Issuu on Google+

www.comune.pavarolo.to.it

Anno 3 - Numero 25

Luglio Agosto 2008

APPUNTAMENTI

FESTA PATRONALE S. SECONDO 2008 Domenica 31 agosto * 10,30 S. Messa - Processione * 11,30 Apertura banco di Beneficenza * 12,00 Concerto in piazza della Filarmonica Chierese * 13,00 Pranzo Parrocchiale in Oratorio Venerdì 5 settembre * 20,00 Cena in piazza * 21,00 4° Festival delle Pro loco unione collinare PLUC Sabato 6 settembre * 16,00 “Tutti in mountain bike” * 17,00 Camminata nei boschi * 18,00 Inaugurazione percorso artistico * 18,30 Inaugurazione Biennale Internazionale * 20,00 Cena in piazza * 21,00 Serata con i Controsenso ( cover dei Nomadi ) Domenica 7 settembre * 09,00 Fiera dei Bricanteur e Mostra delle collezioni * 14,00 Prova automobilistica di abilità su sterrato * 15,30 Giochi per bambini * 16,00 Partita di calcio * 17,30 Inaugurazione campo di calcio con squadre * 20,00 Cena in piazza * 21,00 serata danzante con BEPPE GIOTTO Lunedì 8 settembre *20,00 Cena in piazza *21,00 Corrida sotto le stelle Artisti in Piazza *22,00 “ Tortissima“ Dettagli a pagina 7

S.Secondo, Biennale e Itinerario Casorati Settembre sarà un mese ricco di attrattive per Pavarolo. Oltre alla festa patronale, ampiamente descritta all’interno di questo numero, avremo l’inaugurazione della VI Biennale Internazionale di Pittura. Il Premio Felice Casorati 2008 è riservato agli allievi dei Corsi di Pittura e Decorazione delle Accademie di Belle Arti Statali, Comunali e legalmente riconosciute in Italia. L’esposizione VI Biennale Internazionale di Pittura, che avrà luogo al Castello di Pavarolo in concomitanza con l’assegnazione del Premio Felice Casorati, vedrà quest’anno la partecipazione della Catalogna-Spagna come paese ospite che presenterà una selezione di lavori degli allievi della Facultad de Bellas Artes di Barcellona dove sarà trasferita successivamente in una sede istituzionale. Fra gli allievi del paese ospite sarà selezionato un vincitore la cui opera sarà tradotta in mosaico che andrà ad aggiungersi nella via del Rubino. Sono ammesse opere a tema e tecnica liberi ad esclusione di opere in rilievo e sono previsti 4 premi: Premio Felice Casorati a Pavarolo della Regione Piemonte , Premio Provincia di Torino, Premio Comune di Pavarolo e Premio Speciale Archivio Casorati (destinato al mosaico) ognuno di essi con un importo decre-

scente. Sono pervenute 157 opere e 36 sono state selezionate per l’esposizione; a queste si aggiungono le 10 opere degli allievi stranieri. Per visitare la Mostra c’è tempo fino al 4 ottobre. Orario di

Daphne a Pavarolo di Felice Casorati (1934), una delle sei opere che verranno riprodotte nelle vie di Pavarolo.

visita presso il Castello: Sabato delle 15:00 alle 20:00, Domenica dalle 11,30 alle 13,00 e dalle 14:00 alle 20:00. Prima dell’inaugurazione della Biennale avverrà un’altra inaugurazione altrettanto impor-

tante e destinata a lasciare traccia nel nostro quotidiano. Si tratta di bellissime riproduzioni su cristallo di 6 opere di Felice e Francesco Casorati e di Daphne Maugham Casorati lungo le vie del paese e nei luoghi che meglio testimoniano la presenza dei Casorati in Pavarolo. Tutte le opere hanno la caratteristica di riprodurre in scala originale le opere nella quali sono raffigurati luoghi e persone di Pavarolo. E’ questo il primo passo del progetto Atelier Pavarolo che prevede la valorizzazione e la conoscenza del periodo artistico e delle opere realizzate da Casorati & Allievi (i quali saranno oggetto delle prossime riproduzioni). L’itinerario vuole anche essere un racconto per questo si intitolerà Storie di Pavarolo. Racconterà a cielo aperto questa ed altre storie del nostro passato da ricordare.

Programma Manifestazioni a cornice della VI Biennale Internazionale “ Premio Felice Casorati”- Sabato 6 settembre 2008 * Ore 18 ,00 Piazza del Campanile. Inaugurazione delle 6

opere dell’itinerario artistico “ Storie di Pavarolo”. Tema anno 2008: La famiglia Casorati.

* Ore 18,30 Castello di Pavarolo. Inaugurazione della VI Biennale Internazionale “ Premio Felice Casorati”

* Aperitivo per tutta la cittadinanza al Castello di Pavarolo. * Gran Cena al padiglione enogastronomico allestito in piazza dalla Pro Loco . Prezzo €. 18. Prenotazione tel. 349-0820567


Casse comunali in buona salute: positivo il bilancio consuntivo del 2007 Nella torrida serata di venerdì 11 luglio, il consiglio comunale di Pavarolo ha approvato il bilancio consuntivo del 2007, che si è chiuso con un giro d’affari intorno al milione di euro. Le risultanze del più importante documento economico del Comunale sono state dettagliatamente illustrate ai membri della civica amministrazione dalla dottoressa Laura Fasano, responsabile amministrativa. Primo dato: il fondo di cassa, documentato dal tesoriere comunale, la Banca del Piemonte, al 31 dicembre 2007 ammonta a 1.333.117 euro. Considerazione: il Comune gode di una buona liquidità: ha nelle proprie casse denaro sufficiente per far fronte a spese urgenti senza dover ricorrere a prestiti. Secondo dato: l’avanzo di amministrazione è salito a 814.592 euro, incrementandosi di 24.461 euro rispetto agli anni precedenti.

Considerazione: Pavarolo è un Comune “risparmioso” che incrementa il suo gruzzoletto di anno in anno? A questo punto la domanda sorge spontanea: “questo risparmio è mica dovuto al mancato utilizzo dei fondi disponibili?”. Ma non è così! Si tratta, invece, di una riserva tecnica di fondi che verranno reimpiegati negli anni successivi per finanziare investimenti futuri. E qui in cantiere ci sono opere pubbliche di un certo impegno. Si pensi alla costruzione della nuova scuola materna adiacente al plesso delle elementari, e di cui il Comune ha già previsto altri interventi di ristrutturazione e innovazione per adeguarlo alle nuove norme in materia di risparmio energetico. I conti comunali godono, dunque, di buona salute. C’è stata parsimonia nella gestione. Si è ridotta la spesa corrente a fronte di maggiori entrate. Non è stato intaccato il fondo costituito dagli introiti degli oneri di urbanizzazione. Sono questi i soldi che derivano dalla costruzione di nuovi fabbricati e dalla ristrutturazione di quelli esi-

stenti. Dovrebbero servire per finanziare nuove opere pubbliche (strade, reti idriche, fognature, illuminazione, verde, scuole,…), per far fronte alle nuove esigenze dovute all’incremento urbanistico. Lo Stato consente ai Comuni di utilizzare fino 50% degli oneri di urbanizzazione per coprire la spesa corrente. Il non averli utilizzati per questa necessità è un segnale molto positivo: il boom edilizio a cui siamo abituati negli ultimi anni – case che crescono come funghi – è destinato a rallentare notevolmente con conseguenti minori entrate, derivanti dagli oneri di urbanizzazione. La spesa corrente è bene sia finanziata con entrate correnti e gestione più efficiente, come del resto è avvenuto a Pavarolo. Con queste buone premesse dalla stanza dei bottoni di via Barbacana, ci si appresta a governare l’anno corrente. Qualche handicap lo riserverà la recente abolizione dell’ICI sulla prima casa, ma il sindaco Sergio Bossi è speranzoso e conta in un incremento degli attuali trasferimenti governativi.

In autunno il via ai lavori di recupero e ristrutturazione di Villa Enrichetta

Il Comune ha dato il via ai lavori che l’impresa edile FE.BE s.r.l. di Torino eseguirà Carte d’identità: cambia il periodo di validità portato a 10 anni Cambia, allungandosi da 5 a 10 anni, il periodo di validità delle nuove carte d’identità. Inoltre, per chi ha il documento d’identificazione personale in scadenza o scaduto da poco, non dovrà far altro che recarsi in Comune dove l’impiegato dell’ufficio anagrafe vi apporrà, sul retro, il timbro di proroga per altri 5 anni. La nuova disposizione è prevista dall’articolo 31 del Decreto Legge del 25 giugno 2008 “Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, e la stabilizzazione della Finanza Pubblica e la perePagina 2 quazione Tributaria”.

per ristrutturare Villa Enrichetta. La settecentesca ed elegante dimora, che sorge al fondo della via Maestra nei pressi della scuola, sarà frazionata in una serie di appartamenti esclusivi. Un’operazione di recupero abitativo di uno dei pochissimi edifici di pregio architettonico e storico presenti a Pavarolo. Accattivante il messaggio pubblicitario che l’impresa edile, che eseguirà l’intervento, ha iniziato a lanciare. Parla di “…un gioiello adagiato lassù sulle colline di Pavarolo, lungo la via Maestra che attraversa il cuore del paese, eppur così

isolata nella sua splendida solitudine”. Non mancano i richiami alle vedute del paesaggio rurale delle colline pavarolesi, che ispirarono Casorati. Dall’intervento il Comune avrà da subito in cessione il terreno antistante, un triangolo di circa 1.100 metri quadrati, delimitato dal muro in mattoni davanti alla scuola, dal viale fino al cortile della villa. L’ingresso alla villa sarà spostato più avanti, con arretramento del muro di recinzione ed un ampliamento della strada di circa 3 metri che sarà adibito a marciapiede.

TESSERINO REGIONALE PER LA RACCOLTA FUNGHI valido su tutto il territorio della Regione Piemonte (Legge regionale

Versamento pari ad Euro 30,00 per anno sul conto corrente postale intestato ad una Comunità Montana o Collinare autorizzata. È perciò possibile versare alla Unione Collina Torinese su CC Postale n. 81994675. Causale “Tesserino Regionale Raccolta Funghi anno ……”; indicare anche luogo data di nascita e codice fiscale. La ricevuta del versamento su CC postale, sulla quale bisogna apporre una marca da bollo da Euro 14,62, sostituisce il vecchio tesserino raccolta funghi, che non viene pertanto più rilasciato dai Comuni N.B.: E’ possibile effettuare il versamento in un’unica soluzione per un massimo di tre anni (Euro 30,00 per ciascun anno per un Totale di Euro 90,00); in questo caso si avrà una sola ricevuta regolarizzata con una sola marca da bollo (risparmiando quindi due marche da bollo).


Opere pubbliche ai nastri di partenza Durante la seduta del consiglio comunale di venerdì 11 luglio il sindaco Sergio Bossi ha illustrato i prossimi interventi pubblici al nastro di partenza.

anno toccherà a via Maestra da piazza del campanile alla scuola elementare, a via Roma e a via del Mondo. Il tratto compre-

Centro sociale a San Defendente: a presto i lavori di ristrutturazione

Piazzale dell’Olmetto

L’impresa Ghioni ha vinto l’appalto per la sistemazione definitiva del piazzale. All’interno dell’area ecologica verranno costruite rampe di accesso agli automezzi, per facilitare lo scarico dei rifiuti nei rispettivi cassoni differenziati per tipologia di materiale, in adeguamento alle normative provinciali. Saranno anche sistemati ed asfaltati l’accesso all’area ecologica e il piazzale antistante il magazzino comunale. Nel piazzale si ricaveranno alcuni posteggi per auto. Entro breve anche lo scuolabus troverà rimessa nel nuovo magazzino dell’Olmetto in quanto sarà demolito il vecchio garage in legno per far posto all’ampliamento della scuola. A svelare l’arcano che solletica molti pavarolesi circa il “ma passa o non passa lo scuolabus dal portone del nuovo garage?” è l’assessore Eleonora Benvenuto Sorba che assicura: “Entra eccome, anche se pochi, ci sono alcuni centimetri di buono”. E se non bastasse si possono sempre sgonfiare i pneumatici!

so dal villaggio Santa Monica al parco della Rimembranza sarà rimesso a nuovo con il rifacimento delle zone sfondate dai mezzi e dagli allargamenti. Gli interventi saranno a carico delle imprese che hanno costruito le nuove case nelle tre distinte aree di lottizzazione della zona. Il tratto di via verso il villaggio Santa Monica sarà dotato di pubblica illuminazione.

Il “grande fratello” proteggerà il paese In dirittura d’arrivo l’appalto per l’installazione delle telecamere di videosorveglianza in piazza del campanile e concentrico del municipio, piazzale delle scuole, area ecologica e magazzini dell’Olmetto, cimitero, piazza S. Defendente.

Un muretto proteggerà la riva del Paradiso

Manutenzione strade comunali Prima dell’inverno, assicura il geometra Giuseppe Olivero, assessore ai lavori pubblici, il Comune asfalterà le strade di Tetti Viora, Tetti Aprà, Tetti Bussetti. All’inizio del prossimo anno tocPagina 3 cherà a via Maestra da piazza del

Il sindaco Bossi prevede di partire presto con i lavori di ristrutturazione del complesso adiacente la chiesa di Tetti San Defendente. L’ala destra, verso la strada dei Tetti, è già stata risistemata dal Comune qualche anno fa. I locali sono utilizzati dalla Pro Loco, dal Gruppo Sportivo e dalla scuola di canto. Resta da metter mano all’ala verso la strada per Gassino, “Squarmairole”, dove troverà spazio il centro sociale. Il complesso di S. Defendente molti anni fa ospitava, oltre al cappellano, la scuola elementare della borgata con annesso l’alloggio della maestra. L’edificio è di proprietà dell’Istituto Sostentamento Clero della diocesi Torino, del quale è presidente don Marino Gambaletta, parroco di Pavarolo. Il Comune ha stipulato una convenzione della durata decennale con l’ente ecclesiastico torinese. La civica amministrazione, accollandosi gli oneri per la ristrutturazione dell’edificio, ne avrà in concessione gratuita i locali per attività di carattere sociale.

In via San Sebastiano vogliono la luce

Municipio Anche i lavori di riqualificazione esterna dell’edificio comunale sono stati appaltati. Sono stati aggiudicati dall’impresa NCZ srl di Mario Nesci. Si tratta di ripassare il tetto, rifare le grondaie e i pluviali, rimettere in sesto gli intonaci dei muri perimetrali esterni.

contenimento della strada. Si tratta di un tratto di circa 50 metri di muraglione che risulta danneggiato dalle infiltrazioni di acqua dal terreno.

In fondo alla piazza del campanile, al termine della rampa dove sono collocate le affissioni, fino alla strada del “Paradiso” sulla via Maestra, sarà costruito un muretto di contenimento della riva. Si tratta di un muro di mattoni pieni alto circa 50 centimetri, simile a quello che di rimpetto raccorda la via Maestra con via Roma. Sarà anche chiuso l’obbrobrioso buco nel tufo, ricettacolo di immondizia, attualmente coperto da un pannello di compensato.

Gli abitanti di via San Sebastiano “vogliono vederci chiaro di notte” e chiedono al Comune provvedere per l’illuminazione pubblica. La risposta dal municipio non si fa attendere: “Siamo d’accordo purché la proprietà della via venga ceduta al Comune. Attualmente quel tratto di strada appartiene ai proprietari delle case che la utilizzano e il Comune non può eseguire lavori a casa degli altri”!

Chiusura area ecologica Olmetto

Consolidamento del muro di contenimento di via Barbacana In via Barbacana, subito dopo il municipio fino alla curva, nei pressi della casa di Antonia, il Comune consoliderà il muro di

L'area ecologica dell'Olmetto rimarrà chiusa per adeguamento sabato 13 e sabato 20 settembre.


MONDO SCUOLA

Acrostici/2. Cari ragazzi! Sappiamo che siete tutti in vacanza a divertirvi qua e là. Ma noi avevamo un debito: ci eravamo riservati gli acrostici più belli per pubblicarli adesso! No,stavamo scherzando… Sono tutti belli! Per chi ancora non sapesse cos’è un acrostico la spiegazione è molto semplice: pensate ad una bella parola che vi piace e scrivetela in verticale. Poi partite da ogni lettera che compone la vostra parola e ... scatenate la vostra fantasia!

Pagina 4


PROVERBI DEL MESE

Pagina 5

L’angolo delle Voci a cura di Spizzichino Fermati e ascolta: -Le case sono fatte per viverci, non per essere guardate. (Francesco Bacone, scrittore filosofo inglese 1561-1626) - Fra gli errori ci sono quelli che puzzano di fogna, e quelli che odorano di bucato (Indro Montanelli giornalista e scrittore 1909- 2001) - Meglio astenersi dal governare il destino degli altri, dal momento che è già difficile ed incerto pilotare il proprio (Primo Levi chimico e scrittore 1919-1987) LA TUA PATRIA SI CHIAMA ITALIA di Alfredo Panzini (1863-1939) Sembra scontato, ma è meglio ricordarlo a tutti coloro che non sanno e non hanno più il senso della patria è sempre stato un orgoglio della gente del passato che oggi si è dimenticato; non dite di no (anche un orbo se ne accorgerebbe e si è fatto di tutto e da tanto tempo si scalpella per distruggere tutto quanto è il bello e il buono da sempre... “La parola patria vorrebbe dire la terra dei padri, perché sotto la terra stanno i padri e le madri, e vi scenderanno alla lor volta i figli, secondo l’ordine che natura diede. I frutti della terra, di cui ci nutriamo, contengono anche le ceneri dei padri. Sacra e santa è dunque la patria. Così fu scritto: “E’ bello morir per la patria”. Fu scritto in poesia e fu anche una realtà. Le patrie hanno differenti nomi. Il nome della nostra patria è Italia. Chi la chiamasse così non sappiamo. Sembra sia stato quell’eroe che venne da Troia per comandamento di Giove; e Giove aveva detto. “Verso occidente è una terra antica, potente per armi e per suolo fecondo: essa dominerà tutto il mondo”. E quell’eroe venne, e come vide questa nostra terra, la salutò in lieto grido.: “Italia! Italia! Italia!” . E si chinò e la baciò come si bacia la madre; e la chiamò madre perché ricca di biade, di cavalli, di giovenche, di viti, di ulivi. Questa Italia è una striscia di terra così piccola che in una carta del mondo appena si vede; ma lanciata così come è nel mare, e avendo attorno quei gran mostri dei continenti che sono Europa, Asia, Africa, fu come ponte alle genti. Le genti del mondo vi sono passate, e sotto la terra si trovano ancora le loro ossa. Nel mezzo di questa nostra patria, sorge la città dell’immenso nome: Roma. Roma dominò su quei mostri di continenti, e se Roma oggi nulla è più che una delle tante città moderne, tuttavia dalle viscere sue emergono certi marmi che fanno pensare a un popolo di giganti. Questi marmi una volta erano splendenti, e Roma fu una città di sogni, tutta oro e statue. E allora un poeta di Roma cantò così: “O sole divino, che sorgi e tramonti, possa tu non mai vedere cosa più grande di Roma!”. Proverbi -Se luglio fa tempesta ,l’uva non empie cesta - Quando arriva agosto prepara i tini per il nuovo mosto

Santi del mese. Auguri di buon onomastico a tutti coloro che si chiamano: Claudia (7-7) Letizia (9-7) Silvano (10-7) Benedetto (10-7) Enrico (13-7) Alessio (17-7) Federico (18-7) Maria Maddalena (22-7) Cristina ((24-7) Giacomo(25-7) Anna (26-7) Liliana (27-7) Marta (29-7) Leopoldo (30-7) Lidia (3-8) Osvaldo (5-8) Domenico (8-8) Lorenzo (10-8) Chiara (11-8) Alfredo (14-8) Rocco (16-8) Elena (18-8) Mariano (19-8) Bernardo (20-8) Fabrizio (22-8) Bartolomeo (24-8) Ludovico

Buon Compleanno alla Classe 1948 I pavarolesi della Classe 1948 hanno soffiato e spento le 60 candeline che rappresentano le loro primavere vissute. L’allegra compagnia si è ritrovata insieme, qualche settimana fa, per festeggiare il lieto evento.


G.S. Pavarolo, mai cosi in alto Abbiamo incontrato l’ Assessore allo Sport, nonché vicepresidente G.S., Sergio Varetto per fare il punto della situazione sull’attività calcistica a Pavarolo. “Pavarolo Sergio Varetto Informa” segue da sempre con attenzione le vicende sportive, ma purtroppo non riesce a fornire informazioni puntuali per mancanza di cronisti che raccontino giornata per giornata i campionati dei nostri ragazzi. Ci auguriamo di trovare tra i lettori qualche volontario per la prossima stagione Assessore Varetto, com’è andato questo campionato? “4° posto, record della squadra Pavarolese con 50 punti nel girone M di seconda categoria; è il miglior piazzamento mai ottenuto per il G.S. Pavarolo. Frutto di un girone di ritorno giocato alla grande. Su 13 partite , 10 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte . 31 punti in classifica. Miglior squadra del girone di ritorno. Peccato per quello di andata dove troppi pareggi e qualche sconfitta un po’ casuale hanno pregiudicato la vittoria del girone e la promozione. Non troppo bene la rappresentativa Juniores finita all’ 11° posto in classifica con 13 punti. Buono il campionato degli Allievi CSI finiti al 3°

posto nel loro girone e, ancora senza grossi risultati , i Pulcini di Giampiero Bruno , ma con tanta esperienza in più .” Il G.S. Pavarolo si è anche distinto per la sua correttezza. Cosa ha da dire in proposito? “E’ questo un punto che fa onore al team del

te l’ anno calcistico. Più precisamente il G.S. Pavarolo è risultato 2° su 226 squadre partecipanti con la 2° categoria e ancora 2° su 190 partecipanti con la squadra Juniores . il G.S. Pavarolo si è classificata come unica società a salire 2 volte sul podio in Piemonte “ Ha dei ringraziamenti da fare?

La prima squadra del G.S. Pavarolo (2a categoria) è arrivata quarta nel girone M patron Antonio Tiddia , la sportività , la lealtà e la correttezza con la quale si è sempre battuta su tutti i campi della regione , 1 solo espulso a 5 minuti dal termine per doppia ammonizione nell’ arco dell’ intero torneo. Abbiamo avuto la grande soddisfazione di arrivare secondi nella Coppa Disciplina nella quale vengono conteggiate tutte le ammonizioni e le espulsioni di giocatori e dirigenti duran-

Corso Propedeutico alle Arti Marziali In occasione del trentesimo anno dalla nascita, la Yoshin Ryu Scuola di Cultura e Discipline Orientali ha dedicato e dedicherà l’intero 2008 ad eventi, attività ed iniziative che ripercorrono e raccontano questi trent’anni di vita e di passione di un’organizzazione originale e innovativa, quanto unica nel nostro Paese. Nel Comune di Pavarolo opera dal 2006 una delle tredici sedi ufficiali che la Yoshin Ryu ha sul territorio di Torino e Provincia, presso la Scuola Elementare Felice Casorati, il corso di jutaijutsu per bambini e ragazzi. Dal prossimo autunno una nuova attività vedrà la collaborazione del Comune con la sede SHICHI della Scuola Yoshin Ryu: Un corso gratuito per adulti che ha l’intenzione di avvicinare neofiti alla pratica del jutaijutsu. Dieci lezioni con cadenza settimanale per avvicinarsi ad un’attività psico-fisica con cui riscoprire anche una parte del proprio essere “fanciulli” però con regole da adulti. Il jutaijutsu è una pratica non agonistica in cui lo studio di tecniche di combattimento corpo a corpo e l’utilizzo di armi tradizionali non sono fini a se stesse, ma rappresentano strumenti di conoscenza attraverso l’azione. Una disciplina del corpo e della mente, che si potrebbe oggi definire una Via dell’Azione, un metodo di formazione psicofisica che mette in gioco il corpo e privilegia l’immediatezza del gesto per educare e rafforzare lo spirito. Lungo il percorso, l’individuo si può specchiare nell’immediatezza delle sue azioni, cogliendo direttamente il proprio Io al di là delle mediazioni e delle immagini concettuali di sé. Dal corpo alla mente, dal gesto all’interiorità, dall’arma alle emozioni ed istinti, ansie ed insicurezze, capacità e potenzialità. Un modo per riconoscersi e lavorare su di sé per Pagina 6 superare i propri limiti o integrarli in un più maturo e consapevole Equilibrio.

“Come assessore allo sport rivolgo un doveroso ringraziamento a tutto il G.S. iniziando dal Presidente e Sponsor Antonio Tiddia , a tutti i Dirigenti , a Francesco Arena il Mister , a tutto lo staff e a tutti i giocatori che hanno indossato la maglia del G.S. Pavarolo con orgoglio e onore . Voglio ancora ringraziare i nostri Tifosi , pochi ma buoni, che non ci hanno fatto mancare il loro calore” Passiamo alla prossima stagione. Quali obiettivi avete? “Nonostante le reali difficoltà e carenze di Sponsor e soci volenterosi, contiamo per il prossimo Campionato 2008/2009 di allestire 7 squadre tutte iscritte alla FIGC. Eccole: 2a categoria , Juniores , i Giovanissimi 94 , i Giovanissimi 95, gli Esordienti , i Pulcini misti 98/99 e i Pulcini 2000. La seconda categoria sarà ancora guidata dal mister Francesco Arena ed è stata rinforzata con 2-3 giocatori provenienti dalla promozione. La Juniores avrà come Mister Claudio Croveri, i giovanissimi 94 Franco Marzocchi , i Giovanissimi 95 avranno un Mister pavarolese , Gino Giardina , mentre gli Esordienti e i Pulcini saranno guidati dal team del responsabile del settore giovanile scolastico Giampiero Bruno. Entro la metà di settembre chiuderemo la campagna tesseramenti anno 2008/2009; chi fosse interessato con la modica cifra di 30,00 Euro può prendere la tessera da socio, che vale anche come abbonamento con diritto a tutte le partite delle 7 squadre del G.S. Pavarolo. Insomma le energie e l’ottimismo non ci mancano!”


PRO LOCO Magazine

Al ritorno dalle vacanze Pavarolo ci attende in festa in pista con valide e variegate proposte musicali.

4° Festival del “Pluc”. “Pluc

Quattro giorni di festa da venerdì 5 a lunedì 8 settembre attendono i pavarolesi al ritorno dalle ferie. Il successo degli eventi proposti e, in modo particolare le succulenti e piacevoli cene sotto le stelle, sono i piatti forti che la Pro Loco sa dosare con dovizia ed eccellente pratica organizzativa. Di ciò è consapevole la civica amministrazione, che ha saputo ordire e coltivare nel tempo il proficuo connubio con i bravi volontari della Pro Loco.

La fiera dei Bricanteur e Mostra delle Collezioni. Dalle ore 9 di domenica 7 settembre, le vie del centro saranno invase dalle bancarelle dei bricanteur che proporranno le loro mercanzie. In molti banchi sarà possibile acquistare prodotti locali tipici. Sempre in mattinata, aprirà i battenti, nel salone della scuola elementare, la “Mostra delle Collezioni”.

Cene sotto le stelle.Da quest’anno, le quattro cene che saranno servite (inizio ore 20) nel corso di tutte le serate della festa patronale hanno la particolarità e l’ambizione di voler riscoprire le migliori tradizioni della cultura eno-gastronomica piemontese. Il tutto sotto la competente regia, cucina e scelta dei menu affidata all’Accademia delle Tradizioni Enogastronomiche del Piemonte. Per la realizzazione di questo grande progetto di immagine della Tradizione, verrà installato un bel Ristorante in grado di accogliere il pubblico e far gustare i piatti tipici piemontesi, con veri sapori di una volta, secondo ricette certificate dall’Accademia in collaborazione con i Ristoratori associati e la Pro Loco. Tutte le cene avranno un costo di 18 euro. E’ gradita la prenotazione. (Info: Nella 349-0820567 – Gabriele 340-5328766).

Serate Musicali.Sabato

6 settembre alle ore 22, il complesso musicale “Controsenso” proporrà cover dei Nomadi. Domenica 7 settembre alle 21 sarà la volta del fisarmonicista Beppe Giotto che, con la sua orchestra, trascinerà il pubblico

Tocca a Pavarolo ospitare la quarta edizione del festival del “Pluc”: la gara senza frontiere che le Pro Loco dei Comuni dell’Unione della Collina di Torino organizzano ogni anno mandando sul palco i suoi migliori rappresentanti in grado di catturare la simpatia del pubblico. Un evento spassoso con esibizioni di canto, ballo, gag, imitazioni e tutto quanto fa spettacolo.

Per restare in forma un po’ di movimento. Sabato 6 settembre alle ore 16, il ritrovo è in piazza del campanile, equipaggiati di robuste biciclette, per partecipare al “Tutti in mountain bike” tra i sentieri di Pavarolo. Un’ora dopo, alle 17, sempre da piazza del campanile, partenza per gli appiedati della “Camminata tra boschi e pruneti”. La quota d’iscrizione è di 5 euro per ambedue le passeggiate ecologiche. Lungo i rispettivi tragitti sono previsti punti di ristoro. Domenica pomeriggio tutti gli eventi sportivi si spostano al campo sportivo. Alle ore 14 prenderà il via la prova automobilistica di abilità su sterrato. Gli organizzatori precisano che si tratterà di una gara non agonistica. (prenotazioni al tel. 011-9431722). Dalle 15,30 protagonisti saranno i bambini alle prese con una serie di giochi e finale con merenda. Alle 16, sul terreno del glorioso stadio comunale di Pavarolo, si sfideranno, fino all’ultimo sbuffo gli scapoli contro gli ammogliati. Se al termine dei tempi regolari il risultato resterà di parità, la gara proseguirà ad oltranza fino a quando sarà decretato un vincitore. Chi intende partecipare allo straordinario evento deve iscriversi telefonando ad Alessandro, al numero 3336800468. Al termine del confronto calcistico ci sarà l’inaugurazione del nuovo campo

Pagina 7

di calcio e la presentazione delle squadre nostrane, che partecipano ad innumerevoli campionati.

Corrida sotto le stelle.

Visto il successo di pubblico riscosso lo scorso anno, nel carnet degli eventi pavarolesi entra, con pieni titoli, “La corrida”. L’appuntamento è in piazza del campanile alle ore 21 di lunedì 8 settembre. Alla gara possono partecipare i debuttanti allo sbaraglio di casa nostra, o che sono stati ospiti della nostra Festa Patronale e, che ambiscono ad essere ammessi alla storica trasmissione, che fu condotta da Corrado, ed ora da Gerry Scotti. Al motto di “vincere la paura del palco, dei riflettori e del pubblico”, i nostrani e rampanti aspiranti artisti metteranno alla prova le proprie abilità artistiche. La scorsa edizione fu vinta dal rapper dj Francky Varetto degli omonimi Tetti.

Tortissima. In chiusura di tutte le manifestazioni previste per la Festa Patronale, lunedì 8 settembre, si svolgerà la tradizionale “Tortissima”: una gara aperta a tutti coloro che si vogliono cimentare nella creazione di torte. Il giudizio di questa edizione, che decreterà i vincitori delle varie categorie, è affidato ai Maestri dell’Accademia delle Tradizioni Enogastronomiche del Piemonte. Il primo premio assoluto sarà attribuito alla “Torta più tipica piemontese” la cui ricetta con il nome del creatore sarà pubblicata sul prestigioso Libro delle ricette certificate dell’Accademia. Inoltre, come negli anni precedenti verranno premiate: la torta più pavarolese, la torta più grande, la torta più bella, la torta più originale, la torta più buona. Dopo i test e le premiazioni ci sarà l’assalto alle torte: un assaggio sarà offerto, fino ad esaurimento a tutto il pubblico in piazza.

La voce della Parrocchia.Per il secondo anno consecutivo la Festa Patronale di San Secondo avrà due contesti, quello religioso e quello civile che si svolgeranno a distanza di una settimana uno dall’altro. La festa religiosa, come da tradizione, sarà l’ultima domenica di Agosto: il giorno 31. Alle ore 10,30 nella chiesa parrocchiale di Santa Maria dell’Olmo, il prevosto don Marino Gambaletta celebrerà la Messa Granda in onore di San Secondo Martire, Patrono della Comunità pavarolese. Al termine, per le vie del centro, da via Maestra e lungo la Passeggiata degli Artisti (via del Rubino) si snoderà la processione con la statua del Santo. Alle 11,30 aprirà il banco di beneficienza. A mezzogiorno nella piazza del campanile la Filarmonica Chierese terrà il suo concerto e verrà offerto l’aperitivo ai presenti. La giornata proseguirà con tradizionale pranzo parrocchiale presso l’oratorio. Il costo è 18 euro, ma essendo i posti limitati, è necessario prenotarsi per tempo telefonando ai numeri 349-0820567 oppure 333-5383703. I proventi del banco di beneficienza e del pranzo parrocchiale saranno devoluti ai lavori di restauro della chiesa parrocchiale


“Manovra d’estate”: alcune novità

A cura di Francesco Poggioli

E’ stato pubblicato il Decreto Legge n. 112 con il quale il Consiglio dei Ministri ha adottato urgenti misure finalizzate allo sviluppo economico, semplificazione, competitività, stabilizzazione della finanza pubblica e perequazione tributaria. In attesa della conversione in legge sono da segnalare alcune norme di interesse: Via Barbacana n. 2 - 10020 - Pavarolo Tel. +39.011.9408001 Fax +39.011.9408629 E-mail: pavaroloinforma@yahoo.it Pavarolo Informa è anche pubblicato su www.comune.pavarolo.to.it una settimana prima della consegna del cartaceo nelle buche. Ci si riserva la facoltà di pubblicare il materiale pervenuto. Realizzazione: Enrico Aliberti, Andrea Ghignone, Gianfranco Ghignone. Contributi : Francesco Poggioli, Nella Gai, Alessandra Natta con Alunni e Maestre Scuola Primaria , Spizzichino, Andrea Truffo .

Soglia per pagamenti in contanti, assegni trasferibili e libretti di risparmio al portatore: scesa a 5.000 Euro dal 30.04.08, ritorna ad essere pari a 12.500 Euro dal 25.06.08 Abolizione del divieto di cumulo tra pensione e redditi di lavoro (art. 19): dal 01.01.09 le pensioni dirette a carico dell'assicurazione generale obbligatoria e delle forme sostitutive ed esclusive saranno totalmente cumulabili con i redditi da lavoro autonomo e dipendente e non più solo a determinati requisiti come avviene con l’attuale normativa. Verrà quindi data a tutti i titolari di una pensione diretta la possibilità di instaurare un regolare rapporto di lavoro (subordinato o autonomo) senza perdere il diritto di percepire la pensione; Modifica al contratto di apprendistato (art. 23): viene stabilita l’eliminazione della durata minima (2 anni) del contratto professionalizzante, ferma restando la durata massima di anni 6; La comunicazione dei dati del rapporto di lavoro all’assunzione (art. 40): i datori di lavoro sono tenuti a consegnare al lavoratore, prima dell’inizio dell’attività di lavoro, una copia della comunicazione di avvenuta assunzione inviata al centro per l’impiego. Il predetto obbligo si intende in ogni caso assolto con la consegna della copia del contratto individuale di lavoro (lettera di assunzione).

I dottori Capitolo e Lagorio vanno in pensione: arriva il dottor Brao Vanno in pensione due storici medici della zona (i dottori Luigi Capitolo e Paola Lagorio), ma al loro posto ne arriva uno solo (il dottor Iacopo Brao). Il dottor Capitolo è una figura molto conosciuta in zona. Ha trascorso molti anni su e giù per le nostre colline, dapprima come medico condotto di Baldissero, Pavarolo e Montaldo, poi come medico di base dell’ASL. Proviene da una storica famiglia di medici. Il padre Giuseppe fu primario del reparto medicina dell’ospedale Maggiore di Chieri. Capitolo lascia la professione per raggiunti limiti d’età, diversamente dalla dottoressa Lagorio che si congeda per anzianità di servizio. Cosa devono fare i pazienti dei due sanitari dimissionari? Cambiare medico di

famiglia, se non l’hanno già fatto. Come? Recandosi agli sportelli dell’ASL di via Vittorio Emanuele a Chieri, senza spazientirsi se c’è da fare un po’ di coda e scegliere il nuovo medico. Ma le novità non finiscono certo qui. Il nuovo medico di famiglia, il dottor Brao, è operativo solo più presso l’ambulatorio di Baldissero, oltre che per le visite a domicilio. Per i suoi pazienti niente più visite nell’ambulatorio di Pavarolo presso le scuole. Anche la dottoressa Faletto riduce la sua presenza settimanale nell’ambulatorio di Pavarolo: sarà presente solo più un giorno la settimana anziché i due precedenti. Chiusura Laboratorio analisi. L’ambulatorio prelievi per esami clinici (sangue, urine,…) dell’ASL, nei locali

sopra la farmacia di Baldissero, sarà chiuso per ferie dal 4 al 31 agosto. Riprenderà regolarmente l’attività dal 1° settembre. I prelievi si effettuano tutti i lunedì dalle ore 7:30 alle 8:30. I referti si possono ritirare il venerdì successivo presso gli uffici del municipio di Baldissero, il mattino dalle 8:30 alle 12:30, il pomeriggio dalle 14:00 alle 16:00.

Pavarolo Informa augura

buone vacanze ai suoi affezionati lettori. L’appuntamento è per il prossimo mese di settembre.

I nuovi orari dei medici Orario medici

Paola Faletto 011.9408703

Iacopo Brao 011.94225143

M. Cristina Bessé 0118981329

Simonetta Cavallone 011.9407084 349.5249809

Lunedì

Pavarolo 8:30–11:30

Baldissero10:00–12:00

Baldissero 9:00–12:00

Andezeno 10:30–13:30

Martedì

Montaldo 8:30–11:30

Baldissero 15:00–17:00

Andezeno 14:00–17:00

Andezeno 9:00–12:00

Mercoledì

Baldissero 15:00–18:00

Baldissero 17:00–19:00

Baldissero 9:00–12:00

Andezeno 9:00–11:00 Pavarolo14:30–15:30

Giovedì

Baldissero 15:00–18:00

Baldissero 10:00-12:00

Pavarolo 14:00–17:00

Andezeno 16:30–19:30

Venerdì

Baldissero 8:30–11:30

Baldissero 9:00-10:00

Andezeno 9:00–12:00

Pavarolo 8:30-11:30

Bessè per le visite domiciliari telefonare al numero 011-8981329. Il numero di cellulare 333-9904492 è attivo negli orari ambulatoriali e al mattino fino alle 12:00. Le visite ambulatoriali salvo le urgenze vengono effettuate su appuntamento e telefonando al numero 3487559538 negli orari di ambulatorio. Faletto per urgenze anche 331.2961262. Guardia Medica 011.94294301


Pav_Inf 2008/07