Page 1

Bombarda 3000

Pantocratore S.P.A.

Editore

ANNO LXXXV 15 DICEMBRE 2009 N. 50 1,50€

All’interno My Shocking Story Luca Freddio

MATTEO GIACOBONE

“Sono solo calunnie”

IL CASO DEL MESE

“OSIO CON CHI RITORNA?”

Esclusivo

Le notti di follia di DANIELE FREDDIO


Le notti di follia di DANIELE FREDDIO Un anno e mezzo fuori dal jet-set, dai clamori del pubblico, dai flash dei fotografi, dai vernissage e dalle inaugurazioni, da quel mondo che lo ha reso simbolo di un’epoca che se ne stava andando. La sua uscita avveniva un pò in sordina, a passi felpati quasi per cercare quella riservatezza che non aveva mai avuto. Ma ora la musica è cambiata. Il suo ritorno è stato accompagnato da un turbino di eccitanti avvenimenti che lo hanno visto subito al centro dell’attenzione del gossip internazionale. C’è poco da fare ma Daniele Freddio fa notizia. Anche se non fa nulla tanto il suo gesto non passa inosservato. E così non c’è da stupirsi se uno stuolo di belle ragazze si è subito gettato ai suoi piedi. I nostri obiettivi sono stati pronti a immortalarlo in una serata all’insegna dell’eccesso, dove fiumi di alcol, droga e sesso si mescolavano in una danza frenetica. “Cerco emozioni forti - ci racconta nel piazzale antistante il locale - voglio una vita spericolata!”. Parole forti, che dimostrato come il “dannato” Daniele Freddio è tornato tra noi comuni mortali.

“Voglio una vita spericolata”


FIORE ROSSOCULO

LUCIA CANEDIETRO

Tutte ai suoi piedi I GOSSIP DI TUTTO IL MONDO SEMBRANO FARE A GARE PER AVVICINARE IL NOME DI UNA NUOVA RAGAZZA A QUELLO DI DANIELE FREDDIO. D’ALTRONDE LA SUA FAMA DI CONQUISTADORES, CHE SI E’ PORTATO ANCHE FUORI DALL’ITALIA, GLI HA PERMESSO DI ARRIVARE FINO A QUI. QUA UNA CARRELLATA DELLE SUE MIGLIORI CONQUISTE... BUONA VISIONE!

LUCA AVANTI

SAMANTA DROLL SILVIO B. ESTER BIZZARRI


Tutta la verità sul caso Marta B.

“SONO SOLO CALUNNIE” Hai rubato le copertine dei giornali di gossip di tutto il mondo (ricorderete la copertina del Bombarda 3000 n. 177 – n.d.r.), ora la parola è passata alla tua conquista, Marta B., che sembra voler infangare il tuo nome, cosa ci puoi dire a riguardo? “Ma sai quella sera cercavo del semplice divertimento all’Urban, un posto che tralatro amo per le sue atmosfere leggere e le persone gentili. Il Ceiba e il p.r. Skikki mi avevano pregato (e pagato n.d.r.) di poter presiedere all’inaugurazione del Postale per l’Urban, e sai non potevo rifiutarmi. Come sono entrato, per caso senza volerlo mi sono seduto vicino a questa ragazza che ehm... mi sembra si chiami Martina o qualcosa del genere. Come sapete le ragazze ora non mi mancano e le loro attenzi-

IL CASO MARTA B. HA RIEMPITO LE PAGINE DEL GOSSIP INTERNAZIONALE. TUTTI NE HANNO PARLATO FINO ALLO SFINIMENTO MA NESSUNO SI E’ PREOCCUPATO DI SCOPRIRE LA VERITA’. ECCOLA ALLORA, PER VOI LETTORI DEL BOMBARDA 3000, UN’ESCLUSIVA INTERVISTA A MATTEO GIACOBONE CHE CI SVELA DEI RETROSCENA INQUIETANTI SULLA STORIA CHE LO HA COINVOLTO, SUO MALGRADO, IN QUESTO TURBINIO DI SCANDALI.

oni mi sono diventate normali ma vedevo nei suoi comportamenti qualcosa di più che la semplice curiosità di stare vicino ad una Star. Poi siamo entrati nel locale ed è successo quello che è successo, lei mi ha sbattuto su un muro e... bè meglio che forse non entro nei particolari. Ora ecco... leggendo le menzogne che sta spargendo questa tale mi viene a pensare che cercava solo un po’ di vile pubblicità.”

“Mi sento violentato”


“Mi ha spezzato IL CUORE” Marta B. vuole rimanere nell’anonimato (da qui la scelta di oscurare il suo viso), eppure Marta B. non ha paura di dire la sua e di accusare Matteo Giacobone sul caso che sta tenendo incollati ai giornali gossip di tutto il mondo milioni di lettori. Noi l’abbiamo incontrata ed ecco quello che ci ha rivelato! “Io sono una semplice ragazza che cerca il vero amore. Guardatemi vi sembro quello che va in cerca di facile pubblicità o avventure di una sola notte. Chi mi conosce sa che cerco il vero principe azzurro e fino a quel giorno non mi concederò a nessuno. Forse ho peccato di ingenuità ma credevo che Matteo fosse finalmente il mio rospetto che con un bacio si sarebbe trasformato nel bel principe azzurro. Mi ricordo ancora la prima volta che ci siamo incrociati gli sguardi, dentro il postale. Il mio cuore ha iniziato a battere come se fosse stata la prima volta. Poi lui si avvicina e come se fosse la cosa più naturale del mondo mi prende e mi stringe a se e mi da un lungo bacio. Mi sembrava di volare, finalmente il sogno si stava realizzando. Ha continuato

Il testimone

“Matteo mi ha usata e ora non mi vuole più ” ad abusare di me per tutta la serata in ogni possibile modo. Ero distrutta ma felice perchè pensavo che non sarebbe finita mai. Invece lui è scappato e ora dice di non volermi più e che quello è stato solo del semplice divertimento. Io voglio sporsarlo!”

RIVELAZIONE SHOCK!

“Premetto che io non conosco ne Matteo ne la Berti, per me sono due sconosciuti e per questo ho voluto dire la mia. Me ne stavo fuori del locale a consumare uno dei tanti drink della serata, quando da dietro l’angolo ho visto uan scena che mi ha lasciato sbigottito. Uno, sai, pensa che certe cose si possono sentire solo al telegiornale e cavolo quando te le ritrovi davanti non sai proprio che fare. Ho pensato che forse era il caso di andare via perchè in questi casi va sempre a finire male anche per il testimone, e così ho fatto”

“IO HO VISTO TUTTO”


OSIO con chi ritorna? MENTRE SEGUIVAMO LA SERATA FOLLE DI DANIELE FREDDIO, GLI OCCHI INDISCRETI DEL BOMBARDA 3000 CATTURANO LO SCOOP DELL’ANNO.

Sembrava un sabato qualunque, anzi forse un pò piatto visto che i nostri obiettivi seguivano un Daniele Freddio un pò spento. Pronti a riprendere le nostre cose e tornarsene un pò delusi a casa, ecco che i nostri occhi indiscreti beccano lo scoop che tutti si aspettavano. I sospetti c’erano già tutti, a dire il vero, Osio lascia la macchina a Pilonico pur se comunque bisognava partire a Bastia eppure lui non volle dare altre spiegazioni. Poi quando Daniele Freddio si presta a riportarlo ecco la frase che ha generato il sussulto nel mondo del gossip internazionale: “No grazie, ma ritorno con lei!”. Ed ecco che la macchina del gossip si accende e subito è chiaro: Osio si è finalmente rinnamorato!

L’ex ragazzo

“Quella sera avevo preferito rimanere a casa., nonostante il mio ragazzo mi aveva chiesto a lungo di uscire. Sinceramente quando mi tornano non mi va di stare in mezzo alla gente. Poi, verso le 5:30 di mattina, il messaggio che mi ha rovinato la vita: “Ho trovato un’altra, tra noi è finita” Non volevo crederci, poi ho visto le vostre foto e ho pianto tutto il giorno.

“Mi ha scritto un sms per lasciarmi”


Dopo il caso Baronetto “ANCHE IO A CASTRONI” LA DRAMMATICA VICENDA DEL BARONETTO (PRESENTATA QUALCHE NUMERO FA) SEMBRA AVER DATO CORAGGIO ANCHE AD UN ALTRO GIOVANE RAGAZZO, CHE ORA URLA IN PUBBLICO: “ANCHE IO A CASTRONI”

Federico Sereni, giovane P.R. dell’Urban, ci rivela le ultime tendenze nel panorama erotico by night. “Sce, sce anche io mi diverto con i Castroni. Tutto è nato quando dei miei amici mi hanno portato in Thailandia. Io pensavo che andavamo a vedere le bellezze dell’Estremo Oriente e invece con mio stupore, tutti si sono gettati nel mondo della prostituzione a buon mercato. Io non volevo partecipare a questo scempio, ma poi ho conosciuto Luisanna e da li tutto è cambiato”

“Non mi da più attenzioni”

Abbiamo incontrato Fabio Smanovrone, storico compagno di Federico Sereni che ci rivela degli importanti retroscena dopo il cambio di gusti da parte del ragazzo. “Me lo sentivo, se Skikki va a Castroni la nostra storia si rovinerà. Io ho cercato di distrarlo, mi mettevo i reggiseni, le mutandine scollate, ho persino comprato delle calze a rete, ma niente Skikki non mi dava più attenzioni. Mi diceva che aveva da fare, che era stanco, che gli faceva male la testa, sai le solite scuse che si dicono quando non si vuole più fare l’amore. Io sono disperato, mi manca le sue coccole dentro il mio letto e il suo sudore sulla mia pelle. Skikki torna da me, ti prego!”


“Io, pornostar amante della filosofia” Giordano Draoli, il Teskio del cinema hard tedesco si confida ai nostri microfoni. E così scopriamo che dietro al pornostar che tutti ci invidiano si nasconde un raffinato cultore del sapere. “Sono diventato famoso quasi per caso. Tutti poi mi cercavano, mi volevano nei loro film ed è così anche ora. Ma, sai, quando poi vieni catalogato come pornoattore nessuno ti da più credito, tutti pensano che sei solo un animale che si esibisce come una scimmia. Io, invece, faccio di tutto per dimostrare a me stesso, in primis, e agli altri che sono qualcosa di più di un semplice oggetto sessuale. Mi piace leggere, per esempio da poco ho finito di il libro “Le inconsuetudini del vivere leggero, parafrasando Hegel”, un testo che mi ha fatto capire l’importanza della filosofia al giorno d’oggi. Insieme al mio collega, Camillo Beccari (in arte Recec n.d.r.) abbiamo pensato di creare un’associazione riservata ai pornoattori filosofi... pensavamo di chiamarla “L’Associazione dei Pornoattori Filosofi”, un nome significativo, forse un pò troppo ermetico ma è forse per questo che ci è subito piaciuto.”

Nell’ultimo film...

“Il suo tottofante mi ha stregato”

Federico Sereni è stato uno degli attori nell’ultimo film del Teskio, “Tosto, tosto, bam, bam, bam”. L’abbiamo incontrato per parlare del suo collega,ecco quello che ci ha rivelato. “L’ho incontrato per la prima volta in Thailandia... allora la Thailandia è piena di animali... selvaggi o meno... e da qui ovviamente gli elefanti... gli elefanti hanno un pene dalle dimensioni sovrumane. Un giorno mi trovai in albergo e c’era lui che mi mostrò subito il suo pisellino somarino. Il suo tottofante mi ha subito stregato e da li è nata la mia passione per i suoi film.”


Trupo Magaldo ha fatto il miracolo

I SEQUESTRATORI TORNANO anche se solo in video C’E’ VOLUTA LA DRAMMATICA STORIA DI TRUPO MAGALDO PER POTER RIVEDERE I SEQUESTRATORI INSIEME... PURTROPPO PERO’ SOLO ONLINE. Si sentiva nell’aria, cominciavano tutti a respirare una sensazione malinconica negli ultimi tempi, chi di voi ultimamente non ha sentito che il futuro non promette niente di buono e che in fondo, a volte, è piacevole farsi cullare da teneri ricordi senza paura? Beh voi l’avete pensato, loro l’hanno fatto! Acclamati a gran voce negli ultimi anni, cercati in lungo e in largo dai media per trovare delle tracce, seppur minime. Ma niente, il vuoto, che risuona con il vuoto incolmabile che avevano lasciato nei cuori dei loro fans, o meglio delle loro fans. I sequestratori no ci hanno pensato un attimo, appena sentita l’esigenza, dopo la commovente storia di Trupo Magaldo, ragazzo in coma da 6 mesi, tornato alla vita dopo l’ascolto della hit “Molfetta”; loro riprendono in mano gli strumenti del mestiere, ma solo per una notte. No, non illudetevi di vederli live, almeno per il momento. Sarebbe troppo costoso, e, sinceramente, l’attuale scena musicale italiana non sopporterebbe un impatto così devastante. Però un regalo, l’ultimo regalo forse, loro ce lo vogliono fare. Voci confermate dallo storico manager Matteo Eleuteri, parlano di un video che sta per essere registrato! La location è ancora segreta, c’è chi vocifera addirittura l’interno, fino ad ora inaccessibile, della piramide di Cheope; o chi, forse sognando o forse no, li vorrebbe in procinto di atterrare sulla superficie lunare senza tute d’astronauta. Di certezza ce

n’è una sola che il video sarà presto nelle vostre case! Ma cerchiamo di fare ordine nella memoria. L’ultimo frammento dei sequestratori lo troviamo nella sala prove di Ponte San Giovanni, in una sera d’autunno, quando il rubacuori del gruppo Luca “Teddy” Freddio, è costretto a rivelare al bassista d’eccellenza Daniel “Bombarda” Donati la notte di sesso trascorsa con la madre di quest’ultimo nella camera accanto alla sua. Deliri, schiamazzi, tragedie e polvere si alzarono quel 31 Settembre, l’ultima volta che i sequestratori si guardarono negli occhi. Degli altri due sappiamo ben poco, il maledettamente bello Daniele “maledettamente bello” Freddio è partito per l’isola di pasqua, almeno così dicono le 1213 groupie che l’aspettano ancora calde, ma c’è chi immagina che addirittura sia 6 anni che non esce da casa, in compagnia del suo amico di sempre Mattia “maialino mozzarella” Alagna, anche lui costretto ad inventare un improbabile sortita nordamericana. Per il compositore Claudio “Manca” Manca invece le feste sono finite, dopo aver speso fino all’ultimo centesimo tutti i guadagni derivati da Molfetta, alcuni fans lo hanno visto suonare in una baita a S. Martino di Castrozza in compagnia del sosia di Umberto Smaila. Sembrava triste, ma dicono con l’ultimo bagliore in fondo allo sguardo, avrà avuto mica in quel fatidico momento il bagliore illuminante che quest’oggi stiamo per veder realizzato?


Mi tolgo i veli per beneficenza FABIO BALDUCCI, DIPENDENTE DELLA DEA ILLUMINAZIONI SI TOGLIE I VELI PER AIUTARE “LA RICERCA CONTRO IL POSTBOTTA”. PER IL BOMBARDA 3000 IN ANTEPRIMA UNO DEI 12 FRIZZANTI SCATTI CHE VI FARANNO COMPAGNIA PER IL 2010

“Scatti osè per una giusta causa”

E’ lui il modello scelto dall’importante brand “Sunday Bending” per il calendario 2010, Fabio Balducci, in arte Stommicone. 12 scatti eseguti dal fotografo internazionale Antonio Mencarelli che ci mostrano un Balducci come mai non avevamo avuto il piacere di vedere. “Ho scelto di appoggiare la ricerca contro il “postbotta” - ci racconta - perchè credo che in questo mondo segnato dall’egoismo, chi ha la fortuna di permetterselo deve fare qualcosa per il prossimo. All’inizio ero un pò imbarazzato ma Antonio mi ha fatto sentire subito a mio agio e quello che ne è venuto fuori va ben oltre le aspettative. Non a caso è un fotografo internazionale. Ora dopo questa prima esperienza mi sento sbloccato e chissà se farò altre cose del genere. Vorrei provare il cinema, chissà se non riceva una chiamata da Giordano Draoli per partecipare qualche suo nuovo progetto”. Un Fabio Balducci, insomma galvanizzato, da un’esperienza che lo porterà ad essere, siccuramente, una delle icone sessuali più desiderate di questo nuovo anno.

Da sempre al servizio del prossimo

TANTE LE CAMPAGNE CHE LO HANNO VISTO PROTAGONISTA IN DIFESA DEI PIU’ DISAGIATI.


In questo numero per My Shocking Story

“La mia lotta contro l’orzaiolo”

“Anche una carezza significa tanto”

“Per me rimane il più bello”

A parlare Federico Sereni, storico compagnia di Luca Freddio che nonostante le difficoltà e il dramma della malattia continua a stargli al suo fianco, amandolo come il primo giorno. “La prima volta che lo incontrai era un ragazzo come tutti e me ne innamorai subito. La nostra storia d’amore sembrava quella delle favole, tutto andava bene poi all’improvviso, come un fulmine a ciel sereno il dramma della malattia. All’inizio è stato difficile, lui era scontroso e litigavamo spesso ma io lo capivo e cercavo di abbozzare. Non ho mai, nemmeno per un minuto, pensato di abbandonarlo ma anzi per me rimane, nonostante tutto, il più bello. Ora stiamo pensando di rendere la nostra storia un qualcosa di più serio, impegnandoci nel sacro vincolo del Matrimonio.” Parole toccanti di un fedele compagno che non si fa spaventare dalla durezza e sofferenza della malattia, d’altronde parafrasando le parole di un saggio.... l’amore non si può controllare.

COME UN FULMINE A CIEL SERENO, LUCA FREDDIO SI E’ RITROVATO ALL’IMPROVISSO A COMBATTERE CONTRO UNO DEI MALI DEL TERZO MILLENNIO, L’ORZAIOLO. SENTIAMO DALLE SUE PAROLE LA DIFFICILE LOTTA QUOTIDIANA ALLA MALATTIA. “Non ci volevo credere che fosse capitato proprio a me, eppure era questa la triste realtà. Mi faceva forza sperando che tutto era solo un incubo ma, purtroppo, non riuscivo a svegliarmi. All’inizio è stata dura, io abituato ad essere bello, all’improvviso venivo allontanato per la defezione fisica che l’orzaiolo porta con se. Per fortuna l’amore della mia vita mi è stato vicino, mi ha dato la forza per uscire allo scoperto e non avere paura del mio nuovo me. Ora, a Gennaio del prossimo anno, partirò per un viaggio in America, dove proverò una nuova cura sperimentale, ideata dal Dottor De Crucchis studiando il comportamento dei Pinoli in Acqua Dolce.” Parole coraggiose di un coraggioso uomo che non si abbatte, nemmeno di fronte alla drammaticità di un destino beffardo.


Scioccanti rivelazioni di due giovani ragazze

LA DURA LEGGE DEL BRANCO LO SPETTRO DEL BRANCO SI RIFA’ VIVO IN QUEL DI S. MARIA: ARRESTATI I CAMPI DI UNA BANDA CHE SEMINAVA TERRORE TRA LE GIOVANI RAGAZZE.

“MI HANNO COSTRETTA A BERE”

La Municipale di Assisi sgomina una banda di bulli che seminavano il terrore tra le ragazze del circondario. Martedì 1 dicembre sono, infatti, stati arrestati Luca Freddio, 24 anni, e Diego Osio, 27 anni, ritenuti i capi di uno dei “branchi” più pericolosi di questi ultimi decenni. Tra le vittime nomi noti come Alessia Giorgetti e Ester Bizzari, ma la lista è molto più lunga e secondo gli inquirenti sarà difficile poterla definire con certezza. Quello che sembra certo è che il branco si divertiva a far ubriacare le giovani ragazze per poi pubblicare foto compromettenti e video sul noto social network, Red Tube. Ecco delle brevi dichiarazioni a riguardo:

Alessia Giorgetti. “Mi costringevano a bere per portarli in giro per i vari locali. Poi quando mi hanno tolto la patente mi hanno scaricata e non mi hanno cercato più.” Ester Bizzarri. “Ho riconosciuto Osio, l’unico che si è tolto la calza mentre si masturbavano dentro la mia macchina che avevo lasciato aperto mentre ero andata dalla parrucchiera.” Osio. “Dio cane io non c’entro.” Luca Freddio. “Siamo noi le vere vittime, sono loro i capi del branco.”

IN ARRESTO

“Siamo noi le vere vittime”

“ANCHE IO VITTIMA DEL BRANCO”


In questa love story C’E’ QUALCOSA DI FALSO DOPO 2 ANNI DI FIDANZAMENTO, CON ALL’ATTIVO 2 FIGLIE, MONICA E MARICA, C’E’ ARIA DI TEMPESTA NELLA LOVE STORY TRA ANNAMARIA E BRUFY. E UNA FIGLIASTRA DI ANNAMARIA SI RIFA’ SOTTO... Sembrava la storia perfetta, lui rampante imprenditore angelano, lei ragazza madre in cerca del vero amore. Eppure qualcosa sembra rotto nella love story tra Leonardo Brufy e Anna Maria Bertolini. A rovinare tutto il ritorno di una figliastra di Annamaria, Claudia Scarponi che rivendica a se l’amore per Leonardo. Scandalizzate le figlie di quest’ultimo, Marica e Monica, che si dichiarano pronte ad appoggiare il padre in caso di un quanto probabile divorzio. Noi del Bombarda 3000 abbiamo incontrato Annamaria che ci fa delle importanti rivelazioni a riguardo. “E’ da quando è tornata quella strega della mia figliastra che Leonardo non è più lo stesso di una volta. Non mi da più le attenzioni che mi avevano fatto perdere la testa, 2 anni a questa parte. Sono mesi che non facciamo più l’amore. Purtroppo le nostre figlie lo appoggiano e così io mi ritrovo sola, senza più nessuno.”

ESCLUSIVO

“Non facciamo più l’amore” “Mia madre mi ha rubato il mio uomo” “Leonardo è stato mio ragazzo per 5 anni, poi mia madre si è invaghita di lui ed il sogno si è rotto. Ora sto facendo di tutto per riprendere quello che era mio, lei se ne deve fare una ragione, il Brufy mi ama e deve lasciarla. Sono pronta a crescere anche le sue figlie, loro non hanno colpa degli errori di mia madre, e quindi farò di tutto per essere una buona madre. Sò che Monica e Marica mi vogliono bene perchè vogliono bene dal suo padre. Sto solo aspettando che Leonardo torni dal suo viaggio di affari in Olanda per pretendere da lui un impegno serio e non solo una storia di sesso e divertimento.”

Bombarda 3000  

bombarda 3000

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you