Page 1

turismo

turismo

aprile2010

08

turismo

“ESCURSIONI & TEMPO LIBERO” Il Sentiero Matrone: attraverso la riserva “Alto Tirone” di Luigi Balzano La strada Matrone è uno dei sentieri più suggestivi e

asfaltato attraversando una fitta pineta; poi inizia il

panoramici del Parco Nazionale del Vesuvio. Il sentiero

tratto più suggestivo e selvaggio tra le rocce laviche

fu costruito agli inizi del 1900 dall’ingegnere Gennaro

dell’eruzione del 1906 e la macchia a ginestra, con la

Matrone di Boscotrecase che, dopo aver ottenuto una

vista che spazia sulla costiera sorrentina, sull’isola di

concessione dallo Stato italiano, tracciò insieme al

Capri, sulla città di Napoli. Il sentiero diventa sterrato,

fratello una mulattiera per condurre i primi turisti in

il luogo, lontano dai rumori e dal trambusto della vita

visita al cratere. La strada fu più volte distrutta dalle

quotidiana, quasi magico. Si giunge così al piazzale

continue eruzioni del Vesuvio e sempre ricostruita

a quota 1050 metri da dove si possono ammirare

dai fratelli Matrone che nel 1918 la ampliarono

le creste del monte Somma, la valle dell’Inferno,

per renderla accessibile alle auto. Con i suoi

i monti Lattari, la piana del Sarno, con la sua forte

panoramicissimi 8,5 chilometri, la strada si inerpica

urbanizzazione, il golfo di Castellammare, con la

lungo curve e tornanti, attraverso la riserva forestale

penisola sorrentina e l’isola di Capri, sospesa fra cielo

“Alto Tirone” riserva di Biosfera MAB-UNESCO. Il

e mare. Insomma una veduta mozzafiato a 360 gradi.

sentiero ha inizio da quota 350 metri, in prossimità

Questo tratto, che come abbiamo detto è lungo 8,5

della caserma forestale, si procede lungo un tratto

chilometri, viene percorso in circa venti minuti, con


iesse magazine_aprile 10 8  

Matrone di Boscotrecase che, dopo aver ottenuto una della caserma forestale, si procede lungo un tratto le creste del monte Somma, la valle...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you