Page 34

BENESSERE

SCOTTATURE ED ERITEMI SOLARI Cosa fare, cosa evitare Quante volte sentiamo frasi come queste: “Come sei bianca, ma non vai al mare?” E al primo weekend libero, via sotto il sole tutto il giorno. E la protezione solare? ”Noo, altrimenti quando mi abbronzo???” Fate attenzione però! Il risultato di un’esposizione al sole eccessiva e prolungata, soprattutto quando la pelle non è protetta in maniera adeguata, può provocare scottature solari, con arrossamento, bruciore e prurito cutaneo. Soprattutto in soggetti con pelle molto chiara, la scottatura sfocia spesso in eritema solare con la comparsa sulla pelle di vescicole e bollicine pruriginose, sensazione di calore, dolore, esfoliazione cutanea. Se l’eritema solare è accompagnato da insolazione o colpo di calore possono comparire anche mal di testa, febbre, brividi, senso di debolezza. L’entità del danno generato da un eritema solare dipende essenzialmente dal fototipo e dal tempo di esposizione ai raggi UV. L’eritema solare può aumentare il rischio di macchie cutanee, cheratosi attinica, tumore della pelle (melanoma) e fotoinvecchiamento. Il rimedio principale per l’eritema solare è rappresentato da farmaci ad uso topico, ad azione cortisonica, anestetica o antistaminica. Possiamo anche utilizzare, diverse volte al giorno, l’acqua termale (meglio se conservata in frigorifero), ricca di oligoelementi dalle proprietà lenitive e rinfrescanti, che attenua soprattutto la sensazione di calore e permette di mantenere l’idratazione cutanea. Esistono anche rimedi naturali che possono essere d’aiuto per accelerare la guarigione e per alleviare rapidamente il prurito e il rossore che accompagnano l’eritema solare. 3 4

VIVIBENE

Il gel di aloe vera è uno dei rimedi naturali più conosciuti da applicare in caso di scottature ed eritema solari: grazie alle sue proprietà rinfrescanti, lenitive e antinfiammatorie, può essere applicato localmente sulla zona colpita alla prima comparsa dei sintomi. Anche l’oleolito di iperico è utile per le applicazioni sulla pelle in questi casi, perché è indicato per lenire pruriti e rossori. La pomata alla calendula è un altro rimedio utilissimo: i suoi principi attivi, tra cui antiossidanti come carotenoidi e flavonoidi, possiedono proprietà cicatrizzanti e lenitive in grado di accelerare il processo di guarigione e di rigenerazione della pelle. Possiamo anche utilizzare pomate all’amamelide, dalle proprietà astringenti e antiedematose, e oli essenziali di menta o di eucalipto, che normalmente troviamo già addizionati a formulazioni doposole poiché assicurano alla cute un effetto di freschezza. Oltre a ricorrere ai rimedi già citati, facciamo attenzione a cosa sarebbe meglio non fare in presenza di scottature ed eritemi solari: - esporsi al sole; - lampade abbronzanti; - lavarsi con acqua troppo calda; - grattarsi o rompere le vescicole. Ricordiamoci però che la cosa più importante è prevenire il problema per evitarne altri di più grave entità. Cerchiamo, quindi, di non esagerare con esposizioni al sole eccessivamente prolungate, soprattutto nelle ore più calde della giornata, e utilizziamo prodotti solari che proteggano la nostra pelle in maniera adeguata.

VIVI BENE - Numero 9 - 2018  

Trimestrale di salute e benessere

VIVI BENE - Numero 9 - 2018  

Trimestrale di salute e benessere

Advertisement