Issuu on Google+

l’Arte della Vacanza

UNA VACANZA AD ARTE. L’ARTE DEL BUON VIVERE I luoghi e gli eventi culturali da non perdere per vivere tutte le emozioni e le esperienze che il Trentino offre da aprile a novembre. visittrentino.it/artedellavacanza


L’Arte della Vacanza 2011 è un progetto di comunicazione degli Assessorati alla Cultura e al Turismo della Provincia autonoma di Trento, della Trentino Marketing e del Servizio provinciale alle Attività Culturali per connettere turismo, cultura e ambiente attraverso la valorizzazione di luoghi ed eventi culturali scelti tra quelli di valenza internazionale realizzati dalla Provincia direttamente o in convenzione e legati a proposte di vacanza in Trentino. Il suo logo riprende il simbolo della connessione digitale usb collegandolo ad analoghi segni rupestri del Trentino preistorico e sintetizzando così l’essenziale rapporto tra ambiente, cultura e turismo in un’unica forma totemica in cui si fondono tradizione e innovazione.

Una vacanza ad arte. L’ARTE DEL BUON VIVERE Emozionanti. Unici. Ecco gli eventi culturali del Trentino. Per vivere nella natura le emozioni di preziose avventure. Di esperienze vere. Nel cuore delle Dolomiti, in un bosco, in riva a un lago, nel centro storico di una città o di un borgo ricchi di storia e di tradizione, nella modernità di musei aperti alle culture del mondo. Arte, idee, musica, parole, memorie, incontri. In Trentino il corpo e lo spirito si rigenerano insieme. In una Vacanza ad Arte. L’arte del buon vivere. Tiziano Mellarini

Franco Panizza

Assessore all’agricoltura, foreste, turismo e promozione

Assessore alla cultura, rapporti europei e cooperazione

Tutti i programmi riportati su questa pubblicazione sono quelli comunicati al 15 marzo 2011 e possono quindi essere suscettibili di modifiche.

Se non indicato diversamente i prezzi delle proposte vacanze pubblicati su questa guida si intendono a persona con sistemazione in camera doppia e possono prevedere riduzioni o supplementi. Informazioni più dettagliate ai numeri indicati.

Questa pubblicazione è edita da Trentino Marketing S.p.A. nel mese di aprile 2011 Coordinamento editoriale Area Relazioni Esterne Grafica evoq Stampa Litografica Editrice Saturnia

Foto di: Laurent Ait Benalla, Paolo Aldi, Agf Bernardinatti, Olivo Barbieri, Carlo Baroni, Giacomo Bianchi, Piero Cavagna, Giovanni Cavulli, Giancarlo dal Savio, Flavio Faganello, Aldo Fedele, Fotoshop professional Stefano Salvi, Pio Geminiani, Gruppo Fotoamatori Pergine - Goffredo Pezzola, Federica Giorgetti, Ronny Kiaulehn, Daniele Lira, Peter Marlow/Magnum Photos e Hugo Munoz, Marisa Montibeller, Max Moser, Marcos Negrão, K. Stelter, Gianni Zotta. Archivi Fotografici: Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, Apt Rovereto e Vallagarina, Ingarda Trentino, Apt Terme di Comano Dolomiti di Brenta, Apt Dolomiti di Brenta Paganella, Apt Madonna di Campiglio, Pinzolo, Val Rendena, Apt Val di Non, Apt Val di Sole, Apt Val di Fassa, Apt Val di Fiemme, Apt San Martino di Castrozza, Primiero e Vanoi, Apt Valsugana, Apt Piné e Valle di Cembra, Apt Folgaria Lavarone Luserna, AGV, Arte Sella ©, Associazione Culturale Monsignor Celestino Eccher, Associazione musicarivafestival-incontro internazionale di giovani musicisti, Castello del Buonconsiglio, monumenti e collezioni provinciali, Castelfolk, drodesera FIES, Festival dell’Economia, Garda jazz Festival, Museo Civico di Rovereto, Museo Diocesano Tridentino, Mart Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, Museo Nazionale Storico degli Alpini, Fondazione Museo Storico del Trentino, Museo Tridentino di Scienze Naturali, Museo Usi e Costumi della Gente Trentina, Oriente Occidente, Pergine Spettacolo Aperto, Photo shop Professional Riva del Garda -Servizio Attività Culturali

2

della Provincia autonoma di Trento, Studio Azzurro, Trentino Marketing S.p.A., TrentoFilmfestival, Ufficio E-venti, Ufficio Stampa della Provincia autonoma di Trento.


i Musei

3

MART MUSEO DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA DI TRENTO E ROVERETO CASTELLO DEL BUONCONSIGLIO, MONUMENTI E COLLEZIONI PROVINCIALI CASTEL THUN MUSEO TRIDENTINO DI SCIENZE NATURALI MUSEO DEGLI USI E COSTUMI DELLA GENTE TRENTINA FONDAZIONE MUSEO STORICO DEL TRENTINO. GALLERIE DI PIEDICASTELLO PARCO DELLA MEMORIA


MART MUSEO DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA DI TRENTO E ROVERETO | Rovereto

La modernità abita qui Da Modigliani ai capolavori impressionisti del Musée d’Orsay

link

Un anno di grandi mostre che si apre e si chiude nel nome di artisti come Amedeo Modigliani e Gino Severini e propone anche i capolavori dei protagonisti dell’arte a cavallo tra Ottocento e Novecento del Musée d’Orsay. Queste sono alcune delle novità che attendono i visitatori al Mart di Rovereto, uno tra i maggiori musei di arte moderna e contemporanea d’Italia e punto di eccellenza a livello internazionale. Progettato dall’architetto Mario Botta e inserito tra i palazzi storici della città, si sviluppa su quattro piani attorno al fulcro di una grande piazza sovrastata da una cupola in cristallo, con 11.000 metri quadrati dedicati all’arte del XX e XXI secolo e ad aree per lo studio, la didattica e i servizi. Tra le sue sale si alternano prestigiose mostre temporanee, frutto delle importanti relazioni tra istituzioni museali internazionali e collezionismo privato, e si susseguono esposizioni tematiche e percorsi costantemente rinnovati della collezione permanente. Proprio quest’ultima può contare su un patrimonio di oltre 30.000 opere, con una ricca sezione dedicata al futurismo e raccolte che fotografano tutti i movimenti del secolo scorso offrendo agli appassionati un viaggio tra i grandi artisti italiani della prima metà del ‘900, nell’arte astratta e informale di Melotti, Fontana, Burri, nelle correnti razionaliste della seconda metà del XX secolo senza dimenticare le produzioni del secondo dopoguerra, la pop art americana, il nouveau realisme, l’arte povera, la transavanguardia dell’arte americana degli anni Ottanta e Novanta e nomi che vanno da Carrà, Morandi, De Chirico a Guttuso, Rauschenberg, Warhol, Arman, Christo fino a quelli di giovani artisti italiani e stranieri delle ultime generazioni. Sempre a Rovereto il Mart può contare sulla Casa d’Arte Futurista Depero, l’unico museo futurista d’Italia, nato da una originalissima visione di Fortunato Depero, mentre a Trento, essendo attualmente chiusa per ristrutturazione la sede di Palazzo delle Albere, il Mart propone a Torre Vanga un programma dedicato ai maestri trentini che hanno le proprie radici nell’Ottocento.

ROVERETO IMMAGINI PREMIO INTERNAZIONALE ROVERETO IMMAGINI – 17 e 18 settembre Rovereto Immagini si occupa di fotografia con mostre, letture, eventi e installazioni per le vie del centro della cittadina lagarina. Protagonisti della V edizione della rassegna e tappa del prestigioso Circuito portfolio Italia, sono grandi maestri, esperti in lettura dell’immagine e amanti della fotografia come mezzo d’espressione, studio e comunicazione. Il centro storico di Rovereto accoglie gli scatti dei maggiori artisti mondiali. Tra gli eventi della manifestazione anche work shop, incontri, conferenze e il Premio Internazionale Rovereto Immagini dove presentare i propri lavori a esperti in lettura della fotografia. 0464 430363 www.visitrovereto.it

IL MART, LE SUE SEDI

LA PROPOSTA VACANZA

Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto

Arte con gusto – Dal 27 marzo al 27 novembre due pernottamenti con prima colazione in hotel, B&B, agriturismo, affittacamere, ostello o appartamento, biglietto Rovereto Musei che permette l’ingresso a Mart, Casa d’Arte Futurista Depero, Museo Storico Italiano della Guerra, Museo Civico, Palazzo Alberti e Campana della Pace. Cena in locale tipico, visita a una cantina aderente alla Strada del Vino e dei Sapori della Vallagarina, un omaggio, kit informativo del territorio. a partire da € 107 in ostello

MartRovereto Corso Bettini, 43 – 0464 438887 Aperto da martedì a domenica dalle ore 10 alle 18, venerdì dalle 10 alle 21 Ingresso intero € 11, ridotto € 7 – Gratuito fino ai 14 anni

4

Numero verde 800 397760 www.mart.tn.it

Casa d’Arte Futurista Depero Rovereto via Portici, 38 – 0464 431813 Aperto dal martedì alla domenica dalle ore 10 alle 18 Ingresso intero € 7, ridotto € 4 – Gratuito fino ai 14 anni

l’Arte della Vacanza

2011

una vacanza ad arte. l’arte del buon vivere

aprile - novembre

0464 430363 www.visitrovereto.it


Gino Severini 1883-1966 17 settembre - 8 gennaio 2012

Olivo Barbieri. Dolomites Project 2010 12 febbraio - 12 giugno

La rivoluzione dello sguardo. Capolavori impressionisti e post-impressionisti dal Musée d’Orsay 19 marzo – 24 luglio Il Mart porta in Italia, grazie a un eccezionale rapporto di partnership, i grandi capolavori del Musée d’Orsay. Sarà così possibile vedere, riunite per la prima volta fuori dalla Francia, le opere più celebri di artisti impressionisti e post-impressionisti come Monet, Renoir, Degas, Seurat, Cézanne, Van Gogh, Gauguin. Accanto a questi anche straordinari protagonisti dell’arte tra Ottocento e Novecento del calibro di Courbet, Fantin-Latour, Puvis de Chavannes, Bonnard, Vuillard, Denis. La mostra, ideata e curata da Guy Cogeval, presidente del Musée d’Orsay, e Isabelle Cahn, con la direzione scientifica di Gabriella Belli, propone una rilettura del momento di passaggio verso la modernità: dalla nascita dell’impressionismo fino agli sviluppi delle poetiche post-impressioniste che preludono alla rivoluzione delle avanguardie. Il tutto con un percorso in otto sezioni tematiche che sottolineano i profondi legami dell’arte e degli artisti con la società e la cultura del tempo.

5

Dieci fotografie di grande formato e un video per raccontare le Dolomiti come forme simboliche in movimento e, attraverso la linea delle vette, rivedere una storia della terra capovolta. È questo il senso di Dolomites Project 2010 ed è inserita nell’ambito delle iniziative volte a promuovere a livello internazionale il riconoscimento da parte dell’Unesco delle Dolomiti Patrimonio Naturale dell’Umanità. Olivo Barbieri, classe 1954 è uno dei più importanti artisti italiani contemporanei.

A oltre vent’anni dall’ultima rassegna esaustiva, la mostra, curata da Gabriella Belli e Daniela Fonti, intende presentare, per la prima volta nella sua completezza, l’opera di Gino Severini e riportarlo così al centro del dibattito artistico. Protagonista del futurismo, Severini svolse un ruolo fondamentale come tramite tra l’arte italiana e francese nel periodo delle avanguardie e del ritorno al classicismo. La ricerca divisionista, che si fonde con l’influenza del pointillisme, è alla base della sua originale interpretazione del futurismo. Il linguaggio dell’avanguardia italiana si incrocia a sua volta con le suggestioni del cubismo e dell’orfismo. A partire dalla metà degli anni Dieci, Severini è tra i protagonisti della stagione del “ritorno all’ordine”, di cui pone le basi con la straordinaria Maternità del 1916, cronologicamente vicina solo alle opere di Picasso nell’anticipare la tendenza di un nuovo classicismo che avrebbe toccato tutta l’Europa. Al Mart sono presenti circa ottanta opere provenienti dalle più importanti collezioni pubbliche e private, italiane e internazionali.


CASTELLO DEL BUONCONSIGLIO, MONUMENTI E COLLEZIONI PROVINCIALI | Trento

Il fascino della storia, tra Nord e Sud Da scoprire nelle stanze del Principe Vescovo Sale affrescate, mura possenti, architetture rinascimentali. Già da solo il Castello del Buonconsiglio si presenta come uno straordinario monumento storico-artistico, il più importante della regione. Ma ogni anno le sue sale si arricchiscono anche di opere e oggetti di importanti mostre temporanee. Il 2011 non sarà da meno grazie a un’esposizione archeologica internazionale dal titolo Le grandi vie della civiltà che indaga scambi, contatti e relazioni culturali intercorsi tra il Mediterraneo e il Nord Europa durante un periodo che va dalla Preistoria all’epoca romana. Nato verso la metà del Duecento come fortezza militare, costituita per lo più da un piccolo mastio cilindrico detto Castelvecchio, si è via via ampliato diventando residenza signorile e dimora dei Principi Vescovi di Trento. È proprio in questo incontro tra strutture possenti ed eleganti forme cinquecentesche, oltre agli spettacolari decori di una dimora principesca – e tra questi l’importante esempio pittorico di gotico internazionale del Ciclo dei Mesi e i canoni rinascimentali del Magno Palazzo - il vero fascino del Castello. Al centro anche di quello che fu il potere politico in Trentino, il castello è stato dapprima sede del Principe Vescovo fino al 1803, quindi edificio militare austro-ungarico fino al 1918, poi Museo Nazionale fino al 1992 e oggi Castello del Buonconsiglio, monumenti e collezioni provinciali con esposizioni artistiche e archeologiche permanenti e una rete di sedi periferiche collocate in alcuni degli edifici storici più significativi del Trentino: Castel Beseno in Vallagarina, Castel Thun in Valle di Non e Castel Stenico nelle Valli Giudicarie.

Le grandi vie delle civiltà. Relazioni e scambi fra il Mediterraneo e il centro Europa, dalla Preistoria alla Romanità 1 luglio – 13 novembre

link

Dopo le esposizioni sugli Ori delle Alpi, sui Guerrieri, principi ed eroi fra il Danubio e il Po e sugli Ori dei cavalieri delle steppe, il Castello del Buonconsiglio ospita ancora una volta una mostra archeologica internazionale. Un’iniziativa che si confronta con gli oggetti, le idee, gli scambi e le relazioni culturali, gli incontri e gli scontri di civiltà intercorsi fra il Mediterraneo e l’Europa continentale senza dimenticare approfondimenti rivolti ad apporti provenienti dall’Oriente. L’ampio respiro della mostra si ripropone anche in un percorso espositivo estremamente articolato che analizza il movimento di beni e persone - con particolare attenzione alle zone di frontiera e al rapporto tra centro e periferia - , la diffusione dei saperi, gli stili di vita, l’iconografia, la religione e la formazione della memoria attraverso la scrittura.

ECOMUSEO ARGENTARIO

FESTIVAL DELLE RISONANZE ARMONICHE

Nato per valorizzare il territorio del Monte Calisio nelle vicinanze di Trento, mette a disposizione numerosi itinerari tematici, materiale informativo e una nuova cartografia per scoprire attraverso quattro principali percorsi la storia del luogo, l’attività estrattiva dell’argento, il paesaggio e le attività umane.

8 – 30 luglio Chiese, palazzi, musei e castelli di Trento e della Valle dei Laghi risuonano di note tra l’8 e il 30 luglio grazie alla rassegna che propone una serie di appuntamenti sonori ma anche incontri, all’insegna della musica classica: da quella da camera alla barocca senza dimenticare quella contemporanea.

0461 858400

www.ecoarge.net

0461 864400

6

Trento via Bernardo Clesio, 5 0461 233770 www.buonconsiglio.it

www.valledeilaghiturismo.it

LE CHIAVI DEL CASTELLO

LA PROPOSTA VACANZA

Castello del Buonconsiglio, monumenti e collezioni provinciali Aperto da martedì a domenica dalle ore 9.30 alle 17 Dal 23 aprile al 13 novembre dalle ore 10 alle 18 Chiuso i lunedì non festivi Ingresso intero € 8, ridotto studenti ( 15-26 anni) € 4, ridotto gruppi, over 65 e convenzionati € 5, intero quattro sedi € 12, ridotto 4 sedi € 8, gratuito studenti under 15

Trento e il Castello del Buonconsiglio – Fino al 30 settembre due pernottamenti con prima colazione in b&b, hotel o agritur, un pranzo e una cena in un’Osteria Tipica Trentina, ingresso al Castello del Buonconsiglio e alla mostra, a Castel Thun, alle Gallerie di Piedicastello, allo Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas con visita, degustazione di prodotti tipici trentini e brindisi con spumante TRENTODOC a Palazzo Roccabruna, visita guidata al centro storico di Trento, Trento Card 48 ore. a partire da € 163 in b&b o agritur

l’Arte della Vacanza

2011

una vacanza ad arte. l’arte del buon vivere

aprile - novembre

0461 216000 www.apt.trento.it


CASTEL THUN | Vigo di Ton - Valle di Non

Un viaggio nel tempo Un castello ancora immerso nelle antiche atmosfere di vita quotidiana della nobile famiglia Thun

CASTELLO DI STENICO

CASTEL BESENO

STORIE A MEMORIA

Arroccato su una roccia da cui domina le Giudicarie ha l’aspetto di una fortezza medievale severa e imponente ma al suo interno accoglie decorazioni scultoree e affreschi pregevoli e gli ambienti sono arredati con mobili raffinati, dipinti, armi bianche e da fuoco e antichi utensili provenienti dalle collezioni del Castello del Buonconsiglio.

È il più esteso complesso fortificato del Trentino, ha origine medioevale e rivela il suo carattere difensivo grazie alla posizione strategica e alla massiccia struttura muraria. È oggi sede museale e ospita manifestazioni culturali e rievocazioni storiche nella stagione estiva.

Teatro, musica e poesia nei più caratteristici scorci del Trentino. Castelli, forti, ville e borghi ospitano una serie di eventi che rileggono la storia intrecciando le memorie del passato con i sentimenti e le emozioni del mondo d’oggi.

link

Originale e unico sin dall’ingresso con la cinquecentesca Porta Spagnola che già promette un vero e proprio viaggio nel tempo, Castel Thun è uno dei più eleganti esempi di architettura castellana civile-militare del Trentino. Siamo in Val di Non e quello che sovrasta in posizione dominante l’intero territorio è un edificio che ha incrociato la storia di una delle famiglie più prestigiose della Mitteleuropa, i Thun, e di numerosi secoli di storia trentina. Vissuto continuativamente, sino ai primi decenni del Novecento, il Castello è oggi un autentico scrigno di storia, arte e costume con arredi originali, una ricca pinacoteca, preziose collezioni d’arte e un’atmosfera di quotidianità vissuta. Nelle sale ci si imbatte in stili di epoche diverse dal Rinascimento al Biedermaier grazie alla presenza di secretaires, cassettoni a ribalta, stipi, comodini stile impero, soffitti a cassettoni, stufe a olle, argenteria, porcellane, vetri, armi bianche, carrozze, oltre a dipinti della scuola dei Bassano, ritratti di Giambattista Lampi, Crespi, Molteni, Garavaglia e altri. Circondato da ampi giardini e da un complesso sistema di fortificazioni composto di torri, bastioni, fossati e muraglie, il maniero è un armonico risultato di varie fasi evolutive. All’interno il percorso espositivo è arricchito da filmati e installazioni multimediali che ricostruiscono la storia del castello e della famiglia Thun legata a filo doppio a quella secolare del principato vescovile di Trento.

0461 496915 www.trentinocultura.net

0464 834600 www.buonconsiglio.it

0465 771004 www.buonconsiglio.it

Vigo di Ton - Valle di Non 0461 657816 www.buonconsiglio.it

GUIDAVACANZE 0463 900177 www.guidavacanze.it

0463 830133 www.visitvaldinon.it

LA PROPOSTA VACANZA Speciale Castel Thun – Dal 18 aprile al 18 settembre due pernottamenti con mezza pensione in hotel o prima colazione più cena in un ristorante tipico in agritur o b&b, brindisi di benvenuto, ingresso a Castel Thun con visita guidata o audioguida, visita guidata a un Canyon della Val di Non oppure visita a un’azienda agricola o gita di un’ora in carrozza, visita libera al Santuario di San Romedio, ricettario La mela… Dolci Trasformazioni. a partire da € 130 in agritur o b&b

2011

l’Arte della Vacanza

aprile - novembre

una vacanza ad arte. l’arte del buon vivere

7

LA DIMORA DI UNA DINASTIA EUROPEA Castel Thun Aperto da martedì a domenica dalle ore 9.30 alle 17 Dal 23 aprile al 13 novembre dalle ore 10 alle 18 Chiuso i lunedì non festivi Ingresso intero € 6, ridotto studenti ( 15-26 anni) € 3, ridotto gruppi, over 65 e convenzionati € 4, intero quattro sedi € 12, ridotto 4 sedi € 8, gratuito studenti under 15


MUSEO TRIDENTINO DI SCIENZE NATURALI | Trento

A tu per tu con scienza e natura Esperienze interattive e laboratori per tutti i gusti Ricerca, educazione e intrattenimento sono i temi attorno ai quali si sviluppano le attività che ogni anno il Museo tridentino di scienze naturali propone ai suoi visitatori. Ad ospitarlo è uno dei più pregevoli edifici del centro storico di Trento, palazzo Sardagna. La ricerca scientifica - ragione prima dell’istituzione del museo, che affonda le proprie radici nel Settecento – è oggi specializzata nell’indagine degli ambienti montani. Le sale permanenti, rinnovate di recente, attraversano la geologia, la preistoria alpina, la botanica e la zoologia per offrire a visitatori, turisti e scolari uno sguardo privilegiato sulla natura montana. Pensando al grande pubblico, il museo offre i propri contenuti scientifici anche attraverso gli strumenti dell’intrattenimento: teatro, musica, giochi, laboratori creativi e persino “nanne al museo” affiancano durante l’anno conferenze, corsi di formazione e seminari. Al Museo di Trento fanno capo sezioni territoriali e convenzionate che soprattutto durante il periodo estivo offrono iniziative e attività per tutti i gusti. Una particolarità: il Museo tridentino è l’unico in Italia ad avere una sede permanente all’estero. In Tanzania, nel Parco Nazionale dei Monti Udzungwa, in uno dei pochi hotspot di biodiversità del pianeta, si trova infatti il Centro di Monitoraggio Ecologico ed Educazione Ambientale. Un esemplare di toporagno elefante gigante, nuova specie scoperta nel 2008 dai ricercatori del museo in Tanzania, è esposta nelle sale permanenti della sede di Trento assieme ad altri materiali di ricerca.

MUSEO DELL’AERONAUTICA GIANNI CAPRONI Fondato negli anni Venti dal pioniere trentino dell’aviazione Gianni Caproni, l’omonimo museo, espone una collezione di aeromobili storici originali di rilievo internazionale e conserva una vasta raccolta di testimonianze materiali della conquista dell’aria. Recentemente ha arricchito a propria offerta mettendo in mostra capolavori d’arte e componenti di velivoli storici mai visti prima e si prepara a un ampliamento delle sue esposizioni e alla riemersione di collezioni mai viste. 0461 944888 www.museocaproni.it

GIARDINO BOTANICO ALPINO E TERRAZZA DELLE STELLE

MUSEO DELLE PALAFITTE DEL LAGO DI LEDRO

Uno dei giardini botanici più antichi ed estesi delle Alpi, sul Monte Bondone, nella cornice naturale delle Viote, a pochi chilometri da Trento. Un’area di dieci ettari ospita oggi oltre mille specie di fiori e piante officinali, tra cui molte varietà antiche o a rischio di estinzione. Durante i mesi estivi offre ai visitatori visite guidate, laboratori e spettacoli di animazione. Vicino al Giardino Botanico si trova la Terrazza delle Stelle, sito ideale per l’osservazione al telescopio. Quest’estate viene inaugurato il nuovo osservatorio astronomico.

Sorge sulle rive del lago di Ledro e accoglie oggetti e utensili dell’Età del Bronzo. Accanto al museo e al sito archeologico, tre capanne sono dedicate a sperimentare la preistoria alpina. In luglio e agosto adulti e ragazzi possono partecipare a Palafittando, il programma che propone attività di archeologia imitativa. 0464 508182 www.palafitteledro.it

0461 270311 www.mtsn.tn.it

LA GINNASTICA DELLA CREATIVITÀ

8

Trento via Calepina, 14 0461 270311 www.mtsn.tn.it

LA PROPOSTA VACANZA

Museo tridentino di scienze naturali Aperto da martedì a domenica dalle ore 10 alle 18 Chiuso i lunedì non festivi Ingressi intero € 4,50, ridotto € 3 famiglia – due genitori con figli di età massima 14 anni € 9 famiglia – un genitore con figli di età massima 14 anni € 4,50 Le tariffe possono subire variazioni in occasione di mostre temporanee

l’Arte della Vacanza

2011

una vacanza ad arte. l’arte del buon vivere

aprile - novembre

0461 216000 www.apt.trento.it

Divertirsi con tutta la famiglia – Fino al 30 settembre due pernottamenti in b&b, agritur, hotel 3 o 4 stelle con prima colazione, pranzo e cena in un’Osteria Tipica Trentina, ingresso al Museo tridentino di scienze naturali, al Giardino Botanico Alpino delle Viote sul Monte Bondone (da giugno a settembre), al Museo dell’Aeronautica Gianni Caproni, alle Gallerie di Piedicastello, partecipazione a due attività per il pubblico proposte dal Museo, Trento Card 48 ore. a partire da € 169 in b&b o agritur speciali proposte famiglia: per due genitori con un figlio fino a 14 anni sconto del 10%, per due genitori con due o più figli fino a 14 anni sconto del 20%.


MUSEO DEGLI USI E COSTUMI DELLA GENTE TRENTINA | San Michele all’Adige

L’identità di un popolo Vita, lavoro e religiosità della gente di montagna Lì dove il Trentino trova una delle conferme più antiche alla propria moderna vocazione agricola, ossia nella fertile Piana Rotaliana, campeggia da secoli, a San Michele all’Adige, un’antica prepositura agostiniana che dal 1968 ospita il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, fondato da Giuseppe Šebesta – oggi il più importante centro italiano di etnografia locale - e la Fondazione E. Mach – Istituto Agrario di San Michele all’Adige nato invece nell’Ottocento. Il Trentino è però un territorio prevalentemente montano e proprio nelle sale del prestigioso Museo è possibile scoprire cosa significasse fino a pochi decenni or sono vivere la montagna e questo grazie a un percorso espositivo che racconta la vita quotidiana dominata dalla cultura del lavoro, testimoniata da strumenti legati alle pratiche agricole, all’arte del legno, del tessuto, della pietra, dei metalli, capace di produrre pregevoli espressioni artistiche nei costumi e nella musica. Tra le pratiche di un’economia che si potrebbe definire povera, si inseriscono nel delicato sistema natura/uomo anche le attività agrosilvopastorali e ingegnosi macchinari ad acqua, come ad esempio il mulino, il maglio, la segheria veneziana. All’esposizione permanente il museo affianca attività didattiche, editoriali e di ricerca, tra cui il Seminario Permanente di Etnografia Alpina che si riunisce con cadenza annuale dal 1991 e, grazie alla sua ricca Biblioteca specializzata in etnografia, antropologia, storia locale trentina e al suo Archivio Provinciale della Tradizione Orale, consultabile anche su internet, è il luogo ideale per avvicinarsi alla memoria e alle radici del Trentino.

Il progetto europeo di Carnival King of Europe II – Carnevale re d’Europa II, vuole individuare ed esplorare le radici comuni del carnevale nel nostro continente. La mostra presenta costumi e materiali provenienti da numerosi musei etnografici nazionali tra cui Sibiu, Lubiana, Bilbao e Varsavia, oltre al Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina e ai musei di Sofia, Skopje e Zagabria.

MUSEO DEGLI USI E COSTUMI D’ANAUNIA

SEGHERIA IDRAULICA E MULINO DAPRAI

FUCINA MARINELLI

Ecco un’occasione per lanciare uno sguardo su un passato che, seppur prossimo, appare ai più sconosciuto. Siamo a Ronzone in Valle di Non, detta anche Anaunia, e nelle sale del Museo si possono scoprire le attività e gli strumenti del lavoro nel bosco e nei campi, nelle falegnamerie e il rapporto con gli animali. Ampio spazio è dato anche agli ambienti domestici e alla scuola.

Tra i molti piccoli opifici popolari che un tempo sfruttavano l’energia idraulica del torrente Barnés, sono ancora visibili e visitabili una segheria veneziana in località Le Acque a Bresimo, di proprietà comunale, che ha funzionato fino agli anni ’80 e un mulino, recentemente ripristinato, con due macine a palmenti funzionanti e un pestìn o molazza per la brillatura dell’orzo.

Questo antico opificio per la forgiatura di manufatti in ferro, risalente al XVIII secolo, è stato attivo a Pondasio nei pressi di Malè, in Val di Sole, fino a pochi anni or sono. Oggi, intitolato a Vulcano, dio del fuoco, è messo in funzione a titolo didattico e propone le strutture per la captazione dell’acqua, la tromba idraulica, un maglio del 1874 e una monumentale cappa.

0463 835207

0463 539060-242366 www.maddalene.it

0463 902161-901780 328 4940836

GRANDE MONDO ANTICO

San Michele all’Adige via Mach, 2 0461 650314 www.museosanmichele.it

Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina Aperto da martedì a domenica dalle ore 9 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18 Chiuso lunedì, 1 novembre, 25 dicembre, 1 gennaio Ingressi intero € 6, ridotto € 4 Tariffa speciale eventi € 1

INFO IDEA VIAGGI 0461 600392 www.ideaviaggi.com

link

Da quasi trent’anni i gruppi folkloristici del Trentino operano nella direzione di un recupero integrale del costume popolare tradizionale. Ma che cos’è, da dove viene, che cosa rappresenta il costume popolare? La mostra indaga questo tema nell’iconografia storica, nella rappresentazione dell’identità, nella festa.

Carnival King of Europe II Le mascherate invernali di fertilità nel contesto etnografico europeo 18 novembre – 6 gennaio 2012

LA PROPOSTA VACANZA Sapori genuini di storia trentina – Fino al 20 dicembre due pernottamenti nei week-end, con prima colazione in hotel 3 stelle, ingresso al Museo, pranzo in un’Osteria Tipica Trentina, visita guidata al centro storico di Trento, visita guidata con degustazione presso una cantina, degustazione presso Palazzo Roccabruna, cena in trattoria, kit informativo sul territorio. a partire da € 180

2011

l’Arte della Vacanza

aprile - novembre

una vacanza ad arte. l’arte del buon vivere

9

Il costume del Volk 16 giugno – 2 ottobre


FONDAZIONE MUSEO STORICO DEL TRENTINO | Le Gallerie - Piedicastello

La memoria del Trentino in due gallerie Come ti racconto le parole chiave di questa terra Inaugurate nell’agosto 2008 con la mostra su I trentini e la Grande Guerra, le ex gallerie stradali di Piedicastello a Trento, saranno interessate da una grande mostra dedicata alla Campagnia di Russia e ai suoi risvolti, anche successivi, sulla storia italiana dal titolo Trento – Voronezh: ritorno sul Don. Da uno scontro di civiltà alla costruzione di una memoria comune della guerra di Russia. Originale recupero di un collegamento viario a scopi scientifico-dicattici, le Gallerie si sposano alla perfezione con l’obiettivo che la Fondazione si è data di valorizzare la storia del Trentino e del Tirolo storico sperimentando nuovi approcci alla storia e alla memoria: proposte interdisciplinari, utilizzo di diversi e moderni linguaggi creativi come video, situazioni interattive, testimonianze e installazioni. La superficie disponibile di 6000 metri quadrati ospita un vero e proprio laboratorio in grado di produrre cultura viva e in movimento. Non poteva essere altrimenti visto che siamo in due tunnel stradali dove trovano casa la storia del Trentino e della sua comunità, le ragioni della sua autonomia speciale, non dimenticando orizzonti più ampi, altre storie, storie più grandi e più piccole. Distinte per i colori, le due gallerie hanno anche funzioni diverse: la nera è una grande e suggestiva installazione; la bianca offre spazi per eventi, esposizioni temporanee e attività di formazione.

Storicamente ABC Le Gallerie Piedicastello – Trento fino al 25 settembre

link

A come autonomia, B come Brennero, C come cooperazione e via via fino alla Z di Zambana. Sono solo alcuni dei 21 lemmi che in una sorta di moderno abbecedario conducono alla scoperta delle parole chiave del Trentino, della sua identità e della sua storia. E non a caso il tutto viene racchiuso sotto il titolo di Storicamente ABC. Una grande mostra, un viaggio in ordine alfabetico lungo i 300 metri della Galleria Nera e lungo la storia, la cultura trentina e le testimonianze dei protagonisti. Nella Galleria Bianca, L’invenzione di un territorio, permette di avvicinarsi al processo che ha portato questa parte di terra alpina a definirsi in modo riconoscibile negli attuali confini politico-amministrativi e nella sua autonomia.

Trento - Voronezh: il ritorno sul Don. Da uno scontro di civiltà alla costruzione di una memoria comune della guerra di Russia 19 novembre 2011 – 31 dicembre 2012 Al centro di film, narrazioni, memorie e nell’immaginario di molti italiani, le vicende dell’esercito italiano in terra russa durante la Seconda Guerra Mondiale sono ora materia di una grande mostra dal titolo quanto mai emblematico. A rendere possibile questo grande evento espositivo convergono la graduale desecretazione degli Archivi dell’Armata Rossa, la collaborazione della Fondazione Museo Storico del Trentino con l’Università VGAU di Voronezh, centro d’eccellenza per lo studio degli eserciti satelliti del Reich, e un nuovo approccio multiculturale delle storiografie nazionali. Tra le proposte anche testimonianze esclusive e rarità come, ad esempio, l’ultima levata della posta militare italiana mai arrivata a destinazione.

MUSEO NAZIONALE STORICO DEGLI ALPINI Posto sul Doss Trento, la rocca che domina il capoluogo, il Museo espone cimeli, armi, fotografie sulla storia del Corpo degli Alpini, con particolare attenzione alle due guerre mondiali. Al Museo si arriva percorrendo la Strada degli Alpini, inaugurata dal Generale Gabriele Nasci nel 1942. Al suo interno il Museo è impreziosito da affreschi che rappresentano battaglie con protagoniste le truppe alpine a partire dalla loro fondazione avvenuta nel 1872. Nella cripta è ospitato il Sacrario delle Medaglie d’Oro. 0461 827248 www.museonazionalealpini.it

10

0461 230482-1862477 www.museostorico.it

UNA TERRA IN 21 PAROLE

LA PROPOSTA VACANZA

Le Gallerie Piedicastello Trento Aperto da martedì a domenica dalle ore 9 alle 18 Ingresso libero

Storicamente Abc, l’invenzione di un territorio – Durante tutto l’anno due pernottamenti, da venerdì a domenica, con prima colazione, una cena in un’Osteria Tipica Trentina, ingresso alle Gallerie, Trento Card 48 ore. a partire da € 124

l’Arte della Vacanza

2011

una vacanza ad arte. l’arte del buon vivere

aprile - novembre

0461 216000 www.apt.trento.it


PARCO DELLA MEMORIA | Altipiani di Folgaria, Lavarone, Luserna | 23 aprile – 2 novembre

I paesaggi della guerra e della pace Tutto il Novecento tra le Piccole Dolomiti e i grandi Altipiani Pensate a cosa possa unire valli, montagne e altipiani ben al di là di una semplice e scontata appartenenza a una stessa realtà regionale. Nasce da questo, dall’osservazione delle caratteristiche originali, dei percorsi e vissuti storici e delle tradizioni, sedimentate nei secoli, di territori contigui il Parco della Memoria che interessa e mette in rete le risorse culturali di un’area geografica che tocca Trentino e Vicentino e, in particolare, i trenta comuni e le tre comunità montane degli Altipiani cimbri, dei Sette Comuni e dell’Alto Astico e Posina Un vero e proprio parco “culturale” sovraregionale interessato dagli eventi di un secolo intero. Anzitutto quelli della Prima Guerra Mondiale con la linea del fronte e le fortificazioni che vanno dal Pasubio all’Ortigara passando per le piazzeforti trentino-vicentine. Quindi quelli dell’ultimo conflitto mondiale con le memorie partigiane e della Resistenza di Malga Zonta e la mostra itinerante curata alla Fondazione Museo Storico del Trentino “Feuer! I grandi rastrellamenti antipartigiani dell’estate 1944 tra Veneto e Trentino”. Spostandosi infine verso il presente, l’area trentino-vicentina si ritrova ancora una volta al centro della storia e questa volta sono gli anni della Guerra Fredda testimoniata dalla presenza dei missili Nike presso Base Tuono a passo Coe. Un’occasione per valutare le ricadute sulle comunità locali degli eventi e delle tensioni politiche internazionali che hanno segnato buona parte della seconda metà del XX secolo. Ricordando la guerra per costruire la pace.

Una esperienza sensoriale e multimediale

Forte Belvedere Gschwent, la Fortezza delle emozioni Lavarone, 23 aprile - 2 novembre

Fronte di Guerra Fronte di Pace - Parco della Memoria Folgaria, Lavarone e Luserna, 1 luglio - 11 settembre

Base Tuono, testimone della Guerra Fredda Folgaria, 23 aprile-30 settembre

È l’unico forte del sistema fortificato degli Altipiani a essere sopravvissuto all’opera demolitrice dei recuperanti. Oggi è il Forte Museo delle Fortezze, testimone della Guerra dei Forti. Il percorso di visita si sviluppa nella casamatta principale (esposizioni e cimeli) e nei lunghi e profondi camminamenti sotterranei che conducono ai fortini avanzati. Dispone di emozionanti allestimenti multimediali quali il plastico animato, gli obici dei suoni, gli occhi di luce, le sentinelle animate e i nidi delle mitragliatrici.

Programma storico-culturale che comprende conferenze a tema, mostre, spettacoli e visite guidate alle fortificazioni della Grande Guerra, a Malga Zonta testimone della Resistenza e a Base Tuono, testimone della Guerra Fredda.

Ex base missilistica NATO, unico allestimento del genere in Europa, Base Tuono è la novità dell’estate 2011. Si trova sull’altopiano di Folgaria, a 1543 m di quota, in prossimità di Passo Coe. Attiva dal 1966 al 1977 col compito, assieme ad altre undici basi dislocate nel nord Italia, di contrastare un eventuale attacco aereo da parte dei paesi del Patto di Varsavia, ripropone missili in rampa e l’intero apparato funzionale alle operazioni di lancio (carri radar, carri comando, strutture).

0464 724100 www.montagnaconamore.it www.parcodellamemoria.it

0464 724100 www.basetuono.it

LA GRANDE GUERRA IN VALSUGANA E LAGORAI

MUSEO DELLA GRANDE GUERRA BIANCA ADAMELLINA

Allestita nell’ex Mulino Spagolla, uno degli angoli più suggestivi di Borgo Valsugana, questa mostra è il risultato dell’impegno dell’Associazione storico-culturale della Valsugana Orientale e del Tesino. Conserva e valorizza le fonti relative alla Grande Guerra nell’area compresa tra l’Altopiano dei Sette Comuni, la Valsugana e la Catena Lagorai-Cima d’Asta.

Sorto nel 1973 a Spiazzo Rendena per iniziativa di due cugini, Giovanni Pellizzari e Sergio Collini, in memoria dei soldati caduti durante la Grande Guerra, questo museo raccoglie e ripropone quanto si è potuto recuperare dai ghiacciai dell’Adamello che la Grande Guerra ha lasciato.

0461 754052 www.mostradiborgo.it

0465 801544-501007 www.campigliodolomiti.it

DOVE INFORMARSI

LA PROPOSTA VACANZA

0464 724100 www.montagnaconamore.it www.parcodellamemoria.it

Storia e Cultura – Dal 24 aprile al 30 settembre, tre o sette pernottamenti con trattamento di mezza pensione in hotel 3 stelle, a Folgaria o Lavarone, con cena tipica trentina, un ingresso a Forte Belvedere (Lavarone), un ingresso al Museo Storico Italiano della Guerra (Rovereto)*, un ingresso a Base Tuono (Folgaria), un ingresso alla mostra allestita al Centro di Documentazione (Luserna), un’escursione ai Forti della Grande Guerra (Folgaria)**, un ingresso al Museo del Miele (Lavarone) e un’uscita guidata in Nordic Walking**

link

0464 780005 www.fortebelvedere.org

* per pacchetto da 7 notti ** per pacchetto da 7 notti dal 1 luglio al 10 settembre

2011

l’Arte della Vacanza

aprile - novembre

una vacanza ad arte. l’arte del buon vivere

11

a partire da € 146 a persona per 3 notti


i Festival

12

TRENTOFILMFESTIVAL ARTE SELLA IL BOSCO CHE SUONA FESTIVAL DELL’ECONOMIA FUTURO PRESENTE TRENTINOJAZZ SENTIERO DI PACE PERGINE SPETTACOLO APERTO I SUONI DELLE DOLOMITI MUSICARIVAFESTIVAL DRODESERA FIES ACCADEMIA INTERNAZIONALE DI IMPROVVISAZIONE ALL’ORGANO E AL CLAVICORDO ORIENTE OCCIDENTE


TRENTOFILMFESTIVAL cinema letteratura montagna società | Trento | 28 aprile - 8 maggio

Il cinema sale in quota E dedica un omaggio alla Finlandia. Tra natura e innovazione

FONDAZIONE GALLERIA CIVICA DI TRENTO

MESE MONTAGNA

La nuova Fondazione Galleria Civica di Trento rappresenta nel panorama artistico italiano uno dei rari esempi istituzionali di partnership fra un ente pubblico, il Comune di Trento, e il settore privato. L’attività espositiva si accompagna a una serie di iniziative (incontri con il pubblico, workshop, seminari, pubblicazioni e produzioni audiovisive) che permettono alla Fondazione di partecipare al sistema museale trentino cooperando allo stesso tempo con le principali istituzioni museali e i principali centri di formazione artistica nazionali e internazionali.

A Vezzano e in altre località della Valle dei Laghi, il mese di novembre si trasforma nel mese della montagna con una serie di momenti dedicati al rapporto tra l’uomo e le vette: immagini e storie raccontate in prima persona dai protagonisti di importanti avventure alpine.

link

Manca poco al traguardo delle sessanta primavere e il TrentoFilmfestival sa ancora conquistare il pubblico e rinnovarsi. Sì, perché, a quanto pare, la montagna piace sempre di più a tutti. Ecco allora che, confermata da un pubblico in costante crescita, la più antica rassegna internazionale di film di montagna affronta l’edizione 2011 sfornando una nuova sezione tematica dedicata a un Paese, una regione o un territorio, che sente affini per paesaggi e culture. Si comincia con la Finlandia, paese tutto da scoprire, sospeso tra tradizione e modernità, tra natura e innovazione, la cui produzione cinematografica, nell’ambito del documentario in particolare, è senza dubbio tra le più interessanti a livello internazionale. Ad aprire la kermesse, dal 28 aprile all’8 maggio, è, come da tradizione, il binomio musica-cinema che quest’anno vede l’incontro tra un capolavoro del muto del 1927, Der Grosse Sprung, regia di Arnold Fanck e un grande interprete come il violoncellista Mario Brunello che, nell’ambito di una coproduzione con I Suoni delle Dolomiti, si esibirà assieme al Coro della Sat e al percussionista Saverio Tasca su musiche originali di Giovanni Bonato. A seguire undici intense giornate di incontri, presentazioni letterarie, proiezioni - evento, serate alpinistiche, mostre a tema, l’omaggio a personaggi e a imprese consegnate alla storia dell’alpinismo, a completare un’offerta culturale trasversale sulle terre alte, per tematiche e linguaggi. Non solo sfide, ma anche celebrazioni. Il 28 aprile 2011 si inaugura anche la 25a edizione della Rassegna internazionale dell’editoria di montagna, MontagnaLibri.

0461 864509 www.comune.vezzano.tn.it 0461 864400-216000 www.apt.trento.it

DOVE INFORMARSI E PRENOTARE

LA PROPOSTA VACANZA

0461 986120 www.trentofestival.it

Un tuffo nel festival – Dal 28 aprile all’8 maggio due o tre pernottamenti con prima colazione in agritur o b&b, speciale Trento Card che comprende tre ingressi alle proiezioni della Rassegna, alle Gallerie di Piedicastello, visita guidata al Castello del Buonconsiglio, al centro storico rinascimentale di Trento, degustazione di prodotti tipici trentini e brindisi con spumante TRENTODOC a Palazzo Roccabruna, un’escursione di trekking urbano. a partire da € 115 per due notti

Ingressi a pagamento alle proiezioni nella Multisala Modena e alle serate all’Auditorium 0461 216000 www.apt.trento.it

13

0461 985511 www.fondazionegalleriacivica.tn.it


ARTE SELLA | Valle di Sella e Borgo Valsugana | 30 aprile – 12 novembre

L’arte? Assolutamente naturale Da tutto il mondo per creare opere vegetali

link

Idee e nuove creazioni si innestano anche quest’anno lungo i percorsi di un Festival che ha fatto del rapporto con la natura e lo scorrere del tempo uno dei suoi cardini. Artisti internazionali provenienti da Germania, Norvegia, Finlandia, Stati Uniti d’America daranno anche per il 2011 il loro contributo utilizzando per le proprie opere d’arte i materiali messi a disposizione dalla natura. Si tratta di Patrick Dougherty, Sanfte Strukturen, Stuart Ian Frost, Anni Rapinoja, Anton Schaller, Paul Feichter, Alois Steger. Arte Sella è un vero e proprio simbolo. Un progetto artistico nato nel 1986 che propone opere e creazioni di arte contemporanea in spazi aperti, nei prati e nei boschi della Val di Sella, a pochi chilometri da Borgo Valsugana. Dal 1996 ha dato forma anche al percorso ArteNatura dove le opere realizzate da artisti provenienti da tutto il mondo interagiscono con l’ambiente e ne subiscono i medesimi processi di sviluppo e mutamento. Ne sono esempi evidenti e ormai famosi, la Cattedrale Vegetale realizzata nel 2001 dall’artista Giuliano Mauri nei pressi di Malga Costa e il più recente Teatro Naturale di Roberto Conte. Non solo creazioni materiali ma anche arte che scivola tra i sensi e i pensieri come quella proposta con spettacoli, performance e i concerti della Fucina Arte Sella che, sotto la direzione di Mario Brunello, diventano momenti di incontro e crescita per maestri e allievi di varie discipline musicali.

MUSEO CASA DE GASPERI

LA CASA DEGLI SPAVENTAPASSERI

MUSEO CASA ANDRIOLLO

Il museo sorge proprio a Pieve Tesino, dove lo statista nacque il 3 aprile 1881 e ha lo scopo di far conoscere, anche grazie a postazioni multimediali, la vita e l’opera di un protagonista della storia italiana ed europea del XX secolo e di documentarne il legame con il Tesino.

Quella che è stata una ricerca etnografica durata vent’anni e realizzata dal fotoreporter Flavio Faganello ha preso la forma di una mostra permanente all’interno del Mulino Angeli. Nelle sale dello storico edificio di Marter si possono ritrovare oltre 5.700 immagini e 50 spaventapasseri. Dal 2007 inoltre il Mulino è anche Centro di esperienza della Rete trentina di educazione ambientale e organizza visite guidate e laboratori a tema.

L’antico edificio della famiglia Andriollo a Olle in Valsugana è un vero e proprio viaggio alla scoperta dell’universo femminile in zone di montagna. In un percorso a salire – dal seminterrato ai piani alti – che simboleggia a suo modo il cammino dell’emancipazione della donna, si possono scoprire aspetti della vita in rosa nella seconda metà dell’Ottocento come pratiche curative, saperi femminili, spiritualità, istruzione, abbigliamento.

0461 764387 www.lacasedeglispaventapasseri.net

0461 751215 www.valsuganacultura.it/casaandriollo

0461 594382 www.degasperitn.it

DOVE INFORMARSI E PRENOTARE

LA PROPOSTA VACANZA

0461 751251 www.artesella.it

Valsugana tra cultura arte e natura – Dal 3 aprile al 16 ottobre due pernottamenti in b&b o mezza pensione in hotel, ingresso ad Arte Sella, ingresso a uno spettacolo di Pergine Spettacolo Aperto (dal 1 al 9 e dal 15 al 23 luglio), cena di degustazione in un ristorante. a partire da € 122 in b&b

Malga Costa - Val di Sella - Apertura tutti i giorni dell’anno dalle 10 alle 18. Ingresso a pagamento Spazi Rossi - Borgo Valsugana - Apertura in occasione di esposizioni il martedì dalle 15.30 alle 18.30, dal mercoledì al sabato dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 alle 18.30; domenica, lunedì e martedì mattina: chiuso Ingresso libero

14

Spettacoli a pagamento su prenotazione

l’Arte della Vacanza

2011

una vacanza ad arte. l’arte del buon vivere

aprile - novembre

0461 727700 800 018925 www.valsugana.info


IL BOSCO CHE SUONA | Valmaggiore | 1 maggio - 30 novembre

Le risonanze degli alberi Un omaggio agli strumentisti più illustri e ai celebri abeti rossi di Stradivari

link

Omaggia la musica, la natura, il legno unico dell’abete di risonanza e il talento. È il Bosco che Suona. Da alcuni anni la Valmaggiore in Val di Fiemme vibra non solo per il vento che corre tra gli alberi ma anche per le note lasciate da prestigiosi musicisti internazionali. Proprio qui salgono artisti illustri che suonano su strumenti realizzati nei secoli proprio con le fibre di quegli alberi e scelgono il proprio abete, quello in cui maggiormente si riconoscono o che li colpisce. A fargliene dono, per sempre, sono la millenaria Magnifica Comunità di Fiemme e l’Azienda per il Turismo della Val di Fiemme. Qui venivano un tempo alla ricerca del legno perfetto grandi liutai come Antonio Stradivari, i Guarnieri e gli Amati. Qui vengono ancora oggi i costruttori degli strumenti a cassa armonica. Di qui sono passati in questi anni muscisti e maestri del calibro di Mario Brunello, Uto Ughi, Daniel Hope, Marco Rizzi, Danilo Rossi, Ilya Grubert, Giuliano Carmignola, Uri Caine, Iva Bittovà, Ezio Bosso, Ivry Gitlis, Piero Farulli, tanto per citarne alcuni, e la memoria di quel passaggio rimane sulle targhe degli alberi e in un percorso visitabile grazie a un’audioguida che contiene la descrizione delle caratteristiche dell’abero e un inquadramento dell’artista oltre a un suo brano musicale particolarmente evocativo.

IL NIDO DEL DRAGO LAND ART NEI BOSCHI La land art – arte del territorio – segnerà con il Nido di Drago la località Gardoné e con altre opere, sempre dell’artista Marco Nones, anche le foreste di abeti di Pampeago. Se nella prima location oltre che dalle opere di Nones, il tema del Drago è sviluppato in un percorso segnato dalle creazioni con elementi naturali degli studenti dell‘Istituto d’Arte Soraperra di Pozza di Fassa, nelle abetaie di Pampeago è la riflessione sulla continua trasformazione del mondo a costituire il fil rouge delle installazioni. 0462 241111 www.visitfiemme.it

DOVE INFORMARSI

LA PROPOSTA VACANZA

0462 501237 www.visitfiemme.info

I Suoni della Vacanza – Due pernottamenti con prima colazione in hotel, b&b o agritur della Val di Fiemme, utilizzo gratuito delle audio guide che accompagnano nel Bosco che Suona. a partire da € 85

D]LHQGDSHULOWXULVPR

2011

l’Arte della Vacanza

aprile - novembre

una vacanza ad arte. l’arte del buon vivere

15

0462 341419 0462 241111 www.visitfiemme.it


FESTIVAL DELL’ECONOMIA | Trento | 2 - 5 giugno

Libertà e scelte economiche Studiosi da tutto il mondo per scrutare i futuri possibili

link

L’economia e le sfide del nostro tempo. Nelle edizioni del Festival dell’Economia, che si sono alternate in questi anni a Trento, si è potuto vedere come le tematiche economiche siano ormai al centro della quotidianità, dell’interpretazione del presente così come della visione dei futuri possibili. Anche l’edizione del 2011 ribadisce il forte collegamento con il presente già dal tema I confini della libertà economica e a discuterne, come nelle precedenti edizioni, studiosi, economisti e personaggi provenienti da tutto il mondo con incontri, lezioni e laboratori. Una formula vincente quella della kermesse trentina confermata da 250.000 presenze dalla sua nascita, 966 relatori, 1.734 giornalisti accreditati, 3.372 articoli registrati in rassegna stampa, oltre 11.000.000 contatti sul sito web e soprattutto dalla presenza di economisti e personaggi di cultura del calibro di Anthony Atkinson, Fan Gang, Ralf Dahrendorf, Zygmunt Bauman, Romano Prodi, Roberto Saviano, Tommaso Padoa-Schioppa, Mario Monti, Nouriel Roubini, Benjamin Friedman solo per citarne alcuni. Nato con il tema Ricchezza e Povertà, appunto, il Festival ha già compiuto cinque anni. Dopo l’esordio del 2006 l’argomento affrontato nel 2007 è stato Capitale umano, Capitale sociale e l’anno successivo Mercato e Democrazia. Nel 2009 il tema riguardava Identità e crisi globale mentre Informazioni, scelte e sviluppo è l’argomento discusso nel 2010.

ITINERARI DEL CONCILIO

SPAZIO ARCHEOLOGICO SOTTERRANEO DEL SAS

Trento, sede del Concilio che la rese per circa vent’anni il centro della cristianità, svela alcuni dei palazzi più prestigiosi, dei luoghi e delle chiese legate a quell’evento epocale. Un percorso di visite guidate per comprendere l’identità di una città sospesa tra mondo latino e germanico.

Proprio sotto il centro storico di Trento quest’area di circa 1700 metri quadrati racchiude importanti tracce del passato romano della città: un tratto del muro di cinta, un segmento di strada pavimentata, settori di cortili, botteghe artigiane e case con resti di mosaici. È anche luogo di incontri, mostre e spettacoli.

0461 216000 www.apt.trento.it

0461 230171 www.trentinocultura.net/archeologia.asp

DOVE INFORMARSI

LA PROPOSTA VACANZA

0461 260511 www.festivaleconomia.it

Week end nel segno dell’economia – Dal 2 al 5 giugno tre pernottamenti con prima colazione in agritur, b&b, hotel, visita guidata al Castello del Buonconsiglio, visita guidata al centro storico rinascimentale di Trento, ingresso alle Gallerie di Piedicastello, degustazione di prodotti tipici trentini e brindisi con spumante TRENTODOC a Palazzo Roccabruna, cena in un’Osteria Tipica Trentina, Trento Card 48 ore. a partire da € 180 in b&b o agritur

Partecipazione libera e gratuita

16

0461 216000 www.apt.trento.it


FUTURO PRESENTE | Rovereto | 17 - 19 giugno

Il futuro delle idee Televisione, creatività e nuove tecnologie

XI DISCOVERY ON FILM

CASTELLO DI AVIO

Ispirati dalla Natura: undicesima edizione di Discovery on Film, dal 25 al 29 maggio, mostra del film scientifico e tecnologico, organizzata dal Museo Civico di Rovereto, che affianca alla proiezione di film e documentari, mostre, convegni, proiezioni 3D, laboratori e incontri con ospiti internazionali. La scienza dà spettacolo nella primavera di Rovereto.

A dieci secoli dalla sua costruzione per opera dei Castelbarco è la prima porta, la più suggestiva, per iniziare una visita in Trentino. Arroccato sui pendii sopra Sabbionara d’Avio è un autentico gioiello di fortificazione medievale con stanze affrescate visitabili tutto l’anno. Dal 1977 è proprietà del F.A.I.

link

Da sempre attento all’incontro tra creatività e nuovi linguaggi, il Festival Futuro Presente si occupa quest’anno del rapporto tra le idee, la tecnologia e l’industria e lo fa con una edizione completamente dedicata alla televisione e ai suoi format. Al centro la creatività che opera, anima e rinnova i new media. Grazie alla collaborazione dell’Anart, ossia l’Associazione nazionale autori radio televisivi, si propongono tre giorni di incontri e di eventi per smontare e rimontare i programmi televisivi più amati e di successo, per incontrare chi ha dato forma alle idee più innovative della tv di questi anni e anche per riflettere su limiti e potenzialità di questo mezzo di comunicazione e informazione. Il tutto senza dimenticare i volti noti della tv e le evoluzioni commerciali e industriali delle intuizioni nate per il piccolo schermo. Ponendo al centro la migliore creatività italiana, che può percorrere nuove strade grazie al potenziamento e alla moltiplicazione dei canali comunicativi. Ecco allora che dal 17 al 19 giugno il polo museale del Mart diventa ancora il cuore pulsante di un Festival che interpreta i linguaggi del presente e che vedrà la presenza dei creativi che hanno reso possibili successi come “Che tempo che fa”, “Vieni via con me”, “Le Iene”. Per l’occasione anche un omaggio a un grande autore televisivo come Enzo Biagi.

0464 684453 www.visitrovereto.it

DOVE INFORMARSI E PRENOTARE

LA PROPOSTA VACANZA

0464 431660 www.festivalfuturopresente.it

Presente e futuro – Dal 17 al 19 giugno due pernottamenti con prima colazione in hotel, B&B, agriturismo, affittacamere, ostello o appartamento, due ingressi al festival, ingresso al Mart, ingresso a Casa d’Arte Futurista Depero, aperitivo in enoteca, pranzo in un locale tipico e kit informativo del territorio. a partire da € 113 in ostello

Ingressi gratuiti 0464 430363 www.visitrovereto.it

2011

l’Arte della Vacanza

aprile - novembre

una vacanza ad arte. l’arte del buon vivere

17

0464 452800 www.museocivico.rovereto.tn.it www.sperimentarea.tv


TRENTINOJAZZ | 24 giugno - 15 dicembre

Il gran tour del jazz Dai centri storici alle rive del Garda

Musica per ogni stagione

Sono tanti i nomi del jazz internazionale che in questi anni si sono alternati sia sui palcoscenici, sui prati e nelle location più originali del Trentino sia in cittadine e antichi centri storici. Da John Zorn a Paolo Fresu passando per Dave Douglas, Enrico Rava, Gialuca Petrella, Uri Cane, sembra di trovarsi di fronte a una vera e propria enciclopedia della storia del jazz degli ultimi decenni. E anche per il 2011 il viaggio nel genere musicale che ha caratterizzato il Novecento si rinnova in tutto il suo fascino grazie alle proposte di festival e kermesse di TrentinoJazz. Tra fine giugno e inizio luglio il jazz approda nelle località dei grandi laghi trentini con il Garda Jazz Festival e con il Valsugana Jazz Tour. Piccoli borghi e cittadine dalla storia antica sono il palcoscenico di NonSoleJazz Festival e Lagarina Jazz Festiva, tra luglio e agosto, mentre l’anno si chiude all’insegna di Itinerari Jazz a Rovereto e Sonata Islands che a Trento propone l’incontro tra jazz e nuove frontiere della musica.

Garda Jazz Festival Arco, Drena, Riva del Garda, Tenno, Torbole 24 giugno - 10 luglio Ingresso gratuito e a pagamento 0464 556774 Valsugana Jazz Tour Borgo Valsugana, Calceranica al Lago, Caldonazzo, Grigno , Pergine Valsugana, Tenna 9 - 24 luglio Ingresso gratuito 345 0473951 www.valsuganajazztour.it NonSoleJazz Festival Cavareno, Cles, Coredo, Denno, Malè, San Romedio, Taio, Tassullo Tuenno 21 luglio -2 agosto Ingresso gratuito 0463 424310 www.scuoladimusicaeccher.it Lagarina Jazz Festival Ala, Brentonico, Mori, Villa Lagarina 5 - 28 agosto Ingresso gratuito e a pagamento 349 0542909 www.lagarinajazz.it Itinerari Jazz Rovereto 20 ottobre - 15 novembre Ingresso a pagamento 0464 452254 www.comune.rovereto.tn.it www.visitrovereto.it

link

Sonata Islands Trento 25 ottobre - 15 dicembre Ingresso a pagamento 3926911279 www.sonataislands.com

RAFANASS

MUSEO DI RIVA DEL GARDA

RUSTICO MEDIOEVO

Taglia il traguardo delle sedici candeline il festival protagonista dell’estate sonora roveretana con tre giorni di concerti, live set e musica dal 30 giugno al 2 luglio. Artisti nazionali e internazionali si sono dati il cambio, in questi anni, sul grande palco della kermesse dai Tiromancino ai Subsonica, dagli Afterhours a Giuliano Palma & The Bluebeaters solo per citarne alcuni.

Nelle sale della Rocca, antica fortezza medievale a specchio sul lago, conserva una preziosa raccolta di quadri e un’importante collezione archeologica. Ogni anno propone mostre, eventi artistici e visite alla scoperta del patrimonio culturale del territorio.

Canale di Tenno 6 – 14 agosto Le atmosfere dell’ epoca tornano ad animare tra il Canale di Tenno, uno tra i borghi medievali più belli e meglio conservati del Trentino con eventi che uniscono cultura, tradizioni culinarie, arte, poesia, musica e danza.

0464 573869 www.comune.rivadelgarda.tn.it/museo

0464 502022 502153 www.gardatrentino.it/events

0464 430363 www.rafanass.it

MUSICA PER OGNI LUOGO

LA PROPOSTA VACANZA

TrentinoJazz

visitate i siti www.visitrovereto.it www.gardatrentino.it/offers

18

www.trentinocultura.net Ala, Arco, Brentonico, Calceranica al Lago, Caldonazzo, Cavareno, Cles, Coredo, Denno, Drena, Ledro, Malè, Mori, Pergine Valsugana, Riva Del Garda, Rovereto, San Romedio, Taio, Tassullo, Tenna, Tuenno, Torbole, Trento Villa Lagarina

l’Arte della Vacanza

2011

una vacanza ad arte. l’arte del buon vivere

aprile - novembre


SENTIERO DI PACE | Rovereto | 23 - 25 giugno

Una città per la pace Musica e incontri nel segno della convivenza tra i popoli

CAMPANA DEI CADUTI

MUSEO STORICO ITALIANO DELLA GUERRA

Fusa con i cannoni del primo conflitto mondiale, la Campana dei Caduti, Maria Dolens, è la più grande del mondo che suona a distesa. Dal Colle di Miravalle domina Rovereto e la Vallagarina e ogni sera, dal 4 ottobre 1925, ricorda con cento rintocchi i caduti di tutte le guerre lanciando un messaggio di concordia tra popoli, culture e fedi diverse.

È uno dei più importanti Italia che si occupa della Grande Guerra. Oltre alle collezioni di armi e uniformi accoglie testimonianze, manifesti, fotografie e cimeli di ogni tipo organizzati in percorsi tematici. Da non perdere la sezione delle artiglierie e le interessanti mostre temporanee dedicate alla memoria della Grande Guerra e dei conflitti moderni.

0464 434412 www.fondazioneoperacampana.it

link

È Moni Ovadia e il suo spettacolo “Senza confini” che lancia letteralmente un grido “contro ogni razzismo” a ribadire i temi forti di Sentiero di Pace 2011, l’evento che da ormai quattro anni porta a Rovereto artisti e musicisti da tutta Europa. Nelle passate edizioni, proprio sotto la cupola in cristallo del Mart, si sono alternate conferme e nuove promesse della scena sonora internazionale, oltre ad artisti e grandi firme del giornalismo, per parlare di pace ma soprattutto per diffondere nel mondo un messaggio di fratellanza e dialogo tra culture e popoli. Quello stesso messaggio che ogni sera la grande Campana dei Caduti diffonde dai colli sovrastanti la città. Tra le voci che hanno segnato la storia di Sentiero di Pace ci sono Francesco De Gregori, Malika Ayane, Cesare Cremonini, Pete & The Pirates, Fiorella Mannoia, Orchestra Baobab. Quest’anno sarà dunque Moni Ovadia, interprete di un teatro in cui si incontrano musica e culture provenienti dall’Europa profonda, a esibirsi la sera del 25 giugno proprio alla Campana dei Caduti mentre alla sua testimonianza si affiancheranno, nei giorni precedenti, anche incontri e dibatti su temi d’attualità a cura dell’Osservatorio sui Balcani e il Caucaso.

DOVE INFORMARSI E PRENOTARE

LA PROPOSTA VACANZA

Apt Rovereto e Vallagarina

Sentiero di pace – Dal 25 al 27 giugno due pernottamenti con prima colazione in hotel, b&b, agritur, ostello o appartamento, ingresso al Museo della Guerra e alla Campana dei Caduti di Roveteto, pranzo tipico, visita a una cantina aderente alla Strada del Vino e dei Sapori della Vallagarina, kit informativo del territorio. a partire da € 88 in ostello

0464 430363 www.visitrovereto.it 0464 430363 www.visitrovereto.it

2011

l’Arte della Vacanza

aprile - novembre

una vacanza ad arte. l’arte del buon vivere

19

0464 438100 www.museodellaguerra.it


PERGINE SPETTACOLO APERTO | Pergine Valsugana | 1 - 9 e 15 - 23 luglio

Se lo spettacolo è un cantiere creativo Laboratori per sperimentare un pensiero diverso

link

Vivere nella città dei matti, non più luogo di paura e dolore ma di incanto. Questo pare essere il motto del più longevo dei festival trentini, sempre attento, in oltre trent’anni di attività, a essere instancabile innovatore e precursore di stili, di schemi, di modelli. E ancora una volta non si smentisce attingendo all’identità profonda, alla storia degli edifici della cittadina di Pergine Valsugana, in particolare quelle dell’ex ospedale psichiatrico, per trasformarla in laboratorio privilegiato per indagare creativamente l’alterità. Gli ingredienti sono produzioni di teatro musicale, laboratori e iniziative di sostegno per i nuovi artisti che possono usufruire degli spazi attorno all’ex manicomio. Quest’anno questa autentica fucina creativa apre i battenti dall’1 al 9 luglio, nell’incantevole cornice del Parco Tre Castagni, con il suo ristorarte, musica, installazioni, performance, video, atelier creativi. Dal 15 al 23 sarà la volta di PeM PergineMusica: opera, danza, sinfonica, musical presso lo storico teatro tenda di via Pennella.

PARCO MINERARIO A CALCERANICA

MOSTRA GRAZIANO POMPILI: ORT

FESTE MEDIEVALI

In prossimità del lago di Caldonazzo, ricostruisce la storia dell’antica tradizione estrattiva della località di cui si ha notizia sin dall’età romana. I visitatori possono ripercorrere parte delle gallerie scavate nella roccia oltre a partecipare a visite guidate per scoprire vita e lavoro del minatore.

Il Castello di Pergine ospita, dal 16 aprile al 6 novembre, una esposizione di oltre quaranta opere, alcune di dimensioni monumentali, collocate lungo il percorso tra le due cinte murarie del Castello mentre sculture di dimensioni più contenute e alcuni grandi bassorilievi in metallo interessano l’interno del maniero.

La Festa nelle Contrade, tra luglio e agosto, veste tutta Pergine Valsugana di sapori, colori e riti medioevali: dalla ricostruzione di un villaggio dedicato alla lavorazione mineraria, all’allestimento degli accampamenti, dall’assedio al castello alla grande giostra medioevale con cavalli.

0461 718091 800911778

www.minieracalceranica.it

0461 727700 www.valsugana.info

0461 531158 www.castelpergine.it

DOVE INFORMARSI E PRENOTARE

LA PROPOSTA VACANZA

0461 530179 www.perginepsa.it

Valsugana tra cultura arte e natura – Dal 1 al 9 luglio e dal 15 luglio al 23 luglio due pernottamenti in b&b o mezza pensione in hotel, ingresso a uno spettacolo di Pergine Spettacolo Aperto, ingresso ad Arte Sella, cena di degustazione in un ristorante. a partire da € 122 in b&b

Ingressi liberi e a pagamento

20

0461 727700 800 018925 www.valsugana.info

l’Arte della Vacanza

2011

una vacanza ad arte. l’arte del buon vivere

aprile - novembre


I SUONI DELLE DOLOMITI | Monti del Trentino | 3 luglio – 27 agosto

Dolomiti d’InCanto e di Musica Strumenti in spalla suoni in cielo

TRA LE ROCCE E IL CIELO

DOLOMIART

Tre giorni, dal 20 al 22 agosto, di immersione nella letteratura di montagna, nei luoghi della Prima Guerra Mondiale, nella cultura delle lingue minoritarie oltre a escursioni nella natura. Tutto questo è Tra le Rocce e il Cielo, che prende vita in Vallarsa, valle ancora selvaggia coronata dalle maestose cime delle Piccole Dolomiti.

Dal 3 luglio al 25 settembre, ispirati dalla bellezza, dalla poesia, dal silenzio, dalla vicinanza al cielo, purificati dalla fatica dell’ascesa, in armonia con il luogo, oltre i confini di appartenenza, oltre i credo, 15 artisti collocano le loro opere lungo il sentiero dal rifugio Vajolet al rifugio Passo Principe. Opere poste in semplicità, come in ammirazione della bellezza della montagna, come preghiere, come soste emozionali lungo un cammino già splendido.

0464 430363 www.tralerocceeilcielo.net

link

I Suoni delle Dolomiti 2011 saranno inaugurati il 3 luglio da Dolomiti d’InCanto, un evento in cui sedici tra i migliori Cori del Trentino renderanno omaggio alle montagne più belle del mondo, ora Patrimonio Naturale dell’Umanità Unesco, cantando in contemporanea su altrettante vette, immersi in paesaggi di emozionante bellezza e nei pressi dei rifugi che ne custodiscono il fascino. Quindi, per tutto luglio e agosto la libertà della montagna e il linguaggio universale della musica saranno interpretati, strumenti in spalla e suoni in cielo, in una serie di eventi unici e irripetibili senza confini di stili, linguaggi e culture, da artisti come Mario Brunello, Elio e le Storie Tese, Enrico Bertolino, Michel Portal, Louis Sclavis, Peppe Servillo, Javier Girotto, Fabrizio Bosso, Mimmo Epifani, Rita Marcotulli, Furio Di Castri, Cristiano Calcagnile, Sonia Bergamasco, Kim Kashkashian, Samuele Bersani, Peppino D’Agostino, Piero Sidoti Quartetto, Giuseppe Battiston, Bollywood Brass Band, Jaques Morelenbaum, Rokia Traoré, Goran Bregovic, Isabelle Faust, Max Gazzè, Francesco De Gregori. I Suoni delle Dolomiti: un trekking lungo i sentieri della natura e dell’arte, verso un orizzonte che si apre alle vibrazioni e alle risonanze di tutte le musiche del mondo. Suoni e voci della terra raccolte là dove la terra si avvicina al cielo. Dove si sale e ci si mette in cammino insieme: amanti della musica e della montagna, musicisti e pubblico. Uniti da una passione sincera per le avventure del corpo e dello spirito.

348 0146983 www.tuning-art.it 339 4327101

DOVE INFORMARSI E PRENOTARE

LA PROPOSTA VACANZA

www.isuonidelledolomiti.it

I Suoni della vacanza

In occasione di ciascun appuntamento è possibile effettuare un’escursione con le Guide Alpine del Trentino

Dal 3 luglio al 27 agosto il Trentino ti aspetta con speciali proposte vacanza legate ai concerti del festival.

2011

l’Arte della Vacanza

aprile - novembre

una vacanza ad arte. l’arte del buon vivere

21

Visitate i siti: www.fassa.com www.visitfiemme.it www.sanmartino.com www.apt.trento.it www.visitpinecembra.it www.visitdolomitipaganella.it www.visitvaldinon.it www.valdisole.net www.campigliodolomiti.it www.visitrovereto.it www.montagnaconamore.it www.valsugana.info www.valledeimocheni.it www.vallediledro.com www.pianarotaliana.it


MUSICARIVAFESTIVAL | Riva del Garda | 21 luglio - 4 agosto

La musica che gira intorno, al mondo Da un omaggio a Mahler alle tradizioni popolari cinesi

link

Si muove tra musica popolare e colta, proveniente da tutto il mondo, l’edizione 2011 di musicaRivafestival. Dal 21 luglio al 4 agosto la nota località gardesana accoglie un cartellone ricco di eventi e artisti prestigiosi tra cui la pizzica salentina di Officina Zoè, i Carmina Burana e un omaggio a Gustav Mahler - in occasione del centenario della morte - del Maestro Isaac Karabtchevsky con la World Youth Orchestra, ambasciatrice dell’UNICEF. Con la Compagnia Accademica di Danza di Pechino, che porta in scena le suggestioni della danza classica cinese con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e del Ministero della Cultura della Repubblica Popolare Cinese, il Festival lancia inoltre uno sguardo a Oriente. Proprio la vocazione internazionale è l’elemento che contraddistingue questa manifestazione che da oltre venticinque anni propone percorsi di formazione diretti da Maestri di riconosciuta fama a cominciare dallo stesso direttore artistico, il soprano Mietta Sighele, continuando con Veriano Luchetti, Aldo Ciccolini, Isaac Karabtchevsky e concerti che hanno coinvolto musicisti come Gilberto Gil, Gloria Gaynor, la Glenn Miller Orchestra, Uri Caine, Alessio Boni e Placido Domingo. L’edizione di quest’anno si preannuncia dunque ricca di attrattiva e può contare anche sul recente riconoscimento dell’Esposizione Universale di Shanghai, dove il concorso internazionale per giovani cantanti lirici Riccardo Zandonai, promosso da musicaRivafestival e simbolo del valore universale della musica come trait d’union tra culture diverse, è stato scelto e ospitato all’interno del Padiglione Italia per rappresentare l’eccellenza italiana nel campo della musica lirica.

CASA DEGLI ARTISTI A due passi dal lago di Garda, il borgo medioevale di Canale di Tenno cela tra i suoi volti e le sue case in pietra, un piccolo tesoro culturale. È la Casa degli Artisti “Giacomo Vittone”, nata negli anni Sessanta come luogo di dimora e ritrovo per gli artisti e divenuta negli ultimi due decenni un centro di produzione culturale di primo piano in Italia. Luogo imperdibile per chiunque ami l’arte e la cultura, incantevole per chi è alla ricerca di un itinerario originale e ricco di contenuti tra il Garda e le Dolomiti. 0464 502022 www.casartisti.it

INCONTRO INTERNAZIONALE DI GIOVANI MUSICISTI INTERNATIONAL MEETING OF YOUNG MUSICIANS

XXVIII edizione

GALLERIA CIVICA SEGANTINI

VOTO DI SANT’ABBONDIO

La Galleria Civica G. Segantini intitolata all’omonimo arstista (Arco, 1858 - Schafberg, 1899) ha sede ad Arco nel seicentesco Palazzo dei Panni. Collocata nelle sale a pianterreno offre una serie di eventi espositivi e didattici collegati tra loro dall’intenzione di studiare il territorio come luogo di memoria, alla scoperta della storia letta attraverso le personalità artistiche che in diversa misura ne sono state influenzate o ne hanno tratto ispirazione, e come luogo di confronto per future analisi e interpretazioni riguardanti la struttura estetica del paesaggio.

Dro 27 – 29 maggio Era il 31 gennaio del 1632 quando, “tutto il popolo a piena voce” faceva voto solenne a Dio e ai santi Sebastiano et Rocco per essere miracolosamente scampati, nel 1630, all’epidemia di peste. Il voto prevedeva ogni primo sabato del mese e per tutti i 12 mesi dell’anno, l’astensione dal lavoro, una processione ed una santa messa nella chiesetta di Sant’Abbondio. Un evento, che ripropone le tradizioni e la fede sincera e profonda dei propri avi.

0464 583653 www.galleriacivica-arco.it

www.dodicisabati.it

DOVE INFORMARSI E PRENOTARE

LA PROPOSTA VACANZA

0464 554073 www.musicarivafestival.com

Un posto in prima fila per un’estate di musica, spettacoli e balletti Dal 21 luglio al 5 agosto tre pernottamenti in b&b in hotel, ingresso a due spettacoli in calendario fra: Compagnia Accademica di Danza di Pechino La Poesia del Vento, Officina Zoé – La notte della Taranta, Concerto dedicato a Gustav Mahler, Omaggio a Nino Rota, Carmina Burana, cena tipica in un ristorante, passeggiata con visita alla scoperta delle bellezze di Riva del Garda. a partire da € 210 in hotel 3 stelle/agritur

Ingressi gratuiti e a pagamento

22

0464 554444 www.gardatrentino.it/offers


DRODESERA FIES | Centrale Fies e Dro

| 22 – 31 luglio

Un nuovo teatro per un nuovo Paese Sperimentazioni e impegno nel segno del cambiamento Ruota attorno all’uomo e a ciò che gli accade anche questa edizione di Drodesera. Tutto parte dall’idea che la catastrofe e i disastri rappresentano il rumore di fondo dell’esistenza, di una quotidianità nella quale si è immersi, e ai quali ci si abitua. Su questo e sull’idea che il disastro, quello grande come quello più piccolo, casalingo, quotidiano, sarebbe così la vera essenza del mondo vengono invitati a riflettere e creare artisti e compagnie come Accademia degli artefatti, Tony Clifton Circus, Motus, Codice Ivan, Anagoor, Francesca Grilli, Dewey Dell, Pathosformel, Cosmesi, Alessandro Sciarroni, Woog Riots, Babina / De Marco e Kudielka / Wimbley. Un ritorno al teatro - anche quello più nuovo, di ricerca e sperimentale - come impegno e atto sociale. E allora ecco che il Festival in questa edizione pensa al Paese e alle nuove generazioni, agli intenditori, agli appassionati, ai curiosi e perché no, anche ai critici e ai diffidenti e si rivolge a chiunque abbia la necessità di confrontarsi con un mondo teatrale che spinge verso una rinascita del nostro Paese.

CASTELLO DI ARCO

CASTELLO DI DRENA

FESTA DELLA MUSICA

In cima a un imponente scoglio roccioso domina la città e la piana del Sarca. Al suo interno si possono visitare la prigione del sasso, la torre grande, il rivellino e uno splendido ciclo di affreschi profani del Trecento in cui rivivono personaggi e scene di corte.

Arroccato su un contrafforte roccioso offre un invidiabile panorama sulle Valli del Sarca e di Cavedine. La possente struttura medievale così come l’alto e severo mastio sono riconoscibili da lontano e non si fatica a credere che la fantasia popolare l’abbia trasformato in uno scenario da leggenda.

Ritorna come ogni anno il 21 giugno la Festa della Musica ed è Arco a ospitarla. Concerti di ogni genere, performance, arte e creatività tutte da scoprire e da seguire gratuitamente per un evento all’insegna del linguaggio universale per eccellenza.

0464 510156 www.gardatrentino.it

0464 556774 www.gardatrentino.it/events

DOVE INFORMARSI E PRENOTARE

LA PROPOSTA VACANZA

0464 504700 www.drodesera.it

Week end d’arte in centrale – Dal 22 al 31 luglio due pernottamenti con prima colazione in hotel, un ingresso al festival, Gavial Card per la riduzione del 50% sui biglietti degli altri spettacoli in programma, cena rustica nel Parco della Centrale Fies, entrata al Mart e omaggio del territorio. a partire da € 149

Ingressi a pagamento, riduzione con Gavial Card

0464 554444 www.gardatrentino.it/offers

2011

l’Arte della Vacanza

aprile - novembre

una vacanza ad arte. l’arte del buon vivere

23

0464 510156 www.gardatrentino.it


ACCADEMIA INTERNAZIONALE DI IMPROVVISAZIONE ALL’ORGANO E AL CLAVICORDO | Smarano | 1 - 10 agosto

I sentieri degli antichi suoni Lungo i percorsi artistici che univano Nord e Sud Europa

link

Sono i legami e i rapporti tra il Nord e Sud Europa al centro dell’attività estiva 2011 dell’Accademia Internazionale di improvvisazione all’organo e al clavicordo. Un tema affrontato come sempre da musicisti, docenti e allievi di quello che è ormai un appuntamento irrinunciabile per gli appassionati e gli esperti di musica antica. Il tema di questa edizione si inserisce, come quello del 2012 incentrato invece sull’importante aspetto della modalità e tonalità, nel percorso di avvicinamento alle celebrazioni che saranno dedicate nel 2013 ad Arcangelo Corelli, la ricca e complessa personalità che ha influenzato molti campi della musica soprattutto nel segnare la via verso nuovi modi di fare musica, in grado di unire tradizione e spinte verso la modernità. Dall’1 al 10 agosto sono previste masterclasses con personalità del calibro di Francesco Cera, Umberto Forni, Jacques van Oortmerssen, Bill Porter, Hans Davidsson, Edoardo Maria Bellotti, Joel Speerstra. A queste si aggiungono anche altri appuntamenti che prendono vita in varie sedi, come ad esempio i concerti – tutti a ingresso libero - proposti nella sala della musica e nella bella chiesetta di Smarano.

MUSEO RETICO DI SANZENO

SANTUARIO DI SAN ROMEDIO

IL MONDO DEI CANYON

Attraverso il Pozzo del Tempo, un percorso didattico a spirale conduce il visitatore alla scoperta delle tracce archeologiche della storia della Val di Non: dall’era glaciale alle invasioni barbariche, passando per il dominio retico, l’epoca romana e la cristianizzazione.

Uno dei più suggestivi eremi d’Europa, custode di fede cristiana e arte romanica. Sorge sulla sommità di un solitario sperone roccioso immerso tra i boschi e i canyon della Val di Non dove attorno all’anno Mille trovò rifugio Romedio in compagnia del suo orso.

0463 434125 www.visitvaldinon.it

0463 830133 www.visitvaldinon.it

La Val di Non è interamente percorsa da profondi canyon che solcano il suo profilo. Da qualche anno essi sono percorribili attraverso emozionanti itinerari scavati nella roccia tra cascate d’acqua cristallina, fossili millenari e giochi di luci e ombre. Un’avventura tra storia e natura alla portata di tutti. 0463 830133 www.visitvaldinon.it

DOVE INFORMARSI E PRENOTARE

LA PROPOSTA VACANZA

0463 536573 340 5738358 www.eccher.it

In Val di Non: castelli, santuari e antiche melodie – Dal 30 luglio al 7 agosto due, cinque o sette pernottamenti con trattamento di mezza pensione in hotel o con prima colazione in agriturismo, partecipazione ai concerti in programma, visita guidata al Santuario di San Romedio e a Castel Thun, escursione guidata ai canyon della Val di Non* e gita in carrozza* (* per i pacchetti da cinque e sette notti). a partire da € 112 in agritur per due notti

24

Ingressi gratuiti

l’Arte della Vacanza

2011

una vacanza ad arte. l’arte del buon vivere

aprile - novembre


ORIENTE OCCIDENTE | Rovereto e Trento | 1-11 settembre

Sulle rotte di Ulisse Danze, culture e incroci nel Mediterraneo

EDUCA Educazione come passione per il futuro, perché educare significa guardare al domani con speranza e consapevolezza, entusiasmo e responsabilità, sogni ed emozioni. Bambini, ragazzi, genitori, insegnanti ed educatori sono i protagonisti della manifestazione che propone seminari, incontri con l’autore, dialoghi, laboratori per bambini e animazioni nelle vie, nei parchi e nelle piazze di Rovereto, dal 23 al 25 settembre, ma anche spettacoli teatrali, concerti, film. www.educaonline.it

DOVE INFORMARSI E PRENOTARE

LA PROPOSTA VACANZA

0464 431660 www.orienteoccidente.it

Dall’1 all’ 11 settembre due pernottamenti con prima colazione in hotel, b&b, agriturismo, affittacamere, ostello o appartamento, due biglietti per gli spettacoli in programma, ingresso al Mart, aperitivo in enoteca, pranzo in un locale tipico e kit informativo del territorio. a partire da € 110 in ostello

Ingressi a pagamento 0464 430363 www.visitrovereto.it

2011

l’Arte della Vacanza

aprile - novembre

una vacanza ad arte. l’arte del buon vivere

25

0461 235723

link

È il Mediterraneo il tema conduttore della prossima edizione del Festival Oriente Occidente. A Rovereto approdano infatti le migliori compagnie ed espressioni coreografiche provenienti da tutti i Paesi che si affacciano su questo mare: dalla Spagna alla Turchia passando per Francia, Italia, Paesi balcanici, Grecia, Medioriente, Nord Africa. Da sempre punto di riferimento per la migliore danza internazionale Rovereto guarda questa volta a sud, a quello che per secoli è stato un mondo perfettamente autosufficiente in cui civiltà, imperi, culture, saperi, religioni si sono incontrate, rapportate e scontrate attraverso scambi commerciali, guerre e migrazioni. Tant’è che il grande storico francese Fernand Braudel lo definì, nonostante le misure ridotte, il “mare dei mari”, il luogo attraverso il quale le scienze, i saperi, le culture religiose si sono diffuse in prevalenza da sud verso nord e da oriente verso occidente. Dopo la progressiva emarginazione dal Cinquecento in poi, oggi il Mediterraneo è ritornato a essere cardine, barriera e amplificatore di quanto sta interessando l’Occidente: non solo perché nelle sue acque muoiono i disperati alla ricerca di un benessere che non troveranno mai, ma perché oggi la scissione fra oriente e occidente è andata allargandosi. Le guerre del Golfo, il conflitto permanente in terra di Palestina tra israeliani e palestinesi, quello greco-turco attorno a Cipro, i fenomeni migratori, le sollevazioni delle popolazioni del Nord Africa in questi primi mesi del 2011 hanno creato un solco che va pericolosamente approfondendosi proprio attraverso l’evocazione di un scontro di civiltà. Un tema su cui il Festival indagherà attraverso l’arte della scena e il contributo di studiosi internazionali. Per rintracciare rotte di pace e di convivenza tra popoli e culture.


il territorio in scena Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi Museo Diocesano Tridentino Feste Vigiliane Feste Madruzziane

Rovereto e Vallagarina Un Borgo e il suo fiume Castelfolk Festival Internazionale W.A. Mozart

Val di Non

Lo spirito nobile della gente anauna Trentino Mondial Folk Rumo paese della fisarmonica Charta della regola della villa di Cavareno

Valsugana, Lagorai

A.A.A. Cenerentola cercasi! Blogfest IX In…Canto sul Garda

6X6 posaranda Cembra musica 2011 Piné musica. Le tastiere raccontano Masi in…visibili. Festival teatrale della Valle di Cembra

Arcadia. Musica e sapori Le meridiane di monclassico Legno e sensazioni nel parco della pace

XXII Rassegna Cinema Archeologico

Garda Trentino

Altopiano di Piné e Valle di Cembra

Folgaria, Lavarone, Luserna Centro di documentazione Luserna

Val di Fassa

Un anno sull’altopiano

Museo ladino di Fassa

Le frontiere della psicoanalisi

Te anter i tobiè Festa ta mont Gran festa da d’istà

Val di Ledro Festa della musica Kawai a Ledro

Terme di Comano St’Art itinerari artistici nei borghi Festival degli artisti di strada Festival dell’acqua Trentino d’autore

Val di Fiemme La magnifica comunità di Fiemme Centro d’arte contemporanea Centro di documentazione della fondazione Stava Trentino danza estate

Valle dei Mocheni Museo Pietra Viva Krumer. Storia e tradizione del commercio ambulante mocheno

Molveno tra storia e cultura

San Martino di Castrozza, Primiero, Passo Rolle, Vanoi

Andalo vola. Aquiloni dal mondo

Scoprire le muse fedaie

Valle del Chiese

Arriva il barbatàngheri

Paesaggi e suggestioni

Simposio del legno di Praso

Bird-gardening. Tradizione contadina e arte

Primiero dolomiti festival

Paesaggi di guerra. La Valle del Chiese alla fine della prima guerra mondiale

Altopiano della Paganella

Incontri con l’autore

Madonna di Campiglio, Pinzolo,Val Rendena Il mistero dei monti- passo dopo passo. Cent’anni di guide alpine

Notte bianca in Valle dei Mocheni

Bondone in strada

Valsugana, Lagorai Trentino Book Festival. Le nostre vite sono fatte di storie

Giudicarie centrali

Rassegna di canti spirituals

Notte di note a Bolbeno

Il compleanno dell’imperatore

Le vie del suono

40° Premio internazionale solidarietà alpina

Luci e ombre del legno. Simposio di scultura

Carisolo, il paese che si racconta

26

Ledro opera festival


Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi

ARTE E FESTE NELLA CITTÀ DEL CONCILIO

MUSEO DIOCESANO TRIDENTINO TRENTO Il museo, fondato all’inizio del Novecento, trova collocazione nell’antico e centrale Palazzo Pretorio sin dall’Alto Medioevo residenza del Principe Vescovo, e oggi ospita una preziosa esposizione permanente di arredi, sculture, opere pittoriche della scuola trentina, lombarda e austriaca, arazzi fiamminghi oltre a testimonianze del Concilio di Trento. Oltre alla sede trentina è visitabile anche quella ospitata all’interno di Palazzo Libera a Villa Lagarina nella quale viene valorizzato il patrimonio artistico e liturgico, legato alla pieve di Villa Lagarina dai prelati della famiglia Lodron.

FESTE VIGILIANE TRENTO, 11 - 19 e 24 - 26 GIUGNO Dedicate a San Vigilio patrono di Trento, propongono rievocazioni storiche come il Palio dell’Oca, una gara tra zattere ed equipaggi sulle acque dell’Adige, l’originale Cena Benedettina sul Doss Trento e la Disfida dei Ciusi e dei Gobj che ricorda l’antica contesa tra i trentini e gli abitanti di Feltre per assicurarsi le vettovaglie. 0461 917111 www.festevigiliane.it

0461 234419 www.museodiocesanotridentino.it

FESTE MADRUZZIANE CALAVINO, 14 - 17 LUGLIO Si rifà al nome dei Madruzzo, una delle famiglie più famose e antiche della storia trentina, questo evento che riscopre e rende omaggio alle radici medievali del borgo. Per le antiche vie, piazze e avvolti rivivono mestieri e tradizioni del passato oltre ovviamente alle pietanze della tradizione. 0461 864400 216000 www.valledeilaghiturismo.it

www.apt.trento.it

0461 216000 www.apt.trento.it

Rovereto e Vallagarina

TRA MOZART E ARCHEOLOGIA

FESTIVAL INTERNAZIONALE W.A.MOZART A ROVERETO UN BORGO E IL SUO FIUME SACCO, 10 – 12 GIUGNO La manifestazione ripercorre la storia dell’antica borgata di Sacco, legata a filo doppio con il fiume Adige. Molte le proposte che animano la località: mostre d’arte, concerti, laboratori per bambini, gare, una ricca scelta di piatti e prodotti enogastronomici, ma anche il tradizionale Palio, ovvero la discesa delle zattere lungo il fiume.

ROVERETO, 18 e 20-28 AGOSTO La 24° edizione ruoterà intorno al concetto di concerto: genere musicale, stile, dialogo, agonismo musicale, metodo di lavoro... Tra gli artisti invitati a esplorare questo tema l’orchestra portoghese Divino sospiro, il sassofonista John Harle, il Quartetto Euphoria, l’Ensemble Zefiro, il Quartetto Aviv con il pianista Fabio Bidini, che si esibiranno nelle sale da concerto e nei più bei palazzi storici della Vallagarina. 0464 439988 www.festivalmozartrovereto.com

0464 430363 www.borgosacco.it

XXII RASSEGNA CINEMA ARCHEOLOGICO

CASTELFOLK

0464 494222 430363

X PREMIO PAOLO ORSI ROVERETO, 2 – 8 OTTOBRE Il patrimonio archeologico, storico e culturale italiano e internazionale inteso come ricchezza e risorsa da salvare, promuovere e valorizzare è il tema principe della ventiduesima edizione di un appuntamento di rilievo internazionale che presenta un denso cartellone di proiezioni con il meglio delle produzioni nel settore della ricerca archeologica, storica, paletnologica, antropologica. 0464 452820 www.museocivico.rovereto.tn.it

www.castelfolk.it

27

0464 430363 www.visitrovereto.it

CASTELLANO, 30 - 31 LUGLIO e 4 - 7 AGOSTO Castelfolk: la musica, la mente, il gusto. Appuntamento consolidato dell’estate trentina, propone un viaggio alla scoperta della musica popolare nelle sue diverse espressioni: d’autore, etniche e folk. Ai concerti si aggiungono spettacoli, incontri su tematiche sociali e ambientali oltre a laboratori dedicati ai più piccoli e una sezione cinematografica, organizzata in collaborazione con il Trentofilmfestival.


Garda Trentino

ALLA RICERCA DI CENERENTOLA

IX IN...CANTO SUL GARDA

A.A.A. CENERENTOLA CERCASI RIVA DEL GARDA, 25 - 28 AGOSTO Principesse, principi azzurri, carrozze, cavalli, scarpette e zucche… insomma è la Notte di fiaba 2011 dal titolo A.A.A. Cenerentola cercasi! Chi non vorrebbe sentirsi protagonista di questa nuova avventura? Pensata espressamente per i più piccoli la manifestazione è un vero e proprio appuntamento con la fantasia dedicato quest’anno al noto personaggio femminile e a tutte le principesse che hanno animato le fiabe più famose. Scenografia, laboratori, musica, animazioni e giochi. 0464 554444 www.nottedifiaba.it

0464 554444 www.gardatrentino.it

RIVA DEL GARDA, 13 - 16 OTTOBRE Già nel nome questo concorso di musica corale racchiude l’incanto del Garda Trentino e l’incontro tra realtà corali diverse che scelgono Riva del Garda per cantare insieme. Le categorie del concorso, rivolte principalmente al folclore, alla musica sacra, al jazz, gospel e pop modern, e la presenza di esperti del settore di fama internazionale fanno di questo festival un appuntamento particolarmente suggestivo ed unico nel suo genere. Ogni coro torna a casa vincitore, per aver partecipato a momenti di grande qualità artistica, ma anche per aver vissuto un incontro con una molteplicità impressionante di culture diverse e di tradizioni. www.e-20.com/ita/concorsocorale

BLOGFEST RIVA DEL GARDA, 30 SETTEMBRE – 2 OTTOBRE Dal 23 al 25 settembre si svolge la quarta edizione della BlogFest: un evento che riunisce in un unico posto tutto ciò che in Italia gravita attorno alla rete, con particolare attenzione ai blog, al social networking e alle community. Una festa, una gita di classe tra i protagonisti del web, un raduno, puro divertimento. 0464 560113 www.blogfest.it

Terme di Comano

FESTIVAL DELL’ACQUA

I SEGRETI DELL’ACQUA ST’ART ITINERARI ARTISTICI NEI BORGHI TERME DI COMANO, 1 GIUGNO - 30 SETTEMBRE È l’arte il filo conduttore degli spettacoli di musica, teatro e arte di strada proposti nell’affascinante e naturale palcoscenico di piazze, vicoli e avvolti degli antichi borghi contadini della valle. Serate in cui passato e presente, tradizione e modernità si uniscono nel segno dell’arte e della cultura.

TERME DI COMANO, 1 - 31 LUGLIO L’acqua è un elemento vitale per le Terme di Comano. Ne segna la storia, lo sviluppo e anche l’attuale vocazione turistica. Ecco allora un denso programma di eventi estivi per indagare allora forme e aspetti dell’universo acqua. Laboratori, conferenze, spettacoli di teatro e danza tra arte, cultura e divertimento. 0465 702626 www.visitacomano.it

0465 702626 www.visitacomano.it

TRENTINO D’AUTORE

FESTIVAL DEGLI ARTISTI DI STRADA 0465 702626 www.visitacomano.it

TERME DI COMANO, 2 - 4 GIUGNO Giocolieri, musici, acrobati, mangiafuoco, danzatori e buffi personaggi si aggirano tra le strade e i vicoli degli antichi borghi, tra le mura dei castelli o nel verde parco termale per un colorato Festival che ha come protagonista l’arte di strada. Giorni di divertimento e colore assicurato per rallegrare le vacanze alle Terme di Comano.

28

0465 702626 www.visitacomano.it

TERME DI COMANO, 1 LUGLIO - 31 AGOSTO Una rassegna dedicata alla letteratura, al libro e all’incontro. Da ormai più di vent’anni Trentino d’Autore porta alle Terme di Comano scrittori di fama nazionale e internazionale, per presentare al pubblico i libri e gli autori. Un’occasione particolare per avvicinarsi alla lettura, per scoprire nuovi racconti in cui immergersi e per conoscere diversi punti di vista. 0465 702626 www.visitacomano.it


MOLVENO TRA STORIA E CULTURA MOLVENO, 9 GIUGNO - 8 SETTEMBRE

Altopiano della Paganella

SULLE ALI COLORATE DEL VENTO

D’estate ogni giovedì è possibile scoprire con visite guidate la storia e gli scorci di Molveno come la chiesetta di San Vigilio del XIII secolo, la Pieve, il vecchio rione Bosnia e la Segheria Taialacqua risalente al 1500. 0461 586924 www.visitdolomitipaganella.it 0461 586086 www.dolomitimolveno.com

ANDALO VOLA. AQUILONI DAL MONDO ANDALO, 11 - 19 GIUGNO Ritorna a riempirsi di colori il cielo tra le guglie delle Dolomiti e la cima della Paganella. Il Parco sportivo di Andalo ospita una kermesse che richiama appassionati da tutta Italia e dall’estero che affidano al vento le proprie creazioni. Sono previsti laboratori e stand per imparare a far volare gli aquiloni e scoprire tutti i loro segreti. 0461 585836 www.visitdolomitipaganella.it 0461 585776 www.andalovacanze.com

ARRIVA IL BARBATÀNGHERI ANDALO, CAVEDAGO, FAI DELLA PAGANELLA, MOLVENO, 20 LUGLIO – 15 AGOSTO Il festival, che prende il proprio nome dal cantastorie della tradizione trentina, è un’occasione per avvicinarsi al teatro delle diverse tradizioni del mondo e punta alla rappresentazione delle più svariate tecniche: mimo, figura, teatro di ombre, burattini a guanto e a stecca, marionette a filo, pupi siciliani, burattini cinesi, teatro d’oggetti, pupazzi, in un susseguirsi di narrazioni di respiro internazionale. 0461 585836 www.visitdolomitipaganella.it 0461 585275 www.bibliopaganella.it

BIRD-GARDENING. TRADIZIONE CONTADINA E ARTE FAI DELLA PAGANELLA, 1 LUGLIO - 31 AGOSTO Il percorso con mangiatoie e casette adatte alla nidificazione va ad arricchire un itinerario nella località che si snoda tra orti e campi coltivati protetti da spaventapasseri realizzati con materiale riciclato. Il tema della natura ritorna anche in una mostra dal titolo La natura nell’arte presso lo Sport Hotel Panorama che ospita opere di artisti e scultori emergenti. 0461 585836 www.visitdolomitipaganella.it 0461 583130 www.visitdolomitipaganella.it 0461 583561 www.faivacanze.it

Madonna di Campiglio, Pinzolo,Val Rendena

IN DIALOGO CON LA MONTAGNA

IL MISTERO DEI MONTI – PASSO DOPO PASSO. CENT’ ANNI DI GUIDE ALPINE MADONNA DI CAMPIGLIO, 27 LUGLIO - 27 AGOSTO Le rocce, gli itinerari, l’intimo dialogo tra gli uomini e la montagna costruito passo dopo passo nelle ascensioni. Il Festival d’alta quota Il Mistero dei Monti quest’anno, mette in luce figure come guide alpine, esploratori e conoscitori del territorio, figure di riferimento e soccorso per chi nel passato come oggi si rivolge alla montagna desideroso di comprenderne l’enigma e la bellezza. Il tutto in occasione della celebrazione dei cento anni di vita delle Guide Alpine di Madonna di Campiglio.

40° PREMIO INTERNAZIONALE DELLA SOLIDARIETÀ ALPINA PINZOLO, 17 SETTEMBRE Come ogni anno anche nel 2011 si svolge a Pinzolo la cerimonia per l’assegnazione della Targa d’ArgentoPremio Internazionale della Solidarietà Alpina. Il riconoscimento è rivolto a chi si è distinto per coraggio e altruismo in montagna. 0465 501007 www.campigliodolomiti.it

0465 447501 www.campigliodolomiti.it

IL COMPLEANNO DELL’IMPERATORE

CARISOLO, IL PAESE CHE SI RACCONTA

MADONNA DI CAMPIGLIO, 18 AGOSTO Un autentico salto nel tempo, ai fasti dell’Impero austro-ungarico. A Madonna di Campiglio si ricorda il compleanno dell’imperatore Francesco Giuseppe e si rivivono le atmosfere dell’Austria Felix con sfilate in costume e balli.

FINO AL 31 DICEMBRE La Pro Loco di Carisolo ha realizzato un’audio-guida in tre lingue in grado di accompagnare i visitatori alla scoperta del territorio e delle ricchezze artistiche e naturalistiche del paese. Grazie ad una piacevole descrizione dei punti di maggior interesse, i visitatori potranno compiere un tragitto all’aperto in piena autonomia, secondo le proprie esigenze di tempo e mobilità.

0465 447501 0465 501007 www.campigliodolomiti.it

www.prolococarisolo.it

29

0465 447501 www.campigliodolomiti.it


LO SPIRITO NOBILE DELLA GENTE ANAUNE

Val di Non

NOBILI FAMIGLIE E ANTICHI ORDINAMENTI

CLES, PALAZZO ASSESSORILE 16 APRILE - 4 SETTEMBRE La storia del Trentino e della Val di Non raccontata attraverso le vicende delle famiglie nobiliari che ne hanno segnato l’evoluzione e le sorti rivivono in una grande mostra espositiva ospitata nelle splendide sale restaurate di Palazzo Assessorile di Cles e in appunti di viaggio che conducono i visitatori alla scoperta dei castelli e le antiche dimore della valle. 0463 662000 www.comune.cles.tn.it

RUMO PAESE DELLA FISARMONICA RUMO, 23 - 24 LUGLIO Visto il successo riscosso nelle precedenti edizioni, quest’esate si terrà il VI Festival Internazionale della Fisarmonica. I solisti ed i gruppi , con repertori che spaziano dal classico al folkloristico, si esibiranno per due serate all’auditorium comunale di Marcena. Entrata gratuita. 334 1991970

CHARTA DELLA REGOLA DELLA VILLA DI CAVARENO

TRENTINO MONDIAL FOLK COREDO, 16-23 LUGLIO Gruppi Folkloristici provenienti da ogni parte del mondo danno voce all’espressione più genuina delle tradizioni popolari: il folklore. Un caleidoscopio di sgargianti costumi, danze e canti provenienti dall’Europa, dall’Africa, dall’Asia e dalle Americhe per una grande festa popolare che dura un’intera settimana. 0463 830133 www.visitvaldinon.it

CAVARENO, 31 LUGLIO - 7 AGOSTO Fisarmoniche, profumi della cucina tradizionale e rappresentazione di antichi mestieri popolano vicoli e piazze della località della Val di Non che si immerge nelle atmosfere seicentesche per ricordare la Charta della Regola, ovvero l’insieme degli antichi ordinamenti comunali risalenti al 1632. 0463 830133 www.visitvaldinon.it

0463 536499 www.mondialfolk.it

ARCADIA. MUSICA E SAPORI

Val di Sole

IL TEMPO CHE SCORRE SUI MURI

CALDÉS, 11 - 12 GIUGNO Nel suggestivo centro storico si può assistere a due giorni dedicati alla musica e in particolare ai corpi bandistici provenienti da tutta Italia e dall’estero. Momenti importanti sono la sfilata e il gran concerto dove tutte le bande si esibiscono assieme. A fare da corollario anche antichi sapori, prodotti genuini e artigianato locale ospitati nelle corti e negli avvolti delle dimore nobiliari. 0463 901280 www.valdisole.net

LEGNO E SENSAZIONI NEL PARCO DELLA PACE OSSANA, 1 - 6 AGOSTO Questo evento propone l’incontro di dieci artisti di fama internazionale che si ritrovano ai piedi del Colle Tomino presso il Parco della Pace a Ossana per realizzare i loro lavori. Il tutto sotto gli occhi curiosi dei visitatori che possono osservare così la trasformazione di un tronco in opera d’arte. 0463 751363 www.valdisole.net

... ... ...

LE MERIDIANE DI MONCLASSICO

0463 901280 www.valdisole.net

MONCLASSICO E PRESSON, 16 - 23 LUGLIO Ogni anno artisti di fama internazionale continuano la tradizione degli orologi solari e realizzano nuove meridiane sulle mura di alcuni edifici del paese, interpretando storia e tradizioni della valle. Le opere sono facilmente ammirabili grazie a un percorso studiato e alle visite guidate.

30

0463 901280 www.meridianemonclassico.it


MUSEO LADINO DI FASSA VIGO DI FASSA

Val di Fassa

L’AFFASCINANTE MONDO DEL POPOLO LADINO

Un viaggio nell’affascinante mondo dei ladini tra testimonianze del passato e segni di una cultura unica. Nel museo si possono scoprire collezioni etnografiche e immergersi in postazioni multimediali. Ad arricchire l’offerta anche alcune sezioni staccate come l’antica segheria veneziana di Penia e il mulino ad acqua di Pera. 0462 760182 www.istladin.net

FESTA TA MONT VAL SAN NICOLÒ, 5 - 7 AGOSTO Chi è alla ricerca della buona cucina, della musica, dei colori e delle tradizioni ladine le può trovare anche in Val San Nicolò. Segno particolare e distintivo della festa è la rappresentazione di una Contia Ladina che accompagna i visitatori lungo il percorso e culmina la domenica sera con un vero e proprio spettacolo teatrale. 0462 609670 www.festatamont.it

TE ANTER I TOBIÈ CANAZEI, 8 - 10 LUGLIO Per condurre alla scoperta delle tradizioni, degli usi e dei costumi del territorio, tornano a rivivere i vecchi tobiè di Canazei, antichi fienili annessi alle abitazioni, all’interno dei quali riprendono vita i mestieri e le tradizioni della gente ladina. Con stand gastronomici dove degustare i migliori piatti della cucina tradizionale. 0462 609600 www.teanteritobie.it

0462 609500 www.fassa.com

GRAN FESTA DA D’ISTÀ CANAZEI, 1- 4 SETTEMBRE Appuntamento clou dell’estate che, come vuole la tradizione, si conclude con la sfilata dei gruppi folcloristici in rappresentanza di tutte le comunità ladine dell’area alpina. Quattro giornate per gustare i prodotti del territorio con momenti di intrattenimento musicale e occasioni di approfondimento culturale. 0462 609600 www.granfesta.com

LA MAGNIFICA COMUNITÀ DI FIEMME

Val di Fiemme

NOVE SECOLI DI STORIA NEL PALAZZO DELLA MAGNIFICA

CAVALESE Quello che è il palazzo simbolo della secolare istituzione di autogoverno della Val di Fiemme, Anno Domini 1111, riapre i propri battenti a Cavalese durante il 2011. L’apertura coinciderà con i festeggiamenti che celebreranno i suoi 900 anni. Si potranno scoprire il palazzo, la sala del consesso tornata agli antichi splendori, le camere dell’appartamento vescovile. Saranno visitabili, inoltre, anche il Museo Pinacoteca con le tele della Scuola pittorica fiemmese, i documenti della Comunità, quelli legati alla vita familiare e gli attrezzi di un tempo mentre il Parco della Pieve ospita il Banco de la Reson dove la Magnifica amministrava comunità e giustizia.

CENTRO DI DOCUMENTAZIONE DELLA FONDAZIONE STAVA TESERO La Fondazione Stava 1985 è impegnata a conservare la memoria e diffondere la conoscenza della catastrofe che segnò la valle nel 1985 e lo fa con il Centro Documentazione e un percorso didattico dal titolo Della memoria. Quest’ultimo tocca i luoghi di quei tragici eventi: i siti interessati dall’attività mineraria e quelli che ospitarono i bacini di decantazione dei fanghi, la chiesetta La Palanca, la chiesa di San Leonardo a Tesero, il monumento alle vittime e i ponti che resistettero alla furia della colata di fango. 0462 814060 www.stava1985.it

0462 340365 www.mcfiemme.eu

TRENTINO DANZA ESTATE TESERO, 28 AGOSTO - 3 SETTEMBRE Giunge alla undicesima edizione questa rassegna che trasforma la località nella meta prescelta da circa quattrocento giovani danzatori per approfondire e perfezionarsi insieme a insegnanti internazionali di flamenco, jazz, afro, ragga jam, balletto classico, danza contemporanea, musical e tip tap. Sempre più apprezzati stage di danza classica organizzati in collaborazione con il Teatro alla Scala di Milano. 0462 814384 www.visitfiemme.it

CENTRO D’ARTE CONTEMPORANEA

0462 235416 www.artecavalese.it

31

0462 241111 www.visitfiemme.it

www.trentinodanzaestate.it

CAVALESE Ospitata nello storico Palazzo Firmian, questa piccola ma vivace casa dell’arte propone una intensa attività espositiva. Dal 2001 sono 21 le mostre realizzate intorno alla creatività contemporanea con una particolare attenzione al rapporto tra l’uomo e il territorio alpino. La Sezione Didattica del Centro offre un’ampia proposta di laboratori per adulti e bambini. Fino al 25 aprile 2011 è visitabile l’esposizione “L’incanto della natura. Le illustrazioni naturalistiche di Franco Testa”: oltre cinquanta acquerelli ispirati alla flora e alla fauna di montagna.


SCOPRIRE LE MUSE FEDAIE

San Martino di Castrozza, Primiero, Passo Rolle, Vanoi

UNA NUOVA CULTURA DELLA NATURA

VAL CANALI, 31 MAGGIO - 30 SETTEMBRE Negli spazi espositivi di Villa Welsperg, Il Parco ha allestito una mostra dedicata alla biodiversità che si collega ai temi affrontati dal nuovo sentiero Le muse fedaie lungo il quale muse greche e personaggi leggendari della tradizione affrontano i temi come l’allevamento dei cavalli e delle pecore, la memoria del paesaggio, la varietà della vegetazione e dei suoli, l’importanza degli ambienti umidi e l’uso terapeutico dell’acqua. La mostra e il nuovo sentiero vengono inaugurati il 31 maggio nel giorno della Festa del Parco. 0439 765973 www.parcopan.org

PAESAGGI E SUGGESTIONI VALLE DEL VANOI, 1 LUGLIO - 11 SETTEMBRE La storia e la cultura di uno degli angoli meno conosciuti del Trentino sono al centro di un denso programma di itinerari, con un tema diverso ogni stagione, curati dall’Ecomuseo del Vanoi. La proposta dell’estate è il Tour del Sentiero Etnografico, percorso che si snoda tra masi e prati, con assaggi di prodotti locali.

PRIMIERO DOLOMITI FESTIVAL PRIMIERO, 4 - 9 LUGLIO PRIMIERO DOLOMITI FESTIVAL BRASS La rassegna concertistica, organizzata dalla locale scuola musicale, è dedicata alla famiglia degli ottoni e propone concerti di affermati gruppi nazionali e internazionali che si svolgono la mattina al momento dell’aperitivo in centro paese, nel pomeriggio con facile passeggiata nei prati e boschi accompagnati dalle guide del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino e la sera all’aperto in luoghi suggestivi della Valle e nelle sale da concerto. Appuntamento da non perdere: il 5 luglio con Enrico Rava (tromba) e Stefano Bollani (pianoforte). 0439 64943 www.scuolamusicaleprimiero.it www.primierodolomitifestival.it

0439 719106 www.ecomuseo.vanoi.it

INCONTRI CON L’AUTORE SAN MARTINO DI CASTROZZA 20 LUGLIO - 27 AGOSTO Giunta ormai alla 25ª edizione, la rassegna ospita anche quest’estate importanti scrittori: saggisti, romanzieri e giornalisti presentano i loro libri freschi di stampa, sollecitati dalle domande del pubblico. Nomi di tutto rispetto hanno animato i pomeriggi di questo prezioso salotto letterario: Magdi Allam, Enzo Biagi, Vittorio Sgarbi, Oriana Fallaci, Beppe Severgnini, Corrado Augias, Isabella Bossi Fedrigotti, Sveva Casati Modignani, Giulio Borrelli, Antonio Caprarica e tanti altri.

0439 768867 www.sanmartino.com

0439 768867 www.sanmartino.com

Valsugana, Lagorai

LIBRI E NOTE PER NUOVE ESPERIENZE

LE VIE DEL SUONO

TRENTINOBOOKFESTIVAL LE NOSTRE VITE SONO FATTE DI STORIE CALDONAZZO, 17, 19 GIUGNO Una festa del libro. Una pacifica invasione di piazze, caffè, palazzi storici, ristoranti e botteghe di Caldonazzo che per l’occasione diventa “Il Paese delle Storie”.Trentino Book Festival non è un semplice ciclo di incontri con gli autori, ma un modo allegro e informale di vivere i libri, nella piena consapevolezza che la letteratura non ama esibirsi e che “le nostre vite sono fatte di storie”.

LEVICO TERME 8, 15, 22, 29 LUGLIO, 5, 12, 19, AGOSTO Torna come ogni anno la musica jazz a Levico con la kermesse che trasforma le vie e le piazze del centro storico della nota località termale in un teatro a cielo aperto. Artisti nazionali e internazionali, nuove promesse e musicisti affermati si alternano in set sonori a cadenza settimanale. 0461 727700 www.levicotermeincontra.com

0461 727700 www.trentinobookfestival.it

RASSEGNA DI CANTI SPIRITUALS CALDONAZZO, 3, 17, 24 LUGLIO Si svolge nella suggestiva cornice della Magnifica Corte Trapp ed è un punto di riferimento per tutti coloro che amano la cosiddetta musica nera. Una iniziativa di genere tra le più interessanti a livello nazionale. 0461 727700 www.valsugana.info

LUCI ED OMBRE DEL LEGNO. SIMPOSIO DI SCULTURA ALTOPIANO DEL TESINO, 25 - 30 LUGLIO Artisti provenienti da ogni parte d’Italia e d’Europa vengono invitati a scolpire il legno tra le piazze e le vie dell’Altopiano del Tesino. Si tratta del Simposio internazionale Luci e ombre del legno. Ciascun scultore ha a disposizione un tronco e sei giorni di lavoro per dare forma alla propria ispirazione.

32

0461 727700 www.valsugana.info

0461 727700 www.luciedombredellegno.it


PINÉ MUSICA. LE TASTIERE RACCONTANO BASELGA DI PINÉ, 7 - 20 LUGLIO Piné Musica ritorna a immergersi nel magico mondo della musica per pianoforte proponendo la decima edizione del festival Le Tastiere raccontano. Master class, conversazioni intorno alla tastiera e concerti a cadenza pressoché giornaliera.

Altopiano di Piné e Valle di Cembra

SPIRITUAL, SCULTURA E MAGIA DEL PIANOFORTE

0461 557028 www.visitpinecembra.it

6X6 - POSARANDA BASELGA DI PINÉ, 1 LUGLIO - 30 SETTEMBRE Per il quarto anno consecutivo torna sull’Altopiano un importante progetto internazionale di scultura, al quale partecipano sei artisti internazionali che danno forma alle loro opere trasformando il lungolago di Serraia in un laboratorio artistico a cielo aperto tra gli sguardi di curiosi e appassionati. Un’occasione per scoprire il volto più aneddotico e quotidiano di quel mondo distante e un po’ misterioso dell’arte contemporanea. 0461 557028 www.visitpinecembra.it

CEMBRA MUSICA 2011

0461 557028 www.visitpinecembra.it

CEMBRA, 4 - 10 LUGLIO Giunta alla nona edizione, Gospel&Spiritual choral singing week è un’importante occasione di studio e approfondimento per coristi, direttori e appassionati di questo genere musicale. A fine percorso, maestro e allievi si esibiscono con il programma studiato in due concerti di chiusura.

MASI IN…VISIBILI . FESTIVAL TEATRALE DELLA VALLE DI CEMBRA VAL DI CEMBRA, 15 LUGLIO - 28 AGOSTO In punta di piedi, con l’evento che si adatta alle scenografie naturali, di volta in volta nuove ma inedite agli occhi di chi vuol vedere oltre. Oltre al caratteristico maso, alla radura in cima al colle, ai luoghi della memoria, è questa la filosofia di MASI IN…VISIBILI. Un festival teatrale che giunge quest’anno alla seconda edizione, forte dell’importante successo 2010. Teatro Italiano e Teatro di Ricerca ma anche produzioni che sviluppano tematiche legate alla Valle di Cembra e alla montagna. www.masiinvisibili.blogspot.com

0461 683110 www.visitpinecembra.it

Folgaria, Lavarone, Luserna

STORIE DAL FRONTE DELLA GRANDE GUERRA

CENTRO DI DOCUMENTAZIONE DI LUSERNA Cuore pulsante della comunità cimbra di Luserna, il Centro si propone di farne conoscere la storia e la cultura. Promuove mostre, studi, convegni e pubblicazioni; dispone inoltre di sezioni aperte al pubblico dedicate all’ambiente, alla cultura cimbra e alla guerra 1914-1918. Nei pressi del Centro sono visitabili l’Haus von Prükk (la casa cimbra) e la Pinacoteca Rheo Martin Pedrazza; poco a monte di Luserna è infine visitabile Forte Lusern, fortezza austroungarica della Grande Guerra.

UN ANNO SULL’ALTOPIANO LUSERNA, 16 APRILE - 6 NOVEMBRE La mostra, promossa e ospitata dal Centro di Documentazione di Luserna, è dedicata alla Grande Guerra e si ispira al libro Un anno sull’Altopiano di Emilio Lussu, un classico della letteratura legata al primo grande conflitto mondiale, pubblicato nel 1938 a Parigi e ambientato sull’Altopiano di Asiago. 0464 789638 www.lusern.it

0464 789638 www.lusern.it

LE FRONTIERE DELLA PSICOANALISI

0464 724144 www.montagnaconamore.it

33

0464 724100 www.montagnaconamore.it

LAVARONE, 9 - 11 LUGLIO Il convegno in omaggio a Freud, promosso dalla Società Psicoanalitica Italiana, si svolge presso il Centro Congressi di Lavarone Gionghi: due giorni di studio dedicati ogni anno a un tema specifico e arricchito da varie altre iniziative come una rassegna cinematografica e presentazioni di opere scientificoletterarie.


Val di Ledro

SEDOTTI DALLA LIRICA E DALLE TASTIERE

KAWAI A LEDRO

FESTA DELLA MUSICA BEZZECCA, 21 GIUGNO Ritorna in Valle di Ledro – a Bezzecca - come ogni anno il 21 giugno la Festa della Musica. Concerti di ogni genere, performance, arte e creatività tutte da scoprire e da seguire gratuitamente per un evento all’insegna del linguaggio universale per eccellenza. 0464 591222 www.vallediledro.com

LOCCA, 5 - 18 AGOSTO Il 5 agosto tocca all’Orchestra Haydn di Trento e Bolzano inaugurare la settima stagione di Kawai a Ledro, la rassegna pianistica che vede protagonisti musicisti di fama internazionale. Nel mese di agosto si continua con altri 5 concerti di alto livello dove si esibiranno il Trio Tchaikovsky, Boris Bloch, Michele Fedrigotti, Roberto Cominati e Davide Cabassi con il Quartetto Prometeo. Chiude la settima edizione Danilo Rea con il tradizionale Concerto di Natale. 0464 591222 www.vallediledro.com

LEDRO OPERA FESTIVAL

0464 591222 www.vallediledro.it

LOCCA, 30 LUGLIO - 14 AGOSTO Abiti, scenografie, melodie indimenticabili. Questi sono solo alcuni dei magici elementi che da sempre rendono indimenticabile il Ledro Opera Festival che propone creazioni di richiamo internazionale con interpreti di valore e performance musicali di alto livello. 0464 591222 www.vallediledro.com

Valle dei Mocheni

TRA LE PIETRE ALLA RICERCA DELL’ORO

MUSEO PIETRA VIVA SANT’ORSOLA A Sant’Orsola, in località Stefani, è collocato il Museo Pietra Viva, curato dai gemelli Mario e Lino Pallaoro, esperti di minerali molto conosciuti per le loro numerose partecipazioni alla trasmissione televisiva Geo & Geo. Qui, oltre ad ammirare splendidi minerali e pietre preziose, è possibile cimentarsi alla ricerca dell’oro in un tratto di torrente artificiale. 339 8159225 www.museopietraviva.it

KRUMER. STORIA E TRADIZIONE DEL COMMERCIO AMBULANTE MOCHENO ISTITUTO CULTURALE MÒCHENO PALÙ DEL FERSINA, 14 MAGGIO – 11 SETTEMBRE I Mòcheni, minoranza linguistica germanica che parla la lingua “mòchena”, partivano fin dal XVIII secolo per compiere commerci di immagini sotto vetro, piccoli oggetti, stoffe in terre lontane come la Boemia, l’Austria, il Tirolo e il Sudtirolo. A questi contadini che in inverno diventavano commercianti, chiamati “krumer” o “cròmeri” è dedicata una mostra con oggetti, testimonianze e suggestioni. 0461 550073 www.bersntol.it

NOTTE BIANCA IN VALLE DEI MOCHENI DE BAISA NÒCHT VALLE DEI MOCHENI, 25 - 26 GIUGNO La notte tra il 25 e il 26 giugno la Valle del Fèrsina si apre ai visitatori: musei aperti tutta la notte, cori di montagna, minitrekking notturni, musica nelle piazze, concorsi per artigiani del legno, giochi di luce sull’acqua e tante altre interessanti iniziative. Dal crepuscolo del Lagorai fino all’alba con vista sul Brenta scoprirete le suggestioni notturne di uno degli angoli più incontaminati del Trentino. Durante la notte saranno messi a disposizione i pulmini per gli spostamenti. 0461 551440 www.bersntol.it

34

0461 551440 www.valledeimocheni.it


PAESAGGI DI GUERRA. LA VALLE DEL CHIESE ALLA FINE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE LARDARO FORTE LARINO, 1 LUGLIO-28 AGOSTO Mostra fotografica dedicata alla condizione dei paesi della valle, dal vecchio confine del Caffaro fino a Breguzzo, e alla loro ricostruzione nei primi anni dopo il conflitto.

Valle del Chiese

L’ARTE SCENDE E DIVERTE IN STRADA

SIMPOSIO DEL LEGNO DI PRASO

0465 901217 www.visitchiese.it

PRASO, 28 GIUGNO - 3 LUGLIO Otto artisti del legno al lavoro dal vivo per le strade del paese realizzano opere a tema. 0465 901217 www.visitchiese.it

BONDONE IN STRADA BONDONE, 14 - 15 AGOSTO Per due giorni le piazze, le strade e i vicoli del Bondone, il piccolo borgo affacciato sul lago d´Idro si trasformano in un grande palcoscenico dove artisti di strada noti a livello internazionale propongono il meglio delle loro produzioni teatrali. Non sono gli effetti speciali a stupire, ma il talento, l´abilità, la professionalità e le emozioni che solo questo tipo di artisti sanno ancora offrire agli occhi e al cuore di spettatori curiosi, ancora capaci di provare emozioni vere.

0465 901217 www.visitchiese.it

Giudicarie centrali NOTTE DI NOTE A BOLBENO

ALLA SCOPERTA NOTTURNA DEL BORGO

0465 901217 www.visitchiese.it

BOLBENO, 6 AGOSTO Itinerari musicali per le vie del paese. Rappresentazione degli antichi mestieri e concerti con gruppi di musica tradizionale che suonano per le piazze e le vie del paese. Cena rustica a base dei tipici “capuss”. 0465 323090 www.visitgiudicarie.it

35

0465 323090 www.visitgiudicarie.it


Gioca bene le tue carte.

T O E R E V R O

N T O T R E

tasca na in g a t n ! o '& '& sua m   a ! l + e & Ă  +' $ ' La citt )*(') &' *, # +  ( # $   ' # ! 1 !)-#/ +&#' &! 1  ##$!++ &' ' '  # #  / ' )  +  + # # + * !", )!* ! 1  "& 1 ! '& %'*+) )   & # ! ) +   # &  !  '&'   ) !  + ' $ $ + $ ,*  &   ! ' ! ) + + %'$ #-#  ",#  &+#!  1 ,&  #*#+! ' ) ' & +  * #  /#!) ' ,) &&!"' (,$# #     !$ '&+'

d r a C o Trent

' ' ,&# + + ! # $ "  #$ # ' !)& &! %  ! + )  2 + ,*!' 2 )+!,+,)#*  + )   *  # +' 1 )+   # - # ' ' -! ) !  '    ! 1 #  * ' ,  + # ,+# -!)! ,*! 1  )!  #  % +'!'  , ! ) )  ! #     &  +  # ! & $ ) $ *  # !  ( # &' (!) !   %  +$# (')&  ( ! )  ' %  ! # ! & ) + ' ' # & + !' & / !'  1 ,* ) + #  1  '  ! '  ) $ !  ( !  / /' '  1   $ + ! ) ! '

Ro ve

e s u m reto

i â‚Ź  ,*!##+ 3 mes )'-!)!+'% ...  ')!â‚Ź

 '  â‚Ź + 24 ore (++)!&+'#  . .. FRPXQHGL7UHQWR

FRPXQHGL5RYHUHWR

i


Arte della vacanza