Issuu on Google+

UN ALIENO AL SUPERMERCATO Un giorno Bing, un alieno del pianeta Bong, doveva fare la spesa. Allora con la sua astronave Bang, atterrò nel parcheggio del supermercato. Bing era giallo, con un occhio, due braccia (uno partiva dalla pancia, l’altro dalla schiena), tre gambe (quella al centro gialla, quella a sinistra rossa e quella a destra verde) e qualche peletto in testa. Bing aveva abitudini strambe, non mangiava il cibo ma le confezioni (lattino, bottiglie, scatolette, eccetera). Mentre girava per il supermercato, vide la coca e siccome voleva solo la confezione si mise a sbatterla per farla uscire. La bottiglia scoppiò e la coca fece una fontana alta tre metri! Bing rimase a bocca aperta per lo stupore tanto che la coca gli andò tutta in bocca, ma visto che non l’aveva mai assaggiata, su di lui fece un effetto strano: continuava a girare su sé stesso come una trottola facendo cadere tutte le cose dagli scaffali. Poi si mise a dare baci a tutti e le cassiere scapparono via urlando. Finalmente l’effetto finì e tranquillo, senza pagare, Bing tornò sul suo pianeta Bong con la pancia piena, non di confezioni, ma di coca! L’astronave decollò con un grande rutto! Un altro effetto della coca! Ilaria, 5B Bicetti


testi umoristici