Issuu on Google+

Distribuzione Gratuita

www.notizialocale.it

di Stefano e Giammarco Cazzaniga

TESSUTI E TENDAGGI - CARTA DA PARATI VERNICI - PRODOTTI DECORATIVI

Tivoli - Via Colsereno, 68 Tel./Fax 0774.313899 vodafoneone.tivoli@gmail.com

NUOVA APERTURA

Guidonia - Centro Commerciale Tiburtino Tel./Fax 0774.353577 vodafonestore.tiburtino@gmail.com

vedi nostre offerte a pag.16

Via Maremmana Inf. km 1,8 Villa Adriana 500 mt uscita A24

Quindicinale per le Associazioni, la Cultura e il Tempo Libero

Anno XV - Autor. Trib. di Roma 403/98 del 6-8-1998

Tel. 0774 336714

Fax 0774 315378

www.xlgiornale.it

info@xlgiornale.it

12

31 gennaio 2013

Giustizia. In aumento violenze e reati ambientali

L’inaugurazione dell’anno giudiziario del distretto di Roma ha visto il Procuratore generale ed il Presidente della Corte d’Appello concordi nell’esprimere gravi preoccupazioni in merito all’aumento dei reati verso l’ambiente e di violenza contro le donne, quest’ultimo aumento non riguarda però il distretto di Tivoli. Analoghe preoccupazioni sono state enunciate, nella relazione del Presidente Santacroce, relativamente all’espansione della presenza della criminalità organizzata nel settore immobiliare ed in quello del ciclo dei rifiuti. Eclatante la protesta dei magistrati che, con in mano la Costituzione, sono usciti dall’aula non appena ha iniziato a parlare il rappresentante del Governo. Oggetto della manifestazione il mancato impegno del Governo a favore della riforma del sistema giudiziario. Tra i giudici togati che hanno abbandonato la cerimonia, il Capo della Procura di Tivoli, Luigi De Ficchy.

GUIDONIA Boccata di ossigeno per la Alstom a pag. 4

Sport Cinque pagine di resoconti e avvenimenti sportivi Da pag. 11

a pag. 3

Restauri a Villa Adriana

www.notizialocale.it

Si concretizzano i restauri all’interno della Villa di Adriano. Sono finalmente disponibili i quattro milioni di euro attesi da tempo. Il Teatro marittimo, gli Hospitalia, le Piccole terme, saranno sottoposti ad un corposo e lungo processo di restauri al cui progetto sta lavorando la Soprintendenza. Ad una fase preliminare di verifica di murature, intonaci e pavimenti, seguirà l’avvio dei restauri veri e propri. Al progetto, che per le Piccole terme è già pronto, sta lavorando a piene mani la Soprintendenza per i beni archeologici. I lavori si svolgeranno in sequenza per consentire comunque le visite dei turisti, seguiranno i canoni del restauro moderno e tenderanno contemporaneamente alla conservazione ed alla valorizzazione. Dopo la vicenda discarica che si è risolta ed è risultata un lunghissimo spot pubblicitario per il monumento adrianeo, forse è giunto veramente il momento del rilancio, nell’auspicio che la città di Tivoli riesca a coglierne l’importanza e l’impulso.

a pag. 9

Villalba Subsidenza: chiusi i lavori di consolidamento a pag. 7

CENTRO LUCIDATUR A E LACCATUR A LEGNO Da oltre 30 anni ci prendiamo cura del legno

Libreria Villa d’Este

Professionisti del colore al servizio di FALEGNAMERIE e STUDI DI ARCHITETTURA Rinnova il colore dei tuoi mobili

Sempre aperto TIVOLI Piazza Garibaldi, 7

tel./fax 0774.332440

Inoltre con noi puoi dare un nuovo tocco di colore al tuo arredamento così da rendere la tua casa sempre diversa o semplicemente per rinnovare lo splendore del legno

via dei Canneti 4/6 - PONTELUCANO - Tivoli tel./fax 0774 325767 - 331 8514873 - 331 9267553

info@fc75.it

seguici su

www.fc75.it TIVOLI - VIALE TOMEI, 130 Info: 0774 335099 - 800 538 040

PER I NOSTRI CLIENTI UN BELLISSIMO OMAGGIO!!!

COMPRO ORO E ARGENTO NOI PAGHIAMO PIU’ DI TUTTI!


2

XL

TERRITORIO

n. 2 2013

Pronti per la consultazione elettorale Regione

Camera e Senato Mentre si preparano le urne elettorali in vista dell’appuntamento con le elezioni politiche anche la provincia romana prova a piazzare deputati e senatori. Partendo da Tivoli per il Pd di Bersani c’è Andrea Ferro, ex segretario della Federazione tiburtina dei Ds oggi consigliere comunale in opposizione a Palazzo San Bernardino, tenta la scalata alla Camera dei Deputati. Per lo stesso posto ma con un partito diverso, parliamo del Pdl, corrono il collega di consiglio comunale, ma tra i banchi della maggioranza, Marco Innocenzi, e il suo assessore di riferimento, l’avvocato Alessia Valeri. Dalle parti di Fratelli d’Italia, la formazione di Crosetto e Meloni, stavolta per il Senato, c’è Giuseppe Pagliaro, anche lui seduto nel parlamentino tiburtino sempre tra le file dei sostenitori del governo Gallotti. La corsa alla Camera per Guidonia Montecelio è ben più affollata. Per il partito di Alfano c’è Stefano Sassano, ex sindaco della Città dell’Aria oggi presidente del consiglio comunale. La Destra punta sull’avvocato Vittorio Messa, che in passato è già stato deputa-

to, mentre Fratelli d’Italia scende in campo con Domenico Zulli, ex assessore della giunta Rubeis. Il Movimento Italiano Disabili si presenta con 6 candidati: Michele Bianco, Francesco Ferrara, Gloria Deisori, Valter D’Angelillo, Valentina Bianco, Massimo Cecconi. Presente

Guerrini, funzionario di mamma Rai. Sinistra Ecologia e Libertà presente con Beniamino Turilli. Chiude il quadro il Senato dove il Mid ha Giancarlo Amante, Alberto Fabiani, Francesco Bergamini e Pietro D’Eramo. Per il comune di Monterotondo dalle parti del Parti-

anche l’Udc con due consiglieri di minoranza, Aldo Cerroni e Michele Pagano, quest’ultimo già coordinatore provinciale dello scudo crociato. Per il centro sinistra il Pd va con Alessandro De Angelis, anche lui consigliere, mentre la civica di Monti investe su Moreno

to democratico c’è Carlo Lucherini mentre per La Destra al Senato, come capolista, c’è Roberto Buonasorte. Chiudono il quadro Palombara con Adriano Curci e Centro Democratico sempre al Senato. Non resta che aspettare il 24 e 25 febbraio.(www.notizialocale.it)

Le grandi cifre della corsa alla poltrona per le elezioni regionali, che si terranno il prossimo 24 e 25 febbraio, parlano di tutto tranne che di antipolitica. Il vento della disaffezione a partiti e movimenti non ha scalfito gli entusiasmi delle vecchie e nuove formazioni che ci provano nonostante tutto e tutti. Nella Provincia a nord est di Roma la lotta all’ultimo voto per un seggio alla Pisana si fa interessante. Per il Partito democratico, che punta sull’uomo d’oro del centrosinistra capitolino, Nicola Zingaretti, gli occhi sono tutti puntati sui pezzi da novanta della Città dell’Arte. A sfidarsi saranno infatti Marco Vincenzi e Piero Ambrosi. Tutte e due sono stati sindaci di Tivoli, tutte e due assessori provinciali ai Lavori Pubblici. Ma il gioco delle somiglianze finisce qui. Per il resto appartengono a correnti, modelli e metodi politici completamente diversi tra loro. Sempre in casa Bersani per le donne arrivano Gabriella Persili e Violetta Giannini.

Per "Rivoluzione Civile", con Ruotolo presidente, ecco Ezio Paluzzi, anche lui tiburtino anche lui reduce da Palazzo Valentini. Spostandoci verso Guidonia, nella lista civica che porta il nome di Zingaretti, c’è Sabatino Leonetti, storico personaggio della politica guidoniana, ex Ds poi Idv, che fresco dell’esperienza di Palazzo Valentini e da qualche mese pure consigliere regionale, cerca di mantenere il posto conquistato. Dall’altra parte della barricata per la civica di Francesco Storace, su cui punta il grosso del centrodestra, sempre a Tivoli gli occhi sono puntati sul testa a testa tra Andrea Napoleoni, già consigliere provinciale oggi seduto tra i banchi dell’opposizione nel parlamentino di Palazzo San Bernardino, e Claudio Girdeni, aennino sostenuto da un gruppo di assessori del governo Gallotti passati e presenti: da Riccardo Luciani, ex delegato alla Cultura e Giorgio Strafonda, fino a due mesi fa a capo del Bilancio, a Vincenzo Tro-

piano, alla guida di Attività Produttive e Turismo. È rosa la scelta de La Destra, che ha accolto Erika Osimani, consigliera di maggioranza dell’amministrazione tiburtina, che tenta la volata direttamente dalle fila del partito di Storace. Ce l’hanno fatta pure i sindaci dei piccoli comuni che chiedevano di essere rappresentati: a spuntarla è stato l’attuale sindaco di Vicovaro, Giovanni Sirini, finito nelle liste del Pdl. Per il Grande Sud, invece, c’è Daniel Prosperi, venti anni, studente universitario, ex bambino prodigio con un presente da attore. Nomi dal territorio anche per Casapound, con Francesco Lucangeli, e per il Movimento 5 stelle che punta su Loredana Cicerone, tutte e due dalla Città dell’Aria. Alla lista dei candidati del territorio non può certamente mancare Adriano Curci per Palombara per il Centro Democratico per Nicola Zingaretti.

Acque Albule: via il socio privato dalla presidenza TIVOLI TERME - Via il socio privato dalla presidenza delle Terme, il terremoto alle Acque Albule è arrivato venerdì 18 durante una seduta del consiglio di amministrazione in cui il sindaco Sandro Gallotti ha sancito la rivoluzione. Al posto di Bartolomeo Terranova è stato nominato Leonida Nicolai, già direttore di banca e nominato direttamente dal primo cittadino. I cambiamenti, però, non si sono limitati a questo. Al posto del dimissionario Stefano Boanelli, elemento in quota al Municipio sin dai tempi dell’amministrazione Vincenzi, prima, e Baisi, dopo, è entrato Fabrizio Di Romano, ex consigliere d’amministrazione dell’Asa Spa ed in quota Alle-

anza per Tivoli. Il terzo posto è stato occupato dall’ex presidente, Bartolomeo Terranova, che si sarebbe riservato la possibilità di nominare un’altra persona di sua fiducia. Procede secondo la strada che aveva tracciato il sindaco, quindi, il processo di privatizzazione della società. Nel piano di palazzo San Bernardino, infatti, c’è la vendita del restante 60 per cento del pacchetto azionario. Gallotti in più occasioni ha sempre ribadito: “Vogliamo avviare la società alla vendita nel modo più tranquillo possibile. Senza scossoni che possano farne diminuire il valore”. Da qui la volontà, già annunciata, di riportare “in casa” la gestione delle Terme.

Se pensi di essere BOCCIATO, non PERDERE tempo Se stai frequentando una scuola e pensi di essere bocciato perchè non hai la sufficienza in molte materie, forse

NON sai che PUOI RITIRARTI ENTRO IL 15 MARZO 2013. Proprio cosi, SE TI RITIRI DALLA SCUOLA che stai frequentando, ENTRO IL 15 MARZO 2013 e ti iscrivi da noi, potrai sostenere gli esami di idoneità o maturità nello stesso anno scolastico.Il nostro metodo di studio ti permetterà di apprendere velocemente grazie al nostro staff di insegnanti altamente qualificati nelle singole materie.

AFFRETTATI I POSTI SONO LIMITATI

Vuoi lavorare negli asili? Vuoi aprirne uno? Cerchi un impiego nel sociale?

Iscriviti al nuovo corso di TECNICO DEI SERVIZI SOCIALI Sede accreditata dalla Regione Lazio Autorizzazione Ministero Pubblica Istruzione D.M. 26I06I2001

Convenzionato con SAPPE (Sindacato polizia Penitenziaria), COTRAL, ATAC, TRAMBUS

Via A. Palazzi, 8 - 00019 Tivoli (Rm) Tel. 0774.314038 - 0774.550052 - Fax 0774.550051

www.scuoladomani.com

info@scuoladomani.com


XL

TERRITORIO

31 gennaio 2013

3

Giustizia: aumentano i reati ambientali Il 26 gennaio è stato inaugurato il nuovo anno giudiziario e molte sono le preoccupazioni espresse dal procuratore generale presso la corte d’appello di Roma Luigi Ciampoli e dal presidente della corte d’appello Giorgio Santacroce. Tra le altre emerge la penetrazione nella provincia romana della criminalità organizzata: “Pressante preoccupazione per l’amministrazione della Giustizia è quella costituita dalla mafia – afferma il procuratore generale presso la Corte di Appello di Roma Luigi Ciampoli nel corso della cerimonia dell’inaugurazione dell’Anno giudiziario- di cui persiste il tentativo di penetrazione verso la capitale, la cui configurazione, sede del potere politico ed economico, suggerisce la possibilità di ampi, solidi insediamenti e più lauti guadagni». Sul punto «va condivisa la sensibilità e l’avvedutezza del legislatore che, proprio in considerazione della pericolosità dell’infiltrazione criminosa, ha ritenuto di non modificare la comprovata strategia di contrasto non abolendo il Tribunale di Cassino, fondamentale avamposto di lotta insieme con gli omologhi uffici di Latina e di Frosinone”. “La delinquenza mafiosa, a dimostrazione della sua estrema pericolosità, non trascura nella realizzazione dei suoi fini di impegnarsi nei settori più disparati - ha evidenziato Ciampoli - La raccolta dei rifiuti, ad esempio è uno dei campi sui quali si è concentrata l’attenzione e gli appetiti dei gruppi criminali in oggetto. La possibilità di lauti guadagni e la ufficiale gestione di un’apparente meritoria attività di interesse pubblico rispondono, infatti, pienamente a quel modus operandi che subdolamente cerca, in un infondato consenso popolare, l’opportunità di una sua legittimazione”. TUTTA LA VERITÀ SULL’ALLARME DISCARICA A VILLA ADRIANA. Ecco svelata la motivazione per cui ci si è allarmati tutti -non solo gli uomini di cultura o coloro che hanno a cuore l’ambito dei Beni Culturali- quando si paventò l’idea di portare una discarica di grandi dimensioni a Tivoli. Nell’ambito dell’informazione, la preoccupazione da parte della Procura della Repubblica fu subito chiara, un probabile attrattore per i clan della camorra e ‘ndrangheta attivi nell’hinterland tiburtino. Il Tribunale di Tivoli con Procura della Repubblica annessa ha un territorio immenso da controllare e purtroppo con la carenza di materiale umano non riesce a tener sotto controllo le centinaia di migliaia di fascicoli di denunce riferibili ad estorsioni, reati ambientali, abusi su commercianti ed ultimamente acquisto di beni immobili a cifre fuori mercato nonché attività commerciali di lusso che ripuliscono il denaro sporco. L’idea di posizionare una discarica nel cuore del territorio era deleteria non solo per l’onta culturale ma anche come strategia pessima di difesa del territorio. IN AUMENTO I REATI AMBIENTALI. Tematica da sempre denunciata da De Ficchy, procuratore generale del Tribunale di Tivoli, quella segnalata dal presidente dalla Corte d’Appello di Roma, Giorgio Santacroce in un passaggio della sua relazione: “In materia ambientale va segnalato il forte aumento di reati che si riferiscono al settore dei rifiuti e dello smaltimento di liquami (da 506 si è saliti a 832). Risultano in aumento – aggiunge – le denunce per maltrattamenti e uccisioni di animali, per mancato versamento dei contributi previdenziali, per violazione della normativa sulla tutela dei lavoratori e sull’utilizzo di manodopera straniera e clandestina”. I CARABINIERI DELLA COMPAGNIA DI TIVOLI, in merito a ciò, hanno svolto diverse verifiche presso il C.A.R. di Guidonia, ove sono stati identificati oltre 100 extraxcomunitari di origine magrebina, molti dei quali sorpresi a lavorare abusivamente per alcuni commercianti del Centro. Tali servizi hanno portato, di conseguenza, anche alla denuncia di circa 30 operatori commerciali dei settori ortofrutticolo ed ittico, per sfruttamento di manodopera clandestina. Ciampoli ha lanciato l’allarme proprio sul fenomeno mafioso del riciclaggio del denaro. “I numerosissimi rivoli che confluiscono nell’attività di lavaggio e di reimpiego dei danaro sporco o di altre illecite attività - ha detto - non soltanto sono allarmanti ma evidenziano soprattutto la concreta minaccia all’interno del si-

TIVOLI Giovedì 31 gennaio arriva all’epilogo il processo per la violenza sessuale cui è stata sottoposta, l’11 febbraio 2012, da un giovane militare di stanza a L’Aquila, una studentessa tiburtina appena uscita da una discoteca di Pizzoli. Secondo il calendario previsto dovrebbe trattarsi dell’ultima udienza di un processo svoltosi rigorosamente a porte chiuse nel quale, comunque, le testimonianze sono state chiare ed inequivocabili, sulle modalità e sulle responsabilità di chi si è macchiato di un atto barbaro. Omertà e silenzi non hanno potuto coprire la vergogna di una violenza che si è consumata ai danni di una giovane la cui unica “colpa” era ed è quella di essere donna. Una Donna coraggiosa che poi ha lottato e continua a lottare, non solo per assicurare che al responsabile venga comminata la pena che merita ma anche per affermare il diritto di tutte le donne a non subire atti che

In aumento criminalità organizzata, reati ambientali e criminalità minorile femminile. La Giustizia dell’area tiburtina inizia un altro anno complesso: riferiamo i numeri e le preoccupazioni sulla zona emerse dalla cerimonia d’inaugurazione dell’Anno Giudiziario. Giorgio Santacroce, presidente della Corte d’Appello di Roma, nella sua relazione per l’apertura dell’anno giudiziario, ha focalizzato l’attenzione soprattutto sulle infiltrazioni malavitose nel territorio laziale. «Nel Lazio e a Roma le organizzazioni criminali di stampo mafioso (soprattutto ‘ndrangheta e camorra) beneficiano di varie articolazioni logistiche per reimpiegare con profitto i capitali illecitamente accumulati e investirli in attività imprenditoriali e di intermediazione finanziaria”, ha affermato il magistrato. Nell’ultimo anno la Dda di Roma ha aperto 279 procedimenti di cui 17 ipotizzano il delitto di associazione di tipo mafioso. In questo contesto, si legge nella relazione, sono state emesse misure di custodia cautelare a carico di 169 persone. Santacroce afferma, inoltre, che “nell’ultimo periodo, specie nel territorio del basso Lazio e sul litorale romano, il livello criminale e l’indice di penetrazione della criminalità organizzata si sono innalzati” e “ne danno la misura gli arresti di importanti latitanti”. I dati della Dda segnalano “pesanti infiltrazioni di gruppi criminali, soprattutto di matrice camorristica, nella provincia di Latina e in particolare sul litorale pontino” stema istituzionale del nostro Paese”. Santacroce afferma, inoltre, che “nell’ultimo periodo, specie nel territorio del basso Lazio e sul litorale romano, il livello criminale e l’indice di penetrazione della criminalità organizzata si sono innalzati” e “ne danno la misura gli arresti di importanti latitanti”. L’attività investigativa in corso dimostra, inoltre, “come le organizzazioni siano giunte a impadronirsi di locali storici di Roma come il ristorante George e il Caffè de Paris in via Veneto”. I dati segnalano che a Roma e dintorni : “le organizzazioni criminali mafiose acquisiscono, anche a prezzi fuori mercato, immobili, società ed esercizi commerciali nei quali impiegano risorse economiche di provenienza delittuosa”, spiega il presidente della Corte d’appello di Roma. Che aggiunge: “Nel Lazio e a Roma le organizzazioni criminali di stampo mafioso (soprattutto ‘ndrangheta e camorra) beneficiano di varie articolazioni logistiche per reimpiegare con profitto i capitali illecitamente accumulati e investirli in attività imprenditoriali e di intermediazione finanziaria”. CRIMINALITÀ MINORILE, UN BOOM AL FEMMINILE. Il dato emerge dalla relazione del presidente della Corte di Appello. Secondo i dati forniti in questo ambito, è fortissimo l’ au-

mento del numero degli indagati stranieri (+28%) con un incremento delle femmine del 42%, rispetto ai maschi (+21%). Dai prospetti statistici forniti dalla Procura della Repubblica per i minorenni - è detto nel documento - emerge un significativo aumento dei procedimenti penali contro minori noti. Aumenta anche il numero dei minori iscritti nel registro delle notizie di reato. “Purtroppo in aumento le violenze sessuali”. ‘’La Procura di Roma segnala un dato quantitativo complessivo decisamente in aumento (più 186 fascicoli)’’ per quanto riguarda i delitti di violenza sessuale e di violenza domestica”. E’ quanto emerge dalla relazione del presidente della Corte d’appello di Roma, Giorgio Santacroce, all’inaugurazione dell’Anno giudiziario. Ricordiamo in merito l’intervento del capitano Emanuela Rocca Comandante della Compagnia Carabinieri di Tivoli, il 25 novembre, giornata internazionale contro la violenza sulle donne, presso il Centro Commerciale Tiburtino laddove si evidenziò l’importanza di tali crimini. Dall’inizio del 2012 i Carabinieri della Compagnia di Tivoli hanno tratto in arresto ben 13 persone per i reati di maltrattamenti in famiglia, atti persecutori e violenza sessuale, le cui vittime sono generalmente donne e bambini. Ilaria Morini

Processo de L’Aquila, ultima udienza!

derivano da una cultura maschilista di sopraffazione e prevaricazione ancora presente in molti, troppi, uomini. Intorno alla Donna vittima del crimine continua, oltre al sostegno forte della famiglia, la solidarietà di uomini e donne che non l’hanno lasciata sola e continuano a sostenerne la lotta, anche con una presenza fisica che si è manifestata ad ogni udienza del processo con

striscioni e cartelli davanti al tribunale abruzzese. Si succedono gli appelli ad essere presenti nella città del terremoto il 31 gennaio, in uno, particolarmente intenso a firma Enzo, si legge: Voglio dirlo a polmoni pieni e con la poca lucidità che magari qualcuno ancora mi accredita: se le donne hanno lottato millenni per l’affermazione dei diritti più elementari, noi uo-

mini siamo rimasti troppo tempo a guardare se non a ostacolare i loro percorsi. I risultati sono sotto gli occhi di tutti/e... senza sfornare inutili stime del femminicidio in Italia, basti pensare che nel solo 2012 sono state uccise 120 donne. Da uomini, mariti, amanti, fidanzati, ex qualcosa...non ha importanza. Anche se la condanna del l’imputato sembrerebbe essere

scontata, aldilà di giustizialismi sinceramente fine a se stessi, credo che questa sentenza sia destinata sicuramente ad assumere significati ben più importanti. Il primo: le donne non restano sempre in silenzio; parlano, accusano e denunciano le condizioni in cui gli uomini vorrebbero relegarle. Il secondo: gli stupratori (a volte) vanno almeno in galera. Il terzo: per la quinta volta in

Italia un Centro Antiviolenza è stato ammesso come Parte Civile in un processo di stupro. Il quarto: anche se la mobilitazione e la solidarietà tra donne non è mai venuta meno, la lotta per la verità paga! Permettetemi quindi di segnalarvi l'importanza di partecipare tutti/e a questa giornata, ad essere presenti a questa udienza. Nei modi e nelle forme a voi possibili. Partecipiamo non tanto per "acclamare" alla condanna (speriamo) esemplare, ma per dire che la violenza contro le donne è uno stupro alla vita stessa che nessuno più potrà mai accettare. L’appuntamento per recarsi all’Aquila proposto dalle donne delle associazione 8 marzo 2012 e Rete Rosa è per giovedì 31 gennaio alle ore 7,00 a piazzale Saragat, davanti al cimitero. Per informazioni sull’appuntamento e sul processo: ottomarzoduemiladodici@email. com (G.I.)


4

XL

TERRITORIO

n. 2 2013

Protesta dei lavoratori Aimeri GUIDONIA MONTECELIO Ben 219 i lavoratori di tutta Italia “risparmiati” grazie all’accordo tra Aimeri e sindacati, 17 dei quali nella sola Guidonia Montecelio. In ballo ci sarebbe ancora la situazione delle persone assunte con contratto a termine con scadenza il prossimo 31 gennaio. Anche su questo ci sarebbe stato un impegno da parte di Aimeri. Ma con la capofila l’amministrazione della Città dell’Aria vive diverse criticità. I cittadini lamentano spesso una serie di disservizi nel porta a porta. IL COMUNE allora ha spinto sull’acceleratore ed ha iniziato a sanzionare Aimeri che non ha ancora risolto il problema dei debiti nei confronti della socia Edera sua creditrice per oltre 3 milioni di euro. «I disservizi della Aimeri che si sono verificati nei quartieri cittadini sono stati sistematicamente contestati e sanzionati dall’Ente, Settore Ambiente – spiega il sindaco, Eligio Rubeis -. Solo nelle ultime setti-

La raccolta differenziata sempre in primo piano tra proteste dei lavoratori, licenziamenti scongiurati e disservizi. Dopo la chiusura della procedura di licenziamento avviata ad ottobre, ritirata la scorsa settimana a seguito di un accordo sindacale, la capofila dell’associazione temporanea di impresa (Ati) Aimeri si è trovata di fronte ad un altro problema: la protesta dei lavoratori senza stipendio e con i versamenti non in regola. Da lì l’impegno a risolvere la questione economica al più presto mane le sanzioni hanno raggiunto un ammontare di oltre 400mila euro. Il Comune è quindi assolutamente adempiente rispetto ai termini contenuti, sottoscritti a suo tempo dalle parti, previsti nel capitolato speciale d’appalto. Monitoriamo quotidianamente l’operato di Aimeri, abbiamo preso in considerazione ogni eventualità finanche la risoluzione contrattuale se vi saranno le condizioni per non esporre l’Ente a ripercussioni giudiziali che gra-

verebbero inevitabilmente sulle casse e le tasche dei cittadini». NEL DETTAGLIO nel mese di dicembre 2012, per i disservizi riscontrati nei mesi di ottobre e novembre 2012, legati prevalentemente al mancato spazzamento, la Aimeri è stata sanzionata per 232mila euro; a gennaio, per il mese di dicembre, 141mila euro. In totale negli ultimi tre mesi del 2012 la capofila si è vista multare per 373mila euro. Nel 2010 le sanzioni sono state di 160mila eu-

ro, nel 2011 100mila e nel 2012, fino ad ottobre, 80mila. Vista poi l’assenza di un ecocentro, previsto da capitolato, e visto che il Comune sta facendo da sé le giornate ecolo-

soluzione del contratto – spiega l’assessore all’ambiente Andrea Di Palma – la Aimeri dovrebbe accumulare 3,8 milioni di euro di sanzioni».

giche per la raccolta di tutto il materiale ingombrante, la Aimeri è stata sanzionata per 32mila euro a dicembre e 16mila a gennaio. «Non ci sono i termini per la ri-

Boccata d’ossigeno all’Alstom GUIDONIA MONTECELIO Sarà proprio la Alstom di Guidonia Montecelio a progettare e realizzare una parte della “linea di contatto, dell’alimentazione, luce, forza motrice e l’intero impianto antincendio” della linea Alta Velocità Treviglio-Brescia. La sede guidoniana è specializzata nella realizzazione di infrastrutture ferroviarie. La sede Alstom di Bologna, invece, si occuperà della “progettazione e realizzazione di parte delle interferenze della linea ad Alta Velocità con la linea storica e fornirà i sistemi oleodinamici per la manovra dei deviatoi”. Una commessa totale pari a 20 milioni di euro assegnata al consorzio da Rfi, Gruppo Ferrovie dello Stato. È stata infatti la Alstom, in qualità di membro del Consorzio Saturno, ad aggiudicarsi il contratto “per la progettazione, installazione e la messa in servizio delle infrastrutture ferroviarie sulla tratta Treviglio Brescia della linea ferrovia ad Alta Velocità Alta Capacità Milano-Verona. La fine dei lavori è prevista per la primavera del 2016”. “Lunga circa 39 chilometri, la linea TreviglioBrescia attraverserà 20 comuni nelle provincie di Milano, Bergamo e Brescia. Si innesterà nel nodo di Brescia tramite

Sabato 2 febbraio al Grand Hotel Duca d’Este di Tivoli Terme si svolgerà un evento formativo Ecm organizzato dalla Dotcom Srl nell’ambito del programma di Educazione Continua in Medicina ed è rivolto alle figure professionali di Medico-chirurgo, Infermiere, Fisioterapista e Psicologo ma naturalmente aperto a tutti i cittadini interessanti. Si parlerà dei Nuovi scenari della residenzialità: “Le residenze sanitarie assistenziali tra cronicità psichiatrica ed extensive care”, strutture ad alto livello assistenziale che

Guidonia Montecelio, i grandi lavori si fanno anche in provincia e i lavoratori tirano un sospiro di sollievo. La Alstom della Città dell’Aria, specializzata nella realizzazione di infrastrutture ferroviarie, ha ora il compito di progettare e realizzare una parte della “linea di contatto, dell’alimentazione, luce, forza motrice e l’intero impianto antincendio” della linea Alta Velocità Treviglio-Brescia i 12 chilometri dell’interconnessione Brescia Ovest, per poi raggiungere la stazione di Brescia con altri 7 chilometri di attraversamento urbano in affiancamento alla linea ferroviaria esistente”. Una commessa, questa, che consentirà al gruppo di tirare un sospiro di sollievo. A maggio scorso nella

Alstom di Guidonia erano decine i posti di lavoro a rischio. La Alstom, per la sola Guidonia, aveva dichiarato l’esubero di 40 impiegati. Lo storico stabilimento, ex Luzi, nato negli anni ’50, che ha dato un grande contributo alla ricostruzione della rete ferroviaria martoriata dalla seconda guerra

mondiale, e che ha subito negli anni un processo di forte specializzazione e sviluppo tecnologico, rischiava quindi di chiudere come lo stabilimento di Colleferro. La multinazionale francese, specializzata in trasporti ferroviari e produzione di energia, aveva spiegato che tale politica deriva dalla presenza di una concorrenza forte e dalla mancanza di un mercato italiano. Michela Maggiani

Scheda Alstom Guidonia Montecelio Numero dipendenti: 187/ Superficie totale: 6.100 mq

PRODOTTI Il sito di Guidonia Montecelio è attivo nello sviluppo di sistemi e infrastrutture ferroviarie. In particolare: Elettrificazione completa di impianti ferroviari e tramviari a corrente continua e alternata Linee di alimentazione a bassa, media e alta tensione Impianti di illuminazione esterni e interni Sottostazioni di trasformazione interne ed esterne Linee aeree primarie di alimentazione Installazione di segnalamento e telecomunicazioni PROGETTI PRINCIPALI Progetti in corso Linea 5 della Metropolitana di Milano Alstom partecipa alla realizzazione della Linea 5 della Metropolitana di Milano per ATM. Prima metropolitana senza conducente in Italia realizzata con project financing, la linea avrà una lunghezza complessiva di 6 chilometri e 9 stazioni sotterranee. Il sito di Guidonia è responsabile della progettazione e realizzazione del sistema di alimentazione elettrica, degli impianti di trazione e del sistema di protezione con porte di banchina. In particolare: alimentazione in media tensione e distribuzione in bassa tensione nelle stazioni e lungo la linea, sottostazioni elettriche di alimentazione e di trazione terza rotaia, illuminazione e forza motrice nelle stazioni e lungo la linea, porte di banchina, rilevazione incendi, sistemi di antintrusione PROGETTI REALIZZATI Linea ad Alta Velocità/Alta Capacità Bologna-Firenze Elettrificazione di parte della linea e del sistema di luce e forza motrice. La linea è lunga 75 chilometri ed è per il 93% in galleria. Il sito Alstom di Guidonia è stato responsabile della progettazione, installazione e messa in servizio. Il progetto è stato realizzato in stretta sinergia con gli altri siti italiani di Bologna, Verona, Bari e Sesto S. Giovanni. Linea ad Alta Velocità Roma-Napoli Realizzazione di parte della catenaria e della linea di alimentazione primaria Linea ad Alta Velocità Milano-Bologna Realizzazione di parte della catenaria, parte della linea di adduzione primaria e degli impianti di luce e forza motrice LFM (tra i quali: impianto di illuminazione del ponte sul fiume Po, 4 cabine a media e bassa tensione di trasformazione dei posti periferici con relativo impianto di distribuzione). Linea ad Alta Velocità Torino-Novara e Novara-Milano Realizzazione di parte della catenaria e della linea di alimentazione primaria, oltre gli impianti di luce e forza motrice.

Nuovi scenari della residenzialità ospitano persone anziane con limitazioni della propria autosufficienza o adulti con disabilità funzionale e/o psichica. Questi gli obiettivi del Convegno: 1) PRECISARE LO STATO DELL’ARTE, definire il fabbisogno assistenziale ed indicare le corrette procedure mediche ed infermieristico-riabilitative della popolazione residente in RSA, analizzando due popolazioni agli antipodi, ma che spesso convivono all’interno delle Strutture: la cronicità psichiatri-

ca e lo stato vegetativo. Con un occhio alle implicazioni medicolegali, sociali ed etiche che tale coacervo suggerisce. 2) FORNIRE INDICAZIONI e suggerimenti su problematiche comuni nella gestione degli ospiti di Residenza, che però spesso suscitano atteggiamenti e prassi assistenziali contraddittorie: lo screening della malnutrizione e l’adozione tempestiva del supporto enterale/parenterale con specifica attenzione agli ospiti con lesioni da decubito, le linee-

guida per la corretta prescrizione e gestione della terapia insulinica, le indicazioni alla terapia anticoagulante orale e la identificazione e corretta terapia farmacologica delle sindromi parkinsoniane. Sotto la responsabilità scientifica di Carmine Cafariello per l’area geriatrica e di Fabio Stipe per la disabilità, Michele Bellomo, direttore generale Ihg tratterà del ruolo delle Rsa nell’attuale scenario sanitario regionale, mentre una tavola ro-

tonda sul drammatico tema delle Rsa tra abbandono ed accanimento terapeutico vedrà gli interventi di Luciana Spinelli, Don Andrea Manto, Pasquale Trecca, Stefania Salvati e Giovanni Gambassi. Due interventi sullo stato di particolari patologie saranno svolti da Vincenzo Fiore (Insulino terapia e monitoraggio glicemico nei diabetici ospiti della residenza) e Roberto Di Fiore (Parkinson e parkinsonismi) e inoltre si relazionerà su La nutrizione nei

pazienti ospiti della RSA (Giuseppe Bartolotta), su T.A.O. nell’anziano con F.A. e sulle Nuove strategie terapeutiche (Paolo Arcieri). La seconda Tavola Rotonda della giornata, incentrata su La psichiatria nelle Rsa vedrà gli interventi di Fabio Stirpe, Giuseppe Nicolò, Claudio Patruno, Rosalba Spatafora e Federico Ruocco. Saranno presenti all’evento S.E. Mons. Mauro Parmeggiani, Vescovo di Tivoli e il dott. Pasquale Trecca della Direzione Generale Asl Rm/G Giovanni Sanfilippo


XL

TERRITORIO

31 gennaio 2013

5

Un ufficio contro il degrado TIVOLI - Qualcosa si muove, ma sono occorsi quasi tre anni. L’ amministrazione tiburtina finora ha guardato da lontano il degrado che sta aggredendo il territorio della città che vanta due siti nell’elenco dei patrimoni culturali e ambientali dell’Unesco. E’ stato creato l’Ufficio decoro urbano e dal 29 gennaio è stato attivato un percorso di collaborazione tra l’Ufficio e le Guardie Ambientali della Dita. Dal 17 gennaio è attivo anche il profilo facebook Udu Tivoli, al quale i cittadini possono segnalare discariche abusive, necessità di manutenzione, buche stradali, perdite idriche, atti di vandalismo, eccetera. Le stesse segnalazioni possono essere fatte presso la Sede Operativa ubicata in Vicolo di Prassede 29 a Tivoli ( adiacenze Palazzo Pastori Uffici Tecnici Comune di Tivoli ), dove il martedì ed il giovedì dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 17:00, sono disponibili due operatori pronti a ricevere comunicazioni e, quando possibile, dare infor-

mazioni precise e specifiche. E’ attivo anche l’indirizzo aiutaciapuliretivoli@gmail.com. L’iniziativa nasce dall’Assessore all’Ambiente Federico Lazzaro “ Tivoli Pulita “ e cerca di avviare un percorso che ponga rimedio alle gravi attività di deturpazione ed allo stato di abbandono di che continua ad aggredire Tivoli. Presto sulle pagine fb inizieranno ad essere inserite le Delibere e le Ordi-

nanze del Comune di Tivoli che riguardano il Decoro Urbano, la Conduzione dei Cani , il Conferimento dei Rifiuti, e la Conduzione dei Terreni Agricoli.Per informare il cittadino indirizzandolo verso un corretto utilizzo dei beni comuni. L’impresa è ardua, il territorio della città è in pieno abbandono da anni, al rifacimento di alcune piazze e strade del centro fa da contraltare il disinte-

resse per le periferie e per alcuni luoghi frequentati normalmente da turisti e cittadini. Alcune immagini le inseriamo in questa pagina, sono istantanee che ogni amministratore dovrebbe registrare in prima persona senza la necessità che siano i cittadini a segnalarle, in modo particolare quando si tratta di luoghi in cui circolano i turisti che visitano una città che vanta spesso di essere dell’Unesco. Esemplare il luogo di soste per i camper che si trova nel parcheggio Impastato. La foto mostra l’indecente stato in cui esso viene tenuto. Eppure quel sito è citato negli elenchi delle guide e delle riviste specializzate che ogni camperista porta con se. E’ bastato creare quel punto per registrare un notevole aumento di quel tipo di turismo. A chi arriva e lo cerca, se lo trova libero dai professionisti della sosta selvaggia, sale la nausea! Gianni Innocenti

Fumo “puzzolente” a Stacchini

Un fumo “puzzolente” che si alza dal terreno, nell’area della baraccopoli di Stacchini accade ormai di tutto. L’ultima segnalazione, in ordine di tempo, riguarda un terreno accanto alla bidonville accanto nei pressi di strada Cesurni. Da un montarozzo di terra, smossa recentemente, si solleva da qualche giorno un filo di fumo nauseabondo, la cui puzza non ricorda neanche lontanamente quella dello zolfo. Questo per sgomberare il campo dalle prime supposizioni che potrebbero venire in mente pensando ai canali di scarico delle piscine delle Acque Albule che corrono lì accanto. “L’odore acre – ha commentato il consigliere comunale Andrea Napoleoni, Progetto Tivoli, che ha denunciato il fenomeno - che impedisce di avvicinarsi lascia intendere che si tratti di rifiuti tossici sepolti da qualche criminale. Questa scoperta è avvenuta grazie alla segnalazione di un gruppo di persone che hanno notato dei vapori uscire da una buca in un terreno apparentemente abbandonato. Presenterò immediatamente, in collaborazione con le realtà locali, l’ennesimo esposto-denuncia alle competenti autorità”. “Tra le oramai classiche fumarole estive causate dagli incendi nell’area del vecchio canale delle Terme, tra i falò dei ladri di rame e le esalazioni tossiche provenienti dal terreno non ne possiamo proprio più – continua Napoleoni - Oramai sono centinaia le segnalazioni inviate dai singoli cittadini, dai comitati e dal sottoscritto su diversi episodi di esalazioni provenienti dalle aree occupate abusivamente di Stacchini. Non si possono avvelenare le famiglie di Tivoli nell’indifferenza generale! Sono stanco di sentirmi dire che non si può fare nulla perchè non ci sono i soldi o non si possono controllare gli abusivi nei campi. Non sono tra quelli che vuole infierire verso chi è già in condizioni di estremo disagio ma se invece di delinquere si rendessero utili per la nostra comunità in un modo qualsiasi, penso che saremmo tutti più contenti”.

Fulvio Ventura

Viale Trieste, 28/30 - 00019 Tivoli Tel./Fax: 0774.317941 lucianiimmobiliare@gmail.com

www.lucianimmobiliare.agenzie.casa.it

TIVOLI ATTICO prestigioso con ascensore

150 mq sull’intero piano con 200 mq di terrazzo perimetrale composto da ampio ingresso, salone doppio, cucina abitabile, studio, tre camere, doppi servizi, due ripostigli esternied uno interno. rifiniture di pregio con marmo nell’ingresso, nello studio e nel salone e parquet nelle camere. Posto auto.

€ 585.000,00 trattabile


Alla Regione Lazio

Elezioni del Presidente e del Consiglio Regionale del Lazio 24-25 febbraio 2013

Marco

con ZINGARETTI presidente

Un nuovo inizio www.vincenziconzingaretti.it

PubblicitĂ  elettorale a cura del committente

VINCENZI


31 gennaio 2013

XL

TERRITORIO

7

Subsidenza, si chiude VILLALBA DI GUIDONIA, Chiusi i lavori di consolidamento delle abitazioni di via Lombardia, via Mantova e via Molise danneggiate dalla subsidenza iniziati il 7 maggio 2010. La Regione ne ha dato comunicazione al Comune che ha, a sua volta, pubblicato gli “avvisi ad opponendum”, gli inviti, cioè, “per tutti coloro che vantino un credito nei confronti della ditta appaltatrice, per occupazioni permanenti o temporanee di stabili o di terreni ovvero per danni arrecati nell’esecuzione dei lavori a presentare entro 60 giorni dalla pubblicazione l’entità e le ragioni del proprio credito con relativa documentazione”. Ora, però, i proprietari hanno sessanta giorni di tempo per “opporsi”. Se c’è qualcuno che ha qualcosa da

ridire sui lavori fatti, persone che hanno visto le proprie case danneggiate a seguito di questi lavori di consolidamento durati un paio di anni hanno ancora tempo per farsi avanti. A seguire le pratiche anche il Comitato città termale Tivoli terme Villalba che si è reso disponibile a dare una mano a chi avesse bisogno di chiarimenti sulle procedure. Per il momento sembrerebbe però che per il Comitato non sia passata alcuna documentazione per eventuali ricorsi. Questo non esclude che i proprietari abbiamo agito per proprio conto. Di problemi con le ditte che hanno eseguito i lavori ce ne sarebbero stati, ma non in quel comparto. Da sciogliere per ora resta ancora qualche nodo, come i 53 edifici, su 190 (fuori dallo stato di emergenza) controllati dai vigili del fuoco risultati con

lesioni gravi e gravissime causate dallo sprofondamento della terra. Per i restanti 137 il danno è stato classificato “nullo o lieve”. Il pericolo, grave e gravissimo, c’è ma i soldi per intervenire invece ancora “no”. La notizia è stata data nel mese di luglio. “In questi ultimi due mesi varie volte ho spulciato, con il mio staff, i finanziamenti e i fondi regionali per reperirvi somme da poter destinare ad interventi di ristrutturazione e consolidamento degli stabili di Villalba. – aveva detto il sindaco, Eligio Rubeis E’ stato presentato, nell’ambito dei Plus Regione Lazio, un progetto per ottenere risorse da investire per il risanamento dei danni idrogeologici che non è andato a buon fine. Gli enti sovracomunali non hanno risorse da destinare e il problema è tale da richiedere un intervento

Controllo senza sosta del territorio GUIDONIA MONTECELIO - Continua senza sosta il controllo del territorio da parte dei Carabinieri della compagnia di Tivoli. Numerose le armi sequestrate. Nelle ultime due settimane diversi arresti ed interventi. I Carabinieri della Tenenza di Guidonia hanno arrestato due cittadini romeni, di 21 e 29 anni, già noti alle forze dell’ordine, con l’accusa di furto aggravato in concorso, e hanno denunciato un cittadino moldavo di 22 anni e uno romeno di 18, per il medesimo reato. La banda di stranieri è stata sorpresa di notte sulla via Tiburtina a Guidonia Montecelio, mentre stava asportando dal serbatoio di un autocarro, parcheggiato sulla strada, il gasolio contenuto. I militari hanno notato i movimenti sospetti delle 4 persone e sono intervenuti bloccandoli. Sul posto sono state rinvenute delle taniche, tra cui una già piena, che sono state sequestrate. SUCCESSIVAMENTE i 4 sono stati accompagnati in caserma dove i denunciati sono stati rilasciati mentre, i due arrestati, sono stati trattenuti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo. Il gasolio è stato restituito al legittimo proprietario. Non solo, a questa si aggiunga una super operazione condotta su tutta l’area sud est della Capitale che ha portato in totale a 9 arresti e 30 denunce. Nove le persone arrestate per furto, evasione e armi, 30 denunciate a piede libero per vari reati, 4 pistole sequestrate, circa 1.000 persone identificate, decine di dosi di droga sequestrate, 300 veicoli controllati, 18 patenti ritirate e 8 veicoli sequestrati. QUESTO È IL BILANCIO di una straordinaria operazione di controllo svolta dai carabinieri del Gruppo di Frascati nell’area a sud-est della Capitale. Nel corso dell’attività, in cui sono stati impiegati più di cento carabinieri delle Compagnie di Tivoli, Subiaco, Frascati, Castel Gandolfo, Velletri, Colleferro, Anzio, Palestrina e Pomezia. Inoltre sono stati

via due Giugno, 12 Tivoli tel. 0774 336469 cell. 348 6816592

Gusto e e n o i z i Trad Prenota il tuo tavolo presso di noi. Siamo aperti a pranzo dalle 12,30 alle 15,30 e a cena dalle 19,30 alle 23,00. CHIUSO LUNEDI

eseguiti 60 posti di blocco e di controllo lungo le vie Ardeatina, Pontina, Appia, Tuscolana, Tiburtina, Sublacense, Nettunense, Casilina, Prenestina, Maremmana e nei pressi dei caselli autostradali. I militari hanno “verificato il rispetto delle norme al codice della strada con l’ausilio di etilometro e drug test elevando più di 100 contravvenzioni. Diciotto le patenti ritirate, 13 per guida in stato di ebbrezza e le altre 5 per altre gravi violazioni”. Sono stati svolti anche controlli amministrativi agli esercizi pubblici riscontrando violazioni per 3.000 euro in 3 locali. I Carabinieri hanno inoltre verificato il rispetto delle prescrizioni imposte a 51 persone sottoposte a misure detentive o di prevenzione. A tutto ciò si aggiunga la caccia alle armi. SEMPRE NEL CORSO dei controlli, a Guidonia Montecelio, dove i carabinieri avevano già sequestrato due pistole, in due distinte occasioni, sono state trovate altre quattro armi e munizioni: una Smith & Wesson calibro 38; una Beretta 98 calibro 9x21; una Glock mod. 26 calibro 9x21; e una Colt mod. Mustang calibro 380; 184 cartucce calibro 9x21 e 55 calibro 38. L’arsenale è stato trovato a casa di un uomo di origini napoletane, con precedenti, nel corso di una perquisizione scaturita dopo il fermo in via Marco Simone e trovato in possesso di 15 grammi di marijuana. A casa dell’uomo, i carabinieri della Tenenza di Guidonia pensavano di trovare altra droga e invece hanno trovato le quattro pistole e le munizioni, riposte in una sacca sopra l’armadio della camera da letto. Nei giorni precedenti una pistola era stata sequestrata a casa di un 33enne e un’altra a casa di un 23enne di Guidonia Montecelio che si trovava ai domiciliari. In tutto sono sei le pistole scovate e sequestrare. Michela Maggiani

straordinario del governo”.

Un documentario sulla crisi della Grecia Un documentario sulla crisi della Grecia, nell’ambito della rassegna Enter Reality 2013 organizzato dall’associazione cultura Kult, protagonista di una serata presso la Casa delle Culture in piazza Campitelli. L’appuntamento con il documentario Ctrl-Alt-Canc è per mercoledì 6 febbraio, ore 21. Interverranno le autrici Pamela Garberini e Anna Coluccino. Saranno esposte foto di Maria Ferrario, Paola Linda Sabatti, Vera Teodori.


XL

Gospel al teatro Ghione ROMA - Lunedì 18 febbraio la musica sarà protagonista con i Black Soul Choir che si esibiranno alle 20,30 in un concerto gospel di beneficenza presso il Teatro Ghione a Roma. A presentare l’evento ci sarà Fabio Fois che con la musica gospel da sempre ha un forte legame. All’organizzatore Saverio Gravina abbiamo chiesto qualcosa sul concerto e sulla sua finalità. «Devo dire che questo concerto – ci ha dichiarato – non l’ho organizzato solo io, ma a mio fianco ho avuto due collaboratori molto bravi: Paolo Maiello e Paola Fabrizi che con me hanno voluto creare questo evento il cui ricavato dei biglietti andrà ai progetti Caritas della Parrocchia di San Gregorio VII a cui teniamo molto. Si è scelto di autofinanziarsi in questo modo nuovo creando un concerto affinché avesse uno scopo di beneficenza, ma anche di divertimento. Devo aggiungere che il concerto è stato realizzato con il patrocinio di istituti religiosi e laici. Tra questi vi sono la Diocesi di Roma, Caritas, il Pontificio Consiglio di evangelizzazione e Radio Vaticana», E per quanto riguarda il gruppo? «Devo dire che appena li ho ascoltati mi sono piaciuti molto e per questo motivo ho scelto di farli esibire in questa serata che si terrà a Roma. Loro sono il gruppo maggiore della Sardegna e hanno cantato quando il papa si è recato nella loro regione. Il loro è un gruppo gospel particolare perché è accompagnato da una band». Per informazioni sui biglietti si può mandare un’email a: vociperlacarita@gmail.com

Film al Circolo Gobetti TIVOLI - Il prossimo incontro mensile organizzato da Circolo Gobetti di Tivoli sarà incentrato sulla proiezione del film “Quando sei nato non puoi più nasconderti” di marco Tullio Giordana. Ad introdurre sarà Enrico Sartori presidente del cineforum “Lo stato delle cose”. La proiezione e il dibattito si svolgeranno presso le Scuderie Estensi in piazza Garibaldi giovedì 14 febbraio alle ore 17.

Lettori Virali e il viaggio in India TIVOLI TERME - . Il 30 gennaio alle 19 presso il casale del Rock di via del Barco, si parlerà, dell’esperienza del viaggio in India, raccontata in prima persona dal poeta Kaveen Millarelli, che leggerà alcuni passi dalla raccolta “India – l’esperienza del viaggio”, e dall’obiettivo di Michele La Micela, che esporrà la mostra fotografica “Gli occhi dell’india”, una serie di ritratti ambientati in varie situazioni incontrate lungo le strade dell’India: dalle grandi metropoli alle foreste dell’Himalaya. L’India vista con gli occhi del poeta e del fotografo, con l’accompagnamento musicale del violino in sottofondo e il suono di sax e percussioni in una sessione jazz live, il tutto accompagnato dalla cucina e dal vino della casa. Gli ingredienti per fare della prossima serata di Lettori Virali un evento indimenticabile ci sono tutti: poesia, fotografia, musica, viaggio. Come sempre, nell’incontro organizzato da Lettori Virali, ci sarà spazio per i lettori, i sognatori e i viaggiatori per parlare, raccontare la propria esperienza e confrontarsi. I Lettori Virali avvertono: “Come sempre, contagia un amico o un’amica, ma avvisalo: da Lettori Virali non si guarisce, ma si cresce”.

Dado alla Stazione TIVOLI- Venerdi’ 10 marzo per ridere con gusto alla Stazione pizzeria, questa volta con uno dei piu’ grandi comici del momento, da Zelig: Dado, accompagnato da fantastica musica dal vivo. Organizzazione Claudio Testi e Roberto Ranelli. Tante risate ma anche un ricco menù: dai suppli fatti in casa ai panzerottini, prosciutto, soppressata e lardo di colonnata tutto accompagnato dagli ormai famosi fiocchetti, una pizza a scelta nel ricco menù, birra acqua e coca cola, un bel dolce scelto tra il sorbetto al limone e la sbriciolata con nutella o frutti di bosco e infine un buon caffè. Spettacolo e cena a 25 euro. Info e prenotazioni 0774330622-3939495420

Musica al Casale del Rock TIVOLI TERME- Intensa l’attivita al Casale del Rock che propone una serie di eventi : venerdi 1° febbraio “Pearl jam” tribute band by x-jam sabato 2 febbraio “Crystal fury” unplugged (band metal in acustico) venerdi 8 febbraio serata rock blues con i “Bond of soul” sabato 9 febbraio Insomnia (pop rock italiano) venerdi’ 15 febbraio Parenti alla lontana (folk) sabato 16 febbraio Trio strano (folck / reggae) venerdi’ 22 febbraio Barriquate + d.d.m. unplugged sabato 23 febbraio “Nomadi” tribute band by “Trasparent smiters”in apertura serata “Last flare” rock Info 0774353943 Tivoli Terme - Via del Barco,7

TERRITORIO

n. 2 2013

È mio e ne faccio ciò Basta con il detto: “E’ mio quindi ne faccio ciò che voglio”, la legge lo vieta in caso la proprietà, anche di persone fisiche o giuridiche private, riguardi un bene di interesse culturale per il quale è stato notificato l’interesse. Non basta, il vincolo si estende non solo direttamente al bene in sé, ma all’ambiente circostante. Un esempio, mettiamo il caso che qualcuno volesse costruire entro i territori limitrofi o interni ad un’area archeologica: deve sottostare alle regole che la legge indica, di cui la prima è rispettare il bene culturale, valorizzarlo, conservarlo non stravolgerlo. Pertanto, non sono contemplati nella legge i permessi ottenuti per favori clientelari; come autorizzazioni a procedere, cambi di destinazione d’uso e via discorrendo. Non rientra nella legge la faciloneria. E non sono contemplate dal legislatore le sottoregole dell’inciviltà! Invece, si dice chiaramente che tutti abbiamo diritto alla cultura e il dovere, pensate un po’, di trasmettere alle generazioni future la testimonianza delle civiltà passate, a partire dalle piccole evidenze sino alle macroscopiche e

Beni Culturali: i vincoli permettono di mantenere la proprietà senza dare il diritto di deturpare il bene in sé. La legge è chiara in merito, esiste un Codice, ma tutti se ne beffano, quindi ci appelliamo agli esperti in giurisprudenza, affinché ci illuminino.

foto Raimondo Luciani

8

non importa chi si risente o meno; quello che ci interessa invece è che siamo in una repubblica che brilla per una costituzione i cui principi fondamentali sono inequivocabilmente apprezzati da tutto il mondo. Ci sembrava opportuno ricordarlo. Affinché tutti i cittadini abbiano ben presente ciò che la legge dice dal 1909 ad oggi,

riproduciamo di seguito alcune informazioni che partono dal sito del Mibac, facendoci illuminare dagli esperti di legge. De legibus, ovvero tutto quello che c’è da sapere sulle leggi che regolano la proprietà di un bene culturale. Primo grande assunto: esiste un codice che non include la arroganza. Il patrimonio nazionale di “beni cultu-

rali” è riconosciuto e tutelato dal D.Lgs.42 del 22/01/2004 Codice per i Beni Culturali e del Paesaggio, come modificato ed integrato dal D. Lgs. 156 del 24/03/2006. Secondo grande assunto dei BBCC: anche in questo ambito la legge è uguale per tutti. Sono soggetti a tutela tutti i beni culturali di proprietà dello Stato, delle Regioni, degli Enti pubblici territoriali, di ogni altro Ente ed Istituto pubblico e delle Persone giuridiche private senza fini di lucro sino a quando l’interesse non sia stato verificato dagli organi del Ministero. Per i beni di interesse architettonico, storico, artistico, archeologico o etnoantropologico tale verifica viene effettuata dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici. La verifica può essere effettuata su iniziativa degli organi competenti del Ministero o su richiesta del Soggetto interessato secondo le modalità concordate con la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici; l’eventuale esito positivo viene formalizzato con l’emanazione di un Decreto del Direttore Regionale, debitamente notificato e trascritto.

Iniziate le sfilate TIVOLI - Carri, gruppi mascherati e tanta allegria hanno aperto domenica il carnevale tiburtino. A sfilare vari comitati che sono riusciti a incantare grandi e piccini con colori, musiche e maschere particolari e che replicheranno il tutto il 2 a Villa Adriana, il 3 e il 10 a Tivoli. Un evento importante ,quello del Carnevale che si è potuto realizzare grazie alla volontà e al sacrificio dell’Associazione ACCT che tiene in

Lo storico carnevale di Tivoli ha iniziato le sfilate domenica 27 gennaio. Gli eventi sono realizzati dall’associazione ACCT in collaborazione con il Comune di Tivoli particolar modo a questa manifestazione perché non si dimentichi la tradizione del Carnevale tiburtino. Lo sport e la musica saranno gli altri protagonisti della manifestazione con l’Associazione Sportiva Tibur Club che il 2 febbraio presenterà varie coreografie di danza moderna e di hip hop, una

dimostrazione di zumba e di samba, il tutto amalgamato dalla maestria e simpatia di un presentatore che allieterà gli intervalli tra una esibizione e l’altra intrattenendo il pubblico. Una serata teatrale che si terrà il 12 febbraio alle ore 21 al Teatro Giuseppetti con uno spettacolo “Il Tempo e l’Ombra” rivisto dal

regista, presidente e direttore artistico Marco Bonamoneta della stessa associazione che è composta da attori provenienti da diverse esperienze teatrali, che hanno scelto dopo tanto “vagabondare” di costituire un gruppo dove mettere in pratica l’esperienza accumulata nel corso degli anni, nelle situazioni più disparate e in alcuni casi anche in ambito professionistico. Claudia Crocchianti


che voglio! Sono altresì soggetti a tutela i beni di proprietà di persone fisiche o giuridiche private per i quali è stato notificato l’interesse ai sensi della L. 364 del 20/06/1909 o della L. 778 del 11/06/1922 (“Tutela delle bellezze naturali e degli immobili di particolare interesse storico”), ovvero è stato emanato il vincolo ai sensi della L. 1089 del 01/06/1939 (“Tutela delle cose di interesse artistico o storico”), della L. 1409 del 30/09/1963 (relativa ai beni archivistici), del D. Lgs. 490 del 29/10/1999 (“Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di beni culturali e ambientali”) e infine del D. Lgs. 42 del 22/01/2004 ovvero la summa di tutte le leggi precedenti. Le notifiche effettuate prima dell’entrata in vigore della L. 1089 del 01/06/1939 sono in corso di rinnovo e quindi i dati di riferimento devono essere verificati presso le Soprintendenze competenti. Nel sito sono geo-referiti i beni oggetto di “notifica” o “dichiarazione di interesse” per i quali sussisteva la “scheda inventariale” di catalogo dell’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione.

XL

CULTURA

31 gennaio 2013

La dichiarazione d’interesse sottopone il bene cui fa riferimento alle norme di tutela previste dal D. Lgs. 42 del 22/01/2004, impone norme di salvaguardia e valorizzazione, consente la corresponsione di benefici economici e fiscali e prevede l’irrogazione di sanzioni amministrative e penali ai trasgressori. Ovviamente, le diverse Forze dell’Ordine, come Carabinieri e Guardia di Finanza, hanno un settore specifico che si occupa di questi illeciti. Una conferma: Il vincolo archeologico posto su un’area non ne comporta l’inedificabilità assoluta, ma l’obbligo di verificare, da parte dell’Amministrazione preposta alla tutela del vincolo stesso, la compatibilità dell’intervento edilizio con le ragioni di tutela. Consiglio di Stato, sez. VI, 30 novembre 2011, n. 6323. “Tutela” non dei propri interessi, ma di quelli del bene culturale! Di conseguenza, dinanzi ad uno scempio archeologico, alla risposta “è mio ne faccio ciò che voglio” possiamo educatamente rispondere parafrasando Totò: “Ma mi faccia il piacere!”. Ilaria Morini

Villa di Adriano finalmente i restauri!

TIVOLI - Promessi da anni sono in arrivo i fondi. Quattro milioni di euro consentiranno l’avvio di nuovi studi e dei restauri per alcuni dei siti principali del monumento adrianeo: gli Hospitalia, le Piccole terme, l’emozionante Teatro marittimo. Il progetto di restauro, consentirà un respiro di sollievo alla direttrice della Villa Benedetta Adembri che negli ultimi tempi aveva visto troppo spesso il monumento finire sui giornali e sulle televisioni per le transenne ed i vistosi cartelli di pericolo. Pronto da tempo, agli ultimi ritocchi stanno lavorando anche il direttore regionale per i Beni Culturali e Paesagistici del Lazio Federica Galloni, la soprintendente per i Beni Archeologici del Lazio Elena Calandra, l’architetto Rosa Mezzina e il dottor Zaccaria Mari. Dopo gli scavi che portarono alla luce la Sfinge e consentirono la passerella mediatica agli allora ministri Buttiglione e Lunardi, della Villa Adriana si era parlato solo in termini negativi, in modo particolare in relazione alla discarica ed all’annullamento del Festival che stava diventando uno degli appunta-

menti culturali italiani di eccellenza. Ora torna la speranza di vedere consolidate strutture importanti e la scomparsa di molti antiestetici ma indispensabili puntelli di legno o metallo. I restauri consentiranno di ripristinare il corridoio circolare del Teatro marittimo consentendone la completa visita, le Piccole terme vedranno interventi tali da consentirne nuovamente la visita accompagnata da pannelli informativi e nuova illuminazione degli ambienti. «Per Villa Adriana non è più il periodo delle grande campagne di scavo della soprintendenza, il futuro è la conservazione, la tutela e la valorizzazione» dice giustamente la dottoressa Calandra. Una conservazione che, circoscritta per ora all’area visitabile, dovrebbe essere estesa ai resti esterni ma imponenti ed emozionanti come il cosiddetto Tempio di Apollo nell’area dell’Accademia e l’Odeon completamente nascosto alla vista dalle edere che lo hanno rivestito e forse, addirittura, ne sorreggono i resti. Gianni Innocenti

del Carnevale 2013 GUIDONIA - Il Carnevale nella città dell’aria compie 32 anni. Anche quest’anno senza sosta i lavori del Comitato che sta rapidamente materializzando la “magia del Carnevale” per arrivare a suon di coriandoli al giorno della prima. A sfilare il 10 e il 12 febbraio con partenza alle 14.30 da Largo Falcone, il carro dei Barbapapà - realizzato dalla Proloco, dall’associazione Oltre il ponte e da tutti i volontari. Ma non sarà certamente il solo: c’è il magico mondo di Hotel Transilvania, i Supereroi, il Re Carnevale, il simbolo del Carnevale: “Il Sognatore”. E per la prima volta il carro delle scuole a dir poco “appetitoso”. “Per la prima volta nella storia del Carnevale di Guidonia – racconta Paolo Aprile presidente del comitato – il carnevale è entrato nelle scuole grazie al progetto “La cartapesta in festa”, realizzato con il contributo del Comune”. Per tre mesi i ragazzi di cinque quinte della Don Milani e di altre quattro della Leonardo da Vinci, hanno studiato e realizzato le proprie maschere di Carnevale sul tema della buona e corretta alimentazione. Carote, pomodori e molto altro. E sarà anche il loro carro a sfilare per le vie di Guidonia. I lavori degli operai e dei creatori del Carnevale sono iniziati lo scorso 7 gennaio ed hanno visto ogni giorno aumentare il numero dei volontari, provenienti da ogni circoscrizione. Al padiglione di via Pantano 80 non regnano solo fil di ferro e polistirolo. La realizza-

Nord sia a Guidonia centro. Tutti al lavoro, bambini compresi, per realizzare carri e maschere per le sfilate del “Lo scopo – spiegano - è quello di far parlare del nostro Carnevale guidoniano quartiere e di rammentare al-

zione dei carri sta diventando un grande momento aggregante per tutta la comunità. Ad aiutare il comitato cittadini da tutte le circoscrizioni. Domenica scorsa a pranzo c’erano 52 persone. “Questa è la vera cultura – ha detto Paolo Aprile del Comitato – ci si ritrova qui, ognuno mette a di-

9

sposizione il proprio saper fare, ci si conosce, si passa del tempo in allegria”. Anche nel quartiere di Marco Simone e Setteville nord si lavora e si vive la magia delle maschere. Il Comitato Cittadini Attivi sta partecipando all’organizzazione del carnevale sia a Marco Simone Setteville

l’amministrazione che i Cittadini di Marco Simone e Setteville Nord hanno un’anima, un’identità, che non siamo solo villette, ma un quartiere fatto di cittadini”. Il 10 febbraio la sfilata a Guidonia centro: tutti, grandi e piccini vestiranno gli abiti di Robin Hood. Tutto il quartiere è coinvolto: “L’attività commerciale di sartoria in via Anticoli Corrado – spiegano dal Comitato - ci aspetta per prendere le misure dei vestiti che dovrà confezionare. La sarta ha deciso di aiutarci e dona a tutto il quartiere questo contributo, 6 euro a vestito, affinché tutti noi possiamo uniformarci, distinguerci e poter fare una bella figura”. Per la festa del 9 febbraio nel quartiere ci sarà anche “un trenino musicale

che porterà i bambini a spasso per un viaggio fantastico che attraverserà parte del nostro quartiere al ritmo della musica della banda marciante e un carro carnevalesco”. A Collefiorito l’associazione La cera di Dedalo insieme all’asilo “Piccole Stelle” hanno pensato il proprio Carnevale su una zucca. Sarà il carro di Cenerentola a farla da protagonista. L’appuntamento è per il 9 febbraio alle 14 in piazza Don Pasquale Uva. “Nel carro – spiegano gli organizzatori - avremo Cenerentola prima del ballo insieme a tantissimi bambini (sotto i 4 anni) vestiti da principe e principessa. Siamo in chiusura di programma, forse avremo delle maschere a cavallo”. Alla fine del Carnevale, il 12 febbraio, grande l’attesa del rogo riservato a Re Carnevale in piazza dell’aeroporto che saluta il 2013 e si prepara al 2014. Michela Maggiani


10

XL

CULTURA

n. 2 2013

Gli “Stati generali” della Cultura di Tivoli TIVOLI - Le Scuderie Estensi hanno ospitato, il 16 gennaio scorso, Gli stati generali della cultura convocati dal nuovo assessore del settore Gianni Andrei. L’invito alla partecipazione era stato indirizzato a tutte le associazioni culturali e ambientaliste iscritte nel registro regionale. L’intento era quello di creare “una sinergia che coinvolge tutte le realtà locali, ed in particolare le associazioni, attraverso la quale si deve riuscire a custodire il patrimonio tiburtino in uno scrigno in grado di valorizzare i tesori artistici, archeologici, architettonici e paesaggistici. Una serie di operazioni che abbiano come filo conduttore l’esclusivo interesse della collettività”. Numerose le presenze in sala, posto d’onore per il Vescovo Monsignor Parmeggiani, le direttrici di Villa d’Este e Villa Adriana Marina Cogotti e Benedetta Adembri, Urbano Barberini “custode” di Ponte Lupo, protagonista della resistenza alla discarica di Corcolle ed alla soppressione del Festival di Villa Adriana. DOPO LA PRESENTAZIONE di Andrei che ha rivolto un invito pressante a tutti di raccoglie-

Tra gli interventi più incisivi sicuramente quello del vescovo di Tivoli Mons. Mauro Parmeggiani. Un core unanime: salviamo Tivoli insieme re la sua proposta di collaborazione, gli interventi degli assessori Capobianchi, Lazzaro e Tropiano. Ognuno di essi, per il suo settore di competenza ed il solito alibi “non c’è un centesimo disponibile”, ha cercato di assolvere l’operato dell’amministrazione Gallotti per lo stato di degrado cittadino e per la diminuzione delle presenze turistiche. Poi la parola è passata ai presenti in sala. Il primo ad esprimere grande preoccupazione, con un intervento incentrato sull’aspetto indecoroso della città è stato il Vescovo di Tivoli, “Quando ricevo ospiti che vengono da fuori cerco strade senza immondizia per non presentare malamente la città di

cui vivo ma non ne trovo!” è stata la frase iniziale dopo i saluti “da quattro anni che sono qui mi dicono che la Rocca Pia sta per essere riaperta al pubblico ma ancora sto aspettando!” un’altra frase accolta con applausi dal pubblico. Evidente che, in sintonia con i tiburtini, cui dedica la sua opera pastorale, Sua Eccellenza ha colto esattamente quale possa e debba essere l’impegno culturale primario, di chi attualmente amministra la città, di chi l’ha amministrata ed ancora fa politica, delle associazioni. IDENTICO DISCORSO è arrivato dalle Direttrici dei due siti Unesco, con una richiesta pressante di collaborazione e di crea-

Il Giorno della Memoria TIVOLI - Nell’assenza di testimonianze pubbliche da parte delle amministrazioni comunali, l’obbligo di non dimenticare l’immane tragedia dell’Olocausto e le sue vittime che, è bene ricordarlo, non sono state solo gli ebrei ma anche zingari, disabili, popolazioni slave, comunisti, socialisti, Testimoni di Geova, omosessuali, è stato raccolto da Circolo@perto e Video Officina creativa a Castel Madama e dal Laboratorio tiburtino di Sel a Tivoli. Nel comune castellano è stato presentato il libro Dove finisce Roma di Paola Soriga che racconta il dramma dei bombardamenti di San Lorenzo e delle razzie dell’esercito tedesco nell’attesa di quello americano ed è stato proiettato il documentario di Mimmo Calopresti Volevo solo vivere. A Tivoli una cinquantina di persone si sono raccolte all’imbrunire, in piazza Palatina, intorno alle bandiere della Pace e alle fiaccole accese. In molti hanno portato con se ed hanno letto ad alta voce, brani e poesie, in un’atmosfera di particolare intimità ed emozione. Ad Affile, un grande drappo rosso steso dai giovani di Sel, ha coperto il monumento a Graziani.

Biblioteche da potenziare GUIDONIA MONTECELIO - L’assessorato alla cultura diretto da Enrico Scattone pensa alle biblioteche comunali e all’archivio storico. Dopo che in passato si era temuto per la sorte di quella di Villalba sembrerebbe che nelle intenzioni dell’amministrazione non ci sia quella di una chiusura ma addirittura un ampliamento. “La presenza delle biblioteche comunali sul territorio è di fondamentale importanza – ha spiegato Scattone – Dobbiamo mettere in atto un lavoro di potenziamento delle esistenti e pensare di colmare le situazioni lacunose in alcune circoscrizioni. La biblioteca di Villalba, in via Brindisi, è ospitata in un locale poco adatto a corrispondere alle esigenze dei residenti”. Potenziare e magari cercare una sede più adatta per Villalba. L’assessore lancia anche l’ipotesi della nascita di una biblioteca comunale nel quartiere di Villanova. Sul sito dell’assessorato www.istruzioneguidonia.org tutte le informazioni utili per gli amanti delle pagine stampate. “Oltre a migliorare il servizio delle biblioteche ci stiamo muovendo per la nascita dell’archivio storico che potrebbe essere realizzato con la collaborazione ed il contributo delle università”. Biblioteche comunali. “La Città di Guidonia Montecelio dispone di quattro biblioteche comunali che assicurano un servizio pubblico, regolare e gratuito ed un orario di apertura che garantisce una continuità di servizio. E’ un servizio culturale per la comunità istituito per garantire il diritto alla cultura e all’informazione. Nell’ambito delle proprie finalità offre un accesso facile e immediato al patrimonio bibliografico e in possesso. Inoltre per garantire l’accesso gratuito ad internet, la Biblioteca di Guidonia dispone dell’area wireless nella sala lettura riservata agli iscritti”. Biblioteca di Guidonia . Orari apertura: da lunedì a venerdì 10.00-13.00 / 16.00-19.00 - via Moris - tel / fax 0773 341898 Biblioteca di Montecelio. Lunedì chiusa Orari apertura: da martedì a sabato 10.00-13.00 / 16.00-19.00 via XXV aprile c/o convento San Michele - tel 0774 341898 Biblioteca di Villalba. Orari apertura: lunedì, mercoledì, venerdì 10.00-13.00 / martedì e giovedì 16.00-19.00 via Brindisi - tel 0774 379221 Biblioteca di Setteville. via Todini - tel 0774 390136 Orari apertura: lunedì, mercoledì, venerdì 10.00-13.00 / martedì e giovedì 16.00-19.00 Per maggiori informazioni rivolgersi all’Ufficio Cultura. www.guidoniacultura.eu

zione di una segnaletica degna dei due principali monumenti tiburtini che consenta ai visitatori di raggiungerli facilmente. Poi Augusto Masotti, a nome di Impresa insieme e progetto Salvadanaio ha brevemente presentato l’associazione di commercianti cui ha dato vita, rivendicato le iniziative già prese e quello che intende proporre per far si che aumentino i flussi turistici e le permanenze in città. PIÙ APPASSIONATO l’intervento del principe Urbano Barberini che ha proposto e chiesto sostegno al progetto di riattivare un Festival di Villa Adriana che affianchi, agli spettacoli di alto livello, la valorizzazione delle risorse culturali locali che, è bene ricordarlo, vedono in città la presenza di compagnie teatrali, cori, orchestre, di valore. Non è mancata, nel suo discorso, sostenuto anche da Legambiente Tivoli, la richiesta di tutela e difesa del territorio da nefandezze come la muraglia di Ponte Lucano e dalla incombente Lottizzazione Nathan a poche decine di metri dal perimetro di Villa Adriana. OGNUNO DEGLI INTERVENUTI ha assicurato collaborazione e progetti che saranno inviati all’assessore Andrei non appena sarà pubblicata la modulistica specifica, tutti hanno percepito qualcosa di nuovo nei propositi di un assessore che pubblica libri e da anni lavora in ambito culturale con una associazione come l’Accademia del desco d’oro. Restano da attendere gli atti conseguenti, gli Stati generali hanno, a suo tempo, generato una Rivoluzione che a Tivoli, città dell’Unesco, si attende da decenni!

Shakespeare e M’illumino di meno TIVOLI - Nei giorni 15-16-18-19-20-21 febbraio nelle Scuderie Estensi con il patrocinio degli assessorati Cultura e Ambiente di Tivoli la compagnia teatrale Fluidonumero9 presenta lo spettacolo per le scuole: Gli innamorati del sogno, azione shakespeariana da William Shakespeare. Gli innamorati del sogno è la parte del Sogno di Una notte di mezza estate di William Shakespeare incentrata sulla trama degli innamorati e delle loro avventure notturne nel bosco: Elena ama Demetrio che ama Ermia che ama Lisandro... Una fuga d’amore, in un bosco abitato da fate, dove gli amanti si rincorrono, si confondono, si sfidano... Un narratore conduce gli spettatori per le stazioni di questa trama in una nuova traduzione italiana dell’originale shakespeariano i cui blank verse in rima sono stati rielaborati in endecasillabi liberi. La compagnia Fluidonumero9, è composta da Nicolò Belliti, Tommaso Capodanno, Elena Fazio, Leonardo Gambardella, Regina Orioli, Remo Sella e porta avanti la ricerca per un teatro ecologico che ponga al centro dello spettacolo il rapporto attivo tra attori e pubblico senza l’uso di energia elettrica aggiunta, amplificazione e scenografie costruite. Per questo Fluidonumero9 ha deciso di aderire alla campagna M’illumino di meno 2013 promossa da Caterpillar su Rai radiodue per promuovere il risparmio energetico. Nello spettacolo, che è già presente sul sito di “M’illumino di meno”, Paola Salvezza accompagna gli attori con la sua viola da gamba mentre la regia è di Alessandro Fabrizi. Nel corso delle repliche sempre alle Scuderie Estensi la compagnia attiverà un confronto con gli studenti sui temi ambientali e le pratiche virtuose nel campo del risparmio energetico, in collaborazione con Legambiente. Questa settimana un responsabile della compagnia sarà intervistato da Caterpillar per parlare della prossima esperienza con le scuole di Tivoli. Informazioni e prenotazioni Alessandra Zibellini Fortuna Tel: 347 7841027 email: labottegadeivarii@hotmail.it

G. I.

Tivoli ricorda Luigi Spaventa È scomparso il 6 gennaio scorso il professor Luigi Spaventa, socio fondatore del nostro Circolo. Era stato colpito da un ictus nell’agosto del 2011 e da allora, nonostante un breve miglioramento delle sue condizioni che gli aveva consentito di lasciare il centro di cura, non aveva più ripreso la sua attività di ricercatore e di pubblicista. Luigi Spaventa è stato un grande economista, appartenente a quella specie di economisti che non coltivano aride ideologie e non si mantengono negli angusti limiti di grafici e proiezioni, ma dietro teorie ed ipotesi di ricerca sanno vedere sempre la vita, le necessità e le aspirazioni degli uomini, ai quali la scienza economica deve servire, se non si vogliono costruire società segnate da mostruose disuguaglianze o asservite a disumani poteri. Questo si ricavava con chiara evidenza dai suoi scritti scientifici, come ci dicono gli esperti della materia che lo hanno ricordato in questi giorni, e come era percepibile da quanti lo leggevano nei suoi articoli apparsi sul Corriere della Sera e su La Repubblica, che si imponevano per lucidità di pensiero e chiarezza espositiva. Questa sua scelta di campo in economia lo portava necessariamente ad impegnarsi in politica, convinto come era che l’intellettuale è chiamato a volte ad uscire dalle aule della ricerca e dell’insegnamento per entrare in quelle dove si compiono atti che coinvolgono e decidono della vita e del futuro di un popolo. Fu infatti parlamentare dal 1976 al 1983 come indipendente di si-

È scomparso, dopo lunga malattia il professor Luigi Spaventa, ex ministro ed economista di fama internazionale. Molto legato a Tivoli lo ha ricordato in una relazione al Circolo Gobetti il professor Alcibiade Boratto del quale pubblichiamo l’intervento integrale

nistra nella lista del Pci e poi fu Ministro del Bilancio nel governo presieduto da Ciampi nel 1993-94, quando il nostro paese era preda di una grave crisi politica ed economica. Numerosi sono stati i suoi incarichi professionali e scientifici. Ne ricordo alcuni: docente universitario presso La Sapienza di Roma, presidente della Consob, presidente del Comitato scientifico consultivo sulla gestione del debito pubblico, titolare della cattedra di economia presso la Cornell Universitj negli Stati Uniti. Era un grande amico della nostra città, che amava anche per

una antica consuetudine familiare, e dove trascorreva di solito il fine settimana nella sua casa posta sull’orrido del fiume Aniene, di fronte alla cascata, da dove è possibile allargare lo sguardo sulla campagna romana. Per questa nostra città si era adoperato nel 1994, allorché dalla Comunità Europea su presentazione di un progetto il Comune ebbe uno stanziamento di 24 miliardi di lire per realizzare opere pubbliche e per la manutenzione di alcuni monumenti nella Villa Adriana e della Villa d’Este. Quando mi recai nel 2008 nella sua abitazione romana per invitarlo a costituire il circolo Gobetti insieme a noi cinque amici Sanzolini, Di Bianca, Capone, Tripodi e chi vi parla, la sua adesione fu pronta e convinta e, anzi, indicò la persona che avrebbe potuto inaugurare la nostra attività, il professor Tullio De Mauro, suo buon amico, come poi in effetti avvenne. Era un altro modo per dare un suo contributo alla città; è innegabile che dalla sua adesione sono derivati stima e considerazione per il nostro circolo, che noi soci abbiamo il dovere di custodire e, se possibile, accrescere. Sentiamo il rimpianto di non vederlo più fra noi e di non ascol-

tare o leggere le sue analisi e i suoi giudizi sulle situazioni politico - economiche che di volta in volta si presentano nel nostro Paese. Ma conserviamo di Lui grata e affettuosa memoria. Alcibiade Boratto

Omaggio a Marguerite Yourcenar ROMA - Il Centro internazionale Antinoo per l’arte e la cultura – Marguerite Yourcenar, il 7 febbraio alle ore 16,30 nel Teatro Il Vascello rende omaggio alla scrittrice Accademica di Francia con Je, Marguerite Jourcenar. D’un Je a L’Autre, di Jean Pierre Castellani, professore emerito dell’Università Rabeleis di Tours e vicepresidente della Società internazionale di Studi Yourcenariani. Interventi della professoressa Paola Ricciulli Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università la Sapienza su Modernità di Marguerite Yourcenar e di Francoise Bonali Piquet dell’Università di Parma facoltà di Lettere e filosofia su La Roma di Moneta nel Sogno. Intreprete Gianni De Santis del Centro internazionale Antinoo. Info 3335025102


Sport

31 gennaio 2013

n. 2 2013

L’inserto XL Sport è a cura di Piergiorgio Monaco e Danilo D’Amico

Pallacanestro Tivoli, si dimette il coach «Al momento non sono intenzionato a tornare sulla mia decisione – le dichiarazioni di Bellini -. Mi sono dimesso perché non vedo più nel mio gruppo la voglia di lottare e spero, facendomi da parte, di riuscire a dare una scossa. Dopo un ottimo inizio di stagione tutto è cambiato con il primo ko quando sono stato espulso e squalificato per tre partite. Alla squadra è venuta a mancare la guida, ma la sconfitta contro il Soriano ultimo in classifica e battuto all’andata con 41 punti di scarto ha fatto capire a tutti il difficile momento». Nulla è compromesso, la Basket Roma Nord prima in classifica nel girone C della Promozione ha soli due punti di vantaggio e nel prossimo

turno è in programma uno scontro diretto da brividi. Certo, i romani sono in crescita, nell’ultimo turno hanno esagerato 76-22 sull’Arrows Bk Orte, mentre i tiburtini sono in calo, ma il basket è fatto di imprese. Domenica sera il Soriano Virus si è imposto per 78-62 evidenziando i problemi della Pallacanestro Tivoli, uno scenario neanche lontanamente immaginabile a dicembre. Il coach Bellini ha evidenziato la mancanza di grinta dei suoi ragazzi, elemento che ha fatto la differenza all’andata con alcune partite vinte nei minuti finali. Ma chi guiderà adesso la Pallacanestro Tivoli? Al momento di andare in stampa anco-

Il giocattolo si è rotto, proprio sul più bello. La Pallacanestro Tivoli dopo un inizio di stagione travolgente ha perso la quarta partita di fila ed il coach Mauro Bellini si è dimesso dall’incarico

Mauro Bellini

ra non è stata nominata la nuova guida. «Non torno indietro – conclude Bellini -, ma sono disposto ad andare in panchina per l’ultima volta per non lasciare vuoto il posto. La squadra spera in un mio ritorno, ma non mi sento di allenare qual-

cosa in cui non mi riconosco. Alle parole di impegno massimo non devono mancare i fatti». Forse non tutto è perduto, all’abilità del presidente Corrado Coccia il compito di rimettere in piedi la Pallacanestro Tivoli.

per emergere. Grafica - Pubblicità - Web Design TIVOLI - via Pietro Nenni, 5 - tel. 0774 336714 MARATONINA A Setteville si corre

a pag. 12

CALCIO MERCATO Le promesse del calcio regionale a pag. 13

CALCIO Il punto sui campionati

Il nuovo liceo sportivo In risposta alle numerose richieste relative alRimandata all’a.s. 2014/15 ceo scientifico, che consentirà di rafforzare il ruolo dello sport nella scuola, arricchendo la val’attivazione, a partire dall’anno scolastico la possibilità di iscriversi rietà delle proposte dell’offerta formativa. Ri2013/2014, del liceo ad indirizzo sportivo, il alla nuova sezione sportiva spetto alle discipline del liceo scientifico ordiMinistero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) comunica che questo sarà nario, saranno introdotte due nuove materie, del liceo scientifico, operativo solo a partire dall’a.s. 2014/2015. Diritto ed economia dello sport e Discipline spordedicata alla cultura Una Nota del 22 gennaio 2013 precisa, infattive, che andranno a sostituire Disegno e storia dello sport ti, che il relativo schema di Decreto del Presidell’arte e Lingua e cultura latina. Inoltre è previsto il potenziamento dell’orario dedicato aldente della Repubblica, approvato dal Consiglio dei Ministri l’11 gennaio scorso, è stato ora l’insegnamento di Scienze motorie e sportive. L’iscrizione al liceo scientifico ad indirizzo trasmesso alla firma del Presidente della Repubblica. Dopo la firma, sarà inviato dal Minisportivo sarà aperta a tutti, anche ai disabili, e non saranno previste prove selettive d’ingresso. stero alla Gazzetta Ufficiale che a sua volta, prima di pubblicarlo, lo invierà alla Corte dei conLa sezione, infatti, non sarà finalizzata solo alla formazione scolastica di giovani che praticati per la registrazione. Il tempo stimato per la no sport a livello agonistico o impegnati in conclusione di tutto l’iter è almeno di due mesi e non è dunque compatibile con il termine competizioni di rilievo nazionale o internaziodel 31 gennaio prossimo previsto per la definizione della rete scolastica nale, ma si rivolgerà anche agli studenti particolarmente interessati ai e dei piani dell’offerta formativa da parte delle Regioni. Per gli studenti, valori propri della cultura sportiva. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi all’URP del slitta dunque all’anno prossimo la possibilità di iscriversi al nuovo Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio e all’URP del Ministero corso di studi delle scuole superiori. dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR). Il liceo sportivo è un nuovo indirizzo di studi, inserito nell’ambito del li-

a pag. 13

CALCIO

Arbitri, arrivano le nuove leve a pag. 12

RUGBY

Al via il 6 Nazioni a pag. 14

INTERVISTA

Mister Baiocco... nel cuore la Tivoli a pag. 15


12

XL

SPORT

n. 2 2013

CALCIO/Nel mese di gennaio diversi debutti nelle varie categorie regionali

Arbitri, arrivano le nuove leve tiburtine Non poteva iniziare in modo migliore il 2013 per la Sezione di Tivoli. Ecco infatti che domenica 27 gennaio alle 11 l’associato Fabio Lertua, coadiuvato dagli assistenti Lorenzo Carletti di Ostia Lido e Raffaele Accetta di Tivoli, ha dato il fischio d’inizio alla gara tra Gaeta e Anitrella, squadre che militano nella categoria Eccellenza girone B. Designazione importante non solo per Fabio, chiamato per la seconda volta a dirigere una gara nella massima categoria regionale, riconoscimento frutto di costante impegno e professionalità, ma per tutta la Sezione che finalmente vede un altro ragazzo calcare i campi del campionato di Eccellenza. A Fabio va un grosso “in bocca al lupo”. Un’ulteriore menzione e “buona fortuna” va anche all’associato Raffaele che con Fabio ha esordito nella sua prima partita dell’élite del campionato laziale dopo aver già affrontato quella campana. Non è mai troppo tardi. Questo titolo è la sintesi della storia di un associato che domenica 20 gennaio, con l’esordio in Eccellenza in Anitrella-Boville Ernica come assistente arbitrale, ha coronato il suo sogno. Eugenio Di Giacomo dopo tanti anni di attività è stato premiato per tutti i sacrifici e l’attaccamento mostrato verso questa disciplina. Eugenio rientrato dopo 9 anni trascorsi fuori regione per motivi di lavoro, ha ottenuto questo riconoscimento frutto della sua passione e della sua caparbietà. Si è svolta giovedì 24 gennaio presso la sede dell’associazione italiana arbitri di Viterbo, una riunione con i fischietti viterbesi condotta dall’arbitro Massimo Spagnoli di Tivoli, esperto del settore tecnico dell’Aia, il quale era accompagnato dal collega Maurizio Frezza. A fare gli onori di casa sono stati il pre-

sidente sezionale Luigi Gasbarri e il componente del comitato nazionale Umberto Carbonari. Durante la riunione sono stati proiettati e commentati dei filmati con azioni di gioco dello scorso campionato nazionale di serie A. In particolare sono state analizzate le nuove direttive sul fallo di mano e i relativi provvedimenti da adottare. Inoltre, sono state analizzati alcuni episodi di proteste da parte dei giocatori nei confronti dell’arbitro e le conseguenti sanzioni disciplinari Al termine dell’interessante lezione, Gasbarri e Carbonari hanno consegnato degli oggetti ricordo ai due colleghi Spagnoli e Frezza. Giovedì 31 gennaio 2013 alle ore 18:30 in occasione della X Riunione Tecnica Obbligatoria, la Sezione Aia di Tivoli avrà il piacere di ospitare presso i locali sezionali il Presidente Cra Lazio Nazzareno Ceccarelli, il Vice-Presidente Cra Lazio Sergio Coppetelli e tutta la Commissione Regionale Arbitri Lazio per la consueta visita stagionale del Cra nelle proprie sezioni. Al termine la comitiva si riunirà per una conviviale, insieme al Cra nei locali sezionali. Fabio Lertua

Simone Mariani

Maratonina Vita e Natura SETTEVILLE DI GUIDONIA - L’Associazione onlus “Lecentopartidelcuore”, in collaborazione con l’Area 5°- Politiche Sociali e Sanità del Comune di Guidonia, promuove una giornata di sport sano ed ecologico invitando tutti i bambini del mondo, dalle scuole elementari alle scuole medie, per la prima “Maratonina Vita e Natura” che il 17 Febbraio 2013 si snoderà tra le vie di Setteville di Guidonia con raduno alle ore 9,30 e partenza ore 10,30. Tutti i bambini partecipanti saranno assistiti dai Vigili Urbani di Guidonia, dai ragazzi della Protezione Civile di Guidonia N.V.G. e dai tanti volontari di Setteville. Lo svolgersi di questa meravigliosa “Maratonina” permetterà, tra le altre cose, insieme ad un congruo aiuto che offriranno i nostri Sponsor, l’acquisto di un’ambulanza, che permetterà ai volontari dell’associazione “Lecentopartidelcuore” di operare mettendosi al servizio dei cittadini che se in difficoltà possono chiedere aiuto. Lo stesso giorno sulla piazza di Setteville, tutti i cittadini potranno farsi controllare la pressione e la glicemia dai nostri volontari, tutti i donatori di sangue e gli iscritti donatori della banca del sangue “Pina Calcagnini” potranno fare la loro donazione con i medici addetti al trasfusionale sotto l’egida dell’Avis. All’arrivo, vi attendono coppe e medaglie, le scuole con più alunni saranno premiate con palloni da calcio, si terminerà insieme con panino e salsiccia, e per chi ama il dolce, lo zucchero filato. Questo l’ordine di partenza: per primi i bambini delle medie. dopo 5 minuti partiranno i bambini delle elementari, e infine i genitori con neonati in carrozzina. I primi 250 bambini che prenoteranno avranno diritto ad una t-shirt offerta da un nostro Sponsor. Potete prenotarvi all’email liviomeleo@gmail.com. Per ulteriori chiarimenti potete chiamare - 3661952995 oppure 0774391268

I cinquanta nominativi dell’ultimo corso Venerdì 18 gennaio alle ore 16:00 le nuove leve tiburtine hanno affrontato il fatidico esame di fine Corso Arbitro, la Commissione d’Esame composta da Sandro Capri, Giuseppe Quaresima e Andrea Sorrentino, accompagnati dal collaboratore Egidio Carlomagno, ha esaminato tutti gli aspiranti arbitri.

La Sezione di Tivoli acquisisce 50 nuovi arbitri (di cui 8 quote rosa), passando a un totale di 250 Associati, confermandosi la terza forza della regione dopo le sezioni di Roma 1 e Roma 2. Il Presidente Augusto Salvati e tutto il Consiglio Direttivo danno il benvenuto ai nuovi associati: Angeloni Daniele, Ar-

mandi Damiano, Armieri Andrea, Blasimme Edoardo, Boccia Davide, Camerucci Daniel Marco, Checchi Davide, chirnoaga Cristian, Ciaccia Alessio, Cociorva Angelo, Cristea Adrian Cristian, D’Ascaneo Samuele, Di Massimo Silvia, Di Palma Samuele Antonio, Dos Santos Gabrielli Josè Vitor, Fazio Mar-

co Antonio, Fazzitta Brando, Frattari Massimo, Garofalo Loreto Alexander, Giomi Andrea, Giordano Caterina, Giustini Nicolò, Idrizi Idriz, Ietto Raffaele, La Scala Francesco, Leo Alessandro, Lucci Alessandro, Marzullo Federico, Mormino Federico, Novac Ioana, Onorati Alessio, Passeri Stefano, Piccioni Giada,

Pittueo Davide, Prencipe Andrea, Refrigeri Antonio, Ronzani Gabriele, Rucci Francesca, Russo Rossana, Sagrati Federico, Santerini Luca, Santirocco Mattia, Senchuk Oleh, Sgaramella Gabriele, Tavilla Daniela, Tiseo Alessio, Tomassini Federico, Turano Salvatore Davide, Viceconti Chiara e Viola Marco.

Fatti avvenimenti opinioni La tua città sul web Lʼinformazione quotidiana nei territori di:

www.notizialocale.it

Tivoli

Guidonia Montecelio

Area Sabina

Area Nomentana Valle dellʼAniene Empolitana

info@notizialocale.it


XL

SPORT

31 gennaio 2013

13

CALCIO MERCATO/Diversi acquisti delle società, anche se gli organici diminuiscono

Le promesse del calcio regionale E’ stato un mese importante per il calciomercato, numerose trattative hanno riguardato le promesse del calcio regionale. Nel Lazio il regolamento impone l’utilizzo di molti giovani di lega, un numero maggiore rispetto al resto dell’Italia. Tutto questo secondo alcuni penalizza la qualità delle partite, secondo altri alza il livello delle giovani speranze. La crisi ha acuito questa tendenza. Oggi, per evitare di pagare rimborsi d’oro, le società stanno diminuendo sempre di più il numero dei giocatori esperti in rosa. Una delle società che sta lavorando molto bene sotto questo punto di vista è il Fonte Nuova. In estate la società si è rinnovata e seguendo il sistema del Barcellona ha messo in piedi una struttura da 40 soci garantendo una vita serena alla struttura. Il lavoro di Bruno Grillo, procuratore molto apprezzato nel mondo del calcio, ha fatto il resto. Contro il Guidonia, nella prima partita dell’anno, ha esordito Mattoni, un giovane classe 1996, centrocampista, dotato di grande tecnica e visione di gioco. Un altro ’96 ha giocato domenica 20 contro il Real Morandi: Aliverni-

ni. Molti club professionistici hanno messo gli occhi su questi ragazzi e hanno cominciato a bussare alle porte di via Gioberti. «Mattoni e Alivernini finiranno il campionato a Fonte Nuova perché non conviene venderli adesso, hanno ancora ampi margini di miglioramento – dichiara il procuratore Bruno Grillo -. Sono giocatori giovani e bravi, rispecchiano questa tendenza italiana di puntare sulle nuove leve. La crisi ha colpito molto il calcio e in campo si vedono molti giovani, forse anche troppi. Fare calcio oggi nel Lazio per i presidenti significa puntare molto sulle proprie qualità e poco sul portafoglio a causa delle crisi imprenditoriali, si possono fare belle squadre anche senza spendere tanto. Fonte Nuova è un esempio. E’ logico che se ti vengono a mancare determinate qualità poi non riesci a restare competitivo». A dicembre il portiere Peschechera e il centrocampista D’Arcante hanno preso la strada di Verona, sponda Chievo. Altre due belle soddisfazioni per il procuratore Grillo ed il Fonte Nuova, squadra che può contare anche sul forte aiuto del sindaco Gra-

Collefiorito Basket, tutto da rifare

ziano Di Buò. Ma il colpo dell’anno messo a segno da Grillo è stato quello di Francesco Virdis. Il 26enne sardo è cresciuto nelle giovanili della Sampdoria e in passato è stato di proprietà del Chievo Verona. Dopo delle belle stagioni nel Lazio con la maglia del Pomezia, Virdis ha salvato praticamente da solo il Progetto Calcio Sant’Elia in Serie D a suon di gol. A Savona, quest’anno, è arrivata la consacrazione nella Lega Pro Seconda Divisione con 16 gol in 17 partite. Il Parma si è assicurato me-

tà del cartellino della punta. Grillo è l’uomo dei “sogni che diventano realtà”. Dalle sue mani sono partite numerose operazioni, tra queste quella di Danilo Alessandro che dal MentanaJenne in Eccellenza è arrivato al Cesena in Lega Pro Prima Divisione contro lo scetticismo degli addetti ai lavori. E il futuro? Grillo ci rivela un nome: «Cardella dello Sporting Real Pomezia è il giovane che più mi ha impressionato della categoria». Noi abbiamo già segnato il nome di Cardella sul nostro taccuino.

Guidonia: Christian Marinelli verso il calcio professionistico? Sono andati a Milano, presso l’Hotel Hilton, a proporre giocatori alle società professionistiche, dalla Serie A alla Lega Pro. Stiamo parlando della Sport Agency Association, agenzia di procuratori di calciatori. Uno di loro, l’avvocato Alessio Lazzaro, abruzzese di origini ma residente nel territorio tiburtino, secondo i bene informati ha in borsa la scheda tecnica di Christian Marinelli, giocatore dell’Acd Guidonia Montecelio. La sessione invernale si chiude giovedì 31 dicembre e solo nelle ultime ore si deciderà il futuro di Marinelli che merita sicuramente una chiamata dalle categorie più importanti per quanto mostrato sui campi del massimo campionato regionale: l’Eccellenza. Le trattative del calciomercato sono regolate dalla Figc e per quanto riguarda i dilettanti in alcuni casi possono aprire le porte del grande calcio. L’Hotel Hilton da qualche tempo ospita queste sessioni, in precedenza solo estive e da qualche anno anche invernali, e spesso è stato teatro di colpi di scena che sono rimasti nella storia. Dal Guidonia sono partiti molti giocatori verso il calcio professionistico: tra questi, il più celebre è Davide Moscardelli, attaccante del Chievo Verona, anche lui alla ricerca di una nuova squadra. Ma non di sola Serie A è fatto il calcio. Da Barraco del Latina passando Alessio Lazzaro per Cerone al Mantova e Morga al

Rimini, sono in molti i giocatori della attuale Lega Pro ad aver indossato la casacca giallorossoblù. Christian Marinelli è il giocatore giusto per dare un seguito alla tradizione. Classe 1991, cresciuto nel settore giovanile della Ss Lazio, anche ex della Viterbese in Serie D, Marinelli dal dicembre del 2011 si sta ritagliando uno spazio importante nel Guidonia. Quest’anno ha preso in mano il gioco del tecnico Massimo Lupi realizzando gol di pregevole fattura come quello nel ritorno dei quarti di finale della Coppa Italia contro la Monterotondo Lupa (destro in corsa sotto l’incrocio dei pali da venticinque metri dopo un doppio dribbling, nda) oppure quello di campionato contro il Real Moranti (cavalcata, tre dribbling in uno spazio stretto e tiro rasoterra all’angolino più vicino prendendo in controtempo il portiere, nda). A dicembre il presidente Giuseppe Bernardini ha rifiutato un’offerta portata avanti dal Rieti nelle ultime ore del mercato dei dilettanti, ma davanti ad una richiesta di un club professionistico il patron non potrebbe dire di no anche per favorire la crescita sportiva del ragazzo. «Per noi si tratta di un appuntamento importante perché in pochi giorni possiamo curare i contatti con i giocatori che abbiamo in procura e con le società interessate – dichiara l’avvocato Alessio Lazzaro -. E’ una fase cruciale del nostro lavoro e allo stesso tempo una bella esperienza». Tra una chiamata al cellulare, un caffè e una riunione, la scheda di Marinelli è sempre pronta ad uscire dalla borsa per finire sulla scrivania di un direttore sportivo di una squadra professionistica.

Il Collefiorito Basket perde a Viterbo nella seconda giornata di ritorno del campionato di Serie D contro il S.Rosa per 58-45 e si lascia agganciare dai rivali a quota otto punti in classifica. Eppure la seconda parte della stagione regolare era iniziata nel migliore dei modi con la splendida vittoria per 75-73 sulla Futura Sport al termine di una gara combattuta come dimostrato dal punteggio finale. A trascinare i guidoniani contro un Ranalli in stato di grazia, 21 i suoi punti, sono stati De Carolis e Zucca. Il Collefiorito, però, non è riuscito nell’impresa di ripetersi dimostrando di essere ancora troppo ancorato al fattore campo. Ma il campionato deve andare avanti, la graduatoria è corta e le speranze di recupero ci sono tutte. Intanto nel prossimo turno nuova trasferta sul campo dell’Anzio, settimo in classifica con 16 punti. C’è da riscattare una sconfitta di misura subita all’andata per soli tre punti. Il ritorno davanti ai sostenitori del “Volta” è previsto nel turno successivo contro la Fortitudo Anagni, attualmente nona con 12 punti. Due sfide importanti quindi per il futuro dei ragazzi di Umberto Fanciullo. Per quanto riguarda la classifica generale c’è da segnalare il cammino trionfante della capolista Virtus Tsb Cassino: 15 vittorie su 15 incontri e 30 punti. Segue il Sora a sei lunghezze, Lazio terza a otto punti.

Allarme rientrato per Federico Cerone Ore di paura per Federico Cerone, la ragazza e i suoi familiari. Sabato mattina il centrocampista 27enne del Mantova è stato colto da un improvviso malore. Le condizioni del giocatore sembravano essersi aggravate, ma in serata è stato lo stesso Cerone a rasserenare il mondo calcistico con questo messaggio su Facebook: “Volevo tranquillizzare tutti. Ora sto meglio, stiamo facendo degli accertamenti. Un grazie a tutti del pensiero”. La mattinata di sabato 26 gennaio ha fatto vivere ore di apprensione per le condizioni di Cerone, colpito da una crisi compulsiva e per questo motivo trasportato prima al Pronto Soccorso e successivamente trasferito a Brescia al reparto di neurochirurgia. Cerone è nato il 2 novembre 1985 e fin da subito si è messo in mostra per le sue doti calcistiche. Ha giocato nella Primavera della Fiorentina prima di passare al Frascati in Serie D nel 2005/2006. Nei due anni successivi dieci presenze in Serie C tra Lanciano, Melfi e Massese. Il rilancio nelle due stagioni al Guidonia dal 2008 al 2010 con 60 presenze e 28 gol in Serie D e uno splendido secondo posto, miglior piazzamento del club della Città dell’Aria nella sua storia. Le ottime prestazioni in giallorossoblù hanno permesso a Cerone di tornare nel calcio professionistico prima con il Pisa, poi con il Barletta (4 gol in 22 partite nella Lega Pro Prima Divisione nel 2011/2012, nda) e infine, quest’anno nel Mantova, società con la quale ha già disputato 13 partite realizzando un gol in questo campionato. Prima del malore stava trattando con il Treviso per un trasferimento nelle ultime ore di mercato. A Guidonia, esattamente nel quartiere di Colleverde, Cerone conserva amici e parenti. Carattere forte, determinato, Cerone, 182 centimetri per 70 chilogrammi, è un fantasista talentuoso che ha nel sinistro il suo piede preferito.

CALCIO/Il punto sui campionati È crisi nera per il Villanova che perde anche contro lo Sporting Real Pomezia confermando un momento difficile che sembra non avere fine. Il Pomezia di Punzi passa al “Ferraris” con un risultato all’inglese: 2-0. Cade anche il Montecelio contro il Città di Monterotondo, 3-2 il risultato finale. Il cambio in panchina non sembra aver sortito l’effetto sperato in casa gialloblù, anzi. La vittoria continua a mancare anche dalle parti del “Comunale” con il Guidonia che

lancia segnali di ripresa e blocca sullo zero a zero il lanciatissimo Fregene. Un punto importante per gli uomini di Lupi, conquistato in inferiorità numerica per effetto dell’espulsione di D’Alessio dopo 17 minuti di gioco. La giornata passa agli archivi del campionato per la vittoria del Rieti sulla capolista Nuova Santa Maria delle Mole: il distacco si riduce così a soli tre punti. Uno sguardo anche al prossimo turno con il Montecelio pronto a ricevere la visita di un Pisoniano trascinato an-

cora una volta da Boncompagni, mentre Guidonia e Villanova sono costretti a dare il massimo in due trasferte da incubo rispettivamente contro lo Sporting Real Pomezia e la Nuova Santa Maria delle Mole. Continua ad offrire spettacolo, gol ed emozioni la Promozione con il girone C. In testa c’è sempre il Futbolclub con 44 punti, tre in più del Cretone Castelchiodato. Il CreCas risponde al 3-2 della capolista sul Città di Ciampino con il 20 sulla Semprevisa. E’ il 3-3 tra il Real Tbm Zagarolo e la Ser-

pentara Bellegra a far sorridere gli appassionati di calcio. LOTTA SALVEZZA: il Sant’Angelo Romano fa 0-0 con l’Atletico Vescovio e torna a respirare. Perde in casa la Nuova Sanpolese, 1-3 con il Torrenova, mentre il Palombara cede il passo al Ciampino. Nel prossimo turno si rinnova la sfida al vertice: trasferta difficile per il Futbolclub sul terreno del Sant’Angelo Romano, Cretone Castelchiodato nella tana del Città di Ciampino, derby tra il Palombara e la Nuova Sanpolese.


14

XL

SPORT

n. 2 2013

RUGBY/Inizia il 6 Nazioni, ma la squadra tiburtina pensa ad un’iniziativa pasquale

Tivoli Rugby: proiettati nel futuro

È durata una settimana l’illusione della Tivoli Rugby di aver ritrovato lo smalto di una volta. Dopo la splendida prestazione contro il Civita Castellana con la vittoria per 38-12, è arrivata la sconfitta di misura, 28-23, sul campo dell’Anzio. Il campionato dei ragazzi di Damiano Massari prosegue tra alti e bassi e nessuno riesce a darsi una spiegazione. Troppi i problemi mostrati dai tiburtini, i primi posti della Serie C sono lontani. «Ad Anzio abbiamo disputato

la peggior partita stagionale – le parole del presidente Maurizio Piervenanzi -. Sapevamo ad inizio stagione di andare incontro ad un campionato di transizione con un cambio radicale di uomini e di schemi e con l’arrivo di un nuovo allenatore. Il progresso di crescita sta tardando ma dobbiamo continuare a lavorare». Tolta la prima squadra, però, la società tiburtina sta riscuotendo successi su più fronti. «Il lavoro di Cristina Tonna

nelle scuole è molto apprezzato – continua Piervenanzi -. Stiamo avvicinandoci ai più piccoli per far conoscere la nostra realtà e siamo sicuri che nella prossima stagione avremo buoni riscontri. Quest’anno abbiamo aggiunto figure professionali come quella del preparatore atletico Andrea Giocondi e del suo staff. Inoltre stiamo collaborando con la Federazione per un grande evento che darà lustro al comune di Tivoli (per ulteriori info andare sul sito corriperroma.com, nda) e siamo stati invitati ad assistere al 6 Nazioni con biglietti omaggi. In occasione della sfida casalinga contro il Galles sfileremo di nuovo allo Stadio Olimpico di Roma». Prosegue anche l’attività del settore giovanile, molti ragazzi sono stati convocati per le selezioni regionali. In attesa di una rinascita della prima squadra, la Tivoli Rugby è sempre più “presente nel futuro”.

In ciaspole a Subiaco Escursione sulla neve dei monti Simbruini, domenica 3 febbraio tutti in “ciaspole” con l’associazione Centro Sport Fluviali di Subiaco. L’appuntamento è per le 9, a Subiaco, e dopo uno spostamento in auto inizierà l’escursione, circa 4 ore di cammino, per un dislivello di 300 metri. L’attrezzatura richiesta: scarpe da trekking, abbigliamento a strati, acqua e spuntino. Saranno fornite le ciaspole ed i bastoncini.

Relais Tivoli Inn

Ci sono realtà in cui i particolari non sono un dettaglio...

Rugby: domenica al via contro la Francia Pubblico, sponsor, appeal e quella dose fascinosa di tradizione antica che si sposa con uno stile che ha fatto tendenza. L’ovale azzurro viaggia verso dimensioni mai viste. Se poi ci si mette anche il livello tecnico dei ragazzi di Jacques Brunel, reduci dall’esaltante vittoria contro i neozelandesi inserita in un trittico novembrino di rispetto, tanto meglio. Il Sei Nazioni edizione numero 14 traccia una linea di confine tra quello che era l’Italia rugbistica prima dell’ingresso nel torneo più prestigioso d’Europa e quello che “scatena’’ oggi come oggi attrattiva mediatica. La lievitazione è stata costante seppur lenta ma mai come quest’anno - riferisce “AgenziaInforma” - la dimensione commerciale del rugby azzurro - grazie anche ai buoni risultati di Castrogiovanni e compagni - ha raggiunto livelli cosi’ eccelsi da fare invidia anche al calcio, colosso arrugginito e in crisi di identità, credibilità oltre che di spettatori e di messaggi positivi da proporre ai suoi avventori. Sgravata dall’incubo di un Flaminio inadeguato e mai completato e conquistata la fedeltà dell’Olimpico, diventato ormai la culla azzurra e non più quel ‘’catino’’ extra large che sembrava fino a due anni fa impossibile da riempire (“Il Flaminio non basta più’’, è stata la lapidaria confessione del sindaco Gianni Alemanno), la Nazionale adesso è una ‘’macchina’’ commerciale che corre a doppia velocità: la joint venture della federazione con ‘’Coni Servizi’’ intorno all’area Foro Italico, sta raccogliendo i frutti di un gravoso lavoro organizzativo: 35% in più di guadagno in un solo anno, dai 4 milioni del 2012 ai 5 milioni e 300 del 2013. Questo perchè l’indotto del rugby è esponenziale. Per ricavi extrasportivi uno spettatore di rugby equivale a sette del calcio, come ha spiegato il segretario del Coni, Raffaele Pagnozzi, che ha divulgato i numeri e i primati degli eventi rugbistici ospitati nell’area di Foro Italico. Intorno ad una partita gravita un mondo che piace agli sponsor, che sono più orientati verso l’ovale che la palla tonda (Sky è pronta a rinnovare per un altro quadriennio mentre arriva anche il canale radiofonico ufficiale, targato Rtl). E il Comune non disdegna di farne parte e di collaborare attivamente alla funzionalità degli eventi. L’obiettivo per i tre match del torneo casalinghi è di arrivare a 180mila presenze complessive, con una media dunque di 60mila: centomila i biglietti già venduti ma mancano ancora poco meno di 20 giorni all’evento e c’è ancora tempo per raggiungere quello “score”. Per questa edizione si proveranno a spezzare alcuni tabù: Italia-Francia si giocherà di domenica (3 febbraio) con la nazionale che cederà l’azzurro ai transalpini vestendo per la prima volta una casacca tutta bianca, frutto del nuovo sponsor tecnico; Italia-Galles (23 febbraio) sgomiterà tra partite di campionato e di Europa League; Italia- Irlanda (16 marzo) si giocherà alla vigilia della festa di San Patrizio e il comune sarà chiamato ad allestire l’emergenza dato che i cattolici irlandesi la domenica si riverseranno in massa a piazza San Pietro. Sarà uno show e la federazione intende onorarlo nel nome della tradizione: prima del match contro la Francia, l’Olimpico ospiterà circa 400 dei 627 giocatori che hanno rappresentato l’Italia tra il 1929 e il 2012. Verrà loro (o ai figli e nipoti di chi non c’è più) consegnato il cap, tradizionale segno distintivo destinato a quegli atleti che giocano per il proprio paese una partita a livello internazionale. Per crescere e diventare dei colossi mediatici, serve anche lustrare il passato e cullare la tradizione.

Quindicinale per le Associazioni, la Cultura e il Tempo Libero Iscr. Trib. di Roma 403/98 del 6 agosto 1998 Anno XIV - numero 2 del 31 GENNAIO 2013 Editore: Tritype srl - via Pietro Nenni, 5 - Tivoli Direttore responsabile ed editoriale: Piergiorgio Monaco Coordinamento editoriale: Claudio Iannilli, Gianni Innocenti Grafica ed impaginazione: Tritype srl - via Pietro Nenni, 5 - Tivoli Stampa: Europrint Sud srl - Strada provinciale ASI Ferentino (Fr). Chiuso in tipografia il 14 gennaio 2013 Diffusione: 13.000 copie distribuzione gratuita nei principali punti di ritrovo di Tivoli, Guidonia, Castel Madama

Gli espositori dove trovi XL

Il “Relais Tivoli Inn”, situato nel cuore di Tivoli, è caratterizzato da ambienti arredati con estrema cura e ricercatezza, per garantire eleganza, accoglienza e una piacevole ospitalità. Via V. Pacifici 17 (angolo Piazza Garibaldi),Tivoli (RM), 00019 Tel: (+39) 0774 1951004 - Cell: (+39) 333 8530038 - Fax: (+39) 0774 1951100 info@relaistivoliinn.com - www.relaistivoliinn.com

Località Guidonia Guidonia Guidonia Tivoli Tivoli Tivoli Tivoli Tivoli Tivoli Tivoli Tivoli Terme Villa Adriana Villa Adriana Villa Adriana Villa Adriana Villa Adriana Villa Adriana Villa Adriana Villa Adriana Villanova

Indirizzo Tiburtino Shopping Center Via Roma Via Roma Piazza Garibaldi Piazza Palatina Piazza Santa Croce Piazzale Matteotti via Empolitana via P. Nenni 5 viale Tomei, 28/30 via del Barco Centro comm. PAM via Tiburtina Via di Villa Adriana Via Galli via Maremmana Inf. via Rosolina via Rosolina via Serena Via Maremmana Inf.

presso: Ingressi Centro Commerciale Bar Lanciani Pasticceria “La Fiorentina” Libreria Villa d Este Frimm Bar Puzzilli Farmacia Riccardi Gestione Casa Immobiliare Tritype srl Luciani Immobiliare “Pin up café” Itop Farmacia Tornaghi Tabaccheria Teresa Tabaccheria Bar Village Etica Immobiliare De Carlo Immobiliare Tabaccheria Elio Farmacia Tornaghi

CHRYSLER VOYAGER 2.5 LS Tel. 0774336714 - Fax 0774315378 www.xlgiornale.it info@xlgiornale.it

blu anno 2003 km 265.000 distribuzione rifatta AUTOCARRO in buono stato

€ 2.800 tratt. 335 310342


XL

SPORT

31 gennaio 2013

15

CALCIO/Due trionfi, in Coppa Italia alla guida del Colleferro

Mister Baiocco... nel cuore la Tivoli Con due trionfi in Coppa Italia, entrambi alla guida del Colleferro, uno in Promozione ed uno in Eccellenza, il mister di Roviano è entrato nella storia del calcio laziale. Enrico Baiocco, dopo il trionfo del 2011, lo scorso 5 gennaio ha battuto il Boville Ernica raggiungendo uno storico traguardo. «Sono emozioni uniche – ha commentato Enrico Baiocco – veramente difficili da dimenticare. Sono dei momenti che rimarranno indelebili nei miei ricordi, nel modo più assoluto. La vittoria della Coppa Italia ha sempre un fascino particolare, tutto suo. Vincendola si entra nella storia della competizione e della squadra, ma anche nel cuore dei tifosi». «Anche quest’anno – continua il Mister parlando della coppa alzata a Cisterna di Latina neanche venti giorni fa – è stata una cavalcata fantastica. Mi spiace solo per come è finita la gara (gli avversari del Boville Ernica dopo una serie di sviste arbitrali ed espulsioni contestate hanno deciso di abbandonare il terreno di gioco prima della fine dell’incontro, ndg), avremmo voluto avere un ricordo più limpido. L’albo d’oro, comunque, parla chiaro ed è bello». Per la cronaca, dopo la “fuga” del Boville la giustizia sportiva ha decretato il 3-0 a tavolino cancellando dagli

annali le reti di Salvagni e del concittadino di Baiocco, il faro di centrocampo Pedrocchi, che stavano regalando la vittoria al Colleferro. Sempre in tema di sviste arbitrali, durante la carriera il mister di Roviano ha subìto anche dei torti importanti. Alle due vittorie con il Colleferro, infatti, si deve aggiungere anche la finale “scippata” per colpa dell’arbitro nel 2005 quando Baiocco allenava la Cintya Genzano e perse in semifinale contro il Cecchina «Ma quella la considero come una finale raggiunta». «Intanto ci godiamo queste due vittorie – continua Baiocco – che rispecchiano i programmi di crescita della società. Siamo arrivati a questo obiettivo anche grazie al

presidente Talone e al direttore sportivo Angelucci che l’ha assemblata. Una realtà locale, come la nostra, deve ambire a questi traguardi, si deve essere realistici e non fare il passo più lungo della gamba». Si entra, così, in un discorso più ampio che riguarda molti comuni dell’hinterland tiburtino dove il calcio non sta attraversando un momento felice. «Nella nostra zona ci sono per lo più piccoli paesi – commenta il mister – e ci deve essere giustezza nelle cose. Le dimensioni dei comuni contano, si deve ambire al massimo ma poi bisogna essere realistici e gestire bene i fondi e gli impianti a disposizione. A Roviano, per esempio, hanno fatto il passo più lungo della gamba. Prima c’erano più im-

PUBBLICITÀ ELETTORALE

In occasione delle prossime elezioni Regionali e Politiche del 24 e 25 febbraio 2013 la testata XL mette a disposizione, a pari condizioni, spazi pubblicitari per partiti e candidati per le prossime uscite:

14 febbraio (n. 3)

consegna materiale di stampa entro Venerdì 8 febbraio

Gli spazi elettorali e i relativi costi sono i seguenti:

Pagina Intera (a colori) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .€ Mezza pagina (a colori) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .€ 1/3 di pagina (a colori) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .€ 1/4 di pagina (a colori) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .€

400,00 250,00 190,00 150,00

I costi di cui sopra sono al netto dell’IVA

Per info tel. 0774 336714 info@xlgiornale.it

prenditori locali che investivano, ma la storia d’Italia ce lo dice: oggi chiudono fabbriche, negozi e centri commerciali. Nel calcio è uguale, per questo oggi ci sono tante fusioni. Non è semplice amministrare una società. E’ giusto ambire a gestire una società, ma non si può pensare di farlo come le grandi realtà, spendendo le stesse cifre. A Colleffero, per esempio, tre anni fa avremmo potuto chiedere il ripescaggio ma con il presidente abbiamo deciso di non farlo. Volevamo creare delle basi solide, e ci siamo riusciti. Se si spendono soldi per ingaggiare giocatori forti e salvarsi a tutti i costi, non si creano le condizioni per ripetersi nella stagione successiva, anzi ci si mette a rischio fallimento». Esempio lampante di questa crisi è la Tivoli, scomparsa nei meandri della Prima Categoria: «È dai tempi della presidenza di Martella, nell’85, che ogni due o tre anni è cambiata la proprietà. Troppi passaggi e si è lavorato troppo poco sul settore giovanile. Non si è creato nulla. Io ho nel cuore questa squadra, ho giocato per 11 anni a Tivoli, sono stato anche capitano, ma tutti i presidenti non hanno capito che si doveva valorizzare il settore giovanile, che si doveva farlo crescere insieme alla città».

Cristiano Di Loreto, ancora allenatore? VILLANOVA - Non è in bilico la panchina di Cristiano Di Loreto, allenatore del Villanova, almeno secondo il presidente Massimo Armeni. Dopo una partenza sprint, i tiburtini sono andati calando e ora sono in zona play out. Appena cinque i punti che dividono il Villanova dalla retrocessione diretta, tre invece quelli da recuperare sulla salvezza. Domenica è arrivata l’ultima sconfitta contro lo Sporting Real Pomezia al “Ferraris” per 2-0. «Ma il tecnico non si discute, non ha nessuna responsabilità – spiega Armeni -. Purtroppo dai primi di dicembre non possiamo schierare la formazione titolare. L’assenza che pesa di più è quella di Camilli, un attaccante importante per noi e per il nostro gioco perché è capace di creare spazi ai compagni. Siamo sereni e continuiamo a lavorare. Domenica il risultato è stato bugiardo, meritavamo di vincere noi. Loro hanno segnato su un rigore inventato, mentre noi abbiamo sbagliato il nostro. Poi abbiamo preso il raddoppio in contropiede al 94’. Insomma, la fortuna non gira dalla nostra parte». Non si è mosso ancora nulla dall’amministrazione comunale per la gestione del campo. «Attendiamo delle risposte – conclude il presidente Armeni -. A Villanova ci lavoro soltanto e posso dire di aver fatto qualcosa in questo impianto sportivo, ma molte cose sono ancora da fare. Penso ai seggiolini delle tribune per consentire ai tifosi di poter assistere alla gara comodamente seduti, oppure al bar o al campo di calcetto da rifare. Spero di poter proseguire questo progetto».


di Stefano e Giammarco Cazzaniga

TESSUTI E TENDAGGI - CARTA DA PARATI VERNICI - PRODOTTI DECORATIVI

NUOVA A APERTUR

IL TRIONFO DEL RISPARMIO TANTI PRODOTTI DI MARCA A PREZZI INCREDIBILI PRODOTTI PER EDILIZIA • Trattamento e finiture per interni ed esterni • Le Pitture del Benessere • Isolamento Termico • Color Express tintometria del comfort abitativo

TINTE DECORATIVE • Prodotti decorativi • Decorativi perlescenti • Decorativi metallici

• Decorativi per ogni ambiente interno/esterno

STUCCHI • Stucchi per rasare • K2 polvere in pasta • GS stucco in pasta

LAVABILI • Lavabili • Quarzi

• Silossanici • Pitture ai silicati

CARTA DA PARATI TENDE E TESSUTI DI ARREDAMENTO • Tende tecniche a rullo, veneziane, plisses, verticali • Oscuranti e zanzariere

Via Maremmana Inferiore km 1,800 - Villa Adriana 500 mt uscita A24

Tel. 0774 282015


XL giornale 02-2013