a pag. 3

ANZIANI Soggiorni a mille euro a pag. 4

a pag. 14

Tivoli - Via Ignazio Missoni, 12 Tel. 0774.336629 Cell. 339.3642312

TIVOLI: strada Collenocello Appartamento nuova costruzione posto al 1° piano composto da: sala con angolo cottura, 2 camere, 2 bagni, balcone, terrazzino a livello e ampio garage sito al piano seminterrato. Ottimo stato. € 185.000,00

Altre offerte vedi pag. 16

Le nostre auto su:

www.gestcar.it aggiornamenti online ASSICURAZIONE 5 GIORNI IN SEDE - KM CERTIFICATI SCRITTI IN FATTURA AGEVOLAZIONE LEGGE 104 - VEICOLI CON GARANZIA 12 MESI

BMW 320 D Touring Attiva del 2006 km 66mila dich. prezzo XL € 15.900

BMW X3 2.0 d pelle pedane 2005 km 77mila no import € 18.700

BMW 320 D SW Eletta del 12/2009 km 25mila dich. € 23.500 ag lg 104 fatturabile

MAXI OFFERTA!!! MUTA DA CALCIO COMPLETA

maglia, pantaloncino, calzerotti e numero inclusi

€ 20,00!!!

BMW 120 D Eletta nera 5 porte del 2010 km 23000 ag lg 104 € 19.900

BMW 525 D TOURING del 2007 Km 69.500 NERA pelle € 20.500

VIA TIBURTINA Km 25,600

BMW 318 d attiva berlina del 2006 km 68mila nero ufficiale km dichiarati € 16.500

VILLANOVA DI GUIDONIA

TEL. 0774353751 - Maurizio 3478634754 - Alfonso 3471071745

Via di Monitola, 3 - Castel Madama (Roma) Autostrada A24 - Uscita Castel Madama - Direzione Tivoli Località Monitola - Tel. 0774 411544 - 0774 411225


2

XL

TERRITORIO

n. 8 2011

Vincenzi, Giunta-Gallotti inadatta «Il rinvio della discussione in Consiglio comunale sul bilancio di previsione, è solo la certificazione del fallimento amministrativo del sindaco Gallotti e della sua Giunta. L’Amministrazione di centrodestra è paralizzata da faide interne e da lotte intestine per la spartizione di posti e poltrone. Una guerra senza esclusione di colpi, tutta interna ai partiti e liste di maggioranza, finalizzata a saziare appetiti personali e l’occupazione di posizioni di potere. Mentre la città è allo stremo. Non solo il sindaco Gallotti è stato incapace di presentare un progetto di sviluppo per Tivoli, adottare decisioni e scelte politiche di alto respiro dirette a promuovere lo sviluppo sociale, economico e produttivo della nostra città, ma questa Giunta neanche è in grado di portare a termine i progetti finanziati e avviati dalle precedenti Amministrazioni di centrosinistra. Per usare una metafora calcistica, la maggioranza di centrodestra è incapace di fare goal perfino su calcio di rigore ed a porta vuota. Ma allora, rivolgo una domanda al sindaco Gallotti: ha senso continuare un’esperienza amministrativa che sta affossando la nostra città? Davvero Sandro Gallotti vuole essere lo scudo, il parafulmine, di una Giunta, di un’Amministrazione, di una maggioranza, che si sta distinguendo unicamente per inerzia e incapacità di amministrare la città di Tivoli?» Va giù duro Marco Vincenzi, consigliere comunale del parti-

to democratico a Palazzo San Bernardino, già sindaco di Tivoli ininterrottamente per 10 anni dal 1999 al 2008, oggi assessore alla Viabilità e Lavori pubblici della Provincia di Roma e soprattutto uomo di punta della squadra di Nicola Zingaretti. Vincenzi, lei parla di paralisi amministrativa e di incapacità della Giunta Gallotti, può scendere nel concreto? Guardi, il fallimento è davanti agli occhi di tutti. In un anno non sono stati capaci di aprire un cantiere, perfino le opere pubbliche progettate e avviate dall’Amministrazione di centrosinistra sono al palo come nel caso della riqualificazione della Rocca Pia o del contratto di quartiere di Tivoli Terme. Sono bravi a colpire solo i ceti più deboli, come nel caso della decisione di ridurre da 50 euro a 25 il contributo mensile per l’acquisto dei generi alimentari concesso ai nuclei familiari e alle persone in difficoltà o l’aumento dell’addizionale Irpef dal 3,5 per mille al 4 per mille. Per non parlare del disimpegno del Comune sui servizi a domanda individuale con una maggiorazione dei costi per anziani e disabili o l’aumento vertiginoso delle tariffe per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti che per le attività commerciali più deboli è addirittura triplicata e quadruplicata, così come è stato fatto per le famiglie numerose. A circa un anno dalle elezioni amministrative, Lei già chiede le dimissioni di Gallotti. Non Le sembra prematuro?

TIVOLI Via Colsereno, 59 Tel. 0774.330050

www. 100mq.it

munale sul Bilancio di previsione 2011. Appena iniziata la seduta (venerdì 15 aprile, ndr), sono stati costretti a sospendere e rinviare a data da destinarsi la discussione per i dissidi interni. Sa cosa significa questo? Che la Giunta comunale rinuncia a governare la città programmando con certezza di risorse finanziarie gli investimenti per le opere pubbliche, le spese per il welfare e l’assistenza ai nuclei familiari in difficoltà, gli interventi per le politiche scolastiche e la cultura, ma il sindaco Gallotti continua a rinviare. Siamo alla paralisi amministrativa, si vive alla giornata. In questo modo la città viene trascinata alla deriva e questo non possiamo permettercelo. E poi quello che è accaduto negli ultimi giorni è molto grave. Si riferisce al documento

Nasce “Il Faro” a Montecelio MONTECELIO - Fondato lo scorso 6 aprile il Faro, sono stati individuati i referenti di zona: Mauro Leali, Domenico Girolami, Alessandro Cardoni, Rosalba Alfano, Stefano Roggi, Maria Sperandio ed Isabella Triolo. «L’evento – si legge in una nota ufficiale - esprime pienamente il realismo politico e culturale del Faro, che si dimostra, ancora una volta, capace di sviluppare un’organizzazione decentrata e radicata nel territorio, che i partiti politici hanno ormai perso da molto tempo o, comunque, non esprimono più».

ISTITUTO TORINESE IMMOBILIARE

dell’ultima riunione di maggioranza? Esatto, siamo difronte ad un sindaco ormai ostaggio dei partiti di centrodestra che lo appoggiano. Non può passare sotto silenzio quello che è accaduto nell’ultima riunione interpartitica di centrodestra (mercoledì 13 aprile, ndr), dove i rappresentanti delle forze che appoggiano Gallotti hanno sottoscritto un documento con il quale “si prende atto che sono emerse delle criticità in merito alla condivisione dei problemi amministrativi ed in merito alla rappresentanza organigrammatica” e “convengono che prima dell’approvazione del bilancio di previsione 2011, sia necessario condividere una proposta risolutiva in merito alle questioni sopra riportate, che dovrà essere sottoscritta e condivisa dal sindaco e dalle forze di maggioranza. Qualora non si addivenga ad un accordo, i sottoscritti partiti politici ritengono conclusa l’attuale esperienza amministrativa”. Qual è la sua lettura politica di questo documento. La giunta Gallotti, nata appena un anno fa è ormai arrivata al capolinea e, ripeto, il sindaco è ostaggio dei partiti di maggioranza. Cos’altro significa scrivere

TIVOLI: Strada di Paterno Porzione di bifamiliare 300 mq € 450.000 4 livelli, 2 saloni doppi, camino, 5 camere, 5 bagni, 2 cucine a vista, giardino 100 mq, portico, 2 balconi terrazzati, box doppio. Rif. 8469

CASTEL MADAMA CASTEL MADAMA: Via Sant’Anna Garage di 26 mq. Rif. 8728 € 35.000 CASTEL MADAMA: Vicolo Pifferi Mini appartamento 30 mq € 50.000 2° piano, soggiorno con angolo cottura, camera matrimoniale, bagno, da ristrutturare. Rif. 8322 CASTEL MADAMA: Località Prata Terreno agricolo 1.200 mq € 60.000 con annessa rimessa agricola di 22 mq. Rif. 8272 CASTEL MADAMA: Vicolo Pifferi Mini appartamento 30 mq € 60.000 1° piano, soggiorno con angolo cottura, camera matrimoniale, bagno, sottoscala 2 mq con serbatoio acqua e caldaia. Ristrutturato. Rif. 8250 CASTEL MADAMA: Monitola Casale 55 mq € 70.000 su terreno di 650 mq pianeggiante. Rif. 8432 CASTEL MADAMA: Parco della Rimembranza Appartamento 45 mq € 80.000 4° piano, soggiorno con angolo cottura, camera matrimoniale, bagno, occupato. Rif. 6228 CASTEL MADAMA: Via delle Cave Casale 26 mq € 100.000 Indipendente, soggiorno con angolo cottura, camera, bagno, terrazzo, terreno 5.000 mq, magazzino, cantina. Rif. 8642 CASTEL MADAMA: Strada degli Acquari Casale 90 mq € 120.000 ingresso, soggiorno con camino, angolo cottura, camera matrimoniale, cameretta, studio, bagno, cantina, terreno 3.000 mq. Da ristrutturare. Rif. 7107 CASTEL MADAMA: Vicolo del Colle Appartamento 70 mq € 135.000 3 livelli, ingresso indipendente, soggiorno, cucina abitabile, camera matrimoniale, 2 camerette, bagno, soppalco cucina, balcone. Rif. 8476 CASTEL MADAMA: Via della Uccetta Appartamento 64 mq € 150.000 Casa indipendente, soggiorno con angolo cottura, camera matrimoniale, cameretta, bagno, terreno 880 mq con capanno attrezzi, forno a legna esterno. Rif. 8387

RESIDENCE SIRENE (EX HOTEL SIRENE) Nello splendido scenario della Villa Gregoriana, alle pendici del Tempio di Vesta, in uno dei posti più suggestivi di Tivoli. APPARTAMENTI E UFFICI VARIE METRATURE

TIVOLI

CASTEL MADAMA: Strada Colle Testa Casa indipendente 120 mq € 180.000 ingresso, soggiorno con angolo cottura e camino, camera matrimoniale, 2 bagni, ripostiglio, veranda, terrazzo 140 mq, terreno di 3.000 mq in parte giardino e in parte coltivato con piante d’ulivo e da frutto. Rustico di 33 mq allo stato grezzo. Soffitta. Rif. 8253 CASTEL MADAMA: Via Monitola Appartamento 90 mq € 235.000 piano terra, ingresso, soggiorno, camera matrimoniale, cameretta, cucina abitabile, 2 bagni, balcone, soppalco nella zona notte, posto auto coperto e scoperto. Rif. 6231 CASTEL MADAMA: Via XXV Aprile Attico 77 mq € 240.000 2° piano, soggiorno con ang. cottura, 2 camere matrim., bagno, balcone con veranda, terrazzo 50 mq. Rif. 8340 CASTEL MADAMA: Via Roma Appartamento 130 mq € 260.000 2° e 3° piano, ingresso, salone doppio con balcone, cucina abitabile, bagno, 2 camere matrimoniali, cameretta, bagno, soppalco, ripostiglio, balcone. Rif. 8501 CASTEL MADAMA: Colle Passero Villa 180 mq € 270.000 2 livelli, ingresso, soggiorno, 2 camere matrimoniali, 2 camerette, 2 bagni, cucina abitabile, giardino 2.000 mq, posto auto scoperto. Rif. 7617 CASTEL MADAMA: Piazza delle Cave Villino 2 livelli 110 mq € 280.000 s. int. e piano terra, soggiorno con angolo cottura, 2 camere, 2 bagni, ripostiglio, veranda, terreno di 4.000 mq con piante da frutto. Rif. 8345 CASTEL MADAMA: Via Empolitana Villa 130 mq € 310.000 2 appartamenti p.t. e 1° p., soggiorno con angolo cottura, camera, bagno, ripostiglio, terrazzo, giardino. Rif. 8605 CASTEL MADAMA: Via Cerqua Cotta Villa unifamiliare 285 mq € 635.000 3 livelli, 2 saloni doppi con angolo cottura, camera matr., 3 camerette, 3 bagni, studio, 3 ripostigli, terreno 3.000 mq, ricovero attrezzi, posto coperto per auto e camper. Rif. 8606

ALTRE ZONE VICOVARO: Villaggio Acea Appartamento 100 mq € 160.000 piano terra, ingresso, salone doppio, cucina abitabile, bagno, posto auto coperto in corte condominiale. Rif. 8398

FAVALE

VIA DI VILLA BRASCHI VIA CASAL BELLINI Ultime disponibilità Complesso appartamenti bi/tri immobiliare a tre locali con ampio piani abitativi con balcone e/o terrazzo e/o balcone, corte/giardino GARAGE, cantine. e/o box auto

TIVOLI TERME: Via Orazio Appartamento 111 mq € 250.000 2° piano, ingresso, salone doppio, camera matrimoniale, 2 camerette, 2 bagni, cucina abitabile, 2 balconi terrazz., ripostiglio, posto auto coperto di proprietà, ascensore. Rif. 8899 TIVOLI TERME: Via Lago della Regina Appartamento 140 mq € 340.000 1° piano, ingresso, salone doppio, camera matrimoniale con bagno, 2 camerette, 2 bagni, cucina abitabile, studio, balcone 50 mq su 3 lati dello stabile, ripostiglio. Ristrutturato. Rif. 1956 VILLA ADRIANA: Via Lago di Misurina Appartamento 72 mq € 230.000 5° piano, ingresso, soggiorno, camera matrimoniale, cameretta, 2 bagni, cucina abitabile, ripostiglio, 3 balconi, cantina, terrazzo, posto auto coperto, ascensore. Rif. 6336 VILLA ADRIANA: Via Rosolina Appartamento 140 mq € 310.000 2 livelli entrata indipendente, salone con camino, cucina abitabile, 2 camere matrimoniali, cameretta, 3 bagni, rustico 40 mq, box singolo, giardino 300 mq. Rif. 2160 VILLA ADRIANA: Via degli Orti Villa unif. 220 mq € 469.000 3 livelli, salone triplo/singolo, 3 camere, cucina a vista, lavanderia, ripostigli, balcone, terrazzo, giardino, box doppio, posto auto scoperto, cantina. Rif. 5997 VILLA ADRIANA: Via della Serena Villa unifamiliare 350 mq Trattative riservate 4 livelli, salone quadruplo/doppio, cucina abitabile, camera matrimonale, 3 camerette, 5 bagni, cantina, ripostiglio, lavanderia, 3 balconi, giardino, box doppio, posto auto scoperto. Rif. 4282 VICOVARO: Colle Cicolano Villa unifamiliare 280 mq € 500.000 due livelli, ingresso, salone doppio, cucina, 6 camere, 4 bagni, veranda, terreno 10.000 mq. Rif. 6569 TAGLIACOZZO: Via dei Colli Villa unifamiliare 300 mq € 440.000 3 livelli, 2 saloni doppi, angolo cottura, cucina abitabile, camera matrimoniale, 2 camerette, 3 bagni, cantina, legnaia esterna, patio 50 mq, terrazzo 40 mq, giardino 900 mq, box 20 mq, posto auto coperto 30 mq. Rif. 6945 ROCCAGIOVINE Fabbricato rurale 50 mq € 53.000 altezza 7,50 mt, terreno circostante 60 mq, terreno 2.000 mq a 4 Km, bosco 4.800 mq. Rif. 8817

TIVOLI ZONA CROCETTA NUOVE COSTRUZIONI IN QUADRIFAMILIARE A partire da 160 mq, giardino. Consegna prevista 2012. Info in sede.

‘in merito alla rappresentanza organigrammatica’, se non richiesta di posti di potere? Una riunione di maggioranza, avrebbe dovuto essere l’occasione per confrontarsi su politiche di sviluppo per il commercio, per il turismo, per la crescita sostenibile della nostra città, per il sostegno alle famiglie in difficoltà, per la promozione di politiche culturali. Avrebbero dovuto entrare nel merito del Bilancio, confrontarsi, finanche litigare su dove indirizzare le risorse finanziarie dei cittadini, su quali settori, o capitoli di spesa. Invece il confronto tra i partiti di centrodestra cosa ha prodotto? Un meschino aut aut al sindaco dove, senza giri di parole, si riconoscono “criticità”, “problematiche” e si arriva addirittura a minacciare di ritenere “conclusa l’attuale esperienza amministrativa”. Vede, la mia domanda però è un’altra? Quale? Perchè Gallotti è disponibile a subire certi affronti, perché si piega a queste logiche. Ancora una volta, come purtroppo era accaduto in passato, si pretende di condizionare la vita amministrativa della nostra città per puri calcoli personali. E tutto questo è inaccettabile. Gallotti deve recidere il legame con chi gli sta stringendo il cappio intorno al collo. Diversamente, lui, che è il sindaco, si renderà principale corresponsabile di questi signori e chi pagherà il prezzo più alto, sarà la città tutta in termini di regresso sociale, economico e civile.

CASTEL MADAMA Via San Sebastiano, 62 Tel. 0774.436721

www. itinetwork.it

network

TIVOLI: Via Colsereno Appartamento 35 mq € 110.000 piano terra, soggiorno, cucina, camera matrimoniale, bagno. Rif. 5509 TIVOLI: V.lo dei Ferri Appartamento 70 mq € 125.000 2° piano, ingresso, camera matrimoniale, cameretta, cucina abitabile con camino, bagno, 2 ripostigli. Rif. 5612 TIVOLI: Via dei Sosii Appartamento 45 mq € 128.000 2° piano, salone doppio con angolo cottura e camino, camera matrimoniale, bagno. Ottimo per investimento perchè locato. Rif. 8500 TIVOLI: Vicolo Leoncini Appartamento 43 mq € 135.000 1° piano, soggiorno con angolo cottura e camino, camera matrimoniale, cameretta, bagno, soppalco. Ammobilliato. Rif. 7306 TIVOLI: Vicolo del Lavatoio Appartamento 60 mq € 155.000 piano terra, entrata indipendente, soggiorno con angolo cottura, camera matrimoniale, cameretta, bagno, 2 soppalchi, ripostiglio, lavanderia. Ristrutturato. Rif. 7722 TIVOLI: Via del Duomo Appartamento € 160.000 piano terra, 2 livelli, salone doppio con angolo cottura e camino, zona notte soppalcata; bagno; seminterrato zona relax con sauna e idromassaggio. Rif. 6539 TIVOLI: Vicolo del Pilaro Appartamento 70 mq € 175.000 2 livelli, salone, cucina abitabile, bagno, camera matrimoniale, cameretta, bagno, terrazzo sovrastante 35 mq. Ristrutturato. Rif. 8653 TIVOLI: Viale Picchioni Appartamento 62 mq € 185.000 3° piano, salone, con angolo cottura, camera matrimoniale, bagno. Ristrutturato. Rif. 7885 TIVOLI: Via degli Oleandri Appartamento 200 mq € 315.000 4 livelli, salone triplo con angolo cottura, bagno, 3 ripostigli, salone doppio con cucina semiabitabile, bagno, balcone, termocamino, camera, cameretta, bagno, balcone, mansarda/studio, giardino 40 mq, posto auto scoperto. Rif. 3469 TIVOLI: Via Michelangelo Appartamento 115 mq € 350.000 3° piano, ingresso, soggiorno, cucina abitabile, camera matrimoniale, 3 camerette, 2 bagni, balcone terrazzato completo di tende da sole, ascensore. Rif. 6615

COSTRUZIONI

Sarebbe prematuro, e fuori luogo aggiungo io, se il sindaco Gallotti fosse in grado di governare Tivoli con una maggioranza salda, coesa, legata intorno ad un’idea di sviluppo della città. Purtroppo non è così e non è mai stato così fin dall’insediamento di questa Amministrazione. Da mesi, noi del Partito Democratico e le forze di centrosinistra, denunciamo con forza in consiglio comunale e in ogni occasione di confronto politico, l’incapacità amministrativa di questa Giunta e della maggioranza che la sostiene. Sono divisi su tutto e riescono a trovare qualche forma di accordo solo sull’occupazione di posti di potere. Critiche che hanno trovato conferma al primo, vero, banco di prova dell’Amministrazione Gallotti: l’apertura della discussione in Consiglio co-

CIRCUITO NAZIONALE FINANZIARIO IMMOBILIARE

TIVOLI

NUOVE

Per l’ex Sindaco Marco Vincenzi ora assessore provinciale ai Lavori Pubblici, l’amministrazione Gallotti è inadatta a proseguire il suo percorso. Per inefficienza, inattività e per la sua politica di aumenti fiscali e dei servizi

COMMERCIALE TIVOLI: Via di Villa Braschi € 680/mese Locale commerciale di 70 mq con bagno, 2 vetrine, ottimamente ristrutturato. Rif. 8679 TIVOLI: Via di Villa Braschi € 23.000 Attività commerciale di parrucchiera ed estetista in locale di 70 mq, 2 vetrine, 4 posti lavoro, carrelli completi, arredamenti vari, lavatrice, accessori bagno. Rif. 8679 TIVOLI: Via Quintilio Varo € 60.000 Terreno agricolo 6.000 mq. Rif. 7025 TIVOLI: Via Colsereno € 50.000 Attività di gioielleria/orologeria, 2 vetrine su strada, locale 45 mq completo di bagno, magazzino, stigliature, cassaforte, condizionatore. Rif. 5598 TIVOLI: Via Empolitana € 150.000 Vendita attività di produzione panificio/pizza/dolci in locale in affitto con contratto fino al 2016. Locale di 100 mq unico livello. Rif. 8449

AFFITTI TIVOLI: Via Silla Rosa De Angelis € 650/mese Appartamento 60 mq 2° piano, ingresso, soggiorno, camera matrimoniale, bagno, cucina, ripostiglio esterno, 2 balconi, ascensore. Parzialmente arredato. Rif. 1300811 TIVOLI: Via San Valerio € 600/mese Appartamento 70 mq 1° piano, ingresso, 2 camere matrimoniali, bagno, cucina abitabile, ripostiglio, soppalco. Ammobiliato. Rif. 1298297 CASTEL MADAMA: Via S. Sebastiano € 450/mese 1° piano, ingresso, salone, cucina abitabile, camera matrimoniale, bagno, soppalco, balcone. Non arredato. Rif. 1302976 CASTEL MADAMA: loc.tà Cavisello € 600/mese Appartamento 90 mq 2° piano, ingresso, camera matrimoniale, cameretta, cucina abitabile, salone, bagno, disimpegno. Non arredato. VILLANOVA: Via E. Toti € 650/mese Appartamento 100 mq soggiorno con angolo cottura, 2 camere, bagno. Arredato. Rif. 1316047

A chi acquista o vende con noi, UNA SETTIMANA DI SOGGIORNO

SAN POLO DEI CAVALIERI LOCALITÀ SANTA BALBINA Porzione di bifamiliare su 4 livelli 330 mq, garage, rustico 170 mq, salone doppio, 2 camere matrimoniali, cameretta, 3 bagni, cucina abitabile, studio, balcone, terrazzo, ripostiglio, portico, soffitta con ripostiglio RIF. 4360 € 400.000

CAMPOLIMPIDO: NUOVE COSTRUZIONI Appartamenti - Negozi - Box in comprensorio di due palazzine private per residenti a partire da € 145.000


XL

TERRITORIO

21 aprile 2011

3

Tivoli: crisi sì, crisi no Crisi sì, crisi no, Tivoli diventa come la Terra dei Cachi. Salta l’approvazione del bilancio per problemi amministrativi ed organi programmatici, si parla di teste che devono rotolare, ma la crisi dura il tempo di un fine settimana. Una riunione fiume della maggioranza, lunedì 18, avrebbe sancito la fine di tutte le questioni che hanno portato al rinvio del consiglio comunale di venerdì 15. La lettera firmata da tutta la maggioranza è stata come un drappo rosso per gli occhi delle opposizioni che hanno caricato a testa bassa

«La riunione di lunedì è andata bene – ha commentato il sindaco Sandro Gallotti nel day after – stiamo riorganizzando la macchina amministrativa ma non ci saranno rimpasti. La giunta sta lavorando bene. Come al solito c’è qualcuno che si lamenta, ma questo succede anche nelle migliori famiglie. Gli assessori sono otto, di più non ce ne possono stare. Ci ho tenuto nel corso della riunione a far capire un messaggio: siamo stati eletti per governare Tivoli non per cercare le poltrone. I problemi della città sono tanti, io voglio andare avanti. Noi siamo qui per fare il bene di questo comune e chi non capisce questa semplice formula può anche stare a casa. Questo concetto è stato capito e si andrà avanti. Se si dovrà fare qualche movimento per snellire la macchina sono pronto, non per cose strane però. Ci sono tante cose da fare, abbiamo molti progetti in avviamento ed altri già in cantiere. Pensiamo di più alla città e meno alle cose private. Andiamo avanti tranquillamente ed immediatamente approveremo questo bilancio».

«Peggio che nel 1996-1998» ha commentato Andrea Napoleoni che, insieme ad altri partiti di opposizione, hanno lanciato la carica col grido: «Dimissioni». «Sono sei mesi che la maggioranza non è in grado di esprimere un’azione amministrativa e politica – ha aggiunto Napoleoni, Io Progetto Tivoli – in consiglio comunale arrivano solo atti in scadenza previsti dalla legge oppure proposte delle minoranze. Noi di “Io Progetto Tivoli” su richiesta di molti cittadini, comitati di quartiere ed associazioni abbiamo presentato decine di proposte a Gallotti, dal quale abbiamo spesso ricevuto solo parole inconcludenti o addirittura di disprezzo, manifestando uno scarso senso delle istituzioni e del ruolo del Consiglio comunale. Il documento della coalizione, avallato anche dai vertici romani, che è stato definito dal Sindaco “un pezzo di carta che gira tra i banchi dei consiglieri”, è assolutamente condivisibile, anche se, temo, tardivo. I problemi di questa amministrazione, apparsi sin dalle prime ore del dopo-elezioni, sono molteplici. Il primo, da un punto di vista po-

Un messaggio chiaro che fa il palio con quanto dichiarato dal sindaco subito dopo il consiglio comunale rinviato: «Ma quale crisi. Tivoli ha bisogno di persone che guardano avanti e non al loro orticello. Questo è un momento di fibrillazione, a ridosso di un momento importante come già accaduto con l’approvazione dell’equilibrio di bilancio. Questo accade perché nella maggioranza c’è chi porta avanti una politica datata. Dobbiamo chiarirci con queste persone ed essere più snelli. La politica a Tivoli deve crescere, purtroppo si pensa prima alla visibilità e poi ai problemi generali, e questo rallenta l’azione amministrativa. L’amministrazione si sta muovendo per risolvere i problemi della città, ma poi ci si scontra con chi pensa prima ad altre cose. A guardare negli anni è sempre accaduto. Ed è ingeneroso criticare questa amministrazione per il suo operato se si pensa a come abbiamo ereditato le finanze tra Asa, patto di stabilità e derivati». «Nella maggioranza non ci sono problemi – ha aggiunto Carlo Centani, capogruppo di

Amore per Tivoli, all’indomani della riunione – a breve convocheremo il consiglio comunale per approvare il bilancio. Con la discussione ed il chiarimento si è ricomposta la situazione. Il problema, di fatto, è solo come affrontare le varie emergenze che abbiamo ereditato. Altri problemi c’erano, altrimenti non avremmo rinviato il consiglio, ma sono stati superati. Ai primi di maggio si convocherà il consiglio». «La Riunione è andata bene – concorda Marco Innocenzi, capogruppo del Pdl - tutti i partiti della maggioranza sono disposti a mandare avanti questa amministrazione. Si sta ragionando su quelle che sono le situazioni per rilanciare l’attività amministrativa. Lo spirito, comunque, è quello di interlocutori che sono motivati tutti dallo stesso obiettivo: rilanciare l’attività amministrativa. La questione più importante è la condivisione dei processi decisionali, ma nessuno rivendica poltrone per mero obiettivo di potere. Il nostro obiettivo è il rilancio dell’amministrazione e vogliamo governare Tivoli per i prossimi quattro anni».

Parla l’opposizione litico, è la totale assenza di regole e l’inaffidabilità del sindaco e dei suoi “consulenti e collaboratori” che hanno promesso tutto a tutti senza mantenere gli impegni (ciò determinò l’uscita del mio gruppo dal Pdl e la candidatura in solitaria premiata dagli elettori con un risultato inaspettato); il secondo, da un punto di vista strategico, è lo scarso peso o addirittura l’isolamento, in maggioranza, delle persone di qualità e di spessore a scapito di personaggi a dir poco inadeguati. Il Sindaco, che aveva promesso pubblicamente di denunciare le responsabilità delle vecchie amministrazioni, ha preferito scendere a compromessi con pezzi del centrosinistra, tradendo il mandato ricevuto dagli elettori. Faccia piazza pulita del marciume e restituisca dignità al centrodestra, altrimenti, per l’ennesima volta, consegnerà la Città nelle mani della si-

«Il bilancio è un atto importantissimo - conclude Innocenzi rispondendo ad una domanda sulla concomitanza di questi “mal di pancia” con l’altra approvazione dell’equilibrio di bilancio - in fase di progettazione e programmazione se ci sono criticità è bene esporli. È stato respon-

sabile farlo in fase interlocutoria, senza farlo poi in aula. È giusto verificare prima, in modo di andare in consiglio compatti. Non c’è nessuna volontà di ricatto da parte del Pdl e delle altre forze politiche». Fulvio Ventura

nistra». «Consigliamo al Sindaco di non sottovalutare la frammentazione della sua maggioranza – aggiungono Federico Colia, capogruppo dell’Italia dei Valori, e Riccardo Reali, segretario cittadino – anche perché se Gallotti dovesse ‘scamparla’ quest’anno, probabilmente si ritroverebbe presto, di nuovo, nelle stesse condizioni visto il clima da fattoria di questa amministrazione con troppi “galli a cantare”. Questa situazione reiterata, evidenzia la necessità di intraprendere da parte delle forze politiche tiburtine un modo diverso di governare e di definire percorsi programmatici condivisi. La situazione attuale, e l’atteggiamento indolente e indifferente di Gallotti confermano che i cosiddetti “cavalli di ritorno” non sono buoni per risolvere nè i vecchi problemi, nè quelli nuovi. Il rinvio del Consiglio Comunale, proprio quando sul tavolo arriva il bilancio, è l’ennesima prova, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che questa maggioranza è già implosa a meno di due anni dalla propria elezione». (F.V.)


4

XL

TIVOLI - Un’élite barricata all’interno di una fortezza impenetrabile…Sono l’incapacità o il disinteresse la formula di questa devastante immobilità, di questo insopportabile silenzio di fronte a quelle che sono le reali esigenze di una larga fascia di popolazione sicuramente più presa dai propri problemi che dalla gloria degli eventi politici di piazza? Ancora una volta le fasce più deboli pagano, ancora una volta la crudezza d’una realtà gerarchizzata attanaglia le nostre speranze di cambiamento… A nome dello Spi Cgil del comprensorio di Roma Est, il Segretario Generale Francesco Ciccotti denuncia, assieme alla segretaria Simonetta Felici del medesimo ufficio tiburtino, l’atteggiamento dell’amministrazione tiburtina, insensibile ai bisogni di quella fascia di popolazione più debole che dovrebbe essere tutelata e non penalizzata ulteriormente… INDIFFERENZA…- Quest’anno il comune tiburtino ha deciso di non fornire alcuna agevolazione per i soggiorni marini agli anziani con un ISEE pari o superiore a 7.600 euro annui, corrispondenti alla modica cifra di 633 euro di pensione mensile. Il prezzo della vacanza è stato, difatti, aumentato di circa 400 euro rispetto agli anni passati. Dai 600 dello scorso anno si è passati, oggi, all’esorbitante cifra di 1.000 euro per un soggiorno di 10 o 15 giorni nel mese di giugno. «Quest’aumento esponenziale va a colpire la fetta più numerosa degli anziani in pensione: proprio quella fascia più debole che non può permettersi di andare nemmeno una volta al ristorante. L’unica possibilità

TERRITORIO

n. 8 2011

Quest’anno il comune tiburtino ha deciso di non fornire alcuna agevolazione per i soggiorni marini agli anziani con un ISEE pari o superiore a 7.600 euro annui, corrispondenti alla modica cifra di 633 euro di pensione mensile. Il prezzo della vacanza è stato, difatti, aumentato di circa 400 euro rispetto agli anni passati. Dai 600 dello scorso anno si è passati, oggi, all’esorbitante cifra di 1000 euro per un soggiorno di 10 o 15 giorni nel mese di giugno. Lo denuncia lo Spi Cgil con il Segretario Generale Francesco Ciccotti e la segretaria locale Simonetta Felici

Tivoli: anziani, un soggiorno 1.000 euro che avevano, in tutto l’arco dell’anno, di fare una vacanza, era quella del soggiorno Marino organizzato dal comune per l’estate»afferma Simonetta Felici. Gli altri anni i gruppi di anziani venivano divisi in 2 scaglioni al fine di evitare l’accumulo di troppe persone in un solo periodo. Quest’anno il turno sarà uno solo. Tutti gli aderenti partiranno ad inizio giugno. Forse si è deciso così in previsione della mancata partecipazione da parte di molti? O solamente per inciviltà?

Numerose sono state le telefonate da parte degli operatori ai non aderenti, a dimostrazione del fatto che, forse, qualcosa non va… ASSENZA…Assenza di fondi, necessità di razionalizzare le risorse…Sono queste le risposte che, ogni volta, ci attendono. Continuiamo a vedere sempre e solo l’immagine sporadica di un’amministrazione socialmente assente, ma che, tuttavia, sta alla propaganda come il libro sta alla lettura… «Eventi e manifestazioni pos-

sono essere fattori molto validi ma devono essere affiancate da un pari interesse sociale» dichiara ancora Simonetta Felici «Vorremmo trovare un modo per entrare in contatto con quest’amministrazione ed esplicare quali sono le reali esigenze, i bisogni degli anziani. Non c’è modo di poter parlare con loro. «Altri comuni come Monterotondo o Guidonia hanno stabilito rapporti diretti con i sindacati con i quali riescono ad ac-

cordarsi. Con Tivoli c’è porta chiusa. Gli aumenti esagerati riscontrati nella nostra città, per quanto riguarda i soggiorni marini, non sono avvenuti negli altri comuni. Perché a Tivoli sì? « Chiederemo atto al Sindaco di questa situazione. Lui ci aveva garantito che il costo del soggiorno non sarebbe aumentato». Di nuovo promesse…negate. E durante una chiacchierata con un anziano, vittima anch’egli di quest’ingiustizia, vengo informa-

ta che, andando in agenzia di viaggi, è riuscito a trovare offerte, per giugno, intorno ai 710 euro tutto compreso…Incredibile… « A loro non gliene frega niente…» dice con aria rammaricata… Come si può negare? SILENZIO…«Noi come Spi Cgil ci muoviamo per tutelare quelle che sono le fasce più deboli. Gli anziani, le assistenze domiciliari ed i soggiorni marini. «Abbiamo cercato in tutti i modi di contattare l’amministrazione. Dopo numerose telefonate e richieste scritte mi sono recata personalmente al comune per fissare un appuntamento che ci è stato dato il giorno stesso. Siamo andati in via confederale (Cgil, Cisl e Uil) ma sono, ormai, passati due mesi e quel che ci ha garantito il sindaco non è stato mantenuto. Ci aveva persino assicurato che ci avrebbe messo in contatto con l’assessore alle politiche sociali Federica Mondani (per noi incontattabile) ma, ad oggi, non riusciamo ancora a parlarle». Anche per la tassa sull’immondizia c’è da discutere! «È stata aumentata anche la tassa sull’immondizia ed è stata fatta una denuncia. E’ stata chiesta una giustificazione, ci sono state proteste attive da parte dei cittadini coinvolti ma, ad oggi, non c’è stata alcuna risposta. «L’aumento di quest’imposta rappresenta un’ennesima ingiustizia verso le fasce più deboli. Queste la stanno pagando in maniera maggiorata. Sono stati colpiti, in primo luogo, i residenti delle case A.T.E.R. e coloro che abitano soli». Il rammarico soffoca gli amari commenti… Greta Merletti

Dimezzati i ticket per le famiglie bisognose TIVOLI - Un taglio momentaneo, i buoni ticket del comune di Tivoli per le famiglie bisognose scendono da 50 euro a 25. Diminuiscono, quindi, gli aiuti che l’amministrazione eroga ai nuclei familiari in difficoltà per fare la spesa. «Le casse sono vuote, di più non si può. Dopo l’approvazione del bilancio speriamo di aumentarli», triste sintesi dell’amministrazione comunale. A palazzo San Bernardino si sta raschiando il fondo del barile in cerca degli ultimi spicci per mantenere i livelli degli altri contributi: «Con grande difficoltà abbiamo confermato l’erogazione del primo trimestre degli aiuti alle famiglie indigenti con figli minori – ha spiegato l’assessore alle Politiche Sociali, Federica Mondani – in mancanza di bilancio abbiamo difficoltà a trovare i fondi». Nel 2010 per le famiglie con figli minori sono stati spesi 351mila e 500 euro. Nel primo trimestre hanno beneficiato del contributo 325 famiglie, per 84.500 euro di aiuti. Nel secondo le famiglie sono salite a 335, per una spesa di 98mila euro. Il picco di richieste c’è stato nel terzo trimestre con 411 famiglie che hanno beneficiato di contributi per un totale di altri 98mila euro. Nel quarto trimestre i nuclei familiari sono rimasti quasi invariati, 410, ma gli aiuti sono diminuiti perché c’erano meno soldi in cas-

LOCALITÀ MONITOLA - Costruzione di 50 mq con acqua e luce + terreno di 7.000 mq € 105.000,00 trattabili TIVOLI - VIA IV NOVEMBRE - Appartamento di 40 mq ristrutturato, composto da soggiorno con angolo cottura, camera, bagno t.autonomo, ingresso indipendente. No condominio € 128.000,00 VILLA ADRIANA - via degli Orti - Villino a schiera di 200 mq. Nuova costruzione. Rifiniture di pregio € 420.000,00 BIVIO DI SAN POLO - Appartamento 1° piano composto da salone, due camere, cucina, bagno, mansarda al 2° piano. Possibilità box € 215.000,00 TIVOLI - Strada San Gregorio - Intera bifamiliare recente costruzione per complessivi 500 mq con 3.000 mq di giardino Trattative riservate CASTEL MADAMA - Rustico da rifinire di 45 mq come civile abitazione, con 20 mq di rimessa agricola € 60.000,00 trattabili

sa: 71mila euro. «Nel 2010 c’è stata una riduzione del 20 per cento nel capitolo di bilancio – spiegò l’assessore Mondani nello scorso febbraio facendo il punto sui servizi erogati dal comune lo scorso anno - nel bilancio di previsione spero che riusciremo a non fare tagli». I buoni ticket avevano già avuto un calo di fondi dal 2009 al 2010, passando da 118mila euro a 110mila. «Lo scorso anno, invece, sono aumentati i buoni pasto – ha spiegato l’assessore Mondani – sono contributi straordinari e nel 2010 sono stati spesi 67mila euro contro i 20mila del 2009». «Le famiglie che hanno bisogno di sussidi sono sempre di più. Chi prima aveva uno stipendio e due figli ce la faceva, ma ora tra pensioni anticipate o cassa integrazione la situazione è diversa ed i nuclei familiari non ce la fanno più. Dovremo studiare un modo per poter dare aiuto a tutti» – commentò sempre lo scorso febbraio l’assessore Mondani. Qualche buona notizia, comunque, c’è. Non ci solo spine, quindi, per i conti dei servizi sociali.

«La regione Lazio ha stanziato dei fondi per 20 comuni volti ad aiutare le famiglie che devono sostenere le spese di un asilo nido privato – ha aggiunto Federica Mondani – Tivoli è riuscita ad entrarci grazie il lavoro tenace svolto dell’assessorato in Regione. Si tratta di fondi arrivati nel Lazio dal ministero delle Pari Opportunità ha dato alla Regione. Siamo così riusciti ad ottenere 50mila euro che serviranno per rimborsare le rette degli asili nido privati convenzionati». «La funzione dell’asilo nido è essenziale in questa fase – conclude Federica Mondani - e vista la loro carenza, le famiglie si devono rivolgere a strutture per l’infanzia con notevoli spese che, spesso, con grandi difficoltà riescono a sostenere. Questo contributo offre una prima e immediata risposta al problema. Questa amministrazione, attraverso l’assessorato che rappresento, dimostra come sia sensibile alla problematica sociale. L’impegno in tal senso sarà continuativo. Rivolgo un invito alle famiglie al fine di stimolare l’adesione alla domanda, le cui modalità di compilazioni e presentazione saranno a breve comunicate dagli uffici competenti». Fulvio Ventura

Viale Trieste, 28/30 - 00019 Tivoli Tel./Fax: 0774.317941 lucianiimmobiliare@gmail.com

www.lucianimmobiliare.agenzie.casa.it TIVOLI - Via Acquaregna - attività di tolettatura animali in locale di 70 mq. Contratto di locazione per 11 anni a € 900,00 mensili. € 35.000,00 CASTEL MADAMA - ad.ze trattoria “Sgommarello” - Villa su 2 livelli con due appartamenti di 110 mq per piano composti da sala, cucina abitabile, 2 camere e bagno, 3.500 mq di terreno

€ 385.000,00

CASTEL MADAMA - Appartamento 2° piano completamente da ristrutturare, 50 mq centrale € 70.000,00 GUIDONIA CENTRO: disponiamo in unico stabile di nuova costruzione di 4 appartamenti tutti composti da sala con angolo cottura e bagno. Al piano terra abbiamo come pertinenze i giardini al piani superiori balconi. Tutti gli appartamenti sono dotati di posto auto scoperto di proprietà. € 159.000,00 cad.

LICENZA - terreno di 2 ha con tre ville indipendenti più casale di 200 mq. Ideale per attività di agriturismo. Trattative riservate

AFFITTI TIVOLI - ad.ze piazza Rivarola - locale di 70 mq ristrutturato, volta a botte, bagno t.autonomo, ingresso indipendente, ideale per ufficio € 500,00 TIVOLI - via Acquaregna - locale piano terra di 330 mq con cinque vetrine, possibilità piccolo parcheggio Trattative riservate


XL

TERRITORIO

21 aprile 2011

5

Le spade di Damocle dell’Albuccione ALBUCCIONE - In agitazione i residenti che non vedono seguito alle tante promesse ricevute dalle istituzioni. A far scattare la molla dell’ultima protesta è stata l’alluvione dello scorso marzo. Stufi di vivere con il rischio degli allagamenti più di cento cittadini sono andati sotto il Consiglio regionale del Lazio per chiedere a gran voce la costruzione dell’argine, promesso dall’allora presidente Piero Marrazzo dopo la tragica esondazione del 2008 che fece due vittime. «Siamo partiti con i pullman per andare a Roma a manifestare – ha commentato Orazio Di Leo, uno degli organizzatori della protesta – una delegazione è stata ricevuta da alcuni consiglieri, di vari partiti. Tanti di loro neanche conoscevano la tematica, gliel’abbiamo spiegata. Ci hanno rassicurato che i lavori di messa in sicurezza verranno eseguiti. Abbiamo anche avuto un appuntamento con il direttore della Protezio-

Argine e proprietà dei terreni, due spade di Damocle sulla testa dei residenti dell’Albuccione a Tivoli ne Civile del Lazio, delegato all’area idrogeologica del fiume Tevere ed Aniene, Luca Fegatelli». Delle 800 famiglie che abitano all’Albuccione, circa 450 vivono in abitazioni costruite a ridosso del fiume Aniene in un’area destinata, come appare dalle cartine, proprio ad essere allagata in caso di piena per evitare danni alle zone abitate a valle, dove i danni sarebbero ben maggiori. In quella, infatti, ci sarebbero dovuti essere solo dei campi e non abitazioni. «Noi abitiamo li da oltre 60 e come noi tanti paesi in Italia

GUIDONIA -Viabilità rivoluzionata a Guidonia. È stata, infatti, firmata l’ordinanza che prevede la trasformazione di via Roma, attualmente a doppio senso di marcia, a senso unico. I commercianti, però, lamentano la mancanza di una preventiva concertazione. «Nessuno ci ha consultati – fanno sapere – molti di noi saranno costretti a chiudere. Il senso unico sarà rivolto verso Roma e molti di noi non saranno visibili». L’Amministrazione però non è dello stesso parere e, proprio in occasione dell’inaugurazione dell’ultima opera, la rotatoria “Melvin Jones”, che porta da via Bordin a via Pantano, il sindaco Eligio Rubeis ha difeso la scelta a spada tratta.« Si tratta di una scelta fatta per snellire il traffico e per aiutare i commercianti stessi. Molti, infatti, ad oggi, per evitare il traffico di via Roma passano per via Bordin, non potendo più ammirare le vetrine di via Roma». Nel frattempo, però, i commercianti stanno raccogliendo le firme per fermare quello che loro considerano un errore:«L’esperimento di via Roma a senso unico è stato fatto

sono a rischio. Noi cerchiamo di andare avanti perché vogliamo mettere in sicurezza il quartiere – continua Di Leo – il progetto è stato fatto, curato dall’università La Sapienza, i soldi sono stati stanziati ma qui ancora non si vede nulla non siamo soddisfatti al cento per cento di come è andata ma qualche spiraglio di luce si aperto. Speriamo che sia iniziato un percorso breve per la messa in sicurezza. Vogliamo iniziare a discutere sul futuro, lasciando perdere il passato. Vogliamo sanare le nostre abi-

tazioni. Paghiamo l’Ici e l’Irpef da anni. Il comune di Tivoli ha servito la zona con scuolabus, hanno sistemato la toponomastica, messi i numeri. Il fiume fa paura, soprattutto di notte. Stavolta vogliamo andare avanti fino in fondo. La gente è esasperata. Non si tratta di difendere la propria casa, ma si tratta di difendere la propria vita. «Il fiume continua ad uscire all’Albuccione in mancanza di opere idrauliche che andavano messe in cantiere dall’Ardis ormai da tempo – ha commentato l’assessore ai Lavori Pubblici Franco Poggi – ad oggi ancora non ci sono interventi. Con l’Ardis non abbiamo un rapporto ottimale, pur avendo sollecitato un incontro per definire la tempistica di questi interventi. Li c’è un pericolo per la popolazione, si deve intervenire. Serve rapidità, vista l’urgenza rappresentata dai pericoli a cui è sottoposta la popolazione

Senso unico a via Roma, i commercianti non sono d’accordo

di quella zona». «Siamo vicini ai residenti dell’Albucccione – conclude l’assessore alla Protezione Civile Riccardo Luciani – vogliamo chiedere anche noi un incontro con il direttore della Protezione Civile regionale, Luca Fega-

telli, come abbiamo già fatto per avere i rimborsi per le vittime dell’alluvione del 2008. Solleciteremo la realizzazione delle opere promesse, necessarie per far vivere in sicurezza i residenti». Fulvio Ventura

Inaugurata la rotonda “Melvin Jones” GUIDONIA - Parterre d’onore, venerdì 15 aprile, per l’inaugurazione della nuova rotatoria a Guidonia. L’opera collega via Bordin a via Pantano, passando davanti il centro commerciale. Ai Lions di Guidonia si deve l’opera in travertino che troneggia ora al centro della rotatoria. Si tratta dell’opera vincitrice del concorso di qualche anno fa, realizzata da Angelo Di Palma, e che rappresenta un ulivo sorretto dalle mani degli uomini. La scultura, di proprietà dei Lions, è stata donata all’amministrazione comunale ed è stata dedicata al fondatore dei Lions, Melvin Jones. Una bellissima statua che sarà ora possibile ammirare quotidianamente. (M.M.)

qualche anno fa ed è stato fallimentare» – raccontano. Comunque si va avanti ed entro l’estate la novità sarà introdotta. Il sistema è quello di un “anello viario”. Sarà senso unico su via Roma dall’intersezione di via dell’Unione a quella di via Domizia (direzione Tiburtina), su tutta via Domizia (senso di marcia da via Roma a via Pantano), via Bordin (da via Pantano a piazza Baracca), via Cecilia Metella nel tratto compreso tra via Bordin e largo Falcone (direzione via Roma), via dei Consoli (direzione via Bordin), via Stoppani (direzione via Roma) e un tratto di via Motta con senso di marcia da via Colleferro a via Ferrulli. Il divieto di sosta h24 con rimozione scatta sul lato destro del parcheggio della stazione all’intersezione con piazza Baracca per venti metri, su via Domizia (tra le intersezioni di via Roma e via Paolina) e su via Bordin (tra via Pantano e via Moris). Nell’aria c’è anche la nascita dell’isola pedonale sempre su via Roma verso la piazza dell’aeroporto. Michela Maggiani


6

XL

TERRITORIO

n. 8 2011

Guidonia: servizi sociali in difficoltà Servizi sociali del Comune di Guidonia Montecelio, pochi soldi ma le attività più importanti non si toccheranno. «Dobbiamo ridurre all’osso i nostri interventi – ha detto l’assessore ai servizi sociali Ernelio Cipriani – ma l’assistenza agli anziani e quella ai disabili non si possono toccare». Non si riescono ancora, però, a far quadrare i conti per presentare il bilancio in Consiglio Comunale. I costi vivi fanno comunque uscire molti settori dal patto di stabilità. Le ricette che si stanno provando sono molteplici ma il rischio è quello di veder diminuire i servizi garantiti dal Comune. Per quanto riguarda il settore dei servizi sociali l’assessore è molto chiaro e lancia delle proposte: «Basta dare la questua, dobbiamo ridare dignità a chi è in difficoltà. I soldi non ci sono, i poveri nel comune sono aumentati. Dare contributi di po-

che centinaia di euro alle persone che si rivolgono ai nostri uffici è una prassi che nelle intenzioni andrà cambiata». L’idea di Cipriani, infatti, è quella di convogliare le poche risorse disponibili, ormai anche insufficienti a coprire i reali bisogni delle famiglie, in progetti di formazione e di inserimento lavorativo. «I servizi sociali sono in difficoltà economica – ha detto l’assessore –. La Regione nel 2010 aveva messo a disposizione oltre 60mila euro, oggi solo un terzo. I tagli, quindi, sono in agguato. Per aiutare veramente chi ha bisogno e buona volontà, senza fare l’elemosina, creeremo non solo possibilità di formazione ma anche occasioni di inserimento lavorativo e quindi di accrescimento delle competenze». Per fare un esempio concreto, se una persona si dovesse rivolgere ai servizi sociali del Comune a

“Io so fare…” GUIDONIA - Al via la seconda edizione di “Io so fare…”. L’iniziativa, ideata dall’area V “Politiche sociali e sanità”, è mirata ad organizzare una manifestazione per “promuovere l’abilità delle donne maggiorenni residenti nel Comune di Guidonia Montecelio con l’obiettivo di incoraggiare le partecipanti a mostrare le proprie abilità manuali nelle varie attività artigianali”. Le attività artigianali in programma sono la pittura su tela, porcellana, ceramica, grafica, decoupage, ricamo, cucito uncinetto, maglia, lavori con perle e gioielli, composizioni floreali e fotografia. I lavori saranno esposti il 4 e 5 giugno presso il Convento San Michele a Montecelio.

Parte la rete alimentare cittadina

L’assessore Cipriani chiedere un aiuto economico, l’idea è quella di poter offrire la possibilità di “guadagnarsi” quanto gli serve, lavorando per esempio in una cooperativa sociale di tipo b. Servono mille euro? Corrisponderanno per esempio a venti giornate lavorative. «In questo modo – continua Cipriani – si potrà dare anche una scossa all’economia locale». Nonostante la situazione non florida si sta cercando di garantire i servizi fondamentali. Anche per quest’anno il comune offre la possibilità agli anziani di fare un bel soggiorno estivo, orientativamente, sulla riviera romagnola, quindici giorni a giugno e altrettanti a settembre. Le modalità e i costi sono gli stessi dello scorso anno. Anche il servizio mensa è garantito e sembrerebbe non esserci un aumento del contributo richiesto alle famiglie. Il futuro, però, potrebbe, riservare delle brutte sorprese». Michela Maggiani

TIVOLI Via A. Parmegiani, 26 Tel. 0774317557 www.domuspoint.com TIVOLI CITTÀ - VENDITE

TIVOLI - VIA ENRICO TOTI: ultime disponibilità posti auto e garage. Varie metrature. Tratt. riserv. TIVOLI - PIAZZA TEMPIO DI ERCOLE: appartamento entrata indipendente, ingresso, sala, ampia cucina, 2 camere, 2 bagni, balcone. Possibilità garage € 160.000,00 TIVOLI - VICOLO ACQUAREGNA: garage mq 25 ca € 49.000,00 TIVOLI - LOTTIZZAZIONE IL GIGLIO: nuova costruzione appartamento sala con angolo cottura, 2 camere, 2 bagni, terrazzino a livello, condizionatore, vasca idromassaggio. Con box € 195.000,00 appartamento sala con angolo cottura, camera, bagno, corte esterna € 120.000,00 appartamento piano terra soggiorno con angolo cottura, 2 camere, bagno, sala hobby, giardino, possibilità garage € 257.000,00 TIVOLI - LOC.TÀ CROCETTA: appartamento primo piano, ingresso, sala, cucina, 2 camere, bagno, balcone € 180.000,00 TIVOLI - STRADA ACQUORIA: porzione di villa a schiera composta da soggiorno, cucina, 3 camere, 3 bagni, locale sottotetto, sala hobby, 2 balconi, terrazzino, garage, giardino, ottimo stato € 420.000,00 TIVOLI - VICOLO TOMEI: locale artigianale con soppalco e bagno mq 200. AFFITTO € 1.500,00 € 345.000,00

TIVOLI CITTÀ - AFFITTI

TIVOLI - CENTRO: appartamento 2° piano, sala con angolo cottura, camino, camera, bagno, soppalco 30 mq ca € 550,00 TIVOLI - VIA A.T. SEGRÈ: appartamento 100 mq ampio salone, camera, bagno, completamente ristrutturato, arredato € 800,00 TIVOLI - VIA DI PONTE GREGORIANO: locale commerciale mq 90 VENDITA € 280.000,00 € 1.300,00 TIVOLI - VIA SCALPELLI: appartamento mq 130 ingresso, doppio salone, cucina, 3 camere, 2 bagni, ripostiglio, 3 balconi, posto auto, arredato € 1.000,00 TIVOLI - VIA EMPOLITANA: locale commerciale mq 16 e locale uso magazzino mq 16 con bagno. Ottimo stato € 600,00 TIVOLI - VIA DELLA BETULLA: app.to 84 mq, primo piano, ingresso, salone, cucina, 2 camere, bagno, balcone, posto auto, cancello automatico, completamente ristrutturato, panoramico. € 700,00 TIVOLI - VIALE TRIESTE: appartamento uso ufficio 90 mq ampio ingresso, 4 ampie stanze, 2 bagni, completamente ristrutturato, aria condizionata. Ottimo per studio medico € 1.300,00

LOTT. IL GIGLIO: appartamento 3° piano sala con angolo cottura, camera, bagno, balcone, garage € 550,00

FUORI TIVOLI - AFFITTI

CAMPOLIMPIDO - VIA CASAL FRASCHETTI: locale commer. mq 55 con bagno, posto auto e corte esterna mq 130 ca € 700,00 LOTTIZZAZIONE IL GIGLIO: nuova costruzione locali commerciali mq 50 - 70 con bagno. a partire da € 900,00 FRONTE CINEMA PLANET: capannone industriale mq 500 ca oltre uffici e piazzale. Info in agenzia

FUORI TIVOLI

SAN POLO DEI CAVALIERI: nuova costruzione appartamento cucina, camera, bagno, balcone, posto auto € 85.000,00

CICILIANO: in costruzione porzioni di ville a schiera su tre livelli a partire da € 330.000,00 CICILIANO: Attico composto da ingresso, salone, cucina, 2 camere, bagno, circa 80 mq; terrazzo panoramico e di ampia metratura. € 110.000,00 CICILIANO: Edificio di 480 mq, sviluppato su tre livelli, composto da magazzino di 240 mq e locale commerciale di 240 mq, di cui 60 mq adibiti a bar. € 450.000,00 ARCI - VIA EMPOLITANA: appartamento sala con angolo cottura, 2 camere, 2 bagni, balcone, ripostiglio con soprastante mansarda uso magazzino. Possibilità garage. € 270.000,00 GERANO - LOC.TÀ FOLCARA: villa indip. con terreno di mq 2.000 composta da soggiorno con cucinino, locale deposito, 2 bagni, portico, 3 camere, disimpegno, studio, locale sottotetto € 270.000,00 FAVALE - VIA CASAL BELLINI: nuova costruzione, ampia disponibilità, appartamenti sala con angolo cottura, 2 camere, bagno a partire da € 160.000,00 LA BOTTE - VIA COLLE NOCELLO: in costruzione appartamenti varie tipologie e metrature a partire da € 140.000,00 VIA TIBURTINA: appartamento panoramico, ottimo, uso ufficio, primo piano, 9 stanze, bagno, balcone. € 240.000,00 LA BOTTE - VIA COLLE DEL SOLE: appartamento su 2 livelli composto da soggiorno con angolo cottura, 3 camere, 2 bagni, ripostiglio, sala hobby € 278.000,00

VILLANOVA - VIA MARONCELLI: Nuova costruzione Disponibilità di appartamenti indipendenti con soggiorno, angolo cottura, 2 bagni, 2 camere, balcone grande, giardino, ampia sala hobby, garage. a partire da € 360.000,00 VILLA ADRIANA VIA CAMPANIA

NUOVA COSTRUZIONE porzione di villa a schiera ampia metratura, ottime rifiniture Tratt. riservate

VICOVARO LOC.TÀ COLLEROSSO in costruzione porzioni di ville a schiera a partire da € 265.000,00

VICOVARO - LOCALITÀ CERRETO villa unifamiliare su 3 livelli ampia metratura con terreno mq 4.000 € 430.000,00 Possibilità piano terra e piano primo € 310.000,00

VILLAGGIO ADRIANO appartamento su 2 livelli ampio salone con angolo cottura, € 285.000,00 4 camere, 2 bagni, terrazzi

VILLAGGIO ADRIANO: appartamento uso ufficio 240 mq: dieci stanze con servizi, sala d'attesa, piazzale di 300mq circa per uso parcheggio. AFFITTO: € 3.500,00 - 300,00 a stanza VENDITA: € 380.000,00 ROMA - VIA CAPUA: app.to terzo piano di 100 mq circa: ingresso, cucina abitabile, soggiorno, 3 camere, 2 bagni, stanzino, balcone; monolocale quarto piano di 35mq circa: cucinino e servizio con terrazzo a livello di 45mq circa, luminosissimo e completamente ristrutturato. 130 mq € 415.000,00

SPECIALE MARE E MONTAGNA

ROCCA DI MEZZO: nuova costruzione ultime disponibilità appartamenti 80 mq ca sa, cucina, 3 camere, 2 bagni, balcone, ga€ 290.000,00 rage

GUIDONIA - Il pane e la frutta che avanzano dalle mense scolastiche saranno date alle persone che ne hanno bisogno. Raggiunto infatti un accordo tra le Caritas e l’assessorato alla Pubblica istruzione con il benestare della Asl RMG. Saranno, quindi, recuperati pane e frutta non consumati ed eccedenti dalle mense scolastiche. Per il Presidente del Consiglio comunale Stefano Sassano, che ha preso a cuore l’iniziativa, si tratta di un «importante passo per contribuire a sensibilizzare la comunità su alcune delicate tematiche sociali che ci riguardano tutti da vicino. Inoltre abbiamo mantenuto un impegno assunto con le Caritas del territorio. L‘idea di fondo della rete alimentare cittadina consiste nel far incontrare domanda e offerta, bisogno e disponibilità». «Sono sicuro – prosegue Sassano – che grazie a questo progetto trarranno dei benefici numerose famiglie». L’Assessore alla Pubblica Istruzione Andrea Di Palma puntualizza che «è stato possibile raggiungere questo risultato grazie alla partecipazione della Caritas parrocchiale Santa Maria di Loreto di Guidonia e alla fattiva collaborazione della Asl RMG Distretto di Guidonia e della Bioristoro Italia. Si tratta di un inedito progetto che interesserà tutto il territorio del Comune con raccolte già programmate. Seguiremo l’andamento della raccolta con incontri periodici insieme ai soggetti coinvolti nell’iniziativa per valutarne i risultati. L’aspetto fondamentale dell’iniziativa consiste nel fatto che abbiamo creato una risorsa da alimenti freschi che altrimenti sarebbero stati sprecati. Tutto ciò può fornire anche un importante spunto di riflessione per un consumo più consapevole». Grande soddisfazione anche da parte delle Caritas che si trovano quotidianamente a far fronte alle richieste di aiuto di «nuovi poveri». «I prodotti – ha chiarito il responsabile della Caritas di Guidonia, Emanuele Gregori – saranno presi secondo un calendario prestabilito. Ogni Caritas ritirerà solo nei giorni di consegna dei pacchi, così da garantire la freschezza e la salubrità degli alimenti».

Calendario raccolte a partire dalle ore 14.30: CARITAS COLLEFIORITO: lunedì e martedì dall’Istituto “Don Milani” e “Guidonia V” di Collefiorito; CARITAS COLLEVERDE: terzo martedì del mese dall’Istituto “E. De Filippo” di Colleverde; CARITAS GUIDONIA: martedì, mercoledì e giovedì dall’Istituto “L. Da Vinci”; CARITAS VILLALBA: lunedì e giovedì dall’Istituto “A. Manzi”; CARITAS VILLANOVA: mercoledì e venerdì prime due settimane del mese dall’Istituto “E. De Filippo”.


XL

TERRITORIO

21 aprile 2011

7

Arrivano le elezioni amministrative Castel Madama Giuseppe Salinetti, 54 anni – maestro - sindaco uscente – lista L’Unione di centro sinistra per Pino Salinetti. I principali punti del programma: Ci proponiamo di portare a termine i numerosi progetti avviati con la precedente amministrazione. Tra questi: la raccolta rifiuti porta a porta e costruzione dell’isola ecologica sulla galleria S. Quirico, il servizio scuolabus, il miglioramento della qualità della mensa scolastica e del pedibus, l’apertura della farmacia comunale e nuova sede del consultorio-poliambulatorio, la costruzione della nuova caserma dei carabinieri, la realizzazione del nuovo depuratore vicino al casello dell’A24 e lo smantellamento dei vecchi, l’approvazione dei Piani urbanistici adottati e del Piano Integrato per l’Archeopark, l’0sservatorio sulle politiche giovanili, progetto di comunità, sportello spazio ascolto, la costruzione dei parcheggi per 100 posti auto e del centro sociale anziani e giovani ai Frainili, la ristrutturazione del castello Orsini, la creazione del polo museale e dell’albergo diffuso, il completamento della pavimentazione dei vicoli e delle piazze del centro storico, la valorizzazione dei prodotti tipici locali nell’ambito del piano di sviluppo rurale, la messa in funzione della seconda fontana pubblica e di nuovi impianti di energia solare. Luigi Augusto Monaco, 66 anni geometra in pensione – sposato con una figlia – già consigliere comunale, vice sindaco ed assessore all’Urbanistica – lista Leali e Concreti. I principali punti del programma: Tra i punti più importanti c’è il risanamento del bilancio. Castel Madama è vicino al dissesto finanziario. C’è, inoltre, da regolamentare l’urbanistica. Si dovranno recuperare i Servizi Sociali che sono stati abbandonati. Si dovranno riprendere in mano i lavori pubblici che versano in uno stato pietoso: vigileremo sui lavori per la costruzione della caserma dei carabinieri, di cui è stata posta solo la prima pietra, i lavori del palazzetto dello sport sono stati abbandonati perché non ci sono più fondi. Dovremo far funzionare il parcheggio – nodo di scambio vicino l’autostrada, abbandonato anche questo. Dovremo sfruttare meglio anche l’area di 800 ettari gestita dall’Università Agraria. La chiave per rilanciare l’occupazione, poi, sarà la zona industriale di 118 ettari accanto all’uscita autostradale che ancora non riesce a decollare. Domenico Pascucci, 57 anni – medico di famiglia a Castel Madama – sposato – nessun precedente incarico politico – lista Iniziativa e

Nei comuni con meno di 15.000 abitanti si vota con il sistema maggioritario senza il ballottaggio. Nell’unica tornata elettorale si eleggono, a maggioranza relativa, il Sindaco ed il Consiglio comunale. È ammessa l’espressione di una preferenza. Alla lista collegata con il candidato vincente vengono attribuiti i due terzi dei seggi. In un solo caso si ricorre al secondo turno: quando i candidati finiscono a parità di voti

I candidati a Castel Madama

Giuseppe Salinetti

Domenico Pascucci

I candidati a San Polo

Paolo Salvatori

Mario Salvatori Luigino Testi

I candidati a San Gregorio

Aldo Iannilli solidarietà. I principali punti del programma: Mi impegnerò affinché tutte le risorse utilizzabili vengano sfruttate. Dovremo rilanciare il turismo attraverso la riscoperta di tanti beni culturali e delle tante tradizioni locali che ci contraddistinguono. L’imprenditoria dovrà essere rilanciata grazie alla definitiva partenza della zona industriale e la creazione di nuove zone artigianali che potranno sicuramente dare slancio ad un’economia ormai stagnante. Un altro punto che avrò intenzione di portare avanti è lo sviluppo urbanistico del comune come elemento per un rilancio occupazionale completamente trascurato dall’attuale amministrazione. Grande attenzione sarà data alle giovani coppie, prediligendo quindi un’edilizia sociale che gli consentirà di acquistare le case ad un prezzo equo. Cercherò di dotare il paese di servizi utili sbloccando la costruzione del depuratore cittadino, monitorando i lavori della caserma dei carabinieri e dotando il paese di un nuovo decoro pubblico con regole precise per la pulizia e la salvaguardia dei beni pubblici. Sarà mia intenzione dotare il paese di nuovi parcheggi e particolare attenzione sarà data alla raccolta porta a porta che verrà sviluppata grazie anche alla creazione di una nuova isola ecologica. Cercherò di creare nuove entrate comunali sfruttando le energie rinnovabili.

Nunzia Mastrantonio

San Polo dei Cavalieri Paolo Salvatori, 50 anni – dipendente del comune di Tivoli – sposato con due figli – già assessore e consigliere in precedenti amministrazioni – lista Io Vivo San Polo. I principali punti del programma: Sette sono i punti fermi del nostro programma: progressiva abolizione dell’addizionale comunale Irpef in tre anni, riduzione della Tarsu del 25% in cinque anni, aiuti alle famiglie con reddito minimo fino a 13.000 euro, revoca all’Acea Ato 2 e trasferimento della gestione delle sorgenti, istituzione della Commissione Edilizia Integrata, drastica riduzione dei gettoni di presenza ed indennità di carica, istituzione del Consiglio comunale dei giovani dai 15 ai 25 anni. Nel programma, poi, ci sono molti altri punti tra cui: istituzione della Consulta delle Associazioni e di Commissioni Civiche Settoriali, dare incentivi all’imprenditoria giovanile, censire e valorizzare tutte le opere di interesse storico – artistico e naturalistico presenti sul territorio, potenziare la biblioteca comunale, incentivare le celebrazioni delle feste tradizionali sampolesi, salvaguardare e diffondere il dialetto sampolese, riqualificare e riutilizzare la pineta, ripristinare le aree attrezzate nel castagneto, organizzare un asilo nido, installare sistemi di videosorveglianza nelle strutture pubbliche e

Casape Luigino Testi, 57 anni – funzionario Enel – sindaco uscente, varie volte consigliere, assessore ed attualmente presidente della IX Comunità Montana – lista: Lista Civica I principali punti del programma: Vogliamo continuare nella ricerca della concordia tra i cittadini. Casape è sempre stato un paese molto litigioso, sono ormai circa 15 anni che si persegue questa strada di unificazione. Con la precedente amministrazione abbiamo lavorato per la riqualificazione del paese, sopratutto sotto l’aspetto strutturale e ambientale. Abbiamo realizzato la piazza, sistemate delle aree verdi “la porta dei monti prenestini” dove stiamo cercando di realizzare anche un giardino botanico, create nuove passeggiate. Il plesso scolastico è stato messo a norma e sistemato il palazzo baronale. Per il futuro vogliamo realizzare una circonvallazione per non far attraversare tutto il paese, nel pieno rispetto dell’ambiente, così da bonificare anche le varie aree al confine col centro abitato che oggi sono abbandonate. Vogliamo acquisire la parte residua del palazzo baronale e recuperare così l’intero fabbricato. Continueremo ad agevolare l’edilizia privata e possibilmente anche quella pubblica. Sarà creata un’isola ecologica perché vogliamo partire con la differenziata porta a porta, che è stata già finanziata. Continueremo con la valorizzazione del centro storico. Vogliamo valorizzare il bosco riserva, 86 ettari di faggeta di proprietà comunale. Infine vogliamo agevolare le giovani coppie, per far ripopolare il paese. Questo, insieme al risanamento di piazza della Madonna, sono tra i problemi più grandi che vogliamo risolvere. Bruno Pallante, 66 anni – pensionato ex autista cotral - sposato con quattro figli – già più volte consigliere ed assessore uscente – lista: Amore per Casape. I principali punti del programma: Il problema occupazionale è la questione principale da risolvere. Abbiamo varie risorse da sfruttare. C’è una cooperativa olearia e vorremmo crearne una, di giovani, per gestire gli impianti sportivi. A Casape ci sono delle strutture importanti, campo sportivo – palestra – piscina, e potrebbe essere una buona opportunità farla gestire a dei ragazzi. Si deve valorizzare di più il bosco riserva. Vogliamo realizzare una circonvallazione del paese, che aiuterebbe anche per recuperare delle zone ad oggi abbandonate. Vogliamo acquistare la parte restante del palazzo Baronale così da ultimare l’opera di riqualificazione. Francesco Boccia, 52 anni – dipendente di un consorzio agrario – sposato con un figlio - esperienze politiche nel movimento – lista: Movimento sociale italico. Non è stato possibile intervistare, per ora, il candidato.

Franco Carocci nei punti sensibili, realizzeremo una rete Wi-Fi gratuita. Cercheremo forme di collaborazione con Tivoli e Marcellina in relazione a Santa Balbina e Colonnella Patrascia per i servizi di trasporto, la raccolta differenziata e la logistica generale. Mario Salvatori, 63 anni – ragioniere in pensione – sposato con due figlie – sindaco uscente e già consigliere in varie amministrazioni - Insieme per San Polo. I principali punti del programma: Durante questa amministrazione abbiamo mirato a costruire un comune a misura di cittadino e con grandi sacrifici, nonostante anche il sequestro del depuratore, siamo riusciti a chiudere il bilancio in pareggio. Siamo riusciti a prendere 3 milioni di finanziamenti da vari enti. Vogliamo continuare l’opera di miglioramento dei servizi, la ristrutturazione personale, l’istituzione sportello COL. Vogliamo porre molta attenzione alle opere pubbliche. Cureremo la sviluppo e tutela del territorio. San Polo è un paese montano che ha delle peculiarità naturalistiche che vanno salvaguardate. Vedremo il piano regolatore, facendo delle variazioni per inserire dei parcheggi. Lavoreremo sul piano di assetto del parco dei Monti Lucretili per prevedere zone di espansione. Vorremo riqualificare il castagneto ed attrarre turismo attraverso investimenti. Per la scuola faremo interventi sulle barriere architettoniche e la ripuliremo. In generale vogliamo migliorare la qualità della vita perché al centro di tutto c’è il cittadino. La viabilità rappresenta un problema sempre maggiore. Ci sono i soldi per costruire un nuovo parcheggio ed una variante che scavalchi il paese. Vogliamo sfruttare meglio il territorio e l’ambiente.

San Gregorio da Sassola Aldo Iannilli, 62 anni - pensionato ex quadro direttivo e funzionario della banca di Roma - sposato con una figlia – alla prima esperienza politica – lista Responsabilità e sviluppo per San Gregorio. I principali punti del programma: vogliamo incentivare ed introdurre i pannelli fotovoltaici con attenzione all’aspetto paesaggistico. E’ tra i primi punti nel nostro programma, poi, la costruzione di un centro servizi unico dove possano essere ospitati posta, banche, uffici. Un’altra opera primaria su cui vogliamo subito lavorare è il com-

I candidati a Casape

Andrea Bellati pletamento della costruzione di una circonvallazione del paese. Massima attenzione, poi, sarà rivolta al Castello Brancaccio. Vogliamo renderlo più fruibile così da farlo diventare una risorsa, anche economica, per il comune. Il castello può portare introiti nelle casse dell’amministrazione e generare un indotto utile a tutto il paese. Altro tasto dolente sono i collegamenti verso Roma, uno degli handicap più pesanti di San Gregorio. Ci adopereremo, anche con la collaborazione dei paesi limitrofi, per risolverlo. Migliorare i collegamenti con la capitale vuol dire migliorare la qualità della vita delle tante persone, soprattutto giovani, che vanno a Roma per lavorare. Migliorare i collegamenti significherebbe anche bloccare l’esodo di persone che si trasferiscono per avvicinarsi al posto di lavoro. Nunzia Mastrantonio, 42 anni – avvocato del foro di Tivoli – sposata con due figli – già candidata alle comunali a Tivoli – lista Per San Gregorio – Nunzia Sindaco. I principali punti del programma: Puntiamo molto sullo sviluppo del paese, del parco e del castello. Vogliamo creare un portale ed una rete multimediale per i ragazzi, così da facilitarli anche per la scuola. Lavoreremo su un Piano Particolareggiato che è fondamentale per lo sviluppo agricolo e turistico del paese. Tra i primi punti nel programma ci sono le opere per i giovani: una ludoteca, una biblioteca, una sala multimediale ed uno sportello informativo. Vogliamo creare un’isola ecologica ed istituire il porta a porta curandoci di attivare anche un servizio di smaltimento dei rifiuti agricoli. Dobbiamo incentivare la produzione e la vendita dell’olio passando attraverso dei riconoscimenti di qualità. Dobbiamo creare un’apertura verso il turismo che crei posti di lavoro, passando anche attraverso le case vacanze. Imprescindibile, quindi, lo sviluppo del castello. Non miriamo solo al turismo di passaggio ma sfruttando anche le sagre cerchiamo di incentivare il turismo stanziale. Franco Carocci, 56 anni – separato con tre figli - pensionato, aveva un frantoio artigianale - già consigliere e sindaco, con vari incarichi in comunità montana – lista: Lista per San Gregorio. I principali punti del programma: Per primo vogliamo riaprire il castello Brancaccio. Vogliamo rimettere mano al piano regolatore che risale al 1969. Altri nodi da affrontare sono la mancanza di parcheg-

Bruno Pallante gi e l’occupazione. Come lavori pubblici puntiamo alla realizzazione della circonvallazione intorno al paese ed alla ristrutturazione della chiesa. Sono tutte opere di contorno, però, se non riapre il castello, se non facciamo i parcheggi e non facciamo il piano regolatore. Queste tre sono le questioni più urgenti. Per incentivare l’occupazione vorremmo valorizzare la montagna, sotto tutti punti di vista tanto paesaggistico quanto agricolo. Ci sono 900 ettari di bosco demaniale da far fruttare. Per il castello, invece, va riaffidata la gestione come anche per il museo. Il comune non può gestirli, si deve trovare qualcuno che lo faccia. Si deve far partire anche l’albergo che è dentro al castello. San Gregorio è un paese predisposto per turismo, che potrebbe anche prestarsi per i set cinematografici. Andrea Bellati, 40 anni – convivente – docente di italiano alle scuole medie – già assessore alle Attività Produttive del comune di Grottaferrata - lista Sangregoriani. Il programma ruota intorno a sei obiettivi: partecipazione, qualità della vita, qualità urbana, sviluppo della città, valorizzazione e razionalizzazione delle risorse del comune, sistema-aziende partecipate dal comune. La più grande risorsa di questo paese è San Gregorio stesso. Si tratta di un comune mai valutato per quello che è. Ha spazi incontaminati con possibilità di sviluppo storico-architettonico e naturalistico. Il suo borgo, ancora non ben mantenuto, potrebbe dare molto di più anche dal punto di vista turistico, e non solo quello domenicale ma anche quello stanziale. Valorizzando il territorio si creerebbe occupazione e questo eviterebbe il pendolarismo di tanti cittadini. Tra i punti del programma: migliorare la connettività (banda larga) e ridurre i costi per i cittadini, sviluppare una rete wireless per l’accesso alla rete in piazze e luoghi pubblici; rendere i luoghi più belli e puliti, meno faticosi e rischiosi con la realizzazione di marciapiedi, corrimano ed abbattendo le barriere architettoniche; continuare l assistenza attraverso lo sportello unico (PUA) di accesso ai servizi sociali e sanitari, migliorare l’assistenza domiciliare sociale e sanitaria, puntando al suo raddoppio; sviluppare il tempo pieno e quello prolungato nelle scuole elementari e medie. Mancano alcune foto dei candidati che al momento di andare in stampa non erano ancora disponi bili


8

XL

TERRITORIO

n. 8 2011

L’insulto di Ponte Lucano I tiburtini ormai non ci fanno più caso ma gran parte dei turisti che arrivano per visitare Tivoli utilizzano la A24 e giunti a Ponte Lucano, se lo trovano davanti nel punto dove l’incrocio costringe a rallentare. Del sepolcro dei Plauzi si vede solo la parte superiore, addobbata da erbe infestanti. Un muro indecoroso ne copre gran parte della vista. I grandi tubi delle idrovore, tavolacci precari, teli sporchi svolazzanti, lerciume, fetore di fogna. Si tratta del luogo rappresentato nello stemma della città! Dopo la lettera consegnata al Sindaco durante la cerimonia per il Natale di Tivoli, nuova manifestazione il 15 scorso ed altre iniziative si preannunciano!

VILLA ADRIANA - Abbracciamo la Cultura è la campagna nazionale di protesta che vuole riportare all’attenzione degli italiani e di tutti gli amministratori pubblici lo stato di abbandono in cui versano: il patrimonio monumentale della Nazione, la Cultura, l’Arte in tutte le sue espressioni, il paesaggio. Un Paese famoso nel mondo per i suoi monumenti, per le sue espressioni artistiche, per la sua musica e che da queste espressioni trae ingenti introiti economici, lascia che tutto si degradi, riducendo al minimo contributi e tutela. TIVOLI “CITTÀ D’ARTE” è in questo esemplare, sempre sporca e malmessa, presenta al visitatore un volto pessimo e, quello che più preoccupa, vede i tiburtini abituati e rassegnati a convivere con una città la cui immagine dominante è quella della sciatteria. Eppure tutti facciamo i turisti, tutti visitiamo i comuni delle vicine Toscana, Umbria e Marche, il Viterbese, i piccoli paesi della Val d’Aniene e dell’Abruzzo, ovunque la pulizia, e la cura dell’arredo urbano testimoniano di un’attenzione verso i luoghi pubblici più dignitosa. Nella sciatteria diffusa, la Muraglia ed il degrado che insultano il Mausoleo dei Plauzi e l’antico Ponte sull’Aniene sono qualcosa di cui la città e chi la ammini-

Tiburtina Valeria e Sublacense: più sicurezza

CIRCA SEI MILIONI DI EURO saranno spesi dalla Regione Lazio per i lavori già appaltati destinati a migliorare le condizioni di sicurezza delle più importanti vie di comunicazione della Val d’Aniene. Nel tratto che va da San Cosimato alle Molette di Arsoli saranno adeguati due degli incroci più pericolosi. Il bivio per Sambuci, penalizzato dal passaggio a livello, vedrà un allargamento destinato ad accogliere una seconda corsia destinata alle auto in attesa dell’apertura delle sbarre che attualmente, spesso ostruiscono la corsia di marcia. In corrispondenza dell’innesto della Sublacense inoltre sarà costruita una rotatoria che obbligherà a rallentare e aumenterà la sicurezza dell’incrocio. Il rifacimento di alcuni tratti del manto stradale ed il livellamento di alcuni dossi, la sostituzione delle barriere di sicurezza in punti critici delle due strade, porterà ulteriori benefici alla percorribilità in sicurezza delle due strade. Resta però l’imprudenza degli automobilisti e dei motociclisti il punto dolente che causa troppo spesso incidenti gravi. La domenica in modo particolare, i gruppi di motociclisti si esibiscono in curva in vere e proprie acrobazie da circuito motociclistico che provocano situazioni di grande pericolosità e forniscono l’alibi all’utilizzo eccessivo di autovelox che recentemente ha coinvolto il Comune di Arsoli nell’indagine svolta dalla Guardia di Finanza di Brescia. L’indagine relativa all’utilizzo di apparecchiature non omologate e alterate per far risultare le velocità rilevate superiori del 15% a quelle reali, ha coinvolto 367 funzionari di 146 comuni italiani che hanno comminato circa 82.000 multe per 11,5 milioni di euro. In provincia di Roma oltre ad Arsoli, compaiono nella lista Artena, Fabbrica di Roma, Montelanico e Nazzano. G.I.

stra devono vergognarsi. Il luogo è antichissimo, il Ponte risale al I secolo a.C. mentre il mausoleo, fu fatto costruire da Marco Plauzio Silvano nel I secolo d.C. SUL PONTE TRANSITAVA l’antica via Tiburtina ed in quel sito prossimo all’ingresso della città, nel 1155 Federico I Barbarossa incontrò il Papa Adriano IV. L’imperatore ricevette le chiavi di Tivoli che si affidò alla sua protezione e ricevette in cambio l’autorizzazione ad utilizzare quell’Aquila imperiale ancora presente, insieme al ponte, alle torri ed alle acque dell’Aniene, nel suo stemma. E’ evidente che proprio al sito archeologico di Ponte Lucano si ispira l’emblema cittadino. Ebbene un punto simbolico di tale importanza per la città delle acque si trova ora in uno stato di abbandono difficilmente descrivibile. Alla quarantina di manifestanti tiburtini di Legambiente, Sel e Verdi, che venerdì 15 aprile, indossando la pettorina arancione di “Abbracciamo la cultura” hanno distribuito volantini e presidiato la muraglia per richiamare l’attenzione sulla necessità di riqualificare il sito, è apparsa una situazione peggiore di quanto si potesse immaginare. Se l’esterno è penosamente visibile a tutti, l’interno è ancora peggio: cumuli di rifiuti, erbe infestanti e mel-

ma puzzolente che man mano si sta depositando grazie agli interventi delle pompe idrovore che ad ogni intervento, in coincidenza con gli allagamenti derivanti copiose precipitazioni atmosferiche, trasferiscono oltre il muro l’acqua mista a liquami di fogna. L’acqua convogliata resta per giorni nella depressione ai piedi del mausoleo e probabilmente al suo interno. Si stanno così creando spessi depositi di fanghiglia puzzolente che probabilmente richiede un intervento del servizio prevenzione della Asl RMG per controllarne la carica batterica dato che a poche decine di metri si trovano abitazioni ed attività produttive. IL MONUMENTO È AGGREDITO da rovi e altre piante infestanti, alla base e sulla sommità, vistose crepe verticali ne percorrono la struttura e fanno temere per la sua stabilità dato che ad ogni piena del fiume la corrente lo circonda e per effetto del muro di cemento crea moti violenti alla sua base. Il fango sta pian piano occupando anche la pavimentazione dell’antico ponte che a causa dell’innalzamento del letto del fiume, nonostante il protocollo firmato del 2005 non è stato mai mai dragato. La sommità della struttura subisce la corrente impetuosa delle piene e l’urto violento delle decine e decine di tronchi

che l’acqua trasporta e le arcate fanno diventare sbarramento, ogni volta rimosso con urgenza e notevole esborso di soldi pubblici. Una situazione disastrosa e gravissima tanto da far inserire il sito tra i 93 che nel 2009, il World Monuments Found, ha inserito nell’elenco che pubblica ogni anno dei monumenti in grave pericolo. UNA SITUAZIONE che deve essere affrontata rapidamente prima che danni irreparabili si creino ai monumenti. Indipendentemente, ma senza dimenticare le ragioni, alcune delle quali evidentemente legate alla speculazione edilizia, per le quali la vergognosa muraglia è stata realizzata, occorre che il Sindaco si attivi per mettere in piedi una inizia-

tiva tecnico-scientifica dalla quale venga approntato un piano alternativo che, tutelando le attività produttive della zona, faccia scomparire la muraglia e riqualifichi l’intero sito archeologico. Anche un assemblea pubblica chiedono i manifestanti nel volantino distribuito, nella quale la cittadinanza possa esprimere tutte le perplessità sul cervellotico e costoso progetto attuato finora, le necessità di modifica, le attenzioni da portare all’Aniene la cui acqua, il giorno della manifestazione, era completamente celeste, a causa delle migliaia di litri al secondo di acqua e detriti provenienti dalle cave di travertino che il Fosso delle Prata convoglia nel fiume! Gianni Innocenti

Decreto attuativo sul federalismo: cosa cambia per il cittadino? Dopo l’approvazione del decreto attuativo sul federalismo municipale, cerchiamo di capire cosa cambierà per i cittadini. In breve, il federalismo disciplina il rapporto economico tra lo stato centrale e gli enti locali. Fino ad oggi, le imposte raccolte a livello centrale venivano parzialmente ridistribuite fra i vari territori, con il federalismo municipale, invece, tutti i comuni assumono una propria autonomia fiscale e hanno la possibilità di incamerare nuove entrate attraverso forme di tassazione versate e trattenute in loco. Se da una parte la legge premia gli enti locali che sanno amministrare bene le risorse e punisce quelli che hanno distribuito, sul resto dell’Italia, le negligenze burocratiche ed amministrative, dall’altra parte ne consegue un aggravio di tasse e imposte per i cittadini. Con l’introduzione del federalismo municipale, sin da subito, i comuni si sono garantiti la compartecipazione a numerose imposte erariali. Quali? La cedolare secca: si tratta di una nuova tassa che dovrebbe far risparmiare i proprietari di immobili, ma è importante anche per gli inquilini, i quali avranno maggiore possibilità di avere un contratto regolare, considerando che l’emersione degli affitti in nero è proprio un obiettivo del federalismo municipale. In buona sostanza, il proprietario che cede in affitto un immobile pagherà all’inizio il 21% del canone annuale o il 19% per i contratti cosiddetti agevolati, indipendentemente dagli altri suoi redditi. L’addizionale Irpef: con il federalismo municipale i comuni otterranno subito l’addizionale Irpef, che era stata sospesa dal ministro dell’economia. Il via libera alle addizionali Irpef sarà retroattivo con i redditi del 2010 sempre che i comuni lo abbiano reso pubblico nei propri siti internet entro il 31 marzo. Inoltre l’aumento potrà essere al massimo dello 0,2% annuo, e solo per quei comuni che adesso sono sotto la soglia dello 0,4%, che non potrà più essere superata. Le ulteriori novità del 2014. A partire dal 2014 la grande novità sarà l’IMU cioè l’imposta municipale unica, che andrà a sostituire alcune imposte locali come l’Ici, con un gettito stimato complessivamente di 11 miliardi e 570 milioni. Scompariranno tanti tributi regionali, come quello relativo all’abilitazione all’esercizio professionale, l’imposta sulle concessioni statali dei beni demaniali marittimi, per le concessioni statali per l’occupazione e uso di beni del patrimonio indisponibili, la tassa per l’occupazione degli spazi pubblici regionali, concessioni regionali e l’addizionale regionale sul-

l’acqua. La tassa di soggiorno: I capoluogo di provincia, ma anche le unioni di comuni e i comuni che rientrano negli elenchi regionali delle località turistiche o delle città d’arte, potranno istituire la nuova tassa di soggiorno. Sarà calcolata in base al prezzo delle camere d’albergo e sarà di un importo minimo di 50 cent ed un massimo di 5 euro per notte. Il relativo gettito derivante dalla tassa servirà ai comuni per finanziare interventi in materia di turismo, restauro, manutenzione e fruizione dei beni culturali e dei servizi pubblici. Poteri d’indagine: I comuni avranno molti più poteri di indagine in campo fiscale, tributario ed avranno anche una quota delle maggiori entrate derivanti dalla lotta all’evasione. L’imposta di scopo. Il federalismo municipale (ed è un aspetto sfuggito ai più) fa crescere l’imposta di scopo, prevista dalla legge finanziaria del 2006. A decorrere dal 1° gennaio 2007, dunque, i Comuni potevano istituire l’imposta in questione, esclusivamente al fine della “parziale copertura” (al massimo per il 30 per cento) delle spese per la realizzazione di opere pubbliche individuate dagli stessi Comuni fra quelle tipologie, dalle viarie a quelle di realizzazione di parcheggi pubblici e così via) indicate nella citata legge. L’imposta poteva essere istituita – in relazione alla stessa opera – per un periodo massimo di 5 anni, applicando alla base imponibile dell’Ici un’aliquota massima dello 0,5 per mille. Con il provvedimento sul federalismo fiscale, le cose cambiano radicalmente per il contribuente. I Comuni hanno infatti ottenuto a proprio favore modifiche di riguardo. Innanzitutto, al lungo elenco si aggiungeranno “opere pubbliche ulteriori”. Salirà poi a 10 anni il periodo massimo di applicazione dell’imposta. La misura della copertura della spesa potrà raggiungere il totale. Restano ferme le altre disposizioni. I Comuni potranno prevedere esenzioni, riduzioni o detrazioni e nel caso di mancato inizio dell’opera pubblica programmata entro due anni dalla data prevista, dovranno restituire ai contribuenti - entro i due anni successivi – gli importi di imposta già riscossi. Morale della favola: chi più produce e meno spende, alla fine si ritrova con il portafoglio pieno. Vale per le persone, ma anche per i territori. Il dubbio è come tutto questo rientri nella filosofia della rinascita economica. Cui prodest? (I.M.)


XL

TERRITORIO

21 aprile 2011

9

Tagli su alcune scuole tiburtine

Ogni punto affiliato è giuridicamente ed economicamente autonomo

TIVOLI - Crisi per le scuole tiburtine. Due elementari scendono in guerra per cercare di garantire un’istruzione di qualità. Sotto il Comune sono andati a manifestare contro la chiusura della scuola dell’Arci le madri, gli insegnanti ed il comitato di quartiere. Insieme sono scesi in piazza per salvare le elementari del quartiere empolitano, pronti a difendere con le unghie e con i denti il presidio scolastico. Dalla scuola del Gesù, invece, partono lettere di fuoco per lottare contro i tagli per l’apertura di nuove classi. Ad oggi la situazione della piccola scuola dell’Arci non è rosea. Gli alunni sono in tutto 17. Ci sono due classi, infatti, in cui sono state accorpate una prima ed una seconda con 7 alunni ed una terza con una quinta con 10 allievi. Gli insegnanti sono solo due, con un terzo a metà orario. «Con grande fatica portiamo avanti il programma unito per via degli accorpamenti – spiega un’insegnante – nel plesso c’è anche l’asilo con 30 alunni, più dieci in lista d’attesa. Loro fanno il tempo pieno, noi per mancanza di spazi possiamo fare solo un rientro a settimana». «La colpa di questa situazione è della sede scolastica, assolutamente non idonea – spiegano dal comitato di quartiere – la scuola è ospitata dentro una villetta, una civile abitazione. Sono 26 anni che stiamo in affitto presso quella struttura. Con questa struttura non si può fare neanche il tempo pieno. L’edificio non si presta a questo scopo e per questo motivo, nel corso degli anni, c’è stato un vero e proprio esodo. All’Arci ci sarebbero molti bambini in età scolare, con genitori ben contenti di farli studiare vicino casa». «La scuola è un diritto, non dobbiamo portarli da altre parti – rilancia una madre – e poi i nostri figli hanno diritto ad una scuola dignitosa, e non a una bettola». Sull’istituto dell’Arci, poi, grava una spada di damocle. «La situazione potrebbe precipitare il prossimo anno – continuano i genitori – il provveditore avrebbe emesso un provvedimento per mandare i 10

bambini che dall’asilo salirebbero alle elementari in un’altra scuola. Un trasferimento d’ufficio. Se continuano i tagli noi abbiamo paura che possa chiudere definitivamente. Noi siamo pronti a tutto per non farla chiudere, continueremo con manifestazioni e proteste se la situazione non cambierà». «A giugno 2012 scade il contratto d’affitto per quella scuola – aggiungono i responsabili del comitato di quartiere – ci chiediamo cosa succederà. Siamo stati ricevuti dall’assessore alla Scuola Federica Mondani che ha preso a cuore questo problema. Ci ha promesso che si attiveranno per trovare una soluzione alternativa per la riapertura dell’anno scolastico a settembre. Vorrebbero trovare una sede più idonea e che sia provvisoria in attesa di costruire un edificio. Questo è uno degli obiettivi che come comitato vorremmo veder raggiunto visto che l’Arci è un quartiere in agonia. Siamo convinti che con una sede migliore rientreranno tanti alunni. Nella zona ci sarebbero degli edifici adatti. L’assessore Mondani ha sposato la nostra causa, abbiamo trovato un alleato». «L’incontro con i genitori è andato bene – ha spiegato l’assessore alla Scuola Federica Mondani – gli ho confermato quanto già ci siamo detti con il sindaco. Ci stiamo impegnando per trovare una sistemazione migliore per quella scuola. Oggi la situazione è veramente degradata, mi chiedo come la vecchia amministrazione li abbia potuti lasciare così. Se troviamo un immobile adatto li trasferiremo, serve una nuova struttura che sia dignitosa per bambini e per gli insegnanti. Così quella scuola si ripopolerebbe. Tante mamme non li mandano li perché la sede è inadeguata. Anche se va detto che trovare immobile con le difficoltà economiche che ci sono non è semplicissimo. Se ci riuscissimo sarebbe un grande risultato». Diversa, invece, la situazione della scuola del Gesù. Genitori, insegnanti, dirigente e personale ata hanno scritto al ministero dell’istruzione e agli uffici regionali per chiedere di annullare un

TIVOLI ALTA (36/11) unica nel suo genere triplo ingresso completamente ristrutturato ingresso salone doppio cucina abitabile due ampie camere doppi servizi patio di 120 mq ca giardino 200 mq ca.tre posti auto

€ 392.000,00 VIA CAMPOLIMPIDO (42/11) Porzione villa bifamiliare rifiniture di pregio 4 livelli sala hobby salone triplo poss.tà camino cucina abitabile dispensa bagno p.t. cucina salone studio bagno giardino 300 mq ca. 1° piano due camere bagno cabina armadio due terrazzini 2° piano mansarda con bagno camera box 2 posti auto

€ 580.000,00

La bonifica dell’ex sansificio

Due elementari scendono in guerra per cercare di garantire un’istruzione di qualità. Sotto il Comune sono andati a manifestare contro la chiusura della scuola dell’Arci le madri, gli insegnanti ed il comitato di quartiere. Dalla scuola del Gesù, invece, partono lettere di fuoco indirizzate al Miur e all’Ufficio scolastico regionale per il ripristino dell’organico ed il mantenimento delle tre future classi terze a tempo pieno. Nelle scuole del Lazio sono a rischio 1.000 posti di insegnanti con problemi per tempo pieno e insegnamento dell’inglese. Nella provincia di Roma sono rimasti solo 98 insegnanti specialisti di inglese per le elementari, mentre fino all’anno scorso erano 445 provvedimento che elimina una classe terza. Con una comunicazione del 6 aprile scorso è stata, infatti, soppressa una futura classe terza a tempo piano in via del Collegio, portando così alla formazione di due sole classi troppo numerose. «Esprimiamo grave perplessità sulle modalità di tagli indiscriminati di posti di docenti di scuola primaria – scrivono nella lettera inviata il 12 aprile – che a differenza di quello che il Ministro riferisce alla stampa, avvengono senza alcuna considerazione delle crescenti richieste delle famiglie di Tivoli centro, di un tempo scuola di 40 ore e dei comportamenti virtuosi di insegnanti, genitori, Ata e dirigenza che, accettando la riduzione delle ore di compresenza, hanno risparmiato

SANTA BALBINA (59/10) villa unifamiliare nel verde tre livelli fuori terra rifiniture di pregio doppio ingresso salone triplo con camino e salone doppio con camino cinque camere quattro servizi ripostiglio studio cantina box giardino di 700 mq ca € 575.000,00 LA BOTTE (56/10) splendido appartamento bilivelli 1° livello: salone doppio con camino due camere cucina abitabile servizio due balconi 2° livello: tre camere doppi servizi tre terrazzi poss.tà box auto € 325.000,00 TIVOLI CENTRO STORICO (11/11) USO INVESTIMENTO piano terra: ingresso salone con angolo cottura camera bagno ristrutturato piano interrato: € 149.000,00 cantina di 80 mq ca CASTEL MADAMA (38/11) villa unifamiliare tre livelli fuori terra ottima posizione panoramica vicino al casello autostradale ampia metratura giardino di 3000 mq ca box auto cantina di 90 € 475.000,00 mq da vedere TIVOLI ALTA (34/11) panoramico ingresso salone cucina due camere bagno due balconi am€ 265.000,00 pia metratura

www.gruppotoscano.it

sulle sostituzioni brevi, attivato variegate forme di progettualità interna, di volontariato, di buona collaborazione con le agenzie formative del territorio e con l’ente locale, e con sacrifici e impegno, potenziato l’offerta formativa e integrato le diversità della popolazione scolastica». «Chiediamo l’immediato reintegro in organico degli attuali 35 posti, il mantenimento delle tre futuri classi terze a tempo pieno nel plesso di via del Collegio – scrivono ancora – con sei docenti, la possibilità di organizzare nel plesso della Don Nello del Raso una futura classe prima con 40 ore settimanali di tempo scuola, a condizione che si mantengano i 35 posti». Fulvio Ventura

MANDELA (27/11) villa unifamiliare immersa nel verde adiacente centro storico divisa in due appartamenti piano terra: salone due camere cucina abitabile doppi servizi, primo piano: salone cucina abitabile due camere bagno soffitta giar€ 495.000,00 dino di 1.500 mq ca. CASTEL MADAMA (48/10) villa veranda con camino salone angolo cottura camera cameretta bagno terreno 4.000 mq possibilità di am€ 199.000,00 pliamento VILLA ADRIANA (05/11) appartamento ampia metratura ingresso salone cucina abitabile due camere doppi servizi due balconi cantina parzial€ 219.000,00 mente ristrutturato TIVOLI CAMPOLIMPIDO (06/11) appartamento posto al primo piano ristrutturato composto da salone con angolo cottura bagno ristrutturato con cantina di 70 mq ca € 167.000,00 TIVOLI (52/10) palazzina signorile attico ingresso salone cucina abitabile camera cameretta bagno terrazzo balcone € 190.000,00

Riceviamo e pubblichiamo TIVOLI - Da mesi alcuni cittadini si lamentavano dello stato di abbandono della zona Sant’Agnese ed in particolare della copiosa presenza di eternit dell’ex sansificio. Insieme al consigliere Luigi Tarie, in rappresentanza dell’amministrazione, abbiamo visitato il sito e concordato con i proprietari la procedura di smantellamento e smaltimento dell’eternit. Il nostro intervento è stato risolutivo. Sant’Agnese rientra nei vari progetti di riqualificazione della città di Tivoli e questo è un primo passo. Leggendo alcuni giornali nei giorni scorsi ho visto l’esultanza, per la bonifica, dei circoli ambientalisti della nostra città senza citare minimamente chi in questi mesi si è impegnato per l’ottimo risultato. Avendoci messo la faccia come amministratore ho profuso tutto il mio impegno in questa vicenda affinché si ottenesse il risultato sperato. Tutto questo per la salute dei cittadini. Negli anni gli ambientalisti hanno denunciato la questione eternit di via Sant’Agnese e a loro il plauso per aver sensibilizzato le istituzioni. Gli stessi ambientalisti, però, per 12 anni hanno avuto governi della città a loro favorevoli ma a quanto pare non sono mai riusciti a portare avanti il discorso della bonifica dell’eternit. Tutto questo vuole essere una semplice constatazione di differenza sostanziale: tra chi in questi anni è stato capace di fare solo proclami e di chi in meno di qualche mese ha risolto ciò che sembrava irrisolvibile. La mia non è polemica, ma solo precisazione, anzi invito gli ambientalisti a rimanere sensibili a questi temi e a segnalarceli. Ettore Tirrò Consigliere comunale Pdl

La piazza Due giugno Pubblichiamo una lettera degli abitanti Marco Simone per dare qualche spiegazione su tutte le opere pubbliche di Guidonia che ad oggi restano incompiute! Abbiamo appreso con piacere che piazza Due Giugno al centro di Guidonia tornerà all’antico splendore. La piazza potrebbe essere ad esempio un punto di incontro per i più giovani, se ospitasse bar all’aperto, musica dal viso o qualsiasi altra manifestazione. Sempre che, anche quest’opera non venga colpita da uno strano incantesimo che interessa molti lavori pubblici di Guidonia. Stiamo parlando ad esempio dell’incantesimo che ha colpito il Palazzetto dello Sport a Bivio di Guidonia, opera assolutamente necessaria per una città di 90.000 abitanti e prevalentemente giovane, a buon punto di realizzazione ma i cui lavori sono fermi da anni. La stessa sorte è toccata alla piscina comunale di Colleverde, praticamente ultimata ma ad oggi non aperta al pubblico. I giornali annunciano che sono terminati i lavori del Teatro Imperiale, ma non ci sono i fondi per gli arredi, e quindi i cittadini non possono assistere ad alcuno spettacolo. Anche l’Auditorium di Colleverde giunto ormai al termine, non ha soldi per le poltrone! E se qualcuno dovesse pensare che Piazza Matteotti è salva da questo incantesimo, cade in errore, perchè anche qui i cittadini dovrebbero godersi la piazza del loro Comune magari riposandosi su panchine, che ad oggi sono previste ma non installate! Insomma, l’incantesimo fa si che i soldi siano pubblici, ma i luoghi “no” perchè alla fine non possono essere utilizzati dai cittadini. Come in tutte le favole però gli incantesimi possono essere spezzati! Ad esempio si potrebbe provare a finire il vecchio prima di iniziare il nuovo! Magari funziona, chissà! Gli abitanti di Marco Simone

TIVOLI CENTRO (08/11) USO INVESTIMENTO ingresso salone cucina abitabile due camere bagno balcone ottima posizione. Libero subito € 169.000,00 TIVOLI CENTRO (26/11) ingresso soggiorno cucina con camino bagno camera soppalcata sof€ 119.000,00 fitti alti da vedere TIVOLI CENTRO (33/11) ottima posizione panoramico ampia metratura ingresso salone doppio cucina abitabile tre camere doppi servizi ripostiglio balcone possibilità box € 389.000,00 VILLA ADRIANA (31/11) ampia metratura ottima esposizione ingresso salone doppio cucina abitabile tre camere doppi servizi due balconi posto auto coperto soffitta. Libero subito € 225.000,00

AFFITTO TIVOLI CENTRO (37/11) ingresso salone cucina due camere grandi bagno ripostiglio due balconi € 650,00 luminoso ottima posizione

SAN POLO DEI CAVALIERI (13/11) splendida villa immersa nel verde ingresso salone doppio sala da pranzo cucina abitabile quattro camere tripli servizi due balconi locale lavanderia sala hobby piscina parco di 6.000 mq ca. € 510.000,00

VILLA ADRIANA (19/11) ingresso salone cucina abitabile tre camere bagno ripostiglio due balconi € 220.000,00

Tel. 06.43535244

ROMA • MILANO • TORINO • GENOVA • VERONA • BOLOGNA • FIRENZE • NAPOLI • BARI • PALERMO • CAGLIARI


10

XL

ARGOMENTO XL/CULTURA ed EVENTI

n. 8 2011

Arte, cultura e fondazione insieme GUIDONIA - Una Fondazione pubblico-privata presto gestirà, nella Città dell’Aria, la cultura e il patrimonio immobiliare che attorno ad essa ruota. Questo, in buona sostanza, il contenuto di un recente atto d’indirizzo emesso dalla giunta Rubeis lo scorso 28 marzo. Il documento prelude ad un più generale “piano di ricognizione, valorizzazione e gestione delle risorse culturali” locali, in base al quale d’ora in avanti sarà un apposito Ente Fondazione - soggetto giuridico al momento ancora in via di definizione - ad occuparsi espressamente della conservazione e della gestione dei beni demaniali da destinare alle attività culturali. L’organismo in questione si avvarrà della partecipazione dei privati per tutelare e valorizzare i beni di interesse artistico, ambientale e storico del Comune, per lanciare attività legate al teatro, all’arte, alla musica, al cinema, alla letteratura. L’attività della Fondazione sarà dunque rivolta alla promozione e all’organizzazione di grandi eventi, di manifestazioni di alto livello, di iniziative artistiche e culturali finalizzate a rendere fruibili i siti di interesse storico, ambientale e monumentale nel quadro di una programmazione anche turistico-promozionale. «Abbiamo pensato ad una Fondazione a partecipazione pubblica e privata - spiegava Rubeis già lo scorso luglio, in uno stadio ancora embrionale del progettoperché abbiamo bisogno di investimenti che è possibile reperire solo attraverso una proget-

tazione sovracomunale e con l’intervento diretto dei privati, anche sotto forma di sponsorizzazioni». Alla Fondazione potrebbero dunque essere chiamati a partecipare, in qualità di soci fondatori, enti sovracomunali come la Regione Lazio e la Provincia di Roma, privati, imprenditori, istituti di credito e chi più ne ha più ne metta: una pioggia di donazioni destinate ad incrementare il patrimonio della Fondazione stessa! Ebbene l’iniziativa, fino a qualche mese fa appena abbozzata, sembra ora prendere forma sempre più concreta. «L’amministrazione - si legge infatti nell’atto d’indirizzo - intende valorizzare le differenze culturali e di dialetto presenti nella città, promuovendo con ogni mezzo il senso di appartenenza dei concittadini alla comunità – anche attraverso – l’adozione di moderni e agili strumenti di intervento tali da coordinare e far convergere in un identico obiettivo le migliori risorse, pubbliche e private, esistenti sul territorio». E guardandoci attorno, non è poi così difficile individuare sul territorio aree e siti di pregio, “strutture di proprietà comunale in grado di costituire un valido circuito per produrre una allettante offerta storico-culturale-turistica che possa avere una propria specifica identità, tale da risultare appetibile per il mercato turistico culturale” in una sfida significativa, perché no, con le vicine Roma e Tivoli. A partire dal borgo storico di Montecelio le cui antichissime origini sono addirittura riconducibili all’insediamento latino di

Presto la conservazione e la gestione dei beni di proprietà comunale ma anche il rilancio delle attività culturali, nella Città dell’Aria, saranno affidati ad una Fondazione pubblico-privata: questo l’orientamento della giunta Rubeis

Corniculum: come tralasciare la sua imponente Rocca; il maestoso complesso della chiesa, convento e parco del San Michele; l’ex casa delle suore; la casa settecentesca; l’Antiquarium comunale; la struttura espositiva “Il Lavatoio”; la chiesa suburbana di Sant’Antonio e tutti gli altri tesori storico-artistici locali? Spostiamoci ora a Guidonia centro, nella città di Fondazione, pregevole esempio di architettura razionalista, sorta intorno all’aeroporto Barbieri e all’importante ruolo che esso ebbe nella storia dell’aeronautica mondiale: i riflettori si accendono su una piaz-

za Matteotti fresca di restyling (nuova pavimentazione in bianco travertino, ripulitura delle facciate dei palazzi, illuminazione e, a breve, i nuovi arredi urbani), sulla quale s’affaccia uno storico, ormai quasi completamente restaurato, Teatro Imperiale, allo stadio attuale mancante dei soli arredi interni. Ma ad attirare l’attenzione, sempre nel cuore della vecchia città di Fondazione, anche piazza 2 giugno, attualmente transennata per scongiurare incidenti derivanti dal crollo delle pericolanti pensiline ed oggetto di un quanto mai necessario intervento di ri-

qualificazione. Originariamente nata per ospitare il mercato rionale negli anni del fascismo, col passar del tempo l’area, abbandonata a se stessa, ha assunto un aspetto sempre più squallido e decadente al punto da indurre proprio recentemente le telecamere della trasmissione TV “Striscia la notizia” ad interessarsi delle sue malandate condizioni. Tali da richiedere un intervento urgente: lo scorso 4 aprile è stata per l’appunto assegnata la gara d’appalto per i lavori di restyling dell’area. «I cantieri verranno aperti con la massima urgenza - assicura il sindaco di Guidonia Montecelio Eligio Rubeis - e dovranno chiudere prima dell’estate riconsegnando lo spazio ai cittadini». Va da sé che, per poter procedere con gli interventi di restauro è stato necessario acquisire il benestare della Soprintendenza essendo l’area soggetta a vincolo, come del resto l’intero nucleo di Fondazione. Stando al progetto definitivo, a firma dell’architetto Paolo Valente, con una spesa di circa 700mila euro, la piazza riacquisterà la sua dignità di “salotto buono” grazie ad una serie di interventi che andranno dalla sua ripavimentazione in travertino al recupero delle pensiline, passando per la ristrutturazione della malconcia sede dell’Assessorato al Demanio e Patrimonio. Ma oltre alle numerose strutture di proprietà comunale appena menzionate, la Città dell’Aria ha altre frecce al proprio arco: spazi

che al Municipio non appartengono ma sui quali l’amministrazione Rubeis ha messo gli occhi… L’area in questione (1.133 metri quadri in pieno centro) si trova in via Subiaco, nella frazione di Setteville Nord: si tratta di un terreno confiscato nel 2008 alla criminalità organizzata e successivamente destinato a sede di una nuova delegazione circoscrizionale, per il quale oggi il Comune chiede la piena acquisizione al demanio dell’Ente con la finalità di realizzarvi un centro sociale polivalente a beneficio della collettività. A ridisegnarne le finalità il governo Rubeis che, con delibera di giunta del 28 marzo scorso, ha destinato la suddetta area alla realizzazione di una struttura di pubblica utilità, come prevede la legge 575/65. «Con questo atto vogliamo affermare il principio di una legalità ritrovata in questa città ha commentato il sindaco Rubeis - un documento di indirizzo fondamentale per l’amministrazione che rappresento». L’attuale amministrazione aspira insomma ad acquisire il suddetto terreno fra i propri beni demaniali prefiggendosi l’obiettivo di realizzarvi un “centro sociale polivalente di quartiere con finalità di pubblica utilità quali una sala per la cultura, un centro ricreativo per anziani, una sala riunioni a disposizione dei comitati di quartiere, associazioni no profit e simili…”. Anche di questo (e molto altro) si occuperà l’Ente Fondazione che verrà… Federica Addari


XL

CULTURA XL/CULTURA ed EVENTI

21 aprile 2011

11

Le bande musicali nel territorio Qual è la festa che non viene accompagnata dai suoni di una banda? La banda… elemento della comunità che, da sempre, scandisce i “ritmi sociali”… Già dall’epoca romana complessi di strumenti a fiato venivano utilizzati per cerimonie religiose, militari e civili. La banda, così come la osserviamo oggi, vedrà la sua comparsa solamente a partire dall’Ottocento. Utilizzata soprattutto in occasione di cerimonie religiose ma anche comunitarie, civili e patriottiche, questo complesso di strumenti a fiato e percussioni, nei secoli scorsi, ha permesso a uomini e donne, che non potevano permettersi una serata a teatro per ascoltare un concerto, di conoscere alcune opere altrimenti inascoltate dalle grandi masse.

La musica da noi La banda musicale “Oreste Capone” di Agosta nasce nel 1997 per iniziativa degli stessi musicisti che oggi la compongono. Questa si formò sui resti della vecchia Banda “Lorenzo Perosi” diretta dal maestro Oreste Capone (da qui il nome). La forma di gestione di quest’associazione è l’autofinanziamento. L’organico è composto da circa 40 musicanti. Ha presentato servizio bandistico in vari comuni della provincia di Roma e nel lontano 1999, ebbe l’occasione di recarsi persino in Germania. L’Associazione culturale “Complesso bandistico di Arcinazzo Romano” risale al lontano 1875. Scioltosi durante il lungo periodo bellico delle due guerre, si ricostituì nel 1949 su iniziativa di Orlando Proietti che, fatto prigioniero in Africa ed inserito nel complesso bandistico del luogo, espresse il desiderio di trasmettere ai propri compaesani l’amore per la musica… Nel 1979 la banda assumerà una nuova impronta: sarà istituito il primo gruppo di majorettes. Tra il 1979 ed 1995 grazie al maestro Luciano Callori, artefice di quest’evoluzione, la banda allaccerà rapporti internazionali con Belgio, Ungheria, Germania… Per il complesso “Santa Cecilia” di Anticoli Corrado “la banda non è solo musica, ma soprattutto allegria, amicizia, divertimento di stare e suonare insieme”. Le prime notizie della nuova Banda “G.Verdi” di Cerreto Laziale risalgono al 1876, anno in cui suonò, secondo fonti storiche, per la festa patronale. A fine Ottocento, questo complesso bandistico partecipò, in molte occasioni, alle feste nelle piazze e nei giardini della Capitale. Le due guerre mondiali non impedirono alla banda di continuare il suo lavoro che, anzi, conobbe un grande sviluppo a partire dagli anni ’30 grazie al maestro Manfredo Siciliani.

Aggiornato dalla Provincia l’elenco delle Bande Musicali operanti nei comuni del Lazio per il triennio 2011/2013. Nella Provincia di Roma sono inserite 88 formazioni musicali, in quella di Frosinone 51, Latina 26, Rieti e Viterbo 50 e a Roma città 12 complessi bandistici. Nel nostro territorio sono presenti ben 24 bande musicali tutte dalle storie ricche ed interessanti... Gli anni ’60 e ’70 furono anni difficili a causa del progresso e dell’inurbamento per il quale gran parte della popolazione si trasferì, in cerca di lavoro, soprattutto a Roma. A metà degli anni ’80 si formò un’altra banda: la “Rossini”. In questo periodo il numero dei musicanti aumentò esponenzialmente: i 2 complessi avevano circa sessanta elementi ciascuna. Solo negli anni ’90 le 2 bande si riunirono. Il repertorio dell’associazione spazia dal sinfonico al militare, dal tradizionale al moderno. Di grande importanza sono le collaborazioni e i gemellaggi con le bande musicali austriache, maltesi e francesi. Il complesso bandistico “La Diana” di Cervara di Roma. Riformatasi dopo molti anni per volontà del Sindaco Luigi Rossi, oggi, “La Diana” diretta dal maestro Giuseppe Galli, partecipa attiva-

mente alle manifestazioni proprie del territorio. La tradizione vuol far risalire questo complesso al 1800. L’associazione musicale “Giuseppe Verdi” di Cineto Romano nasce nel 1977 dalla volontà ed il sacrificio di circa settanta ragazzi. Oggi è una delle più importanti espressioni artistiche del Paese. In passato ha avuto esperienze in diversi luoghi. Si ricordano soprattutto Cassino, Sperlonga, Sulmona, L’Aquila, Rieti e Matera. In ultimo ma… non ultima… la Banda Parrocchiale “Sant’Andrea Apostolo” di Gallicano nel Lazio nasce nel 1983 dall’idea d’un parroco con l’intento di stimolare nell’animo umano sentimenti di solidarietà ed amicizia e… cosa meglio della musica? Il complesso bandistico è oggi composto da circa trenta musicanti chiamati anche, in alcune occasioni, a suonare nei paesi vicini… Uno spaccato dei numerosi gruppi bandistici del nostro territorio che, certamente, non finiscono qui… Ogni piccola comunità ha bisogno della musica per festeggiare i suoi più bei momenti di Unione ed allegria…perché la musica è vita e la vita è… movimento… Greta Merletti

Un concerto di Pasqua da non perdere! TIVOLI - Domenica 24 aprile alle ore 21.00 nella chiesa di San Biagio a piazza Plebiscito gentilmente messa a disposizione, in una città d’arte che incredibilmente non possiede una sala musicale, dal Parroco Don Ciro, si terrà un bellissimo concerto del Concentus Musicus di Tivoli che come sempre sarà diretto dalla magica bacchetta dell’eclettico maestro Giuseppe Galli. Il programma è di lusso, con quel Concerto per due trombe ed orchestra R537 di Vivaldi che garantisce momenti di intensa e vibrante emozione anche a chi non ha dimestichezza con la musica classica.

TIVOLI SIBILLA

PATERNO

TIVOLI ARCI

appartamento, completamente ristrutturato, di 50 mq, terzo piano, soggiorno, angolo cottura, bagno, soppalco, vista su tempio.

porzione di villa a schiera di 130 mq + 40 mq esterni, giardino, terrazzo, balcone, sala, cucinotto, 2 bagni, camera, cameretta, mansarda, sala hobby con camino, ottime condizioni. € 279.000

porzione di villa bifamiliare su 3 livelli, 280 mq interni + 150 mq esterni. Costruzione del 2005. Ottimo per 2 unità familiari.

VILLANOVA

VILLA ADRIANA

TIVOLI

PALOMBARA SABINA

SAN POLO VIA ROMA

AFFITTO appartamento su 2 livelli, recente costruzione, 1° liv.: veranda, salone, cucina, bagno, balcone; 2° liv.: 2 camere, bagno, 2 balconi. Possibilità box doppio.

appartamento di 55 mq, piano terra, sala, cucinotto, bagno, camera, ristrutturato.

appartamento posto al secondo piano di 60 mq, soggiorno, cucina, camera, cameretta, bagno, balcone e terrazzo di 30 mq, ristrutturato

appartamento di 55 mq, piano terra, soggiorno, angolo cottura, camino, bagno, sala, camera da letto, soppalco, ripostiglio, ristrutturato. € 110.000

appartamento di 65 mq, posto al 2° piano, ingresso, cucina abitabile, camino, camera, cameretta, bagno, ristrutturata e parzialmente arredata. Terreno di 70 mq annesso. € 125.000

€ 149.000

€ 750

€ 129.000

Trattative riservate

€ 160.000

VILLANOVA

VILLANOVA

appartamento su 2 livelli, nuova costruzione, 90 mq, sala, angolo cottura, 2 bagni, 3 camere, balcone, poss. box.

appartamento di 85 mq, 2 livelli, soggiorno, cucina, 2 bagni, sala hobby, camera da letto, giardino e veranda mattonati. Immobile del 2005. € 175.000

€ 235.000

TIVOLI - Via del Collegio, 19 - Tel. 0774 252231 - 333 6597935 - email: p.qualita.casa@gmail.com - www.qualitacasa.it


12

XL Nati per leggere

GUIDONIA - Sbarca nella Città dell’aria il progetto “Nati per leggere”, per la sensibilizzazione e la promozione della lettura. Il Comune acquisterà libri per poi donarli ai bambini. L’obiettivo del progetto è «assicurare un adeguato numero di libri per la esposizione e per costruire un laboratorio delle attività di promozione e l’offerta di fruizione consueta attraverso il prestito in biblioteca nonché una bibliografia Npl pensata per orientare i genitori». “Nati per leggere” è promosso dall’alleanza tra bibliotecari e pediatri attraverso l’associazione Culturale Pediatri (Acp) che riunisce tremila pediatri con fini esclusivamente culturali, l’associazione Italiana Biblioteche (Aib) che associa oltre quattromila tra bibliotecari, biblioteche, centri di documentazione, servizi di informazione operanti nei diversi ambiti della professione e il Centro per la Salute del Bambino Onlus (Csb) che ha come fini statuari attività di formazione, ricerca e solidarietà per l’infanzia. Sono circa 400 i progetti locali che coinvolgono già 1195 comuni italiani.

ARGOMENTO XL/CULTURA ed EVENTI

A Paterno si festeggia VILLA ADRIANA - Il 7 e l’8 maggio l’Associazione Culturale 1° Maggio, festeggia il suo primo anno di attività con l’iniziativa :“Donne, costume e società”. Le due giornate saranno caratterizzate da musica popolare e pop, sport e cultura, attraverso dibattiti tra associazioni del mondo femminile, il quale in questo ultimo periodo è stato nominato spesso e con superficialità. Nel ricordare l’impegno profuso in questo periodo: - L’organizzazione della giornata ecologica. - La collaborazione alla giornata mondiale contro il Diabete. - Gli incontri e i dibattiti tra i cittadini finalizzati alla conoscenza del nostro territorio e delle loro problematiche. - L’organizzazione della prima sagra degli arrosticini. L’evento si svolgerà presso via Val Gardena (piazzale adiacente alla caserma del Vigili del fuoco). Il 7 maggio interverranno sia i Zimbaria che la Fabbrica Folk con la magica musica popolare salentina. Sempre il 7 maggio interverranno altre associazioni con dibattiti “per le donne” L’8 maggio ci sarà una gara podistica amatoriale di 3 km nel quartiere Paterno e alle 21:00 chiuderà l’evento Lusya “Elettrica Tour Live” dove canterà “Lusya canta le donne”.

La Polizia e i giovani tiburtini

TIVOLI - Ai primi di aprile è stato inaugurato il ciclo di incontri tra rappresentanti della Polizia di Stato e le scolaresche di Tivoli e Guidonia riguardanti i temi del disagio giovanile: alcool, droga, bullismo, allo scopo di fornire ai giovani informazioni, consigli, chiarimenti sulle condotte illegali o comunque nocive per se stessi e per coloro che ad essi sono vicini. «Con tali proponimenti – dichiara il Dr. Giancarlo Sant’Elia, primo dirigente della Polizia di Stato a Tivoli ho incontrato presso le Scuderie Estensi, unitamente agli Ispettori Capo Davide Sinibaldi e Cinzia Faussone, circa 70 studenti del liceo classico di Tivoli “Amedeo di Savoia”. L’incontro ha suscitato notevole interesse nei giovani che hanno formulato numerose domande alle quali gli operatori di Polizia hanno cercato di fornire adeguate e convincenti risposte. Compatibilmente con la chiusura dell’anno scolastico e continuando nel prossimo anno, questi incontri sulla legalità si susseguiranno, affinché la Polizia di Stato sia vista dai giovani e dalle loro famiglie come una Istituzione da ricercare come momento di crescita culturale e comportamentale». (I.M.)

Villa d’Este di notte

Nei giorni scorsi nell’Aula Magna dell’Istituto comprensivo ‘Vincenzo Pacifici’ di Tivoli, il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, ha incontrato alunni ed insegnanti della scuola. Oltre 150 bambini hanno partecipato all’iniziativa, leggendo gli elaborati che sono stati chiamati a comporre sui temi e i personaggi più significativi del Risorgimento italiano. Nel corso della manifestazione è stato consegnato a tutti i bambini il volumetto per fumetti sull’Unità d’Italia “Come è nata l’Italia: il Risorgimento – 2011: L’Italia compie 150 anni”. A conclusione del suo intervento, inoltre, il Presidente Abbruzzese ha consegnato personalmente una medaglia simbolica del Consiglio Regionale del Lazio all’alunna Isabella Damaschin ed una bandiera italiana al Dirigente scolastico, Maria Luisa Viozzi.

gi. Numerosi frammenti di opere antiche, alcuni dei quali inediti, accompagnano le opere contemporanee. Oltre che presso l’Antiquarium del Canopo, le opere sono allestite nei luoghi più significativi della Villa: Teatro Marittimo, Canopo, Pecile, Grandi Terme, a far da coronamento al normale percorso di visita. Nello scenario ineguagliabile di Villa Adriana, tanto amato dagli intellettuali e dal pubblico comune, dagli artisti e dai visitatori di ogni parte del mondo, è sembrato utile fornire con questa esposizione un piccolo saggio della capacità

di viva fascinazione e di vera ispirazione che le opere degli antichi, le architetture, le opere scultoree, i miti e le immagini, ancora conservano per gli artisti contemporanei. Le fonti d’ispirazione più circoscritte per le opere contemporanee

selezionate dal comitato scientifico sono proprio la stessa Villa Adriana e l’antro della Villa di Tiberio a Sperlonga, due dei siti archeologici più conosciuti del territorio laziale. Info 0639967900

In ricordo del carabiniere Rosati CASTEL MADAMA - Il paese si è stretto, ancora una volta, intorno a Renzo Rosati, vice brigadiere dei carabinieri caduto in servizio 23 anni fa. Lunedì 18, in via della Pineta, si è svolta una commossa cerimonia per ricordare il militare ucciso durante uno scontro a fuoco. Poco prima dell’alba del 17 aprile 1988, durante un normale controllo per le vie del paese, la pattuglia su cui prestava servizio anche l’allora carabiniere Amedeo Mandara, si imbatté in due giovani a bordo di un ciclomotore che, alla vista dei militari, si diedero repentinamente alla fuga. I due giovani furono subito raggiunti ma, in via Della Pineta, durante il controllo uno dei malvivente sparò verso i carabinieri, uccidendo il vice brigadiere Rosati. Nel contempo, il complice aggredì il carabiniere Mandara che riuscì comunque a mettere in fuga i due giovani aggressori, reagendo con la pistola d’ordinanza. Alle prime luci dell’alba del giorno successivo i criminali, grazie al contributo prezioso

TIVOLI - Anche quest’anno la Villa d’Este apre i battenti di notte, ogni venerdi e sabato, dal 1 luglio al 10 settembre 2011. Orario di apertura: 20.30-00.00 (ultimo ingresso ore 23.00) Costo del biglietto: 11,00 € intero; 7,00 € ridotto. Gratuito: 0-13 anni. Ridotto: 14-18 anni e over 65 anni (previa presentazione di un documento di identità). Tutte le altre persone pagano il biglietto intero. La prenotazione non è obbligatoria, ma consigliata; il costo della prenotazione è di 1 euro a persona. (call center: 199.766.166) Puoi comprare il biglietto anche su internet www.villadestetivoli.info

Il concerto del Primo maggio

I fasti di Adriano VILLA ADRIANA - Fino al 6 novembre, all’interno della Villa un inedito incontro tra l’arte contemporanea e l’arte antica, in particolare con la storia dei luoghi. Infatti, molti dei reperti che ricordano i fasti di Adriano dialogano con più di cinquanta lavori di ventuno artisti contemporanei. La mostra Dialoghi con l’antico, voluta dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio, riconosce l’affascinante suggestione dei luoghi legati alla memoria dell’imperatore Adriano ancora viva attraverso i quadri, le sculture, i disegni e le fotografie degli artisti di og-

“Archeologi tra 800 e 900” GUIDONIA -Per gli amanti dell’arte e dei reperti antichi c’è solo l’imbarazzo della scelta. È possibile, infatti, ammirare il grande dolio protovillanoviano da S. Maria e l’Ercole fanciullo, oltre a reperti già esposti a Vetulonia, provenienti da Montecelio, alla mostra inaugurata al Museo Civico di Alatri lo scorso 16 aprile. La mostra “Archeologi tra 800 e 900” che rimarrà aperta fino al 3 luglio, ospita, inoltre, reperti provenienti da vari musei come Nemi, S. Angelo Romano, Palestrina, Montecelio.

Essere italiani a Villa Adriana

Laboratorio di lettura espressiva

TIVOLI - Dal 29 aprile al 27 maggio, dalle 18,00 alle 20,45, presso la Biblioteca Comunale, l’Associazione Settimo Cielo terrà un laboratorio di lettura espressiva a cura di Gloria Sapio e Maurizio Repetto. L’iniziativa si inserisce nel progetto La Provincia va in scena, promosso dall’Assessorato alle Politiche Culturali della Provincia di Roma e dall’Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio. Il laboratorio è gratuito e aperto a tutti. Verranno forniti elementi base di uso della voce e di approccio espressivo alla pagina scritta. Per informazioni: 3332014271 - 3318254599

n. 8 2011

del carabiniere Mandara, vennero catturati poco distanti dal luogo dell’evento, nascosti all’interno di una baracca. Durante la cerimonia sono state deposte due corone, una a nome dell’arma dei carabinieri, dal colonnello Maurizio Mezzavilla, comandante provinciale di Roma, e l’altra a nome del comune di Castel Madama, dal sindaco Giuseppe Salinetti. Erano presenti, tra gli altri: la madre Ada Pompei ed il fratello Omero del vice brigadiere Renzo Rosati, il procuratore capo di Tivoli Luigi De Ficchy, il questore di Roma Francesco Tagliente, una nutrita rappresentanza di carabinieri in congedo, vari rappresentanti di altre forze dell’ordine ed il vice brigadiere Amedeo Mandara. Al termine della cerimonia sono stati letti alcuni componimenti degli alunni delle scuole di Castel Madama, di brevi componimenti aventi come tema l’episodio occorso ventidue anni fa. Fulvio Ventura

ROMA - Sarà il Maestro Ennio Morricone a dare il via al tradizionale concerto del Primo Maggio di Piazza San Giovanni a Roma, giunto alla ventiduesima edizione, dirigendo il brano “Elegia per l’Italia”, da lui composto in occasione dell’evento. Moltissimi gli artisti over 60 che si avvicenderanno sul palco: saranno infatti presenti voci storiche del panorama artistico e musicale italiano che soddisferanno anche il gusto del pubblico più anziano. Tra tutti spiccano Edoardo Bennato, Lucio Dalla, Francesco De Gregori, Gino Paoli. Quest’ultimo, classe 1934, debutterà quest’anno al concerto, esibendosi per la prima volta con una rivisitazione personale del “Va, pensiero” di Giuseppe Verdi. Il tema artistico scelto dai sindacati Cgil, Cisl e Uil, che organizzano la manifestazione, è La storia siamo noi - La Storia, la Patria, il Lavoro, dedicato ai 150 anni dell’Unità d’Italia: il concerto sarà presentato dall’attore e showman Neri Marcoré e trasmesso in diretta su Raitre dalle ore 15:15. Sarà presente una grande orchestra, la Roma Sinfonietta, composta da 72 elementi e accompagnata da un coro di 60 voci.

La benedizione di Giovanni Paolo II

La memoria di Giovanni Paolo II, che diverrà beato il prossimo primo maggio, verrà celebrata il 22 ottobre di ogni anno, ma solo nelle chiese delle diocesi di Roma e della Polonia. Lo stabilisce un decreto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, pubblicato dall’Osservatore Romano.


XL

ARGOMENTO XL/CULTURA ed EVENTI

21 aprile 2011

13

Pasquetta a Villa Gregoriana Togliere “Montecelio” dal nome del Comune

TIVOLI - Visto il grande successo di pubblico riscosso in passato, anche quest’anno le proprietà del FAI – Fondo Ambiente Italiano saranno aperte per tutto il ponte pasquale, da venerdì 22 a lunedì 25 Aprile 2011. Per chi resta in città e ha voglia di una gita fuori porta, la visita a uno dei beni del FAI può rappresentare un’interessante e piacevole opportunità di trascorrere questi giorni di festa in modo diverso dal solito, all’insegna della spensieratezza, della cultura e dell’arte. Tutti gli spazi delle proprietà del FAI saranno trasformati in luoghi d’incontro e relax, inoltre lunedì 25 aprile, in occasione della Pasquetta, nel Parco Villa Gregoriana a Tivoli verrà organizzata, dalle ore 10 alle 18.30, una bella iniziativa pensata per grandi e piccini. Durante tutta la giornata si potranno effettuare interessanti visite guidate al Parco e fare pic-nic all’aria aperta, con la possibilità di acquistare cestini per il pranzo al costo di 8 € cadauno (contenenti gustose pietanze della tradizione pasquale - tra cui una bibita, panino con frittata, uovo sodo, salame corallina e una fetta della famosa “pizza Giulia”, dolce tipico tiburtino, oltre al buono per un caffè). Per i cestini è consigliata la prenotazione anticipata ai numeri 0774-318296 oppure 392-3256162. Inoltre, a partire dalle ore 11, si svolgerà un’edizione speciale de “La Domenica dei Piccoli”, divertente ciclo di intrattenimenti per bambini iniziato il 3 aprile scorso. I piccoli visitatori e le loro

famiglie potranno ascoltare le storie dei tanti personaggi che animano il teatrino dei Racconti del Bosco Incantato; potranno conoscere e riconoscere le specie vegetali presenti nel parco attraverso il laboratorio botanico Naturalmente in Villa!; continuando a passeggiare potranno raggiungere il Cofanetto magico di Ponte Lupo dove troveranno ad aspettarli un simpatico laboratorio di truccabimbi che li trasformerà negli abitanti del bosco. Ma non è finita qui: dopo la passeggiata nel Parco, tutti i bambini potranno partecipare allo speciale laboratorio “Angolo della Costituzione” dedicato alla Costituzione italiana. Puzzle, passatempi enigmistici e altri giochi ancora aiuteranno i bambini ad avvicinarsi agli articoli della Carta su cui si fonda la civiltà del nostro Paese. Parco Villa Gregoriana – Tivoli lunedì 25 aprile 2011. Orario: dalle ore 10 alle 18.30 (ultimo ingresso ore 17.30). Ingresso: Adulti: 7,00 €; Ragazzi (4-12 anni): 4,50 €; Iscritti FAI: 2,00 €; Biglietto famiglia (2 adulti e 2 bambini): 15,00 €. Per informazioni: Parco Villa Gregoriana, Tivoli – tel. 06/39967701; Call center Pierreci-Codess – 0774/382733. Per maggiori informazioni sul FAI e sulle iniziative di Pasquetta: www.fondoambiente.it

Perché si regalano le uova di cioccolato a Pasqua Si tratta di una tradizione orientale antichissima che giunge sino a noi attraverso gli Etruschi. Nelle religioni orientali l’uovo è un simbolo molto importante: indica l’origine della vita ed in senso più ampio può significare una nuova vita dopo la morte. Per questo, l’uovo compare spesso, non solo nei corredi funerari etruschi, ma anche nelle raffigurazioni dipinte sui muri delle tombe e sui sarcofagi. Preziosissime, sono le uova di struzzo, rinvenute in sepolture del periodo orientalizzante (VII sec. a.C.) lavorate per excissione, una delicatissima tecnica eseguita sul guscio: per prima cosa venivano disegnate le figure del fregio ornamentale che si voleva eseguire; poi, si toglieva un sottile strato di calcare del guscio - utilizzando sostanze acide - e lo spazio così creato veniva riempito di colore. Un ricordo di questa antichissima simbologia è il nostro tradizionale scambio delle uova in occasione della Pasqua, che festeggia appunto la Resurrezione di Gesù Cristo. IL SIGNIFICATO SIMBOLICO DELL’UOVO. La forma di “uovo” era, per le culture arcaiche, un noto simbolo religioso come la pietra ovale a Delfi con funzione di ombelico del mondo e in vero si ritrova in quasi tutti i centri oracolari attorno al Mediterraneo. Il simbolo dell’uovo

cosmico da cui nacque l’universo si ricollega alla mitica Dea Madre. Gioielli, affreschi, vasi, terrecotte, l’immagine dell’uovo, ricorre spesso nella cultura etrusca. Il fascino misterioso del suo simbolismo, in realtà, non è altro che una visione della vita come religione di tutto l’universo. L’uomo etrusco sapeva di essere parte fondamentale di questo universo vivente, che è anche immortale, perché si rigenera. Dopo la morte, era loro convinzione ci fosse la resurrezione ad una nuova vita. L’immagine dell’uovo che ritroviamo in numerosi affreschi di queste tombe e a cui tutti i personaggi rivolgono un saluto, era un augurio di rinascita, forse anche una certezza per i nostri avi Etruschi e rappresenta un elemento fondamentale per capire il significato profondo delle numerose scene di banchetti funebri. In conclusione, la loro certezza di rinascita dava gioia anche al banchetto finale per andare incontro alla luce,

alla rinascita, a nuova vita. UOVA DECORATE DI 60 MILA ANNI FA. Il 21 marzo 2010 in Sudafrica, alcuni ricercatori hanno scoperto alcuni frammenti di uova di struzzo incisi con disegni geometrici, dimostrando in questo modo l’esistenza di un sistema di comunicazione simbolico, tra i cacciatori-raccoglitori africani, risalente a circa 60.000 anni fa. L’insolito ritrovamento consiste in circa 270 frammenti di gusci; la maggior parte è il frutto degli scavi svoltisi durante gli ultimi anni a Diepkloof Rock Shelter in Sudafrica dal team di studiosi, guidato dall’ archeologo Pierre-Jean Texier dell’Università di Bordeaux 1 di Talence (Francia). I ricercatori erano già consapevoli del fatto che la cultura “Howiesons Poort”, quella cui appartengono gli individui che hanno inciso i gusci, fosse impegnata in altre pratiche simboliche, che sono considerate cru-

ciali per il progresso dell’evoluzione del comportamento umano. Texier afferma che i ritrovamenti di Diepkloof rappresentano il primo campione archeologico abbastanza grande, in termini numerici, con cui si può dimostrare come gli individui vissuti durante l’Età della Pietra si impegnassero nel tentativo di trasmettere le loro tradizioni attraverso delle incisioni. UOVA TESTIMONI DI CIVILTÀ. Le evidenze di alcuni fori, intenzionalmente prodotti in diversi gusci trovati a Diepkloof, indicano che le popolazioni antiche avevano creato quelle che possono essere definite delle vere e proprie “borracce”. Questa pratica è stata riscontrata dai ricercatori, tra i cacciatori-raccoglitori dell’ Africa del Sud. Secondo l’archeologo Curtis Marean, dell’ Università dell’Arizona, risulta essere ancora più interessante la presenza sui gusci sudafricani di alcuni beccucci per bere. Questi “contenitori d’acqua”, diedero infatti all’antico popolo il via a un nuovo modo di viaggiare attraverso le regioni aride. “La capacità di trasportare e conservare l’acqua- afferma Curtis Marean- è un vero e proprio passo in avanti epocale nel progresso tecnologico, e abbiamo qui delle prove reali che dimostrano la pratica di ciò nell’Età della Pietra”. Ilaria Morini

GUIDONIA MONTECELIO - Una proposta che ha suscitato un vespaio. E’ uscita fuori dopo che il consigliere Angelo Ciccotti (PD) aveva messo in evidenza, davanti al Consiglio riunito il 30 marzo scorso, che in diverse occasioni, anche ufficiali, il nome del Comune non era stato usato correttamente. In una lettera al primo cittadino, il consigliere Ciccotti, gli ha, infatti, chiesto di intervenire affinché non ci si dimentichi del nome ufficiale del Comune, soprattutto in circostanze istituzionali. Ciccotti nella nota ricorda quando “Montecelio” è stato estromesso sulle divise della polizia municipale – poi corrette -, quando, nella seduta del consiglio comunale straordinario per i 150 anni dell’unità d’Italia, lo stesso sindaco ha ripetuto questo errore e infine quando, in occasione dell’inaugurazione della nuova rotatoria di via Casal Bianco, “Montecelio” manca addirittura sulla scritta della pietra inaugurale. A quel punto pronta la risposta del consigliere di maggioranza Alberto Morelli, che ha ribattuto che secondo lui “Montecelio” andrebbe tolto dal nome del Comune, troppo lungo altrimenti. «Mi dispiace si sia scatenata questa bagarre – ha detto Morelli – si tratta di un’iniziativa esclusivamente personale. Ho pronta da tempo la mozione da presentare in Consiglio. Forse prima o poi lo farò. Ma sia chiaro che io amo Montecelio. È solo una questione di praticità».

Gli eletti del consiglio dei bambini GUIDONIA - Un nuovo governo per la terza città del Lazio. Eletto l’11 aprile scorso il nuovo Consiglio comunale a Guidonia Montecelio, dei bambini e dei ragazzi. Durerà in carica tre anni. Dopo mesi di preparazione in un clima di forte emozione i 4000 bambini e ragazzi, tutti tra gli 8 e i 14 anni, di quasi tutti gli istituti scolatici del Comune, hanno scelto i loro rappresentanti. Ora a questi ventuno piccoli politici spetterà l’elezione del sindaco, che a sua volta sceglierà la sua giunta, aperta anche ai non appartenenti al Consiglio, quindi, che potrà esprimere pareri, formulare proposte, svolgere interrogazioni in merito a pubblica istruzione e servizi scolastici, tempo libero, sport e spettacolo, sicurezza stradale e circolazione, politica ambientale e urbanistica, iniziative culturali e sociali, solidarietà ed assistenza, rapporti con l’associazionismo. Una volta l’anno, poi, in seduta congiunta, incontreranno il Consiglio dei grandi per presentare le loro mozioni.


14

XL

SPORT

n. 8 2011

Il palazzetto di Guidonia, tutto fermo Andrea Doria, forza ragazze TIVOLI - Dodici gare e dodici vittorie, tutte con lo stesso risultato finale di 3-0. Le statistiche del campionato parlano chiaro e dicono 36 set vinti, ma soprattutto ZERO persi. Un risultato frutto dell’ottima preparazione svolta durante l’anno, ma soprattutto dalle qualità delle ragazze. Metà dell’opera è stata completata, ora ad attendere la squadra la parte più difficile, resterà la soddisfazione di aver conquistato questo primo posto assoluto tra le 94 partecipanti al torneo Under 14 Promozionale. Sono stati resi noti gli accoppiamenti delle gare della seconda fase del campionato. Le ragazze dell’Andrea Doria dopo aver dominato il proprio campionato, dovranno vedersela rispettamente contro le due pari età . Contro la S.S. Lazio l’Andrea Doria tine ha vinto venerdi 15 aprile sulla formazione guidata da Arianna Di Vanno per 3-0 (25/21-25/10-25/21). Ora l’appuntamento importante è per Giovedì 21 Aprile ore 19:30 Pallavolo Alto Lazio – Andrea Doria – Palestra Rodari via Apollodoro. Civitavecchia

Le ragazze dell’Under 14 Composizione: Chiara De Marco, Maria Elisa Coccia, Cristina Bizzarri, Chiara Bravi, Sara Campus, Martina Spaventa, Arianna Di Priamo, Rosalba Marchitello, Maria Claudia Bernabei, Aurora Mondazzi, Caterina Alivernini, Beatrice Imperiali Allenatore: Maurizio Valeriani

La Tibur Calcio pareggia con la Lodigiani TIVOLI - Buona prova della scuola calcio della Tibur 1999 dove i giovani atleti del 2001 domenica scorsa hanno affrontato la blasonata Lodigiani sul campo di San Basilio. Nella foto un momento prima della partita mentre il mister Augusto impartisce loro le ultime disposizioni. A prescindere dal risultato, i giovani calciatori si sono divertiti sia per la partita e sia per il fatto di giocare a Roma in un impianto dove negli scorsi anni è passato il meglio del calcio laziale .

Pizza Cresciuta

€ 10 al kg

Casatiello napoletano

€ 10 al kg

Colombe artigianali classiche e al cioccolato Colombe artigianali ripiene con il gelato della storica Gelateria Mariannina Pastiera napoletana Tutte le domeniche dalle ore 15 potrai acquistare tutti i dolci esposti scontati al 50% (esclusi semifreddi)

GUIDONIA - Si erge altissimo ed è nascosto ormai da tempo alla vista dei cittadini. Doveva essere consegnato a settembre 2009, invece i cantieri del nuovo palazzetto dello sport del Bivio di Guidonia Montecelio sono ancora in alto mare. La struttura, molto imponente, è visibile accanto al cinema The Space, e lo sport, in quell’area, viene svolto fuori, in strada. Il progetto era stato approvato definitivamente a maggio del 2006. Per la struttura, che da progetto occupa un’area di 4800 metri quadri, prevede un parcheggio di 5610 metri quadri e altri 2270 destinati a verde, sono stati investiti 6milioni e 885 mila euro. La sala polifunzionale, 26 metri per 36, è destinata ad ospitare attività di pallavolo, pallacanestro, ginnastica, tennis, box, lotta, judo, karate, scherma. «I problemi però - confermano il dirigente dell’urbanistica Urbanistica Ferrucci e l’assessore Federico Pietropaoli - sono emersi subito. Inizialmente questioni di tipo tecnico poi l’impresa aquilana che ha in appalto i lavori ha avuto difficoltà a causa delle conseguenze del terremoto». Anche negli ultimi tempi ci sono stati numerosi incontri tra amministrazione comunale e ditta per cercare di sbloccare la situazione, riprendere i lavori e poter consegnare finalmente il palazzetto alla popolazione. Alla fine dei lavori una gara affiderà la gestione dell’impianto. Dagli uffici ci si augura che il tutto possa riprendere entro Pasqua o immediatamente dopo. Dopo una prima proroga concessa all’impresa quasi un anno fa, ne sembrerebbe, infatti, prossima una seconda, della durata di sei mesi. Ad attendere l’inaugurazione anche la piscina comunale a Colleverde. Qualche anno fa il cantiere fu abbandonato dalla ditta appaltatrice a causa della misteriosa scomparsa del titolare. Da quel momento in poi è stata a lungo territorio di caccia dei vandali. Ad oggi mancherebbero solo piccoli dettagli prima del collaudo e della successiva inaugurazione. Michela Maggiani

Il 5 per mille al Centro culturale Vincenzo Pacifici Codice Fiscale

TIVOLI - VIA SANT’ANDREA, 16 per prenotazioni: 333 4891549 Quindicinale per le Associazioni, la Cultura e il Tempo Libero Anno XIII - numero 8 Iscr. Trib. di Roma 403/98 del 6 agosto 1998 21 APRILE 2011 Editore: Tritype srl - Tivoli Direttore responsabile ed editoriale: Piergiorgio Monaco Coordinamento editoriale: Claudio Iannilli, Gianni Innocenti Grafica ed impaginazione: Tritype srl Stampa: Europrint Sud srl - Strada provinciale ASI Ferentino (Fr). Chiuso in tipografia il 18/4/2011

via Pietro Nenni, 5 - 00019 TIVOLI Tel. 0774336714 - Fax 0774315378 www.xlgiornale.it info@xlgiornale.it Diffusione: 13.000 copie distribuzione gratuita nei principali punti di ritrovo di Tivoli, Guidonia, Castel Madama, Marcellina, Vicovaro, Empolitana, Valle dell’Aniene

Pubblicità: TRITYPE srl - tel. 0774 336714

SMARRITO cane volpina di 11 anni di nome Shery, con tatuaggio.

Tel. 0774.333161 Cell. 333.3893547 Ricompensa

94010500588 Il Centro Culturale Vincenzo Pacifici è anche socio fondatore della Libera Università Igino Giordani e del Centro Sportivo Vincenzo Pacifici

Centro Culturale Vincenzo Pacifici Telefax 0774.534204 Via della Leonina, 8 www.centrocultvp.com centrocultvp@aruba.it


XL

SPORT

21 aprile 2011

15

Il presidente Bernardini dà la carica «Cosa sono quelle facce tristi? Forza, ripartiamo subito e andiamo a conquistare la salvezza». Con queste poche parole, espresse nello spogliatoio del “Tony Chiovato” di Bacoli, il presidente Giuseppe Bernardini ha rialzato il morale dei suoi ragazzi al termine di Bacoli Sibillaflegrea-Guidonia 2-1, gara valevole per la 31a giornata del campionato di Serie D. L’Acd Guidonia Montecelio quasi sicuramente dovrà giocarsi la permanenza nella categoria interregionale attraverso i play out, doppia sfida da 180 minuti in casa e fuori. Nel passato recente è già successo nel 2008 (sconfitta con il Calangianus e ripescaggio estivo, nda) e nel 2009 (vittoria contro la Lupa Frascati, nda). Praticamente l’obiettivo di una stagione in due incontri da novanta minuti; non il massimo della tranquillità e qualcosa di vietato ai deboli di cuore. Le ultime giornate di campionato serviranno al Guidonia, salvo clamorose sorprese, a guadagnare una posizione migliore in classifica per garantirsi il vantaggio di disputare al Comunale di Guidonia Montecelio il match di ritorno dei play out con la possibilità di con-

Under 21, trionfa lo Sporting Tivoli

Le ultime giornate di campionato serviranno al Guidonia, salvo clamorose sorprese, a guadagnare una posizione migliore per disputare al Comunale il match di ritorno dei play out quistare la salvezza a parità di gol segnati. In vista degli incontri più importanti di tutta la stagione il tecnico Luigi Alvardi (nella foto proprio con il presidente Giuseppe Bernardini, nda) cercherà di recuperare elementi molto importanti come il fantasista ex Gallipoli Giorgio Cini, fuori nell’ultimo periodo e smanioso di tornare in campo per dare una mano ai suoi compagni. Alcuni giocatori, come Alessandro Lolli e Pietro Cascini, devono ritornare ad esprimersi ai livelli delle annate precedenti per per-

mettere al Guidonia di poter sperare nella salvezza. Un buon contributo è arrivato dai giovani di lega che si sono ben comportati, ora tocca ai senatori trascinare questa squadra fuori dalle sabbie mobili. Resta poco tempo da sfruttare, ma il patron Bernardini conserva l’ottimismo: «Sono convinto che il Guidonia si salverà. L’importante è dare tutto in campo, uscendo dal terreno di gioco con la maglia sudata e senza la possibilità di rimproverarsi qualcosa per l’impegno profuso». Danilo D’Amico

TIVOLI - Comincia a riassaporare il gusto del successo il calcio tiburtino. L’anno 2010/2011, infatti, ha regalato allo Sporting Tivoli il meritato trionfo nel campionato Under 21. Il giorno della festa è scattato nel match interno contro l’Achillea, una delle dirette concorrenti al trono, del 20 marzo. Netta affermazione tiburtina per 3-0 davanti ad una splendida cornice di pubblico al Campo Ripoli e certezza matematica della vittoria. A segno il bomber Alessandrini, Cocchi e Panchi. Grande soddisfazione per tutti i ragazzi e per gli allenatori Daniele De Angelis, Marco Ramondo e Christian De Santis. Non è stato un cammino facile anche perché la competizione di buon livello ha prodotto avversari di qualità. Lo Sporting Tivoli ha ottenuto il primo posto con 36 punti frutto di 10 vittorie, 6 pareggi e 2 sconfitte in 18 partite (2 punti a gara la media). Al secondo posto, distanziato di una sola lunghezza, il Manziana. Gradino più basso del podio per il Borgo Don Bosco a -2 e quarto piazzamento all’Achillea a -4. Esito dei playoff a parte resta un’annata da ricordare per l’Under 21 dello Sporting Tivoli. Partiti a fari spenti, i ragazzi del trio De Angelis-Ramondo-De Santis si sono fatti valere riuscendo anche a superare momenti di difficoltà come quello arrivato a ridosso della fase conclusiva con il pesante ko rimediato in casa della Junior Villa Gordiani ed il pareggio contro il Borgo Don Bosco. Proprio nel momento più difficile, però, Moriconi e compagni sono riusciti a rialzare la testa superando la Fonte Laurentina per 43 in un match spettacolare. Il 3-0 all’Achillea all’ultimo turno di campionato ha significato l’affermazione tanto attesa. Per la società il raggiungimento di un obiettivo importante e la consapevolezza di avere a disposizione ragazzi di sicuro affidamento per il futuro, in attesa della salvezza della prima squadra impegnata nel campionato di Prima Categoria. La rosa dello Sporting Tivoli Under 21 Portieri: Giovanni De Marco, Simone Pannunzi. Difensori: Federico Bernabei, Stefano Boghi, Andrea Carbone, Gabriele Fabbi, Claudio Gabati, Demis Pannunzi, Daniele Parravini, Igor Tommasini. Centrocampisti: Gianluca Cipolloni, Nicolò Cocchi, Stefano Ferrari, Matteo Lori, Francesco Mosti, Maurizio Moriconi, Nicolas Panci, Leonardo Parmegiani. Attaccanti: Simone Alessandrini, Michael Izzo, Andrea Mascelli, Michael Murdaca, Matteo Tufano. Allenatori: Daniele De Angelis, Christian De Santis, Marco Ramondo. (D.Da.)

L’odio razziale nello sport È fissato per il prossimo 7 maggio il processo presso il Tribunale di Tivoli per lesioni ed ingiurie aggravate dalla finalità di odio razziale da parte di un genitore nei confronti di un coach di basket italiano di origini somale durante un incontro a Tivoli. I fatti risalgono al dicembre 2009: durante la partita il padre di un cestista 13enne dagli spalti “rivolgeva praticamente per tutta la partita insulti, minacce ed epiteti gravemente ingiuriosi e razzisti”, come si legge nella denuncia presentata dall’allenatore Roberto Giammò. “Deficiente”, “negraccio”, “torna in Africa”, “negro di merda”, questi alcuni degli insulti rivolti durante la partita. Dopo l’uomo ha atteso l’allenatore fuori dal Palazzetto e ha continuato ad offenderlo con frasi come “scimmione, con voi negri bisogna usare le maniere forti” prima di aggredirlo fisicamente colpendo

al volto il coach con uno schiaffo. Tutto questo perché l’uomo non condivideva le scelta dell’allenatore adottate nei confronti del figlio. Il fatto che le pesanti ingiurie di stampo razzista siano state proferite nel corso di una partita oltre alla rilevanza penale assume anche un forte carattere diseducativo. Non è esclusa la possibilità da parte della società sportiva di costituirsi parte civile nel processo. Il razzismo, purtroppo, è sempre di moda: «Non è soltanto un fenomeno inaccettabile, ma, soprattutto, un reato. Ciò vale sempre, a maggior ragione, dentro gli stadi o i palazzetti dello sport: il fatto che ingiurie di stampo razzista siano proferite in luoghi dove sono presenti molti bambini e ragazzi, oltre alla rilevanza penale, assume anche un carattere altamente diseducativo. L’Ufficio nazionale contro le

discriminazioni razziali del Dipartimento per le Pari Opportunità ha quindi segnalato alla Procura competente il caso degli insulti contro una giocatrice nel corso di una partita di basket». Così il Ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna, sull’episodio che ha visto come vittima Abiola Wabara, giocatrice in A1 di pallacanestro, nel corso di un incontro di playoff a Casnate, in provincia di Como. «Sono certa che il colpevole sarà individuato e punito con severità» aggiunge. «Tali reati non restano impuniti e lo dimostra un processo per ingiurie aggravate dalla finalità di odio razziale cominciato a Tivoli che vede imputato un uomo che ha insultato una persona di colore», la conclusione del Ministro nella nota diffusa dall’Agenzia Parlamentare. Danilo D’Amico

Via Rosolina, 72 00010 - Tivoli Tel./Fax: 0774531285 Cell.: 3929588283 req.immobiliare@hotmail.it TIVOLI - Strada delle case popolari Appartamento posto al 4° piano con ascensore composto da ingresso, soggiorno con angolo cottura, 2 camere, bagno, terrazzo di 90 mq. Ottimo stato. € 180.000 TIVOLI - Loc.tà Crocetta Appartamento 2° piano composto da: soggiorno con camino, cucina, 3 camere, bagno, due balconi. Ripostiglio Ottimo stato. € 230.000 TIVOLI - Vicolo dei Granai Ampio appartamento sito al primo piano composto da: salone con camino, disimpegno, cucina abitabile, due camere, due bagni, uno studio, 2 terrazzi sovrastanti con un torrino e un altro terrazzo di proprietà, due cantine di cui una con bagno. possibilità di realizzare la terza camera.finemente ristrutturato nel 2004.Ottima posizione. € 450.000

TIVOLI - Località Santa Balbina Porzione di quadrifamiliare su 3 livelli composta da P.S.I. ampia sala hobby con angolo cottura, bagno, cantina, predisp. per il camino, P.T. salone, cucina abitabile, bagno, gardino perimetrale, P.1° disimpegno, camera, cameretta, bagno, balcone perimetrale e terrazzino. P. auto scoperto. Ottima esposizione. Ampia € 297.000 metratura. VILLA ADRIANA - Strada Galli Appartamento posto al primo piano, composto da: sala, cucina abitabile, due ampie camere matrimoniali, bagno, terrazzino di 12 mq c.a., cantina e box. completamente ristrutturata. € 219.000 CAMPOLIMPIDO - Via Radiciotti CANTIERE appartamenti varie tipologie 2/3 locali a partire da €129.000


Tivoli - Via Colsereno, 78

Tivoli - Via Ignazio Missoni, 12

Tel. 0774.315126 - Tel. e Fax 0774.336798

Tel. 0774.336629 - Cell. 339.3642312

LE SEGUENTI INSERZIONI NON COSTITUISCONO ELEMENTI CONTRATTUALI

LE SEGUENTI INSERZIONI NON COSTITUISCONO ELEMENTI CONTRATTUALI

TIVOLI - VIA DI CAMPOLIMPIDO Appartamento sito al 2° piano di mq 80 composto da: sala, cucina a vista due camere, doppi servizi, due balconi. Possibilità di box auto € 190.000 TIVOLI - PIAZZA SANTA CROCE Appartamento centrale di mq 62 sito al 3° piano composto da: ingresso, cucina, sala, due camere, balcone. Riscaldamento autonomo. Da ristrutturare. Possibilità di acquistare cantina di 30 € 173.000 mq. TIVOLI - VIA POSTERA Appartamento sito al piano terra rialzato con affaccio al terzo piano composto da: sala, cucina, camera,bagno due piccoli balconi. Luminoso. Vista Panoramica. € 95.000

TIVOLI - VIA TIBURTO Appartamento su due livelli composto da: 1° livello salone con angolo cottura, camera e bagno; 2° livello cameretta mansardata (tutta a m 2,35) con possibilità di € 179.000 bagno, terrazzo di 30 mq. TIVOLI - PARCO MENGHI Appartamento sito al 1° piano di mq 140 composto da: doppio salone, cucina abitabile, corridoio,tre camere, doppi servizi. Balcone terrazzato mq 50 e giardino a livello mq 120. Cantina mq 10 e box au€ 380.000 to. TIVOLI - BIVIO DI SAN POLO, VIA TERRACINI Appartamento sito al piano terra di mq 80 composto da: sala con cucina a vista, due ampie camere, doppi servizi. Giardino di 50 mq. Box € 325.000 auto con soppalco. TIVOLI - BIVIO DI SAN POLO, VIA SALVADOR ALLENDE Villa a schiera su 4 livelli: due sale, 3 camere, doppi servizi, terrazzo 30 mq, giardino 45 mq. Posto auto scoperto. Panorami€ 305.000 co, in ottimo stato.

TIVOLI - BIVIO DI SAN POLO, VIA SALVADOR ALLENDE Ultimi 4 appartamenti. 65 mq circa, soggiorno con angolo cottura, camera, cameretta, doppi servizi, giardino o terrazzo. Nuova costruzione. Ottimi materiali e rifiniture. Prezzi in agenzia CASTEL MADAMA - VALLE CUPA Indipendente allo stato grezzo, possibilità di realizzare due unità immobiliari, catastalmente civile abitazione. Terreno pianeggiante mq 1200. Possibi€ 95.000 lità acqua e luce. Vicinanze paese. TIVOLI - LOCALITÀ ARCI Casa indipendente su tre livelli: sala, cucina, due camere, cameretta, bagno con antibagno, terrazzo 40 mq, terreno 1500 mq, box auto, cantina, posto auto coperto, mansarda. Panoramico. Discrete condizioni. € 185.000 TIVOLI - LOCALITÀ ARCI VIA DEI CASTAGNI Villa unifamiliare di mq 200 allo stato grezzo. P.T. locali e garage; P 1° 90 mq da dividere; P 2° 90 mq da dividere. Terreno 2.500 mq. € 250.000

TIVOLI - COLLI SANTO STEFANO Terreno pianeggiante 1.000 mq con rustico di mq 37. € 38.000 Fornito di acqua e luce.

TIVOLI - PUB M31 VENDESI ATTIVITÀ DECENNALE. Locale storico delle serate tiburtine. Pub, Bar, tavola calda, musica dal vivo. Centralissimo. Ottimi fatturati. Trattative riservate. CASTEL MADAMA Terreni con rustici, varie tipologie e prezzi.

“Promozione del mese”

PROPONE IN VENDITA

VENDUTO

TIVOLI: vicolo San Vincenzo locale magazzino centrale € 19.000,00 TIVOLI: via del Colle appartamento posto al 3° piano composto da: sala con angolo cottura, 1 camera, bagno. Ottimo investimento € 79.000,00 VICOVARO: via S. Sabino Porzione di fabbricato su due livelli e più precisamente: sala con angolo cottura al piano primo e una camera e bagno al piano secondo. Ristrutturato, semindipendente. € 79.000,00 TIVOLI: via del Riserraglio Appartamento posto al secondo piano composto da: sala con angolo cottura, due camere, bagno. In fabbricato semindipendente € 120.000,00 TIVOLI: via del Riserraglio Porzione di fabbricato su due livelli e più precisamente: due ampi locali al piano terra e un appartamento composto da ingresso, cucina, gabinetto e due camere al piano primo € 149.000,00 TIVOLI: viale Giuseppe Mazzini Appartamento piano 2° composto da sala, 2 camere, cucina, bagno, con corte annessa adibita a giardino, panoramico luminoso € 150.000,00 CASTEL MADAMA: via Aniene Appartamento con doppio ingresso sito al primo piano composto da: ingresso, disimpegno, sala con angolo cottura, due camere, bagno e balcone. Ristrutturato, Panoramico € 150.000,00 VILLANOVA: via Carlo Cattaneo appartamento nuova costruzione posto al 1° piano con entrata indipendente, composto da: sala, 2 camere, cucina, bagno, balcone, terrazzino a livello e ampio garage sito al piano seminterrato. Ottimo stato € 170.000,00

VENDUTO

VENDUTO

VENDUTO

TIVOLI: strada Collenocello appartamento nuova costruzione posto al 1° piano composto da: sala con angolo cottura, 2 camere, 2 bagni, balcone, terrazzino a livello e ampio garage sito al piano seminterrato. Ottimo stato € 185.000,00 TIVOLI: via di Villa Braschi appartamento posto al 1° piano composto da sala con angolo cottura, 3 camere, disimpegno, 2 bagni, un balcone, ripostiglio al piano seminterrato. Buono stato € 190.000,00

VENDUTO

TIVOLI: Villa Adriana, via Rosolina appartamento in bifamiliare posto al 1° piano composto da: ingresso, disimpegno, cucina, sala, due ampie camere, bagno, due balconi e area scoperta adibita a giardino al piano terra. Centrale, semindipendente € 210.000,00 TIVOLI: vicolo Cittadella. Affaccio su Villa Gregoriana Esclusiva porzione di fabbricato su tre livelli e più precisamente: Appartamento composto da ingresso, sala, camera, cucina, bagno e balcone al primo piano, camera, cameretta, bagno e terrazzo a livello al secondo piano, lastrico solare di copertura al terzo piano. Incantevole panorama, Semindipendente € 230.000,00 CASTEL MADAMA: via XXV Aprile appartamento recente costruzione posto al piano terra primo composto da salone, cucina, disimpegno, bagno, 2 camere, 2 balconi, giardino e posto auto scoperto. Ottimo stato € 245.000,00 MARCELLINA: piazza IV Novembre a porzione di villa a schiera in comprensorio privato di ampia metratura su quattro livelli con giardino. Panoramica, buono stato € 270.000,00

VALUTAZIONI GRATUITE Ogni agenzia è giuridicamente e finanziariamente indipendente

Tivoli - Viale Tomei, 5

Tel. 0774.336081 - Cell.: 338.3439420 e-mail: giacomocanosa@hotmail.com

MUTUO

PER ACQUISTO RATA COSTANTE 30 ANNI Tasso 2.2% - Zero spese istruttoria CONTO CORRENTE OBBLIGATORIO

NO NO

POLIZZA VITA OBBLIGATORIA Solo per intervento LTV all’80%.

LE SEGUENTI INSERZIONI NON COSTITUISCONO ELEMENTI CONTRATTUALI TIVOLI PIAZZA DELLE ERBE appartamento di mq. 30 ca. composto da cucina-soggiorno, camera, bagno, terrazzo di mq. € 80.000,00 10 ca. VIA QUINTILIO VARO 65 mq ca composto da salone, 2 camere, cucina con camino, bagno, sottotetto di 65 mq. Giar€ 139.000,00 dino di 700 mq ca. Panoramico LOC.TÀ MONITOLA appartamento posto al 2° composto da ingresso, sala con angolo cottura, 2 camere di cui una con cabina armadio, 2 bagni, 2 balconi. Ottime rifiniture. Pa€ 185.000,00 noramico. VIALE PICCHIONI appartamento piano terra rialzato, composto da: ingresso, salone, camera, cameretta, cuci€ 185.000,00 na, bagno, balcone. VIALE MANNELLI Appartamento posto al 1° piano in condominio, composto da ingresso, sala, cucinotto, ampio disimpegno, camera, € 190.000,00 bagno, balcone. CENTRALISSIMO in palazzina storica, appartamento centralissimo, composto da ampio salone con antico camino, cucina abitabile, 3 camere, studiolo, 2 bagni, cortile interno. € 280.000,00 Restaurato.

VIA SILLA ROSA attico su due livelli con terrazzo e ampio garage. € 450.000,00

VILLA ADRIANA

Tivoli - piazza San Vincenzo, 17 - 00019 tel. 0774.332243 - fax 0774.013109 e-mail: raffaeledecarlo.a@libero.it www.decarlomutui.it

appartamento posto al piano terra composto da sala con angolo cottura, camera, bagno, corte di pertinenza esclusiva, box. € 165.000,00 Nuova Costruzione.

VILLALBA INDIPENDENTI APPARTAMENTO camera, cucina, bagno, magazzino, giar€ 110.000,00 dino con posto auto di 150 mq ca APPARTAMENTO composto da ingresso, cucina abitabile, 2 camere, ripostiglio, giardino con posto auto di 50 mq ca € 150.000,00 Possibilità di collegare le due unità

CICILIANO CENTRALE monocamera con bagno e ripostiglio € 29.000,00 CASTEL MADAMA LOCALITÀ LE PRATARELLE: indipendente composto da: sala con camino, angolo cottura, bagno, ampia camera, sottotetto, legnaia, terreno. Recintato, sorgente naturale, frutteto, acqua e luce. Panoramico € 105.000,00 SARACINESCO Appartamenti in residence: • Monolocale con camino, bagno. Buono stato € 40.000,00 • Soggiorno con angolo cottura, camera, bagno. Buono sta€ 60.000,00 to. Possibilità di collegare le due unità ZAGAROLO RUSTICO con terreno agricolo di 1.360 mq circa € 69.000,00 AFFITTI CASTEL MADAMA appartamento composto da sala, 2 ca€ 500,00 mensili mere, cucina e bagno. VIA LIONE appartamento composto da 3 camere, cucina, bagno, balcone e terrazzo sovrastante. € 700,00 mensili VIALE TOMEI Ampio locale commerciale composto da 2 ampi vani con bagno, 2 vetrine su strada. VILLA ADRIANA locale uso commerciale su due livelli di € 12 al mq mensili mq 350.

Ogni agenzia è giuridicamente e finanziariamente indipendente

ALTRE OPPORTUNITÀ E DISPONIBILITÀ IN SEDE

www.giacomocanosa.it


XL giornale 08-2011