Page 1

10

La Voce della Franciacorta n.

MENSILE D'INFORMAZIONE

WWW.LAVOCEDELPOPOLO.IT

Editoriale

Sebino. Torna il ciclo di appuntamenti “Archaiologhìa” che indaga l’arte rupestre

Statistiche e valori

Un discorso sul passato tra lago e Valcamonica

di Massimo Venturelli

Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - 70% - LO/BS

ANNO III - OTTOBRE 2011

J Il dato sarà probabilmente confermato anche dai risultati del censimento in corso: l’Italia è un paese di “vecchi” o, quanto meno, che tende a invecchiare sempre di più. Cosa questo significhi lo vanno dicendo da tempo studi e analisi. Approfondimenti, però, che tendono a mettere in risalto soltanto gli aspetti problematici del fenomeno. Una popolazione sempre più vecchia, questa la sostanza del ragionamento, comporta costi sociali sempre più alti. Invecchiare, in sostanza, costa. Si tratta di una lettura parziale. Invecchiare consente di realizzare anche considerevoli risparmi: ne sanno qualcosa, per esempio, le coppie di sposi che possono contare su nonni a cui affidare i figli durante gli orari di lavoro. Ne sanno qualcosa anche le tante associazioni di volontariato che, anche in Franciacorta, possono garantire alla comunità importanti servizi proprio grazie alla presenza di tante persone che, uscite dal ciclo produttivo del lavoro, dedicano il proprio tempo agli altri. È una terra, quella franciacortina, che in questa prospettiva ha molto da dire. Esistono sul territorio realtà significative che hanno compreso come l’età della pensione poteva essere una grande opportunità anni prima che l’invecchiamento della popolazione diventasse un problema sociale, una questione di bilancio. Molte associazioni del terrritorio (una su tutte la “Cor Unum” di Palazzolo sull’Oglio nata negli anni ‘70 del secolo scorso) hanno fatto affidamento sugli anziani in tempi in cui nessuno ancora parlava di terza età attiva. Certo, l’incedere dell’età porta qualche scompenso. Ma il valore aggiunto che tanti nonni garantiscono in famiglia e nelle comunità in cui prestano la loro opera come volontari ripaga di eventuali spese sostenute per la salute. Argomentazioni, però, che spesso sfuggono alle grandi indagini sociologiche.

Nata per volontà del Centro camuno di studi preistorici, la rassegna prosegue fino al 21 dicembre con una serie di incontri aperti a tutti Inchiesta

Il servizio a pag. 7

Ovest Bresciano Chiari si prepara alla mostra pittorica di Giovanni Repossi •• pag. 15

Rovato

Il tempo dei nonni

L’impegno degli anziani tra volontariato e famiglia: il racconto di una nonna e le parole del presidente Csv Urbano Gerola

Il servizio a pag. 2-3

La “Bottega dei popoli” per un commercio equo e solidale •• pag. 7

Sport Il Rugby Rovato e una stagione tutta nuova •• pag. 19

Foto Marini Riprese fotografiche cerimonie aziende Le vostre foto digitali in 10 minuti - Stampe immagini grandi formati Rovato - Piazza Garibaldi, 7 - Tel. 030 7721555


2

La Voce della Franciacorta ottobre 2011

Sito: www.lavocedelpopolo.it

Primo piano

Gli anziani, impegno da nonni a tempo pieno Nell’inchiesta di questo mese abbiamo voluto capire come il repentino cambiamento della società abbia condizionato le numerose associazioni di anziani che quotidianamente operano sul territorio con servizi a favore della comunità nel campo dell’assistenza, della sicurezza, della tutela ambientale. Infatti, sempre più spesso proprio gli anziani sono chiamati a svolgere il ruolo di nonni quasi a tempo pieno, badando per quasi tutta la giornata ai nipoti più piccoli e levando ore all’impegno di volontariato associativo. Abbiamo sentito il parere del presidente Csv Urbano Gerola, la storia di un’associazione (”Cor Unum”), il parere di un’amministratore (Palazzolo) e l’esperienza di una nonna.

Opinione. Il presidente Csv Urbano Gerola fa il punto sui nonni, divisi tra impegno familiare e associazionismo

“Gli anziani sono una ricchezza imprescindibile per la società” Pressoché in ogni paese della provincia è presente un’associazione anziani che collabora con amministrazioni e privati prestando servizio nel campo dell'assistenza, sicurezza o dell’ambiente di Andrea Alesci

JSono come filoni d’oro gli sforzi degli anziani: preziosi. “Non esiste paese della provincia bresciana – dice Urbano Gerola, presidente Csv (Centro servizio volontariato, ndr) – che non abbia sul proprio territorio un’associazione anziani. Luoghi di ritrovo per trascorrere il tempo libero e dove far maturare progetti di collaborazione con le diverse municipalità. Sono anziani quelli che assistono altri anziani con il servizio di pasti comunali a domicilio. Sono anziani quelli che aiutano i disabili

Urbano Gerola, presidente del Csv

o accompagnano gli ammalati agli ospedali. Sono anziani quelli che si mettono a disposizione della comunità, prestando aiuto anche nel campo della tutela ambientale (supporto nei parchi), della sicurezza (penso ai nonni-vigile fuori dalle scuole), dell’assistenza (Protezione civile o servizio sulle ambulanze)”. Anziani che nella stragrande maggioranza dei casi sono anche nonni a tempo pieno, che negli anni ’80 e ’90

erano di supporto a mamme e papà e ora li sostituiscono per quasi tutta la settimana. “Al momento le risorse maggiori sono nonni e nonne – ribadisce Urbano Gerola –, imprescindibili specie negli ultimi dieci anni. Un tempo le mamme potevano staccare dal lavoro e poi riprendere, ora quando entrano nel periodo di maternità è difficile prolungarlo e poi pensare di tornare al proprio posto. Le giovani famiglie hanno bisogno dei nonni,

vera e propria ricchezza della nostra società, e ormai divenuti padri e madri vicari, perché i loro figli lavorano e sono lontani da casa per quasi tutta la giornata (o per necessità o per una legittima realizzazione personale). Certo, così vengono a mancare preziose risorse per il mondo del volontariato, unite all’altra causa rappresentata dall’innalzamento dell’età pensionabile, tanto che sono di meno pure i giovani pensionati che possono mettersi a disposizione della comunità”. Un impegno dei nonni sul fronte familiare che condiziona ma non fa cessare le tante realtà di volontariato presenti sul territorio, il cui pilone portante rimangono le persone tra i 40 e i 60 anni. “Per fortuna – chiude il presidente Csv – la voglia di dare una mano gratuitamente non viene meno neanche in questo difficile momento economico; certamente bisogna mettere in condizione le giovani coppie di lavorare e fare figli, ripensando l’organizzazione sociale della nostra società con la predisposizione di servizi sociali efficienti per i più piccoli”. Perché i genitori siano genitori e i nonni possano tornare a fare i nonni.

Territorio. L’esperienza dell’associazione palazzolese nata nel 1972 e raccontata dal presidente Enrico Strabla

“Cor Unum” e la sintonia con istituzioni e realtà del territorio J Fra le molte associazioni della Franciacorta ne spicca con una storia che l’anno prossimo approda al 40° anno di attività. Stiamo parlando dell’associazione “Cor Unum” di Palazzolo, che nel tempo ha dimostrato come sia possibile operare per il bene della persona umana, collaborando con le istituzioni in spirito di interazione. L’associazione, nata in ambiente cattolico, grazie anche all’indispensabile sostegno iniziale dell’allora parroco mons. Faustino Guerini e all’impegno della indimenticabile Sara Noris, ha saputo allargare le sue fila anche a persone che non si riconoscono

nell’esperienza cristiana, dialogando con tutti e facendo della solidarietà verso chi soffre un valore ampiamente condiviso. “In concreto – spiega il presidente Enrico Strabla – si tratta di un gruppo di volontari, del quale fanno parte anche molti anziani, che ha scelto di dedicare parte del proprio tempo a servizio gratuito di chi ha bisogno di aiuto. Per questo offriamo servizi di assistenza agli ammalati in ospedale e a domicilio, oltre che aiuto alle famiglie provate dalla malattia di un loro congiunto; servizio di trasporto per visite e terapie specifiche; assistenza a portatori di handicap a fianco degli opera-

I volontari del "Cor Unum"

tori del Centro socio-educativo e agli anziani nelle terapie fisiche presso le palestre al centro diurno “G. Orsatti” e “S. Pancrazio”; consegna dei pasti a domicilio, terapia occupazionale, animazione, assistenza ai pasti e servizio di guardaroba presso la Rsa, gestione di tre piccoli appartamenti per extracomunitari al Centro di accoglienza di via Sgrazzutti 8; infine, appoggio alle famiglie con disabili da parte del Gruppo giovanile Eta Beta a S. Pancrazio”. La sede dell’associazione è in via Zanardelli 25 ed è aperta il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 14.30 alle ore 17 (tel. 030.7401147). (l.d.)


La Voce della Franciacorta ottobre 2011

E-mail: franciacortavocemedia.it

3

I dati Istat sul mondo degli over 65 Secondo i dati Istat ogni anno un milione di persone può festeggiare i primo nipote e su 15 milioni e 200mila nonni l’85,6,% si occupa di loro. Addentrandoci nel dato nazionale il 24,4% sta compagnia dei nipoti mentre i genitori lavorano, il 24,5% li tiene con sé occasionalmente, l’11,8% si presta come baby sitter quando mamma e papà escono la sera, quasi il 9% trascorre con i nipoti le vacanze e il 9,5% li accudisce quando sono malati. Un ruolo da genitori vicari sul quale poter contare, anche data la vicinanza (metà dei nonni abita a meno di un chilometro dall’abitazione dei figli). Ultimo dato: 4 nonni su 10 vedono i nipoti tutti i giorni, il 29% li vede tutti i giorni della settimana.

Pontoglio. La storia di nonna Grazia, che si divide tra i sette nipoti e il volontariato con il Gruppo missionario

“Conciliare nipoti e volontariato è un gran impegno ma possibile” L’inarrestabile volontà di una nonna nel rendersi utile per la famiglia e per la comunità, sempre attiva col Gruppo missionario e mettendo in cantiere sempre nuovi progetti

che, nonostante l’arrivo dei sette nipoti, non è mai venuto meno, anzi si è fatto doppio, pur scandito da una reimpostazione di tempi, modi e priorità. “Certamente per seguire i nipoti ho dovuto ridimensionare ciò che facevo – ha ammesso Grazia –, ma è anche nel dar loro la precedenza che ho sperimentato un nuovo e piacevole senso di libertà che, pur tra mille peripezie, ogni giorno mi premia, nella consapevolezza che i bimbi crescono e non avranno sempre bisogno di me”. E l’impegno col Centro missionario? “Conciliare nipoti e volontariato è impegnativo, ma possibile: ora mi sono specializzata nel seguire soprattutto i contatti coi missionari e le adozioni a distanza in Thailandia, Brasile, India e Africa, gestendo lettere ed e-mail direttamente dal computer di casa, il tutto ottimizzando tempo, spese ed energie, pur sempre coordinandomi con la referente del gruppo. E il volontariato domiciliare, tra un’occhiata e l’altra ai nipoti, vale anche nel preparare mostre e bancarelle, per le quali sono già in cantiere icone e ricami, ma anche torte da proporre sul sagrato della chiesa domenica 23 ottobre in occasione della XX Giornata missionaria mondiale”.

di Anna Salvioni

J Tre figlie (Anna di 39 anni, Silvia di 36 e Nadia di 35), sette nipoti (dal piccolo Cristian di soli 2 anni alla più grande Elisa di 10) e un’inarrestabile volontà nel far del bene e nel rendersi utile, per la famiglia e la comunità. È la storia dell’energica Grazia che, nella sua ariosa casa di campagna alla periferia di Pontoglio, riesce esemplarmente, con grinta e generosità, ad abbinare il ruolo di nonna sempre a disposizione con quello di attiva volontaria nel Gruppo missionario dove collabora da anni. Un servizio questo

Nonna Grazia col piccolo nipotino Cristian

Amministrazione. Parla Giuliana Bertoli, assessore ai Servizi socio-assistenziali presso il Comune di Palazzolo

Un florido quadro tra servizi pubblici, privati e di volontariato JUno dei fiori all’occhiello di Palazzolo è l’assistenza agli anziani, risorsa da sempre supportata dall’amministrazione comunale e offerta da strutture pubbliche, private e associazioni di volontariato. L’assessore all’Assistenza Giuliana Bertoli ci fa un quadro del “mondo anziani palazzolese”, partendo dai principi ispiratori: favorire benessere, agio e autosufficienza il più a lungo possibile e con buoni standard di qualità per un’età anziana serena, organizzando interventi a domicilio in modo che le persone anziane risiedano normalmente nella loro abitazione: consegna di pasti, assistenza domici-

liare, pulizia della casa, pulizia della persona, logistica dei trasporti per visite mediche e cure; un’assistenza socio-sanitaria domiciliare, integrata con l’Asl e con personale infermieristico e medico tramite il Servizio assistenza domiciliare, strumento gestito elettronicamente in rete tra il Servizio sanitario e il Servizio sociale, sistema che consente una mappatura precisa del bisogno e la copertura finanziaria da parte della Regione Lombardia. Vi è poi il sostegno del reddito per i pensionati con assegni minimi (rimborso delle spese farmaci, integrazione rette case di riposo, soggiorni cli-

L'assessore Giuliana Bertoli

matici, spese trasporto per visite, buoni per badanti). Per le persone autosufficienti sono operanti tre centri diurni (Centro Orsatti, Mura, San Pancrazio) con gruppi di cammino, prevenzione, animazione culturale, convegni, gite. Per i non sufficienti, c’è la rete di servizi che fa capo all’associazione “Cor Unum” (160 volontari) e all’Associazione pensionati (3.000 iscritti), l’assistenza domiciliare su tutto il territorio del comune, la Casa di Riposo don Cremona, il Centro diurno integrato di S. Pancrazio e il ricovero presso l’ospedale Richiedei per i casi di deterioramento cognitivo. (l.d.)


La Voce della Franciacorta ottobre 2011

E-mail: franciacortavocemedia.it

La parola ai lettori

5

In Franciacorta un progetto su vino e web Si svolge per la prima volta in italia la European Wine Bloggers' Conference (Ewbc), conferenza durante la quale oltre 200 blogger si incontreranno per discutere delle affinità che ci sono tra la cultura del vino e il mondo del web, scoprendo nuove e possibili opportunità. Un evento che ha visto collaborare alla realizzazione il Consorzio Franciacorta e il Comune di Brescia. Un punto di partenza per idee e sviluppi futuri, che si realizzerà a partire da venerdì 14 ottobre alle ore 10 presso il complesso cittadino di Santa Giulia e proseguirà fino al 17 ottobre. Per il programma dettagliato vedere il sito web http://winebloggersconference.org.

L

IL MEGLIO DELLA FRANCIACORTA

L'insolito "alveare solare"

LETTERE

Una curiosa simbiosi fra natura e tecnologia si è potuta ammirare tra la vasta distesa di pannelli solari dell’enorme parco fotovoltaico attivato di recente dalla Società agricola Caruna di Coccaglio sui circa due ettari e mezzo di terreno nella campagna verso Chiari. Anche le laboriose produttrici di miele hanno infatti approvato le fonti alternative “installando” la loro base su una delle “stringhe” di cui si compone l’impianto, che sfrutta i raggi del sole per produrre energia elettrica verde.

Buonsenso alla deriva Sono un'insegnante delle scuole medie e mi confronto ogni giorno con i ragazzi. Acquistiamo sempre più cose a prezzi sempre più bassi e le teniamo per un lasso di tempo sempre più breve, ma non potremo andare avanti così per sempre. Spesso mi capita di vedere molti ragazzi maltrattare il proprio cellulare, come se fosse un giocattolo d. Ho tentato di fargli capire che se lo rompevano andava ricomprato, ma la sconfortante risposta è stata che “tanto costa solo 100 euro”. Se i nostri giovani hanno perso la dimensione del valore, se non capiscono che 100 euro significano per molti una giornata di lavoro, allora qual è l’orizzonte civile verso cui andiamo? Lettera firmata

Senza geografia saremmo perduti Tutti sarebbero fieri di passare alla storia, ma “passare alla geografia” sarebbe cosa di gran lunga migliore. Dentro questa battuta che ho sentito pronunciare dallo scrittore Erri De Luca sta racchiusa una verità che pochi mestieranti del potere paiono aver compreso. Gli uomini transitano sulla Terra, ma i luoghi che scoprono, trovano, circumnavigano, battezzano, calpestano fortunosamente, rimangono nei secoli e diventano come saldi punti di riferimento per capire il mondo. Senza la geografia saremmo persi, senza sapere dove andare non ci ritroveremmo più. Come smarrirsi dentro una tormenta di neve e cominciare a provare un senso d’angoscia nel non conoscere più la propria posizione e direzione. La geografia ci aiuta a riconoscere i posti, a ritrovare le orme degli uomini che vi sono passati, a dire chi fossero e che cosa avessero fatto, a capire perché l’avessero fatto. È a scuola che la geografia deve farsi parte di noi: alle elementari per incuriosire, alle medie per conoscere, alle superiori per interrogarsi. Lettera firmata

IL PEGGIO DELLA FRANCIACORTA

La biglietteria fasulla “Non si danno informazioni. Non si fanno biglietti”. È quanto si legge sullo sportello della “Biglietteria chiusa” della stazione ferroviaria di Cologne, dove sono sparite pure le macchinette manuali per l’erogazione automatica e appare inattuabile anche l’indicazione di comprare biglietti e abbonamenti nella vicina tabaccheria, anch’essa rigorosamente serrata. Perciò, non resta che premunirsi di biglietto oppure azzardare l’acquisto sul treno, con rilevante disagio soprattutto per le fasce più deboli dei passeggeri.

Giornali della Comunità

Radio Voce È ormai entrata a pieno regime la programmazione invernale, con il ritorno per il terzo anno consecutivo della trasmissione sportiva 100% Brescia: in diretta tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 14 alle 15. Radio Voce si può ascoltare sulle frequenze terrestri di Brescia e intera provincia (Fm 88.3-88.5) e in streaming su www.radiovoce.it.

“Famiglia parrocchiale” è il giornale della parrocchia di Calino che viene stampato e distribuito ogni mese. Nell'edizione di settembre la copertina riprende “Comunità in cammino”, tema dell’anno pastorale diocesano: al centro della riflessione c'è il percorso di avvicinamento alle unità pastorali.

fm 88.3 88.5 Brescia e Provincia

L'italiano dimenticato Sono il papà di un bimbo di 2ª elementare e guardando i suoi quaderni rimango disorientato. Credo che a quell’età i bambini non abbiano davvero bisogno di imparare come si rediga un testo in Word o come si faccia la maiuscola sulla tastiera. Credo che prima di imparare a muoversi davanti allo schermo e imparare genericamente l’inglese, i più piccoli debbano conoscere la grammatica dell’italiano, perché senza un’impalcatura solida ogni cosa è destinata a disfarsi. Senza grammatica non si può usare una lingua per costruire ragionamenti. Imparare l’italiano significa conoscere sempre più parole ed essere in grado di riassumere, riferire, raccontare. Nella civiltà dell’immagine la lingua sembra servire solo a pronunciare slogan a digitare comandi; ma la lingua è l’unico modo per i bambini di entrare in contatto con quello che li circonda e per gli adulti di domani lo strumento per dominare la realtà. Sergio Botti

Quanto viene pubblicato in queste pagine è da attribuirsi unicamente alla responsabilità dei firmatari delle lettere. Nelle lettere è necessario indicare in modo leggibile nome, cognome, indirizzo e numero di telefono di chi scrive per renderne possibile l’identificazione. La redazione si riserva il diritto di sintetizzare, senza alterarne il senso, i contributi ritenuti troppo lunghi (massimo 1500 battute). La pubblicazione di una lettera non implica la condivisione del suo contenuto da parte della direzione del giornale. Non saranno pubblicate lettere già apparse su altri organi di stampa. Scrivete a “La Voce della Franciacorta”, via Callegari, 6 - 25121 Brescia o via mail a franciacorta@vocemedia.it.


NEL CUORE DI GUSSAGO

RODENGO SAIANO posizione tranquilla in ottimo contesto, spazioso monolocale con antibagno, bagno ed ampio patio esterno. € 65.000 CELLATICA c o n t e s t o esclusivo e tranquillo accoglie villa di importante metratura dalle finiture ricercate, giardino privato e piscina. 600 mq composti al piano terra da ampio soggiorno, cucina abitabile, studio, 3 camere, un bagno e cabina armadio. Al piano primo, vi è un bilocale dedicato ad accogliere ospiti, uno studio o da destinare a collaboratori domestici. Una linea classica ed elegante contraddistingue questa nuova costruzione dotata inoltre di ampio interrato con taverna, lavanderia, zona guardaroba e box doppio.

GUSSAGO in un tranquillo contesto collinare, proponiamo splendida villa signorile di 320 mq con giardino esclusivo di circa 500 mq. Metrature ampie e rifiniture eleganti contraddistinguono questa soluzione che si presenta su due livelli oltre ad interrato con taverna, cantina lavanderia e box triplo.

Associato

V.le S.Eufemia, 34 - Brescia

030 2352003

Altre proposte su www.euroimmobiliare.eu

proponiamo un appartamento di mq 160 al piano nobile di un’antica dimora del Settecento tornata a vivere grazie alla passione e all’amore di chi ha saputo coglierne l’originario fascino ed è intervenuto con discrezione lasciando inalterata l’eleganza e la storia della villa. Trattative riservate

PASSIRANO località Monterotondo, posizione incantevole dalla vista suggestiva sul lago d'Iseo, per amanti di tranquillità e riservatezza, fabbricato rurale di 900 mq abbracciato da un area verde privata di circa 25.000 mq. servita da un comodo accesso. Possibilità di ricavare due unità abitative di importante metratura e completamente indipendenti.

PADERNO FRANCIACORTA nuova villa singola al rustico di 465mq più ampio giardino di 1600mq con possibilità di piscina e zona relax. Costruzione di materiali di altissima qualità. € 600.000


La Voce della Franciacorta ottobre 2011

E-mail: franciacortavocemedia.it

In Biblioteca per parlare di filosofia

Chiari

I martedì d’ottobre la biblioteca comunale “Cesare Cantù” apre i battenti anche di sera. Alle ore 21 la sala studio ospita gli incontri filosofici, a ingresso libero, contenuti nella rassegna “Va’ pensiero”. A ragionare con i presenti ci sarà il professor Gianluca Riccadonna, laureato in Filosofia all’Università di Pisa nel 1989 e forte di un master biennale negli Stati Uniti. Rientrato in Italia, ha insegnato al liceo di Rovato ed ora è a Desenzano. Dopo l’appuntamento “Mente e coscienza: cosa si prova a essere pipistrelli?” ci saranno “Unde malum: da dove viene il male?”, “Umanità e vita: la bioetica come ultima frontiera” e “Come un’agorà: confronto aperto (e aperti al confronto)”. (d.p.)

Commercio. Domenica 23 ottobre aprirà la nuova sede della Bottega dei popoli

Verso l’equo e solidale di Irene Ziliani

J Il commercio equo e solidale, in Franciacorta, “diventa grande”. Il prossimo 23 ottobre, in via Castello n. 19 a Rovato (esattamente di fronte alla parrocchia di Santa Maria Assunta) aprirà la nuova sede della Bottega dei popoli, gestita da volontari locali in collaborazione con la “Cooperativa solidarietà” di Brescia. Saranno 170 metri quadrati di cibo, abbigliamento, artigianato, libri, monili, articoli regalo e molto altro, sempre caratterizzati da un obiettivo chiaro: non la massimizzazione del profitto a ogni costo, ma la riflessione quotidiana sui temi dello sfruttamento e della povertà legate a cause economiche, politiche o sociali attraverso il pagamento di un giusto prezzo ai produttori di beni e materie prime ai quattro angoli del mondo. Il legame fra Rovato e il mondo “equo” non è certo cosa di oggi. Anzi: la stessa “Cooperativa solidarietà” di Brescia nasce proprio nella capitale della Franciacorta, nel lontano 1987, configurandosi come la prima realtà a organizzare il commercio equo e solidale in Lombardia. Dopo la chiusura di quell’esperienza negli anni Novanta, dal 2006 a oggi un gruppo di giovani e meno giovani, legati all’associazione giovanile “Il dito e la luna” e ad altre realtà del volontariato locale, ha deci-

7

so di riportare la Bottega dei popoli a Rovato, aprendo cinque anni or sono un negozio in via Cesare Cantù. L’attenzione e l’interesse riscontrati fra tanti cittadini e cittadine ha fatto sì che lo spazio in uso diventasse troppo piccolo per le esigenze della Bottega. Da qui, l’idea del salto di qualità e l’apertura dello showroom in via Castello n. 19. L’inaugurazione sarà il momento per tre giorni di festa: si parte venerdì 21 ottobre. Alle ore 21 il chitarrista Giorgio Cordini sarà in concerto in municipio per presenta-

re gli ultimi lavori “I Fiori di Faber” e “Canzoni oltre le sbarre”. Sabato 22 ottobre negozio aperto per tutta la giornata e inaugurazione ufficiale alle ore 18. Domenica 23 ottobre ancora negozio aperto per tutta la giornata e nel pomeriggio per i più piccoli gonfiabili, clown e merenda equa e solidale. Gli eventi sono gratuiti e aperti a tutte le persone interessate; sarà inoltre possibile acquistare mazzi di rose provenienti dal progetto “Fiori e diritti”. Info su www.bottegapopolirovato.associazionidifranciacorta.org

Rovato, 5° posto per numero di stranieri Rovato si conferma polo attrattivio per i migranti nell’Ovest bresciano. I servizi, la vicinanza alle grandi arterie di comunicazione, una buona disponibilità di case rendono la capitale della Franciacorta uno dei centri con la maggior presenza di popolazione di nazionalità non italiana. Dalle ultime statistiche al riguardo risulta in 4ª posizione in tutta Italia per la percentuale di popolazione straniera residente entro i confini comunali per le città con popolazione sopra i 10mila residenti. La capitale della Franciacorta, stando a uno studio effettuato dalla Fondazione Leone Moressa di Mestre, sarebbe composta dal 21,3% di migranti. A precederla nella classifica nazionale solo il giovane Comune di Baranzate nel milanese con una percentuale del 26,5%, seguito al 2° posto da un altro Comune dell’hinterland milanese, Pioltello, dove gli stranieri arrivano al 22,8%. Al 3° posto il marchigiano Porto Recanati, con una popolazione straniera pari al 21,9%. A seguire Rovato, le vicentine Arzignano e Lonigo e via discorrendo. Altrettanto significativo il dato della Fondazione Leone Maressa di Mestre sulle nascite. In molti casi, pur essendo la popolazione straniera pari a un quarto o un quinto della popolazione italiana, sotto i 18 anni il rapporto è paritario, e gli iscritti alle scuole primarie di Rovato ne sono un esempio. Per i ricercatori “è un segno che sempre più stranieri si stabiliscono, con progetti a lungo termine e con l’obiettivo di allargare qui il proprio nucleo familiare”. (d.p.)

Riconoscimenti. I due esercizi commerciali di Rovato ed Erbusco entrano nella “Guida bar d’Italia 2012”

L’eccellenza di caffè e cornetto per “Chocolat” e “Da Roberto” JNon solo bollicine e manzo all’olio: in Franciacorta anche il caffè e il classico cornetto tipico della colazione possono essere “doc”. Vedere per credere, la storia di due realtà rispettivamente di Rovato ed Erbusco: il “Chocolat” e “Da Roberto”. Entrambe sono finite nel gotha degli esercizi commerciali d’Italia grazie alla presenza nella “Guida bar d’Italia 2012”, appositamente redatta dal Gambero Rosso, una vera e propria istituzione in materia. Al “Chocolat” di corso Bonomelli a Rovato, gestito dalla coppia

Alessandro & Marcella sono state assegnate due tazzine e un chicco. Addirittura tre tazzine e due chicchi per la pasticceria/bar di via Provinciale a Erbusco gestita da Fabrizia e Giovanni (Roberto era il padre), da tempo uno dei nomi più prestigiosi della ristorazione dell’Ovest bresciano. I due locali sono diversissimi per impostazione e spazi: più una bottega piccola e curata la realtà rovatese, famosa anche per il suo delizioso cioccolato; una vera corazzata invece l’esercizio erbuschese, 180 metri qua-

dri in cui trovare di tutto. Un tratto, però, li accomuna: la qualità. Il risultato dei due spazi franciacortini è ancora più importante se si considera che in tutta la provincia di Brescia i riconoscimenti sono arrivati con il contagocce. In vetta, ormai da anni, ci sono Sirani (a Bagnolo Mella) e Zilioli (in via Cadorna, a Brescia). Sempre a Brescia va il primo posto nel settore dell’aperitivo: il premio ‘Sanbitter’ è stato attribuito infatti al bar Lanzani di Brescia. A livello nazionale la regione più premiata resta invece il Piemonte. (d.p.)


Un’auto che vale.


La Voce della Franciacorta ottobre 2011

E-mail: franciacortaď˜łvocemedia.it

9

Cellatica e la 16ÂŞ “Cinque campaniliâ€?

Franciacorta

La solidarietĂ arriva di corsa. Torna domenica 16 ottobre la celebre corsa podistica “Cinque campaniliâ€? giunta alla 16ÂŞ edizione. La manifestazione organizzata dal Gruppo podisti Urago Mella in collaborazione con Uisp e Fiasp, punta a unire attivitĂ  fisica, riscoperta del territorio e solidarietĂ . Sono infatti oltre 230mila gli euro raccolti in 16 anni di attivitĂ  e devoluti in progetti di beneficenza, grazie anche a una partecipazione crescente che ha portato a circa 600 i partecipanti annui. La corsa propone tre distanze sui 6, 14 e 21 chilometri, che si svilupperanno tra le splendide colline di Cellatica e Gussago. Il ritrovo è fissato per le ore 8 alla cooperativa vitivinicola Cellatica Gussago. Info su www.strabrescia.it. (d.l.)

Cologne. La mostra da poco ďŹ nita è il primo evento della neonata associazione dedicata a Cristoforo Torri

Ricordando il cavaliere “Popi� di Anna Salvioni

J Una mostra e una serata possono riassumere l’intensa e lunga vita (1919-2007) di una persona impegnata e carismatica, come lo è stata il cavaliere Cristoforo Torri, meglio noto a tutti come “Popiâ€?? Certamente no, ma possono fungere da valido strumento per ravvivarne il ricordo, offrendo utili spunti per affrontare meglio i problemi odierni. Sotto questo auspicio è nata la nuova associazione culturale “Cristoforo cav. Torriâ€?, promotrice dell’emozionante serata del 24 settembre “Popi: un colognese come noiâ€? e della relativa e molto frequentata mostra fotograďŹ ca allestita in municipio sino allo scorso 8 ottobre; un’esposizione che era strutturata in una parte piĂš articolata nella sala espositiva al piano terra e in un’altra di tipo documentale nell’atrio al primo piano, a ri-

cordare anche il 50° del Gonfalone del Comune (24 settembre 1961). L’idea, balenata qualche mese fa tra alcuni colognesi, ha presto trovato concretizzazione grazie alla meticolosa ricerca sul passato politico e sociale di “Popi�, sindaco di Cologne ininterrottamente dal 1948

al 1975. Un’ampia vetrina degna di mettere in luce curiose e datate delibere, foto storiche di commedie e personali, testi tematici, documenti e fogli politici, testimonianze tratte da bollettini, giornali e riviste, lettere, stralci di diario, scritti ďŹ rmati dai religiosi susseguitisi in paese,

)/2:(56 '20(1,&$$3(572

,6(29LD&DPSRWHO  

e ancora copioni, trofei, locandine pubblicitarie sulle rappresentazioni ideate dal grande amico e autore Luciano Garzoli e messe in scena dalla magistrale regia di Popi; ma anche una particolare sezione dedicata agli attrezzi tipici e al suo banco di lavoro da calzolaio, ereditato con dignitĂ dal padre Stefano e avanzato con passione insieme all’assiduo impegno per Azione cattolica, Comune, aeronautica, teatro, oratorio, parrocchia, Cupa e casa di riposo. “Siamo davvero soddisfatti – ha commentato il curatore della mostra Egidio Metelli – per afuenza e interesse e ambiamo al raddoppio con un’altra mostra e forse un libro, mentre l’impegno del gruppo resta, in accordo con l’amministrazione comunale, di porre annualmente in risalto cittadini che hanno contribuito al bene del paese e ai quali si potrebbero dedicare vie, scuole, aule, parchi, o riunirli tutti in un unico monumento, intestato ‘Agli Illustri’â€?.


STILE ED ELEGANZA HANNO TROVATA CASA...

%RUJR&RORPEDLD Solo cuore e passione rendono le cose straordinarie NASCE A MONTICELLI BRUSATI , NELLE COLLINE STORICHE DELLA FRANCIACORTA, AVVOLTO DAI VIGNETI DEL BOLLICINE E DA UN’ATMOSFERA DI STRAORDINARIA TRANQUILLITA’. VIENI A SCEGLIERE LA TUA NUOVA CASA TRA DIVERSE PROPOSTE DI TRILOCALI E VILLETTE CENTRALI E DI TESTA.

/H9LOOHGL(VSR A MONTICELLI BRUSATI, A 10 KM DAL LAGO D'ISEO, IMMERSO IN CONTESTO DOMINANTE, SORGERA' UN NUOVO PRESTIGIOSO INTERVENTO IMMOBILIARE COMPOSTO DA UNA VILLA SINGOLA E UNA VILLA BIFAMILIARE, UNITA' IMMOBILIARI DAL LINGUAGGIO ARCHITETTONICO ALL' INSEGNA DI STILE ED ELEGANZA. NON SOLO CERTIFICAZIONE ENERGETICA IN CLASSE A, DUNQUE. SARAI TU IL PROTAGONISTA DELLA PERSONALIZZAZIONE DELLA TUA NUOVA CASA IN FRANCIACORTA. VIENI A VEDERE IL PROGETTO E A SCEGLIERE LA TUA NUOVA DIMORA CON L'INVIDIABILE POSSIBILITA' DIPERSONALIZZARE OGNI PARTICOLARE.

DISPONIBILE ULTIMA SOLUZIONE IN BIFAMILIARE si valutano permute

E S P IMM OBILIARE

VENDITA DIRETTA DAL COSTRUTTORE informazioni e visite in cantiere Cell. 338/7491232


La Voce della Franciacorta ottobre 2011

E-mail: franciacortaď˜łvocemedia.it

Zocco d’Erbusco. L’acclamato “Forza venite gente� il 22 e 29 ottobre a Cologne

Il 2° “Mangiastorie�

Il gran ritorno del Musical La compagnia “Il sogno nel cassettoâ€? ha messo in scena giĂ otto volte lo spettacolo,facendo 4mila spettatori. La dedica alla maestra Anna Corioni, scomparsa nel 2009 di Anna Salvioni

JImmaginate un enorme cassetto pieno di cinquanta persone cariche d’entusiasmo, unite da sani valori e accomunate da un unico grande progetto, concepito nella spensieratezza di mettere in scena il musical “Forza Venite Genteâ€? di Paulicelli. Immaginate che quel cassetto, nel giro di due anni, si riempia al punto tale da esplodere per far fuoriuscire quel desiderio cosĂŹ incontenibile di voler mettersi in gioco senza riserve, sul palco e nella vita. La storia, non a caso, è quella della neo-compagnia “Il sogno nel cassettoâ€?, costituitasi tra le mura dell’oratorio S. Domenico Savio di Zocco d’Erbusco, sotto la direzione del diacono Costantino Raineri, la regia di Pasquino Sottini e il ferreo sostegno del parroco don Dario Pedretti. Un talentuoso spettacolo impegnato (mesi e mesi di prove), partecipato (8

La compagnia "Il sogno nel cassetto" di Zocco d'Erbusco

messe in scene e 4mila spettatori), accurato (scenicamente e tecnicamente), premiato (fregiato dall’amministrazione) e, ancor prima, dedicato alla memoria dell’affabile e stimata maestra dell’asilo locale, oratoriana e appassionata di recitazione, Anna Corioni, scomparsa precocemente appena 50enne il 25 settembre 2009. Una passione coltivata, con tanta grinta e molta pazienza, nel fertile humus della generositĂ e gratitudine, sbocciata nella condivisione piĂš sincera e da cui sono maturati genuini frutti, giĂ  pronti a lasciar germoglio a promettenti semi. â€œĂˆ stata un’op-

portunità grandissima – ha espresso raggiante Raineri – che ci ha permesso di coinvolgere e far relazionare, come in una grande famiglia, tante persone diverse, instaurando legami umani e spirituali forti, traendo spunto dall'esperienza teatrale per confrontarsi sui temi della vita reale e il tutto in una cornice di divertimento�. Il tour dello spettacolo proseguirà sabato 22 e 29 ottobre (sempre alle ore 20.30) presso il cine-teatro di Cologne, mentre già si progetta un nuovo musical ispirato alla vita di don Giovanni Bosco, ma questo... è un altro sogno.

Laboratori, letture, spettacoli dedicati a tutti i “Mangiastorieâ€?. Torna a Gussago per la 2ÂŞ edizione il festival franciacortino dedicato alla letteratura per l’infanzia, che dal 17 al 25 ottobre coinvolge oltre 1.200 bambini e ragazzi dai 5 ai 12 anni. La rassegna 2011 si sviluppa lungo il tema della “suggestione del sognoâ€? e sotto la direzione artistica di Cosetta Zanotti verranno alternate iniziative per i ragazzi, momenti aperti a tutti e anche occasioni di formazione per gli insegnanti. Ben 14 gli ospiti di questa 2ÂŞ edizione, con nomi di primo livello per la letteratura dell’infanzia: Brunella Baldi, Vincenzo Beschi, Nicola Bruniati, Rossana Colli, Luigi dal Cin, Antongionata Ferri, Pedro Aparicio Herrera, Alessandro Monestier, Luigi Muzzolini, Roberto Piumini, Annamaria Pizzi, Annalisa Strada, Gek Tessaro e Bruno Tognolini. Il 17 ottobre a Gussago è in programma l’incontro di apertura alle ore 20.45 nella chiesa di San Lorenzo dal titolo “Narrativa per ragazzi: panorama e tendenzeâ€?, con Piumini, Herrera, Marizi e Ferrari intervistati dalla giornalista Laura Ogna. L’aula magna della scuola media ospiterĂ martedĂŹ 18 ottobre alle 20.30 “Leggere in famigliaâ€? e giovedĂŹ 20 ottobre “Le difďŹ coltĂ  nella letto-scritturaâ€?. Il 20 ottobre alle ore 21 la sala civica Camillo Togni accogliera invece lo spettacolo di Vittorio Nichilo e Charlie Cinelli “La leggenda del Selvadeg, il sapiente del boscoâ€?. Il teatro disegnato di “Acquariaâ€? andrĂ  in scena sabato 22 ottobre nell’auditorium Mons. Bazzani. InďŹ ne, martedĂŹ 25 ottobre alle ore 21 “Il bambino sull’arcobalenoâ€?, affronterĂ  nella chiesa di San Lorenzo il difďŹ cile tema della condizione familiare con ďŹ gli affetti da malattie psichiche. (d.l.)

La Rocca di Rodengo LQ)UDQFLDFRUWDXQD9LOODLQFDQWHYROHLPPHUVDQHOYHUGHFKHGRPLQD OD)UDQFLDFRUWD/ LGHDOHSHUL9RVWULULFHYLPHQWLIHVWHHEDQFKHWWLQX]LDOL

DA BRE TO OT A BRE EM DIC

,12675,$33817$0(17, LO9HQHUGu LO

LO*LRYHGu

*ULJOLDWDFRQSROHQWD 0 0DQ]RDOO¡ROLR 6WUDFRWWRGLDVLQRFRQSROHQWD 6

OD'RPHQLFD 0DQ]RDOO¡ROLR 6SLHGRFRQSROHQWD

11

LO6DEDWR

6SLHGRFRQSROHQWD qJUDGLWDODSUHQRWD]LRQH

“la soddisfazione degli ospiti trova una risposta nella cucina di qualitĂ â€? $]LHQGD$JULWXULVWLFD/D5RFFD 9LD6DQWR6WHIDQR5RGHQJR6DLDQRÂą7HOLQIR#ODURFFDGLURGHQJRLW


12

La Voce della Franciacorta ottobre 2011

Sebino

Sito: www.lavocedelpopolo.it

A spasso sul lago tra mostre e concerti Domenica 23, presso il Parco Le chiatte, dalle ore 10 si potrà fare un tuffo nel passato con “Paratico Vintage”, mercatino di abiti firmati, accessori d’epoca e creazioni di giovani emergenti. Sempre in tema di passato l’oratorio di Lovere organizza per sabato 29 un omaggio alla grande canzone italiana con la band “Mille anni ancora” di Mario Arcari, Ellade Bandini e Giorgio Cordini in un appassionato ricordo di Fabrizio De Andrè (Info: fprod@tiscali.it). Si terrà domenica 23 con partenza alle ore 12.30 dalla stazione di Pisogne, la visita organizzata dalla biblioteca al Museo della Scienza e della tecnologia di Milano; iscrizioni fino a esaurimento posti, al numero 0364.880856. (a.v.)

Monte Isola. Dal 18 ottobre al 6 novembre i ristoranti locali aderenti alla rassegna offriranno menù a 30 euro

Al cuore della cucina lacustre di Alba Vezzoli

J Dal 18 ottobre al 6 novembre c’è un nuovo e “invitante” motivo per scoprire Monte Isola, il piccolo gioiellino che sta nel cuore del lago d’Iseo. A fare da corollario alla sua rigogliosa natura, ai suoi scorci panoramici e ai suoi piccoli borghi, la 1ª edizione della “Rassegna della cucina tipica di Monte Isola”. Promossa dall’amministrazione comunale e da alcuni ristoratori locali, al fine di perseguire l’impegno alla valorizzazione dei prodotti di eccellenza messi a disposizione dal lago, la manifestazione intende far scoprire al pubblico le prelibatezze della tradizione lacustre. Alimenti sani e genuini preparati con competenza, passione e professionalità: ecco il leitmotiv della manifestazione che punta a divenire un appuntamento fisso negli anni. Durante queste tre settimane si potranno gustare molte specialità tipiche: dal salame di Monte Isola, al coregone, alle sar-

dine e al pesce di lago in genere. Il tutto cucinato secondo le ricette tradizionali, rilette però in chiave moderna dall’estro e dalla sapiente arte culinaria degli chef. Un’ottima modalità per incentivare il turismo anche in questa stagione autunnale, per far conoscere la realtà dei piccoli borghi lacustri che hanno così tanto da offrire. I ristoranti che hanno aderito all’iniziativa sono la trattoria “La Spiaggetta” (030.886141), la pizzeria-ristorante “La Torre” (030.9825196), il ristorante “Locanda al Lago” (030.9886472), il ristorante “Monte Isola” (030.982528), l’albergo-ristorante “La Foresta” (030.9886210), il residence “Vittoria” (030.9886222) e l’albergo-ristorante “Sensole” (030.9886203). Tutti i menù saranno offerti a 30 euro a persona (è gradita la prenotazione). Per maggiori informazioni telefonare allo 030.9825226, mandare un’e-mail a segreteria@comune.monteisola.bs.it oppure visitare il sito web www.comune.monteisola.bs.it.


E-mail: franciacortavocemedia.it

La Voce della Franciacorta ottobre 2011

Appuntamenti. Prossimo incontro il 21 ottobre presso il castello Oldofredi di Iseo

“Archaiologhìa” che fu Nata nel 1987 per volontà del Centro camuno di studi preistorici, la manifestazione prosegue fino al 21 dicembre con incontri su passato e progetti della ricerca di Alba Vezzoli

JProseguono anche questo autunno gli incontri culturali (a partecipazione libera e gratuita) dedicati alla storia locale e ai simboli della tradizione lacustre e camuna. “Archaiologhìa”, questo il nome dell’intero ciclo di appuntamenti, “archeologia”, così come lo intendevano gli antichi, nel suo senso letterale di “discorso sul passato”. Gli incontri, che si tengono in varie sedi, tra cui Iseo, Pisogne, Breno, Capo di Ponte e Edolo, sono organizzati dal Dipartimento Valcamonica e Lombardia del Centro camuno di studi preistorici (Ccsp). Da quando è nato, nel 1987, il Dipartimento compie infatti ricerche sull’arte rupestre nell’arco alpino, con particolare riguardo alla Valcamonica, alla Valtellina e alle Alpi Centrali, approfondendone le tematiche sul piano archeologico, antropologico, del simbolismo e della fenomenologia delle

Il castello Oldofredi a Iseo, sede dell'incontro di venerdì 21 ottobre

religioni anche mediante confronti e parallelismi in Europa e nelle aree d’arte rupestre extra-europee. Gli incontri prevedono la partecipazione di importanti studiosi del campo storico-archeologico e hanno l’intento di divulgare le novità della ricerca, approfondendo gli argomenti dei propri campi di competenza. Con un linguaggio semplice e chiaro verranno presi in esame diversi aspetti legati alle nostre radici, in un originale mix di storia, folklore, simbologia e mito. Il prossimo incontro è in programma presso la Sala civica del Castello Oldofredi di Iseo, venerdì 21 ottobre al-

le ore 20.30, e vede la partecipazione di Silvana Gavaldo. Tema della serata “Le orme del divino: il simbolo delle impronte di piede dalla Preistoria al Cristianesimo”. Venerdì 4 novembre a Pisogne, presso la Biblioteca “Luciano Belli”, si affronterà invece con Cinzia Bettineschi il tema “Gli oranti e le figure a grandi mani nell’arte rupestre camuna e nei cinque continenti”. Gli incontri proseguiranno venerdì 11, 18 e 25 novembre, venerdì 2 dicembre e sabato 17 dicembre. Per conoscere tutti gli appuntamenti e per informazioni più dettagliate visitare il sito web www.simbolisullaroccia.it

13

Il punto sui castagni Da tempo si è attivata la Comunità montana del Sebino per porre rimedio al problema che affligge i castagneti del lago d’Iseo, colpiti dal “cinipide galligeno del castagno”, piccolo insetto del nord della Cina. In Italia le prime segnalazioni risalgono alla primavera 2002 in Piemonte e ora in tutta Italia sono state segnalate infestazioni. “L’insetto – spiega Gabriel Crisitini, assessore all’Agricoltura in Comunità montana – attacca il castagno provocando la formazione di galle (ingrossamenti a forma tondeggiante) che compromettono vegetazione e formazione dei frutti: si presenta come una piccola vespa, lunga 2,5 mm, depone fino a 200 uova e compie il suo ciclo vegetativo trascorrendo autunno e inverno all’interno delle gemme, e solo in primavera la fuoriuscita delle larve provoca formazione di galle. Ad oggi non si conoscono casi di morte di piante adulte di castagno per causa del solo cinipide, anche se risultano sofferenti per un danneggiamento ad apparato radicale e gemme. Le possibilità di lotta del cinipide sono molto limitate e oltre agli antagonisti naturali sono stati effettuati lanci di un antagonista esotico (Torymus sinesi), rilascio fatto anche sul nostro territorio nei pressi della località Forest in comune di Iseo”. Le prove sono coordinate da Ersaf Lombardia su specifico contributo da parte della Regione. “Comunque – aggiunge l’assessore Cristini – risulta ingiustificato l’allarme diffusosi in queste settimane sulla presunta tossicità dei frutti (i campioni presentano ‘muffe’ che nulla hanno a che vedere con il cinipide), bensì sono colpiti da marciume nero e mummificazione gessosa e naturalmente non vanno consumati. Castagne e marroni che si presentano sani possono essere consumati senza problemi”.


La Voce della Franciacorta ottobre 2011

E-mail: franciacortavocemedia.it

Ovest bresciano

Chiari e la Fiera della microeditoria Sarà dedicata al politico bresciano da poco scomparso, Mino Martinazzoli, la 9ª edizione della Microeditoria italiana che si svolgerà nelle sale liberty di Villa Mazzotti, a Chiari, dall’11 al 13 novembre. Focus di questa edizione il 150° dell’Unità d’Italia e la Costituzione con il tema “Articolo 1: valori di Carta”. Curata dall’associazione culturale “L’impronta”, in collaborazione con il Comune di Chiari e patrocinata da Provincia di Brescia e Regione Lombardia, la rassegna vede la partecipazione di tutte le case editrici di nicchia, con un numero esiguo di pubblicazioni all’anno ma che sono il valore aggiunto di un settore, quello della carta stampata, in cerca di nuova identità. Info su www.microeditoriachiari.it.(c.m.)

Chiari. Aprirà a cavallo tra ottobre e novembre l'attesa mostra del pittore clarense

Repossi in esposizione di Claudia Morandini

J Certamente un tributo di Chiari a Giovanni Repossi, ma anche un amore che da sempre lega il pittore clarense alla sua cittadina. La mostra antologica a lui dedicata, ospitata in parte nelle sale del Museo della città in piazza Zanardelli, in parte (quella “più artigianale”) nella ex sala giunta in municipio, ne è la testimonianza. L’inaugurazione è prevista a cavallo tra ottobre e novembre e vedrà esposte un’ottantina di opere, la maggior parte provenienti da collezioni private. “Questa mostra è una scelta che in un primo momento potrebbe sembrare disorganica – spiega Repossi –, in realtà c’è la testimonianza di esperienze che ho fatto come pittore, e Corradini (curatore dell’evento), che mi conosce molto bene, è stato molto bravo a mantenere un carattere unitario”. Le opere copriranno il periodo che va dagli anni ‘50 ai giorni nostri e i lavori di Repossi - oli, tempere, acquarelli, acqueforti, ma anche vetrate, affreschi, cartoni - metteranno in scena, come un’opera in più atti, la vita dell’artista nelle sue diverse fasi ed evoluzioni. Noto dentro e fuori i confini nazionali, direttore dell’Accademia delle Belle Arti di Brera, Giovanni Repossi ha insegnato nelle

Il Museo cella città di Chiari e, nella foto piccola, Giovanni Repossi

più prestigiose accademie europee. Recente è l’invito a recarsi a San Pietroburgo, dove è stato chiamato a illustrare le tecniche murarie. Ma quello che lo rende davvero speciale è l’attaccamento alla sua cittadina natale, quella Chiari che non ha mai voluto tradire, nonostante le opportunità offerte da una brillante e cosmopolita carriera. “Non abbandonerò mai Chiari – dice con orgoglio –, qui trovo i motivi, i fatti, gli eventi che sono fonte di ispirazione, oltre a una storia ricca di personaggi illustri dentro

15

la quale mi piace pescare”. Tra gli ultimi temi affrontati dall’artista trova oggi spazio il sacro nella pittura, sfociato nell’opera “Luce della Croce” e nelle vetrate visibili ad Alassio dentro il santuario della Madonna delle Grazie. “È un tema che mi ha sempre affascinato e che ho sempre affrontato con grande paura; ancora oggi non l’ho risolto completamente dentro di me”. Patrocinata da Regione Lombardia, Provincia di Brescia e Comune di Chiari, la mostra resterà aperta al pubblico sino a dicembre.

Auto storiche e golf il 15 e 16 ottobre Il 15 e 16 ottobre la “Rotary Ruote&Golf in Franciacorta” arriva all'edizione n° 8, sei delle quali in memoria di Tullio Bordogna. Sabato il torneo di golf da 9 buche sul circuito del Franciacorta Golf Club di Cortefranca, mentre la sera verifiche tecniche e consegna della documentazione alle vetture partecipanti. Poi, cena conviviale all’Hotel Touring di Coccaglio e l'indomani la partenza da Chiari alle 8.15 verso Palazzolo, Rovato, Pompiano, Verolanuova, per arrivare a Orzinuovi dopo 120 km per le auto costruite fra il 1899 e il 1987. Gli intenditori potranno ammirare Porsche 911, Jaguar XK 120, Alfa Romeo Giulietta, Delahaye 135 Le Mans e una Lancia Aurelia B24. Una gara di alta qualità agonistica, con ben 25 rilevamenti cronometrici. Organizzato dal Rotary Club Franciacorta-Oglio, l’evento quest’anno ha lo scopo di sostenere la ricerca sui tumori della Breast Unit dell’ospedale di Cremona; negli anni scorsi il ricavato era stato invece devoluto a favore di altre iniziative sociali, come il restauro del rustico Belfiore di Chiari, le borse di studio presso la Facoltà di Ingegneria o il Laboratorio di ricerca Interdipartimentale oncoematologico del Civile. La manifestazione ha acquisito una certa partecipazione e rilevanza negli anni, anche perché permette di unire l’utile al dilettevole: la sana competizione sportiva sposa così uno scopo benefico senza dubbio lodevole. (m.c.)

Palazzolo. Una serie d’eventi iniziata lo scorso sabato con la mostra e che si chiuderà domenica 16 ottobre

Nel mezzo dell’atteso raduno del 2° Raggruppamento Alpini J Va concretizzandosi l’appuntamento preparato da mesi dal Gruppo Alpini di Palazzolo, guidato da Mario Simoni: il raduno del 2° Raggruppamento. Al pari dei “veci” che nel 1955 hanno realizzato il bel monumento all’Alpino, benedetto dal mitico cappellano alpino don Carlo Gnocchi, i “bocia” di oggi vogliono consegnare alle future generazioni, oltre alla nuova sede inaugurata nel 2006, una grande festa che nel complesso richiamerà a Palazzolo oltre 10.000 alpini e artiglieri alpini. Tutto è cominciato lo

scorso 8 ottobre con l’inaugurazione a Palazzo Marzoli della mostra “Storia degli Alpini”. Sabato 15 ottobre, invece, alle ore 9 l’alzabandiera, seguito alle ore 11 al Palazzo comunale dall’incontro tra gli alpini dei gruppi di Ginevra e di Palazzolo per il 30° anniversario del gemellaggio, alle ore 15 nel piazzale Giovanni XXIII lo spettacolare lancio di paracadutisti e il carosello di una fanfara alpina, mentre alle ore 16.30 sfilata per le vie del paese con la deposizione di una corona al monumento agli Alpini; alle 17.45

Il direttivo Alpini di Palazzolo

in parrocchiale S. Messa celebrata dal card. Giovanni Battista Re e animata dal coro polifonico “La Rocchetta” e alle ore 21 la serata canora con i cori Alte Cime, Ana Vallecamonica, Valle S. Martino e Alpino palazzolese. Un raduno che si chiuderà domenica 16 ottobre, partendo alle ore 8.30 con l’ammassamento in piazzale Kennedy, quindi l’alzabandiera alle 9.30, la sfilata per le vie del paese, alle 13 il pranzo ufficiale al Palafiera prima dell’ammainabandiera alle ore 17 ancora in piazzale Kennedy.


16

La Voce della Franciacorta ottobre 2011

Sito: www.lavocedelpopolo.it

Economia

Gussago e “Lo spiedo scoppiettando” Continuerà tutti i giovedì fino al 24 novembre la seconda edizione della rassegna “Lo spiedo scoppietando” in quindici ristoranti aderenti su tutto il territorio di Gussago. L’occasione è quella di degustare il piatto tipico della cucina gussaghese con un menù al prezzo fisso di 22 euro e potendo bere le migliori etichette del Franciacorta o le grappe delle numerose distillerie della zona. Quest’anno poi lo spiedo ha ottenuto il marchio Deco, una certificazione di tipicità. Tra i tesori più preziosi del nostro paese c’è di sicuro quello dei cibi, dei vini, delle mille e mille specialità della tradizione gastronomica locale. Per tutte le informazioni è possibile contattare l’ Ufficio Sviluppo economico al numero 030.2522919. (a.g.)

Salute. Al “Mellino Mellini” di Chiari la possibilità di una visita andrologica con impegnativa del medico

Il nuovo servizio d’ambulatorio J Mobilitarsi per rispondere a un’esigenza particolarmente avvertita in merito a un delicato problema. Parte con queste premesse l’ambulatorio aperto dall’azienda ospedaliera “Mellino Mellini” di Chiari presso il presidio ospedaliero di Iseo. Ogni mercoledì, infatti, sarà possibile, con una semplice impegnativa del medico curante e la prenotazione ospedaliera, accedere a una visita andrologica per l’individuazione e il trattamento di una vasta gamma di problemi legati all’apparato genitale maschile. “La decisione di dare spazio a questa possibilità – spiega il dottor Lorenzo Martino, responsabile dell’ambulatorio – tiene conto anche del successo di un’iniziativa simile lanciata la scorsa primavera, denominata “Basta scuse”. In quel caso avviammo un ambulatorio sperimentale per quattro settimane per il quale ci fu un vero e proprio boom di prenotazioni. La differenza consiste nel fatto che in quel caso ci si era concentrati solamente sul problema della disfunzione erettile, mentre ora tratteremo una più vasta gamma di patolo-

gie di natura andrologica. Quindi, si tratta, da parte dell’azienda ospedaliera, di una risposta a una sollecitazione dell’utenza, che appare sempre più sensibile e disposta ad affrontare una problematica di questo tipo. L’ambulatorio sarà un

distaccamento di quello già presente all’interno del presidio clarense, dipendente dall’unità operativa di urologia. Se l’ambulatorio sarà utilizzato, come ci si attende, in modo costante dall’utenza si ragionerà in futuro su possibili ulteriori sviluppi

del servizio e sarà inoltre possibile avere un quadro più preciso della portata del fenomeno sul territorio, fenomeno che colpisce prevalentemente soggetti ultracinquantenni che già presentano problemi di ipertensione e colesterolemia, oppure che abbiano subito precedenti interventi chirurgici o i danni provocati dal fumo. Bisogna considerare anche il fatto che la diffusione di questo tipo di problematiche sembra, infatti, essere negli ultimi anni in progressiva crescita. “Anche se forse – aggiunge il dottor Martino – dipende dal fatto che su di esse vi è una maggiore informazione e visibilità. Quello che è certo è un generale peggioramento delle condizioni standard della popolazione maschile riguardo questo aspetto, come del resto anche l’Organizzazione mondiale della sanità ha recentemente rilevato. Ciò – chiude il doottor Martino – è dovuto a una lunga serie di concause sulle quali è bene fare informazione e prevenzione anche tra i più giovani”. In questo senso, quindi, la nuova risorsa attivata dall’azienda ospedaliera risulta estremamente attuale. (f.g.)

Consulenza. Servizio a cura di Studio B&B e ass.ti di Paderno Franciacorta (via Roma 2a, tel/fax 030.6857086)

Entro il 29 novembre obbligo di comunicare l’indirizzo Pec J Parliamo stavolta del Decreto legge n. 185 del 2008 che è stato redatto per incentivare la diffusione delle tecnologie telematiche nelle comunicazioni e che contemporaneamente ha i principale scopo di riduzione dei costi amministrativi che sono a carico degli operatori. Un Decreto legislativo che ha previsto, per tutte le imprese che si sono costituite in forma societaria, l’obbligo di attivare un indirizzo di Posta elettronica certificata (Pec). La Pec consiste in un sistema di posta elettronica nel quale, a seguito dell’invio di comunicazioni e documenti informatici, viene fornita al mittente una attestazione elettronica, che ha una valenza legale, in merito all’invio e alla consegna di quanto inoltrato. Il valore giuridico della Posta elettronica certificata

è equiparato alla raccomandata con ricevuta di ritorno. Evidenziamo a tal proposito che l’articolo 16, comma 6, del decreto legge 29 novembre 2008 n. 185 dispone che le società devono comunicare il loro indirizzo di Posta elettronica certificata al Registro imprese entro e non oltre il prossimo 29 novembre 2011. Ricordando che la comunicazione dell’indirizzo Pec riguarda tutte le società, si fa presente che la disposizione in commento prevede due modalità di adempimento, in quanto per le società di nuova costituzione tale obbligo prevede l’indicazione dell’indirizzo di posta certificata (Pec) al momento stesso nel quale tali società si iscrivono al registro delle imprese: sarà pertanto cura del notaio che ha costituito la società adempiere a tale

obbligo, mentre per le società già esistenti la comunicazione dovrà essere effettuata con procedura telematica entro il 29 novembre 2011. Inoltre, bisogna precisare che il sopraccitato decreto limita l’obbligo di iscrizione alle sole imprese che sono state costituite in forma societaria: le imprese individuali e le altre imprese che non sono state costituite in forma societaria non sono quindi tenute a richiedere l’iscrizione del proprio indirizzo Pec al Registro imprese. Per quanto riguarda la modalità di iscrizione, la comunicazione deve essere effettuata presentando una pratica tramite il software ComUnica, compilando il modello S2, riquadro B, contenente la data di invio della pratica, il tipo atto C-Comunicazione, il codice atto A99, l’indicazione nel

riquadro 5 dell’indirizzo Pec, avendo cura di indicare al modello XX note “Comunicazione indirizzo posta elettronica certificata dell’impresa esente da diritti e bollo ai sensi dell’art. 16 c. 6 Decreto legislativo 185/2008 convertito dalla Legge 2/2009”. Infine, è importante precisare che l’iscrizione dell’indirizzo di posta elettronica certificata nel registro delle imprese e le sue successive eventuali variazioni sono esenti dall’imposta di bollo e dai diritti di segreteria. Ad esempio, è possibile attivare il servizio di Posta elettronica certificata tramite l’utilizzo di internet, visto che proprio in rete numerose società forniscono il servizio di gestione; in alternativa ci si può rivolgere direttamente alla propria Camera di commercio di appartenenza.


La Voce della Franciacorta ottobre 2011

E-mail: franciacortavocemedia.it

Cultura

A Palazzolo la mostra sul Risorgimento È aperta al Museo San Fedele - Collezione Mario Pedrali la mostra “Documenti storici del Risorgimento italiano”. All’esposizione di numerose e inedite testimonianze del Risorgimento è affiancata la mostra permanente di macchine per scrivere e da calcolo che, per rarità dei pezzi, è quanto di più interessante nel settore a livello internazionale. Per l’occasione è stato concesso un annullo speciale delle Poste per una busta e un folder di tre cartoline con una macchina da scrivere Olivetti rara, la famosa Lettera 22 del giornalista Indro Montanelli e un documento dell’archivio storico del Pedrali. La mostra è aperta fino al 30 ottobre nei giorni festivi (9.30/12) e nei giorni feriali (16/19).

Sale della comunità. Ripartono i film con occhio a famiglie e portafoglio

“Puffare” tra i grattacieli di Mauro Toninelli

J Riparte la stagione cinematografica e anche quella delle Sale della Comunità, che in Franciacorta e nelle zone limitrofe sono ricche di proposte. Dal recupero dei film che in estate non si potevano perdere, alle proposte attuali o, addirittura, di qualità, come per i cineforum. E poi un occhio al portafoglio. In un periodo di crisi risparmiare da 2 fino a 4 euro sui ridotti per i ragazzi non può che essere un punto di forza per le Sale della comunità e per i genitori che devono arrivare a fine mese e allo stesso tempo gestire le necessità dei figli, anche quelle di svago e divertimento. L’attenzione alla famiglia e ai ragazzi è forse una delle principali della programmazione ordinaria, come avviene per la proposta del film di Raja Gosnell (regista anche di Scooby-Doo, per intenderci): “I puffi”. Gli omini blu di Peyo alti su per giù due mele o poco più, per fare il verso alla canzone della serie televisiva, sono un po’ cambiati dai primi. Anche loro stanno al passo con i tempi: giocano a “Guitar Hero” (videogioco molto famoso), viaggiano in taxi e usano Google. Alcune dinamiche restano le stesse del cartone animato che ha fatto la storia in una battaglia

Una sequenza del film "I puffi"

epica con il perfido Gargamella, ma a farla da padrone qui (come nella versione cartoon) resta il fedele e un po’ sadico gatto Birba. A fianco dei Puffi ci sono gli attori in carne e ossa, famosi soprattutto sul piccolo schermo: Neil Patrick Harris, Jayma Mays, Hank Azaria e Sofia Vergana. Tontolone sogna un futuro da eroe, quando invece combina continui disastri; e mentre il villaggio è impegnato nei preparativi per il “Festival della luna blu” Gargamella,

17

mischiando ingredienti alla ricerca di magiche pozioni, crea un portale che porta sei puffi a New York. I sei porteranno scompiglio nella Grande Mela. Ricorda “Come d’incanto”. Il regista gioca, mescola sentimenti e azione, e regala a tutti una bella avventura, che piacerà molto ai più piccoli e un po’ meno ai grandi che vorrebbero ritrovare la magia del cartone animato che li ha accompagnati da bambini. L’ardua sentenza a chi l’ha visto, alla Quattrocchi, “che è meglio”.

Programmazione CRYSTAL - LOVERE Qualunquemente giovedì 20 ottobre ore 15. Kung Fu Panda 2 domenica 23 ottobre ore 15. Amici miei come tutto ebbe inizio giovedì 27 ottobre ore 15. L’orso Yoghi domenica 30 ottobre ore 15. Nessuno mi può giudicare giovedì 3 novembre ore 15. Gnomeo e Giulietta domenica 6 novembre ore 15. C’è chi dice no giovedì 10 novembre ore 15 L'ultimo terrestre venerdì 28 ottobre ore 21. Cose dell'altro mondo venerdì 4 novembre ore 21. Terraferma giovedì 18 novembre ore 20.30. SDC - MARONE I puffi sabato 15 ottobre ore 20.45; domenica 16 ottobre ore 16, 20.45. Super 8 sabato 29 ottobre ore 20.45; domenica 30 ore 16, 20.45. Che bella giornata giovedì 20 ottobre ore 20; sabato 22 ottobre ore 20.45; domenica 23 ore 20.45 Il villaggio di cartone giovedì 3 novembre ore 20; sabato 5 novembre ore 20.45; domenica 6 ore 20.45. Cose dell'altro mondo giovedì 17 novembre ore 20 . PAX - PROVAGLIO D'ISEO Harry Potter e i doni della morte - Parte 2 sabato 15 ottobre ore 20.45; domenica 16 ottobre ore 16. Kung Fu Panda 2 sabato 29 ottobre ore 20.45; domenica 30 ottobre ore 16. AURORA - PALAZZOLO Super 8 sabato 15 ottobre ore 21; domenica 16 ottobre ore 16, 20.30. Contagion venerdì 21 ottobre ore 21; domenica 23 ottobre ore 20.30. I puffi sabato 22 ottobre ore 21; domenica 23 ore 16. Cose dell'altro mondo sabato 29 ottobre ore 21; domenica 30 ore 16, 20.30.

Eventi. Sono 16 i comuni coinvolti nel calendario di convegni, incontri, esposizioni del Sistema bibliotecario

In ascolto della parola fra le biblioteche dell’Ovest bresciano J “Il vento viene da Ovest” scriveva nel 1959 l’ungherese Sándor Márai e tutt’ora continua a soffiare - diremmo noi - addentrandoci nel mondo letteral-culturale del Sistema bibliotecario dell’Ovest bresciano, che oggi agglomera ben 16 comuni e che in questo autunno si è fatto promotore di un fervido calendario di convegni, esposizioni, sale aperte e incontri con l’autore. Scorrendo la fitta scaletta del programma ci s’imbatte nella cena con delitto “Scarpe Diem. Omicidio nell’Antica Roma” servita alle

20.30 di sabato 15 ottobre nella Residenza Colle Paradiso d’Erbusco, ma anche nella lunga Notte Bianca con concerto acustico fissata dalle ore 21 di sabato 22 ottobre alla biblioteca di Adro. Per bimbi e famiglie, invece, in agenda ci sono varie iniziative: “Tratti e ritratti. Giocare con la propria immagine” alla biblioteca di Pontoglio dalle ore 15 di sabato 22 ottobre; “Un pomeriggio coinvolgente” dalle ore 15 di domenica 23 sempre alla biblioteca di Adro; “Il Vagabondo” serata cultural-

musicale alle ore 20.45 di venerdì 28 nella Torre Lantieri di Paratico; “Brividi al Castello” con visite guidate gratuite dalle ore 9 al castello Oldofredi di Paderno Franciacorta e “Itinerario naturalistico lungo del sponde del Sebino” alle ore 20.30 di sabato 29 ottobre nella biblioteca di Sulzano. Tra le mostre del mese segnaliamo invece “Vita di Giuseppe Garibaldi”, che è visitabile gratuitamente a partire da sabato 29 ottobre e fino al prossimo 15 novembre presso la biblioteca comunale di Cologne. (a.s.)


La Voce della Franciacorta ottobre 2011

E-mail: franciacortavocemedia.it

19

Rugby, Serie C: le novità dell'Ospitaletto

Sport

È iniziata con tante novità la stagione dell’Ospitaletto Centro Propaganda. In estate è stato eletto un nuovo consiglio direttivo che ha dato il via al rifacimento del manto erboso del Comunale. Nuova anche la guida tecnica della prima squadra, che milita nel campionato di serie C: a dirigere una squadra ringiovanita sarà l’esperto Ugo Pierato. Per il settore giovanile continua la collaborazione con il Gussago. Nelle categorie inferiori la società può contare su 180 ragazzi dai 6 ai 16 anni, allenati da tecnici qualificati. La società punta a far crescere il proprio vivaio sia in termini di quantità, soprattutto di qualità per poter rifornire la squadra Seniores.

Rugby, Serie B. Al via la stagione del club presieduto dalla famiglia Pagani. Nuovo coach Francesco Filipppini

Rovato, promozione in tre anni di Mario Ricci

JÈ cominciata domenica 2 ottobre, con la prima giornata di campionato fra le mura amiche del Pagani, la nuova stagione del Rugby Rovato nel campionato di serie B. Quarantatré gli effettivi a disposizione del nuovo allenatore Francesco Filippini, già direttore dell’area tecnica. Subentra a Marco Pisati, che lascia dopo cinque anni. Tornando alla rosa, da segnalare soprattutto i nuovi arrivati. Dal Calvisano tre giovani di belle speranze: Dejan Blagojevic, pilone cresciuto nel vivaio del Rovato e da alcune stagioni in forza alle giovanili giallonere, Marko Vukovic e Marco Simoncelli, seconde/ terze linee dell’under 20 calvina. Dal vicino Ospitaletto sono stati prelevati il pilone Angelo Baruffi e la terza linea Daniele Stefanini che, dopo tre stagioni, torna a vestire la maglia rovatese. Conclusa un’esperienza di lavoro e di gioco in Francia, il trequarti Nicola Bignotti, già giocatore di spicco del Rugby Leonessa, garantirà esperien-

za e qualità tecniche. Altrettanto può dirsi della seconda linea Enrique Podestà che, in passato, ha giocato parecchie stagioni a Rovato, sia in serie A sia nell’Eccellenza, prima di difendere i colori del Brescia e del Calvisano. Lo staff si completa con la nomina del vice allenatore Marco Lancini, responsabile dei trequarti, il preparatore atletico Alessandro Gitti, il fisioterapista Renato Lorini e gli accompagnatori Giuseppe Capitanio e Giampietro Vez-

zoli. “Tutte le squadre del girone si sono rinforzate – ha spiegato il tecnico Filippini – ma noi siamo soddisfatti per come i nuovi si siano già ben inseriti nel gruppo. Il nostro obiettivo è migliorare il settimo posto della passata stagione e non nascondiamo che il sogno nel cassetto sia quello di compiere, nel giro di qualche stagione, il salto di categoria”. Lo stesso allenatore del club presieduto dalla famiglia Pagani ha inoltre sottolineato come la rosa

della passata stagione sia stata riconfermata in toto e come i giocatori abbiano manifestato con entusiasmo la volontà di proseguire la propria esperienza a Rovato. In occasione della presentazione ufficiale della squadra, infine, suggellato l’accordo di collaborazione con il Golf Club Franciacorta che consentirà ai giovani del Rugby Rovato (fino agli Under 12) di accostarsi alla pratica del golf, mettendo a disposizione strutture e maestri.


La Voce della Franciacorta ottobre 2011

E-mail: franciacortavocemedia.it

21

Volley. Pisogne abbandona la serie B1 Abbandona la serie B1 la Ney Volley 2000 di Pisogne. “È una delusione che coinvolge non solo la squadra, il team e i tifosi – commenta l’assessore allo Sport Federico Rivadossi –, ma tutta la cittadina, poiché più volte ci siamo stretti intorno a questa ‘eccellenza’ pisognese, oggi costretta a compiere scelte difficili non solo sul piano sportivo, ma anche umano. Del resto il presidente Massoletti e il consiglio direttivo hanno saputo guardare con onestà e correttezza a una situazione economica che sarebbe divenuta insostenibile”. L’esperienza sportiva comunque non si chiude, proseguendo con le attività della squadra che milita in serie D e col settore giovanile.

Pallavolo. La storia della società cazzaghese presieduta da Giovanni Bonomi e militante in serie C regionale

Il sogno B2 del Radici Products e il vivaio Team Volley Cazzago Confermato in prima squadra mister Marco Rago. Ad allenare l'under 18 maschile Alessio Baroncini, mentre le ragazze saranno guidate da Adam Marchina di Rosa Casari

J Sono stati allestiti grandi preparativi nella palestra di Cazzago San Martino, dove i ragazzi e le ragazze del Team Volley Cazzago si stanno allenando per affrontare al meglio i rispettivi campionati. La prima squadra maschile, la Radici Products, che giocherà per il secondo anno in Serie C, è intenzionata a confermare l’ottima prestazione dell’anno scorso quando per un soffio

La squadra cazzaghese a giocare un altro campionato regionale di serie C

non raggiunse la promozione in B2. Confermato il tecnico Marco Rago, la società ha sostituito l’opposto Manenti con Riccardo Valoti, il centrale Bonisoli col giovane Gianluca Signorelli, ha inserito i giovani Enrico Gerri e Zilioli jr, ha poi mantenuto l’ossatura del-

la scorsa stagione coi centrali Andrea Zilioli, Marco Pugnetti, gli schiacciatori Maifredi, Valloncini, Baroncini e la coppia Ferretti-Martinelli al palleggio. La squadra sta partecipando alla Coppa Lombardia in attesa dell’inizio del Campionato regionale di serie C che

scatterà il prossimo 15 ottobre. Il club ha organizzato due tornei quadrangolari under 18 maschile e femminile nei giorni 2 e 9 ottobre per permettere alle due formazioni di misurarsi con altre squadre. I due coach Alessio Baroncini per il maschile e Adam Marchina per il femminile stanno mettendo a punto i ragazzi e le ragazze per iniziare concentrati i rispettivi campionati. I maschi con la stessa formazione Under 18 si avventureranno anche nel campionato di 1ª divisione maschile. A Fabrizio De Carli è stato affidato l’onere di allenare le ragazze dell’under 16 e under 14. Inoltre, a fine settembre è partito il corso di minivolley guidato da Alessia Gatti con il supporto di Debora Castellini.; mentre in questo mese di ottobre la Team Volley Cazzago ha organizzato un corso di minivolley pensato appositamente per le classi terze, quarte e quinte della primaria dell’Istituto comprensivo di Cazzago.


22

La Voce della Franciacorta ottobre 2011

Sito: www.lavocedelpopolo.it

EDICOLE Ritira qui la tua copia gratuita ADRO: Edicola Punto e Virgola - Via Provinciale - Zini Laura: Via Roma 13 BORNATO: Edicola Belleri - Via S. Bartolomeo 3 CAPRIOLO: L’Edicola - Viale IV Novembre CAZZAGO SAN MARTINO: Bar La Bertola Via Padana Superiore 12; Filippini Marco Via San Michele 2 CELLATICA: Edicola Torchio Giampaolo - Via Caporalino; Francioli Bruno - Via Risorgimento 2/A CHIARI: Legrenzi Alessandro - P.zza Martiri della Libertà 15; San Faustino - Via Villatico 8; Vanfiori Michele - Via Mazzini 6; L’Edicola delle erbe - Via XXVI aprile 42

COCCAGLIO: Il negozio dietro l’angolo - Via Martiri della Libertà 9 - Donghi Barbara - L.go Garibaldi,1 COLOGNE: Non Solo Giornali - Via Brescia CORTEFRANCA: Cappelletti Davide - Via Provinciale 6; Non solo merceria - Via Roma 77/B ERBUSCO: L’Edicola - Via Rovato GUSSAGO: Gatta Giovanni - Via Dante Alighieri 5/A - Tonelli Mauro - Viale Italia - Ravarini Pierina - Via Richiedei 10 - La Luna di Carta - P.zza Vittorio Veneto 25 ISEO: Edicola 71 - Via C. Bonari; Volonghi Ettore - Viale Repubblica 6 - Patrizia Verri - P.zza Garibaldi 8

MONTICELLI: Cartoleria ABC - Via Caduti 42/C OME: Franchi Daniele Via E. Fermi 1 PADERNO: Minelli Loretta - P.zza Libertà 27 PALAZZOLO S/ OGLIO: Pasquali Alessandro - Viale Italia 1; Bertocchi Giuseppe - Piazzale Giovanni XXIII PASSIRANO: Berardelli Livio - Via XXV aprile 3 RODENGO SAIANO: Edicola Rodengo Saiano - Via Brescia - Edicola Boschi - Via Castello ROVATO: Edicola Cavour - P.zza Cavour 17; Edicola Bianchi Giancarlo - Via Franciacorta; Edicola Ghafar Mohamed - Via C. Battisti 101

ORARI delle SANTE MESSE (Prefestive e Festive) ADRO: Santuario Madonna della Neve - P: 17.00 F: 6.30 - 8.00 - 9.00 - 10.00 - 11.00. S. Giovanni Battista - P: 18.00 - F: 7.00 - 9.00 - 10.30 - 18.00. Torbiato - SS. Faustino e Giovita: P: 18.00 - F: 10.00 BRIONE: S. Zenone - P: 17.00 - F: 10.30 - 17.00 CAPRIOLO: S. Giorgio - P: 18.30 - F: 7.00 - 8.30 - 10.00 - 11.15 - 15.30 - 18.30 CASTEGNATO: S. Giovanni Battista - P: 18.00 - F: 8.00 - 9.30 - 11.00 - 18.00 CAZZAGO SAN MARTINO: Natività di Maria Vergine - P: 18.00 - F: 8.00 - 9.30 - 11.00 - 18.00. Bornato - S. Bartolomeo - P: 18.00 - F: 7.00 - 8.00 - 9.30 - 11.00 - 18.00. Calino - S. Michele - P:18.30 - F: 7.30 - 10.30 - 18.30. Pedrocca - S. Francesco d’Assisi - P: 18.00 - F: 8.00- 10.00 CELLATICA: S. Giorgio - P: 17.00 - 18.00 - F: 8.30 9.30 - 10.30 - 18.00 CHIARI: Duomo SS. Faustino e Giovita - P: 18.00 F: 6.00 - 7.00 - 8.00 - 9.00 - 10.00 - 11.00 - 12.00 - 18.00. S. Bernardino - P: 17.30 - F: 7.30 - 9.30 - 11.00 - 17.30 COCCAGLIO: S. Maria Nascente - P: 18.00 - F: 7.00 9.00 - 10.00 - 11.00 - 18.00 COLOGNE: SS. Gervasio e Protasio - P: 18.00 - F:

ANNO III NUMERO 10 - OTTOBRE 2011 Edizioni Opera Diocesana San Francesco di Sales Registrazione del Tribunale n. 48/2009 del 10-11-2009 Direttore responsabile: Adriano Bianchi Sede e redazione: Via Callegari, 6 Brescia tel.: 03044250 - fax: 0303757897 e-mail: franciacortavocemedia.it Pubblicità: Voce Media Pubblicità - Via Callegari, 6 Brescia Tel.: 0302808966 - fax: 0302809371 - e-mail: marketingvocemedia.it Stampa: CENTRO STAMPA QUOTIDIANI Spa - Via dell'Industria, 52 25030 Erbusco (Bs) - Tel. 0307725511 - Fax 0307725566 Progetto grafico e impaginazione: Ernesto Olivetti

7.00 - 8.30 - 9.45 - 11.00 - 18.00 CORTEFRANCA: Borgonato - S. Vitale - F: 7.30 10.30 - 17.30. Colombaro - S. Maria Assunta - P: 18.00 - F: 8.00 - 10.30 - 18.00. Nigoline - SS. Martino ed Eufemia - P: 18.00 - F: 8.00 - 10.30. Timoline - SS. Cosma e Damiano - P: 18.00 - F: 8.00 - 10.30 ERBUSCO: S. Maria Assunta - P: 18.30 - F: 8.30 10.30 - 18.30. Villa di Erbusco - S. Giorgio - P: 18.30 - F: 8.30 - 10.30 - 18.30. Zocco di Erbusco - S. Lorenzo - P: 18.00 - F: 8.00 - 11.00 - 18.00 ISEO: S. Andrea - P: 17.00 - F: 8.00 - 9.30 - 11.00 18.00. Clusane - Cristo Re - P: 18.00 - F: 8.00 - 10.30 - 18.00. Pilzone - Madonna Assunta - P: 18.00 - F: 8.00 - 10.30 - 18.00 GUSSAGO: S. Maria Assunta - P: 18.30 - F: 7.00 8.30 - 10.00 - 11.15 - 16.30 - 18.30. Civine - S. Girolamo - P: 20.00 - Festivo: 9.00. Ronco di Gussago - S. Zenone - P: 20.00 - F: 8.30 - 10.00. Sale di Gussago - S. Stefano - P: 18.00 - F: 7.30 - 9.45 - 11.00 - 18.00 LOVERE: S. Giorgio Martire - P: 18.00 - F: 8.30 10.00 - 17.00 - 18.30. Convento dei Cappuccini - F: 7.00 - 9.00 - 11.30 MARONE: S. Martino - P: 18.30 - F: 8.00 - 9.15 - 10.30 - 18.30. Vello - S. Eufemia - F: 9.15 MONTE ISOLA: Carzano - S. Giovanni Battista - P: 16.50 - F: 8.45. Peschiera Maraglio - S. Michele Arcangelo - P: 18 - F: 11.15. Siviano - SS. Faustino e Giovita - P: 18.00 - F: 7.30 - 10.00 MONTICELLI BRUSATI: SS. Tirso ed Emiliano - P: 18.00 - F: 7.00 - 9.30 - 10.00 - 18.00 OME: Ritrovamento di S. Stefano - P: 18.00 - F: 8.00 - 10.30 - 18.00 OSPITALETTO: S. Giacomo - P: 18.30 - F: 7.30 - 9.00 10.00 - 11.00 - 16.30 - 18.30 PADERNO FRANCIACORTA: S. Pancrazio - P: 19.00 F: 7.30 - 9.30 - 11.00 - 18.00 PALAZZOLO SULL’OGLIO: Sacro Cuore - P: 18.30 - F: 8.00 - 9.30 - 11.00 - 18.30. S. Giuseppe - P: 18.30 - F: 8.30 - 10.30 - 18.00. S. Maria Assunta - P: 18.00 - F: 8.00 - 9.30 - 11.00 - 18.00. S. Paolo in S. Rocco - P: 18.00 - F: 8.00 - 9.30 - 11.00 - 18.00. San Pancrazio - P: 18.30 - F: 8.00 - 9.30 - 11.00

PALOSCO: S. Lorenzo - P: 20.00 - F: 7.30 - 9.30 - 10.45 - 18.00 PASSIRANO: S. Zenone P: 19.00 F: 7.30 - 9.30 - 11.00 - 18.00 CAMIGNONE: S. Lorenzo - P: 18.00 - F: 8.00 - 11.00 - 18.00 MONTEROTONDO: S. Vigilio - P: 18.30 - F: 8.00 - 10.30 PISOGNE: S. Maria Assunta - P: 18.30 - F: 7.30 - 9.30 - 11.00 - 18.30. Fraine - S. Lorenzo - P: 17.00 - F: 11.00 - 18.30. Gratacasolo - S. Zenone - P: 18.00 - F: 8.30 - 11.00 - 18.00. Grignaghe - S. Michele Arcangelo P: 18.00 - F: 11.00. Pontasio - S. Vittore - P: 16.00 - F: 9.30. Sonvico - S. Martino - P: 16.00 - F: 10.00. Toline - S. Gregorio Magno - P: 17.00 - F: 10.00 PONTOGLIO: S. Maria Assunta - P: 19.00 - F: 7.00 8.30 - 11.00 - 18.30 PROVAGLIO D’ISEO: SS. Pietro e Paolo - P: 18.00 F: 7.30 - 10.00 - 18.00. Fantecolo - S. Apollonio - P: 18.00 - F: 10.30. Provezze - S. Filastrio - P: 18.00 - F: 8.00 - 10.30 RODENGO SAIANO: Rodengo - Abbazia Olivetana S. Nicola P: 19.30 F: 6.30 - 8.00 - 9.30 - 10.30 18.00. Padergnone - S. Rocco - P: 18.30 - F: 8.00 10.30 - 18.00. Saiano - Cristo Re - P: 19.30 - F: 7.30 - 9.00 - 10.30 - 16.00 ROVATO: S. Maria Assunta - P: 19.00 - F: 7.00 - 8.15 - 9.30 - 11.00 - 18.30. Convento SS. Annunciata Monte Orfano - P: 18.45 - F: 9.00 - 11.00 - 17.00. S. Giovanni Bosco - P: 17.00 - F: 9.00 - 11.00 - 17.00. Duomo di Rovato - Sacro Cuore di Gesù - P: 18.00 - F: 8.00 - 10.00 - 18.00. Lodetto - S. Giovanni Battista - P: 18.00 - F: 8.00 - 10.00 - 18.00. S. Andrea di Rovato - S. Andrea Apostolo - F: 7.30 - 10.30. S. Anna di Rovato - S. Anna - P: 17.00 - F: 8.30 - 11.00. S. Giuseppe di Rovato - S. Giuseppe - P: 18.00 - F: 9.00 SALE MARASINO: S. Maria Assunta e S. Zenone F: 7.00 - 9.00 - 11.00 - 19.00 SULZANO: S. Giorgio - P: 18.00 - F: 10.30 - 18.00 URAGO D’OGLIO: S. Lorenzo - P: 18.00 - F: 7.30 9.30 - 11.00 - 18.00 ZONE: S. Giovanni Battista - P: 18.00 - F: 08.00 10.30 - 18.00

&DUSHQWHULDH6DOGDWXUD info@silmarsaldature.it www.silmarsaldature.it

Via Francesca, 45 25030 Coccaglio (BS) Tel. e Fax 030.7240810 Cel 3489741155


Prezzo Abbiamo definito un Listino Prezzi particolarmente interessante poichè il nostro obbiettivo è quello di aiutare le famiglie ad affrontare le spese per le cure dentali offrendo un servizio di qualità a prezzi sostenibili, citiamo ad esempio : Igiene orale 40,00 Otturazione semplice ( I classe ) 48,00 Corona in metallo-ceramica 420,00 Impianto endosseo 520,00 Ortodonzia bambini 600,00

t t t t t

Per anno per arcata

Finanziamenti anche a tasso zero Mediante convenzioni con Società Finanziarie.

Qualità Abbiamo progettato e realizzato una moderna ed efficiente struttura odontoiatrica organizzata in 16 Ambulatori tutti dotati delle migliori attrezzature e di moderni servizi radiologici ed abbiamo selezionato i migliori materiali per fornire trattamenti di eccellenza.

Igiene e Sicurezza Abbiamo particolarmente curato l’aspetto dell’igiene e della sicurezza a tutela dell’utente, realizzando un reparto per la sterilizzazione degli strumenti odontoiatrici dotato delle migliori attrezzature. Siamo in grado di garantire la tracciabilità dello strumentario sterile utilizzato per ogni intervento. Inoltre tutta l’acqua utilizzata è trattata in ingresso mediante raggi UV.

Personale e ai i n o i z al lu La soemi dentiglia. l prob ta la fam t di tu

La nostra equipe medica è composta da qualificati professionisti: Medici Chirurghi, Odontoiatri, Anestesisti, Ortodonzisti ed Igienisti Dentali coaudiuvati da esperto Personale di Assistenza, insieme si prenderanno cura di Voi e sapranno consigliare ed attuare le cure più adatte al Vostro caso.

Trattamenti

Ambulatori Dentistici

AMBULATORI DENTISTICI BELSORRISO GROUP Srl Via Oriana Fallaci, 24 Strada Provinciale 235 25030 Castel Mella (Brescia) Tel. 030 2582204 / 2580409 - Fax 030 2584678 info@belsorrisogroup.it -www.belsorrisogroup.it

X Igiene e Prevenzione X Estetica Dentale X Sbiancamento X Conservativa per Adulti X Conservativa per Bambini X Endodonzia X Protesi fisse e mobili X Ortodonzia X Implantologia X Chirurgia Orale Direttore Sanitario Dott. Aldo Albanese

a due minuti dal centro di Roncadelle - Linea urbana n° 7 Roncadelle capolinea

Autorizzazione Pubblicità Sanitaria n°5/anno 2010

 IKEA

35

SP 2

OVI INU ORZ

RONCADELLE

SP 235

A4 Brescia Ovest

Tangenziale OVEST

Orario continuato: lunedì-venerdì 8,00/20,00 - sabato 8,00/14,00

BRESCIA Via Orzinuovi

PRESIDENT HOTEL

AMBULATORI DEN NTISSTICI BELSORRISO CENTRO COMMERCIALE OVEST

iscritto all’albo Medici-Odontoiatri di Brescia n° 2804

PRENOTA LA TUA VISITA AL NUMERO GRATUITO

800 570 999


NE

TE C

HN



 



 +?:?

+?:? 

%2'32% '1  < , '%8 %8 74)'-%0C%68 68 837 8 '%2%C'30 



7)(98%'321300) 8 43'/)8 746-2+ '97,-3 32 13977) %6)77368 6 7

 

 9,3(?



 9,3(?

9,3(?

9,3(?













74%00-)6%-2+311% 4 &%'/ ;-8, 430= 0 96)8,%2) (377-)6)2430= 0 96f8,%2)

W

OL

OG

Y

La Voce della Franciacorta 2011 10  

L’impegno degli anziani tra volontariato e famiglia: il racconto di una nonna e le parole del presidente Csv Urbano Gerola

Advertisement