Issuu on Google+

Il cinema è l'unica forma d'arte nella quale le opere si muovono e lo spettatore rimane immobile. ENNIO FLAIANO

VOCE S.A.S. Diocesi di Brescia Aprile 2009

Sala della Comunità

Il Cinema Teatro "Aurora" di Ponte Caffaro

IL FILM DEL MESE Mostri contro Alieni

CINEFORUM

I film d’essai a Brescia (San Giovanni), Desenzano, Inzino, Nave, Pavone Mella, Ponte Caffaro

SIPARIO

La compagnia teatrale "Don Orione" di Torbiato di Adro

R T S I O M TRO N O C -

-

04


Quadriportico

TEATRO SALA CAFFĂˆ RISTORANTE EVENTI

Quadriportico s.r.l.

Piazza Vittoria, 2 - 25121 Brescia T. +390302943778 C.F. P.IVA 02553220985 www.quadriportico.it info@quadriportico.it F. +390303757890


Prima Fila

di Adriano Bianchi

Tempo di bilanci La stagione cinematografica nelle sale della comunità sta volgendo al termine. Anche SdC dopo questo numero andrà in vacanza, torneremo ad ottobre per accompagnare una nuova stagione. È quindi già tempo di verifica per molte delle nostre strutture e dei nostri gruppi. Una stagione ricca che ha visto una discreta presenza nelle nostre Sale dei film più belli della stagione soprattutto di quelli indirizzati alle famiglie e ai ragazzi, ma anche un grande impegno nella proposta di pellicole di qualità. Il segno più bello è il numero crescente di cineforum proposti. Sempre di più e sempre più di qualità. Il pubblico ha risposto abbastanza bene. Nelle Sale con più tradizione, dove ormai si insite da alcuni anni, la proposta è capita e un pubblico di affezionati si è ormai fidelizzato. Per le Sale che si sono affacciate per la prima volte alcune soddisfazioni e qualche difficoltà, ma l'importante è perseverare perché è proprio in iniziative come queste che si potrà cogliere il valore e la tipicità della Sala della Comunità. Ne abbiamo colto l’importanza anche

La Location • 5

CINEMA

S

nel piccolo corso per animatori di cineforum volto all'animazione e gestione di una serata; è il primo passo di un corso composto da tre moduli. Non è stata meno importante, durante l'anno, la scoperta del teatro di comunità che ha avuto un momento significativo nel forum dedicato proprio a questa espressione artistica che raccoglie in sé il significato stesso di comunità e alla comunità rimanda temi e riflessioni, intrisi di corporeità, con cui si esprime. Teatro di comunità che si potrà sperimentare nella tre giorni presso la Sala della Comunità, di Marone (18, 19 e 20 aprile) dove troverà conclusione una parte del percorso del concorso, promosso da Federgat (Federazione gruppi attività teatrali), "I Teatri del Sacro”. In quella sede si potrà assistere alla proiezione di short format teatrali, da cui usciranno i progetti vincitori del concorso nazionale. L'ultimo appuntamento per tutti non può che essere il convegno di maggio in occasione del 60° anniversario dell'Acec. Occasione d'oro per crescere e confrontarsi sul perché fare animazione tramite la Sala della Comunità.

omma

Trailer • 9

Il film del mese

r

io

Panoramica • 13 Sinossi dei film nelle Sale della Comunità

In sala • 19

Programmazione Sale della Comunità

La Sala della Comunità “Aurora” di Ponte Caffaro

T E AT R O

Sipario

• 29

Panoramica cineforum • 23 I Cineforum • 24

Le ultime proposte della stagione a Brescia (San Giovanni), Desenzano, Inzino, Pavone Mella, Ponte Caffaro, Nave

Fotogrammi • 26

La compagnia teatrale "Don Orione" di Torbiato di Adro

Gli spettacoli del mese • 32

Diocesi di Brescia

•3•


LUCERE FILM s.r.l.

Produzioni cinematografiche e video Lucere film è una casa di produzione cinematografica e video tra colli e vigneti della Franciacorta e si pone come realtà specializzata nella realizzazione di fiction, documentari, produzioni istituzionali e spot pubblicitari, per enti, società ed istituzioni. Documentari Avvalendosi delle migliori tecnologie di ripresa Fiction e vantando un team di professionisti è in grado di far fronte ad ogni esigenza in Videoclip modo da proporre un prodotto Video arte sempre all’altezza delle aspettative. Istituzionali e Spot industriali Spot Pubblicitari Ricostruzioni Storiche

m

.co

lm refi

uce

.l ww

w

LUCERE FILM s.r.l. piazza G. Garibaldi, 26 25033 Cologne (BS) tel/fax 030 7050936

La Sala della Comunità Direttore Responsabile: Adriano Bianchi

Stampa: fda Eurostampa s.r.l. Via Molino Vecchio 185 – Borgosatollo (BS) Tel. 0302701606 – Fax 0302702759

Direzione – Redazione – Amministrazione: Via Callegari, 6 – 25121 – Brescia – Tel. 030 44250 Fax 030 2809371 – E-mail: sdc@vocemedia.it

Progetto grafico: Alessandro Gritta – www.nadir.com

Pubblicità: Fondazione Opera Diocesana S. Francesco di Sales: Via Callegari, 6 -25121- Brescia – Tel. 030 44250 Fax 030 2809371 – E-mail: sdc@vocemedia.it

Autorizzazione del Tribunale di Brescia n. 30/2007 – 21/08/2007

Impaginazione e grafica: Ernesto Olivetti - Piero Lò

Centro diocesano per le comunicazioni sociali

•4•


La Location

Cinema Teatro "Aurora" di Ponte Caffaro

S

eguendo la strada che attraversa l’alta Valsabbia, affiancando il lago d’Idro in direzione nord-est, si arriva a Ponte Caffaro. Il paese, guidato dal 2006 da don Massimo Caprioli, è abitato da 1600 persone e si trova al confine tra la provincia di Brescia e quella di Trento. Qui fa tappa la carovana di Sdc per il numero del mese di aprile, in una Sala che da sempre si è distinta per il ruolo e l’impegno culturale, sociale e aggregativo in valle e anche nel Trentino, essendo l’unica presente sul territorio per diversi chilometri. È come se nella zona, di per sé già affascinante e cine-

matografica, con il lago e le montagne a fare da sfondo alla vita quotidiana della gente, risplenda una luce, non troppo forte, ma non indifferente, che prelude a uno splendore maggiore e che consente però di godere della bellezza di ciò che sta intorno; in una parola la luce dell’Aurora. Dal 20 marzo 1961, anno in cui il parroco don Vigilio Marini pose la prima pietra (vedi box Cenni storici ndr.) ad oggi sono passati 48 anni in cui l’Aurora ha brillato, coinvolgendo non solo gli abitanti di Caffaro ma anche quelli dei paesi della zona. La Sala della Comunità si trova sul

•5•


La Sala della Comunità "Aurora" di Ponte Caffaro

Cenni storici • Marzo 1961: Don Vigilio Marini nel suo quinto anniversario da caffarese, decide di donare al pa-

ese una sala cinematografica, utilizzando esclusivamente fondi derivanti dall’ eredità paterna. lI 20 marzo 1961 viene posata la prima pietra della costruzione che ospiterà il futuro cinema di Ponte Caffaro. Ottobre 1961: Nell’ottobre del 1961 il Cinema Aurora viene inaugurato con la proiezione del film “La schiava di Roma”, un autentico colossal dell’epoca. Aurora come alba raggiante: la prima fase di attività fu infatti molto prosperosa. La novità e soprattutto il seguito popolare che il nuovo cinema-teatro riscuoteva, permisero alla struttura di attraversare un lungo periodo caratterizzato da un’intensa e seguitissima programmazione. Con i ricavi così ottenuti, si riuscì addirittura a coprire le spese di costruzione e ristrutturazione del nuovo asilo parrocchiale, nella casa al tempo già abitata dalle Suore. 1980: Dopo un periodo di lento e graduale declino, dovuto all’avvento della televisione ed allo scarso interesse che il cinema riscuoteva in un contesto generale, nel 1980 la Pro Loco di Ponte Caffaro decise coraggiosamente di offrire al pubblico una programmazione valida ed innovativa, rispetto agli standard qualitativamente bassi che il Cinema Aurora aveva ormai progressivamente assunto. Furono contemporaneamente effettuati degli interventi di adeguamento delle strutture e degli impianti, alle allora recenti disposizioni normative in materia di sicurezza. Fu disposto inoltre l’acquisto di due macchine da proiezione, in modo da permettere l’abbandono delle pellicole a passo ridotto, verso quelle normali, per offrire proiezioni in seconda visione. L’investimento complessivo fu di circa settanta milioni: una bella cifra per l’epoca. L’attività del Cinema riprese quota, e diventò praticamente l’unica sala cinematografica funzionante della zona, fino ai giorni nostri. 1998: A distanza di 37 anni dalla sua costruzione, dopo una doverosa quanto necessaria e completa ristrutturazione interna, il 5 dicembre 1998 viene inaugurato il Nuovo Cinema Aurora. Nuovi impianti e finiture, 225 comodi posti a sedere, sistema Dolby Surround©, 350 milioni di spesa. Dal 2006 nella comunità di Caffaro è presente don Massimo Caprioli che, nelle diverse attività che movimentano la vita del paese, non ha dimenticato l’attività e il valore della Sala della comunità, appoggiando e stimolando i volontari. Negli ultimi due anni è stata ristrutturata la parte esterna.

•6•

lato sinistro della strada principale, per chi proviene dalla Valle Sabbia e va in direzione di Trento, proprio di fronte alla chiesa parrocchiale e inserita nell’oratorio. Si rivela così il forte legame che intercorre oggi tra gli ambienti pastorali e la Chiesa, ma allo stesso tempo, grazie alla strada che li separa, rende visibile l’apertura all’intera comunità umana, credente e non. Giungendo nel paese non si può non notare l’ingresso della sala, accanto alla cui porta d’accesso compare, a caratteri cubitali, la scritta “Cinema Aurora”. L’atrio di accesso in cui lo spettatore si trova ad entrare è accogliente, anche se non molto spazioso. Da lì, sulla destra, si accede alla sala vera e propria. Il colore dominante è il rosso delle poltroncine (223 i posti a sedere, a cui vanno aggiunti 2 posti per disabili) e delle tende. La disposizione delle poltrone è diversa: nella prima metà della


La Location

Caratteristiche tecniche Posti a sedere 225, compresi 2 posti per disabili, in un’unica platea. Servizi igienici per disabili. Assenza di barriere architettoniche. Impianto audio Dolby Digital Surround Palco dalla larghezza di 8 metri Impianto audio e luci separati per rappresentazioni teatrali e proiezioni cinematografiche. Il mixer audio ha 8 canali con rispettivi microfoni. Per gli spettacoli teatrali sono disponibili 15 fari.

sala, dal palco verso l’ingresso, compongono 6 file, lasciando lo spazio ai lati per muoversi; nella seconda metà della platea invece le file sono disposte in due blocchi separate nel mezzo da una via di accesso. Sulle pareti sono posti dei pannelli fonoassorbenti di color azzurro. La semplicità della sala “Aurora” non è un limite all’accoglienza e funzionalità di un ambiente che si pone al centro dell’intera zona come spazio culturale importante. Ruolo riconosciuto dall’intera popolazione che, in qualsiasi momento storico, non si è mai tirata indietro mettendosi in gioco in prima persona, offrendo tempo, energie (fisiche ed economiche) e disponibilità. I volontari impegnati regolarmente nella programmazione e nella gestione della Sala della comunità “Aurora” sono una decina, a cui ruotano attorno un’altra decina che si impegnano nella Sala in maniera sporadica, in base alle esigenze. Molto gradita anche dalle realtà non propriamente parrocchiali (scuole, associazioni…) “l’Aurora è stata caratterizzata – raccontano i responsabili – da un crescendo, in questi ultimi anni, di attenzioni e programmazioni,

•7•


La Location La Sala della Comunità "Aurora" di Ponte Caffaro

ponendosi obiettivi di qualità per lo spettatore. Questo ha garantito un buon feed back da parte della gente che pare apprezzare le proposte”. Nelle vicende storiche della sala va ricordata l’inaugurazione del 1998 quando l’Aurora ha ospitato il regista Alessandro D’Alatri che ha presentato la pellicola “I giardini dell’Eden”. Nella zona che è interessata dalle proposte del gruppo di responsabili molto interesse suscitano le iniziative teatrali. In modo particolare quelle di compagnie locali, un po’ meno quelle che arrivano da altri paesi e zone. L’interesse al teatro non è certamente casuale visto che qui risiede una delle compagnie più note in provincia di Brescia di teatro dialettale La programmazione ci“I rataplan

Programmazione dell'anno

nematografica è senza particolari pregiudizi nel confronto delle pellicole, senza dimenticare l’ambiente e le persone a cui il nuovo gruppo gestionale si rivolge. Molte iniziative vengono svolte all’interno della sala durante l’anno: spettacoli teatrali, balletti e iniziative conclusive dell’anno delle scuola, assemblee… Un appuntamento importante è la festa della mamma. Nell’arco dell’anno vengono inserite particolari manifestazioni come cineforum, film d’essai…

del Cafer”. Così scriveva Vittorio Bertoni su “La Voce del Popolo” (n.46/2007 a p. 34): “Alla gestione della parrocchia don Massimo affianca, con l’entusiasmo e la generosità propri del suo carattere gioviale, quella del ‘Cinema Teatro Aurora’, l’unico dell’alta Valsabbia che nei fine settimana si apre alla programmazione secondo le indicazioni delle ‘Sale della comunità’, circuito di cui fa parte, e agli spettacoli teatrali messi in scena da piccoli e grandi artisti”. Insomma una piccola luce brilla là, dove molta gente magari non è mai stata perché per andare nel Trentino preferisce usare le autostrade o perché fa solo un tratto di strada per deviare poi su a Bagolino. Una piccola luce che riflette come l’Aurora la propria luce sulle acque del lago d’Idro e il riverbero illumina la zona, ben oltre i propri confini territoriali. E l’impegno di chi fa cultura e pastorale è ripagato da questo splendore… Mauro Toninelli

•8•


S D C

r Tr a i l e

E O U I L L R ATAT

Trailer

USA Regia di Rob Letterman, Conrad Verno Distribuzione: UIP

R T S I O M RO -

T - CON

Quando la californiana Susan Murphy viene improvvisamente colpita da una meteora, proprio nel giorno del suo matrimonio, la ragazza cresce fino a raggiungere un’altezza di 15 metri. I militari entrano prontamente in azione: Susan viene catturata e rinchiusa all’interno di un compound governativo ultrablindato. Susan è ribattezzata Ginormica e fa la conoscenza di un eterogeneo gruppo di mostri, anche loro prigionieri del governo: il brillante dott. Professor Scarafaggio, dalla testa a forma di insetto; uno strano essere a metà fra una scimmia e un pesce, chiamato Anello Mancante; l’indistruttibile B.O.B., Massa Gelatinosa Indistruttibile; e la larva alta cento metri chiamato Insettosauro. Il loro confino dura poco: i mostri vengono infatti chiamati in azione quando un misterioso robot alieno atterra sulla Terra e inizia a seminare il panico. In un momento di disperazione, il Presidente viene persuaso a reclutare lo stravagante gruppo di Mostri per combattere contro il robot alieno e salvare il mondo da un’imminente distruzione

DISTRUGGETE TUTTI I MOSTRI! È l’esortazione di un film giapponese del 1968, regista Ishiro Honda, nel quale il popolare lucertolone Godzilla e un’altra decina di brutte creature ingaggiano una decisiva battaglia tra loro e con l’umanità. “Gli eredi di King Kong” è il titolo italiano del film. Si capisce che non si tratta di un capolavoro: è uno di tanti B-Movies, i film cosiddetti “di serie B”, prodotti di artigianato cinematografico che possono svariare dall’ottimo all’infimo e che vantano schiere di appassionati conoscitori tra i cinefili e i registi. Nel gruppo degli amanti dei film di mostri degli anni ’50 vanno inserite due firme

•9•


il e r S d C • Tr a

della scuderia Dreamworks, Rob Letterman (sceneggiatore e regista di “Shark Tale”) e Conrad Vernon (“Shreck 2”). Cervelli fantasiosi, che hanno unito le loro forze per realizzare in “Mostri contro alieni” un omaggio animato a quel decennio e ai suoi B-Movies. L’intera atmosfera dell’epoca viene gettata nel calderone del film, compreso lo stile della grafica pubblicitaria di allora e quello dei disegni apparsi sulla storica rivista “Mad Magazine”, che cominciò le sue pubblicazioni nel 1952. Nel cinema, ci sono miti che per affermarsi non hanno sempre bisogno della qualità. Un “cult movie” girato in quel decennio, “Attack of the 50 Foot Woman” (fu diretto da Nathan Hertz nel 1958), è ricordato come “ben piazzato nella ideale classifica delle cose peggiori mai fatte”. Ma il personaggio di Ginormica, la protagonista di “Mostri contro alieni”, si ispira proprio alla bella Nancy Archer (l’attrice Allison Hayes) che in quel film, diventata gigante per colpa degli extraterrestri, andava devastando allegramente strade e palazzi. Nel film della Dreamworks è lo scontro con un meteorite a causare l’improvvisa crescita di Susan Murphy. Raggiunti in un lampo i quindici metri d’altezza, Susan è costretta a rinviare il matrimonio programmato di lì a poche ore: viene infatti segregata dall’esercito in una base segretissima dove, ribattezzata Ginormica, conosce altre creature straordinarie quanto e più di lei. ESSERI DECISAMENTE ANOMALI, ispirati non dalla realtà ma dall’universo del cinema. Il dott. prof. Scarafaggio, il più intelligente della compagnia, viene direttamente da “L’esperimento del dottor K”, girato da Kurt Neumann nel 1958 e rifatto nell’86 da David Cronenberg con il titolo “La mosca”. Come in questi due film, è un fallito esperimento di teletrasporto a regalare al personaggio un bel testone da scarafaggio. Dopo aver riabilitato i ratti, soprattutto con il capolavoro “Ratatouille”, il cinema d’animazione ripropone qui il divertente contrasto tra un aspetto fisico non proprio gradevole e una dotazione cerebrale di prim’ordine. Inventivo e vorace, il professor Scarafaggio sa trarre il meglio da qualunque oggetto inutile, anche se spesso le sue creazioni presentano qualche difetto. Nella versione originale a dargli voce

è Hugh Laurie, il cinico e altrettanto geniale dr. House televisivo. Metà scimmia e metà pesce, gran nuotatore (anche se un po’ fuori forma), con una passione per le donne: sono le caratteristiche di Anello Mancante. Il personaggio è ispirato al “Mostro della Laguna uno dei UNANera”, STORIA SENZA più celebri horror fantastici TEMPO dell’epoca, diretto da Jack Arnold nel 1954. Questo mostro è l’anello di congiunzione tra l’uomo preistorico e le prime creature che, nella notte dei tempi, abbandonarono gli oceani per la terraferma. Correva però l’era glaciale, e Anello Mancante si è subito trasformato in un bislacco surgelato, conservandosi così fino ai nostri giorni. La massa gelatinosa che invade il mondo in “Blob, fluido mortale” (1958) è nota in Italia grazie all’omonima trasmissione televisiva di Raitre. In “Mostri contro alieni” essa si travasa in B.O.B. L’acronimo sta per Bicarbonato Ostylezene Benzoato: il personaggio ha un bel colore blu e un unico grande occhio, è il frutto dell’incontro tra una glassa agrodolce alla cipolla e un pomodoro geneticamente modificato. Follie della chimica alimentare, che hanno generato questo amorfo e affamatissimo individuo, caratterizzato da una rapidità di riflessi decisamente sotto la media. L’ultimo componente del gruppo

• 10 •


ONTRO MOSTRI C

ALIENI

è Insettosauro: una larva che le radiazioni nucleari hanno dilatato di un centinaio di metri, parente della falena gigante protagonista del film giapponese “Mothra” diretto da Ishiro Honda nel 1961. Incapace di controllare la propria forza, Insettosauro emette suoni e grida indecifrabili ed è pronto ad addentare qualsiasi oggetto gli capiti a tiro, con una predilezione per i grattacieli. A questa squadra stramba e indisciplinata, pensata su misura per il divertimento dei bambini, deve ricorrere il generale Monger quando l’esercito guidato dal folle extraterrestre Galaxhar comincia a distruggere la terra. Di fronte al fallimento delle armi convenzionali, il generale è costretto a disseppellire i mostri dal nascondiglio in cui li aveva occultati. Anche il burbero Monger ha antenati cinematografici famosi: Rob Letterman si è ricordato del militare interpretato da George C. Scott nel “Dottor Stranamore” (1964), uno dei capolavori di Stanley Kubrick. In America l’ha doppiato un altro eroe televisivo di successo: Kiefer Sutherland, l’agente segreto Jack Bauer del serial “24”. La voce della protagonista, Susan-Ginormica, è stata affidata a Reese Whitherspoon, l’attrice premiata con l’Oscar nel 2005 per la sua interpretazione nel film “Quando l’amore brucia

l’anima”. È lei stessa a spiegare quale messaggio nel film l’ha colpita: “Mi piaceva il fatto che si trattasse di una ragazza normale che impara a valorizzare se stessa. All’inizio del film Susan pensa di avere tutto dalla vita. Ha un fidanzato che adora e che sta per sposare. Ma quando si lasciano, la ragazza all’improvviso si rende conto di non essere mai stata veramente amata, di non aver mai preteso troppo da se stessa, di non essersi mai saputa apprezzare. Penso che sia una sorta di rivelazione che accade spesso, quando si cambia vita”. UNA RIVELAZIONE A TRE DIMENSIONI. All’ormai abituale performance tecnica di alto livello “Mostri contro alieni” unisce il fatto di essere stato interamente girato in formato 3D. Un ennesimo omaggio alle sperimentazioni e ai pasticci storici del cinema (ai primordi del 3D appartiene anche “Il mostro della Laguna Nera”), per il quale il 3D è un’eterna possibilità che non ha mai trovato un definitivo sviluppo. In Italia, in effetti, non sono ancora molte le sale in cui è vedere il film in formato tridimensionale. Alla Dreamworks giurano però che questa sia la volta buona: “In questi ultimi due anni – dichiara il produttore Jeffrey Katzenberg – sono stati messi a punto gli strumenti necessari per realizzare e mostrare film in 3D in un modo talmente innovativo da cambiare per sempre la concezione del cinema”. Non tutti i critici americani sono sembrati convinti del fatto che siano stati superati i difetti tecnici che hanno sempre caratterizzato il 3D: in particolare la difficoltà di ottenere immagini perfettamente a fuoco nelle sequenze in cui l’azione si fa più incalzante. Ma il regista Rob Letterman insiste: con questa tecnologia si potranno varcare nuove frontiere dell’animazione. “Il 3D si è rivelato molto vantaggioso per le dimensioni presenti nel nostro film. Ginormica è alta 15 metri, Insettosauro è lungo 100 metri. E ci sono altri personaggi che hanno invece un’altezza normale. Quindi abbiamo dovuto gestire dimensioni diverse, e sarebbe stato difficile da realizzare in un film normale. Il 3D invece ci ha consentito di amplificare la sensazione che si prova trovandosi sotto un grattacielo o uno di questi mostri giganteschi”. È di questi giorni la notizia che sta per essere commercializzato il sistema 3D Vision, un paio di occhiali con microchip integrato da collegare al computer, che potranno essere utilizzati per vedere alcuni videogame in tre dimensioni. La novità incalza: roba da alieni, insomma, o da mostri. Nicola Rocchi

• 11 •


Patrocinio del

Comune di Brescia

Si accende la passione per il teatro A2A con i principali teatri di Brescia, Bergamo e Milano

STAGIONE SPETTACOLARE 2008-2009 Mercoledì 15 e Giovedì 16 Aprile 2009 alle ore 21.00

ROBIN HOOD IL MUSICAL con MANUEL FRATTINI

Venerdì 15 Maggio 2009 alle ore 21.00

Assessorato al Lavoro

MARCO TRAVAGLIO

in «PROMEMORIA - Quindici anni di storia d’Italia ai confini della realtà» - BCC Agrobresciano - BCC Camuna - BCC del Basso Sebino - BCC del Garda - BCC della Valtrompia - BCC di Verolavecchia

- Banca di Bedizzole Turano Valvestino - BCC Pompiano e Franciacorta - Cassa Padana - Cra di Borgo San Giacomo - Credito Cooperativo di Brescia

PALABRESCIA • via San Zeno 168 • Brescia • Tel. 030.34.88.88 www.palabrescia.it • info@palabrescia.it Prevendite online: www.greenticket.it ALTRE PREVENDITE: Libreria Tarantola in Corso Zanardelli a Brescia • Pinto Dischi in Via Cremona e Via Montello a Brescia • Echos Disco Movie a Montichiari e a Desenzano • Magic Disco a Rezzato • Nicolini Viaggi a Gavardo e a Salò • Submarine Viaggi a Pontoglio


PANORAMICA i

film

del

mese

G i u di z i d e lla C ommission e N a z ional e V al u ta z ion e F ilm ( C . N . V . F. )

Diverso da chi? ITALIA Regia di Umberto Carteni con Luca Argentero, Claudia Gerini, Filippo Nigro, Antonio Catania Distribuzione: Universal Pictures International Italia

Donkey Xote SPAGNA - ITALIA Regia di Jose Pozo con Andreu Buenafuente, David Fernández, Sonia Ferrer, José Luis Gil, Jordi González Distribuzione: Lumiq Distribution, Revolver

Alcune imprevedibili circostanze fanno sì che Piero Bonutti, gay dichiarato e intenzionato ad impegnarsi politicamente, si trovi a concorrere per la carica di sindaco. Il partito presenta come candidata vice sindaco, Adele Ferri, moderata e sostenitrice di valori tradizionali. La campagna elettorale procede tra qualche contrasto, incomprensioni, decisioni non facili da prendere. Per smussare le ostilità, Remo, il compagno di Piero, gli consiglia di essere più gentile con lei. Mettendo in pratica il suggerimento, Piero finisce per sentirsi attratto dalla donna, e lei mostra di ricambiarlo. Lo sconcerto per una relazione che va tenuta nascosta crea non pochi imbarazzi. Remo però capisce, Piero decide di lasciarlo. La cosa però non funziona a lungo e Piero torna da Remo proprio quando apprende che Adele è incinta... GIUDIZIO C.N.V.F.: complesso - brillante

Archiviate le passate avventure, Don Chisciotte ed il suo fido scudiero Sancho Panza, stanno per riattivarsi preparando un nuovo esaltante viaggio. L’annuncio di un nuovo torneo, al quale prenderà parte anche il fantomatico Cavaliere della Luna, farà cambiare idea a Don Chisciotte, già pronto a godersi la meritata pensione, ed accettare la nuova sfida, oltretutto c’è anche da salvare l’amata Dulcinea. Contrario alla nuova missione é Ronzinante, il cavallo del cavaliere errante, che vorrebbe invece riposarsi, mentre Rucio, l’asinello del fido scudiero, non sta più nella pelle, speranzoso di poter, prima o poi, salire di rango e non dover più sopportare le angherie degli altri cavalli... GIUDIZIO C.N.V.F.: accettabile - brillante

Dragonball Evolution USA Regia di James Wong

In seguito alla morte del suo amatissimo nonno, Goku, un giovane guerriero, ha il compito di trovare il maestro Roshi e recuperare le sette sfere magiche del Drago, prima che cadano nelle mani sbagliate, perché se ciò accadesse, il mondo sarebbe in grosso pericolo...

con Justin Chatwin, Joon Park, Jamie Chung, Emmy Rossum, James Marsters, Distribuzione: 20th Century Fox

Eagle eye USA Regia: di D.J. Caruso con Shia LaBeouf, Michelle Monaghan, Rosario Dawson, Billy Bob Thornton, Eric Christian Olsen

Jerry ha da poco perso il fratello in circostanze misteriose e misteriosamente si ritrova il conto corrente pieno di soldi... qualcosa di strano gli sta accadendo. Quando torna nel suo appartamento trova armi, passaporti falsi e un telefono che squilla... A sua insaputa è stato coinvolto in un piano terroristico per assassinare un politico e non sa come uscirne. Nella stessa situazione di Jerry si trova anche Rachel, una giovane mamma single, vittima di chiamate telefoniche da parte di sconosciuti...

Distribuzione: UIP

• 13 • • 13 •


P A

N

O

R

A

M

I

C

A

Gli eroi di Podrute ITALIA Regia di Mauro Curreri con Roberto Visconti, Giorgio Santangelo, Giovanni Lillo

Soggetto: Il 7 gennaio 1992 un elicottero dell’aviazione leggera dell’Esercito Italiano in missione di monitoraggio europea nei cieli della ex Jugoslavia viene abbattuto da un Mig dell’aviazione serba. Muoiono quattro militari italiani e un ufficiale francese. GIUDIZIO C.N.V.F.: accettabile - semplice

Distribuzione: Television Spot Company

Gran Torino USA Regia di Clint Eastwood con Clint Eastwood, Christopher Carley, Bee Vang, Ahney Her, Brian Haley Distribuzione: Warner Bros Pictures Italia

Reduce della guerra di Corea e meccanico della Ford in pensione, Walt Kowalski, vive solo e mal sopporta di avere come vicini immigrati coreani e altri ‘stranieri’. Una notte il più giovane di loro, Thao, cerca di rubargli la sua preziosa Ford modello Gran Torino. Il furto fallisce e il ragazzo, per decisione della famiglia si mette al suo servizio per una sorta di riparazione della colpa commessa. La burbera solitudine di Kowalski comincia a sciogliersi e, frequentando anche Sue, sorella di Thao, l’uomo capisce meglio le difficoltà di vita di quelle persone. In particolare il clima di violenza instaurato da una banda di altri immigrati, lo provoca più volte, fin quando decide di intervenire... GIUDIZIO C.N.V.F.: raccomandabile – problematico - dibattiti

Iago ITALIA Regia di Volfango De Biasi con Nicolas Vaporidis, Laura Chiatti, Aurelien Gaya Distribuzione: Medusa Film

Alla facoltà di architettura dell’università di Venezia, Iago è innamorato di Desdemona, figlia del rettore Brabanzio. A lui, bravo ma di famiglia modesta, la ragazza preferisce Otello, figlio di un architetto di fama mondiale e amico del rettore. Iago però non si rassegna a questa situazione e, con l’aiuto di alcuni amici, mette in piedi una rete di inganni e di menzogne fino a quando non riesce a smascherare i giochi sporchi dei suoi avversari. E a farsi notare da Desdemona. GIUDIZIO C.N.V.F.: futile - superficiale

Inkheart - La leggenda di cuore d’inchiostro USA - GRAN BRETAGNA – GERMANIA

Regia di Iain Softley con Brendan Fraser, Paul Bettany, Helen Mirren, Jim Broadbent Distribuzione: Eagle Pictures

Grande appassionato di libri, Mortimer ha il dono di dare vita ai personaggi dei libri stessi, leggendo ad alta voce le loro storie. In una libreria in Italia, Mortimer sente delle voci uscire da ‘Inkheart’, proprio il libro che lui cercava da quando sua figlia Meggie aveva tre anni e Resa, la mamma, era scomparsa all’interno del mondo fantastico di quelle pagine tra castelli medievali e strane creature. Ora Mortimer vuole utilizzare il libro per ritrovare la moglie... GIUDIZIO C.N.V.F.: consigliabile - poetico

Il curioso caso di Benjamin Button USA Regia di David Fincher con Brad Pitt, Cate Blanchett, Tilda Swinton, Julia Ormond, Taraji P. Henson Distribuzione: Warner Bros Pictures Italia

Benjamin Button nasce a New Orleans nel 1919, all’indomani della Prima guerra mondiale. Ha le fattezze di un uomo anziano e il padre, spaventato, lo abbandona sugli scalini di un palazzo. Accolto da Queenie, Benjamin cresce in una casa ospizio. Passano gli anni e il ragazzo procede nel suo incredibile percorso inverso: a poco a poco ringiovanisce, si innamora di Daisy e vive con lei una grande storia. Ben partecipa alla Seconda guerra mondiale, conosce donne e luoghi, ma poi torna alla casa dove c’è la sua “mamma”. Più avanti anche il padre, quello vero, si rifà vedere, chiede scusa, gli lascia in eredità la fabbrica di bottoni Button... GIUDIZIO C.N.V.F.: raccomandabile - poetico

• 14 •


i

film

del

mese

Io & Marley USA Regia di David Frankel con Jennifer Aniston, Owen Wilson, Alan Arkin, Haley Bennett, Clarke Peters, Eric Dane Distribuzione: 20th Century Fox

Katyn POLONIA Regia di Andrzej Wajda con Maja Ostaszewska, Artur Zmijewski, Andrzej Chyra , Jan Englert Distribuzione: Movimento Film

Mentre cade la neve la notte delle loro nozze, i neosposi John e Jenny Grogan decidono di lasciarsi alle spalle il rigido inverno del Michigan e partono per il sud per iniziare una nuova vita a West Palm Beach, in Florida. Trovano lavoro come giornalisti in due quotidiani locali concorrenti, comprano la loro prima casa e iniziano ad affrontare le sfide della vita matrimoniale e del nuovo lavoro. John, che non è certo di essere pronto a diventare padre, confessa i suoi timori all’amico e collega Sebastian, che ha per lui la soluzione perfetta: regalare a Jenny un cucciolo. “Niente di più facile”, afferma Sebastian. “Lo porti a spasso, gli dai da mangiare, lo fai uscire ogni tanto”. E così arriva Marley. I Grogan adottano un graziosissimo labrador biondo...

Nell’accordo diplomatico firmato a Londra il 30 luglio 1941 tra il primo ministro del governo polacco in esilio e l’ambasciatore russo, fu stabilito che i militari polacchi sarebbero stati inquadrati in un nuovo esercito affidato al comando del generale Anders. Mancarono però all’appello 15mila soldati, dei quali circa 8400 ufficiali. Nell’aprile 1943 i tedeschi scoprirono nella foresta di Katyn, vicino a Smolensk, fosse comuni con migliaia di soldati e ufficiali polacchi. La colpa di quel massacro fu subito attribuita agli stessi tedeschi. In realtà Stalin il 5 marzo 1940 aveva firmato l’autorizzazione alla sua polizia politica per uccidere i prigionieri di guerra polacchi. GIUDIZIO C.N.V.F.: raccomandabile – problematico - dibattiti

La matassa ITALIA Regia di Salvatore Ficarra, Valentino Picone, Giambattista Avellino con Salvatore Ficarra, Valentino Picone, Pino Caruso, Domenico Centamore

Due cugini che non si vedono da ben 20 anni, perché i loro padri (due fratelli) non si sopportano e non riescono ad andare d’accordo, si rincontrano casualmente e, da quel momento, iniziano una serie di avventure rocambolesche ed in alcuni casi anche rischiose. Nonostante il fortuito incontro, i due continuano a battibeccare, sino a quando non arriva don Gino a fare da paciere e riportare la serenità in famiglia..

Distribuzione: Medusa

La pantera rosa 2 USA Regia di Harald Zwart con Steve Martin, Jean Reno, Emily Mortimer, Andy Garcia

Nuova avventura per l’ispettore Jacques Clouseau. Questa volta non sarà da solo, ma sarà affiancato da una squadra di detective internazionali; caratteristica comune a tutto il gruppo, è quella di essere tutti quanti pasticcioni ed “originali” quanto il nostro eroe. La loro missione è quella di catturare un ladro che prende di mira i manufatti storici conservati in giro per il mondo.

Distribuzione: Sony Pictures Releasing Italia

La verità è che non gli piaci abbastanza USA Regia di Ken Kwapis con Drew Barrymore, Jennifer Connelly, Jennifer Aniston

Tratto dal popolare bestseller degli sceneggiatori di “Sex and the City”, Greg Behrendt e Liz Tuccillo, “La verità è che non gli piaci abbastanza” racconta la storia di un gruppo di ventenni-trentenni di Baltimora e delle loro peripezie sentimentali, incentrate su fraintendimenti ed equivoci tra i protagonisti in cerca di segnali dal sesso opposto... La speranza è di essere l’eccezione alla regola del “non esistono eccezioni”.

Distribuzione: 01 Distribution

• 15 •


P A

N

O

R

A

M

I

C

A

Ponyo sulla scogliera GIAPPONE Regia di Hayao Miyazaki con Ponyo, Sosuke, Lisa, Koichi, Fujimoto e gli altri protagonisti della storia d’animazione. Distribuzione: Lucky Red Distribuzione

Ponyo, una pesciolina rossa, rimane incastrata con la testa in un barattolo di marmellata. Viene salvata da Sosuke, un bambino di cinque anni che vive con la mamma in una casa in cima alla scogliera. Sosuke la mette in un secchio di plastica ma il padre di lei, Fujimoto, esige che torni subito nelle profondità dell’oceano. Da quel momento Ponyo cercherà con tutta la forza di diventare una bimba vera per giocare e scherzare insieme a Ponyo. GIUDIZIO C.N.V.F.: consigliabile - poetico

Pranzo di Ferragosto con Gianni Di Gregorio, Valeria De Franciscis, Marina Cacciotti

In una vecchia casa al centro di Roma, il 50enne Gianni, figlio unico, mentre si appresta a passare il Ferragosto con l’anziana madre vedova, è costretto ad accettare la richiesta dell’amministratore che, in cambio di uno sconto sui debiti accumulati, gli chiede di tenere anche la propria mamma. In realtà l’uomo si presenta anche con la zia, che non sa dove collocare. Di lì a poco Gianni accusa un malore, chiama un amico medico che lo visita, lo tranquillizza ma alla fine gli lascia la sua vecchia madre dicendo che lui è di turno all’ospedale...

Distribuzione: Fandango

GIUDIZIO C.N.V.F.: accettabile - semplice

ITALIA Regia di Gianni Di Gregorio

Questo piccolo grande amore ITALIA Regia di Riccardo Donna con Emanuele Bosi, Mary Petruolo, Daniele Giordano, Mariella Valentini Distribuzione: Medusa Film

Roma, settembre 1971. Al termine di una manifestazione studentesca, Andrea, 19 anni, e Giulia, 17, si conoscono e decidono di rivedersi. Tra loro nasce un innamoramento forte, messo subito alla prova dalla famiglia di lei e dal fatto che lui, qualche tempo dopo, riceve la lettera per il servizio militare e va in caserma a Saluzzo. Equivoci seguenti (lei lo vede con un’altra, lui la vede con un altro) fanno pensare ai due ragazzi che forse non sono fatti per stare insieme. E così si lasciano. GIUDIZIO C.N.V.F.: futile - semplice

Racconti incantati USA Regia di Adam Shankman con Adam Sandler, Keri Russell, Guy Pearce, Courteney Cox Distribuzione: Walt Disney Studios Motion Pictures Italia

Skeeter Bronson, lavora in un albergo come addetto alle manutenzioni, quando sua sorella gli chiede di badare ai suoi figli mentre lei è alla ricerca di un lavoro, lui lo fa con molto impegno, tanto che, poco soddisfatto dai libri che gli legge per intrattenerli, decide di inventarsi delle storie, permettendo ai bambini di entrare nel gioco e contribuire a questi racconti folli: le storie, spaziano dal Vecchio West allo Spazio profondo, dall’Epoca medievale alla Grecia antica. La sua vita scorre via nella normalità più assoluta, sino a quando, però, si accorge, che le storie che racconta ai nipotini, diventano realtà e lui, si ritrova a viverle personalmente. Da quel momento la sua vita non sarà più la stessa...

Space chimps - Missione spaziale USA Regia di Kirk De Micco con Ham III, Luna, Taitan, il senatore e gli altri protagonisti della storia animata.

Per recuperare una sonda risucchiata da un buco nero, l’Agenzia Spaziale si affida a Ham III, uno scimpanzé che fa la scimmia cannone in un circo. Il carattere sempre scherzoso di Ham crea qualche problema con il comandante Titan e con il resto dell’equipaggio. Ma alla fine tutto si risolve, la sonda viene recuperata e Ham fa un trionfale ritorno con gli altri sulla Terra GIUDIZIO C.N.V.F.: consigliabile - brillante

Distribuzione: Medusa Film

• 16 • • 16 •


i

The millionaire GRAN BRETAGNA Regia di Danny Boyle con Dev Patel, Anil Kapoor, Freida Pinto, Madhur Mittal, Irrfan Khan Distribuzione: Lucky Red Distribuzione

film

del

mese

Negli studi televisivi dell’edizione indiana del programma “Chi vuol essere milionario?” è arrivato il momento della verità. Davanti ad un pubblico entusiasta, il diciottenne Jamal Malik, che viene dai quartieri poveri di Mumbay, affronta l’ultima domanda, quella che potrebbe fargli vincere la somma di 20 milioni di rupie. Prem Mukar, conduttore dello show, non ha molta simpatia per lui, non gradisce di dover dividere con un altro la ribalta dello spettacolo; così lo fa arrestare sotto l’accusa di aver fatto ricorso a qualche imbroglio. In questura Jamal viene messo sotto torchio dall’ispettore e dal suo assistente. Il giovane però comincia a spiegare perché ha dato risposte precise ad ogni domanda: sono emerse naturali come conseguenza di singoli, travagliati episodi della sua vita... GIUDIZIO C.N.V.F.: raccomandabile – problematico

The wrestler USA Regia di Darren Aronofsky con Mickey Rourke, Marisa Tomei, Evan Rachel Wood, Judah Friedlande Distribuzione: Lucky red

Valzer con Bashir ISRAELE, GERMANIA, FRANCIA Regia di Ari Folman con Ron Ben-Yishai, Ronny Dayag, Ari Folman Produzione: Bridgit Folman Film Gang

Randy “The Ram” Robinson era un wrestler professionista di rinomata fama alla fine degli anni 80’. Vent’anni dopo tira avanti esibendosi per i fans del duro wrestling nelle palestre dei licei e nelle comunità del New Jersey. Allontanatosi dalla figlia, incapace di sostenere un vero rapporto, Randy vive per il brivido dello show, per l’adrenalina del combattimento e per l’adorazione dei fans che gli rimangono. Colto da un infarto durante un combattimento, il dottore gli dice di eliminare gli steroidi e di sospendere i combattimenti di wrestling. Costretto a lasciare lo show-business, Randy comincia a riflettere sulla sua vita. Prova a riallacciare i rapporti con sua figlia ... GIUDIZIO C.N.V.F.: complesso – problematico - dibattiti

Una sera, in un bar, un vecchio amico racconta al regista Ari Folman un incubo ricorrente nel quale 26 cani feroci lo inseguono. Lo stesso numero di animali, ogni notte. I due giungono alla conclusione che c’è un legame tra l’incubo e la loro missione nelle file dell’esercito israeliano durante la prima guerra del Libano, all’inizio degli anni ‘80. Ari si sorprende a scoprire di non ricordare niente di quel periodo della sua vita. Incuriosito da questo fatto inspiegabile, decide di incontrare e intervistare vecchi amici e compagni d’armi in giro per il mondo. Ha bisogno di scoprire la verità su quel periodo e su se stesso. Mano a mano che Ari va avanti con le ricerche, nella sua memoria cominciano ad emergere immagini surreali. GIUDIZIO C.N.V.F.: consigliabile – problematico - dibattiti

Verso l’eden

Il giovane Elias, in fuga da un Paese imprecisato su un barcone di fortuna, arriva in un villaggio vacanze sulle coste della Grecia. Qui entra in contatto con un prestigiatore francese, che lo fa partecipare FRANCIA – ITALIA a qualche spettacolo e poi gli dice di raggiungerlo a Parigi. La capitale GRECIA diventa così il traguardo di Elias, appena fuggito dal villaggio. Con vari Regia di Costantin Costa mezzi di fortuna, il ragazzo attraversa ex Jugoslavia, Italia, Svizzera, Francia. Arriva finalmente a Parigi, riesce a rintracciare il prestigiatore, Gavras che sembra riconoscerlo ma si limita a salutarlo per poi sparire. Anche con Riccardo Scamarcio, Elias, deluso, si rimette in cammino dentro la grande metropoli Eric Caravaca GIUDIZIO C.N.V.F.: consigliabile – problematico Distribuzione: Medusa Film

Vuoti a rendere REPUBBLICA CECA Regia di Jan Sverak con Zdenek Sverak, Daniela Kolarova, Tatiana Vilhelmova, Robin Soudek Distribuzione: Fandango

Dopo aver lasciato l’insegnamento per l’incapacità di entrare in sintonia con gli studenti, l’anziano Joseph, che non vuole restare a casa con la moglie Eliska, trova impiego in un supermercato nel reparto della raccolta delle bottiglie vuote. Incontrando altre persone, Joseph capisce che può farsi una nuova vita, e anche conquistare nuove donne. Sogna improbabili avventure in treno, fantastica sui segni visti sulla pelle di una ragazza, cerca di avviare un’amicizia con una collega. È invece la moglie, trascurata ma attenta, ad accettare la corte di un funzionario del comune andato da lei con la scusa di prendere lezioni di tedesco. Joseph se ne accorge e ne è irritato... GIUDIZIO C.N.V.F.: consigliabile – problematico - dibattiti

• 17 • • 17 •


APRILE

IN SALA P R O G R A M M A Z I O N E S A L E D E L L A C O M U N I T À D I V O C E S. A . S.

B

rescia, Villaggio Prealpino SANTA GIULIA

Biglietto 5.00 €, ridotto 3.00 € • IL CURIOSO CASO DI BENJAMIN BUTTON lunedì 13 aprile ore 20.45; martedì 14 aprile ore 20.45 • THE MILLIONAIRE sabato 18 aprile ore 20.45; domenica 19 aprile ore 20.45; martedì 21 aprile ore 20.45; • GRAN TORINO venerdì 24 aprile ore 20.45; domenica 26 aprile ore 20.45; • PONYO SULLA SCOGLIERA domenica 26 aprile ore 15.00, 17.30

B

rescia Villaggio Sereno - SERENO

• THE MILLIONAIRE sabato 18 aprile ore 20.45; domenica 19 aprile ore 15.00, 20.45; lunedì 20 aprile ore 20.45; • KATYN sabato 25 aprile ore 20.45; domenica 26 aprile ore 15.00, 20.45; lunedì 27 aprile ore 20.45;

B

ienno SAN GIOVANNI BOSCO

• PONYO SULLA SCOGLIERA sabato 18 aprile ore 20.30; domenica 19 aprile ore 15.30 •

C

astenedolo IDEAL

• LA MATASSA sabato 18 aprile ore 21.00; domenica 19 aprile ore 21.00

Dal film "La matassa" • PONYO SULLA SCOGLIERA domenica 19 aprile ore 17.00 • THE MILLIONAIRE sabato 25 aprile ore 21.00; domenica 26 aprile ore 21.00 • RACCONTI INCANTATI domenica 26 aprile ore 17.00

C

ollebeato SAN FILIPPO NERI

• PONYO SULLA SCOGLIERA domenica 12 aprile ore 17.30, 21.00; lunedì 13 aprile ore 21.00; • IL VIAGGIO A REIMS di Gioacchino Rossini. Teatro Alla Scala di Milano. Diretta in digitale. Martedì 14 aprile ore 20.00 • THE WRESTLER sabato 18 aprile ore 21.00; domenica 19 aprile ore 21.00; • GLI EROI DI PODRUTE domenica 19 aprile ore 17.30; • LA MATASSA sabato 25 aprile ore 21.00; domenica 26 aprile ore 17.30, 21.00;

Le programmazioni potrebbero subire delle variazioni.

• 19 •


APRILE

IN SALA

Dal film "Inkheart" • MOSTRI CONTRO ALIENI giovedì 30 aprile ore 21.00; venerdì 1 maggio ore 17.30, 21.00; sabato 2 maggio ore 21.00; domenica 3 maggio ore 17.30, 21.00;

E

dolo SAN GIOVANNI BOSCO

• LA PANTERA ROSA 2 domenica 12 aprile ore 20.45; lunedì 13 aprile ore 20.45; martedì 14 aprile ore 20.45; • GRAN TORINO venerdì 17 aprile ore 20.45; sabato 18 aprile ore 20.45; domenica 19 aprile ore 20.45; • LA VERITÀ È CHE NON GLI PIACI ABBASTANZA venerdì 24 aprile ore 20.45; domenica 25 aprile ore 20.45; lunedì 26 aprile ore 20.45;

E

sine EDEN

• SPACE CHIMPS venerdì 17 aprile ore 20.30; sabato 18 aprile ore 20.30; domenica 19 aprile ore 15.00, 20.30; • RACCONTI INCANTATI venerdì 24 aprile ore 20.30; sabato 25 aprile ore 20.30; domenica 26 aprile ore 20.30; • MOSTRI CONTRO ALIENI venerdì 1 maggio ore 20.30; sabato 2 maggio ore 20.30; domenica 3 maggio ore 20.30;

I

nzino INZINO

• PONYO SULLA SCOGLIERA sabato 18 aprile ore 20.30;

domenica 19 aprile ore 20.30; • IL CURIOSO CASO DI BENJAMIN BUTTON sabato 25 aprile ore 20.30; domenica 26 aprile ore 20.30; • LA MATASSA sabato 2 maggio ore 20.30; domenica 3 maggio ore 20.30;

L

onato ITALIA

• Biglietto 6.00 €, ridotto 3.00 € • IL CURIOSO CASO DI BENJAMIN BUTTON domenica 12 aprile ore 21.00; lunedì 13 aprile ore 21.00; • LA MATASSA venerdì 17 aprile ore 21.00; sabato 18 aprile 21.00; domenica 19 aprile ore 21.00; • INKHEART venerdì 24 aprile ore 21.00; sabato 25 aprile ore 21.00; domenica 26 aprile ore 21.00

L

umezzane Pieve LUX

• LA VERITÀ È CHE NON GLI PIACI ABBASTANZA sabato 11 aprile ore 20.30; domenica 12 aprile ore 15.30, 18.00, 20.30; lunedì 13 aprile ore 20.30; • RACCONTI INCANTATI sabato 18 aprile ore 20.30; domenica 19 aprile ore 15.30, 18.00, 20.30; lunedì 20 aprile ore 20.30; • GRAN TORINO sabato 25 aprile ore 20.30; domenica 26 aprile ore 15.30, 18.00, 20.30; lunedì 27 aprile ore 20.30

Le programmazioni potrebbero subire delle variazioni.

• 20 •


P R O G R A M M A Z I O N E S A L E D E L L A C O M U N I T À D I V O C E S. A . S.

L

umezzane S.Apollonio ASTRA

• LA MATASSA sabato 11 aprile ore 20.30; domenica 12 aprile ore 14.30, 17.30, 20.30; lunedì 13 aprile ore 20.30;

L

umezzane S. Sebastiano SAN GIOVANNI BOSCO

• MOSTRI CONTRO ALIENI sabato 11 aprile ore 20.45; domenica 12 aprile ore 15.00, 18.00, 20.45; lunedì 13 aprile ore 15.00, 18.00, 20.45; martedì 14 aprile ore 20.45;

M

ontichiari GLORIA

• LA PANTERA ROSA 2 domenica 12 aprile ore 16.00, 21.00; lunedì 13 aprile ore 21.00; martedì 14 aprile ore 21.00 • THE WRESTLER (in digitale con microcinema) sabato 18 aprile ore 21.00; domenica 19 aprile ore 21.00 • DONKEY XOTE (in digitale con microcinema) domenica 19 aprile ore 15.00 • RACCONTI INCANTATI sabato 25 aprile ore 21.00; domenica 26 aprile ore 15.00, 21.00; lunedì 27 aprile ore 21.00 • GRAN TORINO sabato 2 maggio ore 21.00; domenica 3 maggio ore 21.00; lunedì 4 maggio ore 21.00

N

ave SAN COSTANZO

• IAGO domenica 12 aprile ore 17.00, 20.30; lunedì 13 aprile ore 20.30 • PONYO SULLA SCOGLIERA domenica 19 aprile ore 14.30 - 17.00 • LA MATASSA sabato 25 aprile ore 20.30 ; domenica 26 aprile ore 14.30 - 17.00, 20.30 •

O

spitaletto AGORÀ

• Biglietto 5.00 €, ridotto 4.00 € • PONYO SULLA SCOGLIERA domenica 26 marzo ore 14.30, 16.30;

P

alazzolo AURORA

• Biglietto 5.00 €, ridotto 3.00 € • EAGLE EYE sabato 18 aprile ore 21.00; domenica 19 aprile ore 15.45, 20.30; • VUOTI A RENDERE giovedì 23 aprile ore 20.30; • QUESTO PICCOLO GRANDE AMORE sabato 25 aprile ore 21.00; domenica 26 aprile ore 15.45, 20.30; • RACCONTI INCANTATI venerdì 1 maggio ore 20.30; sabato 2 maggio ore 20.30; domenica 3 maggio ore 15.45, 20.30

P

avone Mella AURORA

• LA PANTERA ROSA 2 sabato 11 aprile ore 20.45; domenica 12 aprile ore 15.30, 20.45; • LA MATASSA sabato 18 aprile ore 20.45; domenica 19 aprile ore 15.30, 20.45; • RACCONTI INCANTATI sabato 25 aprile ore 20.45; domenica 26 aprile ore 15.30, 20.45; • IO E MARLEY sabato 2 maggio ore 20.45; domenica 3 maggio ore 15.30, 20.45; •

P

onte Caffaro AURORA

• LA MATASSA sabato 11 aprile ore 21.00; domenica 12 aprile ore 21.00; lunedì 13 aprile ore 21.00; • LA PANTERA ROSA 2 sabato 18 aprile ore 21.00; domenica 19 aprile ore 21.00; lunedì 20 aprile ore 21.00; • RACCONTI INCANTATI sabato 25 aprile ore 21.00; domenica 26 aprile ore 16.00, 21.00;

R

oncadelle AURORA

• RACCONTI INCANTATI sabato 18 aprile ore 20.30; domenica 19 aprile ore 16.00, 20.45;

P r o g r a m m a z i o n e a g g i o r n a t a s u l s i t o w w w. l a v o c e d e l p o p o l o . i t

• 21 •


CALZATURE & PELLETTERIE

FERRARI

dal 1967

COMBATTE LA RECESSIONE E PROPONE LA ROTTAMAZIONE DELLE TUE VECCHIE SCARPE Portale in negozio da noi e avrai uno

O C

O T N

S

del

20%

sull'acquisto di un nuovo paio di scarpe da uomo o da donna Scarpe di qualitĂ , rigorosamente Made in Italy Brescia - Villaggio Sereno, Traversa 12 Tel. 030347478 (vicino alla farmacia)


PANORAMICA C I N E F O R U M

G i u di z i d e lla C ommission e N a z ional e V al u ta z ion e F ilm ( C . N . V . F. )

Frost/Nixon Il Duello USA Regia di Ron Howard con Frank Langella, Michael Sheen, Kevin Bacon, Rebecca Hall, Distribuzione: Universal Pictures International

Dopo molte incertezze, causate soprattutto dalla difficoltà di reperire gli introiti pubblicitari, il giornalista inglese David Frost dà il via ad una intervista con Richard Nixon, dimessosi tre anni prima dalla carica di presidente degli Stati Uniti. Concordata su quattro incontri di 90 minuti l’uno, l’intervista comincia in modo rilassato e piacevole, tale da mettere molto a proprio agio l’ex Presidente. Ma dalla terza Frost, pressato dai suoi collaboratori, cambia registro, e comincia a fare domande dirette sullo scandalo Watergate. All’ultimo incontro, Nixon, messo alle strette da una serie di riscontri fatti sulle intercettazioni telefoniche, cade e ammette le proprie colpe. Tutte, e senza tacere più niente. L’obiettivo dell’intervistatore può dirsi ottenuto. L’intervista va in onda e il popolo americano apprende finalmente la verità GIUDIZIO C.N.V.F.: raccomandabile – problematico - dibattiti

Lo scafandro e la farfalla FRANCIA Regia di Julian Schnabel con Mathieu Almaric, Emmanuelle Seigner, Maria Josée Croze, Anne Consigny Distribuzione: BIM Distribuzione

Machan

Claire Summers, terapista, accetta l’incarico di seguire un gruppo di superstiti di una disastro aereo. Nel dicembre 1995, Jean Dominique Bauby, giornalista brillante e di successo, viene colpito da un ictus devastante che rende inattivo il suo sistema cerebrale. Superato un iniziale stato di coma, si sveglia e dai medici apprende di essere vittima di una sindrome detta “locked in”: lui resta mentalmente vigile ma prigioniero dentro il suo corpo del tutto immobilizzato, in grado di comunicare col mondo esterno solo attraverso il battito della palpebra dell’occhio sinistro. Ricoverato all’Hospitale Maritime di Berck sur Mer, cittadina del nord francese, Jean Dominique impara... GIUDIZIO C.N.V.F.: accettabile – problematico - dibattiti

Con Dharmapriya Dias, Gihan De Chickera, Dharshan Dharmaray, Namal

A Sry Lanka oggi alcuni giovani cercano invano da tempo di ottenere il visto di uscita dal proprio paese e quello di ingresso in Germania. Niente da fare, finché, letta una notizia su un giornale, uno di loro si inventa di spacciarsi per la squadra nazionale di pallamano, invitata ufficialmente dalla omologa federazione tedesca. Raffazzonati e improbabili, i cingalesi arrivano in Germania, giocano, perdono con punteggi pesanti, vengono scoperti ma a quel punto molti sono già fuggiti per altre destinazioni.

Distribuzione: Mikado Film

GIUDIZIO C.N.V.F.: accettabile-semplice

ITALIA-GERMANIA-SRI LANKA Regia di Uberto Pasolini

Operazione Valchiria USA-GERMANIA Regia di Bryan Singer con Tom Cruise, Kenneth Branagh, Bill Nighy, Tom Wilkinson Distribuzione: 01 Distribution

Mentre le sorti della Seconda guerra mondiale volgono al peggio, il colonnello tedesco Claus von Stauffenberg ritiene che sia giunto il momento di fermare Hitler, prima che la Germania venga distrutta. Insieme ad altri ufficiali, viene disegnato il piano per rovesciare il Führer, usando la strategia prevista per l’operazione Valchiria. Quando l’esplosivo collocato nel punto previsto deflagra, Stauffenberg è convinto che Hitler sia morto, e impartisce gli ordini per un nuovo corso degli eventi. In realtà il Führer è vivo, e ben presto si fa sentire... GIUDIZIO C.N.V.F.: consigliabile – problematico - dibattiti

23• • • •23


Cineforum Cineforum, o film d’essai, significa dialogare, discutere e riflettere partendo da un film. Riflessione su temi che toccano la vita, storie e vicende che dalla vita prendono spunto e alla vita riportano lo spettatore. La Sala della Comunità trova la propria identità tramite lo stimolo di interrogativi, questioni e pensieri. Non basta la programmazione ordinaria se viene tralasciato questo aspetto. Generare domande di senso è fare cultura; fare cultura è far crescere una comunità. Uno degli strumenti? I film d’essai.

BRESCIA - SAN GIOVANNI CINECIRCOLO IL CHIOSTRO • LA RAGAZZA CON LA VALIGIA (1960) di Valerio Zurlini - giovedì 16 aprile ore 21 • L’AMORE MOLESTO (1995) di Mario Martone - giovedì 30 aprile ore 21 • BARNABO DELLE MONTAGNE (1994) di Mario Brenta - giovedì 7 maggio ore 21

DESENZANO PAOLO VI • PRANZO DI FERRAGOSTO - sabato 18 aprile ore 21.00

Tema: anziani; famiglia-genitori e figli

INZINO INZINO • THE MILLIONAIRE giovedì 23 aprile ore 20.30

Tema: povertà-emigrazione; solidarietà-amore; • L’OSPITE INATTESO giovedì 30 aprile ore 20.30

Tema: famiglia-genitori e figli;giustizia; politica-società; rapporto tra culture

PAVONE MELLA AURORA • OPERAZIONE VALCHIRIA - martedì 14 aprile ore 20.45; giovedì 16 aprile ore 20.45 Tema: guerra; potere; storia • FROST/NIXON – IL DUELLO - martedì 21 aprile ore 20.45; giovedì 23 aprile ore 20.45

Tema: Mass media; politica-società; storia

PONTE CAFFARO AURORA • OPERAZIONE VALCHIRIA - Venerdì 10 aprile ore 20.45;

Tema: guerra; potere; storia • THE MILLIONAIRE - venerdì 2a aprile ore 20.45

Tema: povertà-emigrazione; solidarietà-amore;

• 24 •


NAVE CINEMA SAN COSTANZO PROGRAMMA DELLA RASSEGNA • MACHAN, di Uberto Pasolini, ITA/ SRI LANKA/GER 2008 15 aprile ore 20,30 Tema: emigrazione; famiglia e lavoro • LO SCAFANDRO E LA FARFALLA, di Julian Schnabel, FRA 2008 21 aprile ore 20,30 Tema: famiglia-genitori e figli (Presso Aula Magna) San Paolo • “IL VIAGGIO TRA IL SENSO E LA GRAZIA”. Rel. don Raffaele Maiolini 28 aprile ore 20,30 • “IL SENSO DEL VIAGGIO”. Incontro con TOM PERRY, L’alpinista scalzo 5 maggio ORE 20,30 In collaborazione con la zona pastorale XXIII – Zona Suburbana I (Concesio) di Papa Paolo VI

San Paolo tra il senso e la grazia Un‘iniziativa congiunta del Progetto culturale e dell‘Acec La metafora del viaggio è una metafora arcaica. Nel pensiero greco, il viaggio di Ulisse è il compiersi di un ritorno: è metafora di un Io che esce da sé per ritornare a sé con il bagaglio delle esperienze conquistate. A questa metafora, la letteratura contrappone il viaggio di Abramo che, nel pensiero giudaico, è immagine dell‘uscita da sé verso l‘altro, non per rientrare in sé con il bottino dell‘autorealizzazione narcisista, ma per restare con l‘altro e per amore all‘Altro. San Paolo rappresenta “l‘uomo dialettico”, colui che si pone simbolicamente tra i due poli delle nostre radici, greca e giudaica, per incarnare l‘uomo “in tensione” dell‘età post-moderna. Sulla base di questa considerazione, nasce l‘iniziativa promossa congiuntamente dall‘Acec e dal Servizio nazionale per il Progetto

culturale della Cei, dal titolo “Alla ricerca del Senso del Viaggio- Paolo tra il senso e la grazia” che sarà realizzata all‘interno di 50 Sale della Comunità sul tema della riscoperta della figura e degli scritti di San Paolo. Ciascuna Sala, sulla base di una Convenzione firmata con l‘Acec s‘impegnerà, nell‘arco di tempo che andrà dal 1° aprile al 15 giugno 2009, ad organizzare un mini ciclo di film (almeno 2), scelti tra quelli inseriti in un elenco predisposto dall‘Acec, oppure una rappresentazione teatrale o musicale giovanile e una Tavola rotonda sul tema “Alla ricerca del Senso del Viaggio - Paolo tra il senso e la grazia”. La manifestazione sarà supportata da una campagna promozionale nazionale a carico dell‘Acec e del Servizio nazionale per il Progetto culturale della Cei.

• 25 •


Fotogrammi L

E

P

A

R

O

L

E

D

E

L

C

I

N

E

M

A

a cura di Fabrizio Maffetti

PERSEPOLIS FRANCIA, 2007 Regia di Marjane Satrapi e Vincent Paronnaud Animazione Distribuzione cinematografica: Bim; DVD. Bim/01 È la storia di Marjane da quando è bambina fino all’età adulta. La sua vita si svolge in diverse città: Teheran, Vienna e Parigi. Da piccola vive a Teheran, in un clima difficile; nell’adolescenza e nell’inizio della gioventù è in Austria; successivamente rientra a Teheran dove frequenta l’università e, infine, si trasferisce, da adulta, a Parigi. Bullismo: da 0h11’26’’ a 0h13’20’’ Marjane, dopo che un parente (che era stato imprigionato perché non condivideva la politica

• 26 •

statale) ha raccontato il suo vissuto, decide, con i suoi tre amici, di “giocare” a punire qualcuno. Dopo aver individuato un ragazzo bisognoso di una “lezione”, ecco che i quattro si apprestano a inseguirlo per eseguire la missione… fino a quando la madre di Marjane blocca la figlia, che è costretta ad andarsene nella sua camera in punizione. Lì, la bambina dialoga con Dio, il quale le rivela l’innocenza del bambino che voleva punire: sono i colpevoli che dovranno pagare, non i parenti dei colpevoli (come nel caso di questo ragazzo, figlio di un “rivoluzionario”). Interrogativi: per quali motivazioni è possibile voler punire una persona? È giustificata la vio-


lenza per punire qualcuno? Se sì, quando e perché? Condizione della donna a Teheran: da 1h15’23’’ fino a 1h17’03’’ Marjane studia arte figurativa all’università. Tutte le donne devono portare il velo per non esporsi troppo agli sguardi degli uomini. Durante la lezione c’è una convocazione: alcuni uomini religiosi vogliono costringere le donne ad essere coperte con abiti più idonei. Marjane reagisce con una serie di

obiezioni: veli e (troppi) abiti impediscono i movimenti durante le lezioni; i pantaloni larghi (come quelli ora indossati) coprono meglio le forme femminili e proteggono meglio le donne. Interrogativi: nello spezzone del film, le donne sono vestite con abiti larghi e con il velo sulla testa. Questo abbigliamento è giusto o sbagliato? Perché? Qual è l’abbigliamento “giusto” per una donna? Attraverso quali strumenti si può affermare la dignità della donna?

STALINGRAD

GERMANIA, 1993 Regia di Joseph Vilsmaier. Con: Dominique Horwitz, Thomas Kretschmann, Jochen Nickel. Distribuzione al cinema: Filmauro; DVD: Filmauro Home Video. All’inizio dell’inverno del 1942, le truppe tedesche cercano di penetrare in Russia e di occupare la città di Stalingrado. La missione non riuscirà.

La guida russa che li stava aiutando a fuggire, nella scena precedente, è morta durante un agguato. Sono soli e senza speranza. Uno dei due sta ormai morendo per assideramento. L’altro soldato, rendendosi conto che non sarebbe andato lontano, ma sarebbe presto morto anche lui per la stessa causa, preferisce stare con il commilitone. Alla fine, i due diventano un monumento di ghiaccio che ricorda una vera amicizia.

Amicizia: da 1h45’40’’ fino a 1h48’50’’ Due soldati tedeschi stanno fuggendo dopo la battaglia di Stalingrado, vinta dai russi. C’è neve dappertutto.

Interrogativi: fino a che punto può arrivare un’amicizia? Perché il soldato che nel filmato è invitato a scappare, in realtà rimane con il commilitone?

• 27 •


Per la tua pubblicità su Film come sogni, film come musica. Nessun’arte passa la nostra coscienza come il cinema, che va diretto alle nostre sensazioni, fino nel profondo, nelle stanze scure della nostra anima. INGMAR BERGMAN

VOCE S.A.S. Diocesi di Brescia Gennaio 2009

RADIO Sala della Comunità

il

01

01 a cura dell’Ufficio Oratori e Pastorale Giov anile - Diocesi di Brescia

IN BLU

Il Cinema Lux Teatro di Lumezzane Pieve

I FILM DEL MESE Beverly hills Chihuahua

Serie III - Anno 2007 - Numero I - Ottobre

Il bambino con il pigiama a righe

CINEFORUM

I film d’essai a Brescia (San Giovanni), Palazzolo, Desenzano, Marone e Nave

1 La Voce della Valtrompia n.

SIPARIO

La compagnia teatrale “Suzao” di Manerbio

N_01_PAGINE.indd 1

...di nuovo in volo

02/01/2009 16.57.23

WWW.LAVOCEDELPOPOLO.IT

MENSILE D'INFORMAZIONE

ANNO I - APRILE 2009

( 0 / )  $  ) ' '.

Editoriale

Elezioni. Meno di due mesi alle amministrative

La Valtrompia impugna la scheda elettorale Dodici Comuni rinnovano sindaco e consiglio. Il servizio Tra questi Marcheno, Lumezzane, Gardone V.T., Sarezzo e Concesio. a pag. 2 Si vota anche per Provincia e Parlamento europeo Primavera in Valle

Una nuova Voce di Adriano Bianchi

 Non vi nascondo che c’è sempre un po’ di emozione quando nasce un giornale. Un giornale nuovo e dedicato alla Valtrompia. Soprattutto un “giornale”, con l’obiettivo esplicito di coniugare la professionalità di chi mette mestiere e passione nel tradurre i fatti in notizie, e chi cerca di farlo innestandosi su una tradizione che ha radici ben piantate, ma con lo sguardo sul futuro. La tradizione per noi è rappresentata da una paternità chiara: il Centro diocesano per le comunicazioni di Brescia a cui fa capo lo storico settimanale diocesano “La Voce del Popolo”, nato nel 1893 per opera del Beato Giuseppe Tovini; nel suo motto, fede, lealtà, coraggio, sta la nostra spinta ideale. Nuovo perché la formula di un’attenzione mirata a un territorio particolare come quello della Valtrompia, reso possibile da quella sinergia tra creatività imprenditoriale e risorse tipiche della Valle del Mella, è nel nostro desiderio da tempo. L’altra enorme novità è che il giornale che avete tra le mani è gratis. Si colloca, quindi, tra la stampa “free press”. È distribuito, gratuitamente nei luoghi della vita: mercati, incroci, istituzioni, parrocchie... Molta di questa stampa è schiava della pubblicità. Spesso diventa arrogante, aggressiva, tendenziosa, tesa a solleticare gli appetiti più bassi delle persone. Noi cercheremo di fare diversamente. Anche “La Voce della Valtrompia” vive di pubblicità, ma non ne è e non vuole esserne schiava. È una sfida. Dare dignità di giornale anche a qualcosa di puramente commerciale. È il futuro, forse, dell’informazione tutta, almeno così dicono gli esperti. È operazione rischiosa perché non sempre qualità e sostenibilità economica vanno d’accordo. Se vi piacerà e ci darete “ un anticipo di fiducia”, ci proveremo.

VOCE MEDIA Una Valle tutta da riscoprire L'incanto della natura è intorno a noi, basta alzare lo sguardo sopra le fabbriche e le case

Lumezzane

Villa Carcina

Cinque anni di giunta Corli: il consuntivo e le sfide per il futuro

Via libera alla nuova piazza, un comitato si oppone alla realizzazione

P tt pag 7

U

B

tt pag 10

telefono 030 28 08 966

B

L

I

C

I

T

À

fax 030 28 09 371 marketing@vocemedia.it


Sipario di Carlo Zaniboni

La compagnia teatrale "Don Orione" di Torbiato di Adro San Luigi Orione (1872-1940), una delle personalità più eminenti del secolo scorso per la sua fede cristiana apertamente vissuta, ebbe la tempra ed il cuore dell’apostolo Paolo, tenero e sensibile fino alle lacrime, infaticabile e coraggioso fino all’ardimento, tenace e dinamico fino all’eroismo. Un affiatato gruppo di giovani, tutti indigeni in quel lembo di preziosa terra bresciana universalmente apprezzata con il nome di Franciacorta, ha deciso da tempo di lasciarsi illuminare dall’esempio di San Luigi e di provare a declinare tali virtù sulle assi di un palcoscenico. Anche il teatro è, in minima parte, ben inteso, tutto questo: tenerezza e sensibilità (fino alle lacrime?), fatica e coraggio, tenacia e dinamismo (per que-

sta volta risparmiamoci l’eroismo). Per raccontare la storia della compagnia teatrale “Don Orione”, la cosa migliore è affidarsi ad un sogno, anzi a “Il Sogno”, un collettivo di teatro precedentemente costituito in quel di Torbiato di Adro. L’idea di creare un gruppo teatrale all’interno dell’oratorio nasce nel 1988 da alcuni giovani torbiatesi appassionati di palcoscenico e musica. Forti di queste comuni passioni, i nostri riescono in pochi mesi a preparare ed a portare al successo la commedia musicale “Smascherando”, un testo che utilizza i personaggi della commedia dell’arte per presentare tutte quelle maschere che ognuno di noi indossa abilmente nella propria vita. Già in questa prima rappresentazione quella che poi diverrà la compagnia “Il

• 29 •


Sogno” utilizza lo schema che darà tante soddisfazioni nel corso della loro storia. “L’abbinamento di teatro e musica ci consente di trattare temi importanti” ci confida l’attuale responsabile Roberto Benedini. “I testi scelti negli anni hanno tutti uno sfondo religioso o comunque morale: vogliamo che il pubblico esca dal teatro divertito, ma anche con semplici occasioni di riflessione”. Il 1991 è l’anno di “Love and Respect”, altro spettacolo teatral-musicale, al quale segue un periodo di pausa lungo ben sette anni. Il 1998 è infatti l’anno della svolta: la compagnia teatrale, fino ad allora senza un nome, decide di ripartire alla grande con “Il sogno di Giuseppe”, testo che racconta la storia del personaggio dell’Antico Testamento. Proprio da questa apprezzata rappresentazione nasce ufficialmente la compagnia teatrale “Il Sogno”. I numeri dello spettacolo sono di tutto rispetto: un vero e proprio kolossal per una compagnia amatoriale e per una piccola comunità come quella di Torbiato (in quegli anni la frazione contava tra gli 800 ed i 1000 abitanti…): 13 repliche a Torbiato e comuni

limitrofi, 22 canzoni abilmente spalmate su quasi 2 ore di scena aperta, 25 attori, 20 ballerini e comparse, preziosi costumi cuciti su misura per attori e ballerini e gli immancabili tecnici, scenografi, e chi più ne ha più ne metta. “Il connubio tra musica, danza e teatro è un po’ il filone nel quale ci siamo specializzati nel corso degli anni” precisa Roberto “diciamo che rappresenta il nostro cavallo di battaglia…!”. Tutte le coreografie, dal 1989 ad oggi, vengono curate da Alessandra Bocchio, che per meriti acquisiti sul palco è stata promossa regista dell’ultimo allestimento. Nell’estate 2001 “Il Sogno” abbandona temporaneamente il musical per misurarsi con lo spettacolo di prosa e rappre-

Canto di Natale PERSONAGGI: Attilio Delpozzo (Ebenezer Scrooge), Bob Cratchit (scrivano di Scrooge), Mauro Vavassori (Fred, nipote di Scrooge), Roberto Benedini (sig. Hopes, filantropo), Ivan Capoferri (fantasma di Jacob Marley, exsocio di Scrooge), Renato Bariselli (Spirito del Natale passato), Daniela Dighe (Scrooge bambino), Andrea Gotti (Fan, sorella di Scrooge, madre di Fred), Maddalena Capoferri e Valeria Piantoni, Paolo Lancini (Sig. Fezziwig, primo datore di lavoro di Scrooge), Margherita Delpozzo (signora

Fezziwig), Matteo Mandelli (Scrooge giovane), Filippo Zugni (Dick Wilkins, amico di Scrooge), Daniela Ferrari e Elena Delpozzo (Belle, ex-fidanzata di Scrooge), Camillo Bertola (Carl, marito di Belle), Emanuela Delpozzo (Spirito del Natale presente), Lidia Delpozzo Katie Cratchit, moglie di Bob), Cinzia Zoppoli (Marta Cratchit, primogenita), Matteo Capoferri (Peter

• 30 •


Sipario senta “La leggenda di Ognuno”. Il Natale dello stesso anno vede la rappresentazione della commedia musicale “Betlehem Anno 0”, racconto della natività vista dagli occhi di una coppia di viaggiatori. Il 2002 è l’anno di un altro spettacolo di prosa, “Clandestini in Paradiso” e di un semplice quanto suggestivo presepio vivente che accoglie i fedeli sul sagrato della chiesa al termine della Messa di mezzanotte. La compagnia ormai non conosce soste, anzi continua a collezionare un successo dopo l’altro. Il 2003 porta una novità: si decide infatti di introdurre negli spettacoli il canto dal vivo. Le doti canore degli attori verranno utilizzate sia nello spettacolo “Semplicemente amore” (per il quale la sig.ra Agnese riceverà un premio nel concorso “Punto.Art” per i migliori costumi) che nella acclamata riedizione di “Smascherando” nel 2007. Alla fine del 2007, per cause varie, “Il Sogno” svanisce. “Io ed altri amici pensavamo che fosse un peccato lasciar perdere tutto” ricorda Roberto “così nel dicembre del 2007 mi è venuta un’ispirazione ed ho cominciato a scrivere un testo teatrale basato sul “Canto di Natale” di Charles Dickens. Ho proposto l’idea agli altri, è piaciuta ed abbiamo

Cratchit), Raffaele Faletti (Timmy Cratchit detto Tiny Tim, figlio malato), Sara Sabbadini (Daisy (moglie di Fred), Renato Bariselli (Topper amico di Fred), Grazia Danesi (Rose (sorella di Daisy), Daniela Ferrari e Giulia Zani (Spirito del Natale futuro), Emiliano Bonardi (vecchio Joe ricettatore), Chiara Delpozzo (signora Dilber, lavandaia di Scrooge), Claudia Gandossi (Caroline debitrice di Scrooge), Maurizio Bonfadini (Paul, debitore di Scrooge), Cristina Bonardi (cantore), Leonardo Zugni (garzone del pollivendolo), Eleonora Delpozzo (passante), Elena Delpozzo (passante), Ivan Capoferri (narratore), Maria Piubeni (violinista). COMPARSE e CORPO DI BALLO: Nicole Delpozzo, Maddalena Faletti, Linda Gandos-

cominciato a lavorarci”. È stata dura? Chiedo incuriosito “Tutte le cose belle richiedono impegno. Ognuno di noi, poi, ha delle priorità: chi deve studiare, chi deve lavorare, chi deve badare alla famiglia… Non è facile mettere d’accordo una trentina di persone!” Progetti futuri? “Compatibilmente con gli impegni di ognuno, vorremmo riproporre il “Canto di Natale” anche per il prossimo inverno”. Adesso è ora di goderci la bella stagione e un po’ di relax. Quel taccagno di Scrooge può aspettare. Ma voi credete proprio che quelli della “don Orione” rimarranno con le mani in mano per tutto questo tempo? Per contattare la compagnia: Roberto (328/3206081 - whitelord@bresciaonline.it) - Sara (328/7574119 – ciulpi@ alice.it)

si, Oscar Lancini, Roberta Rinaldi, Anna Vavassori, Laura Vavassori, Sara Vezzoli, Giulia Zani. REGIA e COREOGRAFIE: Alessandra Bocchio. COSTUMI: Agnese Cadei, Giuliana Franzoni, Giovanna Vezzoli. SUGGERITRICE: Fausta Delbarba. SCENOGRAFIE: Felice Danesi. AUDIO: Matteo Bovi, Manuel Ponzoni. LUCI: Cristian Colombini. LOCANDINA: Giuseppe Cavalleri. TRUCCHI: Annalisa Bergomi. ASSISTENTI DI SCENA: Giacomo Faletti, Pietro Faletti, Franco Ferrari. RESPONSABILE ed ADATTAMENTO TEATRALE: Roberto Benedini

• 31 •


TEATRO

S P E T TA C O L I T E AT R A L I D E L L E S A L E D E L L A C O M U N I TA’ D I V O C E S. A . S.

S

ANTA GIULIA

L’ATTESA

Sabato 18 aprile ore 20.45 Commedia di Pietro Dattola Compagnia teatrale “Monocromo”

BRESCIA, VILL. PREALPINO

Spettacolo in memoria Domenica 3 maggio ore 15.30 In occasione del 50° anniversario del Villaggio Prealpino Ingresso libero

Nel perpetuo ed eterno moto dell’eternità, il frammentario attimo del trapasso viene dimenticato e disperso nel tempo. Ma prima di accedere alle imperturbabili onde primordiali dell’empireo, sei anime vengono irrazionalmente sottoposte ad un giudizio. Sei anime, stipate in assurde realtà che immobilizzano l’aria ed ogni sensazione, stanziano fuori dal tempo e dal luogo, nell’attesa di essere giudicate. Le quotidiane e tremolanti elettricità che il mondo nel suo correre scatena vengono congelate in questa surreale realtà in cui, sotto l’ombra apprensiva di un Dio quanto più pulsante e vivo in ogni pulviscolo, sono uomini come noi ad aspettare; aspettare per un tempo che sembra essere inciampato nel nulla. L’attesa si fa allora semplice e puro respiro, cancellando tutto, tranne quella sensazione di un'onda imminente, che tatua ogni suono. Il soffio del cosmo è dettato allora dalla luce immobile di un'attesa che appare come una quanto più architettata ed arcaica tortura.

S

S

EMOZIONI IN DANZA

Rassegna di scuole di danza Sabato 25 aprile ore 21 Associazione Des Artes Ingresso: 10 euro

ODISSEA

di Omero Mercoledì 29 aprile ore 21 Giovedì 30 aprile ore 21 Associazione teatro Dioniso Ingresso libero

DON NICOLA

AN GIOVANNI BOSCO

LUMEZZANE SAN SEBASTIANO

AN LUIGI LODRINO

“TIRIAMOCI IN BALLO”

Al via rassegna di spettacoli e musical

MADRE TERESA

Sabato 18 aprile ore 20.30 Compagnia teatrale S. Zenone di Prevalle

SOGNO DI PAGLIA, DI PELO E DI LATTA Sabato 9 maggio ore 20.30

• 32 •


Compagnia teatrale Gtf di Zanano

NON VOGLIO CHE TE

Sabato 23 maggio ore 20.30 Giovani dell’oratorio di Agnosine

Serata finale del concorso Sabato 6 giugno ore 20.30.

G

LORIA

MONTICHIARI

LA MATITA DI DIO

Giovedì 23 aprile ore 21.00 Giovani dell’oratorio di Nave Ingresso: 7 euro; ridotto 5 euro. “Tutto è stato opera di Dio. Niente è stato opera mia. Io non sono che una piccola matita nelle mani di Dio”. In questa semplice frase è raccolta la vita di dono e di servizio di una piccola suora: Madre Teresa di Calcutta. Dedicando ogni suo attimo ai fratelli più poveri ha offerto una testimonianza viva e vera di ciò che significa essere missionari. La matita di Dio è la vita di Madre Teresa raccontata in musica ed in prosa attraverso i suoi pensieri, le preghiere, la sua gente, il suo lavoro, la sua vita, con particolare riferimento agli aspetti più semplici e più umili: l’amore per i poveri, il lavoro, il valore nella diversità fra gli uomini, la sua gente, il suo sorriso gioioso nell’affrontare i problemi più tristi… L’entusiasmo di dare inizio alla sua missione nel nome di Dio è subito messo a confronto con le terribili condizioni di quella parte del mondo, da sempre bisognosa d’aiuto. Le malattie, la fame, la povertà, l’incontro-scontro con le autorità religiose locali, i problemi e i dolori, i drammi dei singoli individui, sono gli elementi affrontati e svolti ora in musica ora in prosa, con il chiaro intento di far riflettere ed al tempo stesso fare spettacolo. Il musical intende recuperare teatralmente segmenti e sentimenti “cantati e ballati” della vita di una piccola donna considerata a ragione fra le più grandi del

mondo. Lotta, s’ingegna, soffre, prega… e lentamente riesce a costruire, semplicemente, spargendo intorno a sé amore, fede e speranza.

PROGETTO CECCHINO

Lavoro dialettale con la scuola elementare coordinata dalla compagnia locale "Cafè di piöcc" 20 21 22 23

aprile aprile aprile aprile

C

classi classi classi classi

quarte capoluogo e Borgosotto quinte capoluogio Vighizzolo S. Antonio Novagli e Chiarini

ORALLO

Villa Nuova

PRÉVERT MON AMI

venerdì 17 aprile ore 20,30 spettacolo con Mario Cei e Alessandro Sironi

L'ULTIMO INVERNO

venerdì 24 aprile ore 20,30 spettacolo con il "Teatro poetico Gavardo" e il coro "La faita"

SE TE MÖR LA SUOCERA

sabato 25 e domenica 26 aprile ore 20.30 venerdì 1° e sabato 2 maggio ore 20,30 compagnia teatrale "Fil de fer"

• 33 •


Tel. 030 44250 - sdc@vocemedia.it

VOCE S.A.S. Extra

A pp r ofondimenti

e

comunicazioni

VI CONGRESSO NAZIONALE ACEC MARTEDÌ 19 MAGGIO Apertura Segreteria Congresso dalle ore 14 Moderatore: Alessandro Zaccuri (Avvenire - Sat 2000) Ore 15.30 Apertura del Congresso - Presiede S. E. mons. Roberto Busti (Vescovo di Mantova - Presidente Acec) Saluti istituzionali S. E. mons. Claudio M. Celli (Presidente pontificio consiglio per le comunicazioni) - S. E. Mons. Mariano Crociata (Segretario generale Cei) - On. Sandro Bondi (Ministro per i Beni e le attività culturali) Saluti delle altre autorità religiose e civili Ore 16.30 La Sala della Comunità al centro della Pastorale della Chiesa - Mons. Dario E. Viganò (Preside istituto "Redemptor hominis" della Pontificia università lateranense) Ore 17.30 Pausa Ore 18.00 La Sala della Comunità: profili, esperienze e prospettive - Mariagrazia Fanchi (Docente presso l’Università cattolica di Milano) - Alberto Bourlot (Docente presso l’Università cattolica di Milano) Ore 19.30 Cena Ore 21.00 Serata microcinema

MERCOLEDÌ 20 MAGGIO Moderatore: Alessandro Zaccuri (Avvenire - Sat 2000) Ore 9.00 Comunicazione e cultura nella missione della Chiesa in Italia - S. E. Mons. Claudio Giuliodori (Vescovo di Macerata - Presidente della Commissione Episcopale per la cultura e le comunicazioni sociali) Ore 10.00 La Sala della Comunità al servizio della Pastorale della comunicazione e del Progetto culturale della Chiesa italiana - Don Domenico Pompili (direttore Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della Cei) - Vittorio Sozzi (responsabile Servizio nazionale per il Progetto culturale della Cei) Ore 10.30 Pausa Ore 11.00 La Sala della Comunità: polivalenza e multimedialità, una sfida per il futuro • 34 •


La programmazione cinematografica nella Sala della Comunità - P. Giuseppe Zito (Centro S. Fedele di Milano) Le attività teatrali nella Sala della Comunità - Fabrizio Fiaschini (Docente presso l’Università degli studi di Pavia) Sala della Comunità e sfida pedagogica: New media education - Filippo Ceretti (Docente presso l’Università degli studi di Sassari) Ore 12.30 Pranzo a buffet Ore 15.30 Presentazione della nuova rivista - “Yod - cinema, comunicazone e dialogo tra saperi” - Giovanni Scarafile (Direttore della rivista) Ore 16.00 Comunicazioni: “I teatri del sacro” - Paola Silvestri (Segreteria organizzativa Federgat) Il digitale: nuove opportunità per la Sala della Comunità - Silvana Molino (Direttore generale microcinema) Le associazioni di cultura cinematografica: criticità ed evoluzione futura Massimiliano Eleonori (Presidente Ancci) Filmcronache: presentazione della nuova versione - Paolo Perrone (Direttore della rivista) Ore 18.00 Cena a buffet Ore 19.30 Visita riservata ai Musei vaticani e alla cappella Sistina

GIOVEDI’ 21 MAGGIO Ore 9.00 Tavola rotonda - Sala della Comunità e territorio: esperienza di frontiera - Don Davide Milani (Responsabile Ufficio per le comunicazioni sociali della Diocesi di Milano) - Franco Montini (La Repubblica) - Claudio Bernardi (Docente presso l’Università cattolica di Milano) - Don Gabriele Pedrina (Direttore Centro padovano della comunicazione sociale) - Don Peppino Cutrone (Sala “Il Piccolo” di Bari) - Coordina Francesco Giraldo (Segretario generale Acec) Ore 10.30 Pausa Ore 11.00 Consegna attestati Ore 11.30 L’Acec e la Sala della Comunità: le sfide del futuro - S. E. Mons. Roberto Busti (Vescovo di Mantova - Presidente Acec) Ore 12.30 Pranzo a buffet

Costo agevolato per le Sale della Comunità associate all’Acec: 70 euro (ad un rappresentante per sala) in camera doppia, con supplemento di 45 euro per camera singola Iscrizioni e informazioni: 03044250 (Mauro Toninelli) entro martedì 14 aprile Possibilità di pullman che parte da Brescia. (Prezzo da definire) Sede del congresso: ClarhoteL - Largo Lorenzo Mossa, 4 - 00165 Roma (Aurelio/piazza Irnerio)

• 35 •



Sala della Comunità 2009 04