Issuu on Google+

GARE FINITE NEL VIP SI PENSA GIÀ AL FUTURO Siamo all’epilogo della sta‐ gione sportiva, i campionati sono terminati, se esclu‐ diamo i playoff e le finali na‐ zionali; e poche sono le formazioni del Consorzio an‐ cora in campo per partite uffi‐ ciali. Nell’augurare a queste di cogliere gli obiettivi che meri‐ tano, si apre ora la fase definita di postseason, importante sia per i dirigenti sportivi che per al‐ lenatori ed atlete. Questi ultimi devono lavorare in maniera anali‐ tica sui fondamentali cercando di colmare quelle lacune tecniche evidenziate durante la stagione agonistica e che l‘organizzazione settimanale degli allenamenti du‐ rante i campionati non ha permesso di colmare; i dirigenti sono già alla scrivania per fare un bilancio della stagione che si sta concludendo e co‐ minciare a mettere le basi per la pros‐ sima. E’ un periodo di grande lavoro sia in palestra che fuori che viene svolto con il massimo impegno. L’obiettivo è quello di crescere nel pro‐ prio ambito (tecnico ed organizzativo) individualmente, come associazione sportiva e come consorzio.

CLIMARTZETA AI PLAYOFFS SFIDA USA PER LA COVEME


Serie B1 L’evento

lunedì 19 maggio, ore 20

pal. Kennedy ‐ S. Lazzaro di Savena

COVEME S.LAZZARO VIP - TAR HEELS USA 3 FORNI GIULIA palleggiatrice (K) 4 GALETTI NAYMA libero 5 POVOLO MARTINA schiacc. 6 FOCACCIA MARTINA centrale 7 PUGLISI BENEDETTA centrale 8 SPADA GIULIA centrale 9 SAGUATTI GIULIA schiacc. 11 ZINI YLENIA palleggiatrice 13 CARAMALLI FEDERICA univ. 16 PINALI GRETA schiacciatrice 17 VECE SERENA schiacciatrice 18 MATTIAZZO FRANCESCA sch. ALLENATORE CASADIO CLAUDIO VICE ALL. GUARNIERI FRANCESCO SCOUTMAN / TRAINER CORDANO LUCA DIR. ACCOMP. FRANCIA GIORGIO FISIOTERAPISTA MORARA MATTEO MASSEUR BURZI FERNANDO PREP. FISICO VENTURA MAX

COVEME, UNA STAGIONE ANCORA ‘BULLS’

Here’s to the land of the Long Leaf Pine The summer land where the sun doth shine Where the weak grow strong and the strong grow great Here is to North Carolina, the good old Tar Heels State Il nome Tar Heels, letteralmente talloni catramati è il

nickname di tutte le squadre dell’UNC. Ha un’origine I propositi di settembre confermati a maggio, storica che risale alla guerra d’indipendenza quando i alcune esperienze negative in corso d’anno che soldati inglesi d’invasione dopo un difficoltoso guado saranno occasione di crescita per la società, lo di un fiume nel nord dello stato scoprirono i loro piedi staff e la squadra, un fine campionato che mette coperti di catrame vegetale, prodotto in abbondanza nel motore la benzina giusta per continuare con dalle foreste di conifere e versato dagli abitanti nel entusiasmo. Tirando le somme di questa fiume per rallentare l’avanzata del nemico. stagione sportiva bisogna essere soddisfatti, il L’Università della North Carolina di Chapel quarto posto onestamente è il massimo che Hill ha due squadre di volley femminile: una questa squadra poteva ottenere. Credo che che disputa il campionato dello Stato deno‐ anche senza il blackout di inizio 2014 alla fine i playoff non sarebbero arrivati perché sulla carta minato CWCVL (Carolina Women's Club Vol‐ Trentino, Bakery e Le Ali in termini di esperienza leyball League) e l’altro all’ NCVF (National e lunghezza del roster ci sono superiori. Sono Collegiate Volleyball Federation) che ha un certo, invece, che la soddisfazione sia condivisa respiro nazionale. I principali team avver‐ anche dalle aziende nostre partner (Coveme, sari delle Tarhells sono NC State, Duke Uni‐ Ciemme, Dupont, Grace, Nordmeccanica le versity, UNC Greensboro and UNC principali) a cui stiamo chiedendo di Wilmington. Entrambi i team continuare un connubio CLASSIFICA FINALE giocano un campionato ogni se‐ sportivo/industriale di indubbio Trentino Rosa 68 mestre, e in primavera giocano successo. La pianificazione passa Bakery Gossolengo 66 attraverso una accurata gestione del Le Ali PD 61 per il campionato nazionale. Per rapporto con gli sponsor che COVEME S.Lazzaro VIP 49 appartenere ai due team le Studio 55 Ata TN 44 atlete devono essere tenica‐ contribuiscono a dare spessore ad Atomat UD 40 mente dotate, ottime studen‐ un progetto sportivo che non può Isuzu Cerea VR 38 essere credibile in altro modo. Emilb. Montale MO 37 tesse ed essere disponibili a La serie B1 è un campionato Bruel Bassano 33 partecipare agli eventi di fun‐ importante che vale la serie A, la V. Millennium BS 32 draising. Gli allenamenti si svol‐ Pallavolo San Lazzaro ha dimostrato Città F. Martignacco 31 gono 3‐4 volte a settimana e a 360° di meritarla ed è pronta a fare Domovip Porcia 31 l’attività agonistica termina in ancora di più. Pavidea PC 16 La storia... siamo noi! LiuJo Modena 0 aprile con il torneo nazionale.


Sponsor

UNIPOL BANCA PARTNER DELLA PALLAVOLO SAN LAZZARO VIP La pallavolo è uno sport di casa a San Laz‐

zaro. E’ fonte di grandi soddisfazioni e op‐ portunità di crescita per molti giovani e per le loro famiglie, riesce ad essere cen‐ tro nevralgico di aggregazione, occasione di confronto e formazione. Questi sono gli aspetti più importati alla base della sponsorizzazione con cui Unipol Banca, da ormai quattro anni, so‐ stiene la Pallavolo San Lazzaro VIP ed il gruppo delle giovanissime del Minivolley. Questa partnership nasce della condivi‐ sione di valori propri del mondo dello sport, che Unipol Banca considera fonda‐ mentali per lo sviluppo sociale: sostegno alle generazioni future, alle attività che permettono loro di crescere nel rispetto, nell’impegno, apprezzando la fatica che porta al miglioramento di se stessi e al raggiungimento del risultato. Lo Sport è uno degli ambiti prediletti in cui concentrare impegno e risorse per‐ ché, assieme alla Cultura, è in grado di ali‐ mentare un vero e proprio processo di crescita del tessuto sociale; l’attenzione al territorio è infatti una delle peculiarità di Unipol Banca, che proprio partendo da esso cerca di comprenderne esigenze e peculiarità per favorirne lo sviluppo. La scelta di sponsorizzare realtà come quella di San Lazzaro dimostra come que‐ sto Istituto concretizzi la volontà di es‐ sere attenti e disponibili verso il territorio in cui opera ed in particolare verso i gio‐ vani, le generazioni future.

Unipol Banca rappresenta la sintesi per‐ fetta tra la forza di radici profonde, valori consolidati nel tempo e l’energia di un progetto industriale innovativo e origi‐ nale. Con una rete di 292 filiali presenti sul territorio nazionale e 63 in Emilia Roma‐ gna, Unipol Banca offre una gamma di so‐ luzioni chiare ed efficaci per la persona, la famiglia, l’impresa. In particolare per i nostri ragazzi offre due prodotti: L’Albero – il libretto di risparmio dedicato ai piccoli, è lo strumento più effi‐ cace per gestire i risparmi dei bambini da 0 a 12 anni e iniziare a pensare al loro fu‐ turo, garantendo un’importante sicu‐ rezza; Idea Young, il conto corrente dedicato ai ragazzi dai 13 ai 17 anni, che offre la massima libertà e zero problemi. Unipol Banca si caratterizza sempre più come banca del territorio in grado di dare un sostegno concreto alle famiglie, ai pic‐ coli operatori e alle aziende. Nelle foto: alcune delle atlete della Pallavolo San Lazzaro Vip griffate Unipol Banca in‐ sieme al personale della filiale di San Lazzaro

La filiale UNIPOL BANCA a San Lazzaro, è in Via Emilia, 1 (Tel. 051 6270955)


MI FATRO OZZANO VIP

Seri 5 x 1000 Pallavolo Ozzano ASD CF 03723110379

SI POTEVA FARE DI PIU’ Campionato lungo e impegnativo, quello della stagione 2013/2014, che ci ha tenuto concentrate fino alla fine. Come in un per‐ corso a ostacoli, dove appena superi il primo ne compare subito un altro, fin dall'inizio ab‐ biamo attraversato infortuni e acciacchi che hanno colpito quasi ognuna di noi. Sicura‐ mente questo non ci ha permesso di lavorare in condizioni ottimali in palestra. Assenze pro‐ lungate, ora dell'una, ora dell'altra atleta, im‐ pediscono di trovare quell'amalgama di squadra che in partita permette di giocare con più tranquillità. Tuttavia, anche se sgomi‐ tando e con fatica, alla fine siamo riuscite a raggiungere l'obiettivo della salvezza. Si po‐ teva fare qualcosa di più, considerate le no‐ stre doti fisiche e il ritmo di allenamento che abbiamo mantenuto per tutto l'anno. Ma mili‐ tare in un campionato con una squadra gio‐ vane può avere dei vantaggi come degli svantaggi. Oltre agli infortuni, infatti, ab‐ biamo pagato caro la mancanza di esperienza nel gioco. Rispetto alle altre squadre, ci è mancata soprattutto la capacità di leggere le situazioni e di gestirle, e di decidere se ri‐ schiare o meno una palla in un momento de‐ cisivo. E le avversarie non ce ne hanno perdonata una. Ma questa capacità si matu‐ rerà solo accumulando allenamenti e partite su partite. Voglio ringraziare i nostri allenatori e la so‐ cietà che ci hanno seguito lungo tutto il cam‐ pionato, ma soprattutto voglio fare un plauso alle mie compagne di squadra che, tutte, dalla prima all'ultima, hanno tenuto duro e si sono impegnate fino alla fine. Un grosso in bocca al lupo per il vostro futuro pallavoli‐ stico, spero sinceramente che vi rifacciate di tutti i punti che abbiamo subito quest'anno! Antea Paviotti Capitano Serie C M.I. FATROOZZANO VIP

1 L OMBARDI C HIARA ,1994 - centrale 2 GEMINIANI GIULIA, 1999 - libero 3 RAGGI ELEONORA, 1994 - centrale 4 CABONI VANESSA, 1997 - centrale 5 MONDUZZI GIULIA, 1989 - palleggiatrice 7 CESARI ELEONORA, 1995 - schiacciatr. 8 CIUFFARDI MARIASOLE, 1997 - schiacciatr. 9 PAVIOTTI ANTEA, 1989 - schiacciatrice 10 PIOVACCARI GIULIA, 1995 - opp/centrale 12 SANGIORGI FRANCESCA, 1990 libero 14 GALLETTI GIULIA, 1999 - palleggiatrice 15 FEDRIGO MARTINA, 1999 - schiacciatrice ALLENATORE BOLLINI ANDREA VICE ALL. LORENZINI SILVIA FISIOTER. RENZI ALFONSO

LA CLASSIFICA FINALE DEL GIRONE C Libertas Forlì 73 Pascucci Rimini 73 Scozzoli Cervia 58 Castellari Lugo 48 Teodora RA 48 Porto Fuori RA 40 Romagna Est 36 Far Castenaso 34 Riccione 31 S.Marino 29 MI Fatro Ozzano VIP 27 Clai Imola 22 Cral Mattei RA 16 Longiano 11


ie C

5 x 1000

pla

giovedì 24 maggio, ore 21

yof

palasport ‐ Castenaso / Gara Due

fs

CLIMART ZETA VIP - S.MARCO PEGOGNAGA

UN GRAN GRUPPO PER UN RISULTATO... DA SOOOGNO... Monia ‘docet ’ L’ultimo numero del Vip Magazine è da sempre sinonimo di bilanci di fine stagione: e anche se a noi mancano ancora da giocare le partite dei tanti sospirati play‐off, possiamo tranquillamente (e orgogliosamente) affermare di essere la prima serie C di Bologna e provincia! Sarà poco ma per una formazione semplice come la nostra, senza nomi altiso‐ nanti, con portafoglio quasi pari a zero, senza allenatori con passati bla‐ sonati e quasi senza aiuti esterni.. beh.. una piccola soddisfazione lo è! Abbiamo dimostrato sul campo che l’ottimo traguardo della scorsa sta‐ gione non era frutto del caso, ma dell’impegno e della capacità indivi‐ duali e di gruppo. Non è stato un’annata facile, vuoi per gli infortuni, vuoi per le difficoltà di rendimento che avrebbero potuto annientare qualsiasi gruppo, vuoi per le divergenze caratteriali che le sconfitte am‐ plificano… ma alla fine l’obiettivo erano i play‐off e l’abbiamo rag‐ giunto, era migliorare i 53 punti in classifica dello scorso anno e ne abbiamo fatti 55, era fare qualcosa in più del primo turno di play‐off... e staremo a vedremo... come si può solo criticare o distruggere con le pa‐ role (come tante volte è stato fatto sugli spalti e non solo) una forma‐ zione che alla fine ha ottenuto quasi tutto quello che le era stato chiesto? Da capitano sono orgogliosa della mia squadra, anche dei passi falsi che abbiamo fatto in campionato, anche delle brutte prestazioni, perché comunque abbiamo continuato a giocare per un’obiettivo che alla fine abbiamo dimostrato di meritare. Come andranno i play‐off non lo posso sapere: certo partiamo da sfavorite, dopo un periodo di calo di gioco e di rendimento, dove dovremo incontrare una seconda in classi‐ fica.. Si vedrà.. mai come in questo caso possiamo dire che la palla è tonda e che ai play‐off tutto può sempre succedere. Personalmente non so cosa mi si prospetta per il prossimo anno, se continuerò a gio‐ care o se sarà arrivato il momento di appendere le ginocchiere al gioco e dedicarmi alla mia famiglia: ho ancora qualche tempo per pensarci, ma comunque vada sicuramente non abbandonerò il mondo della palla‐ volo, il MIO mondo, quello che mi ha permesso di vivere vittore adrena‐ liniche alternate a sconfitte memorabili (il 4‐0 della scorsa stagione a Guastalla è indimenticabile). Ma questo mondo mi ha soprattutto per‐ messo di conoscere alcune fra le persone più importanti della mia vita, amiche che continueranno ad essere tali anche oltre il campo. Ringra‐ zio le mie compagne di quest’ultimo anno trascorso, Elisa Camporini, Sara Dall’Olio, Beatrice Fiorani, Marta Checcoli, Maria Lomuscio, Silvia Piersante, Federica Farabegoli, Elena Betti, Anna Cuzzani, Salvatrice di Bennardo e Angela Tommasini per la pazienza e la determinazione che ci hanno permesso (tutte, nessuna esclusa) di tagliare il traguardo play off. Mi sento di spendere qualche parola in più per Salvi, la compagna storica che nonostante qualche momento di incomprensione reciproca continua ad essere una colonna ben ferma della mia vita, per Maria, la militare tutta d’un pezzo ma un po’ fuori di testa e per Angela perché ha saputo dimostrarmi di esserci sempre quando ne ho avuto bisogno. E siccome non so se avrò ancora modo di ringraziarle pubblicamente, ci terrei a ricordare i meravigliosi anni trascorsi con Agnese Zamagna e Sara Bruni (che mi renderà a breve “zia” di Diego) nonché con la MIA “banda”, la mia Sara Paolini (Pao per tutti), una persona speciale che nonostante sia a 300 km di distanza sento cmq sempre vicina. In ultimo 4 persone che devo assolutamente nominare: Andrea Azza‐ loni, il mio dirigente storico prima in Pontevecchio e poi sempre pre‐ sente sugli spalti anche in Villanova; Luca Berarducci, il nostro secondo allenatore di quest’anno, una bella scoperta, un ragazzo d’oro, posi‐ tivo, sempre col sorriso sulle labbra, che ha ascoltato sfoghi e malumori generali anche oltre il livello di sopportazione umano, Franco Merlini, mio papà, il dirigente della squadra, perchè è stato sempre presente e non sono tante le persone disponibili a tutto come lui, che vanno a ve‐ dere partite in capo al mondo solo per commentare le prossime avver‐ sarie o che si fermano ad ogni allenamento per raccogliere i palloni ed infine, tenuto appositamente per ultimo, Gigi di Marco, il mio allenatore di questi 3 ultimi anni (e ricordiamo 3 play‐off raggiunti), che mai come quest’anno ha dovuto fingere di non sentire per evitare discussioni ste‐ rili, ma che ha saputo portare avanti un buon lavoro in mezzo a mille difficoltà; e a chi commenta alcune sue carenze tecniche da vecchia gio‐ catrice quale solo posso solo augurare di avere come allenatore una persona disponibile e che sa ascoltare come Gigi, perché nella mia car‐ riera ho avuto tanti coach ma se mi chiedessero di scegliere fra un coach palestrato e dedito solo al mero allenamento ma assolutamente privo di carattere e Gigi, non avrei dubbi, perché ho vinto più partite col cuore e la tranquillità che con le gambe. Per concludere un grazie di cuore a chi ha sempre tifato per me e per le squadre in cui giocavo perché il calore e la carica agonistica che ti sa dare un applauso fragoroso dopo un punto fatto o l’urlo di incitamento dopo un errore sono fra le emozioni più belle che mi porterò dietro per tutta la vita.

ASD Villanova SL Pallavolo CF 02008331205

1 C HECCOLI M ARTA , 1985 - centrale 2 D ALL’O LIO S ARA 1986- pallegg. 3 PIERSANTE SILVIA 1986 - libero 5 CAMPORINI ELISA 1985 - schiacciatrice 6 LOMUSCIO MARIA 1986 - centrale 7 M ERLINI M ONIA 1978 - pallegg. 8 DI BENNARDO SALVATRICE 1977 - cen 11 BETTI ELENA, 1983 - schiacciatrice 13 CUZZANI ANNA 1989 - schiacciatrice 14 FIORANI BEATRICE 1990 - schiacc.e 22 FARABEGOLI FEDERICA, 1986 - schiac. 69 TOMMASINI ANGELA 1979 - schiacc. 77 AZZOLINA DESIREE 1994 - libero ALLENATORE DI MARCO LUIGI VICE ALL. BERARDUCCI LUCA DIR. ACCOMP. MERLINI FRANCO

IL TABELLONE PLAYOFFS RIMINI CARPI VILLADORO CERVIA PEGOGNAGA CLIMARTZETA NONANTOLA SAN GIORGIO

LA CLASSIFICA FINALE DEL GIRONE B D.Bosco Outlet FE 69 Nonantola 66 Villadoro MO 59 ClimartZeta Villanova VIP 55 Calanca Cesare BO 43 Castelvetro 38 Rimondi BO 38 Anzola Volley 38 Archon Pall. FE 35 Progresso 34 St. Mirandola 32 Idea Volley 25 Agriflor Imola 8 Evolution Cento 6


Serie D

RS E NETTUNIA,

PER LE NOSTRE GIOVANI È STATO UN CAMPIONATO DURO MA UTILE Un fine campionato positivo per le nostre squadre Vip impegnate in serie D. a giochi ormai fatti con gli obiettivi di playoff e sal‐ vezza falliti per Rs e Nettunia comunque è stato un weekend piacevole. La compagine di coach Mazzanti ha battuto 3‐1 il Pontesa‐ vena in un derby molto sentito e ha chiuso in bellezza una stagione problematica con anche il cambio di allenatore. L’Rs Vip ha conquistato un punto al tiebreak nella gara esterna con il Pgs Bellaria che adesso di‐ sputerà i playoff. Nonostante la sconfitta c’è la consapevolezza della crescita della squadra di coach Serattini che ha dimo‐ strato di potersela giocare contro chiun‐ que, battendo tutte le squadre di alta

LA CLASSIFICA FINALE DEL GIRONE C

Pontevecchio 69 (promossa in serie C) Cosma 64 ; Zerbini 55; Pgs Bellaria 51; Uisp 47 (ai playoff ) Masi 43; VIP 42; Argenta 33; Jolanda Fe 33; Clai 31; Pontesavavena 30; Migliaro 30; Idea V. 10; Nettunia VIP 8. (retrocesse in Prima div.) classifica escluso la Pontevecchio che è stata promossa in serie C. Questo nono‐ stante gli infortuni durante la stagione in ruoli chiave e il contributo dato alla serie B da Greta Pinali che in alcune gare non era forzatamente presente. Dobbiamo ricor‐ dare che la squadra era tutta under 17 con spesso in campo atlete under 15 che paga‐ vano uno scotto fisico più che tecnico, ma soprattutto peccavano di inesperienza. Per questa squadra comunque l’obiettivo di partenza era una salvezza tranquilla, che non è mai stata in discussione; anzi da gen‐ naio in avanti la rincorsa è stata ai playoff e non tanto a guardare cosa facevano le for‐ mazioni dietro in classifica.

NETTUNIA E VIP PROMOSSE IN SECONDA DIVISIONE CLASSIFICHE IPRIMA E II DIVISIONE ‐ GIRONE B

Anche i campionati provin‐ ciali di serie sono terminati e le formazioni del consor‐ zio Vip si sono fatte onore. Da segnalare in Prima il bel campionato fatto dal Villa‐ nova di coach Franceschini che ha lottato fino alla fine per le zone alte della classi‐ fica; mentre in Seconda il Nettunia di coach Bollini è seconda alle spalle dell’El‐

leppi; e il Vip di Pasini ter‐ mina terza. Salvezza tran‐ quilla per il Volley Castello di coach Guidi. E’ dalla Terza divisione che arri‐ vano le migliori notizie con due promozioni in Se‐ conda. Protagoniste il Net‐ tunia di coach Mantovani (nella foto) nel girone G e il Vip under 14 di coach Bol‐ lini nel D.

Nigelli CSP 71; Castenaso 65; Rinaldi 54; Villanova VIP 46; Argelato e Granarolo 44; V.Pianura e PGS Bellaria 40; Sala Bolognese 37; Medicina e Pallavicini 35; Clai Solovol‐ ley B 24; Eliografia Spic 11; Pro‐ gresso 0. SECONDA ‐ GIRONE A Elleppi 64; Nettunia VIP 54; Athenas 51; e CSI Casalecchio A e Idea Volley A 48; Masi 42; Emilia 32; Calderara 30; Ponte‐ vecchio B 29; Vis Trebbo 28; Granarolo 19; PGS Bellaria 18; Atletico 2. SECONDA ‐ GIRONE B Corticella 68; Triumvirato 52; VIP e Pontevecchio 46; Ri‐ naldi 39; Argelato 38; Pol.Emilia B 36; Monterenzio 35; Volley Castello VIP 34; Idea Volley B e CSI Casalecchio B 26; Clai Solovol. 9; Masi 7.


Giovanile Finali Under 13

LA MAER SAN LAZZARO VIP ACCAREZZA IL SOGNO DEL TITOLO PROVINCIALE

La Maer San Lazzaro Vip non ce l’ha fatta a sovvertire il prono‐ stico della finale pro‐ vinciale e al termine di una partita agoni‐ sticamente bellissima perde dalle pari età del Pgs Welcome. E’ stata una settimana molto intensa per le piccole di coach Ri‐ volta che venerdì sera hanno battuto 2‐ 1 nella semifinale il VolaVolley Calderara, al termine di un sof‐ ferto terzo set con‐ clusosi 29‐27. Poi, dopo la passerella alla Kennedy il giorno dopo in occasione della partita della Co‐ veme, la finalissima

della domenica. L’av‐ versario, il Pgs Wel‐ come, affrontato solo una volta in amiche‐ vole in campionato è la squadra favorita (che aveva già elimi‐ nato nei quarti di fi‐ nale l’altra squadra del San Lazzaro). Ma le nostre non si fanno intimidire e condu‐

cono il primo set con grande grinta e de‐ terminazione fino al 24‐18. Qui purtroppo è mancato un nulla per chiudere a pro‐ prio vafore un set che probabilmente avrebbe galvanizzato ancora di più le no‐ stre ragazze. Invece il Pgs impatta a 24, c’è

un altro set bal per la Maer sul 25‐24 ma non viene sanzionata un’infrazione di 4 toc‐ chi alle nostre avver‐ sarie e le due palle successive sono i due punti che danno loro il primo set. La par‐ tita è bellissima che nel secondo set che le nostre perdono 25‐21 giocando una bella pallavolo. Una scon‐ fitta che un po’ brucia ma che regala alle no‐ stre (nella foto ri‐ tratte durante la premiazione) un se‐ condo posto finale di valore e chiude un’an‐ nata sportiva molto intensa e di grandi soddisfazioni.

Sitting volley TROFEO BRAGLIA A CASTENASO LA TAPPA CONCLUSIVA A TUTTO VIP DEL PRIMO CAMPIONATO REGIONALE Siamo quasi al termine della prima fase del Trofeo Braglia, la manifestazione indetta dalla Fipav per le nate negli anni 2002/03 in preparazione all’under 13 del prossimo anno. Diverse le formazioni Vip al via e che si stanno davvero ben comportando. Nei 4 gironi troviamo: due formazioni dell’Ozzano, due della Palla‐ volo San Lazzaro, una del Nettunia e una del Volley Castello. Dalla prissma do‐ menica il via ai quarti di fi‐ nale dove vedremo sicuramente delle ma‐ gliette Vip scendere in campo; poi le semifinali e infine la finale l’8 giugno con l’auspicio di bissare il successo raccolto lo scorso anno dalle piccole 2001 della Pallavolo San Lazzaro.

Ha preso il via il 27 aprile al PalaRaschi di Parma la prima edizione del campionato regionale di sitting volley. 6 date a concentramenti; domenica scorsa al palasport di Catto‐ lica la seconda tappa; domenica 18 al palasport di Caste‐ naso la giornata conclusiva del girone di andata. Dalle 15 su campi affiancati si sfideranno con girone all’italiana le cinque compagini partecipanti a questo torneo di esordio: Sitting Volley Bologna/Modena; Punta allo Zero e Friends Energy Volley di Parma; Sitting Volley Morciano e Sitting volley Ferrara. Per la cronaca anche se il risultato sportivo in questo caso è assolutamente ininfluente vista la portata dell’avvenimento dopo le prime due giornate di campio‐ nato in testa troviamo i nostri amici della mista Bologna Modena.


Igea M. / Bellaria

Giovanile

KIKLOS 2014: 6500 PARTECIPANTI E L’OZZANO VIP C’ERA

Dal 25 al 27 aprile le vippine under 11 della Pallavolo Ozzano VIP hanno parte‐ cipato al Kiklos 2014 a Igea Bellaria, in una edizione memorabile e da record, con 6500 partecipanti uniti dalla pas‐ sione per il volley, con una sola vera re‐ gola: diverirsi! E le nostre piccole ed i loro genitori l'hanno preso alla lettera, partecipando a tutte le occasioni di

gioco e ai laboratori, e dando anche vita a veri e propri murales sulla sabbia in riva al mare. Ovviamente non sono man‐ cate le innumerevoli partite di beach volley, nelle quali l'obiettivo diverti‐ mento si univa anche alla componente agonistica, dando vita a sfide contro squadre provenienti da tutta Italia. I sor‐ risi, gli sguardi di intesa sottorete, le co‐ reografie dopo il punto, il tifo per le compagne e per i genitori, gli scherzi con i maghi, le sfide di ballo...momenti davvero indimenticabili che coloreranno questo ricordo con sfumature uniche. La straordinaria partecipazione e disponibi‐ lità dei genitori accompagnatori, che hanno dato vita ad un torneo nel tor‐ neo, partecipando con due squadre ed arrivando 21esimi su 80, ha reso questa esperienza un momento in cui squadra

e famiglie hanno condiviso la quotidia‐ nità del divertimento in stile Kiklos. Lo staff e l'organizzazione si sono davvero superati, con momenti di svago e benefi‐ cenza in favore dell' AIL, che si sono con‐ clusi con la gara di Young Sitting Volley 100 contro 100. Il kiklos si è confermato una bellissima occasione, che non ci fa‐ remo sicuramente mancare il prossimo anno!

Ozzano Vip

TANTA PASSIONE, TANTE PARTITE E A POCO A POCO... TANTE VITTORIE Quella che si sta concludendo è una delle più belle stagioni da al‐ lenatrice che io abbia mai vissuto qui a Ozzano. Infatti quest'anno ho avuto la fortuna di allenare un gruppo di ragazze fantastiche che, giorno dopo giorno, allena‐ mento dopo allenamento, partita dopo partita, si sono appassio‐ nate sempre di più alla pallavolo. Un gruppo eterogeneo formato da 23 ragazze, nate tra il 2002 e il 1999, molte delle quali si sono af‐ facciate al mondo del volley solo quest'anno. Ma per fare questo sport e per appassionarsi al volley non è mai troppo tardi! Ed ecco quindi che la nsotra stagione agonistica 2013‐2014 parte con il trofeo Benuzzi con presta‐ zioni poco brillanti e poche vittorie. ma come dico sempre: il lavoro paga! Ed ecco

che i risultati si cominciano a vedere: il torneo under 13 FIPAV e il campionato under 14 UISP portano le prime vittorie e anche la prima scesa in campo per le nuove 2000 emozionatissime al loro primo campionato..:) Così gli allenamenti

continuano e arriva anche il tro‐ feo UNDER 13 fipav che ci vede attualmente meritatamente al primo posto in classifica. A me non resta che ringraziare tutte le ragazze, dalla prima al‐ l'ultima, per l'impegno messo durante tutti gli allenamenti ma soprattutto per la passione e l'entusiasmo che ogni volta mi trasmettono e mi auguro che continuino a fare questo sport per ancora tanti anni. Ringrazio la mia seconda allenatrice Antea Paviotti per l'aiuto ,dentro e fuori dalla palestra, e per il la‐ voro che fatto insieme (two is mei che one). Infine ringrazio tutti i genitori sem‐ pre disponibili ad accompagnare le ra‐ gazze e a sostenerle con il loro tifo!!! GRAZIE GRAZIE e forza VIP!! Marta


Numero16 vm2014