Page 1

Libreria Villa d’Este

Distribuzione Gratuita

Sempre a p e r to

Viale Roma, 78 – 00012 Guidonia Viale Tomei, 65 – 00019 Tivoli

TIVOLI  Piazza Garibaldi, 7

tel./fax 0774.332440

Quindicinale per le Associazioni, la Cultura e il Tempo Libero

Anno XVI - Autor. Trib. di Roma 403/98 del 6-8-1998

Tel. 0774 336714

TIVOLI Il degrado di Villa Braschi

Fax 0774 315378

www.xlgiornale.it

Elezioni. Primarie del centro sinistra a Guidonia e definizione delle coalizioni a Tivoli

info@xlgiornale.it

27 febbraio 2014

Sport

Speciale inserto

a pag. 4 e 5

a pag. 2

14

a pag. 11

Rischio declassamento Inviolata, aspettando la conferenza dei servizi

“Non è automatico il declassamento dalla lista dei beni dell’Unesco, certo però che se si realizzasse una lottizzazione nell’area di rispetto di Villa Adriana qualche problema serio ci sarebbe. Se dovesse succedere però, io sarò la prima a sedermi a terra davanti alle ruspe.” Le applaudite parole dell’ex sottosegretario ai Beni culturali ed al paesaggio, Ilaria Borletti Buitoni, pronunciate nelle Scuderie estensi mercoledì 19 Febbraio, davanti agli studenti dei Licei tiburtini, testimoniano l’attenzione a livello nazionale che si sta nuovamente attivando intorno alla Villa dell’Imperatore ed alla sua area di rispetto. Con un sondaggio on-line in italiano e inglese al quale tutti sono invitati a partecipare, in italiano e inglese, attivo sul suo sito fino al 9 marzo, il Ministero dei Beni culturali, ha avviato una indagine conoscitiva sulle sensazioni che potrebbe generare, nell’opinione pubblica italiana ed internazionale, la realizzazione di una serie di palazzine a poca distanza dal sito Unesco. L’indagine contribuirà alla realizzazione del Piano di gestione dei due siti tiburtini iscritti nell’elenco dei beni patrimonio dell’Umanità, che finalmente è in via di realizzazione da parte del Ministero e delle Soprintendenze.

Discarica dell’Involata, raccolta Porta a porta ed emergenza rifiuti nella provincia est di Roma, tutti temi sempre all’ordine del giorno. C’è grande attesa per la conferenza dei servizi per la messa in sicurezza dell’Inviolata prevista per il 26 marzo, prosegue poi senza sosta la raccolta di firme e la petizione dei comitati cittadini. E’ in corso, infatti, la campagna di raccolta firme (sono state superate già le 1.500) dei cittadini da parte del CRA per la chiusura di ogni discarica, contro l’impianto TMB e l’apertura e fruibilità del parco dell’Inviolata. Il prossimo appuntamento sarà a Colleverde di Guidonia in piazza Colleverde alle 15 del 1° marzo. Si inizia a dubitare dell’attuale impianto TMB in grado di prendere il tal quale e che non potrebbe funzionare senza la discarica di servizio (500mila metri cubi) ancora in via di autorizzazione. Al confine con Guidonia Montecelio c’è poi chi prosegue una lotta decennale contro un’altra fonte di inquinamento e un inceneritore, quello della Basf di Case Rosse (Roma), attraverso incontri, assemblee pubbliche e lettere di protesta.

a pag. 6

a pag. 3

VENDI IL TUO VECCHIO ORO nalisa A CHI TI OFFRE DI PIÙ

An

IN OMAGGIO AI NOSTRI CLIENTI CENA PER DUE PERSONE ALLA PIZZERIA

PARCHEGGIO RISERVATO ORARIO NO STOP 8:00-20:00 TIVOLI - via Empolitana 45 tel. 0774 336631


2

XL

TERRITORIO

n. 4 2014

Rifiuti salati, con cumuli di bollette La cronistoria dell’emergenza Tivoli è invasa dalla spazzatura ormai da più di due settimane, prima in attesa che Regione e Comune trovassero una sistemazione per l’immondizia indifferenziata prodotta in città e ora per smaltire l’accumulo. A nulla sono serviti gli appelli ad utilizzare le campane della differenziata per lenire l’emergenza. Non solo, tra le cataste di immondizia accumulate vicino ai cassonetti in questi giorni si è trovato di tutto, segno che l’inciviltà dei tiburtini – e dei cittadini dei comuni confinanti – è senza limite. Resti di cantieri edili, pezzi di carrozzerie di automobili, buste di vetro e plastica, tutto materiale che “nell’indifferenziato” non dovrebbe di finire.

Mentre Tivoli sta ancora facendo i conti con lo “strascico” dell’emergenza rifiuti, causata dalla chiusura dell’Inviolata, presto i tiburtini faranno i “conti” con l’aumento delle bollette della Tares. Intanto, piano piano, la situazione sta tornando alla normalità anche se le operazioni di pulizia vanno a rilento. Ogni giorno, infatti, l’impianto dove viene conferita la spazzatura indica quanti camion possono accedere l’indomani, e non sempre la quantità è tale per poter intaccare le centinaia, oltre 400, di tonnellate accumulate fuori dai cassonetti tentativo di lenire l’aumento stratosferico che avranno le bollette. Il nuovo trattamento dei rifiuti costa il doppio di prima. Dai 90 euro scarsi che richiedeva la discarica dell’Inviolata di Guidonia Montecelio si passa a 178.15. La spazzatura prodotta a Tivoli, infatti, sarà portata in provincia di Frosinone per essere lavorata in un impianto Tmb e poi lo scarto della lavorazione finirà, per ora, in una discarica ciociara. Nel futuro, però, il residuo potrebbe essere portato in Emilia Romagna. I rifiuti prodotti dai tiburtini saranno lavorati nell’impianto della Società ambiente Frosinone di Colfelice che recupererà ed avvierà alla dif-

I costi Nei prossimi mesi, però, cercare di differenziare il più possibile sarà necessario nel

ferenziazione il 55 per cento della spazzatura. Il restante 45%, invece, dovrà essere comunque conferito in una discarica che per ora sarà quella di Roccasecca. Proprio l’individuazione di quest’ultimo sito è stata la causa delle lungaggini. Prima si era pensato alla Toscana, ma all’ultimo momento ci sono stati problemi con le leggi regionali, poi si è “guardato” verso l’Emilia Romagna ma visto il protrarsi dei tempi si è deciso per lasciarla nel frusinate. I “nuovi” costi, però, sono davvero importanti. Dei 178.15 euro a tonnellata: 135.15 servono per il conferimento allo stabilimento Tmb, 30 per il conferimento in discarica dello <scarto> di

Gli scout chiamano a raccolta i tiburtini

lavorazione, 5 per il trasporto, 3.10 per l’ecotassa regionale e 4.5 di benefit ambientale per il comune della discarica. A Tivoli, giusto per fare due conti, si producono ogni giorno circa 80 tonnellate di rifiuti, in un anno circa 30 mila, che vuol dire circa 15 mila euro al giorno, in un anno oltre 5 milioni di euro. Prima, invece, i costi erano di neanche 3 milioni l’anno, poco più di 8000 euro al giorno.

Contributi regionali e porta a porta La speranza per il Comune, l’Asa e soprattutto per i tiburtini, è che la Regione conceda un qualche contributo

per ridurre questi costi ma non sarebbe servito se fosse stata avviata, a tempo debito (nel 2010 era stato approvato il progetto e ci sarebbe stato il finanziamento per lo start up), la raccolta porta a porta. I maggiori costi a cui i cittadini di Tivoli sarebbero andati incontro con quel tipo di differenziata sarebbero stati, molto probabilmente, ben più bassi di quelli che i tiburtini si troveranno a pagare quest’anno. Per questo motivo in Municipio si continua a lavorare alacremente al progetto da presentare in Provincia per avviare il porta a porta. I tempi tecnici però sono ancora lunghi tanto che l’Amministrazione ha dato una nuova proroga all’Asa, altri tre mesi, per il servizio di raccolta dei rifiuti in attesa di poter firmare un contratto pluriennale legato alla nuova differenziata.

Fulvio Ventura

Frana su via dell’Acquoria TIVOLI - Ancora una frana su via dell’Acquoria ed ancora una

TIVOLI - Tutti in piazza per pulire la città, gli scout del gruppo Agesci Tivoli 1 chiamano a raccolta i tiburtini per dimostrare con i fatti che a “Tivoli: noi ci teniamo…e tu?”. L’iniziativa, promossa dalla Comunità Capi del gruppo, sostenuta dal vescovo Mauro Parmeggiani e con il patrocinio del comune di Tivoli, è per domenica 9 marzo, dalle 10 alle 16 in piazza Garibaldi. “Tutti i cittadini tiburtini – spiegano dal Gruppo Scout -, in particolare i giovani, che si sentono interpellati dalla necessità di dare il proprio contributo e la testimonianza di una cittadinanza responsabile e partecipata, sono invitati a prendere parte all’iniziativa. L’appuntamento è alle 9.30 a Piazza Garibaldi, dove sarà montato uno stand informativo. Ci si può iscrivere all’evento mandando un’e-mail all’indirizzo tivoli1@lazio.agesci.it entro lunedì 3 marzo”. “Lo scoutismo – proseguono dal Tivoli 1 - si propone di aiutare, da sempre e in tutto il mondo, la formazione di cittadini liberi e responsabili, solidali, competenti e pronti a servire, in nome dell’impegno che ciascuno scout assume con la Promessa, per ‘lasciare il mondo un po’ migliore di come lo ha trovato’. Al fine di raggiungere questo obiettivo, gli educatori del gruppo scout hanno progettato questo evento, che vuole essere un’utile occasione per testimoniare la volontà di contribuire alla costruzione del bene comune, oltre che per sensibilizzare al rispetto dell’ambiente e lanciare un segnale alle istituzioni che, per prime, dovrebbero aver cura del decoro della città”.

volta la strada chiusa. A distanza di neanche un mese dallo smottamento che aveva interessato il tratto di strada dopo il ponte, in direzione Campolimpido, lunedì scorso è crollato un masso prima dell’ingresso della centrale idroelettrica. A scopo precauzionale la polizia locale ha provveduto a chiudere la strada da via di Paterno in attesa della rimozione del masso e, soprattutto, della messa in sicurezza.La frana è avvenuta nella tarda mattinata di lunedì e gli agenti dellapolizia locale, insieme ad un tecnico del Comune, hanno subito effettuato un sopralluogo ed è stata confermata la pericolosità della situazione. Dalla parete di tufo si sarebbero staccati due massi. Ora si stanno cercando i proprietari dell’area per fargli eseguire i lavori. forse in questi casi sarebbe stato opportuno aprire il pass di via del Colle a tutte le auto.... @ Notizialocale.it

L’abbandono di Villa Braschi TIVOLI - Quello di Villa Braschi è, senza ombra di dubbio, il più bel parco pubblico di Tivoli, rappresenta un polmone verde al confine con quello che, a contrasto può, per la sua parte maggiore, essere definito un pessimo esempio di insediamento urbanistico. Un quartiere dove vivono circa diecimila abitanti, privo di parcheggi, senza marciapiedi e senza una piazza. Nessun luogo di aggregazione. Il parco, un tempo appartenuto all’ordine dei Gesuiti e poi passato di proprietà alla famiglia del duca Luigi Onesti Braschi, conserva le tracce di quello che fu uno splendido orto botanico con specie arboree autoctone, piante esotiche e fontane. L’edificio centrale, che ora ospita scuole fu, come riporta Franco Sciarretta nel suo “Viaggio a Tivoli”, prima convento e poi casa generalizia dell’Ordine. Come accade a tutti i luoghi pubblici tiburtini, il parco è in uno stato di abbandono, non riceve manutenzione, se non quando i rami pericolanti degli alberi minacciano di cadere sulle persone che in gran numero, durante le belle giornate, lo affollano.

Con il sole, la pista di pattinaggio, le aree verdi, quel che resta dei giochi, si riempiono di bambini. Il loro vocio però non riesce a distogliere lo sguardo dai resti degli atti di vandalismo e dal terreno dove si mettono i piedi, poiché, nonostante l’area riservata ai cani e le regole della convivenza civile, le deiezioni sono sparse ovunque. Nessun controllo nel parco, nessuno chiude a sera i cancelli, campo libero per le scorribande degli imbecilli. L’unica area verde del quartiere sta seguendo il cammino di una città che si sta perdendo e sta smarrendo anima e storia. Continuano a morire gli alberi pregiati, le splendide palme sono rimaste vittima una ad una del Punteruolo rosso. L’ultima amministrazione del sindaco Gallotti non si è minimamente occupata di esse. Dopo l’affissione di un manifesto che riportava il testo dell’ordinanza con gli obblighi ai privati di rispettare le procedure per il taglio e lo smaltimento di foglie e tronchi delle palme, il primo a non adeguarsi è stato proprio il Comune. La conseguenza è stata la scomparsa di esem-

plari importanti, per anzianità e varietà. L’ultimo, secco, mostra ancora la desolazione delle sue foglie cadenti e prima o poi franerà desolata-

mente a terra. Un esempio negativo per tutti gli alunni di quelle maestre che insegnano loro a rispettare l’ambiente e gli alberi in particolare.

Ma non solo il verde, a terra, in frammenti, la targa che ricorda l’albero dedicato ai bambini nati nel 2006. In fondo al parco, è devastato dalle scritte murali, il piccolo edificio che ospitava il monumento di Elverio Veroli dedicato alle vittime civili della seconda guerra mondiale, anche esso distrutto dai vandali. Tra tre mesi saranno trascorsi settanta anni dal tragico

bombardamento che costò alla città centinaia di vittime ed un mare di macerie. Chissà che al Comune, al quale da anni sembra superfluo assicurare la chiusura notturna dei cancelli del parco ed il controllo saltuario della Polizia locale, venga in mente di rendere dignità, se non al Parco Braschi, almeno a quel piccolo edificio. Gianni Innocenti


XL

POLITICA

27 febbraio 2014

3

Inviolata, aspettando il 26 marzo La conferenza dei servizi “Su richiesta dell’Arpa Lazio (Agenzia regionale protezione ambientale), l’amministrazione comunale di Guidonia ha rinviato ufficialmente la conferenza dei servizi, prevista per il 18 febbraio” al 26 marzo. La conferenza era stata convocata a Palazzo Guidoni per accertare lo stato di inquinamento ed approvare il piano di bonifica e messa in sicurezza della discarica di Guidonia in località Inviolata. “COMPRENDO LA NECESSITÀ di approfondire le problematiche tecniche, ci sono però questioni che debbono avere la massima attenzione – ha dichiarato il sindaco di Guidonia Montecelio, Eligio Rubeis – I provvedimenti sull’Inviolata per me hanno avuto priorità assoluta, tanto da arrivare ad emettere un’ordinanza urgente e contingibile che chiudesse l’Inviolata già dal 12 febbraio. Del resto in termini temporali c’è da considerare anche che l’impianto di Tmb, di cui Zingaretti ha annunciato l’entrata in funzione per la metà del mese prossimo e che deve comunque accogliere rifiuti già differenziati come prescrive la legge, insiste su un’area attigua a quella della discarica. Non pensi Zingaretti che esso può intraprendere l’attività prima di aver dichiarato lo stato di inquinamento della discarica e di aver concordato le misure da mettere in campo per garantire la salute pubblica”. IN QUESTE SETTIMANE è stato anche rimesso in discussione l’impianto Tmb. “Il Tmb poi a noi neanche serve. Guidonia Montecelio – ha detto il sindaco - , che ha raggiunto quasi il 75 per cento di raccolta differenziata, ha già trovato una soluzione alternativa ed è immune allo stato di emergen-

za smaltimento rifiuti che affligge in questi giorni i comuni dell’Ato che ancora non hanno raggiunto livelli accettabili di raccolta differenziata”. La chiusura della discarica dell’Inviolata, voluta dal sindaco a partire dal 13 febbraio, ha avuto come conseguenza la necessità per i 49 comuni dell’Ato di trovare soluzioni alternative e questo ha fatto sì che i costi siano destinati a lievitare portando i comitati cittadini a scrivere una lettera aperta a tutti i sindaci del bacino: “Caro sindaco, ora l’extracosto lo paghi tu”. Viste le “acclarate inettitudini amministrative di sindaci e di intere Amministrazioni comunali - a cominciare dagli assessori all’Ambiente ed ai Rifiuti - in merito alla gestione degli RSU (rifiuti solidi urbani) – si legge nella lettera le Amministrazioni del nostro ATO 3 non sono state in grado di organizzare una ben che minima percentuale accettabile di raccolta differenziata “porta a porta”. DA CIRCA OTTO ANNI, la Provincia di Roma mette a disposizione delle Amministrazioni comunali, che vogliano rendere efficiente il proprio servizio di gestione dei rifiuti urbani ricorrendo alla raccolta PaP, sostanziosi contributi che vanno a coprire gli “extracosti” affrontati per il lancio del progetto e del primo anno di gestione. “Oggi ci ritroviamo, dopo la prevista ordinanza di chiusura (per ora) della discarica dell’Inviolata, per esaurimento degli spazi disponibili, da parte del sindaco di Guidonia Montecelio, in piena “emergenza rifiuti”. Quasi nessuno si è dotato di “isole ecologiche”. Nessuno ha realizzato un impianto di compostaggio. Nessuno ha guardato al di là del proprio naso, contento di portare i propri rifiuti indifferenziati a pochi chilometri di distanza, all’Inviolata di Gui-

Bando assistenza agli anziani GUIDONIA - Il Comune di Guidonia Montecelio, in qualità di Ente Capofila dei Comuni del Distretto SocioSanitario RMG2, in collaborazione con la Azienda U.S.L. RMG – 2 indice una procedura aperta ad evidenza pubblica per l’affidamento del servizio Distrettuale di “Assistenza Domiciliare Integrata per Anziani”, a vantaggio dei Comuni di Guidonia Montecelio, Marcellina, Monteflavio, Montelibretti, Montorio Romano, Moricone, Nerola, Palombara Sabina e Sant’Angelo Romano. Importo a base d’asta: € 848.360,67 (oltre IVA come per legge), Importo annuo € 282.786,89 (oltre IVA come per legge). Durata: 36 mesi, con decorrenza dalla data di sottoscrizione del relativo contratto. CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE: offerta economicamente più vantaggiosa.Soggetti ammessi: cooperative sociali, consorzi di cooperative e imprese, anche in forma associata operanti nel settore dei servizi alla persona, che siano iscritte alla C.C.I.A.A. per l’attivi tà oggetto dell’appalto. PARTECIPAZIONE: le offerte, redatte secondo quanto previsto nel bando e nel disciplinare di gara, a pena di esclusione, dovranno pervenire mediante servizio postale o a mezzo di Agenzia di recapito autorizzata o a mano, in busta chiusa debitamente sigillata, riportante al suo esterno l'indicazione del concorrente e la dicitura “Procedura aperta ad evidenza pubblica per l'affidamento del servizio Distrettuale di Assistenza Domiciliare Integrata per Anziani” al Comune di Guidonia Montecelio – Area V Politiche Sociali – Via Numa POmpilio 37-39 00012 Guidonia Montecelio (RM). LA SCADENZA è fissata entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 24.03.2014. Informazioni sul presente bando ci si può rivolgere all’Ufficio di Piano ai seguenti numeri: tel. 0774 – 301417-418/420 Fax 0774-301441 e-mail pianodizona.rmg2@libero .it

riali (metalli, carta e cartone, plastiche, vetro ecc.), “compostare” la parte umida differenziata in casa e rivenderla e, se qualcosa fosse rimasto, la colpa sarebbe evidentemente stata dell’industria produttrice e del distributore ma non del cittadino”.

Discarica dell’Inviolata, raccolta porta a porta ed emergenza rifiuti nella provincia est di Roma, tutti temi sempre all’ordine del giorno. C’è grande attesa per la conferenza dei servizi sulla messa in sicurezza dell’Inviolata prevista per il 26 marzo, prosegue poi senza sosta la raccolta di firme e la petizione dei comitati cittadini. E’ in corso, infatti, la campagna di raccolta firme (sono state superate già le 1.500) dei cittadini da parte del CRA per la chiusura di ogni discarica, contro l’impianto TMB e l’apertura e fruibilità del parco dell’Inviolata. Il prossimo appuntamento sarà a Colleverde di Guidonia in piazza Colleverde alle 15 del 1 marzo 2014. Si inizia a dubitare dell’attuale impianto TMB in grado di prendere il tal quale e che non potrebbe funzionare senza la discarica di servizio (500mila metri cubi) ancora in via di autorizzazione. Al confine con Guidonia Montecelio c’è poi chi prosegue una lotta decennale contro un’altra fonte di inquinamento e un inceneritore, quello della Basf di Case Rosse (Roma), attraverso incontri, assemblee pubbliche e lettere di protesta donia, dentro un Parco naturale archeologico, a “soli” 90 euro a tonnellata”. UNA LUNGA E DETTAGLIATA LETTERA che mette nero su bianco la volontà dei cittadini ben disposti a fare la differenziata: “Ora l’extracosto lo pagate voi”. “Oggi – scrivono - ci ritroviamo senza raccolta differenzia-

ta “porta a porta”, con conseguente ed inevitabile aggravio dei costi di conferimento dei rifiuti indifferenziati che produciamo, da portare a molti chilometri di distanza (Colfelice, provincia di Frosinone), a 165 euro a tonnellata. Eppure, sarebbe stato semplice: ridurre la produzione di rifiuti, differenziare, rivendere i mate-

Non solo Inviolata, a due passi c’è la Basf Un incontro pubblico a settimana per sensibilizzare tutti i cittadini e una mail di protesta a tutti gli uffici competenti “contro l’autorizzazione rilasciata alla ditta Basf a bruciare 1600t/anno di rifiuti tossici, di cui 850t/anno pericolosi, nel suo stabilimento in via di Salone 245”. “Le numerosissime abitazioni civili – dicono al comitato - ormai non possono più convivere con la Basf, unica Azienda Chimica “pesante” di tutto il territorio”.

Le richieste I residenti chiedono “Al Sindaco Ignazio Marino, quale tutore per legge della salute pubblica, di sollecitare presso la Provincia una revisione dell’AIA e dei suoi aggiornamenti per annullare le recenti gravi autorizzazioni concesse e nel contempo, chiedono di istituire una Commissione d’inchiesta per accertare le responsabilità degli Assessorati competenti, Ambiente e Salute, della vecchia Amministrazione ed eventualmente anche della sua. Nella mail si chiede anche di “emettere un’ordinanza di sospensione dell’attività di combustione dei rifiuti tossici e pericolosi a via di Salone fino a quando non sia stato stabilito e messo in atto un piano efficace di monitoraggio perma-

nente integrale nell’area artigianale attigua allo stabilimento ed alle case con lo scopo di salvaguardare la salute dei Cittadini”. Anche l’aspetto sanitario va approfondito e i comitati chiedono di “promuovere un serio riesame e aggiornamento delle indagini epidemiologiche per causa di morte e per malattia sulla popolazione di Case Rosse e Settecamini, nonché sui lavoratori della Basf e avviare un monitoraggio attraverso il registro tumori del territorio ed un bio-monitoraggio sulla popolazione attigua allo stabilimento”.

L’impianto va delocalizzato Tra gli obiettivi ci deve anche essere la delocalizzazione dell’inceneritore o dello stabilimento della Basf come obiettivo ormai ineludibile, per la norma, sancita dal regolamento comunale, che un’Industria insalubre di I Classe debba stare ad una distanza superiore ai 200 metri se non maggiore, come in questo caso, per l’attività di incenerimento di enormi quantità di rifiuti anche pericolosi”.

La raccolta difirme E’ in corso la campagna di raccolta firme (sono state superate già le 1.500) dei cittadini da parte del CRA per la chiusura di ogni discarica, contro l’impianto TMB e l’apertura e fruibilità del parco dell’Inviolata. Il prossimo appuntamento sarà a Colleverde di Guidonia in piazza Colleverde alle 15 del 1 marzo 2014. Michela Maggiani

Regione: proroga di un anno per Piano Paesistico La Regione Lazio avrà un altro anno di tempo, fino al 14 febbraio 2015, per approvare il Piano territoriale paesistico (Ptpr). Il Consiglio regionale ha approvato una modifica della legge regionale che regola la pianificazione paesistica. In pratica, come ha spiegato l’assessore Michele Civita, si tratta di una proroga delle norme di salvaguardia che tutelano il territorio, in attesa della definitiva approvazione del Ptpr. ‘’A dicembre abbiamo raggiunto un accordo con il ministero dei Beni Culturali che dà tempi certi per la definitiva approvazione - ha spiegato Civita Con questa norma abbiamo un altro anno di tempo’’. Civita ha anche spiegato che nei cinque giorni trascorsi dalla scadenza provista originariamente alla proroga approvata oggi valgono comunque le norme previste dagli altri strumenti urbanistici e

anche dallo stesso Ptpr adottato il 14 febbraio 2008. Devid Porrello (M5S), nel suo intervento, ha ricordato che ‘’questa norma era stata inserita in altre leggi, di cui pero’ non si e’ riusciti a calendarizzare la discussione in aula. La Regione deve rispettare le scadenze previste e approvare finalmente il Piano territoriale’’. Porrello, infine, ha parlato dei rischi che, malgrado le assicurazioni fornite dall’assessore, a suo avviso esistono nel periodo di ‘’vacatio legis’’ dal 14 febbraio a oggi, per tutti quei beni vincolati soltanto dal Ptpr. Francesco Storace (La Destra-An) ha parlato della necessita’ ‘’di non lasciare zone d’ombra’’. E ha chiesto all’assessore ulteriori chiarimenti: ‘’Perche’ la giunta è arrivata cosi’ tardi? La scorsa settimana e’ stata occupata l’aula da parte del M5S, vorrei capire se c’era davvero il rischio di una

devastazione del territorio’’. Giancarlo Righini (FdI) ha ricordato l’iter seguito dalla proposta di legge e in particolare ha parlato di ‘’inspiegabile ritardo nella convocazione del Consiglio regionale. Ho avuto pareri che mi hanno confermato che in questi giorni una parte del nostro territorio e’ rimasta senza tutela’’. Secondo Giuseppe Simeone (Pdl-FI): ‘’Invece di impegnarci in questa discussione, noi dobbiamo arrivare a una sola legge che tuteli l’ambiente, approvando il Ptpr in tempi rapidi’’. ‘’Mi fido delle rassicurazioni date dai tecnici - ha dichiarato Cristiana Avenali (Per il Lazio) - L’importante e’ arrivare ad approvare il Piano, non una proroga’’. L’assessore Civita, nella replica, ha ribadito che ‘’il nostro territorio e’ garantito da diverse norme, in attesa dell’approvazione del Ptpr’’. Secondo Civita, insom-

ma, nessun rischio malgrado la vacatio legis: ‘’Chiederemo comunque ai Comuni l’accesso agli atti - ha concluso - per verificare che non ci sia stato nessun comportamento sbagliato’’. Un emendamento presentato dalla giunta norma comunque la fase dal 15 febbraio all’entrata in vigore della norma approvata oggi, ‘’in maniera da superare - ha spiegato Civita - ogni tipo di dubbio’’. Approvato anche un emendamento presentato dal M5S che stabilisce l’efficacia retroattiva della legge dal 14 febbraio 2014. Voto favorevole, infine, anche su un ordine del giorno, presentato dai consiglieri del M5S, con il quale si impegna la giunta a predisporre gli atti necessari per arrivare all’approvazione del Ptpr entro il 14 febbraio 2015.


4

XL

TERRITORIO

n. 4 2014

Elezioni Tivoli: si scende in campo Si chiude con Pino Proietti il progetto delle per le liste civiche Comincia a comporsi il domino dei candidati e delle alleanze in vista delle prossime elezioni amministrative del 25 maggio. Dopo mesi di incertezze, di riunioni, di “fughe di notizie” e di smentite, si stanno piano piano delineando gli schieramenti che si contenderanno Palazzo San Bernardino. A sinistra è ufficiale da giorni la candidatura di Manuela Chioccia per il Pd. Certo, e si sapeva da tempo, che il Movimento 5 Stelle correrà da solo ed ora è stato scelto anche il candidato, in attesa dell’ufficializzazione, che sarà Carlo Caldironi. Lo scorso fine settimana, poi, sono state sciolte anche le ultime riserve ed il terzo candidato sindaco potrebbe essere Giuseppe Proietti che guiderà una coalizione composta esclusivamente da liste civiche. L’armata di Proietti, tiburtino doc e già segretario generale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali oltre che presidente della società in house del Mibac Ales (Arte lavoro e servizi), avrà l’appoggio di Viva Tivoli, lista capitanata da Urbano Barberini e Gianni Innocenti, oltre che Una Nuova Storia, Progetto Tivoli di Andrea Napoleoni, Tivoli Mia di Riccardo Luciani e Movimento Tivoli Terme con Salvatore Ravagnoli. La sua candidatura sarà ufficializzata. Vengono smentite trattative con il movimento Alleanza per Tivoli, mentre è aperto il dialogo con altre realtà civiche provenienti dal mondo delle associazioni e delle realtà territoriali. Restano ora da sciogliere dei

Intervista ad Andrea Napoleoni di Progetto Tivoli

nodi, ovvero il percorso di Sel e del Centro Democratico – che al momento prosegue nel cammino di La Città in Comune. Nel centrodestra, invece, regna ancora un po’ di confusione. Fervono gli incontri tra i possibili alleati, Forza Italia, Nuovo Centro Destra e Fratelli d’Italia, e stanno cominciando ad intervenire anche i vertici provinciali e regionali. Per i primi di marzo i nodi potrebbero essere sciolti ma ad oggi sembra che la situazione sia la stessa di due settimane fa. Forza Italia deve, nei comuni più grandi, per volere del “capo” Berlusconi, esprimere una candidatura, per forza interna al partito. Sembra scartata, al momento, la pista della società civile. Si guarda, quindi, tra gli esponenti dei partiti tiburtini. In lizza ci sarebbero sempre i nomi di Vincenzo Tropiano, Laura Cartaginese e Federica Mondani. Ogni colpo di

Il prof. Giuseppe Proietti

Pagina cura di Fulvio Ventura

Il Professor Proietti si presenta Sabato 28 Febbraio alle ore 15,30, nelle Scuderie estensi, il progetto delle Liste civiche tiburtine che ha scelto come proprio rappresentante il professor Giuseppe Proietti, ha convocato una conferenza stampa per comunicarne ufficialmente ai giornalisti locali della carta stampata, dei quotidiani on-line e delle televisioni, la candidatura a Sindaco di Tivoli. A Marzo Giuseppe Proietti, la cui grande esperienza amministrativa è rintracciabile al link http://www.ales-spa.com/includes/php/file/view.php?codice=402, si presenterà ufficialmente alla città, ed illustrerà le linee programmatiche sulle quali sta già lavorando, grazie anche ai contributi che gli stanno fornendo le liste civiche che lo sostengono.

E “Wiva Tivoli” parla di programma Sabato 28 Febbraio alle ore 17, nelle Scuderie Estensi, Urbano Barberini, portavoce del Movimento civico Wiva Tivoli, che fa parte del Progetto a sostegno della candidatura a Sindaco del Professor Giuseppe Proietti, illustrerà le prime linee guida programmatiche che poi saranno sottoposte al candidato Sindaco. I temi sui quali la manifestazione ha scelto di confrontarsi pubblicamente con i tiburtini sono di grande attualità: Bilancio comunale, Rifiuti, Mobilità, Acque Albule, Riqualificazione urbanistica.

Carlo Caldironi per M5Stelle Con una nota il M5S di Tivoli ha annunciato la squadra per le prossime elezioni. “Il MoVimento 5 Stelle di Tivoli è fiero ed orgoglioso di poter annunciare d’aver individuato, previa approvazione dello staff nazionale di Beppe Grillo, i candidati che ci guideranno, con la trasparenza e l’onestà che ci contraddistingue, verso le prossime elezioni comunali, che si terranno nella primavera di quest’anno. Carlo Caldironi (nella foto), candidato Sindaco, attivista di comprovata militanza e fondatore del Movimento 5 Stelle di Tivoli, l’architetto Luigi Armando Gemmo, noto professionista ed insegnante di elevato spessore culturale nel ruolo di capolista e Paolo Stefani, ingegnere di grande esperienza, il quale ricoprirà la carica di vice-portavoce, saranno le nostre guide verso un comune obiettivo, prefissoci da molto tempo. Questi uomini rappresenteranno il MoVimento, la cittadinanza e si faranno carico di onorare gli ideali ed i principi della politica sana, partecipativa, finalmente pulita che tutti noi vorremmo vedere e che, al di fuori d’ogni dubbio, meritiamo. Prepariamoci tutti assieme: Tivoli è anche vostra, difendiamola contro i soprusi e l’abbandono che, Fatti avvenimenti opinioni al giorno d’oggi, la feriscoLa tua città sul web no quotidianamente. La presentazione dei canArea Tivoli L’informazione didati e della lista avverrà Nomentana Guidonia quotidiana il giorno 16 marzo alle Valle Montecelio nei territori di: dell’Aniene Scuderie Estensi, in Piazza Area Sabina Empolitana Garibaldi, Tivoli”. www.notizialocale.it

Alleanza delle liste civiche, Andrea Napoleoni di Progetto Tivoli spiega il nuovo progetto che potrebbe essere presentanto a giorni. CHE PROGETTO E’ QUESTO DELLE LISTE CIVICHE Occorre premettere che la lista civica “Progetto Tivoli” è nata nel 2008 raccogliendo il desiderio di alcuni cittadini e cittadine che volendosi impegnare per la Città in una competizione elettorale hanno scelto una lista civica per mantenersi equidistanti dai partiti. Nel 2010 si propone come unica vera alternativa ai due grandi blocchi di centrosinistra e di centrodestra riuscendo ad ottenere un risultato molto al di sopra delle aspettative certamente dovuto

info@notizialocale.it

alla serietà dei candidati e delle proposte programmatiche concrete e realizzabili. Dopo le disastrose esperienze di governo PD e PDL fallite prematuramente e che ci hanno visto fieramente all’opposizione di due modelli di gestione della cosa pubblica a dir poco scandalosi, abbiamo voluto tentare un coordinamento delle liste civiche esistenti dialogando con tutti e cercando di creare una rete civica che raccogliesse il meglio delle realtà sociali tiburtine, indipendentemente dal loro credo politico. Abbiamo quindi avviato un rapporto di collaborazione molto stretto con Tivoli Mia e con il Movimento Tivoli Terme e contestualmente attivato un canale di comunicazione con Wiva Tivoli che ha Urbano Barberini come portavoce. COME E’ NATO? Ci siamo da subito resi conto che sulle problematiche della città avevamo una identica visione, sia in termini di responsabilità del passato che di proposte concrete per la loro risoluzione. Avevamo proposto le primarie tra le liste civiche aderenti al progetto (sarebbe stata la prima esperienza nazionale in tal senso) ma non sono state necessarie in quanto il nostro desiderio era quello di trovare la migliore figura possibile come candidato sindaco e fortunatamente per tutti i movimenti civici e per la Città abbiamo individuato unanimemente il Prof. Giuseppe Proietti quale autorevole interprete di questo sogno: uscire dalle logiche spartitorie e predatorie dei

partiti locali per restituire la città ai cittadini ed in particolare per restituire dignità e speranza alle nuove generazioni. COME SIETE ARRIVATI A PROPORRE LA CANDIDATURA A GIUSEPPE PROIETTI? Il Prof. Proietti è stato sollecitato negli anni passati da quasi tutti i soggetti politici ad impegnarsi nelle competizioni elettorali (rifiutando con garbo ogni invito per dedicarsi alla sua attività professionale) poiché ha dimostrato, in decenni di duro lavoro ai vertici dell’Amministrazione dello Stato, una straordinaria attenzione per le sorti della nostra Città. Una figura autorevole da un punto di vista culturale, scientifico, amministrativo e soprattutto sociale che rappresenta l’ultima speranza per Tivoli. Siamo in attesa, molto fiduciosi, di un pronunciamento ufficiale anche se riteniamo che il Prof. Proietti accetterà la proposta poiché non intende abbandonare la sua Città ad un destino inesorabile: essere di nuovo lasciata in mano a chi ha contribuito a devastarla. Noi confidiamo nel buon senso della gente che ha accumulato rabbia contro la classe politica locale, rea di aver portato la Città ad un livello di degrado intollerabile. Ebbene soltanto un candidato vero, autonomo, di grande esperienza e di provato rigore morale può far tornare Tivoli al suo splendore ed al benessere di alcuni decenni fa.

Manuela Chioccia per il PD Quali sono i punti più importanti del nuovo programma? In attesa di delineare con gli alleati e con i cittadini un programma definitivo, sono state poste le basi per il progetto che il Partito Democratico vuole realizzare per rilanciare Tivoli. Bisogna partire dal rilancio del turimo, dove è necessario un potenziamento del consorzio Tivoli Incoming e la promozione della conversione degli immobili a destinazione alberghiera e di albergo diffuso. Indispendabile, poi, lavorare sul sociale, ponendo massima attenzione alle pari opportunità, ai servizi alla persona con una organizzazione dei servizi e la riunificazione della gestione dell’assistenza. Vogliamo combattere il degrado dei quartieri della città, in special modo di quelli periferici. Puntare con decisione, in questi tempi di crisi, sullo sviluppo dell’edilizia residenziale agevolata di iniziativa pubblica e privata. Agevolare e favorire la le associazioni culturali e sportive. Rilanciare gli impianti

sportivi comunali valutando l’efficienza delle concessioni poste in essere. Serve un rilancio l’Asa che può passare solo attraverso l’introduzione del porta a porta e la realizzazione di un impianto per il trattamento dei rifiuti differenziati. Altro punto importante del programma del Pd la delocalizzazione della Nathan la realizzazione in quella zona di un parco archeologico. La nuova amministrazione che problemi sarà chiamata ad affrontare? Tivoli sta vivendo un momento di assoluta emergenza, ci sono criticità in ogni settore. Tre anni di “non governo” hanno segnato profondamente la città e i nuovi amministratori saranno chiamati, da subito, a scelte importanti. A sistemare i conti lasciati in “disordine” ci ha pensato il Commissario Prefettizio, ma servirà un intervento forte sulle società partecipate, sulla gestione degli impianti sportivi, sui servizi sociali, sul turismo che sta registrando un mo-

mento di flessione, sul rilancio occupazionale del territorio. Il Comune dovrà anche farsi carico di battaglie con gli Enti preposti per migliorare il trasporto pubblico, la sanità, la sicurezza. Che caratteristiche dovrà avere la nuova amministrazione? La nuova amministrazione dovrà essere per prima cosa coraggiosa. I problemi non si risolvono da soli né si possono fare solo le scelte meno dolorose per paura di scontentare l’elettorato. I problemi di Tivoli sono tali che bisogna affrontarli con convinzione guardando al bene della Città e non al consenso popolare. Altrimenti rischiamo di trovarci come in questi giorni con Tivoli piena di rifiuti e con il rischio di aumenti elevatissimi delle bollette Tares perché non è stata avviata, a tempo debito nel 2010, la raccolta porta a porta. Il futuro governo della città dovrà essere lungimirante, dovrà razionalizzare le risorse e impegnarsi fortemente per ottenere quanti più finanziamenti possibili.


XL

TERRITORIO

27 febbraio 2014

5

Primarie a Guidonia ...i candidati Giorgio La Bianca

Claudio Pauselli

Domenico De Vincenzi

C’è grande attesa per le primarie del centro sinistra per eleggere il candidato sindaco alle amministrative di maggio. L’appuntamento per votare è per il 9 marzo, dalle 8 alle 20, in tutti i centri anziani del Comune di Guidonia Montecelio. A sfidarsi ci sono Domenico De Vincenzi (Pd), Giorgio La Bianca (Pd), Claudio Pauselli (Pd), Beniamino Turilli (Sel); ultimo ad entrare in scena Fabiano Valelli (Udc). Il vincitore se la dovrà vedere con il sindaco di centro destra uscente, Eligio Rubeis, sostenuto da Forza Italia e dal Nuovo Centro Destra e che è riuscito a terminare il suo quinquennio. Le forze di governo stanno attraversando una fase di riorganizzazione interna dopo la divisione del PDL in Fi e NCD. Scambio di testimone alla guida del gruppo consiliare: Alberto Morelli va a sostituire Mario Valeri come capogruppo. Nel NCD è sempre Michele Bianco a guidare i suoi in consiglio e allo stato attuale Fi e NCD hanno lo stesso candidato sindaco nonostante qualche piccola tensione in queste ultime settimane.

Fabiano Valelli

Beniamino Turilli

Acque Albule: disputa a colpi di carte bollate A colpi di “carte bollate”, dalle aule dei tribunali sono arrivate importanti novità nel braccio di ferro tra Comune e Acque Albule, o meglio tra Comune e socio di minoranza della società partecipata. L’ultimo round finisce in sostanziale pareggio con una vittoria per parte, anche se quella del Municipio per ora è solo provvisoria. BLITZ “FERRAGOSTANO” NEL CONSIGLIO D’AMMINISTRAZIONE Il Tribunale di Roma ha sospeso la nomina del nuovo consigliere del Cda delle Terme dell’11 agosto. Il Comune, dopo aver inviato una memoria che non ha avuto effetti, si è opposto alla nomina di Alessandra Tombesi, in sostituzione di Francesco Di Romano che era nominato dall’allora sindaco Gallotti. Una revoca arrivata dopo numerose prese di posizione del consigliere contro la vendita degli appartamenti di piazza Catullo. Il Commissario Prefettizio, che definì “colpo di mano” la decisione dei soci di cambiare il Cda la domenica prima di Ferragosto, a dicembre aveva impugnato l’atto e, per ora, ha avuto ragione. Nella convocazione dell’assemblea, infatti, figurava all’ordine del giorno solo la revoca di un consigliere e non la nomina del sostituto. Così la Terza Sezione Civile del Tribunale di Roma ha concesso una sospensiva, lo scorso 10 febbraio, per “difetto assoluto di informazione”. In attesa che lo stesso Tribunale entri nel merito della vicenda, per ora la Tombesi non ha più poteri. La decisione sarebbe stata presa anche perché la nomina non è necessaria per il funzionamento dell’organo di amministrazione della società e perché avvenuta ledendo il diritto dei soci ad una corretta informazione.

patti non fossero validi, in quanto rinnovati con una delibera di giunta e non di consiglio, “ma gli arbitri – prosegue Terranova – hanno confermato che sono stati validamente rinnovati. Dopo che il consiglio comunale aveva approvato la vendita, i patti potevano essere rinnovati

Legittima, invece, risulta essere la revoca di Di Romano. “Finalmente – ha commentato il commissario prefettizio Alessandra De Notaristefani di Vastogirardi - il tribunale ha accolto le motivazioni del nostro ricorso. In quel blitz agostano avevano effettuato una nomina senza prima indicarne la volontà nell’ordine del giorno. Siamo contenti che il giudice abbia riconosciuto questa evidente lesione dell’interesse del socio di maggioranza a partecipare alle decisioni sulla composizione dell’organo amministrativo e ad essere rappresentato nel Cda. Ora ci riserviamo con i nostri legali di valutare il proseguo”. “Non è vero che l’attività del Cda può proseguire anche senza un membro – replica Bartolomeo Terranova, componente del consiglio d’amministrazione in rappresentanza della Sirio Hotel, il socio di minoranza – alcune decisioni, come la vendita degli immobili, devono essere prese all’unanimità e si intende l’unanimità dei tre consiglieri, come specificato ai tempi dell’amministrazione Baisi e confermato durante quella di Gallotti. La sospensione della Tombesi, quindi, ci può causare dei problemi. Quando era in carica Di Romano, il consigliere o non partecipava o diceva che non aveva indirizzi da parte del Comune e quindi non votava, ed il Tribunale ha ritenuto legittima

la sua revoca. In giurisprudenza, poi, quando in un ordine del giorno figura la ‘revoca’ di un consigliere si prevede anche la sua sostituzione”. VIOLAZIONE DEI PATTI PARASOCIALI Vittoria del socio privato, invece, per quanto riguarda il lodo arbitrale sulla richiesta di risarcimento danni dopo la decisione dell’allora sindaco Gallotti di nominare due membri del Cda al posto di uno solo come previsto dai patti parasociali. Lo scorso gennaio, al momento di rinnovare il consiglio d’amministrazione il Sindaco impose due consiglieri. “Il lodo arbitrale – ha commentato Bartolomeo Terranova – ci ha dato ragione su tutto tranne che sulla richiesta di danni, difficili da quantificare. Il contenzioso verteva sui patti parasociali, dove era indicato che due membri del Cda su tre spettavano al socio privato. Gallotti in campagna elettorale più volte disse che questo non era giustificabile ma forse seguii superficialmente la campagna elettorale pensando che spesso in piazza si dicono cose che poi non vengono confermate dall’Amministrazione. Invece loro lo hanno fatto, cominciando ad ostacolare l’attività. Quando poi ci fu la nomina dei due membri furono violati i patti parasociali”. Gallotti allora sosteneva che i

dalla giunta. L’amministrazione contestava anche che la società non era gestita secondo le indicazioni del Comune (nello specifico per la vendita delle case di piazza Catullo, ndg) ma il lodo è entrato nello specifico riconoscendo che la lottizzazione é legittima”.

“La privatizzazione ed il rilancio delle Terme – conclude Terranova – è merito mio e dell’allora sindaco Marco Vincenzi. Chi vuole scardinare la gestione di Vincenzi attacca le Terme perché sono un fiore all’occhiello”. Fulvio Ventura


6

XL

TERRITORIO

n. 4 2014

In rete un sondaggio sulla Nathan TIVOLI - Non capita spesso di vedere la sala convegni delle Scuderie Estensi piena di studenti che non perdono una parola dell’oratore. Né capita spesso che l’oratore si rivolga agli studenti chiedendo loro di intavolare un dialogo immediato. Mercoledì 19 febbraio, in sala, c’erano gli studenti dell’ultimo anno del Liceo classico Amedeo di Savoia e del Liceo scientifico Spallanzani. Al tavolo il Commissario prefettizio Alessandra de Notaristefani di Vastogirardi e l’Onorevole Ilaria Borletti Buitoni, fino a pochi giorni fa Sottosegretario ai Beni culturali ed ex presidente del Fai. Tema dell’incontro: Villa Adriana ed il pericolo che l’Unesco la declassi, a causa della possibile realizzazione di una lottizzazione da 180.000 metri cubi a poca distanza dal suo confine attuale ben all’interno della zona di protezione che tutela il monumento. L’arrivo a Tivoli dell’Onorevole, accolta dal Commissario prefettizio, ha fatto seguito a due lettere arrivate nel suo ufficio ed indirizzate anche al Ministro dei beni culturali. La prima, quella preoccupata che gli studenti liceali, dopo due assemblee di istituto, avevano inviato per sollecitare l’invio all’Unesco del rapporto relativo alle condizioni di Villa Adriana ed al progetto di lottizzazione. La seconda, quella con 149 firme in

Ospite del Commisario prefettizio e degli studenti liceali di Tivoli, nelle Scuderie estensi, l’ex Sottosegretario ai Beni culturali, Ilaria Borletti Buitoni ha preso una posizione decisa a tutela della Villa di Adriano e della sua buffer zone calce, dei partecipanti alla manifestazione contro il muro di Ponte Lucano, organizzata a fine gennaio dal Movimento civico Viva Tivoli, che chiede l’applicazione dell’accordo del 2005 che prevede l’abbassamento del muro, il canale scolmatore ed una serie di altre misure che potrebbero rendere dignità a quel sito archeologico così importante e così insultato. Come suo solito, Ilaria Borletti Buitoni, da sempre schierata a tutela del patrimonio ambientale e cultura-

le, ha affrontato con franchezza e linguaggio diretto la vicenda della lottizzazione Nathan e le preoccupazioni di un ritiro dell’iscrizione del Patrimonio dell’Umanità: “Che non è cosi facile ora ma che potrebbe un domani arrivare in caso si realizzasse la lottizzazione. Ma in quel caso sarò io la prima a sedermi davanti alle ruspe!”. Una dichiarazione di impegno perché il danno non avvenga e di testimonianza, accolta dagli applausi dei giovani.

Alle affermazioni di impegno è seguita anche una ipotesi di delocalizzare i 120.000 metri cubi attualmente realizzabili a ridosso della Villa dell’Imperatore, da un’altra parte. Anche il sepolcro dei Plauzi è stato citato dall’Onorevole che a giugno scorso era stata sul Ponte Lucano ed aveva potuto constatare il degrado incredibile dell’intero complesso archeologico. Ormai la lottizzazione a ridosso della Villa dell’Imperatore sta riportando all’attenzione del Mondo culturale, italiano ed internazionale, il problema della tutela dell’importantissimo monumento e dei rischi cui è sottoposto. Proprio il Ministero dei Beni culturali e del Turismo, ha lanciato in rete un sondaggio che invita i cittadini a rispondere ad una serie di domande. Grazie alle risposte sarà ricavata l’impressione che provoca l’ipotesi della realizzazione di una lottizzazione a poche centinaia di metri dal sito Unesco. Il sondaggio può essere compilato, entro il 9 marzo, collegandosi direttamente al link: http://www.beniculturali.it/m ibac/export/MiBAC/sitoMiBAC/Contenuti/MibacUnif/C omunicati/visualizza_asset.ht ml_257049554.html Che sia indispensabile compilarlo il prima possibile sembra essere ovvio, ne va della tutela del territorio tiburtino, della sua bellezza e del suo patrimonio! Gianni Innocenti

Gli avvocati manifestano

Giacomo Canosa SERVIZI IMMOBILIARI

TIVOLI Via di Vesta: appartamento indipendente composto da cucina, camera, bagno, ripostiglio, balcone panoramico. Giardino di 60 mq ca. € 43.000,00 C.E. “G” Via Mameli – empolitana : appartamento composto da ampio ingresso, 2 camere, cucina, € 55.000,00 bagno, C.E. ”G” Adiacenze Comune: 2 appartamenti ammobiliati locati ad alto reddito composti di sala con angolo cottura, 2 camere, bagno, balcone e/o terrazzo. C.E. ”E” € 100.000,00 e € 120.000,00 Zona S. Andrea: appartamento doppio ingresso composto da sala con angolo cottura, ampia camera, bagno, 2 ripostigli, piccolo cortile € 105.000,00 privato. C. E. “G” Via Tiburtina: appartamento panoramicissimo su Roma composto da ampio ingresso, salone, camera, bagno, cantina. Possibilità realizzare 2 camera. C.E. “G” € 110.000,00 Via Empolitana: appartamento composto da ingresso, salone, cucina, camera, bagno, disimpegno, giardino di 100 mq ca livello. C.E. “G” € 150.000,00 Via Empolitana: appartamento centralissimo di 90 mq ca. composto da ingresso, salone, cucina, 2 camere, bagno, balcone perimetrale. € 150.000,00 C.E. “G”

Via Scalpelli - Appartamento di 90 mq sito primo piano con ascensore composto da: sala, cucina, 2 camere, bagno, balcone, ripostiglio e € 160.000,00 cantina. C.E. “G” SIBILLA: palazzetto su 3 livelli di 100 mq ca Ottime rifiniture. C.E. “G” € 190.000,00 CASTEL MADAMA Via Sant’Agostino: monolocale con angolo cottura, bagno, cantina. C.E. “G” € 43.000,00 Via Sant’Agostino: appartamento con ampia camera, cucina abitabile, bagno, balcone, ri€ 63.000,00 postiglio. C.E. “G” Via Roma - appartamento su due livelli composto da sala con angolo cottura, ampia camera, disimpegno e w.c. e sovrastante altro piano. Ristrutturato in Ottimo stato. C.E. “G” € 150.000,00 TIVOLI VARIE Viale Tomei: ampio garage di 77 mq ca. € 40.000,00 C.E. “G” Via Bulgarini: appartamento ingresso, salone, 2 camere, bagno, balcone. C.E. “C” € 500,00 mensili Centro storico: appartamento composto da ingresso, sala con angolo cottura, camera, bagno. Ammobiliato. C.E. “G” € 350,00 mensili

Viale Tomei 5 - 00019 Tivoli - Affiliato Affili t Tel. 0774.336081- Cell. 338.3439420 www.giacomocanosa.it

giacomocanosa@hotmail.com

http://m.frimm.com/223 per smartphone e tablet

TIVOLI- Il 24 marzo p.v. a partire dalle ore 10.30 il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Tivoli di concerto con la locale Camera Penale organizzerà una catena umana della solidarietà dell’Avvocatura del Foro di Tivoli intorno al Tribunale cui seguirà un corteo silenzioso fino alle Scuderie Estensi e quindi un dibattito sul seguente tema: ” L’Avvocato e la tutela dei diritti: Il Foro Tiburtino al fianco dei Marò”.

Le domande del sondaggio Salvare dalla cancellazione dell’Unesco e rilanciare il sito archeologico di Villa Adriana, il Ministero dei Beni Culturali ha affidato ad una commissione esterna di esperti la redazione di valutazione di impatto ambientale. Per raccogliere dati, il Mibac ha anche lanciato una consultazione sul web per raccogliere pareri, commenti e suggerimenti. L’interessante iniziativa, promossa dal sottosegretario Ilaria Borletti Buitoni, ha preso il via proprio nei giorni del cambio di governo e bisognerà vedere se, e come, questo progetto sopravviverà. “Il tuo parere è importante, riempi il questionario on.line”, così il Mibac chiama a raccolta il popolo del web: “Il Ministero – si legge ancora sul sito - ha conferito ad un team esterno di esperti l’incarico di redigere la valutazione di impatto sui valori culturali del sito UNESCO di Villa Adriana. Tra i vari strumenti utilizzati per un’ampia valutazione delle problematiche relative all’impatto sul patrimonio, rientra anche il questionario volto a misurare la percezione che i cittadini e gli italiani hanno di Villa Adriana, e di cosa penserebbero se si costruisse nella buffer zone del sito Unesco”. Domande a 360 gradi su Villa Adriana e Tivoli, a cui sarebbe interessante che rispondessero anche i politici locali che correranno alle prossime elezioni amministrative. “Molti visitatori – si legge nel sondaggio - commentano negativamente il degrado urbano circostante la viabilità di collegamento con Tivoli, sia dalla direzione di Via Tiburtina che dall’autostrada. Qual è il tuo livello di soddisfazione quando attraversi l’area urbana di accesso al territorio di Tivoli?” “Identifica – si legge ancora - aspetti o elementi dell’area urbana nei dintorni del sito archeologico di Villa Adriana che ritieni particolarmente positivi o negativi”. Proseguendo nel sondaggio si arriva al nodo “lottizzazione”: “Saresti soddisfatto se una parte verde del territorio circostante Villa Adriana fosse utilizzato per lo sviluppo di edilizia residenziale?”. “Se ci fosse uno sviluppo edilizio a carattere residenziale nell’area limitrofa al sito archeologico di Villa Adriana, secondo te ci sarebbero vantaggi per il territorio?”. “Se ci fosse uno sviluppo edilizio a carattere residenziale nell’area limitrofa al sito archeologico di Villa Adriana, secondo te ci sarebbero impatti negativi sul sito archeologico?” “Se ci fosse uno sviluppo edilizio nell’area limitrofa al sito archeologico di Villa Adriana, ci sarebbero, secondo te, delle misure mitigative da adottare per ridurre l’eventuale impatto negativo e renderlo di conseguenza accettabile?”. Si passa poi a domande più generali su Tivoli, che sembrerebbero più adatte ad una campagna elettorale: “Secondo te, quali sono le esigenze del territorio di Tivoli? (ad esempio, investire nelle scuole e in generale nella formazione; migliorare le infrastrutture di trasporto; rigenerazione urbana; migliorare la qualità del paesaggio; gestire bene lo sviluppo del turismo per portare vantaggi al territorio; opportunità lavorative; aumentare la quantità di immobili residenziali; promuovere l’agricoltura tradizionale, gestione dei problemi idrogeologici legati al fiume Aniene, ecc.)”. “Secondo te, quali sono le esigenze del patrimonio culturale e naturalistico di Tivoli?” La consultazione on.line si conclude, poi, pensando ad un eventuale alternativa alla Nathan: “Un’alternativa potrebbe essere l’utilizzo delle aree intorno a Villa Adriana per attività produttive e di tempo libero per residenti e visitatori, gestite ad esempio da associazioni senza scopo di lucro. Saresti potenzialmente interessato a fare una donazione o fare volontariato per questo tipo di associazionismo per Villa Adriana?”

Fulvio Ventura

Villa Adriana alle falde del Kilimangiaro La lottizzazione a poca distanza da Villa Adriana ed il degrado del sito archeologico di Ponte Lucano e Sepolcro dei Plauzi, continuano a far parlare di se sulle reti televisive nazionali. Domenica 2 marzo sarà la trasmissione di Licia Colò, in onda tutte le domeniche dalle 15, Alle falde del Kilimangiaro, ad occuparsi di Villa Adriana e di Ponte Lucano. Nello spazio riservato all’Inchiesta, la giornalista Stefania Battistini, manderà in onda le immagini che testimoniano le condizioni di assoluto abbandono dell’importante sito archeologico lambito dall’Aniene. Presto anche la rivista del Touring club italiano pubblicherà un articolo sulla lottizzazione che incombe sul sito dell’Unesco.


XL

TERRITORIO

27 febbraio 2014

7

Make-up per l’acquedotto Marcio L’acquedotto Marcio, uno dei più lunghi e antichi di Roma, fu costruito nel 144 a. C. e prende il nome dal pretore Quinto Marcio Re. Per una settimana, undici dei suoi 91 chilometri saranno interessati da lavori di manutenzione. Previsti disagi al servizio idrico nei Comuni a Sudest della Capitale. L’obiettivo dell’intervento di manutenzione straordinaria è migliorare la qualità del servizio idrico. L’Acea annuncia abbassamenti di pressione e sospensione dell’acqua. Nel dettaglio, la fornitura del servizio idrico sarà “intermittente” per Roma e altri 9 comuni: Castel Madama, San Paolo dei Cavalieri, Tivoli, Guidonia Montecelio, Marino, Albano Laziale, Ariccia Monterotondo e Mentana. Ma l’avvertimento è esteso anche ad Ardea e Pomezia, dove potrebbero verificarsi riduzioni di portata delle utenze comunali. Durante la settimana di turnazione, è consigliabile stare attenti a come si utilizza l’acqua. L’Acea suggerisce: “Invitiamo a provvedere alle scorte in anticipo. Raccomandiamo di mantenere chiusi i rubinetti durante i turni di sospensione per evitare inconvenienti alla normale ripresa dell’erogazione”. Lucio Bignami, responsabile Area idrica di Acea Ato2, invita: «Risparmiate acqua se tutti, con senso civico, in quei giorni ne utilizzassero anche solo il 10% in meno, ci saranno sicuramente meno disagi, visto che nella maggioranza dei casi non

ci sarà assenza del servizio ma solo un abbassamento della pressione». Prosegue «le fontanelle saranno attive, così come non dovrebbero esserci problemi ai piani terra e ai primi piani. I disagi saranno nelle abitazioni ai piani più alti e nelle zone collinari». Per ogni informazione, e per conscere gli orari precisi di sospensione del servizio nel proprio comune, è possibile il sito visitare www.aceaato2.it, mentre per eventuali segnalazioni si può telefonare al numero verde 800-130135. Comunque sia, ha assicurato il presidente di Acea, Cremonesi «per i casi di estremo disagio ed emergenza la Prefettura e le forze dell’ordine saranno a disposizione, insieme alla nostra azienda, per intervenire con le autobotti». Un po’ di storia. L’Acqua Marcia, ovvero Aqua Marcia, come avrebbe detto il pretore Quinto Marcio Re che lo ha fatto costruire nel 144 a.C. Per la realizzazione dell’opera, il terzo acquedotto di Roma antica, fu anche prorogata la naturale scadenza della magistratura. In realtà la sua costruzione fu deliberata già nel 179 a.C., ma la realizzazione del progetto dovette essere rinviata a causa del veto di Marco Licinio Crasso, che si opponeva al passag-

L’acquedotto Marcio uno dei più lunghi e antichi di Roma sarà oggetto di manutenzione. Qualche disagio per una settimana a vantaggio di una necessaria manutenzione, cogliamo l’occasione per ricordarne la gloriosa storia

gio delle condutture sul terreno di sua proprietà! Raccoglieva l’acqua dell’alto bacino dell’Aniene e attingeva, direttamente da una delle sue sorgenti, abbondante acqua di ottima qualità e purezza, tanto da essere considerata la migliore tra quelle che arrivavano a Roma. Plinio il Vecchio la definì “clarissima aquarum omnium” e “un dono fatto all’Urbe dagli dei”. La sorgente, tuttora esistente, si trova nei pressi del comune di Marano Equo, tra Arsoli ed Ago-

Viale Trieste, 28/30 - 00019 Tivoli Tel./Fax: 0774.317941

sta, nelle vicinanze di una ex cava di pietra. Straordinaria capacità ingegneristica! L’opera di realizzazione degli acquedotti fu di tale impegno ed efficacia che Dionigi di Alicarnasso poteva scrivere: “Mi sembra che la grandezza dell’impero romano si riveli mirabilmente in tre cose, gli acquedotti, le strade, le fognature”. E più tardi Plinio il Vecchio osservava che: “Chi vorrà considerare con attenzione … la distanza da cui l’acqua viene, i condotti che sono

stati costruiti, i monti che sono stati perforati, le valli che sono state superate, dovrà riconoscere che nulla in tutto il mondo è mai esistito di più meraviglioso”. Il percorso. La lunghezza dell’acquedotto Marcio era di 61,710 miglia romane, pari a poco più di 91 km. Il percorso era in parte sotterraneo, per circa 80 km, e in parte su arcate, in seguito riutilizzate anche per i condotti dell’Aqua Tepula e dell’Aqua Iulia. Il tratto iniziale dell’acquedotto costeggiava la riva destra del fiume, per scavalcarlo con un ponte poco prima di Vicovaro ed affiancarsi al percorso dell’Anio vetus, che procedeva ad una quota inferiore. Proseguiva poi verso Tivoli e quindi, aggirati i Monti Tiburtini, arrivava alla via Prenestina. Dopo il comune di Gericomio attraversava l’area di Gallicano nel Lazio con una continua alternanza di tratti sospesi su ponti e arcate, di cui sono visibili numerosi reperti e tratti sotterranei. Dopo la zona delle Capannelle si dirigeva direttamente su Roma, tornando in superficie al VII miglio della via Latina, dove si trovava una piscina limaria, ovvero un bacino di decantazione. Un tratto di circa 9 km di arcate

TIVOLI ATTICO

lucianiimmobiliare@gmail.com

www.lucianimmobiliare.agenzie.casa.it

LOCALITÀ MONITOLA - Costruzione di 50 mq con acqua e luce + terreno di 7.000 mq. ACE-G € 105.000,00 trattabili CASTEL MADAMA - App.to 2° piano completamente da ristrutturare, 50 mq centrale. ACE-G € 70.000,00 TIVOLI - CASALI DELLA CASTELLUCCIA - Porzione di bifam. per 400 mq con 3.000 mq di giardino. Ottime rifiniture.ACE-G € 450.000,00 CASTEL MADAMA - ZONA EMPOLUM - Rustico da rifinire 45 mq + 16 mq preesistenti sanati come civile abitazione con 1.200 mq di terreno. Splendida posizione. ACE-G € 70.000,00 TIVOLI - VILLA ADRIANA - porzione di villa composta da appartamento con ingresso salone cucina tre camere e bagno con ampio giardino. Box ampio. ACE-G € 280.000,00

TIVOLI VIA A. SCALPELLI appartamento da 110 mq composto da ampio ingresso sala cucina abitabile due camere bagno due balconi e cantina. ACE-G € 180.000,00 TIVOLI AD.ZE STAZIONE - appartamento composto da ingresso, cucina abitabile, due camere, bagno e terrazzo soprastante di 50 mq. Ristrutturato. ACE-G € 140.000,00

CESSIONI AZIENDE TIVOLI - Centralissima attività di edicola e cartoleria cedesi € 220.000,00 tratt.

fiancheggiava da qui in poi la via Latina e arrivava a Roma nella località “ad spem veterem”, nei pressi di Porta Maggiore, dove giungevano anche altri acquedotti. Da qui in avanti il condotto sfruttava le mura aureliane fino a scavalcare la via Tiburtina su un arco che fu poi trasformato nella Porta Tiburtina. Il percorso superava la porta Viminale, dove oggi sorge la Stazione Termini, e terminava in prossimità della porta Collina, dove sorgeva il “castello” principale di distribuzione, nelle vicinanze dell’attuale via XX Settembre. Il ramo principale della successiva distribuzione (che copriva 2/3 delle regioni urbane) raggiungeva il Quirinale e poi il Campidoglio, mentre un ramo secondario (rivus Herculaneus), che partiva dalla porta Tiburtina, serviva il Celio e l’Aventino. La portata alla sorgente era di 4.690 quinarie, pari a ben 194.365 m3 e a 2.251 litri per secondo. Tanta abbondanza di acqua venne smistata a rinforzo di acquedotti più poveri. L’acquedotto subì nel tempo numerosi restauri. Gli ultimi interventi risalgono all’inizio del V secolo, poco prima che l’intera struttura idrica della città di Roma venisse abbandonata. L’abbondanza e l’ottima qualità dell’acqua spinsero in tempi recenti papa Pio IX a ripristinare l’acquedotto, che fu nuovamente inaugurato l’11 settembre 1870. Ilaria Morini

PRESTIGIOSO CON ASCENSORE 150 mq sull’intero piano con 200 mq di terrazzo perimetrale composto da ampio ingresso, salone doppio, cucina abitabile, studio, tre camere, doppi servizi, due ripostigli esterni ed uno interno. Rifiniture di pregio con marmo nell’ingresso, nello studio e nel salone e parquet nelle camere. Posto auto. ACE-G

€ 470.000,00


XL n. 4 2014

8

9

27 febbraio 2014

Comunicate i vostri eventi alla redazione di XL e alla redazione di notizialocale.it info@xlgiornale.it

Eventi all’Appartamento di viale Arnaldi a Tivoli Sabato 1° marzo - FLASH MOB LETTERARIO Il 1° marzo L’Appartamento Associazione Culturale aderisce all’evento nazionale promosso dalla Fondazione CAFFEINA CULTURA: COMPRIAMO UN LIBRO, FACCIAMO VINCERE LA CULTURA!!! La libreria de L’Appartamento (Viale Arnaldi, 31 a Tivoli) apre tutto il giorno dalle 9.30 alle 21.00. Sabato 8 marzo - PRESENdell’eBook TAZIONE “Un’arte per l’altro. L’animale nell’arte e nella filosofia” di Valentina Sonzogni e Leonardo Caffo, Goware edizioni In presenza degli autori e di quelle immagini che hanno fatto la storia della nostra cultura cercheremo di ripercorre la storia dell’arte alla luce di un nuovo paradigma del rapporto uomo-animale. Un incontro che darà a tutti i partecipanti la possibilità di confrontarsi con i concetti chiave della filosofia e della cultura occidentale maturando una nuova percezione degli «animali non umani». Domenica 8 marzo, (ore 19,30) il concerto della rassegna “Musica in camera” sarà dedicato allo stile e alla bellezza del Jazz Manouche, musica che in Django Reinhardt ha visto il suo massimo esponente. A “raccontarci” il genio del chitarrista gitano scomparso nel 1953, sarà Moreno Viglione musicista e chitarrista con nomi importanti della musica italiana (da Mimmo Locasciulli a Patty Pravo) ma soprattutto collaboratore negli utimi anni di Angelo Debarre, riconosciuto come uno dei più importanti eredi della chitarra Manouche attualmente in circolazione. Da non perdere, Moreno Viglione con il suo Djazz Manouche Trio a L’Appartamento www.lappartamentotivoli.it lappartamento@lappartamentotivoli.it Viale Arnaldi 31 - Tivoli Tutti i giorni dalle 16.00 alle 20.00 lunedì escluso. Tutte le attività sono riservate ai soci. Quota annuale di iscrizione € 5,00.

Seminari a Villa Gregoriana TIVOLI - Partirà con una serie di seminari di Ilaria Morini la collaborazione tra il FAI – Fondo Ambiente Italiano e in particolare la direzione di Villa Gregoriana e la LUIG – Libera Università Igino Giordani di Villa Adriana. Gli spazi del book shop e della caffetteria dell’ingresso della Villa alla Cittadella, in via Tempio di Vesta, saranno la location per varie iniziative culturali a partire dalle prossime settimane. Per l’immediato il calendario degli appuntamenti prevede appunto una serie di seminari ad ingresso gratuito sull’arte curati da Ilaria Morini docente della Libera Università, con il seguente calendario: – Venerdì 28 Febbraio alle ore 17:30 “La pittura su tavola. Esperienze tiburtine”. Dal S.S. Salvatore alla Madonna delle Grazie. Un’avvincente narrazione per immagini della storia delle opere di cui pensavamo di sapere tutto e che, alla luce dei

Una collaborazione tra LUIG-Libera Università Igino Giordani di Villa Adriana e FAI- Fondo Ambiente Italiano porterà una serie di eventi culturali presso la excaffetteria di Villa Gregoriana (ingresso in via del Tempio di Vesta) nuovi restauri, si sono rivelate ancor più affascinanti. - Sabato 8 Marzo alle ore 17:30 in occasione della festa della “La figura della donna nell’antichità”. Un intero po-

meriggio da dedicare alla figura rivestita dalla donna nel passato, dalle Vestali alle Cortigiane. A seguire la visita al Tempio di Vesta. - Venerdì 28 Marzo alle ore 17:30 “La scultura lignea. I capolavori di Tivoli e dintorni”. Una tecnica curatissima al servizio di un sentimento filosofico-religioso molto raffinato e denso di implicazioni culturali. - Giovedì 17 Aprile alle ore 17 il seminario sarà tenuto oltre che da Ilaria Morini anche da Franco Sciarretta. “Il Grand Tour. l’orrido e il pittoresco” sarà il titolo. Fascino e timore: una miscela stimolante per generazioni di artisti. A seguire visita in Villa

con seduta di acquerello. Sempre la Villa Gregoriana ospiterà le lezioni sul Dialetto Tiburtino del prof. Franco Sciarretta che fanno parte dei corsi della sessione invernale della Luig e per il quale sono ancora aperte le iscrizioni presso la segreteria di via Leonina a Villa Adriana. Per le Giornate FAI di Primavera sabato 22 marzo sempre Ilaria Morini per la Luig, terrà il seminario Augusto e Cleopatra alle ore 18,30 Per info Segreteria della LUIG tel. 0774.534204 www.luig.it segreteria@luig.it Parco di Villa Gregoriana, ingresso lato Templi - Piazza del Tempio di Vesta tel. 0774 33265

la FOTO

Bellezze di una città oggi sommersa dai rifiuti, dal traffico impazzito per lavori e frane e anche senz’acqua

tempo in allegria e si trascorre un po’ di tempo con la famiglia”. Tutto per sfilare e regalare un sorriso. Le due giornate vedranno la partecipazione musicale della Ufo Rock Band. L’estrazione della lotteria, con in palio un viaggio per due persone in una capitale europea, è prevista per martedì alle 19.30 presso il bar Lanciani a Guidonia.

Il concorso fotografico Quest’anno poi abbinato al Carnevale c’è anche un concorso fotografico promosso ed organizzato dal “Collettivo Fotografico Guidonia”. Si tratta del primo Concorso Fotografico “Il Carnevale di Guidonia 2014”. Le opere, esclusivamente relative al Carnevale di Guidonia, e la scheda di partecipazione dovranno essere consegnate al Collettivo Fotografico Guidonia, presso il Bar Lanciani dal 28 al 31 Marzo 2014, dalle ore 18,00 alle ore 20,00. La scheda di partecipazione allegata al regolamento, dovrà essere compilata, stampata e consegnata insieme alle foto con le modalità di cui al punto 4) del regolamento. Ultimo termine per la presentazione delle opere è il 31 Marzo 2014, ore 20,00. Ad aprile è prevista la riunione della giuria e a maggio la premiazione e l’allestimento della mostra. Tre i premi in denaro: al primo classificato 300 euro, al secondo 200 e al terzo 100.

Tivoli - via empolitana 228-230 - tel. 328 6976676

Cena e delitti all’Hibernian Lunedì 3 marzo Cena con delitto 20,30 al pub di Villa Adriana a aprtire dalle 20,30. L’originale iniziativa della direzione che “ha bisogno di tutti per risolvere un caso davvero complicato e mandare all’inferno l’assassino. Per far parte delle indagini si chiede un piccolo contributo di € 2,50 a persona, il vincitore riceverà un premio di € 20,00”. Villa Adriana. Via Tiburtina 150. Tel. 0774 554563

Teatro, poesia e filosofia a Montecelio Al Piccolo Teatro dei Sassi a Montecelio continua la festa del teatro e della poesia con “Venceremos”, liberamente tratto dal Postino di Neruda di Antonio Skarmeta, con Daniele Fedeli nella parte del postino Mario Jimenez ed Emilio Romeo nella parte del poeta Pablo Neruda, che andrà in scena sabato 1° marzo alle 20.45 e il 2 marzo alle 18.45. Martedì 25 marzo alle 20.30 sarà invece la volta della presentazione del libro di Roberto Fedeli: “Il Cinema tra Arte e Filosofia”, un’analisi del rapporto poetico tra il cinema e le altre forme di espressione artistica. “Un viaggio a 24 fo-

Sala interna ASPORTO

... e Collefiorito Ma il Carnevale non è solo a Guidonia centro. Come ogni anno che Collefiorito sfilerà in maschera per le vie della cittadina. L’Associazione Culturale “La cera di Dedalo”e l’asilo nido “Piccole Stelle” organizzano per Sabato 1° Marzo 2014 presso la piazza Don Pasquale Uva a Colle Fiorito di Guidonia la sfilata del Carnevale 2014. Partecipa il carro di Cappuccetto rosso a cura dell’asilo “Piccole stelle”. Ore 14,00 - Ritrovo presso la piazza Don Pasquale Uva Ore 14,30 - Partenza della sfilata mascherata- Percorso: piazza Don P. Uva, via Rosata, via dei Girasoli, via delle Begonie, via dei Tulipani, via dei Fiordalisi, via Collefiorito, via dei Lillà, via S. Filippo Neri, via delle Viole, via Rosata, piazza Don P. Uva Ore 16,00 Musica e balli in piazza Don Pasquale Uva.

togrammi al secondo, dalla pittura alla filosofia”. Durante la conferenza Fedeli parlerà di Pasolini e della decadenza della società attraverso la proiezione dell’episodio “La ricotta”, le letture da “Ragazzi di vita”, “Lettere Luterane”, “Le ceneri di Gramsci”, i monologhi teatrali di brani tratti da “Medea” e “Edipo Re”, i collegamenti alla pittura di Pontormo e Rosso Fiorentino e collegamenti alla filosofia di Arendt, Adorno e Heidegger.

... e a Tivoli Dopo i primi eventi dello scorso fine settimana ecco i nuovi appuntamenti. Tivoli centro Martedì 4 marzo: 14.30 raduno dei gruppi in piazza Rivarola e a seguire sfilata in via di Ponte Gregoriano, via Palatina, piazza Plebiscito, piazza Santa Croce, piazza Garibaldi. In piazza Garibaldi il consorzio di promozione turistica Tivoli Incoming distribuirà frappe e castagnole Villa Adriana Domenica 2 marzo: 14.30 apertura festa al parco. Dalle 15.30 al campo di calcetto mini torneo di calcetto in maschera, riservato agli under 15. In contemporanea inizio della sfilata dei gruppi mascherati. Ore 17.30 partita di calcetto in maschera per gli over 15. A seguire premiazione dei tornei e chiusura della festa. Martedì 4 marzo: ore 15 inizio festa al parco, sfilata gruppi mascherati, dalle 16 sfilata della scuola di ballo Dance Mania 2000, alle 17.30 premiazione della Maschera più bella, Maschera più originale, Maschera più tradizionale. Ore 18.30 saluto al Re Carnevale e chiusura della festa.

Pomeridiana di Teatro alla Luig È per domenica 16 marzo alle ore 17,30 la prossima Pomeridiana alla Luig. Presso l’Aula magna della Scuola media in via Leonina la Compagnia delle Maschere Nude rappresenta “L’importanza di essere fedele” di Oscar Wilde per la regia di Andrea Di Giovannantonio. L’ambientazione dell’opera è tratta da “The importance of being Earnest” che è una commedia in tre atti di Oscar Wilde, rappresentata per la prima volta a Londra nel 1895. Si ride e si sorride, fra i chiaroscuri di questa scacchiera, subdolamente, di un mondo abitato soltanto da edonisti, in cui la forma diventa convenzione, dove la menzogna è verità. La fine parodia di Oscar Wilde sulle convenzioni della commedia, caratterizzata da un singolare uso del doppio, coppie di innamorati si incastrano in un movimentato gioco di equivoci che sembra ridurre ogni identità ad una sorta di impalpabile futilità, viene scaraventata qui in un’ambientazione colorata e luminosa, dominata dal rosa più sfavillante, simbolo di futilità e sciocchezza. Per la Libera Università di Villa Adriana proporre una pomeridiana di teatro è una novità e una scommessa. I posti al teatro sono limitati e la prenotazione è obbligatoria. Tel. 0774 534204 - segreteria@luig.it

TABACCHERIA di Giampietro Anna Ric. Lotto n° 148

Consegna a domicilio

Seguici su

0774 382228

marzo e martedì 4 marzo con partenza su via Roma all’altezza del monumento “Guidoni” alle 14.30 per regalare a tutti la magia del Carnevale guidoniano, giunto alla sua 33esima edizione. “Questa è la vera cultura – aveva detto Paolo Aprile del Comitato lo scorso anno proprio in questa occasione – ci si ritrova qui, ognuno mette a disposizione il proprio saper fare, ci si conosce, si passa del

Venerdì 7 marzo una serata dedicata alle canzoni che hanno scalato le vette delle classifiche, a tutti quei ritornelli che abbiamo canticchiato giorno e notte! I RED ci faranno ascoltare in chiave acustica tutte le canzoni rese “POP”olari alla radio.

Tivoli, Fontana dei Leoni

www.ursupanatu.it

anche per CELIACI e DIABETICI

... a Setteville Anche Setteville avrà il suo Carnevale 2014. L’appuntamento è per il 1° marzo alle 16 in piazza Trilussa con “Vola con Harry Potter”. L’evento mascherato è stato organizzato e promosso dalla parrocchia e dai ragazzi dell’oratorio del gruppo scout Setteville1. Per tutti zucchero filato, musica, divertimento, magia con il mangiafuoco in attesa del falò di Re Carnevale alle 18.30.

???????????????????

Canzoni al Bricks Pub

Grande successo della Band musicale Ursupanaru, il gruppo di estrazione Sabina-Tiburtina si è esibito nel circuito Casa dei Teatri di Roma, presso il Teatro di Tor Bella Monaca.Ursupanaru, voce dialettale della Sabina per indicare il lupo mannaro, è un progetto musicale nato alla fine del 2008, da un’idea di Giuseppe Cordigliani. L’intento è quello di coniugare la tradizione musicale della sabina, con sonorità contemporanee, in una miscela ben dosata di rock e folklore che scava immancabilmente nel patrimonio genetico di ognuno di noi. La serata si è snodata tra ritmi coinvolgenti e squarci di melodie raffinate, tra richiami tradizionali ed echi balcanici, nell’alternanza di italiano e dialetto nei testi, creati in collaborazione con la scrittrice Micaela Marziantonio. Suoi anche i versi delle poesie ironico-romantiche interpretati da Simonetta Spinelli. Ha coronato l’evento il corpo di ballo della scuola Motus Dance di Fiano Romano,diretto da Adriana Piacente e Saverio Saporita con l’interpretazione figurativa di alcuni brani in scaletta. L’Ursupanaru è composto da Driano Donati voce Ilario Mattei voce Giuseppe Cordigliani chitarra acustica Renzo Salvatori chitarra elettrica Eleonora Santini violino Valentino Taglieri tastiere Bruno Meucci basso Paolo Matozzo batteria.

Forno a Le

All’insegna dello spirito di aggregazione e della cultura popolare torna anche quest’anno il Carnevale di Guidonia 2014 che ha visto scendere in campo sin dai primi giorni di gennaio il comitato, le associazioni e le scuole del territorio per preparare la grande festa in maschera. Ogni giorno e per due mesi le persone si sono ritrovare allegramente nel capannone di via Pantano per realizzare i bellissimi carri e le coreografie che sfileranno per le vie della città domenica 2

di Valerio Fattore

Ursupanaru Band sonorità locali verso il successo

PIZZERgInAa

Sfilate di Carnevale in tutta Guidonia

via Tiburtina, 150

VILLA ADRIANA

www.naturalpizzatakeaway.it

366 9565301

TIVOLI - Via Empolitana, 135 - Tel. 0774 317046


XL n. 4 2014

8

9

27 febbraio 2014

Comunicate i vostri eventi alla redazione di XL e alla redazione di notizialocale.it info@xlgiornale.it

Eventi all’Appartamento di viale Arnaldi a Tivoli Sabato 1° marzo - FLASH MOB LETTERARIO Il 1° marzo L’Appartamento Associazione Culturale aderisce all’evento nazionale promosso dalla Fondazione CAFFEINA CULTURA: COMPRIAMO UN LIBRO, FACCIAMO VINCERE LA CULTURA!!! La libreria de L’Appartamento (Viale Arnaldi, 31 a Tivoli) apre tutto il giorno dalle 9.30 alle 21.00. Sabato 8 marzo - PRESENdell’eBook TAZIONE “Un’arte per l’altro. L’animale nell’arte e nella filosofia” di Valentina Sonzogni e Leonardo Caffo, Goware edizioni In presenza degli autori e di quelle immagini che hanno fatto la storia della nostra cultura cercheremo di ripercorre la storia dell’arte alla luce di un nuovo paradigma del rapporto uomo-animale. Un incontro che darà a tutti i partecipanti la possibilità di confrontarsi con i concetti chiave della filosofia e della cultura occidentale maturando una nuova percezione degli «animali non umani». Domenica 8 marzo, (ore 19,30) il concerto della rassegna “Musica in camera” sarà dedicato allo stile e alla bellezza del Jazz Manouche, musica che in Django Reinhardt ha visto il suo massimo esponente. A “raccontarci” il genio del chitarrista gitano scomparso nel 1953, sarà Moreno Viglione musicista e chitarrista con nomi importanti della musica italiana (da Mimmo Locasciulli a Patty Pravo) ma soprattutto collaboratore negli utimi anni di Angelo Debarre, riconosciuto come uno dei più importanti eredi della chitarra Manouche attualmente in circolazione. Da non perdere, Moreno Viglione con il suo Djazz Manouche Trio a L’Appartamento www.lappartamentotivoli.it lappartamento@lappartamentotivoli.it Viale Arnaldi 31 - Tivoli Tutti i giorni dalle 16.00 alle 20.00 lunedì escluso. Tutte le attività sono riservate ai soci. Quota annuale di iscrizione € 5,00.

Seminari a Villa Gregoriana TIVOLI - Partirà con una serie di seminari di Ilaria Morini la collaborazione tra il FAI – Fondo Ambiente Italiano e in particolare la direzione di Villa Gregoriana e la LUIG – Libera Università Igino Giordani di Villa Adriana. Gli spazi del book shop e della caffetteria dell’ingresso della Villa alla Cittadella, in via Tempio di Vesta, saranno la location per varie iniziative culturali a partire dalle prossime settimane. Per l’immediato il calendario degli appuntamenti prevede appunto una serie di seminari ad ingresso gratuito sull’arte curati da Ilaria Morini docente della Libera Università, con il seguente calendario: – Venerdì 28 Febbraio alle ore 17:30 “La pittura su tavola. Esperienze tiburtine”. Dal S.S. Salvatore alla Madonna delle Grazie. Un’avvincente narrazione per immagini della storia delle opere di cui pensavamo di sapere tutto e che, alla luce dei

Una collaborazione tra LUIG-Libera Università Igino Giordani di Villa Adriana e FAI- Fondo Ambiente Italiano porterà una serie di eventi culturali presso la excaffetteria di Villa Gregoriana (ingresso in via del Tempio di Vesta) nuovi restauri, si sono rivelate ancor più affascinanti. - Sabato 8 Marzo alle ore 17:30 in occasione della festa della “La figura della donna nell’antichità”. Un intero po-

meriggio da dedicare alla figura rivestita dalla donna nel passato, dalle Vestali alle Cortigiane. A seguire la visita al Tempio di Vesta. - Venerdì 28 Marzo alle ore 17:30 “La scultura lignea. I capolavori di Tivoli e dintorni”. Una tecnica curatissima al servizio di un sentimento filosofico-religioso molto raffinato e denso di implicazioni culturali. - Giovedì 17 Aprile alle ore 17 il seminario sarà tenuto oltre che da Ilaria Morini anche da Franco Sciarretta. “Il Grand Tour. l’orrido e il pittoresco” sarà il titolo. Fascino e timore: una miscela stimolante per generazioni di artisti. A seguire visita in Villa

con seduta di acquerello. Sempre la Villa Gregoriana ospiterà le lezioni sul Dialetto Tiburtino del prof. Franco Sciarretta che fanno parte dei corsi della sessione invernale della Luig e per il quale sono ancora aperte le iscrizioni presso la segreteria di via Leonina a Villa Adriana. Per le Giornate FAI di Primavera sabato 22 marzo sempre Ilaria Morini per la Luig, terrà il seminario Augusto e Cleopatra alle ore 18,30 Per info Segreteria della LUIG tel. 0774.534204 www.luig.it segreteria@luig.it Parco di Villa Gregoriana, ingresso lato Templi - Piazza del Tempio di Vesta tel. 0774 33265

la FOTO

Bellezze di una città oggi sommersa dai rifiuti, dal traffico impazzito per lavori e frane e anche senz’acqua

tempo in allegria e si trascorre un po’ di tempo con la famiglia”. Tutto per sfilare e regalare un sorriso. Le due giornate vedranno la partecipazione musicale della Ufo Rock Band. L’estrazione della lotteria, con in palio un viaggio per due persone in una capitale europea, è prevista per martedì alle 19.30 presso il bar Lanciani a Guidonia.

Il concorso fotografico Quest’anno poi abbinato al Carnevale c’è anche un concorso fotografico promosso ed organizzato dal “Collettivo Fotografico Guidonia”. Si tratta del primo Concorso Fotografico “Il Carnevale di Guidonia 2014”. Le opere, esclusivamente relative al Carnevale di Guidonia, e la scheda di partecipazione dovranno essere consegnate al Collettivo Fotografico Guidonia, presso il Bar Lanciani dal 28 al 31 Marzo 2014, dalle ore 18,00 alle ore 20,00. La scheda di partecipazione allegata al regolamento, dovrà essere compilata, stampata e consegnata insieme alle foto con le modalità di cui al punto 4) del regolamento. Ultimo termine per la presentazione delle opere è il 31 Marzo 2014, ore 20,00. Ad aprile è prevista la riunione della giuria e a maggio la premiazione e l’allestimento della mostra. Tre i premi in denaro: al primo classificato 300 euro, al secondo 200 e al terzo 100.

Tivoli - via empolitana 228-230 - tel. 328 6976676

Cena e delitti all’Hibernian Lunedì 3 marzo Cena con delitto 20,30 al pub di Villa Adriana a aprtire dalle 20,30. L’originale iniziativa della direzione che “ha bisogno di tutti per risolvere un caso davvero complicato e mandare all’inferno l’assassino. Per far parte delle indagini si chiede un piccolo contributo di € 2,50 a persona, il vincitore riceverà un premio di € 20,00”. Villa Adriana. Via Tiburtina 150. Tel. 0774 554563

Teatro, poesia e filosofia a Montecelio Al Piccolo Teatro dei Sassi a Montecelio continua la festa del teatro e della poesia con “Venceremos”, liberamente tratto dal Postino di Neruda di Antonio Skarmeta, con Daniele Fedeli nella parte del postino Mario Jimenez ed Emilio Romeo nella parte del poeta Pablo Neruda, che andrà in scena sabato 1° marzo alle 20.45 e il 2 marzo alle 18.45. Martedì 25 marzo alle 20.30 sarà invece la volta della presentazione del libro di Roberto Fedeli: “Il Cinema tra Arte e Filosofia”, un’analisi del rapporto poetico tra il cinema e le altre forme di espressione artistica. “Un viaggio a 24 fo-

Sala interna ASPORTO

... e Collefiorito Ma il Carnevale non è solo a Guidonia centro. Come ogni anno che Collefiorito sfilerà in maschera per le vie della cittadina. L’Associazione Culturale “La cera di Dedalo”e l’asilo nido “Piccole Stelle” organizzano per Sabato 1° Marzo 2014 presso la piazza Don Pasquale Uva a Colle Fiorito di Guidonia la sfilata del Carnevale 2014. Partecipa il carro di Cappuccetto rosso a cura dell’asilo “Piccole stelle”. Ore 14,00 - Ritrovo presso la piazza Don Pasquale Uva Ore 14,30 - Partenza della sfilata mascherata- Percorso: piazza Don P. Uva, via Rosata, via dei Girasoli, via delle Begonie, via dei Tulipani, via dei Fiordalisi, via Collefiorito, via dei Lillà, via S. Filippo Neri, via delle Viole, via Rosata, piazza Don P. Uva Ore 16,00 Musica e balli in piazza Don Pasquale Uva.

togrammi al secondo, dalla pittura alla filosofia”. Durante la conferenza Fedeli parlerà di Pasolini e della decadenza della società attraverso la proiezione dell’episodio “La ricotta”, le letture da “Ragazzi di vita”, “Lettere Luterane”, “Le ceneri di Gramsci”, i monologhi teatrali di brani tratti da “Medea” e “Edipo Re”, i collegamenti alla pittura di Pontormo e Rosso Fiorentino e collegamenti alla filosofia di Arendt, Adorno e Heidegger.

... e a Tivoli Dopo i primi eventi dello scorso fine settimana ecco i nuovi appuntamenti. Tivoli centro Martedì 4 marzo: 14.30 raduno dei gruppi in piazza Rivarola e a seguire sfilata in via di Ponte Gregoriano, via Palatina, piazza Plebiscito, piazza Santa Croce, piazza Garibaldi. In piazza Garibaldi il consorzio di promozione turistica Tivoli Incoming distribuirà frappe e castagnole Villa Adriana Domenica 2 marzo: 14.30 apertura festa al parco. Dalle 15.30 al campo di calcetto mini torneo di calcetto in maschera, riservato agli under 15. In contemporanea inizio della sfilata dei gruppi mascherati. Ore 17.30 partita di calcetto in maschera per gli over 15. A seguire premiazione dei tornei e chiusura della festa. Martedì 4 marzo: ore 15 inizio festa al parco, sfilata gruppi mascherati, dalle 16 sfilata della scuola di ballo Dance Mania 2000, alle 17.30 premiazione della Maschera più bella, Maschera più originale, Maschera più tradizionale. Ore 18.30 saluto al Re Carnevale e chiusura della festa.

Pomeridiana di Teatro alla Luig È per domenica 16 marzo alle ore 17,30 la prossima Pomeridiana alla Luig. Presso l’Aula magna della Scuola media in via Leonina la Compagnia delle Maschere Nude rappresenta “L’importanza di essere fedele” di Oscar Wilde per la regia di Andrea Di Giovannantonio. L’ambientazione dell’opera è tratta da “The importance of being Earnest” che è una commedia in tre atti di Oscar Wilde, rappresentata per la prima volta a Londra nel 1895. Si ride e si sorride, fra i chiaroscuri di questa scacchiera, subdolamente, di un mondo abitato soltanto da edonisti, in cui la forma diventa convenzione, dove la menzogna è verità. La fine parodia di Oscar Wilde sulle convenzioni della commedia, caratterizzata da un singolare uso del doppio, coppie di innamorati si incastrano in un movimentato gioco di equivoci che sembra ridurre ogni identità ad una sorta di impalpabile futilità, viene scaraventata qui in un’ambientazione colorata e luminosa, dominata dal rosa più sfavillante, simbolo di futilità e sciocchezza. Per la Libera Università di Villa Adriana proporre una pomeridiana di teatro è una novità e una scommessa. I posti al teatro sono limitati e la prenotazione è obbligatoria. Tel. 0774 534204 - segreteria@luig.it

TABACCHERIA di Giampietro Anna Ric. Lotto n° 148

Consegna a domicilio

Seguici su

0774 382228

marzo e martedì 4 marzo con partenza su via Roma all’altezza del monumento “Guidoni” alle 14.30 per regalare a tutti la magia del Carnevale guidoniano, giunto alla sua 33esima edizione. “Questa è la vera cultura – aveva detto Paolo Aprile del Comitato lo scorso anno proprio in questa occasione – ci si ritrova qui, ognuno mette a disposizione il proprio saper fare, ci si conosce, si passa del

Venerdì 7 marzo una serata dedicata alle canzoni che hanno scalato le vette delle classifiche, a tutti quei ritornelli che abbiamo canticchiato giorno e notte! I RED ci faranno ascoltare in chiave acustica tutte le canzoni rese “POP”olari alla radio.

Tivoli, Fontana dei Leoni

www.ursupanatu.it

anche per CELIACI e DIABETICI

... a Setteville Anche Setteville avrà il suo Carnevale 2014. L’appuntamento è per il 1° marzo alle 16 in piazza Trilussa con “Vola con Harry Potter”. L’evento mascherato è stato organizzato e promosso dalla parrocchia e dai ragazzi dell’oratorio del gruppo scout Setteville1. Per tutti zucchero filato, musica, divertimento, magia con il mangiafuoco in attesa del falò di Re Carnevale alle 18.30.

???????????????????

Canzoni al Bricks Pub

Grande successo della Band musicale Ursupanaru, il gruppo di estrazione Sabina-Tiburtina si è esibito nel circuito Casa dei Teatri di Roma, presso il Teatro di Tor Bella Monaca.Ursupanaru, voce dialettale della Sabina per indicare il lupo mannaro, è un progetto musicale nato alla fine del 2008, da un’idea di Giuseppe Cordigliani. L’intento è quello di coniugare la tradizione musicale della sabina, con sonorità contemporanee, in una miscela ben dosata di rock e folklore che scava immancabilmente nel patrimonio genetico di ognuno di noi. La serata si è snodata tra ritmi coinvolgenti e squarci di melodie raffinate, tra richiami tradizionali ed echi balcanici, nell’alternanza di italiano e dialetto nei testi, creati in collaborazione con la scrittrice Micaela Marziantonio. Suoi anche i versi delle poesie ironico-romantiche interpretati da Simonetta Spinelli. Ha coronato l’evento il corpo di ballo della scuola Motus Dance di Fiano Romano,diretto da Adriana Piacente e Saverio Saporita con l’interpretazione figurativa di alcuni brani in scaletta. L’Ursupanaru è composto da Driano Donati voce Ilario Mattei voce Giuseppe Cordigliani chitarra acustica Renzo Salvatori chitarra elettrica Eleonora Santini violino Valentino Taglieri tastiere Bruno Meucci basso Paolo Matozzo batteria.

Forno a Le

All’insegna dello spirito di aggregazione e della cultura popolare torna anche quest’anno il Carnevale di Guidonia 2014 che ha visto scendere in campo sin dai primi giorni di gennaio il comitato, le associazioni e le scuole del territorio per preparare la grande festa in maschera. Ogni giorno e per due mesi le persone si sono ritrovare allegramente nel capannone di via Pantano per realizzare i bellissimi carri e le coreografie che sfileranno per le vie della città domenica 2

di Valerio Fattore

Ursupanaru Band sonorità locali verso il successo

PIZZERgInAa

Sfilate di Carnevale in tutta Guidonia

via Tiburtina, 150

VILLA ADRIANA

www.naturalpizzatakeaway.it

366 9565301

TIVOLI - Via Empolitana, 135 - Tel. 0774 317046


10

XL

CULTURA

Concorso di corti alla Web tv La WebTV - progetto che si propone di far conoscere, divulgare e valorizzare iniziative, eventi e manifestazioni a carattere sociale, politico e culturale - ha proposto a tutti gli appassionati di video un concorso video “SHORT! - MiniFilmFestival” . Il concorso intende favorire la creatività degli artisti video e l’opera di sperimentazione e ricerca cinematografica, promuovere le potenzialità dei linguaggi artistici dei nuovi media, rispondere alle esigenze di crescita artistica dei giovani registi emergenti. In particolare, la manifestazione prende in esame il micrometraggio strumento culturale e forma di linguaggio dalle infinite potenzialità comunicative, con la finalità di ricercare, far emergere e diffondere quelle produzioni che, pur spiccando per quali-

tà, rischiano altrimenti di perdersi nel vasto mare del web. Sono ammessi al concorso cortometraggi di produzione italiana o internazionale: le opere devono essere in lingua italiana, oppure obbligatoriamente sottotitolate in italiano. Sarà ammessa qualsiasi tecnica di realizzazione video, comprese animazioni e utilizzo di nuove tecnologie

(I-Phone, ecc) Le opere devono avere una durata massima di 300 secondi (cinque minuti comprensivi di eventuali titoli di testa e di coda) e devono essere inviate in copia DVD/PAL o in versione MP4 entro e non oltre il 13 Aprile 2014. Le opere verranno caricate sul sito La WebTv nel momento stesso dell’avvenuta

ricezione, e saranno votate dal pubblico stesso direttamente sul sito. Gli aggiornamenti saranno pubblicati costantemente nell’apposita pagina Facebook “SHORT! MiniFilmFestival” . Le votazioni saranno aperte dall’inizio del concorso fino al 20 Aprile 2014. 5 - A votazioni concluse, le opere con il maggior numero di voti del pubblico verranno proiettate durante la serata delle premiazioni (data e location, ancora da definire) e saranno valutate da una giuria qualitativa, che stabilirà i vincitori. L’indirizzo a cui spedire le opere è il seguente: Redazione LaWeb Tv Via Giuseppe Garibaldi, 167 00012 Villanova di Guidonia - Presso Hotel Imperatore Adriano 4 Per il regolamento completo shortminifestival@gmail.com

“Libri come”

Una grande festa del libro e della lettura, ma anche l’occasione per riflettere sulle trasformazioni e le sfide che attendono la società del presente e del futuro, con particolare attenzione a quelle relative al mondo del lavoro. Dal 13 al 16 marzo 2014, all’Auditorium Parco della Musica di Roma torna Libri come, la quinta edizione della manifestazione promossa e organizzata dalla Fondazione Musica per Roma. Filo conduttore della quinta edizione di Libri come sarà il lavoro, analizzato in conferenze di celebri ospiti internazionali e in maratone collettive nelle quali le tematiche occupazionali e sociali saranno passate sotto diverse lenti di ingrandimento. Non mancheranno naturalmente i grandi protagonisti della narrativa e della saggistica italiana e internazionale, impegnati in interventi individuali (tra gli altri John Grisham, Andrea Camilleri, Umberto Eco, John Banville, Donna Tartt, Philipp Meyer, Kyung-sook Shin, Camille Paglia, Jared Dia-

mond, Giuseppe De Rita, Stefano Bartezzaghi, Mario Calabresi) e in un ciclo di dialoghi a due voci (Mauro Corona e Antonio Pennacchi, Michele Serra e Sandro Veronesi, Jhumpa Lahiri e Melania Mazzucco, Corrado Stajano e Rosetta Loy, Francesco Piccolo e Stefano Rodotà, David Grossman e Antonio Moresco). Profondo nell’analisi e molto ampio e articolato nello sguardo, il programma di Libri come si aprirà anche agli intrecci con la musica (Francesco Guccini e Ivano Fossati, ospiti in veste di romanzieri), il disegno (Tullio Pericoli), il reading al sapore di thriller (due appuntamenti, che coinvolgeranno gli scrittori Massimo Carlotto e Giancarlo De Cataldo e gli attori Giuseppe Battiston e Anna Bonaiuto), l’approfondimento legato all’editoria (le tavole rotonde Un manifesto per la lettura e Come ho scritto il mio primo libro). www.auditorium.com

n. 4 2014

Reincontrarsi tramite facebook

“Se sei di Villalba” sì a spumante, frappe e ricordi. Villalbesi in piazza lo scorso 22 febbraio grazie a facebook e alla voglia di rivivere la propria cittadina. L’iniziativa è nata sul social network più usato in Italia, decine e decine di pagine “Sei di…se”, dove condividere e postare i ricordi della propria città. E poi è arrivata quasi per sbaglio “Se sei di Villalba” che in poco tempo ha superato le 800 iscrizioni. Nome sbagliato per un risultato inaspettato. L’appuntamento non è stato solo virtuale, i residenti del quartiere guidoniano di Villalba, fin troppo noto per fatti di cronaca, si sono ritrovati su facebook per poi darsi appuntamento per il pomeriggio del 22 febbraio nella centralissima della piazza Repubblica, generalmente deserta, per brindare a loro stessi e alla loro città tra spumante e, visto il periodo, frappe. Un centinaio di persone che alla spicciolata hanno riempito la piazza che affaccia sulla Tiburtina, che spesso non si vedevano da decenni. Facebook era pieno di foto della bella iniziativa al grido di “Villalba c’è”. “Oggi in piazza si respirava l’aria di Villalba degli anni passati - si legge in un post - . E’ stato veramente bello rivedere amici che non vedevo da molto tempo, e ricordare con loro i momenti più belli della nostra adolescenza. Inoltre ho avuto la possibilità di conoscere delle persone che fino ad ora avevo visto solo su facebook. Bella iniziativa”. E non finirebbe qui, in cantiere ci sarebbero altre iniziative di socializzazione.

Febbraio culturale al “E. Fermi” di Tivoli Il 2014 per il “Fermi” di Tivoli sarà un anno fortemente improntato all’insegna della cultura. L’Istituto tecnico commerciale e per geometri e da quest’anno dotato anche di indirizzo grafico, presieduto da Maria Laura Giovannelli, ha inaugurato dall’inizio dell’anno scolastico una serie di iniziative rivolte sia agli studenti che alle classi invitate di altri istituti del territorio, tenute presso l’Auditorium della scuola. Ma il mese di febbraio si è rivelato in assoluto il più ricco di iniziative. Il professor Sandro Mammi è l’organizzatore di una serie di incontri di natura storica, letteraria e filosofica, che hanno coinvolto specialisti famosi del settore.Il primo è stato tenuto dallo storico prof. Fabrizio Simoni ed ha avuto come titolo “La prima guerra mondiale (1914-1918 ): esplosione di un conflitto dalle cause profonde in Europa”. Hanno partecipato gli alunni delle classi quinte che con grande attenzione hanno seguito l’intervento durante il quale il professore ha analizzato come la Prima Guerra Mondiale, di cui quest’anno ricorre il centenario, rappresenta nella storia dell’Europa contemporanea un evento certamente decisivo e determinante per gli sviluppi successivi, al punto da poter essere considerata come uno spartiacque fra il “secolo della borghesia” (il 1800) e il “secolo breve” secondo l’interpretazio-

ne di Eric J. Hobsbawm. L’ing. Gianni Andrei, Presidente dell’Associazione italiana professionisti della sicurezza,ha trattato il tema “Sicurezza: percezione, emotività e comportamenti”. L’intervento è stato seguito dagli alunni delle classi quarte a cui, non solo ha illustrato loro le varie accezioni della parola sicurezza messa in relazione con il concetto di emotività, ma ha reso i giovani consapevoli di un fondamentale principio, ovvero che ciò che comunemente viene definito come “disgrazia” in realtà non esiste, a meno che non si incorra nel grossolano errore di confondere l’effetto con la causa. Eventi disastrosi, quali la tragedia del Vajont, l’alluvione di Firenze o, in tempi recenti, il disastro di Giampilieri, o incidenti come il treno di Viareggio o le vicende drammatiche che si verificano negli stadi possono essere

fronteggiati solo se si diffonde la cultura della sicurezza, che si basa sulla capacità di prevenzione e sulla fondamentale abilità di saper affrontare l’emergenza. Il 7 febbraio si è svolto il terzo dei sette incontri con la partecipazione del professor Marco Testi, il quale ha parlato agli studenti delle classi quinte dell’ultimo romanzo di Pirandello “Uno, nessuno e centomila”, un libro dalle mille sfaccettature e di molte interpretazioni. Dalle tematiche pirandelliane dell’uomo e della maschera, il prof. Testi ha parlato dell’influenza di Schopenhauer sull’opera di Pirandello e della tematica dell’”inetto”, diversa ma parallela ai temi di Italo Svevo, influenzata dalla psicanalisi nata nel ‘900. Nell’ambito delle iniziative volte all’inclusione e alle azioni positive contro la discriminazione a cura del team composto dai docenti Maialetti, De

Sena e De Luca, si inseriscono invece i seminari “A spasso tra i generi”, tenuti dalle Associazioni “8 marzo” e “Diritti al cuore”, Alessandro Paesano, Guido Allegrezza e Paola Biondi, affiancati da Daniele Mezzaroma e Umberto Dulizia, e rivolti alle classi del triennio, svoltisi dal 10 al 17 febbraio. Si tratta di un laboratorio che coinvolge gli studenti in conversazioni fortemente improntate all’interattività con gli operatori, che si pone l’obiettivo di andare alle radici del pregiudizio che scatena l’omofobia e la transfobia, affrontando di petto i temi all’apparenza più banali, luoghi comuni da sfatare. L’iniziativa si propone di affrontare le motivazioni che sono alla base degli episodi di violenza contro persone omosessuali e transgender, che con preoccupante ricorrenza si verificano in diverse parti del territorio nazionale. Infine, il 27 febbraio, nell’ambito del progetto patrocinato dall’UNESCO, coordinato dalle professoresse Rella e Iannucci, si terrà una conferenza dedicata alla commemorazione del bombardamento di Tivoli del 1944 e all’eccidio di Vicovaro avvenuto nello stesso anno. Un’occasione per riflettere sulla storia recente e sulle ferite ancora aperte nel nostro territorio, per parlare di diritti umani e per non dimenticare mai l’orrore della guerra.

Con il FixO, si riducono i tempi di transizione dalla scuola al lavoro L’istituto “E. FERMI” di Tivoli, avendo tutti i requisiti richiesti dal bando di partecipazione del Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali e coordinato da Italia Lavoro, è risultato idoneo alla partecipazione a pieno titolo al progetto FixO, che ha come ultima finalità la riduzione dei tempi di ingresso nel mercato del lavoro dei diplomati e diplomandi attraverso interventi volti alla qualificazione e al rafforzamento del sistema scolastico e nella organizzazione ed erogazione di servizi di orientamento e intermediazione e di dispositivi e misure di politiche attive nel lavoro. Per intermediazione, la legge intende “l’attività di mediazione tra domanda e offerta di lavoro, anche in relazione all’inserimento lavorativo dei disabili e gruppi di lavoratori svantaggiati….. (Art. 2, Dlgs 276/2003 2 b). L’Istituto Fermi aveva già intrapreso questo cammino attraverso la predisposizione di stage e percorsi di alternanza scuola-lavoro per gli studenti delle classi terminali supportati anche dalla pubblicazione dei CV degli studenti nel database di AlmaDiploma e ClicLavoro. Ora con il progetto FixO intende rafforzare attraverso uno staff di docenti qualificati, il processo di orientamento e placement (collocamento) degli studenti e intende favorire l’incontro tra diplomati/diplomandi e il mondo del lavoro, attivando tutta una serie di relazioni all’interno della rete territoriale per individuare tutti i servizi idonei a raggiungere gli obiettivi di placement. L’Istituto Fermi punta quindi a collocarsi quale anello di congiunzione tra studenti e famiglie da una parte e dall’altra aziende, università, servizi per il lavoro ecc…. La mission dell’Istituto, in questo momento così difficile, è non lasciare soli gli studenti, ma di favorire in tutti i modi un veloce inserimento nel mondo del lavoro.


Sport 27 febbraio 2014

L’inserto XL Sport è a cura di Piergiorgio Monaco e Danilo D’Amico

Promesse del calcio in rosa Vederla giocare è una meraviglia per gli occhi, grande classe, dribbling stretto, visione di gioco, buona elevazione. La Pittaccio, attaccante classe 1996, è nata per giocare a calcio. “Sono stati i fratelli a trasmettermi la passione per il gioco del calcio – racconta la ragazza – ho iniziato a muovere i primi passi a Villanova, poi sono andata alla Lodigiani e infine alla Res Roma. Tutti mi hanno accolto benissimo e mi sono sempre trovata bene. Il mio ricordo più bello? La vittoria dello scorso anno in A2 con la Res Roma. Continuerò ad inseguire il mio sogno”. Il calcio femminile in Italia non è ancora ben visto ed è indietro nell’organizzazione ri-

spetto ad altri paesi europei. “Stiamo cercando di farci conoscere di più – interviene il presidente Carlo Biasotto -. Il calcio femminile non viene ben visto, in Italia sono abituati a vedere giocare i maschi. Sarebbe bello vedere un inte-

E’ vicino al raggiungimento della salvezza nel campionato di Serie C maschile di pallavolo il Vivivillalba Volley, associazione storica di Villalba di Guidonia e per la prima volta quest’anno alle prese con una categoria così difficile, dai toni agonistici elevati. Abbiamo scambiato due chiacchiere con l’allenatore Fabio Santoli. Mister Santoli, come descrive il momento dei suoi ragazzi? “Sicuramente il momento è positivo. Nelle prime tre gare del ritorno abbiamo colto due successi importanti e una sconfitta a Civitavecchia. Paradossalmente proprio dall’ultimo ko ho tratto le indicazioni migliori perché per la prima volta siamo riusciti a fare bene quello che abbiamo provato in allenamento. Siamo venuti a mancare sugli aspetti che solitamente ci vedono protagonisti in positivo ma questo rientra nel progetto di crescita”. La salvezza, guardando la classifica, è a un passo. Sentite di aver raggiunto l’obiettivo stagionale? “No, la matematica non ci mette ancora al sicuro anche se è evidente il largo vantaggio che abbiamo sulle nostre rivali. Cercheremo di mettere al sicuro la situazione nelle prossime difficili gare, altrimenti ci giocheremo tutto nelle ultime giornate con gli scontri diretti decisi dal calendario”.

Gioca nella Serie A femminile ed è di Villanova di Guidonia, Francesca Pittaccio è una delle grandi promesse del calcio in rosa. Ha già vestito la maglia della nazionale italiana con l’Under 19 e punta a restare in pianta stabile nell’organico della selezione resse paragonabile a quello per i maschi come accade nel volley dove il seguito è molto simile. La Res Roma è nella massima serie eppure non ha un campo sportivo dove gioca-

re in pianta stabile, siamo costretti a girare per i campi della Capitale e della provincia e l’anno scorso siamo stati anche a Villanova”. Nel corso di un’amichevole contro il Chieti, squadra di categoria inferiore, la Res Roma ha avuto l’onore ed il piacere di far giocare la sorella di Nainggolan, Riana. Calciatrice in quel di Anversa, in Belgio, Riana ha dimostrato di poter far parte del gruppo come racconta la stessa Pittaccio: “E’ molto brava e si è integrata bene con noi. Ha tutte le caratteristiche tecniche per giocare in Italia”. La società è in trattativa con la ragazza, probabile il raggiungimento dell’accordo per la prossima stagione.

Vivivillalba volley indicazioni positive in campionato

Fino a questo momento il bilancio è positivo, quanto sono cresciuti i ragazzi? “Tanto, anche se per vari motivi la presenza agli allenamenti o alle partite non è stata costante. Merita una citazione l’opposto Die-

Fatti avvenimenti opinioni La tua città sul web L’informazione quotidiana nei territori di: www.notizialocale.it

Tivoli

Guidonia Montecelio

Area Sabina

info@notizialocale.it

Area Nomentana Valle dell’Aniene Empolitana

Basket, il Collefiorito vince Torna alla vittoria il Collefiorito che resta in vetta alla classifica del girone B del campionato di Serie D con 28 punti. I guidoniani passano con il punteggio di 88-70 sull’Amatori Basket e tengono a distanza le rivali. I ragazzi di Umberto Fanciullo soffrono nel primo quarto arrivando a toccare anche otto punti di svantaggio. Poi aumenta la concentrazione e con il passare dei minuti la capolista accelera le operazioni. Nel secondo quarto Collefiorito mette a segno ben 30 punti e solo un’ottima media in fase d’attacco per l’Amatori tiene il punteggio sul 46-46. Ormai, però, la gara è segnata e Collefiorito scappa nel terzo quarto concludendo senza troppi patemi la sfida con una preziosa vittoria. Venerdì sera si torna al “Volta”, avversario la Roma Nord che naviga a metà classifica. Scendiamo in Promozione dove è già ai play off la Pallacanestro Tivoli dopo la vittoria 65-45 sulle Black Eagles. Spagna e Laudoni tra gli artefici di questa impresa. Ricordiamo, infatti, che il gruppo del coach Camardella era partito all’inizio del torneo con il solo obiettivo di disputare una stagione di transizione, ma il roster con il passare delle giornate ha acquistato più consapevolezza dei propri mezzi e ora si giocherà le carte per il passaggio di categoria. Per l’ultima giornata della stagione regolare al “Baccelli” arriva il Casilino 23. go Zuccalà che è stato assente solo due settimane in tutta la stagione. Tra i giovani sta crescendo bene Manuele Coccia, di ruolo opposto e martello, in allenamento anche palleggiatore. Si sta dimostrando bravo in tutte le situazioni e presto sarà lanciato in Serie C”. Dalle giovanili state raccogliendo molti frutti. “E’ vero, per esempio nelle ultime gare abbiamo convocato dall’Under 21 alcuni giovani in Serie C per fare numero. L’Under 21 era partita con l’intenzione di partecipare senza sperare in una sola vittoria e invece ha già vinto due gare, l’Under 19 ha vinto domenica la sua prima partita nel derby contro la Tivoli-Guidonia per 3-1. In questa seconda fase di stagione tutte le squadre avranno modo di crescere ancora”. La sua società è attiva anche nel discorso della solidarietà: può annunciarci qualche evento in programma? “Gli eventi in via di realizzazione non mancano. Tra questi ho preso a cuore quello che permette a 30 ragazze peruviane di giocare a pallavolo. A Villalba la realtà peruviana è molto vasta ed è bello vedere queste ragazze divertirsi. Magari presto, potranno prendere parte ad un campionato”.

Scuola domani Centro Studi

GUE N I L I D CORSI

SE PENSI DI ESSERE BOCCIATO NON PERDERE TEMPO potrai sostenere gli esami di idoneità o maturità nello stesso anno scolastico

RITIRANDOTI ENTRO IL 15 MARZO 2014

TUTTE LE MATERIE

Corso EX REC: indispensabile per intraprendere attività commerciali nei pubblici esercizi (Ristoranti/Bar/Tavole Calde etc) Sede accreditata dalla Regione Lazio - Autorizzazione Ministero Pubblica Istruzione D.M. 26I06I2001

Via A. Palazzi, 8 - 00019 Tivoli (Rm) - Fax 0774.550051

Convenzionato con SAPPE (Sindacato polizia Penitenziaria), COTRAL, ATAC, TRAMBUS

info@scuoladomani.com


12

XL

SPORT

n. 4 2014

SUBIACO/Istruttori del posto per assicurare un servizio di qualità

La piscina Quarenghi riferimento della Valle E’ la piscina provinciale “G. Quarenghi” di Subiaco l’attrazione sportiva della cittadina. Dal 2011 la struttura è gestita dalla società sportiva dilettantistica Sublacensis, regolarmente iscritta al registro Coni, presidente Raffaella Russo. Presso l’impianto della pisci-

na provinciale vengono svolte le seguenti attività: corsi di apprendimento per bambini e ragazzi, corsi di apprendimento per adulti, corsi specifici di subacquea, di ginnastica in acqua, per frequentanti centri ricreativi estivi, per diversamente abili, per la riabilitazione motoria e/o recupero post-tramautico, per la terza età, corsi preagonistici nelle varie discipline oltre al nuoto, alla pallanuoto e al nuoto sincronizzato. “Il nostro obiettivo è quello di

diventare un punto di riferimento per tutta la Valle dell’Aniene – dichiara il direttore sportivo Daniele Civitella -. Stiamo crescendo e siamo contenti della risposta di Subiaco. Abbiamo puntato su istruttori del posto per identificarci ancora di più con la città, questi ragazzi stanno crescendo e pos-

siamo dire di aver formato delle persone valide. Ci sono giovani campioncini che hanno conquistato tre medaglie nei campionati italiani tra i nostri iscritti. Siamo aperti a tutte le forme di collaborazione, ogni settimana ospitiamo i ragazzi delle scuole nella nostra struttura e siamo in ottimi rapporti con le altre associazioni sportive di Subiaco”. Grazie agli esperti professionisti che compongono lo staff e macchinari all’avanguardia la piscina ospita corsi per di-

versamente abili che ricercano costantemente il benessere psico-fisico in acqua, la socializzazione, la conoscenza diretta tra istruttore e allievo, fini terapeutici, le motivazioni in acqua e l’esplorazione e conoscenza dell’ambiente. La mattina la piscina viene invasa dagli studenti: “Questo è un liceo scientifico che aderisce al progetto con sette classi – ci racconta il professor Pasquale Raponi –. Chi non sa nuotare impara le concezioni base, con la crescita dei ragazzi ci alleniamo tutti insieme per le gare dei Giochi Studenteschi. I ragazzi sono entusiasti e non sempre questo accade perché avendo tutto, i giovani non sempre riescono ad essere felici e a cogliere le opportunità”. Il coordinatore del lavoro mattutino è Stefano Mecci: “Gli studenti si allenano su tutti gli stili, la parte gratificante è quella di vedere la crescita dei ragazzi ed è una soddisfazione poter dare una opportunità ai giovani”. L’acqua è il primo elemento che un bambino impara a conoscere ed è quello che gli rimane più familiare per i primi mesi di vita. Con i corsi per bambini dai 4 mesi ai 3 anni con mamma e papà è possibile giocare ed imparare a stare in acqua. Tra gli istruttori anche una coppia di fratelli, i Monaco: “Siamo uno staff molto unito.

CALCIO/Il punto sui campionati Tris in trasferta per il Montecelio in casa del Futbolclub, un’altra vittoria che avvicina la squadra di Oddi alla salvezza. Dopo un inizio difficile i gialloblù stanno viaggiando a buon ritmo e sono oggi alla terza vittoria consecutiva e al nono posto della graduatoria. Sorrisi anche dal Villanova che batte 2-0 una Empolitana Giovenzano (nella foto) che dalla straordinaria impresa di Coppa ancora non si è ripresa, conoscendo solo sconfitte. Nel prossimo turno Montecelio-Fonte Nuova e Città di Monterotondo-Villanova, per il Villanova una sfida difficile contro gli eretini a caccia di punti salvezza. In PROMOZIONE fuga del

Serpentara Bellegra Olevano, ora a +8 sulle seconde. Nel gruppo delle inseguitrici anche la Vis Subiaco ed il Cretone Castelchiodato Città di Palombara. Più attardato il Guidonia, reduce dalla vittoria con un gol di Falcinelli nel recupero contro il Sant’Angelo Romano che ha interrotto una striscia di 15 risultati utili consecutivi. Domenica interessante Serpentara Bellegra Olevano-

Quindicinale per le Associazioni, la Cultura e il Tempo Libero Anno XVII- numero 4 Iscr. Trib. di Roma 403/98 del 6 agosto 1998

27 FEBBRAIO 2014 Editore: Tritype srl - Tivoli Direttore responsabile ed editoriale: Piergiorgio Monaco Coordinamento editoriale: Claudio Iannilli, Gianni Innocenti Grafica ed impaginazione: Tritype srl Stampa: Europrint Sud srl - Strada provinciale ASI Ferentino (Fr). via P. Nenni, 5 - 00019 Tivoli - Tel. 0774.336714 Fax 0774.315378

info@xl.tritype.it - info@xlgiornale.it Diffusione: 13.000 copie distribuzione gratuita nei principali punti di ritrovo di Tivoli, Guidonia, Castel Madama, Marcellina, Palombara, Vicovaro, Empolitana, Valle dell’Aniene

Pubblicità: TRITYPE srl - tel. 0774 336714

Guidonia. I guidoniani torneranno poi in campo il mercoledì 5 marzo per il ritorno dei quarti di finale di Coppa Italia contro il Sonnino dopo la sconfitta in trasferta per 2-1. Con un piede in semifinale il Cretone Castelchiodato Città di Palombara dopo il 2-0 alla Vigor Acquapendente. Scendiamo in Prima Categoria con il Villalba 1952 che consolida il primato e sogna il passaggio di categoria.

Il prossimo numero di XL uscirà il 13 MARZO per seguire le notizie in tempo reale collegati su

www.notizialocale.it

Dal baby nuoto che va dai 0 ai 6 anni a quello della terza età, il nuoto è per tutti alla piscina di Subiaco. Ogni istruttore ha una categoria differente per l’aspetto agonistico, ogni mese i ragazzi affrontano una gara fino alla fase finale. Chi ha vinto la gara di appalto è riuscito a rivitalizzare questa piscina riportandola ad un buon livello”. Sono già 15 i ragazzi che han-

no iniziato un percorso con la pallanuoto sotto i preziosi consigli del ds Civitella, la squadra mista presto affronterà delle amichevoli in vista della prossima stagione. Tra gli istruttori più attivi la dottoressa Rachele Proietti: “In questi tre anni abbiamo mantenuto prezzi accessibili per tutte le tasche, inoltre abbiamo una serie di convenzio-

ni ed offerte per le famiglie. La struttura è stata chiusa per diversi anni pur essendo un impianto storico, il numero delle iscrizioni alla riapertura ha evidenziato la passione per il nuoto della cittadinanza. La nostra piscina lavora sullo sport e sulla mente. Tanti i progetti in ballo, soprattutto per l’estate, quindi continuate a seguirci”.

Gara di gran fondo: Monte Livata-Subiaco La città di Subiaco sta vivendo una rinascita dello sport in questi ultimi anni dopo un periodo di crisi. Oltre alla piscina intorno alla quale si sta sviluppando tutta l’attività agonistica legata al nuoto e alla pallanuoto, infatti, possiamo annotare anche il boom del rafting. Questa particolare disciplina sportiva permette di ammirare le meraviglie del fiume Aniene da un insolito punto di vista. Il rafting è una discesa fluviale su un particolare gommone inaffondabile e auto svuotante chiamato raft. L’equipaggio, dalle quattro alle otto persone, governa l’imbarcazione. Con l’Asd Vivere l’Aniene è possibile effettuare anche escursioni, corsi di canoa e arrampicate. Nel calcio l’Asd Vis Subiaco da quest’anno milita nel campionato di Promozione, girone C, con ottimi risultati visto che attualmente è al secondo posto della graduatoria e sogna addirittura il passaggio in Eccellenza, la massima categoria regionale calcistica. Sempre con il calcio la città si è fatta conoscere grazie a Francesco Graziani, campione del mondo con l’Italia nel 1982, nato proprio a Subiaco il 16 dicembre 1952. Da calciatore Graziani ha vinto un campionato italiano con il Torino nel 1975/1976, due volte la Coppa Italia con la Roma, un campionato del mondo con l’Italia, un titolo di capocannoniere in Serie A e uno in Coppa Italia. Da allenatore Graziani ha vissuto la sua stagione più importante con il Cervia nel 2004/2005, anno che ha visto la compagine romagnola entrare nelle case di tutti gli italiani attraverso il reality show “Campioni” prodotto dalla Mediaset. Altro sportivo illustre il fondista Valerio Checchi, nella foto, nato a Subiaco il 3 aprile 1980, capace di conquistare ben sette medaglie nei campionati italiani e di raggiungere due podi di tappa nelle prove di Coppa del Mondo nelle competizioni intermedie. Le due gemme sono però le vittorie nella prova a squadre del 14 gennaio 2006 in Val di Fiemme in Italia e individuale a Canmore in Canada di tecnica libera. Da ricordare il 9 marzo la 14ª edizione de “La sgambata”, da Subiaco a Monte Livata, sulla pista tricolore di Campo dell’Osso. La gara di sci nordico di granfondo con 10 km per la tecnica libera maschile invece 5 e 2,5 km per la femminile. La gara è valevole per il secondo campionato assoluto di sci nordico Uisp Aria neve. Questa edizione è dedicata a Sante di Giannantonio Per iscrizioni www.lasgambata.com - trombettaluigi@tiscali.it oppure 3384303412


XL

SPORT

27 febbraio 2014

13

RUGBY/A colloquio con il mister Achilli, trainer dell’Under 18

La Tivoli Rugby presente allo stadio Olimpico Con la pausa dei campionati, la Tivoli Rugby tutta si è recata allo stadio “Olimpico” di Roma per sostenere l’Italia nella gara contro la Scozia. Non è andata bene agli azzurri, ma non mancheranno le occasioni per riscattarsi. Con lo stop agli incontri, abbiamo fatto il punto con l’allenatore dell’Under 18 Massimiliano Achilli. Signor Achilli, un primo bilancio a questa stagione? “Siamo alla terza giornata del ritorno e le note positive non mancano. Iniziamo a ve-

dere i primi frutti del lavoro. Prima dell’inizio del campionato siamo stati costretti a fare una scelta, quella di puntare sulla disciplina e sul rispetto del gruppo. In questo modo abbiamo allontanato dei ragazzi che non riuscivano ad allinearsi, adottando una linea dura. Oggi possiamo dire di portare in alto il nome di Tivoli in giro per il Lazio”. Il gruppo sta crescendo, avete anche messo paura a grandi squadre. “E’ vero, veniamo da due

In ricordo del “Pirata” TIVOLI - Lo scorso 14 febbraio qualcuno ha deciso di passare in modo diverso San Valentino, ricordando la figura del Pirata Marco Pantani. “Corri più veloce del vento… Pantani vive”, questo il testo dello striscione esposto in piazza Garibaldi. Gli autori di questo gesto non si sono fatti riconoscere, non c’è la firma, ma la tempistica, la modalità di trasmissione del messaggio ed il carattere del testo fanno pensare agli Ultras mai fermi della vecchia Tivoli Calcio 1919. Lo striscione è comunque la dimostrazione smisurata dell’affetto che ancora esiste nei confronti del campione a distanza di dieci anni dalla morte. Marco Pantani è stato l’ultimo ciclista a portare questo sport alla ribalta nazionale, l’ultimo a fermare tutta l’Italia e ad incollarla davanti al televisore durante le tappe in montagna. Pantani ha toccato il punto più alto della sua carriera nel 1998 vincendo Giro e Tour. La sua ascesa si è fermata a Madonna di Campiglio domenica 5 giugno 1999, lo stop per ematocrito alto ha causato tanti problemi al Pirata, tra questi la depressione. Successivamente solo a sprazzi si è rivisto il Pantani di una volta. Il 14 febbraio del 2004 Pantani è morto da solo in un residence a Rimini. Ogni anno sono tanti gli appassionati che decidono di commemorarlo e a Tivoli il ciclismo è molto seguito, ricordiamo che negli anni passati nella Città dell’Arte è passato anche il Giro con tappe di arrivo e di partenza. “Pantani vive” nel cuore degli sportivi.

L’USATO GARANTITO GARANZIA FINO A 24 MESI

sconfitte di misura contro il Viterbo ed il Rieti. Addirittura, contro i reatini, il risultato è rimasto in bilico fino alla fine, quando abbiamo subito gli unici cinque punti della gara. Ho ricevuto molti complimenti a fine gara dagli altri allenatori del girone. Il nostro obiettivo è quello di terminare al quinto posto la stagione, sarebbe un grande risultato”. Tra i ragazzi chi merita una nota di elogio? “Sicuramente Simone Botticelli, ruolo trequarti centro. La sua crescita fisica e mentale è sotto gli occhi di tutti. In generale tutto il gruppo dei ’97 si sta comportando benissimo e l’anno prossimo questa categoria potrà contare su elementi validi con alle spalle una stagione in più”. Ringraziamenti particolari? “Il mio grazie va a tutta la società della Tivoli Rugby e al presidente Maurizio Piervenanzi. Ho ricevuto un sostegno importante quando ho effettuato delle decisioni im-

popolari che potevano mettere a rischio tutta la stagione. Questa è una categoria particolare dove l’età spesso gioca brutti scherzi, altri allenatori sono in difficoltà perché con-

tinuano a perdere elementi in rosa. Noi abbiamo messo da parte l’aspetto tecnico per puntare alla crescita di un gruppo forte e con la cultura del rugby”.

Una generazione di presidenti Una foto storica dove sono ritratti il primo presidente della Tivoli Rugby Sandro Ricciardi e l’attuale Maurizio Piervenanzi, in occasione del trofeo giovanile Alonso svoltosi domenica scorsa sui campi dell’Acqua Acetosa. «Ancora una volta la società tiburtina avvicina i giovani alla pratica sportiva e ai valori dell’incontro con l’altro - afferma il presidente Piervenanzi - e del rispetto della diversità delle regole». «Stiamo facendo un lavoro sul territorio per coinvolgere scuole, case famiglia, centro per disabili in collaborazione con la Federazione italiana rugby. Anche in occasione del 6 Nazioni non ci sono stati coriviolenti e razzisti nelle curve perché il rugby è divertimento, è stare insieme. Il rugby, con la tradizione del terzo tempo e la sua cultura di lealtà tra avversari è una delle discipline che incamera meglio questi valori. Vogliamo promuovere lo sport - conclude il presidente - come strumento di inclusione sociale e occasione per costruire comunità più accoglienti e solidali soprattutto verso le giovani generazioni».

Via Pantano (SP27B)

Altre offerte:

Rotonda Via Maremmana - Strada per Acquapiper Guidonia Montecelio - Villanova 

www.gestcar.it

Altre vetture sul nostro sito www.gestcar.it

Chilometraggio documentato e dichiarato

Sabato pomeriggio e domenica mattina su appuntamento I CHILOMETRI DEI NOSTRI VEICOLI SONO GARANTITI, DICHIARATI IN FATTURA E SUL CONTRATTO. PER LE AUTO AZIENDALI È DISPONIBILE PERIZIA DEKRA AUDI A3

CHEVROLET Spark

FIAT Croma

FIAT Grande Punto

FIAT Panda

FIAT Panda

85.960 km 09/2008 170CV SPortback 2.0 TDI 170 CV quattro Restyling lg 104, diesel, 5 porte

46.000 km 04/2012 68CV 1.0 LS clima 5 porte, benzina, argento

82.909 km 06/2008 120CV 1.9 Multijet Active ESP, grigio, diesel, climatizzatore IVA ESPOSTA

53.000 km  11/2007  78CV 1.4 5 porte Dynamic GPL LANDI dalla casa, climatizzatore IVA ESPOSTA

18.373 km 07/2008 54CV 1.1 clima aziendale lg 104 km 5 porte, benzina, bianco

32.600 km 07/2008 54 CV 1.1 clima aziendale lg 104 km 5 porte, benzina, bianco

IVA ESPOSTA

€ 13.900

IVA ESPOSTA

€ 6.450

€ 7.300

€ 5.950

IVA ESPOSTA

€ 5.350

IVA ESPOSTA

€ 4.950

FIAT Panda

FIAT Panda

FORD Focus

LANCIA Delta

OPEL Agila

OPEL Zafira

38.700 km 04/2011 69CV 1.2 Dynamic Barre euro 5 benzina, 5 porte, argento met. 

55.000 km 12/2007 75CV  1.3 MJT 16V DPF 5 porte Dynamic  diesel, E4, AZIENDALE IVA ESPOSTA

130.000 km08/2005  116CV 1.8 TDCi (115CV) S.W. antracite, diesel, E4 IVA ESPOSTA

82.996 km 05/2009 165 CV 2.0 MJT DPF Argento aziendale lg 104, diesel, 5 porte, grigio scuro IVA ESPOSTA

88.000 km 07/2010 86 V 1.2 85CV Enjoy, monovolume, benzina, argento

68.600 km 04/2009 120CV 1.9 CDTI 120CV Cosmo Aziendale lg 104, diesel, Euro 4 IVA ESPOSTA

RENAULT Meganè

RENAULT Modus

RENAULT Scenic

SMART ForTwo

TOYOTA RAV 4

VOLKSWAGEN Passat

74.500 km  03/2010  110CV 1.5 dCi 110CV SporTour Comfort AZIENDALE, diesel, euro 5 IVA ESPOSTA

84.500 km 10/2009 86CV 1.5 dCi 85CV Dynamique Aziendale, Monovolume, Diesel, E5 IVA ESPOSTA

133.000 km  07/2008  131CV 1.9 dCi SS Dynamique Aziendale lg 104, diesel, blu met. E4 IVA ESPOSTA

9.462 km 11/2010 71CV 1000 MHD pulse Aziend MERCEDES ITALIA, benzina, bianco IVA ESPOSTA

174.000 km 10/200 177CV 2.2 D-4D 177 CV Luxury fuoristrada, diesel, nero

81.870 km 10/2008 140CV 2.0 TDI DPF Var. Comfortline station wagon, diesel, antracite

IVA ESPOSTA

€ 5.950

€ 8.900 

€ 5.950

€ 6.900 

€ 4.900

€ 5.900 

€ 8.850

€ 7.300

IVA ESPOSTA

PREZZO XL

€ 6.400

€ 8.500

€ 10.800 

IVA ESPOSTA

€ 9.850

Tel. 0774.768920 - 0774.353751 - Fax. 0774.2445033 Cell. 347.1071745 - 340.4884859 FINANZIAMENTO COMPLETO DEL VEICOLO

AGEVOLAZIONE LEGGE 104 IVA 4%


Raddoppio della Tiburtina Vicini alla conclusione i lavori per il completamento del sottopasso che congiunge il quartiere romano di Settecamini con Setteville di Guidonia. Entro marzo la probabile conclusione delle operazioni. A confermarlo il Dipartimento Infrastrutture di Manutenzione Urbana della Provincia di Roma. L’intervento è compreso nei lavori di raddoppio della Tiburtina, finanziato prima nella porzione compresa nel territorio di Roma Capitale e poi esteso nel tratto che va dal Centro Agroalimentare di Roma fino al chilometro 20. Numerosi i vantaggi per il cittadino, la nuova struttura inciderà notevolmente nel sistema della mobilità dell’area Nord-Est della provincia e quindi sul traffico. Costo stimato venti milioni di euro per realizzare una moderna arteria a quattro corsie dotata di banchine esterne e marciapiedi, due corsie dotate di accessi laterali e due corsie per costituire il corridoio di mobilità veloce. Tutti i lavori hanno visto la collaborazione attiva del sindaco di Guidonia Montecelio Eligio Rubeis e di tutta l’amministrazione.

Il Papa a Guidonia

Agevolazioni Car

Fissata per il 16 marzo la visita del Papa Francesco alla parrocchia Santa Maria dell’Orazione di via Anticoli Corrado a Setteville Nord. Il Pontefice parteciperà alle celebrazioni della seconda domenica di Quaresima a Guidonia Montecelio. Grande fermento sul web: l’indiscrezione che circolava sui social network è stata confermata sul sito www.settevilleincomune.it dal consigliere Michele Venturiello che ha dichiarato: “Il 16 marzo 2014, seconda domenica di Quaresima, Papa Francesco effettuerà una visita apostolica presso la Parrocchia Santa Maria dell’Orazione a Setteville Nord. Benediciamo il Signore! Ringraziamo Dio per questa grazia che toccherà un territorio significativo del nostro Comune”. Una visita storica per cui si comprende il largo entusiasmo dei fedeli ma anche di chi è semplicemente affascinato da una figura sicuramente rivoluzionaria come quella di Papa Bergoglio, ma non la prima visita di un Pontefice a Guidonia Montecelio, la precedente risale al maggio del 1985, quando a Guidonia era arrivato l’allora Pontefice, Giovanni Paolo II. Un evento atteso che riscuoterà sicuramente una vasta partecipazione sotto l’organizzazione puntuale della parrocchia in coordinamento con la Curia di Tivoli e con la santa Sede, pronta ad accogliere fedeli anche dalle parrocchie dei comuni vicini.

Un dialogo concreto porta sempre vantaggi. In questo caso a beneficiarne sono i cittadini di Guidonia Montecelio. Per tutti i residenti agevolazioni sugli acquisti presso il Centro Agroalimentare ed Ittico di Roma. A dare la comunicazione lo scorso 7 febbraio l’assessorato alle Attività economiche e produttive, grazie all’interessamento e alla sollecitazione dell’amministrazione Rubeis. Il Consiglio di Amministrazione della Cargest Srl, società per la gestione del Centro Agroalimentare ed Ittico di Roma, i cosiddetti Mercati Generali, ha deliberato che nelle giornate di accesso ai consumatori finali presso il Centro, ossia le giornate in cui è consentita l’entrata e l’acquisto anche a chi acquista per sé stesso e non per rivendere in un esercizio commerciale, individuate nei giorni di sabato e domenica, sarà applicato uno sconto del 50 per cento sul prezzo del pedaggio a tutti coloro che dimostreranno di essere residenti nel Comune di Guidonia Montecelio. “Questo è un segnale – aveva dichiato già nelle fasi introduttive dell’iniziativa, l’Amministratore delegato di Cargest, Fabio Massimo Pallottini – per dare concretezza ad un legame tra il Centro agroalimentare di Roma ed il territorio”. Per poter usufruire di questa convenzione, tuttavia, i residenti che si recheranno a fare acquisti al Car dovranno comprovare la residenza nella Città di Guidonia Montecelio con un regolare documento di riconoscimento. “Dialogare in modo concreto e credibile con le altre istituzioni del territorio non può che portare benefici ai cittadini” ha detto in merito all’accordo il sindaco di Guidonia Montecelio, Eligio Rubeis. Una agevolazione importante all’interno di un’iniziativa, quella delle “a porte aperte” per i consumatori che il Car ha ereditato dei vecchi Mercati generali e ha mantenuto nei suoi dieci anni di attività. Due i giorni dedicati alle famiglie e ai gruppi organizzati, la domenica dalle 9 alle 11 al Mercato ortofrutticolo, il sabato dalle 7 alle 12 si accede al Mercato Ittico. È quest’ultimo

ad avere registrato negli ultimi anni una costante crescita di accessi e di vendite soprattutto nel periodo delle festività natalizie. “Il consumatore di oggi è evoluto ed attento, soprattutto quando si parla di cibo – ha chiarito il Direttore generale Pallottini in merito alle vendite dirette alla clientela - Infatti acquistando al Car, sa anche di essere tutelato. E questo grazie all’impegno degli Enti di controllo a tutela, verifica, riscontro delle condizioni igieniche e sanitarie del pesce in vendita. Ci tengo a sottolineare che, all’interno del Mercato Ittico, opera il Servizio Veterinario della Asl Rmg che effettua vigilanza continua durante la vendita all’ingrosso ed al dettaglio. In dieci anni, abbiamo costruito il valido sistema di gestione igienica e sanitaria sul quale, per tanta parte, si basano i successi commerciali e la solida reputazione del Car, che lo rende una grande eccellenza nazionale”. Se le vendite del Mercato ittico sono cresciute negli ultimi anni, a segnare una vera e propria accelerazione delle vendite, probabilmente anche a causa crisi economica è il Mercato Ortofrutticolo. A gennaio 2014 il numero degli accessi dei consumatori privati rispetto allo stesso mese dell’anno scorso è triplicato: “Direi – ha aggiunto commentando i dati delle vendite Pallottini - che un aumento così importante di acquirenti privati, vada collegato soprattutto a un maggiore interesse per la particolare fisionomia di queste vendite che come per il settore ittico, garantiscono una certa ampiezza di gamma ed una possibilità di scelta, difficilmente riproducibile in un qualsiasi punto vendita ortofrutticolo. C’è un’evidente necessità crescente per le famiglie di Roma e del Lazio di approvvigionarsi di alimenti freschi a prezzi contenuti e comunque mediamente più bassi di quelli applicati nelle reti distributive al dettaglio. Tuttavia – ha concluso il Direttore generale - voglio ricordare che nel Mercato Ortofrutticolo del Car, le vendite sono effettuate all’ingrosso, quindi si può acquistare solo a cassette”.

Disagi Acea Otto giorni di disagi per possibili disservizi sulla rete idrica dell’Acea da sabato 22 febbraio a domenica 2 marzo, coinvolto anche il comune di Guidonia Montecelio insieme a Tivoli, Marino, Albano, Ariccia, Monterotondo e Mentana, oltre ai quartieri a sud est della Capitale. Tutte queste zone saranno interessate da possibili abbassamenti di pressione e sospensioni dell’acqua che avverranno a rotazione. Un intervento straordinario su undici chilometri di rete idrica che servirà a realizzare il Piano di manutenzione idrica straordinaria del Primo acquedotto Marcio. Per minimizzare le difficoltà per i 230mila utenti coinvolti, Acea ha previsto una stretta collaborazione con Prefettura, comuni e forze dell’ordine per informare e assistere i cittadini durante tutta l’operazione. A disposizione per informazioni è stato anche predisposto il numero verde 800-130-335. Sul sito www.aceaato2.it è possibile poi ricercare un indirizzo specifico per conoscere se la propria abitazione sarà coinvolta o meno dai disagi. I quartieri interessati e mappati sono quelli di Guidonia centro, Colle Fiorito ed Albuccione. L’azienda di erogazione idrica ha comunque invitato i cittadini a provvedere a mantenere scorte d’acqua raccolte in anticipo e si è raccomandata di tenere chiusi i rubinetti durante i turni di sospensione, per scongiurare allagamenti accidentali alla ripresa dell’erogazione del servizio.

uff.stamparubeis@libero.it - 0774.301238

PAGINA A CURA DEL COMMITTENTE

GuidoniaComuneinforma


XL

SPORT

27 febbraio 2014

15

GUIDONIA/I lavori continuano..tutta la cittadinanza aspetta il taglio del nastro

Palazzetto slitta l’inaugurazione ad aprile? per il Palazzetto dello sport al Bivio di Guidonia ora si lavora anche il sabato e gli operai impegnati a terminare l’opera sono aumentati anche se potrebbe slittare ad aprile, contrariamente a quanto detto circa un mese fa, la consegna del lavori. Questa del Palazzetto al Bivio di Guidonia è una storia che va avanti da anni. Doveva essere consegnato a settembre 2009, invece i cantieri sono ancora aperti. La struttura, molto imponente, è visibile accanto al cinema The Space, e lo sport, in quell’area, viene svolto fuori, in strada. Il progetto era stato approvato definitivamente a maggio del 2006. Per la struttura, che da progetto occupa un’area di 4.800 metri quadri, e prevede un parcheggio di 5.610 metri quadri e altri 2.270 destinati a verde, sono stati investiti e superati 6milioni e 885 mila euro. La sala polifunzionale, 26 metri per 36, è destinata ad ospitare attività di pallavolo, pallacanestro, ginnastica, tennis, box, lotta, judo, karate, scherma.

La mezzamaratona Roma - Ostia Dall’Eur fino al mare, 21 km e 97 metri di corsa e divertimento. Da 40 anni sempre più bella. È la RomaOstia, la mezzamaratona più partecipata d’Italia, in programma domenica 2 marzo con circa 13.500 atleti al via, compresa la cifra record di 1.175 stranieri (+40% rispetto al 2013). Per il secondo anno consecutivo la manifestazione può contare sulla Iaaf Gold Label, il massimo riconoscimento assegnato dalla Federazione internazionale di atletica leggera

Comunale: quasi pronto il campetto di calcio a 5 GUIDONIA - E’ quasi pronto il campo di calcio a 5 all’interno del “Comunale” di Guidonia, l’impianto sportivo storico della Città dell’Aria. Il campo in erba sintetica di ultima generazione è stato fortemente voluto dall’amministrazione comunale, dal vice sindaco Ernelio Cipriani con delega allo Sport e dal consigliere comunale Gianluigi Marini che in tutti questi mesi ha tenuto colloqui con le associazioni sportive del territorio. Dopo la riqualificazione del campo di calcio a 5 di Villanova, al “Ferraris”, ecco un’altra importante opera. Per il completamento del campo del “Comunale” mancano solo alcuni lavori come l’installazione delle panchine e quella dell’illuminazione. Questo lavoro rientra all’interno di una nuova gestione degli impianti sportivi, una fase sperimentale di dodici mesi che si concluderà a giugno. Oltre al campo di calcio a 5 probabile nella struttura di Guidonia l’arrivo di un campo di sabbia, utile per gli sport del beach volley e beach soccer, discipline molto praticate nel periodo estivo.

“È un segnale evidente del nostro successo- spiega in conferenza stampa al Campidoglio il presidente Luciano Duchi- la nostra gara non offre un percorso carico di storia, abbiamo tanta passione e serietà. Nel 1974 scelsi un percorso che, nonostante non toccasse punti come piazza di Spagna o il Colosseo, avesse come primo elemento l’atleta. Quest’anno, inoltre, si stringe ancora di più la sinergia con la Maratona di Roma e il suo presidente Enrico Castrucci”. Anche per il quarantesimo compleanno confermato il percorso delle ultime tre edizioni, introdotto nel 2011. Si parte sempre da via Cristoforo Colombo, all’incrocio con viale dell’Umanesimo in direzione centro. Dopo il laghetto si gira a sinistra per viale Europa, quindi passando per viale Tupini e via dei Primati sportivi, si arriva in via dell’Oceano Pacifico. Da qui verso la Colombo, fino ad arrivare alla Pontina, quindi Mezzocammino, la pineta e finalmente il mare con la ‘’rotondà di Ostia. Solo 250 metri sul lungomare e ritorno per concludere al centro della piazza, nello stesso punto degli arrivi degli anni scorsi. Oltre alla mezzamaratona si correranno anche la 5 km della Euroma2Run, la non competitiva a cui è possibile iscriversi fino alla vigilia della gara, e la Business Run, riservata a circa mille imprenditori e promossa dalla Camera di commercio e dalla Cna di Roma. A fare da cornice, il villaggio ‘’Casa RomaOstia” nel salone delle Fontane, base operativa che aprirà le porte dal 27 febbraio all’1 marzo. Nella gara maschile, favoriti i keniani Robert Chemosin e Simon Cheprot, per le donne le connazionali Sharon Cherop e Caroline Chepkwony insieme all’outsider turca Elvan Abeylegesse. Per l’Italia correranno Domenico Ricatti, Denis Curzi, Anna Incerti e Rosalba Console. Ma i riflettori saranno puntati su Abdon Pamich, l’oro olimpico di Tokyo 1964 nella 50 km di marcia: compiuti da poco 80 anni, il campione olimpico tornerà alla RomaOstia dopo aver partecipato alla prima edizione. “Ancora una volta viene sottolineata la vocazione di Roma a ospitare grandi eventi- dice l’assessore capitolino allo Sport e alla Qualità della vita, Luca Pancalli- Senza la passione non saremmo qui dopo 40 anni, ma è importante comunicare lo sport non solo nel suo aspetto agonistico ma anche in quello sociale e di sviluppo, per far crescere il territorio”. Per il presidente della Federatletica, Alfio Giomi, “è arrivato il momento che le grandi manifestazioni in Italia lavorino in sinergia. I runner ormai sono una parte importante della società e la Fidal cercherà sempre più di intercettarli. Quello della RomaOstia è un grande circuito”.

Riportare gli aspetti positivi del calcio Si è svolto a Roma, presso il centro di preparazione olimpica dell’Acqua Acetosa, un incontro sulla comunicazione organizzato dal Settore Giovanile e Scolastico della Federazione Italiana Giuoco Calcio, regione Lazio, con l’obiettivo di cambiare registro sul mondo dei media legati al calcio per riportare alla luce gli aspetti positivi di questo sport. Troppo spesso, infatti, vengono messi in risalto solo gli episodi negativi, un numero sicuramente minore rispetto alle migliaia e migliaia di partite che ogni fine settimana si vedono nei campi sportivi della nostra Italia. Una falsa retorica sta accostando il calcio ad uno sport “volgare” e poco adatto alla crescita di un giovane, una invenzione di altri sport per cercare, senza troppi giri

di parole, di prendere largo tra le nuove generazioni per aumentare il numero degli iscritti alla propria disciplina. Il convegno ha visto la partecipazione del giornalista Rai Carlo Paris che ha ripreso l’evento con le telecamere della sua trasmissione “Uno su Mille”. Tra gli ospiti anche il giornalista stampa e radio Roberto Renga, firma de “Il Messaggero”. A fare gli onori di casa Patrizia Minocchi, coordinatore Sgs Figc Lazio. A seguire la relazione di Giusi De Angelis, responsabile ufficio stampa Sgs Figc Lazio. Il tecnico Claudio Ferri ha affrontato il tema della comunicazione nella scuola calcio dal punto di vista dell’allenatore. Molto apprezzato l’intervento della psicologa Daniela Sepio che si è

soffermata sugli aspetti psicologici della comunicazione nella scuola calcio. Tra i partecipanti l’ufficio stampa dell’Acd Guidonia Montecelio e i tecnici Silvano D’Errigo e Gianfranco Burattini della Polisportiva Collefiorito. In questo ambito la Lega Nazionale Dilettanti nella stagione in corso ha creato un seguitissimo profilo Facebook dove ogni giorno racconta di storie vere e positive legate al mondo del calcio, una iniziativa intrapresa anche dalla massima serie nazionale. Prima di ogni partita

di Serie A, infatti, va in onda lo spot della Tim con lo slogan “Il calcio è di chi lo ama”. Il Settore Giovanile e Scolastico ha invece lanciato il progetto “Cari genitori, la-

sciateci giocare”. La realizzazione del progetto mira a stimolare le società aderenti a continuare, anche in futuro, a condividere con i genitori dei piccoli calciatori e con

tutte le figure di riferimento operanti nelle scuole calcio, un percorso di sensibilizzazione, responsabilizzazione e conoscenza del giusto modo di accompagnare i ragazzi nel processo di crescita personale e sportiva, offrendo così ai giovani atleti la possibilità di vivere uno sport sano e divertente. Dopo anni di silenzio il calcio punta quindi a tornare leader anche nella comunicazione per raccontare a tutti gli italiani, e non solo, la bellezza e le grandi storie di questo splendido sport.


TIVOLI via di Ponte Gregoriano 5a/7 Tel. 0774 017030 fax 0774 017021 mobile 340 4953549 angelo.matteucci@prestigecas.it

Tivoli – Via San Valerio Delizioso appartamento completamente ristrutturato di 65 mq ca con doppi servizi, al 1° piano. Ottima posizione vicino ad attività e servizi di prima necessità.

Tivoli – Via A. Palazzi Elegante appartamento di 80mq ca soluzione trilocale con balcone panoramico Rifinitissimo, contesto tranquillo! A.P.E.: Cl. F – I.P.E 101,80 kWh/m2 anno

Euro 155.000 ,00

A.P.E.: Cl. G – I.P.E 100,90 kWh/m2 anno

Euro 120.000 ,00 Tivoli – Ad. Via D. Giuliani Appartamento in ottime condizioni in piccolo stabile, soluzione trilocale a due passi da Via del Trevio! A.P.E.: Cl. G – I.P.E 175,00 kWh/m2 anno

Euro 124.000 ,00 Marcellina – Via Cavour In stabile in cortina, appartamento di 95 mq ca con balcone, posto al 1°piano. Termoautonomo, luminosissimo!

Tivoli – Via R. Lanciani Appartamento al 1°piano soluzione trilocale con ampio terrazzo e cantina. Luminosissimo, facilità di parcheggio! A.P.E.: Cl. G – I.P.E 175,00 kWh/m2 anno

Euro 155.000 ,00 Cerreto Laziale – Via della Circonvallazione Appartamenti trilocali con balcone ad uso residenziale allo stato grezzo/da rifinire Luminosi e panoramici! Esente da A.P.E.

Prezzi a partire da Euro 35.000 ,00

A.P.E.: Cl. G – I.P.E 175,00 kWh/m2 anno

Euro 89.000 ,00 Tivoli – ad. Via delle Piagge Ampia soluzione trilocale con spazioso giardino mattonato Termoautonomo, attualmente locato! Facilità di parcheggio A.P.E.: Cl. G – I.P.E 175,00 kWh/m2 anno

Euro 120.000 ,00

Tivoli – Via della Missione In stabile d’epoca appartamento di ampia metratura con annesso terrazzo panoramico. Servito da ascensore padronale! A.P.E.: Cl. G – I.P.E 96,10 kWh/m2 anno

Euro 495.000,00

Colleverde ad. Via Poggio Ameno Appartamento signorile con ottime rifiniture di 140mq ca unico livello con doppia entrata, con annesso giardino balconi cantina e posto auto! A.P.E.: Cl. G – I.P.E 238,50 kWh/m2 anno

Euro 280.000 ,00

Tivoli ad. Viale Tomei Prestigioso appartamento su un unico livello di 455mq ca con due ampi terrazzi esclusivi a livello. Possib. Acquisto box auto a parte! A.P.E.: Cl. G – I.P.E 175,00 kWh/m2 anno

Euro 660.000,00

XL Giornale 04 - 2014  

In questo numero si parla di il rischio di declassamento di Villa Adriana, del degrado di Villa Braschi e della situazione rifiuti. In più S...