Page 1

00_00_ Cover PU01_Layout 1 05/03/12 16.50 Pagina I

Per tutte le direzioni

Pullman numero 1 - marzo 2012

Prove su strada Irisbus Magelys Pro 12 E5 Setra S 416 Gt-Hd/2 Eev

Mercato Ci vorrebbe una scossa

Anteprime

Bimestrale - Anno I Casa Editrice la fiaccola srl

Viseon C12 Hd Byd eBus 12 Volvo 7900 Hybrid


I NOSTRI AUTOBUS SONO VERDI

Estremamente silenzioso, non emette gas di scarico, si distingue per un design moderno; così, in sintesi, può essere descritto l’autobus Solaris a trazione elettrica. SOLARIS ITALIA S.R.L. Via Tiburtina 1166 Ed.F 00156 Roma Tel. +39 06 88816435 Fax +39 06 88816448 www.solarisbus.com

IT_210x260+3mm.indd 1

2012-02-07 08:32:53


01_01_Editoriale_Layout 1 06/03/12 08.13 Pagina 1

LOG IN ...specie se è fatto in pullman. E questo Numero 1 è per noi il primo viaggio a bordo di Pullman, diventato grande al punto da staccarsi dal solido Vie&Trasporti per seguire un percorso tutto suo, il trasporto persone. Una scelta molto difficile, quella della Casa editrice, perché in un momento di così intensa crisi lanciarsi in una nuova sfida editoriale può sembrare una pazzia. Ma Pullman è già, nelle intenzioni della sua redazione, un puledro che scalpita, che vuole prendersi i giusti spazi in un settore sempre meno presidiato e curato. Un vero peccato, perché il trasporto persone è sicuramente uno degli scenari più interessanti del futuro, nelle tre declinazioni canoniche (urbano, interurbano, turismo), alle quali bisogna aggiungere il trasporto shuttle che trova crescente interesse: chissà cosa succederà poi con la liberalizzazione delle licenze taxi... Manca - ancora - all’appello la voce scuolabus, che sarebbe un importante contributo alla logistica urbana del movi-

Il primo viaggio non si scorda mai mento persone, quella comunemente detta ‘mobilità’. Di Mobilità, nel senso più alto, Pullman dovrà occuparsi, forte delle esperienze maturate nel passato con Traffic Technology&Parking e nel presente con Flotte&Finanza. Tutte stelline del Gruppo Automotive della Casa editrice la fiaccola, nella cui redazione affondano i principi d’informazione di Pullman. Non è il caso di anticiparvi o ‘lanciare’ i contenuti di questo e dei numeri successivi. È una rivista da sfogliare, da consultare, da conservare, soddisfazioni che vi lasciamo integre. Nel frattempo noi ci godiamo il momento più bello che possa capitare nella vita di un giornalista: la nascita di un nuovo ‘foglio’. Il progetto Pullman è e sarà animato, presidiato nonché ‘shakerato’ da Gianluca Ventura: una garanzia di tempra, personalità, costanza, competenza. Per lui, una grande responsabilità. Per i lettori appassionati un riferimento e un confronto. Grazie a tutti e buona lettura lll

marzo 2012

Pullman - 1


02_02_Sommario Pullman 01_Layout 1 08/03/12 12.04 Pagina 2

Per tutte le direzioni

Pullman

ROAD MAP marzo 2012 - numero 1

Direttore responsabile Lucia Edvige Saronni

PROVA Granturismo Irisbus Iveco Magelys Pro 12,8 E5

OLTRECORRIERA Calendario eventi 2012 Il mondo della mobilità al di là del torpedone

PULLMAN ON LINE Crobus Sercar Hess

Vicedirettore Gianluca Ventura gventura@fiaccola.it Direttore editoriale Giuseppe Guzzardi gguzzardi@fiaccola.it Collaboratori Tiziana Altieri, Mauro Armelloni, Gioia Cardarelli, Concetta Desando, Gianenrico Griffini, Emilia Longoni, John Next (foto), Santiago Simonetti, Andrea Trenti, Nicoletta Trevisan, Luca Visconti

PROVA Granturismo Setra S 416 Gt-Hd/2 Eev

MERCATO Neppur si muove Ci vorrebbe il defibrillatore...

ANTEPRIMA Volvo 7900 Hybrid Giù i consumi

Amministrazione Cristina Scicchitano amministrazione@fiaccola.it Abbonamenti Mariana Serci abbonamenti@fiaccola.it Marketing e Pubblicità Sabrina Levada slevada@fiaccola.it Traffico e Pubblicità Laura Croci, Antonella Ciliberto marketing@fiaccola.it Direzione, amministrazione, pubblicità Casa Editrice La Fiaccola s.r.l. I 20123 Milano - Via Conca del Naviglio, 37 Tel. 02/89421350 - Fax 02/89421484 Internet: www.fiaccola.com

SHOPPING Il meglio per il vostro pullman Lo sapevate che...

EVENTI Mot 2011 Astinenza da bus? Ci pensa la Stella

ANTEPRIMA Viseon C 12 Hd Alza la testa

Agenti Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Veneto, Emilia Romagna Giorgio Casotto Tel. 0425/34045 - Fax 0425/418955 E-mail: ottoadv@tin.it Distributore per l’Italia Parrini Spa Viale Forlanini 23, 20134 Milano Bimestrale - LO/CONV/059/2010 Reg. Tribunale di Milano n. 6479 del 6/2/1964 - ROC 6274 Prezzi di vendita copia singola abbonamento annuo

LA VOCE DEL PADRONE Intervista a Paolo Perego di Perego Autoservizi

ANTEPRIMA Byd eBus-12 A pile di ferro

Italia Estero €10,00 €20,00 €60,00 €150,00

Grafica Studio Grafico Page, Novate Milanese (Mi) Tipografia Tep Srl Strada di Cortemaggiore 50 - 29100 Piacenza Iscrizione al Registro Nazionale della Stampa n.1740 - vol.18 - foglio 313 - 21/11/1985

ABUSI Taovox Il mitico Bulli diventa un palco

RUBRICHE Bus trotter Grandangolo

SECOND LIFE Quotazioni di ritiro dei pullman turistici dal 2002 al 2011

FACCIA A FACCIA Dieci domande a: Davide Oldani Tessa Gelisio

AGGIORNAMENTI CONTINUI SU www.pullmanweb.com www.facebook.com/pages/pullman/250529688345395 twitter.com/rivista_pullman 2 - Pullman

La rivista è aperta alla collaborazione di tutti coloro, tecnici, studiosi, professionisti, industriali, comunque interessati al mondo dei trasporti e della movimentazione. La responsabilità di quanto espresso negli articoli firmati rimane esclusivamente agli Autori. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non si restituiscono. È vietata e perseguibile per legge la riproduzione totale o parziale di testi, articoli, pubblicità ed immagini pubblicate su questa rivista sia in forma scritta che su supporti magnetici, digitali, ecc. Foro competente Milano Il suo nome è stato inserito nella nostra mailing list esclusivamente per l’invio delle nostre pubblicazioni (Legge 675/96 sulla Protezione dei dati Personali); se non desidera riceverle invii la sua richiesta scritta a: Casa Editrice la fiaccola srl

ISSN: 2279 - 9907

Questo periodico è associato all’Unione stampa periodica italiana. Numero di iscrizione 14745


04_09_Prova Irisbus_Layout 1 06/03/12 08.20 Pagina 4

PROVA

Irisbus Iveco Magelys Pro 12,8 Euro 5

Chiama

di Gianluca Ventura foto di John Next

Emissioni

CO2

69,02 kg/100 km

Di’ la tua con un tweet! @rivista_pullman #pul01irisbus

4 - Pullman

marzo 2012


04_09_Prova Irisbus_Layout 1 06/03/12 08.20 Pagina 5

REGOLARE INTENSO CRITICO

Milano Assago 100 m km 109,6

Milano Assago 109 m km 00

4°/17° min/max

Via alcuni fronzoli e dentro nuove tecnologie. Una ritocattina verso il basso al prezzo ed ecco che il premium gt del Delfino diventa per molti un temibile concorrente

SORT

mami easy rider

Su strada Decisamente easy e riposante da guidare, Magelys Pro fa della visuale anteriore indiretta (grazie agli ampi specchi grandangolari) uno dei propri punti di forza, cui si sommano la buona tenuta di strada (assenti beccheggi e rollii), la precisione negli inserimenti in curva e l’erogazione fluida del motore. Un ensemble che rende piacevole la vita on the road per il driver. Il Pro

Giri @ 80 km/h 900

1.000

1.100

1.200

1.300

veloce

30’’

40’’

800

Diram. A7-A26/A26 146 m km 40,3

Giri @ 100 km/h

1.050

1.100

1.310

1.400

1.200

1.300

1.500

1.600

60’’

lento

1,0

alto

Accelerazione 0-100 km/h (secondi)

Passo Turchino 279 m km 37,8

38”,02

50’’

Consumo carburante (km/l)

R

ipulire e semplificare fa molto spesso bene. Vedere la versione Pro di Magelys per credere. Un po’ come il Guido Angeli del famoso mobilificio che fu, bisogna salire a bordo per capire la differenza e che s’è puntato a eliminare virtuosismi stilistici fine a se stessi per virare verso la funzionalità, pur mantendendo alcune peculiarità del veicolo.

Telemetria

Casei Gerola 72 m km 77,4

basso

Passo Giovi 435 m km 13,1

4,0

3,87

2,0

3,0

Consumo AdBlue (litri e %) 1%

2%

4,126%

4%

3%

5%

6%

Media oraria (km/h)

Savona Autoporto 12 m km 38,7

Bivio A7/A12 Ge-Li 69 m km 48,0

90

80

75,8

Index performance

70

60

50

402,4

440 430 420 410 400 390 380 370 360 350

MEDIE ORARIE & CONSUMI n statale

n Milano

n autostrada

Assago (109 m) Gerola (72 m) n Casei Gerola (72 m) n Diram. A7-A26/A26 (146 m) n Diram. A7-A26/A26 (146 m) n Passo Turchino (279 m) n Passo Turchino (279 m) n Savona Autoporto (12 m) n Savona Autoporto (12 m) n Bivio A7/A12 (69 m) n Bivio A7/A12 (69 m) n Passo Giovi (435 m) n Passo Giovi (435 m) n Milano Assago (100 m) TOTALI: n Casei

Km

Tempo

Velocità km/h

Consumo km/l

77,4

1h28’

52,8

3,74 (26,74)

40,3

27’

89,6

3,61 (27,69)

37,8

24’

94,5

3,37 (29,67)

38,7

26’

89,3

5,12 (19,54)

48,0

35’

82,3

3,63 (27,57)

13,1

12’

65,5

2,09 (47,76)

109,6 364,9

1h17’ 4h49’

85,4 75,8

4,53 (22,09) 3,87 (25,85)

Diesel consumato = 94,3349 litri. Urea consumata = 4,50 litri, pari al 4,1262% del gasolio rabboccato (109,06 litri). Peso durante la prova = 17.800 chilogrammi. Fabbricato in Francia. Prezzo, al netto di Iva e degli optional, della versione provata con motore Euro 5 da 331 kW e cambio robotizzato Zf AsTronic: € 345.000

marzo 2012

Pullman - 5


04_09_Prova Irisbus_Layout 1 06/03/12 08.21 Pagina 6

PROVA riesce a garantire lo stesso livello di comfort dell’Hd e, a un prezzo inferiore, fa anche meglio di quello sul fronte consumi, rischiando de facto di cannibalizzarlo. Qui il vacuometro si ferma su 3,86 chilometri/litro, percorsi alla media di 75,8 orari. Sommato a un miglior risultato in termini di urea vaporizzata, ne deriva un index performance calcolato da Pullman di molto sopra quello del Magelys Hd taglia 12,2, provato qualche anno fa sotto l’insegna di Vie&Trasporti.

All’interno In cabina, i sedili - sempre su podesti - sono ora senza le luci di cortesia nel retroscheinale, visto che i service set (moduli plastici rettangolari con spot a sei led, altoparlante e bocchette orientabili/serrabili inseriti in una fascia in similpelle) fanno capolino sotto le capCABINA - In alto, da sinistra, una vista dal fondo cabina (due i monitor lcd opzionali) e i nuovi service set che migrano nella fascia sotto le cappelliere. Sopra, ancora da sinistra, la selleria reclinabile rivestita in Alcantara piazzata su podesti firmata Politecnica le cappelliere aperte e il retroschienale che nel Pro non ha più le luci di cortesia. Nella foto grande qui a lato, la zona passeggeri dalle atmosfere soft.

MISTER METRO Interno cabina (mm)

Aree (m2) e volumi (m3)

Le misure rilevate...

Le misure calcolate...

Lunghezza (utile/max) 11.870/12.700 Larghezza (utile/max) 2.370/2.460 Altezza interna anteriore 2.030 Altezza interna centrale 2.060 Altezza interna posteriore 2.060 Altezza interna su pentaposto 1.920 Altezza 1° gradino anteriore 340 Altezza 2° gradino anteriore 200 Altezza 3° gradino anteriore 200 Altezza 4° gradino anteriore 210 Altezza piattaforma anteriore 950 Altezza corridoio da terra 1.370 Altezza podesti (min/max) 120/120 Larghezza porta anteriore (utile/max) 570/830 Larghezza porta centrale (utile/max) 710/770 Larghezza corridoio 340

6 - Pullman

Distanza media sedili Larghezza sedile Larghezza cockpit Altezza cockpit Profondità cockpit Lunghezza cuccetta Larghezza cuccetta (min/max) Altezza cuccetta (min/max) Diametro di volta tra pareti Diametro di volta interno

Fascia d’ingombro mm

6.700

640 450 900 2.150 1.470 -/-/24.000 10.600

Superficie abitabile m2 Superficie per passeggero m2 Volume per passeggero m3 Superficie cockpit m2 Volume cockpit m3 Volume cappelliere m3 Volume bagagliere m3 Volume bagagli per passeggero m3 Posti a sedere

26,809 0,470 0,938 1,323 2,844 1,381 11,870 0,232 57+1+1

Versione senza toeletta.

Volume abitabile m3

53,445

marzo 2012


04_09_Prova Irisbus_Layout 1 06/03/12 08.21 Pagina 7

COCKPIT - Quello delle versioni Hd e Hdh, solo che sparisce il plinto alla destra del sedile di guida. Sopra, da sinistra, la console multimediale centrale e la tenda del finestrino autista. Sotto, da sinistra, il cockpit visto dal fronte, il davanzale sotto il finestrino dell’autista (la porta non c’è più) il cluster e il cielo sopra la piazzola anteriore.

pelliere prive di sportelli. Così diventa possibile montare qualsiasi tipo di poltrone, qui i Politecnica Gran Rallye, compatti, comodi ma solo recinabili, dotati di tavolino, tasca posteriore più poggiapiedi in plastica. Pratico il loro sistema d’ancoraggio che prevede imbullonature solo alle pareti laterali, per spostarli in un baleno. Largo alla similpelle marrone per il rivestimento delle fiancate interne e al sintetico tortora per il cielo, dove sono incastonate due botole manuali in vetro. A piè di fiancate, gli aerotermi canalizzati coadiuvano un gruppo clima da 46 kW che soffia

Ingombri (mm) Lunghezza Larghezza Altezza Sbalzo anteriore Passo Interasse Sbalzo posteriore Carreggiata 1° asse Carreggiata 2° asse Carreggiata 3° asse Distanza minima da terra Diametro di volta Angolo sbalzo anteriore Angolo sbalzo posteriore Volume bagagliera m3 Versione con toeletta.

marzo 2012

attraverso le feritoie ricavate nei pressi delle due file di neon parallele a soffitto e da quelle rivolte verso i tegoli in vetro (che restano comunque anche sul Pro). Buono l’assemblaggio delle parti che compongono il cockpit, liberato dal plinto sul pavimento presente alla destra del sedile di guida sull’Hd. Via pure la porta autista, in favore di una finestratura (dotata di tendina parasole e di un comodo spot a led) con una parte fissa a doppia vetratura e quella inferiore apribile ad azionamento elettrico, sotto la quale si ricava una batteria di portaoggetti - ne servirebbe senza dubbio

Masse (kg) 12.765 2.550 3.620 2.619 6.886 3.260 2.014 1.817 215 22.000 8° 8° 10,8

Tara su 1° asse Tara su 2° asse Tara su 3° asse Massa tecnica ammissibile 1° asse Massa tecnica ammissibile 2° asse Massa tecnica ammissibile 3° asse Peso bagagli Massa complessiva Versione con toeletta.

Tara kg

13.670

Design 4.790 8.880 7.100 12.000 1.080 (*) 18.000

Finita l’era di Regine Debernis, ora il design è un gioco di squadra di tutto il Delfino. Si è ha lavorato per semplificare il Magelys, introducendo al tempo stesso alcune modifiche estetiche, soprattutto a carico delle testate e degli interni cabina.

Pullman - 7


04_09_Prova Irisbus_Layout 1 06/03/12 08.21 Pagina 8

PROVA

ESTERNO - In alto, si smonta il fascione anteriore per dare accesso alla ruota di scorta. Sopra, da sinistra, i nuovi fari con luci diurne a led, le due porte e il rinnovato posteriore. Sotto, le due fiancate con passaruota apribili facilmente.

qualcuno in più - e una pulsantiera. Panciuto e con comandi remoti il volante quadrirazza regolabile. La plancia resta quella di sempre, goffrata e imbottita, completa di frigo a pozzetto (buono per 65 lattine) e con la console centrale atta a ospitare il visore dell’eventuale navigatore satellitare Bosch (€4.370), il set multimediale e un paio di vasche basculanti per gli effetti personali. Due, con pantografi ad azionamento elettrico, le tende parasole frontali. Per portarsi però in rimessa il Magelys Pro accessoriato come l’esemplare in prova, con l’impianto multimediale Bosch completo (compresi due monitor lcd 16:9 ripiegabili), tappeti, cerchi in lega, retrocamera, finestrino conducente sbrinabile, sedile di guida Grammer riscaldabile (dotato anche di microfono viva voce più braccioli), sedile hostess e molto altro ancora, occore però sborsare i 40 mila euro del ‘Pack Granturismo’, comprendente una trentina in tutto tra accessori e personalizzazioni veicolo.

All’esterno Gli sportelli della stiva diventano con apertura a compasso. Chi desiderasse però quelli a rototraslazione con chiusura obbligatoriamente centralizzata - come sul veicolo in test - e non voglia approfittare del Pack Granturismo, si prepari a tirare fuori 4.370 euro. Facili da smontare i passaruota in materiale sintetico, sovrastati da stipetti, alcuni occupati dagli aerotermi o dalle centraline elettriche (i magnetotermici sono inclusi nel Pack). In coda al lato porte (firmate Bode) va l’Scr con relativo serbatoio urea, mentre è rifornibile da entrambi i lati - prima dell’asse anteriore - il serbatoio diesel da 480 litri (ma solo col Pack o con €

MECCANICA Driveline Marca e modello Architettura Alesaggio x corsa (mm) Cilindrata (cc) Rapporto di compressione Distribuzione Valvole per cilindro Aspirazione (turbo/intercooler) Sistema d’iniezione Pressione d’iniezione (bar) Peso a secco (kg) Capacità coppa dell’olio (l) Potenza (kW (Cv) @ giri) Potenza specifica (kW (Cv)/l) Coppia (Nm @ giri)

8 - Pullman

Iveco Cursor 10 6 cilindri in linea 125 x 140 10.308 16:1 aste e bilancieri 4 vgt Holset/sì iniettori pompa 1.400 932 30 331 (450) @ 2.100 32,10 (43,65) 2.100 @ 1.050

Coppia specifica (Nm/l) 203,75 Riserva di coppia (%) 39,5 Consumo specifico (g/kW-h @ giri) 201,9 @ 1.200 Inquinanti (omologazione/sistema) Euro 5/Scr kW

Potenza

giri

Nm

Coppia

Marcia 1a 2a 3a 4a 5a 6a 7a 8a 9a 10a 11a 12a Retro

Rapporto 12,33 9,59 7,44 5,78 4,56 3,55 2,70 2,10 1,63 1,27 1,00 0,78 11,41

giri

marzo 2012


04_09_Prova Irisbus_Layout 1 06/03/12 08.21 Pagina 9

Marca Modello Irisbus Iveco Magelys Hd 12,2 E5 Irisbus Iveco Magelys Pro 12,8 E5 Neoplan Tourliner N 2216 Shd Eev Setra ComfortClass S 415 Gt-Hd E5 Setra TopClass S 415 Hd E5 Van Hool T915 Alicron Lite E5 Vdl Futura Fhd2 129-410 E5

Potenza kW/Cv 331/450

Coppia Nm 2.100

Consumo km/l 3,57

AdBlue % 4,805

Velocità km/h 74,7

Lungh./assi mm/n° 12.200/2

Peso kg 18.120

331/450

2.100

3,87

4,126

75,8

12.765/2

17.800

402,4

Pul 01

324/440

2.100

3,69

0

77,4

12.000/2

17.840

411,1

Vt 731

335/455

2.200

4,19

5,226

80,1

12.200/2

17.780

414,0

Vt 744

335/455

2.200

4,43

4,040

81,4

12.200/2

17.700

425,5

Vt 724

300/408

2.000

4,01

1,897

75,7

12.200/2

17.660

412,4

Vt 742

300/410

2.000

4,14

2,736

74,5

12.895/2

17.900

412,0

Vt 754

Cambio - Col 450 Cv c’è il robotizzato AsTronic 12 As 2301 Bo di Zf. Il rapporto al ponte è di 3,36. Sospensioni - Pneumatiche, con correttore d’assetto elettronico a 3 valvole livellatrici: 1 anteriore e 2 posteriori. Davanti a ruote indipendenti con 2 ammortizzatori idraulici a doppio effetto, dietro con 4. Barra stabilizzatrice anteriore e posteriore. Elettronica - Due batterie da 225 Ampèreora, localizzate sotto il posto guida e caricate via due alternatori, da 140 Ampère ognuno. Pneumatici - Cerchi Alcoa in lega (€2.500) da 22,5 pollici e pneumatici Michelin Xze 2+ 295/80 con indici di carico 152/148 e codice di velocità M.

marzo 2012

Index Pubbl. performance n° 389,8 Vt 732

750 extra, sennò sono 420 litri e un tappo solo). Sotto resta un autoportante puro, sottoposto a bagno cataforetico e poggiato su una sospensione anteriore a ruote indipendenti. Il cofano posteriore in alluminio, ora con porta targa sul lato guida, cela il solito sei in linea con iniettori-pompa da 10.308 cc, che puoi scegliere nella taratura da 380 o 450 Cv (quello del test), la seconda abbinata sempre al cambio robotizzato Zf AsTronic completo di antiarretramento. Di serie, la frenata Ebs, il Brake blending, l’Esp, il Drag Torque Control, il Brake Assist e il rilevatore d’incendio nel vano motore. Chi volesse il Cruise control adattivo (quello normale è standard) metta in conto 3.650 euro e altri 5.670 per il sistema anti colpo di sonno. lll

Pullman - 9

I CONCORRENTI

SOTTOPELLE - A lato, il Cursor 10 in posizione longitudinale. All’estrema destra, la stiva e il ponte. In basso, da sinistra, la sospensione anteriore a ruote indipendenti, la prima e la seconda centralina sopra i due passaruota lato guida e l’Scr in coda al lato porte.


10_10_Oltrecorriera_Layout 1 06/03/12 08.24 Pagina 10

OLTRECORRIERA APPUNTAMENTI TRAMSTORE21: LA CASA ECOLOGICA PER I TRAM EUROPEI

Aprile 19-21 Istanbul (Tr) Busworld Turkey Aprile 23-26 Atene (Gr) Transport Research Arena Maggio 16-18 Pechino (Chn) Bus&Truck Expo Giugno 5-7 Nizhny Novgorod (Rus) Busworld Russia Giugno 5-7 Parigi (F) Transports Publics Agosto 27-30 Mosca (Rus) Mims Settembre 18-21 Berlino (D) InnoTrans Settembre 20-27 Hannover (D) Iaa Ottobre 18-20 Rimini Ttg International Bus Expo Ottobre 23-26 Madrid (E) Fiaa Novembre 6-8 Birmingham (Gb) Eurobus Expo Novembre 27-29 Göteborg (S) Persontrafik

10 - Pullman

E ADESSO PEDALA Una maxi pista ciclabile lunga 60 chilometri e larga ben 5 metri che corre parallela alla tradizionale autostrada. L’idea, al momento ancora in fase di studio, è nata in Germania per far fronte al traffico crescente. La Radler B-1, com’è stata battezzata, collegherà le città di Dortmund e Duisburg e sarà completamente asfaltata nonché priva di pendenze, cur ve strette o incroci. Il tutto per la gioia di chi ama fare movimento respirando un’aria un po’ più pulita.

Acqua piovana di recupero per lavare i mezzi e i pannelli solari che forniscono l’illuminazione. Sono solo alcune delle caratteristiche dei depositi tramviari del futuro secondo le linee guida del progetto TramStore21. L’iniziativa, co-finanziata al 50 per cento dal programma di cooperazione regionale Interreg dell’Unione Europea, mira a realizzare in quattro città europee altrettanti esempi di rimesse sostenibili. Le prime a vedere la luce sono state quelle di Rotterdam (Nl) e di Blackpool (Gb), inaugurate alla fine dell’estate. Ateliers (F) e Bruxelles (B), promettono invece di ultimare i lavori entro il 2013.

DAVIDE CONTRO GOLIA: IN ITALIA VINCE IL GIGANTE Un breve viaggio quello di Arenaways, la società di trasporto privata inaugurata nell’aprile 2010. I treni giallo-arancio che avrebbero dovuto costituire un’alternativa a Trenitalia, sono arrivati al capolinea lo scorso agosto, con la soppressione definitiva delle tratte Torino-Milano e Santhià-Livorno. I troppi vincoli operativi e gli ostacoli burocratici hanno pian piano scoraggiato gli azionisti, fino a portare - il 2 dicembre 2011 - il progetto di Giuseppe Arena al fallimento. Oggi l’impresa opera in esercizio provvisorio e solo i collegamenti internazionali con Germania e Olanda proseguono regolarmente. Una triste storia con un’altrettanto triste morale: la liberalizzazione, in Italia, esiste soltanto sulla carta.

UN VAGONE DI STORIA Da ferrovia fantasma a museo. È la proposta degli appassionati di rotaia per salvare dalla demolizione gli storici treni oggi abbandonati sui binari della stazione sarda di Tirso. Di diverso avviso il Comune di Illorai, che ha indicato i veicoli come pericolosi a causa dell’amianto.

marzo 2012


11_11_Pullman on line_Layout 1 06/03/12 08.26 Pagina 11

1202015

www.hess-ag.ch

Segnalazioni a: pullman@fiaccola.it

www.sercar.net

PULLMAN ON LINE

www.azcrobus.hr

WWW

Fondata a Zagabria nel 2007, irrompe sul web con un bel sito in Flash la croata Crobus. On line anche in inglese, riesce a essere interessante e vasto nonostante ci sia un solo veicolo da promuovere: il gt Zora su base Scania visto al Busworld di Courtrai. Tutto quanto desiderate sapere e vedere qui c’è, suddiviso in subdirectory per aree tematiche. Solo per la descrizione del loro unico granturismo ce ne sono ben sette, ricche di materiale. Solo la directory dedicata ai cosiddetti ‘servizi aggiuntivi’ è ancora in costruzione. In entrambi gli idiomi.

Sul sito, pure un servizio del telegiornale trasmesso da una emittente locale spagnola. Arrivano a tanto gli iberici di Sercar (contrazione di Servicios de Carroceria) per promuovere la loro attività principale: quella cioè di convertire in mobile - piazzandole rigorosamente su autobus - tutte quelle attività che solitamente sono immobili, come centri trasfusionali, sportelli bancari, aule scolastiche e chi piÚ ne ha piÚ ne metta. Adesso si cimentano perfino coi double decker, come quello su meccanica Man esposto a Courtrai. Tutto solo in lingua spagnola.

Tre idiomi invece (francese, inglese e tedesco) per il sito Internet dell’elvetica Hess, che fa degli urbani dalle taglie particolari il proprio core business. Bello e curato, è strutturato in sette directory principali, tutte raggiungibili dal menÚ orizzontale in testa a ogni videata, cui si uniscono le tre di servizio per le news, i contatti e l’area media. Tali premesse avrebbero meritato dei dati tecnici dettagliati, una mancanza per colpa della quale Hess si gioca la lode. Ottima l’idea del catalogo ricambi on line. Solo che ormai ci vuole interattivo. E cosÏ si perdono altri punti.

BENVENUTINELMONDODI6AN(OOL LELEGANZANELTRASPORTO Un nuovo traguardo.

6AN(OOL.6s"ERNARD6AN(OOLSTRAAT "% ,IER+ONINGSHOOIKT "ELGIOsTEL sFAX sWWWVANHOOLBE 4UFANO'UGLIELMOs6IA#AVALIERIs&ORMIGINE-ODENA sMOBsTUFANOVANHOOL LIBEROIT


12_17_Prova Setra_Layout 1 06/03/12 08.28 Pagina 12

PROVE

Setra ComfortClass S 416 Gt-Hd/2 Eev

Un tuf f

di Gianluca Ventura foto di John Next

Emissioni

CO2

60,55 kg/100 km

Di’ la tua con un tweet! @rivista_pullman #pul01setra

12 - Pullman

marzo 2012


12_17_Prova Setra_Layout 1 06/03/12 08.28 Pagina 13

REGOLARE INTENSO CRITICO

Milano Assago 100 m km 109,6

Milano Assago 109 m km 00

19°/28° min/max

f fo nel passato SORT

La fabbrica che fu di Otto Kässbohrer cala la carta del lungo su due assi con la seconda porta in coda. Per avere una stiva extralarge e bere poco poco

Casei Gerola 72 m km 77,4

Telemetria Giri @ 80 km/h 1.010

Diram. A7-A26/A26 146 m km 40,3

1.000

1.100

1.200

1.300

1.000

1.100

1.200

veloce

30’’

40’’

Giri @ 100 km/h

Passo Turchino 279 m km 37,8

1.400

1.500

1.300

1.400

1.500

50’’

60’’

lento

1,0

alto

6%

7%

1.280

Accelerazione 0-100 km/h (secondi) 38”,60

Consumo carburante (km/l)

S

i torna all’antico. Ossia alla porta sul fondo della cabina, come si usava negli anni ‘50 e ‘60. A onor del vero, Setra non è la sola a proporre questa variante. In tempi moderni, Viseon ha riesumato il tema, addirittura proponendo l’alternativa della seconda porta in coda su tutte le versioni dei propri granturismo. Ora si attende la concorrenza.

Su strada Allungare l’intero veicolo lavorando essenzialmente sul passo (si sale dai 6.080 millimetri dell’S 415 Gt-Hd ai ben 6.900 di questo) senza metterci un asse in più, finisce per limitare un po’ la maneggevolezza e costringe ad allargare le curve. Per cui, se lavorate su strade alquanto tortuose come sanno essere spesso i tratti montani, puntate su lunghezze più consone op-

basso

Passo Giovi 435 m km 13,1

4,41

4,0

2,0

3,0

Consumo AdBlue (litri e %) 2%

3%

4,718% 5%

4%

Media oraria (km/h)

Savona Autoporto 12 m km 38,7

Bivio A7/A12 Ge-Li 69 m km 48,0

90

80

77,4

70

60

50

Index performance

417,8

440 430 420 410 400 390 380 370 360 350

MEDIE ORARIE & CONSUMI n statale

n Milano

n autostrada

Assago (109 m) Gerola (72 m) n Casei Gerola (72 m) n Diram. A7-A26/A26 (146 m) n Diram. A7-A26/A26 (146 m) n Passo Turchino (279 m) n Passo Turchino (279 m) n Savona Autoporto (12 m) n Savona Autoporto (12 m) n Bivio A7/A12 (69 m) n Bivio A7/A12 (69 m) n Passo Giovi (435 m) n Passo Giovi (435 m) n Milano Assago (100 m) TOTALI: n Casei

Km

Tempo

Velocità km/h

Consumo km/l

77,4

1h25’

54,6

3,93 (25,43)

40,3

28’

86,4

4,43 (22,57)

37,8

25’

90,7

4,02 (24,84)

38,7

25’

92,9

6,12 (16,35)

48,0

37’

77,8

4,50 (22,24)

13,1

10’

78,6

2,04 (49,05)

109,6 364,9

1h13’ 4h43’

90,1 77,4

5,18 (19,30) 4,41 (22,68)

Diesel consumato = 82,7476 litri. Urea consumata = 4,30 litri, pari al 4,7180% del gasolio rabboccato (91,14 litri). Peso durante la prova = 17.580 chilogrammi. Fabbricato in Germania. Prezzo, al netto di Iva e degli optional, della versione provata con motore Eev da 315 kW e cambio robotizzato Mb PowerShift: € 493.161.

marzo 2012

Pullman - 13


12_17_Prova Setra_Layout 1 06/03/12 08.28 Pagina 14

PROVE pure su un tre assi. Per ora, infatti, l’opzione della porta in coda Setra la offre soltanto sul Gt-Hd della ComfortClass e solo su questa taglia. Sempre ben piantato sulla strada e pronto nella frenata, con una visibilità - al solito - invidiabile, l’esemplare in prova presenta però qualche scricchiolio di troppo a carico del cockpit. Sul fronte consumi, invece, è una sicurezza: con 4,41 chilometri/litro e 417,8 punti di index performance, surclassa la concorrenza a mani basse.

All’interno In ‘cabina di pilotaggio’ c’è la solita plancia goffrata non imbottita dalle linee sinuose, con rifiniture in carbon look. Mutuato dalla TopClass, il pannello strumenti dalla grafica in 3D, ossia con le cornici dei due strumenti tondi analogici (tachimetro sulla sinistra e CABINA - In alto, le cappelliere aperte hanno i montanti che incorporano le plafoniere. Più a destra, i service set ora offrono gli spot luminosi a led. Sopra, a sinistra, la cabina vista dal retro coi due monitor lcd ripiegabili e, a destra, l’accoppiata toeletta più ampissima galley che si può richiedere scegliendo la porta in coda. A lato, la cabina vista dal fronte, qui equipaggiata con sedili Setra Voyage Plus.

MISTER METRO Interno cabina (mm)

Aree (m2) e volumi (m3)

Le misure rilevate...

Le misure calcolate...

Lunghezza (utile/max) 11.470/12.720 Larghezza (utile/max) 2.390/2.480 Altezza interna anteriore 2.080 Altezza interna centrale 2.000 Altezza interna posteriore 2.000 Altezza interna su pentaposto 1.830 Altezza 1° gradino anteriore 350 Altezza 2° gradino anteriore 165 Altezza 3° gradino anteriore 165 Altezza 4° gradino anteriore 165 Altezza piattaforma anteriore 845 Altezza corridoio da terra 1.205 Altezza podesti (min/max) 150/240 Larghezza porta anteriore (utile/max) 600/785 Larghezza porta centrale (utile/max) 600/780 Larghezza corridoio 350

14 - Pullman

Distanza media sedili Larghezza sedile Larghezza cockpit Altezza cockpit Profondità cockpit Lunghezza cuccetta Largh. cuccetta (min/max) Alt. cuccetta (min/max) Diametro di volta tra pareti Diametro di volta interno

Fascia d’ingombro mm

7.085

770 440 840 2.400 1.560 -/-/23.390 9.220

Superficie abitabile m2 Superficie per passeggero m2 Volume per passeggero m3 Superficie cockpit m2 Volume cockpit m3 Volume cappelliere m3 Volume bagagliere m3 Volume bagagli per passeggero m3 Posti a sedere

Volume abitabile m3

25,338 0,603 1,176 1,310 3,145 1,613 14,680 0,388 42+1+1

Versione con toeletta.

49,399

marzo 2012


12_17_Prova Setra_Layout 1 06/03/12 08.28 Pagina 15

COCKPIT - Linee pulite per la plancia che, a destra, nasconde un frigo. Sopra, il cockpit visto dal fronte e la cassaforte nel primo gradino di raccordo tra piazzola e corridoio. Sotto, da sinistra, il cluster con display a colori, il cielo sopra la piazzola anteriore, uno dei due media box basculanti e l’ampio spazio retrosedile autista imposto dal Front Collision Guard.

contagiri a destra) in rilievo. A colori anche il display lcd multifunzionale previsto a centro cluster, dove transitano ormai tutte le informazioni, visto che di altri strumenti non ce ne sono. Premendo i tasti sulle razze del volante, si sfogliano i capitoli e i paragrafi del menù, strutturato in cinque directory. Nella prima vanno i livelli diesel e AdBlue, la temperatura esterna più le ore di marcia e le immagini dal retrovideo. Nella seconda, la schermata del navigatore e la regolazione dell’Active Brake Assist (€5.084); nella terza il tripmaster. Quarta area per pressione freni e olio,

Ingombri (mm) Lunghezza Larghezza Altezza Sbalzo anteriore Passo Interasse Sbalzo posteriore Carreggiata 1° asse Carreggiata 2° asse Carreggiata 3° asse Distanza minima da terra Diametro di volta Angolo sbalzo anteriore Angolo sbalzo posteriore Volume bagagliera m3 Versione senza toeletta né cuccetta.

marzo 2012

livello lubrificante, temperatura acqua e voltmetro. Chiudono, in quinta, le info su eventuali guasti. Localizzata su una penisoletta che sovrasta la console centrale (dove ci sono tachigrafo, vano din libero e portaoggetti) la cloche del cambio, qui PowerShift (a €8.632, freno di fermata compreso). Più sopra, nella porzione di plancia che piega verso l’autista, seduto su un sedile Grammer Msg 90.5 dall’escursione non eccelsa (causa spazio vitale retroschienale di ben 220 millimetri per il Front Collision Guard), vanno l’eventuale navigatore Bosch (€4.409), i componen-

Masse (kg) 13.020 2.550 3.620 2.820 6.900 3.300 2.140 1.822 350 23.160 7,65° 8,3° 11,8

Tara su 1° asse Tara su 2° asse Tara su 3° asse Massa tecnica ammissibile 1° asse Massa tecnica ammissibile 2° asse Massa tecnica ammissibile 3° asse Peso bagagli Massa complessiva Versione con toeletta e cuccetta.

Tara kg

Design 4.870 8.250 7.100 11.500 1.180 (*) 18.000

Finita l’epoca dell’istrionico Wolfgang Papke, tocca ora all’ottimo Mathias Lenz occuparsi del design di tutti i bus prodotti dal Gruppo Daimler. Setra compresi quindi.

13.120 Pullman - 15


12_17_Prova Setra_Layout 1 06/03/12 08.28 Pagina 16

PROVE ti dell’impianto multimediale e il controller della climatizzazione automatica Com Air, qui da 35 kW (€ 3.076), ma disponibile anche da 32 e 39 kW (€5.957).

Soffia in cabina attraverso le feritoie ricavate all’interno delle cappelliere aperte, verso le vetrocamere e dai service set, dove trovano posto anche gli spot luminosi ora a led e l’altoparlante. Elettrico e dota-

tao di sbrinatore il vetro autista, dotato di tendina parasole manuale. Che raddoppia e diventa elettrica sul parabrezza. Non manca la cassaforte. In cabina, piazzando porta, galley (€15.677) e toeletta (€13.225)sul fondo, si amplia la visuale dei passeggeri seduti su comode poltrone Setra Voyage Plus - reclinabili, traslabili e con tavolini - piazzate su podesti. Rivestito in sintetico lavabile il cielo, dentro

ESTERNO - Agisci su un tiretto e il fascione scende. Sopra, da sinistra, la porta di coda, i bocchettoni diesel più urea sul lato porte, il retro e i raccordi pneumatici. Sotto, due viste laterali coi passaruota da smontare in officina.

cui si ricavano due botole cieche ad azionamento elettrico, mentre per le pareti laterali interne - ai cui piedi vanno i radiatori del riscaldamento - si preferisce tel tessuto tecnico nero, lo stesso dei sedili.

All’esterno Il vantaggio principale di questo layout è costituito dalla capacità extralarge della bagagliera: ben 11,8 metri cubi tutti d’un fiato. Poi c’è da considerare che, due ruote in meno (quelle dell’eventuale terzo asse trainato) significano risparmio sul fronte sia dei pedaggi autostradali sia del consumo di pneumatici, oltre che di carburante. Da noi, c’è da fare però i conti con i pesi, al contrario di quanto avviene - per esempio - in Francia, dove si viaggia a 19 tonnellate su due assi e questo bus costituisce una vera manna. Così, per contenere il peso s’imbarcano meno passeggeri, si montano - di serie - serbatoi aria e cerchi in allu-

MECCANICA Motore Marca e modello Mercedes-Benz Om 457 La Architettura 6 cilindri in linea Alesaggio x corsa (mm) 128 x 155 Cilindrata (cc) 11.967 Rapporto di compressione 18,5:1 Distribuzione aste e bilancieri Valvole per cilindro 4 Aspirazione (turbo/intercooler) BorgWarner/sì Sistema d’iniezione Pld Pressione d’iniezione (bar) 1.800 Peso a secco (kg) 920 Capacità coppa dell’olio (l) 32 Potenza (kW (Cv) @ giri) 315 (428) @ 2.000 Potenza specifica (kW (Cv)/l) 26,30 (35,76) Coppia (Nm @ giri) 2.100 @ 1.100

16 - Pullman

Coppia specifica (Nm/l) Riserva di coppia (%) Consumo specifico (g/kW-h @ giri) Inquinanti (omolog./sistema) kW

Potenza

giri

Nm

175,51 39,7 185 @ 1.180 Eev/Scr Coppia

giri

Trasmissione - Sul veicolo in prova è montato il cambio robotizzato PowerShift Go 240-8 di MercedesBenz, capace di funzionare in automatico e sequenziale, privo di pedale della frizione. Il rapporto del ponte Mercedes-Benz H06 è 3,909. Marcia 1a 2a 3a 4a 5a 6a 7a 8a Retro

Rapporto 6,571 4,158 2,748 1,739 1,259 1,000 0,797 0,633 6,176

marzo 2012


12_17_Prova Setra_Layout 1 06/03/12 08.28 Pagina 17

Marca Potenza Modello kW/Cv Irisbus Iveco 331/450 Magelys Hd 12,2 E5 Irisbus Iveco 331/450 Magelys Pro 12,8 E5 Neoplan 324/440 Tourliner N 2216 Shd Eev Setra 335/455 ComfortClass S 415 Gt-Hd E5 Setra 315/428 ComfortClass S 416 Gt-Hd/2 Eev Van Hool 300/408 T915 Alicron Lite E5 Vdl 300/410 Futura Fhd2 129-410 E5

Sospensioni - Pneumatiche con correttore d’assetto elettronico Enr. Davanti a ruote indipendenti by Zf con due ammortizzatori, dietro invece con quattro. Barra stabilizzatrice posteriore. Elettronica - Due batterie da 225 Ampèreora, nascoste in una cassa localizzata nel vano alle spalle del passaruota posteriore lato guida, danno energia all’impianto full multiplex. La centralina elettrica principale è in plancia fronte hostess, la secondaria sopra il passaruota posteriore lato porte. Pneumatici - Su tutti gli assi cerchi lucidi Alcoa in lega leggera da 22,5 pollici e pneumatici Continental Hsr2 Regional Traffic 295/80 con indici di carico 152/148 e codice di velocità M.

marzo 2012

Coppia Nm 2.100

Consumo km/l 3,57

AdBlue % 4,805

Velocità km/h 74,7

Lungh./assi mm/n° 12.200/2

Peso kg 18.120

Index Pubbl. performance n° 389,8 732

2.100

3,87

4,126

75,8

12.765/2

17.800

402,4

Pul 01

2.100

3,69

0

77,4

12.000/2

17.840

411,1

731

2.200

4,19

5,226

80,1

12.200/2

17.780

414,0

744

2.100

4,41

4,718

77,4

13.020/2

17.580

417,8

Pul 01

2.000

4,01

1,897

75,7

12.200/2

17.660

412,4

742

2.000

4,14

2,736

74,5

12.895/2

17.900

412,0

754

minio. Poi si limita il serbatoio gasolio a 370 litri. E infine una mano la danno alcuni sportelli laterali alleggeriti (sopra i passaruota e in coda al lato guida), comunque offerti su tutti i turistici Setra monopiano insieme al cofano motore in materiale sintetico. Mentre restano classici i flap della stiva con apertura a compasso (la rototraslazione costa €2.893). Standard il motore sei cilindri in linea verticale Om 457 La Mercedes-Benz da 315 kW (428 Cv), che Setra offre abbinato di serie a un cambio manuale esarapporto Mercedes-Benz Go 210 servoassistito e vigilato di serie da un impianto di segnalazione incendio. Sottoposto a bagno cataforetico, anche il Gt-Hd/2 può essere equipaggiato coi fari allo xeno (€1.632). lll

Pullman - 17

I CONCORRENTI

SOTTOPELLE - Posizione longitudinale per il sei in linea verticale Om 457. All’estrema destra, dall’alto, il vano batterie in coda al lato guida e la sospensione anteriore indipendente. Sotto, da sinistra, il retrovisore di scorta, il filtri del clima, la centralina con torcia d’emergenza e il ponte.


18_19_Mercato_Layout 1 06/03/12 08.30 Pagina 18

MERCATO

Dopo due anni al ribasso, il mercato degli autobus in Europa si assesta a poco più di 36.500 unità. Maglia rosa alla Francia, che non ha smesso d’investire nel rinnovo del parco pubblico neanche nei momenti più difficili. Ma il Bel Paese non sta a guardare

Fuori dal tunnel? di Tiziana Altieri Di’ la tua con un tweet! @rivista_pullman #pul01mercato

Dal grafico si evince come sia cambiato il ‘peso’ di ciascuna area d’Europa nel risultato finale: l’Est, che nel 2008 contribuiva per circa il 18 per cento, nell’ultimo anno si è fermato al 9,3.

18 - Pullman

S

piragli di luce all’orizzonte? Secondo i dati diffusi dall’Acea (European Automobile Manufacturers’ Association), nel 2011 le immatricolazioni di autobus (mini, urbani, interurbani e da turismo) hanno toccato quota 36.505 unità. Un risultato che ricalca da vicino quello dell’anno precedente. Volumi, quindi, complessivamente ancora al di sotto del 25 per cento rispetto ai tempi pre-crisi, il 2008 in particolare quando si erano sfiorate le 49 mila unità, ma non ovunque (vedi grafico a lato). Se a est la domanda continua a diminuire (meno 8 per cento, da 3.728 a 3.425 unità), nell’area occidentale, ossia nell’Europa dei Quindici (Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna, Svezia e Regno Unito) e nei paesi dell’Efta (Islanda, Norvegia e Svizzera), il peggio sembra essere passato e si assiste a una crescita, seppure estremamente moderata (dello 0,2 e 0,3 per cento). Grazie agli investimenti dei privati attivi nel comparto del turismo certamente, ma anche e soprattutto dei Governi, molti dei quali hanno rimesso mani nelle casse dello Stato per procedere all’indispensabile rinnovo del parco delle aziende di trasporto pubblico locale. L’offerta del resto non manca: il lavoro dei costruttori di veicoli per il trasporto passeggeri non si è fer-

Le immatricolazioni di autobus in Europa degli ultimi 4 anni e l’incidenza delle diverse aree sul risultato finale

48.835 39.311

37.911 33.551

36.736 30.970

36.505 31.035

8.770 2.154

2008 Eu 15

3.982 1.778

2009 Eu nuovi membri

3.728 2.038

3.425 2.045

2010 Efta

2011 Totale

Fonte: Acea

mato neppure nei momenti più bui e oggi sono tantissimi i modelli disponibili che anticipano i tempi con emissioni inquinanti inferiori a quelle stabilite dalla norma attualmente in vigore, l’Euro 5.

La Francia immatricola 18 bus su 100 A trainare l’Europa è la Francia con 6.803 immatricolazioni, il 15 per cento in più del 2010: qui vengono venduti oltre 18 autobus su 100 (vedi tabella). Un ottimo risultato, su cui hanno inciso le numerose gare d’appalto tenutesi nel Paese d’Oltralpe, che più di altri ha puntato a rimettere in moto l’economia

marzo 2012


18_19_Mercato_Layout 1 06/03/12 08.31 Pagina 19

Il mercato dei bus in Europa

? con gli investimenti statali. Seguirebbe l’Italia a oltre 5.900 unità. Il dato, però, in questo caso è frutto di un’elaborazione - la Penisola non rende disponibili numeri ufficiali - e si discosta parecchio da quello diffuso da Unrae che a dicembre stimava 3.100 immatricolazioni, il 20 per cento in meno del 2010. Sopra le 5.000 unità pure Regno Unito e Germania, in flessione però del 16 e del 3 per cento. Tra i mercati che crescono di più a ovest ci sono Irlanda, Lussemburgo e Spagna, rispettivamente, a più 28, più 13 e più 10 per cento. Da sottolineare che il primo e il terzo, però, a fine decennio hanno subìto un vero e proprio tracollo. A est, invece, segno positivo per Lettonia, Lituania, Polonia e Repubblica Ceca: gli incrementi sono stati fra il 38 e l’11,5 per cento.

E l’Est continua a perdere quota Chi invece soffre di più? La Grecia, innanzi tutto, sull’orlo del fallimento (da 403 a 83 bus, quasi l’80 per cento in meno). Poi la Romania (da 344 a 125, meno 64 per cento circa), l’Estonia (da 125 a 55, meno 56 per cento) e l’Ungheria (da 272 a 152, meno 44 per cento), che dopo il boom economico degli anni tra il 2004 e il 2008 hanno dovuto fare i conti con finanze dissestate. Come contribuiscono, quindi, le diverse

marzo 2012

Austria Belgio Bulgaria Danimarca Estonia Finlandia Francia Germania Grecia Irlanda Italia (*) Lettonia Lituania (*) Lussemburgo Olanda Polonia Portogallo Regno Unito Repubblica Ceca Romania Slovacchia Slovenia (*) Spagna Svezia Ungheria UNIONE EUROPEA EU 15 EU EST Islanda Norvegia Svizzera EFTA TOTALE EUROPA (EU + EFTA)

2011 602 716 n.d. 475 55 398 6.803 5.042 83 60 5.908 189 104 197 640 1.538 330 5.485 837 125 302 123 2.679 1.617 152 34.460 31.035 3.425 31 1.345 669 2.045 36.505

2010 760 1.019 n.d. 659 125 513 5.906 5.219 403 47 4.432 137 90 174 684 1.362 491 6.563 751 344 505 142 2.428 1.672 272 34.698 30.970 3.728 25 1.482 531 2.038 36.736

Var % -20,8% -29,7% n.d. -27,9% -56,0% -22,4% 15,2% -3,4% -79,4% 27,7% 33,3% 38,0% 15,6% 13,2% -6,4% 12,9% -32,8% -16,4% 11,5% -63,7% -40,2% -13,4% 10,3% -3,3% -44,1% -0,7% 0,2% -8,1% 24,0% -9,2% 26,0% 0,3% -0,6%

Non sono disponibili i dati relativi a Malta e Cipro. *L’immatricolato relativo a Lituania e Slovenia è ricavato dalle stime fornite dai due Paesi. Quello dell’Italia, invece, è frutto di un’elaborazione di Acea dovuta all’assenza dei dati ufficiali. Fonte: Acea

È ancora il Delfino a detenere la leadership sul mercato italiano. Vuoi sapere chi sale e chi scende nel nostro Paese? Vai su www.pullmanweb.com La registrazione al sito è gratuita!

aree del Vecchio Continente al risultato totale? Appare evidente che l’eldorado non è più a est. I paesi dell’area orientale, infatti, continuano a perdere quota: qui nel 2008 venivano venduti circa 18 bus su 100, oggi si superano di poco i 9. Il mercato si è praticamente dimezzato. Avanzano, di contro, sia i paesi dell’Europa Occidentale, che guadagnano quasi 8 punti di share in quattro anni passando dal 77,6 per cento del 2008 all’attuale 85 per cento, sia quelli dell’Efta, dal 4,5 al 5,7 per cento. Buona la domanda che giunge dalla Svizzera (a 669 unità nel 2011) e in salita anche l’Islanda. Quali le previsioni per l’anno in corso? Secondo gli analisti, ci aspetterebbe una leggera crescita. Per l’Italia, Unrae prospetta un più 8 per cento. lll

Pullman - 19


20_20_Volvo 7900_Layout 1 06/03/12 08.32 Pagina 20

ANTEPRIMA

Meno consumi L’ibrido della Casa svedese riduce la tara di 550 chili. Calano del 37 per cento i dispendi di gasolio rispetto al termico di Gianenrico Griffini Di’ la tua con un tweet! @rivista_pullman #pul01volvo

Sotto, i principali componenti della catena cinematica sull’urbano 7900. Da sinistra, il pacco batterie (collocato sul tetto), il cambio automatizzato I-Shift, il genset I-Sam col diesel quadricilindro D5.

20 - Pullman

VOLVO 7900 HYBRID Driveline Motore marca e modello Volvo D5F Cilindrata cc 4.760 Potenza kW (Cv)@giri 161 (219)@2.200 Nm@giri 800@1.200-1.700 Coppia Inquinanti omologaz./sistema Euro 5 Eev/Scr Cambio marca e tipo/n° marce Volvo I-Shift/12 Sezione elettrica Potenza continua/max kW 70/120 Coppia continua/max Nm 400/800 Batterie tipo ioni di litio Capacità kWh 4,8 Ingombri Lunghezza/n° assi mm 12.084/2 Larghezza mm 2.550 Altezza massima da terra mm 3.224 Altezza corridoio da terra mm 340 Passo mm 5.945 Sbalzo anteriore mm 2.704 Sbalzo posteriore mm 3.435 Carreggiata 1° asse mm 2.107 Carreggiata 2° asse mm 1.885 Angolo di sbalzo anteriore gradi 6,1 Angolo di sbalzo posteriore gradi 6 Posti a sedere/totali n° 32+1/102 Masse Peso totale a terra kg 18.000

P

unta sulla riduzione della tara e sul contenimento dei consumi di gasolio il nuovo urbano ribassato 7900 Hybrid di Volvo, che sostituisce il precedente 7700. A parte il restyling, le maggiori innovazioni riguardano l’impiego di profilati in alluminio avvitati per i componenti della carrozzeria e per il tetto. I pannelli laterali incollati sono, invece, in fibra di vetro o in materiale plastico, di semplice sostituzione in caso di danneggiamento. Leghe leggere e compositi hanno abbattuto la tara di 550 chili, rispetto al predecessore. Non cambia, invece, lo schema della catena cinematica, sempre basato sulla collocazione in parallelo del motore endotermico e di quello elettrico. Una soluzione non comune sugli urbani alternativi, dove prevalgono gli ibridi seriali, che ha trovato invece maggiori consensi e applicazioni sui camion da distribuzione. Il turbodiesel common rail del 7900 Hybrid è un quattro cilindri in linea Volvo D5 da 4,76 litri, capace di sviluppare 161 kW (219 Cv). Omologato Euro 5 o Eev, viene abbinato a una macchina elettrica a magneti permanenti, l’I-Sam, che svolge tre funzioni: motore di spinta in fase di accelerazione, genera-

tore di corrente(anche durante le frenate rigenerative) e rallentatore. La catena cinematica è completata dal cambio automatizzato I-Shift a 12 rapporti (più 4 retro) e da un pacco batterie agli ioni di litio da 4,8 kWh.

Back-up di energia Che serve da polmone energetico per immagazzinare la corrente in frenata e per fornirla al motore elettrico nelle partenze da fermo, o quando è necessario affiancare il diesel. Gli accumulatori, collocati sul tetto, sono mantenuti alla corretta temperatura d’esercizio da un circuito di raffreddamento a liquido. Con la riduzione della tara e con l’ibridizzazione della catena cinematica, il 7900 promette consumi inferiori del 37 per cento rispetto al modello diesel. lll

marzo 2012


21_21_Shopping_Layout 1 06/03/12 08.33 Pagina 21

SHOPPING

COLAZIONE SU RUOTE Iniziate la giornata in allegria con Camper Van Mug. Non la solita tazza stampata, ma un vero e proprio oggetto da collezione che riproduce nei dettagli lo storico pulmino Volkswagen dei ‘figli dei fiori’. Realizzata in ceramica e decorata in perfetto stile vintage, con tanto di ruote sporgenti e il simbolo della pace sul muso, è il regalo perfetto per i ‘malati di bus’. Disponibile in quattro colori (verde, blu, arancio e rosso), è in vendita sul sito www.thesimplychic company.com a soli 16 euro più Iva.

L’ORA DEL BAGNETTO

SITUAZIONE SOTTO CONTROLLO

Primavera, tempo di pulizia per tutti, anche per il vostro parco mezzi. Se la flotta è grande, l’impianto monospazzola autonomo Iteco Quick Wash può rivelarsi un prezioso alleato. Disponibile in varie motorizzazioni (benzina, diesel e elettrico a batteria), non richiede alcun allacciamento idrico o a corrente.

Un’unica interfaccia capace di gestire tutti i dispositivi multimediali di bordo. Parliamo di Tmob Avm1000. Sviluppato su piattaforma Windows CE 6.0, il sistema identifica i conducenti attraverso il badge o la carta Iso 7816. Una volta effettuato il login, saranno attivati numerosi servizi tra cui l’aggancio automatico della fermata, il report in tempo reale del ritardo/anticipo accumulato durante la corsa e l’invio dell’orario di arrivo a paline intelligenti. Costantemente connesso tramite Gsm/Gprs, l’apparecchio funge anche da navigatore satellitare. Inoltre, per mezzo dell’intuitivo display touch screen, è possibile tenere sotto controllo terminali come obliteratrici, telecamere di sicurezza e conta passeggeri.

Completano il quadro, il serbatoio in grado di contenere fino a 200 litri d’acqua e la spazzola Car Lite antigraffio e autolucidante con sistema d’inclinazione a 15 gradi per adattarsi alle diverse superfici.

IL BAR VIAGGIA IN PULLMAN Ristretto, macchiato o cappuccino. La macchina del caffè Fokm 160 targata Frenzel offre ai passeggeri la bevanda calda preferita a scelta tra ben 11 opzioni. Con un’altezza di 370 per 310 millimetri di larghezza e 435 di profondità, è provvista di sistema di fissaggio personalizzabile. Alimentata a 24 o 230 Volt, si collega all’inverter del mezzo ed è dotata di funzione stand-by per il risparmio energetico. Infine, gli erogatori regolabili in altezza le permettono di adattarsi a ogni tipo di tazza.

LO SAPEVATE CHE... ● Il museo d’arte moderna di New York custodisce un’opera dedicata ai conducenti di pullman. Si tratta di una scultura uscita dalle mani di George Segal nel 1962. Come tutte le opere dell’artista americano, ‘The Bus Driver’ è rigorosamente a grandezmarzo 2012

za naturale e completa di allestimento scenografico, in questo caso la cabina di guida. Per la realizzazione, oltre all’intonaco e alle garze, sono stati utilizzati veri pezzi di autobus, quali la gettoniera, il volante, il sedile e il cruscotto.

LE SCARPE PER CORRERE IN CITTÀ Un ampio battistrada a cinque costolature per migliorare le prestazioni in termini di chilometraggio e una fitta lamellatura per frenate in sicurezza anche sul bagnato. È la carta d’identità del nuovo Sp 372 City, il pneumatico sviluppato appositamente da Dunlop per autobus e pullman operanti in aree urbane. Specifico per assi sterzanti, presenta una resistente carcassa di ultima generazione. I rinforzi sui fianchi e la speciale mescola utilizzata prolungano la vita della gomma, anche in caso di urti contro il marciapiede. Aggiunge valore la marcatura M+S, che lo classifica come idoneo su percorsi nevosi.

Un conducente di autobus cristallizzato nel compimento del proprio lavoro. L’opera, realizzata da George Segal nel 1962, è oggi custodita nel museo di arte moderna di New York.

Pullman - 21


22_22_Mot_2011_Layout 1 06/03/12 08.34 Pagina 22

EVENTI

Mot, la personale biennale della Stella, fa il punto sul settore bus e celebra le vecchie glorie. Non solo

A tutta corriera di Gioia Cardarelli

In mostra bus Mercedes di oggi e di ieri, come l’0 6600 H del ‘51 (in alto) e il Lo 3500 del 1934. Più a destra, l’evoluzione della fanaleria.

C

ontro l’astinenza da bus, ecco in Germania il Mot 2011, acronimo di Mercedes-Benz Omnibus Tage, vale a dire le Giornate del bus Mercedes-Benz. Una open house che da tempo immemore va in onda a Mannheim, nei locali del centro clienti durante gli anni dispari (stavolta dal 16 al 20 novembre scorsi), ossia quando la Iaa non c’è. Niente Setra, solo veicoli con la Stella a tre punte sulla calandra o sui radiatori di vecchie glorie del trasporto passeggeri collettivo, ad esempio il grosso Lo 3500 degli Anni ‘30 o il primo suburbano a motore posteriore, l’O 6600 H del 1951, oppure ancora il piccolo O 319 Anni ‘50, antesignano degli odierni minibus su base Sprinter. Protagonisti i clienti, arrivati a frotte per provare veicoli nuovi di zecca, come il rinnovato Citaro con Esp standard o il primo torpedone al mondo dotato di motorizzazione Euro 6, il tre assi Travego Edition 1.

FLEETBOARD ARRIVA SUL BUS Per chi bazzica il mondo del camion non è certo una novità. Sul mercato dal lontano 2000 in ben 85 mila truck nel mondo (2.000 flotte, tra Europa, Sudamerica, Sudafrica e Medioriente) ed evolutosi di pari passo con le tecnologie, il Fleetboard, apparato di bordo per il fleet management - leggi la gestione del proprio parco rotabile - arriva finalmente su autobus urbani, interurbani e turistici, soppiantando de facto il vecchio Omniplus BusFleet, che in Italia noi non era però mai approdato. Fleetboard GmbH, spin off del gruppo Daimler e ormai società completamente indipendente, punta così ora al fleet management per tutte le marche di pullman, grazie a un prodotto facilmente integrabile col sistema informatico interno già presen-

22 - Pullman

Spazio ai veicoli di seconda mano, sfruttando il vicino Centro Usato (l’Ogc), così come il Mot preso d’assalto nel week-end anche da semplici curiosi. Molto simile alla nostrana Città dell’autobus, in passato organizzata da Evobus Italia nel proprio headquarter, pure il Mot ha ospitato un cinema con pellicole d’epoca sul tema bus, nonché stand di componentisti (come Frenzel, Voith o Zf), di servizi captive (OmniPlus, Mercedes-Benz Bank) e di tour operator in bus (ad esempio l’italiana ImaTur). Coprotagoniste infine alcune vetture del gruppo e l’angolo Genius, la comunità Daimler che mira a scoprire giovani talenti nel settore della mobilità. A latere del Mot, infine, una due giorni dedicata al trasporto pubblico locale, con simposi sulla mobilità tenuti da manager Daimler, responsabili di municipalizzate tedesche e gli immancabili politici locali. Questi ultimi, come sempre, ‘scollegati’ dalla realtà... lll

te in azienda. La versione Bus, che la società offre in tandem a un eventuale Eco Training (il corso per imparare a guidare in maniera più risparmiosa), gestisce i dati del tachigrafo, ‘ricorda’ le manutenzioni - sia passate sia da effettuare -, tiene i contatti tra veicolo e base, monitora il percorso e molto altro ancora. Disponibile anche in after market, debutta insieme a un’App gratuita multilingua per sistema operativo iOs (quello di iPhone e iPad) utile ai gestori di flotte che vogliano tenere tutto sotto controllo anche senza essere davanti al pc. Due al momento i problemi comuni a tutti i sistemi di fleet management: difficile confrontare i dati tra veicoli con e senza sistemi di bordo percorrendo tratte diverse, inoltre c’è la ritrosia delle rappresentanze sindacali, contrarie a un tipo di controllo che valuta anche lo stile di guida.

marzo 2012


23_23_Anteprima Viseon_Layout 1 06/03/12 08.36 Pagina 23

ANTEPRIMA

Alza la testa Arriva C12, l’high-decker firmato Viseon. Via i podesti, altezza a quasi 3,8 metri, ma solita doppia opzione delle porte di Gianluca Ventura Di’ la tua con un tweet! @rivista_pullman #pul01viseon

In alto, vista frontale e posteriore per il C12 Hd che sale di 220 millimetri rispetto agli altri Gt Viseon. Sotto, da sinistra, gli interni, il posto guida e l’ampia bagagliera di quasi 10 metri cubi chiusa da sportelli rototraslanti.

marzo 2012

U

na corsa inarrestabile quella di Viseon, l’azienda bavarese che ha sede in quel di Pilsting, dove una volta si assemblavano i Neoplan. In due anni circa, mette su strada una famiglia completa di bus turistici, presenta un super intercity a due piani, un filobus avveniristico, assorbe la divisione interpista che fu della famiglia Auwärter e si cimenta per conto di Neoplan - nella costruzione del nuovo bipiano Skyliner. Ora rimpolpa di nuovo il listino col C 12 Hd, come lascia trasparire la sigla un high-decker: il primo della sua brevissima storia. A 276 mila euro. Un autoportante lungo dodici metri esatti che sale a quota 3.780 millimetri d’altezza, ossia 220 in più degli altri Gt della Casa bavarese, coi quali condivide l’80 per cento dei componenti. Lievemente modificato all’esterno, sfoggia sportelli laterali che rototraslano praticamente radenti le fiancate, una vetratura latera-

VISEON C 12 HD Driveline Motore marca e modello Man D2066 Loh Cilindrata cc 10.518 Potenza kW (Cv)@giri 294 (400)@1.900 Nm@giri 1.900@1.000-1.400 Coppia Inquinanti omologaz./sistema Eev/Egr+PmKat Cambio marca e tipo/n° marce Zf 6S 1901/6 Ingombri Lunghezza/n° assi mm 12.000/2 Larghezza mm 2.550 Alt. massima da terra mm 3.780 Alt. corridoio da terra mm 1.500 Atezza interna mm 2.000 Passo mm 6.010 Sbalzo anteriore mm 2.690 Sbalzo posteriore mm 3.300 Carreggiata 1° asse mm 2.139 Carreggiata 2° asse mm 1.844 Angolo di sbalzo anteriore gradi 8 Angolo di sbalzo posteriore gradi 8 Volume bagagliera (*) m3 9,9 Posti a sedere (*) n° 49+1+1 Masse Tara kg 13.500 Peso bagagli kg 990 Peso totale a terra kg 18.000 (*) Con porta centrale e toeletta. 11 m3 e 1.100 con tutto in coda.

le ampliata e il fregio anterolaterale doppio che fa il verso a quello del bipiano Ldd. Tocco di classe, i retrovisori ripiegabili elettricamente e la tecnologia led non solo per le luci diurne (di serie) ma anche per i fari, dove sono offerti come extra così come i bi-xeno e in ogni caso abbinati alle luci di svolta standard.

Il pavimento è piatto In cabina, via i podesti presenti negli altri turistici Viseon si arriva ad avere un’altezza interna di due metri esatti per tutta la lunghezza e la larghezza. Il pavimento piatto consente poi di richiedere una disposizione sedili 2+1. Da 32 kW il climatizzatore, con opzioni da 39 e 44 kW, aperte le cappelliere. Guida più rilassata per l’autista, grazie al piantone di sterzo riposizionato e al nuovo cluster con strumenti circolari ridisegnati più display multifunzionale centrale a colori. Sotto il vestito, sospensioni anteriori a ruote indipendenti (Zf come il ponte) e motori common rail sei in linea Man Eev. Di serie D2066 Loh 10,5 litri da 294 kW (400 Cv) con cambio manuale sei marce Zf. Optional il robotizzato AsTronic 12 Zf, d’obbligo con l’eventuale D2676 Loh 12,4 litri da 324 kW lll (440 kW) e 2.100 Nm di coppia.

Pullman - 23


24_24_Elenco_Prove_Layout 1 06/03/12 08.49 Pagina 24

TUTTE LE PROVE Isuzu Turquoise Eev

Scania OmniLink Ck 310 Ub E4

Setra ComfortClass S 415 Gt-Hd E5

km/l 4,51 (l/100km 22,18) - adblue% 0,000 km/h 63,9 - kg 9.860 - index 412,0 V&T 740

km/l 3,69 (l/100km 27,10) - adblue% 0,000 km/h 62,1 - kg 17.440 - index 389,1 V&T 716

km/l 4,19 (l/100km 23,87) - adblue% 5,226 km/h 80,1 - kg 17.780 - index 414,0 V&T 744

Mercedes-Benz Sprinter 515 Cdi E4

Setra MultiClass S 415 H E5

Setra ComfortClass S 416 Gt-Hd/2 Eev

km/l 7,94 (l/100 12,59) - adblue% 0,000 km/h 63,6 - kg 4.755 - index 474,1 V&T 720

km/l 3,68 (l/100km 27,17) - adblue% 4,123 km/h 65,8 - kg 17.760 - index 382,9 V&T 749

km/l 4,41 (l/100km 22,68) - adblue% 4,718 km/h 77,4 - kg 17.580 - index 417,8 Pul1

Otokar Navigo 185 Se E4

Temsa Safari Rd 12 Eev

Setra TopClass S 415 Hd E5

km/l 5,89 (l/100km 16,98) - adblue% 1,233 km/h 65,9 - kg 9.400 - index 441,5 V&T 728

km/l 3,62 (l/100km 27,59) - adblue% 4,866 km/h 59,2- kg 16.800 - index 369,0 V&T 739

km/l 4,43 (l/100km 22,55) - adblue% 4,040 km/h 81,4 - kg 17.700 - index 425,5 V&T 724

Tomassini Vip Sprinter 519 Cdi E5

Temsa Tourmalin Ic 12 E5

km/l 8,58 (l/100km 11,65) - adblue% 0,000 km/h 66,1 - kg 5.020 - index 488,2 V&T 750

km/l 3,32 (l/100km 30,12) - adblue% 4,542 km/h 60,9 - kg 17.640 - index 363,5 V&T 719

Setra MultiClass S 415 Nf E5 km/l 4,13 (l/100km 24,21) - adblue% 3,385 km/h 61,5 - kg 15.480 - index 390,8 V&T 712

Barbi Galileo Hdh E5 km/l 3,20 (l/100km 31,25) - adblue% 5,270 km/h 75,4 - kg 22.400 - index 376,8 V&T 747

Irisbus Iveco Citelis 12 Eev

Irisbus Iveco Magelys Hdh E5

km/l 1,99 (l/100km 50,35) - adblue% 4,352 km/h 26,9 - kg 15.990 - index 254,3 V&T 725

km/l 3,14 (l/100km 31,84) - adblue% 5,739 km/h 72,0 - kg 22.560 - index 368,7 V&T 741

Man Lion’s City A21 Eev

Irisbus Iveco Domino 397E.12 Hdh E4

Man Lion’s Coach C R 09 E4

km/l 1,86 (l/100km 53,76) - adblue% 0,000 km/h 19,9 - kg 16.680 - index 246,7 V&T 722

km/l 3,74 (l/100km 26,74) - adblue% 3,130 km/h 73,0 - kg 18.080 - index 397,7 V&T 714

km/l 3,46 (l/100km 28,90) - adblue% 0,000 km/h 73,7 - kg 20.720 - index 399,6 V&T 718

Mercedes-benz O 530 K Citaro E5

Irisbus Iveco Evadys Hd 12,8 E4

Mercedes-Benz Tourismo E4

km/l 2,33 (l/100km 42,97) - adblue% 4,215 km/h 26,5 - kg 14.500 - index 266,7 V&T 726

km/l 3,71 (l/100km 26,95) - adblue% 4,620 km/h 74,7 - kg 17.940 - index 394,4 V&T 708

km/l 3,82 (l/100km 26,18) - adblue% 5,618 km/h 74,7 - kg 20.900 - index 395,0 V&T 714

Setra MultiClass S 415 Nf Eev

Irisbus Iveco Magelys Hd 12,2 E5

Mercedes-Benz Travego M E4

km/l 2,11 (l/100km 47,43) - adblue% 4,587 km/h 25,8 - kg 15.380 - index 255,5 V&T 730

km/l 3,57 (l/100km 28,02) - adblue% 4,805 km/h 74,7 - kg 18.120 - index 389,8 V&T 732

km/l 3,66 (l/100km 27,32) - adblue% 4,025 km/h 71,3 - kg 20.440 - index 390,4 V&T 717

Irisbus Iveco Magelys Pro 12,8 E5

Mercedes-Benz Travego M E5

km/l 3,87 (l/100km 25,85) - adblue% 4,126 km/h 75,8 - kg 17.800 - index 402,4 Pul1

km/l 3,79 (l/100km 26,37) - adblue% 6,289 km/h 75,4 - kg 20.020 - index 392,9 V&T 753

Neoplan Cityliner N 1216 Hd E4

Neoplan Cityliner C N1217 Hdc Eev

km/l 3,72 (l/100km 26,88) - adblue% 0,000 km/h 73,7 - kg 18.220 - index 406,9 V&T 713

km/l 3,55 (l/100km 28,19) - adblue% 0,000 km/h 74,9 - kg 21.020 - index 403,8 V&T 738

Neoplan Tourliner N 2216 Shd E4

Setra ComfortClass S 416 Gt-Hd E4

km/l 3,76 (l/100km 26,60) - adblue% 0,000 km/h 72,7 - kg 17.620 - index 406,6 V&T 709

km/l 3,54 (l/100km 28,25) - adblue% 5,650 km/h 73,7 - kg 20.320 - index 384,8 V&T 706

Neoplan Tourliner N 2216 Shd Eev

Setra TopClass S 416 Hdh Eev

km/l 3,69 (l/100km 27,10) - adblue% 0,000 km/h 77,4 - kg 17.840 - index 411,1 V&T 731

km/l 3,62 (l/100km 27,63) - adblue% 4,987 km/h 80,2 - kg 21.260 - index 397,8 V&T 752

Van Hool T915 Alicron Lite E5

Setra TopClass S 431 Dt E5

km/l 4,01 (l/100km 24,93) - adblue% 1,898 km/h 75,7 - kg 17.660 - index 412,4 V&T 742

km/l 3,16 (l/100km 31,68) - adblue% 4,690 km/h 77,9 - kg 25.520 - index 380,5 V&T 736

Vdl Futura Fhd2 129-410 E5

Van Hool T916 Astronef E5

km/l 4,14 (l/100km 24,15) - adblue% 2,736 km/h 75,5 - kg 17.900 - index 412,0 V&T 754

km/l 3,46 (l/100km 28,86) - adblue% 3,172 km/h 77,3 - kg 21.020 - index 394,8 V&T 748

Vdl Bova Futura Fhd 120-365 E5

Vdl Jonckheere Jsd 140-460 E5

km/l 4,02 (l/100km 24,87) - adblue% 2,929 km/h 74,0 - kg 18.240 - index 407,5 V&T 729

km/l 3,30 (l/100km 30,30) - adblue% 5,737 km/h 74,0 - kg 23.800 - index 376,9 V&T 723

De Simon Millemiglia 10 E4 km/l 3,44 (l/100km 26,32) - adblue% 5,038 km/h 61,2 - kg 17.980 - index 366,1 V&T 715

De Simon Millemiglia 12 Hd E4 km/l 3,8 (l/100km 29,07) - adblue% 0,000 km/h 62,4 - kg 17.760 - index 392,4 V&T 711

Irisbus Iveco Arway 10,6 E5 km/l 4,03 (l/100km 24,79) - adblue% 5,277 km/h 62,3 - kg 16.825 - index 384,3 V&T 737

Irisbus Iveco Crossway Le E4 km/l 3,85 (l/100km 25,97) - adblue% 6,162 km/h 62,4 - kg 17.820 - index 376,9 V&T 721

Irizar i4 H 12,2 Eev km/l 3,31 (l/100km 30,21) - adblue% 0,000 km/h 61,5 - kg 18.000 - index 377,8 V&T 727

Man Lion’s Regio R12 Eev km/l 2,93 (l/100km 34,25) - adblue% 0,000 km/h 65,2 - kg 17.820 - index 371,5 V&T 733

Scania OmniExpress 12,8 Lk 400 Hd E5 km/l 4,12 (l/100km 24,25) - adblue% 0,000 km/h 59,2 - kg 17.300 - index 400,7 V&T 743

n Minibus

n Urbani

n Interurbani

Volvo 9700 12,3 Hdh Prestige E4 km/l 4,38 (l/100km 22,83) - adblue% 4,600 km/h 76,8 - kg 17.440 - index 416,5 V&T 710

Volvo Genesis Hd Classic E4 km/l 3,94 (l/100km 25,38) - adblue% 4,320 km/h 74,7 - kg 18.325 - index 402,3 V&T 707

n Turistici

L’index performance tiene conto di consumo gasolio, eventuale AdBlue e media oraria. A indice maggiore corrisponde una migliore prestazione.

Per tutte le direzioni

Pullman


Pullman 210x260 ita.pdf

1

21/02/12

14:51

23-26

ORGANIZZA

OTTOBRE

2012

Fiera Internazionale dell’ Autobus e del Gran Turismo

MADRID, SPAGNA

Autobus

Infrastrutture per il Trasporto

Telai

Componenti

Accessori

Gran Turismo

le linee portano a

tutte

IFEMA CALL CENTRE CHIAMATE INTERNAZIONALI (34) 91 722 30 00

Carrozzerie

FAX

(34) 91 722 57 90

IFEMA

Feria de Madrid 28042 Madrid Spagna

fiaa@ifema.es


26_26_Pubb_web_PU_Layout 1 06/03/12 08.51 Pagina 26

Salone europeo di tutti gli operatori del mondo del trasporto pubblico e della mobilità sostenibile TORINO E ETE A L SUA R RTO, O P DI TRAS I T A IT V IN D’ONORE

The European Mobility Exhibition Parigi 5-6-7 giugno 2012

PER MAGGIORI INFORMAZIONI :

RI CH IE DE TE IL VO ST RO PASS GRATUITO O N LI NE

www.transportspublics-expo.com Organizzato da

Con la collaborazione di

© GIE Objectif transport public • Illustration : Marc Gauthier– Février 2012 –

Saloni Internazionali Francesi S.r.l. Tel. : 02/43 43 53 20 e-mail : mfornara@salonifrancesi.it

Partner

14:49

Per tutte le direzioni

Pullman AGGIORNAMENTI CONTINUI SU www.pullmanweb.com

Casa Editrice la fiaccola srl Via Conca del Naviglio, 37 - 20123 Milano - Tel.02 89421350 - e mail: pullman@fiaccola.it - www.fiaccola.com


27_29_Intervista Perego_Layout 1 06/03/12 08.57 Pagina 27

LA VOCE DEL PADRONE

La UE, una complicazione In trent’anni, l’Autoservizi Perego passa da un trio di veicoli ai venti di oggi. Paolo, il titolare, ci racconta cosa non va nel settore del trasporto turisti su gomma, vessato dalla Ue e dalle Ztl

intero quartiere a Brugherio, il centro residenziale Edilnord. Trasportavamo circa duemila persone al giorno da questa località a Milano e ritorno. Dopo dieci anni, questa linea venne trasferita a un nuovo quartiere realizzato sempre dall’Edilnord, Milano 2, alle porte di Segrate. Andammo avanti per due o tre anni, dopodiché lo cedemmo in appalto.

E lei quando entrò in azienda? di Gianluca Ventura foto di John Next

Paolo Perego, trent’anni fa e oggi. Apre il ciclo d’interviste dedicato ai principali bus operator italiani.

marzo 2012

Com’è iniziata l’avventura della famiglia Io entrai quando avevo 16 anni, come bigliettaio sulPerego nel settore del trasporto persone? la linea che collegava appunto il primo quartiere Dopo la Seconda Guerra Mondiale, nel 1945 - risponde Paolo Perego -, mio padre Federico che lavorava per la Breda, si trasferì con due amici in Africa, a fare l’autista di camion. Racimolato qualche soldo e finita quell’avventura africana, tornò In Italia e decise di acquistare quello che fu il primo pullman della sua flotta, un Alfa 800. Era il 1950. Il primo importante appalto venne però negli Anni ‘60, quando un giovane imprenditore del mattone, Silvio Berlusconi, realizzò la sua prima opera importante, un

Edilnord con Milano. Fino al compimento dei 21 anni, quando presi la patente per il bus e mio padre mi acquistò un Fiat 370. Con quello cominciai a lavorare per l’Autostradale di Milano, sui tour nei castelli della Loira per conto della Ventana Viaggi: in una stagione ne feci una quindicina. Poi, nel 1978, quando mio padre morì, presi in mano le redini di un’azienda che aveva solo tre pullman e un sacco di debiti... Ma da quel momento in poi l’azienda è decollata.

Pullman - 27


27_29_Intervista Perego_Layout 1 06/03/12 08.57 Pagina 28

LA VOCE DEL PADRONE

Collaborate con altre società pubbliche o del settore privato?

In alto, da sinistra, l’esterno della sede, alcuni veicoli del parco, la rimessa, uno degli autisti, Paolo Perego al lavoro in ufficio e la schermata del software Bus Top firmato dal loro Ctl. Sotto, altri veicoli.

Sì. Collaboriamo con parecchie società del nostro settore, scambiandoci dei servizi. In più facciamo parte del Ctl, il Consorzio Trasporti Lombardi, attivo dal 1996 e oggi costituito da una quarantina di aziende lombarde del settore trasporto persone su gomma. Grazie a questo network, ogni giorno riceviamo sul pc le richieste di trasporto da parte delle agenzie viaggi, in base all’ubicazione dei vari bus operator facentene parte. Se il tipo di servizio richiesto e il relativo prezzo ti vanno bene, grazie al software Bus Top, fatto realizzare da noi, con un semplice click te lo aggiudichi. Ritengo che tutti i grossi appalti dovrebbero transitare attraverso il Consorzio, ma alcuni membri non sono d’accordo.

La crisi economica ha modificato il vostro modo di lavorare? Certo. Ora si fa tutto all’ultimo momento Un gran caos. Prima, le agenzie viaggi ti davano dei pacchetti di servizi da effettuare e con quelli programmavi il lavoro. Oggi non più. Dici agli autisti che quel giorno avranno il riposo e poi tocca spostarglielo. Anche le gite scolastiche sono diminuite drasticamente: restano solo quelle organizzate direttamente dalle maestre che riescono a raggranellare qualche soldo. Pure i voli low cost ci hanno tolto del lavoro.

28 - Pullman

Per esempio, le tratte Milano-Parigi e Milano-Vienna non le facciamo più. Che dire del servizio bus fornito dalle grandi aziende, un benefit in via di estinzione causa tagli. Meno male che ci sono i tour per parrocchie e centri sociali. L’incoming è invece rimasto, ma a prezzi troppo bassi.

Da diversi anni è stato introdotto il pagamento obbligatorio dell’Iva all’estero per i viaggi con meta o transito Paesi come Belgio, Germania e Austria. Come avete reagito? È un gran caos. Gli autisti non sono in grado di gestire la cosa, segnandosi ogni minimo spostamento. Oggi come oggi, l’autista non dovrebbe più fare il conducente, ma l’impiegato. Era meglio prima, con le frontiere. Tutto molto più chiaro: arrivavi in dogana, ti dicevano tutto quello che dovevi pagare e poi era finita lì. La contabilità era più facile. Alla faccia dell’Unione Europea, che ha fatto invece lievitare i costi di gestione e creato dei gran disagi

Parliamo di pedaggi. L’Italia è il Paese europeo col più alto numero di località con zone in cui si limita il passaggio dei bus, applicando tariffe di transito talvolta elevate... È vergognoso, ad esempio, che per portare i turisti a Venezia ogni pullman debba pagare 450 euro! Mentre a Roma, si potrà circolare solo con gli Euro 4 o Euro 5. Le pare possibile? Mi piacerebbe sapere di che classe d’inquinamento sono gli urbani dell’Atac e delle altre municipalizzate che fanno servizio nella Capitale. I nostri politici ne sanno poco o niente di bus e camion. Poi non si capisce perché i pedaggi delle Ztl li debbano pagare solo gli autobus. E il treno? Così di-

marzo 2012


27_29_Intervista Perego_Layout 1 06/03/12 08.57 Pagina 29

una prova pratica di guida. Per motivarli puntiamo invece su incentivi economici e affidando loro determinati tour. Attraverso il tour, l’autista può guadagnare qualcosa in più rispetto alla normale busta paga, grazie alle trasferte, alle mance o agli extra riconosciuti dalle agenzie per il carico/scarico bagagli e simili.

venta una sorta di concorrenza sleale della ferrovia nei confronti del bus. Anche la gestione dei parcheggi pullman nelle città è talvolta pazzesca. Pensiamo a Milano, quando fai il giro della città e sei costretto a scaricare i passeggeri sui bastioni di Porta Venezia e lasciare che vadano a piedi fino in piazza del Duomo con le valige...

Cosa non le va giù di come si lavora oggi? Le Ztl. I pedaggi per i bus vanno eliminati: non favoriscono l’uso del mezzo di trasporto collettivo. Ma anche la concorrenza sleale è un cancro del settore, con autisti non in regola e veicoli vecchi. In Italia si guarda solo al prezzo e questo è un male per la categoria. lll

In molti Paesi europei è in vigore la classificazione a stelle degli autobus. In Italia, dopo un tentativo negli Anni ‘90, non s’è fatto più nulla. Si potrebbe riproporla? Certo! Ma non saprei dire quali parametri utilizzare per la classificazione. C’è troppa disparità tra un veicolo e l’altro. Bisognerebbe tener conto anche del prezzo d’acquisto del pullman: un Setra costa una cifra, un Volvo un’altra, un cinese un’altra ancora e magari tutti hanno la toilette, il frigobar e così via. Basarsi solo sugli equipaggiamenti non basta.

All’estero, i bus operator organizzano annualmente dei corsi di guida sicura su circuito per i propri conducenti. In Italia la cosa sembra non interessare più di tanto... È una ‘mangeria’. Se un autista è incapace, è tale e basta: anche coi corsi. A penalizzare questa professione è l’età minima di 21 anni per il conseguimento della patente D. Si potrebbe cominciare a 18 coi minibus e quindi salire di categoria. Ecco perché sul mercato ci sono solo autisti anziani: tra la fine della scuola e il ventunesimo anno d’età, il giovane ha già trovato un posto di lavoro. E s’arriva spesso a fare il conducente solo perché altri lavori precedenti sono andati male.

CHI È CHI Profilo: Data di fondazione: Attività principali: Dimensioni societarie: Quartier generale: Flotta:

Profilo intervistato: Posizione: Carriera:

Altri interessi:

Autoservizi Perego S.n.c. 1950. noleggio pullman, minibus e vetture con conducente. 25 addetti. Le posizioni chiave sono tutte occupate da persone di famiglia. via Manin 350/26, 20099 Sesto San Giovanni (Mi). 22 veicoli, dal minibus al granturismo tre assi, il più vecchio dei quali ha cinque anni. Paolo Perego 58 anni, è sposato e con figli. amministratore unico. dopo la terza media, inizia a lavorare nel mondo del bus come bigliettaio sulla linea Edilnord Brugherio-Milano per prendere poi in mano le redini dell’azienda nel 1978. nautica da diporto e sci.

Come reclutate e selezionate gli autisti? E come li incentivate? Li seleziono personalmente, attraverso un colloquio e

marzo 2012

Pullman - 29


30_30_Anteprima_Byd_Layout 1 06/03/12 08.58 Pagina 30

ANTEPRIMA

Salute di ferro Arriva in Europa l’urbano cinese ‘pure electric’ con batterie prive di cobalto. Sul tetto anche i pannelli fotovoltaici di Luca Visconti Di’ la tua con un tweet! @rivista_pullman #pul01byd

In alto, l’eBus-12 nella versione a due porte (c’è anche a tre). Sotto, da sinistra, la cabina vista dal fronte, gli armadi che ospitano le batterie e l’elettronica di controllo in coda più il caricabatterie (a destra).

30 - Pullman

F

orse la proposta più seria proveniente dalla Cina nell’ambito degli urbani a trazione completamente elettrica. Si tratta del K9c, ultima versione dell’eBus-12 completamente ribassato - anche se sul fondo cabina c’è un podestone - firmato da Byd, acronimo di Build Your Dreams (ossia Costruisci i tuoi sogni). Così seria che perfino il magnate americano Warrent Buffet ha deciso, nel 2008, di acquistare il 10 per cento del pacchetto azionario Byd, gruppo con oltre 200 mila dipendenti e sede a Shenzen, il distretto cinese dell’elettronica. I punti di forza? Oltre ai due motori elettrici autoprodotti calettati nelle ruote del ponte, sicuramente la tecnologia utilizzata per i quattro mega pacchi di batterie agli ioni di litio da 540 Volt complessivi (per 600 Ampèrora d’intensità e 324 chilowattora di energia generata), piazzati in due armadi poco dopo i passaruota anterori e sul fondo del bus. Al posto del classico litio-ossido di cobalto, per il materiale del catodo si sfrutta qui il litio-ferro-fosfato, che garantisce una

BYD eBUS K9C Driveline marca e modello 2 Byd Motore elettrico Posizione nelle ruote Potenza kW 2 x 90 Coppia Nm@giri 2 x 550@6.000 Inquinanti omologazione/sistema Zev Alimentazione Batterie tipo/V litio-ferro-fosf/540 Tempo di ricarica h 3,5 Ingombri Lunghezza/n° assi mm 12.000/2 Larghezza mm 2.550 Altezza massima da terra mm 3.300 Altezza minima da terra mm 140 Passo mm 6.200 Sbalzo anteriore mm 2.450 Sbalzo posteriore mm 3.300 Carreggiata 1° asse mm 2.096 Carreggiata 2° asse mm 1.838 Diametro di volta mm 24.000 Posti a sedere n° 33+1 Masse Tara kg 13.800 Peso totale a terra kg 18.000 Prestazioni Autonomia km 250 Velocità massima km/h 96

più alta corrente di picco, bassi livelli di autoscarica e maggiori resistenze sia sul fronte termico sia su quello dell’invecchiamento. In più, il ferro ha un minore impatto ambientale rispetto al cobalto.

Una ricarica ogni 250 chilometri Dotato di pneumatici taglia 275/70 R 22,5, K9c può avere due o tre porte doppie, monta sospensioni a controllo elettronico Ecas e viaggia grazie ai due motori da 180 kW totali, con un consumo promesso che s’aggira intorno ai 100 chilowattora per cento chilometri percorsi. Così l’autonomia in ambito urbano dovrebbe toccare i 250 chilometri, estendibili in caso di sole, che caricherebbe le batterie grazie ai pannelli fotovoltaici piazzati sul tetto. Sennò c’è la ricarica veloce in tre ore e mezza, tramite uno speciale caricatore trifase da 100 kW. lll

marzo 2012


31_31_Pubb_Abbonamenti_PU_Layout 1 06/03/12 08.59 Pagina 31

la forza del gruppo

abbonarsi conviene â‚Ź60,00 ABBONAMENTO ANNUO

www.fiaccolashop.com www.pullmanweb.com

Casa Editrice la fiaccola srl • 20123 Milano - Via Conca del Naviglio, 37 - Telefono 02 89421350 - abbonamenti@fiaccola.it


32_32_Taovox Abusi_Layout 1 06/03/12 09.00 Pagina 32

ABUSI

I concerti rock raggiungono la gente di tutta Italia a bordo di un Volkswagen hippy style. È la Tao Love Bus Experience, un’idea nata dalla fantasia di una band milanese

A ritmo di ‘Rockabulli’

D

Da semplice mezzo restaurato a opera d’arte su ruote. I disegni laterali, realizzati da 2C Centro Stampe, misurano 4 metri di lunghezza per 1,4 di altezza. Applicarli sul pullmino ha richiesto due giorni di lavoro.

di Nicoletta Trevisan Di’ la tua con un tweet! @rivista_pullman #pul01abusi

32 - Pullman

isegni psichedelici sulle fiancate e musica rock a tutto volume. Una vecchiaia decisamente sopra le righe per un Volkswagen T2 classe 1974. Messo in vendita sette anni fa da un privato tramite Internet, questo storico Bulli ha colpito la fantasia del cantautore Valerio Ziglioli, in arte Tao, che lo ha acquistato per quattromila euro. Il suo progetto? Trasformarlo in un palcoscenico semovente per promuovere il suo nuovo disco. Naturalmente, prima di partire, è stata necessaria una lunga sessione di trucco: sistemate le ammaccature e sostituito l’originale color panna con il bianco e nero, sono state applicate sulla carrozzeria delle pellicole grafiche in stile Flower Power/Yellow Submarine. Completano l’opera quattro speaker da 400 Watt l’uno e un generatore di corrente montati sul portapacchi. La ventata di rinnovo non ha risparmiato neppure gli interni. I sedili posteriori sono stati sostituiti dallo spazio per il batterista, che siede direttamente sul motore. Le poltroncine anteriori, invece, sono state girate verso la coda per consentire ai musicisti di guardarsi in faccia mentre suonano. Accanto al posto di guida, normalmente occupato dal fonico, è stato piazzato il mixer al quale sono collegati gli strumenti. Dell’aspetto originale conserva solo la targa della sua città natale,

Imperia, sopra alla quale troneggia la scritta ‘rock’n’roll is back’. Sono occorsi due anni per trasformare il furgoncino dei figli dei fiori in quello che oggi gli appassionati conoscono come Tao Love Bus. E con questo pseudonimo e già 70 mila chilometri nelle ruote, è partito per la sua prima tournée nell’estate 2007.

La vera star è lui L’originalità del mezzo e il suo spirito nostalgico hanno rapidamente conquistato l’affetto del pubblico. In quattro anni sono state toccate quasi 300 città italiane, macinando 120 mila chilometri di asfalto e cambiando ben due motori. Con i suoi 1.300 cc di cilindrata e una velocità massima di 110 all’ora (ma è meglio non superare i 90, confidano), il pullmino hippy ha permesso a Tao e alla sua band di tenere circa cinquecento spettacoli. E non solo nelle vie e nelle piazze. Nel corso del tempo, il veicolo si è reso protagonista di megaeventi come il Motor Show del 2007 e il Dopofestival di Sanremo del 2010. L’ingrediente segreto? La strada, dove tutti possono essere raggiunti semplicemente aprendo il portellone scorrevole e iniziando a suonare. I primi mesi di quest’anno hanno già visto il variopinto minibus aggirarsi tra la Lombardia e la Liguria in occasione del Festival della Canzone. E il viaggio continua. lll

marzo 2012


33_33_Bus Trotter_Layout 1 06/03/12 09.01 Pagina 33

BUS TROTTER

Girovagando sui MEZZI pubblici i chiamano s urbani saltà dei u b i a, b u re A C e sono in (da ‘cammelli’ hi con due gobbe tori. rc semirimo e) agganciati a trat cui il nom

In Sudameric Rapid Transit a, i sistemi di Bus fermate-tunn utilizzano delle el rialzate.

a, o, in Californi A San Francischi tram provenienti circolano vecc do. Come il da tutto il monlla milanese Atm. de modello 1928

Curiosità e stranezze fotografate o raccolte in giro per il mondo. Mandateci anche le vostre via mail: pullman@fiaccola.it marzo 2012

Troppo cald Così gli opuo a Dubai d’estate. fermate buslenti sceicchi vogliono porte scorre climatizzate e con voli automat iche.

re’ a è il ‘signo Mr Sharm enti bus tra dei collegam e il resto Bangalore (sopra). A New dell’India to dei mezzi York, biglietda tempo, pubblici è, e ricaricabile. magnetico

Pullman - 33


34_35_Grandangolo_Layout 1 05/03/12 14.26 Pagina 34

GRANDANGOLO IL PULLMAN BATTE TUTTI PRONTI PER LA TURCHIA Countdown per Busworld, la fiera internazionale dedicata a pullman e bus. L’appuntamento per i professionisti è dal 19 al 21 aprile 2012 all’Expo Center di Istanbul, in Turchia.

Altro che treni e aerei. Quando i chilometri da percorrere sono parecchi, il mezzo più economicamente conveniente e sostenibile è il pullman. Non sarà il più veloce, ma è quello che consente di raggiungere ogni punto del territorio senza la creazione di nuove onerose infrastrutture e si può adattare al flusso dei passeggeri. È quanto emerge dallo studio condotto dal Politecnico di Milano e presentato a Roma dall’Anav (l’Associazione Nazionale Autotrasporto Viaggiatori), a sei anni dall’entrata in vigore del decreto legislativo 285/2005 - col quale ha preso il via la liberalizzazione dei servizi di trasporto passeggeri a bordo di autobus sulle lunghe distanze - e a due anni esatti dalla scadenza del periodo transitorio, fissata per il 31 dicembre 2013. Per le autolinee di lunga percorrenza si aprono, quindi, nuove prospettive.

NON C’È DUE SENZA TRE

‘ARRIVA’ UN GROSSO ORDINE Ottanta telai Sb-200 a ponte singolo. È l’importante ordine che l’operatore europeo Arriva ha fatto a Vdl Bus & Coach. L’intera fornitura sarà consegnata entro

l’anno. Dotata di motore diesel Euro 5 Cummins Isbe a sei cilindri e di cambio Voith, questa struttura consente di risparmiare sui costi di gestione. Il pianale ribassato, inoltre, permette di realizzare interni molto spaziosi.

34 - Pullman

Le cinque società di trasporto tedesche facenti parte del ‘Land’ Rheinland Pfalz (la Renania) e riunite all’interno del Gruppo Kml, hanno ordinato un totale di quarantaquattro autobus urbani Solaris modello Urbino a pianale ribassato. La commessa, che sarà portata a termine entro l’anno, include anche venti articolati della lunghezza di 18 metri. Il costruttore polacco è stato scelto come fornitore ufficiale dalle città di Mönchengladbach, Krefeld, Neuss, Viersen e Heinsberg per la terza volta consecutiva, consegnando, dal 2010 a oggi, circa cento veicoli.

GIOCHIAMO AL RIBASSO Gli autobus low cost importati da Paesi come la Cina e il Messico si stanno imponendo sul mercato Americano. Un’onda che Van Hool è decisa a cavalcare. Lo scorso gennaio, infatti, il Costruttore belga ha firmato un accordo con Abc, suo rivenditore d’oltreoceano, che prevede la consegna di ben trecento veicoli a basso costo in tre anni. Tali mezzi saranno prodotti fuori dal Belgio, dove la manodopera è più competitiva. Per la squadra di casa resta invece una commissione, sempre da parte di Abc, di duecentodieci bus convenzionali.

AI BUS COSA RESTA? I ticket che i milanesi hanno iniziato a pagare dallo scorso 16 gennaio per accedere alla cosiddetta Area C potrebbero riuscire a malapena a coprire le spese di gestione del sistema stesso. Secondo alcune stime, infatti, l’introduzione della congestion charge costerà al comune di Milano circa trenta milioni di euro, mentre il ritorno previsto si aggirerebbe intorno ai trentacinque. Se fosse vero, andrebbe in fumo la speranza che la nuova imposta porti fondi sufficienti a rinnovare l’obsoleto (e inquinante) parco autobus circolante in città con mezzi più ecologici, ibridi o a metano.

marzo 2012


34_35_Grandangolo_Layout 1 05/03/12 16.50 Pagina 35

MEZZO SECOLO DI TRENINI. GOMMATI PERÒ Compie 50 anni la Dotto Trains, fondata come Giochi Dotto nell’ormai lontano 1962 da Ivo Dotto a Castelfranco Veneto (Tv), sulle rive del fiume Muson, dove ancora sorge. Da allora, i suoi mitici trenini gommati sono stati venduti in più di cinquanta nazioni diverse, sparse nei cinque continenti. Ora, per celebrare la lieta ricorrenza, arriva l’Open Day Dotto. Un ‘porte aperte’ che si terrà il prossimo 25 marzo (domenica, a partire dalle 10 del mattino) proprio in azienda. Ci saranno le autorità locali, tutte le maestranze oltre ai clienti italiani e internazionali. E non mancherà certo una super parata coi modelli di trenini che hanno segnato la storia del marchio trevigiano.

www.extranetvdo.it

VDO Telematics: per orientarsi nella telematica senza imprevisti.

A PARIGI I ‘TALENTI’

marzo 2012

VDO affianca la tecnologia telematica al tachigrafo digitale per rendere più efficiente la tua flotta. VDO Telematics offre soluzioni modulari che, nel rispetto degli obblighi di legge, permettono di scaricare i dati tachigrafici da remoto, localizzare i propri mezzi, pianificare viaggi e percorsi da seguire (navigazione assistita truck), comunicare tramite messaggistica con i propri autisti e ricevere, elaborare e valutare i dati relativi al consumo di carburante e ad altre informazioni tecniche del veicolo (dati FMS/CAN-bus). Navigazione Localizzazione GPS

VDO è un marchio del Gruppo Continental Automotive

Quest’anno, in occasione del Transports Publics di Parigi (in onda dal 5 al 7 giugno prossimi), si svolgerà la seconda edizione dei Talenti della Mobilità, un evento che valorizza gli uomini e le donne che contribuiscono al progresso del trasporto pubblico e della mobilità sostenibile su scala europea. Saranno premiati cinque ‘Talenti del trasporto persone’ che si sono particolarmente distinti per la loro personalità e le azioni che hanno compiuto. Una giuria europea indipendente sceglierà il migliore tra gli appartenenti alle seguenti categorie: Giovane Talento, Project Manager, Manager. In più, la medesima giuria attribuirà un Premio speciale alla carriera, mentre gli internauti (chiunque può partecipare, previa registrazione) potranno votare una persona in lizza tra le nomination elencate nel sito di Transports Publics. Tutti - operatori del settore, passeggeri e semplici appassionati - sono invitati a esprimere il proprio voto, entro il prossimo 30 marzo, attraverso il link www.transportspublics-expo.com/fr/talents-de-lamobilite. Ora tocca a voi!

www.dtco.it www.dtco.it

Messaggi

DTCO ®

iPhone-iPad Sicurezza PC

vdotelematics.it@continental-corporation.com Continental Automotive Trading Italia Srl Via Vialba, 50 20026 Novate Milanese (MI) - Italia Tel.: +39 02356801 - Fax: +39 0238204339


36_38_Usato_Layout 1 06/03/12 09.03 Pagina 36

SECOND LIFE

Affare fatto!

La metodologia adottata da Pullman per ricavare le valutazioni degli autobus di seconda mano più diffusi sul mercato italiano nell’arco degli ultimi dieci anni ui di seguito, le quotazioni degli autobus usati elaborate da Pullman. Coprono un intervallo temporale di dieci anni e derivano da indagini periodiche da noi direttamente effettuate presso concessionari e/o commercianti specializzati italiani. Riguardano i modelli da turismo a due o a tre assi più diffusi da nuovi sul mercato nazionale e, quindi, maggiormente trattati nel settore dei veicoli d’occasione. Le quotazioni in euro (Iva esclusa) si riferiscono al prezzo medio di ritiro dell’autobus da parte di un operatore del settore usato, nelle condizioni che trovate indicate nelle colonne a fianco.

Q

Condizioni di riferimento Le valutazioni di Pullman si applicano ai veicoli che soddisfano i seguenti criteri: • Stato d’uso normale, congruente con la data di prima immatricolazione • In regola con le revisioni periodiche di legge • Tagliandati, secondo i piani di manutenzione previsti dalla casa costruttrice • Con carrozzeria, cristalli e selleria in buone condizioni • Con pneumatici con profondità del battistrada pari al 50 per cento delle coperture nuove • Con impianto di climatizzazione funzionante

2011

2010

2009

2008

245.000 250.000

216.000 220.000

190.000 194.000

167.000 170.000

147.000 150.000

-

153.000 180.000 234.000

138.000 206.000

127.000 180.000

160.000

-

-

160.000 192.000

145.000 173.000

131.000 158.000

108.000

97.000

87.000

78.000

• Con impianto multimediale funzionante • Con personalizzazione esterna realizzata solo con pellicole autoadesive • Con percorrenze annue di 8090.000 chilometri.

Fattori di maggiore o minore valutazione Sono considerati elementi peggiorativi, ai fini della valutazione, percorrenze superiori del 15-20 per cento rispetto al valore indicato. Le quotazioni aumentano, invece, per gli autobus con equipaggiamenti di sicurezza aggiuntivi o con particolari dotazioni di bordo (toeletta, galley, eccetera).

2007 2006 2005 Varore di ritiro in €Iva esclusa

2004

2003

2002

-

-

-

-

-

-

-

-

-

120.000 140.000

105.000 120.000

95.000 110.000

85.000 100.000

75.000 -

-

70.000

65.000

-

-

-

-

AYATS GAMMA BRAVO I 13,20 m - 3 assi - 480 Cv - cambio robotizzato I 13,90 m - 3 assi - 480 Cv - cambio robotizzato

BARBI GAMMA GALILEO Hd 10,20 m - 2 assi - 290 Cv - cambio manuale Hdl 12,20 m - 2 assi - 420 Cv - cambio robotizzato Hdh 13,80 m - 3 assi - 450 Cv - cambio robotizzato GAMMA GENESIS Hdl 12,20 m - 2 assi - 290 Cv - cambio manuale Hdh Classic 13,80 m - 3 assi - 420 Cv - cambio robotizzato

BMC GAMMA PROBUS 850 Tbx 8,85 m - 2 assi - 285 Cv - cambio manuale

36 - Pullman

marzo 2012


36_38_Usato_Layout 1 06/03/12 09.03 Pagina 37

2011

2010

2009

2008

2007 2006 2005 Varore di ritiro in €Iva esclusa

2004

2003

2002

-

-

-

-

100.000

85.000

70.000

196.000 210.000

173.000 186.000

152.000 163.000

134.000 144.000

118.000 127.000

-

-

-

-

-

-

-

-

-

90.000

77.000

63.000

52.000

42.000

35.000

166.000 171.000 184.000 189.000

146.000 151.000 162.000 167.000

128.000 133.000 142.000 147.000

113.000 117.000 125.000 129.000

100.000 103.000 110.000 114.000

-

-

-

-

-

219.000 225.000 270.000

193.000 200.000 237.000

170.000 175.000 209.000

150.000 154.000 -

-

-

-

-

-

-

168.000 185.000 195.000 223.000

148.000 163.000 172.000 196.000

132.000 144.000 144.000 152.000 173.000

126.000 -

112.000 -

98.000 -

80.000 -

66.000 -

54.000 -

44.000 -

208.000 236.000

184.000 208.000

162.000 184.000

142.000 -

125.000 -

110.000 -

90.000 -

74.000 -

60.000 -

-

196.000 208.000 216.000

177.000 188.000 195.000

159.000 169.000 175.000

143.000 152.000 158.000

129.000 137.000 142.000

116.000 123.000 128.000

105.000 111.000 115.000

94.000 100.000 104.000

85.000 90.000 93.000

76.000 81.000 84.000

160.000

141.000

124.000

110.000

96.000

85.000

70.000

-

-

205.000 220.000 232.000

180.000 195.000 204.000

160.000 172.000 180.000

140.000 151.000 158.000

123.000 133.000 140.000

115.000 -

94.000 -

77.000 -

64.000 -

253.000 279.000 290.000

223.000 246.000 255.000

196.000 217.000 225.000

172.000 190.000 198.000

152.000 168.000 174.000

125.000 134.000 148.000 153.000

100.000 107.000 -

80.000 86.000 -

64.000 69.000

55.000

-

-

204.000 216.000 224.000

184.000 195.000 202.000

166.000 175.000 182.000

149.000 158.000 164.000

134.000 142.000 147.000

121.000 128.000 133.000

109.000 115.000 120.000

98.000 104.000 108.000

88.000 93.000 97.000

80.000 84.000 87.000

244.000 260.000 268.000

220.000 234.000 242.000

198.000 211.000 218.000

178.000 190.000 196.000

161.000 171.000 176.000

145.000 -

-

-

-

-

292.000 308.000

263.000 278.000

237.000 250.000

213.000 225.000

192.000 203.000

173.000 182.000

156.000 164.000

-

-

-

-

-

266.000 279.000

240.000 251.000

216.000 226.000

194.000 204.000

175.000 183.000

157.000 165.000

-

IRISBUS IVECO GAMMA DOMINO 12,00 m - 2 assi - 431 Cv - cambio manuale Hdh GAMMA NEW DOMINO Hd.45 12,40 m - 2 assi - 450 Cv - cambio manuale 12,40 m - 2 assi - 450 Cv - cambio manuale Hdh GAMMA EUROCLASS 10,60 m - 2 assi - 352 Cv - cambio manuale 389.10.85 GAMMA EVADYS H 12 12,00 m - 2 assi - 380 Cv - cambio manuale 12,80 m - 2 assi - 380 Cv - cambio manuale H 12,8 Hd 12 12,00 m - 2 assi - 380 Cv - cambio manuale 12,80 m - 2 assi - 380 Cv - cambio manuale Hd 12,8 GAMMA MAGELYS 12,20 m - 2 assi - 380 Cv - cambio manuale Hd 12,2 Hd 12,8 12,80 m - 2 assi - 380 Cv - cambio manuale Hdh 13,80 m - 3 assi - 450 Cv - cambio manuale

IRIZAR GAMMA CENTURY 12,00 m - 2 assi - 400 Cv - cambio robotizzato Hd 12.35 Hdh 12.37 12,00 m - 2 assi - 400 Cv - cambio robotizzato Hdh 12.37 12,00 m - 2 assi - 420 Cv - cambio robotizzato 12,00 m - 2 assi - 440 Cv - cambio robotizzato Hdh 12.37 Hdh 14.37 13,70 m - 3 assi - 480 Cv - cambio robotizzato GAMMA PB Hdh 12.37 12,00 m - 2 assi - 420/440 Cv - cambio robotizzato Hdh 14.37 13,90 m - 3 assi - 480 CV - cambio robotizzato

MAN GAMMA LION’S COACH R 07 12,00 m - 2 assi - 409 Cv - cambio manuale R 09 C 13,20 m - 3 assi - 440 Cv - cambio manuale R 08 L 13,80 m - 3 assi - 440 Cv - cambio manuale

MERCEDES-BENZ GAMMA TOURINO O510 9,40 m - 2 assi - 279/285 Cv - cambio manuale GAMMA TOURISMO O350 Shd 12,00 m - 2 assi - 422 Cv - cambio manuale O350 15 Rhd 12,10 m - 2 assi - 408 Cv - cambio manuale O350 M 16 Rhd 12,90 m - 2 assi - 428 Cv - cambio manuale O350 L 17 Rhd 13,90 m - 3 assi - 428 Cv - cambio manuale GAMMA TRAVEGO O580 Rh 12,00 m - 2 assi - 354 Cv - cambio manuale O580 15 Rhd 12,10 m - 2 assi - 428 Cv - cambio manuale O580 M 16 Rhd 12,90 m - 3 assi - 428 Cv - cambio manuale O580 L 17 Rhd 13,90 m - 3 assi - 428 Cv - cambio manuale

52.000 -

NEOPLAN GAMMA TOURLINER N2216 Shd 12,00 m - 2 assi - 440/460 Cv - cambio manuale N2216/3 Shd C 13,20 m - 3 assi - 440 Cv - cambio manuale N2216/3 Shd L 13,80 m - 3 assi - 440/460 Cv - cambio manuale GAMMA CITYLINER N1216 Hd 12,20 m - 2 assi - 440 Cv - cambio manuale N1217 Hd C 12,90 m - 3 assi - 440 Cv - cambio manuale N1218 Hd L 13,90 m - 3 assi - 440 Cv - cambio manuale GAMMA STARLINER N5217 Shd C 13,00 m - 3 assi - 505 Cv - cambio manuale N5218 Shd L 14,00 m - 3 assi - 505 Cv - cambio manuale GAMMA SKYLINER N1122/3 C 12,40 m - 3 assi - 480 Cv - cambio robotizzato N1122/3 L 13,80 m - 3 assi - 480 Cv - cambio robotizzato

marzo 2012

Pullman - 37


36_38_Usato_Layout 1 06/03/12 09.03 Pagina 38

SECOND LIFE 2011

2010

2009

2008

2007 2006 2005 Varore di ritiro in â‚ŹIva esclusa

2004

2003

2002

182.000 205.000 221.000 230.000

160.000 180.000 195.000 203.000

140.000 159.000 172.000 179.000

124.000 140.000 150.000 158.000

109.000 123.000 133.000 138.000

96.000 108.000 117.000 122.000

79.000 87.000 96.000 100.000

73.000

-

-

82.000

-

-

203.000 241.000 264.000 270.000 280.000 308.000

179.000 213.000 233.000 238.000 247.000 272.000

158.000 188.000 205.000 210.000 218.000 240.000

138.000 165.000 180.000 184.000 192.000 210.000

122.000 145.000 158.000 162.000 168.000 185.000

107.000 128.000 140.000 143.000 148.000 163.000

88.000 105.000 114.000 117.000 122.000 134.000

72.000 86.000 94.000 96.000 100.000 110.000

70.000 77.000 82.000 -

63.000 -

120.000 125.000

105.000 110.000

93.000 97.000

82.000 85.000

72.000 75.000

-

-

-

-

-

185.000 195.000

163.000 172.000

143.000 151.000

126.000 133.000

111.000 117.000

97.000 -

-

-

-

-

200.000

176.000

140.000

130.000

120.000

105.000

-

-

250.000 263.000

228.000 234.000

197.000 201.000

168.000 172.000

143.000 146.000

134.000

121.000

-

-

255.000 265.000

220.000 230.000

190.000 200.000

171.000 180.000

-

-

-

-

-

-

255.000

220.000

190.000

171.000

154.000

139.000

-

-

-

-

305.000 315.000

278.000 285.000

240.000 246.000

205.000 210.000

174.000 178.000

160.000 164.000

146.000 -

-

-

-

130.000 145.000

115.000 128.000

102.000 112.000

89.000 99.000

78.000 87.000

60.000 80.000 -

49.000 66.000 -

40.000 54.000 -

33.000 44.000 -

27.000 36.000 -

12,30 m - 2 assi - 420 Cv - cambio robotizzato 13,00 m - 3 assi - 460 Cv - cambio robotizzato

154.000 178.000

135.000 156.000

119.000 138.000

105.000 121.000

92.000 107.000

81.000 94.000

67.000 -

-

-

-

13,00 m - 3 assi - 460 Cv - cambio robotizzato 13,70 m - 3 assi - 460 Cv - cambio robotizzato

203.000 212.000

179.000 186.000

158.000 164.000

-

-

-

-

-

-

-

SETRA GAMMA COMFORTCLASS 12,20 m - 2 assi - 354 Cv - cambio manuale S 415 Gt 12,20 m - 2 assi - 428 Cv - cambio manuale S 415 Gt Hd S 416 Gt Hd 13,02 m - 3 assi - 428 Cv - cambio manuale 14,05 m - 3 assi - 428 Cv - cambio manuale S 417 Gt H GAMMA TOPCLASS 10,10 m - 2 assi - 408 Cv - cambio manuale S 411 Hd S 415 Hd 12,00 m - 2 assi - 428 Cv - cambio manuale S 415 Hdh 12,00 m - 3 assi - 476 Cv - cambio manuale 13,00 m - 3 assi - 476 Cv - cambio manuale S 416 Hdh S 417 Hdh 13,90 m - 3 assi - 476 Cv - cambio manuale 13,89 m - 3 assi - 503 Cv - cambio robotizzato S 431 Dt

TEMSA GAMMA SAFARI 12,20 m - 2 assi - 408 Cv - cambio manuale Hd 12 Hd 13 13,00 m - 2 assi - 408 Cv - cambio manuale GAMMA DIAMOND 13 13,00 m - 3 assi - 480 Cv - cambio robotizzato 14,00 m - 3 assi - 480 Cv - cambio robotizzato 14

VAN HOOL GAMMA ALICRON 12,20 m - 2 assi - 408 Cv - cambio manuale T 915 GAMMA ASTRON T 916 13,20 m - 3 assi - 462 Cv - cambio manuale T 917 14,00 m - 3 assi - 462 Cv - cambio manuale GAMMA ASTRONEF T 916 13,20 m - 3 assi - 462 Cv - cambio manuale T 917 14,00 m - 3 assi - 462 Cv - cambio manuale GAMMA ALTANO T 917 13,20 m - 3 assi - 462 Cv - cambio manuale GAMMA ASTROMEGA Td 925 13,10 m - 3 assi - 510 Cv - cambio robotizzato Td 927 14,10 m - 3 assi - 510 Cv - cambio robotizzato

VDL BUS & COACH GAMMA FUTURA Fhd 10.340 10,40 m - 2 assi - 340 Cv - cambio manuale Fhd 104.365 10,40 m - 2 assi - 362 Cv - cambio manuale Fhd 12.380 12,00 m - 2 assi - 380 Cv - cambio manuale Fhd 127.365 12,70 m - 2 assi - 362 Cv - cambio manuale

VOLVO GAMMA 9700 Hdh Premium Hdh Superior GAMMA 9900 Hdh Prestige Hdh Prestige

VUOI I LISTINI DEL NUOVO? Acquista Online Bus&Book attraverso www.fiaccolashop.com o scrivendo a abbonamenti@fiaccola.it


39_39_Log out_Layout 1 06/03/12 09.04 Pagina 39

LOG OUT

FACCIAICCAF Pullman e cibo. Dieci domande sul tema (e non) allo chef inventore della cucina pop e alla diva dei fornelli in tv Davide Oldani, chef a D’O, il suo ristorante a Cornaredo.

a cura di Concetta Desando

Tessa Gelisio, conduttrice di Cotto e mangiato, su Italia 1.

Da ragazzo, viaggiavo sempre in pullman per andare a scuola, da Cornaredo alle porte di Milano verso il capoluogo.

1 Ha mai fatto un viaggio in pullman? Meta? Se no dove andrebbe?

Sì certo. A 19 anni ho girato la Thailandia in pullman con mio padre. Andai da Bangkok fino al confine con la Birmania.

Sempre nel periodo scolastico, quando perdevo il pullman, lo rincorrevo da una fermata all’altra

2 Ha un ricordo legato al pullman?

Un mal di schiena terrificante...

Quello crivellato di colpi de ‘L’uomo nel mirino’, con Clint Eastwood.

3 Il pullman di ‘Priscilla’ o di ‘L’uomo nel mirino’?

Nessuno dei due, non li conosco.

Il panino caldo che mi preparava mia madre quando andavo in gita.

4 La merenda ideale per un viaggio in pullman?

Riso basmati e frutta saltata con curr y. Un piatto gustoso ma leggero.

Una bella torta gelato con una base di pan di spagna.

5 Che torta preparerebbe a forma di pullman?

Direi un classico pan di spagna, con gelato, frutta e cioccolato.

Un panino alle verdure.

6 Lo spuntino ideale per un autista di bus...

Una frittata accompagnata da una mela.

Lo porto in America per un coast to coast. Oppure attraverso tutta l’Italia, da nord a sud. Direi il premier Monti, per ascoltarlo mentre parla.

Oggi pomeriggio.

Certo!

marzo 2012

7 Eredita un pullman. Che ne fa? 8 Il compagno di viaggio ideale tra: il premier Monti il comandante Schettino il pilota Schumacher 9 Quando è stata l’ultima volta che ha preso i mezzi pubblici? 10 Ha pagato il biglietto?

Lo regalo in beneficenza a un’associazione che opera nel sociale. Il premier Monti, un compagno di viaggio con cui affrontare discorsi interessanti.

Proprio qualche giorno fa.

Impossibile non pagarlo qui a Milano!

Pullman - 39


40_40_Papercraft_Layout 1 06/03/12 09.06 Pagina 40

BUSSATEMPO

TUTTI CARROZZIERI! Costruisci tu il tuo Pullman! Stacca la pagina dalla rivista, incollala su cartoncino e quindi ritagliala. Poi piega e incolla gli appositi lembi. 40 - Pullman

marzo 2012


III_III_Pubb_Abbonamenti_VT_Layout 1 06/03/12 09.14 Pagina III

la forza del gruppo

abbonarsi conviene

€35,00 ABBONAMENTO ANNUO 10 NUMERI

www.fiaccolashop.com www.vietrasportiweb.com Casa Editrice la fiaccola srl • 20123 Milano - Via Conca del Naviglio, 37 - Telefono 02 89421350 - abbonamenti@fiaccola.it


Evita i blocchi…. scegli i Professionisti

2000 € buoni motivi per scegliere HUG Ecoincentivo HUG, prenota entro il 30 Aprile presso i nostri rivenditori. *per i filtri R32-R40 (1500 EUR per il filtro R26)

Filtro Hug per Scania 124 - 144

Con l‘Euro 5 HUG dai Volume alla Potenza! Il Filtro Numero 1 per dimensioni e prestazioni uniche nella categoria. Ora con silenziatori sostitutivi per GT Euro 2 e 3. Swiss Technology

Lombardia: autoservizilocatelli.com

Trentino/ Alto Adige: autoindustriale.com

Tri-Veneto: imasaf.it

Liguria: novelli1934.it

Centro Italia: marescafiorentino.com

Napoli: maioneservice.it

Campania: busdauria.com

Puglia: giorgioricambi.com

www.hug-filtersystems.ch | www.rp-systems.com


Pullman%20marzo%202012%20ridotto  

http://new.vietrasportiweb.com/images/sfogliabili/2012/Pullman%20marzo%202012%20ridotto.pdf

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you