Issuu on Google+

E S P E R I E N Z E

V E R E

I N V E R N O

2 0 0 9

EMOZIONI D’INVERNO I MILLE COLORI DI UNA VACANZA SULLA NEVE

1


2


TRENTINO UN’EMOZIONE DAI MILLE COLORI L’inverno in Trentino è un’emozione dalle mille sfumature: bianca come la neve che lo ricopre tutto, rossa come le Dolomiti al tramonto e all’alba, verde come i boschi di conifere, blu come i laghi, porpora e rubino come i suoi grandi vini, e infine giallo-oro come il sole che risplende su tutto. Un’emozione che dal fondovalle sale fino alle vette dolomitiche, splendide architetture naturali che riflettono i colori del cielo e che dall’estate scorsa sono Patrimonio Naturale dell’Umanità. Sono un sogno le piste ai piedi delle Dolomiti di Fassa, di Fiemme, delle Pale di San Martino, oppure quelle che fronteggiano l’altra catena di monti “nati dal mare”, le Dolomiti di Brenta nel Trentino occidentale. Uno scenario di vette, di pareti, di guglie, che muta ad ogni risalita e che ci accompagna nella successiva discesa, e poi cambia ancora e poi ancora. Non ci sarebbe bisogno di altro, il resto potrebbe essere silenzio, come dice il poeta, ma il Trentino è tanto di più: ospitalità, buona tavola, benessere, eventi, cultura. Il Trentino è un’esperienza dalle mille tonalità, tutte da scoprire. 1


SCIVOLARE Chi non si è mai lasciato andare lungo la ringhiera delle scale alzi la mano. Pochi, forse nessuno da bambino resiste all’impulso. Non parliamo poi degli scivoli dei giardini. Abbandonarsi alla forza di gravità, lasciarsi andare, come in una specie di volo frenato, fa parte noi. Sciare in fondo è solo un’evoluzione di questo desiderio innato. Tecnica e attrezzatura sono solo accessori, quello che conta è scivolare sulla neve, sentire l’aria fredda che sferza il volto, vedere il paesaggio che corre verso di noi in un turbinare di alberi, montagne, case. Se il paesaggio è quello Trentino poi, le Dolomiti, il Brenta, la Marmolada, lasciarsi andare sul manto bianco diventa un’esperienza elettrizzante. Quasi come da bambini su quella ringhiera. E se qualcuno non l’ha mai fatto è ora di provarci. O di venire in Trentino a sciare.

2


3

ORLERIMAGES.COM


DISCESE PER TUTTI I GUSTI Andare a sciare in Trentino vuol dire immergersi in un regno incantevole, anche per le nevicate abbondanti che mediamente raggiungono i 4 metri a 2.000 metri di quota. Da novembre ad aprile entrano in funzione oltre 300 moderni impianti di risalita che servono 800 km di piste sempre in perfette condizioni, grazie anche all’innevamento che ricopre il 95% della superficie sciabile.

4

Ci sono piste, 499 per l’esattezza, per tutti i gusti in grado di soddisfare sia gli sciatori più esperti che possono cimentarsi su ben 53 piste nere, sia chi ha meno dimestichezza con le curve strette, che nei vari comprensori sciistici può trovare ben 152 piste facili, compresi i campi scuola riservati ai più piccoli e ai neofiti. Per i principianti sul territorio ci sono ben 47 scuole di sci che dispongono di oltre un migliaio di qualificati maestri. In Trentino si trovano due tra i più grandi caroselli delle Alpi, il Dolomiti Superski e lo Skirama Adamello Brenta, che coprono quasi tutto il territorio e offro-

no l’opportunità di godersi tante piste e paesaggi diversi con due soli skipass tecnologicamente avanzati, con lettura a distanza, tecnologia che elimina le code ai cancelletti. Ma ci sono anche gli skitour per chi decide di trascorrere un’indimenticabile giornata sugli sci intorno alle maestose montagne dolomitiche, senza mai ripetere la stessa pista. Da provare il “Sellaronda” nel Trentino orientale, il giro Folgarida-Marilleva-Campiglio ad ovest e lo skitour dei Forti sull’Altopiano di Folgaria, Lavarone e Luserna, nel Trentino meridionale.


5


IL PARADISO DELLO SCI NORDICO Due Campionati del mondo alle spalle, un terzo in arrivo, un evento prestigioso come la Marcialonga e una storia fatta di grandi campioni e di ben 11 medaglie olimpiche. Sono dati significativi che testimoniano quanto lo sci di fondo sia radicato in Trentino. Gli ingredienti della sua ricetta vincente sono semplici: oltre 500 km di piste ai piedi delle Dolomiti, 11 centri del fondo, un circuito di 38 aree at-

6

trezzate con tanto di noleggio e scuole di sci usufruibili con un solo skipass. Il mix ideale per rigenerarsi e stare bene grazie alla varietà dei tracciati che si possono trovare nelle varie zone: dalle panoramiche piste del Monte Bondone, con vista sulle Dolomiti del Brenta, agli anelli che si tuffano nelle fitte abetaie a Passo Coe di Folgaria e a Lavarone Millegrobbe; dalle piste di Lago di Tesero, teatro di me-

morabili sfide iridate, alle piste di varia difficoltà a Passo Lavazé in Val di Fiemme; dalle piste in quota di Passo San Pellegrino ai tecnici saliscendi di Passo Cereda nel Primiero, e per finire dai suggestivi anelli di Vermiglio in Val di Sole, affiancati da boschi e conifere, all’originalità dello sci nordico nel Parco naturale Adamello Brenta a Passo Campo Carlo Magno, poco sopra Madonna di Campiglio.


TUTTO IL FONDO IN UNA CARD Per gli appassionati dello sci di fondo in Trentino c’è una ghiotta proposta. Si chiama Super Nordic Skipass: un’unica card che permette di accedere a ben 19 aree attrezzate per il fondo sparse fra Trentino e Veneto, per un totale di oltre mille chilometri di piste. La card offre la possibilità di provare a piacimento un’incredibile varietà di tracciati in ambienti e panorami diversi. In Trentino: Viote-Monte

Bondone, Lago di Tesero, Passo Lavazè, Passo San Pellegrino, Passo Cereda, San Martino di Castrozza, Passo Coe, Millegrobbe-Lavarone, Passo Campo Carlo Magno-Campiglio e Vermiglio. In Veneto: Asiago, Campolongo Rotzo, Enego, Cesuna, Monte Corno Lusiana, Fontanella Lusiana, Lessinia e Recoaro. ––– www.supernordicskipass.it

7


CAMMINARE È uno straordinario materiale fonoassorbente, ideale per attutire i suoni ed esaltare i silenzi, quello che la natura usa in Trentino durante l’inverno. D’aspetto bianco, brillante, aumenta la luminosità del paesaggio. È la neve. La sua posa in opera è spettacolare. Basta uscire sotto i fiocchi di neve che turbinano nella notte, diamanti splendenti su nero velluto, per rendersene conto. Camminarci dentro, poi, è come una lieve ebbrezza, un’euforia calma. In un bosco innevato, lungo sentieri solitari, su per i pendii, camminare sul manto bianco di neve steso nella stagione fredda è un’esperienza da non perdere. Il corpo si tende nell’esercizio fisico, la bocca beve aria pura che sa di roccia e resina, le orecchie colgono i sottili scricchiolii dei propri passi sulla neve, la mente è avvolta dal silenzio. Si segue il proprio ritmo, ci si ferma, si riparte, si guarda con in tutta tranquillità un’orma e il profilo frastagliato di una guglia dolomitica all’orizzonte, senza fretta. Camminare è sapersi fermare.

8


9


CIASPOLE, SULLA NEVE IN LIBERTÀ L’escursionismo in montagna si pratica anche d’inverno. Come? Basta calzare le “ciaspole”, ossia le racchette da neve, ed imboccare il primo dei numerosi sentieri presenti in Trentino. Un’attività, quella della camminata con le racchette da neve, che è alla portata di tutti, dove non serve lo skipass, non serve un’attrezzatura all’avanguardia, non serve una preparazione fisica e non serve neppure una conoscenza tecnica. Si tratta di un esercizio fisico che è sinonimo di libertà. Basta una coltre nevosa su una strada forestale a mezza montagna per vivere la straordinaria esperienza della natura ammantata di bianco.

I trekking snow shoes Da non perdere i trekking snow shoes organizzati dalle guide alpine e le escursioni nelle notti di luna piena con cena in rifugio e fiaccolata, organizzati nelle principali zone 10

turistiche. Dove? Sull’Altopiano della z vengono proposti dei week-end, sul Monte Bondone è possibile usufruire di speciali pacchetti vacanza, sull’Altopiano di Brentonico si organizza «Girovagando con le ciaspole», a Campogrosso di Vallarsa, a Passo Pian delle Fugazze, sul Monte Stivo, sul Monte Biaena, nella zona di Bordala e a Sega di Ala escursioni con le ciaspole, anche sotto la luna piena. Tante le passeggiate nel Parco Naturale di Paneveggio col programma «Oltre lo sci» nel comprensorio di San Martino di Castrozza. E ancora, escursioni quotidiane in tutte le zone turistiche e sul Lagorai, la catena montuosa più estesa del Trentino: ciaspolate al chiaro di luna e innumerevoli sentieri si possono percorrere in tranquillità, ammirando gli splendidi paesaggi che solo la natura incontaminata sa offrire.

NORDIC WALKING, BENESSERE ALL’ARIA APERTA Coordinazione, agilità e destrezza sono i tre principi cardine di ogni attività fisica, che trovano la massima espressione nel gesto motorio del nordic walking, vale a dire la nuova tendenza di fare fitness all’aperto nel periodo invernale. Attività che si può praticare in zone con neve battuta, oppure in quota nei pressi dei rifugi, con tanto di escursioni organizzate dalle guide alpine. Il nordic walking è un metodo nuovo ed entu-

siasmante di movimento nella natura. Si cammina con appositi bastoncini che consentono di impegnare il 90% dei muscoli del corpo, di ridurre del 30% l’impegno fisico e di consumare il 46% di calorie in più rispetto al jogging tradizionale. E grazie agli istruttori presenti sul territorio trentino è facile avvicinarsi a questa nuova specialità e soprattutto conoscere le posture appropriate per ottenere il massimo beneficio.


ALLA SCOPERTA DEI PARCHI NATURALI I tre polmoni verdi del Trentino non vanno in letargo nel periodo invernale. Il Parco Naturale Adamello Brenta e il Parco Nazionale dello Stelvio, ad Ovest, e il Parco Naturale di Paneveggio – Pale di San Martino, ad Est, anche nella stagione fredda regalano forti emozioni. Tra le varie iniziative il Parco Nazionale dello Stelvio propone «Nel bianco, nel silenzio, lentamente»: un fitto programma che spazia dalle uscite diurne e serali con le racchette da neve ai piedi ai pomeriggi dendrocronologici, dai corsi per la realizzazione di decori e ghirlande natalizie alle

proiezioni di filmati e alle visite al caseificio di Peio dov’è possibile scoprire gli antichi segreti della lavorazione lattierocasearia. Sono una tradizione ormai consolidata le serate naturalistiche proposte dal Parco Naturale Adamello-Brenta, un viaggio tra paesaggi memorabili, piante, animali e rocce, mentre non si possono perdere le visite guidate al Museo della Malga di Caderzone e ai Centri Visitatori di Daone “Fauna: liberi tra cielo e terra” e di Spormaggiore “Orso: il signore dei boschi”. Il Parco Naturale Paneveggio - Pale di

San Martino propone alcuni facili percorsi guidati attraverso la Foresta dei Violini a Paneveggio, il vasto bosco di abete rosso con piante secolari che raggiungono i 40 metri di altezza. E per conoscere meglio questo patrimonio naturale basta una visita al Centro Visitatori di Paneveggio, che si aggiunge a quello di Villa Welsperg in Val Canali. Per immergersi completamente nella natura imbiancata si possono invece percorrere sentieri silenziosi a bordo di una grande slitta di legno trainata da cavalli, la cosiddetta troika. 11


DIVERTIRSI La neve è assenza di attrito, la neve è allegria. Inventare traiettorie, salti, equilibri impossibili, e farlo senza l’occhio al cronometro, senza preoccuparsi troppo di come si è abbigliati, divertendosi anche a cadere, lasciandosi andare al puro piacere del corpo in discesa, insomma ritornare ragazzi. O restare ragazzi, categoria dello spirito che non ha niente a che fare con l’età, che rifugge le lezioni, le tecniche le formalità e si getta a capofitto in qualcosa, mettendosi alla prova, sfidando la gravità e le convenzioni. È questa la neve libera, la neve gioco, la neve dello snowboard. In Trentino la trovi dappertutto. Ci sono decine di snowpark da scoprire.

12


13

ORLERIMAGES.COM


TERRA DI SNOWBOARDER La musica rap ed hip-hop portatela voi, le acrobazie e il divertimento ve lo garantiamo noi. Potrebbe essere questo lo slogan. Di sicuro gli appassionati dello snowboard in Trentino, oltre a centinaia di chilometri di discese, possono trovare ben 7 comprensori sciistici qualificati con tanto di snowpark attrezzati. Madonna di Campiglio offre a Passo Grosté il grande snowpark “Ursus”, con pipe per evoluzioni e tracciati per il boarder cross, mentre a Folgarida - Marilleva lo spazio riservato agli amanti dello snowboard si chiama “Alternative Snowpark” e si trova in località Val Panciana.

14

Divertimento garantito anche al Passo del Tonale dove le aree per le evoluzioni degli snowboarder sono servite dalle seggiovie Tonale-Valena e Scoiattolo. A San Martino di Castrozza il “San Martino Snowpark” ospita anche un campo scuola freestyle, uno dei primi Burton Progression Park in Europa, mentre a Passo Rolle da alcuni anni è attivo il “Rolle Railz Park” con 12 rail e 4 jump. In Val di Fassa per gli appassionati di snowboard sono presenti diversi snowpark (Canazei/Belvedere, Col Rodella/Campitello, San Pellegrino e Lusia ), mentre in Val di Fiemme si può pratica-

re nella ski area Latemar, accedendo da Pampeago. Sulla pista Toler c’è un pipe di 90 metri, sulla pista Obereggen un park con tanto di kick e rails, nella ski area Bellamonte Alpe Lusia ci sono due parchi con percorsi jump e boardercross. Uno snowpark all’avanguardia si trova anche sul Monte Bondone, con un super pipe lungo addirittura 120 metri. Ultimo arrivato in ordine di tempo è lo snowpark “Lagorai” al Passo del Brocon, in Valsugana, dotato di un tapis roulant dedicato lungo 190 metri, 4 rail, 8 box e 7 kicker su tre linee di difficoltà diverse, dove è possibile divertirsi anche in notturna.


STAR BENE NELLA NATURA Non solo sci! Questo è lo slogan della nuova proposta vacanza invernale all’insegna del relax nella natura, del benessere e del movimento. Alcuni dei migliori resort sciistici del Trentino, Val di Fiemme, Val di Fassa, San Martino di Castrozza, Altipiani di Folgaria, Lavarone e Luserna oltre a servizi e impianti di ultima generazione ti offrono la possibilità di praticare gratuitamente attività outdoor organizzate come ciaspole, sci alpino, Nordic Walking e sci alpinismo, tutto questo in scenari mozzafiato. Non ti rimane nulla a cui pensare. Devi semplicemente prenotare e soggiornare in uno degli hotel selezionati che ti sapranno consigliare e accompagnare alla scoperta del territorio. Dopo qualche ora passata a sfrecciare sulle piste non resta dunque che decidere a cosa

dedicarsi. Puoi scegliere tra la serenità e il silenzio dello sci di fondo o il senso di conquista che solo lo sci alpinismo può dare, o una rilassante passeggiata nei boschi con le ciaspole ai piedi, o una passeggiata con istruttore di Nordic Walking. Se invece preferisci il relax, i centri wellness degli hotel ti attendono per coccolarti e dedicarti una parentesi di assoluto piacere. Alternerai così attività fisica e benessere senza mai annoiarti. E per gustare i prodotti del territorio in ambienti ed atmosfere tipiche ed accoglienti, nulla di meglio che prenotare un pranzo in rifugio o una cena presso una delle Osterie Tipiche del Trentino. ––– www.fitness.visittrentino.it

15


16


RILASSARSI

ORLERIMAGES.COM

Istruzioni per l’uso: salire in quota, procurarsi una sdraio, stendersi pigramente al sole e lasciar andare gli occhi sul profilo delle Dolomiti all’orizzonte. È il cocktail del benessere, la ricetta per rilassarsi, per vivere la montagna d’inverno in una dimensione contemplativa, rigenerante, dopo una bella sciata o al posto di una bella sciata. L’inverno statisticamente riserva al Trentino otto belle giornate su dieci e quindi cercare qui il sole non è mai un azzardo. Per qui vuole riservare al proprio corpo un trattamento da favola, dai massaggi ai bagni con oli ed essenze, in un’atmosfera calda e accogliente, la soluzione è scegliere un hotel contrassegnato dal marchio Vita Nova Trentino Wellness. Infine l’inverno trentino non fa mancare la propria peculiare offerta termale.

17


TERRAZZE DI SOLE I rifugi e le grandi terrazze-solarium, comodamente accessibili e vicini agli impianti di risalita. Sono un must. Il sole, il panorama sempre sorprendente, i sapori e le specialità della cucina di montagna, l’animazione e la musica, l’atmosfera spensierata, contribuiscono a renderle tra i luoghi più ricercati delle stazioni sciistiche. Tra le terrazze al sole più spettacolari spiccano quelle dei comprensori dolomitici. Le Pale di San Martino si possono ammirare dal Rifugio Tognola a quota 2200, raggiungibile direttamente in telecabina dall’abitato di San Martino di Castrozza. Le Pale di San Martino, ma anche la Marmolada, il Civetta, il Pelmo, il Catinaccio si scorgono poi dalla stazione di arrivo della funivia del Col Margherita sopra Passo S. Pellegrino.

18

In vetta al Sass Pordoi la terrazza del Rifugio Maria si affaccia sulla Marmolada e sul Gran Vernel a sud, sulle Tofane e sull’Antelao a oriente, sulle pareti del massiccio del Sella e del Sassolungo a occidente. Lo spettacolo della catena del Brenta merita più punti di osservazione in quota, da altrettante aree panoramiche: dal rifugio La Roda in vetta alla Paganella e dal Doss Sabiòn sopra Pinzolo. Una terrazza “di tendenza” e ad alta concentrazione di vip è quella del rifugio Boch sopra Madonna di Campiglio. In Val di Sole i patiti della tintarella si possono accomodare sulle sdraio del rifugio Orso Bruno a Marilleva e del rifugio Valbiolo al Passo del Tonale.


CURARSI RIGENERARSI Il Trentino è la meta ideale per concedersi una vacanza all’insegna del relax, per rigenerare il corpo e la mente. Il benessere qui è un’antica tradizione, e in particolare nelle 46 strutture Vita Nova – Trentino Wellness, marchio che racchiude i migliori hotel benessere del Trentino, di cui due wellness camping. Tutte le strutture dispongono di un centro benessere con sauna, bagno turco, piscina o ampie vasche idromassaggio, zona relax e centro beauty con personale qualificato per massaggi distensivi e tratta-

menti di bellezza personalizzati. Ogni Hotel Vita Nova propone una o più possibilità: Beauty: hotel specializzati sul benessere, con ampia scelta di trattamenti personalizzati e mirati per la cura del corpo. Activity: hotel specializzati nella proposta di sport indoor come lo yoga, l’acquagym, lo stretching, oppure outdoor come escursioni, nordic walking, mountain bike. Family: hotel specializzati nell’accoglienza delle famiglie e nell’assistenza dei bambini. ––– www.vitanova.to

Le sorgenti termali del Trentino costituiscono un rimedio naturale per la cura del proprio corpo. Fonti di acqua purissima dalle particolari proprietà terapeutiche alimentano le stazioni termali presenti sul nostro territorio. Un benessere di cui si può approfittare anche durante l’inverno. Le terme Dolomia in Val di Fassa, Il Grand Hotel Terme di Comano nelle Giudicarie, le terme di Pejo nell’omonima valle all’interno del Parco naturale dello Stelvio e il centro termale Val

Rendena Fonte di Sant’Antonio – restano aperti anche nei mesi più freddi, offrendo ai propri ospiti tutti i benefici dei loro trattamenti. Questi centri termali sono specializzati nella cura delle malattie della pelle, delle artropatie, dei disturbi digestivo-intestinali, delle affezioni cardiocircolatorie e respiratorie, ma offrono anche un centro benessere con saune, piscina e trattamenti beauty. ––– www.trentinoterme.to

19


20


GIOCARE Costruire un igloo non è un’attività tipica degli eschimesi, ma un momento cruciale per qualunque gruppo di bambini che gioca sulla neve (e dei rispettivi papà). Del resto è fatta apposta, per scavarci buche, costruire fortificazioni, pupazzi di neve, sculture astratte. Alla fine tutto viene buono per una bella battaglia a palle di neve. Se poi c’è una pendenza anche di pochi gradi è obbligatorio lasciarsi ruzzolare giù, sul didietro, su uno slittino, su un bob o su qualunque cosa scivoli. Parliamoci chiaro, la neve è stata inventata per giocare. Non è un caso quindi che in Trentino abbiamo disseminato le piste da sci di kindergarten, abbiamo pensato ai campi scuola e al personale specializzato, perché giocare è una cosa seria per i piccoli (e per i grandi che possono rilassarsi e sapere di lasciarli in buone mani). 21


A MISURA DI FAMIGLIA La vacanza d’inverno in Trentino è a misura di famiglia. Le località turistiche propongono moltissime iniziative per fare divertire insieme grandi e piccini. Ci sono piste e impianti adatti anche ai principianti, animazione e baby-sitting sulla neve, numerosi esercizi ricettivi che offrono menù speciali e servizi pensati proprio sulle esigenze dei bambini.

Club Giocovacanza Hotel a misura di famiglia Una vacanza all’insegna del gioco e dell’allegria, con attività divertenti e la possibilità di praticare numerose discipline sportive. Ecco la proposta Giocovacanza – Hotel per famiglie in Trentino, un gruppo selezionato di 17 hotel che offrono tanti servizi pensati esclusivamente per le famiglie. Per tutti un’unica priorità: la voglia di stare insieme ai propri bambini in spensieratezza e tranquillità. ––– www.giocovacanza.it

22


Primi passi sulla neve Cinque territori – Monte Bondone, Polsa - San Valentino e San Giacomo, Panarotta e Passo Brocon, Folgaria - Lavarone e Luserna, Ruffrè - Mendola e Predaia – vantano stazioni sciistiche facilmente accessibili e tranquille, con piste semplici e sicure dove muovere i primi passi, grazie anche alla presenza di maestri specializzati e caratterizzate da un buon rapporto qualità-prezzo, luoghi ideali dove divertirsi sulla neve e imparare a sciare. Scenari dolci ed incantati in cui è davvero bello ritrovarsi, giochi sulla neve, discese mozzafiato con gli sci ai piedi o con bob e slittini, evoluzioni con i pattini sul ghiaccio, escursioni con le racchette da neve al chiaro di luna per raggiungere una baita o un rifugio e gustare le prelibatezze della cucina locale… tutto questo ti offre la proposta Primi passi sulla neve. ––– www.visittrentino.it/primipassisullaneve

Snow Friend Sciare in Trentino è anche sinonimo di sicurezza con “Snow Friends”. Gli operatori e le guardie forestali scendono in pista per educare e illustrare a grandi e piccoli il decalogo dello sciatore. Ci sono, inoltre, una serie di tracciati escursionistici da percorrere a velocità limitata, senza possibilità di sorpassare, e i segnali propri del codice della strada sistemati lungo le piste contribuiscono a fare del nostro territorio la meta migliore per sciare in tranquillità. ––– www.snowfriend.it

La neve dei bambini Sulle piste di Moena, Alba, Canazei, Pozza e Vigo di Fassa, S.Martino di Castrozza, Alpe Cermis e Pampeago i maestri insegnano a muovere i primi passi con gli sci. Per chi ha più di tre anni e sulla neve vuole giocare, oltre che sciare, ci sono i Kindergarten, dove personale specializzato propone giochi ed animazione. Accanto a questi ci sono i parchi giochi invernali con scivoli, ciambelle per slittare, tunnel di ghiaccio, trampolini elastici e tanto altro. Anche le località di Andalo, Passo Tonale, Pinzolo, Folgaria e Lavarone, che fanno parte dello Skirama Dolomiti Adamello Brenta, sono particolarmente adatte ai bambini con campi scuola dotati di piste dalla pendenza leggera e tappeti mobili che facilitano la risalita. A misura di principiante, giovane o meno giovane, sono gli impianti sciistici di Bolbeno vicino a Tione, del Brocòn, della Polsa e di San Valentino sull’Altopiano di Brentonico e della Panarotta. Tutti sono studiati per chi si avvicina per la prima volta alla pratica dello sci.

23


24


TIRAR TARDI D’inverno è vietato annoiarsi in Trentino. La giornata non finisce con la chiusura degli impianti e lo sci non è tutto, c’è un mondo da scoprire e da vivere: paesini, strade, piazze, negozi, piccole botteghe, bar, pub, discoteche, ristoranti… I centri sciistici trentini conservano intatto il fascino di antichi borghi, l’anima di montagna, i palazzi storici, le case in legno, e nello stesso tempo offrono tutto quello che si cerca nel tempo libero. Passeggiare lungo la strada principale di Campiglio, Canazei, Moena, San Martino, Fiera, Fai o di tanti altri paesi, non fa certo rimpiangere le avenues di una piccola capitale. Si può impazzire per lo shopping, trovando il meglio della moda e della attrezzatura sportiva, o perdersi alla ricerca dei prodotti di artigianato, o ancora lasciarsi andare ai sapori degli eccellenti vini e dei piatti tipici. E per chi dopo cena non ha esaurito tutte le energie, c’è sempre un posto per ballare. 25


LO SCI CHE BRILLA DI NOTTE Sciare di notte affrontando una pista illuminata nel silenzio assoluto della natura serale è un’esperienza altamente emozionante. Un momento irripetibile da vivere nelle più importanti località turistiche e per di più senza un costo aggiuntivo, visto che si può accedere agli impianti di risalita sia con gli skipass giornalieri sia con quello settimanale. Si scia di notte in Val di Sole e più precisamente a Folgarida, lungo i 400 metri finali della pista Nera, omologata per varie competizioni internazionali, ma anche a Marilleva 1400 lungo la pista Biancaneve con musica e animazione per serate speciali sulla neve. A Madonna di Campiglio ci si può cimentare sul Canalone

26

Miramonti, una nera mitica nella storia dello sci sulla quale si disputano le gare di Coppa del Mondo e a Passo del Tonale sulla pista Valena, servita dall’omonima seggiovia. In Val di Fassa si scia sotto le stelle sulla pista Alloch di Pozza di Fassa, una “nera” severa teatro di numerose gare a livello internazionale, mentre a San Martino di Castrozza è illuminata la pista Col Verde della lunghezza di 2 km e di media difficoltà. Anche le piste dell’Alta Val di Non sono accessibili nelle ore serali e più precisamente a Ruffrè Mendola e sull’Altipiano della Predaia.


LA MAGIA DEI RIFUGI L’indimenticabile esperienza di raggiungere un rifugio in motoslitta, con le racchette da neve o anche a piedi circondati dal silenzio mentre le montagne si accendono dei colori dell’enrosadira, la suggestiva atmosfera di vivere una serata in quota davanti al fuoco del caminetto, i superbi sapori della cucina trentina e in conclusione un’emozionante discesa in slitta accompagnati dalla luce delle fiaccole. Le cene nei rifugi del Trentino sono momenti singolari, un viaggio esplorativo tra i sapori di pietanze antiche, un’occasione per assaggiare piatti come la polenta con funghi o formaggio alla piastra, gli strangolapreti al burro fuso, l’orzotto, la selvaggina ed ancora i salumi e i for-

maggi tipici, senza tralasciare gli imperdibili dolci e la grappa, che da tradizione completa il pasto montanaro. Nel periodo invernale in tutte le località sciistiche del Trentino vengono organizzate cene in rifugio salendo con le motoslitte o con i gatti delle nevi e in alcuni casi rientrando in valle con gli slittini. Indimenticabili serate in Val di Fassa alla Baita Ciampié in Val San Nicolò, una laterale della Val di Fassa, e al Rifugio Fuchiade a Passo San Pellegrino, in Val di Fiemme alla Baita Caserina sull’Alpe di Pampeago, alla Baita Ciamp de le Strie, al Rifugio Morea a Bellamonte-Alpe di Lusia e alla Capanna Cervino a Passo Rolle. In Val di Sole vi aspettano il Rifugio Orso Bruno, il Rifugio Solander, Malga Pan-

ciana, lo Chalet degli Angeli a FolgaridaMarilleva e il Rifugio Scoiattolo e Doss dei Gembri a Peio. A Madonna di Campiglio i rifugi sono accessibili anche nelle ore serali con i gatti delle nevi sono la Cascina Zeledria, Malga Ritorto, Malga Montagnoli, il ristorante Boch e lo Stoppani Grostè. Sull’altopiano della Paganella ci sono Baita Pineta, Casina Bruniol e la Tana dell’Ermellino, per la quale è previsto pure il trasporto su slitte trainate da cavalli. A Folgaria si trovano il rifugio Stella d’Italia, il rifugio Baita Tonda (Serrada), il ristorante in quota Malga Ortesino, mentre a Lavarone il ristorante rifugio Tana Incantata, sul monte Tablat.

27


I PIACERI DEL PALATO Se p pensate pen ensa sate te che che man m mangiare giare i e e nu nutr nutrirsi tririrsi si sia ssiano iano no ssin sinonimi, inon onim imii, d del el T Tre Trentino rent ntino vi perd perderete derete una buon buona parte ascoltare musica parte. Nutrirsi è come avere la facoltà dell’udito dell’udito, mangiare è come asc musica. Da queste parti crediamo alle sinfonie dei sapori, al fatto che non tutti i cibi sono uguali e che un vino può essere un piccolo capolavoro. Ogni pezzo di formaggio, ogni fetta di insaccato, ogni piatto racconta una storia di terra, di agricoltura, di natura, di sapienza, di passione. Nei sapori d’erba di un pezzo di formaggio di montagna o nei sentori di frutta e spezie dei vini rossi, così come in ogni pietanza, si ritrovano in Trentino gusti unici, non omologati, che avvolgono, seducono, regalano piaceri di rara intensità. Mangiare è istinto e arte, passione del corpo che si fa curiosità della mente. In Trentino vale la pena mangiare, non nutrirsi. 28


29


OSTERIA TIPICA TRENTINA Il Trentino è una terra da conoscere e apprezzare anche a tavola. Le antiche tradizioni culinarie, testimoni di un passato contadino, in versione classica o rivisitate con un pizzico di modernità, si possono trovare nei locali contraddistinti dal marchio «Osteria tipica trentina». Sono 67 i ristoranti che aderiscono a questo club di prodotto nato dalla collaborazione tra albergatori, ristoratori, produttori e Provincia Autonoma di Trento per valorizzare l’enogastronomia tipica. I locali che posso-

30

no fregiarsi di questo marchio offrono all’ospite menù preparati con prodotti rigorosamente trentini, dall’acqua al vino, dagli ortaggi all’olio, dai formaggi e dai salumi alla frutta. I piatti proposti sono un intrigante mix fra la tradizione delle antiche ricette e la creatività degli chef. Oltre al cibo qui è di qualità anche l’accoglienza con ambienti curati, personale pronto a soddisfare ogni curiosità e materiale informativo. ––– www.visittrentino.it/osteriatipica


LE STRADE DEL VINO E DEI SAPORI SETTE ITINERARI ALLA SCOPERTA DEL MEGLIO DELL’ENOGASTRONOMIA Ogni valle, ogni zona, ogni paese ha la sua specialità da gustare: un vino, un formaggio, un salume. Per non perdersi in questa caccia al sapore, il Trentino propone sette percorsi, le Strade del Vino e dei Sapori del Trentino, itinerari che si snodano sull’intera provincia dove si intrecciano gusto, storia, natura e cultura. Chi arriva da sud risalendo la Valle dell’Adige trova la Strada del Vino e dei Sapori della Vallagarina, che accoglie circa il 40% del vigneto dell’intera provincia. Simbolo di questa produzione è senza dubbio il Marzemino, vitigno autoctono celebrato anche da Mozart. A pochi chilometri di distanza dalla Vallagarina si trova il Lago di Garda: è da qui che parte la Strada del Vino e dei Sapori dal Lago di Garda alle Dolomiti di Brenta, un variegato itinerario

che ha come punta di lancia il Trentino D.O.C - Vino Santo, dalle uve del vitigno autoctono Nosiola, e l’Olio extravergine Dop del Garda Trentino. La Strada del Vino e dei Sapori Trento e Valsugana ci porta attraverso ampie distese di vitigni, specialmente di uva Chardonnay da cui si ricava l’eccellente spumante Trento D.O.C Metodo Classico. Per chi ama il vino è d’obbligo anche una tappa sulla Strada del Vino e dei Sapori della Piana Rotaliana, dove regna il Teroldego Rotaliano D.O.C, un vino rosso unico. È ancora la vite l’elemento caratterizzante del paesaggio lungo la Strada del Vino e dei Sapori delle Colline Avisiane, Faedo e Valle di Cembra, dove spiccano i terrazzamenti del Müller Thurgau. Lungo la Strada della Mela e

dei Sapori delle Valli di Non e di Sole, un itinerario suggestivo dal punto di vista ambientale e storico, troviamo la regina dei frutti trentini. Golden Delicious, Stark Delicious e Renetta sono le tre qualità di mela più diffuse e quelle che dal 2003 possono vantare la D.O.P. Infine lungo le Valli di Fassa, Fiemme e Primiero si sviluppa la Strada dei Formaggi delle Dolomiti. Un itinerario nel cuore del Trentino caratterizzato dalla bellezza delle Dolomiti e delle foreste di abeti e larici, dove si impongono i forti sapori del Puzzone di Moena, presidio Slow Food, e del Caprino di Cavalese, ma anche la freschezza della Tosèla o infine l’intensità dei Nostrani del Primiero e di Fassa. ––– www.stradedelvinodeltrentino.it

31


32


EMOZIONARSI

ORLERIMAGES.COM

L’inverno è un’emozione dalle mille sfumature. C’è la tensione adrenalinica che accompagna i grandi eventi sportivi; c’è la dolce serenità che si trova sul lago di Garda; c’è il piacere artistico che accompagna le passeggiate nei centri storici e le visite nei musei. In Trentino l’inverno va oltre la neve e non si resta mai a corto di proposte e curiosità.

33


I GRANDI APPUNTAMENTI SPORTIVI LA CARICA DEI 6000

LA CIASPOLADA 6 gennaio 2010 Alta Val di Non È la Ciaspolada la manifestazione invernale con il maggiore numero in assoluto di partecipanti in Italia. Anche il prossimo mercoledì 6 gennaio la prestigiosa corsa con le ciaspole (le racchette da neve) attraverso i borghi dell’Alta Val di Non è pronta ad ospitare i 6000 atleti che nelle ultime stagioni hanno animato l’innevato e suggestivo percorso di 7 km che da Romeno porta i concorrenti a Fondo. ––– Tel. 0463 830180 www.ciaspolada.it

34

SCI NORDICO DA URLO

COPPA DEL MONDO SCI FONDO 9-10 gennaio 2010 Val di Fiemme È stata la culla e rimane la capitale dello sci di fondo. La Val di Fiemme, sede di due Campionati mondiali di sci nordico, e in attesa di ospitare il terzo nel 2013, anche quest’anno propone propone gare valide per la Coppa del Mondo. Dal 9 al 10 gennaio sulle piste di Lago di Tesero sono in programma le sfide dell’innovativo Tour de Ski, con la final climb in salita sull’Ape Cermis, e gare di combinata nordica ai trampolini di Predazzo e al Centro del Fondo di Lago di Tesero. ––– Tel. 0462 352003 www.valdifiemme2013.com

ACROBAZIE SU GHIACCIO

ICE MASTER 16-18 gennaio 2010 Valle di Daone A gennaio la Valle di Daone sarà ancora una volta il centro nevralgico dell’arrampicata su ghiaccio grazie ad una competizione con duplice validità per la Coppa del Mondo delle specialità difficoltà e velocità. In concomitanza viene proposta la decima edizione del meeting organizzato dal Comitato Pareti di Cristallo, che richiamerà sulle sue 136 cascate di ghiaccio i più abili interpreti del mondo. ––– Tel. 0465 674674 www.daoneicemaster.it


LA REGINA RADDOPPIA

MARCIALONGA

TOUR DE SKI

31 gennaio 2010 Fiemme e Fassa La regina delle gran fondo, già dalle scorse edizioni, si sdoppia. Oltre alla tradizionale sfida sulla distanza dei 70 km attraverso le valli di Fiemme e Fassa in programma domenica 31 gennaio e valida come prova del circuito internazionale delle gran fondo Fis Marathon Cup, gli organizzatori propongono anche una gara breve: si chiama «Marcialonga Light 45 km» con partenza da Moena e arrivo a Predazzo. ––– Tel. 0462 501110 www.marcialonga.it

I MAGICI TROFEI TOPOLINO

IL RITMO DELLO SCI

SCI NORDICO WORLD ALPINE 16-17 gennaio 2010 Val di Fiemme ROCKFEST Il lago di Tesero fa da sfondo alla più importante manifestazione invernale giovanile, una gara internazionale abbinata al più famoso dei personaggio di Walt Disney. Il Trofeo Topolino di sci di fondo è da sempre passaggio obbligato per chi vuole diventare un campione affermato e richiama giovani atleti provenienti da oltre 40 nazioni. ––– Tel. 0462 342778 www.trofeotopolino.it

TRIPUDIO DEL FONDO

22 dicembre 2009 Andalo Musica e neve, ritmo giovane, divertimento e i migliori sciatori del mondo. È il World Alpine Rockfest, in programma nella SkiArea della Paganella, ad Andalo. ––– www.worldalpinerockfest.com

9-10 gennaio 2010 Val di Fiemme La Val di Fiemme sarà una delle tappe della corsa di sci di fondo che vedrà gareggiare atleti di fama nazionale e internazionale. ––– www.visitfiemme.it

MOTORI TRA LE NEVI

WROOOM 11-16 gennaio 2010 Madonna di Campiglio Nella innevata Madonna di Campiglio, le due scuderie italiane a due e quattro ruote daranno vita alla diciannovesima edizione del Wrooom, la manifestazione che vede l’esposizione delle monoposto Ferrari e della ruggente Desmosedici. ––– www.campiglio.to

35


UN INVERNO D’ARTE E DI CULTURA In Trentino d’inverno c’è tutto il tempo di scoprire l’arte e la cultura. Accanto ai bei centri storici di Trento e Rovereto si scoprono in ogni angolo della provincia castelli, pittoreschi borghi, chiesette alpine, monumenti, musei. A proposito, l’inverno è tempo di mostre. Il Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto propone due grandi esposizioni presso la maestosa sede di Rovereto. Dopo aver ospitato le straordinarie opere della Phillips Collection di Washington, della Österreichische Galerie Belvedere e dell’Israel Museum di Gerusalemme, al Mart è ora la volta delle ricchissime raccolte del Kunstmuseum Winterthur. Monet, Pissarro, Rodin, Bonnard, Sisley, van Gogh, Cézanne, Picasso, Kandinsky, Klee, Magritte, Brancusi, Mondrian, Gerhard Richter, e molti altri sono al centro di “Capolavori della modernità”, visitabile dal 19 settembre 2009 al 10 gennaio 2010. La grande arte contemporanea internazionale è invece protagonista di “Irrespektiv”, dell’artista Kendell Geers (dal 31 ottobre 2009 al

17 gennaio 2010): opere che costringono il pubblico a interrogarsi su temi sociali e politici di grande attualità. A Trento si può fare un salto al Castello del Buonconsiglio per ammirare la collezione permanente e le esposizioni temporanee o al Museo Tridentino di Scienze naturali, dove dal 17 settembre al 10 gennaio sarà visitabile la mostra interattiva “Attrazione Terra. Terremoti e magnetismo terrestre”. Al Museo dell’Aeronautica Gianni Caproni invece, dal 18 ottobre al 14 marzo, spazio a “Search and rescue”, una mostra che celebra i 50 anni del Nucleo Elicotteri della Provincia autonoma di Trento. Per chi poi vuole davvero entrare nella cultura di un territorio tappa importante è San Michele all’Adige con il suo Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina. Completano l’offerta invernale le stagioni teatrali a Trento e Rovereto, spettacoli lirici e concerti. ––– www.mart.tn.it www.buonconsiglio.it www.museosanmichele.it

Jazz sulla neve

36

Da segnare in agenda è il Dolomiti Ski Jazz, il più famoso festival sulla neve di tutto l’arco alpino dedicato a questo genere musicale. Dall’8 al 21 marzo propone concerti negli accoglienti rifugi d’alta montagna, nei ritrovi notturni e nei teatri. Ogni edizione è la felice conferma di un programma ricco, con i più prestigiosi e rappresentativi nomi del panorama italiano e internazionale.

Carnevali alpini Alba, Penia e Campitello in Val di Fassa ospitano i riti del Carnevale Ladino con le sue caratteristiche figure, i Bufòn, i Marascons, i Laché, che indossano le tipiche “faceres”, maschere lignee dal ghigno furbesco e irriverente realizzate a mano dagli scultori locali. Il corteo mascherato di Palù, in Val dei Mocheni, ruota attorno alle figure del “vecio” e della “vecia” interpretati dai coscritti del paese. A Grauno, in Val di Cembra, un pino arde nel cuore della notte e dal modo in cui le faville (le “bolife”) si innalzano nel cielo si traggono auspici per i raccolti dell’anno. Nella vicina Valfloriana in Val di Fiemme, invece, l’ultimo sabato di Carnevale, tra le 13 frazioni del paese, danzano e trascinano in una festa di musica e degustazione “Matoci”, “Arlechini” e “Paiaci” con le caratteristiche maschere in legno ed i loro coloratissimi e fantasiosi costumi. Una caratteristica sfilata di carri carnevaleschi si può ammirare a Caldonazzo, durante il festoso “Carnevale Panizaro”. Non sempre il carnevale si conclude il martedì grasso: proprio nei giorni che decretano l’inizio dei rigori quaresimali, la comunità del Tesino in Valsugana festeggia la liberazione della tirannia dal Biagio delle Castellare, evento datato 1365; la rievocazione con corteo storico e processi viene riproposta ogni 5 anni e la prossima edizione cade proprio nel 2010.


INVERNO AL LAGO Il Garda Trentino in inverno si veste di una candida magia che rende tutto più intenso, più caldo, incantevole. L’atmosfera del Natale colora le strade di Arco con il suo caratteristico mercatino, riempie quelle piccoline e ripide di Tenno, dove rivive uno dei più affascinanti Presepi viventi, mentre a Riva del Garda ha preso casa ormai da anni Babbo Natale, che ha fatto della Rocca sul lago un luogo ambitissimo da tutti i bambini.

Arriva poi il Carnevale, con le sue maschere e i coriandoli, le scenografie e le ambientazioni a tema con animazioni circensi nelle piazze di Arcoland, il “Paese dei balocchi”. Non solo feste e riti della tradizione… l’Alto Garda è un luogo spettacolare e unico per un piacevole relax, per lunghe passeggiate o escursioni in bicicletta su sentieri panoramici o lungo il lago. Emozioni soffici e leggere che solo il Garda Trentino può regalare.

Emozioni outdoor Per chi in inverno predilige la vacanza attiva, quest’area con il suo clima mite offre infinite possibilità per praticare sport all’aria aperta, godendo dello spettacolo della sua natura incontaminata e dei suoi paesaggi incantevoli tutto l’anno. Gli itinerari per le escursioni a piedi o praticando il Nordic Walking attraversano boschi secolari e percorrono sentieri che collegano le vallette pittoresche di Laghel e le pareti di calcare bianco della Valle del Sarca. Molti inoltre i tracciati che possono essere percorsi anche in sella ad una mountain bike. Gli appassionati di scialpinismo e di passeggiate con le ciaspole possono raggiungere le cime del Monte Altissimo o del Monte Stivo (entrambi superano i 2000 metri), terrazze naturali che si affacciano sul lago e offrono emozionanti discese su neve fresca.

INGARDA TRENTINO Azienda per il Turismo S.p.A. Tel. 0464 554444 info@gardatrentino.it www.gardatrentino.it

Una tavola genuina Una materia prima di qualità ed originali elaborazioni consolidate nei secoli rendono la cucina un’esperienza irrinunciabile delle vacanze nel Garda Trentino. Grazie al suo clima mite, questo territorio regala prodotti dal gusto inconfondibile: il profumatissimo Olio Extravergine di Oliva del Garda Trentino (riconosciuto col marchio DOP); la Carne Salada, fesa di manzo conservata in salamoia con aromi naturali; il preziosissimo Vino Santo, ottenuto da uve autoctone della Valle dei Laghi, la Nosiola; i broccoli di Torbole; le susine di Dro e i marroni di Drena. Da non dimenticare il pesce di lago, protagonista di gustosissime ricette della tradizionale cucina gardesana. Nel periodo natalizio, questi ingredienti prelibati si ritrovano nei fantasiosi menu a tema proposti dagli chef dei diversi ristoranti dell’Alto Garda. 37


ALTOPIANO DI PINÉ E VALLE DI CEMBRA LE CAPITALI DEL GHIACCIO L’inverno da noi, non è solo neve. Al contrario, per chi vuole fare sport, presso l’Ice Rink Piné si può provare l’emozione di pattinare dove gli atleti olimpionici sono di casa oppure cimentarsi nello sport del curling presso il nuovissimo impianto di Cembra; due discipline affascinanti, opposte e complementari:

l’una stimolante e graffiante, l’altra che impone riflessione e calma. L’ambito turistico si contraddistingue inoltre per un’offerta sapientemente mixata: la vacanza attiva offre anche la possibilità di compiere lunghe passeggiate nel silenzio della natura – a piedi o con le ciaspole - tra le abetaie secolari

Azienda per il Turismo Altopiano di Piné e Valle di Cembra Tel. 0461 557028 www.visitpinecembra.it 38

dell’Altopiano di Piné oppure tra vigneti terrazzati e soleggiati della Valle di Cembra, sostando a fine giornata nei numerosi ristoranti e agritur tipici, fiore all’occhiello dell’enogastronomia locale.


TERME DI COMANO DOLOMITI DI BRENTA IN VACANZA NEL PRESEPE È uno scorcio di Trentino fermo nel tempo, non lontano dalle grandi aree sciistiche ma incontaminato, fatto di soleggiati altipiani al cospetto delle alte vette delle Dolomiti Occidentali. Appena oltre il Garda, si apre la zona delle Terme di Comano-Dolomiti di Brenta, dove l’aria mite del lago smorza i rigori dell’inverno, dove antichi castelli e torrioni superstiti vegliano su un regno incantato. Qui si alloggia nei Villaggi Natura, pic-

Azienda per il Turismo Terme di Comano Dolomiti di Brenta s.c.a.r.l. Tel. 0465 702626 www.comano.to

coli paesi dalle tipiche case in pietra e legno che in inverno si trasformano in veri e propri presepi e ospitano splendide rappresentazioni della Natività e vivaci mercatini, dove si respirano a un tempo l’atmosfera magica dell’Avvento e quella nostalgica di una tradizione contadina che qui non è ancora andata perduta. Da non perdere, poi, l’emozione di una passeggiata con le ciaspole tra i paesaggi intatti del Parco Naturale Adamello

Brenta o un pomeriggio d’altri tempi pattinando sul ghiaccio tra bosco e torbiera nella grande piana che precede il passo del Ballino, porta per il Garda. Infine, ci sono le Terme, uniche in Europa per la cura della pelle di grandi e piccini e dotate di un attrezzato centro benessere dove concedersi coccole e relax, nonché di un nuovissimo centro di dermatologia correttiva.

39


TRA I MONTI PALLIDI

www.dolomitisuperski.com 40


Un paradiso per gli amanti dello sci, il Dolomiti Superski è il più grande carosello sciistico del mondo, è situato nelle Alpi sud-orientali, e si estende tra l’Alto Adige, il Trentino e la provincia di Belluno. Le 12 zone sciistiche che ne fanno parte si distinguono per la loro varietà e sono particolarmente adatte ad una vacanza per tutta la famiglia. Qui tutti, dai principianti ai campioni dello sci, trovano condizioni di pista ideali ad un prezzo impareggiabile, considerata l’ampia offerta. Dolomiti Superski propone infatti 450 impianti di risalita e 1.200 chilometri di piste, 350 dei quali in territorio trentino. A questo bisogna aggiungere che su almeno 1.100 chilometri attrezzati per l’innevamento programmato la sciabilità è garantita da dicembre fino ad aprile. Le ski aree trentine inserite nel Dolomiti Superski sono Val di Fassa – Carezza, Moena – Tre Valli, Val di Fiemme, e San Martino di Castrozza – Passo Rolle.

lati convenienti pacchetti promozionali, come lo “skipass plurigiornaliero gratuito fino a 8 anni” legato all’acquisto di un abbonamento per adulti, oppure “Dolomiti SuperKids”, la “vacanza gratis (skipass e alloggio) per i bambini in primavera” (dal 20 marzo a fine stagione, gratuita per i bambini fino agli 8 anni, mentre dagli 8 ai 12 anni lo sconto è del 50%). Inoltre non mancano animazione e spazi gioco per i più piccoli.

Bambini Gratis

Sette giorni al prezzo di sei

Dolomiti Superski vuole venire incontro alle famiglie con bambini attraverso promozioni e offerte speciali che non gravano sul budget familiare. Vanno segna-

Si chiama «DolomitisuperSun» l’offerta speciale valida nel periodo compreso fra il 20 marzo fino a fine stagione. A chi prenota un soggiorno di 7 giorni in

L’offerta Prima Neve La stagione invernale nel comprensorio Dolomiti Superski inizia ufficialmente il 28 novembre 2009. A tutti coloro che non vedono l’ora di inaugurare l’annata sulla neve, viene offerto il pacchetto promozionale “Prima Neve”. Dal 28 novembre al 23 dicembre, un giorno di soggiorno più skipass in omaggio per prenotazioni di 4 giorni; e 2 giorni di vacanza (skipass compreso) sono in omaggio per prenotazioni di 8 giorni e più.

strutture del carosello, Dolomiti Superski regala un’intera giornata di vacanza sulla neve, e questo vale anche per lo skipass: 6 giorni al prezzo di 5.

La propria performance sul web Fino a qualche anno fa sarebbe stato impensabile, ma il progresso tecnologico l’ha reso oggi possibile: attraverso la nuova chipcard, sciatori e snowboarder hanno la possibilità di controllare ogni giorno sul sito www.dolomitisuperski. com la propria prestazione sulla neve. Le informazioni che si ricevono sono molto interessanti: si scopre quante volte si è usufruito di impianti di risalita, il dislivello superato e la stima dei chilometri di pista percorsi. Segue inoltre una cartina con gli impianti utilizzati, che riporta alla mente la bella giornata trascorsa sulla neve.

41


VAL DI FASSA L’INVERNO CHE SOGNAVI La Val di Fassa, situata nel cuore delle Dolomiti, si protende dalla piana di Moena in direzione nord est per una ventina di chilometri e si snoda fra massicci rocciosi unici nella loro imponenza: la Roda di Vael ed il Catinaccio, le maestose cime del Sassolungo, l’imponente mole del Sella e della Marmolada, Regina delle Dolomiti. Chiudono la corona, tornando in direzione sud, il 42

sottogruppo del Valacia, con Cima Undici e Cima Dodici e le propaggini della catena dei Monzoni, vero e proprio paradiso geologico e mineralogico. E, alle Dolomiti, la gente di questa valle ha, fin dai tempi più antichi, legato la propria storia ed i propri destini. La Val di Fassa è abitata dai Ladini, popolo dalla storia e dalla cultura millenaria, oggi minoranza etnica e linguistica tutelata.

Proprio grazie all’unicità del territorio, la Val di Fassa è un paradiso turistico, conosciuto già a partire dall’Ottocento. Oggi il territorio si è trasformato, i paesi si sono ampliati, le strade sono sicure e comode, gli hotel moderni, gli impianti di risalita veloci, ma il paesaggio resta comunque intatto, esattamente come lo ha disegnato madre natura nei millenni.


IN PRIMO PIANO Sciare in Val di Fassa significa principalmente poter cambiare, ogni giorno, comprensorio sciistico, scegliendo anche a seconda delle esigenze individuali. Ed ecco allora, per gli sciatori più esigenti, i numerosi skitour fra cui il Sellaronda o Giro dei quattro passi, il Tour di Emozioni, lo Skitour Panorama ed il suggestivo “Giro della Grande Guerra”. Per lo sci di fondo la valle offre ai propri ospiti oltre 50 chilometri di piste (70 includendo il tracciato della Marcialonga) suddivise in anelli e tracciati di varia lunghezza e difficoltà. Oltre a quelli presenti sul fondovalle, due sono le strutture per la pratica dello sci di fondo in quota: l’anello di Alba di Canazei al Ciampac e il Centro Fondo Alochet.

Azienda per il Turismo della Val di Fassa Tel. 0462 609500 www.fassa.com 43


Val di FassaCarezza MARMOLADA-PIAN DEI FIACCONI, ALBA-CIAMPAC, CANAZEIBELVEDERE, PASSO COSTALUNGA, CAMPITELLO-COL RODELLA, POZZA DI FASSA-ALOCH-BUFFAURE, VIGO-PERA-CIAMPEDIE QUOTA DELLE PISTE 1.330 - 2.625 TOTALE IMPIANTI 59 TOTALE CHILOMETRI DI PISTE 120 INNEVAMENTO PROGRAMMATO 100%

CLASSIFICAZIONE PISTE 22 facili, 43 medie, 6 difficili KINDERGARTEN “Kinderland” a Canazei, “Tananai Miniclub” al Ciampac Alba di Canazei, “Park Bimbo Neve” a Pozza di Fassa e “Baby Park” al Ciampedie Vigo di Fassa SNOWPARK Canazei-Belvedere e Col Rodella-Campitello PISTE ILLUMINATE Pista Aloch a Pozza di Fassa: una

IN PRIMO PIANO Appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati di questa disciplina è la Marcialonga di Fiemme e Fassa, giunta quest’anno alla sua 37ª edizione, in calendario sempre nell’ultima domenica di gennaio. Cinque sono le scuole di sci e snowboard, oltre ad un’associazione di maestri, presenti sul territorio, animate da 230 maestri, abilitati nell’insegnamento delle varie discipline dello sci alpino: dallo snowboard al carving, dal telemark allo sci alpinismo. Anche per gli amanti dello sci alpinismo vastissima è la possibilità di scelta: itinerari dai più semplici ai più impegnativi, che hanno sempre come scenario l’incredibile ambiente alpino della Val di Fassa.

44

severa pista nera teatro di numerose gare a livello internazionale, dove ogni anno viene ospitata la Coppa Europa di slalom speciale. 1.600 metri di lunghezza e 500 metri di dislivello offrono una pendenza regolare. È aperta tre sere alla settimana con orario 20.30 – 23.00. GESTORE IMPIANTI Consorzio Impianti a Fune Val di Fassa-Carezza Tel. 0462 601583 www.fassa.com

SERVIZIO SKIBUS È attivo un servizio di skibus che collega i vari centri con l’area sciistica a loro più vicina ed uno che collega tra di esse le diverse località dell’intera valle. Il servizio è gratuito.


Moena-Tre Valli PASSO SAN PELLEGRINO-FALCADE, MOENA-ALPE LUSIA-BELLAMONTE QUOTA DELLE PISTE 1.450 - 2.560 m TOTALE IMPIANTI 24 TOTALE CHILOMETRI DI PISTE 100

KINDERGARTEN “Babylandia” a Moena Alpe Lusia in località Valbona e “Snowkinder Cima Uomo” a Passo San Pellegrino. SNOWPARK “Valbona” a Moena Alpe Lusia in località Valbona e “Costabella” a Passo San Pellegrino.

GESTORE IMPIANTI Consorzio Impianti a Fune Trevalli Tel. 0462 573440 www.trevalli.com

SERVIZIO SKIBUS È attivo un servizio di skibus gratuito che collega i vari centri con l’area sciistica a loro più vicina ed uno che collega tra di esse le diverse località dell’intera valle. Il servizio è gratuito.

INNEVAMENTO PROGRAMMATO 100% CLASSIFICAZIONE PISTE 17 facili, 25 medie, 3 difficili

IN PRIMO PIANO Per chi vuole dedicarsi al pattinaggio su ghiaccio, oltre alle piste naturali attrezzate all’aperto nei diversi paesi della valle, ad Alba di Canazei c’è lo Stadio del Ghiaccio. Oltre ai centri benessere presenti nelle numerose strutture alberghiere, sicuramente fra i più conosciuti e meglio attrezzati della zona è l’Eghes Wellness Center, presso la piscina di Canazei. “A Cena con Re Laurino”, in ricordo del famoso re della tradizione ladina, è un appuntamento che accompagna l’ospite alla scoperta dei sapori della cucina fassana, rivisitati con raffinata sapienza e creatività e proposti in abbinamento ai migliori vini della terra trentina.

45


SAN MARTINO DI CASTROZZA PRIMIERO VANOI UNA STAZIONE EFFERVESCENTE, TUTTA DA VIVERE San Martino di Castrozza trasmette un’aria accogliente, tradizionale, calda, ai piedi dello straordinario scenario delle Pale. Una località effervescente che dal tardo pomeriggio e fino a sera celebra il rito del dopo sci, con i suoi locali, i negozi, gli intrattenimenti. Tutto intorno si sviluppa una variegata ski-area che va dalla Tognola a Malga Ces, dal Colverde fino a Passo Rolle. La prima zona è il “Carosello delle Malghe”, un circuito scii-

46

stico che si sviluppa all’interno del Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino. 45 chilometri di piste, che diventano balcone sulle bellissime Pale di San Martino, punteggiate da malghe e rifugi dove scoprire i sapori più autentici della cucina di Primiero. Sul Colverde la sera si accendono i 40 palloni che come grandi lampade cinesi illuminano a giorno i 2000 metri della pista per lo sci in notturna.

Ai piedi del famoso Cimòn della Pala, il “Cervino delle Dolomiti” per l’inconfondibile profilo, il Passo Rolle è il terzo perno di questa skiarea, dove un favorevole microclima favorisce un innevamento solitamente anticipato (a partire dalla metà di novembre) e che si prolunga nel corso della primavera.

Azienda per il Turismo San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi Tel. 0439 768867 www.sanmartino.com


San Martino di Castrozza Passo Rolle QUOTA DELLE PISTE 1.450 - 2.300 TOTALE IMPIANTI 23 TOTALE CHILOMETRI DI PISTE 60 INNEVAMENTO PROGRAMMATO 95% CLASSIFICAZIONE PISTE 17 facili, 14 medie, 4 difficili

KINDERGARTEN All’arrivo della cabinovia Tognola servizio Kinderland per bambini, aree attrezzate per il gioco presso le principali zone della ski area.

PISTE ILLUMINATE Pista Colverde a San Martino di Castrozza della lunghezza di 2 Km, di difficoltà media, illuminata con un suggestivo sistema “a palloni”.

SNOWPARK “Snowpark San Martino” presso gli impianti Tognola a San Martino di Castrozza e “Rolle Railz Park” presso impianti Castellazzo a Passo Rolle.

GESTORE IMPIANTI Consorzio Impianti a Fune San Martino di Castrozza e Passo Rolle tel 0439 68505 skipass@sanmartino.com www.sanmartino.com

SERVIZIO SKIBUS È attivo un servizio di skibus gratuito che collega tutti i paesi della zona agli impianti di risalita di San Martino e Passo Rolle.

IN PRIMO PIANO Due gli snowpark: “Rolle Railz Park” a Passo Rolle e “San Martino” sull’Alpe Tognola nel cuore del “Carosello delle Malghe”. La valle fu marca di confine tra Tirolo storico e Repubblica di Venezia e ancora oggi conserva una peculiarità tutta da scoprire nei suoi piccoli paesi tra edifici rustici, antichi palazzi in stile gotico, residenze nobiliari di impronta veneta, abitazioni decorate da affreschi popolari. Da non perdere le bontà della gastronomia locale, i formaggi in particolare, a cominciare dalla tosèla. Magica l’atmosfera del Natale nei mercatini di Siror.

Da visitare nella Valle del Vanoi, ai piedi del Lagorai orientale, il primo Ecomuseo del Trentino, da scoprire anche con le racchette da neve ai piedi. Il Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino offre d’inverno molte proposte allettanti: passeggiate guidate, visite ai centri visitatori, escursioni, gite in troika, fiaccolate e giochi sul ghiaccio per i bambini, affascinanti esplorazioni ed avventure all’aria aperta, in un ambiente unico. Da non perdere l’iniziativa “Sotto la neve formaggio”, per un inverno all’insegna del gusto.

47


VAL DI FIEMME

NATURA E BELLEZZA FRA DISCESE PERFETTE E SENTIERI DI ABETI ROSSI Nelle Dolomiti del Trentino Nord orientale si estende per trentacinque chilometri la Val di Fiemme, una rinomata area turistica incastonata fra la catena del Lagorai, il gruppo del Latemar e le Pale di San Martino. Fra le sue fitte foreste di abete rosso, gestite da nove secoli dalla Magnifica Comunità di Fiemme, si dispiegano le discese di cinque ski-area: l’Alpe Cermìs di Cavalese, il Passo Lavazé-Oclini, lo Ski

Center Latemar (raggiungibile da Predazzo e da Pampeago), l’Alpe di Bellamonte-Lusia e il Passo Rolle. Le piste, agibili da dicembre ad aprile e servite da una rete di impianti veloci, modernissimi, proiettano nella dimensione più attuale dello sci. Gli asili e parchi giochi sulla neve in quota per gli ospiti più piccoli sono disseminati ovunque, così come i parchi per lo snowboard che attraggono numerosi giovani.

La Valle, che ha già ospitato due Campionati del Mondo di sci nordico, ed è in attesa del terzo nel 2013, può contare su due centri del fondo all’avanguardia a Lago di Tesero (con illuminazione notturna) e a Lavazé (a quota 1.800) con 80 km di piste. Fra i boschi si snodano anche sentieri innevati, battuti e non, da percorrere a piedi con i bastoncini del Nordic Walking.

Azienda per il Turismo della Val di Fiemme Tel. 0462 241111 www.visitfiemme.it 48


Ski Center Latemar, Alpe Cermis, Bellamonte-Lusia, Passo Rolle, Lavazè

QUOTA DELLE PISTE 860 – 2.450 TOTALE IMPIANTI 45 TOTALE CHILOMETRI DI PISTE 110 INNEVAMENTO PROGRAMMATO 100% CLASSIFICAZIONE PISTE 38 facili, 30 medie, 14 difficili

KINDERGARTEN In località Castelir a Bellamonte, in località Gardoné a Predazzo, in località Dosso dei Larici a Cavalese, al Campo Scuola Latemar a Pampeago.

SERVIZIO SKIBUS È attivo un servizio di skibus gratuito che collega le varie località della Val di Fiemme alle piste da sci.

GESTORE IMPIANTI Consorzio Impianti a Fune Val di Fiemme-Obereggen Tel. 0462 813156 www.visitfiemme.it

IN PRIMO PIANO Oltre cento chilometri di discese perfette, 50 impianti di risalita di ultima generazione, due piste da slitta e tre parchi per lo snowboard. Qui c’è una delle piste più lunghe dell’arco alpino, la famosa Olimpia (7,5 km). Per gli appassionati del fondo 150 chilometri di piste e due centri all’avanguardia: Passo Lavazé-Oclini (1.600-2.150) con piste praticabili fino a marzo-aprile e il centro di Lago di Tesero, già campo di gara dei Campionati del Mondo. Mitico il tracciato della Marcialonga (la classica gran fondo in programma domenica 31 gennaio 2010) che attraversa l’intera Valle da Predazzo a Molina con arrivo a Cavalese.

Fra panorami straordinari, da ammirare con le racchette da neve, si incontrano cervi e volpi. E nel Parco di Paneveggio-Pale di S. Martino c’è una riserva di cervi. Da Gardoné, a quota 1.650, i ragazzi possono divertirsi con un’attrazione unica nelle Dolomiti: l’Alpine Coaster, slittate mozzafiato lungo 750 metri di curve e salti, in totale sicurezza, nello stupendo anfiteatro innevato del Latemar. Chi soggiorna negli Hotel per Famiglie trova un’infinità di attenzioni dedicate a genitori e a bambini: spazi con giocattoli e kit da disegno, biblioteche di fiabe, merende pomeridiane, servizi di babysitter e massima elasticità d’orario per accedere al servizio ristorante. 49


NEL CUORE DELLE DOLOMITI DI BRENTA

www.skirama.it 50


Un solo skipass per sciare nelle località più belle del Trentino occidentale, tra gli imponenti massicci dell’Adamello-Presanella, dell’Ortles-Cevedale e le splendide cime delle Dolomiti di Brenta. È questa la ghiotta offerta del carosello SKIRAMA DOLOMITI Adamello-Brenta, uno dei più importanti dell’arco alpino, potendo annoverare 380 km di tracciati, di cui 340 km con innevamento programmato, serviti da 150 impianti di risalita. Ne fanno parte le stazioni sciistiche di Madonna di Campiglio e Pinzolo in Val Rendena, Folgarida-Marilleva, Peio e Passo del Tonale in Val di Sole, Andalo-Fai della Paganella, Monte Bondone e FolgariaLavarone. Località note per la qualità degli impianti di risalita, per piste di ogni grado di difficoltà, per le diverse proposte sportive legate alla neve, per la buona offerta ricettiva e per lo straordinario ed inconfondibile paesaggio naturale.

L’elevata altitudine delle piste dello SKIRAMA DOLOMITI Adamello-Brenta, fino a 2.500 metri a Madonna di Campiglio e 3.000 metri al Passo del Tonale, unitamente ai moderni sistemi di innevamento artificiale, garantiscono poi la possibilità di sciare da novembre fino a primavera inoltrata. L’innovativo sistema di lettura degli skipass basato su sensori a distanza, che consente di accedere agli impianti di risalita senza strisciare la card, elimina il rischio delle code agli ingressi di seggiovie e funivie.

Offerte su misura Gli skipass proposti dallo SKIRAMA DOLOMITI AdamelloBrenta sono disponibili in diverse interessanti versioni: prima fra tutti la tessera Superskirama da 1 a 14 giorni, valida illimitata su 380 km di piste; lo skipass Skirama, da 5 a 14 giorni, che consente di sciare senza limiti nella località di emissione e include una gior-

nata sci in ognuna delle altre località. Infine, ciascuna delle 8 località propone diverse tipologie di skipass interni.

Settimane Free Ski Chi soggiorna per 7 giorni negli hotel ed appartamenti convenzionati dal 12 al 20 dicembre 2009 e dal 20 al 28 marzo 2010 dovrà provvedere solamente al costo dei servizi di alloggio e ristorazione poiché lo skipass Superskirama, valido su 380 km di piste, per tutti gli ospiti sarà offerto gratuitamente.

Ski-Start Offerta speciale inclusiva di 5 giorni di alloggio in hotel o appartamento convenzionato e 4 giorni skipass Superskirama, valido su 380 km di piste, dal 9 al 13 dicembre 2009.

Speciale bambini fino a 8 anni Nell’inverno 2009 - 2010 in tutte le stazioni sciistiche del carosello SKIRAMA DOLOMITI Ada-

mello Brenta i bambini godono di condizioni del tutto speciali per l’acquisto dello skipass.

Gratis fino a 8 anni Per tutto l’inverno i bambini nati dopo il 30/11/2001, con un documento che ne certifichi l’età e accompagnati da un adulto, riceveranno gratuitamente uno skipass valido da 3 a 14 giorni di uguale tipo e durata a quello acquistato dall’adulto pagante.

Sconto 50% Sconto del 50% sugli skipass Superskirama da 1 a 14 per i bambini nati dopo il 30.11.2001 anche non accompagnati da un adulto pagante.

Ladies’ Day Il 12 dicembre 2009 tutte le donne che si presenteranno alle biglietterie delle stazioni sciistiche facenti parte dello SKIRAMA DOLOMITI Adamello-Brenta riceveranno gratuitamente uno skipass Superskirama. 51


MADONNA DI CAMPIGLIO E PINZOLO DOVE SCI E DIVERTIMENTO NON SI FERMANO NEANCHE LA NOTTE Madonna di Campiglio, con i suoi 1550 metri di altezza, è unica: permette di trascorrere un’intensa giornata sulla neve, partendo dal centro del paese e ritornandovi senza mai togliere gli sci. Circondata da uno scenario da favola con il Gruppo delle Dolomiti di Brenta, ad est, e le propaggini del gruppo granitico dell’Ada52

mello e della Presanella, ad ovest, conserva un’atmosfera tipica, non diversa da quella che nel 1889 trovarono Sissi e l’imperatore Francesco Giuseppe, rimanendone incantati. Qui si mescolano ambiente, paesaggio, servizi, piste e impianti, accoglienza, l’atmosfera del dopo-sci.

La vicina Pinzolo è una stazione a misura di famiglia, con attrezzature e attività sulla neve per bambini. Sul corso principale e sulle piazzette laterali si affacciano negozi e vetrine con oggetti di artigianato e prodotti tipici davanti ai quali si illuminano gli occhi dei gourmet. Pinzolo offre anche mille altre opportunità: lo sci di

fondo con la pista illuminata, le passeggiate a piedi o con le racchette da neve, il pattinaggio allo stadio del ghiaccio, il parapendio dal Doss del Sabion, la piscina coperta a Spiazzo Rendena e molto altro ancora.


Madonna di Campiglio QUOTA DELLE PISTE 1.550 - 2.500 TOTALE IMPIANTI 22 TOTALE CHILOMETRI DI PISTE 60 INNEVAMENTO PROGRAMMATO 85% CLASSIFICAZIONE PISTE 17 facili, 13 medie, 5 difficili SNOWPARK “Ursus” in zona Grosté

PISTE ILLUMINATE Canalone Miramonti: una nera mitica nella storia dello sci, sulla quale si disputano le gare di Coppa del Mondo. Conosciuta anche come pista 3Tre è lunga 600 metri, presenta un dislivello di 185 metri e una pendenza media del 66%. GESTORE IMPIANTI Funivie Madonna di Campiglio Spa Tel. 0465 447744 www.funiviecampiglio.it

Pinzolo

KINDERGARTEN “Miniclub” in località Prà Rodont

QUOTA DELLE PISTE 780 – 2.100 TOTALE IMPIANTI 10 TOTALE CHILOMETRI DI PISTE 26 INNEVAMENTO PROGRAMMATO 95% CLASSIFICAZIONE PISTE 3 facili, 7 medie, 2 difficili

SNOWPARK “Brentapark” in località Grual GESTORE IMPIANTI Funivie Pinzolo Spa Tel. 0465 501256 www.funiviepinzolo.it

IN PRIMO PIANO Cinque Laghi, Pradalago, Grostè, Spinale: sono questi i poli della ski area di Madonna di Campiglio, completamente collegati fra loro grazie ad una rete di ski-weg e di bypass, anche a tappeti mobili, che collegano gli impianti di arroccamento al paese. Oltre 60 chilometri di piste. Sci in notturna lungo il tracciato del Canalone Miramonti illuminato a giorno.

Recentemente è stato inaugurato il rifugio Grostè a 2.500 metri su quattro piani comprendenti bar, self service e ristorante suddiviso in varie salette con capienza di circa 40 persone ciascuna. Il rifugio è costruito con pietra locale e larice naturale. Al piano superiore ci sono inoltre 8 stanze a disposizione degli ospiti. L’insegnamento dello sci e delle nuove discipline, dallo snowboard al carving, trova qui 10 scuole e oltre 150 maestri di sci, nella tradizione e nella storia delle sue guide alpine.

Madonna di Campiglio - Pinzolo - Val Rendena Azienda per il Turismo SpA Tel. 0465 447501 www.campiglio.to www.pinzolo.to

53


IN PRIMO PIANO Shopping, a caccia di proposte originali e creative negli eleganti negozi della zona pedonale di Madonna di Campiglio. Oppure abbandonarsi alla sua frizzante vita notturna tra locali di tendenza, ristoranti e rifugi in quota da raggiungere con i gatti delle nevi. Eventi e manifestazioni di alto livello: “Wrooom”, l’appuntamento con le scuderie Ferrari e Ducati, la “Winter Marathon”, gara di auto d’epoca sulle strade innevate delle Dolomiti, l’allegro “Carnevale Asburgico” di Madonna di Campiglio, i raduni e le competizioni scialpinistiche in Brenta e Adamello. Per i boarder a Madonna di Campiglio sono a disposizione, oltre a tutti i 60 km di piste della ski area, anche un grande snowpark “URSUS” al Passo del Grostè, a due passi dall’arrivo della telecabina che sale da Campo Carlo Magno, un’area di oltre 50 mila metri quadrati. Fra le radure e le foreste di Passo Campo Carlo Magno si snodano gli itinerari del Centro fondo: 22 km di tracciati in totale per lo sci nordico. Per tutti i percorsi la partenza è dal Centro del fondo che ospita spogliatoi, servizi, locali per la sciolinatura, un ristorante, oltre alla sede della Scuola di sci di fondo “Malghette”. Campiglio scommette su vivibilità e qualità del soggiorno con un’area pedonale nel cuore della stazione libera dal traffico e altri spazi restituiti alla piena fruibilità degli ospiti, soprattutto grazie ad una fitta rete di parcheggi e alla galleria che bypassa il centro della località. Il pattinaggio si può praticare sul laghetto ghiacciato nel cuore di Campiglio. Per chi ama misurasi con discipline più intense ci sono le cascate ghiacciate da salire attrezzati con piccozze e ramponi oppure il parapendio dal Doss del Sabion. 54


Dalla cima del Doss del Sabion sopra Pinzolo a 2.100 metri di quota, si dominano le montagne più belle d’Europa, le Dolomiti di Brenta che hanno di fronte i ghiacciai perenni dell’Adamello e della Presanella. L’area sciabile, grazie anche alle nuove piste Brenta e Clump, è adatta a sciatori di tutti i livelli. Per gli appassionati della tavola c’è poi un attrezzato snowpark, il Brentapark. A Prà Rodont, la località sul Doss del Sabion nella skiarea di Pinzolo, che si raggiunge con la veloce telecabina dal paese, è organizzato, dalle educatrici della cooperativa Tagesmutter – Il Sorriso e Altana su proposta di Funivie Pinzolo Spa, Scuola Italiana Sci Pinzolo e Rifugi Doss del Sabion, il servizio di miniclub chiamato “La tana di Rendy”, aperto tutti i giorni dal 18 dicembre al 31 marzo con un’anticipazione al ponte dell’Immacolata dalle 10 alle 17. Da dicembre a gennaio la Val Rendena mette in mostra decine di presepi, piccoli e discreti, grandi e imponenti, realizzati da bambini o da artisti esperti, con statuine di pane, di carta o con rari pezzi a grandezza naturale, ricchi di cascate mosse da delicati ingranaggi o semplicemente adagiati su un pagliericcio.

55


VALLI DI SOLE, PEIO E RABBI SCIATE OGNI GIORNO IN UNA LOCALITÀ DIVERSA La Val di Sole, situata nella parte nord occidentale del Trentino, tra il Lago di Garda e l’Alto Adige, è circondata dagli spettacolari massicci montuosi del Cevedale, della Presanella e delle Dolomiti di Brenta. Per gli amanti dello sci non c’è che l’imbarazzo della scelta: le piste di FolgaridaMarilleva, collegate sci ai piedi con la vicina Madonna di Campiglio, Peio nello storico Parco Nazionale dello Stelvio

56

e Passo del Tonale, che offre piste ben innevate da inizio novembre sino a fine aprile, estendendosi dai 1.900 metri di quota sino ai 3.000 metri di altitudine del ghiacciaio Presena, famosa meta dello sci primaverile ed autunnale. Complessivamente la valle offre 45.000 posti letto (fra alberghi, residence, campeggi, rifugi, agritur ed appartamenti privati). Durante l’intera stagione invernale è attivo inoltre un

efficiente servizio gratuito di skibus, che collega in maniera completa le varie località e i paesi, consentendo dunque di sciare ogni giorno in una nuova stazione ed affrontare così piste sempre diverse, in un ambiente di volta in volta differente, senza problemi di traffico e parcheggio.


IN PRIMO PIANO Due volte la settimana le localitĂ  turistiche della Val di Sole sono collegate con pullman diretti agli aeroporti di Bergamo e Verona. La Val di Sole offre anche piscine, pattinaggio su ghiaccio naturale ed artificiale, hockey su ghiaccio, broomball, trampolino di salto e centro di equitazione. Negli hotel si trova il calore di una conduzione familiare e il piacere di strutture moderne: centri benessere, saune, piscine, palestre, sale fitness. Folgarida-Marilleva e Passo del Tonale vantano piste illuminate per lo sci in notturna, spesso accompagnato da musica ed animazione per le serate speciali sulla neve. Azienda per il Turismo delle Valli di Sole, Pejo e Rabbi Tel. 0463 901280 www.valdisole.net 57


Folgarida Marilleva QUOTA DELLE PISTE 1.300 - 2.180 TOTALE IMPIANTI 27 TOTALE CHILOMETRI DI PISTE 53 INNEVAMENTO PROGRAMMATO 90%

KINDERGARTEN A Folgarida “Baby Park” in località Malghet Aut, a Marilleva “Marillandia” in località Marilleva 1400 e “Baby Park” in località Malga Panciana. SNOWPARK Nuova area snowboard e halfpipe, Val Panciana – Marilleva.

PISTE ILLUMINATE A Folgarida, lungo i 400 metri finali della pista Nera, omologata per varie competizioni, già sede del Campionato del mondo Isf Snowboard del 1999 e altre gare di sci e snowboard come il Trofeo Topolino. A Marilleva 1400 lungo la pista Biancaneve con musica e animazione per serate speciali sulla neve.

CLASSIFICAZIONE PISTE 18 facili, 8 medie, 4 difficili

IN PRIMO PIANO Alle piste di Folgarida-Marilleva ora ci si può arrivare anche in treno: grazie alla nuova telecabina “Daolasa-Val Mastellina” con piano d’imbarco direttamente integrato nella stazione di Daolasa-Commezzadura, in soli 12 minuti è possibile giungere direttamente nel cuore dell’area sciistica Folgarida-MarillevaMadonna di Campiglio, di fronte alle spettacolari Dolomiti di Brenta. Il Dolomiti Express, che parte da Trento e attraversa le valli di Non e Sole, permette dunque di andare a sciare direttamente col treno, riducendo traffico ed inquinamento. A 1.900 metri di quota la stagione dello sci inizia molto presto, poi con il mese di maggio riprende sino a metà giugno fino a quota 3.000 sugli impianti del Ghiacciaio Presena, dove si scia anche d’estate su neve naturale. Fiore all’occhiello della stazione la famosa pista nera Paradiso: 2.700 metri, con 710 metri di dislivello. Da non perdere inoltre la lunga e panoramica pista Alpino, con ben 4.500 metri di sviluppo e 725 metri di dislivello. Per gli amanti dello snowboard sono poi presenti due avvincenti snowparks nei pressi delle seggiovie Valena e Scoiattolo.

58

GESTORE IMPIANTI Funivie Folgarida Marilleva Spa Tel. 0463 988400 www.ski.it SERVIZIO SKIBUS Un servizio di Nevebus gratuito è attivo lungo tutta la Val di Sole per collegare i principali centri con le stazioni sciistiche


Peio QUOTA DELLE PISTE 1.180 - 2.340 TOTALE IMPIANTI 6 TOTALE CHILOMETRI DI PISTE 15 INNEVAMENTO PROGRAMMATO 80% CLASSIFICAZIONE PISTE 4 facili, 5 medie, 2 difficili

GESTORE IMPIANTI Pejo Funivie Spa Tel. 0463 753238 www.ski.it SERVIZIO SKIBUS Un servizio di Nevebus gratuito è attivo lungo tutta la Val di Sole per collegare i principali centri con le stazione sciistiche.

Adamello Ski

KINDERGARTEN Al Passo del Tonale

TEMÙ, PONTE DI LEGNO, TONALE, GHIACCIAIO PRESENA

SNOWPARK Al Passo del Tonale nei pressi delle seggiovie Valena e Scoiattolo

QUOTA DELLE PISTE 1.120 - 3.000 TOTALE IMPIANTI 30 TOTALE CHILOMETRI DI PISTE 100 INNEVAMENTO PROGRAMMATO 100% CLASSIFICAZIONE PISTE 10 facili, 25 medie, 6 difficili

GESTORE IMPIANTI Consorzio Adamello Ski Tel. 0364 92097 www.adamelloski.com SERVIZIO SKIBUS Un servizio di Nevebus gratuito è attivo lungo tutta la Valle di Sole per collegare i principali centri con le stazioni sciistiche

IN PRIMO PIANO Sia al Passo del Tonale sia a Vermiglio si trovano bellissime piste da fondo, con vari anelli di diversa difficoltà e lunghezza. Particolarmente apprezzate le quattro piste, omologate per gare internazionali in località Velon - Stavel, con un attrezzato Centro Fondo che sorge alla periferia di Vermiglio. Il Passo del Tonale offre numerose possibilità per lo sci alpinismo, così come avventure su slitte trainate da cani husky: al Tonale si trova infatti la prima Scuola Italiana Sleddog. Ogni settimana fra dicembre ed aprile il Parco Nazionale dello Stelvio, settore trentino, organizza escursioni con le racchette da neve (“ciaspole” nel

dialetto locale) negli angoli più nascosti e belli della Val di Peio e della Val di Rabbi alla scoperta della magia della montagna e delle tracce degli animali. Le Terme di Peio sono aperte anche durante la stagione invernale, da Natale a Pasqua. Accanto ai servizi tradizionali, per il relax di tutti, sorge il Centro Salute con palestra, piscina e vasca idromassaggio collettivo ed il centro benessere con bagno turco e vasca aromi. Tutte le settimane, da dicembre a marzo, in diverse località della valle vengono proposte escursioni guidate di Nordic Walking su sentieri e tracciati particolarmente suggestivi.

59


PAGANELLA

DALLA STORIA DELLO SCI ALLA MODERNITÀ AL COSPETTO DEL BRENTA Pochi minuti, appena una quindicina di chilometri dall’uscita di San Michele all’Adige sull’autostrada del Brennero, bastano per entrare nella suggestione dell’Altopiano della Paganella, cui fanno da cornice la grande foresta che si stende verso la Paganella e l’impareggiabile e maestoso scenario delle Dolomiti di Brenta. Una montagna storica nel cammino dello sport invernale: teatro di contese olimpiche del passato e palestra dei pionieri dello sci come Zeno

60

Colò e Celina Seghi. Negli ultimi anni la storia è andata verso il futuro per fare di questa montagna, una meta sciistica di eccellenza grazie all’offerta di impianti di risalita all’avanguardia. Ora bastano solo 15 minuti per raggiungere la cima di questo stupendo massiccio, sia salendo da Fai della Paganella con le due nuovissime seggiovie quadriposto sia salendo da Andalo con la nuova cabinovia ad otto posti e la seggiovia quadriposto. Le piste sono sempre più ampie

e si prestano alle esperienze dei principianti, così come alle evoluzioni dei più esperti nelle varie discipline (telemark, carving, snowboard), la neve è garantita al 100% infine un’unica key card dà accesso a tutti gli impianti e permette il passaggio diretto, per chi acquista lo skipass Skirama, alle piste delle località comprese in questo circuito.

Azienda per il Turismo Dolomiti di Brenta Paganella Andalo Lago di Molveno Fai della Paganella Cavedago Spormaggiore Tel. 0461 585836 www.visitdolomitipaganella.it


Paganella

KINDERGARTEN 5 presso le Scuole di Sci

QUOTA DELLE PISTE 1.050 - 2.125 TOTALE IMPIANTI 17 TOTALE CHILOMETRI DI PISTE 50

GESTORE IMPIANTI Consorzio Skipass Paganella Dolomiti Tel. 0461 585588 www.paganella.net

INNEVAMENTO PROGRAMMATO 100%

SERVIZIO SKIBUS È attivo un servizio di skibus gratuito che collega tutti gli alberghi di Andalo agli impianti di risalita, e i paesi di Molveno, Andalo e Fai della Paganella (nel periodo Natalizio anche Cavedago e Spormaggiore) tra di loro.

CLASSIFICAZIONE PISTE 3 molto facili, 6 facili, 13 medie, 1 difficile

IN PRIMO PIANO La neve tra le case, sulle grandi abetaie, a ricoprire il verde dei prati e le cime delle Dolomiti, l’altopiano offre straordinari percorsi innevati per lo scialpinismo o per escursioni con le racchette da neve. Dal 17 al 24 gennaio 2010 appuntamento con il Paganella Family Festival, una settimana tra giochi e divertimento per una vacanza a misura di bambino negli hotel specializzati per le famiglie, tra i quali anche strutture appartenenti a Giocovacanza e agli Andalo for Family. Ministagionali di 5/10 giorni anche non consecutivi, skipass ad orario e sabato gratis per i bimbi fino agli otto anni, oltre alla giornata gratuita per tutte le donne il 12 dicembre, settimane “Free ski” durante le quali alloggiando nelle strutture convenzionate lo skipass è gratuito e “Happy Weeks” con biglietti plurigiornalieri scontati dal 25% al 45%.

Da scoprire la calda ospitalità nei rifugi della Paganella o in quelli immersi nel Parco Naturale Adamello Brenta, le molteplici infrastrutture come il palazzetto del ghiaccio, la piscina affiancata dalla nuova vasca per bambini con scivolo e giochi d’acqua, il centro per l’equitazione, i nuovi centri wellness negli hotel e le strutture interamente specializzate nel benessere appartenenti al club di prodotto Vitanova e poi il nuovissimo Centro Piscine&Benessere ed Estetica “AcquaIN” nel centro sportivo di Andalo che, con 1.500 metri quadrati di strutture per il benessere, propone trattamenti all’avanguardia per coloro che dalla vacanza vogliono davvero rincasare in piena forma. Anche quest’anno la Ski Area Paganella ospita gli allenamenti della nazionale di sci maschile degli Stati Uniti d’America. La pista olimpionica amata dai campioni americani, il 22 dicembre ospiterà il World Alpine Rockfest, un grande evento di sport e musica che vedrà sfidarsi sulle piste i grandi campioni mondiali, per poi scatenarsi al ritmo del grande rock. 61


MONTE BONDONE LA MONTAGNA DENTRO LA CITTÀ Balcone naturale nel centro della Valle dell’Adige al cospetto delle Dolomiti di Brenta e delle altre montagne del Trentino, il Bondone anche d’inverno è la palestra della città: piste collegate su due versanti, sciabilità garantita dai sistemi d’innevamento programmato, impianti veloci e moderni, in quota punti di ristoro e panoramici con viste mozzafiato a 360 gradi. Chi allo sci alpino preferisce il fondo, nella soleggiata conca delle Viote troverà soddisfazione scegliendo tracciati sempre spettacolari, protesi verso l’anfiteatro delle Tre Cime, frequentatissime mete delle escursioni con le racchette da neve o con gli sci d’alpinismo.

62

La montagna vive una piena sinergia con la sua città, gioiello rinascimentale nel cuore dell’Europa, prezioso scrigno di storia, cultura ed arte in un’area soglia nei secoli fra il mondo tedesco e quello mediterraneo: perché anche una vacanza sulla neve può risultare più appagante se impreziosita da momenti di scoperta e conoscenza. Dal Castello del Buonconsiglio che fu residenza dei Principi Vescovi, al Palazzo delle Albere, alla stupenda Piazza Duomo, Trento è una città che si racconta ed invita ad una rilassante passeggiata attraverso le vie d’un centro storico, reso suggestivo ed intrigante dalle tenui gradazioni di colore della pavimentazione in porfido,

dalle pitture sulle facciate delle case rinascimentali, dall’atmosfera intima delle vie che si dipanano attraverso il raccolto centro storico, stradine sulle quali si affacciano negozi, trattorie ed osterie tipiche, austeri palazzi e vetrine. Sport e natura, arte e cultura, forte identità: questi gli elementi-valore che uniscono Trento e la sua Montagna, motivando una scelta diversa, fuori dagli schemi tradizionali, per concedersi una vacanzaesperienza da apprezzare. Anche d’inverno.

Azienda per il Turismo Trento, Monte Bondone e Valle dei laghi Tel. 0461 216000 www.apt.trento.it


Monte Bondone QUOTA DELLE PISTE 1.184 - 2.090 TOTALE IMPIANTI 5 TOTALE CHILOMETRI DI PISTE 20 INNEVAMENTO PROGRAMMATO 100% CLASSIFICAZIONE PISTE 6 facili, 10 medie, 1 difficile

SNOWPARK Lo snowpark “Monte Bondone” è un’area riservata agli appassionati della tavola, dotata di un super pipe lungo 120 metri; tre linee di rails facile, intermedia e per esperti; salti di varia difficoltà. La novità è rappresentata dall’area “K-Park” (junior), un’area riservata ai bimbi dai 6 ai 14 anni. È poi prevista musica, animazione e manutenzione quotidiana.

KINDERGARTEN La “Tana di Skippy” e area giochi sulla neve in località Vason. GESTORE IMPIANTI Trento Funivie Spa Tel. 0461 948187 (solo inverno) Sede: 0463 988400 www.ski.it info@ski.it

SERVIZIO SKIBUS Un servizio di Skibus è attivo tutti i giorni da Trento (piazzale autostazione) a Vason, fino al centro del fondo delle Viote. Inoltre è prevista una navetta con corse continue da Vason a Vaneze.

IN PRIMO PIANO A fianco della mitica pista “Topolino”, che ha ospitato più di 30 edizioni dell’importante manifestazione giovanile di sci alpino, c’è uno snowpark da sogno: quattro salti di diversa misura, altrettante paraboliche e ben cinque slides, i lunghi tubi rialzati dove scivolare prima di atterrare sulla neve, danno vita ad una vera giostra per gli appassionati della “tavola”. Ma c’è di più: l’autentico fiore all’occhiello dello snowpark, quello che fa veramente impazzire i funamboli della neve, è il nuovo superpipe, una megastruttura pensata per gli artisti delle acrobazie sullo snowboard. Centoventi metri di lunghezza, diciotto di larghezza, muri alti cinque metri e mezzo e il trenta per cento di pendenza:

dati che rendono l’idea di questo super pipe, diventato un’attrazione per la montagna di Trento. Per chi ama la discesa, ricordiamo la “Gran Pista”, che dal Fortino a Malga Mezzavia offre 800 metri di dislivello, 3 chilometri e mezzo di lunghezza e alcune pendenze intriganti per i veri appassionati dello sci alpino; completamente ridisegnata, è stata battezzata Superpista del Trentino. E per quanti prediligono lo sci di fondo, ogni giorno vengono allestiti 35 chilometri di tracciati nella Conca delle Viote, in mezzo a boschi di abeti e larici.

trasporto pubblico, prendere una bicicletta, entrare in tutti i musei di Trento e, con la versione 48 ore, al Mart di Rovereto, a Castel Beseno e al Museo degli Usi e Costumi di San Michele all’Adige. La Trento Card inoltre offre visite guidate alla città ed alle cantine con degustazioni, sconti del 10% in parcheggi, negozi, ristoranti e taxi convenzionati oltre che per piscine, palestra e centro benessere, impianti di risalita, scuola di sci, stadio del ghiaccio, Centro del fondo, voli turistici in parapendio e noleggio di attrezzature sportive.

Con una card prepagata in due versioni (24 e 48 ore) si può andare alla scoperta del territorio: usare senza limiti il 63


FOLGARIA, LAVARONE E LUSERNA MONTAGNE AMICHE, FONTI DI ENERGIA Esce da queste montagne un’energia forte che va dritta al cuore. Di chi le guarda, le vive, le ascolta, le ama. Colpiscono i grandi spazi bianchi, i profili dolci del territorio, gli orizzonti ampi che donano un senso di libertà. Un richiamo forte ad una dimensione di montagna che a Folgaria, Lavarone e Luserna è davvero, per tutti, amica. Accessibile e accogliente negli spazi naturali così come nei servizi creati dall’uomo. Un equilibrio di energie che si respira appena arrivati. Con gli sci e a piedi è una montagna che si lascia scoprire da tutti, famiglie e sportivi, assecondando i ritmi de-

gli uni e degli altri, donando vigore e restituendo qualità al vivere quotidiano. Un altopiano con centri storici da vivere, di giorno e di sera, e una skiarea che conquista, facile anche da raggiungere, a meno di 20 km dal casello di Rovereto nord dell’A22, vicino alle principali località del Nord Italia. Fiore all’occhiello dell’offerta sci è lo Skitour dei Forti, 90 km di piste tra Folgaria, Lavarone e Fiorentini, con una varietà di tracciati e panorami che fanno bene al fisico e alla mente. Distese e discese, qui, invitano anche alla pace, per la presenza discreta e silenziosa delle imponenti fortezze della

Grande Guerra attorno alle quali si sviluppano le piste più impegnative. Per l’inverno 2009/010 lo Skitour dei Forti – che a marzo ospiterà i Campionati Mondiali Studenteschi 2010 – presenta varie novità: la nuova seggiovia Fondo piccolo – Plaut, le nuove piste del Plaut – Passo Coe e la nuova pista agonistica Martinella – Fondo Grande.

Azienda per il Turismo Folgaria, Lavarone e Luserna Tel. 0464 724100 www.montagnaconamore.it 64


Folgaria, Lavarone e Luserna QUOTA DELLE PISTE 1.200 - 1.735 TOTALE IMPIANTI 29 TOTALE CHILOMETRI DI PISTE 90

MINI CLUB “Costa” e “Fondo Grande” a Folgaria, “Bertoldi” a Lavarone SNOWPARK “Jurassic Park” (Fiorentini – Coston) e “Malga Rivetta” (Lavarone)

INNEVAMENTO PROGRAMMATO 100% CLASSIFICAZIONE PISTE 7 campi scuola, 16 facili, 18 medie, 4 difficili

GESTORE IMPIANTI Carosello Ski Folgaria Ski Center Lavarone www.folgariaski.com www.turismolavarone.it SKIPASS Associazione Skipass Folgaria Lavarone Tel. 0464 721969 skipass@ folgariaski.com

SERVIZIO SKIBUS 2 skibus gratuiti interni collegano agli impianti rispettivamente Folgaria e Lavarone; un servizio Navetta collega tutti i paesi dell’Altipiano da Folgaria a Lavarone; il Trenino della Neve effettua il collegamento Folgaria-Costa, il Miniskibus Ortesino-Fiorentini.

IN PRIMO PIANO Imparare lo sci è facile sullo Skitour dei Forti, una skiarea che, oltre a piste rosse e nere indirizzate anche all’agonismo, con 23 km. di percorsi facili e attrezzati campi scuola, è il luogo ideale per apprendere e affinare le tecniche dello sci e dello snowboard. Una proposta neve rivolta soprattutto alle famiglie, per le quali il divertimento è assicurato, anche oltre lo sci. Tra le varie attività extra sono infatti da considerare le discese con lo slittino (sulle slittinovie), lo snow tubbing, il pattinaggio sulla grande piastra coperta del Palaghiaccio, i giochi gonfiabili dei Baby Park, i giri con il Trenino della neve e sulle carrozze trainate da cavalli. Oltre al nuoto e al fitness, presso il Palasport di Folgaria e il

wellness, nelle nuovissime strutture di Costa e Lavarone. Per lo sci nordico sono tre i centri del fondo, immersi in paesaggi da sogno: Passo Coe e Millegrobbe, a 1.660 e a 1.400 m di quota, aderenti al Circuito Super Nordic Skipass, e Forte Cherle, a 1.400 m di quota, nei pressi dell’omonima fortezza. Quasi 100 i chilometri su anelli per principianti, esperti e agonisti. Millegrobbe è anche collegato, con un tracciato di oltre 50 km al centro fondo di Campolongo sull’Altopiano di Asiago. Sono per tutti le passeggiate su neve battuta, nell’area di Passo Coe (Folgaria) e di Millegrobbe (Lavarone/Luserna). E tutti possono raggiungere con le seggiovie i rifugi in quota, per ammirare

il panorama o per abbandonarsi alle lunghe ore di sole. Con le racchette da neve (ciaspole) ai piedi si seguono sentieri in libertà fra boschi e fortezze, oppure, con i bastoncini, si percorrono i tracciati del Nordic Walking Park, anche con qualificati istruttori. Con le guide alpine si va a “ciaspolare” anche di sera, con le lampade e alla luce della luna, fino agli accoglienti rifugi per deliziarsi con i sapori della cucina trentina e le specialità tipiche dell’Altopiano: il formaggio Vezzena Dop, uno dei presidi Slow Food, lo speck, i vini della cantina più alta d’Europa oppure il miele di montagna, al quale a Lavarone è dedicato persino un museo.

65


66


E ANCORA SCI Il Trentino, oltre ai grandi caroselli, propone località più raccolte, a misura di famiglia, a due passi dalle grandi città del Nord Italia. Località che offrono neve e relax. 67


Val di Non

TOTALE CHILOMETRI DI PISTE 1 CLASSIFICAZIONE PISTE rossa e nera

PASSO DELLA MENDOLA ALTOPIANO DELLA PREDAIA MONTE ROEN – PASSO MENDOLA Loc. Campi da Golf QUOTA DELLA PISTA 1.368-1.594 TOTALE IMPIANTI 1 (seggiovia) TOTALE CHILOMETRI DI PISTE 1,5 CLASSIFICAZIONE PISTE blu MONTE NOCK Ruffrè - Mendola TRACCIATI 2 QUOTA DELLE PISTE 1.218-1.342 TOTALE IMPIANTI 1 (seggiovia)

PREDAIA S.P.A. TRACCIATI 2 QUOTA DELLE PISTE 1.265-1.480 TOTALE IMPIANTI 1 (skilift) TOTALE CHILOMETRI DI PISTE 1,9 INNEVAMENTO PROGRAMMATO 100% CLASSIFICAZIONE PISTE blu e rossa KINDERGARTEN Sull’Altopiano della Predaia c’è il

“Predaia Park”: tapis roulant, pista slittini, pista sci, pista tubbing, castello gonfiabile, tappeto elastico e parco giochi. Al Passo Mendola “Nevelandia Roen”, un parco giochi invernale dedicato ai bambini: pista slittini, pista tubbing, campo scuola e giostre. SNOWPARK Sull’Altopiano della Predaia. Lunghezza: 600 m; dislivello: 200 m. PISTE ILLUMINATE A Ruffrè le piste Monte Nock A e B e sull’Altipiano della Predaia le piste Ciasazza 1 e 2.

VAL DI NON LA MONTAGNA FORMATO FAMIGLIA La Val di Non appare a chi la guarda un vasto anfiteatro delimitato da alti monti dove fitti boschi di conifere si alternano a prati soleggiati e meleti. D’inverno il modo migliore per immergersi nella natura della valle è quello di percorrerla con ai piedi le ciaspole, le tradizionali racchette da neve. Appuntamento da non perdere per tutti gli amanti dello sport e della natura è la tradizionale Ciaspolada, il 6 gennaio 2010, la più grande manifestazione sportiva invernale d’Italia per numero di partecipanti. L’area sciistica della Valle di Non, ideale per tutta la famiglia, si snoda fra il Monte Roen, il Monte Nock e l’Altopiano della 68

Predaia, da cui si ammirano i panorami delle Dolomiti Orientali, dell’Ortles, del Brenta e delle Alpi Passirie. Molte sono anche le proposte per lo sci nordico, in particolare i lunghi percorsi in località Regole Paradiso di Ruffré o gli anelli sull’Altopiano della Predaia. Grande novità per i più piccoli bambini: Nevelandia, il parco di divertimenti costruito su misura per la sicurezza ed il divertimento dei bambini, con tanti giochi, scivoli e un campo scuola.

Azienda per il Turismo Valle di Non Tel. 0463 830133 www.visitvaldinon.it

GESTORE IMPIANTI Società impianti Alta Val di Non S.p.A. Loc. Campi da Golf - Passo Mendola Tel. 0471 632159 Ufficio Amministrativo: Tel. 0463 830180 Altopiano della Predaia Predaia S.p.A. Tel. 346 7932369 predaia@predaia.org www.predaia.org


Altopiano di Brentonico

KINDERGARTEN “Happy Snow” a Polsa

QUOTA DELLE PISTE 1.200 - 1.650 TOTALE IMPIANTI 5 + 4 tappeti mobili TOTALE CHILOMETRI DI PISTE 35 INNEVAMENTO PROGRAMMATO 50% CLASSIFICAZIONE PISTE 4 facili, 16 medie, 5 difficili

SNOWPARK “Double Park” a Polsa per gli appassionati della tavola un Park lungo 850 m per 60 m di larghezza e due tracciati in parallelo: uno per i principianti e uno per più esperti. Info: www.doublepark.it. SERVIZI E INTRATTENIMENTO “Girovagando con le ciaspole”: passeggiare in compagnia delle

guide Alpine, sotto il sole o al chiaro di luna e ristorarsi con i sapori della tradizione. A Polsa, “Family adventure park”: parco acrobatico con percorsi aerei fra alberi, aperto su prenotazione con min. 15 persone. A San Valentino: pattinaggio sul ghiaccio.

GESTORE IMPIANTI Brentonico Ski S.c.r.l. Tel. 0464 867055 INFO NEVE E BOLLETTINO DELLE PISTE www.brentonicoski.com

EVENTI Il 23 gennaio è in programma “Golosaneve”: con gli sci o le racchette da neve ai piedi, 7 km di percorso con soste golose nelle malghe dell’Altopiano.

ALTOPIANO DI BRENTONICO: POLSA, SAN VALENTINO E SAN GIACOMO LA NEVE DEL TRENTINO PIÙ VICINO A CASA TUA

Azienda per il Turismo Rovereto e Vallagarina Tel. 0464 430363 www.visitrovereto.it Uff. Brentonico: Tel. 0464 395149

A soli 20 chilometri da Rovereto, l’Altopiano di Brentonico, montagna con panorami mozzafiato sul Lago di Garda, ti accoglie per sciare in sicurezza e libertà. Ad attendere grandi e piccini 35 km di ampie piste e moderni impianti di risalita, fra cui la nuova seggiovia “Rosa del Sole”. Polsa, San Valentino e San Giacomo sono le prime stazioni sciistiche del Trentino per chi arriva da Milano o Bologna; per chi arriva da Verona basta solo un’ora di automobile per ritrovarsi immersi nella neve.

L’Altopiano, sul versante settentrionale del Monte Baldo, è ideale per che si avvicina allo sci. Maestri qualificati propongono corsi per imparare a sciare sui campi scuola di Polsa e San Valentino. Se invece vuoi sciare ammirando incantevoli panorami sul Lago di Garda lo ski-bus Sciare Vista Lago è il servizio che fa per te. Grazie a questa navetta gratuita che collega Brentonico a Prà Alpesina, con lo stesso ski-pass potrai sciare sulle piste di Polsa, San Valentino e Prà Alpesina.

Escursioni guidate con le ciaspole (racchette da neve), piste di pattinaggio su ghiaccio, piste da fondo e uno degli snow park più apprezzati del Trentino fanno dell’Altopiano una montagna per tutti. Numerose le proposte per l’Ospitalità, che offre 1000 posti letto in alberghi direttamente sulle piste da sci, campeggi attrezzati per la stagione invernale con più di 450 piazzole disponibili, appartamenti e case per ferie, agritur e B&B. Sarai tu a scegliere dove soggiornare! Che aspetti? 69


Panarotta QUOTA DELLE PISTE 1.574 - 2.002 TOTALE IMPIANTI 3 TOTALE CHILOMETRI DI PISTE 18

KINDERGARTEN “Baby Park” presso la Scuola di Sci GESTORE IMPIANTI Nuova Panarotta S.p.A. Tel. 0461 701632 www.panarotta.it

SERVIZIO SKIBUS È attivo un servizio di skibus che collega Levico Terme alla Panarotta durante le festività natalizie. NOVITÀ Nuova area camper

INNEVAMENTO PROGRAMMATO 100% CLASSIFICAZIONE PISTE 1 campo scuola, 2 facili, 3 medie, 1 difficile

PANAROTTA

VALSUGANA, MIX DI NATURA E BENESSERE Un soggiorno in Valsugana è da sempre sinonimo di natura e di benessere. L’inverno non spegne, anzi esalta lo splendore del paesaggio: i fitti boschi, le larghe distese coperte di neve, i due splendidi laghi, quello di Caldonazzo e quello di Levico. A soli 15 km dalla località termale di Levico, c’è Panarotta 2002, la skiarea con 9 piste per tutti i gusti e un totale di 18 km di area sciabile. È la meta ideale

70

per una vacanza all’insegna del divertimento, particolarmente indicata per le famiglie con bambini e per gli sciatori che ricercano un contatto più genuino con la natura. Da non perdere i Mercatini di Natale a Levico Terme, da novembre a gennaio, e nella Magnifica Corte Trapp di Caldonazzo a dicembre.


Valsugana Orientale e Tesino - Lagorai Passo Brocon QUOTA DELLE PISTE 1.615 - 2.100 TOTALE IMPIANTI 5 TOTALE CHILOMETRI DI PISTE 10,5

KINDERGARTEN “Skilandia” in località Marande. C’è inoltre una pista per slittini. SNOWPARK “Playground” servito da un tapis roulant di oltre 190 metri di lunghezza e costituito da rails, jumps, kicker e box.

GESTORE IMPIANTI Funivie Lagorai Spa Tel. 0461 594727 www.skilagorai.it

SERVIZIO SKIBUS È attivo un servizio di skibus nel periodo di alta stagione.

INNEVAMENTO PROGRAMMATO 80% CLASSIFICAZIONE PISTE 2 facili, 8 medie, 1 difficile

VALSUGANA ORIENTALE E TESINO LAGORAI - PASSO BROCON LONTANI DALLO STRESS, IMMERSI NELLA NATURA: UNA SENSAZIONE DA PROVARE La natura incontaminata del Lagorai, la catena che abbraccia la Valsugana orientale e il Tesino, d’inverno si ammanta di neve e diventa lo sfondo ideale per una vacanza fra relax e attività. Lontani dallo stress dei grandi centri turistici ed immersi in un ambiente naturale di grande suggestione, il Lagorai e il Passo Brocon sono indubbiamente la meta ideale per chi è alla ricerca di un luogo dove tutta la famiglia ha la possibilità di sciare con serenità e in sicurezza, su piste perfet-

tamente innevate e non eccessivamente affollate. Altri modi per assaporare la bellezza della natura che circonda la Valsugana orientale ed il Tesino sono le escursioni con le “ciaspole”, le racchette da neve, o con gli sci d’alpinismo. A disposizione dei più piccoli ci sono invece gli esperti ambientali, pronti a presentare la neve ed i suoi segreti con appuntamenti didatticoricreativi.

Azienda per il Turismo Valsugana Vacanze Tel. 0461 706101 www.valsugana.info 71


WEBCAM, BOLLETTINO PISTE E MOLTO ALTRO

ON-LINE C’È TUTTO QUELLO CHE SERVE PER CHI PROGRAMMA LA VACANZA E PER CHI È GIÀ SUL POSTO. SENZA DIMENTICARE BROCHURE E CATALOGHI SU CARTA Sono tantissime le località, gli eventi, le offerte del Trentino ed è praticamente impossibile riassumere tutto in una sola pubblicazione, e infatti sono molte le brochure dedicate a singoli aspetti e alle offerte. Tutte le pubblicazioni della Trentino Spa si possono scaricare dal sito www.visittrentino.it/cataloghi .

Proprio il sito ufficiale del Trentino turistico www.visittrentino.it è il posto giusto per trovare informazioni aggiornate e complete in qualunque stagione: calendario completo degli eventi, schede delle località, itinerari, foto, mappe, curiosità, bollettino delle nevi, webcam sulle piste, circuiti di alberghi specializzati, ristoranti, alloggi e infine pacchetti-offerte.

Rinnovata ogni settimana, la sezione dedicata ai pacchetti-vacanza propone oltre 100 soluzioni complete e a portata di mano, comprensive di alloggio e ski-pass, all’indirizzo www.visittrentino.it/offerte. Le prenotazioni si possono effettuare on-line oppure chiamando, per telefono o Skype, il Trentino Booking Center (Numero Verde Gratuito) 00800-87368466 / 00800-TRENTINO

visittrentino.it

72


Il settimanale sul web Per rimanere aggiornati sulle mille opportunità che offre il Trentino oggi c’è una nuova rivista on-line aggiornata con cadenza settimanale. Cliccando su www.intrentino.to si accede ad un vero e proprio giornale dedicato al territorio, che spazia dalla cultura allo sport, dal benessere all’enogastronomia. Questo spazio web, pensato per integrarsi con il portale turistico www.visittrentino.it, racconta il Trentino nei suoi aspetti più interessanti e peculiari, partendo dal punto di vista di un viaggiatore non casuale. Il sito offre anche la possibilità di scaricare la rivista in formato PDF, per poterla sfogliare come se fosse uno strumento cartaceo, e di iscriversi alla newsletter per ricevere le news sulla propria casella di posta elettronica.

73


I CLUB DELL’OSPITALITÀ Circa 459 mila posti letto, ecco quello che offre il Trentino, di cui 94 mila in circa 1600 hotel da 1 a 4 stelle, 176 mila in residenze, campeggi, agritur, B&B e altri 189 mila in seconde case. Una parte di questa ospitalità si raggruppa in club di prodotto, strutture selezionate per qualità e specializzazione.

Agriturismo

B&B

Ambienti, semplici ma confortevoli, richiamano alla mente immagini di una tradizione che affonda le sue radici nella civiltà rurale. Famiglie che si impegnano al massimo per offrire il meglio dell’accoglienza a contatto con la natura e con i sapori genuini dei prodotti tradizionali sapientemente trasformati in prelibate pietanze. Si possono trovare sia comode stanze sia ampi appartamenti. In Trentino sono circa 300 gli agriturismi, 30 dei quali svolgono attività di fattoria didattica seguendo il motto “se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio imparo”. ––– www.agriturismotrentino.com

Un’offerta di ospitalità in famiglia sempre più professionale. La colazione resta uno dei punti di forza. Ogni mattina profumi, sapori e colori dei prodotti tradizionali trentini: cibi dolci e salati per soddisfare tutti i gusti. Un primo gruppo di B&B ha ottenuto nel 2007 la certificazione di qualità ambientale “Ecolabel”, un marchio europeo che contraddistingue le strutture ricettive particolarmente attente all’ambiente. ––– www.trentinobedandbreakfast.it

74

CuoreRurale Nell’anima meno conosciuta del Trentino, quella rurale, ci sono agriturismi, Bed & Breakfast, affittacamere e piccoli alberghi accomunati dalla voglia di coccolare i propri ospiti cercando di offrire una vacanza il più possibile autentica e vera, all’insegna del relax in contesti ancora integri. Il marchio che contraddistingue queste 22 strutture simboleggia questo impegno: ascoltare le esigenze per far passare delle giornate rilassanti e divertenti; salvaguardare l’ambiente circostante; valorizzare i prodotti enogastronomici attraverso delle gustose colazioni. ––– www.cuorerurale.it


Club Comfort

Vacanze in Baita Le baite sono edifici in legno e muratura che portano impressi i segni del tempo, la storia dell’architettura alpina, la testimonianza di intere saghe familiari. Oggi si presentano come il posto ideale per trascorrere una vacanza tranquilla immersi nella natura. Ristrutturate di recente ed immerse tra prati e boschi, queste 46 baite sono ideale punto di partenza per escursioni a piedi, in mountainbike e a cavallo. ––– www.vacanzeinbaita.com

Una vacanza in appartamento senza rinunciare alla comodità e ad un adeguato rapporto qualità prezzo. Le strutture del club comfort offrono tutto questo. Si tratta di albergatori, affittacamere, di case per vacanze, residences, agenzie immobiliari e privati che si impegnano a praticare prezzi trasparenti e a fornire i loto appartamenti di tutte quelle dotazione che caratterizzano i prodotti di qualità superiore. Chi li sceglie troverà tutte le attrezzature per un piacevole soggiorno accanto a piacevoli sorprese come i kit per i bambini o la mountain bike per una salutare passeggiata nei boschi innevati. ––– www.clubcomfort.it

Appartamenti Turistici L’appartamento giusto al momento giusto. È quanto offre il Club Appartamenti Turistici, nato per selezionare e offrire al turista che vuole soggiornare in Trentino uno standard di qualità minimo e verificato. Le abitazioni, tutte situate in luoghi suggestivi e di grande fascino, dispongono dai 2 ai 10 posti letto, sono arredate con cura e fornite di stoviglie, elettrodomestici e tv. Una particolare attenzione viene rivolta alle famiglie: numerose strutture offrono dotazioni per bambini come il lettino con sponde, seggiolone e molto altro ancora. ––– www.trentinoappartamenti.info

Hotel Qualità Parco Adamello Brenta

Club Giocovacanza Hotel a misura di famiglia Una vacanza all’insegna del gioco e dell’allegria, con attività divertenti e la possibilità di praticare numerose discipline sportive. Ecco la proposta Giocovacanza – Hotel per famiglie in Trentino, un gruppo selezionato di 17 hotel che offrono tanti servizi pensati esclusivamente per le famiglie. Per tutti un’unica priorità: la voglia di stare insieme ai propri bambini in spensieratezza e tranquillità. ––– www.giocovacanza.it

Si chiama Club Qualità Parco, si legge ospitalità nel rispetto dell’ambiente. È questa la filosofia che caratterizza una ventina di strutture ricettive associate. Si tratta di 15 hotel tradizionali che offrono ai propri ospiti un’accoglienza di qualità nel costante impegno per la riduzione dell’impatto ambientale e della valorizzazione delle tipicità gastronomica e del legame con il territorio. Gli operatori organizzano in collaborazione con il Parco coinvolgenti attività all’aria aperta per i propri ospiti. Sono previsti inoltre sconti e agevolazioni per partecipare alle varie iniziative. ––– www.parcoadamellobrenta.tn.it

hotel per famiglie

75


MERANO

MONACO 312 km INNSBRUCK 172 km BOLZANO 57 km Fondo

Rabbi Peio VAL DI SOLE

Malé

Cles VAL DI NON

Cavalese SS 42

A22

SS 48

Passo del Tonale SS 43

VAL DI FIEMME

Madonna di Campiglio Pinzolo

SS 612

San Michele

Fai

DOLOMITI DI BRENTA PAGANELLA

SS 12

Molveno

Andalo

VAL RENDENA

Baselga di Piné

Trento

SS 239

Borgo Valsugana

Comano Terme Pergine Tione

VALLE DELL’ADIGE

TERME DI COMANO DOLOMITI DI BRENTA

VALLI GIUDICARIE

Levico

SS 237

Altopiano di FOLGARIA, LAVARONE e LUSERNA

SS 45b

Folgaria

Arco

SS 350

Rovereto

Riva del Garda Storo

GARDA TRENTINO VALLE DEI LAGHI VALLE DI LEDRO

SS 240

ROVERETO e VALLAGARINA SS 12

Brentonico

BRESCIA 135 km

Ala

BERGAMO 180 km

Avio

MILANO 250 km

A22

LAGO DI GARDA

BRESCIA 135 km BERGAMO 180 km MILANO 250 km

TREVISO

A4

VERONA 90 km

BOLOGNA 224 km 76

VENEZIA

Lavarone

SS 47

VALSUGANA


Passo Sella Passo Pordoi Passo Fedaia

Canazei

VAL DI FASSA Passo San Pellegrino

Moena

Predazzo San Martino di Castrozza VALLI DEL PRIMIERO e VANOI

SS 50

Fiera di Primiero

COME ARRIVARE IN TRENTINO In Trentino si può arrivare comodamente da nord e da sud sia con la ferrovia Verona–Brennero-Monaco sia con l’autostrada A22 del Brennero. Per chi invece preferisce l’aereo ricordiamo che gli aeroporti più vicini alla città di Trento sono il Valerio Catullo di Verona che dista 90 km, il Gabriele d’Annunzio di Brescia a 135 km, il Marco Polo di Venezia a 163 km, quello di Bergamo Orio al Serio a 180 km e i milanesi Linate e Malpensa a circa 250 km. Grazie al progetto “Fly-ski” inoltre gli aeroporti di Verona, Milano, Brescia, Bergamo, Treviso e Venezia sono collegati alle maggiori località turistiche da un servizio di transfert attivo nelle giornate di sabato da dicembre ad aprile.

Passo Brocon

Castel Tesino

TREVISO 133 km VENEZIA 163 km

Per quanto riguarda gli spostamenti interni, i più importanti riferimenti sono il servizio bus di Trentino Trasporti e le due ferrovie minori Trento-Venezia e TrentoMalé, che percorrono rispettivamente la Valsugana e le Valli di Non e Sole. Dalle maggiori città italiane inoltre, ogni settimana partono speciali Bus Neve diretti verso i nostri principali centri sciistici.

visittrentino.it

VOLARE SULLE NEVI CON FLY SKI DALL’AEROPORTO SI ARRIVA DIRETTAMENTE SULLE PISTE

D’inverno la vacanza in Trentino comincia in aeroporto grazie ad un servizio di transfer che da dicembre fino a Pasqua collega direttamente gli scali di Verona, Brescia, Bergamo e Venezia ad alcune delle località turistiche trentine più frequentate. Attivo dal Valerio Catullo di Verona, ii transfer porta i turisti direttamente nelle Valli di Sole, Fassa e Fiemme e sugli altipiani di Folgaria e della Paganella. L’obiettivo è quello di rendere più accessibili i luoghi di vacanza ai turisti che si servono dei voli nazionali e internazionali, evitando gli inconvenienti dei trasporti di linea, con cambi e orari a volte poco funzionali. È attivo anche un servizio da Bergamo verso la Val di Sole e uno da Venezia verso le valli di Fiemme e Fassa, verso San Martino di Castrozza, verso l’Altopiano della Paganella, Monte Bondone e verso l’Altopiano di Folgaria, Lavarone e Luserna. Per ulteriori informazioni si può chiamare il Call center allo 0461 391111, aperto dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.00 o visitare il sito www.trentinoviaggi.net.

77


TRENTINO PIANETA NEVE

78


79


INFO Azienda per il turismo TRENTO, MONTE BONDONE, VALLE DEI LAGHI Piazza della Portela 3 – 38122 Trento Tel. 0461 216000 – Fax 0461 216060 informazioni@apt.trento.it www.apt.trento.it

Azienda per il turismo ROVERETO E VALLAGARINA Corso Rosmini 6 – 38068 Rovereto Tel. 0464 430363 – Fax 0464 435528 info@visitrovereto.it www.visitrovereto.it

Azienda per il turismo DELLA VALLE DI FIEMME Via F.lli Bronzetti 60 – 38033 Cavalese Tel. 0462 241111 – Fax 0462 241199 info@visitfiemme.it www.visitfiemme.it

Azienda per il turismo DELLA VAL DI FASSA Strèda Roma 36 – 38032 Canazei Tel. 0462 609500 – Fax 0462 602278 info@fassa.com www.fassa.com

Azienda per il turismo SAN MARTINO DI CASTROZZA, PASSO ROLLE, PRIMIERO E VANOI Via Passo Rolle 165 – 38058 San Martino di Castrozza Tel. 0439 768867 – Fax 0439 768814 info@sanmartino.com www.sanmartino.com

Azienda per il turismo VALSUGANA E LAGORAI Villa Sissi, Parco delle Terme 3 – 38056 Levico Terme Tel. 0461 706101 – Fax 0461 706004 info@valsugana.info www.valsugana.info

Azienda per il turismo ALTOPIANO DI PINÉ E VALLE DI CEMBRA Via C. Battisti 106 – 38042 Baselga di Piné Tel. 0461 557028 – Fax 0461 557577 infopine@visitpinecembra.it www.visitpinecembra.it

80

Azienda per il turismo FOLGARIA, LAVARONE E LUSERNA Via Roma 67 – 38064 Folgaria Tel. 0464 724100 – Fax 0464 720250 info@montagnaconamore.it www.montagnaconamore.it

INGARDA TRENTINO Azienda per il turismo Largo Medaglie d’oro al valor militare 5 – 38066 Riva del Garda Tel. 0464 554444 – Fax 0464 520308 info@gardatrentino.it www.gardatrentino.it

Azienda per il turismo TERME DI COMANO DOLOMITI DI BRENTA Via C. Battisti 38/D – 38077 Ponte Arche Tel. 0465 702626 – Fax 0465 702281 info@comano.to www.comano.to

MADONNA DI CAMPIGLIO PINZOLO - VAL RENDENA Azienda per il turismo Via Pradalago 4 – 38084 Madonna di Campiglio Tel. 0465 447501 – Fax 0465 440404 info@campiglio.to www.campiglio.to

Azienda per il turismo DELLE VALLI DI SOLE, PEIO E RABBI Via Marconi 7 – 38027 Malé Tel. 0463 901280 – Fax 0463 901563 info@valdisole.net www.valdisole.net

Azienda per il turismo DELLA VAL DI NON Via Roma 21 – 38013 Fondo Tel. 0463 830133 – Fax 0463 830161 info@visitvaldinon.it www.visitvaldinon.it

Azienda per il turismo DOLOMITI DI BRENTA, PAGANELLA, ANDALO, LAGO DI MOLVENO, CAVEDAGO, SPORMAGGIORE Piazza Dolomiti 1 – 38010 Andalo Tel. 0461 585836 – Fax 0461 585570 info@visitdolomitipaganella.it www.visitdolomitipaganella.it


FEDERAZIONE TRENTINA CONSORZI PRO LOCO

Consorzio Turistico ALTOPIANO DELLA VIGOLANA

Via Garibaldi 3 – 38100 Trento Tel. 0039 0461 239006 – Fax 0039 0461 264757 info@unplitrentino.it

Via San Rocco 4 – 38039 Vattaro Tel. 0039 0461 848350 – Fax 0039 0461 848050 info@vigolana.com www.vigolana.com

Consorzio Pro Loco ALTA VAL GIUDICARIE Via Brescia 62 – 38080 Lardaro Tel. 0039 0465 901217 – Fax 0039 0465 901937 lardaro@valledelchiese.tn.it www.valledelchiese.tn.it

Consorzio Turistico GIUDICARIE CENTRALI Via Damiano Chiesa 3 – 38079 Tione Tel. 0039 0465 323090 – Fax 0039 0465 324140 info@visitgiudicarie.it www.visitgiudicarie.it

Consorzio Pro Loco VALLE DEI MOCHENI Loc. Pintarei 75 – 38050 Sant’Orsola Terme Tel. 0039 0461 551440 – Fax 0039 0461 551030 info@valledeimocheni.it www.valledeimocheni.it

Consorzio Pro Loco VALLE DEL CHIESE Via 24 Maggio 115 – 38080 Lodrone di Storo Tel. 0039 0465 685033 – Fax 0039 0465 685544 lodrone@valledelchiese.tn.it www.valledelchiese.tn.it

Consorzio Pro Loco VAL DI NON Fraz. Marcena – 38020 Rumo Tel. 0039 0463 530310 – Fax 0039 0463 531200 consorzio@prolocovalledinon.it www.maddalene.it

Consorzio Turistico Pro Loco VAL RENDENA Via San Vigilio 1 – 38088 Spiazzo Tel. e Fax 0039 0465 801544 info@prolocospiazzo.it www.prolocospiazzo.it

Consorzio Turistico VALLE DEL VANOI Piazza Vittorio Emanuele 9 – 38050 Canal San Bovo Tel. 0039 0439 719041 – Fax 0039 0439 719041 vanoi@vanoi.it www.vanoi.it

Consorzio Turistico VALLE DEI LAGHI Via Roma 61 – 38070 Vezzano Tel. 0039 0461 864400 – Fax 0039 0461 864535 info@valledeilaghiturismo.it www.valledeilaghiturismo.it

Consorzio Pro Loco VALLE DI LEDRO Via Nuova 9 – 38060 Pieve di Ledro Tel. 0039 0464 591222 – Fax 0039 0464 591577 info@vallediledro.com www.vallediledro.com

Questa pubblicazione è stata edita da Trentino S.p.A. nel mese di agosto 2009 Testi: Redazione Trentino S.p.A. Coordinamento editoriale: Relazioni Esterne Editoria Trentino S.p.A. Foto: Fotoarchivio Trentino S.p.A., APT di ambito, S. Angelani, C. Baroni, Ben Studio, R. Brunel, P. Calzà, G. Cavulli, L. Gabino, A. Gardin, R. Kiaulehn, P. Lattuada, A. Linke, M. Montibeller, ORLERIMAGES.COM, A. Parolin, Elvis Gp. Piazzi, B. Spagnoli, L. Tonina, U. Visciani, G. Zotta Grafica: Designfabrik, Rovereto Stampa: Litografica Editrice Saturnia, Trento

81


WWW.VISITTRENTINO.IT

82

Trentino S.p.A. - SocietĂ  di marketing territoriale - via Romagnosi 11 - 38122 Trento - info@visittrentino.it


Emozioni d'inverno