Issuu on Google+

Tutti i week end di giugno Anticipazioni e curiositĂ  su: spettacoli

cabaret sfilate griffe personaggi ospiti vip

FOOD Organizzazione eventi:

Con la collaborazione di:

FASHION

FUN


Via Tondelli, 8 b/f 42015 Correggio (RE) tel. 0522 732080 fax 0522 634007 www.visualgraf.it info@visualgraf.it Direttore Resp.le: Fabio Camparini Copie distribuite gratuitamente presso: uffici comunali aperti al pubblico, discoteche, bar, musei, negozi di Maranello, Formigine, Fiorano M.se, Sassuolo, Carpi, Modena ORGANIZZAZIONE EVENTI “Cantieri Comici” e “Maranello Fashion Night”:

SOMMARIO pag. 8

Sabato 16 GIUGNO

Cittadella dedicata ai cibi rossi Tour per Maranello Attività Scuderia Ferrari Club Mostra fotografica “Maranello in Rosso” Concerto ‘64 Richard Lord and Friends “From Montecarlo to Maranello” Concerto con le Fontane danzanti

Spettacolo di tango “Rosso Tango”

DOMENICA 17 GIUGNO

pag. 9

MARTEDì 19 GIUGNO

pag. 9

GIOVEDì 21 GIUGNO

pag. 11

VENERDì 22 GIUGNO

In collaborazione con

Concerto di Jessica da “X Factor” Concerto di Max Gazzè

pag. 9

pdvideoproduction.it

La Notte Rossa:

Festa delle Culture Maranello Rock Serata Beat

“Maranello Fashion Night” con Cena di Gala

Piazza Libertà, 33 41053 Maranello (MO) tel. 0536 240 011 - Fax 0536 942 263 info@maranelloterradelmito.it www.maranelloterradelmito.it Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione, anche parziale. I trasgressori verranno perseguiti a norma di legge. Si ringraziano il Comune di Maranello e il Consorzio Maranello Terra del Mito e tutti gli sponsor che hanno aderito all’iniziativa.

Per sponsorizzare gli eventi: Visualgraf - 0522.732080

Sfilata di moda Prêt à Porter Presenta: Antonella Mosetti Testimonial d’eccezione: Samantha De Grenet (show girl) pag. 29

SABATO 23 GIUGNO

Serata dedicata ai bambini

pag. 29

DOMENICA 24 GIUGNO

Novità 2012

La pubblicazione MARANELLO IN GIUGNO 2012 eventi.info fa parte della collana comuni.info Periodici a carattere culturale, storico, informativo a cura di:

San Giovanni: una fiaba animata tra miti e tradizioni

Crazy Mama in Concerto Serata del volontariato sociale maranello eventi.info 3


SOMMARIO

“Cantieri Comici” con Cena di Gala

Spettacolo itinerante della compagnia Risollevante, con: Andrea Di Marco e Nando Timoteo, Boccasile&Maretti Accompagna l’orchestra “Swing out Band” Presenta: Serena Garitta (vincitrice GF4)

pag. 37

VENERDì 29 - SABATO 30 GIUGNO E DOMENICA 1 LUGLIO

XXI Edizione “La Festa che ti spiazza”

pag. 37

GIUGNO - LUGLIO

Eventi Culturali

pag. 39 maggio - LUGLIO

Eventi Sportivi

pag. 40 giugno - LUGLIO

Iniziative per le Famiglie

pag. 41 Dopo il giugno...

La Festa del Sole Giro di Gusto e Gran Premio del Gusto

pag.

43 NonSoloGiugno... Benvenuti a Maranello

pag.

46 Il Mito “Ferrari”

Storia e locations Ferrari da visitare

pag.

Novità 2012

pag. 30 lunedì 25 GIUGNO

52 NONSOLOMARANELLO... Cosa vedere a Fiorano Modenese, Formigine, Sassuolo , Modena, Carpi

maranello eventi.info 5


La Bottega La Bottega del Cuoco è un locale in cui si possono gustare i veri sapori della cucina tradizionale emiliana e della gastronomia modenese. Ogni giorno dalle 12.30 alle 14 apre le porte al sapore della tradizione con degustazioni di piatti tipici e prodotti unici della nostra terra.

La Cucina La Bottega dispone di un banco macelleria con carni di primissima scelta per gli amanti del buon gusto. La pluriennale esperienza di Umberto Giovanardi risalta nella produzione della gastronomia cotta, con un’ampia scelta di primi piatti e secondi pronti di carne e pesce per soddisfare le più disparate esigenze culinarie. Un’ampia varietà di salumi, formaggi, pasta fresca di produzione artigianale e prodotti da forno rappresentano l’ideale complemento per la degustazione di piatti di altissima qualità e dal sapore inconfondibile.

Cuoco a casa Tua Umberto Giovanardi propone due alternative di “home cooking” suggerendo un’offerta di piatti diversificati e pensati su misura per ogni esigenza: la prima, “cuoco a domicilio” prevede la possibilità di recarsi direttamente a casa del cliente per cucinare i vari piatti previsti dal menù. L’esaltazione del gusto e dei sapori della buona cucina tradizionale accompagneranno ogni portata. La seconda, “cucina take away” offre l’opportunità di ordinare la preparazione dei piatti di un intero menù presso la Bottega e ritirarli già pronti e cucinati, in tempo per servirli.

La Bottega del Cuoco Piazza Libertà 46/47 Maranello (MO) tel. 0536 941052 umberto.giovanardi@libero.it www.bottegadelcuoco.it


MARANELLO IN GIUGNO 2012

Week end > Da Sabato 16 a Giovedì 21 Giugno

Sabato 16 giugno Maranello (MO) > dalle 18.00

Notte Rossa

Cittadella dedicata ai cibi rossi Tour per Maranello Attività Scuderia Ferrari Club Mostra fotografica “Maranello in Rosso” Concerto ‘64 Richard Lord and Friends “From Montecarlo to Maranello” Concerto con le Fontane danzanti

Concerto di Jessica da “X Factor” Concerto di Max Gazzè Spettacolo di tango “Rosso Tango”

DOMENICA 17 giugno Maranello (MO) > dalle 18.30

Festa delle Culture

maranello eventi.info 7


SABATO 16 evento da non perdere

Notte Rossa

Orario: 18.00 - 2.00 41053 Maranello (MO) www.maranelloterradelmito.it Sono in via di definizione diverse iniziative organizzate dagli esercenti del territorio per le strade del paese

Tour per Maranello utilizzando i segway e i risciò per assistere a tutti gli eventi programmati nella serata. A cura di Maranello Comunication Srl e Pizzeria Carisma. Attività Scuderia Ferrari Club (Possibilità di cimentarsi in una gara di Pit Stop con una vettura di F1 o guidare i simulatori della Ferrari Virtual Academy) P.zza Libertà

Cittadella dedicata ai cibi rossi “Cittadella del Gusto”: uno spazio dedicato alle eccellenze eno-gastronomiche della nostra penisola e ai relativi Consorzi di valorizzazione e tutela, con un unico denominatore comune, il colore rosso. Al suo interno, un angolo dedicato ai produttori del Consorzio “Maranello Terra del Mito” e al comitato per la promozione e valorizzazione dei

maranello 8 eventi.info

prodotti tipici modenesi, con esposizione, vendita e degustazioni delle specialità tipiche del territorio. Sala Culturale MaBiC - Via Vittorio Veneto, 5

Dalle 18.00 Maranello in rosso Mostra fotografica

Piazzale del Museo Ferrari Via Dino Ferrari

18.30 Concerto ‘64 Richard Lord and Friends “From Montecarlo to Maranello” P.zza Unità d’Italia

21.00 Concerto con le Fontane danzanti a tema “rosso” Area verde Parco Due - via Tito Speri

22.00 Concerto di Jessica da “X Factor” P.zza Libertà

23.00 Concerto di Max Gazzè Auditorium Ferrari - Via Nazionale, 78

00.30 Spettacolo di tango “Rosso Tango”


domenica 17 Festa delle Culture Orario: dalle 18.30 41053 Maranello (MO) P.zza Libertà

evento da non perdere

P.zza Libertà / Via Stradi

9.00 - 24.00 Mercatando Mercato fieristico, artigianato, hobbistica, stand gastronomici

18.30 - 20.00 Laboratori musicali (percussioni arabe e djembé) Giochi africani (awalè, uno dei giochi più antichi al mondo) A cura dell’associazione CLAB - The Cultures Lab. Dalle 19.00 Angolo dell’aperitivo multietnico A cura dell’Associazione “Cose dell’altro Mondo” e Cooperativa “Vagamondi” Stand Gastronomico solidale: una pizza per Emergency Raccolta fondi per sostenere le attività di Emercency. In collaborazione con Pizzeria “Carisma”. Io viaggio gratis in Europa: presentazione delle proposte di scambi culturali giovanili a favore dei ragazzi maranellesi che rientrano nei programmi finanziati dalla Comunità Europea per la mobilità giovanile in Europa. A cura dell’associazione Twelvestars in collaborazione con il Comune di Maranello. 21.00 Nema Problema! in concerto Musiche balcaniche, klezmer, influenze eurocolte e swing. In caso di maltempo il concerto si svolgerà all’interno dell’Auditorium “Enzo Ferrari”. Bancarelle di prodotti artigianali dal mondo

Gonfiabili per bambini (a pagamento) Dalle 19.00 in Via Nazionale

Punti informativi: Centro servizi per cittadini stranieri dei Comuni di Maranello, Sassuolo, Fiorano e Formigine, Emergency, Modena Terzo Mondo, Unità Fondazione Ghana International, Associazione Twelvestars, Associazione bambini nel deserto, Anolf.

Dalle 20.00 Serata Beat Concerto dei Pennylane Band e delle Minigonne. Per ricordare il 50° anniversario del debutto discografico dei Beatles con il singolo “Love me do”. Mercatino artigianale e dei commercianti Gonfiabili per bambini e negozi aperti

P.zza Libertà

9.00 - 22.00 Libriamodena Una grande festa del libro e dei lettori, organizzata all’Associazione degli Editori Modenesi (AEM), con la partecipazione di gran parte delle case editrici nate nel nostro territorio. Durante la giornata presso l’Oronerocafè sono in programma diverse presentazione di libri con gli autori. Piazzale Messineo

martedì 19 parco enzo ferrari

Dalle 21.00

Maranello Rock

Concerti di Refuse to Lose, Neko, Monolith, Darkness Above the Sky.

GIOVEDI 21

Via Garibaldi - P.zza Unità d’Italia

maranello eventi.info 9


MARANELLO IN GIUGNO 2012

Week end > Da Venerdì 22 a Lunedì 25 Giugno

VENERDì 22 giugno Piazza Libertà > dalle 21.00

Cena di Gala

Piazza Libertà > dalle 22.00

“Maranello Fashion Night” Sfilata di moda Prêt à Porter Presenta Antonella Mosetti Testimonial d’eccezione che indosserà gli abiti delle griffe in sfilata: Samantha De Grenet (show girl)

lunedì 25 giugno Piazza Libertà > dalle 21.00

Cena di Gala

Piazza Libertà > dalle 21.30

“Cantieri Comici” Spettacolo itinerante della compagnia Risollevante con: Andrea Di Marco e Nando Timoteo, Boccasile&Maretti Presenta Serena Garitta (vincitrice GF4) Accompagna l’orchestra “Swing out Band” maranello 10 eventi.info


VENERDì 22

Maranello Fashion Night con Cena di Gala

evento da non perdere

Cena di Gala con i Vip Menù

Cena con menù a cura di: Bottega del Cuoco e Maranello Made in Red Café Chef: Alberto Sileo, Umberto Giovanardi

In caso di maltempo l’organizzazione si riserva la facoltà di apportare modifiche al programma dell’evento

P.zza Libertà 41053 Maranello (MO) 21.00 Cena di Gala In occasione della sfilata “Maranello Fashion Night” 22.00 Maranello Fashion Night Sfilata di moda Prêt à Porter Presentatrice Antonella Mosetti Testimonial d’eccezione che indosserà gli abiti delle griffe in sfilata: Samantha De Grenet (show gilr)

Antipasto - Carrè di mortadella d’oca, foglie di Parmigiano Reggiano, olive verdi - Bocconcini di mozzarella di puro latte campano - Fagottini di prosciutto di Parma e formaggi delle Langhe Primi piatti - Pit stop dei 150 anni - sfogliatine tricolori con lardo magro ducale, robiola pinoli e mirepoix di verdure - Fidanzati d’Italia con radicchio rosso e fondutina al Castelmagno Secondi piatti - Guanciale di maialino da latte saltellato all’aceto balsamico di Modena a crudo - Tagliata di scottona come piace a noi - Verdure gratinate e verdure fresche di stagione Dessert - Torta gelato Gran Galà della Moda - Acqua e vini compresi nel prezzo

Info e prenotazioni: Costo: € 35 a persona - Ore 21.00 (si prega la puntualità) Per partecipare alla cena è necessario presentare il coupon all’ingresso. I coupon si possono acquistare entro il 20 giugno 2012 telefonicamente o direttamente presso: • La Bottega del Cuoco (Umberto) Piazza Libertà 46/47 – Maranello (MO) Tel. 0536 941052 - Cell. 349 1622641 • Maranello Made in Red Café P.zza Libertà, 56 – Maranello (MO) - Tel. 0536 942207 maranello In caso di prenotazione telefonica con bonifico bancario eventi.info 11 anticipato: IBAN - IT  60 A 05387 66820 000001291128


VENERDĂŹ 22

Presenta: Antonella Mosetti

fashionnight Gli ambiti in cui io vedo esprimersi meglio novitĂ , fantasia, ricerca sono quello musicale e quello del design di moda. Antonella Mosetti

maranello 12 eventi.info


Passito Fogarina di Gualtieri 500 ml

project: visualgraf.it

Frizzante Fogarina di Gualtieri Rosè demi-sec 750 ml

Frizzante Fortana dell’Emilia I.G.P. Mosto parzialmente fermentato Rosato dolce - 750 ml


Frizzante Reggiano Rosso D.O.P. Rosso secco 750 ml Frizzante Reggiano Lambrusco D.O.P. Rosso secco 750 ml

Vincitore del Berliner Wein Trophy 2011 categoria: Rossi vivaci

Cantina Sociale di Gualtieri Via

S.

Giovanni,

s.c.a.

25

42044 Gualtieri (RE) - ITALY Tel.

Fax

+39

0522 828161

+39

0522 828579

+39 0522 220048

www.cantinasocialegualtieri.it info@cantinasocialegualtieri.it

Agente di Zona Prati Marco 339 2432260 pratimarco.b@libero.it

Frizzante “Ligabue class� rosso Reggiano Lambrusco D.O.P. Rosso secco - 750 ml


venerdì 22

Samantha De Grenet

Nata a Roma, Samantha De Grenet vive ad Anzio, in provincia di Roma. Artisticamente è scoperta a soli 14 anni, nel settembre 1985, da Riccardo Gay, proprietario della famosa agenzia di modelle. Vince il concorso “Fotomodella dell’anno” e da lì iniziano i suoi primi passi nel mondo della moda. Comincia a partecipare come modella a tutte le edizioni di “Donna sotto le stelle”. Collabora, in qualità di inviata, con la trasmissione “Modapolis” e viene convocata nella giuria del concorso di bellezza Bellissima, la risposta di Mediaset al Miss Italia trasmesso dalla Rai. è tra le presentatrici di due edizioni del programma televisivo musicale “Jammin’” su Italia 1. Poi ancora su Italia 1 al fianco di Paolo Calissano, con il programma di video amatoriali “8 Mm”. Ottiene una parte nel film cinematografico “I ragazzi della notte”, diretto da Jerry Calà e gira il film per la tv “I misteri di cascina Vianello”, con Sandra Mondaini e Raimondo Vianello. Al fianco di Luciano Rispoli, è la co-conduttrice per TeleMontecarlo di Tappeto Volante. Assieme a Gigi Sabani e Rosita Celentano è in prima serata su Raiuno con il varietà “Sette per uno”, poi torna su Italia 1 con la striscia quotidiana “Candid camera show” condotta insieme a Fabio Volo; mentre, in compagnia di Marco Balestri, forma con Alessia Merz e Filippa Lagerbäck, il trio di conduttrici delle “Candid angels”, per un programma serale settimanale sempre basato sulle Candid camera. Conduce la nuova striscia quotidiana “Candid e video show”, stavolta con il campione di basket Gianmarco Pozzecco, poi c’è il ritorno delle “Candid angels” esclusivamente al femminile, senza alcuna presenza maschile. Presenta il programma musicale “Express”, poi è in prima serata su Raiuno con il “Festival di Castrocaro”, assieme ad Amadeus e Tosca D’Aquino. Nuovamente su Italia 1 la partecipazione a Beach party. Conduce la trasmissione di viaggi “In-tour”, su Italia 1 all’ora di pranzo ed è tra i concorrenti del reality-show La Talpa, su Rai 2. Ha posato per calendari di riviste note e partecipa spesso come ospite a eventi di moda, spettacolo e trasmissioni tv.

maranello 16 eventi.info

ht fashionnig e:

ccezion e ’ d l a i n Testimo a De Grenet h Samant


Clips Kartika Fashion Impero Couture L’Officina Rosanna Alpi ...e tante altre griffe nazionali

© impero couture | ph: diego santangelo |||||| studios | all rights reserved - l’attrice Cosima Coppola

maranellofashionnight

maranello eventi.info 17


MARANELLO FASHION NIGHT: LE GRIFFE CLIPS

WANDAMODE Via della Meccanica, 13 41012 Carpi (MO) Tel. 059 646810 Fax 059 640693 www.wandamode.it info@wandamode.it

Profilo

Wanda Mode nasce a Carpi nel 1985, dall’iniziativa di Wanda Bertarelli che, forte della propria esperienza sartoriale di alto livello, crea un proprio laboratorio creativo. Grazie al successo del marchio Clips, l’azienda cresce diventando uno dei fiori all’occhiello nel comprensorio della moda di Carpi e un’eccellenza nel prèt-à-porter di alta gamma, diversificando inoltre la produzione attraverso altre linee tra cui Clips Tricot e Clips More. Clips è la linea elegante e raffinata che esprime al meglio il carattere di Wanda Mode: un brand dalla personalità ben definita che valorizza la femminilità, espressa nei dettagli studiati e preziosissimi e dalla vestibilità ottima che rende seducente ogni capo, dalla taglia 40 fino alla 50. Abiti caratterizzati da tagli sagomati, tessuti di alta qualità e ricchezza di lavorazione, disegnati per cocktail party e occasioni formali. Clips More: la linea giovane con un mix di proposte articolate per le diverse occasioni della giornata: t-shirt lavorate, pantaloni e capispalla che interpretano i trend della moda con uno stile glamorous e iperfemminile. Clips Tricot: la linea easy chic, interamente focalizzata sulla maglieria: lana merino, prezioso cashmere e jersey lavorato e stampato per vestire le occasioni più informali. Valorizzare la personalità di chi indossa gli abiti significa anche ricercare testimonial con un’immagine appropriata che sappia trasmettere i valori del marchio. Per questo Clips si è legato da sempre a figure femminili in grado di comunicare la modernità delle proprie collezioni, allo stesso tempo accessibili e di classe. Donne dall’immagine fresca e impegnata come Martina Colombari, Claudia Gerini, Vanessa Incontrada, e icone della seduzione come Fernanda Lessa, Asia Argento, Belen Rodriguez.

maranello 18 eventi.info

Show Room Milano Via Privata F.lli Gabba n. 5 20121 Milano Tel. 02 72017136 Fax 02 80581350 show.room@wandamode.it


maranello eventi.info 19


MARANELLO FASHION NIGHT: LE GRIFFE KARTIKA FASHION

LUSI srl - Confezioni e Maglierie Via Liguria, 29 41012 Carpi (MO) Tel. 059 6229861 Fax 059 6225328 www.kartika-fashion.it sales@kartika-fashion.it

Profilo

maranello 20 eventi.info

Foto Marco Lugli

Foto Marco Lugli

“KARTIKA” prodotta e distribuita dalla Lusi srl, nasce a Carpi nel 2001 nel cuore del polo italiano della maglieria e della confezione, dopo anni di esperienza nel settore. L’azienda opera in uno spazio semplice e funzionale dove vincono soprattutto concretezza e determinazione . Specializzata nella produzione di abbigliamento femminile in fast fashion, di produzione rigorosamente ITALIANA , con il marchio “KARTIKA” l’azienda conquista rapidamente una vasta clientela sia in Italia che all’estero. Il successo di “KARTIKA” si fonda su alcuni elementi primari: la qualità del prodotto che inizia prima di tutto dalla scelta di materiali innovativi , dagli aspetti inediti, esaltati da linee sempre all’avanguardia, in sintonia con le tendenze più nuove, con un appeal decisamente internazionale . “KARTIKA” veste una donna solare, dinamica, attenta ai dettagli della moda, ma alla ricerca di capi di qualità realizzati con cura e passione. Una donna che ama anche apparire, ma soprattutto vivere, perché sà che non è ciò che indossi a fare la differenza, ma ciò che fai con quello che indossi.


MARANELLO FASHION NIGHT: LE GRIFFE impero couture

Un fascino da star

Successo in continua ascesa per la maison Impero Couture, il brand italiano in rapida espansione che, oltre a conquistare numerosi personaggi dello star system, sta per portare a compimento un importante progetto. La fashion house avrà infatti la sua nuova sede nell’innovativo complesso Siné - Sinergie di Creatività delle eccellenze campane, una delle location più esclusive per design e dimensioni. Diversi ambienti di lavoro su una superficie di tremila metri quadrati e uno show room di 650 richiamano la storia e l’arte italiana e faranno da magica cornice alla presentazione delle collezioni, a eventi e meeting con la clientela nazionale ed estera. L’open day si terrà il prossimo sette luglio in occasione della presentazione delle collezioni P/E 2013 e della premiazione delle cinque finaliste del Concorso “Miss Impero, un volto per l’eleganza italiana” lanciato dalla stessa maison. Tra le novità anche il lancio del nuovo profumo, una lussuosa fragranza prodotta dalla Maison abbinata a uno shower gel e a un’emulsione idratante per il corpo composte da un’essenza paradisiaca dell’isola di Capri e da note spumeggianti che coccolano i sensi. Il design raffinato, i tessuti pregiati e la capacità di valorizzare sapientemente femminilità e sensualità fanno delle collezioni un vero e proprio oggetto del desiderio che ha ammaliato persino dive come Paris Hilton, Petra Ecclestone, Rihanna, Shaun Robinson e Bai Ling. «Dopo aver conquistato un’ampia fetta del mercato nazionale sul quale abbiamo lanciato anche un interessante progetto di franchising, il primo nel settore dell’haute couture – ha dichiarato Luigi Auletta, designer e presidente di Impero Couture - stiamo valutando anche prospettive di sviluppo oltreoceano. Dopo importanti posizionamenti in diversi paesi europei e negli Emirates, approdare negli Stati Uniti rappresenta un ulteriore passo che porterà alto il nome dell’inconfondibile design italiano nell’ambito della moda». Le collezioni Impero Couture, Diamonds, Enea e Impero Uomo sono disponibili nelle migliori boutique italiane ed estere (imperocouture.com).

maranello 22 eventi.info

impero couture Via Astragata, loc. San Paolo zona industriale Orta di Atella (CE) Tel. 081 8138565 Fax 081 2777555 info@imperocouture.com info@dolcevitahautecouture.com www.imperocouture.com Cosima Coppola, testimonial Impero Couture


eventi.info 23

Š impero couture | ph: diego santangelo |||||| studios | all rights reserved - l’attrice Cosima Coppola

maranello


MARANELLO FASHION NIGHT: LE GRIFFE L’officina

L’officina chimica in movimento Via Celentane, 26 Solofra (AV) Tel. e Fax 0825 532032 info@lofficinasrl.it www.lofficinasrl.it

Chimica in Movimento L’Officina Chimica in Movimento con sede a Solofra (Avellino), è situata in uno dei poli conciari più importanti del paese ed è guidata dalla famiglia D’Onofrio, che vanta una consolidata tradizione nel settore del trattamento delle pelli con prodotti chimici. L’obiettivo de L’Officina Chimica in Movimento è di concentrare la propria attività sulla ricerca e sul laboratorio in modo da poter offrire al proprio target soluzioni innovative in linea con le nuove tendenze della moda. La mission è di soddisfare ogni esigenza e richiesta del cliente offrendo a quest’ultimo una garanzia: l’esclusività. l’azienda è affiliata ad associazioni come la EFD e la Associazione Italiana Chimici Conciari. L’azienda si avvale di due laboratori, di un deposito e di una area con impianti di ultima generazione. Sui diversi livelli, lavora un team di quindici professionisti in grado di proporre una vasta gamma di prodotti che vanno dall’Umido alla Rifinizione o modificare quelli già presenti in laboratorio. L’Umido comprende tutti i prodotti che servono per la concia e la riconcia delle pelli, la Rifinizione, invece, quelli in grado di abbinare caratteristiche tecniche a risultati di grande creatività. I prodotti de l’Officina coprono l’intero ciclo della lavorazione conciaria e sono studiati per ottenere su ogni tipo di pellame i risultati desiderati. Una garanzia che permette al cliente di controllare nel tempo lo standard qualitativo del lavoro svolto e di avere un prodotto in linea con le tendenze del momento.

maranello 24 eventi.info

I NOSTRI NUOVI CAPI FIRMATI

Fabrizio Corona


22 giugno ospite della serata

Fabrizio Corona che sfilerĂ  con i nuovi capi di:


MARANELLO FASHION NIGHT: LE GRIFFE rosanna ALPI

CREAZIONI ROSANNA&CO SRL Via B.Franklln 3 41012 Carpi (MO) Tel. 059/697233 Fax: 059/696840 info@rosannaalpi.com www.rosannaalpi.com

Profilo

Rosanna Alpi® nasce dalla lunga esperienza maturata dal gruppo Rosanna&co., una realtà tutta al femminile che deve il suo successo a una ricerca di stile orientata all’alta qualità fino al minimo dettaglio. Rosanna Alpi® è il risultato di un percorso fatto di impegno e costanza, grazie alle quali è possibile oggi, consolidare una posizione sempre più privilegiata nel mondo del pret a porter. Rosanna Alpi veste la passione che batte nel cuore di ogni donna. Una donna che si reinventa ogni giorno, seguendo linee e colori che formano una fantasia che sorprende, crea, emoziona. Rosanna Alpi punta sull’eleganza di uno stile originale, ma mai eccessivo, che stimola l’immaginazione di una donna che ama ancora sognare. La collezione P/e 2012 Rosanna Alpi® nasce per una donna che segue la moda del suo tempo, e la interpreta con un linguaggio del tutto personale, nel quale sorprendere e meravigliare diventano imperativi assoluti. La donna Rosanna Alpi® sceglie di vestire da protagonista, e indossa una moda che la rende consapevole del proprio valore. Una donna che sa di essere unica e preziosa, come i capi di questa collezione, dove ogni minimo dettaglio è creato per stupire sempre.

maranello 26 eventi.info


maranello eventi.info 27


sabato 23 P.zza Libertà / Via Stradi

19.00 - 24.00 Mercatando Mercato fieristico, artigianato, hobbistica, stand gastronomici Via Nazionale

Gonfiabili per bambini (a pagamento) Ritrovo al Parco Ferrari

20.30 - 23.30 San Giovanni: una fiaba animata tra miti e tradizioni Passeggiata con letture ed esplorazioni nel mondo magico per bambini di età 5-11 anni 20.30 - Ritrovo dei partecipanti 21.00 - Inizio attività 23.00 - Arrivo presso l’Arena (Angolo delle Antiche Erbe) 23.30 – Termine attività A cura di Greenthink e Erboristeria Erbaregina Info e prenotazioni entro il 22 giugno ore 12: Riccardo Sedola cell. 338/7848453.

DOMENICA 24 Orario: dalle 20.30 P.zza Libertà 41053 Maranello (MO)

Serata del volontariato sociale Spettacolo a cura dell’Associazione “La Cena delle Barze”; a seguire animazione musicale dal vivo. Durante la serata sarà conferito il riconoscimento per “il volontario maranellese dell’anno”. Saranno presenti con stand informativi tutte le associazioni di volontariato di Maranello impegnate in ambito sociale. Il patto dei sindaci al Maranello in Giugno: stand informativo sul Piano per l’energia sostenibile. P.zza Libertà / Via Stradi

9.00 - 24.00 Mercatando Mercato fieristico, artigianato, hobbistica, stand gastronomici Gonfiabili per bambini (a pagamento) Dalle 19.00 si troveranno in Via Nazionale area verde del Parco Due

9.00 - 13.00 Le domeniche al parco Mercatino cambio-scambio dei bambini con l’animazione “Il villaggio dei folletti. Info e iscrizioni: Giusy, Chalet del Parco cell. 348/2550705. Piazza Libertà

21.00 CRAZY MAMA IN CONCERTO Una serata per ricordare il 50° anniversario della nascita dei Rolling Stones maranello eventi.info 29


LUNEDì 25

“Cantieri Comici” con Cena di Gala

evento da non perdere

Cena di Gala con i Vip Menù

Cena con menù a cura di: Bottega del Cuoco e Maranello Made in Red Café Chef: Alberto Sileo, Umberto Giovanardi

In caso di maltempo l’organizzazione si riserva la facoltà di apportare modifiche al programma dell’evento

P.zza Libertà 41053 Maranello (MO) 21.00 Cena di Gala In occasione dello spettacolo “Cantieri Comici” 21.30 “Cantieri Comici” Spettacolo itinerante della compagnia Risollevante, con: Andrea Di Marco e Nando Timoteo, Boccasile&Maretti. Presentatrice: Serena Garitta (vincitrice GF4) Accompagna l’orchestra “Swing out Band” maranello 30 eventi.info

Antipasto modenese - Grissini al sesamo con prosciutto crudo di Modena - Bocconcini di gnocco fatto in casa con mortadella Bologna - Dadolata di ciccioli modenesi - Cipolla di Tropea stufata all’aceto balsamico Primi piatti - Chicche di patate con zucchine croccanti julienne di Parmigiano Reggiano e gocce di saba di lambrusco grasparossa di Castelvetro - Tortelli di ricotta con scottatina di vitello alla birra Secondi piatti - Fagottino sorpresa al forno con funghi freschi e olio extra vergine di oliva - Verdure gratinate - Roast beef all’inglese con julienne di insalatina verde e concasse di pomodorini Dessert - Dolce crema - Acqua e vini compresi nel prezzo

Info e prenotazioni: Costo: € 35 a persona - Ore 21.00 (si prega la puntualità) Per partecipare alla cena è necessario presentare il coupon all’ingresso. I coupon si possono acquistare entro il 22 giugno 2012 telefonicamente o direttamente presso: • La Bottega del Cuoco (Umberto) Piazza Libertà 46/47 – Maranello (MO) Tel. 0536 941052 - Cell. 349 1622641 • Maranello Made in Red Café P.zza Libertà, 56 – Maranello (MO) - Tel. 0536 942207 In caso di prenotazione telefonica con bonifico bancario anticipato: IBAN - IT  60 A 05387 66820 000001291128


CantieriComici

maranello eventi.info 31


LUNEDì 25

Serena Garitta (GF4) presenta i Cantieri Comici Cosa sappiamo di lei Conduttrice fresca e solare, Serena Garitta si impone al pubblico nel 2004, vincendo la quarta edizione del “Grande Fratello”. Divenuta un volto noto, partecipa a svariate puntate del programma di Italia 1 “Lucignolo”. Nel 2005 diventa una delle inviate del programma televisivo di Raiuno “La vita in diretta”. Ha condotto il pogramma comico “Tribbù” (Raidue) e la trasmissione radiofonica “Aspettando Serena” (Radio 2). Da qualche anno conduce il tour “Risollevante”

Figlia unica, Serena Garitta comincia la sua carriera professionale lavorando come segretaria in una palestra della sua città natale. La sua carriera cambia però bruscamente nel 2004, quando viene inclusa tra i concorrenti nella quarta edizione del Grande Fratello, dalla quale esce vincitrice. Divenuta un volto noto, partecipa a svariate puntate del programma di Italia 1 Lucignolo, dove viene anche mostrata un’anteprima e un “dietro le scene” del suo calendario per l’anno 2005. Sempre nel 2005 conduce, insieme a Mauro Marino (deejay di Radio Kiss Kiss) e Valerio Merola, il programma di Raitre Girofestival, registrato a Reggio Calabria e trasmesso in 8 puntate la domenica alle ore 13. In settembre diventa una delle inviate del programma televisivo di Raiuno La vita in diretta, occupandosi anche del montaggio dei suoi servizi, e affianca Christian Recalcati nella cronaca di vari programmi dell’emittente satellitare GXT, tra i quali After burn e Bottom line. Nella primavera del 2006 partecipa come opinionista al programma Tetris, condotto da Luca Telese, in onda su RaiSat Extra. Nei mesi a venire ha continuato la collaborazione a Lucignolo e a svolgere l’attività di inviata a La vita in diretta. Nell’estate 2007 le viene affidata la conduzione del programma comico di seconda serata Tribbù, su Raidue, ed inizia la trasmissione radiofonica Aspettando Serena nel palinsesto di Radio2. Ha partecipato al programma televisivo di Rai Due, Pirati, nel quale è stata una delle inviate.

maranello 32 eventi.info


Nel 2009, sempre per Rai 2, è stata una delle inviate del programma Scalo 76. Nel settembre 2009 è tornata in Mediaset nel ruolo di inviata della trasmissione di Barbara d’Urso Domenica Cinque, insieme a Cristina Del Basso, Francesca Fioretti e Francesca Cipriani. Nell’estate 2010 diventa inviata di A gentile richiesta, programma estivo condotto da Barbara D’Urso nel preserale di Canale 5, insieme a Cristina Del Basso e Francesca Fioretti, con le quali aveva condiviso l’intera prima stagione di Domenica Cinque, più la new-entry Veronica Ciardi. Nel settembre 2010 le vengono affiancati Veronica Ciardi e Patrick Ray Pugliese come colleghi-inviati di Domenica Cinque, con i quali partecipa, sempre come inviata, anche a Pomeriggio Cinque per l’intera stagione 2010/2011. Ha poi seguito la conduttrice Barbara d’Urso (conduttrice dell’edizione del Grande Fratello da lei vinta), nella trasmissione Capodanno Cinque e nel programma di prima serata Stasera che sera! nel gennaio 2011. Ha poi condotto (insieme a I Turbolenti, Marco Milano e Veronica Ciardi) il programma comico Piazza la Risata in onda dal lunedì al venerdì su Comedy Central (canale 122 di Sky). Ha partecipato inoltre ad una puntata del programma in onda su Rai 2 in onore dei 150 anni dell’Unità d’Italia condotto da Massimiliano Ossini e intitolato I love Italy. Nel settembre 2011 è nuovamente inviata di Pomeriggio Cinque per la stagione 2011/2012 insieme a a Veronica Ciardi, Patrick Ray Pugliese e la new-entry Margherita Zanatta. Nell’aprile 2012 è stata in prima serata su Canale 5 per ben due volte: il 1 aprile fu ospite alla finale del Grande Fratello 12 (per uno scherzo fatto a Patrick Ray Pugliese) e il 9 aprile ha partecipato a Scherzi a parte (nel ruolo del “complice” degli autori nello scherzo fatto a Platinette).

maranello eventi.info 33


LUNEDì 25

Nando Timoteo Profilo

Nasce come cabarettista alla Corte dei Miracoli di Milano. Nel 2003 vince il premio del pubblico al Festival Nazionale del Cabaret e, nel 2004, il Premio Massimo Troisi. Entra a far parte del cast di “Colorado Cafè” nella quarta edizione. Ultimamente ha pubblicato il libro dal titolo “Mogli e buoi…meglio i buoi!”. Porta in scena uno spettacolo in cui parla del quotidiano e delle persone, in una carrellata di sketch e battute divertentissime. Raggiunge l’apice quando si trasforma in direttore d’orchestra e dirige il pubblico in una specie di gara all’applauso.

Andrea Di Marco Profilo

Un po’ show-man, un po’ musicista, un po’ comico, Andrea Di Marco comincia la sua carriera con il gruppo comico dei “Cavalli Marci”. Attraverso canzoni, musiche e situazioni surreali punta il dito sulle nostre manie, le abitudini e le ossessioni del “consorzio umano” così che in scena prendono vita personaggi più o meno umani. Tra gli artisti di punta di Zelig, si è imposto al grande pubblico con il suo “bignami” della canzone italiana. Ha partecipato anche a “Quelli che il calcio”, “Tribbù” (Rai 2), “Mai dire martedì” e a “Buldozer”.

maranello 34 eventi.info


LUNEDì 25

Boccasile&Maretti

E poi quando ti sembra che tutto stia per scadere nel banale...arrivano quei due, senza microfono, con la disperazione negli occhi di chi non ha niente da perdere e con la forza di cento persone, in un attimo ti fanno dimenticare del freddo, del caldo, dei problemi che hai a casa, passano avanti a tutti facendo rumore... tanto rumore... capaci di improvvisare per decine di minuti, lasciandoci con il dubbio che tutto ciò non sia possibile, con la consapevolezza che non è con il talento che si va avanti, che si diventa qualcuno... ma loro quello hanno e su quello lavorano. Forse un domani arriveranno da qualche parte... glielo auguro... ma per ora sono qui. Signore e signori... Boccasile & Maretti !!!

Profilo Max Boccasile e Carlo Maretti: il primo, monologlista incallito con il vizio del caratterista, il secondo comico minimalista e disturbatore. Due ragazzi di estrazione sociale diversa, con modi di vita diversi, ma uniti dalla voglia di regalare sorrisi. Dopo una serie di successi raccolti singolarmente da parte di entrambi, dal 2007 hanno deciso di collaborare e di mettere a punto uno show della durata di un ora, dal titolo Cabaret “ScEntifico”. “è uno spettacolo nato perchè avevamo e abbiamo qualcosa da dire, e non per un azione prettamente speculativa e commerciale”. è un mix di puro divertimento,

dai personaggi già rodati allo Zelig Lab di Max agli interventi a schiaffo di Maretti, il tutto unito da una conoscenza dei tempi comici che “O ce l’hai o lass’sta!!!” “L’idea è nata dalla mente geniale di Antonio Stornaiolo, il quale lavorando già da un paio d’anni con il suo pupillo Maretti ha pensato bene di sbolognarlo a me!!! Eh eh eh... scherzo, abbiamo seguito il suo consiglio e abbiamo provato a stare un pò di tempo insieme, a parlare a conoscerci: Maretti, è venuto pure a pescare con me un paio di volte. Ci dovevamo affiatare il prima possibile....la concorrenza non aspetta!”

maranello eventi.info 35


MARANELLO IN GIUGNO 2012

Week end > Da Venerdì 29 Giugno a Domenica 1 Luglio

venerdì 29 giugno Piazza Libertà > dalle 21.30

Maranello Music Matching (III Edizione)

sabato 30 giugno Piazza Libertà > dalle 21.30

I Mitici anni ’80 - Musica dal vivo

maranello 36 eventi.info


dal 29 giugno al 1 luglio La Festa che ti spiazza - dalle 20.00

XXI Edizione “E’ venuto il tempo della persona” lafestachetispiazza@infinito.it P.zza libertà - MARANELLO (MO)

Venerdì 29 giugno > 21.30 Maranello Music Matching (III Edizione) Concorso canoro - “Sei pronto a metterci la voce?” Info: maranellomusic@infinito.it Facebook: maranellomusicmatching

evento da non perdere

Sabato 30 giugno > 21.30 I Mitici anni ’80 - Musica dal vivo Goodbye Seventies “Back to the ’80 Live Show” Domenica 1 luglio > 20.45 Finale Europei di calcio su maxischermo Nelle tre serate sarà in funzione lo stand gastronomico “Da Sghedo” e sarà allestita la mostra “150 anni di sussidiarietà”. Sarà presente uno spazio curato dal Centro Culturale Nuovi Incontri in collaborazione con la libreria “Libri sul Comò”.

EVENTI CULTURALI Giugno - Luglio

Biblioteca MaBiC Via Vittorio Veneto, 5 - MARANELLO (MO)

Venerdì 1 giugno > 18.00 Presentazione del libro “Non è sempre vero” di Cyntia Russo Biblioteca MaBiC Via Vittorio Veneto, 5 - MARANELLO (MO)

Sabato 16 giugno > 19.00 Inaugurazione mostra “Maranello in rosso” Foto del Circolo fotografico BlowUp Biblioteca MaBiC Via Vittorio Veneto, 5 - MARANELLO (MO)

Giovedì 21 giugno > 21.00 Presentazione del libro “Tutto cambia” di Alessandro Prandini

Cortile della Biblioteca MaBiC Via Vittorio Veneto, 5 - MARANELLO (MO)

Martedì 26 giugno > 21.00 “Storie di lupi” Spettacolo con attore, pupazzi e burattini Compagnia Alberto de Bastiani - Treviso

Piazzale della Biblioteca MaBiC Via Vittorio Veneto, 5 - MARANELLO (MO)

Giovedì 5 luglio > 21.00

Duo virtuoso - Pianoforte e Violino Parco Due - Via Tito Speri - MARANELLO (MO)

Martedì 3 / 10 /17 luglio > 21.00 Spettacoli per bambini

Drive In - P.zza Libertà (c/o Made in Red) MARANELLO (MO)

Mercoledì 4 / 11 / 18 / 25 luglio “Quando fa buio” Parco delle Città LOC. Pozza di Maranello (MO)

Mercoledì 4 / 11 / 18 luglio > 21.00 Ballo al Parco delle Città Cortile della Chiesa Frazione di Torre Maina - Maranello (MO)

Giovedì 12 / 19 luglio - 2 agosto > 21.00 Musica colta

Chiesa Parrochiale LOC. Pozza DI MARANELLO (MO)

Martedì 24 luglio > 20.30 Concerto di Sant’Anna (musica classica) LOC. Pozza DI MARANELLO (MO)

Giovedì 26 luglio Sagra di Sant’Anna

maranello eventi.info 37


EVENTI SPORTIVI Maggio - Luglio

Auditorium E. Ferrari via nazionale, 78 - maranello (MO)

A cura delle associazioni e società sportive del territorio Auditorium E. Ferrari via nazionale, 78 - maranello (MO)

Domenica 27 maggio Gran Premio di Formula 1 – Monaco

Domenica 24 giugno Gran Premio di Formula 1 – Europa

Stadio Comunale D. Ferrari via dino ferrari - maranello (MO)

Centro Sportivo Via fornace, 60 - Maranello (MO)

Domenica 13 e 27 maggio 2° Trofeo Città di Motori Maranello Centro ippico - LOC. GORZANO di maranello (MO)

Sabato 9 giugno VII sociale di equitazione per ragazzi diversamente abili Impianti di Gorzano - MARANELLO (MO)

Sabato 9 giugno > 12.00 11° Memorial “Rabacchi” Lancio del ruzzolone Centro sportivo Via Ponchielli - Pozza di Maranello (MO)

Sabato 9 e Domenica 10 giugno Festa della Polisportiva Pozza Centro ippico - LOC. GORZANO di maranello (MO)

Domenica 24 giugno Passeggiata a cavallo a Maranello e dintorni e c/o i “Vulcani di Nirano” Centro ippico - LOC. GORZANO di maranello (MO)

Giovedì 28, Venerdì 29, Sabato 30 giugno e Domenica 1 luglio Trekking a cavallo presso i monti Lessini (Vr) Centro sportivo Via Ponchielli - Pozza di Maranello (MO)

Lunedì 18 e Domenica 24 giugno Torneo di green volley

Auditorium E. Ferrari via nazionale, 78 - maranello (MO)

Domenica 10 giugno Gran Premio di Formula 1 – Canada

Sabato 30 giugno e Domenica 1 luglio 24 ore di calcetto Bocciodromo comunale e campo da bocce “le querce” - LOC. Pozza - MARANELLO (MO)

Giugno/luglio Gara di bocce serale torneo “Lei&Lui” Auditorium E. Ferrari via nazionale, 78 - maranello (MO)

Domenica 8/22/29 luglio Gran Premio di Formula 1 - Gran Bretagna, Germania, Ungheria Parco E. Ferrari - Maranello (MO)

Dal 12 giugno al 31 luglio. Ogni martedì > 20.00 Camminare nei parchi Parco di Via Venezia - LOC. Pozza di Maranello (MO)

Dal 14 giugno al 26 luglio. Ogni giovedì > 20.00 Camminare nei parchi Bocciodromo comunale Via D. Ferrari, 45 - MARANELLO (MO)

Luglio Gare di bocce: memorial Carboni/Turci; Gara del “Borlengo”; Gara del “Formaggio” Sabato 7 luglio Gara ciclistica GP AVAP - Memorial Tagliazucchi Centro ippico - LOC. GORZANO di maranello (MO)

Luglio 3° edizione “Maneggio senza frontiere” Centro Sportivo - Via Fornace, 60 - Maranello (MO)

Giugno e luglio Tornei vari di tennis giovanili

maranello eventi.info 39


INIZIATIVE PER LE FAMIGLIE Giugno - Luglio

LUGLIO

Le iniziative si terranno presso il Centro per le Famiglie Via Magellano, 17 - 41053 Maranello (MO) www.centroperlefamiglie.it Tel. 0536 940920 Giugno

Tutti i martedì mattina: I martedì delle neomamme Tutti i venerdì pomeriggio > 16.45 - 17.30 Laboratori per bambini 0-6 anni in compagnia di Zeb e la scorta di baci di Michael Gay, il libro scelto per il Progetto Continuità tra Nido e Scuola dell’Infanzia. Venerdì 8 giugno > 16.30-18.15 “Io l’anno prossimo vado alla scuola dell’infanzia” Laboratorio per bambini (accompagnati da un adulto) che non hanno frequentato Nidi d’Infanzia e altri servizi integrativi e che a settembre inizieranno la Scuole dell’Infanzia a Maranello. Mercoledì 13 giugno > dalle 17 Letture con l’Associazione Librarsi Giovedì 14 e giovedì 28 giugno > dalle 20.45 “Lèggerelucciole” Letture verso sera nel giardino del Centro per le famiglie. Per bambini 0-8 anni accompagnati da un adulto. maranello 40 eventi.info

Giovedì 12 e giovedì 26 “Lèggerelucciole” Letture verso sera nel giardino del Centro per le famiglie. Per bambini 0-8 anni accompagnati da un adulto. Laboratori per bambini 0-3 anni Accompagnati da un adulto 6, 13, 20, 27 luglio > 16.45-17.30 (all’interno dello Spazio Aperto) Laboratori del venerdì Per bambini 3-6 anni accompagnati da un adulto


ALTRE INIZIATIVE... La Festa del Sole Dal 6 al 9 Luglio Presso l’area degli Alpini a Gorzano A cura dell’Avap Maranello info: www.avapmaranello.org Venerdì 6 luglio Dalle 19 Stand Gastronomico menu km zero, ore 20 giochi vari a sorpresa, ruota della fortuna, ore 21 inizio spettacoli musicali A 14 Animal House, ore 22.45 drink di benvenuto al beach volley, ore 23 inizio torneo beach volley 12 ore no stop. Sabato 7 luglio Dalle ore 00 inizio Salsicciata by AVAP, alle 15 GP AVAP (gara ciclistica per bambini organizzata dalla Ciclistica Maranello), ore 19 Raduno auto 500 in 500 e stand gastronomico a seguire corteo delle 500 nella città di Maranello, ore 20 Aperitivo bar sede Avap Maranello, ore 20 Giochi vari a sorpresa e Ruota della fortuna, ore 20.30 inizio spettacoli musicali - Orchestra CLAUDIO ZINI BAND. Domenica 8 luglio Dalle 8 Mercatino dell’usato mostra cambio scambio, ore 10 Sfilata canina agilità simpatia bellezza, ore 12.30 Pranzo della solidarietà, ore 15 Premiazioni sfilata cani, ore 17 Aperitivo nel parco, ore 18 Stand Gastronomico, ore 19 Giochi vari a sorpresa e Ruota della fortuna, ore 20.30 inizio spettacoli musicali, Sfilata di Moda. Lunedì 9 luglio Dalle 19 Stand Gastronomico, pizza per tutti, ore 20 Giochi vari a sorpresa e Ruota della fortuna, ore 20.30 inizio spettacoli musicali, FANDANGO Acustic Trio.

Dopo il Giugno... 16 settembre Giro di gusto Un’attività escursionisticaculinaria adatta a tutti per promuovere il territorio e le sue produzioni tipiche A cura di CicloNatura, Amici per la Vita, Amici del Cavallo, Greenthink, AVAP Maranello, Associazione Italiana Celiachia. Aderiscono al progetto: Comune di Maranello, Consorzio Terra del Mito. Partenza e iscrizioni: Iscrizione dalle 8 e partenza ore 8.30 in Piazza Libertà. Quote di partecipazione: 20 euro / gratis fino a 10 anni. Prevendita dai primi di giugno. Numero massimo di partecipanti: 600 per la 12 Km (camminata) e 100 per la 35 Km (pedalata). Durata prevista: a piedi 5.30 – 6 ore 12 Km; Durata in bici 5.30 – 6 ore, 35 Km circa. Partenze scaglionate ogni 30 minuti per i podisti e cicloturisti dei 12 Km, 15 minuti per i ciclisti del percorso lungo. Punti ristoro 1. Ghiacciaia 2. Campo Pannelli fotovoltaici 3. Piazza Gorzano 4. Alpini 5. Torre Maina Casa della Pasta 6. Torre Maina Zanichelli 7. Acetaia Clara Torre Aceto + Parmigiano 8. Caseificio: visita guidata e altro piccolo assaggio di Parmigiano 9. Gorzano: cinghiale in umido e salumi 10. Fattoria Parco 11. Via Rivazza 12. Torre Oche 13. Fogliano Villa di là 14. S. Venanzio 15. Piazza Libertà. 7 ottobre Piazza Libertà, via Stradi e zone limitrofe...

Gran Premio Del Gusto Stand dei produttori agricoli, negozi aperti, bancarelle dei commercianti, mercatino artiginale,degustazioni gratuite, stand gastronomici, attrazioni per i bambini, musica e danze della tradizione popolare e tanto altro.... maranello eventi.info 41


NONSOLOGIUGNO... Benvenuti a Maranello

Si ringrazia il Comune di Maranello per la gentile concessione dei testi e delle immagini

Città della Ferrari, Maranello rappresenta il mito delle “rosse”: qui ha sede dal 1943 la casa automobilistica più prestigiosa del mondo, simbolo di alta tecnologia unita alla passione per il lavoro, innovazione e capacità di fare. Il centro abitato si trova tra la pianura e le prime asperità che conducono all’Appennino Emiliano. Dal 2009 a Maranello è stato concesso il titolo di Città, in quanto luogo emblematico di uno sviluppo che ha saputo coniugare le esigenze dell’uomo con quelle del lavoro e del territorio.

Maranello è sinonimo di buona cucina emiliana e di prodotti tipici. Nelle aziende agricole presenti sul territorio si producono, secondo i metodi tradizionali, alcuni dei “simboli” dell’enogastronomia modenese: l’Aceto Balsamico Tradizionale, il Parmigiano Reggiano, i salumi, il Lambrusco, il Nocino. Il territorio di Maranello offre ai suoi visitatori anche un’ospi-

talità a diretto contatto con la natura grazie ai numerosi agriturismi, alle fattorie e ai Bed & Breakfast. Da 60 anni Maranello è meta di un turismo assiduo da tutto il mondo, punto di ritrovo per gli appassionati di motori che qui vengono a respirare l’atmosfera del Mito, ma il territorio è anche disseminato di meraviglie architettoniche come Villa Rangoni Machiavelli e il Castello di Maranello, appartenenti a privati e non aperte al pubblico.

maranello eventi.info 43


NONSOLOGIUGNO... Benvenuti a Maranello

Architettura d’avanguardia

Dal 1947, quando dallo storico ingresso degli stabilimenti in via Abetone uscì la prima Ferrari, ad oggi, i prestigiosi interventi di noti architetti quali Jean Nouvel, Marco Visconti, Massimiliano Fuksas e Luigi Sturchio hanno contribuito alla creazione di un complesso architettonico organico, caratterizzato da un unico intento generativo. Luminosità, climatizzazione, basso impatto ambientale, sicurezza, controllo della rumorosità, aree di ristoro e veri e propri giardini anche all’interno degli edifici sono le caratteristiche che hanno portato la Ferrari a ottenere il premio di Best Place to Work in Europe. Di alto valore architettonico e tecnologico è anche la Galleria del Vento progettata dall’architetto Renzo Piano, dove si eseguono i test aerodinamici sulle vetture. La cittadella Ferrari non è di norma visitabile, ma se ne può percorrere agevolmente il perimetro. In tale contesto di eccellenza architettonica, ben si inserisce il MABIC. Sede della biblioteca comunale di Maranello, ospita nel corso dell’anno anche incontri, mostre e attività culturali, ma la struttura vale di per sé una visita. L’edificio è stato progettato dall’architetto giapponese Arata Isozaki e da Andrea Maffei ed è caratterizzato da forme flessuose e trasparenze, che si riflettono nello specchio d’acqua che lo circonda. > Da non perdere

Stabilimenti Ferrari via Abetone Inferiore 4 - via Grizzaga - viale E. Ferrari MABIC via Vittorio Veneto, 5 - tel. 0536 240028

AUDITORIUM FERRARI

Una sala polivalente che ospita spettacoli teatrali, cinematografici e musicali, convegni, manifestazioni e grandi eventi. Inaugurata nel 1999 dopo la ristrutturazione, la facciata riprende le tinte originarie dell’edificio, con calce e terre naturali, mentre l’interno ospita 450 persone a sedere. Ogni domenica, durante il Gran Premio, l’Auditorium accoglie gratuitamente tutti gli appassionati d’automobilismo per assistere alla diretta delle gare di Formula Uno.

maranello 44 eventi.info

> Da non perdere

Auditorium Ferrari via Nazionale Giardini, 78 - tel. 0536 943010 240020

SPAZIO CULTURALE “MADONNA DEL CORSO”

Lo Spazio culturale “Madonna del Corso” è il luogo che ospita a Maranello, lungo tutto l’arco dell’anno, mostre ed esposizioni di interesse artistico e culturale. È stato inaugurato nell’autunno del 2005 con una mostra sullo scultore Giuseppe Graziosi (1879-1942). Un tempo ospizio-convento di frati Francescani, poi soppresso nel 1653, mantenne le sue funzioni di Chiesa-Oratorio fino al 1920, per poi essere adibito ad officina artigianale. La chiesa subì gravi danni a causa dell’occupazione di varie truppe militari durante la seconda guerra mondiale. > Da non perdere

Via Claudia, 277 Per informazioni: tel. 0536 240020

Torre Maina e Percorso sul Tiepido A Maranello, lungo il torrente Tiepido, un percorso naturalistico che costeggia il fiume per 8 km, fruibile a piedi o in bicicletta, permette un’immersione totale nella natura, a diretto contatto con la flora e la fauna locali: orchidee, il salice bianco, il pioppo, il ciliegio selvatico, il biancospino, la rosa selvatica, la ginestra… e ancora il martin pescatore, il cuculo, l’airone cinerino, il gufo, il pettirosso, la cinciallegra, scoiattoli e ricci, volpi, tassi, cinghiali e caprioli. Attrezzato con aree parcheggio, zone di sosta con tavoli e barbecue, punti di ristoro e aree gioco, è utilizzabile anche a fini didattici. > Da non perdere

Percorso naturalistico lungo il torrente Tiepido, punti di accesso a Rio Piodo, area di interscambio di Torre Maina, Gorzano, Pozza - tel. 0536 240051


IL MITO “FERRARI”

Maranello... Terra delle Rosse

Si ringrazia il Comune di Maranello per la gentile concessione dei testi e delle immagini

Nel mondo Maranello è sinonimo di vetture del Cavallino e delle più elevate tecnologie, delle quali è un segno tangibile la futuristica Galleria del Vento. Anche grazie all’apertura del prestigioso Museo Ferrari, inaugurato nel 1990, Maranello è diventata meta di un turismo internazionale e il luogo in cui gli appassionati di motori si danno appuntamento per festeggiare i successi e condividere le emozioni della Formula Uno.

maranello 46 eventi.info


IL MITO “FERRARI” Un po’ di storia...

ENZO FERRARI A MARANELLO

La storia della Ferrari e quella di Maranello sono strettamente intrecciate da più di sessant’anni. Enzo Ferrari (18/02/1898-14/08/1988) iniziò dapprima un’attività legata all’Alfa Romeo, seguita poi dalla creazione del nuovo marchio Auto Avio Costruzioni nella sede tradizionale della Scuderia Ferrari in via Trento-Trieste a Modena. Nel 1943, la guerra costrinse Ferrari a spostare la sua fabbrica fuori Modena: un trasferimento, tra l’altro, che gli avrebbe consentito di ampliarla e convertirla in casa automobilistica di vetture da corsa. Il problema era decidere di quanto allontanarsi dal centro della città. La scelta cadde su Maranello, dove Ferrari possedeva già una casa colonica e qualche appezzamento di terra. Si trattò, in realtà, di una “seconda scelta”, poiché, in origine la ricerca del terreno adatto si era svolta nel vicino comune di Formigine; ma la trattativa si interruppe, e così Ferrari, con l’aiuto dell’allora Podestà di Maranello Giuseppe Ferrari Amorotti, acquistò il “Fondo Cavani” dai coniugi Dante Colombini e Augusta Bertani. Ci fu un primo, poi un secondo incontro per definire i dettagli economici e infine, nel novembre del 1942, le trattative vennero concluse -com’era d’uso allora- da una stretta di mano e festeggiate con una lauta cena preparata dalla signora Augusta, nota come ottima cuoca. Il 3 dicembre dello stesso anno, su carta da bollo da 6

lire, Enzo Ferrari presentò al Podestà la prima richiesta di licenza edilizia per impiantare un capannone metallico prefabbricato nella sua proprietà, il “Fondo Cavani”. L’autorizzazione fu concessa immediatamente il 4 dicembre: fu questo l’atto di nascita dello stabilimento Ferrari a Maranello. C’è da notare, tuttavia, che non si parlava ancora di industria meccanica, ma di costruzioni ad uso agricolo. In una successiva richiesta, datata 12 gennaio 1943, erano poi elencati tutti i terreni che componevano l’azienda agricola, sede della futura fabbrica: i fondi Fontanile, Convoglio, Nuovo, San Martino e Cavani, per un totale di circa 108 “biolche modenesi”, pari a una superficie di 2.836 metri quadrati.

Locations Ferrari

LA FERRARI E MARANELLO OGGI

Maranello e Ferrari: un binomio indissolubile che caratterizza la storia e il volto della città fin dal 1943. Qui, negli storici stabilimenti di via Abetone, Enzo Ferrari costruì tutte le sue vetture, stradali e da competizione. Qui ancora oggi la passione, l’innovazione e la tecnologia

si incontrano per dare vita alle vetture da GT e Formula 1 della casa automobilistica più famosa al mondo! I nuovi uffici direzionali dello stabilimento Ferrari, realizzati nel 2003 e visibili da Via Grizzaga, sono stati progettati dall’architetto Massimiliano Fuksas, noto a livello internazionale per aver rivolto il suo interesse soprattutto allo studio dei problemi urbani e, in particolare, delle periferie.

maranello eventi.info 47


IL MITO “FERRARI”

Locations Ferrari

“Il progetto - commenta lo stesso Fuksas sul suo sito web rappresenta lo sviluppo di una nuova poetica della leggerezza”: il desiderio è stato quello di portare gli elementi naturali dell’acqua, della luce e del bambù in un complesso altamente tecnologico in modo da trasformare l’edificio stesso in paesaggio. La “cittadella” Ferrari, visitata dai numerosi clienti, partner e sponsor della casa automobilistica, è passata così da “città-officina” a “città eco-tecnologica”, e il luogo che da generazioni alimenta il sogno di appassionati di tutto il mondo si fa a sua volta incanto, magia e sogno.

> Da non perdere

Gli stabilimenti, di norma non sono visitabili, ma se ne può percorrere agevolmente il perimetro: via Abetone Inferiore 4 - via Grizzaga - viale E. Ferrari

MuseO ferrari

Tappa d’obbligo per ogni appassionato è il Museo Ferrari, vero e proprio custode del mito ed esposizione ufficiale dell’Azienda. Il percorso di visita accompagna gli ospiti in un viaggio alla scoperta delle Formula 1, delle GT e delle Sport-Prototipo che hanno fatto la storia del Cavallino. Cuore del Museo sono le vetture Ferrari: 40 modelli, scelti a rotazione, per un’esposizione che si rinnova continuamente. Non mancano gli oggetti che ogni tifoso vorrebbe ammirare con i propri occhi e le immagini che hanno immortalato gara dopo gara ogni trionfo, mentre sorprende la ricostruzione del primo ufficio modenese di Enzo Ferrari. Imperdibile la suggestiva Sala delle Vittorie con una panoramica delle monoposto Campioni del Mondo dal 1999 al 2008, insieme ad oltre 110 trofei ed ai caschi originali. Ai ragazzi, infine, è dedicato il laboratorio didattico Red Campus: uno spazio interattivo dove approfondire gli ambiti tematici che rendono la Ferrari un modello di eccellenza. Terminata la visita ci si potrà trattenere tra lo shop con merchandising ufficiale, il bookstore e la caffetteria, mentre l’info point Motor Valley è a disposizione per ogni esigenza. > Da non perdere

Museo Ferrari Maranello Via Dino Ferrari, 43 - tel. 0536 949713 Orari: Tutti i giorni, eccetto 25 dicembre e 1 gennaio 9:30-18:00 (1/10-30/04) 9:30-19:00 (1/05-30/9)

maranello 48 eventi.info


IL MITO “FERRARI”

GALLERIA DEL VENTO

Opera di altissimo valore architettonico e tecnologico, la Galleria del Vento è stata progettata dall’architetto Renzo Piano e inaugurata nel 1997. È la struttura in cui vengono eseguiti i test aerodinamici sulle vetture del Cavallino: all’interno di un tunnel dotato di un sistema di climatizzazione per il controllo della temperatura, i modelli, posti su un tappeto mobile sincronizzato con la velocità del vento, vengono testati e studiati con ogni tipo di assetto. > Da non perdere

Non è consentito l’accesso al pubblico. Visibile da via Grizzaga, nei pressi dello stabilimento Ferrari.

maranello eventi.info 49

maranello eventi.info 49


IL MITO “FERRARI”

Locations Ferrari

ALTRI LUOGHI E MONUMENTI FERRARI

In via Grizzaga, nei pressi degli stabilimenti Ferrari, si erge imponente il Monumento al Cavallino rampante. Realizzato dallo scultore Helidon Xhixha in acciaio inox, è alto 5 metri per 800 chilogrammi. Nomi evocativi della storia del Cavallino distinguono vie, parchi, luoghi pubblici e attività commerciali. Nel centro di Maranello, in piazza Libertà, il Monumento in bronzo a Enzo Ferrari ricorda le tappe più significative della vita del Drake, mentre una vettura 575 Maranello è sorprendentemente ma stabilmente esposta… nell’atrio del Municipio! Se è esperienza consueta a Maranello incrociare per la strada le vetture Ferrari, nel vicino territorio di Fiorano si trova invece una pista di sperimentazione e prova per vetture Ferrari da competizione e gran turismo. Il circuito ha un percorso di oltre 3000 metri, 14 curve e una chicane. Non è consentito l’accesso al pubblico, ma il rombo dei motori in prova è impagabile… Lungo la strada che conduce alla Pista di Fiorano, si trova inoltre il monumento dedicato a Gilles Villeneuve, pilota scomparso nel 1982. A Modena, a circa una ventina di km da Maranello, è visitabile il Museo Casa Enzo Ferrari. Nato dal restauro della casa in cui Enzo Ferrari nacque nel 1898, è affiancato da un nuovo edificio dal design automobilistico, firmato dal grande architetto Jan Kaplicky. Nella casa natale un percorso multimediale ripercorre gli eventi più salienti della vita di Enzo Ferrari, mentre il nuovo edificio è dedicato all’esposizione di dream cars che raccontano la storia dell’automobilismo sportivo modenese. > Da non perdere

Circuito di Fiorano Via Gilles Villeneuve, 23 - Fiorano Modenese (MO) tel. 0536 833111

maranello 50 eventi.info

> Museo Casa Enzo Ferrari

Via Paolo Ferrari, 85 - Modena (MO) - tel. 059 4397979 info@museocasaenzoferrari.it www.museocasaenzoferrari.it


NONSOLOMARANELLO...

Cosa vedere nei dintorni: Fiorano, Formigine, Sassuolo, Modena, Carpi

Si ringraziano i Comuni di Fiorano Modenese, Formigine, Sassuolo per la gentile concessione dei testi e delle immagini

Passeggiare nei centri storici di queste cittadine, significa scoprire la qualità di vita del territorio emiliano dove l’ingegno e la passione per il lavoro si coniugano alla cultura, all’ospitalità e al piacere della buona tavola. Ogni centro storico saprà riservare delle tipicità particolari all’occhio e al gusto del visitatore.

maranello 52 eventi.info

Foto: Giacomo Martinez


fiorano modenese > Castello di Spezzano

e Museo della Ceramica

Le origini del Castello di Spezzano risalgono all’epoca medievale; fossato, ponte levatoio e mura merlate sono testimonianza dei secoli XIII e XIV mentre una torre pentagonale attesta la sua vocazione difensiva. Venne concesso in feudo da Alberto d’Este a Marco Pio nel 1395. I signori Pio di Carpi, a partire dal 1529, trasformarono la struttura medievale nell’attuale palazzo signorile che ha il suo fulcro nella corte porticata rinascimentale. Affreschi, cicli pittorici e soffitti a cassettoni con formelle policrome del Cinquecento decorano la Sala delle Vedute, la Galleria delle battaglie e altri ambienti del piano terra e nobile. Nella sala principale, denominata sala delle Vedute, Marco III Pio di Savoia realizzò un importante ciclo pittorico costituito da 57 vedute che raffiguravano tutti i possedimenti dello Stato dei Pio. Nel 1629 il feudo di Spezzano passò al marchese Coccapani e il castello divenne residenza signorile e luogo di riunione per la comunità. Dopo il passaggio del castello ai conti Pignatti Morano, nel 1982 l’Amministrazione Comunale di Fiorano ha acquistato e recuperato l’immobile, che oggi è sede permanente del Museo della Ceramica, di convegni, esposizioni temporanee di archeologia e ceramica contemporanea. Nella suggestiva torre pentagonale del castello è ospitata l’acetaia comunale gestita dalla Comunità di Fiorano. L’Acetaia è composta da tre batterie di Aceto Balsamico Tradizionale, di cui una storica di rappresentanza ed una didattica; è corredata di pannelli didascalici, oggetti ed arredi e visitabile su prenotazione. Al primo piano del castello di Spezzano il Museo della Ceramica documenta le tecniche e i modi di produzione della ceramica dal Neolitico all’età contemporanea in un territorio vocato da millenni alla lavorazione dell’argilla. Ricostruzioni di archeologia sperimentale di oggetti, strumenti e fornaci, ambientazioni e allestimenti interattivi caratterizzano un percorso cronologico attraverso le sale. La millenaria storia della ceramica illustrata da una Sezione Storica, una Sezione Attuale e una Raccolta Contemporanea riprende vita nel Laboratorio della creta. Le

Sezioni Contemporanea ed Attuale illustrano la storia della piastrella nel territorio attraverso il rumore della pressa ceramica e le voci dei lavoratori. Espositori che simulano spezzoni di nastri di trasporto e fotografie di ambiente industriale ricostruiscono uno spazio vissuto ed emozionale che racconta la produzione seriale del prodotto. Una collezione in progress di pezzi unici costituisce la Raccolta Contemporanea, oggetti firmati di elevata qualità, opere contemporanee in ceramica che rappresentano le tendenze più significative ed attuali nei campi dell’arte ceramica, del design, delle ceramiche d’architettura e dell’innovazione tecnologica e funzionale. > Da non perdere

Via del Castello, 12 - Fiorano Modenese (Mo) Info e prenotazioni: Comune di Fiorano Modenese Assessorato alle Politiche Culturali tel. 0536 833412 - cultura@fiorano.it

> Basilica di Fiorano Modenese Nel 1630, anno segnato dalla peste,si dava inizio alla costruzione ex voto sul colle di Fiorano di un Oratorio per custodire l’Effige della Beata Vergine, porzione affrescata del portale d’ingresso del castello di Fiorano miracolosamente risparmiata dall’incendio del 1558. Nel 1631, per volontà del duca estense Francesco I, si comincia la costruzione di un Santuario per accogliere l’Immagine Miracolosa oggetto di grande devozione popolare. Il progetto dell’architetto Bartolomeo Avanzini colloca il santuario sulle rovine del Castello di Fiorano come ideale conclusione di un percorso prospettico che ha inizio dal Palazzo Ducale di Sassuolo. L’edificio presenta interventi degli artisti Caula, Loraghi, Boulanger, Dauphin e Malatesta. Nel 1989 il santuario viene elevato a Basilica minore. All’interno ancora oggi sono conservati in una mostra permanente gli ex voto simbolo della devozione popolare. > Da non perdere

Via del Santuario, 8 - Fiorano Modenese (Mo)

maranello eventi.info 53


NONSOLOMARANELLO...

Cosa vedere nei dintorni: Fiorano, Formigine, Sassuolo, Modena, Carpi

> Tomba di Ciro Menotti Ciro Menotti, nato a Carpi nel 1798 e morto a Modena nel 1831 rappresenta la figura di rivoluzionario impavido e di eroe romantico, diventato nella coscienza degli italiani dell’Ottocento un grande patriota: fu infatti considerato un precursore non solo dei moti del 1831 ma anche dell’intero Risorgimento. La moglie Francesca Moreali era di origini fioranesi, le spoglie di Ciro Menotti riposano infatti nella tomba di famiglia all’interno della chiesa di S. Giovanni Ev. di Spezzano. La cappella in stile rinascimentale realizzata nel 1929 da Umberto Bisetti e Nazzaro Lazzaretti conserva il sarcofago sormontato da un medaglione in bronzo con l’effigie del patriota, opera dello scultore Ivo Soli. > Da non perdere

La tomba di Ciro Menotti si trova presso la chiesa di San Giovanni Ev. Via Ghiarella 250 - Spezzano di Fiorano Modenese (MO) Orario di visita: da lunedì a domenica ore 8-18 (escluso durante le funzioni religiose)

> Villa Vigarani Guastalla Adagiata sulla collina di Fiorano, villa Vigarani Guastalla è una testimonianza artistica di grande suggestione.

maranello 54 eventi.info

Fu costruita su progetto dell’architetto Gaspare Vigarani intorno al 1659 come residenza per sé stesso e la famiglia. Spentasi nel 1808 la discendenza dei Vigarani, la villa fu acquisita dalla famiglia Malmusi, poi, nella seconda metà dell’Ottocento, dai Finzi Guastalla. Sequestrata nel gennaio del 1944, la villa venne occupata dal Comando militare germanico e l’anno dopo subì seri danneggiamenti ad opera dei bombardamenti. Oggi completamente restaurata, la villa è circondata da uno splendido parco con specie vegetali anche di eccezionale rarità e ospita una mostra permanente di ceramiche sassolesi del Settecento e Ottocento. La villa, sede di rappresentanza di Emilceramica, non è attualmente visitabile.

> Altre ville di Fiorano Luogo antico di villeggiatura delle ricche famiglie modenesi, Fiorano conserva un prestigioso nucleo di ville edificate tra Seicento e Settecento. Villa Cuoghi e Villa Pace, di proprietà del Comune di Fiorano, sono sede di uffici e associazioni mentre Villa Messori, Villa Coccapani e Villa Annoni – Campori sono di proprietà privata. Villa Cuoghi conserva il salone d’ingresso mirabilmente affrescato nell’Ottocento; un ampio parco pubblico circonda Villa Pace la cui torretta domina il territorio.


FORMIGINE

> Castello di Formigine

>

Riserva delle Salse di Nirano

Alle pendici dell’Appennino modenese c’è una riserva in cui è possibile assistere a un curioso fenomeno naturale: le salse. Le salse sono emissioni di fanghi salati e acque fossili fredde che si depositano a forma di polla o di cono con piccoli crateri alla sommità dai quali gorgogliano gas e sostanze bituminose dando origine a caratteristiche colate. La risalita, curiosa da vedere e da sentire, avviene sotto la spinta dei gas attraverso profonde fratture che intersecano il giacimento. Oltre ai conetti di fango, che conferiscono al paesaggio un aspetto lunare, la Riserva Naturale Regionale delle Salse comprende lembi di bosco, stagni, prati e vigneti. I visitatori possono percorrere sette diversi itinerari, il primo interamente dedicato alle salse, mentre gli altri si snodano lungo diversi punti panoramici tra crinali e calanchi. Punto nevralgico dell’area protetta il Centro Visita Cà Tassi svolge attività di informazione, ricerca e didattica ambientale. > Da non perdere

Riserva Naturale delle Salse di Nirano Via Rio Salse 7 - Nirano Info e prenotazioni: tel. 0536 921214 - 0536 833276 - infosalse@fiorano.it

Il Castello di Formigine fu edificato nel 1201 dal Comune di Modena a difesa dell’abitato rurale e dei numerosi corsi d’acqua. Governato dalla fine del Trecento, per due secoli, dai Pio di Carpi, a seguito dell’assassinio di Marco Pio III nel 1599, il castello passò alla famiglia d’Este, che lo concesse al fedele Marchese Calcagnini. Con l’avvento di Napoleone, nel 1796 il castello venne incamerato nel demanio repubblicano, per poi ritornare ai Calcagnini nel 1811. Danneggiato gravemente dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, divenne sede municipale, dopo essere stato acquistato dall’Amministrazione Comunale nel 1948. Oggetto di un complessivo restauro, è stato riaperto nel 2007 quale salotto culturale cittadino. La sua struttura di 1630 mq è divisa in due parti principali: il palazzo marchionale composto da ampie stanze adibite ad ospitare convegni, esposizioni ed eventi e la rocchetta, sede del Museo e Centro di documentazione, formata dal corpo di guardia, dalla torre dell’orologio, dalla corticella e dalla torre sud-est. Infine il parco, con i suoi 4000 mq di superficie si offre al visitatore come una piacevole oasi in pieno centro storico.

> Museo del Castello di Formigine Il castello di Formigine ospita il Museo e Centro di documentazione creato per comunicare i risultati emersi dalla ricerca archeologica, condotta dall’Università Ca’ Foscari di Venezia, dall’indagine storica e dal progetto di restauro. Il percorso museale si sviluppa per episodi narrativi in forte relazione con i luoghi in cui sono ambientati. Tramite le installazioni multimediali appositamente realizzate da Studio Azzurro, noto laboratorio milanese di arti visive, il visitatore apprende le vicende che hanno interessato il castello dall’Alto Medioevo fino alla contemporaneità. > Da non perdere

P.zza Calcagnini – Formigine (MO) Info e prenotazioni: Comune di Formigine - tel. 059 416145 castello@comune.formigine.mo.it

maranello eventi.info 55


NONSOLOMARANELLO...

Cosa vedere nei dintorni: Fiorano, Formigine, Sassuolo, Modena, Carpi Foto: Alberto Lagomaggiore

> Chiese di Formigine A pochi metri dal Castello di Formigine, sorgono in pieno centro storico la Chiesa della Madonna del Ponte, il cui nome deriva dall’immagine votiva conservata al suo interno e la Chiesa della SS. Annunciata, posta lungo la Via Giardini, con la caratteristica facciata bicolore. All’interno la chiesetta conserva ancora interessanti dipinti tra cui un’Annunciazione risalente al XVII secolo, attribuita a un giovanissimo Bartolomeo Schedoni. Eretta all’inizio del XII secolo sorge a Colombaro la Pieve romanica di San Giacomo, al cui interno è presente un fastoso altare a intarsio marmoreo della fine del Settecento.

> Villa Gandini

> Castello di Formigine

Il Castello di Formigine fu edificato nel 1201 dal Comune di Modena a difesa dell’abitato rurale e dei numerosi corsi d’acqua. Governato dalla fine del Trecento, per due secoli, dai Pio di Carpi, a seguito dell’assassinio di Marco Pio III nel 1599, il castello passò alla famiglia d’Este, che lo concesse al fedele Marchese Calcagnini. Con l’avvento di Napoleone, nel 1796 il castello venne incamerato nel demanio repubblicano, per poi ritornare ai Calcagnini nel 1811. Danneggiato gravemente dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, divenne sede municipale, dopo essere stato acquistato dall’Amministrazione Comunale nel 1948. Oggetto di un complessivo restauro, è stato riaperto nel 2007 quale salotto culturale cittadino. La sua struttura è divisa in due parti principali: la rocchetta, sede del Museo che, con coinvolgenti installazioni multimediali, narra un emozionante viaggio nel tempo raccontando di luoghi, persone e cose del passato, ed il palazzo marchionale composto da ampie stanze adibite ad ospitare convegni, eventi e la caffetteria-ristorante. Infine il parco, piacevole oasi in pieno centro storico, che accoglie la zona archeologica dell’antica Chiesa di San Bartolomeo e del suo cimitero, ritrovati dalle indagini condotte all’interno delle mura del Castello.

maranello 56 eventi.info

Villa Gandini è uno straordinario esempio di neoclassicismo modenese, immersa nel rigoglioso parco della Resistenza. Il suo attuale aspetto si deve per la maggior parte ai Gandini, famiglia nobiliare modenese legata alla corte estense, che ne entrò in possesso nel 1791. L’edificio fu progettato dal’architetto ducale Francesco Vandelli su un precedente casino settecentesco. Pietro Gandini, colto mecenate e collezionista, chiamò nomi illustri del panorama architettonico e artistico del tempo per decorare la villa, che ancora oggi conserva dipinti, bassorilievi e decorazioni. Di particolare rilievo sono il ciclo pittorico di quattro tele, opera del pittore Domenico Baroni, posto nell’atrio principale e i due bassorilievi sovraporta dello scultore Luigi Mainoni, collocati nel salone d’onore. Sul finire dell’Ottocento il conte Luigi Alberto Gandini, poliedrica figura di intellettuale, commissionò al pittore e scenografo carpigiano Andrea Becchi la progettazione complessiva della decorazione e dell’arredo, tuttora conservati, della sala da pranzo. Nel 1935 la villa fu acquistata dalla Famiglia Aggazzotti e negli anni Settanta venne ceduta all’Amministrazione Comunale per acquisire l’attuale funzione di biblioteca. > Da non perdere

Villa Gandini Via S. Antonio, 4 - Formigine (MO) - tel. 059 416246


cittadini e meta immancabile per i visitatori. Per gli amanti dello shopping il centro offre negozi delle migliori marche e le tipiche botteghe storiche che rappresentano i gioielli del centro sassolese. Presenti da più di cinquanta anni, alcuni esercizi commerciali che conservano dettagli ed elementi architettonici e di arredo antichi, testimoni della storia della città.

> Palazzo Ducale, Chiesa Foto: Franco Bertolani

> Oasi del Colombarone Un luogo di serenità e pace dove immergersi nella natura: è l’oasi di Colombarone, un’importane zona umida di circa 50 ettari collocata sulle rive del fiume Secchia. Classificato come Sito di Importanza Comunitaria (SIC), l’oasi ospita una ricca fauna composta da uccelli acquatici, mammiferi, rettili, anfibi, pesci e insetti che animano una vegetazione rigogliosa rappresentata da alberi e arbusti tipici dell’ambiente padano. L’oasi di Colombarone è il luogo ideale in cui assaporare i colori e i profumi della natura osservando gli animali in silenzio, per ritagliarsi un momento di relax rigenerante e indimenticabile. E’ inoltre punto di accesso al Percorso Natura sul Fiume Secchia. > Da non perdere

Come raggiungere l’Oasi Provenendo da Magreta in direzione Rubiera, sulla Via per Marzaglia, in corrispondenza delle ultime abitazioni della borgata di Colombarone si incontra, sulla sinistra, una strada sterrata che conduce all’ingresso dell’Oasi Per informazioni: Comune di Formigine: Ufficio Relazioni col Pubblico: tel. 059 416333 Ufficio Ambiente: tel. 059 416313 - 416344

sassuolo

> Il Centro storico di Sassuolo Il centro della città di Sassuolo si identifica con Piazza Garibaldi, meglio conosciuta come Piazza Piccola. Fu Alessandro Pio ad intraprenderne la costruzione erigendone ai lati il Palazzo della Ragione e l’Osteria della Posta. Nel 1676 fu eretta la Torre Civica o dell’Orologio (chiamata dai sassolesi Il Campanone), mentre nel XVIII secolo furono realizzati i fronti porticati. L’aspetto della piazza che ammiriamo oggi è sostanzialmente quello settecentesco. Piazza Piccola è il cuore della città sassolese, sede del mercato, zona di incontro per tutti i

di San Francesco e Parco Ducale

Stupisce e meraviglia ogni volta, il Palazzo Ducale di Sassuolo, “Delizia” di villeggiatura dei duchi d’Este. Fu il giovane duca Francesco I, a partire dal 1634, ad affidare all’architetto Bartolomeo Avanzini e allo scenografo Gaspare Vigarani il cantiere che avrebbe trasformato l’antico castello sassolese in una reggia capace di incantare, per la sua bellezza, sia Diego Velazquez, il grande pittore del re di Spagna, sia la regina Cristina di Svezia. E come non sorprendersi davanti a questa “macchina teatrale” barocca, allestita rapidamente, e spesso con materiali poveri (stucco, terracotta, gesso e addirittura cartapesta), per divenire scenografia ideale alla raffinata corte modenese? Come non meravigliarsi di fronte alla celebrazione del casato d’Este attraverso immagini che s’ispirano alla storia e alla letteratura, alla Bibbia e al mito, eseguite da Jean Boulanger, tra i migliori allievi del “divino” Guido Reni? Come non entusiasmarsi, anche all’interno della vicina e coeva chiesa palatina di San Francesco in Rocca, davanti alla profusione delle finte architetture dipinte, vertiginosamente scorciate dai “quadraturisti” Angelo Michele Colonna e Agostino Mitelli, Gian Giacomo Monti e Baldassarre Bianchi? O di fronte ai trionfali festoni di fiori e frutta di Pier Francesco e Carlo Cittadini della Galleria di Bacco? O ancora guardando i baluginanti stucchi bianco-dorati di Luca Colombi, Giovanni Lazzoni e Lattanzio Maschio, che si distendono sulle pareti del sontuoso Appartamento Stuccato? Pure le fontane, decorate da statue ispirate ai preziosi disegni di Gian Lorenzo Bernini, o le grotte artificiali di quello spettacolare “teatro d’acqua” che è la Peschiera Ducale, detta “Fontanazzo”, non possono non colpire l’animo di chi visita questa reggia, tra le residenze sovrane più importanti del Nord Italia, il cui prospetto meridionale si spalanca sul lungo viale di pioppi cipressini del vasto Parco Ducale, raccordato da un percorso verde col Parco Vistarino di villa Giacobazzi. > Da non perdere

Piazzale della Rosa - Sassuolo (Mo) Info e prenotazioni: Iat - Ufficio del Turismo Comune di Sassuolo tel. 0536 1844853 - iat@comune.sassuolo.mo.it

maranello eventi.info 57


NONSOLOMARANELLO...

Cosa vedere nei dintorni: Fiorano, Formigine, Sassuolo, Modena, Carpi > Parco e Castello di Montegibbio Anche se la più antica attestazione del castello si data al 980, le prime fortificazioni del “monte gibboso”, sorte in posizione isolata adattandosi alla conformazione del rilievo collinare e conferendo al complesso una forma ellittica, risalgono probabilmente all’inizio del X secolo. Occupato all’inizio del Trecento dai Della Rosa, signori della vicina Sassuolo, nel 1375 il fortilizio passò agli Este, poi ai Pio, loro feudatari, nel 1499. Abbandonato a seguito del terremoto del 1501, fu acquistato nel 1636 ancora in rovina dai marchesi Boschetti, che lo ricostruirono, edificando il palazzo marchionale e conferendo forme barocche all’attigua chiesa di San Pietro. Dopo altri passaggi, nel 1851 il castello divenne proprietà dalla nobile famiglia Borsari, che lo elesse a dimora di villeggiatura, ampliandolo, qualificandone gli interni in stile eclettico e dotandolo di un parco “romantico” di oltre 30 ettari. Del castello, acquisito nel 1972 dal Comune di Sassuolo, sono visibili la corte, l’acetaia comunale, posta all’interno di uno degli edifici di servizio e il suggestivo parco, dal 2002 dedicato all’illustre senatore sassolese e più volte ministro Giuseppe Medici, entro cui si possono ammirare diverse specie arboree, anche secolari. > Da non perdere

Via Montegibbio - Sassuolo (Mo) tel. 0536 1844853 www.montegibbio.it

> Salvarola Terme A 3 km dal Palazzo Ducale, in collina, sorgono le Terme della Salvarola. La prima memoria storica delle fonti salsobromojodiche e sulfureee risale al 1222. L’edificio antico accoglie con una splendida facciata Liberty e all’interno si effettuano le cure termali classiche, da quelle inalatorie alle balneo-fango terapie. Nel grande parco sorge inoltre il Centro Benessere e Riattivazione Psicofisica Balnea, dotato di piscine con acqua termale a diverse temperature, idromassaggi, giochi d’acqua, percorso vascolare, bagno di vapore, sauna, quattro palestre e un attrezzatissimo centro Estetico Clinico Termale Sensoriale dove oltre ai trattamenti estetici tradizionali e orientali, si possono effettuare anche quelli innovativi con prodotti enogastronomici tipici del nostro territorio.

maranello 58 eventi.info

> Da non perdere

Località Terme Salvarola Via Salvarola, 137 - Sassuolo (Mo) tel. 0536.987530 - info@termesalvarola.it

MODENA

Palazzo Ducale - piazza Roma Si affaccia su piazza Roma, ed è una delle regge più prestigiose del barocco italiano; sorse per volontà del Duca Francesco I, su progetto di Luigi Bartolomeo Avanzini. Oggi è sede dell’Accademia Militare di Modena. Sinagoga - piazza Mazzini In fondo a Via Farini si trova il tempio israelitico che è stato costruito nella seconda metà dell’Ottocento. La sala del Tempio è a pianta circolare con alte colonne corinzie che sorreggono il matroneo; in un’area sopraelevata si trova l’aron, l’armadio che custodisce i Rotoli della Torah. La visita è possibile solo su appuntamento oppure nelle giornate previste dal Calendario di visite guidate annuali. Il Duomo - corso Duomo La sua costruzione risale al 1099 ed è uno dei massimi capolavori del romanico europeo sia per la struttura architettonica di Lanfranco, che per l’apparato scultoreo di Wiligelmo. Di notevole interesse la facciata marmorea con le sculture di Wiligelmo, in particolare la porta centrale, le fasce laterali del Protiro con le storie della Genesi, il Rosone di Anselmo da Campione, la porta della Pescheria sul lato sinistro. Musei del Duomo - Via Lanfranco, 6 Museo del Duomo Il Museo del Duomo di Modena, allestito in alcuni locali appositamente ristrutturati per ospitarlo in occasione del grande Giubileo del 2000, raccoglie un ricco patrimonio costituito da opere d’arte, parati e suppellettili liturgiche, che testimonia la vitalità della Chiesa modenese nel corso dei secoli. Il Museo Lapidario La sua fondazione risale tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento per ospitare i rilievi e le sculture recuperati durante l’importante campagna di restauri della cattedrale e delle sue immediate adiacenze.


In seguito è stato arricchito con materiali scoperti casualmente, oppure spostati per ragioni conservative, come la serie delle cosiddette “metope”, conservate all’interno del museo per preservarle dal deterioramento. Il Museo Lapidario del Duomo conserva 150 opere tra sculture e frammenti architettonici, tutti provenienti dalla cattedrale e databili tra il VI e il XV secolo. Torre Ghirlandina - piazza Torre Torre campanaria del Duomo e simbolo della città è alta 86 metri ed è chiamata così per il doppio giro di ringhiere che la incoronano come ghirlande. Rappresenta un connubio di stili architettonici di epoche diverse: la parte a base quadrata segue i canoni architettonici romanici, mentre la parte a base ottagonale e la piramide che costituisce la cuspide hanno un’influenza gotica. La Ghirlandina, il Duomo e la Piazza Grande, sono tutelate dall’Unesco come patrimonio artistico dell’umanità. Piazza Grande Da sempre il cuore della vita modenese, un tempo era il luogo dove il potere spirituale e temporale dettavano le regole e i valori sociali alle folle. Ne è testimonianza la famosa “Pietra ringadora” un blocco in marmo rosa, lì collocato come pulpito per i discorsi. È circondata dal Duomo, dalla Torre Ghirlandina e dal porticato del Palazzo Comunale. Piazza S. Agostino In piazza Sant’Agostino è possibile visitare l’omonima chiesa che presenta, all’esterno, una facciata sobria, mentre all’interno sono presenti elementi in stile barocco, come il soffitto a cassettoni e gli stucchi riguardanti casa d’Este. Da non perdere la deposizione della croce di Begarelli. Palazzo dei Musei - viale Vittorio Veneto, 5 Le sale espositive del Museo si trovano nell’Arsenale Ducale, palazzo settecentesco ristrutturato tra il 1764 e il 1771, su progetto dell’architetto ducale Pietro Termanini, e trasformato in Albergo dei Poveri per volere di Francesco III d’Este. Nel 1828 il palazzo accolse il Museo Lapidario Estense, istituito da Francesco IV d’Austria-Este, e nel 1881 fu acquistato dal Comune che vi riunì le raccolte artistiche e bibliografiche estensi degli istituti culturali civici. All’interno sono presenti i Musei Civici (Civico d’arte, archeologico etnologico), la Galleria Estense con una delle più importanti collezioni italiane, riflesso degli interessi degli Estensi per le arti figurative, l’archeologia e le arti minori; il Museo lapidario Estense, la Biblioteca Estense che conserva preziosi codici miniati dal XIV al XVI secolo, l’Archivio Storico Comunale con i suoi otto secoli di documentazione sulla

storia di Modena e sul suo territorio, la Biblioteca Civica d’Arte Luigi Poletti specializzata nella storia dell’arte e dell’architettura. Foro Boario - via Bono da Nonantola, 2 Facoltà di Economia e Commercio e di una delle sedi espositive del Comune. Chiesa di Santa Maria della Pomposa - Piazzetta Pomposa È una delle chiese più antiche di Modena, nella facciata si notano ancora le tracce di una porta arcuata di epoca medievale. Le prime notizie risalgono al 1153. Nel 1716, l’edificio venne affidato, dal duca Rinaldo I, al bibliotecario Ludovico Antonio Muratori (1762 - 1750), storico ed erudito noto in tutta Europa, grazie al quale la chiesa acquisì maggior prestigio dal punto di vista artistico e religioso.

CARPI

Piazzale Re Astolfo Rappresenta il cuore dell’antico borgo altomedioevale, su cui si affacciano l’antico castello con pianta quadrata e la pieve di Santa Maria in Castello, detta la Sagra. Pieve Santa Maria in Castello Consacrata a sagra nel 1184, la sue origini pare siano di epoca longobarda. l’edificio fu ricostruito tra il XI e XII secolo e sono ancora riconoscibili sui muri esterni e nella torre campanaria, elementi architettonici in stile romanico. La facciata fu realizzata nel 1515 in epoca rinascimentale su progetto di Baldassarre Peruzzi, quando la pieve medievale a pianta basilicale venne ridotta in oratorio. Il portale, tuttora presente, venne recuperato dall’antica pieve medioevale. Palazzo dei Pio Un tempo residenza dei Pio, questa imponente struttura che si estende da est a ovest tra le due piazze principali di Carpi (l’antica piazza Re Astolfo a est e la rinascimentale Piazza dei Martiri a ovest) è un insieme eterogeneo di edifici e rappresenta una importante testimonianza d’arte e di storia. Risultato dell’aggregazione di numerose torri, rocche e torrioni, coniuga diversi stili: medievale è la torre merlata di Passerino Bonaccolsi; di origine rinascimentale sono la cilindrica uccelliera, la lunga facciata, il torrione di Galasso Pio e di costruzione seicentesca la torre dell’orologio. All’interno sono presenti oltre duecento sale ed è notevole la cappella, con affreschi di bernardino loschi e vincenzo catena. Portico Lungo Il portico fu edificato per volontà di Alberto III Pio, nel primo decennio del ‘500, nell’ambito della ristrutturazione urbanistica che conferì alla città un aspetto rinascimentale.

maranello eventi.info 59


NONSOLOMARANELLO...

Cosa vedere nei dintorni: Fiorano, Formigine, Sassuolo, Modena, Carpi Costituito da cinquantadue arcate con luci a sesto ribassato, presenta al centro un arco più ampio, comunemente chiamato “voltone”, riccamente decorato. Le colonne presentano varie tipologie di zoccolo e di sezione del tronco: ottagonale, esagonale e cilindrico. Basilica Cattedrale dell’Assunta (Duomo) la cattedrale chiude sul lato settentrionale piazza dei Martiri. iniziata a partire dal 1515 per volere del principe Alberto III Pio, venne conclusa solo alla fine dell’ottocento per questo motivo è un connubio di stili architettonici e decorativi diversi: le proporzioni sono quelle cinquecentesche volute da Alberto III (che si rifece ai progetti romani per S. Pietro), la facciata ha influenze barocche, mentre la cupola all’incrocio dei transetti fu invece costruita nella seconda metà del ‘700. Teatro Comunale Inaugurato nel 1861, viene realizzato con moduli architettonici di stile neoclassico. La facciata si presenta come un autentico tempio classico: una breve scalinata su cui poggiano quattro alte colonne in stile dorico crea una struttura ad anfiprostilo sormontata dagli elementi più connotativi della monumentalità ellenistica. L’interno è decorato da maestranze modenesi e reggiane con motivi barocchi. Da notare il sipario a tema mitologico. La Sinagoga L’edificio, un tempo collocato sulla sommità del tetto di un Palazzo del Portico del Mercato del Grano, fu costruito nel 1722 ed è venuto alla luce dopo recenti lavori di ristrutturazione. Nel 1859 venne costruita una nuova sinagoga, progettata da Achille Sammarini, che rispecchia canoni di tardo gusto neoclassico. Una scala in marmo all’interno dell’edificio porta verso una sala di preghiera. Oggi è sede della Fondazione ex Campo di Fossoli, che si prefigge di tenere viva la memoria storica mediante la conservazione, il recupero e la valorizzazione dell’ex campo di concentramento di Fossoli. Chiesa di San Nicolò Costruita nel ‘500, per volere di Alberto III Pio, il tempio mantiene ancora qalche traccia dell’originario progetto bramantesco, nella parte absidale a pianta centrale che fu modificata con l’aggiunta delle navate attribuibili su progetto di Baldassarre Peruzzi. La facciata è collegata ad un porticato che la collega al vicino convento francescano.

maranello 60 eventi.info

Chiesa di San Francesco Venne costruita con l’attuale forma nel 1681, ma dalla documentazione storica risulta che già dal ‘200 esisteva un convento di frati minori con annessa chiesa. L’edificio venne completato nel ’700, anche se la facciata rimase incompiuta. L’interno, maestoso, è costituito da un’unica navata con transetti e quattro cappelle minori sui lati. Chiesa del Ss. Crocifisso La costruzione dell’oratorio risale al 1724 e fu poi ampliato fra il 1761 e il 1765 divenendo un prezioso esempio di architettura tardo barocca. La facciata è caratterizzata da linee sinuose e ornata di stucchi, mentre all’interno sono state utilizzate soluzioni di impatto scenografico. Complesso di San Rocco Costruito a partire dalla fine del ’400, il convento e la chiesa di Santa Maria delle Grazie furono terminati solo in piena epoca barocca. Nel 1771 il complesso fu affidato alla Confraternita di San Rocco e da qui il nome, tuttora utilizzato. La chiesa è ora chiusa al culto ed è stata spogliata di arredi e dipinti. Il convento, dopo utilizzi diversificati, è stato acquistato dall’Amministrazione Comunale che lo utilizza come sede di alcuni importanti Istituti Culturali. Musei di Palazzo dei Pio I Musei di Palazzo dei Pio sono costituiti da tre unità museali: il Museo del Palazzo è dedicato all’arte, all’architettura e alla storia del Palazzo, della signoria dei Pio e della corte rinascimentale. Le collezioni presenti si suddividono in tre nuclei principali: un nucleo consistente ed eterogeneo di materiali di epoca rinascimentale, il patrimonio xilografico, la pinacoteca. Il Museo della Città riunisce il patrimonio artistico e artigianale, quasi venti mila pezzi, raccolto sul finire dell’Ottocento allo scopo di mostrare l’attività e l’ingegno locali. Il Museo Monumento al Deportato è una struttura unica nel suo genere, frutto di un impegno teso a commemorare le vittime della Deportazione nazifascista e a ricordare la presenza, all’interno del territorio carpigiano, del Campo di Concentramento di Fossoli, utilizzato come Centro Poliziesco di raccolta e di transito per prigionieri politici e razziali destinati ai Lager del Reich.


sponsor ufficiale Profilo

7 Gold è una rete, giovane, vivace e combattiva che nasce il 1º gennaio 2000 con il nome di Italia 7 Gold per opera degli imprenditori Giorgio Tacchino, Giorgio Galante e Luigi Ferretti, rispettivamente proprietari di Telecity, Telepadova e Sestarete che prima erano affiliate a Italia 7, poi trasformata in Europa 7, da cui si sono staccate nel 1999. Il 15 febbraio 2001, con l’incontro PSV Eindhoven-Parma, divene il primo circuito di tv locali a trasmettere un ottavo di finale di coppa UEFA. È una syndication italiana a carattere nazionale. In pochi anni sta coprendo gran parte della penisola con i suoi ripetitori, affiliandosi di volta in volta con varie televisioni locali.

I programmi

Le avventure di Black Stallion L’incontro tra il giovane e coraggioso Alec Ramsay e uno stallone arabo libero e selvaggio che lui chiama Black. Il mondo segreto di Alex Mack Alex Mack, una ragazza dai superpoteri che riesce a trasformarsi, muovere gli oggetti ed eliminare a piacimento persone e cose con una semplice scarica elettrica. Just Cause Telefilm MotorPad TV La rubrica settimanale sul mondo dei motori. “Il Processo di Biscardi” Aldo Biscardi porta le sue proverbiali qualità, grinta, vigore, esperienza e competenza, in una rete che ha deciso di mettere il calcio al centro del suo palinsesto.

Titanic Italia Talk show politico condotto da David Parenzo - giornalista.

Viaggiando TV La prima Agenzia Viaggi in televisione! Casalotto L’appuntamento ideale per tutti gli appassionati del gioco del Lotto!

Ai confini dell’Arizona Telefilm western ambientato nel 1870 in Arizona. Alice Famosa serie che americana ispirata al famoso film di Scorsese “Alice non abita più qui”.

Salvadenaro La trasmissione d’informazione ed educazione finanziaria, condotta da Patrizia Puliafito. Sapori e piaceri Un viaggio nel belpaese alla scoperta di sapori, tradizioni e proposte per il tempo libero. Tg7 Sport Tg7sport è l’appuntamento quotidiano che 7Gold dedica all’informazione sportiva. Diretta stadio... ed è subito goal! Segue in diretta le partite di campionato delle squadre di Serie A, Serie B, le partite di Coppe europee e i match dell’Italia nei Campionati Internazionali con la presenza in studio di opinionisti-tifosi ed ex grandi calciatori del passato.

...e tanto altro ancora!

maranello eventi.info 61


COMUNICAZIONE

maranello eventi.info 62



Maranello_Fashion_Night_giugno_2012