Page 36

new destination Quando è arrivata in redazione la cartolina digitale di ‘H&R’ di Vincenzo Pizzi c’era un po’ di scetticismo. Il titolo della traccia di apertura, ‘Renato’, alimentava i dubbi. Solo preconcetti, perché appena è partita la traccia siamo rimasti a bocca aperta per qualità e potenza. D’improvviso tutti in redazione si sono concentrati su questo EP e sul producer. Non abbiamo neanche finito di ascoltare i quattro brani della release, che abbiamo subito contattato Vincenzo per l’intervista. Questo è quello che ci ha detto.

Ciao Vincenzo, prima di tutto complimenti. Il tuo sound ci ha impressionato. Hard techno Idm. Sei d'accordo? Bello iniziare con un complimento del genere, grazie. Mi riempie di orgoglio. In verità non saprei nemmeno io come definirlo, però senza ombra di dubbio ci sono forti richiami al mondo techno, IDM ed electro. Definirlo hard forse è un po’ un azzardo, potrebbe esserlo come non esserlo, libera interpretazione. Sei diplomato in musica elettronica e sound design, quindi hai fatto un percorso molto definito. Il tuo sound l'hai creato tu o sei stato influenzato da altri artisti, magari del passato? Sicuramente sono stato influenzato molto da artisti del passato, però ho sempre cercato di esprimermi al meglio e di creare un sound il più personale possibile. Lo scorso anno hai fondato la tua label Pyteca. Per ora la label è una one man label, però lentamente hai inserito altri artisti nei remix. Ad esempio il figlio d'arte Gianmaria Coccoluto e altri. Hai intenzione di aprire Pyteca anche ad altri? Sì, ho in mente di pubblicare il primo Various Artists firmato Pyteca. Non svelerò i nomi dei producer/ dj che ne faranno parte perché è ancora tutto da decidere, ma ho in mente un bella release eclettica. Mi piace restare su questa tipologia, produzioni personali affiancate da remixer scelti accuratamente da me.

36

week/ender | agosto 2017

È appena uscito il tuo sesto EP 'H&R'. Quattro tracce, tutte molto potenti se si eccettua 'Crisalide' che è la più mentale. L'atmosfera che contraddistingue le tracce è comunque da rave. Descrivici il tuo EP traccia per traccia e le sensazioni che vuoi trasmettere? Sono molto soddisfatto di questa release, davvero tanto. Questa volta senza remixes, un netto richiamo a Mamma Loves 4/4, primo EP firmato Pyteca. Il primo brano “Renato” apre le danze. Cassa dritta, synth taglienti e ritimiche organiche. Un richiamo notevole al mondo electro. “Misseven & Alfonso The Drummer” è un continuo incastro di elementi ritmici. Suona in maniera abbastanza acustica, ma senza mai trascurare il lato elettronico. Una bella sensazione tra reale e surreale. “Raw Bacon”, terzo brano estratto da H&R, è la perfetta unione tra la prima e la seconda traccia presente in questo EP, ma con un finale a sorpresa. In chiusura troviamo “Crisalide”. Emotivo, suggestivo e romantico. Un inno alla vita, al benessere.

Parliamo di business. Come vanno le tracce su beatport? Riesci a sostenerti con la tua musica oppure stai creando una base musicale per fare il salto su label più importanti e quindi poi entrare in un circuito di management che ti permetta di andare in tour? Non posso lamentarmi, sono contento di come stanno andando le vendite. Il mio intento è quello di crescere insieme con Pyteca, e nel frattempo rilasciare su label importanti per poter diffondere maggiormente la mia musica, entrare a far parte di un bel

Profile for WEEKENDER

Weekender 15  

Weekender 15, agosto 2017 In copertina @Carola Pisaturo boss label di Claque Musique; Bomb track del mese @Wigbert su @Second State; Italian...

Weekender 15  

Weekender 15, agosto 2017 In copertina @Carola Pisaturo boss label di Claque Musique; Bomb track del mese @Wigbert su @Second State; Italian...

Advertisement