Page 1

Parrocchia San Sergio I Papa Corso dei Mille, 1070 - Palermo

LETTERA AI CRISTIANI

Anno XXXIV- n°3 – Febbraio 2013     

A N N O

D E L L A

F E D E

I figli sono provvidenza di Dio, accogliamoli con fiducia e gratitudine


I figli, grazia e dono di Dio Padre

Carissimi, la Festa della Candelora, memoria della presentazione di Gesù al Tempio di Gerusalemme, è una bella occasione per riflettere sul dono della vita in relazione alla nostra fede. Nella tradizione e nel culto degli Ebrei, portare i propri figli al Signore aveva un significato molto importante: - Riconoscere l’esistenza di Dio e sentire la vita come dono da Lui ricevuto. - Davanti a un dono così grande, avvertire il bisogno di dire grazie. - Offrire i figli al Signore come primizia e per avere la garanzia di protezione. Nel contesto in cui noi viviamo, di grande crisi economica e di stress quotidiano, procreare sta diventando per molti sempre più difficile . E’ molto importante, quindi, per la Chiesa e per la Comunità locale, aiutare le coppie giovani a lasciarsi guidare da Dio nella logica del procreare e del progettare la famiglia. Siamo chiamati ad andare alle origini della nostra fede, proprio per riscoprire che i figli sono dono di Dio, sono dunque suoi e nostri figli, per cui Lui non si può disinteressare di noi tutti. Occorre richiamarci alla “provvidenza di Dio” e tornare ad avere grande fiducia in Lui: la dimostrazione più grande del suo amore e della sua provvidenza è il dono del figlio suo Gesù all’umanità. La preparazione dei fidanzati al sacramento del matrimonio, la celebrazione del Battesimo e la presentazione al Tempio dei bambini, sono dei momenti importanti nella vita di ogni cristiano. Ripresentiamoci tutti ogni anno a Dio Padre che ci ama di un amore infinito, lasciandoci perdonare e purificare come veri figli. P. Pietro


“GESU’ E’ LA PORTA DELLA FEDE”

IL CARDINALE CI INVITA A RISCOPRIRE INSIEME LA NOSTRA FEDE

Concretamente ci viene chiesto di organizzare per Febbraio prossimo, in tute le parrocchie, tre giorni di incontri nelle nostre case, tra le famiglie del vicinato per risvegliare insieme la nostra fede. I motivi

- la fede è un dono di Dio, ma richiede la nostra risposta - la fede va sempre alimentata, altrimenti si rischia di perderla - non si può dare più per scontato che tutti i cristiani abbiamo la fede, anche se abbiamo ricevuto il battesimo - con i grandi cambiamenti del nostro tempo la fede è messa dura prova - la fede ha bisogno di un cammino per diventare vita e carità Le modalità Incontri nei giorni 25-26-27 Febbraio nelle case - o inserendosi nelle Piccole Comunità già esistenti - o formando nuovi Piccoli Gruppi dando la propria adesione ai missionari che verranno a casa vostra a proporvi di fare questa esperienza - il 28 Febbraio nel Salone parrocchiale: Riflessione sul

martirio di Don Pino Puglisi

- il 1 Marzo:Via Crucis in parrocchia sul tema “fede e testimonianza”

- Pellegrinaggio in Cattedrale, insieme alle parrocchie del Vicariato per professare solennemente la fede.


FESTA DELLA CANDELORA    

2 Febbraio 2013          S. Messa ore 18.00 

                                     

 

   Raduno di tutti i fedeli                         sul sacrato davanti la gradinata               + Benedizione delle candele            + Processione verso la chiesa,                  entrando dallo scivolo  + Presentazione dei bambini battezzati durante  l’anno passato     

CARNEVALE IN PARROCCHIA

Domenica 10 Febbraio ore 15 Sfilata in maschere per le strade del Quartiere. Siamo tutti invitati ad un momento di festa, di allegria e di spensieratezza

MERCOLEDI’ DELLE CENERI 13 FEBBRAIO-IMPOSIZIONE ALLA MESSA DELLE 18

Ricordarsi di portare in chiesa i ramoscelli d’olivo dell’anno passato

lettera-ai-cristiani-iii