Page 1

Il

Tiraccio

VoceGiovani ai

Anno 42 - Venerdì 20 Luglio 2018 - Numero 29

Settimanale indipendente di informazione

Euro 0,50

Al via ‘’Di Sabato al Diocesano’’ al Museo Sorrentino di Reggio Calabria

Scofield e Medeski al Parco Archeologico Scolacium

6° EDIZIONE DEL ROCCELLA FITWALKING


VoceGiovani ai

Il

Tiraccio

2

Venerdì 20 Luglio 2018

Magna Graecia Film Festival, Oliver Stone nel nome del grande De Sica

C

atanzaro con il Magna Graecia Film Festival si conferma ancora una volta capitale del cinema pronta ad accogliere le grandi star americane. E’ stata presentata al Complesso San Giovanni l’edizione 2018 del Magna Grecia Film Festival che si terrà dal 28 luglio al 5 agosto prossimi. La kermesse, quest’anno dedicata a Vittorio De Sica in occasione dei 70 anni di “Ladri di biciclette”, prevede un intenso programma di proiezioni, incontri, presentazioni di libri e momenti musicali che animeranno l’area del Porto e il centro storico. Tra gli ospiti più attesi, il grande regista Oliver Stone e l’attore Richard Dreyfuss che si concederanno al pubblico in due masterclass da non perdere. Il sindaco Sergio Abramo ha sottolineato il valore di un evento che “offre un grande contributo nel valorizzare il cinema italiano, oltre che nel promuovere la conoscenza del nostro territorio tra le star mai arrivate prima in Calabria. Una grande vetrina che si inserisce nella programmazione mirata a fare di Catanzaro la città della cultura capace di imporsi come esempio positi-

vo e modello di riferimento a livello regionale”. L’assessore regionale alla cultura, Maria Francesca Corigliano, ha definito il Magna Graecia Film Festival “un forte attrattore turistico su cui la giunta regionale ha investito 600mila euro per il triennio 2017-2019. Il MGFF è anche uno strumento per avvicinare il pubblico alla cultura grazie alla gratuità dell’ingresso. E’ significativo, inoltre, che il cuore della manifestazione sia un luogo come il porto, crocevia di culture, insieme al centro storico come simbolo identitario”. Un risultato che è frutto di quel percorso che vede le eccellenze catanzaresi ritagliarsi uno spazio sempre più importante”. L’ideatore e direttore artistico Gianvito Casadonte – che nei

Il

Tiraccio Editore

GESC Società cooperativa - Catanzaro Direttore responsabile

Claudia de Fazio

prossimi giorni sarà anche al Taormina Film Festival di cui cura la direzione artistica – nel presentare i dettagli del programma ha sottolineato che “l’obiettivo che anima il Festival è quello di far parlare di Catanzaro in un circuito internazionale proponendo un nuovo modo di fare promozione e comunicazione. Riuscire a portare qui uno dei più celebrati registi viventi come Oliver Stone è una grande conquista, è questa la strada da percorrere, insieme alle istituzioni, per far crescere sempre di più questo grande contenitore culturale”. Nell’ambito del Festival, un’altra masterclass vedrà protagonista Sabina Guzzanti, mentre non mancherà il momento musicale con Rafael Gualazzi e Marianne Mirage. La giuria, presiedu-

ta da Paolo Genovese, sarà composta da Pierfrancesco Favino, Anna Foglietta, Vittoria Puccini, Sabina Guzzanti, Edoardo Leo. Madrina di questa edizione è Anna Ferzetti, a presentare le serate Carolina Di Domenico. Ci saranno anche i due protagonisti calabresi di “Asino vola” – il film di Marcello Fonte, premiato come migliore attore a Cannes per “Dogman” – e “Due piccoli italiani”, nel cui cast figura Francesco Colella. A margine della conferenza stampa, Casadonte ha anche annunciato che, in occasione del centenario della nascita di Mimmo Rotella, la cerimonia del premio Fondazione Mimmo Rotella si terrà nella prestigiosa location del museo Peggy Guggenheim di Venezia nei giorni della Mostra del cinema.

Registrazione tribunale Castrovillari n° 44 del 30-11-1977

Stampa: Grafica LUCIA Catanzaro

Amministrazione: Traversa Milano 5 Catanzaro

Diffusione e pubblicità:

Redazione: Via Gioacchino da Fiore Montepaone

Tec srl

La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla legge 7 agosto 1990 n.250


Il

Tiraccio

Venerdì 20 Luglio 2018

A

VoceGiovani ai

3

Geoff Westley e Salvatore Cauteruccio in concerto a Crotone

mministrazione comunale e associazione Festival dell’Aurora portano la musica argentina nel cuore del centro storico di Crotone. La malinconia e la passione del tango argentino arrivano a Crotone il prossimo 25 luglio, con un concerto che riporta in città due artisti di fama internazionale: il pianista e arrangiatore britannico Geoff Westley e il fisarmonicista calabrese Salvatore Cauteruccio. L’evento, promosso dall’assessorato alle Attività Produttive del Comune con la direzione artistica e organizzativa delle associazioni festival dell’Aurora ed Eventi Music Management, sarà ospitato alle 21:30 nella piazza “Niva vecchia”, suggestivo palcoscenico naturale tra via Lucifero e via Menandro, nel cuore del centro storico. Omaggio alla musica Argentina e non solo è il titolo del progetto musicale di Westley e Cauteruccio che vede protagonista il Tango, genere musicale nato alla fine del diciannovesimo dall’incontro di culture diverse e pregno di sentimenti forti come la nostalgia, la rabbia, la passione e la sensualità, la passione. Westley al pianoforte, Cauteruccio con la fisarmonica, ne esploreranno i campi dell’armonia e

della bellezza, attraverso la contaminazione fra elementi di classic e popular music. In repertorio, tra gli altri, brani di Astor Piazzolla, Carlos Gardel e Richard Galliano. Un sodalizio artistico, quello tra i due artisti, che si alterna alle rispettive carriere soliste: compositore, arrangiatore, produttore, direttore di fama mondiale, nella sua straordinaria Westley ha partecipato come pianista all’album Mr. Natural dei Bee Gees, gruppo che ha accompagnato anche dal vivo. Fortunatissime anche le collaborazioni con Lucio Battisti (Una donna per amico e Una giornata uggiosa), Claudio Baglioni (ha prodotto l’album Strada facendo e la canzone Avrai), e poi Renato Zero, Riccardo Cocciante, Mogol, Ron, Laura Pausini, Alex Britti e molti altri. Ha diretto inoltre la London Symphony Orchestra e nel 2018 l’orchestra Rai durante la 68ª edizione del Festival di Sanremo. Cauteruccio invece è nato a Belvedere Marittimo; musicista professionista e docente di fisarmonica moderna e jazz, ha scritto e arrangiato musiche per diversi spettacoli teatrali, inciso dischi per la prestigiosa label Picanto Records e svolge un’intensa attività concertistica in tutto il mondo con progetti che vanno dal solo

all’orchestra sinfonica. Ha collaborato tra gli altri con Mariella Nava, Amedeo Minghi, Anna Mazzamauro, Rosa Martirano, Eric Daniel e Robertinho De Paula. L’evento è curato dall’associazione Festival dell’Aurora, da tempo impegnata in un raffinato percorso di valorizzazione del patrimonio artistico e culturale del territorio. “Era da tempo che insieme al M° Luca Campana accarezzavamo l’idea di portare in città un evento in grado di toccare le corde della passione e delle emozioni più profonde grazie alla forza prorompente della musica – spiega Antonella Sepe, presidente dell’associazione – e questa opportunità è arrivata grazie alla sensibilità dell’amministrazione comunale”. Il concerto, fortemente voluto dall’assessore alle Attività Produttive Sabrina Gentile, rientra infatti in un più ampio progetto di rivitalizzazione che nei prossimi mesi interesserà il centro storico. “L’obiettivo – spiega l’assessore – è quello di dare nuovo impulso sociale, culturale ed economico al cuore della città, attraverso una nuova socializzazione dei luoghi e una rinnovata attenzione al patrimonio di storie e tradizioni che il centro storico custodisce e che vogliamo valorizzare”.

Al via ‘’Di Sabato al Diocesano’’ al Museo Sorrentino di Reggio Calabria

O

gni sabato, dal 14 luglio al 4 agosto, il Museo diocesano di Reggio Calabria riserverà a quanti lo visiteranno l’opportunità di avvalersi di una guida speciale che illustrerà arte e storia delle splendide opere esposte: il Biglietto d’ingresso includerà, infatti, la visita guidata alle collezioni, con un doppio appuntamento, alle h 10 e alle h 12. Varcando la soglia del Cortile dell’Episcopio, adiacente alla Cattedrale, è possibile scoprire quanto rimane dell’antico Palazzo arcivescovile, testimonianza architettonica tardo-sette-

centesca di assoluto pregio: esso ospita al pianterreno il Museo diocesano e le sue preziose collezioni di oreficerie e tessuti sacri, sculture e dipinti databili tra Quattro e Novecento, esito di artisti napoletani e siciliani, ma anche d’Oltralpe.Il percorso di visita si è recentemente rinnovato per l’esposizione di nuove importanti opere d’arte rientrate dai restauri o fin qui conservate nei depositi. A ciò si aggiunga, in questi mesi, la presenza di una monumentale Macchina processionale in argento, opera settecentesca proveniente dal Santuario di Santa Maria in Via a Camerino,

il cui restauro sta per essere avviato nell’ambito di un cantiere aperto alla visita fino al 31 ottobre prossimo . Tra i sussidi alla visita presenti al Diocesano si segnala My CultuRec, un’App scaricabile gratuitamente per Android che consente di approfondire la conoscenza delle principali opere esposte in maniera del tutto personale, attraverso la tecnologia della realtà aumentata.L’iniziativa Di sabato al Diocesano, così come la recente convenzione tra il Museo e l’Associazione BB-Reggio ed altre iniziative in cantiere, mira ad allargare il bacino di

utenza del Diocesano, sollecitando la visita non solo dei turisti presenti in città, ma anche dei cittadini interessati a un sito che racconta arte e storia della diocesi di Reggio Calabria-Bova, con ampio rinvio al territorio da cui provengono le opere esposte (la Cattedrale setteottocentesca, l’antica sede episcopale di Bova, i centri di Scilla e Cardeto, solo per citare alcuni dei siti coinvolti).


Il

Tiraccio

4

VoceGiovani ai

Venerdì 20 Luglio 2018

Ragazzi e volontari insieme a Sellia Superiore per costruire comunità

A

l camposcuola di Catanzaro a Sellia Superiore c’era un posto vuoto. Era quello lasciato da Cinzia Mazza, volontaria del Gruppo Comunale di Protezione Civile di Catanzaro che nessuno ha mai pensato di sostituire. Perché Cinzia Mazza, scomparsa improvvisamente il mese di novembre scorso, era davvero impareggiabile a livello organizzativo, ed anche nella terza edizione dei campiscuola di Protezione Civile per under 15 avrebbe di certo lasciato la sua impronta. La presentazione ufficiale della prima giornata del campo a Sellia Superiore - che ha seguito a ruota i campi a Carlopoli ed a Cortale, ed ha visti impegnati nell’organizzazione, oltre al Gruppo Comunale di Catanzaro, anche la Geruv e La Misericordia - è avvenuta in nome di Cinzia, ed a lei è stato dedicato il lungo programma di attività che vedrà impegnati per quattro giorni i trenta ragazzi partecipanti. Per alcuni di loro si tratta della seconda esperienza, a conferma del fatto che apprendere le nozioni che vertono sul primo soccorso e sulle modalità di prevenzio-

ne delle calamità naturali, e cimentarsi nello spegnimento degli incendi, nell’utilizzo delle frequenze dei ponti radio e dei sofisticati droni per comunicare e ritrovare eventuali persone che si sono smarrite (con l’incursione delle unità cinofile accompagnate dal cane che ha prestato soccorso durante il terremoto a L’Aquila), lascia il segno nel processo di formazione degli adolescenti. Appena giunti all’ex scuola elementare di Sellia, che sarà la loro casa per quattro giorni, i ragazzi si sono rifatti i letti nei grandi stanzoni che condivideranno con altri coetanei, hanno indossato le magliette ed i cappellini e si sono subito ritrovati a dover rispondere a domande del tipo: “Cosa sono l’accoglienza, l’uguaglianza e la solidarietà?” attraverso la suddivisione in gruppi. E prima di recarsi nella grande aula adibita a “refettorio” per condividere il pasto preparato sul posto dai volontari, e che sarà servito nelle gavette in loro dotazione, hanno potuto apprendere direttamente dagli organizzatori le motivazioni che sono alla base di “Insieme è meglio”. Cos’è, infatti, che spinge il Centro Servizi

al Volontariato della provincia di Catanzaro a realizzare, per il terzo anno di fila, i campiscuola di Protezione Civile assieme alle associazioni di volontariato del territorio, ed in collaborazione con l’Unità Operativa della Regione Calabria e l’Esercito Calabria? Sicuramente la volontà di fare squadra: lavorare insieme e costruire “prospettive” di comunità, in base anche al principio di sussidiarietà costituzionalmente previsto, è ciò che muove le associazioni a spendersi per offrire ai ragazzi opportunità di crescita uniche. Lo ha affermato il presidente del CSV di Catanzaro, Luigi Cuomo, e lo ha ribadito il sindaco di Sellia Superiore, Davide Zicchinella, che ha manifestato piena soddisfazione nella scelta del piccolo borgo collinare come cornice in cui il campo andrà a svilupparsi, con la previsione di un’incursione al famoso “Parco Avventura”. Piene di incitamento alla condivisione - con la finalità di mettere a disposizione dell’altro il proprio “io” per sentirsi parte integrante di una comunità e non alimentare uno sterile individualismo - le parole

del direttore del CSV Stefano Morena, dalle quali hanno tratto ispirazione Francesco Pristerà, in rappresentanza della Regione Calabria, ed i responsabili delle tre associazioni coinvolte, Alessandro Tassoni per la Geruv, Pierpaolo Tassoni per il Gruppo Comunale di Catanzaro e Giuseppe Gallelli per La Misericordia di Catanzaro. L’esperienza, infatti, permette ai ragazzi di ritrovarsi per la prima volta fuori casa per mettersi alla prova e per confrontarsi con l’altro, ma permette anche ai volontari di ragionare come “gruppo” per definire un programma che metta insieme le competenze di ognuno. Un plauso all’iniziativa è venuto anche dal capitano dei Carabinieri Alberico De Francesco e dal vice Anna Rosa D’Antuono, entrambi della Compagnia di Sellia, ed in rappresentanza dell’Arma che fa parte del sistema integrato di Protezione Civile. E poi, nel pomeriggio, dal direttore della Protezione Civile regionale Carlo Tansi, giunto appositamente a Sellia per augurare un bel percorso ai ragazzi ed ai volontari con piccola mascotte al seguito, il chihuahua Spot.


Il

Tiraccio

Venerdì 20 Luglio 2018

S

VoceGiovani ai

5

Soverato, due giorni di completa ‘’Meraviglia’’

ono stati due giorni di straordinaria “Meraviglia” a Soverato, grazie all’iniziativa omonima promossa dal progetto culturale “Naturium” e dall’Accademia di Belle Arti di Catanzaro. Due giorni in cui l’arte ha occupato lo spazio espositivo dell’ex Comac, fabbrica dismessa che ha ritrovato una sua nuova funzione di luogo di incontro e confronto. Pittura, scultura, scenografia, cinema, ma anche musica, libri, attenzione al benessere, seminari e workshop sul lavoro e i giovani: sono stati tanti i temi che hanno animato la manifestazione che ha registrato, tra gli altri, gli interventi degli assessori regionali Angela Robbe e Maria Francesca Corigliano e del presidente della Provincia, Enzo Bruno. Plauso unanime agli organizzatori. Quattro nomi su tutti: Giovanni Sgrò e Roberta Ussia, mente e cuore del progetto “Naturium”, il presidente dell’Accademia di Belle Arti, Pino Soriero, e il direttore Vittorio Politano, entrambi in prima linea nel sostenere attività che aiutino i talenti emergenti a restare qui in Ca-

labria. Impeccabile nella conduzione il bravo Bernard Dika. Intelligenti e puntuali le riflessioni del docente Claudio Cosentino e del giornalista Rai Francesco Brancatella. E poi ancora, Giorgia Rombolà e Vittoria Camobreco che hanno sapientemente moderato presentazioni e dibattiti. Grandi applausi per gli ospiti musicali: Chiara Troiano, pianista e compositrice, e Marcello Barillà con il suo Bquintet made in Calabria. Di alto e riconosciuto spessore culturale gli ospiti che si sono avvicendati sul palco: la scrittrice e giornalista Laura Tangherlini; lo psicologo e psi-

coterapeuta Adriano Formoso; la figlia del maestro Carlo Rambaldi, Daniela. Degno epilogo finale il tema “Generazioni a confronto” con il presidente di Goel, Vincenzo Linarello. Soddisfazione anche da parte dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ernesto Alecci, che ha patrocinato e condiviso l’evento, e della event manager Morena Rombolà. E infine, ma non ultimi, gli studenti dell’Accademia, motore propulsivo di una “Meraviglia” che ha colpito nel segno e già si propone di diventare un appuntamento fisso dell’estate soveratese.

Eliana Maradei e Danilo Mammolito vincono i campionati italiani di danze caraibiche. Sul podio anche Sara Maradei

L

a moranese Eliana Maradei e il roggianese Danilo Mammolito portano a casa per il secondo anno consecutivo il titolo di campioni italiani di danze caraibiche (Salsa portoricana, Merengue, Bachata, Salsa cubana), categoria 19/27 anni, classe B2, ai campionati nazionali organizzati dalla FIDS e svoltisi a Rimini dal 5 al 15 luglio scorso.Una strepitosa conferma per la promettente coppia di atleti calabresi, che arriva dopo il grande successo del 2017 e le numerose e frequenti vittorie conquistate su e giù per lo stivale e all’estero. Soddisfazioni che per la ballerina

moranese non finiscono qui: insieme a Desire Novello conquista infatti un prestigioso settimo posto nelle finali di Salsa shine duo e, in perfetta autonomia, replica nel Caribbean show dance e Salsa shine - categorie16/ O1 classe A.Ottimo risultato anche per le altre moranesi in gara. A cominciare dalla giovanissima Sara Maradei che, insieme alla malvitana Ylenia Bianco, si laurea vicecampionessa italiana di Salsa shine duo nella categoria 12/15 anni, classe B. Per lei, inoltre: un sedicesimo posto nella Salsa shine categoria 12/15 anni, classe C; una sesta posizione, in coppia con il sanmarchese Salvatore Picarelli, nella

combinata cubana (Salsa cubana e Merengue) categoria 19/27 anni, classe C, e, nella stessa categoria e con lo stesso partner, un ottavo posto in combinata portoricana (Salsa portoricana e Bachata).Eccellente riscontro per Alessandra Iannicelli, anche lei giovanissima e alla prima esperienza in un meeting di alto livello: giunge settima nella disciplina Salsa shine, categoria 8/11 anni, classe C.Una straordinaria appagante esperienza, dunque, per i ballerini e per i preparatori, i maestri Mario e Carla Serra, che vedono così ripagati i loro sforzi. Non meno felice la comunità moranese, che può vantare anche in questo par-

ticolare ambito sportivo una presenza qualificante. Non si fanno attendere, a tal proposito, le congratulazioni del sindaco Nicolò De Bartolo ad Eliana, Sara e Alessandra. «Siamo orgogliosi – dice il primo cittadino – delle nostre ragazze. A loro i complimenti per quanto ottenuto e l’invito a proseguire sulla strada dell’impegno e del sacrificio, condizioni indispensabili e propedeutiche ad ogni successo, nello sport come nella vita. Auguriamo alle nostre valenti ballerine di realizzare i loro sogni e di continuare ad arricchire il loro palmares con ulteriori titoli, portando sempre più in alto il nostro borgo».


Il

Tiraccio

6

M

VoceGiovani ai

Scofield e Medeski al Parco Archeologico Scolacium

ercoledì 25 Luglio 2018, alle ore 22:00 presso il Parco Archeologico Scolacium i signori indiscussi del groove, a loro agio anche con funk, soul e jazz-rock, Scofield e Medeski danno vita ad un duo che mette insieme non solo straordinarie

P

Venerdì 20 Luglio 2018

carriere ma soprattutto sapienze musicali che attraversano un campo ampio e intensissimo della più autorevole musica americana. E se l’organo Hammond è il marchio di fabbrica di Medeski che abbina tastiere vintage e sofisticati effetti, la chitarra di Scofield è vissuta con

Billy Cobham, Miles Davis, Wayne Shorter, Pat Metheny, Herbie Hancock, e così virtuosismo, ritmo ed energia si si coniugheranno sul palco con generosa vitalità ed estrema piacevolezza, in un concerto all’insegna della più libera ed avvincente imprevedibilità.

Loredana Bertè ‘’Amiche sì! Summer Tour’’: grande anteprima della XVI edizione del Festival d’Autunno

unto di riferimento della cultura in Calabria, il Festival d’Autunno torna a far parlare di sé con le sue proposte di assoluto rilievo. E’ ancora nella memoria di tutti il fantastico concerto con cui Vinicio Capossela ha chiuso la scorsa edizione che, a distanza di pochi mesi, il direttore artistico Antonietta Santacroce fa già sognare con un’anteprima ricca di fascino. Sarà Loredana Bertè, giorno 20 settembre al Teatro Politeama di Catanzaro, ad aprire la XVI edizione di una rassegna che inizia con il gradito ritorno di una delle figure artistiche più importanti che la Calabria ha consegnato alla canzone italiana. Una presenza questa della Bertè al Festival d’Autunno che riporta alla mente l’entusiasmante concerto sold out che l’ha vista protagonista nel 2014.«Ci sono artisti - dichiara Antonietta Santacroce - che lasciano tracce indelebili della loro presenza grazie al carisma e alla forte personalità che possiedono. Loredana Berté è indubbiamente tra questi. Ho sempre desiderato riproporla al pubblico del Festival per far rivivere loro le vibrazioni suscitate dal memorabile concerto tenuto in occasio-

ne dei suoi quaranta anni di attività. Un ritorno gradito questo della cantante di Bagnara Calabra che inaugurerà una ennesima stagione che si preannuncia ricca di interessanti proposte».Con la partecipazione al Festival d’Autunno Loredana Berté concluderà il suo “Amiche sì! Summer Tour” che sin dalle sue prime date ha mostrato un’artista in piena forma. Riconosciuta rockstar estroversa, in possesso di una voce potente, grintosa, e con uno stile musicale inconfondibile la Bertè è amata dal pubblico per il suo essere personaggio, per l’originalità e la passione che emana con le sue interpretazioni.Sin dall’inizio della sua luminosa carriera Loredana Berté si è distinta per la sua anima imprevedibile, per le sue trasgressioni e per l’estro da vera rocker.

Bagaglio culturale di un’artista a trecentosessanta gradi, capace di infiammare le platee italiane, ma anche di farsi amare oltre i nostri confini. Nel suo percorso artistico non sono mancati gli anni dolorosi, momenti che le hanno conferito una maggiore maturità artistica unita a una profonda consapevolezza dei propri mezzi. Sempre aperta a nuovi generi musicali, recentemente ha raggiunto i vertici delle classifiche con i Boomdabash e il singolo “Non ti dico no” ed è in attesa di pubblicare il suo nuovo album di inediti previsto per il 21 settembre.Questa della Berté é una ghiotta anticipazione del prossimo cartellone del Festival d’Autunno che non mancherà di riservare interessanti novità che verranno svelate a breve. Una ennesima conferma del valore della rassegna

che rientra nella importante rete di Italia Festival e dell’Agenzia Generale dello SpettacoloLa prevendita per il concerto di Loredana Bertè inizierà giorno 16 luglio nelle consuete rivendite TicketOne in Calabria. Una quota di posti in platea sarà riservata a chi sottoscriverà l’abbonamento al Festival, in vendita da fine luglio in poi, successivamente alla presentazione del cartellone completo. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.festivaldautunno.com, scaricando la app del Festival sul proprio cellulare oppure telefonando al 388/8183649. Fu quella serata un’autentica festa conclusasi con il pubblico in delirio per aver assistito ad una performance che trascese i connotati di un normale concerto cui ci hanno abituato gli artisti italiani.


Il

Tiraccio

Venerdì 20 Luglio 2018

VoceGiovani ai

7

6° edizione del Roccella FitWalking

Mentre lo striscione prende posizione della piazza di Roccella Ionica con grande emozione posso annunciare che ora è davvero tutto pronto!” con queste parole cariche di energia Fausto Certomà ideatore ed organizzatore dell’attesa manifestazione ROCCELLA FITWALKING 2018 annuncia l’avvio della 6 edizione che si terrà il 29 luglio a Roccella Ionica e da il via ufficiale alle iscrizioni. “Sarà fantastico rinnovare l’esperienza delle edizioni precedenti. Rivedere sui volti delle tante persone che cammineranno insieme attraverso i luoghi più suggestivi di Roccella Ionica sapendo che il loro cammino regalerà un sorriso a chi ne ha bisogno. Inoltre l’edizione 2018 ricorda a tutti che E’ tempo di Ben Essere”. Dopo lo straordinario successo dell’ultima edizione non poteva mancare quello che è diventato un appuntamento irrinunciabile nell’estate della Costa dei Gelsomini. Il 6° ROCCELLA FITWALKING , manifestazione sportiva non competitiva, avrà luogo nella splendida cornice del comune di Roccella Ionica dal 26 al 29 luglio con un fitto programma di appuntamenti sportivi, ludici, culturali e sanitari. Anche quest’anno iscriversi alla manifestazione oltre a far bene alla salute e allo spirito farà bene al cuore perché contribuirà a realizzare il sogno di ragazzi meno fortunati. Anche quest’anno parte dei fondi raccolti sosterranno le spese di viaggio dei nostri “amici speciali” per il loro viaggio a Lourdes accompagnati dai volontari dell’UNI-

TALSI. Inoltre con la collaborazione e il sostegno di diverse amministrazioni comunali della Costa dei Gelsomini saranno anche raccolti fondi per dotare i parchi giochi di altalene per disabili: perché garantire il diritto al gioco ed al divertimento favorisce l’inclusione sociale e la solidarietà. Ed ancora parte dei fondi contribuiranno a dotare di defibrillatore la sezione dell’AVIS territoriale. Fare del Bene facendosi del Bene è uno slogan ma non solo. Un modo di vivere e di concepire l’impegno sociale che asd Calabria Fitwalking e che Roccella Fitwalking testimonia e rappresenta ormai da anni. La numerosa partecipazione, sempre maggiore di anno in anno, fa il Roccella Fitwalking una delle manifestazioni più partecipate della Calabria e la seconda manifestazione di cammino per partecipanti d’Italia. I cittadini calabresi ma non solo e i turisti , che molte volte programmano le loro vacanze per non mancare all’appuntamento di punta della Costa dei Gelsomini , testimoniano con la loro presenza il continuo successo di ogni edizione. Ma quest’anno altre a Fare del Bene, il Farsi del Bene raddoppia sotto lo slogan E’ tempo di BenEssere. Con la straordinaria collaborazione di Susan Komen Italia il 6 Roccella FitWalking si tinge di rosa. L’apertura del Villaggio del FitWalking previsto per il 26 luglio a Largo Colonne di Roccella Ionica accoglierà la Carovana della salute che rimarrà al Villaggio fino al 29 luglio. Tre unità mobili e professionisti della salute saranno a disposizione degli iscritti alla

manifestazione per prestazioni di prevenzione e di screening sanitari. Un Villaggio ludico-sportivo che si veste di Villaggio della salute e del BenEssere. La salute , un bene prezioso che ha bisogno di educazione ai corretti stili di vita come muoversi e camminare ma anche a sottoporsi con consapevolezza a controlli periodici che permettono di affrontare gli eventuali problemi in tempi utili. Alla ricca edizione 2018 del 6° ROCCELLA FITWALKING non si può proprio mancare. E domenica 29 luglio tutta la cittadina si veste delle esclusive magliette rosa che si snoderanno su un percorso adatto a tutti, grandi e piccini, che si preannuncia INDIMENTICABILE. A passo di Fitwalking, i partecipanti potranno attraversare , accompagnati dalla musica, i luoghi più suggestivi e rappresentativi della città dove incontreranno punti di ristoro e sorprese in uno scenario da favola , ma soprattutto, potranno fare il giro della collina sulla quale si erge il Castello mediovale dei Carafa che sovrasta Roccella, godendo di un paesaggio spettacolare che porterà partecipanti ad abbracciare con lo sguardo tutto il golfo da Punta Stilo a Capo Spartivento. Un occhio al Castello, l’altro verso il mare e il cuore colmo di gioia sapendo che alla fine del percorso in realtà il cammino continua per i ragazzi dell’UNITALSI. Ci si può iscrivere, al prezzo simbolico di 6 euro, sul sito www.calabriafitwalking o al punto iscrizione a Largo Colonne di Roccella Ionica fino a 10 minuti prima della partenza.


29 20 luglio 2018  
29 20 luglio 2018  
Advertisement