Issuu on Google+

Corso per Tecnico di Base Primo livello Modulo A « la Difesa » Lezione N. 01 « la Presa ed il Tiro»


Posizione di attesa su tiro o battuta diretta (non rimbalzante) Peso distribuito sugli avanpiedi, ginocchia leggermente flesse Gambe divaricate, posizione comoda e di equilibrio Busto leggermente piegato in avanti Braccia di fronte al corpo, gomiti flessi, mani distanziate tra loro Testa eretta, occhi che seguono la palla


Presa della palla su tiro o battuta diretta (non rimbalzante) Tenere il corpo di fronte alla palla (posizione centrale) Prendere la palla con due mani quando ciò è possibile Seguire la palla con gli occhi fino che non entra nel guanto Quando si prende una palla sopra la cintura, le dita del guanto vanno verso l’alto ed i pollici sono ravvicinati Quando si prende una palla sotto la cintura, le dita del guanto vanno tenute verso il basso ed i mignoli sono vicini Nel prendere la palla fare un breve passo con il piede di perno in direzione del bersaglio e cominciate a portare il corpo in posizione per il tiro


Impugnatura della palla

Impugnatura a “quattro cuciture” Dito indice e dito medio sopra la palla, saldamente appoggiati alla cucitura Dito anulare appoggiato lateralmente Dito pollice sotto la palla, appoggiato sulla cucitura In caso di mano piccola rispetto alla pallina (categorie giovanili, softball) l’anulare può essere Appoggiato sopra la palla per aumentare il grip Lasciare spazio tra palla e palmo della mano per evitare che l’azione di frusta del polso sia bloccata


Il passo e l’allineamento delle spalle Prima di iniziare il tiro occorre allineare le spalle verso il bersaglio, per ottenere più slancio è necessario fare un passo corto verso la direzione del bersaglio stesso

L’allineamento ottimale si ottiene, nell’effettuare il passo, mantenendo il piede direttamente sopra o leggermente “dietro” la linea di tiro Un buon tiro si ottiene quando le spalle sono orizzontali, il rilascio deve essere fatto sopra e davanti alla testa

Le dita devono essere sopra la palla e non sul fianco di questa (destro o sinistro) e devono imprimere una spinta tale da produrre la giusta rotazione della palla

Dopo aver effettuato il passo ed allineato le spalle il peso del corpo sarà ancora sulla gamba posteriore


Azione del braccio di tiro

Durante la fase di allineamento la mano con la palla esce dal guanto e si porta verso il basso Al raggiungimento della posizione allineata il braccio di tiro ha eseguito un arco in direzione alto-dietro Il braccio con il guantone è diretto verso il bersaglio la palla si trova esattamente all’ opposto del guanto, le dita sono ancora sopra la palla Il fianco posteriore spinge contro il fianco anteriore, la spalla dietro spinge contro quella davanti La forza deve essere generata intorno all’asse verticale del corpo Il braccio di tiro si piega con un angolo di circa 90 gradi, il gomito deve rimanere al disopra del livello della spalla Il gomito guida il polso disteso all’indietro


Rilascio della palla e proseguimento rilasciare la palla con una “frustata del polso” ed una spinta verso il basso dell’indice e del medio in modo da ottenere La corretta rotazione all’indietro

Rilasciare la palla davanti al corpo un attimo prima di abbassare il braccio trasversalmente al tronco, per accompagnare il tiro Rilasciata la palla, il braccio deve proseguire verso il basso, diagonalmente verso il fianco opposto Il piede di perno si sposta in avanti per lo slancio e si porta parallelo all’altro, in posizione a gambe divaricate Alla fine del tiro il corpo è rivolto frontalmente verso il bersaglio

Il braccio del guanto esegue un azione di “trazione” verso il busto aumentando il momento di rotazione del corpo intorno al proprio asse verticale


Laterale e Sottomano IL TIRO LATERALE Questo tipo di tiro richiede una “frustata” del polso e sottopone il gomito e la spalla a maggiori sforzi, ma diventa utile quando ci si è spostati troppo, sulla destra o sulla sinistra, per raccogliere una rimbalzante o per raccogliere e rilanciare in corsa una palla lenta La palla va rilasciata all’altezza compresa tra la vita e le ginocchia si deve utilizzare soltanto in casi estremi o quando non è possibile fare il tiro sopramano

IL TIRO SOTTOMANO Il tiro sottomano viene utilizzato quando una palla rimbalzante deve essere presa dal terreno e rilanciata immediatamente Il tiro viene fatto con il solo intervento del polso direzionato direttamente verso il bersaglio


interni Rimbalzante di fronte Quando il lanciatore inizia il suo caricamento portarsi nella posizione “Pronto per la Ricezione” Il passaggio dalla posizione di ATTESA a quella PRONTA, deve essere fatta gradualmente in modo da arrivare in posizione proprio all’ultimo momento, quando la palla sta per essere impattata Per rompere l’inerzia e generare un buon “ritmo”, il passaggio da una posizione all’altra deve essere accompagnato da due brevi passi, dove il piede opposto al guanto, leggermente arretrato, passa avanti e poi viene nuovamente superato dall’altro Abbassarsi controllando i movimenti del corpo, tenere il guanto in avanti, gli occhi puntati sulla palla, cercando di decidere se prenderla sul rimbalzo corto o lungo

All’avvicinarsi della palla occorre allargare le gambe per permettere alle ginocchia di piegarsi ed al guantone di posizionarsi sotto di essa

Nel momento precedente la presa le gambe sono ben divaricate, il sedere abbassato, le mani basse in avanti, il guantone è a contatto con il terreno e gli occhi sono puntati sulla palla

Raccogliere la palla con due mani e portarla verso l’ombelico, iniziare con il piede destro il movimento strisciato, con le spalle allineate al bersaglio, impugnarla e tirarla verso il bersaglio


interni Rimbalzante laterale Quando una palla RIMBALZANTE è ad una certa distanza a destra o a sinistra, il primo movimento dalla posizione PRONTA sarà un brevissimo passo laterale, verso dietro, dal lato della palla seguito immediatamente da un PASSO INCROCIATO

Nell’effettuare il passo incrociato si deve rimanere bassi, per un rapido ed esplosivo movimento, sia verso destra che verso sinistra, il passo incrociato deve essere comodo, né troppo lungo, né troppo corto

Nel fare i successivi passi seguire una traiettoria “a banana” che porterà un poco dietro la palla, cosi sarà più facile controllare il corpo per portarlo di fronte alla palla nella fase di presa

Se la distanza dalla palla è breve bisogna fare solo un breve passo laterale senza incrociare i piedi

Quando una palla rimbalzante viene battuta a una certa distanza sul lato della mano nuda e non c’è tempo per arrivare di fronte alla palla, regolare l’ ultimo passo in modo che il piede destro si trovi in avanti mentre con la mano guantata si effettua la presa rovescia, tenendo il guanto bene aperto e il polso girato a rovescio (controguanto o back hand)


esterni Volata di fronte o laterale Il passaggio dalla posizione di ATTESA a quella PRONTA, è simile a quello effettuato dagli interni, occorre però non piegare le ginocchia come un interno perché le probabilità che ci debba alzare per correre sono più alte

Se una battuta è a sinistra o a destra, il modo più rapido per accostarsi alla palla consiste nel fare un RAPIDO PASSO INCROCIATO Come per gli interni, la prima mossa sarà una esplosiva spinta laterale del busto, ruotando sulla punta del piede anteriore e incrociando l’altra gamba Per portarsi dietro ad una volata battuta a sinistra o a destra seguire un percorso a banana le braccia si muovono come per la corsa, il guantone si alza verso la palla solo per effettuare la presa Guardare la palla da sopra il guantone, tenere entrambe le mani in alto e prendere la palla con due mani ogni volta che sia possibile Disporsi il più possibile nella direzione del tiro successivo, fare una presa sicura a due mani aiuta una più rapida effettuazione del tiro


ESERCIZI Principio Metodologico Utilizzare nell’insegnamento dei gesti tecnici, esercitazioni che rispettino i criteri metodologici dell’apprendimento motorio Proporre molti esercizi di breve durata Proporre esercizi di carico coordinativo variabile Variazione dell’esecuzione del movimento Variazioni delle condizioni esterne Esercitazioni con variazioni di ritmo e controllo del tempo Esercitazioni con attrezzi diversi Esecuzione non lateralizzata (destra e sinistra) Proporre esercitazioni sistematiche (dal facile al difficile, dal semplice al complesso)


ESERCIZI

Esercizi di sensibilizzazione con la palla

Lanciare in alto con entrambe le mani palle di varie dimensioni e riprenderle con entrambe le mani Lanciare in alto palle di varie dimensioni con la mano destra e riprenderle con la mano sinistra e viceversa Lanciare in alto palle di varie dimensioni e riprenderle con entrambe le mani dopo un rimbalzo a terra Lanciare contro un muro palle di varie dimensioni e riprenderle con entrambe le mani dopo un rimbalzo a terra Lanciare in alto palle di varie dimensioni e riprenderle con entrambe le mani o con una mano sola dopo aver effettuato azioni motorie (piegamenti, battere le mani ecc.)


ESERCIZI

Esercizi di presa della palla (costruzione del gesto tecnico)

Prendere la palla al volo dopo aver superato un ostacolo

Prendere la palla dopo aver effettuato una capovolta

Prendere la palla in situazione di equilibrio precario (sopra un panchetto)

Prendere la palla voltandosi in reazione ad uno stimolo sonoro

Prendere la palla in posizioni non abituali


ESERCIZI Progressione di Tiro Seduti a gambe incrociate , gomito dentro il guantone, utilizzare solo il polso Seduti a gambe incrociate , gomito dentro il guantone, utilizzare l’avambraccio In ginocchio dalla posizione laterale eseguire la parte finale del tiro In ginocchio eseguire il movimento completo del braccio di tiro In piedi dalla posizione laterale eseguire la parte finale del tiro senza effettuare il passo In piedi eseguire il movimento completo del braccio di tiro In piedi, frontalmente al bersaglio senza effettuare il passo”esercizio ad otto” delle spalle lavorando sulla torsione del busto Su di un piede estendere braccio e gamba di tiro flettendo il busto a 90 gradi effettuare il saltello ed il tiro completo In piedi dalla posizione laterale, braccia in alto, eseguire il passo incrociato contemporaneamente all’oscillazione delle braccia e completare il tiro

Questa serie di esercizi può essere usata come progressione di riscaldamento del braccio per atleti evoluti (Italian Baseball Softball Academy)


ESERCIZI Esercizi di combinazione Prendere la palla al volo dopo aver superato un ostacolo e tirare

Prendere la palla dopo aver effettuato una capovolta e tirare Prendere la palla in situazione di equilibrio precario (sopra un panchetto) e tirare saltando in basso Prendere la palla voltandosi in reazione ad uno stimolo sonoro e tirarla dopo la presa

Prendere la palla in posizioni non abituali e tirare Il tiro può essere effettuato contro il muro, verso un compagno, verso un bersaglio fisso o verso un bersaglio variabile ecc.


ESERCIZI Esercizi tecnici da effettuare da soli od in coppia

Prendere palle rimbalzanti frontali o laterali e tirare al compagno eseguendo i vari tiri conosciuti (sopramano, laterale, sottomano) Prendere palle al volo frontali o laterali e tirare al compagno

Prendere palle rimbalzanti frontali e laterali partendo da posizioni non abituali e tirare al compagno Prendere palle al volo frontali e laterali partendo da posizioni non abituali e tirare al compagno Prendere palle rimbalzanti o al volo frontali e laterali e tirare al compagno reagendo a stimoli sonori o visivi



web lezione 01 presa e tiro