Issuu on Google+

Your guide to safe

SNOWSHOE MOUNTAINEERING


Photo: Hansi Heckmair

Porträtbild Michael Grassl

La guida per le escursioni con le ciaspole in sicurezza. Lasciare tracce sulla neve, lasciarsi alle spalle la vita quotidiana, godersi la tranquillità della natura o testare i propri limiti sportivi: l’alpinismo con le ciaspole diventa sempre più diffuso e versatile nei mesi freddi. Qualunque sia l’intenzione con cui ci si avvicina a questo sport, tutti possono fare escursioni con le ciaspole, è sufficiente saper camminare. L’orario, la velocità, la presenza o meno di dislivello, non ci sono limiti alla libera interpretazione. Come guida alpina e membro attivo dell’associazione tedesca di soccorso alpino “Bergwacht Berchtesgaden” vivo gli sport alpini, sia in estate che in inverno, in tutte le loro sfaccettature. Molte persone che in estate sono attive con escursioni o arrampicata si sentono attratte anche in inverno dall’affascinante mondo delle montagne. Le ciaspole consentono di godere anche in inverno del panorama liberatorio che si trova solo sulla cima. Orientato sui movimenti naturali dell’essere umano, lo sport con le ciaspole non richiede la conoscenza di una tecnica particolare e si apprende quindi molto in fretta. Avete pronta l’attrezzatura necessaria per la vostra escursione? Se sì, potete indossare subito le ciaspole e partire per la vostra gita di piacere in montagna. C’è però qualcosa che

desidero chiedervi: quanto ne sapere dei rischi e dei pericoli che nascondono i versanti innevati, i fianchi e le creste della cima? Non è mia intenzione spaventarvi, anzi. I rischi naturali esistono, ed è importante rispettarli. Mostrate sensibilità nei confronti del mondo alpino e imparate come affrontare i possibili pericoli. Gettare uno sguardo “dietro le quinte” darà sicurezza a voi e ai vostri compagni di escursione e rafforzerà la sensazione edificante che cresce a ogni passo verso la vetta. Vi auguro buon divertimento e consapevolezza nelle vostre escursioni invernali con le ciaspole.

Michael Grassl – Guida alpina e membro dell’associazione di soccorso alpino Berchtesgaden


Verso la cima con consapevolezza– Consigli generali di sicurezza per gli appassionati di ciaspole Da fare PRIMA di ogni escursione: A – Il tempo Che tempo farà il giorno o i giorni dell’escursione? Tenete conto delle previsioni del tempo quando pianificate l’escursione. Se sono annunciate tempeste di neve, forte vento e nebbia il soggiorno in montagna – in particolare sulla cima, creste e fianchi ripidi – può costituire un pericolo vitale. Fate anche attenzione alle previsioni di neve fresca e alla vostra forma fisica, per evitare incidenti e operazioni di ricerca. B – Pianificazione dell‘escursione In inverno ci sono più ore di buio, e il tempo da passare in montagna diminuisce. Mettete in conto di fare delle pause e imparate a valutare correttamente la vostra preparazione. Se andate in gruppo, regolatevi in base al membro fisicamente più debole. Non dimenticate di mettere in conto un margine sufficiente di riserva, per raggiungere il vostro obiettivo in tempo prima dell’arrivo del buio. In caso di incidente avere a disposizione almeno tre ore vi regala tempo prezioso. Pericolo valanghe Controllate le previsioni aggiornate delle valanghe prima di partire e tenetene conto nella pianificazione dell’escursione. Equipaggiamento obbligatorio Quello che non può mancare nel vostro equipaggiamento: • Apparecchio di ricerca in valanga ARVA attivo • Pala • Sonda • Sacco bivacco • Kit di primo soccorso • Telefono cellulare/apparecchio radio • Abiti caldi e biancheria di ricambio • Sufficienti liquidi e snack energizzanti (barrette di cereali, panni ecc.) • Carta dettagliata della regione / GPS • Protezione solare (occhiali e crema solare) Photo: Hansi Heckmair

Consigli per la vostra sicurezza:

Anche in questo caso, assicuratevi di avere l’attrezzatura adatta all’escursione che vi apprestate a fare. Se vi trovate ad alta quota, in particolare nelle vicinanze di ghiacciai, vi serviranno altre misure di sicurezza (corda, imbrago ecc.)


Photo: Anton Brey, Location: Climb to Ski Camp 2012, St. Anton

Il ritmo Regolate il ritmo in modo da poter accelerare. Consiglio: Se durante l’escursione con le ciaspole riuscite a chiacchierare con il vostro compagno avete raggiunto il ritmo giusto per lunghe escursioni. Ogni 1-2 ore deve essere prevista una pausa di 10 minuti. Più dura l’escursione, più lunghe dovrebbero essere le pause. Valanghe Cosa fare se uno dei vostri compagni viene travolto da una valanga? In caso di valanga sono obbligatori i seguenti passi: • Segnare il punto della sparizione • Chiamare immediatamente soccorsi (una persona) • Tutti i membri del gruppo regolano l’apparecchio di ricerca in valanga sulla funzione ricerca • Si inizia una ricerca visiva e uditiva • Ricerca con la sonda. In caso di successo, iniziare a scavare con la pala almeno a un metro di distanza verso valle rispetto al punto in cui si trova la sonda. La sonda resta nel punto in cui si sospetta che si trovi il travolto • Dopo aver liberato il travolto, liberare le vie respiratorie • Se necessario, procedere alla rianimazione E‘ assolutamente necessario apprendere da fonti competenti e fare proprie le procedure di soccorso in caso di valanga, così da essere in grado attuare un intervento rapido e corretto nel caso in cui uno dei vostri compagni venisse travolto. Ambiente Rispettate la natura. È ovvio che i rifiuti debbano essere portati nello zaino. Rispettate le zone di relax e non lasciate il percorso segnato.

Da fare DURANTE l‘escursione Numeri per le emergenze Consiglio: Se nell’agitazione non avete a portata di mano il numero per le emergenze, chiamate il vostro alloggio o degli amici. I soccorso possono essere inviati anche da valle, se indicate precisamente la vostra posizione.

Germania: 112 Austria: 112 (da cellulare) France: 112

Switzerland: 1414 (REGA) Italy: 118


Photo: Maximilian Mutzhas

Alp Tracker (Alpindonna) Essenziale in salita e discesa: il bastoncino tecnico per ciaspole Alp Tracker, con i suoi 260 grammi, non pesa quasi niente. Il bastoncino a tre sezioni in alluminio è semplicissimo da usare grazie alla chiusura powerlock e facilita l’utilizzo dell’alzatacco. Un compagno fedele per le escursioni con ciaspole, in cui ogni impiego del bastoncino garantisce un ottimo sfruttamento della forza.

A qualcuno piace attraversare in escursione collinette dolci e salite leggere. La 999 invece ama i terreni ripidi: terreni alpini impraticabili, traversi di neve crostosa, passaggi impervi. Questo è il suo ambiente. Con lei cammini più a lungo e arrivi oltre: perché 999 grammi per ciaspola è un peso che non disturba un allenato appassionato di escursioni con le ciaspole. Camminare in sicurezza: i suoi ramponi in acciaio, a prova di torsione, regalano una presa affidabile e un’efficace trasmissione di forza, e le lamelle laterali che si adattano autonomamente alla neve garantiscono traversi ripidi, una spinta eccellente e un elevato comfort di camminata. Il comfort è garantito da dettagli funzionali come l’allacciatura elastica con chiusura veloce, la vestibilità dinamica e l’alzatacco regolabile su tre posizioni.

Photo: Hansi Heckmair

MUST HAVES

Razor La pala in alluminio Razor è indispensabile in ogni attrezzatura da escursione. Efficace al 100%: la stabilità e la precisione di questa pala sono molto convincenti. La lama voluminosa penetra anche nella neve da valanga più dura. Il manico antiscivolo e l’impugnatura a D garantiscono presa salda e stoccata. Non si discute, quando si tratta di sicurezza.

Lightning Carbon 320 Pro Questa sonda da valanga a 8 sezioni è pronta all’uso in 3 secondi: lancia, tira, gira. Oltre alla velocità è importante la stabilità. La sezione ampia fa sì che la Lightning Carbon 320 Pro non perda la traccia. Grazie alla marcatura longitudinale da 5 cm è possibile segnare con grande precisione la posizione del travolto.


3 Levels L’escursione con la ciaspola può essere interpretata ed eseguita in vari modi, e ogni sportivo scopre il suo livello individuale durante le prime escursioni. Non ha importanza quale sia lo scopo, salire velocemente, rilassare la mente o stare in compagnia all’aria fresca. È fondamentale avere il giusto equipaggiamento, prepararsi a dovere all’escursione e avere il know how sulla sicurezza in montagna. Se tutto è a posto, Go!. E ognuno può godersi l’escursione con il proprio livello.

999

Stephanie „Ogni metro di dislivello che guadagno mi fa lasciare tutto alle spalle. La leggerezza che raggiungo mi riempie di energia. Fianchi ripidi, creste strette – lassù mi sento a casa. Soprattutto nei giorni in cui lo sguardo arriva lontano“.

PRO

Martin

Valentina

„Quando il tempo lo consente, la situazione valanghe non crea problemi e la voglia di libertà spinge, in inverno niente ci trattiene dallo scalare le montagne. Naturalmente la vetta è il nostro obiettivo, ma non un obbligo: se la situazione cambia, torniamo indietro. L’escursione con la ciaspola per me è immenso divertimento e un’ottima alternativa allo sci.”

„La mia idea di pausa perfetta? Ovvio, stare all‘aperto. La maggior parte delle volte sola, in pace e in mezzo all’aria pulita e fresca. E lascio correre i miei pensieri. Il paesaggio innevato ovattato trasmette tranquillità, equilibrio. Si potrebbe dire che l’escursione con le ciaspole è per me come meditare.”

BLADE

EXPLORER


999 PRO

„Leggero, leggero, leggero…. Tutto: dalle ciaspole ai guanti. Fino ai miei pensieri.“

FEATURES

3 Posizioni E‘ tutta una questione di adattamento? – giusto. Dipende solo da te! Con 999 PRO hai a disposizione tre varianti per affrontare ogni tipo di terreno: Standard per terreni piani, Medium per terreni irregolari e Steep per i passaggi stretti.

Regolazione dinamica della grandezza La ciaspola deve adattarsi alla perfezione. Niente di più ovvio per 999 PRO. Grazie alla larghezza e alla maneggiabilità leggera la ciaspola può essere regolata sulla grandezza desiderata in pochi secondi.

Profilo d‘acciaio Il pregiato acciaio al carbonio dona una presa aggressiva in ogni ambiente. Così durante l’escursione con le ciaspole non si scivola e per ogni passo si impiega la forza ideale. Inoltre la suola è altamente resistente alla rottura e alla pressione.

Salita veloce Non tutti salgono velocemente fino alla cima. Ma a volte è semplice scendere in pochi secondi. Il sistema Quick-Release ti permette di sganciarti velocemente dalla ciaspola quando lo desideri, anche con guanti molto spessi.

999 PRO

Ciaspole: 999 PRO Scarponi: Snow Trainer Insulated GTX Pantalone funzionale: Diavole 2.0 Giacca isolante: Fedaia Daune Guanti: Morpher Fold Zaino: Taos 17 Pro Alpindonna Berretto: Snowfall

Photo: Hansi Heckmair

Nella strada verso la vetta Stephanie non vuole limiti. Il peso superfluo non fa per lei. E perché dovrebbe?

Strap elastico Facile da usare e robusto, queste sono le caratteristiche principali dello strap elastico. Se la grandezza è regolata alla perfezione lo strap si tira con precisione e regala sicurezza a ogni passo.


„Mi sento bene in montagna. Da sempre. E non cambierà!”

„Non c’è niente di meglio di un’escursione con gli amici fino alla vetta. 356 giorni l’anno, ogni volta che il tempo e le condizioni lo consentono”.

BLADE

EXPLORER Valentina è cresciuta in Alto Adige. Ama le montagne e vi resta fedele. Resta fedele anche alla sua attrezzatura – dallo scarpone al guanto.

Ciaspole: Blade Scarpone: Snow Trainer Insulated GTX Pantalone funzionale: Venture Giacca isolante: Fedaia Daune Guanti: Morpher Fold Zaino: Tracer 26L Fascia frontale: Babri

Photos: Hansi Heckmair

Martin è un appassionato che trascorre in montagna ogni minuto libero. Con il giusto abbigliamento non ci sono ostacoli.

Ciaspole: Explorer Alpindonna Scarpone: Snow Trainer Insulated GTX Pantalone funzionale: Terminal Softshell Giacca: Teldra Recycled Polarlite Guanti: Tour Zaino: Tracer 24L Alpindonna Berretto: Soa Mesh


Per esplorare mondi alpini unici

Tracer 26

Una fusione delle caratteristiche tecniche del mondo alpino e il più alto grado di comodità possibile.

Tracer Line

Una coesione unica tra zaino e corpo, combinata con il sistema di ventilazione Motion Fit

Caratteristiche • Ampio comparto frontale per pala, sonda e kit primo soccorso • Possibilità di riporre cinghie e fasce • Comparto imbottito per gli occhiali da sci • Sistema di idratazione con cannuccia laterale • Comodi manici • Fischietto di segnalamento • SALEWA TriLine Puller • Attacco per ciaspole • Attacco per piccozza / bastoncino • Etichetta SOS • Comparto interno portavalori • Tasca sul cinturino a vita • Tasca laterale

Photo: Hansi Heckmair

0420 steel/carbon

volume 26 l peso 1.250 g Misura 52 x 33 x 26 cm Materiale 420D Nylon Ripstop 200Dx400D Nylon Twill Sistema di trasporto Motion Fit

8490 davos/carbon


97% Tasso di spravvivenza SALEWA lavora con l‘ABS per farti tornare sano e salvo dai tuoi tour Freeride. Il sistema Twinbag è l‘ultima novità nei sistemi di salvataggio da valanga. Con l‘ABS hai molte più possibilità di salvezza che senza.

Massima sicurezza per il Freerider RIDE

FIT

Verbier 26 pro ABS

Attrezzati con sistema ABS completamente integrato e con tutte le caratteristiche del perfetto zaino Freeride - per sci o tavola.

Verbier Line

Grazie alla tecnologia innovativa Absoulte Fit gli zaini FreeSkiMountaineering seguono perfettamente la forma del corpo da dietro, e non ti lasciano più. Caratteristiche

Eva Walkner, SALEWA alpineXtrem Team

“I want to minimise my risk, which is why i trust abs twinbags.“

• Cintura a vita in Neoprene, con asola portamateriale. • Protettore integrato, con certificazioni CE/TÜV • Ampio comparto frontale per pala, sonda e kit primo soccorso • Possibilità di riporre cinghie e fasce • Comparto imbottito per gli occhiali da sci • Comodi manici • Fischietto di segnalamento • SALEWA TriLine Puller • AquaGuard Zipper • Attacco frontale per gli sci • Attacco diagonale per sci • Attacco per ciaspole • Attacco frontale per Snowboard • Attacco per piccozza / bastoncino • Rete per casco • Etichetta SOS • Comparto interno portavalori • Tasca sul cinturino a vita

volume 26 l peso 2.800 g Misura 55 x 33 x 27 cm Materiale 420D Nylon Ripstop 200Dx400D Nylon Twill Sistema di trasporto Ride Fit

0978 black/carbon


Photo: Hansi Heckmair

Your local SALEWA partner:

Ober Alp Spa Via Waltraud Gebert Deeg, 4 39100 Bolzano Italy Text: Stephanie Bartl

www.salewa.com


SNOWSHOE MOUNTAINEERING