Page 1

Antologia: La Medicina non invasiva. “Dalla cute all’apparato muscolo scheletrico”


Energia applicata a processi terapeutici protocollati Per produrre un processo terapeutico attraverso l’utilizzo di energia bisogna rispettare la dose ottimale indipendentemente dalla modalità. La biostimolazione non avviene per un processo tecnico (continuo, pulsato, Duty Cycle) ma per una quantità di energia ottimale in grado di modificare i tessuti trattati. L’interazione della frequenza è un fattore indispensabile per avere risposte terapeutiche ottimali. È indispensabile scegliere le frequenze e quindi il dispositivo medico, adatto al tipo di patologia e al risultato che si vuole ottenere.

Per poter protocollare l’effetto terapeutico è fondamentale quantificare l’energia assorbita dall’organismo. Immaginiamo il corpo umano come un contenitore di acqua, ed il sisistema energetico, il dispositivo medico scelto, come il rubinetto che regola la somministrazione energetica. L’energia assorbita dall’organismo produce un’azione: •

chimica enzimatica

meccanica indotta dall’innalzamento della temperatura

meccanica specifica

Queste azioni vengono quantificate in Joule.

2


Interazione della frequenza col tessuto Da 10 Hz fino a 1000 Hz Elettrostimolazione Veicolazione Transdermica

Da 16 Hz fino a 20 MHz Onda d’Urto

0,5 MHz Diatermia

1 - 3 MHz Ultrasuono

454 MHz Ipertermia

THz Laserterapia

3


Cos’è la metodica Veicolazione Transdermica Tecarforesi Tecarforesi è veicolazione transdermica associata alla Tecar. Un metodo indolore privo di effetti collaterali. Consente di trasportare transdermicamente principi attivi ad alto peso molecolare negli spazi interstiziali cellulari senza intermediazione del circolo ematico nella prima fase (es. farmaci, prodotti omeopatici, fitofarmaci). Il sistema utilizza come carrier impulsi elettrici a bassa frequenza (elettroporazione). L’onda elettrica di stimolazione viene prodotta da un generatore di corrente costante, in grado di valutare le variazioni della resistenza della pelle in condizioni stabili e riproducibili. Con una opportuna variazione dei parametri elettrici, questa metodica rende possibile la veicolazione di sostanze per via transcutanea, non alterando i tessuti e raggiungendo profondità ottimali.

La metodica Veicolazione Transdermica cambia in modo radicale ed efficace il modo di somministrare principi attivi sia a basso sia ad alto peso molecolare, come acido ialuronico, fibrinolitici ecc.

Penetrazione La principale funzione di “barriera” della cute risiede quasi interamente nello strato corneo. La bassissima permeabilità di tale strato a sostanze idrosolubili è legata alla matrice extracellulare lipidica costituita da ceramidi, colesterolo, acidi grassi a lunga catena in definito rapporto molare, critico e funzionale alla integrità della barriera. La penetrazione di una sostanza applicata sulla cute può avvenire:

attraverso gli annessi ghiandolari (app. pilosebaceo e ghiandole eccrine)

per via transepidermica (percorso intercellulare e/o transcellulare) 4


Veicolazione di principi attivi in gel e in H20 La veicolazione è una modalità non invasiva di somministrazione di farmaci o di sostanze medicamentose per via transdermica, senza utilizzo dell’ago, direttamente nel sito di interesse. La veicolazione transdermica utilizza microimpulsi di corrente per velocizzare l’assorbimento che avviene in pochi minuti. L’effetto benefico sarà rapido e senza creare nessun problema alla texture cutanea, come avviene invece per altre metodiche, ad esempio con il laser che danneggia la cute affinché si rinnovi (il paziente non può rientrare subito nell’attività sociale). La veicolazione transdermica costruita su parametri energetici adeguati, ha la capacità di veicolare principi attivi dapprima nella via extracellulare; successivamente i principi attivi di peso molecolare inferiore possono penetrare all’interno delle cellule stimolate dalla carica energetica, ottenendo performance elevatissime nel tessuto che si va a trattare.

I processi che causano inestetismi avvengono sia all’esterno che all’interno delle cellule e questa metodica consente di agire a 360° senza rinunciare al totale comfort per il paziente.

P.R.P. Plasma Ricco di Piastrine La nuova frontiera della veicolazione transdermica Attualmente sono in corso studi scientifici per la veicolazione di P.R.P., plasma ricco di piastrine. P.R.P. è una biorivitalizzazione nella quale vengono utilizzate sostanze proprie del paziente (autologhe) opportunamente trattate e reinserite nelle aree che si intende ringiovanire: volto, collo, decolleté, dorso delle mani e cuoio capelluto (nei casi di alopecia androgenetica), con risultati davvero importanti. La tecnica usuale per infiltrare P.R.P. si basa su piccole iniezioni fatte a breve distanza l’una dall’altra (circa 1 cm).

Con la veicolazione transdermica si evita l’utilizzo dell’ago raggiungendo lo strato basale dell’epidermide, in particolare le staminali che vengono stimolate da P.R.P. a rinnovare spontaneamente il tessuto cutaneo. 5


Cos’è la metodica Onda d’Urto Pressoria Le onde pressorie viaggiano attraverso i tessuti biologici perdendo una parte della loro energia. Quando l’onda d’urto pressoria interagisce con i tessuti biologici si producono alcuni effetti, ed in particolare: •

effetti meccanici dovuti al movimento di vibrazione delle particelle dei tessuti attraversati dall’onda pressoria.

effetti termici dovuti all’assorbimento di energia da parte del tessuto biologico ed alla riflessione dell’energia. Ad esempio: il passaggio delle onde pressorie attraverso i tessuti “molli” crea un innalzamento della temperatura.

effetti chimici quando l’azione modifica il pH locale del corpo e la permeabilità delle membrane cellulari con conseguenti cambiamenti molecolari.

Effetti Terapeutici Quando un fascio di onde d’urto viene assorbito da un tessuto cede ad esso la propria energia meccanica e termica. Il principale effetto terapeutico quindi è la microvibrazione in profondità, senza generare alcun dolore, in modo che l’ obiettivo (tessuto cartilagineo, osseo, muscolare, tessusto adiposo) venga “nutrito” meglio dal sangue e stimolato meccanicamente. Le onde d’urto pressorie, infatti, sono utilizzate sia in medicina riabilitativa per alleviare le sintomatologie dolorose da tensione muscolo-tendinea che in medicina estetica per combattere gli inestetismi della cellulite (P.E.F.S.).

6


Nello specifico i maggiori effetti terapeutici delle onde d’urto pressorie sono:

Antidolorifici: L’onda d’urto pressoria è largamente utilizzata laddove necessiti un effetto antalgico, ad esempio nelle patologie dell’apparto locomotore. Questo effetto è dovuto all’azione del calore sui tessuti e probabilmente anche ad un’azione diretta delle onde pressorie sulle terminazioni nervose sensitive.

Fibrolitico Le oscillazioni prodotte dalle onde d’urto pressorie nelle particelle dei tessuti biologici modificano le strutture di collagene.

Trofico La vasodilatazione, che segue il rialzo termico, rimuovendo le scorie, permette che ai tessuti giungano sostanze nutritive e ossigeno. Ciò comporta un miglioramento del trofismo dei tessuti con conseguente riparazione dei danni tessutali e rapida risoluzione dei processi infiammatori.

7


Cos’è la metodica Tecar È l’applicazione di un sistema di emissione energetico in radiofrequenza, applicato al corpo umano come metodo curativo, che controlla e quantifica la qualità e la quantità dell’energia accumulata dall’organismo. Tecar pertanto risulta essere anche un dispositivo medico che utilizza l’energia applicata a processi terapeutici protocollati. Premessa: per ottenere questi presupposti con un principio fisico di radiofrequenza endogena dobbiamo dare il ruolo di attore protagonista al corpo umano, in modo che il principio si adatti in tempo reale e rispetti i processi biologici e clinici dell’organismo.

Come funziona Tecar È un generatore che utilizza il principio fisico del condensatore in alta frequenza, crea un campo elettromagnetico tra gli elettrodi attivo e negativo coinvolgendo il corpo umano in una iperattività di movimento attraverso lo spostamento di cariche elettrolitiche presenti nell’organismo. Tutti questi elementi funzionano nel momento in cui i circuiti si chiudono, creando un differenziale elettrico che genererà l’energia e creerà un movimento di cariche pari al numero di impulsi che il generatore emette. Il differenziale elettrico viene misurato come un generatore di tensione. Il corpo umano è un’armatura di seconda specie ed ha delle funzioni di conduttore con resistenze che possono essere superficiali e profonde. Tutto ciò spiega perché vengono interessati tutti quei tessuti che sono frapposti tra l’elettrodo attivo ed il contro-elettrodo obbligandoci di fatto a non tenere in considerazione solo l’impedenza cutanea ma le impedenze che si formano all’interno dell’organismo nei vari tessuti attraversati dall’energia. Pertanto l’unità di misura non può essere soltanto la tensione, ma obbligatoriamente la conduzione elettrica con tutti i parametri di resistenza superficiali e profondi. 8


Se il principio fisico, cioè il generatore, è in grado finalmente di controllare sia la tensione sia la corrente e la resistenza riusciremo a controllare l’effetto termico che non svolge un’azione curativa, ma può essere, qualora ne si perda il controllo, una controindicazione. Tutto ciò determinerà finalmente la possibilità di quantificare l’energia assorbita in Joule per cm2, mettendo in condizione l’operatore sanitario di poter quantificare il dosaggio energetico idoneo da applicare alla cura desiderata, con la selettività tipica della frequenza di emissione, consentendo di protocollare la terapia non più in modo soggettivo, ma oggettivo. Tutto ciò consente tre fattori fondamentali: •

Maggiore efficacia, data dalla dose energetica ottimale

Minori controindicazioni e certezze di risultato, eliminando i sovradosaggi energetici.

Questa tecnologia crea un cambiamento epocale ponendo parametri differenti sull’utilizzo e l’applicazione dei principi fisici di radiofrequenza applicati all’organismo per un processo terapeutico.

9


Cos’è la metodica SIN SIN è un sistema a risonanza elettromagnetica armonica che svolge un’azione sincrona sulla cellula. Le frequenze di emissione ottengono una stimolazione dei processi intercellulari ed extracellulari portando ad un aumento dell’afflusso di sangue nel microcircolo dovuto alla dilatazione della parete arteriolare, un rilassamenteo delle venule e il cedimento degli sfinteri precapillari aumentando il flusso di sangue in capillari fisiologicamente chiusi.

La tipologia e la quantità energetica fornita è tale da poter essere assorbita e sfruttata dall’organismo per ottenere performance elevate su tessuti molli, fibrotici e calcifici.

Come funziona SIN La metodica SIN genera un campo elettromagnetico con frequenze di: 10 Hz - stimolando il potenziale d’azione dei nervi neuro-motori 450.000 Hz - aumentando il movimento di cariche elettrolitiche 3.000.000 Hz - generando pressione che produce micro implosioni di liquidi

Il comportamento selettivo di ogni frequenza emessa garantisce quindi la sinergia di 3 azioni. Azione chimica: prodotta dall’aumento del flusso sanguigno attraverso la maggior conducenza elettrica indotta dai tessuti ricchi di ioni con un conseguente apporto transcutaneo di liquido attraverso un gel idrosolubile. Azione meccanica: fenomeno indotto dalla successione ritmica delle onde di compressione e di espansione di onde acustiche che generano la formazione di microbolle di vuoto. Queste implodendo sotto il carico della pressione esterna, determinano un’onda d’urto responsabile della mobilizzazione degli adipociti e dei tessuti molli fibrotici. Si favorisce così lo smaltimento dei grassi in eccesso senza essere invasivi. Azione energetica: lo spostamento di cariche elettrolitiche, che avviene in sinergia con le azioni descritte qui sopra, permette di biostimolare i tessuti in modo fisiologico dando alle cellule e ai tessuti l’energia di cui hanno bisogno. 10


Metodica innovativa e convalidata che applica un’azione sinergica e simultanea permettendo di aggredire efficacemente la P.E.F.S. e l’adiposità localizzata. La metodica SIN stimola energeticamente i tessuti connettivi coinvolgendo le cellule responsabili della patologia come adipociti, fibroblasti, miofibroblasti, mastociti, macrofagi e matrice extracellulare. Attraverso l’azione della membrana cellulare svolge un’azione primaria nell’interazione tra ambiente extra cellulare e il citoplasma, tra le code lipidiche e le teste fosfatiche.

Le vibrazioni emesse dal sistema hanno un effetto positivo sulla cellula: tali vibrazioni sinergiche, incontrandosi, amplificano il risultato svolgendo un’interazione multipla e completa. L’operatore potrà constatare la sua efficacia attraverso i vari mezzi diagnostici, mentre il paziente verificherà di persona il mutamento del tessuto adiposo e del tessuto cutaneo grazie ad un’azione progressiva e indolore. La risonanza armonica prodotta dalla metodica SIN è un semplice concetto: è come lasciare cadere nello stesso istante due sassi di uguali dimensioni in uno stagno. L’azione coordinata delle due onde si sommerà formando un’onda di ampiezza raddoppiata.

Le iperattività energetiche e sinergiche emesse dalla metodica SIN permettono di ottenere risultati efficaci in modo fisiologico e indolore.

11


Biologia del Laser La radiazione laser, penetrando i tessuti, provoca delle reazioni biochimiche sulla membrana cellulare e all’interno dei mitocondri che inducono diversi effetti tra i quali: •

vasodilatazione, con conseguente aumento del calore locale, aumento delle richieste metaboliche cellulari, stimolazione neuro vegetativa e modificazione della pressione idrostatica intracapillare;

aumento del drenaggio linfatico, aumento dell’efficacia della pompa sodio/potassio, stabilizzazione ionica transmembranica, maggior assorbimento dei liquidi interstiziali; attivazione del microcircolo grazie ad un maggior apporto nutrizionale con riequilibrio del bilancio funzionale;

stimolazione metabolica, accelera il processo di trasformazione dell’ATP in ADP+P+E e del ricambio elettrolitico tra gli ambienti intra ed extra cellulari, aumento della concentrazione di acidi nucleici e di aminoacidi;

lieve modificazione del PH intra ed extra cellulare.

La terapia del dolore è ottenuta grazie all’azione analgesica che viene indotta dall’aumento della soglia di percezione delle terminazioni nervose algotrope e dalla liberazione di endorfine. L’effetto antiflogistico, antiedema, eutrofico e stimolante per il tessuto cellulare è dato dall’aumento del flusso ematico dovuto dalla vasodilatazione capillare ed arteriolare. L’effetto di aumento dell’assorbimento dei liquidi interstiziali con conseguente riduzione di edemi e di attivazione per il ricambio cellulare è dovuto alla modifica della pressione idrostatica intracapillare. L’effetto terapeutico dipende dall’interazione della luce laser con il tessuto biologico interessato ovvero: ogni tipo di laser emette luce ad una determinata lunghezza d’onda che interagisce in modo diverso con i cromofori presenti nel tessuto. Alcuni cromofori sono già presenti nel tessuto (acqua, emoglobina, melanina, proteine, acidi nucleici) mentre altri possono essere invece iniettati, fissandosi sul tessuto per renderlo fotosensibile. La penetrazione della luce laser nel tessuto dipende quindi dalla lunghezza d’onda dell’emissione e dalle caratteristiche ottiche, dalla concentrazione e profondità dei cromofori. 12


Lunghezza d’onda

Tipo di Laser

Proteine Acidi Nucleici

200/500 nm

Eccimeri

Melanine

400/600 nm

Argon

10.000 nm in su

CO2

Tra 600 e 1200 nm

I.R. - YAG - Diodo

Acqua Finestra Terapeutica

Interessante dal punto di vista della profondità di trattamento risulta essere proprio quest’ultima fascia di lunghezze d’onda, la cosiddetta finestra terapeutica. L’acqua qui viene assorbita in una percentuale molto alta e le radiazioni laser penetrano nei tessuti senza alcuna interazione con specifici cromofori. Se ne deduce quindi che il livello di penetrazione del laser dipende molto direttamente dalla lunghezza d’onda d’emissione e dalla potenza del laser.

Profondità e assorbimento Ogni laser emette il proprio raggio ad una ben definita lunghezza d’onda, ed ovviamente ciascun diverso tipo di laser ha la capacità di raggiungere una certa profondità nei tessuti bersaglio. Esperimenti di laboratorio condotti in varie Università hanno indicato un aumento di assorbimento di ossigeno da parte di colture cellulari sottoposte ad irraggiamento con energia Laser di diverse lunghezze d’onda. In particolare, si ha attivazione per due zone dello “spettro delle lunghezze d’onda”: tra i 600 ed i 1200 nm.

Assorbimento e dispersione Dal punto di vista della “Fisica”, il raggio laser attraversando le strutture biologiche interagisce attraverso due meccanismi: l’assorbimento e la dispersione. Infatti, la cellula dei tessuti viventi si presenta come un sistema semitrasparente (una specie di boccia di vetro con un contenuto semiopaco) che trattiene una certa quantità di energia, e che cede l’eccedenza dell’energia che la colpisce in parte per “riflessione” ed in parte per il suo “attraversamento” e cessione verso gli strati sottostanti. 13


Penetrazione ed incidenza Anche se nell’impatto con la cute il raggio laser è perpendicolare (ed i fotoni sono in parallelo), via via che avviene la penetrazione nei tessuti (per effetto della dispersione) la sezione di tessuto irradiata avrà uno sviluppo vagamente conico e reso irregolare dalla diversa densità delle strutture attraversate.

Tipologia di assorbimento: Lunghezza d’onda (nm) 200

300

400

500

600 700

900

1100

1400 10600

810 nm 32%

10%

65%

65%

78%

20%

+

5%

Epidermide

28%

Derma

810 nm: 65 + 21 = 86% dell’energia si ferma in superficie -> DOLORE (nocicettori in superficie)

8%

17%

21%

Sottocute Miofasciale

= 86% energia in superficie

Lunghezza d’onda (nm) 200

300

400

500

600 700

900

1100

1400 10600

975 nm 32%

10%

45%

65%

78%

20%

Epidermide

28%

+ 5% 21%

Derma

975 nm: 45 + 17 = 62% dell’energia si ferma in superficie -> agisce a livello della melanina

8%

17%

Sottocute Miofasciale

= 62% energia in superficie

Lunghezza d’onda (nm) 200

300

400

500

600 700

900

1100

1400 10600

1064 nm 32%

10%

65%

78%

20%

28%

65%

Epidermide

+ 5% 21%

17%

Derma

8%

Sottocute

= 55% energia in profondità

14

Miofasciale

1064 nm: 28 + 17 = 45% dell’energia si ferma in superficie -> 55% arriva in profondità PATOLOGIE CRONICHE


Questo grafici permettono di osservare che all’aumentare della lunghezza d’onda non è strettamente correlato un aumento del livello di assorbimento da parte dei tessuti. Come è possibile osservare, la maggior parte dell’energia assorbita si ferma nei primi strati cutanei (epidermide e derma). Un fattore estremamente importante sono i cromofori, ovvero le particelle che assorbono le radiazioni luminose e che rendono il laser uno strumento a elevata selettività e precisione per la cura della patologia. A parità di energia somministrata, le differenze di applicazione in virtù della lunghezza d’onda, determineranno l’interazione con i cromofori presenti. La lunghezza d’onda di 810 nm è assorbita prevalentemente dalla melanina, invece i 975 nm e 1064 nm vengono riconosciuti prevalentemente dall’emoglobina. A parità di energia assorbita dai tessuti e di profondità, l’interazione delle lunghezze d’onda determinerà risposte terapeutiche specifiche differenti tra loro.

La biostimolazione La biostimolazione è una interazione che si verifica a livello molecolare nelle cellule dei tessuti, modificando e condizionando lo stato intracellulare e le risposte extracellulari che si verificano durante gli stadi infiammatori, al fine di ottenere l’espressione più rapida del potenziale fisiologico di guarigione delle ferite, il tutto finalizzato al ripristino morfofunzionale di un organo. Il termine è stato introdotto in medicina con la scoperta delle proprietà dei laser di migliorare gli esiti delle patologie e delle guarigioni. Questi laser, per distinguerli da quelli con capacità chirurgiche (di taglio, coagulazione..), sono definiti laser terapeutici. Il termine non è mai stato introdotto nei dizionari, ma viene sempre più utilizzato nel linguaggio corrente. L’uso del termine nasce da un’attenzione della medicina verso una chirurgia biologicamente guidata, dove gli ausili tecnologici, l’impiego dei biomateriali sono un mezzo per influenzare i processi fisiologici in modo da ottenere delle guarigioni più rapide, stimolando i processi rigenerativi dei tessuti. Per esempio in chirurgia stomatologica è importante la scelta di metodiche che permettano di contenere le perdite di tessuto, soprattutto osseo, guidando i processi rigenerativi dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo, per migliorare le riabilitazioni orali dal punto di vista funzionale ed estetico. L’insieme di queste tecniche può essere definito con il termine di “biostimolazione”. 15


Il tessuto connettivo Questa sezione è stata introdotta in quanto l’azione terapeutica del laser è indirizzata al connettivo. Il laser è uno strumento altamente selettivo. La luce laser permette di stimolare componenti fondamentali della matrice extracellulare come glucosammina solfato, condroitin solfato, e polisaccaridi ad alto peso molecolare (glicosamminoglicani). Per quanto riguarda il condroitin solfato evidenze sperimentali dimostrano la sua attività condroprotettiva (stimolazione della sintesi dei proteoglicani, inibizione dell’attività collagenolitica, inibizione degli effetti dell’IL-1 sulla sintesi di proteoglicani e collagene, riduzione dell’apoptosi condrocitaria). La stimolazione del condroitin solfato permette di arrestare la progressione del danno strutturale. Per Tessuto Connettivo si definisce un tipo di tessuto di origine mesodermica che fornisce il supporto strutturale e metabolico di organi e altri tessuti all’interno dell’organismo. Connettivo maturo si classifica in: • Connettivo Propriamente Detto. • Connettivo Specializzato (Cartilagine Ossa Sangue)

Funzione dei tessuti connettivi Supporto strutturale e metabolico per altri tessuti ed organi in tutto il corpo: • Portano i vasi, mediano lo scambio di nutrienti e metaboliti • Negli organi sono il materiale di rivestimento • Supporto per la pelle ed i tendini • Impalcatura dello scheletro • Riserva di grasso • Difesa immunologica • Riparazione dei tessuti

16


Composizione dei tessuti connettivi Tutti i tessuti connettivi sono formati da due principali costituenti: • Cellule:

Fibroblasti, Miofibroblasti, Adipociti, Mastociti, Macrofagi Tissutali, Globuli Bianchi • Matrice Extra Cellulare:

costituita da Sostanza Fondamentale in cui sono disciolte varie tipi di fibre e di glicoproteine strutturali La proporzione di ciascuna componente varia a seconda del tipo di tessuto connettivo considerato.

Cellule del connettivo Le cellule del tessuto connettivo possono essere divisi in tre tipi: • Cellule responsabili della sintesi e mantenimento matrice extra cellulare • Cellule responsabili dell’accumulo e del metabolismo del grasso • Cellule con funzioni difensive e immunitarie

Matrice Extra Cellulare • Sostanza Fondamentale:

Gel semifluido, amorfo e trasparente composto da Glicosaminoglicani (Acido Ialuronico e Proteoglicani) • Fibre:

Molecole che forniscono resistenza alla trazione ed elasticità: Collagene, Fibre Reticolari, Elastina. • Glicoproteine Strutturali:

Molecole composte da catene proteiche legate a polisaccaridi ramificati, ruolo non completamente chiarito: Fibrillina, Fibronectina, Laminina, Entactina, Tenascina.

Cellule del connettivo • Fibroblasti • Cellule di Sostegno • Macrofagi • Cellule del Plasma • Adipociti • Cartilagine • Osso • Sangue

17


Cos’è la metodica Laser High Dose Entrare nel programma di Laser Terapia High Dose significa affidarsi ad una gamma di prodotti tra i più affidabili al mondo e sentirsi perfettamente a proprio agio. Il simbolo che caratterizza in modo indelebile la tecnologia Winform, rappresentando la miglior innovazione al mondo, è la creazione e lo sviluppo del metodo di trasferire alto dosaggio energetico in tempi brevi su ampie superfici al corpo umano.

Qualità e Precisione La gamma dei prodotti sviluppati nasce con un’ambizione: dare ogni giorno il meglio. Qualità e precisione si riflettono in ogni dettaglio, il valore di questi prodotti è scoprire, giorno dopo giorno, come ogni lunghezza d’onda venga emessa per ottenere il massimo della soddisfazione in funzione del massimo risultato.

Tecnologia La qualità dei laser è l’applicazione di un concetto: somministrare alte dosi di energia in unità di tempo brevi,controllando in modo efficace l’effetto termico in funzione delle modificazioni dei tessuti attraversati. Laser High Dose: l’energia dei laser è erogata da un’unica sorgente convogliata in fibra ottica liquida, ciò garantisce un’altissima brillantezza ed uniformità della luce, somministrando al tessuto un adeguato picco terapeutico. L’energia erogata e somministrata al secondo al tessuto varia a seconda dei dispositivi coprendo superfici di diametro da 8 mm fino a 40 mm con zoom per mantenere focalizzazione e brillantezza ad ogni diametro.

18


Laser High Dose: le modalità di erogazione dell’energia sono: in continuo, modulato o in Duty Cycle (ultrapulsato). Il Duty Cycle (ultrapulsato) è la modalità di erogazione dell’energia che ha il più alto effetto di biostimolazione tissutale rispettando i tessuti e controllando gli effetti termici prodotti. Laser High Dose: i laser Winform utilizzano energie con lunghezze d’onda all’interno della finestra terapeutica che va da 810 a 1064 nm. Gli assorbimenti sono determinati dalla lunghezza d’onda che interagisce in modo diverso con i cromofori presenti nel tessuto (acqua, emoglobina, melanina, proteine, acidi nucleici). Laser High Dose: l’alto trasferimento energetico in unità di tempo molto brevi su superfici corporee ampie, aumenta in modo importante gli effetti terapeutici e biologici apportati al tessuto; provocando non solo reazioni biochimiche sulla membrana cellulare ma anche all’interno dei mitocondri, inducendo vari effetti: dilatazione, aumento del drenaggio linfatico, stimolazione metabolica, lieve modificazione del pH intra ed extra cellulare, antiflogistico, antiedema con aumento dell’assorbimento dei liquidi interstiziali, ma anche effetti fotomeccanici di mobilizzazione di cariche elettrolitiche all’interno del tessuto biologico. La laser terapia è un trattamento efficace per la sua capacità di migliorare il mantenimento o il ripristino dei sistemi biologici a condizioni adeguate di omeostasi e per la sua capacità di avviare o ampliare sistemi di rigenerazione propri del corpo. Lesioni o altre malattie croniche possono avere un effetto deleterio sui sistemi cellulari e di conseguenza compromettere la capacità delle cellule funzionare regolarmente o per effettuare riparazioni, dove il tessuto è stato danneggiato. Quando le membrane cellulari sono state danneggiate, la terapia laser aumenta il movimento di ioni e altre particelle attraverso la membrana cellulare. Quindi ha un effetto positivo sulla capacità della cellula di mantenere o ripristinare il corretto funzionamento, la manutenzione di sistemi enzimatici della cellula e ristabilire il giusto equilibrio di proteine, carboidrati o ioni per permettere alla cellula di funzionare normalmente.

19


La Cute La nostra pelle è un mezzo di comunicazione perché è ciò che gli altri vedono di noi stessi e ciò che noi vediamo degli altri. Oltre a ciò è anche l’organo più esteso del corpo umano: nell’adulto ha una superficie media di circa 1,8 m2 e, a differenza di come si è soliti pensare, è un insieme dinamico che ricopre il corpo, lo separa e lo protegge dall’ambiente esterno. Vie di Penetrazione

peli

ghiandola sebacea strato corneo

3 1

2

poro sudoriparo

epidermide

capillari derma terminazione nervosa

tessuto sottocutaneo

arteriole grasso collagene fibroblasti

nervo follicolo pilifero

dotto ghiandola sudoripara ecrina ghiandole sudoripare eccrine

Lo strato più esterno della pelle, l’epidermide, è caratterizzato da pieghe, solchi e rilievi e il loro disegno varia a seconda di diversi fattori come l’elasticità, la disposizione degli annessi cutanei e, nelle mani e nei piedi, le impronte digitali distinguono ognuno di noi. L’epidermide più esterna è formata per la maggior parte da cheratinociti, cellule dotate di particolare resistenza agli insulti meccanici e con permeabilità molto selettiva nei confronti di sostanze esogene. L’epidermide presenta i melanociti, contenenti la melanina che ci protegge dai raggi solari. Intimamente connesso all’epidermide si trova il derma, che ne costituisce il sostegno meccanico e il substrato per gli scambi metabolici, irrorato da vasi sanguigni e linfatici. Il derma è costituito da fibroblasti, fibre di collagene, fibre elastiche e sostanza fondamentale, ovvero i mattoni che sostengono l’architettura della cute: qui si va ad agire principalmente per migliorare il sostegno e mantenere la cute giovane. 20


Perchè la cute invecchia? La cute invecchia perché i “mattoni” di collagene ed elastina si riducono e la TEWL aumenta notevolmente. Il derma è uno strato molto elastico, resistente alla trazione che va protetto, difeso e nutrito per allontanare la comparsa dei segni del tempo. La sostanza fondamentale è un gel amorfo che contiene soprattutto acqua; i glicosamminoglicani disciolti, fra cui l’acido ialuronico, assemblano le fibre di collagene ed elastiche: da qui si evince che un’idratazione ottimale è fondamentale. I cosiddetti annessi cutanei, i peli e le ghiandole, hanno la fondamentale funzione di termoregolazione e permettono la secrezione di sostanze dall’interno del corpo verso l’esterno: senza di loro questo passaggio sarebbe minimo in quanto la cute è un organo impermeabile. L’ipoderma è il tessuto interposto tra il derma e l’apparato muscolare, formato da adipociti, cellule rotondeggianti che isolano gli strati più profondi e ammortizzano da insulti esterni. La cute non può essere considerata come un semplice rivestimento, ma un organo vero e proprio con dei compiti indispensabili: è un organo sensitivo che sostiene, protegge e mantiene costante la temperatura corporea.

Per tutti questi motivi è importante rispettare la pelle e preservarla il più possibile, utilizzando metodiche che la nutrano in modo non invasivo.

21


Documentazione Scientifica.

22


23


Caso clinico di terapia per distrazione del muscolo tibiale anteriore. Il giocatore A.P., 27 anni, giocatore di pallacanestro, lamenta dolore alla faccia anterolaterale della gamba sinistra, in seguito a un veloce movimento di cambio di direzione eseguito durante la partita di campionato regolare del giugno 2012. Giunge all’attenzione del personale dello Studio Professionale il giorno successivo: all’ispezione appaiono evidenti rossore e tumefazione della parte riferibile al muscolo tibiale anteriore sinistro. Per conforto diagnostico, si consiglia all’atleta di sottoporsi a ecografia eseguita in data data 4 Giugno 2012. Si sottopone A.P. a sei sedute di trattamento strumentale con TECAR SIN seguendo il protocollo, con cadenza trisettimanale. In fase acuta si è scelto il programma P1 al 20% di potenza usando Demusco Gel. Si è applicato lo strumento su due punti prossimali e su due distali la lesione per la durata di quattro minuti per punto. La geometria di posizionamento di manipolo e piastra neutra è stata rigidamente rispettata in modo che la lesione riscontrata non si trovasse tra i due elementi. Sulla zona di lesione è stato poi eseguito per 4 minuti il programma P1, potenza 20% e fitofarmaco EDTA 10% per facilitare l’assorbimento dell’ematoma. Dopo il terzo trattamento si è cambiata la modalità di applicazione scegliendo il programma P1 con potenza 60% e Demusco Gel con manipolo in movimento su tutto il ventre del tibiale anteriore sinistro, quindi sulla fascia plantare e tricipite surale, infine sugli ischiocrurali, per la durata di 12 minuti per segmento. Al termine dei sei trattamenti previsti, si reinvia A.P. per valutazione ecografica post-intervento riabilitativo in data 6 Luglio 2012.

24


Prima del trattamento con TECAR SIN: Distrazione 2°-3° grado tibiale anteriore caviglia destra

Dopo il trattamento con TECAR SIN: Buona cicatrizzazione della lesione descritta con netta risoluzione di edema interfibrillare

In seguito al trattamento riabilitativo, A.P. è tornato ad allenarsi a 30 giorni dall’infortunio, tornando in campo per la partita ufficiale a 45 gg dalla data dell’infortunio. 25


La soluzione agli inestetismi della cellulite TECAR SIN è la metodica innovativa per la cura della cellulite: consente di riattivare i normali processi fisiologici del metabolismo tissutale, trasferendo energia biocompatibile senza proiezione di energia radiante all’esterno, con conseguente rivascolarizzazione delle aree danneggiate e ripristino del normale metabolismo. TECAR SIN ha dimostrato, attraverso la valutazione ecografica, che va a destrutturare le fibre di collagene alterate responsabili dell’incapsulamento degli adipociti, con conseguente perdita di adesioni con la fascia muscolare al fine di facilitare il rimodellamento della struttura del tessuto determinando la scomparsa dei noduli ed il ripristino della restitutio ad integrum. TECAR SIN con la sua azione biostimolante è in grado di interagire a livello molecolare nelle cellule dei tessuti, modificando e condizionando lo stato intercellulare e le risposte extracellulari con ripristino morfofunzionale dei tessuti; in particolare a livello del tessuto connettivo, stimola i fibroblasti a sintetizzare fibre collagene tipo 1 morfologicamente e funzionalmente idoneo e induce sugli adipociti il ripristino di un adeguato metabolismo del grasso.

Età

Grado

Circonferenza Trocanterica Pre trattamento

Circonferenza Trocanterica Post trattamento

Circonferenza Piega Glutea Pre trattamento

Circonferenza Piega Glutea Post trattamento

Circonferenza Cavo Popliteo Pre trattamento

29

II

103

98

59

57,5

43,5

42

34

I

90

88

55

52,5

40,5

39

43

II

98

90

56

50

37

35

43

II

94

85

58

50

41

38

45

III

100

90

61,5

56,5

51

48,5

46

III

110

101

63

60

49

40

46

III

105

100

63

60,5

50

47,5

46

III

101

105,7

59,5

54,5

44

43

47

IV

120

110

67

60

47,5

45

54

IV

62

61,5

53,5

53

40

39,4

Risultati delle misurazioni della circonferenza pre e post trattamento

26

Circonferenza Cavo Popliteo Post trattamento


Ecografia: riduzione della iperecogenicità e dello spessore del tessuto adiposo sottocutaneo nella stessa paziente dopo trattamento: a) pre-trattamento b) post-trattamento

Miglioramento della elasticità e della compattezza cutanea

A) prima del trattamento

B) dopo il trattamento

Per ulteriori informazioni: Efficacia e tollerabilità della risonanza elettromagnetica armonica. Studio preliminare con sistema non invasivo per il trattamento della P.E.F.S. M.C. Fortuna, V. Garelli, C. Maxia, A. Iorio, M. Gerardi, F. Di Gregorio, A. Rossi Università La Sapienza di Roma, Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma. Hi.Tech Dermo 2012

27


La risposta vincente Distrazione tibiale

Prima del trattamento: Distrazione 2째-3째 grado tibiale anteriore caviglia destra

Dopo il trattamento: Buona cicatrizzazione della lesione descritta con netta risoluzione di edema interfibrillare 28


La risposta vincente Cisti di Backer

Prima del trattamento: Cisti di Backer

Dopo il trattamento: Netta riduzione di dimensione con trasformazione progressiva di essudato con iniziali fenomeni cicatriziali retrattivi.

29


La risposta vincente Condropatia

Prima del trattamento: Condropatia di 2째 grado con artrosinovite

Dopo il trattamento: Netta riduzione di versamento sinoviale

30


La risposta vincente Entesite

Prima del trattamento: Entesite distale in distrazione di 1° grado dell’estensore radiale.

Dopo il trattamento: Buona cicatrizzazione

31


La risposta vincente Lesione gastrocnemio interno

Prima del trattamento: Calcio femminile, anni 16. Lesione gastrocnemio interno gamba destra.

Dopo il trattamento: Ottima risoluzione cicatriziale di giunzione miotendinea distale di gastrocnemio interno di 2째-3째 grado con residuo modesto scollamento essudatizio di fascia. 32


La risposta vincente Distrazione di 1째 - 2째 grado

Prima del trattamento: Distrazione di 1째-2째 grado.

Dopo il trattamento: Ottima cicatrizzazione di lesione.

33


La risposta vincente Trattamento rughe perioculari Le rughe maggiormente responsive sono quelle perioculari, seguite da quelle nasolabiali e della fronte. Il follow-up dopo 5 mesi ha evidenziato il mantenimento dei risultati ottenuti.

Prima del trattamento: segni evidenti di foto e crono-invecchiamento, le rughe sono presenti anche a riposo.

Dopo il trattamento: evidente un ripristino del volume cutaneo e delle strutture profonde, il colorito cutaneo è più uniforme.

Follow up 5 mesi: il ciclo di trattamento è concluso da 5 mesi e le rughe non sono ricomparse. La cute ha mantenuto l’aspetto uniforme, luminoso e idratato. La radiofrequenza permette di mantenere i risultati ottenuti perché stimola il tessuto a produrre collagene.

34


La risposta vincente Trattamento rughe perioculari Le rughe maggiormente responsive sono quelle perioculari, seguite da quelle nasolabiali e della fronte. Il follow-up dopo 5 mesi ha evidenziato il mantenimento dei risultati ottenuti.

Prima del trattamento: evidenti rughe allungate e abbastanza profonde, evidenti anche i solchi meno profondi presenti persino a riposo.

Dopo il trattamento: riduzione dell’ampiezza e della profondità di rughe e solchi, la cute è idratata e levigata, di qualità migliore.

Follow-up 5 mesi: i risultati ottenuti sono mantenuti: né rughe né solchi si sono ripresentati nonostante il trattamento sia concluso da 5 mesi. La radiofrequenza ha innescato meccanismi di produzione di ialuronico e collagene che mantengono la cute idratata ed elastica.

35


La risposta vincente Trattamento melasma e discromia I risultati osservati nella ricerca mostrano in molti casi una buona attenuazione fino alla scomparsa delle lesioni ipercromiche rispetto a quelle iniziali. Il follow-up condotto a 1, 6 e 12 mesi ha mostrato la persistenza dei risultati ottenuti.

36

Prima del trattamento: Discromia profonda molto evidente a livello della regione malare destra.

Dopo 4 sedute: la discromia non è più evidente, da apprezzare come la scomparsa della macchia non ha inciso sulla naturale texture cutanea: il trattamento è altamente specifico.

Prima del trattamento: Discromia profonda del volto nell’area della fronte. Le macchie sono distribuite in modo irregolare, senza un contorno netto.

Dopo 5 sedute: la discromia è scomparsa completamente, senza lasciare segni: la metodica permette di schiarire la macchia e di inibirne la nuova formazione a trattamento. Il tessuto cutaneo adiacente alla macchia non ha subito danni (la metodica non è invasiva e priva di collaterali).


La risposta vincente Trattamento smagliature A partire dalle prime sedute si può osservare un progressivo e costante miglioramento delle lesioni, con notevole diminuzione della componente eritematosa e riduzione delle dimensioni e della profondità delle singole lesioni. Al termine del trattamento (15 sedute) il miglioramento è stato ben visibile ed in molti casi risolutivo. Il follow-up a 2 mesi ha evidenziato il mantenimento dei risultati ottenuti.

Prima del trattamento: numerose smagliature rosse dell’addome, la fase eritematosa indica che è possibile agire con successo.

Dopo 15 sedute: le smagliature dell’addome sono diminuite man mano fino a sparire completamente, depressioni e rilievi non si percepiscono al tatto, il risultato è naturale.

37


la risposta vincente Trattamento acne

Prima del trattamento: presente uno stato infiammatorio che causa un evidente eritema. Presenti papule e pustole.

Dopo 5 sedute: L’infiammazione e l’eritema sono notevolmente diminuite, il trattamento ha un’ottima azione antisettica e seboregolatrice. La cute ha un aspetto piÚ sano e idratato.

38


La risposta vincente trattamento alopecia androgenetica

Prima del trattamento: evidente un complessivo sfoltimento della massa capillare e una progressiva miniaturizzazione. La cute è evidentemente meno irrorata.

Dopo 6 mesi: significativo miglioramento e aumento del diametro capillare. La cute è evidentemente più rosacea e sana.

Prima del trattamento: alopecia androgenetica in una donna; diradamento e indebolimento nell’area del vertice che tende ad estendersi. La cute poco irrorata porta il follicolo pilifero all’indebolimento.

Dopo 6 mesi: aumento medio della densità capillare e significativo miglioramento della qualità del capello (spessore e colore), la ricrescita pilifera è stata stimolata, migliore anche la vascolarizzazione.

39


Gli studi effettuati in collaborazione con università, enti ospedalieri e studi medici comprovano TECAR CRV come sistema vincente nei trattamenti di dermatologia estetica quali:

Viso

Corpo

Lifting viso

Cellulite

Macchie cutanee

Tonificazione muscolare

Ringiovanimento

Adiposità localizzata

Rivitalizzazione cutanea

Ringiovanimento

Contorno occhi

Tonificazione seno

Zigomi

Inestetismi cutanei

Labbra

Culottes de Cheval

Collo Alopecia androgenetica

Interpretazione Matematica Nel grafico sono stati analizzati i dati scaturiti dalla sperimentazione clinica del sistema TECAR CRV nel trattamento delle rughe del volto, secondo linee di tendenza logaritmica per interpretare in base ad un modello matematico l’andamento crescente e la stabilità nel tempo dei risultati osservati. Emerge come dato evidente che l’effetto della biostimolazione TECAR CRV (linea tratteggiata rossa), pur avendo una fase iniziale di lento avvio (asse delle x), determina con il passare delle settimane una crescita migliorativa in termini di efficacia (asse delle y), mantenendo i risultati oltre sei mesi dall’ultimo trattamento. (Dati completi fornibili a richiesta)

Efficacia

10

Log. BOTOX

8

Log. FILLER 6

4

2

0

-2 1ª

11ª

13ª

15ª

17ª

19ª

21ª

23ª

25ª

Settimane

TECAR CRV raggiunge e mantiene il massimo confort al paziente grazie al sistema di impedenziometria che controlla, adatta e rende stabile il segnale energetico. È concepita per adattarsi in tempo reale alle modificazioni dei tessuti attraversati. 40


La risposta vincente Trattamento cellulite edematosa e fibrotica

Prima del trattamento: cellulite edematosa con ristagno dei liquidi; il tessuto ipotonico ha un aspetto gonfio e spugnoso.

Dopo il trattamento: i liquidi in eccesso sono stati eliminati, il tessuto è visibilmente più sano e compatto. Il grasso in eccesso è scomparso.

Prima del trattamento: Cellulite fibrotica; i noduli fibrosi cominciano ad essere evidenti, come l’aspetto a buccia d’arancia. Il derma di sostegno ha perso elasticità.

Dopo il trattamento: i noduli sono notevolmente diminuiti e l’aspetto della cute è più compatto grazie alla mobilizzazione e smaltimento dei grassi in eccesso. Il tessuto ha ritrovato l’elasticità.

41


Pubblicazioni Scientifiche S. Colaiuda, C. Capogrossi, M.C. Fortuna, F. Colaiuda, A. Rossi “Trattamento non invasivo del melasma - Utilizzo di un sistema di veicolazione transdermica a rilascio rapido” Pubblicato su: Hi.Tech Dermo 2/2010 Relazione presso: XXXI Congresso Nazionale SIME, Roma 7-8-9 maggio 2010 S. Colaiuda, C. Capogrossi “Trattamento non invasivo delle iperpigmentazioni con sistema Endosit” Relazione presso: 12° Congresso Int. di Medicina Estetica, Milano 14-16 ottobre 2010 S. Colaiuda, C. Capogrossi, M.C. Fortuna, F. Colaiuda, A. Rossi “Trattamento non invasivo del melasma con sistema di veicolazione transdermica a rilascio rapido” Relazione presso: Congresso “Acne Day”, Milano 22-23 ottobre 2010 A. Rossi, M.C. Fortuna, A. Iorio, E. Scali, P. Greco, F. Colaiuda, D. Bianchini UOC di Dermatologia, Sapienza Università di Roma “Trattamento dell’acne mediante utilizzo di radiofrequenza e veicolazione transdermica di un fitocomplesso”


Pubblicazioni Scientifiche Dott.ssa M.C. Fortuna, Dott. A. Rossi “Trattamento non invasivo delle rughe del volto con sistema di veicolazione transdermica a rilascio rapido” Relazione presso: XXXII Congresso Nazionale SIME, Roma 6-7-8 maggio 2011 A. Rossi, M.C. Fortuna, A. Iorio, E. Scali “Trattamento non invasivo delle rughe del volto con sistema di veicolazione transdermica a rilascio rapido” A.Rossi, F. Colaiuda, M.C. Fortuna, P. Greco, E. Scali, A. Iorio, Università degli Studi di Roma “La Sapienza” Dip. di malattie cutanee e veneree e chirurgia plastica ricostruttiva Dir. Stefano Calvieri “Trattamento non invasivo delle striae rubrae - Sistema di veicolazione transdermica a rilascio rapido” Pubblicato su: Hi.Tech Dermo 5/2012 A. Rossi, M.C. Fortuna, F. Colaiuda, E. Scali, P. Greco, A. Iorio, V. D. Mandel, V. Garelli Università degli Studi di Roma “La Sapienza” Dip. di malattie cutanee e veneree e chirurgia plastica ricostruttiva Dir. Stefano Calvieri “Trattamento non invasivo delle rughe del volto - Sistema di veicolazione transdermica a rilascio rapido” Pubblicato su: Hi.Tech Dermo 6/2012


3 CHRONIC Sport è un dispositivo laser che utilizza la tecnologia Ultra Pulse per gestire le alte dosi energetiche che vengono assorbite dai tessuti attraversati.

Le 3 lunghezze d’onda di emissione 810 nm, 975 nm e 1064 nm garantiscono il miglior effetto grazie all’interazione con più cromofori, quali: acqua, emoglobina, melanina, proteine.

3 CHRONIC Sport stimola reazioni biochimiche sulla membrana cellulare, ottenendo: vasodilatazione, stimolazione metabolica, neurovegetativa e pressione idrostatica intracapillare, drenaggio linfatico, stimolazione pompa sodio/potassio, stabilizzazione ionica transmembranica, attivazione del microcircolo e riequilibrio funzionale: stimolazione metabolica, accelera il processo di trasformazione ATP in ADP+P+E, ricambio elettrolitico intra ed extra cellulare.

Gli effetti terapeutici principali ottenuti con 3 CHRONIC Sport sono: antinfiammatorio, antalgico, antiedemigeno e biostimolante.

L’alta profondità di penetrazione e l’alta dose energetica portata ai tessuti fa di 3 CHRONIC Sport il sistema più performante per le patologie come: radicoliti (ernia ecc.), infiammazioni tendinee, artrosi, artrite. I processi terapeutici sono protocollati e garantiscono la corretta somministrazione energetica.

3 lunghezze d’onda

44


45


2 CRONIC Sport è il sistema che unisce due mondi al servizio del risultato. La capacità di imprimere contemporaneamente due specifiche lunghezze d’onda le quali vengono assorbite prevalentemente dell’emoglobina.

“810 nm per un’altissima performance nella riduzione della sintomatologia del dolore. Il 1064 nm è l’eccellenza nella biostimolazione dei tessuti, velocizza l’attività di recupero funzionale.” La sorgente YAG pulsata eroga 22.000 mJ al secondo trasferendo ad oltre 5 cm di profondità energia in grado di ottenere l’effetto terapeutico. Il manipolo zoom consente di personalizzare l’area di trattamento focalizzando le energie a vari diametri coprendo superfici da 5 cm² a 13 cm² con 4 step. Il sistema consente di spostare le fibre ottiche mantenendo a fuoco il raggio. Semplice da utilizzare grazie al display grafico touch screen da 5,7 pollici, con possibilità di personalizzare i trattamenti e costruire una banca dati propria.

2 lunghezze d’onda

46


47


YAG Therapy One è il sistema più performante con una risposta controllata in temperatura “semifredda”. La sua lunghezza d’onda 1064 nm rientra nella finestra terapeutica ed ottiene un riconoscimento con i cromofori presenti nel tessuto, prevalentemente di emoglobina con un assorbimento in profondità definito a scattering.

“Ideale per un’attività di recupero funzionale, eccellente sull’infiammazione cronica ed acuta e nella sintomatologia dolorosa.” La sorgente YAG pulsata eroga 12.000 mJ al secondo trasferendo ad oltre 5 cm di profondità energia in grado di sviluppare l’effetto terapeutico. Utilizza tecnologia ad alta resa energetica con la massima brillantezza. Il Manipolo Zoom consente di personalizzare l’area di trattamento focalizzando le energie a vari diametri coprendo superfici da 5 cm² a 13 cm² con 4 step. Il sistema consente di spostare le fibre ottiche mantenendo a fuoco il raggio.

1 lunghezza d’onda

48


49


Winform da anni risponde con successo alle esigenze dei professionisti con una gamma di prodotti palmari professionali caratterizzati per la loro unicità che rispondono al desiderio di dimensione, leggerezza, maneggevolezza e funzionalità e sono in grado di amplificare le risorse del professionista.

Compatto e portatile YAG Therapy Palm ha un design accattivante, dimensioni e compattezza rendono questo prodotto unico, rappresentando un nuovo orizzonte nella terapia laser ad alto dosaggio. Di facilissimo trasporto grazie alla pratica valigia in dotazione. Un fedele compagno per chi nella sua attività, ha la necessità di viaggiare e non vuole compromessi di performance e sicurezza. L’eccellenza raggiunta nella terapia del dolore ed infiammatoria rendono questo laser palmare indispensabile.

La sorgente YAG con lunghezza d’onda di 1064 nm eroga 8.000 mJ su una superficie di 2 cm2 al secondo trasferendo ad oltre 3 cm di profondità energia in grado di sviluppare l’effetto terapeutico. L’energia dei laser YAG Therapy è erogata da un’unica sorgente convogliata in fibra ottica liquida, ciò garantisce un’altissima brillantezza ed uniformità della luce, somministrando al tessuto un adeguato picco terapeutico. Le modalità di erogazione dell’energia sono: in continuo, modulato o in Duty Cycle (ultrapulsato). Il Duty Cycle è la modalità di erogazione dell’energia che ha il più alto effetto di biostimolazione tissutale rispettando i tessuti e controllando gli effetti termici prodotti. Consente di gestire l’energia, dando un tempo di latenza alla cellula in modo da raffreddarsi, un effetto fotomeccanico alle alte frequenze, ottenendo la miglior biostimolazione del tessuto.

50


È il primo dispositivo energetico al mondo in grado di controllare, gestire e quantificare la radiofrequenza, la veicolazione transdermica e l’onda d’urto in sinergia applicandole al processo curativo sull’organismo.

TECAR SIN congloba più strumenti in un unico dispositivo medico dandoti la possibilità di ottimizzare gli effetti energetici, nutrizionali e meccanici. TECAR SIN è la tecnologia per ottenere la migliore performance al costo minore. TECAR SIN è un dispositivo diagnostico e terapeutico in grado di contrastare con notevole efficacia la degradazione delle macromolecole, ottimizzando lo stimolo al metabolismo cellulare sia ANA/CATA.

TECAR SIN consente all’operatore di distinguere o associare radiofrequenza endogena, veicolazione transdermica e la risonanza elettromagnetica armonica. Il sistema visualizza e memorizza i dati rilevati da inserirsi in cartella clinica.

Manipolo ergonomico TECAR SIN

Tecar

Veicolazione Transdermica

Onda d’Urto 52


53


TECAR CRV Disponibile da 200 W e 100 W

TECAR CRV è il primo dispositivo energetico al mondo in grado di controllare, gestire e quantificare la radiofrequenza applicandola al processo curativo sull’organismo.

Utilizza il principio fisico del condensatore con controllo e misurazione della tensione, corrente e resistenza, quantificando l’energia in Joule per cm2 assorbita dal tessuto consentendo all’operatore di protocollare le terapie.

L’esigenza medica di curare attraverso un principio fisico necessita la quantificazione del trattamento, rendendolo nel tempo riproducibile statisticamente.

Il sistema visualizza e memorizza i dati rilevati da inserirsi in cartella clinica.

L’operatore può scegliere le modalità operative per i tessuti superficiali/profondi e per veicolare per via intra ed extracellulare principi attivi.

I manipoli ergonomici utilizzano acciaio AISI biocompatibile e sterilizzabile per il trattamento nei diametri di 30 e 60 mm come superficie di erogazione, mentre il manipolo valutativo W200 consente la misurazione della quantità di acqua nei tessuti, gradi centigradi e microscopio da 1 a 400 ingrandimenti.

54


55


Tecnologia TECAR SIN e TECAR CRV sono dispositivi medici che utilizzano il principio fisico del condensatore in radiofrequenza endogena con modalità di erogazione per i tessuti superficiali, profondi, veicolazione transdermica e sinergia SIN. La gamma degli strumenti è composta da tre prodotti, in grado di abbinare le diverse modalità operative. TECAR SIN e TECAR CRV sono tecnologicamente evoluti: utilizzano una logica computerizzata per l’immagazzinamento ed il controllo dei dati che affluiscono dai sistemi di controllo ed erogazione di energia, con microprocessore ARM9, display TFT 10.2” ad alta definizione per la visualizzazione e l’impostazione dei parametri. La connettività ad alta conduzione avviene con connessioni USB e connettori multipolari dedicati. I manipoli ergonomici utilizzano acciaio AISI biocompatibile e sterilizzabile per il trattamento nei diametri di 30 e 60 mm come superficie di erogazione, mentre il manipolo valutativo W200 consente le misurazioni di quantità di acqua nei tessuti, gradi centigradi e microscopio da 1 a 400 ingrandimenti per la visualizzazione.

56


Modalità di erogazione

Modalità veicolazione transdermica Azione combinata di Tecar e veicolazione transdermica. Consente all’operatore di utilizzare l’elettroporazione ad alta densità di assorbimento, indispensabile per le patologie nella fase acuta e cronica. Emette impulsi monopolari a 480 kHz e a 10 Hz, consentendo all’operatore di decidere la profondità dei tessuti da attraversare, fino al sito desiderato. Si utilizzano principi attivi idrosolubili specifici.

Modalità reattanza capacitiva superficiale Consente all’energia di propagarsi nei tessuti superficiali. Si utilizza sui tessuti cutanei e muscolari per ottenere ossigenazione e linfodrenaggio.

Modalità reattanza resistiva profonda Consente all’energia di propagarsi nei tessuti profondi o maggiormente resistenti. Ottiene una stimolazione dei tessuti cutanei, miofasciali, muscolari, osseoarticolari.

Modalità SIN La sinergia di 3 azioni: chimica, energetica e meccanica. Le frequenze di emissione ottengono una stimolazione dei processi intercellulari ed extracellulari portando ad un aumento dell’afflusso di sangue nel microcircolo dovuto alla dilatazione della parete arteriolare, un rilassamento delle venule e il cedimento degli sfinteri precapillari aumentando il flusso di sangue in capillari fisiologicamente chiusi. La tipologia e la quantità energetica fornita è tale da poter essere assorbita e sfruttata dall’organismo per ottenere performance elevate su tessuti molli, fibrotici e calcifici.

57


Modalità Operativa

Sistema di Controllo TECAR SIN e TECAR CRV sono i primi dispositivi al mondo che quantificano l’energia assorbita in Joule per cm2 consentendo all’operatore di poter valutare il dosaggio energetico idoneo da applicare alla terapia desiderata.

Questa tecnologia crea un cambiamento epocale ponendo parametri differenti sull’utilizzo e l’applicazione dei principi fisici applicati all’organismo per un processo terapeutico.

TECAR SIN e TECAR CRV visualizzano attraverso il display tutti i parametri di emissione e di risposta, controllando in modo attivo e immediato la propagazione energetica che attraversa il corpo, correggendo gli effetti termici eccessivi. (Brevetto SIVSEA).

58

TECAR SIN e TECAR CRV si avvalgono del sistema SCE che consente di visualizzare e parametrizzare l’energia reale e nominale dell’organismo, indispensabile per stabilire la corretta emissione energetica. (Brevetto SCE).


Modalità Diagnostica

Rilevamento Dati Il sistema di rilevamento dati attraverso il manipolo valutativo W200 permette di controllare il trattamento fotografando la zona da trattare prima, durante e dopo il trattamento. Inoltre il manipolo valutativo consente la misurazione della quantità d’acqua presente nei tessuti, gradi centigradi e microscopio da 1 a 400 ingrandimenti per la visualizzazione.

TECAR SIN e TECAR CRV visualizzano attraverso il display la quantità di acqua presente nei tessuti.

TECAR SIN e TECAR CRV visualizzano attraverso il display la temperatura del tessuto trattato.

59


TECAR 905 TECAR 905 è un dispositivo medicale che utilizza la radiofrequenza diatermica monopolare con controllo delle emissioni in tempo reale, avvalendosi dei brevetti SCE e SIVSEA. Il SIVSEA, sistema di valutazione della stimolazione con il rilevamento dei dati energetici emessi ed assorbiti dal corpo, integrando e visualizzando i dati con l’impedenziometria, viene abbinato al sistema SCE che controlla ed evidenzia l’energia reale che l’organismo assorbe.

L’operatore può impostare la modalità capacitiva superficiale e resistiva profonda con controllo della reattanza, indipendentemente dall’elettrodo. Sistema con frequenza di 480 KHz e una potenza in uscita, sia per il capacitivo sia per il resistivo, di 80 W.

Modalità capacitiva superficiale: il segnale viene erogato con le opportune interruzioni tali da permettere un riassettamento delle cariche e successivamente un richiamo nella zona del manipolo. In tal modo la conduzione è meno lineare e più superficiale.

Modalità resistiva profonda: il segnale terapeutico viene erogato in modo inalterato per ottenere un continuo riciclo delle cariche elettrolitiche ottenendo una conduzione lineare.

60


61


TECAR 902 TECAR 902 è un dispositivo medicale che utilizza la radiofrequenza diatermica monopolare con controllo delle emissioni in tempo reale, avvalendosi del brevetto SIVSEA: sistema di valutazione della stimolazione con il rilevamento dei dati energetici emessi ed assorbiti dal corpo. Il sistema rileva ed eroga l’energia in funzione dell’organismo trattato, gestendo ed ottimizzando i parametri impostati dall’operatore. Avvisa sia attraverso visualizzazione sul display sia acusticamente della propagazione massima energetica attraverso i liquidi e ne riduce del 90% il piccaggio. Sistema con frequenza di 480 KHz e una potenza in uscita, sia per il capacitivo sia per il resistivo, di 50 W.

Tecar 902 può essere utilizzata in modalità automatica a 2 canali con appositi elettrodi o in modalità manuale con manipolo bipolare. L’attività energetica in multicanale è sequenziale indipendentemente dall’impostazione e dalla modalità capacitiva superficiale o resistiva profonda.

62


TECAR 904 TECAR 904 è un dispositivo medicale che utilizza la radiofrequenza diatermica monopolare con controllo delle emissioni in tempo reale, avvalendosi del brevetto SIVSEA: sistema di valutazione della stimolazione con il rilevamento dei dati energetici emessi ed assorbiti dal corpo. Il sistema rileva ed eroga l’energia in funzione dell’organismo trattato, gestendo ed ottimizzando i parametri impostati dall’operatore. Avvisa sia attraverso visualizzazione sul display sia acusticamente della propagazione massima energetica attraverso i liquidi e ne riduce del 90% il piccaggio. Sistema con frequenza di 480 KHz e una potenza in uscita, sia per il capacitivo sia per il resistivo, di 50 W.

Tecar 904 è un sistema automatico a 4 uscite che permette di applicare trattamenti diatermici sequenziali indicati nel trattamento di edemi e in presenza di stasi linfatica. L’attività energetica in multicanale è sequenziale indipendentemente dall’impostazione e dalla modalità capacitiva superficiale o resistiva profonda.

63


1 2 3

Tecar BOX è il primo dispositivo medico che utilizza le radiazioni non ionizzanti e i microimpulsi per ottenere un’azione sinergica sulla cellula, unendo le azioni energetiche alle nutrizionali.

Tecar BOX è il metodo terapeutico ad alta frequenza per accelerare il processo di assorbimento farmacologico ad alto peso molecolare per via transepidermica con percorso intercellulare. Ciò avviene per diffusione nel fluido extracellulare con un mezzo omogeneo dal punto di vista della composizione chimica. Il percorso intracellulare agevola la penetrazione della sostanza attraverso l’ausilio di un’azione esterna, l’impulso elettrico. Tecar BOX svolge contemporaneamente un’attività energetica sia sulle cellule profonde e sia sulle superficiali, ottenendo una biostimolazione endogena attivando le cariche elettrolitiche dell’organismo. Il movimento intenso delle cariche avviene per 480.000 volte al secondo generando una iperattività delle cellule assorbendo e dissipando energia ai tessuti circostanti. Tecar BOX emette impulsi monopolari a 480 kHz e a 10 Hz consentendo all’operatore di decidere la profondità dei tessuti da attraversare, fino al sito desiderato. Tecar BOX raggiunge e mantiene il massimo comfort al paziente grazie al sistema di impedenziometria che controlla, adatta e rende stabile il segnale energetico. Tecar BOX è concepita per adattarsi in tempo reale alle modificazioni dei tessuti attraversati.

64


65


Gamma Diatermie e dispositivi multifunzione

Potenza

200 W

200 W

100 W

Manuale

Manuale

Manuale

Modalità Veicolazione Transdermica

Modalità Capacitivo Superficiale

Modalità Resistivo Profondo

Modalità SIN

Brevetto SISVEA

Brevetto SCE

Manipolo diagnostico

Energia Joule per cm2

Modalità di erogazione

66


TECAR 902

TECAR 904

TECAR 905

50 W

50 W

80 W

15 W

30 W

30 W

Manuale Automatica

Automatica

Manuale

Manuale

Manuale

Manuale

2

1

3

✔ ✔

67


E-SIT è il primo dispositivo medico realizzato per assolvere a tutte le necessità di stimolazione muscolare neuromotoria o muscolare, con l’ausilio di forme d’onda bifasiche e monofasiche, in grado di svolgere sequenze di stimolazione a canali alternati. E-SIT consente l’utilizzo di tutte le forme d’onda come Kotz, interferenziali, diadinamiche, tens, galvaniche, monofasica e bifasica. E-SIT inoltre veicola principi attivi sia di origine vegetale che di sintesi senza alterarne la funzione e senza indurre effetti collaterali nel paziente. Le frequenze di E-SIT in questo caso hanno solo la funzione di carrier di principi attivi, i quali esplicano la loro azione in loco interagendo in minima parte con il circolo sistemico.

E-SIT rappresenta, oggi, l’evoluzione della ionoforesi in quanto permette di veicolare principi attivi carichi e non, a basso ed alto peso molecolare. E-SIT attraverso il programma di elettrostimolazione permette di operare nelle seguenti condizioni di squilibrio fisiologico e di malattia secondo metodi di lavoro preimpostati nel dispositivo e selezionati dall’operatore come: • ipotrofia / rassodamento • rafforzamento e definizione muscolare Multy Frequency Training • emofilia • incontinenza urinaria • rafforzamento e decontratturante • squilibrio ed equilibrio muscolare • detensione spalla, riequilibrio muscolare spalla e retroposizionamento spalla • detensione della catena statica laterale

Touchscreen

• riequilibrio muscolare delle catene di estensione e flessione dell’arto inferiore • tens e tens modulata • tens modulata e decontratturante • endorfinico

Programmi sequenziali

• tens modulata ed endorfinico • decontratturante

68

• capillarizzazione / vascolarizzazione Multy Frequency Training


ONDA Pressoria Onda pressoria a piezoelettrico dedicata al trattamento della cellulite e adiposità localizzata che agisce attraverso un’azione meccanica rispettando l’anatomia. Questa tecnologia rispecchia perfettamente i parametri d’onda d’urto stabiliti da D.I.G.E.S.T. (Deutschsprachige Internationale Gesellschaft für Extrakorporale Stoßwellentherapie). ONDA Pressoria è un dispositivo medico che utilizza l’emissione dell’onda d’urto con pressione utilizzando il generatore a piezoelettrico. La focalizzazione è di 2,5 cm con una repentinità di breve durata e pulsata in Duty Cycle con frequenza da 1 e 3 MHz. ONDA Pressoria genera una forza elevata di sollecitazione che crea una densità di energia fino a 3000 mJ/cm2.

70


Il dispositivo medico WS2 Therapy è un ultrasuono ad emissione digitale di ultima generazione con display retroilluminato per la visualizzazione dei parametri impostati. È dotato di uno speciale ed innovativo generatore di potenza che, sottoponendo il trasduttore ad un campo elettrico alternato ad alta frequenza, converte l’energia elettrica in oscillazioni meccaniche a frequenza variabile.

Il software consente di gestire e impostare i segnali in modalità continua e pulsata in Duty Cycle. Il Duty Cycle si utilizza per imprimere l’incremento meccanico e la vibrazione raggiungendo una risonanza magnetica di alta qualità.

Il sistema utilizza trasduttori da 1.0 MHz e 3.0 MHz: è scientificamente provato che, per il rapporto inverso tra frequenza e penetrazione, le onde ultrasoniche quando sono a bassa frequenza fanno osservare un maggior potere di penetrazione in profondità nei tessuti ed un fuoco più largo. La frequenza di 1 MHz penetra più profondamente di un segnale da 3 MHz e la divergenza del raggio (fascio di onde) diminuisce all’aumentare della frequenza, quindi un segnale a frequenza più alta ha un raggio più focalizzante. Queste frequenze sono raccomandate per lesioni superficiali e profonde da 1 a 3 cm. È il compagno ideale per chi deve affrontare quotidianamente spostamenti per raggiungere i propri pazienti, desiderando rapidità e confortevolezza operativa.

72


Ispirati dalla natura

Fitocomposti coadiuvanti dei trattamenti. Winform ha studiato e prodotto la prima linea di fitocomposti con oltre 500 molecole in appositi cocktails per raggiungere alte performance e una sinergia nutrizionale alla patologia ottenendo un’azione chimica mirata. Winform Laboratories caratterizza la propria produzione utilizzando in modo specifico prodotti naturali creati tramite l’impiego di materie prime rinnovabili e vegetali, provenienti da agricoltura controllata, tutte rigorosamente dermocompatibili. Tutti gli ingredienti hanno già di per sé funzioni eudermiche che migliorano lo stato fisiologico della pelle. Non contengono sostanze chimiche come la paraffina o i parabeni, considerati inquinanti che possono creare allergie o irritazioni alla cute.

Winform Laboratories nasce come divisione di Winform Srl, produttrice di tecnologie biomedicali, creando la prima linea professionale di fitocomplessi. La condivisione di Valori e la forte sinergia di competenze e risorse hanno condotto alla costituzione di Winform Laboratories, che introducono prodotti di alta qualità per migliorare il benessere della persona attraverso il campo biotecnologico. Winform Laboratories opera nel campo della dermatologia, medicina estetica, fisioterapia e ortopedia con una gamma completa di sinergie innovative.

74

T R AT TA M E N T I P RO F E S S I O N A L I


Note bibliografiche sui principali ingredienti contenuti. Di seguito vengono riportate alcune note circa le principali proprietà attribuite alle più importanti sostanze funzionali vegetali e agli ingredienti più comunemente contenuti nei fitocomposti. Le informazioni, proposte debbono essere considerate a semplice carattere informativo/divulgativo.

Aesculus Hippocastanum Extract Estratto di semi di Ippocastano

Allantoin Allantoina

Aloe Barbadensis Extract Estratto di Aloe Bardensis

Ananas Sativus Extract Estratto di Ananas

Arctium Lappa Extract Estratto di Bardana

Arctostaphylos Uva-Ursi Extract Estratto di Uva Ursina

Arnica Montana Extract Estratto di Arnica Montana

Ascorbic Acid Acido Ascorbico

Ascorbyl Palmitate Ascorbil Palmitato

Ascorbyl Tetraisopalmitate Ascorbil Tetraisopalmitato

Bellis Perennis (Daisy) Flower Extract Estratto di Bellis Perennis (Margherita)

Benzyl Alcohol Alcol benzilico

Boswellia Serrata Extract Estratto di Boswellia Serrata

Bromelain Bromellina

Caffeine Caffeina

Calendula Officinalis Extract Estratto di calendula Officinalis

Camelia Sinensis Extract Estratto di Thè verde

Viene impiegato per le sue proprietà vasoprotettrici, antinfiammatorie e drenanti degli arti inferiori, come edema, cellulite e difetti del microcircolo. Promuove la rapida proliferazione delle cellule, incrementa la velocità di guarigione di ferite e ulcere. Possiede proprietà idratante e antiossidante; favorisce l’assorbimento dei principi attivi in soluzione. Tradizionalmente vengono attribuite all’Aloe proprietà cicatrizzanti, lenitive e disarrossanti. I fitocostituenti dell’Aloe sembrano inoltre essere in grado di stimolare la produzione di collagene ed elastina, contribuendo a contrastare gli effetti dell’invecchiamento cutaneo. È costituito principalmente da bromelina, enzima ad azione proteolitica ed anti-edemigena la cui funzione è quella di apportare un miglioramento generale della funzionalità del microcircolo. Possiede inoltre proprietà lenitive e disarrossanti. Attività batteriostatiche e fungistatiche degne di nota. Indicato in caso di affezioni cutanee come foruncoli, acne, herpes, ustioni, dermatosi seborroiche. L’arbutina contenuta è responsabile dell’attività di inibizione nei confronti dell’enzima tirosinasi e quindi della diminuzione della sintesi di melanina. A livello cutaneo mostra proprietà antiecchimotica, revulsiva, iperemizzante, lenitiva e decongestionante. Azione protettiva sul connettivo e sull’intergrità dei vasi sanguigni. È una forma di acido ascorbico (vitamina C) che penetra rapidamente attraverso la pelle e le membrane cellulari, dove esercita la sua azione antiossidante, contribuendo a prevenire l’invecchiamento cellulare, riducendo la perossidazione lipidica, l’ossidazione delle cellule e la degenerazione del collagene, per la sintesi del quale la vitamina C svolge un ruolo fondamentale. Contribuisce a prevenire l’invecchiamento cellulare, riducendo la perossidazione lipidica, l’ossidazione delle cellule e la degenerazione del collagene, per la sintesi del quale la vitamina C svolge un ruolo fondamentale. Facilita la cicatrizzazione di ferite e piaghe. Nel processo di sintesi della melanina, inibisce l’enzima tirosinasi, competendo con il DOPA al suo sito recettoriale. Inserita all’interno di prodotti ad azione depigmentante che hanno lo scopo di trattare e prevenire i classici disordini da iperpigmentazione. Viene utilizzato come componente delle fragranze, solvente e conservante. Presenta buona attività antimicrobica nei confronti di batteri gram positivi. Indicato per i problemi artiocolari come reumatismi, artrite reumatoide e gottosa. Indicata nel trattamento di diversi traumi sportivi come nel caso di contusioni, contratture, stiramenti e strappi. L’effetto di riduzione del dolore molto probabilmente è dovuto alla capacità della Bromelina di ridurre l’infiammazione del tessuto e l’edema, piuttosto che ad un diretto effetto analgesico. Mostra capacità di stimolare il drenaggio e la rimozione dei liquidi stagnanti (funzione antiedematosa), anche se la principale azione della molecola è quella di stimolare la mobilizzazione degli acidi grassi nel tessuto adiposo (adipolisi). Utilizzata in diversi tipi di preparati destinati a pelli sensibili, infiammate, acneiche, ad azione cicatrizzante, negli eritemi, in prodotti idratanti e protettivi nei confronti delle irritazioni causate da agenti meccanici e chimici. Spiccata proprietà antiossidante del fitocomplesso che si traduce in un’azione protettiva a livello del microcircolo e anti-radicali liberi nei prodotti anti ageing.

75


Note bibliografiche sui principali ingredienti contenuti. Di seguito vengono riportate alcune note circa le principali proprietà attribuite alle più importanti sostanze funzionali vegetali e agli ingredienti più comunemente contenuti nei fitocomposti. Le informazioni, proposte debbono essere considerate a semplice carattere informativo/divulgativo.

Camphor Canfora

Capparis Spinosa Extract Estratto dei germogli e bacche del Cappero

Caprylic/Caprictriglyceride Trigliceride Caprilico/Caprico

Attività antiossidante cutanea, antiflogistica ed antistamino-simile, valida nelle dermatopatie allergiche. Grazie alle spiccate proprietà emollienti, è in grado di formare un film lipidico che riduce la perdita di acqua dallo strato corneo

Carbomer

Utilizzati come stabilizzanti della fase acquosa di emulsioni che come strutturanti dell’acqua per ottenere gel trasparenti

Cardiospermum Halicacabum

Vanta proprietà antiallergiche e antinfiammatorie in virtù di un effetto simile a quello esplicato dal cortisone.

Carica Papaya Extract Estratto di Papaya

Carnitine Carnitina

Centella Asiatica Extract Estratto di Centella Asiatica

Chamomilla Recutita Extract Estratto di Camomilla comune

Chondrus Crispus Extract Estratto di Crondo Crispo

Citrus Aurantium Dulcis Extract Estratto dei fiori di arancio dolce

Commiphora Mukul Resin Extract Estratto di resina della Commiphora Mukul

Dextrin Destrina

Disodium EDTA Sodio EDETATO

Echinacea Angustifolia Extract Estratto di Echinacea

Equisetum Arvense Extract Estratto di Equiseto dei campi

Ethoxydiglycol Etossi diglicole

76

Produce una sensazione di raffreddamento simile a quella generata dal mentolo. Utilizzata in prodotti cosmetici da massaggio, polveri aspersorie con azione rinfrescante e anti-prurito. Ha proprietà revulsive, tonificanti e rassodanti.

Protegge dai radicali liberi. Coadiuvante per il microcircolo e per la circolazione sanguigna in generale. Carrier degli acidi grassi, consente ai mitocondri di utilizzarli per la produzione di ATP. La carnitina aumenta inoltre la vasodilatazione periferica migliorando così il flusso e la distribuzione dell’ossigeno. Potente decongestionante del sistema circolatorio ed è usato nel trattamento dei disturbi legati alla circolazione sanguigna. Utilizzata in diversi preparati ad uso dermo-cosmetico finalizzati al trattamento degli inestetismi della cellulite, al miglioramento della funzionalità del microcircolo e al mantenimento dell’elasticità cutanea (smagliature, rughe). Stimola la funzionalità del microcircolo e l’attività dei fibroblasti con promozione della sintesi di collagene, fibre elastiche e acido ialuronico, favorendo cosi la riparazione dell’epidermide e del derma. I carraghenani contenuti nel Chondrus hanno proprietà antinfiammatorie e lenitive. La loro idrofilia e le proprietà emollienti assicurano idratazione e protezione dello strato corneo. Proprietà antimicrobiche con ottima tollerabilità cutanea. Si compone di due ingredienti attivi: il Commipherol e le Commipherine che agiscono su due enzimi implicati uno nella crescita e nello sviluppo delle cellule adipose (lipogenesi) e l’altro, invece, responsabile della loro riduzione (lipolisi). Utilizzato in prodotti cosmetici come adsorbente, legante di sostanze, in particolare polveri, con lo scopo di facilitarne la veicolazione. È un ingrediente di origine naturale e sicuro. Utilizzato come agente chetante.
 L’estratto presenta una marcata attività antialuronidasica e immunostimolante che conferisce all’estratto proprietà riepitelizzanti, rassodanti, rigeneranti ed elasticizzanti. Accelera i processi di cicatrizzazione e riepitelizzazione a livello di derma ed epidermide, migliorando cosi anche l’idratazione superficiale. Utilizzato per le sue proprietà rimineralizzanti favorisce l’accrescimento osseo. L’equiseto è piuttosto utile nel trattamento coadiuvante delle smagliature cutanee, grazie alle sue proprietà rassodanti, leviganti ed elasticizzan Utilizzato per le sue proprietà solventi e per la capacità di favorire la penetrazione degli attivi grazie alla capacità di destabilizzare lo strato corneo.


Tali informazioni non modificano la destinazione d’uso dei prodotti classificati “dispositivo medico di classe I” definita nella confezione primaria e sono ricavate da: Chang HG, Doerge DR. Antithyroid isoflavones from soybean. Biochem, Pharmacol. 54 (1997), 1087-1096. - Pinero Estrada JE, Bermejo Besco’s P, Villar del Fresno AM. Antioxidant activity of different fractions of Spirulina platensis protean extract. Il Farmaco 56 (2001) 497–500 - Rondini S, et al. Estratti da foglie di Aloe arborescens testati su cellule di mieloma murino. Aspetti ultrastrutturali e citologici. Acta Phytotherapeutica, 2000; 3(3). - Capasso F, Grandolini G. Fitofarmacia, Springer, Milano, 1996, 293. - Heggers JP, et al. Beneficial effects of Aloe on wound healing in an excisional wound model. J Altern Complement Med 2000; 2(2), 271-277. - Campanini E. Dizionario di fitoterapia e piante medicinali. Tecniche Nuove, II, Milano, 2004, 108-109.

Ethylparaben Sodio EDETATO

Geraniol Geraniolo

Ginkgo Biloba Extract Estratto di Ginkgo Biloba

Glycerin Glicerina

Hamamelis Virginiana Extract Estratto di Amamelide

Harpagophytum Procumbens Extract Estratto di Artiglio del Diavolo

Helichrysum Italicum Extract Estratto di Elicriso

Humulus Lupulus Extract Estratto di Luppolo

Hydrolyzed Hibiscus Esculentus Extract Estratto di Hibiscus

Hydrolyzed Ulva Lactuca Extract Estratto di Alga specifica

Hypericum Perforatum Extract Estratto di Iperico

Imidazolidinyl Urea Imidazolidin Urea

Kojic Acid Dipalmitate Acido Cogico

Utilizzato come conservante, al fine di preservare i prodotti dalla contaminazione microbica.
 Fragranza contenuta in molte profumazioni che rendono più gradevoli prodotti cosmetici di ogni tipo, da quelli dedicati alla detersione, a quelli per la cura del corpo, ai prodotti di profumeria. Presenta una marcata attività anti-radicali liberi che si manifesta con un miglioramento del metabolismo cellulare e prevenzione della perossidazione lipidica di membrana oltre ad una spiccata azione protettiva a livello dell’endotelio vasale che porta ad una stabilizzazione della permeabilità capillare e di conseguenza ad un miglioramento delle funzionalità del microcircolo. Capacità idratanti, lubrificanti ed emollienti. Proprietà flebotoniche, astringenti, vasocostrittrici, emostatiche ed analgesico-antiflogistiche. Indicato per affezioni reumatologiche croniche (dolori ossei e muscolari, mal di schiena, contusioni, dolori cervicali, dolori reumatici, periartriti, tendiniti). Viene principalmente utilizzato per il trattamento delle pelli impure con tendenza alla seborrea. In virtù delle sue proprietà protettive nei confronti della cute viene impiegato anche in preparati lenitivi. Proprietà antipruriginose e blandamente anestetiche. Grazie alla sua elevata concentrazione di oligopeptidi “biomimetici” naturali, inibisce la contrazione muscolare con effetto cosmetico riflesso sulla pelle di “riduzione delle rughe d’espressione”. Favorisce l’aumento del metabolismo mitocondriale dei fibroblasti umani, sintesi di collagene ed elastina. Ottime proprietà astringenti, utili nel trattamento di pelli grasse ed impure. Utilizzato come conservante, al fine di preservare i prodotti dalla contaminazione microbica. Agente funzionale ad azione depigmentante. Impiegato per la formulazione di prodotti cosmetici ad azione depigmentante e uniformante del colorito, utili nel trattamento di melasma, lentigo solari, lentigo senili e altri disordini da iperpigmentazione di origine acquisita.

Laureth-9

Proprietà anestetiche (analgesico) locali, antiprurigginoso.

Lavandula Angustifolia Extract

Attività antisettica, vasodilatatoria, blando sedativo per i dolori muscolari.

Estratto dei fiori di Lavanda

Lecithin Lecitina

Limonene Limonene

Linalool Linalolo

Lonicera Caprifolium Extract Estratto dei fiori di Caprifoglio comune

Lonicera Japonica Flower/Leaf Extract Estratto dei fiori e foglie di caprifoglio del Giappone

Può essere impiegata per formare delle vescicole note come liposomi, utilizzate per la veicolazione di composti attivi. Ha buone proprietà idratanti, riduce la desquamazione ed aiuta a ripristinare l’elasticità cutanea.
 Fragranza contenuta in molte profumazioni dalla nota agrumata che vanno a rendere più gradevoli prodotti cosmetici di ogni tipo. Fragranza contenuta in molte profumazioni che vanno a rendere più gradevoli prodotti cosmetici di ogni tipo. Impiegata per le sue proprietà lenitive e tonificanti. Impiegata per le sue proprietà lenitive e disarrossanti.

77


Note bibliografiche sui principali ingredienti contenuti. Di seguito vengono riportate alcune note circa le principali proprietà attribuite alle più importanti sostanze funzionali vegetali e agli ingredienti più comunemente contenuti nei fitocomposti. Le informazioni, proposte debbono essere considerate a semplice carattere informativo/divulgativo.

Mentha Piperita Oil Olio essenziale di Menta piperita

Menthol Mentolo

Niacinamide Nicotinamide

Octyl Palmitate Ottilpalmitato

Octyldodecanol Ottildodecanolo

Olea Europaea Leaf Extract Estratto di foglie di Oliva

Oryza Sativa Extract Olio di Riso

Panax Ginseng Extract Estratto di Ginseng

Panthenol Pantenolo

Phenoxyethanol Fenossietanolo

Phospholipids Fosfolipidi

Pinus Sylvestris Leaf Extract Estratto degli aghi di pino silvestre

Polysorbate 80 Polisorbato 80

Potassium Sorbate Potassio sorbato

Propylene Glycol Glicole propilenico

Propylparaben Propilparabene

Quercus Robur Root Extract Estratto di radici di Quercia

Retinyl Palmitate Retinil Palmitate

Rosmarinus Officinalis Extract Estratto di Rosmarino

Ruscus Aculeatus Extract Estratto di Rusco

Salix Alba (Willow) Bark Distillate Distillato di corteccia di Salice

78

Notevoli capacità rinfrescanti, tonificanti, aromatizzanti e purificanti. Grazie alle sue proprietà antisettiche ed antipruriginose, è utile nel trattamento delle dermatosi, di foruncoli ed eczemi. Utilizzato fin dall’antichità, ha proprietà rinfrescanti, decongestionanti, antisettiche ed disinfettanti. Favorisce l’aumento delle ceramidi e delle proteine barriera (cheratina); riduzione del trasferimento dei melanosomi ai melanociti (azione schiarente); riduzione del sebo, diminuzione dei pori dilatati; stimolazione della sintesi del collagene. Ottilpalmitato È un emolliente adatto ad essere impiegato in tutti i tipi di formulazioni cosmetiche, in particolare nei prodotti per il corpo, in virtù delle sue caratteristiche di stendibilità e del suo potere lubrificante. Viene utilizzato per conferire emollienza ad emulsioni a basso contenuto di fase grassa, favorisce la formazione delle emulsioni e ne previene la separazione delle fasi. Possiede spiccate proprietà antiossidanti, astringenti e leggermente antisettiche. Vanta attività protettiva nei confronti del foto-invecchiamento cutaneo. Ottime proprietà emollienti e restitutive. Azione rivitalizzante, riattivante. A livello epidermico contribuisce al miglioramento del microcircolo con azione vaso protettrice e tonificante. Favorisce la rigenerazione dell’epidermide, calma le irritazioni cutanee. Utilizzato come conservante, al fine di preservare i prodotti dalla contaminazione microbica. Lipidi, uno dei maggiori componenti della membrana cellulare. Attività decontratturante muscolare ed antireumatica, tonificante. Viene impiegato nel settore cosmetico, farmaceutico come emulsionante o come solubilizzante.
 Viene impiegato come conservante in diverse preparazioni cosmetiche, come lozioni, creme, prodotti per capelli
 Umettante solitamente inserito in sistemi acquosi o in emulsioni per trattenere acqua evitandone l’evaporazione e quindi l’essiccamento del prodotto
 Utilizzato come conservante, al fine di preservare i prodotti dalla contaminazione microbica. Capacità di migliorare la respirazione cellulare e di rivitalizzare in breve tempo tutto il sistema cutaneo. Forma del retinolo (vitamina A) esterificata con acido palmitico. Viene impiegato come ingrediente attivo per rallentare l’invecchiamento cellulare e nel trattamento di pelli secche e squamose. Ottimo stimolante del cuoio capelluto e del bulbo pilifero, regola, inoltre, la secrezione sebacea e la produzione di forfora. Proprietà trofiche e protettive a livello dei vasi sanguigni e una spiccata azione tonica sulla parete vasale che si traduce in un miglioramento evidente della microcircolazione periferica. Spiccate proprietà antinfiammatorie, condizionante cutaneo, condizionante per capelli , lenitivo e tonificante.


Tali informazioni non modificano la destinazione d’uso dei prodotti classificati “dispositivo medico di classe I” definita nella confezione primaria e sono ricavate da: Chang HG, Doerge DR. Antithyroid isoflavones from soybean. Biochem, Pharmacol. 54 (1997), 1087-1096. - Pinero Estrada JE, Bermejo Besco’s P, Villar del Fresno AM. Antioxidant activity of different fractions of Spirulina platensis protean extract. Il Farmaco 56 (2001) 497–500 - Rondini S, et al. Estratti da foglie di Aloe arborescens testa6, 293. - Heggers JP, et al. Beneficial effects of Aloe on wound healing in an excisional wound model. J Altern Complement Med 2000; 2(2), 271-277. - Campanini E. Dizionario di fitoterapia e piante medicinali. Tecniche Nuove, II, Milano, 2004, 108-109.

Salvia Officinalis Oil Olio di Savia comune

Serenoa Serrulata Extract Estratto di Serenoa Serrulata

Sodium Dehydroacetate Diidroacetato di Sodio

Sodium Hyaluronate Ialuronato di Sodio

Sodium Hydroxide Idrossido di Sodio

Sodium Phytate Fitato di Sodio

Sorbitol Sorbitolo

Soy Isoflavones Isoflavoni di Soia

Spirulina Platensis Extract Estratto di Spirulina

Tartaric Acid Acido Tartarico

Tilia Cordata Extract Estratto di Tiglio

Tocopherol Tocoferolo / Vitamina E

Tocopheryl Acetate Tocoferolo acerato / Vitamine E acetato

Trigonella Foenum Graecum Extract Estratto di Fieno Greco

Urtica Dioica Ortica

Xanthan Gum Gomma Xantana

Zea Mays Oil Olio di Mais

Zinc PCA Zinco PCA

Proprietà dermopurificante, deodorante, stimolante e rassodante. Impiegata nella cura dei capelli grassi, della pelle grassa e impura e di quella rilassata. Utilizzata per la cura delle calvizie, inibisce l’enzima 5 alfa reduttasi che trasforma il testosterone in diidrotestosterone, ovvero nella forma biologicamente attiva. Utilizzato come conservante, al fine di preservare i prodotti dalla contaminazione microbica. La proprietà principale dell’acido ialuronico è quella di legare un elevato numero di molecole di acqua garantendo l’idratazione della cute. Stimola la sintesi di acido ialuronico. Il suo impiego prevalente lo si ha come regolatore di pH. Usato come agente chelante, spesso in sostituzione all’edta nella formulazione di prodotti naturali. Utilizzato in cosmesi come umettante, per preservare il prodotto dalla disidratazione, e come agente idratante, per prevenire la secchezza cutanea.
 Favoriscono la stimolazione dei fibroblasti con aumento del tropocollagene a livello del derma; stimolazione della produzione naturale di acido ialuronico; inibizione di collagenasi, elastasi, metalloproteasi. Diversi studio hanno dimostrato la sua attività antiossidante, di potente scavenger di radicali liberi e di inibizione della perossidazione lipidica microsomiale. Contenuto nel cetriolo e nell’uva, impedisce ai carboidrati di trasformarsi in grassi. La sua azione acantolitica diminuisce l’adesione fra corneociti e assottiglia lo strato corneo, facilitando l’eliminazione rapida dei corneociti pigmentati, con un conseguente effetto schiarente e un aumento della luminosità cutanea. Utile ingrediente per la preparazione di emulsioni e sieri per pelli delicate, sensibili, secche, aride, tendenti all’arrossamento. Contrasta la formazione dei radicali liberi e attiva il rinnovamento cellulare. Stimola il microcircolo superficiale e ha funzione di scudo protettivo perché aiuta a rafforzare le pareti delle cellule cutanee. Grazie alla sua attività antiossidante, viene inserito in gran parte delle formulazioni cosmetiche non solo come agente protettivo della pelle contro l’azione dei radicali liberi, ma anche per impedire la degradazione degli altri componenti della formulazione stessa. In ambito cosmetico mostra proprietà rassodanti ed emollienti. Tonificante e stimolante del cuoio capelluto. Si usa come tonico del cuoio capelluto, contro la seborrea e la caduta dei capelli. Il suo utilizzo più frequente è quello come stabilizzante delle formulazioni e per la sua capacità di aumentarne la viscosità. Possiede proprietà idratanti e ristrutturanti in virtù della sua composizione ricca in acidi grassi insaturi e alla sua frazione insaponificabile ad elevato contenuto di vitamina E e fitosteroli. Proprietà antiseborroiche, antimicrobiche e anti-acne dovute alla presenza dello zinco.

79


Destinazione d’suo: La gamma di fitocomplessi sono prodotti in gel a base di sostanze vegetali da utilizzarsi in abbinamento a dispositivi elettromedicali per diatermia e veicolazione transdermica per migliorare la scorrevolezza e la conducibilità durante il trattamento. La sua formulazione lo rende adatto anche ad un uso topico non a risciacquo come gel preparatorio o coadiuvante il trattamento terapeutico.

Demusco Gel INCI: aqua, dimethyl sulfone, glycerin, alcohol, menthol, glycine soja oil, ricinus communis seed oil, zea mays germ oil, pinus sylvestris twig leaf oil, lavandula angustifolia herb oil, arnica montana flower extract, harpagophytum procumbens extract, maltodextrin, boswellia serrata extract, tocopherol, retinyl palmitate, xanthan gum, tocopheryl acetate, lecithin, ascorbyl palmitate, carbomer, camphor, sorbic acid, benzyl alcohol, potassium sorbate, ethoxydiglycol, tetrasodium glutamate diacetate, dehydroacetic acid, sodium hydroxide, polysorbate 60, citric acid, linalool, geraniol, limonene. Disponibile in tubo da 100 ml vaso da 500 ml

Kela Gel INCI: aqua, hydroxypropyl guar, xanthan gum, sodium phytate, tetrasodium glutamate diacetate, potassium sorbate, benzyl alcohol, sodium glutamate, lonicera japonica flower/leaf extract, dehydroacetic acid, lonicera caprifolium extract. Disponibile in tubo da 100 ml vaso da 500 ml

Arnilin Gel INCI: aqua, dimethyl sulfone, laureth-9, alcohol, hydroxypropyl guar, glycerin, harpagophytum procumbens extract, arnica montana flower extract, aesculus hyppocastanum extract, helichrysum italicum extract, calendula officinalis flower extract, boswellia serrata extract, caprylic/capric triglyceride, maltodextrin, lecithin, panthenol, ascorbyl tetraisopalmitate, sorbitol, xanthan gum, ascorbyl palmitate, potassium sorbate, benzyl alcohol, tetrasodium glutamate diacetate, dehydroacetic acid, citric acid, polysorbate 80. Disponibile in tubo da 100 ml vaso da 500 ml

80


Ispirati dalla natura

Fitocomposti coadiuvanti dei trattamenti

Condroitin Gel INCI: aqua, dimethyl, sulfone, laureth-9, harpagophytum procumbens extract, sodium chondroitin sulfate, alcohol, caprylic/capric triglyceride, hydroxypropyl guar, panthenol, glycerin, hypericum perforatum extract, equisetum arvense extract, lecithin, sodium hyaluronate, ascorbic acid, sorbitol, polysorbate 80, propylene glycol, potassium sorbate, disodium EDTA, phenoxyethanol, methylparaben, ethylparaben, propylparaben. Disponibile in tubo da 100 ml vaso da 500 ml

Fibralin Gel

Disponibile in tubo da 100 ml vaso da 500 ml

INCI: aqua, dimethyl sulfone, disodium EDTA, alcohol, hydroxypropyl guar, harpagophytum procumbens extract, boswellia serrata extract, arnica montana flower extract, quercus robur root extract, caprylic/capric triglyceride, glycerin, panthenol, centella asiatica extract, maltodextrin, lecithin, calendula officinalis flower extract, hamamelis virginiana extract, chamomilla recutita flower extract, ascorbyl tetraisopalmitate, dextrin, xanthan gum, sorbitol, benzyl alcohol, potassium sorbate, dehydroacetic acid, polysorbate 80.

Bromellin Gel

Disponibile in tubo da 100 ml vaso da 500 ml

INCI: aqua, dimethyl sulfone, disodium EDTA, glucosamine sulphate, alcohol, carbomer, harpagophytum procumbens extract, bromelain, cardiospermum halicacabum, ananas sativus extract, ruscus aculeatus extract, arnica montana flower extract, lecithin, centella asiatica extract, boswellia serrata extract, polyglyceryl-2 dipolyhydroxystearate, dextrin, glycerin, quercus robur root extract, lauryl glucoside, hypericum perforatum extract, calendula officinalis flower extract, hedera helix extract, ascorbyl tetraisopalmitate, panthenol, maltodextrin, caprylic/capric triglyceride, menthol, laureth-9, benzyl alcohol, dehydroacetic acid, sodium hydroxide, sodium dehydroacetate, polysorbate 80.

81


Centelin Gel

Disponibile in tubo da 100 ml vaso da 500 ml

INCI: aqua, dimethyl sulfone, disodium EDTA, laureth-9, carbomer, alcohol, glycerin, hydroxypropyl guar, harpagophytum procumbens extract, arnica montana flower extract, panthenol, boswellia serrata extract, quercus robur root extract, phospholipids, centella asiatica extract, lecithin, chamomilla recutita flower extract, maltodextrin, hamamelis virginiana extract, calendula officinalis flower extract, sorbitol, caprylic/capric triglyceride, ascorbyl tetraisopalmitate, benzyl alcohol, potassium sorbate, dehydroacetic acid, sodium hydroxide, polysorbate 80.

Crema per diatermia Technical pHisiologic Cream2 È una crema idratante per il massaggio e diatermia che garantisce elevate performance unitamente a un minor consumo di prodotto. Priva di effetti riscaldanti. Più sicura per le tue mani, non contiene parabeni. Nichel free.

Disponibile in vaso da 1000 ml e 125 ml

INCI: aqua, arachis hypogaea oil, glycerin, cetearyl alcohol, ceteareth-25, cocos nucifera oil, cera alba, butyrospermum parkii butter, sesamum indicum oil, tocopherol, allantoin, benzyl alcohol, potassium sorbate, sodium dehydroacetate, dimethicone, sodium chloride, disodium EDTA, dehydroacetic acid, parfum, citronellol, hydroxycitronellal, linalool, hexyl cinnamal.

Igienizzante San C È un detergente naturale ozonizzato dalla fresca fragranza erbacea. Ideale per tutto il corpo è un ausilio fondamentale per l’applicazione dei successivi trattamenti. Deterge in profondità la cute facilitando l’assorbimento di sostanze benefiche.

Erogatore da 200 ml

82

INCI: aqua ethoxydiglycol, peg-40 hydrogenated castor oil, glycerin, zea mais, arnica montana, lavandula angustifolia, melaleuca alternifolia, malva sylvestris, chamomilla recutita, calendula officinalis, hamamelis virginiana, azadirachta indica, sorbitol, disodium edta, simethicone, benzalkonium chloride, sorbic acid, parfum.


Ispirati dalla natura

Fitocomposti coadiuvanti dei trattamenti

Linea Capelli Hair Gel, 5-alfa-reduttasi Combatte la caduta dei capelli ed in molti casi la stessa alopecia androgenetica. Studiato appositamente per essere perfettamente assorbito dalla cute e inibire le isoforme dell’enzima 5-alfa-reduttasi. Confezione da 50 ml

INCI: aqua, ethoxydiglycol, zea mais oil, dydroxyethylcellulose, serenoa semulata extract, urtica dioica, amica montana extract, hypericum perforatum oil, rosmarinus officinalis extract, salvia officinalis oil, sodium hylauronate, ascorbyl tetraisopalmitate, tocopherol quercus robur root extract glycerin, ascorbyl palmitate, aloe barbadensis extract, panthenol, lecithin, lonicera japonica flower/leaf extract, sorbitol, lonicera caprifolium extract, imidazolidinyl urea, potassium sorbate, citric acid, limonene, linalool.

Hair Lotion, lozione concentrata È una lozione per i capelli indeboliti. Distribuire una quantità minima per inumidire il cuoio capelluto, massaggiare leggermente per qualche minuto. Alternare la lozione Hair Lotion con il trattamento di Hair Gel e per almeno tre volte alla settimana. Confezione da 50 ml

INCI: aqua, isopropyl alcohol, C11-15 pareth-12, ethoxydiglycol, zea mays oil, serenoa serrulata, urtica dioica extract, arnica montana extract, rosmarinus officinalis extract, salvia officinalis oil, hypericum perforatum extract, aloe barbadensis extract, panthenol, sodium hyaluronate, ascorbyl tetraisopalmitate, glycerin, sorbitol, gaultheria procumbens oil, quercus robur root extract, tocopherol, lecithin, lonicera japonica flower/ leaf extract, ascorbyl palmitate, lonicera caprifolium extract, potassium sorbate, sodium dehydroacetate, citric acid, limonene, linalool.

Hair Shampoo, concentrato Deterge perfettamente i capelli ed il cuoio capelluto con una azione particolarmente delicata, rispettando il pH e i suoi componenti. Prodotto ad altissima concentrazione va utilizzata una quantità di circa 3 ml di shampoo per trattamento. Non fa schiuma. Confezione da 150 ml

INCI: aqua, disodium coco-glucoside sulfosuccinate, glycerin, peg/ppg-120/10 trimethylolpropane trioleate (and) lauteth-2, cocamidopropyl betaine, laureth-10, sodium laureth-11 carboxylate, polyquaternium-7, salix alba (willow) bark distillate, zea mays oil, serenoaserrulata, urtica dioica extract, rosmarinus officinalis oil, salvia officinalis oil, lavandula angustifolia oil, sorbitol, aloe barbadensis extract, gaultheria procumbens oil, ascorbyl tetraisopalmitate, panthenol, maltodextrin, lonicera japonica flower/leaf extract, potassium sorbate, sodium dehydroacetate, lonicera caprifolium extract, linalool, limonene.

83


Linea Corpo

Dren Up, crema drenante anticellulite Efficace contro gli inestetismi della cellulite e l’eccessiva ritenzione idrica.

Disponibile in confezione da 500 ml e 100 ml

INCI: aqua, vitis vinifera seed oil, glycerin, cetearyl alcohol, macadamia ternifolia seed oil, ceteareth-25, cera alba, butyrospermum parkii butter, cocos nucifera oil, sorbitan stearate, melilotus officinalis extract, bromelain, centella asiatica extract, escin, dextrin, lecithin,allantoin, tocopherol, ascorbyl palmitate, hydroxypropyl guar, cananga odorata oil, maltodextrin, xanthan gum, benzyl alcohol, sodium chloride, potassium sorbate, dehydroacetic acid, disodium EDTA, citric acid, dimethicone, linalool, benzyl benzoate, sodium hydroxide, benzyl salicylate, farnesol, geraniol.

Extra Cell, cellulite fibrotica Altamente efficace nei trattamenti di cellulite edematosa e fibro sclerotica.

Confezione da 500 ml

INCI: aqua, vitis vinifera seed oil, glycerin, cetearyl alcohol, macadamia ternifolia seed oil, ceteareth-25, cera alba, butyrospermum parkii butter, cocos nucifera oil, sorbitan stearate, melilotus officinalis extract, bromelain, centella asiatica extract, escin, dextrin, lecithin,allantoin, tocopherol, ascorbyl palmitate, hydroxypropyl guar, cananga odorata oil, maltodextrin, xanthan gum, benzyl alcohol, sodium chloride, potassium sorbate, dehydroacetic acid, disodium EDTA, citric acid, dimethicone, linalool, benzyl benzoate, sodium hydroxide, benzyl salicylate, farnesol, geraniol.

Skintonic, rassodante cutaneo Azione rassodante, stimolante, di riempimento ed effetto lifting tensore.

Confezione da 50 ml

INCI: aqua, laureth-9, hydroxypropyl cyclodextrin, glycerin, hydroxypropyl guar, tartaric acid, dextri, n trigonella foenum graecum seed extract, humulus lupulus extract, dimethyl mea, glycine soja extract, equisetum arvense extract, hydrolyzed wheat protein, tocopheryl acetate, xanthan gum, maltodextrin, sodium hyaluronate, benzyl alcohol, silica, mentha piperita oil, lonicera japonica flower/leaf extract, polysorbate 60, potassium sorbate, dehydroacetic acid, menthol, disodium EDTA, lonicera caprifolium extract, sodium dehydroacetate, citric acid, parfum, hydroxycitronellal, linalool, limonen, e cinnamyl alcohol, geraniol, anise alcohol.

Phospholipids, adipositĂ localizzata Efficace nei trattamenti adiposi e nella cellulite (P.E.F.S.).

Confezione da 50 ml

INCI: aqua, glycerin, lecithin, polysorbate 80, hydroxyethylcellulose, alcohol, soy isoflavones, spirulina platensis extract, caffeine, panthenol, ascorbic acid, carnitine, quercus robur root extract, aloe barbadensis extract, hamamelis virginiana extract, chamomilla recutita extract, calendula officinalis extract, potassium sorbate, sorbitol, allantoin, triclosan, phenoxyethanol, disodium EDTA.

Stretchmark, smagliature Efficace nel trattamento delle smagliature in fase rigenerativa.

Confezione da 50 ml

84

INCI: aqua, sodium ascorbyl phosphate, panthenol, polyglyceryl-2 dipolyhydroxystearate, lauryl glucoside, niacinamide, carapa guaianensis, ginkgo biloba extract, centella asiatica extract, ruscus aculeatus extract, aesculus hyppocastanum extract, equisetum arvense extract, triticum vulgare germ oil, sodium hyaluronate, aloe barbadensis leaf extract, glycerin, dextrin, hydroxypropyl guar, sorbitol, carbomer, benzyl alcohol, phytic acid, maltodextrin, silica, lonicera japonica flower/leaf extract, potassium sorbate, dehydroacetic acid, lonicera caprifolium extract, sodium hydroxide.


Ispirati dalla natura

Fitocomposti coadiuvanti dei trattamenti Linea Viso Line Repair, crema riempitiva antirughe Migliora gli inestetismi delle rughe in modo naturale e sicuro per la pelle.

Confezione da 50 ml

INCI: aqua, vitis vinifera seed oil, ethylhexyl palmitate, glyceryl stearate citrate, glycerin, glyceryl stearate, cetearyl alcohol, sorbitan stearate, butyrospermum parkii butter, panthenol, borago officinalis seed oi, rosa moschata seed oil, helianthus annuus seed oil, hydrolyzed hibiscus esculentus extract, ginkgo biloba extract, chondrus crispus extract, tocopheryl acetate, niacinamide, glycine soja extract, commiphora mukul resin extract, ascorbyl tetraisopalmitate, dextrin, sodium hyaluronate, retinyl palmitate, aloe barbadensis leaf extract, maltodextrin, tocopherol, ascorbyl palmitate, xanthan gum, lecithin, allantoin, sorbitol, benzyl alcohol, disodium EDTA, potassium sorbate, dehydroacetic acid, citric acid, parfum, butylphenyl methylpropional, alphaisomethyl ionone, benzyl salicylate, hydroxyisohexyl 3-cyclohexene carboxaldehyde, hydroxycitronellal, hexyl cinnamal, limonene, linalool, citronellol.

Ialuronico, crema o gel riempitiva Anti Age Progressiva azione Anti Age ristrutturante dell’architettura dei tratti del viso.

Confezione da 50 ml

INCI: aqua, glycerin, aluminium starch octenylsuccinate, cetearyl alcohol, prunus amygdalus dulcis oil, ethylhexyl palmitate, potassium palmitoyl hydrolyzed wheat protein glyceryl stearate, caprylic/capric triglyceride, centella asiatica extract, panax ginseng root extract, quercus robur root extract, tilia platyphyllos extract, dextrin, commiphora mukul resin extract, boswellia serrata extract, tilia cordata extract, maltodextrin, sodium hyaluronate, ascorbyl tetraisopalmitate, panthenol, aloe barbadensis leaf extract, allantoin, sorbitol, benzyl alcohol, sodium dehydroacetate, bht, dehydroacetic acid, sodium hydroxide.

Lift Age, crema tensore effetto lifting Distensione dei tratti del viso grazie all’effetto del deanolo.

Confezione da 50 ml

INCI: aqua, glycerin, glyceryl stearate citrate, aluminium starch octenylsuccinate, cetearyl alcohol, vitis vinifera seed oil, ethylhexyl palmitate, dimethyl mea, butyrospermum parkii butter, coco-caprylate, octyldodecanol, dextrin, centella asiatica extract, panax ginseng root extract, tilia cordata extract, quercus robur root extract, panthenol, aloe barbadensis leaf extract, sodium hyaluronate, maltodextrin, ascorbyl tetraisopalmitate, tilia platyphyllos extract, commiphora mukul resin extract, sorbitol, allantoin, benzyl alcohol, lonicera japonica flower/leaf extract, disodium EDTA, bht, lonicera caprifolium extract, potassium sorbate, dehydroacetic acid, parfum, benzyl salicylate, butylphenyl methylpropional, linalool, citronellol, coumarin, citral.

Win Flaw, gel anti macchia Riduzione ed eliminazione degli inestetismi dovuti a macchie cutanee.

Confezione da 50 ml

INCI: aqua, glycerin, maltodextrin, caffeine, kojic dipalmitate, capparis spinosa extract, citrus aurantium dulcis extract, arctostaphylos uva-ursi extract, bellis perennis (daisy) flower extract, arbutina, ananas sativus extract, carica papaya extract, dextrin, camelia sinensis extract, oryza sativa extract, olea europaea leaf extract, panthenol, ascorbyl tetraisopalmitate, aloe barbadensis extract, benzyl alcohol, xanthan gum, carbomer, potassium sorbate, sodium dehydroacetate, sorbitol, sodium hydroxide, dehydroacetic acid, phenoxyethanol, disodium EDTA.

Acn-E, gel purificante Migliora la cute con una azione purificante, ossidante antibatterica naturale. INCI: aqua, octyl palmitate, hydroxythylcellulose, zinc pca, melia azadirachta leaf extract, arctium lappa extract, glycerin, hydroxypropyl, guar, potassium sorbate, triclosan, sorbic acid, benzyl alcohol, citric acid, phthalimidoperoxycaproic acid, phenoxyethanol, disodium EDTA. Confezione da 50 ml

85


Mission Aziendale Il mercato del benessere Il benessere fisico è una necessità dell’uomo, che determina la qualità della vita sociale di appartenenza, ed è per molti uno status symbol. Lo identifichiamo nella salute, lo manifestiamo nell’aspetto esteriore ed è in tutto ciò che ci circonda. Quanto più il ceto sociale è evoluto, sia intellettualmente sia economicamente, tanto più cresce il bisogno di benessere nell’uomo, nella donna o per l’animale.

Le esi­gen­ze di be­nes­se­re crea­no e di­ver­si­fi­ca­no il mer­ca­to. La società ci impone delle regole creando inevitabilmente delle specifiche necessità ed esigenze appartenenti a più settori, dalla medicina allo sport al sociale. Il nostro know how ci porta ad occuparci prevalentemente della fase di recupero fisico, affrontando molte necessità: tra le più invalidanti vi sono il dolore e gli inestetismi che rappresentano un mercato molto importante. La nostra linea guida è il raggiungimento del risultato eliminando l’invasività e rendendolo accessibile alla maggior parte degli individui. Winform svolge la sua attività Business to Business e Business to Consumer ottimizzando il lavoro del professionista creando un marketing sul grande pubblico.

86


87


Ci distinguiamo per innovazione e performance. Winform progetta e realizza in proprio dispositivi medici sia elettronici sia farmacologici. Svolge attività di ricerca avvalendosi di collaborazioni con centri universitari ed ospedalieri per assicurare l’adeguatezza del prodotto. I protocolli terapeutici sono frutto di evidenze cliniche che tengono in considerazione la stimolazione cellulare nelle fasi chimica, energetica e meccanica. Tutti i principi fisici sono da noi studiati e sviluppati per scopi medici curativi. Crediamo che la patologia rappresenti il mercato e la cura più idonea è quella che corrisponde alle necessità dell’individuo.

Og­gi la ri­chie­sta mag­gio­re è il miglior ri­sul­ta­to con la mi­no­re invasività e nel mo­do più eco­no­mi­co pos­si­bi­le. La facilità d’accesso rende il prodotto competitivo nel tempo aumentandone la redditività e distinguendosi dalla concorrenza. Le indicazioni e le controindicazioni sono requisiti di entrambi i valori. È indispensabile quantificare e controllare l’energia prodotta in tempo reale ed ottimizzare la stimolazione cellulare per ottenere le performance desiderate: ciò determina la sicurezza per il paziente. L’esclusività

è

determinata

dalla

sinergia

terapeutica

applicata

simultaneamente. Compone la strategia medica più idonea per raggiungere con equilibrio l’azione chimica energetica e meccanica richiesta dalla cellula.

88


Competiamo con protocolli te­ra­peu­ti­ci accessibili al mar­ke­ting fornendo esclu­si­vi­tà di me­to­do al no­stro in­ter­lo­cu­to­re.

89


I numeri del settore Fisioterapico Il Valore della Non Invasività Sempre più persone scelgono di curarsi in modo non invasivo: per avere delle stime riguardo la non invasività, basti pensare che tale mercato in Europa ha prodotto 958,5 milioni di euro nel 2010.

lo stesso studio stima che questa cifra raggiungerà quota 1350,5 milioni di euro nel 2017. (Ricerca “Western and Eastern European Ultrasound Market” di Frost & Sullivan).

90


Il settore “Cura della persona e benessere” muove da solo 5,5 miliardi di euro l’anno. Di questi 2,2 miliardi di euro per fitness e sport. Solo in farmacia, gli italiani spendono 515 milioni di euro l’anno per cure rivolte all’apparato muscolo-scheletrico.

Dolore Cronico • 18,72 miliardi di euro l’anno: stima nazionale della spesa annua per il controllo del dolore cronico • Su proiezione europea si stima intorno al 1,8/2% del PIL • Colpisce 13 milioni di persone in Italia, il 56% sono donne, è al 2° posto delle cause di assenza dal lavoro • Il 53% consulta tra i 2 e i 5 medici prima di intraprendere una terapia specifica • Nei casi di lunga persistenza, il 50% dei pazienti soffre di depressione reattiva e il 40% di disturbi ansiosi • Assumono farmaci per il trattamento del dolore, con relative controindicazioni: • il 25% dei pazienti al Sud • il 42% dei pazienti al Centro • il 52% dei pazienti al Nord • Il 68% delle prescrizioni per il dolore è di FANS

Reumatologia • 20 miliardi di euro l’anno: stima della spesa per le cure del settore Reumatologia (per i 2/3 a carico del paziente, per 1/3 a carico del Servizio Sanitario Nazionale) • Ne soffrono 5 milioni di italiani (300 milioni di persone nel mondo) • Di questi, secondo l’ANMAR (Associazione Nazionale Malati Reumatici), 750.000 sono colpiti da forme croniche, più di 3 milioni soffrono di artrosi • Il 78% sono donne, è la 4a causa di disabilità per il sesso femminile • Il 60% sono anziani, 1 su 4 è un soggetto in età lavorativa

Infiammazioni • 1 miliardo di euro all’anno: stima nazionale di solo acquisto antinfiammatori in farmacia • L’84,7% delle prescrizioni è di antinfiammatori (FANS) • Il giro d’affari medio per farmacia per le infiammazioni è 53.790 euro l’anno

Edema/Linfedema • Tra il linfedema secondario (es. da trauma) e il linfedema primitivo, quest’ultimo si presenta per il 10% della popolazione e nel 20% dei casi la causa è genetica • L’80% dei casi si manifesta prima dei 35 anni • Per il SSN la valutazione economica di tale patologia è dai 1.100 ai 1.300 euro pro-capite

Distorsione alla Caviglia • • • • •

È il più frequente trauma muscolo scheletrico dell’arto inferiore; Si stimano in Italia 5.000 traumi distorsivi alla caviglia al giorno; Causa una disfunzione cronica nel 30% dei casi e frequenti recidive Più del 20% derivano da traumi sportivi; Sport in cui la distorsione alla caviglia è più ricorrente degli altri: • Pallavolo: 56% dei traumi • Basket: 55% dei traumi • Calcio: 41% dei traumi • Corsa di resistenza: 40% dei traumi

91


Lesioni Muscolari • Incidenza nello sport: varia dal 30% al 40% dei traumi • Rappresentano circa il 60% dei traumi nel calcio

Calcificazioni • Efficacia delle onde d’urto solo nel 30% dei casi senza esclusione di formazione di nuovo ematoma con rischio di crescita del tessuto osseo intramuscolare • Migliaia di pazienti in Italia curati con l’EDTA (negli ultimi 25 anni): • Regressione dei disturbi nel 51% dei casi • Miglioramento significativo nel 25% dei casi • Miglioramento sensibile nel 15% dei casi • Rimanente 10% miglioramento lento ma comunque senza controindicazioni

Tendiniti e Tendinopatie • Costo medio dei cicli di terapie partono dai 250 euro circa • Nel 97% dei casi le degenerazioni tendinee sono causate dalla ripetizione continua di microtraumi (lavori manuali 1a causa) • Maggiormente colpite le donne tra i 40 e i 50 anni, 41% casalinghe, 19% impiegate • Cresce annualmente il numero di tendiniti in sedentarietà (Tendiniti da mouse)

Sperone Calcaneare • Ne soffrono soprattutto gli uomini dopo i 40 anni • Solo il 20% delle persone non lamenta alcun dolore e può convivere con questa anomalia • Il rimanente 80% spesso impiega anni per trovare una soluzione adeguata

Ernia • Fra i disturbi più diffusi in Italia • In Italia vengono operati di ernia del disco lombare più di 30.000 pazienti ogni anno, con indice di 50 su 100.000 persone. • La risonanza magnetica rivela la presenza di un’ernia del disco in oltre il 20% dei pazienti di età inferiore a 60 anni che non presentano sintomi. • Più del 90% dei pazienti con ernia discale migliora con cura conservativa. • Categorie a rischio: • Sportivi (Ernia da sport), il 50% degli atleti che soffre di questa patologia interrompe la propria attività sportiva; • Coloro che svolgono lavori pesanti, il 24% dei lavoratori soffre di mal di schiena, e una percentuale quasi analoga di disturbi muscolari e il 50% dei pre-pensionamenti sono legati a patologie della schiena; • Coloro che sono in stato di sovrappeso, ancor più in obesità (in Italia le persone in obesità sono il 10,1% della popolazione totale) • Le persone che svolgono un’attività sedentaria per molte ore al giorno in una posizione scorretta, che sottopone la schiena a continui microtraumi per sollecitazione.

92


93


I numeri del settore Estetico Il Valore della Non Invasività Sempre più persone scelgono di curarsi in modo non invasivo: per avere delle stime riguardo la non invasività, basti pensare che tale mercato in Europa ha prodotto 958,5 milioni di euro nel 2010.

lo stesso studio stima che questa cifra raggiungerà quota 1350,5 milioni di euro nel 2017. (Ricerca “Western and Eastern European Ultrasound Market” di Frost & Sullivan).

€ 94


Cellulite • 161 milioni di euro in Italia: quantificazione Unipro al consumo prodotti 2010 in prezzi al pubblico Iva inclusa, rimangono esclusi trattamenti di massaggio e liposuzione • 14 milioni di donne in Italia hanno la cellulite (stima Istat) • Per “Pharma Retail”, gli anticellulite “non conoscono crisi” • È l’inestetismo più fastidioso per l’80% delle donne • Segmento più importante dei prodotti per il corpo, crescita annua del 17%.

Edema / Linfedema • Tra il linfedema secondario (es.da trauma) e il linfedema primitivo, quest’ultimo si presenta per il 10% della popolazione e nel 20% dei casi la causa è genetica • L’80 % dei casi si manifesta prima dei 35 anni. • Per i SSN la valutazione economica di tale patologia è dai 1.100 ai 1.300 euro procapite.

Smagliature • Ne sono colpite in Italia 18 milioni di donne (post gravidanza) • Ne sono colpiti anche 8 milioni di uomini in Italia • I trattamenti professionali si aggirano intorno ai 200/300 euro a seduta.

Rughe (invecchiamento cutaneo) • Fatturato mondiale dei filler dermici 1,1 miliardi di dollari • 593 milioni di euro in Italia: quantificazione Unipro al consumo prodotti 2010 in prezzi al pubblico Iva inclusa, rimangono esclusi trattamenti professionali • Tasso di crescita nel consumo: 3% annuo • Età di inizio uso (comparsa primi segni): 24-25 anni per le donne, gli uomini segmento in forte crescita.

Alopecia / Calvizie • 66 milioni di euro in Italia: quantificazione Unipro al consumo prodotti “lozioni e trattamenti d’urto per capelli” 2010 in prezzi al pubblico Iva inclusa, rimangono esclusi trattamenti professionali • Colpisce maggiormente gli uomini.

Melasma • 15 milioni di euro in Italia: quantificazione Unipro al consumo prodotti “depigmentanti” 2010 in prezzi al pubblico Iva inclusa, rimangono esclusi trattamenti professionali • Colpisce maggiormente le donne.

Acne • 92 milioni di Euro in Italia: quantificazione Unipro al consumo prodotti 2010 in prezzi al pubblico Iva inclusa • Per i casi persistenti trattamenti dai 100 ai 700 euro • Viene colpito il 90% degli adolescenti • In crescita i casi di acne dopo i 20 anni.

Obesità • • • • •

Percentuale di persone obese: 10,1 % della popolazione totale; Più obesi i maschi: 11,1% della popolazione maschile rispetto al 9,2% di quella femminile; Trend temporale 2001/2009 in aumento: dall’8,3% al 10,1%; Prevalenza di obesità al Sud: 11,1% al Sud e nelle isole; Centro 9,6%; Nord 9,7%; Prevalenza di obesità inversamente proporzionale alla classe sociale familiare: circa il 12% per le classi più svantaggiate, 8% per la classe sociale familiare medio-alta e alta.

95


PER IL BUSINESS

Migliora la tua redditivitĂ Il portale servizi Winform Winform informa il cliente consumer sulle nuove tecnologie in campo fisioterapiaco, ortopedico, dermo estetico e le relative metodiche, soluzioni indirizzandolo successivamente presso il centro piĂš indicato, il Tuo.

Essere partner esclusivo del network Winform significa aumentare il numero di prestazioni ed incrementare notevolmente il fatturato. Richiedi la tua Winform Business Card.

Il Tuo Centro Via Garda, 6 20100 Milano (MI) www.winformweb.it

Il Tuo Centro Via Garda, 6 30010 Venezia (VE) www.winformweb.it

Il Tuo Centro Via Garda, 6 80100 Napoli (NA) www.winformweb.it

Il Tuo Centro Via Garda, 6 00100 Roma (RM) www.winformweb.it

Il Tuo Centro Via Garda, 6 09100 Cagliari (CA) www.winformweb.it

Il Tuo Centro Via Garda, 6 90100 Palermo (PA) www.winformweb.it

96


Incrementa il tuo fatturato con il servizio “Visibilità Online” Business to Consumer un modello efficace. Il marketing Winform ha portato ad un incremento esponenziale della visibilità del marchio con una conseguente crescita di contatti con il pubblico consumer, la Tua fonte di reddito.

Winform è un affidabile riferimento per l’utente che cerca e trova la soluzione alla propria patologia. Winform vuole condividere con i clienti Business, Operatori Sanitari, questo importante database e creare redditività ai nostri migliori partner commerciali.

Come funziona “Visibilità Online” Visibilità Online è un servizio esclusivo offerto da Winform che permette all’utente privato di trovare il centro di riferimento più adatto attraverso il motore di ricerca geografico. Se sei un Operatore Sanitario e hai richiesto il servizio di “Visibilità Online”, la tua attività comparirà all’interno dell’area geografica indicata in fase di registrazione.

Come richiedere “Visibilità Online” Accedi o iscriviti al portale www.winformweb.it Verifica che i dati inseriti nelle “Impostazioni profilo” siano coerenti con la tua attività: ragione sociale, indirizzo, contatto telefonico saranno pubblicati attraverso il motore di ricerca geografico; successivamente clicca sul pulsante “Conferma Modifiche”. Clicca il link “Visibilità Online” e successivamente sul pulsante “Richiedi la tua Visibilità Online”. Una mail di conferma ti garantirà l’avvenuta attivazione del servizio*. Verifica nella pagina “I migliori centri” che il risultato sia coerente con la tua attività, in caso contrario modifica i dati inseriti nelle “Impostazioni Account”. *Il servizio è disponibile per gli Operatori Sanitari. L’attivazione del servizio è concessa previa verifica di Winform Srl.

97


Profilo Aziendale Winform è una società di progettazione, produzione e commercializzazione di elettromedicali radicata nel Territorio Veneziano da oltre 20 anni. È specializzata nello sviluppo di tecnologie biomedicali ed è parte integrante di un gruppo di società che operano nel campo industriale e farmacologico, con oltre 100 dipendenti. Commercializziamo i nostri prodotti in 12 paesi e in tre continenti.

Oggi siamo un’ azienda di riferimento nel settore ortopedico riabilitativo e medico estetico con oltre 6.000 clienti soddisfatti. Contiamo un installato di circa 40.000 elettrostimolatori, 1.000 laser YAG di potenza, 2.000 veicolatori transdermici, 10.000.000 fitocomplessi e 1.000 metodi endosit diatermie. Tutto ciò ci permette di competere tecnicamente ed economicamente nel mercato presente e futuro, dando garanzia di business a tutti i nostri clienti e collaboratori.

98


Winform è una società di progettazione, produzione e commercializzazione di elettromedicali radicata nel Territorio Veneziano da oltre 20 anni.

Winform si avvale di un alto sistema di qualità aziendale ed è certificata ISO 9001:2008.

99


Winform è la prima società italiana che organizza corsi universitari sulle metodiche di veicolazione transdermica con i metodi ENDOSIT, TECAR, LASER YAG HIGH DOSE in collaborazione con l’UNIVERSITÀ EUROPEA di ROMA, UNIVERSITÀ LA SAPIENZA e UNIVERSITÀ DI BOLOGNA sia per il settore fisioterapico sia per il settore dermatologico. Il nostro centro ricerche collabora con diverse università e centri medici, per perfezionare il metodo di interazione con l’organismo in ambito chimico, energetico e biomeccanico unendo i principi della fisica, della biologia e della clinica medica.

Solo nel recente passato Winform ha investito nella ricerca oltre 1.000.000 di euro. Alcuni dei nostri attuali partner nella ricerca sono: Università “La Sapienza” di Roma, Dipartimento di Dermatologia. Università di Pisa, Dipartimento di Medicina dello Sport. Per il futuro le nostre linee guida prevedono di incrementare la ricerca nel settore ortopedico-riabilitativo e dermatologico con la finalizzazione alle patologie croniche. Completeremo entro breve lo sviluppo tecnologico derivato da un ciclo di 4 anni di studi fatti in urologia e veterinaria.

100


I nostri partner nella ricerca sono:

101


Indice Energia applicata a processi terapeutici protocollati

pag. 02

Cos’è la metodica Veicolazione Transdermica

pag. 04

Cos’è la metodica Onda d’Urto Pressoria

pag. 06

Cos’è la metodica Tecar

pag. 08

Cos’è la metodica SIN

pag. 10

Biologia del Laser

pag. 12

Cos’è la metodica Laser High Dose

pag. 18

La Cute

pag. 20

Documentazione scientifica

pag. 22

Laser YAG 3 Chronic Sport

pag. 44

Laser YAG 2 Chronic Sport

pag. 46

Laser YAG Therapy One

pag. 48

Laser YAG Therapy Palm

pag. 50

TECAR SIN

pag. 54

TECAR CRV

pag. 56

TECAR 905

pag. 60

TECAR 902

pag. 62

TECAR 904

pag. 63

TECAR BOX

pag. 64

E-SIT

pag. 68

ONDA PRESSORIA

pag. 70

Ultrasuono WS2 Therapy

pag. 72

Linea Fitocomposti

pag. 74

Mission Aziendale

pag. 86

I numeri del settore Fisioterapico

pag. 90

I numeri del settore Estetico

pag. 94

Migliora la tua redittività

pag. 96

Profilo aziendale

pag. 98

www.winformweb.it


I Laser sono dispositivi medici destinati ad essere utilizzati da personale medico e/o fisioterapisti (D.M. 1994 n° 741) per l’applicazione di terapia laser in dermatologia, fisiatria, reumatologia, terapia del dolore, medicina dello sport. In base alla Direttiva 93/42/CEE (2007/47/CE) deve essere classificato come un apparecchiatura appartenente alla classe di rischio IIb (Regola 9). Per quanto riguarda la sicurezza elettrica è un apparecchio alimentato a rete di classe I e tipo B. WS2 è un dispositivo medico destinato ad essere utilizzato da personale medico e/o fisioterapisti (D.M. 1994 n° 741) per l’applicazione di trattamenti di ultrasuono terapia nel campo della terapia fisica. In base alla Direttiva 93/42/CEE (2007/47/CE) deve essere classificato come un apparecchiatura appartenente alla classe di rischio IIb (Regola 9). Per quanto riguarda la sicurezza elettrica è un apparecchio alimentato a rete di classe II con parti applicate di tipo BF. TECAR SIN è un dispositivo medico destinato ad essere utilizzato da personale medico e/o fisioterapisti (D.M. 1994 n° 741) per l’applicazione di trattamenti di diatermia e ultrasuonoterapia nel campo della riabilitazione, medicina sportiva, terapia del dolore e medicina estetica. In base alla regola 9 della Direttiva 93/42/CEE è classificato come apparecchiatura appartenente alla classe di rischio IIb. Dispositivo non invasivo. Per quanto riguarda la sicurezza elettrica è classificato come apparecchiatura alimentata a rete, di classe II, con parti applicate di tipo BF. TECAR CRV è un dispositivo medico destinato ad essere utilizzato da personale medico e/o fisioterapisti (D.M. 1994 n° 741) per l’applicazione di trattamenti di diatermia capacitiva e resistiva. nel campo della riabilitazione, medicina sportiva, terapia del dolore e medicina estetica. In base alla regola 9 della Direttiva 93/42/CEE è classificato come apparecchiatura appartenente alla classe di rischio IIb. Dispositivo non invasivo. Per quanto riguarda la sicurezza elettrica è classificato come apparecchiatura alimentata a rete, di classe II, con parti applicate di tipo BF. TECAR 902 è un dispositivo medico destinato ad essere utilizzato da personale medico e/o fisioterapisti (D.M. 1994 n° 741) per l’applicazione di trattamenti di diatermia capacitiva e resistiva. nel campo della riabilitazione, medicina sportiva, terapia del dolore e medicina estetica. In base alla regola 9 della Direttiva 93/42/CEE è classificato come apparecchiatura appartenente alla classe di rischio IIb. Dispositivo non invasivo. Per quanto riguarda la sicurezza elettrica è classificato come apparecchiatura alimentata a rete, di classe II, con parti applicate di tipo BF. TECAR 904 è un dispositivo medico destinato ad essere utilizzato da personale medico e/o fisioterapisti (D.M. 1994 n° 741) per l’applicazione di trattamenti di diatermia capacitiva e resistiva. nel campo della riabilitazione, medicina sportiva, terapia del dolore e medicina estetica. In base alla regola 9 della Direttiva 93/42/CEE è classificato come apparecchiatura appartenente alla classe di rischio IIb. Dispositivo non invasivo. Per quanto riguarda la sicurezza elettrica è classificato come apparecchiatura alimentata a rete, di classe II, con parti applicate di tipo BF. TECAR 905 è un dispositivo medico destinato ad essere utilizzato da personale medico e/o fisioterapisti (D.M. 1994 n° 741) per l’applicazione di trattamenti di diatermia capacitiva e resistiva. nel campo della riabilitazione, medicina sportiva, terapia del dolore e medicina estetica. In base alla regola 9 della Direttiva 93/42/CEE è classificato come apparecchiatura appartenente alla classe di rischio IIb. Dispositivo non invasivo. Per quanto riguarda la sicurezza elettrica è classificato come apparecchiatura alimentata a rete, di classe II, con parti applicate di tipo BF. ONDA PRESSORIA è un dispositivo medico destinato ad essere utilizzato da personale medico e/o fisioterapisti (D.M. 1994 n° 741) per l’applicazione di trattamenti di ultrasuono terapia nel campo della terapia fisica. In base alla Direttiva 93/42/CEE (2007/47/CE) deve essere classificato come un apparecchiatura appartenente alla classe di rischio IIb (Regola 9). Per quanto riguarda la sicurezza elettrica è un apparecchio alimentato a rete di classe II con parti applicate di tipo BF. E-SIT è un dispositivo medico destinato alla stimolazione neuromuscolare di superficie. In base alla Direttiva 93/42/CEE è classificato come apparecchiatura di classe di rischio IIa (Regola 9). Per quanto riguarda la sicurezza elettrica è un apparecchio alimentato a rete o a batterie, di classe II, tipo BF. TECAR BOX - WFENDO4 è un dispositivo medico destinato ad essere utilizzato da personale medico e/o fisioterapisti (D.M. 1994 n° 741) per l’applicazione di trattamenti di diatermia nel campo della terapia fisica e della medicina estetica. In base alla Direttiva 93/42/CEE (2007/47/CE) deve essere classificato come un’ apparecchiatura appartenente alla classe di rischio IIb (Regola 9). Per quanto riguarda la sicurezza elettrica è un apparecchio alimentato a rete di classe II con parti applicate di tipo BF.


Le foto dei prodotti sono puramente indicative, Winform si riserva il diritto di apportare modifiche e migliorie ai prodotti secondo necessitĂ .

Winform S.r.l. 30027 San DonĂ di Piave (VE) - Italy - Via Garda, 6 T. +39 0421 222026 F. +39 0421 225314 info@winformweb.it

www.winformweb.it

Fornitore Ufficiale FIPAV

Profile for Winform Medical Engineering

Antologia: La Medicina non invasiva.  

"Dalla cute all'apparato muscolo scheletrico". Il nuovo catalogo Winform di Fisioterapia e Medicina Estetica.

Antologia: La Medicina non invasiva.  

"Dalla cute all'apparato muscolo scheletrico". Il nuovo catalogo Winform di Fisioterapia e Medicina Estetica.

Advertisement