Issuu on Google+

4

La Voce della Franciacorta n.

MENSILE D'INFORMAZIONE

WWW.LAVOCEDELPOPOLO.IT

Eventi. La “Primavera culturale della Franciacorta e del Sebino”

Editoriale

Vincere l'antipolitica di Adriano Bianchi

Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - 70% - LO/BS

ANNO IV - APRILE 2012

J L'elezione dei sindaci di Palazzolo, Gussago, Rovato e Cazzago S. Martino pone la Franciacorta al centro dell'attenzione dell'intera provincia per una sfida elettorale che per numero di abitanti e rilevanza dei Comuni coinvolti è tra le più significative a Brescia. Il dato evidente, poi, di una campagna elettorale caratterizzata da una grande frammentazione di liste e di candidati, da una predominanza di liste civiche che, almeno apparentemente, non fanno riferimento a formazioni politiche nazionali non può che dare un segnale a quella che molti hanno definito la stagione dell'antipolitica. Dire antipolitica oggi è dire di una sfiducia generalizzata dei cittadini nei confronti della mediazione dei partiti. Se infatti regge la fiducia degli italiani nelle istituzioni come la Presidenza della Repubblica, i partiti vivono forse la più grave crisi di fiducia dai tempi della fine della Prima Repubblica. Ma che c'entra l'antipolitica con l'elezione dei sindaci della Franciacorta? C'entra, perchè ogni chiamata elettorale è un appello dello Stato alla partecipazione. Che le elezioni siano politiche o amministrative poco conta, ciò che vale è che ogni volta che andiamo a votare, qualunque sia la nostra preferenza, ciascuno di noi sottoscrive nuovamente un patto su cui si fondano il modello di convivenza civile e la vita democratica e che si attua attraverso coloro che abbiamo eletto. Anche la sfida del 6 e 7 di maggio contiene questo appello e la risposta non riguarderà solo se a governare Palazzolo, Gussago, Cazzago, Rovato e gli altri Comuni italiani sarà una giunta di destra, di centro, di sinistra o di chissà quale colore, ma se da queste urne uscirà una rinnovata voglia di partecipazione tale da invertire il clima politico di sfiducia in cui viviamo. A perdere, altrimenti, non sarebbe un partito, ma il sistema-paese e questo non ce lo possiamo permettere.

L’edizione 2012 punta a coinvolgere i giovani La rassegna prosegue fino al 24 maggio con numerosi appuntamenti in straordinarie “location” fra le colline e le sponde del lago d’Iseo Inchiesta

Il servizio a pag. 19

Chiari Domenica 6 maggio la quarta edizione di “Chiari in fiore” •• pag. 7

Franciacorta

Chiamati al voto Rovato, Palazzolo, Gussago e Cazzago sono i Comuni dell'Ovest bresciano chiamati alle elezioni amministrative

Il servizio a pag. 2-3

Si lavora per evitare i periodici allagamenti di Caporovato •• pag. 10

Ovest Bresciano Il distretto Monte Orfano alla ricerca di nuove risorse economiche •• pag. 15


2

La Voce della Franciacorta aprile 2012

Sito: www.lavocedelpopolo.it

Primo piano

Elezioni amministrative 2012 Solo pochi giorni ci separano dalle prossime elezioni amministrative che nel bresciano interessano 12 Comuni. Qui approfondiamo la sfida in corso nei quattro Paesi della Franciacorta coinvolti dalla tornata elettorale. Ricordiamo che le operazioni di voto per le elezioni del sindaco e del consiglio comunale si svolgeranno, in occasione del primo turno di votazione, dalle ore 8 alle 22 di domenica 6 maggio e dalle 7 alle 15 di lunedì 7 maggio 2012. Gli eventuali ballottaggi avranno luogo dalle 8 alle 22 di domenica 20 maggio e dalle 7 alle 15 di lunedì 21 maggio 2012. Le operazioni di scrutinio prenderanno il via, sia per il primo turno che per il secondo, al termine delle operazioni di voto.

Rovato. La sfida è tra Roberto Manenti, Andrea Mazza, Roberta Martinelli e Pier Giuseppe Massetti

Campagna elettorale tranquilla per le forze politiche locali Cresciuto di oltre 5000 abitanti in 10 anni, Rovato è alla ricerca della propria identità: uno stretto sentiero dove tenere assieme le proprie radici popolari e le sfide portate dalla crisi di Daniele Piacentini

JUn Paese popoloso diventato una cittadina, con 5000 abitanti in più negli ultimi 10 anni. Una "capitale", quella della Franciacorta, alla ricerca della propria identità: uno stretto sentiero dove tenere assieme le proprie radici popolari e le sfide portate dalla crisi. La campagna elettorale a Rovato non è stata particolarmente urlata: la sensazione comune alle forze politiche è che, chiunque si ritroverà il 7 maggio a sedere in via Lamarmora, 7 (sede del Palazzo municipale), avrà infatti la necessità di

lavorare assieme alle opposizioni per garantire benessere e unità agli oltre 18mila cittadini rovatesi. La maggioranza uscente, “Rovato civica”, punta su Andrea Mazza, 37enne libero professionista e presidente della fondazione per l'infanzia “IV Novembre”. Assieme a lui, in lista, l'attuale primo cittadino, Andrea Cottinelli, due mandati consecutivi alle spalle e quindi impossibilitato a ricandidarsi al ruolo di Primo cittadino. Con "Ro-

vato civica" (che ha già ufficializzato i possibili assessori: Angelo Bergomi, Luigi Braghini, Massimo Gianelli, Antonio Niglia e Mara Bergomi) 12 indipendenti e quattro candidati in quota Partito democratico. La Lega Nord, invece, punta con convinzione su una donna, la prima mai candidatasi a sindaco nella capitale della Franciacorta: si tratta della 33enne avvocato Roberta Martinelli, neomamma della piccola Martina. A sostenerla anche

“Rovato delle libertà” (una lista che fa riferimento ai vertici del Pdl locale) e “Rovato Ok”, composta da moderati e altri esponenti di centrodestra. In lista spiccano il nome il consigliere regionale del Carroccio, Pierluigi Toscani, con altri cinque lumbard, fra cui il segretario Stefano Venturi. Sei candidati pure per "Rovato delle libertà", tre invece per "Rovato Ok". Chiude la squadra un indipendente, lo showman e presentatore televisivo Giorgio Conti. Piergiuseppe Massetti, medico 53enne, è la scelta di “Semplicemente per Rovato”, una civica senza riferimenti politici che ha in lista l'attuale consigliere comunale finiano Carlo Alberto Capoferri. Con lui altri nomi conosciuti in paese, come l'imprenditore edile Antonio Rossini, il giovane Pietro Quarantini e altri ancora. Il quarto e ultimo sfidante è una vecchia conoscenza della politica rovatese: Roberto Manenti, già sindaco fra il 1993 e il 2002 con la Lega Nord, partito dal quale fu poi espulso. Ora lo "sceriffo" Manenti ci riprova ("scendo nuovamente in trincea", per usare le sue parole). Nessun candidato ufficiale, ma “libertà di voto”, è infine la posizione dell'Udc, secondo il segretario provinciale Gianmarco Quadrini.

Gussago. Una moltiplicazione di liste che rende evidente letture della realtà tra loro troppo divergenti

Sono in otto a sfidarsi per la poltrona di Primo cittadino J Otto candidati sindaco: i circa 11mila cittadini chiamati al voto, il 6 e 7 maggio, a Gussago, avranno l'imbarazzo della scelta. La frammentazione elettorale si spiega con la caduta anzitempo della giunta Lazzari, impallinata a metà mandato dalle crisi interna fra le forze del centrodestra che la sostenevano. La rottura fra Lega nord e Pdl ha portato i due partiti a dividersi: il Carroccio sostiene Francesco Palermo, candidato della lista "Cattolici e democratici – Lavoro e tradizione". Il Pdl, invece, candida l'ex assessore Ilaria Marchina. Assieme a lei anche Lucia Masutti e Francesco Pea, altri

due esponenti della giunta Lazzari che contribuirono alla caduta dell'ultimo sindaco. Sempre in ambito centrodestra, ma per l'ala ex An, scende invece in campo Giordano Loda, di "Noi per Gussago". Per il centrosinistra, invece, c'è Damiano Ceretti, della lista civica "Con voi", sostenuta anche dall'Udc. Carlo Colosini ha raccolto il sostegno delle forze a sinistra del Partito democratico e radunatesi in "Sinistra a Gussago". Novità di questa tornata elettorale è anche la presenza dei cosiddetti "grillini": Mara Rolfi, infatti, è la candidata sindaco di "Gussago 5 stelle". Nell'agone elettorale torna poi

anche l'ex sindaco, Bruno Marchina, con la sua lista civica "Gussago Insieme". Infine, da segnalare l'ottavo nome: Giorgio Veneziani, esponente di "Pro Lombardia Indipendenza – Gusach". Grande frammentazione, quindi, e almeno un centinaio di candidati alla carica di consigliere: difficile, con tanto affollamento, confrontarsi su programmi ed esigenze concrete dei cittadini gussaghesi, anche se tutte le liste in lizza non stanno lesinando l'impegno proponendo incontri pubblici, gazebo e momenti di confronto tanto nel centro storico quanto nelle numerose frazioni. (d.p.)


La Voce della Franciacorta aprile 2012

E-mail: franciacortavocemedia.it

3

A Ospitaletto si attende la decisione del Tar Ospitaletto, rimasto senza sindaco dopo la vicenda riguardante le firme raccolte dal partito di estrema destra Forza Nuova per la candidatura alle scorse elezioni (firme poi invalidate), non voterà il prossimo 6 e 7 maggio. La data da "circoletto rosso", è fissata pochi giorni dopo, il 9, quando il Tar ha fissato la Camera di consiglio per discutere del nuovo ricorso di Gianbattista Sarnico, sindaco uscente. Bocciata la proposta di votare già a maggio, ora Sarnico chiede che il Tar obblighi la Prefettura di Brescia ad “assumere ogni atto idoneo a far sì che si tengano non più tardi del mese di giugno 2012 le elezioni”. I tempi si annunciano stretti, ma non proibitivi, specie se si deciderà di ripresentare le stesse liste del 2011.

Palazzolo. Sfida a cinque per il sindaco, mentre in 171 si contendono una delle 16 poltrone di consigliere

Nel Comune dell’ovest bresciano una marcata frammentazione C'è da rilevare positivamente che i toni del confronti sono pacati e improntati, almeno fino a oggi, a un clima di serenità e di civiltà, pur con qualche lieve distinguo di Luciano Demasi

J A Palazzolo i candidati stanno vivendo una campagna elettorale intensa. Ci sono tra loro persone con provata esperienza di amministrazione sia giovani con una forte voglia di mettersi in gioco. Resta esclusa l’Italia dei Valori, che poteva essere la 12ª lista in campo. Il mancato raggiungimento delle firme necessarie per il deposito della lista ha fatto slittare il progetto della candidatura a sindaco di Sara de Vecchi. Nei commenti delle forze politiche protagoniste della campagna elettorale prevalgono gli argomenti di

Il padiglione della Franciacorta al Vinitaly

carattere locale e risuonano lontani gli echi delle diatribe e del dibattito che si svolge a livello regionale e nazionale. C’è anche da rilevare positivamente che i toni del confronti sono pacati e improntati, almeno fino a oggi, a un clima di serenità e di civiltà, pur con qualche lieve distinguo, specialmente rilevato negli interventi che appaiono sul blog locale organizzato da Qui Palazzolo. Ma certamente anche a Palazzolo il quadro politico che uscirà dalle elezioni di maggio, sarà interessato da cambiamenti significativi. Quanto alle candidature, Selina Grasso è sostenuta dalle liste “Palazzolo cambia con noi” e “ + (Più) Palazzolo”; Tarcisio Rubagotti ha alle spalle il Popolo della Libertà, l’Udc e la lista “Impegno Civica Palazzolo”. Alessandro Sala è spinto dalla sua “Sala Sindaco” e dalla Lega Nord. Il Movimento Cinque Stelle candida Angelo Scaratti mentre per il Pd, “Lista Palazzolo Città in testa” e “Lista San Pancrazio con Zanni” c’è Gabriele Zanni. A Palazzolo sembra abbastanza certo che nessuno dei candidati alla poltrona di Primo cittadino verrà eletto al primo scrutinio e che per conoscere il nome del nuovo sindaco bisognerà attendere il ballottaggio del 15-16 maggio.

Cazzago San Martino. Tre liste in campo, alla guida Antonio Mossini, Angelo Buffoli e Patrizia Belli

Centrodestra, centrosinistra, e una prova di sintesi J "Obiettivo Comune": un pokerissimo che entrerebbe nella storia. La sfida elettorale, a Cazzago San Martino, è tutta qui: riuscirà la lista civica ad amministrare per la quinta volta consecutiva il Paese, o dovrà cedere il passo agli sfidanti, il centrodestra di "Mossini per la famiglia e la libertà" e gli ex alleati di "La tua civica"? L'unico dato certo, al momento, è chi il sindaco non lo potrà più fare: dopo due mandati consecutivi, Giuseppe Foresti non sarà più il primo cittadino cazzaghese. Foresti sostiene la lista "Obiettivo Comune", unione di esponenti indipendenti, del Pd, Udc, Sel e dell'Idv.

A fare da trait d'union Angelo Buffoli, 52enne che nell'ultima legislatura ha rivestito l'incarico di assessore. Buffoli parla di "un programma forte che rispecchia la fisionomia della nostra civica, vicina alle necessità della comunità. Un programma d'attacco in un periodo in cui la tentazione di giocare in difesa è forte. Il programma ha il coraggio di dire cosa va migliorato ma che al tempo stesso esalta le qualità del paese franciacortino e dei suoi quasi 11 mila abitanti". Un altro assessore dell'attuale giunta Foresti punta alla carica di sindaco: è la 38enne Patrizia Belli, che dopo un lungo tira e molla

con "Obiettivo Comune" ha deciso di correre da sola con "La tua civica", "un gruppo con diverse sensibilità e retroterra culturale che mette al primo posto i bisogni e le aspirazioni della popolazione". Continuità, infine, per il centrodestra che, come nel 2007, punta su Antonio Mossini, 72enne dottore commercialista. La lista è sostenuta da Lega Nord, Cazzago San Martino della libertà, e Cazzago Futura. "Abbiamo un programma – dice Mossini – a 360 gradi, sobrio e misurato, mai sopra le righe, basato sulle esigenze della popolazione, adatto anche alle casse comunali oggi per nulla floride". (d.p.)


La Voce della Franciacorta aprile 2012

E-mail: franciacortavocemedia.it

5

La parola ai lettori IL MEGLIO DELLA FRANCIACORTA

L

Feste popolari: tra sacro e profano per socializzare Dopo un aprile bagnato, il mese di maggio dovrebbe garantire sole e temperature primaverili: la condizione necessaria per l'apertura della stagione delle feste popolari in tutta la Franciacorta e l'Ovest bresciano. A Villa Pedergnano di Erbusco hanno già aperto le danze a fine aprile con i festeggiamenti per San Giorgio. Ma non ci sarà Comune o frazione che, nelle prossime settimane, non allestirà stand enogastronomici, giochi e danze per tutti. Da sempre la parte occidentale della Provincia di Brescia è uno dei capisaldi di questo genere di iniziative.

LETTERE

Navigare coscienti verso l'iceberg Egregio direttore, celebriamo quest'anno il centenario dell'affondamento del Titanic, il noto transatlantico che finì i suoi giorni contro un iceberg. Sarà stato per la posizione sfavorevole, sarà stato perché la vita di chi ha più soldi stimola tradizionalmente maggior rispetto nei soccorritori, fatto sta che i sommersi viaggiavano in stragrande maggioranza in terza classe, i salvati in prima. Sarebbe ingiusto azzardare una metafora con l'attuale situazione dell'Italia, dove le vittime non metaforiche della terza classe sono ormai decine dall'inizio dell'anno. La differenza è che il comandante e l'equipaggio del Titanic hanno in gran parte sacrificato la loro vita per salvare il maggior numero di passeggeri. Mentre qui da noi, nel momento in cui qualcuno si azzarda semplicemente a mettere in discussione un centesimo degli stipendi, delle pensioni, dei vitalizi, dei finanziamenti pubblici di cui l'equipaggio gode, ecco che in coro suonano l'allarme che non avevano suonato a due passi dall'iceberg. Ma tant'è: ora, non esitano ad aggiungere l'ennesimo tentativo di beffa, rimpastandosi e cambiando i nomi ai loro partiti, come se cambiare i nomi significasse cambiare le cose. E questo la dice lunga sull'alta considerazione che hanno della nostra intelligenza. Chi ci ha condotti al punto in cui siamo non può continuare a vivere come la nobiltà francese degli anni '80 del 1700. Non è affossando la scuola, la sanità, le pensioni dei poveri cristi, che uno Stato può crescere. Allo stesso modo, soltanto un sistema malato può vedere come soluzione alla crisi un ulteriore indebitamento, che è quello legato alle grandi opere miliardarie di cui non è mai stata dimostrata l'utilità. Ma oggi sembrano l'unica, disperata possibilità per mettere in circolo capitali esteri, che ridarebbero un momentaneo ossigeno alla nostra economia: ma un ossigeno artificiale, che potrà prolungare l'agonia solo fino a quando non ci chiederanno il conto anche di questi. Giorgio Perino

IL PEGGIO DELLA FRANCIACORTA

Residenti troppo spesso fuori dai limiti di ebbrezza L'Ovest bresciano rimane una delle zone più "calde" sul fronte della guida in stato di ebbrezza. Nel fine settimana del 22 aprile 10 le persone sono risultate positive ai test nei controlli della Polstrada. Le pattuglie si sono posizionate vicino a locali notturni di Cortefranca, Iseo, Rovato e Chiari fermando 85 veicoli. Otto le patenti di guida ritirate: di fatto, una su 10. Un automobilista è stato denunciato perchè ubriaco e pure senza patente. La sua vettura è stata confiscata. Stessa sorte ad un altro automobilista con tasso di alcol superiore addirittura all'1.50%. Due i neopatentati trovati positivi.

Giornali della Comunità

Radio Voce Spazio all'informazione nazionale ogni ora e a quella locale con 5 edizioni giornaliere dal lunedì al venerdì. Intrattenimento dalle 10.40 alle 13 con il contenitore “Voce Mattina” e dalle 17.10 "Serata inBlu". Ampio spazio allo sport: dalle 14 alle 15 il calcio con “100% Brescia”, mentre la domenica le radiocronache del Basket Brescia.

Segnaliamo qui il bollettino parrocchiale della comunità di Pontoglio. Nel numero di aprile, con l'ausilio di una bella immagine di copertina, si mette in evidenza come "L'amore... sopravvive alla morte!". Tra le sezioni spazio, ovviamente, alla parrocchia ma anche alla famiglia, missioni, giovani, società.

fm 88.3 88.5 Brescia e Provincia

Cittadini per sempre Egr. direttore, qualche sera fa, in televisione, si intervistava un Sottosegretario dell’attuale governo. Un servizio giornalistico aveva appena raccontato le traversie economiche che ormai accompagnano i mesi di un qualsiasi lavoratore, il quale lamentava la distanza del ceto politico dai problemi quotidiani delle persone. Ebbene, il Sottosegretario commentando il servizio giornalistico esprimeva partecipazione umana nei confronti del lavoratore intervistato. E diceva, testualmente: “… questi problemi non è vero che non li conosco, li conosco invece, perché sono stato anch’io un cittadino”. Sobbalzo sul divano, guardando mia moglie annichilito. Se un uomo di potere afferma “sono stato un cittadino”, allora significa che non si ritiene più tale. È opportuno ricordare le parole di Paolo VI sulla politica attiva come forma tra le più elevate di carità. Gianmaria Manerba.

Quanto viene pubblicato in queste pagine è da attribuirsi unicamente alla responsabilità dei firmatari delle lettere. Nelle lettere è necessario indicare in modo leggibile nome, cognome, indirizzo e numero di telefono di chi scrive per renderne possibile l’identificazione. La redazione si riserva il diritto di sintetizzare, senza alterarne il senso, i contributi ritenuti troppo lunghi (massimo 1500 battute). La pubblicazione di una lettera non implica la condivisione del suo contenuto da parte della direzione del giornale. Non saranno pubblicate lettere già apparse su altri organi di stampa. Scrivete a “La Voce della Franciacorta”, via Callegari, 6 - 25121 Brescia o via mail a franciacorta@vocemedia.it.


CittĂ  di CHIARI Assessorato al Commercio

DOMENICA 6 MAGGIO 2012 orario continuato dalle ore 9,30 alle ore 19,30

mostra mercato di piante, fiori e attre zz at u re n el centro s tor i co


La Voce della Franciacorta aprile 2012

E-mail: franciacortavocemedia.it

7

Chiari Eventi. Domenica 6 maggio si ripropone la manifestazione floreale giunta alla sua quarta edizione

Chiari si veste di fiori e piante Torna l’appuntamento con la manifestazione organizzata dall’Assessorato al commercio, le “Botteghe di Chiari” e il Distretto urbano per la promozione del centro di Claudia Morandini

JChe siano rosse, gialle, bianche o screziate, le rose sono per tradizione le regine assolute. Il simbolismo legato a questo fiore è presente in tutti i tempi. Gli eroi greci le usavano per ornare il loro elmo, come Enea ed Ettore, oppure lo scudo, come Achille. Così come il cristianesimo attinse molto da questo fiore. E poi ci sono le orchidee, seconda famiglia tra le piante superiori per

ricchezza di specie. In Italia sono presenti circa 150 specie, tutte geofite o terricole. E ancora l’elegante e profumato giglio, dai numerosi significati religiosi. Potrebbe essere solo l’inizio di un lungo elenco dei fiori e piante che domenica 6 maggio torneranno a colorare e profumare il centro storico clarense: piazza Zanardelli, piazza delle Erbe, via De Gaspe-

ri, via XXIV Aprile, via Bettolini e Garibaldi... Siamo nel mese mariano e si rinnova l’appuntamento molto apprezzato dai visitatori, con la manifestazione “Chiari in fiore”, giunta alla sua quarta edizione. L'evento è organizzato dall’Assessorato al commercio e alle attività produttive in collaborazione con l’associazione Botteghe di Chiari e il Distretto urbano per la promozione del centro

storico. Dalle 9.30 alle 19.30 tutti gli amanti del verde avranno l’opportunità di acquistare, chiedere consigli mirati e piccoli segreti agli espositori circa la cura di fiori e la manutenzione dei giardini. In esposizione si potranno trovare anche varietà pregiate di piante grasse, bulbi, piante stagionali, gerani, margherite, peonie (molto pregiate quelle giapponesi chiamate dagli intenditori Tillandsia “figlia del vento”), oltre a piante nane da frutto sempre più utilizzate come ornamento. Non mancheranno gli stand dedicati all’arredo per giardino con soluzioni accattivanti e materiali resistenti, vasi e suppellettili di varie forme, misure e colori, attrezzature per la cura del verde. E per tutti coloro che vorranno approfondire e conoscere meglio il mondo dei fiori, delle piante, delle erbe e dei loro mille usi – basta citare la floriterapia di Bach – saranno presenti libri dedicati all’argomento. I negozi saranno ovviamente aperti durante la manifestazione.


La Voce della Franciacorta aprile 2012

E-mail: franciacortavocemedia.it

9

Franciacorta Progetto. Ben 18 Amministrazioni comunali con Fondazione Cogeme Onlus per "Terre di Franciacorta"

L’unione delle forze in campo vale più della semplice somma L'obiettivo è quello di coniugare lo sviluppo socio-economico e culturale del territorio con la partecipazione pubblico-privata negli investimenti di Daniele Piacentini

J“L’unione fa la forza”, ancor di più in tempi di crisi e di recessione economica. I comuni della Franciacorta hanno deciso di lavorare insieme per lo sviluppo del proprio territorio attraverso il progetto "Terre di Franciacorta". Le Amministrazioni comunali, assieme alla Fondazione Cogeme Onlus e ad altre realtà produttive come la Camera di Commercio, hanno deciso di sedersi periodicamente attorno a un tavolo per elaborare un piano strategico. Obiettivo: coniugare lo sviluppo socio-economico e culturale del territorio con la partecipazione pubbli-

Il sindaco di Erbusco, Isabella Nodari

co-privata nelle azioni e negli investimenti che caratterizzeranno il futuro del territorio. L’idea è quella di creare un vero e proprio “Sistema Franciacorta” per rendere più coerenti gli obiettivi di sviluppo e le scelte attuative, migliorando la capacità di attrarre investimenti e intercettando finanziamenti come “sistema

territoriale”. Tra i Comuni coinvolti si arriverà a redigere un piano strategico di area vasta per la Franciacorta che prevede il coinvolgimento dei vari attori presenti affinché, ognuno nel proprio ruolo e in maniera sinergica, possa contribuire al percorso di sviluppo di un territorio complesso. "Pensare in termini di area vasta e non solo in ter-

mini dei propri confini comunali – dicono i primi cittadini coinvolti – significa andar oltre il semplice localismo che spesso contraddistingue i campanili e quindi avvalersi delle sinergie ed economie di scala che la collaborazione e la cooperazione favoriscono. Nelle ultime settimane i vari Consigli comunali hanno dato via libera, spesso in maniera bipartisan, al progetto. Ultimo, in ordine di tempo, quello di Erbusco, dove da anni si cerca di mettere assieme il volano turistico delle "bollicine" (a Erbusco ha sede il Consorzio tutela del Franciacorta). "Si sta costruendo la 'Franciacorta dei Sindaci' – commenta il sindaco Isabella Nodari –, allo scopo di garantire unitarietà e uniformità di intenti e decisioni, per poter parlare alle istituzioni sovralocali in nome e per conto di tutti i Comuni coinvolti. Unire le forze per arrivare a un bene più grande è un’opportunità che non possiamo perdere; dobbiamo sviluppare scelte territoriali di qualità nel vivere, nel lavorare, nell'azienda, nell'industria, nel vitivinicolo, nei servizi offerti, nel trovare sinergie con il privato investitore, migliorando anche l'attrattiva turistica.

Rovato. Castello Quistini tra app gratuite e Qr Code per visite dai contenuti multimediali

Turismo e nuove tecnologie: un abbraccio vincente JAddio visite guidate. È arrivato il tempo degli smartphone, i telefonini di nuova generazione tipo iPhone e il concorrente Android. Stiamo parlando di tecnologia applicata al turismo per una sorta di evoluzione delle guide e audioguide, delle mappe e delle brochure illustrative solitamente in vendita tra gli scaffali dei musei, delle dimore storiche e dei giardini botanici. Tramite una “app” scaricata gratuitamente dai market di iPhone e Android e un particolare codice a barre chiamato “QrCode” da inquadrare con la fotocamera, si avrà la possibilità di accedere a contenuti multimediali per arricchire una visita o un tour. Tra i giardini e le sale di Castello Quistini

è nato uno dei primi tour multimediali in Franciacorta. Lungo il percorso una ventina di pannelli informativi con l’immagine dello speciale codice a barre permettono, a qualunque possessore di smartphone, di inquadrare e fotografare il codice ed essere automaticamente collegati a una pagina web contenente informazioni e dettagli relativi al punto di interesse. “È una visita guidata 2.0 – affermano Andrea e Gianluca Mazza, ideatori e realizzatori del progetto – che vede finalmente una collaborazione tra tecnologia e turismo. La strada per un’integrazione totale è però ancora molto lunga”. Info: www.castelloquistini.com e www. facebook.com/castelloquistini.


10

La Voce della Franciacorta aprile 2012

Sito: www.lavocedelpopolo.it

Do pedalade nela campagna de Ciare Domenica 27 maggio il gruppo Aido Claudio Festa, nome del primo donatore di organi clarense, organizza come tutti gli anni, il ciclo-raduno non competitivo “Do pedalade nela campagna de Ciare”. La manifestazione, al cui richiamo rispondono sempre in moltissimi, tra cui anche bambini molto piccoli con le loro due ruote e i campanelli in perenne funzione, viene di volta in volta dedicata alla memoria di uno dei donatori. L’Aido clarense conta ben 800 iscritti, e il 24 aprile 2005 ha eretto un monumento proprio alla memoria di quanti, con un gesto di estrema generosità, hanno regalato una speranza di vita ad altri. Luogo di ritrovo dei partecipanti è il centro giovanile 2000 in via Tagliata alle ore 7. (c.m.)

Rovato. L’opera vuole impedire i frequenti problemi della zona di Caporovato

Erbusco, ecco il palio

Mai più allagamenti

Maggio nel segno di San Gottardo a Erbusco con il “Palio degli asini” fra le quattro contrade del Paese, musica, cibo e tanta festa. Fino al 20 maggio, il Comitato organizzatore, presieduto da Luca Moretti ha deciso di animare il borgo franciacortino quasi tutte le sere. Gli eventi principali restano quelli tradizionali: venerdì 4 maggio la processione, alle 20.30, dalla chiesetta di San Gottardo fino alla Parrocchiale; sabato 19, alle ore 20.30, il “Palio degli asini” fra le quattro contrade; domenica 20, alle 20, la sfilata storica in costume con gli sbandieratori di Mura e, al campo sportivo, l’assegnazione del palio ai vincitori del giorno prima. In mezzo, serate musicali, sfilate con le bande musicali e tanto altro ancora. (d.p.)

di Daniele Piacentini

JIl Comune di Rovato e i volontari di “Rovato Protezione Civile” coordinati da Luigi Braghini, sono al lavoro per imbrigliare le acque che scendono dal rilievo del Monte Orfano. Sono infatti appena partiti i lavori progettuali per la realizzazione della vasca di laminazione del torrente Carera, un’opera che nelle aspettative dei rovatesi impedirà in futuro i frequenti allagamenti della zona di Caporovato. Il Carera è il corso d’acqua che raccoglie l’acqua pluviale del versante rovatese del Monte Orfano. Generalmente asciutto, in caso di abbondanti precipitazioni nel giro di poco tempo può diventare un torrente con una importante portata idrica. “Il flusso del Carera, che si immette nella Fusia perpendicolarmente, provoca in sostanza l’arresto del normale scorrimento della roggia – afferma Luigi Braghini –, il cui li-

I volontari della Protezione civile

vello viene così ad alzarsi e a provocare gli allagamenti”. Dopo l’ultimo nubifragio (nell’estate scorsa), sono stati realizzati diversi interventi per tamponare le emergenze: lavori come la pulizia sistematica del letto del torrente Carera da parte dei volontari di “Rovato Protezione Civile”, fino all’innalzamento delle sponde del-

la roggia Fusia. Ora, per arrivare a una soluzione definitiva del problema, si è decisa la realizzazione di una grande vasca di laminazione in via Annunciata Cocchetti, per la sua realizzazione verrà investita una cifra di un milione e 100mila euro. La conclusione dei lavori è prevista entro la prima metà del 2013.


La Voce della Franciacorta aprile 2012

E-mail: franciacortavocemedia.it

Rodengo. Proseguono le iniziative degli oppositori alla centrale a biomasse

In marcia 400 cittadini per dire no all'impianto Il Comitato per il no alla centrale ha presentato un ricorso al Tar sottoscritto da 48 cittadini, per chiedere lo stop all’impianto già autorizzato da Arpa e Asl di Daniele Piacentini La manifestazione di protesta

J Biomasse sì o biomasse no? A Rodengo Saiano, comune della Franciacorta dove le aziende Paradello e Cogeme vorrebbero realizzare una centrale, la polemica non si ferma. Il Comitato per il no alla centrale ha presentato un ricorso al Tar sottoscritto da 48 cittadini, per chiedere lo stop all’impianto, già autorizzato da Arpa e Asl. Per dare forza alla propria battaglia, sabato 21 aprile il Comitato ha organizzato una passeggiata di protesta. Circa 400 cittadini hanno risposto all’appello, con partenza nel centro del Paese e termine nel parco delle Moie di Rodengo Saiano, nei pressi di quella che potrebbe essere la futura centrale a

biomasse. Il progetto prevede un investimento di 10 milioni di euro su circa 17mila metri quadrati di terreno agricolo. Secondo i piani, la centrale, bruciando circa 36 tonnellate di legname al giorno, sarebbe in grado di produrre energia elettrica per il fabbisogno di circa 4000 famiglie. Il Comitato contesta però il dato, denunciando il consumo di territorio, il peggioramento dell’ambiente e parlando di una resa assai minore in termini energetici. Altro tema di dibattito è la possibilità di bruciare rifiuti nella centrale. “I proponenti – si legge in una nota diffusa da Lgh, la holding di cui fa parte Cogeme – hanno scelto una tecnologia che non può essere convertita alla combustione

dei rifiuti. All'impianto giungeranno legname e sfalci dalle isole ecologiche e dai parchi: gli sfalci daranno compost e il legno vergine produrrà energia. I fumi, filtrati, saranno al di sotto dei limiti di legge”. Sull'argomento ha invece un’opinione decisamente differente il Comitato per il no alla centrale. “La stessa ditta produttrice dell'impianto – sostiene Silvio Parzanini, di Legambiente e fra gli esponenti contrari all’impianto a biomasse – spiega che la centrale è predisposta pure per bruciare altri materiali, anche i rifiuti: si può controllare in internet. Altre centrali analoghe già attive ora bruciano anche i rifiuti. Fin qui, le opinioni. Le decisioni, ora, passano al Tar.

11

Le Bollicine non traslocano Il Consorzio per la Tutela del Franciacorta resterà in via Verdi, a Erbusco. Da tempo il Consorzio, che ha la sua sede nel palazzo di pregio storico in via Verdi 53 (centro civico “Moretti”) insieme con le Poste e l’ufficio anagrafe, aveva avanzato la richiesta di poter occupare un altro stabile, a Erbusco o nel territorio della Franciacorta, perché l’attuale risulterebbe non più adeguato alle esigenze di spazi presenti e futuri. “Riteniamo che la presenza del Consorzio sul territorio di Erbusco sia qualificante per il Comune – ha commentato il sindaco Isabella Nodari –, perché dà certamente lustro al nostro Paese ed è motivo di riconoscibilità, di identificazione forte del territorio nel marchio di eccellenza del prodotto Franciacorta. Per questo motivo da tempo stiamo cercando una soluzione idonea alle esigenze presentate dal Consorzio e confidiamo che si possa giungere a un progetto condiviso che coniughi con soddisfazione le esigenze pubbliche e private dell’amministrazione comunale e del Consorzio. Abbiamo quindi deliberato – ha proseguito il primo cittadino – di accogliere le proposte avanzate dall’associazione il 30 marzo scorso alle quali, tuttavia, dovranno seguire approfonditi studi in merito alla dislocazione dei servizi pubblici lì presenti.


La Voce della Franciacorta aprile 2012

E-mail: franciacortavocemedia.it

13

Sebino Progetto. Dall'estate un deciso passo avanti nella mobilità alternativa

Donne di fiori Race

Intorno al lago, in bici

Domenica 6 maggio Monte Isola si tinge di rosa. Dopo il test del 2011, quest’anno il Comune organizza la prima “Donne di fiori race”, gara podistica competitiva femminile, il cui percorso è sostanzialmente il periplo di Monte Isola (circa 12 Km). In parallelo, verrà effettuata un’altra gara podistica non competitiva aperta a tutti, per dare modo a chi eventualmente accompagna le atlete di divertirsi (seguendo il percorso della competitiva). L'ufficio turistico di Peschiera Maraglio ospiterà una rassegna d'arte intitolata "Donne e seduzione", con orario di apertura 9.30 - 17. Per iscrizioni e informazioni si può contattare l’Ufficio segreteria di Monte Isola (tel. 0309825226, e-mail segreteria@comune.monteisola.bs.it). (d.p.)

di Daniele Piacentini

J “Bikesharing (bicicletta condivisa) nel territorio della Comunità montana”. Da maggio fino a ottobre, sarà possibile scorrazzare per il medio lago Sebino utilizzando un servizio di biciclette gratuito. Il periodo di funzionamento andrà dalle 7.30 alle 20. Le localizzazioni proposte per le sei stazioni di bike sharing, ciascuna dotata di otto stalli per l'aggancio delle due ruote, sono le stazioni ferroviarie di Pisogne, Marone, Sulzano, la stazione ferroviaria e il lungolago di Sale Marasino, la sede Ans (Associazione nautica sebina) di Sulzano e l'imbarcadero di Peschiera Maraglio (a Monte Isola). In base a uno studio di fattibilità realizzato dagli enti locali, si è deciso di puntare sulla bicicletta come strumento ecologico in grado di garantire l'integrazione tra i servizi già presenti nell'area (treno, navigazione e trasporto su gomma) e favorendo tanto i residenti quanto i turisti. Per

questo i punti di sosta per biciclette saranno posizionati presso i principali nodi del trasporto – scuole e uffici pubblici –, così da spingere anche gli abitanti all’uso in ambito urbano e su brevi distanze. Per usufruire del servizio è necessario iscriversi cosa possibile seppur con diverse modalità presso i Comuni, la Comunità montana, la Navigazione,

le stazioni Ferrovie Nord, il Circolo Ans, nonché numerosi bar e strutture ricettive. Le tariffe, ancora in via di definizione, saranno differenti, distinguendosi in abbonamenti stagionali e fruizione giornaliera. Per ogni ulteriore informazione si può contattare la Comunità montana del Sebino, attraverso il sito internet www. cmsebino.it.


14

La Voce della Franciacorta aprile 2012

Sito: www.lavocedelpopolo.it

Ovest bresciano

Dal 4 al 6 maggio è tempo di “Chiarissima” Il 4 ,5 e 6 maggio si torna a parlare di benessere, discipline olistiche, yoga, arti marziali, musicoterapia e altro, nella terza edizione di “Chiarissima”. Anche quest’anno il festival, organizzato dall’associazione Kundalini di Chiari e dedicato al vivere vaturale, sarà ospitato nelle belle sale liberty di Villa Mazzotti oltre che negli spazi esterni. Il programma, fittissimo e variegato nella proposta, vede accanto ai circa 100 espositori, molte conferenze e free class aperte a tutti. Una tensostruttura ospiterà la zona ristoro con cucina vegetariana e vegana. Da segnalare, domenica 6 maggio, la presentazione del video Sakura – fiore di ciliegio –, dedicato alla catastrofe che ha colpito il Giappone l’11 marzo 2011. (c.m.)

San Pancrazio. La frazione 50 anni di annessione a Palazzolo

Il ricordo delle origini Solo nel 1962, con un decreto del Capo dello Stato, fu posta fine all'epopea e alle contrapposizioni interne di una popolazione divisa tra le municipalità di Adro e di Erbusco di Anna Salvioni

J Il 31 marzo è ricorso il 50° anniversario dell'aggregazione di San Pancrazio al Comune di Palazzolo sull'Oglio: era il 1962 quando, con un decreto del Capo dello Stato, fu posta fine all'epopea e alle contrapposizioni interne di chi voleva unirsi e chi no (2239 gli abitanti in gioco: 1648 iscritti all'anagrafe di Adro e 591 a quella di Erbusco). In occasione dell'importante ricorrenza, la Fondazione Cicogna-Rampana Onlus, ha deciso così di organizzare la mostra “Cronache, retroscena, protagonisti”, tutta dedicata proprio a quel momento storico che segnò la fine della divisione di San Pancrazio tra le municipalità di Adro e di Erbusco, e la definitiva entrata in quella di Palazzolo.

Un'immagine storica dell'evento

L'esposizione, inaugurata il 14 aprile, resterà liberamente visitabile al pubblico fino al 15 maggio, mentre la Fondazione celebrerà questo importante pezzo di storia promuovendo parallelamente una serie di altre iniziative correlate, tra le quali s'inserisce, domani 29 aprile (rinvio in caso di pioggia al 13 maggio), anche una visita guidata ai luoghi storici della frazione palazzolese (con partenza alle ore 15 da Palazzo Vezzoli a San Pancrazio), poi seguita da un aperitivo offerto dall'azienda agricola Vezzoli.

Una commedia per le “nozze d'oro” A chiudere la serie di iniziative collaterali promosse dalla Fondazione Cicogna Rampana, in occasione delle “nozze d'oro” tra San Pancrazio e Palazzolo, spetterà alla commedia in due atti firmata da Maria Filippini. Oltre alla mostra, ospitata nel salone Bordogna e nella veranda di villa Damioli Cicogna fino a metà maggio e sviluppata in una cinquantina di pannelli curati dall'architetto Vezzoli e altri amici del Paese, è in programma infatti anche la rappresentazione intitolata: “Siör Sindec, ma trema e'let”. A portarla in scena, nel cortile della Fondazione a Villa Damioli Cicogna, ci penserà la compagnia teatrale “Chei de San Brencat”. L'appuntamento è fissato per sabato 12 maggio alle 20.30 con ingresso libero da via Garibaldi. Ancora visitabili le due sezioni espositive: una che ripercorre le vicende dell’annessione (dagli anni Venti sino al 1962) e l'altra più legata alla storia del borgo (dalle tracce romane al rione agricolo «Alino», sino alla nascita di San Pancrazio). (a.s.)

La mostra, resa possibile grazie alla fondamentale collaborazione dell'architetto Osvaldo Vezzoli (ricercatore, storico, e già autore di numerose pubblicazioni sulla storia di San Pancrazio), si snoderà lungo un articolato percorso documentale e fotografico predisposto all'interno degli spazi della veranda dell'antica villa Damioli-Cicogna, che offrirà ai visitatori una piacevole occasione per fare un tuffo nel passato. Per visite guidate, è necessario telefonare al 3398384933.

Palazzolo. Unico suggerimento per i partecipanti, un'immagine fotografica come stimolo alla creatività

Torna il concorso letterario per giovani scrittori J L’Associazione culturale “Il Maestrale” ha indetto la VI edizione del Concorso letterario “ L’immagine parla“ per un racconto inedito il cui incipit è l’immagine fotografica riprodotta sul depliant informativo e attraverso i siti internet dedicati. Il soggetto è stato scelto da una selezione di immagini pervenute da privati e da Circoli fotografici della Regione Lombardia. Da questa immagine gli scrittori dovranno trarre spunto per sviluppare i contenuti del racconto. Obiettivo dell’iniziativa è la valorizzazione dei giovani scrittori

e di tutti coloro che hanno fatto della scrittura un piacevole momento creativo e fantasioso. L’iniziativa, realizzata con il Patrocinio degli Assessorati alla cultura della Regione Lombardia e della Provincia di Brescia, e del Comune di Palazzolo sull’Oglio è divisa in due sezioni: la Iª per gli scrittori che hanno compiuto 18 anni e la IIª ai ragazzi di età compresa fra i 15 e i 18 anni. Partecipazione gratuita; scadenza termine presentazione opere: 5 maggio 2012. Info: 030732865 - www.ilmaestrale. eu - e-mail: info@ilmaestrale.eu. (l.d.)


La Voce della Franciacorta aprile 2012

E-mail: franciacortavocemedia.it

Distretto Monte Orfano. Alla ricerca di nuove risorse economiche

Obiettivo: garantire assistenza e sicurezza A causa della riduzione dei trasferimenti statali e regionali, il rischio è di vanificare il Piano triennale varato dai Comuni per definire e dare risposte incisive di Luciano Demasi

JPer i comuni dell’Ovest bresciano, pur in presenza di tagli e restrizioni nell’assegnazione dei fondi da parte di Stato e Regioni, non viene meno l’impegno per il settore sociale e per quello della prevenzione e sicurezza. Il Distretto Monte Orfano (Adro, Capriolo, Cologne, Pontoglio, Erbusco, Palazzolo) chiamato per legge regionale a operare come unica realtà nei servizi sociali, aprirà tavoli di lavoro con associazioni di volontariato, parrocchie, scuole, privati per stendere progetti condivisi e trovare strategie di reperimento fondi. A causa della riduzione dei trasferimenti statali e regionali, si rischia infatti di vanificare il Piano triennale varato dai Comuni per definire e dare risposte incisive ai reali bisogni della comunità. Sono esclusi dai tagli gli incontri protetti per i mino-

Genitori a scuola di lettura La biblioteca civica di Palazzolo s/O organizza, nell'ambito del progetto nazionale Nati per leggere, un laboratorio di lettura ad alta voce rivolto a genitori, con l'intento di insegnare come e cosa leggere ai bimbi nella fascia d'età tra 0 e 6 anni (http://www.natiperleggere.it/). Durante le lezioni i corsisti impareranno a leggere ad alta voce, scoprendo e potenziando le proprie risorse personali, affinando l’orecchio, scoprendo la musicalità delle parole attraverso filastrocche e poesie. La docente Mariangela Agostini (bibliotecaria di lungo corso ed esperta di letteratura per l'infanzia) guiderà inoltre i partecipanti all'interno del vasto panorama dei libri per bambini, fornendo criteri di scelta e modalità di lettura. Il corso si articolerà in 5 incontri di due ore ciascuno, a cadenza settimanale, dal 2 maggio al 6 giugno 2012. Numero chiuso di 15 partecipanti, costo 50€. Info: 0307405591, email biblioteca.ragazzi@comune.palazzolosulloglio.bs.it. Il corso sarà realizzato con il contributo economico del Comune di Palazzolo s/O e organizzato in collaborazione con la Coop. Zeroventi. (l.d.)

L'istituto delle suore Poverelle

ri allontanati dalle famiglie con provvedimenti del Tribunale e i sostegni dell’Asl alle famiglie con malati di demenza senile; salvi anche i bonus gas e affitto, coperti da stanziamenti municipali. Per quanto riguarda la sicurezza e la prevenzione, i Comuni di Palazzolo, Cologne e Coccaglio sono tornati a siglare un accordo per coordinare una serie di pattugliamenti notturni mirati al contrasto dell´illegalità diffusa e alle cosiddette stragi del sabato

sera. La sinergia consentirà di avere a disposizione 26 agenti al servizio di un´area omogenea. Il valore aggiunto è rappresentato dalla strumentazione e dall´unità cinofila dei vigili di Palazzolo, Comune capofila del progetto. Il comandante della Polizia locale di Palazzolo Emilio Masucci ha da ultimo illustrato un progetto innovativo sul fronte della videosorveglianza basato su telecamere di ultima generazione dotate di scanner e Ocr.

Associazioni. Un team di oltre 60 soci effettivi con piazzamenti a livello agonistico di tutto rispetto

Riprende l'attività del Kayac canoa club di Palazzolo JIl Kayak canoa club Palazzolo (Kccp), un sodalizio con una storia trentennale alle spalle, che ha saputo valorizzare la ricchezza e bellezza naturalistica del fiume Oglio, il prossimo 5 maggio riapre la sua attività sportiva, agonistica, turistica che vedrà come luoghi di gara sia il percorso del fiume Oglio che bagna Palazzolo sia fiumi e torrenti di tutto l’arco alpino. Forte di una compagine di 60 soci effettivi, guidati da Renato Teroni, ai suoi tempi mondiale e tuttora motore e allenatore del settore agonistico, Alfredo Morandi e Alfredo Melacarne, ha chiuso l’attività agonistica della stagione 2011 con piazzamenti di tutto rispetto con Matilde Rosa ha conquistato il titolo italiano Kayak K1 femminile, Alberto Radici, campione italiano juniores Canoa C1 canadese, Fabrizio Piantoni, piazzamenti nei campiona-

ti europei e di Coppa del Mondo C1, Marco Casali entrato nel circuito delle gare agonistiche, Giulia Gottardi, 14 anni da 2 agonista nel Kayak K1. Un team molto affiatato che oltre all’attività sportiva vera e propria organizzerà a partire dal prossimo mese di maggio una serie di iniziative di intrattenimento e di valorizzazione della risorsa fiume e di promozione dell’attività sportiva. Ma l’impegno del sodalizio si estende anche ad attività non competitive come i corsi di avviamento canoa/ kayak per ragazzi e giovani fino a 18 anni, condotti dall’infaticabile Tiziano Chiari, oltre ai corsi per adulti. Per chi vuol provare l’emozione di scendere il fiume in canoa, dal 5 maggio in avanti sarà possibile effettuare prove gratuite assistiti dagli istruttori del Club Info: www.kccp.it. (l.d.)

15


16

La Voce della Franciacorta aprile 2012

Sito: www.lavocedelpopolo.it

Economia

Wi-fi gratis all’area verde di Timoline Si naviga gratis per un’ora al giorno al parco del Conicchio, area verde di Timoline nel Comune di Corte Franca. Un servizio di connessione wi-fi che l’Amministrazione comunale ha da poco attivato per consentire a chiunque di navigare col portatile, tablet o smartphone. Una volta all’interno del parco, per usufruire del servizio basta selezionare la connessione “Corte Franca Hot-Spot”, aprire un browser di navigazione (Mozilla, Google Chrome, Internet Explorer etc.) e nella pagina d’accesso inserire i dati richiesti (nome, cognome, numero di cellulare). Poi, entro pochi secondi arriverà un sms con username e password da inserire nella pagina di accesso per navigare gratuitamente 60 minuti al giorno.

Associazione. L'idea è nata per caso, una sera, davanti a un bicchiere di "bollicine"

La passione per la terra, la cultura e il Franciacorta L'intento che ha mosso i fondatori è facilmente intuibile: promuovere il blasonato vino, e farlo soprattutto tra le nuove generazioni che lo conoscono poco o per nulla di Anna Salvioni

J L’idea non poteva che nascere una sera, davanti a un buon calice di Franciacorta. E una volta nata l'idea, gli ideatori non hanno voluto perdere tempo. La concretizzazione fa infatti capo a quegli stessi intraprendenti giovani che, accomunati dalla medesima passione per le bollicine, la terra e la cultura che li circondano, hanno deciso di dar vita alla neo-nata associazione “Fan: FranciacortAppassioNati”. L'intento che li ha mossi

I giovani fondatori dell'associazione “FAN FranciacortaAppassioNati”

è facilmente intuibile: promuovere il blasonato vino, e farlo soprattutto tra le nuove generazioni. È così che da due ragazze – Jessica Vezzoli (Cantina Vezzoli di Erbusco) e Michela Muratori (Cantina Villa Crespia, Muratori di Adro) –, e cinque ra-

gazzi – Gigi Nembrini e Daniele Gentile (Cantina Corte Fusia di Coccaglio), Dario Vezzoli e Raffaello Vezzoli (Derbusco Cives di Erbusco) e Carmelo Raco – ha preso vita un affiatato gruppo (che a oggi conta già una cinquantina di soci) formato da giovani (tra

i 18 e 40 anni), produttori, tecnici o commerciali di Franciacorta. “L’obiettivo – hanno puntualizzato i fondatori – è sdoganare il Franciacorta, rendendolo più accessibile soprattutto tra i ragazzi che ne sanno poco o nulla, a partire proprio da dove passano gran parte del loro tempo e cioè dal web. Ecco allora nascere un'attiva pagina facebook e un blog (gruppo Fan FranciacortAppassioNati), oltre che la promozione di coinvolgenti serate in selezionati locali della zona. Non mancano neppure una serie di attività collaterali finalizzate a suscitare interesse verso un prodotto prestigioso, pur in modo informale”. L'associazione è ora in piena attività: reduce della partecipazione al Vinitaly, ma anche di un aperitivo didattico all’Appartamento 11 di Coccaglio e di altre iniziative rivolte soprattutto ai giovani perché “è solo quando i ragazzi che escono la sera chiederanno un Franciacorta con la chiara consapevolezza di cosa stanno bevendo che si avrà la certezza del successo di un vino e delle potenzialità della sua terra”. Info: http://www.facebook.com/ FanFranciacortAppassioNati.

Consulenza. Servizio a cura di Sei2seiconsulting srl di Mazzano (tel. 030.2594020, sito www.sei2seiconsulting.it)

L’importanza delle verifiche sulla “salute” dell’immobile J In Italia non esiste ancora tra i cittadini una cultura diffusa sulla sicurezza e sulla manutenzione del proprio immobile anzi, c'è una tendenza alla sottostima degli ammaloramenti fisiologici delle strutture e sull'importanza della manutenzione dell'impiantistica esistente. La mancanza di dati sulla qualità costruttiva, la manutenzione, la sicurezza degli impianti e sulla certezza della proprietà, rappresentano un forte detrimento alla sicurezza abitativa. Le recenti disgrazie accadute a seguito di eventi naturali hanno evidenziato oltre alle inadempienze di costruttori, proprietari e organi di verifica, anche la necessità di una più accurata registrazione della storia costrut-

tiva e manutentiva degli edifici, riportando all’attenzione il libretto (o fascicolo) del fabbricato. Un documento, proposto per la prima volta circa 20 anni fa e a oggi, ancora non previsto dalla legislazione nazionale. L’adozione del fascicolo del fabbricato permetterebbe di raggruppare le numerose certificazioni che già ora i singoli proprietari e gli amministratori di condominio devono conservare e, soprattutto, di registrare la storia dell’edificio stesso. È importante mettere in risalto che il decadimento delle caratteristiche dei materiali, degli impianti e della funzionalità presuppone l’abbassamento sia del livello di sicurezza, che della qualità degli spazi abitativi.


La Voce della Franciacorta aprile 2012

E-mail: franciacortavocemedia.it

17

Coccaglio. Alla scoperta della tenuta “Bonomi” di via San Pietro, 46 a Coccaglio

Bonomi, oltre 100 anni di uve Tra i fiori all’occhiello della produzione il “Vespero”, un Igt Sebino dal colore ambrato e prodotto con i frutti della vendemmia tardiva, e il "CruPerdu" di Daniele Piacentini

JNel cuore della Franciacorta, sulle pendici meridionali del Monte Orfano, c’è un castello che custodisce il segreto del buon vino. Si tratta della tenuta “Bonomi” di via San Pietro, 46 a Coccaglio (nella foto). L’azienda vitivinicola produce sia le bollicine Docg che i vini fermi, rossi e bianchi, del “Curtefranca”. Una proposta speciale è poi il “Vespero”, un Igt Sebino dal colore ambrato e prodotto con i frutti della vendemmia tardiva. Mai, come nel caso di Bonomi, il legame fra storia, terra e vino è più saldo. Terra di abbazie e di priorati, questa zona morenica delimitata dal Monte Orfano, dal Monte Alto e dalle colline del Lago d'Iseo, conosce infatti il suo primo vero sviluppo nella produzione vinicola della seconda metà dell'Ottocento, quando lo storico Gabriele Rosa poteva definirla terra di

Marzaghe di Erbusco: il vino, la passione Da tre ettari di vigneto, può nascere una prestigiosa cantina? La risposta viene dall'azienda agricola Marzaghe di Erbusco, nata dalla volontà della famiglia Lamberti e, in particolare, dei due fratelli Alberto e Marcello (attuale titolare), che, seppure abbiano orientato le loro doti imprenditoriali nel mondo dell'arredamento, mossi da un'innata passione per il vino coltivata negli anni, hanno deciso di dar vita a un'azienda fresca e dinamica che li porta oggi a una produzione annua di circa 35mila bottiglie.

L'azienda Marzaghe (il nome deriva dalla località del vigneto) si è evoluta al punto da esordire quest'anno con la sua prima partecipazione alla rinomata fiera del Vinitaly a Verona, riscuotendo importanti successi. “Il prodotto c'è: l'obiettivo ora è quello di sviluppare una rete vendita ad hoc – hanno commentato i due fratelli – nell'idea di creare anche una nostra sede e proseguendo l'evoluzione con nuovi progetti, come quello “Extra Brut”, già in cantiere e che presenteremo prossimamente”. (a.s.)

"eccellentissimi vini neri e bianchi". In mezzo a questa terra, sorge la sede della “Castello Bonomi” che prende il nome dall'originale edificio liberty progettato alla fine dell'Ottocento dall'architetto Antonio Tagliaferri. Il castello, sede della tenuta sin dal 1889, sorge possente a 275 metri sul livello del mare. I 24 ettari di vigneti sviluppati a gradoni e posti a sud, furono scelti già nel 1200 dai monaci cluniacensi che qui si insediarono e coltivarono le viti alle sue pendici mentre bonificarono l’intera area a nord del monte. Per il loro lavoro queste terre furono dichiarate zone franche dalle tasse (francae curtes), dando origine quindi al nome stesso di Franciacorta. A inizio secolo, la storia fu rilanciata dalla famiglia Bonomi, attiva ormai nella zona da 100 anni. Tanta esperienza si vede ancora oggi, nelle persone che dirigono l’azienda: Giovanni Berti, brand manager; Luigi Bersini, coordinatore tecnico di campagna e maestro di cantina; Gemma Mazzotti, responsabile accoglienza; Pierluigi Donna, agronomo e Leonardo Valenti, enologo e docente di viticoltura del corso di laurea in Agronomia ed enologia nell’Università di Milano. Tra i fiori all’occhiello della produzione spicca "CruPerdu", il frutto di un lavoro di perfezionamento lungo 30 anni. I migliori grappoli di Pinot nero della vigna più antica della tenuta vengono assemblati a una selezione di uve Chardonnay (70 per cento).


18

La Voce della Franciacorta aprile 2012

Sito: www.lavocedelpopolo.it

Cazzago SM. “Franciacorta in fiore” 2012

Cultura

La mostra mercato di rose, erbacee perenni, fiori e piante rare, storia, fragranze e sapori di Franciacorta si terrà nelle consuete sedi di palazzo Bettoni-Cazzago e palazzo Guarneri a Cazzago San Martino. La mostra sarà visitabile venerdì 18 maggio dalle ore 15 alle 19, sabato 19 e domenica 20 maggio dalle ore 9.30 alle 19. Il prezzo del biglietto – in vendita fino a un’ora prima della chiusura – è di 5,50 euro (ridotto 4,00 euro). L’ingresso è gratuito per i residenti nel comune di Cazzago San Martino, i minori di 12 anni, disabili (compreso un accompagnatore per ciascun disabile che ne presenti la necessità). È consentito l’ingresso ai cani accompagnati con museruola, guinzaglio e paletta utile alla rimozione degli escrementi. Info: Proloco Tel. 0307750750 - www.franciacortainfiore.it.

Chiari. In mostra fino a domenica 13 maggio negli spazi delle ex-carceri

Bambini di una volta La mostra, curata da Andrea Puma, è solo una selezione delle oltre 700 fotografie dell'archivio del fotoreporter Silvano Marelli, appassionato dello scatto sin dagli anni Settanta di Claudia Morandini

J “Visi d’Infanzia – 10 anni di scuola materna Mazzotti Biancinelli 1979-1988” è il titolo della mostra fotografica inaugurata sabato 28 aprile alle 17.30 nel Museo della Città di Chiari in piazza Zanardelli. Un centinaio di scatti del fotoreporter clarense Silvano Marelli, riportano alla memoria immagini di bambini, soli o in gruppo, in occasioni particolari come la Festa della mamma, il Natale, la Pasqua, nel corso degli anni Ottanta. Un fermo immagine che, come sempre, risveglierà ricordi in quanti si riconosceranno, riportando alla superficie amicizie lontane e ricordi sfuocati. Ancora oggi, alla scuola materna di

Una "due giorni" in Franciacorta La Strada del Franciacorta a piedi, da Brescia a Iseo. Lungo sentieri che si snodano a mezza costa, con ampi scorci panoramici dall’alto sui paesaggi franciacortini. Alla scoperta del territorio della Franciacorta, dunque, con un trekking di due giorni tra colline, vigneti e cantine, ideato dalla Strada del Franciacorta in collaborazione con MilleMonti, suo associato. Ad accompagnare gli escursionisti sono professionisti (Accompagnatori di media montagna e guide alpine) in grado di far conoscere l’ambiente in sicurezza e a fondo, che scandiscono il percorso con spiegazioni naturalistiche e ambientali. Natura e paesaggi, dunque, ma anche vini eccellenti e gastronomia tipica per trascorrere due giornate all’aria aperta, nell’incantevole cornice della Franciacorta, Info: 0307760870, www.stradadelfranciacorta.it.

Immagine storica di piazza Zanardelli a Chiari

via Cologne diretta con mano decisa, ma con tanta dolcezza nello sguardo, da suor Giovanna, c’è l’abitudine di immortalare i momenti più belli della “carriera pre-scolare” dei giovani allievi. La mostra, allestita negli spazi delle ex-carceri fino al 13 maggio, e curata da Andrea Puma, è solo una selezione delle oltre 700 fotografie del ricco archivio di Marelli, appassionato dello scatto sin dagli anni Settanta e fotografo ufficiale per il concorso di Miss Italia dal 1983 al 2000.

Accanto alle foto dei bambini, oggi uomini e donne, è stata allestita una sezione con immagini in bianco e nero dedicate ai mestieri antichi che si svolgevano un tempo a Chiari e che oggi, progresso e tecnologia hanno costretto nel dimenticatoio della memoria. La mostra, patrocinata dall’assessorato alle Politiche culturali e a ingresso libero, è visitabile il venerdì dalle 17 alle 19.30; sabato, domenica e il 1° maggio dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.30.

14º edizione venerdì 18, sabato 19 e domenica 20 maggio 2012 presso la sede di Palazzo Bettoni Cazzago - Palazzo Guarneri - Ingresso Principale “Tre Mur”, rondò fra via S. Antonio e via De Gasperi - Cazzago San Martino (Bs) Italy

IL CAMPO DEI SAPORI all'interno del parco di Palazzo Guarneri, nello spazio “il campo dei sapori” ospiterà quest’anno tre interessanti iniziative: Venerdì 18 maggio dalle 15 alle 19 in anteprima e domenica 20 maggio dalle 10 alle 19 a cura della Fattoria la Torretta di Massimo Anelli. “Il Mercato di Slow food” e "Così Buono che è Bello” a cura delle condotte Slow Food Oglio Franciacorta Lago d'Iseo e Bassa Bresciana e “Orti, galline e altre storie” Sabato 19 maggio, dalle 10 alle 19 "il Mercato di slow food" con 14 produttori virtuosi del territorio. "Così Buono che è Bello", alle 17,00 un aperitivo in cui le bollicine del Franciacorta DOCG verranno abbinate ai prodotti d'eccellenza presenti nel mercato interpretati con creatività. L'evento sarà inoltre completato da una visita guidata FAI a Palazzo Guarneri. I posti sono limitati. La prenotazione obbligatoria al numero: 338 1849515 al costo di 10 euro per i visitatori e di 7 euro per i soci Slow-Food (il costo non comprende il biglietto di ingresso a Franciacorta in Fiore) info: www.franciacortainfiore.it Il ricavato servirà a finanziare l'esperienza di un orto in Senegal, nell’ambito del progetto di Slow-Food “Mille orti in Africa”


La Voce della Franciacorta aprile 2012

E-mail: franciacortavocemedia.it

19

Ciclo di appuntamenti. Torna la rassegna con numerose tappe fra le colline e le sponde del lago d'Iseo

In Franciacorta e Sebino c’è la “Primavera culturale” Quest'anno la rassegna ha focalizzato l'attenzione soprattutto sui neo-laureati, perché nessuna politica di sviluppo può reggere se trascura il sentire dei giovani, la classe dirigente di domani

di Anna Salvioni

J Sarà un maggio particolarmente florido per soci e simpatizzanti del Centro culturale artistico di Franciacorta e del Sebino con sede a Bornato, nato esattamente 40 anni fa e promotore, da 20, di una manifestazione particolarmente attesa e apprezzata sul territorio. Si tratta della “Primavera culturale della Franciacorta e del Sebino” che ogni anno, con l'avvio della bella stagione, propone a esperti, ma anche a semplici appassionati d'arte e cultura, interessanti occasioni di incontro e riflessione, vantando la presenza di illustri ospiti e relatori, all'interno di prestigiose “location”

Che

dislocate lungo le colline bresciane e sulle sponde del lago d'Iseo (nella foto il convento dell'Annunciata, sede di uno degli incontri). La rassegna, che ha ufficialmente aperto i battenti lo scorso 8 marzo e si accinge a chiuderli il prossimo 24 maggio, ha focalizzato quest'anno l'attenzione soprattutto sui neo-laureati, perché – come sottolineato dal presidente Giovanni Castellini – “Nessuna politica di sviluppo mirata al futuro può reggere se non privilegia la sensibilità e la consapevolezza delle po-

tenzialità del territorio da parte dei giovani che ne rappresentano la classe dirigente di domani”. Dopo i primi quattro incontri di marzo (il giovedì sera nella Sala civica del castello Oldofredi d'Iseo), curati dall'associazione archeologica Uspaaa, il calendario si è poi concentrato sulle esposizioni delle tesi di laurea concorrenti al premio di cui da anni il centro si fa portavoce, orientato alla diffusione tra i giovani della cultura del territorio e del relativo sviluppo in visione Europea e costituito da

),/&$&,6/%5(6&,$),/&$&,6/%5(6&,$),/&$&,6/ Servizi FILCA gestiti dalla CISL di Brescia cosa fa il sindacato

Caaf (consulenza fiscale). Dichiarazione dei redditi (730, UNICO), calcolo ICI compilazione modelli RED INPS, denunce di successione, dichiarazione ISEE. Patronato INAS. Accreditamento contributivo del periodo del servizio militare. Partecipazione alle trattative per il rinnovo dei contratti nazionaControllo dei contributi previdenziali validi per la pensione li e territoriali, contrattazione territoriale e aziendale (II° livello). (INPS, ecc.). Domande per pensioni di anzianità e vecchiaia. Controllo buste paga, malattia, infortunio. Compilazione domande assegno nucleo familiare Conteggio del trattamento di fine rapporto (TFR). Ufficio Vertenze e legale Vertenze individuali per recupero differenze salariali, TFR, fallimenti ecc. Compilazione pratiche per la Cassa Edile (solo per gli edili). Assimoco-Unionvita Assicurazioni sulla vita e polizze auto. Corsi di formazione per delegati sindacali (RSU) e rappresentanti dei lavoratori della sicurezza (RLS). Calf (centro assistenza lavoro familiare) Gestione pratiche colf. Attività di informazione attraverso il nostro Notiziario Sindacale Adiconsum (associazione italiana difesa consumatori). Filca-Cisl Brescia. Frodi alimentari e commerciali. Tariffe luce, gas, telefono, riscaldamento assicurazioni, banche mutui. Controversie burocratiche e commerciali. Sicet (sindacato inquilini casa e territorio). POLIZZA INFORTUNI Controllo contrattiFax. d’affitto e spese condominiali, stipulaTel. 030-3844540 030-3844541 GRATUITA zione contratti d’affitto, domanda di assegnazione case . popolari, contributi per l’affitto. Anolf (sportello stranieri). Ti garantisce, in caso di ricovero ospedaliero a causa di infortunio, una indennità giornaliera di Euro 30 dal 4° al 30° giorno Assistenza per permessi di soggiorno, ricongiungimento e di Euro 50 dal 31° al 60° giorno. familiare, carta di soggiorno, residenza, cittadinanza, rapporti con le istituzioni, informazioni varie.

FILCA-CISL di Brescia? Attività Sindacale

BRESCIA

1000 euro al primo classificato, 500 al secondo e 250 al terzo per tesi riguardanti il territorio della Franciacorta e del Sebino, bresciano e bergamasco. Tra tutti gli elaborati idonei pervenuti, e i cui argomenti spaziano su architettura, storia, arte, letteratura, ambiente, economia, scienza... ne sono stati selezionati alcuni che rappresenteranno i temi dei prossimi appuntamenti. Da fissarsi in agenda: “Dell'urbanistica medievale sul Sebino” in programma sabato 5 maggio alle 16 nella Sala consiliare di Riva di Solto; la serata incentrata su “Episodi di peste in Valcamonica e Franciacorta” e “Leggende mariane” prevista per sabato 12 maggio, sempre alle 16, ma nell'auditorium San Giovanni Battista in Castello di Coccaglio e l'incontro dedicato al “Turismo sostenibile nell'area del Sebino” previsto per sabato 19 maggio alle 16 all'interno del museo agricolo del vino Ricci Curbastro di Capriolo. A chiudere la 20ª rassegna culturale spetterà invece all'incontro di giovedì 24 maggio alle 20.30 al Borgo antico San Vitale a Borgonato di Corte Franca, dove si terrà la presentazione del volume “Il senso del luogo. Il paesaggio in Franciacorta e sul Sebino. Atti dell'11ª biennale” e l'ufficiale cerimonia di premiazione delle tesi di laurea. Per maggiori info: www.centroculturaledifranciacortaesebino.blogspot.com.

Via Altipiano d’Asiago,3 25128 Brescia

FEDERAZIONE ITALIANA LAVORATORI COSTRUZIONI & AFFINI

Tutti i nostri servizi sono gratuiti o scontati per gli iscritti


20

La Voce della Franciacorta aprile 2012

Sito: www.lavocedelpopolo.it

Eventi. Mercoledì 25 aprile si sono disputati ben 200 match, tra esordienti, arcobaleno e aurora

Festa di primavera, un successo E dall’Handball Franciacorta di Cologne, Riccardi ringrazia tutti i volontari senza i quali sarebbe stato impossibile gestire l’organizzazione dei turni di gare, allestimenti, trasporti delle squadre e premiazioni

JLa festa della pallamano Più di 1000 i partecipanti alla grande festa di primavera organizzata a Cologne dall’Handball Franciacorta. 400 bambini a sfidarsi su 6 diversi campi, allestiti tra palazzetto e palestre delle scuole medie. 51 squadre partecipanti, 18 società iscritte, 10 province coinvolte e 4 regioni toccate dall’evento. Sono questi i numeri della 13ª edizione del Festival di Primavera che ha riscosso un grandissimo successo di pubblico e di sportivi. In totale si sono disputati ben 200 match, tra categorie di esordienti, arcobaleno e aurora. Un bel modo per trascorrere il pomeriggio del 25 aprile, ma anche un’ottima opportunità per mettere i ragazzi a confronto tra di loro in modo educativo, spensierato e divertente. È proprio questo lo spirito con cui è nata la manifestazione 13 anni fa: “L’amore per questo sport ci sta portando lontano – dice Ermanno Gussarini, presidente di Handball Franciacorta –. Abbiamo sempre fatto bene, ma i numeri di quest’anno ci hanno davvero stupito regalandoci emozioni, gioia e divertimento”.


La Voce della Franciacorta aprile 2012

E-mail: franciacortavocemedia.it

21

Tennistavolo A2 F. Coccaglio ai play off

Sport

Si è conclusa con il primato in classifica la stagione regolare del Coccaglio femminile di A2 che accede alle finali promozione. Michela Merenda e compagne dovranno sudarsi il ritorno in A1 nei concentramenti che si terranno a Terni il 14 e il 15 maggio, quando nove squadre (suddivise in tre gironi) si daranno battaglia per accedere alla finalissima: la vincente di ogni gruppo accederà all’ultima tornata di gare e per le prime due il sogno diverrà realtà. “La strada è quella giusta – commenta il presidente Pinuccio Merenda – sappiamo che la promozione è tutta da sudare. Il gruppo è stupendo: le ragazze hanno dato il massimo e ottenuto un primo posto entusiasmante. Adesso vogliamo completare l’opera”. (m.r.)

Volley serie C. Seconda promozione consecutiva e vittoria di Coppa per le ragazze arancioblù

Ospitaletto: doppietta da record salto in B2 e Coppa Lombardia E pensare che la società del presidente Gogna fino a sette anni fa era in Seconda divisione. Dopo promozione e Coppa, ultimo impegno il 20 maggio con lo scudetto di categoria di Mario Ricci

JAprile 2012: un mese da incorniciare. Così può essere sintetizzata la cavalcata trionfale del Volley Ospitaletto culminata, con tre giornate d’anticipo, in una storica promozione nel campionato di B2 femminile e con la Coppa Lombardia. Numeri alla mano, la squadra arancioblù ha dominato in lungo e in largo il proprio girone: 23 vittorie ed una sola sconfitta e un margine di dodici punti di vantaggio sul Por-

L'esultanza della squadra per il doppio obiettivo centrato

to Mantovano secondo classificato. Mentre il Garlasco si è dovuto arrendere al tie-break (3-2) nella finale di Coppa a Saronno al termine di una gara combattuta e sofferta. In entrambe le competizioni, le ragazze del presidente Claudio Gogna hanno messo in campo cuore, tecnica, esperienza, entusiasmo e

serietà. Tutte caratteristiche che, assieme alla costanza, hanno premiato un club che fino a sette anni fa militava in seconda divisione ed ora si ritrova nel quarto campionato nazionale a livello di importanza. Tra le protagoniste di questa splendida cavalcata, un posto d’onore è sicuramente riservato ad Irene Fa-

vero. Alla prima esperienza come allenatore ha centrato una doppia promozione sempre con l’Ospitaletto: lo scorso anno dalla serie D alla C ed ora l’ingresso in B2. Questa pagina fantastica della storia del Volley Ospitaletto porta la firma di capitan Elena Macetti e del resto della rosa formata da Laura Benerecetti, Elina Fridihsone (miglior realizzatrice con oltre 350 punti messi a segno), Chiara Merigo, Michela Montanari, Patrizia Casari, Giulia Franzoni, Valentina Lucchini, Zeljana Sutic, Alessia Gatti, Paola Fenotti e Claudia Cornia senza dimenticare il contributo iniziale della futura mamma Linda Zambelli. Ed ora sotto con il tris: l’ultima fatica sarà lo Scudetto Lombardo di serie C femminile in programma domenica 20 maggio. “Questo è un gruppo meraviglioso - spiega raggiante il patron Claudio Gogna - sarebbe bello completare l’opera con la tripletta. Allo scudetto ci teniamo in modo particolare visto che ce lo giocheremo proprio nella nostra Ospitaletto”.

Rugby. Ospitaletto punta sullo sport di squadra e di contatto ma praticato fin da piccoli

Gioco virile ma estremo rispetto dell'avversario J La “Società centro propaganda rugby Ospitaletto” ha rispettato il nome di battesimo. La fondazione della società risale al 1978, su ispirazione del prof Angelo Ferrari, concepita con l'idea di diffondere lo sport della palla ovale, privilegiando soprattutto l’attività giovanile. Passione e grinta ne determinano subito il successo, portando alla conquista di ben due titoli nazionali studenteschi, oltre ad altri piazzamenti d’onore nelle finali di Roma negli anni Ottanta. Oggi il settore conta circa 150 tesserati su sei squadre: Under 8 - 10 - 12 - 14 – 16 – 20; ma la società vanta anche il team Seniores che, dopo aver disputato sette campionati in B, la scorsa

stagione è retrocesso e quest’anno milita in C nel girone regionale Élite, diretto dai tecnici Ugo Pierato e Roberto Torri. Non solo quantità tuttavia, ma anche e soprattutto qualità, come testimonia l'attenzione sulla formazione: ne sono l'esempio i giocatori Roberto Mandelli, arrivato a disputare la coppa del mondo con la nazionale maggiore, e Alessio Zdrilich, alle prese con la nazionale Under 20 nel torneo “6 nazioni” di categoria. Un occhio di riguardo è stato rivolto dal nuovo consiglio anche alle strutture: ne è prova il recente rifacimento del manto erboso dello stadio comunale. (a.s.)


22

La Voce della Franciacorta aprile 2012

Sito: www.lavocedelpopolo.it

ORARI delle SANTE MESSE (Prefestive e Festive) ADRO: Santuario Madonna della Neve - P: 17.00 - F: 6.30 - 8.00 - 9.00 - 10.00 11.00 - 15.30 17.00 - 18.30. S. Giovanni Battista - P: 18.00 - F: 7.00 - 9.00 - 10.30 - 18.00. Torbiato - SS. Faustino e Giovita: P: 17.00 - F: 10.00 - 17.00 CAPRIOLO: S. Giorgio - P: 16.30 - 18.00 - F: 7.00 - 8.30 - 10.00 - 11.15 - 15.30 - 18.30 CASTEGNATO: S. Giovanni Battista - P: 18.30 F: 8.00 - 9.30 - 11.00 - 18.30 CAZZAGO SAN MARTINO: Natività di Maria Vergine - P: 17.30 - F: 7.30 - 9.30 -11.00 -17.30. Bornato - S. Bartolomeo - P: 18.00 - F: 7.00 8.00 - 9.30 - 11.00 - 18.00. Calino - S. Michele - P: 18.30 - F: 7.30 - 10.30 - 18.30. Pedrocca - S. Francesco d’Assisi - P: 18.00 - F: 8.00 - 10.00 CELLATICA: S. Giorgio - P: 18.00 - F 8.30 - 10.30 - 18.00 CHIARI: Duomo SS. Faustino e Giovita - P: 18.00 - F: 6.00 - 7.00 - 8.00 - 9.00 - 10.00 - 11.15 - 18.00. S. Bernardino - P: 17.30 - F: 7.30 - 8.30 11.00 - 17.30 COCCAGLIO: S. Maria Nascente - P: 18.00 - F: 7.30 - 9.00 - 10.00 - 11.00 - 18.30 COLOGNE: SS. Gervasio e Protasio - P: 18.00 F: 7.00 - 8.30 - 9.45 - 11.00 - 18.00 CORTEFRANCA: Borgonato - S. Vitale - F: 7.30 - 10.30 - 18.00. Colombaro - S. Maria Assunta - P: 18.00 - F: 8.00 - 10.30 - 18.00. Nigoline - SS. Martino ed Eufemia - P: 18.00 - F: 8.00 - 10.30 - 18.00. Timoline - SS. Cosma e Damiano - P: 18.00 - F: 8.00 - 10.30 ERBUSCO: S. Maria Assunta - P: 18.30 - F: 10.30 - 18.30. Villa di Erbusco - S. Giorgio - P: 18.30 F: 10.30 - 18.30. Zocco di Erbusco - S. Lorenzo P: 18.00 - F: 8.00 - 11.00 - 18.00 ISEO: S. Andrea - P: 20.00 - F: 8.00 - 9.30 - 11.00 - 11.00 - 18.00. Clusane - Cristo Re - P: 18.00 - F: 8.00 - 10.30 - 18.00. Pilzone - Madonna Assunta - P: 18.00 - F: 8.00 - 10.30 - 18.00 GUSSAGO: S. Maria Assunta - P: 18.30 - F: 7.00 -

8.30 - 10.00 - 11.15 - 18.30. Civine - S. Girolamo - P: 20.00 - F: 9.00. Ronco di Gussago - S. Zenone - P: 20.00 - F: 8.00 - 10.30. Sale di Gussago S. Stefano - P: 18.00 - F: 7.30 - 9.45 - 11.00 - 18.00 LOVERE: S. Giorgio Martire - P: 18.00 - F: 8.30 10.00 - 17.00 - 18.30 . Convento dei Cappuccini - F: 7.00 - 9.00 - 11.30 MARONE: S. Martino - P: 18.30 - F: 8.00 - 10.30 18.30. Vello - S. Eufemia - F: 9.15 MONTE ISOLA: Carzano - S. Giovanni Battista - P: 16.50 - F: 8.20. Peschiera Maraglio - S. Michele Arcangelo - P: 19 - F: 11.15. Siviano - SS. Faustino e Giovita - P: 18.00 - F: 10.00 MONTICELLI BRUSATI: SS. Tirso ed Emiliano P: 18.00 - F: 9.30 - 11.00 - 18.00 OME: Ritrovamento di S. Stefano - P: 18.00 - F: 8.00 - 10.00 - 18.00 OSPITALETTO: S. Giacomo - P: 18.30 - F: 7.30 9.00 - 10.00 - 11.00 - 18.30 - 20.00 PADERNO FRANCIACORTA: S. Pancrazio - P: 19.00 - F: 7.30 - 9.30 - 11.00 - 18.00 PALAZZOLO SULL’OGLIO: Sacro Cuore - P: 18.30 F: 8.00 - 9.30 - 11.00 - 18.30. S. Maria Assunta P: 18.00 - F: 8.00 - 9.30 - 11.00 - 18.00. S. Paolo in S. Rocco - P: 18.00 - F: 8.00 - 10.00 - 18.00 San Pancrazio - P: 18.30 - F: 8.00 - 9.30 - 11.00 PALOSCO: S. Lorenzo - P: 20.00 - F: 7.30 - 9.30 10.45 - 18.00 PASSIRANO: S. Zenone P: 18.30 F: 8.00 - 9,30 11,00 - 18.30 CAMIGNONE: S. Lorenzo - P: 18.00 - F: 8.00 11.00 - 18.00 MONTEROTONDO: S. Vigilio - P: 18.30 - F: 8.00 - 10.30 PISOGNE: S. Maria Assunta - P: 18.30 - F: 7.30 - 9.30 - 11.00 - 18.30. Grignaghe - S. Michele Arcangelo - F: 11.00: Pontasio - S. Vittore - P: 16.30 - F: 9.30. Sonvico - S. Martino - P: 16.00 F: 10.00. Toline - S. Gregorio Magno - P: 17.00 - F: 10.30

DISTRETTI SANITARI CHIARI

ANNO IV NUMERO 04 -APRILE 2012 Edizioni Opera Diocesana San Francesco di Sales Registrazione del Tribunale n. 48/2009 del 10-11-2009 Direttore responsabile: Adriano Bianchi Sede e redazione: Via Callegari, 6 Brescia tel.: 03044250 - fax: 0303757897 e-mail: franciacortavocemedia.it Pubblicità: Voce Media Pubblicità - Via Callegari, 6 Brescia Tel.: 0302808966 - fax: 0302809371 - e-mail: marketingvocemedia.it Stampa: CENTRO STAMPA QUOTIDIANI Spa - Via dell'Industria, 52 25030 Erbusco (Bs) - Tel. 0307725511 - Fax 0307725566 Progetto grafico e impaginazione: Ernesto Olivetti

Piazza Martiri della Libertà, 25 - Telefono: 030/7007011 distretto.chiari@aslbrescia.it

GUSSAGO Via Richiedei, 10 - Telefono: 030/2499911 distretto.gussago@aslbrescia.it

ISEO Via Giardini Garibaldi, 2 - Telefono: 030/9887456 distretto.iseo@aslbrescia.it

PALAZZOLO SULL’OGLIO Via Lungo Oglio Battisti, 39 - Telefono: 030/7007645 distretto.palazzolo@aslbrescia.it

PONTOGLIO: S. Maria Assunta - P: 18.30 - F: 7.00 - 8.30 - 9.30 - 10.00 - 11.00 - 18.30 PROVAGLIO D’ISEO: SS. Pietro e Paolo - P: 18.00 - F: 7.30 - 10.00 - 18.00. Fantecolo - S. Apollonio - P: 18.00 - F: 10.30. Provezze - S. Filastrio - P: 18.00 - F: 8.00 - 10.30 RODENGO SAIANO: Rodengo - Abbazia Olivetana S. Nicola P: 19.30 F: 6.30 - 8.00 - 9.30 - 10.30 - 18.00 Padergnone - S. Rocco - P: 18.30 - F: 8.00 - 10.30 - 11,15 -18.00. Saiano - Cristo Re - P: 19.30 - F: 7.30 - 9.00 - 10.30 - 16.00 ROVATO: S. Maria Assunta - P: 19.00 - F: 7.00 8.15 - 9.30 - 11.00 - 18.30. Convento SS. Annunciata Monte Orfano - P: 18.45 - F: 9.00 - 11.00 - 17.00. S. Giovanni Bosco - P: 17.00 - F: 9.00 11.00 - 17.00. Duomo di Rovato - Sacro Cuore di Gesù - P: 18.00 - F: 8.00 - 10.00 - 18.00. Lodetto - S. Giovanni Battista - P: 18.00 - F: 8.00 - 10.00 - 18.00. S. Andrea di Rovato - S. Andrea Apostolo - F: 7.30 - 10.30. S. Anna di Rovato S. Anna - P: 17.00 - F: 8.30 - 11.00 S. Giuseppe di Rovato - S. Giuseppe - P: 18.00 - F: 9.00 SALE MARASINO: S. Maria Assunta e S. Zenone - F: 9.00 - 11.00 - 18.00 SULZANO: S. Giorgio - P: 18.00 - F: 10.30 - 18.00 URAGO D’OGLIO: S. Lorenzo - P: 18.00 F: 7.30 9.30 - 11.00 - 18.00 ZONE: S. Giovanni Battista - P: 18.00 - F: 08.00 - 10.30 - 18.00

EMERGENZA

118 112 113 115 117 1515

IL PROSSIMO NUMERO USCIRA IL 29 MAGGIO

(Emergenza sanitaria) (Carabinieri) (Polizia) (Vigili del Fuoco) (Guardia di Finanza) (Corpo Forestale)


Prezzi Abbiamo definito un Listino Prezzi particolarmente interessante poichè il nostro obbiettivo è quello di aiutare le famiglie ad affrontare le spese per le cure dentali offrendo un servizio di qualità a prezzi sostenibili, citiamo ad esempio : Igiene orale 40,00 Otturazione semplice ( I classe ) 48,00 Corona in metallo-ceramica 420,00 Impianto endosseo 520,00 Ortodonzia bambini 600,00

t t t t t

Per anno per arcata

Finanziamenti anche a tasso zero Mediante convenzioni con Società Finanziarie.

Qualità Abbiamo progettato e realizzato una moderna ed efficiente struttura odontoiatrica organizzata in 16 Ambulatori tutti dotati delle migliori attrezzature e di moderni servizi radiologici ed abbiamo selezionato i migliori materiali per fornire trattamenti di eccellenza.

Igiene e Sicurezza Abbiamo particolarmente curato l’aspetto dell’igiene e della sicurezza a tutela dell’utente, realizzando un reparto per la sterilizzazione degli strumenti odontoiatrici dotato delle migliori attrezzature. Siamo in grado di garantire la tracciabilità dello strumentario sterile utilizzato per ogni intervento. Inoltre tutta l’acqua utilizzata è trattata in ingresso mediante raggi UV.

Personale La nostra Equipe Medica è composta da qualificati Professionisti che coaudiuvati da esperto Personale di Assistenza sapranno consigliare ed attuare le cure più adatte ad ogni singolo caso.

e ai i n o i z al lu La soemi dentiglia. l prob ta la fam t di tu

Trattamenti

Ambulatori Dentistici

AMBULATORI DENTISTICI BELSORRISO GROUP Srl Via O. Fallaci, 24 - Strada Prov. 235 - 25030 Castel Mella (Brescia) Tel. 030 2582204 (4 linee r.a.) - Fax 030 2584678

info@belsorrisogroup.it -www.belsorrisogroup.it

IALLEE NZZIA

Orario continuato: lunedì-venerdì 8,00/20,00 - sabato 8,00/14,00

TAANNGGEENT OVES

Direttore Sanitario Dott. Aldo Albanese

A4

PE

SP

VI

UO

ZIN

35

2

EST

CENT

V LE O ERCIA M M O RO C

IA O

BRESC

VEST

MII M

A4 BRESCIA OVEST

PRENOTA LA TUA VISITA AL NUMERO GRATUITO

OD

LE ADEL

R RO

RDA

ISO SORR L E B TICI RONC EL T NTIS E T HO D N E I D I OR PRES ULAT BBRESCIA RESCIA AMB

MI

LAG



Autorizzazione Pubblicità Sanitaria n°5/anno 2010

I GA

S

IKEA

iscritto all’albo Medici-Odontoiatri di Brescia n° 2804

CIA BRESORZINUOVI IA V VRR V

P 235

X Igiene e Prevenzione X Estetica Dentale X Sbiancamento X Conservativa per Adulti X Conservativa per Bambini X Endodonzia X Protesi fisse e mobili X Ortodonzia X Implantologia X Chirurgia Orale

DESENZANO DESEN A4 M I -VE

PESCHIERA VR

800 570 999



La Voce della Franciacorta 2012 04