Issuu on Google+


. MC PP VXP2 REV.0 02-2010 Varilux®, Varilux Physio® 2.0 e W.A.V.E.® 2.0 sono marchi registrati di Essilor International - Photograph Vicente Sahuc, Corbis, Getty Images,

VARILUX PHYSIO® 2.0

SCOPRI LA NUOVA TECNOLOGIA W.A.V.E 2.0®

La prestazione di una lente è fortemente influenzata dalla dimensione della pupilla. Le dimensioni variano secondo criteri diversi: età, ametropia, distanza e luce, impattando sulla qualità visiva. Ancora una volta il Team Ricerca & Sviluppo di Essilor ha portato una rivoluzionaria innovazione nel design delle lenti progressive. La tecnologia W.A.V.E. 2.0® integra questi nuovi parametri nelle lenti Varilux Physio® 2.0 offrendo • STRAORDINARIA PERCEZIONE DEI DETTAGLI E DEI CONTRASTI • CAMPO VISIVO PIU’ AMPIO • IN OGNI CONDIZIONE DI LUCE Con Varilux Physio® 2.0 i tuoi clienti proveranno una High Resolution Vision® come mai prima d’ora!

Essilor Italia S.p.A. Via Noto, 10 - 20141 Milano - www.varilux.it

B2EYES 205x275 PH.indd 1

16/02/10 14:20


NEMICI DELLA VISIONE APPAIONO SULLE LENTI STANDARD.

NON SULLE LENTI CRIZAL.

Essilor® e Crizal® sono marchi registrati da Essilor International. © Photo CORBIS

MC PP GMCZ REV.0 02-2010

5

NUOVA GAMMA CRIZAL®

RAGGIUNTI STRAORDINARI LIVELLI DI PERFORMANCE

Straordinaria Idrorepellenza Buona Idrorepellenza Buona Idrorepellenza Ottima Resistenza ai graffi

Premium Repellenza alla polvere Ottima Resistenza ai graffi

Buona Resistenza alle impurità

Ottima Resistenza alle impurità

Ottima Efficacia AR

Ottima Efficacia AR

La novità

L’ evoluzione

Premium Repellenza alla polvere Premium Resistenza ai graffi Premium Resistenza alle impurità

Elimina i

5

nemici della visione

Resistenza all’imbrattamento su tutta la gamma Straordinaria idrorepellenza con Crizal Forte

Premium Efficacia AR

L’ eccellenza

Essilor Italia S.p.A. Via Noto, 10 - 20141 Milano - www.crizal.it

B2EYES 205x275.indd 1

16/02/10 11:47


MOD. 8402 COL. 2502

CARBON FIBRE COLLECTION

RX8402_B2Eyes_Marzo10.indd 1

15/02/10 13:38


www.b2eyes.com

N32010

Registrazione presso il Tribunale di Milano N. 293/2009 in data 17 giugno 2009 Registrazione R. O. C.: 18653

3

N3 2010


www.visionottica.it


EDITORIALE

MADE In ITALy: nOn sARà unA bATTAgLIA DI RETROguARDIA?

commercializzazione siano le fasi che meglio definiscano il made in Italy, al di là della mera produzione. La proposta di legge sembra andare nella direzione della prima corrente, con la previsione – si legge nel testo - di sanzioni per l’utilizzo di «un’indicazione di vendita che presenti il prodotto come interamente realizzato in Italia, quale “100% made in Italy”, “100% Italia”, “tutto italiano”», con il rischio di ingenerare nel consumatore «la convinzione della realizzazione interamente in Italia del prodotto, ovvero segni o figure che inducano la medesima fallace convinzione», in relazione a prodotti che non siano stati effettivamente «realizzati interamente in Italia»: tali, infatti, sono soltanto quelli per i quali «il disegno, la progettazione, la lavorazione e confezionamento sono compiuti esclusivamente sul territorio italiano», materie prime escluse. Secondo i piccoli produttori e le aziende artigiane del Cadore l’introduzione del made in Italy obbligatorio dovrebbe garantire ulteriore valore aggiunto ai prodotti ottici realizzati in quel distretto. Ma siamo proprio sicuri che in una società fortemente globalizzata, a livello di consumi e di comunicazione, basti un’etichetta a rendere più appetibile un paio di occhiali e a far risalire, quindi, le vendite, dalla fabbrica e in negozio? Non sarà, piuttosto, una battaglia di retroguardia, utile a far esultare gli apparati burocratici e ministeriali, ma poca incline a determinare un’inversione di tendenza nelle strategie dei grandi gruppi produttori e a garantire un futuro migliore per il comprensorio bellunese?

attiva finalmente l’etichetta. Su scarpe, borse, arredo per la casa e abbigliamento presto troveremo per legge il luogo d’origine di ciascuna fase di lavorazione della merce che stiamo acquistando. Il testo della normativa in discussione al Parlamento stabilisce, infatti, che «nell’etichetta dei prodotti finiti e intermedi l’impresa produttrice deve fornire in modo chiaro e sintetico informazioni specifiche sulla conformità dei processi di lavorazione alle norme vigenti in materia di lavoro, sulla certificazione di igiene e di sicurezza dei prodotti, sull’esclusione dell’impiego di minori nella produzione, sul rispetto della normativa europea e sul rispetto degli accordi internazionali in materia ambientale». E l’eyewear? A quando un’etichetta che indichi esattamente la provenienza degli occhiali? Attualmente, infatti, questo comparto non è contemplato dalla legge. La questione è al momento oggetto di forti divergenze soprattutto su modalità e caratteristiche che un prodotto deve avere per essere considerato “tutto italiano”. Del resto, all’interno delle stesse associazioni di categoria sia dei fornitori di occhialeria, sia degli altri accessori moda, esistono due correnti di pensiero: i “duri e puri”, che considerano il concetto di made in Italy legato alla semplice manualità e realizzazione del prodotto; e quanti, invece, ritengono che la ricerca, l’ideazione del prototipo e la

5

N3 2010


attualità

aNCHE l’OCCHialE DEV'ESSERE…OliMPiCO! Lacrimazione, riverbero deL soLe, coLpi di bastoncini e neve soLLevata dagLi avversari che Lo precedono: ecco perché un fondista non può fare a meno di un buon paio di occhiaLi da soLe. aLLa partenza per vancouver abbiamo intervistato 3 componenti deLLa nostra nazionaLe di Eleonora Riva

L

asciamo che le lacrime scendano a…chi tifa per noi. Attimi, a volte piccolissime frazioni di secondo portano un atleta sul tetto del mondo e per una banalità come l’occhiale sbagliato il sogno può diventare il peggiore degli incubi. Quattro campioni, che in comune hanno l’onore di vestire i colori della nazionale italiana nelle rispettive discipline sportive e lo sfrecciare veloci sulle superfici innevate e ghiacciate dei maggiori circuiti internazionali, si raccontano a b2eyes. A unirli, anche la consapevolezza dell’importanza di avere i migliori sci e pattini ai piedi insieme al migliore occhiale stretto in testa, in grado di garan-

Pietro Piller Cottrer

7

N3 2010


attualità

il presidente, vengo coinvolto direttamente nello studio dei nuovi modelli per l’apporto delle migliorie e questo per un atleta è molto importante. Un campione come te deve avere tutte le carte in regola in competizione. Non ultima, quella di un occhiale di qualità. Hai esigenze particolari? Fortunatamente non ho problemi di vista. Utilizzo solo un occhiale da riposo per guardare la televisione e per la guida notturna. Le mie esigenze in gara sono legate esclusivamente alle condizioni meteorologiche. Per i fondisti che hanno problemi di vista so che c’è la possibilità di avere un occhiale con lente graduata oppure un occhiale graduato, al quale è possibile applicare esternamente la lente da sole. Sci in spalla e occhiali nel borsone. Un binomio vincente. Ma esattamente quanti ne porti con te quando parti per una competizione agonistica? Tantissimi. Si va dall’occhiale con la lente specchiata per il sole fino all’occhiale con lente trasparente. Di quest’ultimo tipo faccio uso in Scandinavia, dove è il buio a fare da padrone, o per le piste illuminate. Personalmente preferisco averne uno per tipo, cinque minuti prima della gara lo scelgo in base alle condizioni meteo, piuttosto che utilizzare una

tire vestibilità e visibilità in qualunque condizione atmosferica. Partiamo da Pietro Piller Cottrer, il fondista azzurro che per gli amici è “killer piller”. Un palmares di tutto rispetto, tra cui una medaglia d’oro nella staffetta 4x10 km ai Giochi Olimpici di Torino 2006, un terzo posto nella classifica finale di Coppa del Mondo 2008 e una vittoria in Coppa del Mondo di specialità distance nel 2009. A Vancouver 2010, Pietro non ha mancato di portare con sé i fedelissimi occhiali Briko, con i quali nella gara d'esordio, la 15 km a tecnica libera, ha vinto la medaglia d'argento. Non parte fondista al cancelletto senza il suo occhiale saldo in volto. Funzionalità o anche moda? Da quando ero giovane a oggi sono cambiate molte cose. Una volta si partiva con un cappellino e poco altro, oggi ci vuole l’occhiale addosso a tutti i livelli. Mai come ora è caccia all’emulazione dei campioni. Nella scelta dell’occhiale si guarda molto all’aspetto funzionale, ma al giorno d’oggi neppure quello estetico è trascurabile. Hai un brand di tua preferenza? Io corro con occhiali Briko, azienda leader nel mercato sportivo internazionale dai tempi di Silvio Fauner e Bjørn Dæhlie. Ho un ottimo rapporto con

8

N3 2010


attualità

PIÙ SPRINT CON IL MODELLO GIUSTO

Non ha preso parte alla spedizione olimpica di Vancouver 2010, ma Fulvio Scola rimane il neocampione italiano Team Sprint insieme al compagno azzurro Cristian Zorzi. Per questa stagione agonistica ha scelto occhiali Arsenik. In base a quali criteri un fondista sceglie il proprio occhiale? Diverse ditte produttrici di occhiali per lo sci ci contattano e l’atleta sceglie in base alle maggiori garanzie che sente di avere dopo aver provato i vari prodotti proposti. Utilizzo un paio di occhiali per gare e allenamenti e un paio da riposo. Hai esigenze particolari durante le competizioni? Fortunatamente non ho problemi di vista, ma per me è fondamentale che le lenti non si appannino con il respiro. Corriamo anche a 60, 70 km orari ed è importante correre sempre in condizioni ottimali. Quando nevica, per esempio, preferisco utilizzare una maschera. È quasi aderente, non si appanna e con la visiera fa sì che scorra la neve senza che infastidisca e disturbi durante la gara. Quanti occhiali porti con te? Ne ho un tipo per le gare: uno con lenti più scure, per il sole, e uno con le lenti più chiare, per condizioni più ombrose. Le lenti comunque sono sostituibili. Ho una maschera per la neve e due occhiali da riposo, per i viaggi e le premiazioni. Ne ho circa altre due paia di riserva. Come scegli i tuoi occhiali? L’impatto è importante, ho un viso piccolo e magro, quindi anche l’occhiale dev’essere piccolo! E nel tempo libero? Sempre occhiali sportivi. Mi consiglia la mia fidanzata, per evitare che scelga una montatura che non mi stia bene. Segui la moda? Sei uno di quelli che porta gli occhiali anche in ambienti interni? No, assolutamente! Ognuno fa quello che vuole, sia chiaro. Mi è capitato di trovarmi di fronte qualcuno che mi parlava con gli occhiali da sole addosso…non lo trovo molto educato. Per me l’occhiale è ancora un accessorio che ha, soprattutto, la propria utilità; e questa viene prima della moda.

sola montatura e cambiare le lenti a seconda delle esigenze. Prima della gara sono piuttosto nervoso e…non è proprio il momento per un’operazione del genere che, tra l’altro, richiede attenzione e rischia di farmi innervosire ulteriormente! Quali problematiche si possono presentare durante una gara se un occhiale non è di qualità? Un problema che ultimamente è stato risolto riguarda l’appannamento delle lenti. Per un fondista è fondamentale che l’occhiale sia ben saldo in testa, perché con il sudore può scivolare facilmente. Un semplice paio di occhiali può davvero incidere nelle performance agonistiche? Sì, eccome! Se l’aria passa sotto l’occhiale gli oc chi lacrimano e soprattutto in discesa può venire meno la tranquillità e, quindi, l’equilibrio. Inoltre sono importanti per la salute dei nostri occhi. In che senso? Ci proteggono dal riverbero del sole e nelle partenze in linea anche dai colpi di bastoncino degli avversari che ci precedono e dalla neve che sollevano. Sa quanti di noi hanno i segni dei bastoncini degli altri sulle lenti? Proteggono anche da neve e pioggia? Quando nevica utilizzo anche una visiera, evita che

9

N3 2010


attualità

Magda Genuin

i fiocchi di neve cadano internamente alla lente. È una protezione in più che adotto per evitare di dover alzare gli occhiali per far scivolare la neve che si appoggia sopra. È capitato lo scorso anno in Francia, in occasione di una fortenevicata durante una gara: chi è partito senza visiera dopo poco aveva già gli occhiali pieni di neve. Restando allo sci di fondo un’altra atleta della squadra azzurra ha vinto la battaglia per garantirsi il biglietto aereo che ha portato i migliori sportivi italiani a Vancouver 2010. Magda Genuin è di Falcade (Belluno) e lo scorso 6 dicembre ha vinto in coppia con Arianna Follis la Team Sprint di Coppa del Mondo di fondo. Non parte mai senza i suoi occhiali in borsa. E non solo. Magda e gli occhiali. Qual è il tuo rapporto con l’accessorio? È un rapporto di necessità. Gli occhiali da vista rappresentano per me un’esigenza reale. Sono ipermetrope, per la stanchezza più che altro, ma in competizione fortunatamente non ho bisogno della lente graduata né delle lenti a contatto.

Quindi utilizzi un normale occhiale protettivo? Sì, utilizzo un occhiale in gara e… se non c’è mi manca qualcosa! In certe situazioni devo dire che è fondamentale, protegge molto. In quali occasioni? Soprattutto quando fa molto freddo, quando nevischia. Mi ripara dall’aria ed è molto utile specialmente nelle gare dove la temperatura arriva anche a -25°. Che brand utilizzi? Rudy Project. Posso scegliere la montatura che preferisco tra quelle che ci vengono proposte e ammetto che li scelgo anche in base a come mi stanno e ai miei gusti. Hai esigenze specifiche? Sì, non grandi cose. Ho chiesto all’azienda che la montatura fosse piccola, per il mio viso. Il nostro è uno sport non troppo femminile, ma ci fanno ugualmente degli occhiali con colori più adatti, come il rosa, l’azzurrino. Quanti occhiali hai per le gare? Due. Uno con lenti specchiate, che utilizzo in condizioni di luce particolare, e uno con la lente rossa

10

N3 2010


carreraworld.com

SĂ filo S.p.A. - Numero Verde 800 723456 - Fax Linea Verde 800 018091 - www.safilo.com - e-mail: servizio_clienti_ita@safilo.com

mod. CHAMPION - PANAMERIKA 1 -


attualità

Chiara Simionato

Hai un brand di preferenza? Lo sponsor della nostra Federazione è Rudy Project, che ci propone diversi occhiali, un modello per ogni occasione. Così possiamo scegliere tra tutti quelli che ci vengono proposti, i quali di solito seguono le tendenze della moda. Che tipo di esigenza ha una pattinatrice come te? Io ho sempre avuto diversi problemi con l’appannamento, ma della squadra di pattinaggio sono l’unica. Ho risolto con delle lenti anti-appannamento che mi hanno proposto e con le quali mi trovo molto bene. Quanti occhiali porti con te per le competizioni? Utilizzo soltanto un modello, al quale cambio le lenti in base alle condizioni del tempo, di solito in base alla quantità di luce solare presente al momento della gara. Ci sono altre accortezze che un pattinatore deve avere per ottenere il massimo dal proprio occhiale? Fare attenzione affinché sia ben aderente in viso. Una volta ho provato un modello per me troppo grande e in gara…mi è volato via!

o bianca. La lente bianca è importante nelle gare in notturna, per proteggere senza oscurare. E per il tempo libero? Ne ho altre tre, quattro paia che indosso al di fuori dei contesti agonistici. Scelgo quello che piace a me, ma resto comunque sul genere sportivo. Mi faccio consigliare sempre da qualcuno e non seguo solo le tendenze del momento. Magari un occhiale ti sembra bello, ma poi, provato addosso, non sta bene! Dallo sci al pattinaggio di velocità. Lei è Chiara Simionato, una delle migliori pattinatrici italiane della storia, che lo scorso 10 gennaio ha vinto per l’undicesima volta consecutiva il titolo di campionessa italiana assoluta sprinter. Nel palmarès tutti i record italiani sui 500, 1.000 e 1.500 metri portano il suo nome e in bacheca ha ben due Coppe del Mondo, vinte nel 2005 e nel 2007. Ha partecipato alle Olimpiadi di Salt Lake City nel 2002 e a quelle di Torino nel 2006. Pochi centesimi di secondo, nel pattinaggio di velocità, possono dividere le prime dieci classificate di ogni gara. Anche gli occhiali sono importanti nel vostro sport? Molto importanti, per proteggerci sia dal sole sia dal vento.

12

N3 2010


SPRIN G SE RIE S Auto-adjustable temples for an ultimate comfort, lightweight titanium lugs, ultra hard ceramic coating, acetate end-tips, hand-finished, and made in France.

tagheuer.com/eyewear

Distribuiti da LOGO Italia srl – Via Cerioli, 23 40033 Casalecchio di Reno (Bo) – Tel. 051/590911 Fax 051/591224 mail: info@formellidistribuzione.it


Lenti di Precisione ZEISS. Cresce la tua visibilità. La tecnologia di ultima generazione e l‘eccellenza di prodotto saranno protagoniste di uno spot televisivo firmato ZEISS sulle reti Mediaset e Sky. Aderisci alla campagna e alle numerose iniziative dedicate contattando il tuo Responsabile Commerciale.

Solo le Lenti di Precisione ZEISS vengono costruite con l’esclusiva tecnologia i.Scription®: un vero valore aggiunto.


ATTUALITà

UNA LENTE A coNTATTo PER GLI SPoRT ESTREMI

AlessAndro Filippo, uno dei soci di sAFilens e responsAbile dellA ricercA e sviluppo, illustrA le cArAtteristiche che deve Avere unA lAc per mettere A proprio Agio il portAtore durAnte l’Attività sportivA

Q

di Angelo Magri

Quali sono le discipline sportive cui meglio si addicono le lenti a contatto Safilens? Non esistono discipline sportive che si adattano più di altre alle nostre lenti a contatto. Che lo sport riguardi la guida (di un’auto, di una moto, di una bicicletta), la velocità (lo sci, ad esempio) oppure attività che espongono a frequenti contatti fisici (calcio, basket, rugby, ecc) o particolarmente intensi (la canoa, ad esempio), la lente a contatto deve garantire

allo sportivo alcune qualità fondamentali: stabilità visiva e meccanica, alta performance visiva anche in condizioni limite, elevato comfort anche per l’utilizzatore non abituale che indossa le lenti solo durante la pratica sportiva, buona resistenza meccanica. Quali sono i movimenti fisici (rotazione, corsa, ecc) per i quali le Safilens risultano più adatte? Come già accennavo prima la cosa più importante è che le lenti a contatto rispondano a determinate caratteristiche, rimanendo stabili nell'occhio con qualsiasi tipo di movimento. È facile intuire come la certezza di avere una lente sempre perfettamente centrata e stabile anche in condizioni “difficili” sia una delle prime necessità dello sportivo: sapere che la lente è comunque al suo posto si rivela un fattore psicologico importante. Spesso durante lo

15

N3 2010


ATTUALITà sforzo fisico anche i muscoli facciali sono in forte tensione, modificando così il normale ammiccamento sia in termini di frequenza sia di tensione palpebrale. Le lenti Safilens, adatte a ogni tipo di movimento fisico, oltre a garantire una lacrimazione ottimale, hanno dimostrato un aumento dell’acuità visiva e un incremento della sensibilità al contrasto anche con scarsa illuminazione. Quali vantaggi tecnologici sullo sviluppo delle Safilens può portare lo sport come terreno di ricerca e sperimentazione? Non definirei lo sport come un campo di sperimentazione; piuttosto Safilens, grazie alla sua continua ricerca e innovazione, ha sviluppato lenti a contatto adatte anche a situazioni spesso estreme, come quelle sportive. Basti ricordare, ad esempio, come Daniele Molmenti (foto nella pagina precedente), campione europeo di canoa slalom 2009, ha scelto per la sua attività la Safe Gel 1 day, una lente perfetta per chi pratica sport, anche ad alti livelli, in quanto è in grado di offrire all’atleta comfort, stabilità e idratazione in modo da garantire una visione eccellente senza limitare la performance. Non ultimo, Safilens ha ulteriormente concentrato la propria esperienza su Carrera nel settore sportivo, arrivando con le Carrera Contact a lenti dalla "visione potenziata". La lente Carrera, in sostanza, s’inserisce nel filone di ricerca della “visione potenziata” abbandonando però la vecchia strada della correzione delle aberrazioni corneali mediante disegno “asferico” Questa strada, infatti, è già stata percorsa da molti, ma i numerosi test effettuati non hanno mai dato risultati scientificamente dimostrabili. Safilens, invece, prendendo spunto e approfondendo le ultime esperienze nella visione multifocale simultanea, ha trovato soluzioni innovative ed efficaci e ha prodotto la prima lente con potenziamenti diottrici differenziati situati in aree diverse della lente, aumentando acuità visiva e sensibilità al contrasto anche in situazioni di luce particolari.

Un aiuto importante quando si guida Il 2009 ha segnato un anno ricco di successi per la scuderia Palladio, la più vecchia d’Italia nel rally, che nel campionato italiano Endas “Neve&Ghiaccio” su Alfa 75 con livrea Carrera Contact ha portato a casa un ottimo secondo posto e si prepara a disputare una nuova competizione nel 2010. La partnership storica tra Safilens e Carrera anima ormai da anni il mondo del rally che richiede grandi riflessi e attenzione. «Quando si è alla guida, indossare una lente ben centrata e stabile significa anche una visione più ferma e sicura nei momenti di maggiore tensione – spiegano all’azienda friulana – Carrera, sponsor della scuderia Palladio, lo sa bene e per questo ha affidato a Safilens la realizzazione della lente Carrera Contact. La curva base di Carrera Contact è sferica-tangenziale con un raggio apicale di 8,40 m/m, questo per garantire stabilità e centratura. Per contro l’ampia zona tangenziale periferica permette un corretto e libero ricambio lacrimale. Questo effetto viene inoltre supportato dalla tonicità e dall’elasticità della lente, garantendo così un benefico effetto di “pompa lacrimale” spesso assente in lenti troppo sottili e poco toniche. I risultati ottenuti garantiscono a chi le indossa un aumento dell’acuità visiva e un incremento della sensibilità al contrasto anche con scarsa illuminazione. Carrera Contact risulta essere così una lente eccellente, il cui materiale ionico come il Methafilcon A è legato proprio alle sue particolari caratteristiche: assoluto comfort e ottima biocompatibilità. Inoltre la sua struttura di polimero ha permesso la realizzazione di una lente di comodissima manipolazione, adottando perô spessori ridotti».

La sede di Safilens a Staranzano (Gorizia) e (sotto) il suo laboratorio

16

N3 2010


ATTUAlITà

TIRO DA TRE PER NAU!

La prima insegna itaLiana di ottica monomarca ha sigLato un accordo di coLLaborazione con armani Jeans miLano, angeLico bieLLa e cimberio Varese, squadre protagoniste deL campionato itaLiano di basket di serie a

di Angelo Magri

i tratta di un accordo molto importante e non casuale - afferma Fabrizio Brogi, presidente di Nau! - Con il basket,

infatti, vogliamo esprimere i valori che accomunano Nau! allo sport: passione, entusiasmo, tenacia e gioco di squadra. Gli atleti che abbiamo scelto come testimonial-amici del nostro marchio rappresentano un mix eccezionale di forza, passione e sano spirito sportivo. Questo progetto è perfettamente in linea con la visione e i valori fondamentali del nostro lavoro e coerente con la crescita che sta vivendo il nostro brand». Nau! diventa così fornitore ufficiale delle tre compagini sia per gli occhiali da sole sia per quelli da vista e le lenti

18

N3 2010

a contatto. Le novità della società con sede a Castiglione Olona, in provincia di Varese, tuttavia, non finiscono qui. Alcuni giocatori dell’Armani Jeans sono ospiti sabato 6 marzo allo stand Nau! al Mido, dove viene anche replicata la sfilata di Bee Collection, la nuova collezione di occhiali in plastica riciclata a sostegno di Legambiente, ispirata al mondo della natura. La catena di ottica “cheap and chic”, nata 3 anni fa, ha aperto l’ultimo punto vendita nel centro storico di Como, il 20 febbraio, e sale così a 24 centri ottici monomarca sul territorio nazionale.


ZT11750 PP adv.indd 1

22/02/10 12.10


aTTualiTà

Tag Heuer va a reTe con la SHarapova

L’eyewear deL marchio di oroLogi, che ha sceLto La tennista russa come designer-testimoniaL, strizza L’occhio aL pubbLico femminiLe di Angelo Magri

20

N3 2010


21

N3 2010


aTTualiTà

22

N3 2010


MIDO 2010 Pad.24

Ph.Ef r em Rai mondi

StandT11U20

I MMAGI NEEYEWEARSRL 32042Cal al zodiCador e( BL)I t al y-Vi aG.DeSt ef ani ,48 Tel . +390435501137 Fax+390435507098 WWW. XI DE. I T emai l :I NFO@XI DE. I T


attualità

«abbiamo ancora margini di crescita in italia» TakeToshi MizukaMi, nuovo nuMero uno in europa di CharManT, illusTra obieTTivi e poTenzialiTà sul MerCaTo doMesTiCo di Angelo Magri

24

N3 2010


attualitĂ 

Line Art, la collezione di punta a Mido 2010 del marchio Charmant

25

N3 2010


attualitĂ 

Alessandro Chitotti, direttore commerciale Charmant Italia

Un modello dell'house brand Charmant e (sopra) un occhiale Esprit, marchio in licenza al gruppo giapponese

26

N3 2010


Mastering light

205x275.indd 1

15-02-2010 14:17:25


AttUAlItà

RICONOSCERSI IN UN’INSEGNA Nicola Piccolo e MassiMiliaNo VercelliNo, affiliati da aNNi a VisioN serVice GrouP, ParlaNo dell'iNteNsa collaborazioNe coN il GruPPo e della receNte adesioNe a VisioNottica di Danae de Stefano

28

N3 2010


IONE

L PADIG

Drive safe. Pay attention to the mermaids.

24

)

N LAB DESIG O ID (M STAND

2

N11 P1

NAK ED c ol l EctioN Look Occhiali Italia • Z.I. Villanova, 19 - 32013 Longarone (BL) • Tel +39 0437 573060 - Fax +39 0437 573070 • info@lookocchiali.it - www.lookocchiali.it


pubblicità PRAMAOR 205x275 09.02.10 versione 2.pdf 1 11/02/2010 9.20.38

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K


ATTuALITà

ITALIA INDEPENDENT RIPRENDE LE REDINI DEGLI OCCHIALI

L'azienda torinese ha introdotto l’effetto “velluto” nel range dei trattamenti realizzati sui propri occhiali

Da sinistra: Andrea Tessitore e Giovanni Accongiagioco, responsabile divisione occhialeria

La “famigLia” deL brand di Lapo eLkann è sempre La stessa, ma con nuovi progetti e nuovi servizi per gLi ottici, in primis un rinnovato sistema di commerciaLizzazione che verrà curato e seguito direttamente da agenti deLL’azienda di Francesca Tirozzi

iamo una grande squadra: i miei collaboratori sono persone sulle quali posso contare e di cui mi posso fidare», spiega

Lapo Elkann, fondatore del brand. è proprio sul motto “l’unione fa la forza” che Italia Independent ha deciso di rinnovarsi là da dove ha cominciato la propria avventura nel 2007, dall’eyewear, internalizzando l’intera filiera. «Teniamo particolarmente al business dell’occhiale - spiega Andrea Tessitore uno dei soci dell'azienda torinese – Per questo abbiamo deciso, a partire da

31

N3 2010

febbraio, di non affidare più la distribuzione a terzi, ma di seguirla personalmente e a 360°, per offrire al consumatore un prodotto unico, di “stile”». «Questa scelta ci permetterà di controllare tutta la filiera, quella che noi internamente chiamiamo il “ciclo del buon senso” – spiega Giovanni Accongiagioco responsabile della divisione occhialeria – Dalla produzione, realizzata intera-


ATTuALITà

mente in Italia, alla distribuzione fino al post-vendita, termine con cui non ci riferiamo solo all’assistenza che possiamo offrire al consumatore finale, ma all’ottico stesso. Per seguire questa politica abbiamo, infatti, creato un laboratorio interno e rafforzato il customer service». Inoltre, sarà a breve online per tutti i partner Italia Independent il nuovo sito “Ambassador”, con cui potranno dialogare direttamente con l’azienda. «Sarà una piattaforma attraverso la quale potranno confrontarsi direttamente con noi e ricevere un supporto adeguato sottolinea Accongiagioco - L’ottico non è quindi più passivo, ma è chiamato direttamente a far parte del nostro progetto». Continua, inoltre, l’organizzazione di eventi speciali proprio presso i centri ottici. Dopo quello apripista presso Ottica Fulcheri dello scorso dicembre a Torino, ne sono previsti altri presso punti vendita selezionati. «Intendiamo soprattutto stabilire delle partnership con i nostri ottici – spiega Accongiagioco – Vogliamo condividere con loro le nostre strategie: non a caso abbiamo scelto una cinquantina di punti vendita cui forniamo in anteprima le nostre collezioni per testarne le vendite». Un’espansione del mercato che non riguarda solo l’Italia, il cui obiettivo per il 2010 è quello di passare dai 300 attuali, concentrati soprattutto in Piemonte, Campania e Veneto, a 500 punti vendita ottici, ma che coinvolge anche la Francia. «Quello transalpino rappresenta per noi il secondo mercato di riferimento – dice Accongiagioco – Non solo perché è lì che abbiamo aperto il primo monomarca I-I, nella località turistica di Saint Tropez, ma anche in termini di fatturato: abbiamo infatti raggiunto nei primi 6 mesi 100 punti vendita con un ottimo sell-out». In espansione anche la distribuzione in Spagna, Belgio, Olanda e a breve verrà toccata anche la Germania.

Gli 000Neon sono una reinterpretazione dell’iconica forma a goccia aviator: montatura in acciaio spazzolato con terminali in acetato e una speciale colorazione neon

… e a Mido con stile Continua la ricerca di Italia Independent nell’ambito di materiali, forme e colori. Ed è Mido l’occasione per presentare al settore tutte le novità, soprattutto sul fronte prodotto, suddiviso nelle tre linee I-light in acetato e acciaio, I-eye in acetato e nella gamma top I-I, oltre ai modelli in licenza ad Alfa Romeo dedicati al centenario della casa automobilistica, che riprendono i particolati dell’auto come la calandra sul frontale dell’occhiale e i simboli, lo scudo e il quadrifoglio, e a quelli in velluto, ultimo vezzo del brand, che hanno riscosso un ottimo successo. Oltre a questi, proposti in nuove varianti colore, la novità principale della fiera milanese sono due modelli in metallo, ultraleggeri, spazzolati a mano, con terminali in plastica dall’inconfondibile color neon. E la tonalità neon è il tema dello stand in cui per l’occasione viene presentata in anteprima mondiale la spider che il marchio di stile ha realizzato con Alfa Romeo. «Prima ancora di Ginevra, il salone mondiale dell’automobile, presentiamo a Milano il frutto della nostra ormai consolidata collaborazione con la casa automobilistica - aggiunge Accongiagioco – Festeggiamo inoltre insieme agli ottici con un party presso il nostro showroom milanese». Per quanto riguarda, infine, l’extra occhiale, sono in corso collaborazioni importanti soprattutto nel campo del design: il brand sarà, infatti, protagonista durante il Salone del Mobile, con una partnership i cui dettagli sono ancora top secret.

32

N3 2010


adv.indd 1

19/02/10 12.37


DISTrIbuZIONe

Le eSIGeNZe DeLL’OTTICO? Le rISOLvIamO prOprIO TuTTe... È la “mission” di meloria, agenzia di marketing e comunicazione che ha stretto un importante patto sinergico con B2Vision di Angelo Magri

Alessandro Modestino, amministratore delegato Meloria

“democratizzazione” della comunicazione è un concetto meramente astratto o una concreta opportunità di business? Secondo Meloria quest’ultima ipotesi è

molto più plausibile. «Il nostro obiettivo è realizzare strumenti di marketing di alto profilo che siano adatti alle esigenze di tutti gli ottici, fino alle piu specifiche per ciascuno di loro – spiega l’amministratore delegato, Alessandro Modestino – L’ulteriore valore aggiunto che offriamo è la capacità di “ascoltare” e “imparare” dagli ottici clienti e di saper poi condividere i risultati ottenuti con gli altri ottici che verranno. Oltre a garantire, peraltro, prodotti testati

35

N3 2010

e sviluppati, quindi a costi molto più competitivi. E, altro fattore non da poco, a trarre stimoli importanti da una serie di significative esperienze che abbiamo vissuto e ancora affrontiamo al di fuori del settore ottico». Meloria nasce a Genova nel 2005 da un’idea di tre soci, con un lungo background nel mondo marketing, comunicazione e pubblicità: la lucchese Cristina Baccelli e i genovesi Paolo Lentini e Modestino appunto.


DISTrIbuZIONe

Alcune delle numerose proposte per la campagna sole dell'agenzia genovese

Il nome unisce le loro terre d’origine e la loro aspirazione. «La storica battaglia navale della Meloria, al largo delle coste toscane, permise alla Repubblica Marinara di Genova, pur in inferiorità numerica ma molto meglio organizzata, di sconfiggere quella di Pisa, con più uomini ma peggio disposti sul campo di battaglia, guidate tra gli altri dal Conte Ugolino, di dantesca memoria – spiega l’ad dell’agenzia ligure – Ecco, noi abbiamo voluto ispirarci a quel modello di squadra». Magneti Marelli, Genoa Calcio, BlackBerry e Decathlon sono soltanto alcuni dei prestigiosi nomi entrati nel portfolio di Meloria in questi 5 anni. Oltre a Vision Service Group, che è stato

il secondo cliente in ordine di tempo e con il quale «siamo cresciuti insieme – ricorda Modestino – All’inizio abbiamo gestito la comunicazione del mondo Vision Service fino alla realizzazione del primo spot televisivo, poi siamo andati avanti, con la creazione dell’insegna VisionOttica come punta di diamante del lavoro svolto insieme». Oggi Meloria ha messo in piedi una filiale, di fatto un’unità dedicata esclusivamente ai centri ottici, ubicata a due passi dalla sede B2Vision, quindi in grado di rivolgersi anche agli ottici indipendenti che fanno parte della community B2Vision. «Già lo scorso anno abbiamo offerto loro una serie di campagne marketing caratterizzate da un elevato

Le campagne di punta di Meloria

36

N3 2010

livello di personalizzazione – spiega ancora Modestino – Ora la gamma di servizi è ancora più ampia: va dal geomarketing alla gestione delle vetrine, dall’organizzazione di eventi locali alle video-vetrine fino alla ricerca dei gadget, ad esempio. Il tutto sotto il cappello di Local Store Marketing Network, che accomuna le competenze di B2Vision, Glocal Thinking, altri partner e della nostra agenzia, garantendo l’autonomia dei punti vendita interessati e una forte “customizzazione” delle proposte di marketing, fino alle richieste dell’ottico più piccolo, ma pur sempre interessato ad affrontare la sfida competitiva del mercato con strumenti innovativi e concreti, finalizzati al business».


MIDO 5 - 7 marzo 2010 Pad. 22 – D 19


38.indd 96

25/02/10 12.36


marketing

nuove opportunitĂ  di crescita Lavoriamo sui nuovi cLienti o ci concentriamo su queLLi giĂ  acquisiti?

di Paolo Valentini esperto di marketing

L'uomo stolto cerca la felicitĂ  lontano, il saggio la fa crescere sotto i propri piedi. Robert Oppenheimer

39

N3 2010


marketing

40

N3 2010


Unmistakable. Bold. And awesomely comfortable. TITAN T2. Handmade in Germany

mido march 5-6-7 2010 hall 24/booth G 01

Markus Temming GmbH, Tel +49.(0)5241.74343-0, www.markus-t.com


marketing

Direct Marketing

Clienti Attivi Clienti non attivi

Potenziali Clienti

Informazioni di servizio

X

Assistenza post acquisto-garanzie

X

NovitĂ  di prodotto

X

X

X

Invito alla prova

X

X

X

Fidelizzazione

X

X

Nostra elaborazione -D.V.C. srl

42

N3 2010


Tecnologia giapponese per una vista migliore


moda

Giorgio Armani

mido’ s fashion

Se per la moda le anticipazioni Sono già State preSentate e quindi Sappiamo quale Sarà il capo o la Scarpa cui non potremo rinunciare, per l’eyewear è ancora tutto da Scoprire. Sarà il Salone milaneSe, in programma dal 5 al 7 marzo, a Svelare i nuovi modelli Sole e viSta. ecco un aSSaggio delle ultimiSSime collezioni a cura della redazione

45

N3 2010


moda

Karl Lagerfeld

Gianvito Rossi

Jil Sander

1^Classe Alviero Martini

fETish – ChiC Il nuovo chic per la primavera strizza l’occhio alle tendenze più estreme, ma con unico denominatore comune che sta nel colore: il nero. Sono neri gli occhiali dalla linea dinamica che sottolineano il mood aggressive ripreso dagli abiti in pelle un po’ fetish o che imitano le divise militari effetto domino. La donna diventa così sexy senza cadere nel facile stereotipo della seduzione fatta di pizzi e giarrettiere. Questa è una signora che sa quello che vuole e lo prende con la giusta dose di aggressività e dolcezza

Dior

46

N3 2010


moda

Vanni

Missoni

John Galliano

Wolford

47

N3 2010


moda

saRToRiaLisT

René Caovilla

Diego Dalla Palma

L’eleganza classica non passa mai di moda. Per la primavera imminente i tessuti più ricchi la fanno da padrone per un effetto leggerezza molto glamour. Pizzi e cristalli arricchiscono non solo gli abiti, ma anche le montature e i sandali. Il make up si fa determinato nel sottolineare le labbra con il rosso più acceso per allinearsi alla ricchezza di occhiali importanti

Emilio Pucci

48

N3 2010


moda

Flair

Vivienne Westwood

Fendi

Valentino

Gattinoni

Gianfranco FerrĂŠ

49

N3 2010


moda

Lozza

Diesel

Italia Independent

fLUo

L’estate è la stagione in cui le scelte esplodono tra mille colori forti. Sono toni saturi dagli accenti fluo che si ritrovano negli abiti più avanguardisti, ma anche nelle montature che danno luce e immediatezza al viso. Ma la tendenza è l’abbinamento, così anche calzature e accessori sposano il colore sovraesposto

Mikli

50

N3 2010


moda

Rodenstock

Alberto Guardiani

Custo Barcelona

Puma

ExtĂŠ

51

N3 2010


moda

Alias

Montblanc

dandY sTYLE Icona di stile della stagione calda è l'uomo dalla raffinatezza innovativa, che sceglie abiti dai revers piccoli con la giacca dalle proporzioni giovani, slim e compatte. Attenzione sugli accessori che diventano un elemento preponderante per definire un personal style unico e inconfondibile. Le forme sono quelle d’antan riviste alla luce del nuovo vivere

Giorgio Armani

Police Nxt

52

N3 2010


moda

Piquadro

Silhouette

Ray-Ban

Rye&Lye

Paul & Joe

53

N3 2010


moda

Carrera

Asics Nike

a TUTTo CoLoRE Anche l’uomo più classico a volte ha voglia di lasciarsi andare e lo fa osando un particolare, una montatura, una calzatura che esibisce tonalità imprevedibili. Anche i materiali sono particolari e così se le calze scelgono il cotone arricchito con ginseng o con l’aloe vera, il completo giacca-pantalone si lucida di raso turchese

Sisley

54

N3 2010


moda

Just Cavalli

Persol

Look

Custo Barcelona 55

N3 2010


moda

Nickelodeon

Arquo Kids

Montelpare

iL mini-GUaRdaRoBa I grandi trend della moda adulta si sono adattati al mondo del bambino. Per i più piccoli il comfort e la qualità si uniscono al design innovativo per dettare i must e le regole dello stile contemporaneo. I bambini hanno ormai sviluppato un proprio senso dello stile pari quasi a quello degli adulti, dal cui mondo continuano a prendere spunti e ispirazioni per una moda che non è una pedissequa imitazione, ma il frutto di ricerche che puntano a originalità e avanguardia

Fischer Price

56

N3 2010


moda

Rodenstock

Safilo Seventh Street

Diesel Kid

Winnie the Pooh

Barbie 57

N3 2010


Ottica Vasari - Roma

Arredamenti per ottici Via Pietro Verri n째33 - 20090 Trezzano s/n (Mi) Tel. (0039) 02 44 56 990 - 44 50 982 Fax. (0039) 02 44 54 243 E-Mail: indalosnc@fastwebnet.it

indalo8.indd 1

18/02/10 15.08


designer

iL VinTAge? È COsÌ rAssiCUrAnTe… di Angelo Magri

Sacha

Parola di larry leight, fondatore e anima di oliver PeoPles, che ha raccontato a b2eyes quali sono le sue fonti d’isPirazione Più Preziose

libri, l’arte, le vetrine dei negozi, andare in giro per le città d’America e del mondo». Larry Leight trae soprattutto così la propria ispirazione per disegnare le montature

ormai diventate sinonimo di vintage nell’occhialeria di design. A Leight è strettamente legato il nome di Oliver Peoples, anche oggi che il marchio californiano è di proprietà di Luxottica. Fu rilevato, infatti, da Oakley quattro anni fa e così ora, dopo l’acquisizione di Oakley da parte di Luxottica nell’agosto 2007, fa parte del gruppo presieduto da Leonardo Del Vecchio. Ed è proprio nel quartier generale milanese del più grande gruppo mondiale di montature che b2eyes ha incontrato Leight

59

N3 2010

lo scorso gennaio, in occasione del lancio della nuova collezione di un altro marchio di eyewear di design controllato da Luxottica, Paul Smith. «Non mi sento legato alla moda, ma più propriamente connesso alla moda – ha detto alla nostra testata Larry Leight – Ecco perché guardo e m’informo su tutto ciò che succede intorno alla mia persona e alla mia vita. Tutto quanto è inaspettato, tutto quello che presuppone un cambiamento risulta per me fonte d’ispirazione». La prima collezione Oliver


designer

Ilana Altman

Peoples, dall’inconfondibile gusto retrò, risale al 1987. Tutti gli occhiali Oliver Peoples sono caratterizzati dall’elevata artigianalità, dall’estrema qualità dei materiali e dalle esclusive colorazioni. Le montature sono prodotte in quantità limitate e non riportano deliberatamente alcun logo, enfatizzando in tal modo il carattere elitario del marchio. Gli occhiali Oliver Peoples sono scelti da molte star di Hollywood e dai fotografi più famosi, che ne apprezzano la perfetta combinazione di stile e funzionalità. «La California fa parte della mia vita, della mia storia, per cui anche la mia attività di designer ne rimane profondamente condizionata – ha ricordato Leight, che è anche ottico – In California le persone vivono con molta più semplicità,

appaiono meno sofisticate nei gusti e negli atteggiamenti rispetto a quelle che abitano la East Coast». Ma quanto deve confrontarsi con la realtà un creativo di occhiali? «La crisi economica ha cambiato le abitudini dei consumatori, che sono diventati più consapevoli, più maturi, più attenti nelle scelte – ha spiegato il designer californiano – Tutto questo ha favorito lo sviluppo degli oggetti e degli occhiali vintage, l’interesse nei loro confronti da

60

N3 2010

Josselyn

parte del grande pubblico: oggi le tendenze fashion e il loro repentino e reiterato mutare non rassicurano il consumatore finale, che invece cerca appigli concreti e soddisfacenti nelle proprie origini, nella propria identità. In modelli, quindi, che lo facciamo star bene con se stesso, con la sua storia, ma anche con l’epoca in cui vive».


2000 - Rodenstock

lancia la prima vera lente progressiva individuale.

2010 - Rodenstock

offre la piĂš ampia gamma di lenti progressive individuali.

Lenti progressive.

We love Impression

ÂŽ

Lenti per la visione da vicino.

Lenti monofocali.

Lenti sportive.

ImpressionÂŽ compie 10 anni!

La prima lente progressiva individuale al mondo festeggia il suo decimo anniversario.

www.rodenstock.it


Regolamento su www.ital-lenti.com - Concorso valido dal 01/03/2010 al 31/10/2010. aut. Min. ric.

noi di ital-lenti vediamo il cliente al centro del nostro lavoro. ecco perché abbiamo pensato l’operazione “Crociera in vista”, un concorso che premia la tua fedeltà con tre crociere Costa, per due persone, verso gli splendidi lidi dei Caraibi, degli emirati arabi e delle isole Greche. Partecipare è facilissimo: dal 1° marzo al 31 ottobre, ogni 10 paia di lenti progressive acquistate nell’arco del mese, verrà allegato alla fattura un bollino che ti permetterà di partecipare all’estrazione finale. “Crociera in vista” si inserisce nel progetto “VeDiAMO la Vita”: il nuovo messaggio che caratterizza la comunicazione ital-lenti. Uno slogan che significa prendersi cura di sè, godendo dei piccoli e grandi piaceri di ogni giorno.

MidO 5 / 7 MaRzo - StanD F11 - Hall 22

ital-lenti srl - Viale alpago 222 - Puos d’alpago (Bl) italy tel. +39 0437 454422 - prima@ital-lenti.com - www.itallenti.com


lab

Gli occhiali vista-sole Mentre un teMpo ci si preoccupava della protezione solare solaMente nei periodi precedenti l’estate, oggi l’uso di lenti ad assorbiMento è divenuto un probleMa costante di tutte le stagioni

di Gianmario Reverdy esperto in prodotti oftalmici, formatore S.Opti e docente in corsi Ecm

2010 Rodenstock è anche

www.rodenstock.it


lab

fig. 1 Gli occhiali avvolgenti hanno sovente curvatura di 15° - 25°

fig. 2 L’abbagliamento: una condizione da cui proteggersi

fig. 3 Proteggere chi pratica sport all’aria aperta

64

N3 2010


lab

fig. 4a-b Caratteristiche di lenti a n=1,50 e n=1,60

fig.5 Grafico di assorbimento di una lente alla melanina sintetica

2010 Rodenstock è anche

www.rodenstock.it


lab

fig.6 Visione di un’area di riflessione senza e con lente polarizzata

2010 Rodenstock è anche

www.rodenstock.it


DISTRIBUTORE UFFICIALE

OPTEK s.r.l. VIA M. MAGGIORASCA 26 · PARMA · ITALY · ph +39 0521 632154 · fax +39 0521406986 · WWW.OPTEK.IT · OK@OPTEK.IT


CONSULENTE

LA GESTIONE DEL PERSONALE: FLESSIBILITÀ E RISPARMI FISCALI OGNI ATTIVITÀ IMPRENDITORIALE È COSTITUITA DA PIÙ ELEMENTI: RISORSE MATERIALI, IMMATERIALI E RISORSE UMANE. ANALIZZIAMO LE VARIE FORME CONTRATTUALI

di Tobia Chiesurin consulente aziendale

2010 Rodenstock è anche

www.rodenstock.it

69-73 B2EYES03.indd 69

24/02/10 17.35


+

Lenti a contatto occhi sensibiLi? La soluzione è RELEASY la soluzione polivalente con acido ialuronico indicata per il portatore di lenti a contatto con occhi sensibili. La prima con flacone flat salva spazio e portalenti incorporato.

Ci trovi al Padiglione 15 - Stand G21/H22 SCHALCON S.p.A. Servizio clienti: 800.276434 www.schalcon.com - info@schalcon.com

205x275 releasy250mido B2E.indd 1

17-02-2010 15:49:40


CONSULENTE

2010 Rodenstock è anche

www.rodenstock.it

69-73 B2EYES03.indd 71

24/02/10 17.35


CONSULENTE

2010 Rodenstock è anche

www.rodenstock.it

69-73 B2EYES03.indd 73

24/02/10 17.35


adv.indd 1

22/02/10 12.21


VISIONE E NATURA

AFFRONTARE IL SINTOMO, MA ANCHE LE SUE CAUSE

di Paolo Patuzzi ottico-optometrista e naturopata

La funzione visiva è infLuenzata daLLo stato di attivazione deL sistema nervoso, per cui gLi eLementi costituzionaLi ed emozionaLi determinano iL quadro che un ottico optometrista troverà durante i test visivi

Evoluzione dell'uomo

2010 Rodenstock è anche

www.rodenstock.it


VISIONE E NATURA

76

N3 2010


Dalla ricerca italiana, le nuove lenti a contatto giornaliere con acido ialuronico

Safe-Gel 7days Toric

La freschezza di un fiore per i tuoi occhi Safe-Gel 7days Toric Hydromade Patented System

Anatomic Slab-of f Stabilization

Back Toric Design

7 Days Replacement

Safe-Gel 7days, l’unica lente a ricambio settimanale, nella versione torica rappresenta la migliore proposta tecnica associata alla più assoluta sicurezza e convenienza. Il comfort diventa protagonista grazie all’azione dell’acido ialuronico combinata alla stabilizzazione dinamica “Anatomic slab-off” che consente spessori simili alle lenti sferiche garantendo nel contempo un rapido e costante posizionamento dell’asse. La gamma di 3 cilindri (-0.75 / -1.25 / - 1.75) combinata con 6 assi (90° - 20° - 10° - 180° - 170° - 160°) copre statisticamente oltre l’85% delle necessità refrattive dei soggetti astigmatici. La perfetta idratazione del materiale, lo spessore contenuto, ed il ricambio frequente (4 volte e 2 volte maggiore rispettivamente alle mensili e quindicinali) rendono le nuove Safe-Gel 7days Toric imprescindibili per coloro che vogliono offrire alla propria clientela l’innovazione e la sicurezza di un prodotto realmente unico.

DATI TECNICI MATERIALE Filcon 1B Hyaluropolymer ACQUA 57% INDICE DI RIFRAZIONE 1.42 DK/t a 35°C 32 COLORE light blue UV protection CURVA BASE 8.70 mm Back Toric (Tangenziale periferica) CURVA FRONTALE Asferica (Anatomic Slab-off Stability) DIAMETRO 14.40 mm SPESSORE CENTRALE 0.10 mm POTERI SFERICI da 0,00 a - 5,00 (int. 0.25) da - 5,50 a - 8,00 (int. 0.50) CILINDRO -0,75 / -1.25 / -1.75 ASSI 180° - 170° - 160° - 10° - 20° - 90° (tacche di stabilizzazione a 180°) RICAMBIO settimanale CONFEZIONE 6 pack

SAFILENS srl - via Grazia Deledda, 5 - 34079 Staranzano (GO) www.safilens.com safilens@safilens.com Tel: 0481 712399 - 712407


LUCAS MAYER SQUIZY SMART Colori sgargianti su montature dal design classico. I nuovi modelli dell’azienda viterbese sono adatti a ogni situazione

tutti i settori distributivi, farmacie, supermercati, autogrill ecc., a discapito del canale ottico che

straordinaria, la collezione Smart, della

rimane comunque il più titolato per

linea Squizy, ha avuto un gradimento

P

proporre questo tipo di prodotto e

inaspettato da parte del consumatore, il

er anni si è pensato agli occhiali

scongiurare l’incauto acquisto. L���azienda

sell-out di questo prodotto è velocissimo,

come strumenti necessari:

si è quindi specializzata nella produzione

favorito, fra l’altro, da un prezzo molto

soprattutto i premontati da lettura

di occhiali da lettura schierandosi a

concorrenziale!».

hanno rappresentato nell’immaginario

fianco dell’ottico e proponendo soluzioni

Squizy Smart interpreta la nuova tendenza

comune “l’inesorabile scorrere

appetibili e sfiziose, curando molto

ad esaltare i colori vistosi e modaioli,

del tempo”, e per questo utilizzati

la parte estetica oltre alla qualità. «Il

mettendoli in contrasto fra di loro per

malvolentieri in pubblico per non lasciar

consumatore ci chiede novità e noi

dare personalità al prodotto.

intuire la propria età.

dobbiamo imparare ad ascoltare il

Viene costruito con un policarbonato di

Partendo dal presupposto che più o

mercato - sostiene Dino Marianello,

nuova concezione, atossico, elastico con

meno una ventina di milioni di italiani

responsabile produzione e marketing

effetto memoria, leggerissimo, ad alta

è affetto da presbiopia semplice, Lucas

della società viterbese – se consideriamo

resistenza dinamica e al calore.

Mayer si è adoperata per stimolare

l’occhiale da lettura un accessorio moda

Squizy Smart utilizza, inoltre, una tecnica

e dare appetibilità a un mercato così

piuttosto che una semplice protesi, allora

di colorazione nuovissima ed esclusiva,

potenzialmente grande, realizzando

il nostro atteggiamento nei confronti

con i pigmenti coloranti fluorescenti che

articoli che, oltre ad essere indispensabili,

di questo prodotto cambia totalmente.

vengono mescolati direttamente durante

possono essere considerati oggetti da

Se siamo in grado di proporre, il

la fase di iniezione.

esibire; non più la raffigurazione dell’età

consumatore risponde positivamente,

Il prodotto finito viene burattato e

che avanza, ma accessori da abbinare

come ha dimostrato con le ultime

lucidato, ciò gli consente di avere una

al vestito, alla giornata, all’umore, alle

originalità che abbiamo prodotto in questi

colorazione indelebile a vita, oltre a

occasioni particolari.

anni! La nostra novità, introdotta nel

superfici perfettamente levigate e brillanti.

Il mercato del premontato è diventato,

mese di settembre ha avuto

negli ultimi anni, terreno di conquista di

un’accoglienza

www.squizy.com


18-12-2009

16:43

Pagina 2

, in tellig

en

ra t

an ti, felici, ie spens

e le g

happy colours

i, a

smart

realizzazione: Studio Grafico & Fotografico Mauro Burchiani srl - +39.0761.270763

lla mo da

,c

Weid_smart09_pagpub

ti, vivaci,

moda , c i, alla t a r ie .... i, spens ...spiritosi, all e gri

li g e , sv

c hi

feli c

tosi, a llegr i, sv eg li,

inte llig ent a i, viv aci, eleg

nt i,

Lucas Mayer srl S.S. Cassia km. 93,750 01027 Montefiascone (Vt) Tel.+39.0761.831084 Tel.+39.0761.834001 Fax +39.0761.0331187 Fax +39.06.233234267 www.lucasmayer.it info@lucasmayer.it


Di st r i but or eperl ' I t al i a: SpecsAr ts. r . l . Pi azzadel l aConcor di a, 21 80040SanSebast i anoalVesuvi o,Napol i t el :0815749359 f ax:0817710808 emai l :i nf o@specsar t . i t


mEdItAzIOnI

IL BRUCO E LA FARFALLA TuTTo è relaTivo. Quindi è inuTile lamenTarsi: occorre osservare, capire i Tempi che cambiano e cercare il modo d'aderirvi. per informare ed essere uTile, prima debbo capire le necessiTà della persona che è venuTa nel mio negozio di Luisa Redaelli direzione comunicazione Vega

81

N3 2010


mEdItAzIOnI

Itaca di Costantinos Kavafis Devi augurarti che la strada sia lunga. Che i mattini di estate siano tanti quando nei porti – finalmente, e con che gioia – toccherai terra tu per la prima volta: negli empori fenici indugia e acquista madreperle coralli e ambre tutta merce fina, anche profumi penetranti d’ogni sorta, più profumi inebrianti che puoi, va’ in molte città egizie / impara una quantità di cose dai dotti. Sempre devi avere in mente Itaca / raggiungerla sia il pensiero costante. Soprattutto non affrettare il viaggio; / fa’ che duri a lungo, per anni…

"Quando l'orecchio si affina, diventa un occhio" Mevlana Jalaluddin Rumi, poeta e mistico persiano

82

N3 2010


Una nuova opportunità: aumentare la soddisfazione di chi utilizza le lenti daily disposable!

Uno studio sui nuovi consumatori di lenti daily disposable rivela che strane cose succedono dopo il tramonto. La risposta sta nella geometria delle lenti!

Un giovane su tre non è pienamente soddisfatto della correzione visiva in condizioni di scarsa luminosità.

Nei portatori di lenti a contatto tra i 16 e i 25 anni è netta la sensazione che le lenti daily disposable non offrono poi quella visione sperata dopo il tramonto. Peraltro, questa fascia di età preferisce portare le lenti daily disposable proprio di sera, nei momenti di socializzazione o durante la guida, e per l’88% delle persone intervistate è importante poter contare sulle daily disposable anche in condizioni di bassa luminosità. L’aberrazione sferica è una condizione naturale che può far apparire gli oggetti sfuocati o con un alone intorno quando la luminosità è bassa. SofLens® daily disposable sono le uniche lenti a contatto monouso giornaliere che, grazie all’esclusiva geometria advanced aspherics optics Bausch + Lomb, progettata proprio per controllare l’aberrazione sferica, danno una qualità visiva eccezionale anche in condizioni di bassa luminosità. “L’aberrazione sferica è una delle aberrazioni di alto ordine che disturba maggiormente la qualità visiva” dice il Dr Peter Unsbo, del Royal Institute of Technology della Svezia. “Le caratteristiche tipiche dell’aberrazione sferica includono una riduzione di sensibilità al contrasto e un effetto-alone attorno alle fonti luminose, fenomeni che possono essere particolarmente fastidiosi quando si guida di notte.” I giovani intervistati nel corso della ricerca hanno riferito una serie di problemi nella visione notturna come appannamento (31%), aloni attorno alle luci (24%), mancanza di contrasto (20%) e abbagliamento (17%). Quasi la metà di loro si sono adattati a questa sfortunata situazione

visiva evitando la guida notturna e tutte le situazioni di scarsa luminosità1. Nonostante l’alta frequenza di problemi con la qualità della visione di sera, la ricerca ha anche evidenziato che a due terzi dei giovani non erano mai state fatte domande sulla loro qualità visiva con scarsa illuminazione da parte del contattologo, sebbene l’83% pensava che questo sarebbe stato vantaggioso. “Come contattologi possiamo fare di più per assicuraci che il nostro crescente numero di giovani pazienti possa fruire di una visione eccezionale con la scelta di lenti daily disposable. Questo vuol dire garantire loro che non solo ricevono la giusta prescrizione, ma anche che vengono forniti con le lenti più adatte alle esigenze del loro stile di vita. Con così tanti giovani che portano le lenti a contatto la sera dobbiamo essere sicuri di offrire loro un’eccellente opzione comoda e in grado di ridurre l’aberrazione sferica che ha un maggior impatto nelle ore notturne. Le lenti SofLens® daily disposable hanno l’esclusivo advanced aspheric lens design che riduce l’aberrazione sferica in una gamma di poteri per offrire una visione nitida e chiara, specialmente in condizioni di bassa luminosità. Lo studio, realizzato su 600 giovani in tutta Europa, è stato commissionato da Bausch + Lomb, produttore delle lenti SofLens® daily disposable, per analizzare i bisogni dei giovani portatori di lenti a contatto. Gli studi precedenti hanno dimostrato che l’insoddisfazione per la visione è una ragione chiave per l’interruzione dell’uso di lenti a contatto2.

Informazioni sulle lenti a contatto SofLens daily disposable Le lenti a contatto SofLens® daily disposable offrono un comfort straordinario per tutto il giorno, unitamente ad una visione nitida e chiara specialmente nelle ore notturne. Le lenti SofLens® danno tutti i vantaggi delle altre lenti daily disponibili con un'estrema combinazione di comfort e visione. Le lenti SofLens® daily disposable danno un comfort continuo grazie alla Tecnologia Comfort Moist™: la nostra geometria esclusiva e l’innovativa soluzione di confezionamento a lento rilascio, che crea un cuscinetto acquoso intorno alle lenti e aiuta a mantenere gli occhi in una situazione di comfort per tutto il giorno. SofLens® è la prima lente daily disposable con advanced aspheric optics design, una tecnologia progettata per offrire un’eccellente visione anche in condizioni di bassa luminosità. Non sono più necessarie pulizia, conservazione o manutenzione delle lenti: si portano per un giorno e poi si buttano via. Informazioni sulla ricerca Hanno preso parte alla ricerca 600 portatori di lenti daily disposable tra i 16 e i 25 anni in tutta l’Europa (200 in Italia e 100 per ognuno dei seguenti paesi: Francia, Germania, Spagna e Inghilterra) Lo studio è stato supervisionato da ICM Research Informazioni su Bausch + Lomb Baush + Lomb è dedita a portare idee innovative per la salute degli occhi. Il suo core businesse comprende lenti a contatto e prodotti per la loro manutenzione, strumentazione e prodotti avanzati per la chirurgia oftalmica e prodotti farmaceutici oftalmici. Bauch + Lomb è uno tra i marchi per la salute oculare più conosciuti e rispettati al mondo. Fondata nel 1853, la sua sede centrale si trova a Rochester, N.Y., e impiega più di 10.000 persone nel mondo. I suoi prodotti sono disponibili in più di 100 Paesi. Per maggiori informazioni consultare il sito www.bausch.com.

®/TM identifica i marchi registrati di Bausch & Lomb Incorporated. 1 2

ICM Research. Daily Disposable Contact Wearers Consumer Survey. December 2009 Young G et al. A multi-centre study of lapsed contact lens wearers. Opthalmic Physiol Opt. 2002 Nov;22(6):516-27


info@meccanotticamazza.it - www.meccanotticamazza.it adv.indd 1

18/02/10 12.51


LENTI A cONTATTO

TK4: QUANDO LA GEOMETRIA FA LA DIFFERENZA Una lente a contatto deve compensare Un'ametropia senza che possa indUrre consegUenze traUmatiche provocate dalla sUa presenza, soprattUtto sU cornee sottili e provate dalla patologia del cheratocono di Marco Tovaglia contattologo

Cheratocono Nipple

Lente gemellata

Profilo cheratocono

87

N2 2010


LENTI A cONTATTO

88

N3 2010


pubbl_B2_Magazine 3-02-2010 18:59 Pagina 1 C

Colori compositi

M

Y

CM

MY

CY CMY

K


Nuova generazione

23 g 26 SEPT . 2010 Photo : HervĂŠ Haddad

PARIS NORD VILLEPINTE

silmoparis.com

IT_B2EYES_205x275.indd 1

09/02/10 11:06


LENTI OfTALMICHE

MIDO SPECCHIO DELLA TECNOLOGIA La fiera miLanese rappresenta una vetrina non soLtanto per La moda e Le montature, ma anche per Le innovazioni tecnoLogiche, in particoLare neLLe Lenti oftaLmiche. Le fiLiaLi itaLiane dei maggiori gruppi mondiaLi sintetizzano Le principaLi novitĂ  per i centri ottici di Angelo Magri

91

N3 2010


LENTI OfTALMICHE

Un'immagine delle Hi-Vision Long Life Hoya con (a sinistra) e senza (a destra) antiriflesso

92

N3 2010


93

N3 2010


E_B2EYES11_205x275+5.indd 1

09.02.2010 13:58:55 Uhr


vetrina

offro

cerco

VENDESI arredamento completo per negozio di ottica in ottimo stato, comprensivo di 8 cassettiere, 5 vetrine esposizione, 5 espositori a giorno in cristallo e acciaio, banco vendita, banco laboratorio, mola manuale. Riunito con lampada a fessura e oftalmometro, ottotipo, frontifocometro, cassetta lenti, sistema completo di molatura Weco Zet 90, oppure sistema Weco 450 con garanzia. Per informazioni: Tel. 071 7222374

OTTICO CONTATTOLOGO con esperienza come responsabile punto vendita valuta proposte lavorative in Toscana e Liguria. Per informazioni: Cel. 389 5138405 OTTICO con esperienza refrazione, laboratorio, applicazione lac morbide valuta proposte lavorative in zona Varese, Verbania, Novara. No catene. Per informazioni: 75.paola@libero.it

NEGOZIO DI OTTICA in Rovigo centro, ricerca ottico/a diplomato/a con esperienza in optometria. Per informazioni: Cel. 320 6564383

OTTICO RAPPRESENTANTE responsabile negozio di ottica di famiglia per 13 anni e responsabile montatore con distribuzione di lenti oftalmiche per un anno e mezzo valuta proposte lavorative in tutta Italia. Per informazioni: Cel. 340 0063982

VENDO ATTIVITÀ in grosso centro a 40 Km da Cremona e a 20 Km da Parma, situata in centro storico con forte passaggio pedonale, vendo attività di ottica completa di tutto. Montature firmate, strumenti computerizzati per l'esame della vista perfetti, strumenti per laboratorio di montaggio, magazzino lenti da vista e a contatto. Il tutto a euro 100.000 trattabili chiavi in mano. Per informazioni: Tel. 0375 40918 – Cel. 392 9407755

OTTICO DIPLOMATO con esperienza, valuta proposte lavorative a Milano o zone limitrofe, anche part-time. Per informazioni: Cel. 333 1736084

RICERCA AGENTI azienda di import e distribuzione, da anni specializzata in marchi di occhialeria inglese, orientata ad una costante ricerca di miglioramento ed eccellenza, ricerca agenti mono o plurimandatari da inserire nelle aree: 1) Piemonte/Liguria, 2)Toscana. L’obbiettivo della selezione è: sviluppare un rapporto fiduciario di lunga durata. Per informazioni: commerciale@castellani.tv

COMMESSO diplomato come ottico e abilitato all'esercizio dell'arte ausiliaria di ottico valuta proposte lavorative part-time e full-time a Salerno. Per informazioni: Cel. 320 5657464 AGENTE DI COMMERCIO/AREA MANAGER 51 anni, cultura superiore, ottima presenza, distinto, professionale, con esperienza nella gestione risorse umane e trattative ad alto livello, valuterebbe serie proposte professionali su concrete basi economiche. Residente in Lombardia. Per informazioni: ciulla_francesco@libero.it

MEGAVISION OPTIC STORE ricerca per i propri negozi ottici diplomati e addetti alla vendita con esperienza nel settore per la provincia di: Ferrara, Rimini, Ravenna, Piacenza, Reggio Emilia, Modena, Pesaro, Firenze, Rovigo, Belluno, Padova, Cremona, Mantova, Treviso, Venezia e Udine. Inviare curriculum a: Fax 0533 728549 - info@centrootticomegavision.com Per informazioni: Cel. 335 6357528

OTTICO CONTATTOLOGO con esperienza ventennale, 10 anni di attività propria, valuta proposte lavorative presso attività importanti nel Centro-Nord Italia. Per informazioni: Tel. 070 494141 – Cel. 348 3901088

VENDESI montature firmate, autorefrattometro, lampada a fessura, oftalmometro, proiettore, frontifocometro, lenti da vista in blocco a prezzi veramente speciali. Per informazioni: Tel. 0375 40918 – Cel. 392 9407755 CEDESI ATTIVITÀ di ottica, ventennale, con autorizzazione A.S.L. Per medico oculista interno: interessanti prospettive! Per informazioni: Cel. 339 2009537 orari negozio

95

N3 2010


advertisers listings www.b2eyes.com

N32010

96

N3 2010


adv.indd 1

23/02/10 18.48


Come valutare l’andamento delle tue vendite rispetto al mercato? A: Parlandone con la portinaia B:

Andando ad occhio

C:

Usando l’Analisi Performance Vendite VSG

D:

Vision Service Group. La tua risposta definitiva.

VENDITE 2008/2009 - MEDIA REGIONE XY Montature da vista

Occhiali da sole

+ 11% - 6% + 5,5%

centro ottico 2008

media di mercato 2009

Incrociando le dita

centro ottico 2008

- 2,3%

media di mercato

Vision Service Group, forte della sua leadership con oltre 900 centri ottici affiliati, ha selezionato, testato e reso accessibili una serie di servizi esclusivi in grado di migliorare le prestazioni del tuo centro ottico. Strumenti tangibili e concreti che si traducono in: - confronto degli andamenti annuali con le medie di mercato attraverso l’Analisi Performance Vendite VSG - prodotti sempre in linea con le richieste di mercato grazie al Ranking Assortimentale VSG - abbattimento dei costi di magazzino sfruttando il Controllo di Gestione VSG - più clienti e analisi della concorrenza con il Sistema di Geomarketing VSG

2009

Numero Verde 800-536303 • www.vsgspa.it INDICATORI DI PERFORMANCE

B2E_MilionVendite_205x275.indd 1

18/02/10 09:27


B2Eyes Magazine 03-2010