Issuu on Google+

GIORNO D’ESAME Anno I - numero 4

Settimanale sportivo a distribuzione gratuita. Tiratura certificata: 8.000 copie. Redazione ed amministrazione: Via Giallonardi, 11 - Cassino. Stampa: Metrotipo S.p.a., Via Vaccareccia - Pomezia.

www.barsportweb.it

Il Cassino ospita il Pescina dopo la buona prova di Catanzaro. Servono conferme

La stagione entra già nel vivo: sono queste le gare che la decideranno

Mettere da parte almeno per 90° le beghe societarie: è quanto chiedono i tifosi agli azzurri che si accingono a disputare la quarta giornata. Il Cassino aspetta al varco gli ospiti abruzzesi per dare una dimensione al proprio campionato, fino ad ora quasi perfetto. L’arbitro, però, non porta bene... Momento cruciale anche per il Frosinone, impegnato ora con il Treviso al “Matusa” - fondamentale tornare alla vittoria - e mercoledì nel turno infrasettimanale al “Tardini” di Parma contro i crociati. Braglia ancora non trema, concentrandosi a suonar la carica.

che peccato!

Pochi iscritti: rischia di saltare la “Marcialonga delCassinate”

PAGINA 19

IN VETRINA

macchinadeltempo Il cassinate

Riccardo Patini ci racconta la sua storia sportiva

Frosinone riceve il Treviso per ottenere la prima vittoria PAGINA 6 SCHIAVI

basket

Lavoro part-time e temporaneo sono formule innovative di occupazione che vanno sfruttate dagli imprenditori. Deve averlo pensato anche il presidente del Boville Milani, che ha inventato il lavoro “a giorni alterni” per il suo allenatore Perrotti: licenziato il giorno prima, riassunto il giorno dopo. Ora, visto il successo, toccherà anche ai calciatori? SERVO INGENUO

PAGINA 12 P. SALVETI

calcio

Al via gli amatoriali per MSP e CSI

CALCIO La MSP di Raviele ha assegnato il primo trofeo: Supercoppa a Professional Alcott

Coach Luigi Pagano analizza stagione e nuovi obiettivi

PAGINA 18 CARNEVALE

IlpresidentedelCSIScuroanalizzaperilnostrogiornalelastagionecheattendelasuaLega PAGINE 11 e 14

CASTROCIELO (FR) - Via Casilina - Tel. 0776.726672 - info@mobili-in.it

Sabato 20 Settembre 2008

Diretto da Alessandro Salveti. Ufficio Commerciale: 380.5212478. E’ una testata a

SPORTIVAMENTE

A

di Alessandro Salveti

utunno alle porte. Anzi, forse già presente, nelle abitudini quotidiane di ciascuno di noi. Con due giorni buoni d’anticipo rispetto al previsto equinozio, ogni parvenza d’estate sembra già essere svanita. Non è una divagazione rispetto al naturale habitat sportivo di nostra competenza, bensì - tranquilli! - il punto di partenza di una riflessione come al solito pedatoria. Se sette giorni fa scrivemmo che potevamo iniziare a fare sul serio, ora ci accorgiamo che è già il momento delle coincidenze, delle deviazioni, dei bivi. “Sliding doors”, per meglio rendere l’idea ai cinefili in ascolto. Se il Cassino continua a stupire - i profani, sia ben chiaro -, se il Frosinone non riesce ancora a centrare quella prima vittoria stagionale che tanto asfittica rende la sua parziale graduatoria, è lampante che ci sarà bisogno di una domenica - questa domenica - per risolvere qualche dubbio e poter finalmente capire - ognuno palpitando pro domo sua - che razza di campionato dovrà aspettarsi. La settimana che verrà risolverà per il Cassino anche un bivio esterno al rettangolo verde. Difficile che si prosegua sulla strada percorsa fino ad ora: la circostanza che i protagonisti siano ai ferri corti è talmente una “non notizia” da venire confinata qui in un articolo d’opinione. Noi comunque siamo sempre per la pace, e anche se questa appare impossibile continuiamo a sperare, a sperare, a sperare: è così del resto che l’uomo trascorre la sua vita. Scriveva Eduardo Galeano: “Un uomo parla con Utopia e questa, man mano che lui si avvicina, continua ad allontanarsi. Un terzo gli chiede: perché la insegui se non puoi raggiungerla? E lui risponde: perché solo così cammino”.

l’analisi

Rescissione unilaterale: un nuovo modo di fare mercato? PAGINA 2 SIMEONE


sabato 20 | settembre 2008 | 2

chiacchere da bar campionando

di Fernando Riccardi

I

l Frosinone torna da Salerno con tre gol sul groppone e non si schioda dai bassifondi della classifica. Pur non avendo giocato male i canarini hanno collezionato un’altra sconfitta esterna confermando la fragilità del reparto difensivo. Qualcosa di meglio si è visto in attacco dove ha brillato la stella del brasiliano Eder. Ancora una volta la compagine di mister Braglia non è riuscita a terminare la partita in undici: questa volta a raggiungere anzitempo gli spogliatoi è stato il portiere Sicignano. In serata decisamente negativa il signor Banti di Livorno le cui decisioni non sono parse ineccepibili. E in questo scorcio iniziale di torneo non è la prima volta che il Frosinone si lamenta dell’operato dell’arbitro. E’indubbio, però, che qualcosa va rivisto anche perché continuando di questo passo, un punto in casa e zero carbonella in trasferta, si marcia dritti verso la retrocessione. Intanto la tifoseria inizia a mugugnare. Dopo il bel campionato dello scorso anno ci si aspettava molto di più. Continua invece il momento magico del Cassino che ha dato spettacolo anche a Catanzaro. In vantaggio di due reti si è poi fatto rimontaremahadestatoun’ottimaimpressione. Superlativa la partita di Cunzi, che con 3 reti si èinsediatoalverticedellaclassificadeicannonieridelsuogirone.MisterGrossisembraaver trovato la quadratura del cerchio e la squadra hapresocoscienzadelsuospessore.Adesso bisognasoltantoabituarsiarespirareariadialta quota.Senzalasciarsidistrarretroppodaicontrasti in seno alla società che a Cassino, purtroppo, sono una costante. Sarà anche una frasefattamasivincesoltantosesimarciatutti verso lo stesso obiettivo. Unanotadimerito,infine,perl’IsolaLiriche hasuperatoincasal’IgeaVirtus.Primavittoria tra i professionisti, un risultato storico. riccardifernando@libero.it

La rescissione unilaterale Nostra panoramica su un fenomeno che rischia di sconvolgere sempre di più le future sessioni di calciomercato di Maurizio Simeone

uò un calciatore professionista reP scindere il contratto unilateralmente? Dipende: se va a giocare in una società al-

l’estero si, se resta in Italia no. Una differenza di trattamento che deriva dall’applicazione o meno del regolamento FIFA che disciplina lo status e il trasferimento dei calciatori professionisti. IL CASO - Il mercato dell’ estate del 2007 è stato caratterizzato dall’applicazione, per la prima volta in Italia, della clausola prevista dall’art. 17 di detto Regolamento FIFA. In virtù di tale norma il calciatore Morgan De Sanctis è passato al Siviglia, svincolandosi dall’Udinese, dietro il pagamento di un indennizzo calcolato sulla base di criteri predeterminati, pagato ovviamente dal club di destinazione. I PRECEDENTI - La prima applicazione dell’art. 17 è avvenuta per opera del calciatore Andy Webster degli Hearts of Midlothian, club scozzese di Edimburgo, il quale, intenzionato a passare in Premiership inglese e più precisamente al Wigan, ha per primo azionato la nuova normativa, allora appena entrata in vigore, che gli ha consentito di recedere dal contratto quadriennale, al compiersi del terzo anno di contratto, dietro pagamento di una somma senza dubbio inferiore al valore del giocatore, allora ventiquattrenne, e comunque inferiore alle aspettative di vendita del club scozzese. Infatti, dopo una fase controversa tra i due club e il giocatore, la Fifa ha ratificato il trasferimento del giocatore al nuovo club, a fronte del pagamento agli Hearts di una somma, a titolo di compensazione, pari al-

FANTANTEPRIMA CATANIA (4-3-3)

ATALANTA (4-4-1-1)

sabato ore 18:00

1 Bizzarri 21 Silvestri 4 Silvestre 6 Stovini 3 Sabato 27 Biagianti 8 Ledesma 25 Martinez 19 Tedesco 7 Mascara 9 Paolucci All. Zenga

31 Coppola 8 Garics 2 Talamonti 5 Manfredini 6 Bellini 79 F. Pinto 21 Cigarini 17 Guarente 22 Padoin 72 Doni 33 Floccari All. Del Neri

A disposizione - Per il Catania: 12 Kosicky, 2 Sardo, 23 Terlizzi, 5 Carboni, 17 Baiocco, 10 Dica, 16 Plasmati. Per l’Atalanta: 1 Consigli, 26 Pellegrino, 16 Rivalta, 34 Defendi, 7 Manzoni, 89 Marconi, 20 Valdes.

GENOA

PALERMO (4-3-1-2)

Ore 15:00

32 Amelia 16 Cassani 80 Carrozzieri 5 Bovo 42 Balzaretti 23 Bresciano 11 Liverani 33 Nocerino 30 Simplicio 7 Cavani 19 Succi All. Ballardini

(3-4-3)

83 Rubinho 25 Biava 13 Ferrari 4 Criscito 20 Mesto 77 Milanetto 28 Juric 23 Modesto 14 Sculli 22 Milito 18 Gasbarroni All. Gasperini

A disposizione - Per il Palermo: 12 Fontana, 46 Raggi, 15 Dellafiore, 4 Tedesco, 14 Guana, 8 Migliaccio, 77 Lanzafame. Per il Genoa: 73 Scarpi, 15 Papastathopoulos, 26 Bocchetti, 7 Rossi, 68 Vanden Borre, 11 Olivera, 10 Palladino.

ROMA

(4-2-3-1)

REGGINA (4-4-1-1)

sabato ore 20:30

32 Doni 77 Cassetti 2 Panucci 15 Loria 17 Riise 16 De Rossi 33 Brighi 11 Taddei 8 Aquilani 9 Vucinic 19 Baptista All. Spalletti

30 Campagnolo 55 Lanzaro 16 Valdez 5 Cirillo 3 Costa 7 Vigiani 31 Tognozzi 35 Carmona 17 Barillà 81 Brienza 9 Corradi All. Orlandi

A disposizione - Per la Roma: 25 Arthur, 3 Cicinho, 36 Brosco, 24 Menez, 89 Okaka, 10 Totti, 23 Montella. Per la Reggina: 1 Puggioni, 33 Santos, 77 Sestu, 88 Di Gennaro, 2 Hallfredsson, 20 Alvarez, 11 Ceravolo.

SAMPDORIA (3-5-2)

CHIEVO

Ore 15:00

83 Mirante 6 Lucchini 28 Gastaldello 14 Bottinelli 23 Stankevicius 21 Sammarco 17 Palombo 19 Franceschini 46 Pieri 40 Delvecchio 99 Cassano All. Mazzarri

(4-3-3)

18 Squizzi 6 Malagò 5 Mandelli 34 Cesar 4 Mantovani 66 Pinzi 77 Italiano 7 Marcolini 79 Esposito 31 Pellissier 97 Langella All. Iachini

A disposizione - Per la Sampdoria: 1 Castellazzi, 77 Bonanni, 3 Ziegler, 88 Dessena, 20 padalino, 13 Bonazzoli, 9 Fornaroli. per il Chievo: 28 Sorrentino, 33 Yepes, 16 Rigoni, 3 Scardina, 11 Iunco, 10 Luciano, 23 Bogdani.

l’ingaggio annuale del giocatore. LA NORMATIVA VIGENTE - L'articolo 17 del Regolamento Fifa che disciplina lo status e il trasferimento dei calciatori citato, in vigore dal 1° luglio 2005 e rubricato sotto il Paragrafo IV relativo alla stabilità contrattuale tra giocatori e club, disciplina le conseguenze in caso di interruzione del contratto senza una causa giustificatrice. Infatti, partendo dal presupposto che un contratto tra un calciatore professionista e un club può rescindersi solo alla sua scadenza naturale oppure (sempre) se sussiste un comune accordo (art. 13) e che, nel corso della stagione, non è possibile comunque recedere unilateralmente dal contratto (art. 16), l’art. 17 prevede la possibilità di recesso unilaterale dal contratto, al termine della stagione, senza che sussista una causa giustificatrice. In estrema sintesi, si espongono di seguito le condizioni per esercitare il diritto di recesso ed i suoi principali effetti: 1) Il calciatore, avente più di 28 anni, deve aver sottoscritto il contratto da almeno 2 anni (3 anni se il calciatore ha meno di 28 anni); 2) la parte rescindente è tenuta al pagamento di un indennizzo. Ferme restando le disposizioni relative all’indennizzo per formazione (art. 20 e allegato 4 alle norme che disciplinano lo status e il trasferimento di calciatori) e salvo che non sia stabilito diversamente nel contratto, l’indennizzo per interruzione del contratto si calcola secondo la legislazione nazionale che deve tener conto di criteri oggettivi, quali l'ingaggio del calciatore, comprensivo di tutti i benefici previsti dal contratto, le quote e i costi rimborsati CAGLIARI (4-3-1-2)

JUVENTUS

Ore 15:00

(4-4-2)

22 Marchetti 14 Pisano 20 Bianco 6 Lopez 31 Agostini 8 Biondini 7 Cossu 18 Parola 10 Lazzari 9 Acquafresca 19 Larrivey All. Allegri

1 Buffon 21 Grygera 33 Legrottaglie 4 Mellberg 29 De Ceglie 7 Salihamidzic 22 Sissoko 19 Marchisio 11 Nedved 8 Amauri 9 Iaquinta All. Ranieri

TORINO

INTER

A disposizione - Per il Cagliari: 24 Lupatelli, 29 Ferri, 25 Matheu, 23 Fini, 26 Pani, 32 Matri, 27 Jeda. Per la Juventus: 13 Manninger, 3 Chiellini, 28 Molinaro, 18 Poulsen, 30 Tiago, 32 Marchionni, 20 Giovinco.

(4-3-2-1)

Ore 15:00

1 Sereni 19 Diana 22 Di Loreto 50 Pratali 3 Pisano 27 Zanetti 5 Corini 24 Saumel 10 Rosina 11 Amoruso 90 Bianchi All. De Biasi

(4-3-3)

12 Julio Cesar 13 Maicon 2 Cordoba 23 Materazzi 6 Maxwell 14 Vieira 19 Cambiasso 4 Zanetti 33 Mancini 8 Ibrahimovic 7 Figo All. Mourinho

A disposizione - Per il Torino: 99 Calderoni, 32 Colombo, 6 Ogbonna, 33 Rubin, 8 Barone, 9 Abbruscato, 30 Stellone. Per l’Inter: 1 Toldo, 26 Chivu, 16 Burdisso, 10 Adriano, 77 Quaresma, 45 Balotelli, 9 Cruz.

IL PRECEDENTE Morgan De Sanctis

dal precedente club, il tempo rimanente alla scadenza del contratto (fino a un massimo di 5 anni). 3) il calciatore può essere sanzionato con una squalifica che va dai 4 ai 6 mesi, qualora la rottura dell'accordo avviene all'interno del cosiddetto periodo protetto (per periodo protetto si intende l’arco temporale relativo ai primi due anni di contratto, che diventano 3 se il calciatore ha meno di 28 anni). 4) Il diritto all’indennizzo non si può cedere a terzi ed al pagamento del medesimo sono tenuti congiuntamente sia il calciatore, qualora sia lui il recedente, sia il suo nuovo club. 5) Sono sottoposti a sanzione tutti i soggetti tesserati Fifa, agenti Fifa e funzionari di club, inclusi, coinvolti nella rescissione unilaterale del contratto finalizzata al trasfe-

rimento del giocatore professionista. Norme quindi ben definite, che dovrebbero porre un punto a favore della libertà contrattuale del calciatore. Ma attenzione: non avendo la Federazione Italiana Giuoco Calcio ancora recepito l’art. 17 in questione, il medesimo potrà essere invocato soltanto in caso di recesso unilaterale finalizzato al trasferimento del giocatore all’estero. La nuova disciplina Fifa, nata su sollecitazione della Commissione Europea, ha la finalità evidente di dare stabilità ai contratti, individuando dei parametri certi per indennizzare la parte receduta, a fronte di recesso unilaterale e sanzionando quelle operazioni effettuate in periodi di validità del contratto e in fasi della stagione sportiva, che meritano maggiore tutela. Di fatto, però, stando alle sue prime applicazioni, rischia di determinare una diminuzione della forza contrattuale dei club. Il calciatore professionista, al termine della stagione, è nella nella condizione di accordarsi, anche in presenza di un lungo contratto, con un altro club disposto a pagare a lui un migliore ingaggio e al club di provenienza un indennizzo di importo predeterminabile, ma senza dubbio inferiore al valore di mercato del calciatore. Se ciò è senza dubbio di tutela della posizione del calciatore “stretto” in una morsa costituita da una lunga durata del contratto e una rilevante clausola rescissoria, va comunque valutata la posizione delle società che, realizzato un investimento su un calciatore, sia in termini di acquisto, che di ingaggio complessivo, si possono vedere sottratte le sue prestazioni dietro compensazione di un semplice indennizzo, con un evidente danno per i loro bilanci.

PROBABILI FORMAZIONI PER ALLENATORI VIRTUALI

FIORENTINA

BOLOGNA (4-2-3-1)

(4-3-1-2)

1 Frey 20 Jorgensen 54 Da Costa 3 Dainelli 19 Gobbi 4 Donadel 88 Felipe 18 Montolivo 7 Semioli 29 Pazzini 10 Mutu All. Prandelli

1 Antonioli 21 C. Zenoni 19 Terzi 14 Castellini 10 Bombardini 5 Volpi 26 Mudingayi 2 Marchini 4 Amoroso 7 Valiani 9 Di Vaio All. Arrigoni

99 Benussi 3 Polenghi 2 Stendardo 14 Fabiano 30 Antunes 18 Giacomazzi 7 Zanchetta 19 Ariatti 10 Caserta 9 Cacia 90 Tiribocchi All. Beretta

UDINESE

NAPOLI

(4-3-3)

Ore 15:00

A disposizione - Per la Fiorentina: 13 Storari, 2 Kroldrup, 14 Zauri, 6 vargas, 22 Kuzmanovic, 8 Jovetic, 11 Gilardino. Per il Bologna: 15 Colombo, 77 Coelho, 8 Mingazzini, 20 Adailton, 41 Marazzina, 11 Bernacci, 22 Paonessa.

(4-3-3)

Ore 15:00

22 Handanovic 25 Nef 13 Coda 6 Domizzi 26 Pasquale 23 Motta 21 D'Agostino 8 Tissone 7 Pepe 83 Floro Flores 11 Sanchez All. Marino

(3-5-2)

1 Iezzo 28 Cannavaro 96 Contini 6 Aronica 11 Maggio 8 Blasi 23 Gargano 17 Hamsik 3 Vitale 9 Denis 7 Lavezzi All. Reja

A disposizione - Perl’Udinese: 80 Belardi, 99 Sala, 24 Lukovic, 15 Isla, 88 Inler, 27 Quagliarella, 10 Di Natale. Per il Napoli: 30 Navarro, 83 Rinaudo, 77 Mannini, 4 Montervino, 5 Pazienza, 25 Zalayeta, 12 Pià.

SIENA

LECCE

(4-3-1-2)

Ore 15:00

85 Curci 13 Rossettini 20 Ficagna 90 Portanova 21 Rossi 8 Vergassola 5 Codrea 14 Galloppa 6 Kharja 11 Calaiò 7 Frick All. Giampaolo

A disposizione - Per il Lecce: 1 Rosati, 6 Angelo, 5 Diamoutene, 8 Munari, 70 Boudianski, 11 Castillo, 25 Konan. Per il Siena: 50 Jaakkola, 16 Moti, 30 Del Grosso, 23Jarolim, 2 Zuniga, 17 Forestieri, 18 Ghezzal.

MILAN

(4-3-2-1)

LAZIO

(4-3-1-2)

Ore 20:30

12 Abbiati 25 Bonera 3 Maldini 24 Senderos 15 Zambrotta 84 Flamini 10 Seedorf 23 Ambrosini 22 Kakà 7 Pato 11 Borriello All. Ancelotti

1 Carrizo 2 Lichtsteiner 13 Siviglia 22 Rozehnal 3 Kolarov 5 Brocchi 24 Ledesma 8 Matuzalem 11 Mauri 10 Zarate 19 Pandev All. Rossi

A disposizione - Per il Milan: 16 kalac, 18Jjankulovski, 4 Kaladze, 8 Gattuso, 77 Antonini, 80 Ronaldinho, 76 Shevchenko. Per la Lazio: 86 Muslera, 32 Radu, 25 Cribari, 29 De Silvestri, 68 Manfredini, 23 Meghni, 26 Makinwa.


sabato 20 | settembre 2008 | 3

calcio

Al “Salveti” c’è il Pescina Assieme al gatto nero Borracci

ConilfischiettomarchigianoCassinosemprebattuto.Riuscirannogliazzurriasuperareun’altrascaramanzia?

I

di Antonino Massara

l miglior attacco contro la miglior difesa. La sfida del “Salveti” di domani tra Cassino e Pescina Valle del Giovenco propone come leitmotiv il confronto tra due reparti che dopo tre turni detengono i primati in quanto a marcature realizzate e minor numero di reti incassate. I biancoverdi allenati da Chiappini hanno dimostrato, nelle prime tre uscite di campionato, di possedere una invidiabile solidità difensiva, come testimonia lo zero nella casella “reti subite” dall’estremo difensore Bifulco. Gli azzurri di mister Grossi invece, se da un lato hanno evidenziato una certa tendenza a prendere troppi gol in determinati momenti dell’incontro, possono vantare il migliore attacco di tutto il girone con otto segnature all’attivo. Merito questo di un gioco spumeggiante esibito nelle primissime fasi di gara che ha consentito a Padovani e compagni di uscire imbattuti anche dal “Ceravolo” di Catanzaro. Il punto conquistato in casa di una formazione allestita anch’essa per disputare un torneo di vertice, ha confermato, a sette giorni di distanza dal vit-

torioso esordio casalingo con la Valdisangro, che il Cassino dispone di un impianto di costruzione della manovra efficace e collaudato che gli consente di scendere in campo ed assumere sin dai primi minuti di gioco un atteggiamento propositivo. Quella di “comandare le operazioni” è una caratteristica CON-TURBANTE Evan Cunzi

che anche in terra di Calabria ha portato i suoi frutti: alla mezz’ora infatti, grazie all’ormai consueta partenza sprint, gli azzurri si sono ritrovati in vantaggio due a zero con reti messe a segno da Mucciarelli che ha incornato di testa su calcio d’angolo e dal capocannoniere Cunzi su azione di rimessa. Poi, la solita leggerezza difensiva che ha consentito agli uomini di Pro-

venza di accorciare le distanze prima del riposo e l’amnesia di inizio ripresa che ha rimesso la gara in equilibrio, rappresentanto il segnale inequivocabile che mister Grossi deve lavorare sul fatto che, una volta in vantaggio, la sua squadra sembra cedere mentalmente. Per il resto quello ammirato al Ceravolo è stato un grande Cassino; le conferme che tutti attendevano da questo match sono arrivate. Il bicchiere, nonostante sia stato dissipato un doppio vantaggio, lo vediamo decisamente mezzo pieno. IN CAMPO - Pochi dubbi di formazione per mister Sandro Grossi. Andrea Pippa, che domenica scorsa a Catanzaro ha stretto i denti scendendo in campo non in perfette condizioni a seguito dell’infortunio al ginocchio che lo aveva costretto ai box con la Valdisangro, si è all e n a t o regolarmente e quindi sarà del match. Ancora fermo

IN FORMA L’ingegnere Molinaro, qui con mister Grossi

il giovane Casoli mentre Di Nunzio sembra sulla via del recupero definitivo. In difesa ballottaggio tra Guzzo(assente a Catanzaro a causa di un fastidio muscolare) e capitan Padovani. L’arbitro dell’incontro sarà Leandro Borracci di San Bene-

VIA AUSONIA KM 10,200 - SAN GIORGIO A LIRI (FR) Tel. 0776/91491 Fax 0776/911015

detto del Tronto che non porta bene al Cassino: con lui gli azzurri hanno sempre perso. Sarà coadiuvato dagli assistenti Veccia, anch’egli di San Benedetto del Tronto, e da Cucchiarini di Città di Castello.


sabato 20 | settembre 2008 | 4 CASSINO Via G. Di Biasio, 144

SORA Via Principe Umberto, 20

vieni a scommettere da noi!

PROVA INTRALOT E HAI GIA’ VINTO

Una scommessa omaggio del valore di € 3.00 ad ogni scommettitore che effettuerà una giocata da almeno € 10.00

consegnando il presente coupon SERIE A

20/09/2008 21/09/2008

SERIE B

19/09/2008 20/09/2008

1^ DIV.

21/09/2008

1

X

2

18.00 20.30

Catania - Atalanta Roma - Reggina

2,30 1,30

2,85 4,50

3,25 10,00

15.00

Fiorentina - Bologna Cagliari - Juventus Lecce - Siena Palermo - Genoa Sampdoria - Chievo Torino - Inter Udinese - Napoli Milan - Lazio

1,45 5,55 2,20 2,00 1,58 5,00 2,20 1,60

3,70 3,50 2,90 3,00 3,40 3,20 2,90 3,60

7,50 1,60 3,40 3,80 6,00 1,72 3,40 5,20

1

X

2

20.30

19.00 21.00

Cittadella - Mantova Modena - Salernitana

2,70 2,40

2,65 2,70

2,80 3,15

16.00

Albinoleffe - Avellino Ancona - Piacenza Brescia - Ascoli Frosinone - Treviso Grosseto - Parma Livorno - Pisa Rimini - Empoli Triestina - Sassuolo Vicenza - Bari

1,50 2,40 1,80 2,02 3,10 1,70 2,55 2,15 2,30

3,40 2,70 2,90 2,75 2,70 3,00 2,80 2,75 2,80

7,30 3,15 5,15 4,25 2,45 5,55 2,90 3,75 3,20

Cremonese - Verona Lecco - Novara Legnano - Pro Patria Monza - Pergocrema Padova - Pro Sesto Portogruaro - Lumezzane Ravenna - Spal Reggiana - Venezia Benevento - Paganese Cavese - Crotone Foligno - Foggia Juve Stabia - Gallipoli Pescara - Perugia Pistoiese - Lanciano Potenza - Arezzo Real Marcianise - Taranto Sorrento - Ternana

1 1,87 2,60 2,60 1,80 1,80 2,40 1,75 2,35 1,50 2,20 2,35 2,15 2,20 2,00 2,55 2,25 3,00

X 2,75 2,65 2,65 2,90 2,80 2,65 2,85 2,65 3,15 2,70 2,65 2,70 2,70 2,70 2,65 2,65 2,65

2 4,85 2,90 2,90 4,85 5,25 3,20 5,35 3,33 8,00 3,55 3,33 3,65 3,55 4,25 3,00 3,55 2,55

15.00

BUNDES 20/09/2008

21/09/2008

21/09/2008

PREMIER 20/09/2008

21/09/2008

X

2

15.30

Bayern Monaco - Werder Brema Schalke 04 - Eintracht Fr.. Energie cottbus - Bochum Arminia Biel - Fc Colonia M'gladbach - Hertha Berlino Fc Colonia - Bayern Monaco

1,70 1,45 2,30 2,35 2,45

3,40 3,85 3,25 3,20 3,20

4,75 7,00 2,85 2,80 2,70

17.00

Wolfsburg - Amburgo Stoccarda - Karlsruher 1899 hoffenh - Borussia Dor..

2,50 1,55 2,60

3,20 3,70 3,20

2,60 5,55 2,50

1

X

2

LIGA

20/09/2008

1

20.00 22.00

Atletico Madrid - Huelva Espanyol - Getafe

1,55 2,05

3,55 3,25

6,00 3,33

17.00

Almeria - Malaga Atletico Bilbao - Valladolid Betis Siviglia - Siviglia Numancia - Villarreal Deportivo la - Maiorca Valencia - Osasuna Santander - Real Madrid Sporting gijon - Barcellona

1,75 2,05 3,00 2,85 1,85 1,65 3,33 6,66

3,33 3,20 3,15 3,20 3,33 3,50 3,15 3,70

4,50 3,40 2,25 2,30 4,00 5,00 2,10 1,48

1

X

2

Sunderland - Middlesbrough Blackburn - Fulham Liverpool - Stoke city West ham - Newcastle Bolton - Arsenal

2,35 1,95 1,18 2,00 5,55

3,10 3,25 5,80 3,20 3,50

2,90 3,70 13,00 3,55 1,60

West bromwic - Aston Villa Chelsea - Manchester utd Hull City - Everton Manchester City - Portsmouth Tottenham - Wigan

2,80 2,25 3,00 2,00 1,58

3,20 3,00 3,10 3,20 3,55

2,35 3,15 2,30 3,55 5,55

19.00 21.00

13.45 16.00 18.30 13.00 15.00 16.00

10 a 1 che non trovi una quota migliore!


sabato 20 | settembre 2008 | 5

dalle sedi AVERSA Squadra sollecitata al massimo impegno in settimana dal presidente Spezzaferri per non accumulare ulteriori ritardi in classifica. Intanto il tecnico Cioffi dovrà rinunciare per tre gare a Maraucci espulso per una testata ad Atessa e dovrà rimescolare le carte in difesa già menomata dall’assenza del portiere Criscuolo.

IGEA VIRTUS Nonostante la buona prova fornita ad Isola Liri la compagine di Castellucci è tornata a casa a mani vuote complice la poca concretezza degli attaccanti. Ora è attesa dall'unico derby siciliano di Lega Pro e tutta la provincia messinese si stringerà attorno alla squadra per spingerla alla vittoria.

MONOPOLI Probabile la riconferma degli undici scesi in campo ad Andria essendo indisponibile il solo Lacarra. In splendida forma il centravanti Ceccarelli capocannoniere con tre reti atteso alla riconferma contro una diretta concorrente per la salvezza. I tifosi si stanno ricompattando per sostenere la squadra.

VIBONESE Attesa per il derby contro il Catanzaro a cui dovrebbero finalmente assistere un buon numero di spettatori visto il nulla osta anche per gli ospiti. Non si dispera di poter recuperare qualcuno fra Orefice, Taua e Pirrone mentre sarà out il giovane cingalese Kulentirhan squalificato per una giornata.

ISOLA LIRI Attesi ad una prova che dia segnali di solidità anche in trasferta gli uomini di Ferazzoli, che potrà contare anche sull'ultimo rinforzo D'Imporzano, uomo d'esperienza a centrocampo con un passato in Prima Divisione. Scalpita per un posto da titolare il baby Cori autore del gol partita contro l'Igea domenica scorsa.

BARLETTA Archiviata la Coppa Italia che ha regalato anche il passaggio del turno pur schierando le seconde linee, il Barletta si rituffa nel campionato per l'ennesimo derby pugliese che la vedrà opposta all'Andria. In grande spolvero Majella che prenota una maglia al fianco di Alessandrì e Zotti.

ANDRIA Non avrà problemi di formazione Di Leo avendo tutti a disposizione. Le ultime due vittorie dopo il passo falso iniziale hanno riportato grande entusiasmo tra i tifosi per i quali è stata riaperta la campagna abbonamenti fino a fine mese e che preannunciano un esodo di massa nella vicina Barletta.

SCAFATESE Arrivato il proscioglimento dalla Disciplinare la formazione campana tira un sospiro di sollievo e si prepara con spirito rinfrancato ad ospitare il Noicattaro. Un’arma in più a disposizione di Maurizi sarà il capitano De Luca apparso recuperato dopo lo scampolo di partita di domenica scorsa.

NOICATTARO Insidiosa sarà la trasferta in quel di Scafati per la compagine nojana ancora a secco di vittorie e con le polveri bagnate in attacco. Ci proverà il vecchio bomber “cobra” De Florio a spezzare il digiuno vista la perdurante inconsistenza in zona gol, chiamato a fare gli straordinari nonostante vada per gli “anta”.

GELA Vincere per spezzare l'incantesimo dei pareggi e sopire i primi malumori della tifoseria; questo l'imperativo per il Gela che dovrà rinunciare ad Esposito squalificato sostituito da D'Aiello ma che potrà contare sul giovane argentino Canali dopo l'arrivo del transfer. Ipotesi Espinal Franciel come coppia d'attacco.

MANFREDONIA Si temeva per la sentenza della Disciplinare ed è infatti arrivato un punto di penalizzazione per la compagine di D'Arrigo chiamata al difficile impegno contro la capolista. Al posto dello squalificato Bellucci esordirà l'attaccante francese Hodza classe '88 in evidenza con un gol nel recupero di Coppa Italia.

CATANZARO Rimescolerà forse le sue pedine mister Provenza per evitare gli errori che stavano costando caro contro il Cassino, agevolato in questo anche dall'assenza forzata di Armenise, appiedato per due giornate, e dal probabile forfait di Corapi che si è fermato in settimana per problemi ad un ginocchio.

VIGOR LAMEZIA Lentamente si svuota l'infermeria lametina, ci saranno Ciotti e Di Donato mentre Riccobono attende il via libera dai sanitari. Sotto osservazione la difesa apparsa troppo lenta e macchinosa anche nei suoi uomini più esperti che non dovrà ripetere gli errori commessi nel precedente turno casalingo.

MELFI Ossigeno puro il punticino acciuffato domenica che consente di affrontare la difficile trasferta di Monopoli con maggiore serenità. Si è rivisto in gruppo Gilfone al rientro dopo una microfrattura al perone mentre Mastroieni è ormai pronto e si attende l'ok al tesseramento dell'ex Gallipoli Merini.

COSENZA Nulla è stato lasciato al caso per continuare la fuga solitaria in vetta: allenamenti sul sintetico, stesso fondo che i rossoblù troveranno a Manfredonia. Rientrato alla base anche Cantoro dopo la riabilitazione e già impegnato con i compagni; non è escluso che sia già tra i convocati per domenica.

VAL DI SANGRO Buone indicazioni per il tecnico Perri in Coppa Italia che fanno il paio con le notizie meno felici di domenica quali il grave infortunio ai legamenti di Campli e il colpo alla testa di Del Grosso che tuttora è in forte dubbio. In Calabria comunque andrà come suo solito per giocarsela fino in fondo.

T

A CURA DI

VITTORIO FARDELLI

PESCINA

iene banco la questione della denominazione societaria ad Avezzano. I fatti sono noti: con la conquista della C2 l’anno scorso il Pescina VdG aveva deciso di eleggere Avezzano come sua sede diventando la massima espressione calcistica della città abruzzese,complice la cessione del locale titolo sportivo di serie D. Per questa stagione agonistica era previsto il cambio di denominazione in un più appropriato “VdG Avezzano” con lo scopo di riconquistare la tifoseria di un intero territorio. Ma inspiegabilmente ciò non è accaduto ed ora va in scena il classico “tutti contro tutti” che coinvolge Società, Lega Pro e tifosi. Questi ultimi ormai esasperati hanno proclamato lo sciopero del tifo ad oltranza disertando gli spalti. In ultimo arriva anche la presa di posizione dei tifosi di Pescina che propongono di riportare indietro la squadra nel paese originario. Ed è un peccato che questa vicenda stia distogliendo l’attenzione dal calcio giocato dove la formazione biancoverde nonostante i cambi al vertice, dello staff tecnico e di alcune cessioni eccellenti (in primis il gioiellino Sansone al Siena) è sulla stessa lunghezza d’onda della stupenda annata scorsa. E’ pur vero che l’intelaiatura è rimasta in gran parte inalterata e l’unico arrivo di grido è stato l’attempato Criaco, solidissimo difensore centrale, ma qualche timore di un calo di tensione sussisteva. Bravo indubbiamente il tecnico Chiappini (ex Melfi, Terracina, Latina e Paganese l’anno scorso) a tener lontana la squadra dalle polemiche e ad infonderle la giusta carica. I cinque punti in classifica e lo zero nella casella delle sconfitte testimoniano che gli obiettivi non sono cambiati e che, al di là del nome che sarà associato alla Valle del Giovenco, loro sul campo puntano alla Prima Divisione.


sabato 20 | settembre 2008 | 6

calcio

sotto a chi tocca

Treviso, terra di sport e successi

BOMBER Il brasiliano Martins Edèr

Al “Matusa” scende il Treviso. Rientrano Giubilato, Martini e l’atteso Santoruvo

L

a Marca trevigiana è forse il territorio italiano con la più alta concentrazione di squadre vincenti nelle varie discipline sportive. Tra basket, pallavolo, rugby (solo per citarne alcune) sono anni che gli sportivi trevigiani hanno solo l’imbarazzo della scelta. Il calcio dopo decenni di oblio ritrova anch’esso a cavallo degli anni ’90 la giusta collocazione nella serie cadetta riuscendo addirittura a raggiungere la massima serie nella stagione 2004-05 persa però immediatamente. L’estate scorsa è stata parecchio complicata tra difficoltà finanziarie che avevano portato ad un iniziale esclusione a causa di debiti IVA (poi sanati), penalizzazione di tre punti per una violazione della clausola compromissoria e un tragico incidente che è costato la vita al centrocampista Mingozzi. E’ quindi ancora più sorprendente l’ottimo inizio di campionato che vede i biancazzurri veneti ancora imbattuti confermandosi come una delle squadre più in palla e smentendo quanti la vedevano sicura candidata alla retrocessione. Indubbi meriti vanno al quasi sconosciuto tecnico Gotti ex selezionatore della Nazionale Under 17 che ha impostato una squadra tosta e compatta, senza troppi fronzoli, affidata in avanti all’inossidabile Beghetto, al centro a D’Aversa e all’ex romanista Guigou, in difesa al portiere Guardalben e a Del Canto, tutti ultratrentenni ma che conoscono la categoria e le sue mille insidie. Se poi ci aggiungiamo i vari Piovaccari, Mezzano, Moro, Gissi, Missiroli, forse non è peregrino pensare che questo Treviso possa diventare più di una sorpresa, a dispetto anche dell’ultima tegola arrivata in settimana: un altro punto di penalizzazione per il ritardato pagamento dell’IVA. V.FARDELLI

“Frosinone, niente più scuse” Mister Braglia suona la carica

di Gabriele Schiavi

uarto ciak del campioQ nato di serie B. Allo stadio Comunale di Frosi-

none arriva il Treviso (inizio fissato alle ore 16.00). Un punto nelle prime tre giornate, questo il bottino dei canarini di Piero Braglia che non hanno digerito il k.o. di Salerno: “Dispiace perché per noi questa era una buona occasione – ha com-

ASSENTE Sicignano è squalificato

mentato l’allenatore gialloazzurro, tornando ad analizzare la sfida dell’Arechi - non siamo stati bravi a cercare il raddoppio e quindi far nostra la gara. Credo che comunque il Frosinone non merita il solo punto in classifica che purtroppo ha dopo tre gare. La squadra non è stata finora mai dominata da nessun avversario, – ha aggiunto - siamo noi che a volte ci complichiamo troppo le cose e concediamo molto ai nostri avversari. Bisogna essere più furbi e sfruttare al meglio le condizioni di superiorità che possono capitarci durante una gara”. Fin qui la disamina su quello che è stato. BISOGNA VINCERE Il futuro si chiama Treviso, si affronta la squadra di Luca Gotti, formazione che nasconde delle insidie: “Proprio contro il Treviso inizierà il nostro campionato – ha asserito il tecnico di Montevarchi non possiamo più permetterci altri passi falsi. Dobbiamo vincere”.

Un Frosinone che si coccola il gioiello Eder e nello stesso tempo aspetta Dedic: “Sono contento di Eder, per la sua umiltà – ha affermato l’allenatore dei ciociari - è un calciatore che può fare la differenza non solo in questa categoria, sa aiutare i compagni e gioca molto per la squadra. Aspettiamo Dedic e sono sicuro che potremmo fare grandi salti di qualità”. DAL CAMPO - Per quanto riguarda la formazione, buone notizie per Braglia che recupera completamente Giubilato e Martini. Assenti Biso e Cariello, infor-

tunati, nonchè Sicignano, squalificato. Torna disponibile Santoruvo. In porta ballottaggio tra Frattali e Chiodini. L’arbitro del match sarà Antonio Danilo Giannoccaro, nato a Lecce il 18 agosto del 1971. L'esordio in Serie A del fischietto pugliese risale al 16 maggio 2004, con una vittoria del Milan sul Brescia per 4-2. Giannoccaro ha diretto i canarini in occasione di Frosinone – Bologna 2-1, nella stagione 2006/2007. Mercoledì sfida infrasettimanale a Parma contro i locali crociati.


sabato 20 | settembre 2008 | 7

quadro statistico

PROGRAMMA GARE SERIE A

SERIE B

LEGA PRO 2^DIV. GIR.C

15,00 Cagliari - Juventus Fiorentina - Bologna 15,00 Lecce - Siena 15,00 15,00 Milan - Lazio Palermo - Genoa 15,00 Sampdoria - Chievo 15,00 15,00 Torino - Inter 15,00 Udinese - Napoli Catania-Atalanta(sabato) 18,00 Roma - Reggina (sabato) 20,30

4a GIORNATA 20/09 Albinoleffe - Avellino 16,00 16,00 Ancona - Piacenza Brescia - Ascoli 16,00 Frosinone - Treviso 16,00 16,00 Grosseto - Parma 16,00 Livorno - Pisa Rimini - Empoli 16,00 Triestina - Sassuolo 16,00 16,00 Vicenza - Bari Cittadella-Mantova(19/09 20,45) Modena-Salernitana(19/0920,45)

PROMOZIONE MOLISANA

1^CATEGORIA GIRONE H

2^CATEGORIA GIRONE M

AuroraUruri-Santangiolese 15,00 C. Riccia - R.Liscione 15,00 O.Limosano - Roseto 15,00 Gambatesa-R.D’Evandro 15,00 Cercemaggiore-Sanpietrese15,00 Roccaravindola-Volturino 15,00 Santeliana-Roccasicura 15,00 S.Aesernia-Cliternina 15,00

Arpino - Colfelice 15,30 Veroli - Fontechiari 15,30 15,30 Fiuggi - Arce Anagni - Caira 15,30 S.Apollinare - Atina 15,30 S. Serrone - Aquino 15,30 Pontecorvo - Paliano 15,30 V.Broccostella-Ceprano 15,30

Ausonia - R.Boville 15,30 Chiaiamari-Rocca D’Arce 15,30 Cassino Ovest-S.Andrea 15,30 Esperia - R.Torrice 15,30 P.Fibreno - S.Ambrogio 15,30 R.Ceprano-S.Bartolomeo 15,30 R.S.Bartolomeo-Castrod.V. 15,30 R.Vallecorsa-Castrocielo 15,30

SERIE A

SERIE B

LEGA PRO 2^DIV. GIR. C

3a GIORNATA 21/09

3a GIORNATA 21/09

1a GIORNATA 05/10

IL RIEPILOGO ULTIMO TURNO Bologna - Atalanta 0-1; Genoa - Milan 2-0; Inter Catania 2-1; Juventus Udinese 1-0; Lazio - Sampdoria 2-0; Lecce Chievo 2-0; Napoli - Fiorentina 2-1; Palermo Roma 3-1; Reggina - Torino 1-1; Siena - Cagliari 2-0. CLASSIFICA Atalanta 6, Lazio 6; Napoli 4, Torino 4, Juventus 4, Inter 4; Udinese 3, Genoa 3, Siena 3, Palermo 3, Bologna 3, Catania 3, Chievo 3, Lecce 3; Fiorentina 1, Reggina 1, Roma 1, Sampdoria 1; Cagliari 0, Milan 0.

PROMOZIONE MOLISANA

ULTIMO TURNO A.Ururi-Santeliana 3-1; Cliternina-C.Riccia 1-0; Rocca D’Evandro-Cercemaggiore 1-0; Roccasicura-Gambatesa 1-3; Roseto-S.Aesernia 1-4; Sampietrese-Roccaravindola 1-0; SantangioleseR.Liscione 1-1; VolturinoO.Limosano 2-3. CLASSIFICA Rocca D’Evandro, Cliternina, A. Ururi, S.Aesernia, O.Limosano 6; V.Santangiolese 4; Cercemaggiore, Sampietrese, Gambatesa 3; Roseto, Liscione, C.Riccia 1; Volturino, Santeliana, Roccaravindola, Roccasicura 0.

ULTIMO TURNO Ascoli - Triestina 1-1; Avellino - Cittadella 0-0; Bari - Brescia 1-1; Empoli - Albinoleffe 0-0; MantovaVicenza(sospesa); Parma - Ancona 4-1; Piacenza Livorno 1-1; Pisa - Modena 1-0; Salernitana Frosinone 3-2; Sassuolo - Grosseto 4-0; Treviso Rimini 1-0. CLASSIFICA Salernitana, Albinoleffe 7; Sassuolo, Grosseto 6; Livorno, Triestina, Ascoli 5; Parma, Mantova, Rimini, Piacenza 4; Empoli, Brescia, Bari, Pisa 3; Cittadella, Ancona 2; Treviso(-4), Vicenza, Frosinone 1; Modena 0, Avellino(-3) -2. 1^CATEGORIA GIRONE H

CLASSIFICA Aquino 0; Arce 0; Anagni 0; Arpino 0; Atina 0; Caira 0; Ceprano 0; Città di Veroli 0; Colfelice 0; Fiuggi 0; Fontechiari 0; Sant’Apollinare 0; Paliano 0; Scalambra Serrone 0; Sporting Pontecorvo 0; Virtus Broccostella 0.

4a GIORNATA 21/09

15,00 Aversa N. - Isola Liri Barletta - Andria 15,00 Cassino - Pescina VG 15,00 15,00 Igea Virtus - Gela Manfredonia - Cosenza 15,00 Monopoli - Melfi 15,00 Scafatese - Noicattaro 15,00 15,00 Vibonese - Catanzaro V.Lamezia - Valdisangro 15,00

Dalla matita magica del nostro disegnatore ecco stavolta venir fuori il gol in tuffo di Mucciarelli. La partita è quella di Catanzaro.

GOLDEN SERIE D GIRONE G

3a GIORNATA 21/09 Astrea - Morolo 15,00 Castelsardo-Civitavecchia 15,00 15,00 Cynthia - Tavolara Calangianus - Budoni 15,00 Ferentino-Arzachena 15,00 Flaminia C.-Boville E. 15,00 Guidonia-Viterbese 15,00 L.Frascati - Gaeta 15,00 Villacidrese-Monterotondo 15,00

di Emanuele Di Cecca

GOAL

ECCELLENZAGIRONE B 3a GIORNATA 21/09

Fonte Nuova-Pisoniano Torrenova - Vjs Velletri Vis Artena - Albalonga Zagarolo - Virtus Latina Formia - Almas Roma Fondi - Palestrina Terracina-Colleferro Priverno - Ciampino Sora - Mentana J.

11,00 11,00 11,00 11,00 11,00 15,30 15,30 15,30 15,30

PROMOZIONE LAZ. GIR. D 3a GIORNATA 21/09

Fontanaliri - N.Itri 11,00 La Lucca - Pontinia 11,00 L.Pignataro-Formia 1905 11,00 N.Roccasecca-Bassiano 11,00 S.M.Goretti - Ceccano 11,00 Sezze - Anitrella 11,00 Supino - Sezze Setina 11,00 Tecchiena-Vis Terracina 11,00 Vallecorsa-Scauri M. 11,00

1a GIORNATA 05/10

ULTIMO TURNO Andria - Monopoli 2-1; Catanzaro - Cassino 2-2; Cosenza - Vigor Lamezia 1-0; Gela - Barletta 0-0; Isola Liri - Igea Virtus 1-0; Melfi - Vibonese 1-1; Noicattaro - Manfredonia 0-0; Pescina VG - Scafatese 0-0; Valdisangro - Aversa Normanna 2-1. CLASSIFICA Cosenza 9; Cassino 7, Scafatese 7; Andria 6; Pescina VG 5, Catanzaro 5; Manfredonia(-1) 4, Valdisangro 4, Isola Liri 4; Gela 3, Aversa Normanna 3; Monopoli 2, Vibonese 2, Noicattaro 2, Barletta 2, Melfi 1, Igea Virtus 1, Vigor Lamezia 1. 2^CATEGORIA GIRONE M

CLASSIFICA Ausonia 0; Real Boville 0; Chiaiamari 0; Rocca D’Arce 0; Comitato Cassino Ovest 0; Real Sant’Andrea 0; Esperia 0; Real Torrice 0; Posta Fibreno 0; Real Sant’Ambrogio 0; Real Ceprano 0; San Bartolomeo 0; Real San Bartolomeo 0; Real Castro dei Volsci 0; Real Vallecorsa 0; Castrocielo 0.

SERIE D GIRONE G

ULTIMO TURNO Arzachena - Cynthia 0-0; Boville - Calangianus 2-2; Budoni - Villacidrese 0-2; Civitavecchia -Astrea 1-0; Flaminia Civitacastellana Frascati 2-1; Gaeta - Castelsardo 2-0; Monterotondo Viterbese 1-0; Morolo - Ferentino 0-1; Tavolara - Guidonia 4-0. CLASSIFICA Flaminia Civitacastellana 6, Civitavecchia 6; Tavolara 4, Arzachena 4, Villacidrese 4, Monterotondo 4, Cynthia 4; Gaeta 3, Viterbese 3, Castelsardo 3, Ferentino 3; Boville E. 2; L.Frascati 1, Calangianus 1; Morolo 0, Budoni 0, Guidonia 0.

ECCELLENZAGIRONE B

ULTIMO TURNO Fonte Nuova - Priverno 14; Pisoniano - Mentana Jenne 1-0; Ciampino Fondi 3-2; Albalonga Formia 2-1; Almas Roma - Zagarolo 0-2; Palestrina - Torrenova 2-1; Vjs Velletri - Terracina 2-0; Virtus Latina - Sora 1-1; Colleferro - Vis Artena 2-0. CLASSIFICA Colleferro 6, Zagarolo 6, Pisoniano 6; Vjs Velletri 4, Sora 4; Torrenova 3, Privarno 3, Fondi 3, Albalonga 3, Terracina 3, Palestrina 3, Ciampino 3; Virtus Latina 2; Mentana Jenne 1, Vis Artena 1; Almas Roma 0, Formia 0, Fonte Nuova 0.

PROMOZIONE LAZ. GIR. D

ULTIMO TURNO Anitrella - Vallecorsa 0-0; Bassiano - Tecchiena 2-0; Ceccano - Supino 3-0; Fontanaliri - S.M.Goretti 2-1; Formia 1905 - N.Roccasecca 0-0; N.Itri Scauri Minturno 3-1; Pontinia Sezze 2-0; Sezze Setina - L.Pignataro 1-0; Vis Terracina - La Lucca 1-1. CLASSIFICA N.Itri 6, Sezze Setina 6; Formia 1905 4, Bassiano 4, Ceccano 4, Pontinia 4; Scauri M. 3, Fontanaliri 3, Sezze 3, Supino 3; La Lucca 2, Vallecorsa 2; Pignataro 1, Roccasecca 1, Vis Terracina 1, Anitrella 1; S.M.Goretti 0, Tecchiena 0.


sabato 20 | settembre 2008 | 8

calcio

Atina, Nardone iscrive la squadra e lascia Giancarlo Caira è il nuovo presidente

l passaggio di consegne è I stato formalizzato da pochi giorni e l’Atina Calcio adesso

ha un nuovo presidente. Si tratta di Giancarlo Caira che prende il posto del dimissionario Aldo Nardone che non aveva più voglia nè forza di continuare ad investire senza avere un minimo di risposta dall’economia locale. Nonostante ciò, il patron uscente ha comunque provveduto all’iscrizione dell’Atina al campionato di prima di cedere lo scettro di massimo dirigente a Giancarlo Caira che avrà il compito di traghettare la società verso un

nuovo corso. “Il nostro impegno sarà quello di onorare l’iscrizione garantita da Nardone che ha consentito di salvare il titolo sportvo. Al momento sto cercando di orientarmi in questo nuovo ambiente, attorniato da amici che credono in questo progetto. Mi limiterò ad amministrare esclusivamente le risorse economiche che ho a disposizione cercando di ricreare entusiasmo, coinvolgendo più gente possibile, attorno alla squadra, la cui rosa è composta prevalentemente da calciatori locali. ANT.MASS.

La compagine guidata dal presidente Claudio Stabile, dopo aver stravinto lo scorso torneo di Prima Categoria, si è presentata ai nastri di partenza del campionato di Promozione molisano, che è partito lo scorso sette settembre, con le credenziali tipiche della matricola terribile, puntualmente confermate nelle prime due partite in cui sono arrivate altrettante vittorie per i ragazzi allenati dal confermatissimo mister Silvio Di Prisco. Il doppio uno a zero rifilato al Roccaravindola ed alla Pro Cercemaggiore lasciano intendere che il Rocca D’Evandro fa sul serio, come ci conferma il direttore sportivo del club Pietro Marraffa. “L’obiettivo della

società è quello di classificarsi almeno tra le prime quattro, anche se al presidente Claudio Stabile, che ha profuso uno sforzo economico rilevante per questa stagione, non piace arrivare mai secondo”. Dello stesso parere l’allenatore Silvio Di Prisco. “Sono certo che la mia squadra potrà giocarsela alla pari con tutte le altre. E’ vero, siamo neopromossi ed ancora non conosciamo a fondo le potenzialità delle altre pretendenti alla vittoria finale ma la società mi ha messo a disposizione una rosa molto competitiva che cercherò di far rendere al massimo. Quest’anno ci toglieremo belle soddisfazioni”. Domani terzo impegno stagionale a domicilio della Polisportiva Gambatesa. ANT.MASS.

Real Rocca D’Evandro, un avvio sprint

l Real Rocca D’Evandro ha iniI ziato la stagione nel migliore dei modi possibili.

IL COLONNINO IN BREVE DALLE SEDI

AQUINO - La società del patron Fabrizio Riccardi piazza un altro importante colpo di mercato. Si tratta di Yuri Di Mascio, lo scorso anno al Caira e con trascorsi in Promozione nelle file del Vallecorsa, forte centrocampista classe ‘85 che fa della fisicità la sua arma migliore, da tempo sul taccuino di mister Gilberto D’Ammassa che lo ha fortemente voluto per rinforzare il reparto nevralgico. Di Mascio dovrebbe esordire nel debutto ufficiale dell’Aquino di domani in Coppa Lazio in quel di Torre Maura, test valido soprattutto per saggiare la condizione della squadra in vista della prima di campionato. Intanto, la settimana scorsa, si è svolta nel Palazzo comunale, la cerimonia di presentazione della compagine bianconera che ha ricevuto il saluto del Sindaco Grincia e dell’Assessore allo Sport Forlini. CAIRA - Non basta un gran primo tempo degli uomini di mister Andrea Saragosa per aggiudicarsi l’intera posta in palio nella prima uscita ufficiale di questa stagione in Coppa Lazio contro l’Airone Ardea. Uno svariaone della difesa cassinate ha annullato il vantaggio realizzato nel primo tempo al venticinquesimo minuto da Langiano. Domani il bis a Fondi contro l’Enea Gonzaga.

Pignataro incanta ma perde Col Formia servono i tre punti

Mister Capitanio dopo l’immeritata sconfitta di Sezze Setina vuole la prima vittoria di Antonino Massara

na sconfitta di quelle U che lasciano con l’amaro in bocca.

La battuta d’arresto rimediata dal Lirenas Pignataro sul campo del Sezze Setina a cinque minuti dal fine di una gara giocata a viso aperto da entrambe le formazioni, appare ingiusta per i valori espressi in campo dalla truppa allenata da Diego Capitanio. Ed è proprio con il tecnico cassinate che abbiamo analizzato la prestazione dei suoi ragazzi in terra pontina. “La mia squadra - analizza il mister - ha disputato una grandissima partita, giocata alla pari al cospetto di un avversario molto organizzato che però ci ha colpito nell’unica occasione pericolosa che è riuscito a creare durante tutto l’arco dei novanta minuti. Il pallino del gioco è stato in mano nostra per gran parte del match; non a caso abbiamo avuto almeno tre o quattro occasioni clamorose per capitalizzare tutta la mole di gioco prodotta ma siamo mancati di lucidità sotto porta. Inoltre, c’è da dire che siamo rimasti in dieci uomini dal trentacinquesimo del primo tempo

Esperia punta tutto sui giovani del luogo per raggiungere il traguardo dei play-off Esperia riparte sulle ali L’ dell’entusiasmo. La compagine del presi-

dente Pasquale Tribuzio, sta ultimando la fase di preparazione per presentarsi al meglio ai nastri di partenza del prossimo campionato di Seconda Categoria e soprattutto per cercare di ripetere il meraviglioso cammino dello scorso anno conclusosi con la vittoria dei play-off ai danni del Real Torrice. Ed è proprio il patron dell’Esperia che ci parla degli obiettivi per la stagione agonistica che partirà il prossimo cinque ottobre. “Ho deciso, qualche anno fa, di dedicarmi al calcio avendo in mente un obiettivo chiaro e preciso: quello di dare la possibilità ai giovani di

PER LA GLORIA La festa dell’Esperia dopo i play-off

Esperia di mettersi in evidenza giocando nella squadra del proprio paese. Il mio scopo principale infatti è quello di riuscire, col tempo, a formare una solida scuola calcio che sforni talenti coltivati con cura in casa nostra. Nel frattempo ci apprestiamo a vivere un’altra esaltante stagione; chiaramente è stato riconfermato l’allenatore Vladimiro Di Siena e con lui tutti i ragazzi protagonisti della cavalcata vincente dell’anno passato. Disponiamo di un parco giocatori ampio composto da trenta elementi tutti validi e determinati a raggiungere l’obiettivo che è quello di inserirci nella lotta per il raggiungimento dei play-off”. ANT.MASS.

a causa dell’espulsione di Di Silvio avvenuta per un fallo di reazione evitabilissimo. Nonostante ciò, abbiamo respinto benissimo le offensive del Sezze Setina senza correre mai pericoli eccessivi, mantenendo addirittura l’atteggia-

ESPULSO L’esterno Fiore Di Silvio

mento propositivo che ha caratterizzato la nostra gara dall’inizio alla fine che ci ha consentito di controllare l’incontro dal punto di vista del gioco. Ho preferito non rinunciare alle due punte ed i risultati si sono visti fino a cinque minuti dal termine, quando Scagliarini ci ha castigati sfruttando una nostra disattenzione. Sapevamo che potevano colpirci

sui calci piazzati visto che il Sezze dispone di almeno quattro giocatori molto alti e bravi nel gioco aereo. La fortuna non è certo venuta in nostro soccorso ma, nonostante la sconfitta, non me la sento di prendermela con i miei ragazzi, ai quali non posso rimproverare nulla dal momento che che hanno disputato un’ottima partita. L’importante è avere un buon impianto di gioco; i risultati arriveranno presto”. In settimana la sconfitta interna per 0-3 in Coppa Italia contro il San Cesareo ha fornito al mister altre indicazioni in vista del match di campionato di domani contro il Formia 1905. “Conosco molto bene il loro allenatore-giocatore Giuseppe Mazzone - ha concluso Diego Capitanio - . So che dispone di una rosa molto competitiva, composta da ottime individualità. Finora abbiamo incontrato formazioni come Ceccano e Sezze Setina che hanno investito molte risosre sul mercato, a differenza del Pignataro che è la squadra che ha speso meno di tutte ma che sul campo, in queste prime due giornate, ha dimostrato di non essere inferiore a nessuno”.

L’Arce impatta all’esordio in Coppa Pescosolido contento a metà n debutto a due facce quello U dell’Arce di mister Rotondi. La compagine del presidente

Mario Pescosolido, nella sua prima uscita stagionale valevole per la Coppa Lazio, ha pareggiato uno ad uno davanti al pubblico amico con il Monte San Biagio. Le poche emozioni di una gara sostanzialmente scialba si sono sviluppate nei primi minuti di gioco, precisamente tra l’ottavo ed il decimo del primo tempo, quando gli ospiti si sono portati in vantaggio grazie ad un colpo di testa di Di Viso per poi essere raggiunti dalla furiosa reazione dell’Arce. Ci ha pensato Patriarca a rimettere il match in equilibrio sfruttando al meglio un assist di Totò Mollicone. Dopo questo avvio palpitante non si sono registrate particolari emozioni nei rimanenti ottanta minuti, come ci ha detto il numero uno del sodalizio giallaz-

zurro Mario Pescosolido. “Devo dire che il pareggio è un risultato giusto per ciò che si è visto in campo, considerando soprattutto che abbiamo affrontato una squadra come il Monte San Biagio che dispone di un organico di tutto rispetto. E’ altrettanto vero che speravo in una vittoria per bagnare al meglio il debutto stagionale in gare ufficiali, ma con soli venti giorni di preparazione alle spalle non si può pretendere di più. Chiaramente è ancora presto per vedere un gioco spumeggiante visto che molti dei giocatori in rosa sono nuovi ed hanno bisogno di assimilare gli schemi e di perfezionare i movimenti tra i reparti”. L’Arce scenderà nuovamente in campo domani, nella seconda giornata di Coppa Lazio facendo visita alla formazione del Falasche. ANT.MASS.

DIRIGENTI A sx il DG Gualtieri, a dx Ricci


sabato 20 | settembre 2008 | 9


sabato 20 | settembre 2008 | 10


sabato 20 | settembre 2008 | 11

amatori

La Supercoppa va a Professional Alcott M O N D O A M A T O R I La formazione del presidente Di Carlo ha superato per 3-1 La Tinaia

P

rofessionalAlcott fa pesare il suo blasone e finalmente ottiene l’agognata Supercoppa. Ci sono voluti sei tentativi ma alla fine anche l’unico trofeo mancante al Presidente Renato Di Carlo è entrato nella fornita bacheca cassinate. E a dire che forse, per la prima volta, i favori del pronostico andavano alla Tinaia forte di grandi individualisti capaci di cambiare la gara da ORGANIZZATORE Raviele con la Coppa

un momento all’altro. La Tinaia partiva a spron battuto e già al 7’ Davide Trotta impensieriva il portiere avversario dopo aver battuto un pericoloso calcio di punizione. Ancora più clamorosa l’occasione due minuti dopo quando capitan Di Nallo commetteva un grossolano errore all’interno della propria area e per poco La Tinaia non ne approfittava con il più classico degli autogol. La pressione della Tinaia continuava con un gran bel tiro di Davide Trotta fuori al lato sinistro del portiere. Poi arriva la grande occasione al 12’ con il calcio di rigore decretato dall’arbitro Cifonelli a favore della

Tinaia per un fallo di mani in area. Va al tre stava producendo il massimo tiro Trotta che colpisce in pieno il palo sforzo. Come nel primo tempo al 19’ con il pallone che poi finisce fuori. Dopo Pingue prova il tiro ad effetto ma trova pochi minuti, al 15’, altro rigore, ma que- ad opporsi D’Agostino, né miglior forsta volta a favore del ProfessionalAlcott tuna trova Di Nallo con un tiro di punie per un fallo simile, e cioè un tocco di zione dal limite.Altro rigore, di nuovo per mani volontario in area. Ma Antonio La Tinaia e di nuovo per fallo di mani. Pingue non sbaglia la massima puni- Questa volta batte Rotondo (e non zione e porta in vantaggio il Professio- Trotta che aveva tirato il rigore precenal Alcott. La Tinaia accusa il colpo e dente). Il portiere ribatte ma lo stesso l’Alcott tenta, con improvvisi capovolgi- Rotondo si ritrova il pallone tra i piedi e menti di fronte, di chiudere la gara. Ci questa volta non fallisce la segnatura. prova ancora Pingue direttamente da Sul risultato di 2-1 La Tinaia prova a calcio d’angolo al 24’ ma D’Agostino crederci di nuovo e prima Ficaccio e poi devia in corner un pallone insidioso. Fi- di nuovo Trotta vanno vicini alla marcanalmente al 32’ si vede anche l’altro tura. Nel finale doccia scozzese per La gioiello della Tinaia Fabio Fierravanti Tinaia che subisce la terza rete ad che alla mezz’ora scarica un gran tiro opera di Sisti, ceduto da Professione al quale risponde Marco Tombolini con Casa al Professional Alcott. Insomma una prodigiosa parata. Il numero 1 del un ProfessionalAlcott più concreto e La ProfessionalAlcott si ripete allo scadere Tinaia giocoliera ma anche sprecona. con una due parate una deviata sulla Qualche perplessità sulla formazione traversa e una bloccata dall’ottimo por- schierata dalla Tinaia dove forse si potiere dell’Alcott. teva sfruttare meglio la buona forma di La Tinaia produce sicuramente più Ficaccio, Velardo e Morra che avevano giuoco ma il Professional Alcott tiene il mostrato una buona forma fisica nella campo e sfrutta meglio le azioni che rie- gara amichevole di Sant’Apollinare. sce a creare. FIESTA Professional Alcott può finalmente esultare Dopo un tentativo al 3’ della ripresa di Fierravanti (e poi un maldestro tiro di Pingue) si fa vedere Valerio Parravano che parte dai venticinque metri e dopo un grande assolo piazza uno straordinario gol che annichilisce La Tinaia proprio men-

SPAZIO AUTO-GESTITO

Il punto sui campionati Dilettanti ed Amatori

ue divisioni in cui darsi battaglia, D per la Lega Msp che parte sabato 20.

DILETTANTI - Si apre la caccia ai Campioni della Tinaia. Oltre al Sir Jasper’s, che avrà sicuramente il dente avvelenato e molti propositi di rivincita, il lotto delle pretendenti non può non prevedere anche il ProfessionalAlcott freschissimo vincitore della Supercoppa e la cui vittoria ha riaperto le speranze di diverse squadre che credevano in un dominio netto della Tinaia sul prossimo campionato. Sullo stesso piano vanno inserite Amatori Cassino e Professione Casa, squadre che a nostro parere si sono rinforzate notevolmente colmando il divario che le separava dalle squadre di testa. Sicure outsidere saranno Castelforte e Cedas Fiat, due compagini che se indovineranno una buona partenza nelle prime cinque-sei giornate saranno destinate a lottare per il titolo fino al termine della manifestazione. Molta attesa per la “new entry” Belmonte Castello che dispone di atleti esperti provenienti da campionati federali. Poi abbiamo Bar Italia, La Valle e S.S. Cosma e Damiano a cui molti riservano pochi pronostici favorevoli. Personalmente non ci crediamo. La Valle ha una grande tradizione alle spalle, una tradizione da onorare per cui c’è da aspettarsi una stagione dove l’impegno sarà al massimo anche perché questa è squadra a cui non piace fare regali e che ritrova in panchina Sigismondo Fusco. Bar Italia, poi, è composta da atleti che, sotto la spinta del Presidente Mino Marino, non mollano fino all’ultimo minuto. La prima giornata ha in programma come big-match Professional Alcott opposto a Amatori Castelforte, ma tutii gli incontri sono di

Peter Pan Cafè, parla il presidente Tozzi

Il massimo dirigente della squadra cassinate è pronto al debutto dei suoi a Sessa Aurunca

inalmente si parte. QueF st’oggi infatti avrà inizio il campionato amatori Msp che pre-

senta ai nastri di partenza diverse squadre accreditate per la vittoria finale. In questo numero di BarSport, ci siamo soffermati ad analizzare le aspettative di una delle formazioni più ambiziose dell’intero lotto di partecipanti, la Peter Pan Cafè che fino a due anni fa si chiamava Caffè Cin Cin, dando voce al presidente della compagine cassinate Domenico Tozzi. Perchè ha scelto MSP? La motivazione principale che ci ha portato a questa decisione è che ci siamo voluti affidare ancora una volta a persone competenti dal punto di vista organizzativo come Roberto Raviele e Franco Nardone. Nulla viene lasciato al caso e questo è un aspetto che ci gratifica soprattutto perchè ci consente di gestire le nostre risorse al meglio. Quali sono gli obiettivi che vi siete prefissati di raggiungere quest’anno? Devo dire che la squadra fino all’anno scorso non ha mai avuto grossi obiettivi; per questa stagione invece proveremo a stazionare in maniera costante nelle posizioni di vertice in modo tale da essere ammessi a partecipare alla competizione dei play-off. Ecco, diciamo che, consapevoli del fatto

che abbiamo tutte le carte in regola per arrivare tra le prime cinque, proveremo con caparbietà a perseguire tale obiettivo. Sarebbe davvero una bellissima soddisfazione. L’organico del Peter Pan Cafè è cambiato rispetto a quello della passata stagione? La struttura è rimasta la stessa, nel senso che abbiamo un organico composto da ragazzi che si trovano bene insieme e che scenderanno in campo conoscendo ognuno sia le potenzialità che i limiti dell’altro. Ci siamo mossi cercando di intervenire per migliorare su alcuni aspetti che nelle passate stagioni ci hanno penalizzato particolarmente. Ad esempio siamo sempre stati molto bravi a produrre gioco per poi peccare soprattutto nella fase di finalizzazione. Per questo motivo ci siamo assicurati le prestazioni di due attaccanti che sono certo facciano al caso nostro: si tratta di Pierluigi Perrone e Felice De Falco i quali dovrebbero garantirci qualche realizzazione in più visto che la loro caratteristica principale è quella di segnare parecchi gol. Su quale terreno di gioco disputerete le vostre gare interne? Abbiamo trovato disponibile il campo di Sant’Ambrogio dove giocheremo le gare casalinghe di sabato con inizio fissato per le ore

diciassette e trenta. Cosa ne pensa della nuova struttura dei campionati? Non posso che esprimere un giudizio positivo a riguardo visto che, a mio avviso, la struttura è decisamente migliorata. La suddivisione tra campionato Dilettanti e quello Amatori sicuramente metterà più pepe in entrambe le competizioni. Il girone unico a ventidue squadre della passata stagione non ha fatto altro che penalizzare le compagini meno attrezzate che sistematicamente soccombevano al cospetto di formazioni nettamente superiori, meglio preparate dal punto di vista sia fisico che tecnico. Il girone a dodici squadre del torneo Amatori MSP garantisce maggiore equilibrio ed è anche per questo motivo che a parer mio il Peter Pan Cafè potrà dire la sua puntando a traguardi prestigiosi. Cosa ci dice degli arbitri? Sono soddisfatto per la competenza che i fischietti dimostrano, sicuro del fatto che la nostra realtà può contare su dei direttori di gara in gamba e soprattutto estranei a presunti favoritismi che non devono esistere all’interno di una competizione amatoriale che come primo obiettivo ha quello di riunire vecchi amici e far passare loro un pomeriggio all’insegna dei sani valori che il calcio riesce ancora a trasmettere. Avete una simpatia per qual-

eccellente livello in questo campionato “SUPER 11” che molte squadre si sono rifiutate di affrontare per lì eccezionale caratura delle partecipanti. In bocca al lupo e buon campionato. AMATORI - Dopo la vittoria deli Caira, il campionato amatori riparte con un interesse rinnovato. Si ripeterà la sfida tra Caira e S.Apollinare o ci sarà qualche squadre che tenterà di inserirsi nel grande duello? Noi pensiamo che non saranno solo queste le squadre protagoniste della stagione del campionato amatori. Proviamo a indovinare anche se questa è arte che nel calcio tende ad essere smentita. Eppure noi diciamo occhio al S.Maria Valogno! Il presidente Bruno Ficociello ha predisposto una buona squadra e dalle amichevoli estive sembra che ci sia molta sostanza. Attualmente, a livello di preparazione fisica, pare che essa sia la compagine più in forma grazie alla lunga preparazione effetuata nel mese di agosto, ma sarà il campo a dare i primi verdetti. Da non sottovalutare il Galluccio, grande classe e squadra che gioca di fino, e l’Atletico A.S.T., formazione lunatica capace di qualsiasi impresa. Attesa per come s’inseriranno Bar Benito e Planet Auto nella nuova realtà ma la squadra di Orazio D’Aguanno conosce bene questi campionati. Tecnocasa Cassino dovrebbe aver migliorato lo spessore tecnico (lo sivede da alcuni nuovi arrivi) mentre con la consueta simpatia attendiamo il Coreno, formazione vincitrice della Coppa Disciplina. Blue Moon e Caffe Express completano il lotto del campionato. Oltre al titolo di campione amatoriale le migliori due squadre saranno promosse nel campionato “SUPER 11” della prossima stagione.

PROGRAMMA GARE

DILETTANTI

20/9 - H. 15.00

PROFESSIONAL ALCOTT - CASTELFORTE BAR ITALIA - AM. CASSINO S.S. COSMA E DAMIANO - LA TINAIA BELMONTE CASTELLO - SIR JASPER’S LA VALLE - PROFESSIONE CASA RIPOSA CEDAS FIAT

che squadra in particolare? Si. Abbiamo grande simpaAMATORI tia per la vecTECNOCASA CASSINO - GALLUCCIO BAR BENITO - ATLETICO A.S.T. chia Ideal PLANET AUTO - CORENO Ascensori che CAIRA - BLUE MOON da quest’anno S. MARIA VALOGNO - PETER PAN CAFÈ assumerà la S. APOLLINARE - CAFFÈ EXPRESS ( . 18) denominazione Blue Moon. C’è qualche nemico storico all’interno del raggrupquantomeno un punto. Si, diciamo pamento del quale fate parte? No, non li abbiamo anche per- che un pareggio tanto per iniziare chè fino all’anno scorso abbiamo ci basterebbe. E’ molto importante disputato sempre tornei modesti infatti partire in questa nuova avma sono convinto che quest’anno ventura con il piede giusto e queci renderemo protagonisti di vere sta è la nostra reale intenzione. Per concludere quest’anno e proprie battaglie, chiaramente vedremo un Peter Pan Cafè desportive. Oggi parte la vostra avven- ciso a conquistare un posto tra tura. Il Peter Pan Cafè sarà pro- le migliori. Si, abbiamo voglia di raccogliere tagonista in questa prima giornata del campionato Ama- finalemtne qualche risultato importori Msp in quel di Sessa Au- tante visto che fino all’anno scorso non siamo andati molto bene. C’è runca. da dire però che il nostro è un orOggi alle quindici e trenta finalmente parte la nostra avventura e ganico composto prevalentemente siamo tutti ansiosi di misurarci in da giovani che hanno tutta l’intenmaniera leale con i nostri avversari zione di farsi valere e di crescere proprio per saggiare di che pasta di pari passo con la società che siamo fatti. In attesa di conoscere ha, come obiettivo primario, quello il calendario completo ci è toccata di rafforzarsi e di crescere nel subito, alla prima giornata, la tra- tempo. Colgo l’occasione per fare sferta più lunga. Il nostro obiettivo un grosso in bocca al lupo a tutte minimo è quello di raccogliere le squadre...che vinca la migliore! H


sabato 20 | settembre 2008 | 12

la macchina del tempo

I NOSTRI CAMPIONI DI IERI, OGGI, DOMANI per segnalazioni: redazione@barsportweb.it

LA SCHEDA

Riccardo Patini è nato a Cassino il 16 febbraio 1970. Oggi vive e lavora a Cassino, dove gestisce un’agenzia di assicurazioni insieme al fratello Lamberto. La sua carriera è stata caratterizzata da precocità ma anche durata. Ha vestito la maglia azzurra della Nazionale A ed ha portato alto il nome di Cassino in Europa. Gli abbiamo strappato una promessa: approfittatene, contattando la redazione di BarSport.

Patini

Talento innato

TENNISTAVOLO Amarcord con il campione cassinate che incantava il pubblico

E’ venuto a trovarci in redazione. Gli abbiamo strappato una promessa...

di Pierluigi Salveti

uò capitare di avere in sé P certe predisposizioni, certe qualità, e non saperle in-

dividuare e sfruttare al meglio. Nella vita capita però che casualmente, o quasi per gioco, queste attitudini vengano messe in risalto al punto di modificare i percorsi umani. Vengono a mente situazioni di bambini prodigio che eseguono composizioni di musica classica o piccoli geni che si esibiscono in contorsionismi matematici. Anche nello sport spesso è capitato che giovani talenti si siano messi in evidenza in maniera insolita ed a volte informale. Il termine “fenomeno” è spesso usato a sproposito ma sicuramente non nel caso di Riccardo Patini che a sei anni si presentò ad un torneo di Ping Pong (come ancora familiarmente viene chiamato il

Tennistavolo) destreggiandosi con maestria nell’affrontare avversari di provata abilità. Viene in mente il paragone con situazioni di bambini prodigio che eseguono composizioni di musica classica o piccoli geni che si esibiscono in contorsionismi matematici. L’occasione fu data da una delle tante intuizioni di Michele Giordano (un precursore, uno che non ha ricevuto gli apprezzamenti che meritava), il quale organizzò il 1° Trofeo di Ping Pong “Radio Tele Cassino”, negli studi dell’emittente. Fra i partecipanti si mise in luce il piccolo Riccardo. Da quel giorno, inevitabilmente, il tennistavolo, che era solo un divertimento coltivato in famiglia con i cuginetti, divenne impegno sportivo. Riccardo Patini è venuto a trovarci in redazione. Riccardo, raccontaci come

TEMPI MODERNI Patini (a dx) con Pierluigi Salveti in redazione dopo l’intervista

è andata. L’impegno sportivo di un bambino, particolarmente in uno sport minore, coinvolge per forza di cose la famiglia che si trasforma in una sorta di associazione sportiva. Chi organizza, chi accompagna, chi aiuta nello studio. Si stravolge la quotidianità. Una faticaccia, insomma. Ma, nel nostro caso, ripagata almeno dai risultati raggiunti. A nove anni ero tesserato per il Circolo Parioli Roma. Con quei colori sono stato più volte Campione italiano nella categoria “Ragazzi”. Ho quindi continuato la carriera passando attraverso le varie categorie: Allievi, Juniores, Seniores. Ho giocato in serie con le squadre di Latina, Fiuggi e Nocera Inferiore. Fra gli allori di maggior prestigio vanno ricordati la vittoria agli Internazionali Juniores in Spagna nell’88, le svariate partecipazioni ai Campionati europei e la convocazione in Nazionale A per l’Europeo a squadre in Norvegia nel 1989. Niente male dunque. Assolutamente no. Anche se i sacrifici sono stati enormi. Viaggi praticamente quotidiani per potermi allenare con avversari di pari livello (cosa fondamentale nel Tennistavolo). Impossibilità di coltivare altre passioni che pure sentivo. Sicuramente ripensandoci oggi mi accorgo che le difficoltà operative derivanti dall’isolamento sportivo hanno comportato una dispersione di energie. Ricordo infatti che il miglior periodo di attività è coinciso con la presenza fissa presso il College federale di Fiuggi che consentiva una otti-

meno degni anche se tutti sappiamo che non è cosi’. Anzi.

Chiuso con lo sport, Riccardo? Beh, gli impegni di lavoro non consentono più molto tempo libero per cui adesso faccio soprattutto lo spettatore.

Ed il Tennistavolo a Casmale gestione delle risorse fisino e dintorni a che punto siche e psichiche. è? Ci sono realtà importanti Qualche rimpianto? No. Soltanto la consapevo- dove si è coltivata una tradilezza che gli sport cosiddetti zione (Ferentino, Latina), a minori soffrono per difficoltà di Cassino purtroppo non lo si è organizzazione e di riscontro mai fatto. rispetto ai risultati raggiunti. Se ci consenti una provo-

NAZIONALE Patini (terzo da sx) con la selezione azzurra a Bodo (Norvegia), nel 1987

Anche tu contro il calcio che assorbe quasi tutte le attenzioni dei mass media? No, no. Non solo sono tifoso del Cassino, ma addirittura ho giocato nella squadra della mia città da difensore centrale nel campionato di Eccellenza 93/94. Il calcio è sempre stata la mia seconda passione sportiva. Sicuramente più facilmente condivisibile con i coetanei rispetto al Tennistavolo o ad altri sport. Sta in questo la differenza tra il calcio e gli altri sport. E’ un problema di divulgazione mancata che fa sembrare gli altri sport

cazione: non ti sembra uno spreco che una piazza che ha avuto la fortuna di avere un giocatore del tuo livello non cerchi di approfittare della tua esperienza per seminare la pianta dl Tennistavolo e plasmare nuovi campioni? Vogliamo una promessa da te: chiederemo ai nostri lettori di farci sapere se hanno figli dagli otto anni in su da avviare a questo sport e se risponderanno in numero soddisfacente sarai tu a curarne la preparazione. Promesso? Sfondi una porta aperta. Certo che lo farei. Promesso.


sabato 20 | settembre 2008 | 13


sabato 20 | settembre 2008 | 14

calcio

Giovani da serie A nel vivaio dell’Atletico Roccasecca

Il tm Antonio Di Vito ci spiega le tante iniziative varate dalla società roccaseccana

a società sportiva delL l’Atletico Roccasecca è ormai divenuta un punto di rife-

rimento per quanto concerne la cura del settore giovanile. Anche quest’anno, il sodalizio che conta anche una squadra di calcio femminile ed una amatoriale, associato alla Polisportiva Ciociara “Antonio Fava” che si occupa di atletica leggera, pallavolo e ciclismo e che si occupa dell’organizzazione di eventi importanti come la maratona di Roccasecca, ha fatto le cose in grande, orPRESIDENTE PRESIDENTE ON. SEGRETARIO TESORIERE TEAM MANAGER FACTOTUM

ganizzando nei minimi dettagli la scuola calcio intitolata a “Tommasino Sacco” che si presenterà, ai nastri di partenza dei campionati giovanili, con oltre duecento iscritti. Non c’è nessuna quota da pagare per i ragazzi che intendono entrare a far parte di una delle squadre che sono state allestite; occorre soltanto avere tanta passione per il calcio e soprattutto voglia di imparare, dai dieci istruttori che fanno parte della struttura tecnica, non solo come si sta in campo,

L’ORGANIGRAMMA

DIRIGENZA Magno Parisi - Andrea Meleo Giuseppe Sacco Daniele Marciano Federico Rossini Antonio Di Vito Franco Di Martino - Elio Marrocco STRUTTURA TECNICA

DRETTORE TECNICO ALLENATORE JUNIORES ALLENATORE ALLIEVI ALLENATORE GIOVANISSIMI ALLENATORE GIOV. REG. ALLENATORE PRIMI CALCI ALLENATORE PULCINI PREPARATORE PORTIERI

Antonio Mollicone Massimo Di Rollo Danilo Marrocco Davide Mancone Michele Di Stefano Montemitoli - Guadagno Gianluca Manzi Gianni Gomma

STRUTTURE UTILIZZATE Per le gare ufficiali: stadio “Lino Battista” di Roccasecca - campo sportivo di Colle San Magno - campo sportivo di Rocca D’Arce. Per gli allenamenti al coperto: palestre scolastiche.

ma anche che lo spirito di gruppo e la voglia di aiutare gli altri è fondamentale nello sport come nella vita, come ci ha spiegato il team menager della società dei presidenti Magno Parisi ed Andrea Meleo, Antonio Di Vito. “Il nostro obiettivo primario è quello di avvicinare i ragazzi alla pratica sportiva intesa come mezzo di formazione psicofisica ma al contempo anche come momento di associazione e di svago. Non a caso abbiamo avviato un progetto, in collaborazione con i vari istituti scolastici di Roccasecca, intitolato “Sei proprio bravo” riservato a tutti quei giovani atleti che, oltre a possedere doti tecniche rilevanti, si dimostrano validi sia dal punto di vista sociale che sotto il profilo del rendimento scolastico, elemento quest’ultimo che riteniamo fondamentale per la crescita completa di un ragazzo che sa giocare bene a calcio. Il vincitore di tale progetto verrà premiato con la partecipazione agli allenamenti di diverse compagini che militano in serie A che potrà seguire durante i loro ritiri estivi. Inoltre ogni anno l’Atletico Roccasecca partecipa a diversi tornei di prestigiosi nazionali ed

internazionali (gli ultimi a Barcellona e Lione), oltre a curare direttamente l’organizzazione di manifestazioni come il torneo “Lino Battista”, il torneo internazionale “Tommasino Sacco ed il torneo “Re Cecconi”, quest’ultimo con la collaborazione del presidente del Lazio Club Ceprano Riccardo Riccardi. Inoltre, curiamo con dedizione e passione alcune attività di svago molto apprezzate dai nostri ragazzi e non necessariamente collegate alle attività calcistiche, come ad esempio le visite guidate d’istruzione in diverse località ricche di patrimoni storici ed artistici o gite turistiche che offrono ai ragazzi l’occasione di fraternizzare e passare insieme momenti che vanno al di là del classico allenamento e della partita domenicale”. Quella dell’Atletico Roccasecca quindi, oltre ad essere

sono nati i primi cicli veri e propri, con la doppietta consecutiva degli Avvocati Cassino, le 5 edizioni vinte dal Colle S. Magno, le 3 vittorie del Real Foresta, la vittoria regionale della storica S. Giorgio ’96, fino a giungere al doppio trionfo consecutivo dello Shascia Boys, campione locale, regionale e nazionale in carica. Ma non bisogna dimenticare squadre come l’Arce (vincitrice nel 2002), e tante altre che hanno partecipato magari senza grandi risultati, ma sempre dando vita a confronti avvincenti. Esiste una contrapposizione tra il calcio federale e quello amatoriale? Quali sono le differenze fra i due livelli? Esiste una rivalità? Né contrapposizione, né rivalità; parlerei piuttosto di complementarietà. Infatti, la FIGC si rivolge, com’è naturale, a soggetti giovani e a sodalizi che privilegiano l’aspetto agonistico. Il CSI invece punta su quanti, impossibilitati per i più vari motivi a svolgere un’attività quasi a tempo pieno, vogliono comunque divertirsi e mantenere un po’ di forma fisica. Direi che la nostra filosofia potrebbe riassumersi efficacemente nel motto “calcio è amicizia”: è su questo che puntiamo praticamente tutto, organizzando anche incontri conviviali e gala

collettivi. Sappiamo che l’attività CSI non si ferma al calcio. Chi sono i suoi collaboratori e di che cosa si occupano nel dettaglio? In primo luogo, c’è il responsabile arbitrale Massimo Velardo. Poi ci sono i membri del Comitato (Annibale Paliotta, Giuseppe Sacco, Giovanni Iemma, Patrizia Gallaccio, Daniela Scuro). Il Giudice sportivo è l’Avv. Sergio Messore, mentre il presidente della Commissione Giudicante di II Istanza è il dr. Fabio Marino; revisore dei conti è Pio Fiorillo. I responsabili delle altre discipline sono Giuseppe Sacco (Calcio a 5) e Amerigo Coletti (Mountain Bike); a breve (probabilmente già il mese prossimo) introdurremo altri sport, fra cui Tennis, Tennistavolo, Pallavolo e Pallacanestro. Il tutto nel segno dell’armonia e dell’amicizia: due valori irrinunciabili e a cui teniamo davvero molto.

Parte in questo week-end il calcio CSI Mario Scuro: “Abbiamo superato ogni record”

oche sono le chiacchere, P maggiore è l’emozione. C’è chi lucida gli scarpini, chi dà

un’occhiata alla divisa nuova fiammante, chi scherza in compagnia con il resto del suo team. Quello che rimane dentro è però un brivido, proprio là dove batte il cuore. Anche quest’anno sarà il calcio CSI a farla da protagonista.

Presidente Mario Scuro, una nuova stagione è alle porte. Ora che bisogna ancora cominciare, cosa si aspetta personalmente da questo nuovo Torneo? Quando mi chiedono qual è stata, secondo me, la stagione più esaltante fra le tante da me gestite in questi anni, mi piace rispondere che la migliore e la più bella stagione è la prossima. Anche per questa domanda, quindi, va bene una risposta simile. In più, la manifestazione che va ad iniziare è particolarmente bella, perché fra le squadre partecipanti c’è la dominatrice assoluta dello scorso Campionato: quel Shascia Boys di Sant’Elia che dopo un paio d’anni ad alto livello ha conseguito, lo scorso anno, risultati straordinari anche a livello nazionale, vincendo tutto quello che era possibile vincere. Mi aspetto dunque un Campionato ricco di soddisfazioni per il

cassinate, nel segno del divertimento e della correttezza, caratteristica fissa della nostra manifestazione. Cosa c’è di diverso rispetto ai Campionati precedenti? Come verrà articolato il tutto? Intanto, abbiamo superato ogni record di partecipazione. Avere 44 squadre partecipanti significa davvero essere andati ‘over the top’, e rappresenta il riconoscimento di un lavoro duro e appassionato. La formula, che si è dimostrata vincente ed avvincente, è rimasta sostanzialmente la stessa: un girone di Eccellenza (o serie A), con 16 formazioni contendersi il titolo di Campione CSI nell’arco di 30 giornate, e due gironi di Promozione (o serie B), ciascuno di 14 squadre, pronte a lottare per 28 turni a caccia dei 4 posti utili per la promozione nella massima serie. Il Campionato CSI ha anche una grande storia alle spalle. Ce ne farebbe una piccola cronistoria a vantaggio di chi vi si avvicina solo ora? In effetti questa manifestazione è sicuramente la più longeva, a livello amatoriale. Partita in sordina oltre 15 anni fa, ha visto una serie di cicli nelle vittorie e nelle squadre “da battere”. Dopo gli anni gloriosi degli inizi, dominati da Buca Ciociara e Caffè Coppola,

SPORT E’ BELLO La squadra degli Allievi

una scuola calcio è soprattutto una scuola di vita. Anche se, c’è da precisarlo, dal punto di vista squisitamente calcistico, nulla viene lasciato al caso. La società infatti, grazie alla competenza dei suoi dieci allenatori, tutti dotati di regolare patentino, federale che sono Gaudenzio Montemitoli, Danilo Marrocco, Davide Mancone, Gianluca Manzi, Michele Di Stefano, Umberto Guadagno, Antonio Mollicone, Massimo Di Rollo e Gianni Gomma, ha come scopo anche quello di scoprire nuovi talenti valorizzandone le caratteristiche tecniche ed umane, per poi lanciarli nel calcio che conta come è successo nei casi di Davide Riccardi ed Andrea Chiapperini, due giovani classe ‘94 che quest’anno disputeranno il campionato giovanissimi indossando rispettivamente le maglie del Pescara e del Torino.


sabato 20 | settembre 2008 | 15

UNIONE EUROPEA

FONDO SOCIALE EUROPEO

Associazione per lo Sviluppo della Formazione

MINISTERO DEL LAVORO, POLITICHE SOCIALI

DELLA SALUTE E DELLE

Direzione Generale per le Politiche per l’Orientamento e la Formazione

REGIONE LAZIO

Per la partecipazione contattare la segreteria del seminario - ASFOR Cassino Via Rapido 11 tel 0776.19301225 info@asforlazio.com wwww.asfor.eu


sabato 20 | settembre 2008 | 16


sabato 20 | settembre 2008 | 17

altri sport

L’attività UISP nel Lazio Una realtà di assoluto livello

di Eugenia Porro

I

n un anno dominato dalla competizione e l’agonismo delle Olimpiadi di Pechino 2008, può suonare strano associare allo sport la sostenibilità ambientale, la solidarietà, i diritti. In una parola, lo Sportpertutti. La Uisp, associazione che quest’anno ha compiuto sessant’anni, ne ha fatto un modello e il principio ispiratore delle molteplici attività che svolge su tutto il territorio. Così anche nel Lazio, dove il comitato regionale è il più grande ente di promozione sportiva della regione, con 91.837 tesserati e 1.040 società affiliate, grazie a una rete costituita da otto comitati territoriali (Castelli Romani, Civitavecchia, Frosinone, Latina, Monterotondo, Rieti, Roma e Viterbo), dalle leghe, dai soci. “La Uisp Lazio comunica l’idea che nello sport i protagonisti sono sempre le NUMERO UNO Il presidente regionale UISP, Daniele Masala, qui a Bucarest

persone: gli atleti e la gente comune”, come sostiene il presidente della Uisp Lazio Daniele Masala, campione olimpico a Los Angeles nell’84 e docente dello Iusm di Cassino. PER PRINCIPIO - In Etiopia, ad esempio, dove la Uisp Lazio sta lanciando un programma di educazione allo sport nelle scuole e la costruzione di un play ground in uno dei quartierei più degradati di Addis Abeba. Così come quest’anno ha portato una delle corse più famose, Vivicittà, nelle strade di Bucarest. Sul piano locale, anche a Cassino, è fautore di progetti significativi che si intrecciano anche con altri enti o istituzioni. Una convenzione approvata quest’anno tra la Uisp Frosinone e l’università di Scienze Motorie di Cassino ha introdotto lo sport sociale anche all’università, organizzando attività, seminari e programmi di formazione tecnica in tutti i settori.

Spettacolare rimonta di Colafrancesco: ottimo quarto posto a Fondi

on saremo ai livelli di BarN richello e di quell’impresa ad Hockenheim che ha giusta-

mente fatto la storia dell’F1. Ma di sicuro quanto ha fatto vedere il giovane Cristiano Colafrancesco nell’ultimo week-end, quando sulla pista di Fondi si è disputata la 6ª e conclusiva prova del Campionato Area centro Sud del Trofeo Easykart, è davvero un risultato speciale e prestigioso. Il baby cassinate ha avuto infatti uno sfortunato prologo di gara, dopo un week-end di prove che lo aveva visto stabilmente nel giro del podio. Al momento della partenza però un problema al carburatore ha costretto la sua

60cc a prendere il via dal fondo. Colafrancesco non si è perso d’animo, mettendo in fila gli avversari giro dopo giro e riuscendo così a concludere la sua prestazione con uno scintillante quarto posto, che come da sua spontenea ammissione “vale più d’una vittoria”. La gara è stata vinta da Santocchi, che ha così conquistato il terzo posto in classifica generale. A vincere il campionato di zona è stato Bono, seguito da Granelli. Onorevole il settimo posto stagionale del cassinate: a pesare in negativo sulla sua classifica è però stata praticamente la gara di Corridonia, mancata causa... mare!

SFORTUNATO Gara difficile in terra pontina per il talentuoso Colafrancesco

PER EDUCARE - Infondere l’idea di uno stile di vita attivo si trasfroma per la Uisp Lazio in un obiettivo da perseguire nella formazione scolastica, a partire già dalla scuola dell’infanzia. Il progetto “Diamoci una Mossa” è rivolto ai bambini delle scuole dell’obbligo insegna anche alle loro famiglie che fare sport non significa solo gareggiare, ma una corretta alimentazione o scoprire l’importanza del gioco. E prorpio con le IV classi del II circolo di Cassino ha messo in atto “Pedibus”, un autobus a piedi attraverso cui capire l’imporanza di spostarsi a piedi, riscoprendo la città e il valore dell’ambiente. La sostenibilità ambientale e lo sport open air sono stati i due ingredienti anche del progetto “Sherwood” svolto da marzo a settembre 2008 nel Lazio con attività di orienteering, dragon boat, rafting, canoa. È così che la Uisp Lazio promuove lo sport sociale, a 360 gradi, arrivando a coinvolgere gli anziani attraverso programmi di ginnastica dolce a domicilio, ma anche i disabili e lo sport nelle carceri. Famoso ormai anche su scala nazionale il torneo “Matti per il calcio” che si gioca tra diverse squadre di operatori e disabili mentali delle comunità regionali. Tutto questo dimostra che la forza della Uisp Lazio sta nelle idee e nei valori dello sport e come sostiene ancora Daniele Masala “fare sport per noi è sport per tutti, a tutti i livelli, senza distinzioni di età, genere, di pelle, competitivo e non”.

UN POSTO PER NOI

La medaglia della Vita

di Andrea Gradini

i concludono le ParaS limpiadi 2008 con un bilancio piuttosto positivo

per i colori azzurri. Con 18 medaglie la nazionale azzurra si è piazzata al ventottesimo posto. Un ottimo risultato se si considera che il livello tecnico era piuttosto elevato anche maggiore di quanto preventivato e che il nostro movimento paralimpico pur lavorando bene è ancora lontano dai mostri sacri come Cina, Gran Bretagna, Usa ecc. Il “Pistorius” azzurro si chiama Fabio Triboli con le sue tre medaglie, un oro e due bronzi nel ciclismo. Triboli viene considerato come l’esempio dell’atleta paralimpico avendo preso 5 mesi di ferie non retribuite pur di essere presente, cosa rara in mondo dominato dal “Dio” Denaro. Navigando nella rete, da riportare una riflessione del Presidente Paralimpico Luca Pancalli, che la dice lunga su quanto ci sia da lavorare in Italia: “Dobbiamo le sue parole - lavorare sul reclutamento, stabilire delle sinergie con le varie federazioni, un po’ come avviene nel canottaggio. Dare la possibilità agli atleti para-

limpici di potersi allenare con i gruppi sportivi militari: questo al momento avviene solo con le Fiamme Gialle, troppo poco se si vuole ambire a risultati prestigiosi”. Oltre a Triboli, le altre medaglie portano la firma di: Paolo Viganò oro nel ciclismo, Maria Poiani Panigati oro nel nuoto, Cecilia Camellini argento nel nuoto, il gaetano Marco Vitale argento nel tiro con l’arco, Pamela Pezzutto argento nel tennis tavolo, Clara Podda bronzo sempre nel tennis tavolo, Vittorio Podestà argento nel ciclismo, Luca Agoletto, Paola Protopapa, Daniele Signore, e Graziana Saccocci, guidati dal timoniere Alessandro Franzetti oro nel canottaggio, Giorgio Farroni bronzo nel ciclismo, Alberto Simonelli argento nel tiro con l’arco. A tutti loro e a tutti gli atleti che hanno partecipato va la medaglia più importante, quella della Vita, che con la loro forza di volontà, il loro incommensurabile sacrificio si sono guadagnati, regalandoci per 16 giorni un mondo in cui la “diversità” era si vista, ma con meraviglia. GRAZIE! unpostopernoi@gmail.com

Ciclismo: breve storia della Cedas Fiat Cassino l Cedas Fiat Cassino è I una tra le più attive squadre ciclistiche della nostra

zona. Nasce dall’idea di unire una passione, quella della bicicletta da corsa, condivisa prima di tutto dallo “zoccolo duro” e l’anima di questo team: Antonio Pasciuto, Oreste De Santis e Angelo Di Sotto. Si è allargata in pochissimo tempo, grazie all’impegno di queste persone, ai numerosi tesserati (dal giovanissimo Alessandro Tedesco, al “figlio d’arte” Cristian Di Sotto) che hanno composto questa squadra al termine dell’anno 2007. Il 2008 è stato il primo anno in cui il Cedas Cassino ha partecipato alle più importanti gare ciclistiche italiane tra cui l’importantissima Granfondo del Conero (Ancona), e la regina di tutte le competizioni di ciclismo su strada italiane: la prestigiosa Novecolli (Cesenatico). Ma l’idea di questo gruppo ciclistico non si ferma ad uno sterile progetto agonistico: il Cedas Cassino rappresenta prima di tutto l’amore per trascorrere ore ed ore in compagnia tra amici pedalando in sella alla propria bicicletta sulle strade e tra i paesaggi che la nostra zona può offrirci.

PEDALANDO Un gruppone del team al completo

Soffermandoci brevemente su questo punto vorrei sottolineare come in modo incredibile “l’andare in bicicletta” permetta davvero di apprezzare cosa e quanto possano offrirci determinati paesaggi, elementi che creano un binomio natura-allenamento sintetizzato da una fortunata formula di manifestazione sportiva emblematica di questo sport: la manifestazione Cicloturistica (anche questo tipo di evento presente nel calendario del Cedas Fiat

Cassino), numerosi sono inoltre i percorsi e le salite rinomate in cui gli atleti durante la settimana si allenano mescolandosi anche con altri cicloamatori di questa area. Il Cedas Fiat Cassino guidato inoltre da una grande organizzazione di base è già pronto nella preparazione della prossima stagione, l’anno 2009, e per gli atleti tesserati è pronto un incontro presso il centro sportivo Fiat, sabato 27 Settembre 2008 alle ore 18.


sabato 20 | settembre 2008 | 18

basket

A TU

X TU

La società punta forte sulle attività giovanili e femminili

L. Pagano Botta e risposta

Cinque domande al confermato tecnico della Longo&Pagano Cassino di Enrico Carnevale

uesta settimana abQ biamo intervistato l'allenatore del team cassinate,

uomo di grande esperienza nell'ambito della pallacanestro e autore insieme ai suoi di una qualificazione ai playoff della scorsa stagione subito al ritorno in un campionato professionistico.

Ciao Luigi. Partiamo dall'inizio di questa nuova esperienza: sei tornato sulla panchina del Cassino dopo diversi anni e in un campionato impegnativo come quello di serie C2. Dicci, che sensazione hai avuto? In verità, a parte i tre campionati di promozione degli ultimi anni, impegni con squadre senior risalgono a oltre dieci anni fa, ovvero agli anni ottanta e novanta, quando la Longo disputava sia i campionati giovanili che nazionali. In seguito c'è stata la parentesi Blue Stars, dove con una squadra poco considerata riuscimmo a raggiungere i playoff in B2. Ad essere sincero, rimettermi in gioco dopo tanto tempo è stato difficile, ma lo stimolo è aumentato mese dopo mese.

di avere un'esperienza ultratrentennale che mi avrebbe aiutato a trovare il bandolo della matassa in una situazione che non era certo ideale. In ultima analisi le cose sono andate nel migliore dei modi.

Torniamo nel presente: come giudichi la squadra di quest’anno? È completa o manca ancora qualcosa? Quest'anno la situazione iniziale è migliore rispetto allo scorso anno: al tempo abbiamo dovuto inventare una squadra dal nulla, con non poche difficoltà iniziali. Diciamo che la squadra attuale è quasi completa, grazie alla riconferma del gruppo dell'annata passata e all'innesto di acluni giocatori importanti. E' importante avere una squadra competitiva già dal precampionato, e ti assicuro che la mia squadra è pronta per qualsiasi avversario.

L’obiettivo della società è ripetere il risultato dello

scorso anno, il che non è poco. Tu quale obiettivo ti poni? Guarda, è sempre difficile fare pronostici, soprattutto perchè si presentano nel corso della stagione delle situazioni imprevedibili a priori. Quest'anno il livello medio delle squadre è più alto rispetto a quello scorso campionato, in quanto come noi molte formazioni si sono rinforzate. Tuttavia ripetere il risultato dello scorso anno non dovrebbe essere impossibile.

Rispetto alla passata stagione, stando ai primi test amichevoli, la squadra appare più forte. Sei d’accordo? Sicuramente. Ciò che mi preme evidenziare è lo spirito giusto che pervade la squadra, si respira molto entusiasmo! Attendiamo solo l'inizio del campionato, per poter tradurre le nostre parole in tiri e passaggi sul parquet dei palazzetti.

FRATELLI Coach Luigi Pagano (a dx) con il presidente Dino

Come sai non sempre si è profeti in… patria, tuttavia lo scorso anno hai dimostrato coraggio nel guidare una squadra quasi al buio, e alla fine i risultati ti hanno ampiamente premiato... Non nascondo che all'inizio avevo qualche dubbio e preoccupazione, ma sapevo anche

Presidio di Fisioterapia e Rieducazione Funzionale

Assicura in città da 60 anni 1948-2008

ome già sottolineato C altre volte, non c'è solo il campionato di serie C2 nei

progetti della Longo&Pagano Cassino. Al momento risulta infatti anche l'iscrizione a nome della società di una squadra di promozione, che ricade nella scelta di sviluppare al meglio il basket della zona. Già dalla prossima settimana comincerà la preparazione precampionato, che procederà di pari passo alla definizione del roster, del quale faranno sicuramente parte alcuni giocatori fuorisciti dall'under 19, come Mangiante, Bosso, Iannetta e Mancini, mentre saranno inclusi i migliori tre-quattro giocatori dell'under 19 attuale, in attesa che vengano confermati gli arrivi di alcuni giocatori cassinati che la passata stagione hanno giocato con squadre fuori provincia. Ancora incognito rimane il nome dell'allenatore, che sarà ratificato dal consiglio direttivo questo fine settimana. L'obiettivo ribadito più volte è la crescita delle giovani leve, puntando ad un loro graduale inserimento in prima squadra a seconda delle capacità e delle evenienze.

Successo per “Basket in Piazza” Continua il countdown campionato

ome da copione, l'ultimo weekC end si è dimostrato importante ed impegnativo per il team di pallacanestro

cassinate, il quale ha settato le fondamenta di quello che sarà il rapporto con la cittadina per tutto il resto della stagione. Notevole successo hanno riscosso infatti le iniziative del 13 e 14 Settembre. Nella giornata di Sabato infatti sono accorsi in molti alla manifestazione “Basket in Piazza”, la quale ha coinvolto tutti i tesserati della società oltre che numerosi “outsiders”, che hanno dato vita a piccole partitelle in piazza Labriola nell'ambito della Notte Bianca. Stesso dicasi per l'amichevole di Domenica con il Venafro, seguita alla presentazione ufficiale della squadra alla città e all'Amministrazione Comunale. Sotto gli occhi di tutti i numerosi miglioramenti del roster nel test contro i molisani. Ottimi i nuovi Odone e Rocchi, il primo elemento di notevole importanza sotto canestro, il secondo abile nell'impostazione del gioco. Inoltre il loro arrivo non oscura l'ottima forma dei confermati, a partire da capitan Falanga, che seppur quarantenne continua a dare il suo importante contributo (anche se con un mi-

Presidio di Fisioterapia e Rieducazione Funzionale

SPONSOR TECNICO

SPONSOR TECNICO

www.basketcassino.it

Novità anche sul fronte della squadra femminile, settore sul quale la società punta molto proprio perchè di primaria importanza per lo sviluppo del basket: basta guardare le partite dell'anno scorso per rendersi conto di come il pubblico presente al PalaLongo comprendesse una quantità significativa di donne, mentre già a partire del minibasket ci sono diverse ragazze impegnate. Per lo sviluppo del basket femminile sarà determinante quindi avere una squadra senior composta da donne. Questa settimana sono iniziati gli allenamenti delle ragazze allenate da coach Luca Vettese, e le prime impressioni sono decisamente positive. Stesso dicasi per l'attività del minibasket, intrapresa lo scorso lunedì. Per informazioni sulle attività c'è la possibilità di rivolgersi tutti i giorni alla segreteria del palazzetto dello sport, oppure telefonando allo 0776305510. Segnaliamo inoltre che il sito www.basketcassino.it è tornato online dopo un periodo di riassetto grafico. EN.CAR.

nutaggio che andrà a diminuire rispetto agli incontri passati), per poi arrivare a D'Amore, anch'egli in splendida condizione a dispetto dei numerosi problemi della stagione scorsa, o a Porretta, giocatore eclettico che quest'anno potrà tornare a giocare nel suo ruolo prediletto, ovvero quello di ala. Buone notizie giungono anche dal rientro di Armando Lionello, fermo per una settimana, il quale ha dato ottimi segni di miglioramento in vista anche dell'inizio della stagione, che sarà quella della sua consacrazione definitiva. Sembra inoltre in grande condizione anche la stella Rodriguez, giocatore di bravura indiscutibile ma che l'anno passato ha forse peccato un po' in continuità. L'amichevole col Venafro si è conclusa in favore dei cassinati, che si sono imposti con un margine di tredici punti.Al momento i prossimi appuntamenti della Longo sono un test amichevole con la Virus Fondi a Cassino previsto Giovedì alle ore 19,30, quindi Sabato 20 e Domenica 21 Settembre torneo a Ripamolisani (CB) con squadre abruzzesi e molisane di C2 quali Vasto, Chieti e i locali del Ripamolisani. E.C.

Prodotti siderurgici Società per Azioni Dal 1950 Leader nel mercato


altri sport

GP EFRA, tutto è pronto Attesi mille spettatori

utto è pronto, il conto T alla rovescia è cominciato, già si intrasente il

rombo dei motori: i cancelli dell’RME L.Collari si aprono ai piloti e team di tutto il mondo per l’ultima prova del Gran Premio EFRA 2008. Il circuito dopo una settimana di lavori e preparativi si presenta in tutto il suo spettacolo, molti dei piloti più forti del mondo conosco bene l’RME, per alcuni invece sarà la loro prima volta su uno dei circuiti più famosi del circus mondiale. Preparata una sala stampa per gli addetti ai lavori, dove tutti i giornalisti delle maggiori riviste del settore potranno seguire la gara e avere tutte le informazioni. L’RME “L.Collari” è stato il primo circuito al mondo a trasmettere via Internet un intera gara del campionato Italiano corso a Giugno, per questo GP è tutto pronto oltre 8 telecamere mobili disseminate lungo tutto il tracciato, inviati speciali, conferenze stampa dei piloti e team manager, lo spettacolo sta per cominciare. Ma l’organizzazione di un grande evento non si ferma solo alla tecnologia, preparato per venerdì sera un rinfresco per oltre quattrocento

persone, piloti, team manager, costruttori e federazioni, non mancheranno neanche musica ed animazioni. Come ciliegina sulla torta per chiudere questo spettacolare evento internazionale, ecco direttamente dalla fiction “Carabinieri” il grande Andrea Roncato che insieme alle istituzioni locali premierà i vincitori del GP EFRA 2008. Le macchine sono in scala ma lo spettacolo è di quelli da F1. Oltre 90 i piloti iscritti, provenienti da varie nazionalità: già gli addetti ai lavori hanno riempito i quattro hotel convenzionati con la pista. Atteso un buon pubblico come da trazione delle gare qui disputate: almeno mille persone sono attese per seguire le varie prove. “Non ci rimane - conclude il patron dell’impianto, Gianluca Decina - che invitarvi tutti a vedere qualcosa di veramente speciale che porta la nostra provincia in giro nel mondo su tutti i maggiori siti e riviste specializzate, ovviamente l’ingresso è gratis. Che vinca il migliore…” BarSport sarà la testata giornalistica ufficiale dell’evento: uno speciale è infatti in programma sul prossimo numero, dove troverete foto e risultati.

sabato 20 | settembre 2008 | 19

Clamoroso: la Marcialonga del Cassinate rischia di non partire

L’evento organizzato dal G.E.C. è ormai snobbato dai vari gruppi sportivi locali. Solo venti gli iscritti finora

opo ventuno edizioni la MarD cialonga del cassinate rischia di non partire.

Le circa venti adesioni raccolte fino a ieri dal Comitato organizzatore infatti, non garantiscono lo svolgimento di un evento di riferimento per tutti gli appassionati podisti del circondario. Per domenica mattina alle ore otto è previsto (solo nel caso in cui il numero degli iscritti crescesse nelle ultime ore) il via della manifestazione organizzata dal G.E.C. (gruppo escursionisti ciociari) “Virgilio Volante” con la collaborazione del C.A.I. (Club Alpino Italiano) Cassino, che per quest’anno prevede un percorso unico della lunghezza di quaranta kilometri. COME AVREBBE DOVUTO ESSERE - L’itinerario della marcia è il seguente: si partirà da Piazza San Giovanni per immettersi sulla pista ciclabile di San Pasquale; poi verranno percorse Via Sferracavalli, Via LungoRapido, Cartiera di Sant’Elia per poi affrontare la parte più dura rappresentata dall’attraveramento di località come Valvori, Vallerotonda e Cerreto, paesi che presentano una conformazione territoriale montuosa che metterà a dura prova la resistenza fisica dei partecipanti. Giunti a Cerreto i marciatori scenderanno verso Sant’Elia Fiumerapido per fare ritorno a Cas-

sino percorrendo sempre la pista ciclabile che termina all’altezza del V Ponte. Al seguito della manifestazione vi saranno diverse autovetture che avranno il compito di fornire assistenza ai partecipanti; rifornimenti alimentari e bevande infatti sono elementi necessari che garantiscono ai corridori la possibilità di reintegrare liquidi e di non

CI ARRIVERANNO? Panorama di Vallerotonda

incorrere in crisi di fame che, in un percorso di quaranta kilometri molto impegnativo come questo appena descritto, rappresentano insidie da evitare ad ogni costo. Per questo è prevista la presenza di alcuni mini-bus con medici a bordo che seguiranno i marciatori dalla partenza sino all’arrivo. Lo scopo della Marcialonga è quello di far percorrere nel cassinate, agli amanti dello sport di qualsiasi disciplina, una distanza abbastanza considerevole,

una prova di resistenza che rappresenti una sorta di “festival della camminata” come le tante che si svolgono in ogni parte del mondo, tra le quali sicuramente primeggia la “quattro giorni di Nimega” in Olanda. COME SARA’ - Laconico il commento di Bruno Lena, uno degli organizzatori che, con tono dimesso, ci ha spiegato i motivi di tanta disaffezione nei confronti di una manifestazione che in passato ha riscosso sempre tanto successo. “Purtroppo siamo partiti in leggero ritardo con i preparativi ma comunque non ci aspettavamo,a due giorni dalla partenza, un numero di iscritti così basso. Speravamo in una partecipazione maggiore visto che siamo arrivati a raggiungere, in precedenti edizioni, anche il numero di 150 partecipanti. La verità è che i gruppi sportivi della città ci snobbano in quanto reputano la competizione non idonea ai loro standard di allenamento ed anche gli sponsor ormai ci hanno abbandonato. Speriamo comunque che all’ultimo momento vengano ad iscriversi molte persone visto che ormai è divenuto un modo di fare diffuso anche quando organizziamo gite in montagna. E’ comunque molto triste vedere tanta disaffezione da parte della gente nei confronti di un evento così importante”.


sabato 20 | settembre 2008 | 20

quicus

Pallamano: Cus Cassino Gaeta, tutto pronto per una nuova stagione

E’ stata un’estate piena di impegni per la compagine, che ha partecipato a vari tornei

ono iniziati da una decina S di giorni gli allenamenti della CUS Cassino Gaeta 84, la

MEDICINA & SPORT Pasquale Tamburrini in una foto d’archivio

Ad Ottobre un nuovo convegno per risolvere la piaga doping

l doping nello sport è un I fenomeno di cui si dibatte oramai da decenni. Il

problema è di difficile soluzione. Metodi di controllo sempre più all’avanguardia vengono utilizzati per la ricerca di sostanze dopanti che pure, a loro volta, vengono sempre più sofisticate dai mistificatori dello sport. Un inseguimento tra bene e male che pare non poter finire. La battaglia sembra ora portarsi fuori dall’ambito dei laboratori di analisi e ricerca cominciando a diventare un progetto educativo riservato innanzitutto ai più giovani. L’Università degli Studi di Cassino ed in primo luogo la Facoltà di Scienze Motorie non potevano restare indifferenti a questa tematica. È’ stato fatto proprio, quindi, un progetto di seminari sportivi voluto dal Cus Roma unitamente alla Regione Lazio per dibattere nell’ambito universitario le problematiche del doping e sensibilizzare operatori e futuri esperti dello sport a sostenere e promuovere i valori di uno sport sano e pulito che prenda le distanze dalla logica del risultato ad ogni costo. “Mens sana in corpore sano: l’Università contro il doping” è una serie di cinque seminari distribuiti nelle diverse province del Lazio e realizzati in collaborazione con le Università ed i Centri sportivi locali. Nello scorso mese di giugno a Cassino, presso l’Aula Magna della Facoltà di

Scienze Motorie, in viale Bonomi, si è tenuto il primo degli appuntamenti previsti. Organizzato congiuntamente al Cus Cassino, il seminario ha visto la partecipazione di numerosi esperti. Sono intervenuti il dott. Silvano Ruggeri dell’Aifa, l’avvocato Cesare Micheli della Procura antidoping, il prof. Giuseppe Capua presidente della commissione antidoping della Figc, il dott. Pasquale Tamburrini medico sportivo e Doping controller officer del Ministero della Salute. Ha portato la sua esperienza di atleta da sempre in lotta contro le pratiche di doping l’olimpionico Laurent Ottoz, esempio di atleta sano e longevo. Le conclusioni sono state tratte, al termine della giornata di lavori, dal prof. Daniele Masala, medaglia olimpica dl pentathlon moderno nonché docente della Facoltà cassinate di Scienze Motorie, il quale, forte della sua esperienza sportiva ed universitaria ha indicato possibilità e prospettive dell’università nella lotta al doping. Il seminario, che è stato riservato agli studenti universitari, agli insegnanti , agli operatori del settore ed agli atleti, ha riscosso un ottimo successo di pubblico. In ragione di ciò, un secondo seminario verrà organizzato per continuare a dibattere sull’argomento nel prossimo mese di ottobre.

OLIMPIONICO Laurent Ottoz, qui in ottima compagnia

compagine che sotto queste due insegne prende parte ai campionati di Handball. E’ stato confermato il rapporto di collaborazione con lo Sporting Club Gaeta per quanto riguarda la possibilità di coinvolgere e fare appassionare a questo sport ragazzi e ragazze con età compresa tra i 7 ed i 14 anni. Proprio per l'occasione e per pubblicizzare l'iniziativa sono stati predisposti ed affissi dei nuovi manifesti: la grafica è studiata su un fondo di colore giallo, mentre lo slogan portante della compagna è "GIOCA CON NOI". Si è comunque trattato di un’estate piena per il team, pronto a partecipare al campionato di serie C. Prima si è tenuto il Memorial “Calise”, terminato il 3 luglio ed organizzato come di consueto dal comune gaetano in collaborazione con il team; quindi la compagine ha partecipato ai CUSI e durante la prima decina di luglio ha ingaggiato battaglia pure nel prestigioso “Buttarelli”, torneo su sabbia, dove è riuscita a sconfiggere per 2-1 anche la S.S. Lazio. Quindi ecco il tradizionale torneo in Rep Ceca e precisamente a Karvina. Si è trattato della seconda edizione dell'ini-

ziativa “viaggiare in Europa”, organizzata in collaborazione con l' Istituto Nautico “G. Caboto” ed i docenti Masiello e Riciniello, che abbina sport e turismo e che ha visto la partecipazione di alunni dell'(Nardone, Satella, Cappello, D'Ovidio, Pimpinella, Capobianco) e giocatori del CUS Cassino (Stefanelli, Valente, La Monica) e due ragazzi dell' Atellana. Responsabili del gruppo sono stati Enzo Valente, Sergio Fantasia, Franco Mozzillo, Antonio Viola. La partenza c’è stata il 18 agosto, mentre dal 19 al 23 c’è stata la parte sportiva con la partecipazione al torneo. Si è trovato il tempo pure per recarsi a Cracovia e ad Oloumuc per consolidare l' amicizia con la

società cha ha partecipato al “Calise”. Il 28 mattina il gruppone cassinat-pontino ha fatto ritorno in terra laziale. Ecco il commento del presidente CUS, Carmine Calce in merito alla stagione che verrà: “Quest'anno - esamina Calce - l' obiettivo della società rimane sulla falsariga della passata edizione, rivolta a consolidare la struttura tecnica della società con la partecipazione al Campionato di Serie C e l'innesto in prima squadra di tutti giovani. Per questo la squadra è stata affidata all'ormai collaudato staff tecnico guidato da Antonio Viola, con James Reale per la preparazione atletica e Salvatore Di Cecca per i portieri. Sono certo che faremo bene”.

Le attività del CUS per l’Anno Accademico in corso FASE DI GIOCO Uno scatto dal “Calise”

Divise in tre categorie (Giovanile, Agonistica e Promozionale) sono come sempre assai interessanti

ome sempre tante le C iniziative del CUS per il prossimo Anno Accademico.

GIOVANILE - Per quanto riguarda l’attività Giovanile, si terranno presso la struttura Geodetica di Gaeta quelli di pallamano, seguiti da Antonio Viola; presso il Palazzetto dello Sport di Cassino ecco invece il Prof. Daniele Palombo con Daria De Santis e Valentino Comarca organizzare quelli di mini-volley. A seguire ecco l’atletica, con il Dott. Angelo Spallino e Sergio Amato tutti i pomeriggi dal Lunedì al Venerdì presso la Villa Comunale di Cassino. Dal martedì al giovedì, orario 15,00 18,00 largo ai praticanti della Canoa, mentre dal lunedi al venerdi dalle 09,00 - 13,00 e dalle 16,00 - 20,00 presso i Campi da tennis di Via Appia Nuova a Cassino Sandro Bruni la Prof.ssa Annamaria Caporuscio e Rosalba Caporuscio daranno lezioni di scherma. AGONISTICA - Eccoci all’attività agonistica, che per

la scherma sarà seguita nei pomeriggi del martedì e del giovedì da Aldo Terranova; per la pallavolo femminile è responsabile Davide Lato dalle 21,15 alle 22,45 di mercoledì e venerdì, presso il Palazzetto dello Sport di Cassino. Quindi le attività di Atletica, di Handaball e di Canoa con gli stessi referenti delle attività giovanili, mentre si aggiunge a questi il calcio a 5 femminile i cui allenamenti ci saranno dalle 20,30 alle 22,30 nelle giornate di lunedì, giovedì e venerdì: responsabili sono Antonio Valente e Roberta Soscia. PROMOZIONALE - Attività promozionale: questa prevede invece i corsi di Tennistavolo (in orario da concordare con il responsabile Fabio Monfreda), presso la casa dello studente di Via Arigni a Cassino, e di Pallavolo ogni giovedì presso il Palazzetto dello Sport di Cassino, con gli stessi orari dell’attività agonistica. UN PO’ DI STORIA - Il

CUS Cassino nasce nel 1986 grazie all'impegno del Rettore Piergiorgio Parroni, del Pro Rettore Prof. Luigi Papa e di altri dirigenti dell'Università degli Studi di Cassino, fino al 1993 è commissariato dal Prof. Michele Bevilacqua e si dibatte fra mille problemi. Nel 1993 ha il primo Consiglio Direttivo che elegge Presidente i Dott. Francesco Simeone. Il neo eletto porta nel CUS una ventata di entusiasmo ed il piccolo Centro comincia a farsi conoscere ed apprezzare nell'ambito dell'Ateneo. Nel 1995 passa alla guida il Prof. Carmine Calce e con lui il Centro Universitario Sportivo cresce sia come numero di iscritti, sia per le attività sportive a cui aderisce. Il CUS Cassino è ormai un punto di riferimento per gli studenti che vogliono dedicarsi all'attività sportiva, ma è anche una realtà in tutto il territorio per l'attività promozionale che svolge.


sabato 20 | settembre 2008 | 21


sabato 20 | settembre 2008 | 22

week-end

ILCRUCIVERBA

ORIZZONTALI

1. Club siciliano di Serie D capoluogo di provincia - 8. Provvedimento che impedisce di andare alla partita - 9. Non giudicabile - 10. Un Ruggeri cantante (iniz) - 11. Il fiume di Saint-Moritz - 13. Guardia di Finanza - 14. Si urla allo stadio - 16. Sigla di Napoli - 17. Gruppo di Freddy Mercury - 19. Organismo Unitario degli Avvocati - 20. Iniziali di Borroughs 21. Allena il Frosinone - 24. In Germania così si dice...tutto 25. Articolo indeterminativo - 27. Tre romano - 29. La puzza...di Lucifero - 31. Jakov Ignjatovic - 32. Federico noto critico d'arte - 33. Una coordinata bancaria - 34. Solo in centro - 35. Evan esterno del Cassino - 37. Vi nacque E.Torricelli.

IL METEO SUI CAMPI

VERTICALI

1. Sentimento di biasimo - 2. Unità di misura anglosassone - 3. Iniziali di Raffaello - 4. Producono il miele - 5. Lo si paga con l'ultima bolletta - 6. Stagno - 7. Il Khan miliardario - 12. Costruì l'arca - 15. Un grande Carl dell'atletica - 17. In F1 si disputa il sabato - 18. Una Lega della pallacanestro USA- 19. Adesso - 22. Si da' per tenere le distanze - 23. Difensore centrale del Cassino ex Isola Liri - 26. Con Liam negli OASIS - 28. Spesso si frattura col perone - 30. Lori senza pari - 31. Musica afroamericana - 33. Famosa rete televisiva americana - 36. Unione Europea (SOLUZIONE A FONDO PAGINA)

OROSCOPO

con la realtà perchè siete troppo affaticati.

Toro: Settimana faticosa con umore altalenante, avrete voglia di agire indisturbati senza dover rendere conto a chiunque delle vostre decisioni anche oggi. La situazione di questo periodo vi soddisfa poco e vi consigliamo qualche sport per scaricare i nervi.

Vergine: Se non sapete trovare un'altra strada più consona, abbondate con la tenerezza dove vi manca la chiarezza di vedute. Create un clima di amichevole complicità con chi frequentate e anche e soprattutto con il partner, ne nasceranno progetti e una nuova visione del futuro.

Ariete: Avrete la possibilità di stringere amicizie di rango, come si compete ad un condottiero, la capacità di capire al volo le situazioni vi aiuterà anch'essa a emergere dal contesto abituale. In amore vi sentite vulnerabili ma è solo un'impressione passeggera. Avete fascino da vendere.

Gemelli: La cosa migliore della settimana saranno anche stavolta le relazioni affettive con gli amici o nei gruppi. Favoriti tutti i contratti con istituzioni e associazioni. Qualcuno vi proporrà un nuovo progetto che richiederà la vostra massima attenzione oppure proponetelo voi stessi, è tempo di farlo.

Cancro: Troppa emotività potrebbe farvi perdere una buona concentrazione sul lavoro o nelle vostre attività quotidiane. Qualcosa vi sollecita a reagire ma potrebbe essere un inganno, valutate bene se ne vale la pena. E' anche possibile che perdiate il contatto

DIRETTORE Alessandro Salveti

DIRETTORE RESPONSABILE Giuseppe Musilli

Testata registrata presso il Tribunale di Cassino con ordinanza n. 5 del 16 Maggio 2008

Leone: La Luna ma anche Venere vi aiuta a ricaricarvi di fantasia, dialettica, fascino mentale, sicurezza creativa. Ricordatevi che avete i pianeti dalla vostra e che potrete ottenere tutto con facilità. Ci sarà anche qualche soddisfazione in più nell'ambiente professionale, approfittatene.

Bilancia: Con la Luna in opposizione dall'Ariete fate attenzione a come vi ponete nei rapporti, siate più concilianti, altrimenti vedrete svanire il lavoro emotivo fatto fino a qui. Vi sentirete un po' di malumore ma la situazione che tende al positivo non cambia. Concentratevi nelle cose importanti a breve o a medio termine.

Scorpione: Avrete voglia di occuparvi di tante piccole cose intorno a voi, di lavorare un po' anche a progetti futuri, di mettere in ordine, di condividere proposte con altri. E' anche possibile che

REDAZIONE ED AMMINISTRAZIONE Via Giallonardi, 11 03043 Cassino Tel. e Fax: 0776.312252 E-mail: redazione@barsportweb.it STAMPA Metrotipo S.p.a. Via Vaccareccia 00040 Pomezia

abbiate la conferma che aspettavate.

Sagittario: Cercate di dare una mano al destino, dove è finita la vostra innata fiducia nella vita ? Fate il punto dei vostri obiettivi primari, vi siete lasciati fuorviare troppo dalle esigenze altrui, avete perso una direzione personale. Il vostro bambino interiore necessita di leggerezza.

DONNE DA BAR

Capricorno: I contrasti del periodo continuano soprattutto a livello intimo: cercate di capire meglio che cosa c'è che vi irrita nel comportamento di chi amate o avete vicino. Dovreste cercare di sentirvi bene sia da soli che in mezzo alla gente ma non sempre è possibile. Lavoro e famiglia da capire. Acquario: Vi adatterete benissimo ad una situazione strana, fuori dall'ordinario dando sfogo ad una rinnovata capacità di adattamento. Eccellenti le condizioni per intraprendere viaggi, spostamenti, traslochi oppure per accogliere gente che è appena arrivata nel vostro ambiente. Ricordatevi che il dialogo aperto e sincero è un'arma vincente.

Pesci: Ottima Luna di Fuoco che vi sostiene regalandovi praticità, senso della convenienza, pochi scrupoli e attenzione ai dettagli: tutto questo vi servirà nel mondo del lavoro e degli impegni.

RESPONSABILE AREA MARKETING Pierluigi Salveti Tel. 380.5212478

RESPONSABILE AREA DISTRIBUZIONE Fabrizio Patriarca Tel. 347.2718063

Mette all'asta la sua verginità per un milione di euro. È Raffaella Fico, ventenne showgirl e concorrente dell'ultimo Grande Fratello. “Voglio proprio vedere se c'è qualcuno che tiri fuori questa somma per avermi”, ha detto la showgirl. “Non so cosa significhi fare sesso - ha poi concluso - ma se qualcuno pagherà un milione di euro per me, sarò di certo imbarazzata ma lusingata. Se lui non mi piacerà, manderò giù un bicchiere di vino, pazienza”.

soluzione del cruciverba di questa settimana


opinioni a confronto IL DIRETTORE RISPONDE

Espanderci (per ora) non ci interessa

Una domanda secca: avete in programma di espandere il vostro territorio di interesse? Secondo me limitandovi al cassinate non avrete molto futuro. Diverso sarebbe se riusciste ad abbracciare tutto il Sud Lazio, ma dovreste diventare molto più grandi. lettera non firmata

Gentile amico, ecco per te subito una risposta altrettanto secca: no, non abbiamo intenzione di espandere il nostro territorio di riferimento con un’unica testata. Premesso che già da ora siamo il free-press locale che ha il bacino d’utenza più ampio - lo ribadisco: da Arce a San Vittore, da Ausonia ad Atina contemplando però a differenza degli altri anche la città di Pontecorvo - e che quindi già definire il territorio solo “cassinate” è esercizio di correzione al ribasso, sono personalmente convinto che questo prodotto sia già a massimo regime. Esistono, come tu noti, altri territori pur a noi vicini che hanno una grande fame di sport (Sora ed Isola Liri, per tacere di Frosinone la cui squadra di

calcio comunque viene trattata dalle nostre colonne): ritengo però che allargare questo giornale anche ad altre realtà farebbe perdere quella dimensione localistica che è il vero e maggiore punto di forza della testata. Era nelle intenzioni della società editrice al momento della partenza lo studio per una possibile nascita di un progetto tripolare, composto da un’edizione per il cassinate, una per il frusinate ed un’ultima per la Valle del Liri: si trattava, come vedi, in fin dei conti di tre giornali diversi, non di un unico contenitore. Ti confesso che però già così siamo super-impegnati: quindi questo comunque possibile allargamento è allo stato attuale delle cose nel dimenticatoio. AS

annunci

potete inviare i vostri annunci tramite ->

IMMOBILI

CERCASI perito industriale per impiego alta responsabilità. Richieste possibilità di spostamento e conoscenza di almeno una tra inglese, francese e spagnolo. OtVENDESI casa a Sant’Apollinare su tima retribuzione. Info 327.6560328

due livelli, 3 locali e bagno, ottima posizione, a 500 mt dalla piazza, con 5000 mt di terreno, legnaia e altro locale uso cantina accanto. Possibilita' di creare un'altra stanza e un secondo bagno al piano superiore. Ingresso indipendente, prezzo trattabile. Info 349.3657203 oppure via mail a lilyumilaria@libero.it

SPORT & C.

VENDO collezione completa DVD “Campionato io ti amo” della Gazzetta dello Sport. 30 puntate più almanacco relativo ai vari campionati. Maxi-sconto rispetto al prezzo di copertina. Info 334. 2083787. CERCO appassionati di treni e modellismo ferroviario per scambiare quattro chiacchere, foto, filmati e quant’altro possibile possa essere in tema con l’argomento. Non solo in zona Cassino. Info 340.4970631.

INCONTRI

VENDESI O AFFITTASI multiproprietà presso Pianeta Maratea (PZ) per seconda settimana di giugno. Info 380.5212478. DISABILE 46enne celibe bisognoso d’affetto cerca ragazza seria 25-45 anni FITTASI locale in S. Elia Fiumerapido per per amicizia eventuale matrimonio. Info studio medico (di base o specialista) o 334.9610060. altro, ben rifinito. Piano terra, ampio par- RAGAZZO italiano, non particolarmente attraente ma carico di passione, cheggio. Prezzo vantaggiosissimo. riservato anche con se stesso, senza Info 320.7832653. gelosia né alcun vizio minore, cerca ragazza prioritariamente calda e/o in secondo luogo dolce italiana straniera e LAVORO via dicendo. Valuta proposte di baratto. Info 339.6913777. SENZA alcuna vergogna mi propongo LAUREATO con lode in Ingegneria Mecca- per le donne del luogo: mi chiamano “Aldo nica impartisce ripetizioni in Matematica, Fi- il caldo” e vi aspetto al 340.6164627. sica e Chimica a studenti delle scuole medie e superiori. Anche preparazione esami uniVARIE versitari. Info 339.8275211. RAGAZZO dell’Est, immigrato regolare, cerca lavoro part-time per arrotondare lo stipendio. Solo se interessati. Info 348. 4728120. IMMIGRATO regolare nord-africano, automunito, diplomato ragioniere per corrispondenza, ottime referenze cerca in ufficio impiego a tempo indeterminato zona Caserta e/o Frosinone. Astenersi perditempo. Info 346.2366974.

VIDEO HALLOWEEN per rinnovo locali vende DVD qualità videoteca al prezzo di 7 euro cadauno. Inoltre è disponibile una grande quantità di VHS, in vendita al prezzo di 1 euro cadauno. Info 0776.287276 oppure 0776. 277881.

a cura di Alessandro Salveti

Aiutatemi a conoscere la storia degli azzurri

sabato 20 | settembre 2008 | 23

e-mail, all’indirizzo direttore@barsportweb.it fax, al numero 0776.312252 posta, presso Bar Sport - Via Giallonardi, 11 Cassino

con qualcuno stiamo anche prendendo dei contatti. Continua a seguirci con questa passione, entro Giugno sarai accontentato in più puntate! Un salutone.

stra la maggiore copertura possibile per quello che riguarda le iniziative della calcistica AIA o delle associazioni arbitrali di tutti gli altri sport.

Tanti complimenti per questa nuova pubblicazione sportiva. Sono un ex arbitro di calcio e colgo l'occasione per suggerirvi, visto che affrontare gli argomenti di Sport in maniera pacata, seria e razionale, di dare spazio anche alla componente Ciao Michele; diciamo che grosso arbitrale senza la quale non modo stiamo cercando di dare avreste molto di cui che parlare! Carlo (S. Angelo) spazio, attraverso la rubrica “la macchina del tempo” che a quanto ci risulta sta avendo un bel Grazie del tuo intervento, Carlo. successo di pubblico, a tutto Certo, ovviamente i direttori di quanto riguardi “i nostri campioni gara sono importanti almeno di ieri, oggi e domani”. Penso che quanto coloro che vanno in campo l’unico “escamotage” per superare e quindi altrettanto fondamentali. quel numero di pagine “bloccato” Le nostre esigenze tempistiche di visto che si deve parlare anche stampa non si conciliano bene con delle altre realtà sia proprio quello le designazioni, altrimenti sarebbe di inserire all’interno della rubrica assai interessante riuscire a pubqualche intervista ai grandi prota- blicare in anticipo chi saranno i digonisti della storia azzurra. Perso- rettori di gara del week-end. nalmente ne ho in mente un pò; Detto ciò, è normale da parte no-

sabato il vostro giornalino e così ho avuto modo di leggerlo anche io che non mi interesso molto di sport. Oltre che farvi un grosso in bocca al lupo per il futuro volevo chiedervi se avete il modo e l'opportunità di creare qualche iniziativa per le scuole, per far si che i nostri ragazzi possano crescere con i giusti valori dello sport e non con le tristi immagini di violenza sempre più comuni. Mauro (Cervaro)

Carissimo direttore, sono un ragazzo grande tifoso del Cassino e mi piacerebbe che sul giornale ci fosse ogni tanto qualche pagina dedicata al passato, ho sentito raccontare della C2 e della Coppa Italia, pensi sia possibile fare degli articoli con i protagonisti dell'epoca?? Un saluto, FORZA CASSINO FORZA BAR SPORT!! Michele (Cassino)

Non dimenticate Un messaggio per le scuole il mondo Ciao a tutta la redazione!! Mio fidegli arbitri glio che ha 16 anni prende ogni

e-mail, all’indirizzo annunci@barsportweb.it fax, al numero 0776.312252 telefono, al numero 0776.312252

Ciao Mauro; diffondere il messaggio sportivo - quello positivo - è già utile per far crescere i ragazzi. Oltre a portare il giornale nelle scuole studieremo qualche altre cosa per coinvolgere maggiormente in futuro i ragazzi. Anzi: vale come appello ai presidi. Lavoriamoci insieme!

La pubblicazione degli annunci è gratuita. Il costo del modulo evidenziato è di € 5 per due settimane. Moduli speciali, con foto, a richiesta.



anno I, numero IV - 20 settembre 2008