Issuu on Google+


2


il volley e

ari genitori mi rivolgo a voi in quanto esseri adulti, razionali e con la testa ben piantata sulle spalle. Preferisco essere proprio io a dirvelo, con cognizione di causa e prima che lo scopriate sulla vostra pelle: la pallavolo è lo sport più pericoloso che esista. Vi hanno ingannato per anni con la storia della rete, della mancanza di contatto fisico, del fair play. Ci siamo cascati tutti, io per primo, il rischio è molto più profondo subdolo. Prima di tutto questa cosa del passaggio…In un mondo dove il campione è colui che risolve le partite da solo, la pallavolo, cosa si inventa? Se uno ferma la palla o cerca di controllarla toccandola due volte consecutivamente, l’arbitro fischia il fallo e gli avversari fanno il punto. Diabolico ed antistorico: il passaggio come gesto obbligatorio per regolamento in un mondo che insegna a tenersi strette le proprie cose, i propri privilegi, i propri sogni, i propri obiettivi. Poi quella antipatica necessità di muoversi in tanti in uno spazio molto piccolo. Anzi lo spazio più piccolo di tutti gli sport di squadra! 81 metri quadrati appena… Accidenti, ci mettiamo tanto ad insegnare ai nostri figli di girare al largo da certa gentaglia, a cibarsi di individualismo (perché è risaputo che chi fa da sé fa per tre), a tenersi distanti da quelli un po’ troppo diversi e poi li vediamo tutti ammassati in pochi metri quadrati, a dover muoversi in maniera dannatamente sincronica, rispettando ruoli precisi, addirittura (orrore) scambiandosi ‘cinque’ in continuazione. Non c’è nessuno che può schiacciare se non c’è un altro che alza, nessuno

C

YearBook2014 parola di C.T. che può alzare se non c’è un altro che ha ricevuto la battuta avversaria. Una fastidiosa interdipendenza che tanto è fondamentale per lo sviluppo del gioco che rappresenta una perfetta antitesi del concetto con cui noi siamo cresciuti e che si fondava sulla legge: ‘La palla è mia e qui non gioca più nessuno’. Infine ci si mette anche il punteggio e il suo continuo riazzeramento alla fine di ogni set. Ovvero, pensateci: hai fatto tutto benissimo e hai vinto il primo set? Devi ricominciare da capo nel secondo. Devi ritrovare energia, motivazioni, qualità tecniche e morali. Quello che hai fatto prima ( anche se era perfetto) non basta più, devi rimetterlo in gioco. Viceversa, hai perso il set precedente? Hai una nuova oggettiva opportunità di ricominciare da capo. Assolutamente inaccettabile per noi adulti che lottiamo per tutta la vita per costruirci la nostra zona di comfort dalla quale, una volta che ci caschiamo dentro, guai al mondo di pensare di uscire. Insomma questa pallavolo dove la squadra conta cento volte più del singolo, dove i propri sogni individuali non possono che essere realizzati attraverso la squadra, dove sei chiamato a rimettere in gioco sempre ed inevitabilmente quello che hai fatto, diciamocelo chiaramente, è uno sport da sovversivi! Potrebbe far crescere di ragazzi e ragazze che credono nella forza e nella bellezza della squadra, del collettivo e della comunità. Non vorrete correre questo rischio, vero? Anche perché vi avviso, se deciderete di farlo… non tornerete più indietro. Mauro Berruto

commissario tecnico della nazionale maschile di pallavolo

Testo uscito sul volume ‘Sogni di gloria. Genitori, figli e tutti gli sport del momento’ collana Scuola Holden edito da Feltrinelli

3


le imprese 2013 parola di coach Se qualcuno mi avesse detto che il 26 giugno sarebbe terminata una stagione con il podio ai Nazionali, lo avrei preso per pazzo…provo a ri­ percorrere le tappe di questo sogno durato un anno. Winter Cup 2012 ottavi contro ProPatria (MI): la prima volta che ci confrontavamo con un avversario di alto livello, il nostro gioco ancora acerbo, ma già molto evidente la nostra grinta e il nostro potenziale (mai visto un arbi­ tro applaudire…). Finale Provin­ ciale a Monte San Pietro contro Idea Volley: dopo 5 vittorie per 3 a 0 tra campionato e tornei, risultato scon­ tato per tutti, ma non per le mie “piccole iene”, che sentivano la re­ sponsabilità di ribadire il loro pri­ mato a Bologna (…mamma mia quei primi 10 minuti del primo set..).Ec­ coci ai Regionali, dove prima elimi­ niamo l’Anderlini (MO), poi in semifinale vinciamo l’ultimo derby contro Idea Volley, e infine l’impresa vincente in Finale contro una Teo­

dora (RA) davvero fortissima, dove le vippine non hanno mai mollato, giocando una spettacolare pallavolo tutto cuore: il sogno dei Nazionali si era trasformato in realtà, a noi l’onore di rappresentare l’Emilia Ro­ magna in Italia! A Foligno l’orgoglio negli occhi delle bimbe nel sentirsi definire sui gior­ nali locali “la rivelazione di questi nazionali”, dopo la vittoria contro Chieri, papabile candidata alla fi­ nale, che ci consacrava nelle prime 4 in Italia. E poi la capacità di sapersi rialzare dopo la caduta con Napoli

UNDER14 VIP

MARCIA TRIONFALE

(unica partita ufficiale persa da que­ sta squadra) ed il rammarico di non essere mai realmente scese in campo; bruciava e brucia ancora il rim­ pianto di non aver lottato per lo scu­ detto e di non aver giocato contro le campionesse italiane dell’Orago (MI). La posta in gioco però era troppo alta, ed il carattere delle ragazze si è visto nella Finale Nazionale 3°/4° posto contro la fortissima Volleyrò (Roma), dove abbiamo disputato una partita praticamente perfetta, in cui le avversarie non hanno mai creduto di poter salire sul terzo gradino del podio. Il momento più emozionante di tutti? Pelle d’oca, occhi lucidi e battito del cuore accelerato, di fronte a 13 meraviglie che dopo una gara incredibile si abbracciano in mezzo al campo, e cantano a squarciagola, verso un pubblico in delirio, “so­ stengono gli eroi…se il gioco si fa duro è da giocare…” Silvia ‘Sissi’ Lorenzini Grazie al VIP, e in particolare a Gior­ gio, che ha creduto in me, ai nostri me­ ravigliosi sostenitori, che ci hanno fatto sentire a casa ovunque fossimo, all’al­ chimia che si è creata tra Luca, Arianna e me, a Robbi il mio rifugio, e alle protagoniste del sogno diventato realtà: Sissi “tira cucciolo!”, Gemi “il capitano testa e cuore”, Marghe “ca­ valla pazza”, Alice “nel suo mondo”, Ale “prendi tutto!”, Eki “le mani”, Maggie “passa sopra”, Bovi “…la Bovi”, Emma “forza e cuore”, Galla “follia e caparbietà”, Marty “spettacolo e umiltà”, Vale “la volontà”, Rachy “cuore e sudore” & le “nostre” sempre presenti Giuly, Totta e Bea! Sissi

4


YearBook2014

UNDER16 VIP

OBIETTIVO RAGGIUNTO parola di coach Non sono molto brava a scrivere, soprattutto quando si parla di emo­ zioni, ma ci metterò tutto l’impegno perché l’occasione è d’obbligo. La prima cosa che vorrei dire e che so­ litamente si fa alla fine, è GRAZIE a tutti coloro che hanno creduto in me in un ruolo nuovo e che sicura­ mente non mi rappresentava. Gra­ zie a coloro che mi hanno aiutato supportandomi nei momenti difficili che sono stati tanti. Non faccio nomi perché dimenticherei sicura­ mente qualcuno, le persone coin­ volte sanno chi sono e sarò loro sempre riconoscente. Ed ora posso cominciare con il mio racconto pre­ sentandovi così come vi ho sempre chiamate: Greta, Vero, Charlie, Vaio, Vanni, Mati, Leo, Virgi, Galla, Marti, Marias, Eli, Ila. La mia squadra. Senza dimenticare Elisa e Ilaria che con grande umiltà vi siete aggregate al gruppo diventandone parte integrante; e Sarina, Sarona e Martina T. che hanno iniziato la stagione con noi, ma che hanno poi deciso di percorrere strade diverse costringendomi a rivedere alcuni ruoli. Vaio ti sei trovata a vestire i panni del libero, accettando con de­ terminazione, testardaggine e vo­ lontà questo nuovo ruolo. Charlie, figlia mia, ti ringrazio per aver ac­

cettato, ingoiato e sopportato senza mai lamentarti le mie scelte di alle­ natrice. Si comincia. A attobre conosciamo i gli avversari del primo girone: di questi primi tre mesi ricordo le belle cose fatte contro Amendola e soprat­ tutto Anderlini, dove sotto 0­2 ab­ biamo vinto al tiebreak col contributo di tutte. Abbiamo lavo­ rato, sudato, gioito, pianto e tutto questo ci ha dato forza e fiducia fa­ cendoci capire che siamo noi gli ar­ tefici di ciò che accade e che nulla avviene per caso. Arriva il tempo del secondo girone: 5 vittorie e una sola sconfitta all’esordio contro Pia­ cenza. Ero così arrabbiata alla fine della partita: avevamo il match in mano, poi il blocco, la paura l’ha fatta da padrona e abbiamo subito la rimonta e la sconfitta. Le due sfide con la Teodora i ricordi più belli: a Ravenna, la vittoria 3­1 evitando la ‘depressione’ dopo la sconfitta nel terzo 26­24, con la grinta abbiamo aggredito il nostro avversario. Alla Kennedy, la vittoria 3­2 dove le mie gambe hanno vacillato, la mia voce tremato, ma la mia determinazione non è mai venuta meno e voi mi avete ascoltate. Una vittoria che ci ha garantito il passaggio alla Final Four, giocata alla Kennedy, dove

alla ‘facile’ vittoria contro Carpi, segue la finalissima contro Ra­ venna, che con sorpresa batte l’Idea Volley. Ricordo ancora le mie rifles­ sioni: era un bene che finora aves­ simo avuto la meglio contro Ravenna o al contrario sarebbe stato meglio ricordare una sconfitta per preparare meglio la sfida finale? Come avrei voluto essere dentro la vostra testa e capire cosa prova­ vate… sicuramente nulla di diverso dai miei pensieri. L’unica differenza era che io c’ero già passata mille e mille volte: so che la prima palla ti toglie il fiato, che il primo fischio ti fa traballare, ma poi prevale la vo­ glia di spaccare tutto. All’urlo LET’S GOOOOO comincia la finale. Ed ora ragazze chiudete gli occhi e rivivete ogni singolo istante di questa meravigliosa vittoria che ci incorona campioni regionali e ci proietta alle finali nazionali. L’espe­ rienza di Chioggia non ci rende giu­ stizia, eravamo in un girone di ferro, ma non dobbiamo cercare alibi, solo il duro lavoro e la vostra determinazione farà di voi delle campionesse. Grazie ragazze per avermi fatto rivivere certe emozioni che erano chiuse in un cassetto da troppo tempo. Liliana ‘Lilli’ Bernardi

5


sinergie VIP Ecco il nostro poker d’assi. Non sono le prime squadre che disputano i campionati di serie B o C ma i gruppi giovanili top. Il progetto agonistico sinergico del Consorzio Vip parte dall’under 14 e coinvolge tutte le categorie giovanili. I gruppi vengono formati sulle scelte della struttura tecnica designata, analizzando le caratteristiche di tutte le giocatrici under 13 delle associazioni Vip. Appartenere a queste squadre deve essere motivo di orgoglio, ma anche un vincolo. Seguite da uno staff tecnico completo in questi quattro anni (dall’under 14 all’under 18), queste ragazze vengono preparate a pensare e vivere da atlete. L’impegno sportivo è alto, fra allenamenti e partite quasi quotidiano, ci vogliono doti fisiche ma soprattutto, maturità, costanza e, spirito di sacrificio. Solo così un’esperienza sportiva diventa qualcosa di irripetibile e densa di soddisfazioni e di ricordi indelebili.

6


YearBook2014

7


serie B1

COVEME

gioca la

SAN LAZZARO

3 FORNI GIULIA 1986, palleggiatrice (cap.) 4 GALETTI NAYMA 1991, libero 5 POVOLO MARTINA 1990, schiacciatrice 6 FOCACCIA MARTINA 1992, centrale 7 PUGLISI BENEDETTA 1992, centrale 8 SPADA GIULIA 1991, centrale 9 SAGUATTI GIULIA 1991, schiacciatrice 13 CARAMALLI FEDERICA 1994, universale 11 ZINI YLENIA 1991, palleggiatrice 14 VENTURA VERONICA 1997, schiacciatrice 16 PINALI GRETA 1997, schiacciatrice 17 VECE SERENA 1994, schiacciatrice 18 MATTIAZZO FRANCESCA 1987, schiacciatrice ALLENATORE CASADIO CLAUDIO VICE ALLENATORE GUARNIERI FRANCESCO SCOUTMAN CORDANO LUCA PREP. FISICO VENTURA MASSIMO DIRIGENTE SPORTIVO FRANCIA GIORGIO FISIOTERAPISTI LUISI RICCARDO, MORARA MATTEO MASSEUR BURZI FERNANDO

8

domenica, ore 18, alla Palestra Kennedy

IL CALENDARIO DEL CAMPIONATO NAZIONALE DI SERIE B1 GIRONE B and. 1-3 Ata Trento - Coveme VIP rit.9/2 1-3 Coveme VIP - Bakery PC 15/2 1-3 Domovip Porcia - Coveme VIP 23/2 3-0 Coveme VIP - Bruel Bassano 2/3 0-3 Bingo Montale - Coveme VIP 9/3 3-2 Coveme VIP - Isuzu Cerea 15/3 3-0 Trentino Rosa - Coveme VIP - 23/3 3-0 Coveme Vip - Atomat Udine 29/3 1-3 Pavidea Fiorenzuola - Coveme VIP 6/4 0-3 Lu-Jo Modena - Coveme VIP 13/4 11/1/2013 Coveme VIP - Millennium Brescia 26/4 12/1 Martignacco - Coveme VIP 3/5 19/1 Coveme VIP - Le Ali Padova 10/5


YearBook2014 parola di capitano Si inizia da piccole senza alcuna consapevolezza di ciò che verrà e si finisce per voler giocare per sempre. Chi comincia perchè l’amica gioca a pal­ lavolo, chi per imitare un cartone animato o chi semplicemente stuzzicato dall’idea di colpire la palla immaginando la testa della maestra antipa­ tica. L’ora e mezza di allenamento passa veloce. Si ride, si scherza, si gioca e il piacere di scivolare sulle ginocchiere soffici cercando di non far cadere la palla è impagabile. Poi si cresce. Arriva il concetto di vittoria e anche quello di sconfitta. Certe volte si vince e altre... si impara. Alcune amiche restano altre dirottano su altri sport. Ma tu rimani. Ti appassioni. Ti entra nelle vene. Questa strana sensazione di pienezza. Perchè mai come dentro queste quattro mura ti senti cosi felice e al sicuro. Inizi a comprendere il concetto di squadra e capi­ sci che sei un tassello fondamentale di un disegno molto più grande e complesso del quale fai parte insieme ad altre 11 ragazzine che hanno il tuo stesso obiettivo in testa. Ben focalizzato come te. Inizi a capire cosa sono il sacrificio, la fatica, il sudore. I tuoi amici il sabato sera escono e tu no, non capiscono cosa ci sia di divertente in quello che fai. E invece tu stai benissimo. Ti domandi se sei strana a non desiderare altro, ma no, giocare il sabato sera è diventato l’obiettivo della setti­ mana. Quello per cui tutti i giorni passi in pale­ stra anche tre ore consecutive. La tua vita oscilla tra lo studio (perchè la scuola è fondamentale) e il campo. E ne vai fiera. Finalmente inizi tu a decidere dove mandare la palla e sei già troppo brava per restare con le tue coeta­ nee.

Allora ti alleni con ʺle grandiʺ le quali ti conside­ rano però ancora acerba e goffa. Ma tu accetti la sfida comunque, ti butti. Ma non ci sono ginoc­ chiere questa volta. Le più grandi sono spietate. Ti umiliano, ti prendono in giro, ti fanno raccogliere sempre tutti i palloni, ma tu resisti. Il desiderio di diventare una campionessa arde dentro di te. Lʹal­ lenatore urla, ti critica ma qualche volta Ti fa sen­ tire unica ed essenziale. Anche se al momento ti senti una povera portaborracce. Ma con il tempo capisci che anche quel ruolo ha un valore. La pan­ china però ti sta stretta. Tu vuoi giocare e vuoi competere con le altre. Ed arriva il giorno che fai lʹesordio in serie B. Fai un punto in battuta e un mani fuori allʹavversaria. Ed è gloria. Basta, non vuoi più scendere. Vuoi giocare tu. Allora sgomiti per emergere, ti butti su ogni palla come se fosse lʹultima. Fai sentire la tua voce come un ruggito. Inciti le tue compagne che basite iniziano a cre­ dere in te. Grazie alle tue gesta. Grazie alla tua te­ nacia. Ora sì che sei davvero parte del branco. E sei felice. La sera arrivi esausta ma piena di or­ goglio oppure di rabbia perchè potevi fare di più. Questo è lo sport, questa è la determinazione che ti rende grande e ti fa onore. A prescindere dal li­ vello in cui giocherai e dai successi che otterrai, dare la buonanotte al mondo consapevole di aver dato tutto è il successo più grande. Come diceva Nietzsche: ‘Il successo non viene solo con la vittoria, ma talvolta anche già col voler vincere’. Giulia

9


VIP e ’ anche Vip non è solo pallavolo agonistica, è appartenenza, è solidarietà, è passione. In questa pagina, alcune immagini che riassumono il nostro mondo, a fianco, il sitting volley, la specialità paralimpica che nel Consorzio Vip occupa un posto importante attraverso l’opera continua, professionale ed entusiasta di Morgan. Come si diceva Vip è passione: per la pallavolo che monta a poco a poco dal minivolley e si manifesta non solo sul campo ma in disegni, magliette, mascotte. Coinvolge le famiglie e il cerchio è davvero chiuso quando sono i genitori che si cimentano nel ‘quasivolley’, sfoggiando orgogliosamente il tondo Vip. La voglia di partecipare è tanta e per stare vicini alle proprie beniamine tutte le occasioni sono buone: si fa la ‘spazzolina’ per poter carpire da vicino le prodezze delle grandi; e si incita a squarciagola contribuendo alle vittorie con il proprio tifo. Ma l’acme dell’appartenenza si raggiunge al Viparty, la festa di Natale del consorzio Vip dove trascinati dalla musica l’energia non viene buttata sul parquet di qualche palestra ma viene dirottata in balli di gruppo scatenati.

10


YearBook2014

In piedi da sinistra: LUIGIA RAGNO, MANUELA PRATICÒ, MARIA DE ROSA, LAURA TUNIOLI, LUCIA RAGNO, FLORIANA MATERA, CARMELA LEGUIZAMON (sec. all.), FERNANDO MORGANELLI (all.). Seduti: LORENZO CAMPANA, IVO PARMIGGIANI, MIRKO GRANDI.

parola di atleta Salve a tutti, mi chiamo Maria e sono un’atleta di Sitting Volley. Mi sono avvici­ nata a questo sport circa tre anni fa, in oc­ casione di un mio ricovero presso il Centro Protesi INAIL di Vigorso di Budrio (BO). Quello è stato il mio primo con­ tatto con un’attività sportiva praticata al di fuori delle mura domestiche: trovarmi insieme ad altre persone, disabili e non, a condivi­ dere una esperienza di in­ tegrazione è stato molto bello. A seguito della mia assunzione presso il me­ desimo Centro Protesi, mi sono trasferita in zona ed ho potuto cominciare a se­ guire tale attività in maniera continuativa. Mi ha sempre più ap­ passionata, grazie anche all’impegno ed alla capacità di coinvolgimento di Fer­ nando “Morgan” Morganelli e di Elizabeth Carmela Leguizamon. L’aspetto che mi ha particolarmente conquistato è stata la “democraticità” dell’approccio a tale di­ sciplina: seduti a terra, si è tutti sullo

stesso piano e scompare qualsiasi diffe­ renza tra una persona disabile e una per­ sona non disabile. Senza dimenticare che questo sport, a differenza di altri, non ri­ chiede alcun investimento economico, non sempre sostenibile dalla persona disabile; infatti, bastano una rete, un pallone e tanto tanto entusiasmo!! L’augurio che faccio e che mi faccio è che tale attività sia sempre più conosciuta ed apprez­ zata; mi auguro, soprat­ tutto, che venga sempre tenuto ben in evidenza lo spirito di integrazione che contraddistingue questo sport, evitando che venga sof­ focato da un agonismo esaspe­ rato ed esasperante. Comunque, non precludiamoci nessun obiettivo: ma la vit­ toria più bella resta comunque la soddisfa­ zione e la gioia che si legge sul viso di coloro che, come è successo a me, hanno fi­ nalmente la possibilità di mettersi in gioco e di dimostrare a se stessi il proprio va­ lore.

11


serie C

MI FATRO OZZANO EMILIA

1 L OMBARDI C HIARA 1994, centrale 2 GEMINIANI GIULIA 1999, libero 3 RAGGI ELEONORA 1994, centrale 4 CABONI VANESSA 1997, centrale 5 MONDUZZI GIULIA 1989, palleggiatrice 7 CESARI ELEONORA 1995, schiacciatr. 8 CIUFFARDI MARIASOLE 1997, schiacciatr. 9 PAVIOTTI ANTEA 1989, schiacciatrice 10 PIOVACCARI GIULIA 1995, opp/centrale 12 SANGIORGI FRANCESCA 1990, libero 14 GALLETTI GIULIA 1999, palleggiatrice 15 FEDRIGO MARTINA 1999, schiacciatrice ALLENATORE BOLLINI ANDREA VICE ALLENATORE LORENZINI SILVIA FISIOTERAPISTA RENZI ALFONSO

gioca il sabato, ore 20.30, al PalaGira

IL CALENDARIO DEL CAMPIONATO REGIONALE DI SERIE C GIRONE C and. 3‐0 Comaco Forlì ‐ MI Fatro VIP rit. 8/2 3‐2 MI Fatro VIP ‐ Cral Mattei Ra 15/2 3‐1 Castellari Lugo ‐ MI Fatro VIP 22/2 3‐0 MI Fatro VIP ‐ Romagna Est 1/3 3‐2 Banca S.Marino ‐ MI Fatro VIP 8/3 1‐3 MI Fatro VIP ‐ Longiano 14/3 3‐2 Riccione Volley ‐ MI Fatro VIP 22/3 0‐3 MI Fatro VIP ‐ Porto Fuori Ra 28/3 3‐0 Scozzoli Cervia ‐ MI Fatro VIP 5/4 3‐0 Pascucci Rimini ‐ MI Fatro VIP 12/4 10/1/2013 MI Fatro VIP ‐ Castenaso 26/4 18/1 Csi Clai Imola ‐ MI Fatro VIP 2/5 25/1 MI Fatro VIP ‐ Teodora Ra 10/5 Le foto relative alla serie C sono di phCavazza

12


YearBook2014 parola di capitano Un campionato di serie C si dimostra difficile per una squadra composta princi­ palmente da elementi gio­ vani, soprattutto quando in quasi ognuna delle squadre avversarie si incontrano delle atlete che hanno mili­ tato in una o più categorie superiori, e che quindi hanno un’esperienza di gioco di gran lunga maggiore. Ma noi non ci facciamo sco­ raggiare e ci presentiamo ogni sabato in campo, pronte a lottare su ogni pal­ lone e a dare il massimo per

strappare qualche punto anche alle squadre più forti di noi. A partire dall’allena­ mento del lunedì, ogni sera in palestra facciamo del no­ stro meglio per migliorare sia nella tecnica della palla­ volo che nella coesione del gruppo, due aspetti fonda­ mentali soprattutto nei mo­ menti di difficoltà che si possono verificare durante il gioco. Da questi due punti di vista, i nostri allenatori, Andrea Bol­ lini e Silvia Lorenzini, ci seguono puntigliosa­ mente e ci permettono di

migliorare giorno dopo giorno. Mi piace definire la nostra come una squadra “in cre­ scita”. Quando la tecnica si unisce alla grinta tipica del­ l’età giovanile, si possono fare faville. La sfida di que­ sto campionato è vedere cosa saremo in grado di fare noi. Io voglio credere che i frutti del duro lavoro in pa­ lestra ripagheranno le nostre fatiche, e noi saremo in grado di rispondere a tono a tutte le squadre che in­ contreremo sul campo. Antea

13


serie C

CLIMART ZETA

VILLANOVA CASTENASO

1 CHECCOLI MARTA 1985, centrale 2 DALL’OLIO SARA 1986, palleggiatrice 3 PIERSANTE SILVIA 1986, libero 5 CAMPORINI ELISA 1985, schiacciatrice 6 LOMUSCIO MARIA 1986, centrale 7 MERLINI MONIA 1978, palleggiatrice 8 DI BENNARDO SALVATRICE 1977, centrale 11 BETTI ELENA 1986, schiaciatrice 13 CUZZANI ANNA 1989, schiacciatrice 14 FIORANI BEATRICE 1990, schiacciatrice 22 FARABEGOLI FEDERICA 1986, schiac. 69 TOMMASINI ANGELA 1979, schiacciatrice 77 AZZOLINA DESIREE 1994, libero ALLENATORE DI MARCO LUIGI VICE ALLENATORE BERARDUCCI LUCA DIRIGENTE ACCOMP. MERLINI FRANCO

14

gioca il sabato, ore 21, al Pal. Sport

IL CALENDARIO DEL CAMPIONATO REGIONALE DI SERIE C GIRONE B and. 0‐3 Villa d’Oro ‐ ClimartZeta VIP rit.8/2 3‐0 ClimartZeta VIP ‐ Agriflor Imola 15/2 0‐3 Evolution Cento ‐ ClimartZeta VIP 22/2 3‐0 ClimartZeta VIP‐ Mirandola 1/3 3‐0 Nonantola ‐ ClimartZeta VIP 8/3 3‐0 ClimartZeta VIP ‐ Idea Volley 15/3 3‐1 Rimondi ‐ ClimartZeta VIP 22/3 3‐2 ClimartZeta VIP ‐ Anzolavolley 29/3 0‐3 Pall. Ferrara ‐ ClimartZeta VIP 5/4 1‐3 Calanca ‐ ClimartZeta VIP 12/4 11/1/2014 ClimartZeta VIP ‐ Progresso 25/4 18‐1 Pgs Don Bosco Fe ‐ ClimartZeta VIP 3/5 25/1 ClimartZeta VIP ‐ Castelvetro 9/5


YearBook2014 parola di capitano Quando mi hanno chiesto di parlare della mia squadra in qualità di capitano, ho subito pensato che non sarebbe stato un compito facile: 12 persona­ lità differenti, 12 modi di gio­ care diversi. Poi ho pensato che avevamo tutte una cosa in co­ mune: la voglia di stare in­ sieme. La mia squadra é sicuramente una forte forma­ zione sul campo, ma lo è ancora di più fuori dal campo, quando le giocatrici lasciano spazio alle persone. E così sono nati i mitici buffet dopo le partite, per i quali tante volte siamo state prese in giro ʺah ma mangiate sempreʺ, ma che sono serviti ad unirci e a formare un gruppo che à capace di lottare sia per

recuperare una palla che per lʹultima porzione del torron­ cino di Piero. Personalmente sono i miei ultimi anni da gio­ catrice e non potrei essere più fiera di giocarli con Salvi e Maria, due fra le mie migliori amiche nella vita, ma anche e soprattutto con tutte le altre, Sara, Federica, Angela, Anna, Elena, Beatrice, Elisa, Silvia, Marta che ogni giorno mi fanno venire la voglia di alzare lʹen­ nesimo pallone. Senza dimenti­ care Luca Berarducci, il nostro secondo allenatore, nuovo pre­ zioso acquisto di questʹanno e Franco Merlini, il nostro fidato dirigente accompagnatore, una risorsa insostituibile e fonda­ mentale, e non solo per i pal­

loni e le caramelle... Infine, per ultimo ma non a caso, colui che tiene le briglie di questa squa­ dra, che ci sa guidare senza im­ porsi perché capisce di non avere a che fare con delle bam­ bine.. Luigi Di Marco, per tutti Gigi. Lʹallenatore è una figura fondamentale in ogni squadra, ancora di più in una forma­ zione adulta come la nostra, dove la gestione dei caratteri è fra le mosse più tattiche da dover valutare. A lui, che sarà il mio ultimo allenatore, il me­ rito di provare a capire prima di agire, così da continuare ad inseguire sempre e comunque i famosi ʺtre puntiʺ. Monia

15


serie D

VIP

1 PARENTI SILVIA 2000, schiacciatrice 9 CASINI ILARIA 1998, schiacciatrice 2 MIGLIORI SARA1998, palleggiatrice 10 ZANOTTI ELISA 1997, schiacciatrice 3 GOBBI FRANCESCA 1999, palleggiatrice 11 VENTURA VERONICA 1997, schiacciatrice 5 RANDAZZO RACHELE 1999, schiacciatrice 12 MEDICI GIULIA 1998, schiacciatrice 6 YEN CARLOTTA 1998, libero 13 PARADISI EMMA 1999, schiacciatrice 7 BRUNELLI BENEDETTA 1999, libero 15 LAZZARI SELENE 1998, centrale/pall. 8 ZABOTTO MATILDA 1997, centrale 16 PINALI GRETA 1997, schiacciatrice ALLENATORE SERATTINI MAURIZIO VICE ALLENATORE GUARNIERI FRANCESCO DIRIG. ACCOMPAGNATORE GRAZIA PIER FRANCESCO

16


YearBook2014 IA N U T NET LAVOLO PAL

In alto da sinistra: BASAGLIA IRENE, DE GIUSEPPE ROSA, CERONI LINDA, STANZANI VERONICA, LIPPARINI LARA, GOVI CRISTINA, TALÒ FRANCESCA In mezzo da sinistra: MANTOVANI MARCO (2° allenatore), BRILLI ANNA, RADO STEFANIA, CANTELLI MARTINA, BRUNELLI AGNESE, CROCI ALESSIA, VITALI MATTEO (allenatore) In basso da sinistra: SILIPO FRANCESCA, GOVI ELISABETTA Assente: UBALDI CRISTIANA

17


Divisioni

VILLANOVA S.L. VOLLEY

PRIMA DIVISIONE Da sinistra in piedi: FRANCESCO PANICO (sec.all.), ELISA BRUNI (S/K), ARIANNA SUZZI (O), REBECCA TASSINARI (S), ELISA PIRAZZINI (C), GIORGIA FRANCESCHELLI (O), BENEDETTA AZZOLINI (C), MONICA MASTELLARI (O/C), FEDERICA TONI (C), MANUELA DONATI (P), EMANUELE FRANCESCHINI (all.), FABIO SUZZI (dir. acc.). In ginocchio: CHIARA SIMONAZZI (P), ARIANNA BARBIERI (S), ALESSIA MATTEI (P), DESIRÈE AZZOLINA (L), ELENA FUSARI (L), ELISA MANGANO (L), VERONICA ZINI (S), ELENA GHERARDI (S).

VILLANOVA S.L. VOLLEY

TERZA DIVISIONE Da sinistra in piedi: SIMONE PARMA (all.), CARLOTTA BONZI (S), ANNA INSALACO (P), AGNESE TESEI (P), MARCELLA RAVAGLI (S), SARA MALAGUTI (S), MARTINA MANTOVANI (O), ARIANNA MAZZANTI (P), AURORA TOMASINI (C), ELISA FRASCÀ (a. all.), PIERO PARMA (dir. acc.). In ginocchio: BEATRICE CAMPORESI (C), GIADA VANCINI (S), CINZIA STANZANI (C), ALESSIA AMADEI (L), ELEONORA SUZZI (S), CAMILLA VIAGGI (O), CATERINA CORNI (S).

18


YearBook2014

VIP SECONDA DIVISIONE In piedi da sinistra: GRAZIANI ARIANNA (v.allenatore), GOBBI CARLOTTA, RIPOLI MARGHERITA, MINGHETTI ELENA, LODI GRETA, COSTA VALENTINA, SANGIORGI FEDERICA, MAINARDI ERICA, PASINI LUCA (allenatore). In ginocchio da sinistra: LO CASO LUCIA, GIRARDI LUDOVICA, GUALANDI GIORGIA, BELGIOCO MARGHERITA, BATTELANI ELENA.

VOLLEY CASTELLO SECONDA DIVISIONE In alto da sinistra: ELISABETTA CONSOLINI, GIORGIA BATTINI, FRANCESCA SALLIONI, MARTINA TRIGARI, ELEONORA GUALANDI, CHIARA GUIDI (allenatore) In basso da sinistra: SARA CASTELLARI, ALICE FONTANELLI , ELEONORA BANDINI , ILARIA RAGNI. ASSENTI ALICE BOMBONATO , ARIANNA TREVISANI , GIORGIA ANNIBALI .

NETTUNIA PALLAVOLO SECONDA DIVISIONE In alto da sinistra: MASETTI ANNA, LA FRAGOLA SARA, GIATTI FEDERICA, BOLLINI ELENA, ANSALONI ROSA GIULIA, CAMPOGRANDE ILARIA, DALL’OLIO BEATRICE, BARBI IRENE, BOLLINI STEFANO (allenatore) In basso da sinistra: PERFETTO MARIA CONCETTA, ASTOLFI SARA, SCALELLI CHIARA, MAZZI MARTINA, BIN BENEDETTA, PROIA BEATRICE

PALLAVOLO OZZANO TERZA DIVISIONE In piedi da sinistra: COCOZZA MARTA, GAMBI ALESSIA (v.allenatore), POCOROBBA ILARIA (allenatore), NALETELIC MARTINA, BUZZONI GIULIA, STRADA LAURA, USERI FRANCESCA, BARBIERI ELEONORA, GHINI SARA, FERLINI FRANCESCA, MARCHIONI SARA, in ginocchio da sinistra: GATTI ALESSIA, DANIELI SOFIA, USERI BEATRICE, MATTEI SERENA, VINCENZI SOFIA E TINTI CATERINA. Assente CASELLA ALICE

19


Under 18

VIP 1 YEN CARLOTTA 1998, libero 2 BRUNELLI BENEDETTA 1999, libero 4 CABONI VANESSA 1999, centrale 8 ZABOTTO MATILDA 1997, centrale 10 ZANOTTI ELISA 1998, schiacciatrice 11 VENTURA VERONICA 1997, schiacciatrice 12 CIUFFARDI MARIASOLE 1997, schiacciatrice 14 GALLETTI GIULIA 1999, palleggiatrice 15 FEDRIGO MARTINA 1999, schiacciatrice 16 PINALI GRETA 1997, schiacciatrice 19 CASINI ILARIA 1998, schiacciatrice 25 LAZZARI SELENE 1998, centrale/pall. 31 M IGLIORI S ARA 1998, palleggiatrice ALLENATORE GUARNIERI FRANCESCO

NETTUNIA PALLAVOLO In piedi da sinistra: MANTOVANI MARCO (allenatore), BARISON CHIARA, QUATRARO FRANCESCA, BERNARDINI MARTINA, TRIGOLO JESSICA, LORENZONI CHIARA, NESTI CAMILLA, SCAGLIARINI CAROLINA, FULIGNI GIULIA (2째 allenatore) In mezzo da sinistra: GHISELLI MARTINA, SAMMALI SUSANNA, VANELLI ELENA, DORI EMMALISA, ZUNARELLI ELENA, MORINI MARTINA In basso da sinistra: TABELLINI ANITA, GIANGIULIO CARLOTTA, BOLLINI CHIARA

20


YearBook2014

VOLLEY CASTELLO In piedi da sinistra: ARIANNA GABUSI, FRANCESCA SALLIONI, ELEONORA BANDINI, MARTINA TRIGARI, SARA CASTELLARI, CHIARA GUIDI (allenatore). In ginocchio da sinistra: ARIANNA BARBIERI, ALICE FONTANELLI, SARA MARCHIONI. Assenti: GIORGIA ANNIBALI, ARIANNA TREVISANI, FRANCESCA FERLINI, ILARIA RAGNI, ELEONORA GUALANDI.

21


Under 16 VILLANOVA S.L. VOLLEY In piedi da sinistra: MIRKO SERNAGIOTTO (allenatore), GIULIA SGARZI, GRETA GENERALI, EUGENIA CARINI, CHIARA SCANDELLARI, SARA VARRIALE, CARLOTTA BONZI, ALESSANDRA ZINI, STEFANO DALL’OLIO (dir. acc.), JAN TAWFIK (a. all.). In ginocchio da sinistra: ELISA SCARABELLI, GIULIA CASSANELLI, ILARIA TOSCHI, IRENE DALL’OLIO, ERIKA DIFORTI.

NETTUNIA PALLAVOLO In piedi da sinistra: MAZZANTI MASSIMILIANO (all.), SDRUSCIA GAIA, AMORESE FRANCESCA, FULLE DEBORA ISABELA, LUGLI VIRGINA, BONAZZA BEATRICE, LUSVARDI LUDOVICA, FRANCESCHI GIULIA In ginocchio da sinistra: GINDRE ELEONORA, TRIGOLO FRANCESCA, CASSANI ELENA, DI PISA FEDERICA Assenti: GAMBERINI GIORGIA, DI SANTO FRANCESCA, MASETTI LAURA

PALLAVOLO OZZANO In piedi da sin.: POCOROBBA ILARIA (allenatore), ANNIBALI GIORGIA, BUZZONI GIULIA, NALETELIC MARTINA, STRADA LAURA, USERI FRANCESCA, BARBIERI ELEONORA, , TINTI CATERINA, GAMBI ALESSIA (vice allenatore) In ginocchio da sin.: DANIELI SOFIA, GATTI ALESSIA, FONTANELLI ALICE, USERI BEATRICE, MATTEI SERENA, VINCENZI SOFIA, COCOZZA MARTA, LO CASO LUCIA

22


YearBook2014

1 LODI GRETA 1999, centrale 2 BATTELANI FRANCESCA 1998, schiacc. 3 GOBBI FRANCESCA 1999, palleggiatrice 6 GIRARDI LUDOVICA 1999, palleggiatrice 7 GOBBI CARLOTTA, 1999, schiacciatrice 9 MAINARDI ERICA, 1999, palleggiatrice 10 RIPOLI MARGHERITA 1999, schiacciatrice 11 BELGIOCO MARGHERITA 1999, centrale 12 GUALANDI GIORGIA 1998, libero 13 MINGHETTI ELENA 1999, schiacciatrice 15 SANGIORGI FRANCESCA 1998, schiacc. 16 COSTA VALENTINA 1999, centrale ALLENATORE PASINI LUCA DIR.ACCOMP. GRAZIANI ARIANNA

VIP

1 YEN CARLOTTA 1998, libero 2 GEMINIANI GIULIA 1999, libero 3 FEDRIGO MARTINA 1999, schiacciatrice 4 ZANOTTI ELISA 1998, schiacciatrice 7 BRUNELLI BENEDETTA 1999, universale 8 M IGLIORI S ARA 1998, palleggiatrice 9 CASINI ILARIA 1998, schiacciatrice 11 RANDAZZO RACHELE 1999, schiacciatrice 12 MEDICI GIULIA 1998, schiacciatrice 13 PARADISI EMMA 1999, schiacciatrice 14 GALLETTI GIULIA 1999, palleggiatrice 16 PARENTI SILVIA 2000, schiacciatrice 17 LAZZARI SELENE 1998, centrale/pall. ALLENATORE SERATTINI MAURIZIO VICE ALLENATORE GUARNIERI FRANCESCO

23


Under 14

VIP in piedi da sinistra: ANDREA BOLLINI (allenatore), SGARZI LINDA, DE MARCO SYRIA, MAZZA CARLOTTA, PARENTI SILVIA, LORENZONI MATILDE, SERENA PERSIANI, LUCA PASINI (vice allenatore) In ginocchio da sinistra: FACCIOLI FEDERICA, DEGLI ESPOSTI CAMILLA, BOVINELLI ELISA, MORELLI GIULIA, CICCIMARRA GIULIA, BERTI RACHELE, NEGRONI MARTINA, PANCALDI ELEONORA.

VILLANOVA S.L. VOLLEY In piedi da sinistra: BARBARA CAPPELLETTI (all.), ALESSIA TAGLIOLI, LUCIA GIUSTI, LINDA MELOTTI, CHIARA CAVATORTI, ELEONORA CHIUSOLI, FRANCESCA BUCCIGROSSI, CHIARA RONCONI, LOREDANA CONTI (a. all.). In ginocchio: CATERINA ZAMBELLI, ELENA SPATARO, ANGELA PILETTI, NICOLE MANDREOLI, GIORGIA TRAVASONI, EMMA ANDALÒ

24


YearBook2014

NETTUNIA PALLAVOLO In alto da sinistra: RAFIQ HAJAR, VAROTTI MANUELA, SANDRI ANNAMARIA, ZARRO FRANCESCA, D’ANGELANTONIO BENEDETTA, SERRA ALICE, GIALDINI GIULIA, SANDRI FEDERICA, In basso da sinistra: DE GIUSEPPE ROSA (2° allenatore), ALVAREZ CINTHIA, BERTOCCHI JULIA, ROSSI FEDERICA, MANTOVANI MARIA LUCREZIA, PACELLA ANGELICA, FAZZINI CARLOTTA, FERRAZZO EMILY, CERVELLATI LAURA (allenatore)

VOLLEY CASTELLO In piedi da sinistra: ALESSANDRO ALAIMO (allenatore), MARTINA TEDESCHI, SILVIA DIACCI, SOFIA INGRAITO, SARA MINOCCHERI, CHIARA ZECCOLI, GIULIA TEDESCHI; In ginocchio da sinistra: CAMILLA FARNÈ, LAURA BEVILACQUA, ALESSANDRA GOLLINI, IRENE BORGATTI, GIULIA MAROCCHI; ASSENTI VALENTINA ZAZZARONI, VALENTINA PALMIERI, GIULIA DWORAKOSWKI.

25


Under 13 in piedi da sinistra: BIGONI EMANUELA (allenatore), PAVOLETTONI SARA, BONAGA MARTINA, CARLESSO ALICE, CASANOVA ELENA, CREMONINI CLARISSA, ALOISIO NICOLE, NOBILI VALENTINA, NALDI LAURAPIA, POCOROBBA ILARIA (viceall.). in ginocchio da sinistra: LO CONTE ELEONORA, LASORELLA SERENA, CARULLI ASIA, GRASSILLI CATERINA, DONATI MARTINA, GRAZIANI ARIANNA, MILANI CHIARA, BISICCHIA ANTEA, MATRISCIANO CHIARA.

PALLAAVONLOO OZZ In piedi da sinistra: PAVIOTTI ANTEA (viceall.), NALDI AGNESE, DE SIMONE GRETA, RONCASSAGLIA SARA, RUBERTO SOFIA, RONCASSAGLIA ALESSIA, BUSI GRETA, MASI GIULIA, MELE FRANCESCA,PAGLIARANI MILA, EPIS GIULIA, CHECCOLI MARTA (allenatore) , In ginocchio da sinistra: MARCHIONI ALICE, ORLANDO AURORA, D’ALESSANRO MARIA CRISTINA, NOBILI IOLANDA, TONELLI MADDALENA, CINQUE GIOVANNA ANDREA, COLOMBARI BEATRICE, MELE CATERINA, BELLETTI FRANCESCA. Assenti BARBUZZA ALESSIA, NUCCI FRANCESCA, ZERCHI MARTINA.

VILLANOVA S.L. VOLLEY In piedi da sinistra: HOUDA REKBA, NADIA TREVISAN, ELENA MAGRI, MARCO TOSCHI (allenatore), SOFIA BARBIERI, ALICE GUIDI, REBECCA LAPORTA, ELENA MAZZA, ALICE CORVINELLI. In ginocchio da sinistra: MARTA FRANCIA, SOFIA BASSINI, PAOLO VENTURA, MICHELE FRANCIA, ILARIA DI TARANTO, LAURA FERRARI, NOEMI DI MARCO.

26


YearBook2014 In piedi da sinistra:CLAUDIA RIVOLTA (allenatore),

ALESSANDRA DALMONTE, SOFIA BARBAROSSA, NICOLETTA DI PIERRI, VALENTINA PROIA, ALESSANDRA GOBBI, LULÙ TOCCI, LUDOVICA FUOCO, LORENZA DALL’OLIO (dir. acc.) In ginocchio da sinistra: MILA MAZZONI, GRETA FUZZI, REBECCA MINGHETTI, MATILDE ALBERTINI, GIORGIA GIANNASI, JESSICA SAGGIOMO

LO O V A PALLLAZZARO SAN In piedi da sinistra: EDUARDO PIZZICHILLO (allenatore), RACHELE BRAGLIA, GIULIA ROMANO, ALICE GRANDI, NIKI PRIVILEGIO, FRANCESCA CALDERONI, FRANCESCA PARIS In ginocchio da sinistra: MARTINA CAPPI, FRANCESCA BOLDINI, GIULIA CARITÀ, SUSANNA NANNI. Assente: SYRIA LOCCHE

27


Under 12

PALLAVOLO SAN LAZZARO

In alto da sinistra: CLAUDIA RIVOLTA (allenatore), ANNA TACCONI, CHIARA SALVATORI, MARVEL IDEHEN, GIULIA CESARI, LUCREZIA LODI, CARLA GAS, GIADA BIZZI, ALICE BOVINA, BEATRICE CENTONZE, MARIKA CAVRINI, IRENE ATTI, ALICE PIAZZI (allenatore); In ginocchio da sinistra: SOFIA MAURIZZI, ALICE GATTEI, BEATRICE MAGLIA, MARIASOLE VENTUROLI, ANNAMARIA LATORRACA, FLAVIA GOLINELLI, GIULIA BENFENATI, GIULIA PREITE, GIULIA NANNI, MARTA SANGIULIANI. In primo piano da sinistra: GIULIA FAIELLA, ARIANNA BESTEGHI, LARA ZANOTTI

NETTUNIA PALLAVOLO In alto da sinistra: CRISTONI REBECCA, BALLERINI FEDERICA, FORNI ELENA, SANTIAGO GAIA, SEMBALINGARAJAH ASHA, POLI NICOLA (allenatore) In basso da sinistra: ZARRO CAROLINA, VENTURI CARLOTTA, AMIGONI LAVINIA, FUSTINI GIORGIA, SALVATI GAIA Assente: PIANA VERONICA

28


YearBook2014

VOLLEY CASTELLO In piedi da sinistra: MARTINA LAMIERI, MARTINA MARRI, GLORIA FALCONI, VIRGINIA BRANCHINI, CAMILLA TOSI, SABRINA POGGI (allenatore) In ginocchio da sinistra: ELENA PASSATEMPI, IRENE GALLIERA, MARGHERITA ZAGATTI, ASIA MATTEUCCI, VITTORIA PIANI; assente ALIZEE MARIA MARMO

29


Minivolley VILLANOVA S.L. VOLLEY

INSEGNANTI: Lorenza Mazzotti PALESTRA: PALAZZETTO SPORT

NETTUNIA PALLAVOLO INSEGNANTI:

Silvia Martinelli, Benedetta Valerio PALESTRA:

SCUOLA PEPOLI

30


YearBook2014

PALLAVOLO OZZANO

INSEGNANTI: Manuela Bigoni,

Marta Checcoli, Silvia Lorenzini Antea Paviotti, Francesca Sangiorgi PALESTRA: PALAGIRA

ph Cavazza

31


Minivolley INSEGNANTI:

Eduardo Pizzichillo Martina Focaccia PALESTRE:

JUSSI, KENNEDY

LO O V A PALLLAZZARO SAN

32


YearBook2014

VOLLEY CASTELLO INSEGNANTI: Sabrina Poggi, Claudia Giorio PALESTRA: PIZZIGOTTI

C.S.PIETRO

INSEGNANTE: Federica Menetti PALESTRE: SEROTTI OSTERIA G.

33


Open VOLLEY CASTELLO CSI FEMMINILE PROMOZIONE In piedi da sinistra: SARA TINARELLI, LAURA LANDI, FRANCESCA FIORENTINI, MARTA MARCHI, FEDERICA LORETI, STELLA BOVOLENTA, FEDERICA MENETTI, LAURA MENETTI (Allenatore) In ginocchio da sinistra: MARTINA DALBAGNO, FEDERICA CONTI, GIULIA TASCA, SOFIA BOVOLENTA, GIULIA BANDINI. A terra da sinistra: VIRGINIA ALBERICI, MILENA MAZZINI.

NETTUNIA PALLAVOLO UNDER 19 MASCHILE In piedi da sinistra: VERDUCCI ALESSIO, VENTURA ANDREA, MICHELON LORENZO, BERDICCHIA ROBERTO, POLLARI MAGLIETTA FRANCESCO, RAGGI RICCARDO, TESEI DANILO, FILENI PAOLA (allenatore) Seduti da sinistra: BELLETTINI MATTIA, CALDERONI ANDREA, ANDRIANI LUCA, STOPPA GIACOMO, LA NOTTE CRISTIAN Assente: VALERIANI ENRICO

34


YearBook2014

35


Yearbook 2014 è una pubblicazione del Consorzio Valle Idice Pallavolo

Progetto grafico e redazionale a cura di Gabriele Forni La foto di copertina è di Gabriele Fiolo


Layout yb2014