Page 4

1

uno sguardo al di là della siepe

DIARIO DI PALESTINA

2

carusopascoski.wordpress.com La zona dei coloni di Avraham Avino nel centro di Hebron, appena accanto al mercato, anzi ex mercato arabo, è l'abisso della città, vi troneggia un cartello dal 2000: "Questo mercato è stato costruito sulla proprietà ebraica, rubate dagli arabi, dopo il massacro del 1929", richiamando la strage che viene ricordata ancora dalla comunità ebraica come origine del conflitto a venire, come giustificazione per le proprie azioni. Gli sgomberi sono effettivamente avvenuti e appaiono ancora nella loro drammaticità, con mobilia ed interni completamente distrutti, muri squarciati e barre di metallo divelte o piegate, una zona di silenzioso deserto d'umanità, dove la desolazione è totale, appena accanto al cimitero ebraico che si appoggia sulla morbida salita che porta alla periferia ed alle colline, dove lo scontro si estende e si vive casa per casa e dove l'espandersi degli insediamenti israeliani avviene senza alcuna cautela e con tutto l'interesse dell'ortodossia governativa israeliana, che così potrà avere man forte nel militarizzare ancora di più la zona e rimpolpare l'occupazione. Non riesco che a fare silenzio. Tempo di muoversi, e saluto Hebron con una sensazione mai provata che si deposita in fondo al cuore. La prossima meta è Aida, campo rifugiati tra i più tristemente celebri di Betlemme, ha oltre sessant'anni, è stato aperto nel 1950. In arabo "Aida" vuol dire tornare a casa. I suoi abitanti sono la terza generazione di sfollati durante la "Naqba" del 1948. Si espande su una superficie di_ 2 km_ quadrati, nella quale vivono circa 10.000 persone. A causa della sua posizione, tra la tomba di Rachele e la colonia di Ghilo, l’occupazione israeliana è stata particolarmente aggressiva con bombardamenti, distruzioni ed arresti coatti (poichè possono

Vox Populi 9°  
Vox Populi 9°  

Salve... ben arrivata o ben arrivato, scegli tu, entra e mettiti comoda/o. Strano? No, questo benvenuto sembra strano ma non lo è perchè sei...

Advertisement