Issuu on Google+

Anno XXIII n.19, copia gratuita. Acquistabile anche in edicola a 0,30 euro

17

MAGGIO

2012

www.cittaoggiweb.it

GALÀ DELLA MODA NELLA CANONICA DI BERNATE L

ches e camicie, abiti lunghi e minigonne. Un defilé di capi dal 1910 al 2000, indossati da modelle e famiglie, tutte di provenienza bernatese o casatese. Una serata di livello, offerta dall'Amministrazione Comunale e dal Centro Pensionati di Bernate. Una manifestazione all'insegna di storia e bellezza, per godere del chiostro del 1186 appena restaurato. Un evento di costume, per celebrare al meglio la Festa della Mamma. (a pag. 22)

I CI L V TT ID AO EO GG S I.T U V

a Canonica Agostiniana di Bernate Ticino torna a vivere. E lo fa attraverso l'intramontabile fascino della moda. Riportata all'originario splendore, la prestigiosa cornice bernatese si è trasformata - per una sera - in uno scenario da favola, ospitando il Gran Galà della Moda. Lo scorso sabato 12 maggio, tra archi, colonne e capitelli e sotto un cielo cosparso di stelle, hanno sfilato cappellini e velette, ru-

Fotografia di Alessandro Pessina

LA FESTA DELLA MAMMA CELEBRATA CON UNA SFILATA DI MODELLE, AL CENTRO DEL MONUMENTO APPENA RESTAURATO


17 Maggio 2012

CRONACA

PERDE IL CONTROLLO DELL’AUTO E SI SCHIANTA CONTRO UNA CABINA DELL’ENEL

24enne morto sul colpo GRAZIANO MASPERI

MARCALLO

Un altro angelo volato in cielo. Un’altra morte assurda nel fiore degli anni. Venerdì 11 alle 4, impietosamente, il 118 segnalava la morte di un ragazzo di soli 24 anni. La tragedia è avvenuta a notte fonda a Busto Garolfo, in via Tagliamento. AndreaLavezzi,giovaneappassionato di musica, stava percorrendo quella strada, quando ha perso il controllo della sua Toyota Corolla e si è schiantato contro una cabina dell’Enel. Nessun altro veicolo dovrebbe essere rimasto coinvolto nel sinistro, nessuno comunque avrebbe assistito allo schianto. Sul posto sono giunti i Carabinieri di pattuglia, che hanno visto il veicolo accartocciato ridotto ad un ammasso di lamiere. Sono stati allertati i Vigili del fuoco, giunti sul posto con due mezzi dal distaccamento volontario di Inveruno, l’ambulanza della Croce Rossa e l’automedica. Purtroppo per il giovane Andrea non c’era più niente da fare.

FURTO DI GASOLIO ALLA ‘TOTAL ERG’

Arrestato un romeno

Entravano nelle aree di servizio, a notte fonda, e, con una pompa idraulica alimentata elettricamente con un generatore a scoppio, aspiravano dalle cisterne interrate migliaia di litri di carburante. La scorsa settimana, i Carabinieri di Magenta hanno arrestato un giovane romeno, Florin Nicola di 21 anni, residente a Marcallo con Casone che, insieme a un complice, stava prosciugando il distributore della Total Erg sulla ex SS11. I militari li stavano curando e hanno atteso, per coglierli in flagrante. Ormai senza alternative, il complice di Nicola è scappato a piedi tra i campi che circondano la ex SS11, sfruttando il buio, mentre il 21enne romeno è stato fermato e ammanettato, dopo un breve tentativo di fuga. La refurtiva, circa 3500 litri di gasolio, è stata riconsegnata al proprietario. L’arrestato è stato processato con rito direttissimo, presso il tribunale di Milano. G.M.

I CARABINIERI GIUNTI SUL POSTO

I Carabinieri stanno continuando gli accertamenti, per chiarire la dinamica. Non si esclude un colpo di sonno del ragazzo. Affranti dal dolore i tanti amici hanno postato ricordi sul social network Facebook. Un triste rituale al quale si assiste troppo spesso. Nessuno si capacita di quanto è accaduto. Andrea era un ragazzo ben voluto da tutti. Viveva con la famiglia adArconate e, come detto, tra le sue passioni c’era la musica che coltivava da tempo. “Andrea ti abbiamo aspettato tanto sabato sera – scrivono gli amici su Facebook – ma non sei arrivato. Ciao Andre!”.

IL VIDEO

BUSTO G.

3

GIOVEDÌ

cittaoggi.tv/video/caduta-muratore/

BUSCATE: MURATORE CADE DA CINQUE METRI, GRAVE ALL'OSPEDALE DI LEGNANO BUSCATE

OPERAIO PRECIPITA PER CINQUE METRI

Era chiuso da tempo il cantiere edile di via Papa Giovanni XXIII a Buscate. I lavori sono ripartiti la scorsa settimana e, subito, un operaio è rimasto vittima di un grave infortunio. Martedì scorso, infatti, E.K., 35enne albanese residente a Milano, stava eseguendo alcune mansioni al terzo piano di una palazzina, quando ha messo male il piede ed è precipitato al secondo piano,facendo un volo di circa cinque metri. Soccorso dalla Croce Azzurra di Buscate e dall’elisoccorso, è stato trasferito in codice giallo all’ospedale di Legnano in ambulanza. Nel nuovo nosocomio legnanese il punto di atterraggio dell’elisoccorso, pur esistendo, non è ancora attivo, visto che non dispone ancora di squadra antincendio attiva 24 ore su 24. In via Papa Giovanni XXIII sono giunti Carabinieri e Polizia locale, per la ricostruzione della dinamica. Sempre martedì pomeriggio a Castano Primo, si è verificato un altro incidente sul lavoro non grave. G.M.


IL VIDEO

BAREGGIO: IL MARESCIALLO FREO VA IN PENSIONE, 40 ANNI AL SERVIZIO DELL'ARMA E DEI CITTADINI

cittaoggi.tv/video/covo-spacciatori/

SEDRIANO: ERA UN COVO DI SPACCIATORI E DROGATI IL VECCHIO CASELLO FERROVIARIO

SEDRIANO

ERA UN COVO DI SPACCIATORI Il vecchio casello della linea Milano-Novara è un rudere che sta per crollare. Pericolosissimo e zeppo di siringhe e sporcizia di ogni genere. Tempo fa era un covo di drogati e spacciatori, ora non è più frequentato grazie al monitoraggio continuo di Polizia locale e volontari delle Guardie Ambientali. Lo stato di pericolo però persiste. G.M.

MAGENTA

IL VIDEO

cittaoggi.tv/video/maresciallo-freo/

CRONACA

GIOVEDÌ

17 Maggio 2012

4

I VIGILI DEL FUOCO LIBERANO L’ANZIANA PROPRIETARIA

Badante ubriaca al lavoro GRAZIANO MASPERI

Di interventi per aprire le porte ad anziani in difficoltà o colti da malore, i Vigili del fuoco ne fanno tanti. Decine e decine al giorno in tutta Italia, si potrebbe dire. Un intervento di routine. L’anziana rimasta chiusa in casa l’altra sera a Magenta, però, a dire il vero non era sola, ma insieme alla sua badante. Nulla di più sicuro oquasi.Eppuresonodovutiintervenire, anche in questo caso, i vigili del fuoco. Da Magenta e da Legnano, con l’autoscala, per aprire la porta e liberarla. Erano le 20 di giovedì, quando è stato allertato il 115. Il fatto però risale a qualche ora prima. La badante - 30enne di nazionalità romena - di una donna di 91 anni, che vive al terzo piano di uno stabile di via Casati aMagenta, aveva deciso di trascorrere ‘in allegria’ il pomeriggio. Da sola, s’intende. O meglio,

in compagnia di qualche bicchiere di troppo. Ed è così che si è presa una bella sbornia, tanto da non rendersi conto che, in pratica, sta-

stentemente il campanello dell’abitazione di mamma, senza ottenere risposta alcuna. La preoccupazione saliva con il trascorrere

CHIUSA IN CASA E LIBERATA DAI VIGILI DEL FUOCO va sequestrando in casa l’anziana donna che era con lei. Lo stesso pomeriggio la figlia della padrona di casa ha suonato insi-

delle ore. Alla fine ecco che in via Casati sono arrivati i Carabinieri e due mezzi dei pompieri da Magenta e Legnano. I Vigili del fuo-

co, tempo pochi minuti, hanno scardinato l’ingresso dell’appartamento, consentendo alla figlia di entrare in casa. La 91enne proprietaria, per fortuna, non era spaventata. La badante, come detto, era in preda ai fumi dell’alcol e non ha opposto alcuna resistenza. Tutto si è concluso senza problemi. Il giorno prima, a Magenta, i Vigili del fuoco del locale distaccamento, mentre erano impegnati in una ‘prova mezzo’, hanno soccorso un automobilista colto da malore. E’ stato il pompiere volontario più giovane ad accorgersi che, in via Cavallari davanti al teatro Lirico, un automobilista era in serie difficoltà. Avvicinatosi al veicolo, ha prestato i primi soccorsi al conducente, allertando il 118 e la Polizia locale. Per qualche decina di minuti gli agenti hanno regolato il traffico intenso di via Cavallari, in attesa che l’automobilista venisse trasferito al pronto soccorso del Fornaroli.

Droga e soldi nascosti in casa: arrestato siscono e gli trovano addosso 13 grammi di hashish e 3,5 grammi di marijuana. Il giovane, D.M., classe 1976, residente ad Albairate, viene semplicemente denunciato a piede libero. La perquisizione eseguita nella sua abitazione dà esito negativo, ma le indagini della Stradale continuano. I controlli cadono successivamente su un altro giovane di Albairate, C.M., classe 1975, trovato con due bustine di cocaina da un grammo e mezzo l’una. Il giovane viene sanzionato. E, soprattutto, le indagi-

ni puntano su di lui, tanto che viene pedinato con attenzione perché si vuole risalire al suo fornitore. Seguito da agenti in borghese, C.M. è stato notato entrare in un portone di Albairate ed uscire in compagnia di A.M., anche lui 37 anni, di professione ambulante. A quel punto gli agenti sono usciti allo scoperto e hanno bloccato i due ragazzi. A.M. aveva in tasca 155 euro. Tanto è bastato per far scattare la perquisizione presso la sua abitazione, che ha portato alla scoperta della droga. G.M.

BAREGGIO

ALBAIRATE. Dai piccoli consumatori, sono riusciti a risalire ad uno spacciatore. E’ una brillante operazione quella, parzialmente conclusa dalla Polizia Stradale di Magenta, che ha portato all’arresto di un giovane di Albairate, che nascondeva un considerevole quantitativo di cocaina in casa. Tutto è partito da Magenta quando, nei pressi del ‘Sert’, gli agenti della Polizia Stradale intercettano un ragazzo in motorino che, alla vista della pattuglia, tenta di dileguarsi. I poliziotti lo perqui-

LA POLIZIA STRADALE CON LA REFURTIVA: COCAINA E HASHISH

Il maresciallo Freo va in pensione dopo 40 anni

SABATO, 12 MAGGIO, LA CERIMONIA IN SUO ONORE. FESTEGGIATO DAI SINDACI DI BAREGGIO, SEDRIANO E CISLIANO Un Carabiniere tutto d'un pezzo. Uno che rispondeva a qualsiasi ora del giorno e della notte. Perché per il luogotenente BrunoFreo, comandante della caserma diBareggio, vestire la divisa non era solo un lavoro. Era una vera e propria missione. Sabato 12 maggio,

si è svolta una cerimonia in suo onore, a Bareggio, con il Sindaco della cittadina, Monica Gibillini, il Sindaco di Sedriano, Alfredo Celeste, il Vicesindaco di Cisliano e tante altre autorità. Motivo: il maresciallo Freo va in pensione, dopo 40 anni di servizio nell’Arma dei carabinieri.


POLITICA

5

GIOVEDI

17 Maggio 2012

MAGENTA

BALLOTTAGGIO: SI RIPARTE CON MARCO INVERNIZZI AVANTI DI 4 PUNTI

POLITICA

I giochi sono ancora aperti

‘QUESTIONE DI STILE...’

FABRIZIO VALENTI Si riparte da 38,35%a 34,05%. Sono poco più di 4 i punti di vantaggio per Marco Invernizzi (Centro Sinistra) su Tino Viglio (PdL+Udc). Insomma,un ballottaggio più che mai incerto quello del 20 e 21 maggio. Le ragioni sono tante, innanzi tutto, c’è l’incognita astensionismo da considerare. A Magenta lo scorso 6 e 7 maggio hanno votato il 66,96% degli aventi diritto, un dato di gran lunga inferiore rispetto ai precedenti. C’è da pensare che al ballottaggio sarà già un risultato straordinario portare ancora alle urne questa fetta di Magentini. Sul fronte Centrosinistra l’entusiasmo è a mille perché s’intravede l’occasione storica di scardinare una delle roccaforti del Centrodestra. In casa PdL malgrado le dichiarazioni di facciata la sberla è stata forte. Ma dopo il frastornamento iniziale sino riordinate le idee e si è ripartiti. Certo, guardando ai numeri, Tino Viglio potrebbe ancora rien-

trare in corsa. Ma le elezioni non sono una mera operazione algebrica. Il quasi 16% tra Lega Nord e Lista Civica ‘Lavo-

tunità” che arrivano dal candidato sindaco Simone Gelli e dal capolista Franco Bertarelli e da Paolo Fresard capolista

MARIANGELA BASILE ALL’INVERNIZZI POINT CON PAOLO RAZZANO LO SCORSO 7 MAGGIO

rare per Magenta’ è una dote corposa per il Centrodestra, ma bisogna capire quanti di questi voti andranno effettivamente a favore di Viglio. Ufficialmente il Carroccio non ha fatto apparentamenti, rimangono le “indicazioni d’oppor-

di ‘Lavorare per Magenta’. Riuscire a capire se e in che modo i loro distinguo potranno far presa sull’elettorato leghista è davvero difficile. Stesso discorso per la posizione di Mariangela Basile con la sua lista civica dell’Ape forte dei suoi

IL SINDACO: “DA PARTE NOSTRA, NESSUNA MALAFEDE” POLITICA

7,59% di consensi e per Sergio Prato che sostenuto dalla lista ‘Comune Solidale’ e dal ‘Movimento Dignità e Lavoro’

L’Agcom condanna il Comune di Magenta e Luca Del Gobbo

“Non è certo nostra intenzione giocare quest’ultimo scorcio di campagna elettorale sulla base di una pronuncia dell’Agcom, pur tuttavia, è corretto far sapere ai cittadini la verità. E cioè che l’Amministrazione uscente con il suo Sindaco non hanno rispettato le regole del gioco in materia di par condicio”. A dirlo è Paolo Razzano, segretario cittadino del Pd, appena avuto notizia della decisione dell’Agcom che ha condannato il Comune e il sindaco Del Gobbo per violazione delle norme in materia di par condicio. Nella seduta di lunedì 7 maggio, infatti, l’Agcom presieduto da Corrado Calabrò ha deliberato che, in effetti, la questione sollevata dal dirigente locale del Pd era fondata. “In particolare – spiega Razzano – sono state contestate le due pubblicazioni riguardanti il ‘Museo della Battaglia’ e ‘l’Album di Famiglia’ laddove sono ben visibili le immagini di candidati. E ciò non si può fare durante il periodo di campagna elettorale”. Per la verità per il Comune non è arrivata una pena pecunia-

ria. “Di questo ci rallegriamo – afferma Razzano – perché sarebbe stata una beffa, prima l’Amministrazione che si fa campagna elettorale coi soldi dei cittadini e poi i cittadini medesimi che devono pagarsi la multa…”. In verità, la delibera di Agcom ha statuito che il Comune dovrà pubblicare per 15 giorni sul proprio sito internet un messaggio con il quale si palesa il fatto di non aver rispettato le norme in materia di par condicio. “Solo successivamente e nel caso in cui non si adempisse a questo provvedimento – fa notare Razzano – allora scatterebbe l’ammenda economica”. Dunque, Razzano canta vittoria e si toglie qualche sassolino dalla scarpa: “Non siamo dei visionari ma soprattutto i cittadini hanno capito perfettamente che non si vincono le campagne elettorali con questi mezzucci. Il 6 e 7 maggio abbiamo già avuto un chiaro pronunciamento in tal senso”. Dal Comune, solo una replica sintetica: “Le sentenze vanno rispettate, ma non abbiamo agito in malafede”. F.V.

porta un buon 4,32%. Se la Basile a pelle appare più propensa a sostenere chi ha condiviso con lei 5 anni di battaglie di minoranza in Consiglio comunale è tutta da capire se i “suoi” elettori faranno lo stesso o andranno al mare. Quanto alle realtà che sostengono Prato, benché si possa intravedere un maggior ‘idem sentire’ con il Centrosinistra anche questa è una valutazione tutta da vedere. Il Movimento ‘Dignità e Lavoro’ con Mario De Luca, infatti, ha fatto sapere “che questo o quello per lui pari sono”. Dunque, altri elementi che rendono la sfida ancora più interessante e indecifrabile.

Luca Del Gobbo martedì mattina è tornato sulla vicenda della condanna AgCom in materia di par condicio:”E’ vero abbiamo commesso un’ingenuità, abbiamo sbagliato a metter tre foto, tutti qui”. “Noto invece – ha detto – che i nostri avversari ancora una volta hanno provato ad impostare una campagna mediatica basata sul dileggio dell’avversario. La politica degli esposti – ha rimarcato – è un tratto essenziale di questo centrosinistra come lo è stato in questi 10 anni d’opposizione”. Quindi, un riflessione sulla ‘dialettica politica’ tra maggioranza e opposizione: “Per noi del centrodestra l’avversario non è un nemico tanto è vero che mi sono subito complimentato con Salvaggio e Razzano per i loro ottimi risultati personali. Mi spiace rilevare che non è così altrove. Sento già di ‘liste di proscrizione’ se saranno loro, ma non accadrà, a vincere il ballottaggio. Di sicuro con questo centrosinistra il ‘rischio epurazione’ per i dirigenti comunali, anche se capaci, è reale” conclude Del Gobbo con un’altra stoccata. F.V.


MAGENTA LETTURE ANIMATE

POLITICA

EVENTI

17 Maggio 2012

6

INVERNIZZI: “NESSUN APPARENTAMENTO, IL NOSTRO INTERLOCUTORE E’ IL CITTADINO”

“Un risultato straordinario” FABRIZIO VALENTI

La Biblioteca comunale ‘Oriana Fallaci’, organizza ‘Crescere che storia!’. Un programma di iniziative inserite nell’ambito della rassegna ‘Il maggio dei libri’. Sabato 19 maggio, alle 11, ‘Aperitivo letterario’ a cura del Circolo ‘Brovi’. Mercoledì 23, alle 16,30, ‘Lettura animata’ per ambini dai 3 ai 6 anni, a cura delle operatrici della Biblioteca; giovedì 24, alle 10, ‘In gita in biblioteca...’ per i bambini grandi del nido ‘L’Arcobaleno’, accompagnati dalle educatrici. Sabato 26, alle 10, ‘Lettura animata’ per bambini dai 3 ai 6 anni. Tutte le iniziative si svolgono in Biblioteca. E per finire, domenica 27, in Villa Colombo, ‘Festa di primavera’, con laboratori, letture animate e ‘spazio biblioteca’, a cura del gruppo ‘Mamma on/off line’.

GIOVEDÌ

“Quello del 6 e 7 maggio è stato per noi un risultato elettorale straordinario, partivamo dal 67 a 20 di 5 anni fa e siamo riusciti a ribaltare la situazione”. L’Invernizzi Point di piazza Kennedy è un tutto un ribollire d’entusiasmo. La conferenza di mercoledì sera alla presenza dei candidati, del Segretario cittadino del Pd Paolo Razzano e di quello che già chiamano ‘Sindaco’ Marco Invernizzi – ma lui si schernisce con ampi gesti scaramantici – dedicata all’analisi del voto riserva un Centrosinistra più che mai soddisfatto per il risultato colto e molto ottimista in vista del ballottaggio del prossimo 20 e 21 maggio. Paolo Razzano definisce “straordinario il consenso ottenuto ma frutto di un lavoro corale. Il nostro progetto ha dato i suoi frutti. Abbiamo portato a casa il miglior esito come Pd a livello provinciale e malgrado l’astensionismo abbiamo ottenuto ben 1.470 voti in più rispetto al 2007”. “I cittadini hanno bocciato sonoramente l’Amministrazione uscente lo dicono chiaramente i numeri”. Razzano è sicuro del fatto suo: “Se il ballottaggio ci sorriderà e sarà così, il nostro Sindaco potrà contare su un Pd forte con 9 consiglieri comunali e il giovane Manuel Vulcano di ‘Si-

nistra Unita’ che ha colto un ottimo successo personale”. “Con noi – commenta Marco Invernizzi– il cittadino è ritornato protagonista. La gente chiede alla politica di cambiare pas-

– sottolinea – non abbiamo ascoltato le vecchie regole della politica che impongono una campagna elettorale fatta solo nell’ultimo mese e mezzo. Noi abbiamo iniziato questo percorso

PAOLO RAZZANO E MARCO INVERNIZZI

so e noi abbiamo cercato d’interpretare questo bisogno. L’interesse dei cittadini come momento di sintesi questo è lo snodo del nostro programma

lo scorso giugno e quest’approccio ci sta dando ragione”. Invernizzi rilancia il concetto di ‘cittadinanza attiva’: “La gente l’ha riscoperto. Si è appassionata

ad un progetto e laddove si lavora con voglia e passione vengono meno gli appetiti materiali…”. Quindi, rilancia come un ‘mantra’ la sua filosofia d’insieme: “Il cittadino vale molto di più di un marciapiedi o di una buca aggiustata. Bisogna tornare a volare alto. Occorre dare un orizzonte di senso a questa città ed è per questo che noi immaginiamo il nostro programma lungo una prospettiva di 10 anni”. Invernizzi non si esime dal toccare argomenti spinosi. A cominciare dall’IMU: “Non è corretto che metà di questo vada allo Stato, deve rimanere ai Comuni”. E, a proposito delle casse comunali, che verosimilmente saranno sempre più vuote, aggiunge: “Dovremo essere bravi, innanzi tutto, a recuperare soldi, tagliando consulenze inutili, puntando sulla trasparenza e su quella che io chiamo la ‘città verde’. Lavoriamo sull’energia facendo investimenti che ci faranno risparmiare”.

ISindaciinsiemeperilbuonGovernodellacittà EVENTI - A sostegno del candidato Sindaco del Centrosinistra Marco Invernizzi, lunedì sera, in Casa Giacobbe, sono stati chiamati a raccolta i sindaci del Centrosinistra eletti nel territorio e nella provincia di Milano. “Magenta – è stato ribadito - rappresenta il Magentino, il suo ruolo chiave dovrà essere interpretato da una persona che sappia dar vita a un coordinamento territoriale tra Sindaci. Crediamo che Marco Invernizzi sia la persona giusta per affrontare questo percorso”. Sono intervenuti Gigi Losa di Arluno, Roberto Nava di Vanzago e i neo eletti Flavio Polloni di Cuggiono, con Carla Picco di Magnago ed Eugenio Comincini di Cernusco sul Naviglio. F.V.

BIA’

L’80% DEI VISITATORI GIUDICA L’OFFERTA GIA’ SODDISFACENTE

L’analisi dell’impatto economico di ‘Abbiategusto’ sul territorio

Qual è stato l’impatto economico di Abbiategusto – la manifestazione enogastronomica più importante del Sud Ovest Milano giunta alla sua 12ª edizione - sul territorio compreso tra il Ticino e i Navigli? A quest’interrogativo ha cercato di rispondere l’analisi condotta dal Comune di Abbiategrasso con la Fondazione per la promozione dell’Abbiatense e la Navigli Lombardia nell’anno in cui la manifestazione ha fatto il suo esordio come fiera nazionale. Mercoledì mattina, nell’ex Sala Consiliare del Comune di Abbiategrasso, il direttore generale di Navigli Lombardi Scarl Tiziana Gibelli, insieme al sindaco Roberto Albetti e al direttore della Fondazione per la promozione dell’Abbiatense Alberto Marini, hanno presentato i dati della ricerca.

“Le conclusioni sono ampiamente positive. In quest’ottica piace rilevare come il riconoscimento regionale non è solo formale. Tra l’altro, con il 2012 dovrebbero arrivare nuovi fondi dalla Regione che serviranno a potenziare ulteriormente la nostra rassegna”. “Quello messo a disposizione dalla Navigli Lombardi Scarl” ha aggiunto il direttore Marini “ è uno strumento scientifico e concreto per capire l’impatto di Abbiategusto”. Secondo quest’indagine un’altissima percentuale di visitatori risulta apprezzare la qualità e la varietà dell’offerta gastronomica della manifestazione, ma partecipa da più edizioni alle cene in programma, il che attesta un elevatissimo grado di fidelizzazione, che ha reso Abbiategusto, per molti degli intervistati, un ap-

puntamento irrinunciabile. “In sintesi – ha detto il direttore di Navigli Lombardi – possiamo affermare che Abbiategusto ‘fa bene’ ai percorsi enogastronomici e culturali che Abbiategrasso ha da proporre…un’eccellenza dentro l’altra”. Dando un’occhiata ai numeri emerge come il 46,1% del campione intervistato risulta non essere residente in città, mentre il 12% viene da altre province o regioni. Ben il 63,23% di questi ha espresso la volontà di cogliere l’occasione per visitare Abbiategrasso e il suo territorio e di volerci tornare indipendentemente dalla presenza della kermesse.


POLITICA

7

GIOVEDI

17 Maggio 2012

MAGENTA

L’AMMINISTRAZIONE USCENTE FA QUADRATO ATTORNO AL SUO CANDIDATO SINDACO

“Non facciamo salti nel buio!” FABRIZIO VALENTI

“Una chiara scelta di campo, la continuità e la concretezza che hanno caratterizzato il governo della città in questo decennio, contro il salto nel buio”. Tino Viglio, candidato sindaco di PdL e Udc, esordisce così in conferenza martedìmattina al Point di via Roma. Al suo fianco per quello che ha tutta l’aria di un appello al voto ai Magentini, ci sono Francesco Bigogno, Capogruppo uscente dell’Udc, Franco Bertarelli in rappresentanza anche del candidato sindaco della Lega Nord Simone Gellie del capolista della lista civica ‘Lavorare per Magenta’ Paolo Fresard e, soprattutto, Luca Del Gobbo, capolista della PdL e ‘recordman’ con le sue 712 preferenze raccolte. Un risultato di cui il sindaco uscente e non più rican-

didabile va orgoglioso: “Voglio ringraziare tutti i cittadini, que-

stesso impegno di prima. Ci sarò anch’io – assicura – nella

DA SINISTRA: BIGOGNO, VIGLIO, DEL GOBBO E BERTARELLI

sto è un primato a livello regionale. Un attestato di fiducia ma anche una responsabilità ad andare avanti con lo

squadra di Tino Viglio che amministrerà Magenta”. Viglio ribadisce il pericolo di un ritorno del centrosinistra a Palaz-

zo Formentiper quanto potrebbe portare con sé. “Noi – spiega – dopo 10 anni ruggenti vogliamo continuare a ruggire”. Del Gobbo che parla anche come Vice Coordinatore provinciale del PdL ha le idee chiare: “I nostri concittadini sono chiamati domenica e lunedì ad un gesto di grande responsabilità. Attenzione perché il sogno tanto evocato da Invernizzi potrebbe trasformarsi in un incubo da cui diventerebbe poi molto difficile risvegliarsi”. Del Gobbo parla di ‘grande ammucchiata’ a sinistra. “Mentre noi con Udc e Lega se fossimo andati insieme al primo turno, avremmo già vinto senza problemi. Rispettiamo le motivazioni, che sono esclusivamente di carattere nazionale, che hanno portato il Carroccio ad andare da solo. Ma adesso guardiamo avanti e pensiamo ad un nuovo governo cittadino magari anco-

ra con la Lega Nord in Giunta”. Sul punto arriva la frenata di Bertarelli che raccoglie e ringrazia: “In dieci anni mai uno screzio – puntualizza – però, non ci siamo pentiti della posizione assunta al primo turno. Il governo Monti è il peggiore della storia repubblicana e Berlusconi si è macchiato di un peccato mortale appoggiandolo. Ma a livello locale il sindaco Del Gobbo e tutta la sua Amministrazione hanno trasformato Magenta, nessuno ha mai fatto così tanto per la città”. Lo snodo, insomma, è la fiducia al governo di ‘Supermario’ che va levata. Bigogno capogruppo dell’Udc conferma quanto detto al primo turno: “L’Udc appoggia Viglio. Noi al Terzo Polo non abbiamo mai creduto, pensiamo piuttosto ad un moderno partito popolare sempre nell’alveo del centrodestra”.


MAGENTA ‘NATURE CREATIVE’

POLITICA

EVENTI

GIOVEDÌ

17 Maggio 2012

DE LUCA, DI MOVIMENTO POPOLARE DIGNITA’ E LAVORO INVITA A NON VOTARE

“Pd o PdL? E’ lo stesso... FABRIZIO VALENTI

Pittura e scultura si incontrano nella nuova mostra personale ‘Nature creative’ di Roberto Frascarolo, allestita presso Galleria Magenta ‘spaziosette’, e aperta fino al 24 maggio. Frascarolo, autore dei quadri e delle sculture in esposizione, utilizza due diversi linguaggi artistici per condurre una sottile ricerca sul rapporto tra forma e colore, elementi essenziali dell’arte, da sempre ritenuti i fondamenti dell’operare artistico. Come un metaforico ritorno all’essenziale, abbandona la ricchezza dei dettagli e qualsiasi genere di barocchismo per approdare a una linearità che, sia in pittura che in scultura, mira a sottolineare la purezza della forma e la naturale preziosità del colore, cangiante in tutta la sua pienezza originaria.

8

Dopo il voto “utile” , parliamo adesso di ballottaggio. Comune Solidalesi è già espresso prendendo le distanze dai due candidati sindaci, ma chiedendo comunque ai magentini di andare a votare per il prossimo ballottaggio del 20 e 21 maggio e scegliere il progetto proposto dai due candidati in libertà di coscienza. Il Movimento Popolare Dignità e Lavoro va oltre con le considerazioni del suo esponente di maggior peso Mario De Luca: “Il centrodestra ha governato male Magenta, poca o niente attenzione al sociale, distruzione del territorio, clientelismi, consulenze, dipendenza assoluta da un governo regionale composto da indagati e da coinvolti in miserrime vicende di corruzione e di assoluta “disinvoltura” della gestione della cosa pubblica; un centrosinistra che ha fatto un'opposizione inerte negli ultimi dieci anni, vivendo sugli incarichi e sulle presidenze degli enti. Un centrosinistra lontano anni luce dai problemi dell'occupazione e del lavoro, intento,

MARIO DE LUCA GIA’ CONSIGLIERE COMUNALE

come il centro destra, a perseguire progetti urbanistici e commerciali. Un centro sinistra che deve dare spiegazioni sui comportamenti dei vari Penati, Lusi, Tedesco, solo per nominare i più noti”. “Ci dispiace – è la conclusione tranchant di De Luca - il Movimento Dignità e Lavoro prende le distanze dai due schieramenti. Non può prevalere la legge del meno peggio. Il peggio è peggio e basta ! Il Movimento non parteciperà al voto e guarda con grande attenzione e fiducia alle prossime consultazioni che interesseranno il territorio”.

L’assemblea della Banda Civica

EVENTI - Si è svolta nei giorni scorsi la consueta assemblea della Banda Civica presso il Circolo di via Melzi. In agenda i seguenti punti all’Ordine del Giorno: l’approvazione del bilancio consuntivo in evidenza.

A seguire si è discusso dell’andamento del Circolo e dei programmi musicali futuri della banda. Alla riunione hanno preso parte una cinquantina circa di soci. Al termine un sontuoso rinfresco per tutti gli intervenuti.

Csl Summer Camp Centro estivo per bambini e ragazzi (4-11 ANNI) completamente in inglese con Insegnanti madrelingua e bilingue. I nostri corsi estivi di inglese sono organizzati dal Centro Servizi Linguistici sede di Abbiategrasso presso “Cascinello Valentino di Abbiategrasso’’ (Strada per Cascinazza-Casterno) Dal 11 giugno - 3 agosto 2012 Dal 27 agosto - 7settembre 2012 Durata minima: 1 settimana Attività: Musica, Danza, Laboratori creativi, Sport, Gioco, Canto e …tantissimo divertimento. 5 settimane a partire dal 11.06.2012 Mezza giornata: 8:30 - 12:30 euro 80,00 a settimana Giornata intera: 8:30 - 16:30 euro 150,00 a settimana Pranzo completo : euro 4,00 Per informazioni : tel. 331- 4411635 (dalle 14.00 alle 19.00) mail a csl2010@libero.it


POLITICA

9

GIOVEDI

17 Maggio 2012

MAGENTA

GELLI E BERTARELLI FANNO SAPERE CHE IL LORO SOSTEGNO ‘NON ANDRA’ A INVERNIZZI’

I ‘distinguo’ della Lega FABRIZIO VALENTI

“Andare al mare o cercare di salvare il salvabile e con questo il lavoro di questi ultimi 10 anni d’Amministrazione?”. La Sezione cittadina della Lega Nord settimana scorsa si è riunita per capire il dà farsi in vista del ballottaggio del 20 e 21 maggio. La posizione del Carroccio intende essere coerente con le premesse. Quindi, niente apparentamenti formali, così come definito dalla Segreteria nazionale, con chi sostiene il governo Monti che ‘depreda’ le Amministrazioni locali. Ma se questa è la posizione ufficiale, sposata dal Provinciale con Stefano Candiani, scattano, comunque, i soliti ‘distinguo’. A Magenta, proprio l’ex Capogruppo Franco Bertarelliinsieme al candidato Sindaco Simone

Gelli e al capolista della civica ‘Lavorare per Magenta’ Paolo Fresard hanno fatto capire a chiare lettere che tra Viglio e Invernizzi, dalla torre ‘butterebbero’ giù senz’altro il secondo. Quanto meno per dare continuità ad un percorso amministrativo avviato da due lustri ormai. Non è un caso, infatti, che gli stessi abbiano pensato ad una lettera aperta da inviare ai Magentini nella quale si rammentano tutti i risultati conseguiti dalla Giunta Del Gobbo. Insomma, il messaggio è chiaro: ‘Leghisti se andate a votare scegliete il meno peggio’. La posizione dei vertici locali del Carroccio è scaturito dopo un confronto interno alla Sezione nel quale è emersa la netta distanza quanto a programmi ed idee rispetto al modello amministrativo propugnato da Marco Invernizzi e il centrosinistra.

“La nostra – chiarisce il segretario cittadino Mario Cavallin – non

SIMONE GELLI

è una scelta in contraddizione con quanto fatto sin qui. Ri-

vendichiamo la scelta di essere andati da soli al primo turno, in quanto, la nostra coalizione ha proposto un candidato sindaco e un programma altrettanto validi. Né ci permettiamo d’influenzare in modo pesante chi dei nostri elettori si recherà alle urne per il ballottaggio. Detto questo – conclude Cavallin – alcuni nostri esponenti che hanno condiviso l’esperienza amministrativa di questi dieci anni, come il nostro stesso candidato Sindaco, hanno voluto far sentire la loro voce in modo chiaro ”. A questo punto si tratterà di capire su quanti Magentini farà effetto l’indicazione di Gelli e Bertarelli e quanti invece sceglieranno di non partecipare alla consultazione. Di sicuro l’appello dei due è tranchant: ‘Non torniamo indietro, non gettiamo alle ortiche i traguardi tagliati in questi anni…”.

EVENTI

‘VOCI DAL MONDO’ Anche all’ospedale ‘Fornaroli’ si chiude il programma di concerti (riprenderà a settembre dopo la pausa estiva), con il concerto ‘Voci dal mondo’. Protagoniste le voci liriche della Scuola Musicale di Milano, prestigiosa e antica istituzione milanese fondata nel 1891 con sede in Foro Bonaparte. I cantanti che si esibiranno giovedì 24 maggio al ‘Fornaroli’, provengono da Korea, Cina, Giappone, Marocco, Libano, Russia, Kazakistan, Irlanda e Canada, in Italia a perfezionare il canto, dopo i corsi seguiti nei loro paesi d’origine. Si cimenteranno nelle arie, nei duetti e nei recitativi d’opera del melodramma europeo dell’800 e del 900, cimentandosi anche nell’arte scenica.


MAGENTA DAL 17 CONTRO L’OMOFOBIA

POLITICA

EVENTI

10

Maerna guarda già oltre

E’ diventato il ‘grillo parlante’ della politica magentina. Ma lui con i grillini non ha nulla o quasi a che vedere. Marco Maerna, vice Sindaco uscente, in rotta di collisione con i vertici locali e non del suo partito, il PdL, la politica la vuole “rifondare” dall’interno. L’esito di queste consultazioni elettorali, seppur ancora parziale, visto che si va al ballottaggio, gli forniscono il destro per nuove “picconate”: “Mi pare – spiega – che questo esito fosse largamente prevedibile. Non occorreva essere degli illustri politologi per prevederlo”. Maerna non ha peli sulla lingua e parla di situazione “a dir poco disastrosa”. “Certamente sarei miope e in-

EVENTI

17 Maggio 2012

“DAI CITTADINI UN CHIARO VERDETTO: C’E’ VOGLIA DI RINNOVAMENTO”

FABRIZIO VALENTI

La giornata internazionale contro l’omofobia e la transfobia, celebrata in tutta Europa il 17 maggio, ha come obiettivo quello di promuovere e coordinare eventi internazionali di sensibilizzazione e prevenzione per contrastare discorsi, atti e aggressioni contro le persone lesbiche, gay, bisessuali e trans. Il Coordinamento Arcobaleno che coinvolge 16 associazioni LGBT del territorio milanese, organizza una serie di iniziative: 17 maggio, Contro l'omotransfobia, pedala! Piazza Mercanti, Critical mass in bicicletta; 19 maggio, Di corsa contro l'omofobia! dalle 10.30 alle 18, dal Parco di Palestro al Parco Nord; 3 giugno, Pensieri laici sulle famiglie. C'è un altro parco dove l'Amore Spiazza, alle 15. Lezioni magistrali introdotte da Margerita Hack in un parco cittadino; 27 giugno, Ritorno a piazza Scala, 20 anni di diritti negati alle 17.

GIOVEDÌ

generoso se non tenessi conto del contesto nazionale. Il PdL

MARCO MAERNA

è a rischio estinzione. Bisogna ripartire con nuove progettualità

e, soprattutto, occorre farlo ritrovando il contatto con la gente”. Su Magenta il vice di Luca Del Gobbo non è più tenero: “Mi corre l’obbligo di sottolineare come sia stata dilapidata una situazione di largo consenso. Ora si rischia davvero di gettare alle ortiche 10 anni di buona Amministrazione”. Quindi, una riflessione sulle sue ‘esternazioni’ di queste settimane. “Mi pare evidente che le mie considerazioni non erano quelle di un bambino viziato con pantaloni corti. C’era e c’è tuttora del vero. Le mie domande e le mie perplessità sono quelle dei cittadini che ancora una volta si sono dimostrati più maturi e più avanti dei partiti”. Da qui la logica conseguenza: “Chi ha sbagliato si assuma le sue re-

sponsabilità e tragga le dovute conclusioni”. Maerna la sua sentenza l’ha già emessa: “Dopo il ballottaggio comunque vada questa squadra va rifatta”. Rispetto al ballottaggio la domanda è scontata: “Certo che andrò a votare – assicura – di più però non vi posso dire”. E intanto pensa già al futuro: “Di sicuro non mi ritiro a vita privata – spiega – continuerò a far politica alla mia maniera, dalla parte della gente. Non voglio disperdere il patrimonio di amici con i quali anche in modo molto trasversale, ci siamo confrontati sui temi più sentiti per la città durante questi mesi. Quest’estate insieme a chi ci starà vedremo di prendere le decisioni del caso per dar seguito a questo nuovo percorso politico e culturale”.

TRA GLI ANIMALI CHE HANNO RIPRESO IL VOLO ANCHE UN ALLOCCO E UNA POIANA

Alla ‘Fagiana’, la liberazione dei rapaci

Domenica 6 maggio, si è svolta al Centro Parco ‘La Fagiana’ a Pontevecchio, l’emozionante giornata di liberazione dei rapaci. All’importante evento ha partecipato il neo Presidente del Parco del Ticino, Gian Pietro Beltrami che ha liberato una poiana. Dopo mesi di cure premurose presso il Centro Recupero Fauna Selvatica LIPU ‘La Fagiana‘, una poiana, un allocco, una tortora, un merlo e un riccio torneranno liberi nei boschi del Parco del Ticino. La manifestazione, aperta al pubblico, è dedicata a tutte le famiglie ed a tutte le persone che desiderano provare l’emozione di scoprire la natura ed il profondo contatto esistente tra l’uomo e gli animali selvatici. Un’esperienza vera e unica che desidera sensibilizzare grandi e bambini alla tutela dell’ambiente e alla salvaguardia del patrimonio naturale. La poiana è stata curata per un trau-

ma scheletrico causato da un investimento, la civetta è stata trovata imprigionata in un cancello; la giovane tortora è stata rinvenuta in ipotermia; alcuni merli sono stati ricoverati presso il centro Lipu perché ritrovati senza i genitori. Infine, il riccio è stato trovato in autunno sotto peso e per tanto non in grado di superare il letargo invernale


POLITICA

11

GIOVEDI

17 Maggio 2012

MAGENTA

VENERDI’, A OSSONA, IL CONVEGNO SUI 60 ANNI SULLA FEDERAZIONE PENSIONATI

MESERO

IL 1° VESPA RADUNO

La Fnp Cisl verso il futuro

Come si pone la Fnp Cisl a sessant’anni esatti dalla sua nascita dinanzi alle sfide del futuro? Qual è la sua ‘mission’ all’interno di un contesto socio economico in forte evoluzione? Questi alcuni degli interrogativi alla base dell’incontro che la Fnp Cisl Legnano Magenta, in occasione della celebrazione del suo anniversario di fondazione, ha organizzato venerdì mattina a Ossona, presso la Sala Conferenze del ristorante ‘Le Querce’. Un evento di rilievo che in pratica da il là alla settimana che porterà all’ottava edizione della ‘Festa del Tesseramento’in programma domani, venerdì 18, alla Cascina Pietrasanta di Pontevecchio. Diversi e autorevoli gli ospiti che hanno ripercorso 60 anni di storia della Federazione Nazionale Pensionati insieme al Segretario Territoriale della categoria Alessandro Grancini e a quello dell’Ust Cisl Legnano Magenta Giu-

IL PUBBLICO PRESENTE AL DIBATTITO

seppe Oliva. Particolarmente toccante l’intervento l’ex Segretario Generale Nazionale Fnp Cisl Melino Pillitteri, la vera e propria ‘memoria storica’ del sindacato pensionati. Dopo di lui ha preso la parola il Segretario Generale FNP

CISL Lombardia Valeriano Formis, che ha posto l’accento sulle questioni di maggior attualità. Una minor pressione fiscale, l’istituzione di un fondo per la non autosufficienza e una contrattazione territoriale che ha portato l’anno scorso a sot-

I TUOI SOLDI VANNO IN FUMO COL RISCALDAMENTO?

La Pro Loco di Mesero organizza per domenica 20 maggio, il ‘1° Vespa Raduno’, eccezion fatta nel caso di pioggia. La programmazione è la seguente: Alle 9.30 iscrizione e consegna gadget presso l’Oratorio di Mesero; alle 11 giro turistico per le vie di Mesero con arrivo in piazza Europa e benedizione delle vespe e consegna della medaglietta commemorativa; alle 12.30 aperitivo in piazza; alle 13.30 pranzo presso l'Oratorio e alle 14.30 esposizioni di vespe. Alle 15,30 le premiazioni e poi musica live rock’n’roll anni ‘50 italiana. Per le iscrizioni chiamare Maurizio (in ore serali) al numero 339-8016557 oppure www.prolocomesero.it.

toscrivere ben 385 accordi coi Comuni. Quegli gli obiettivi dei cislini. Quindi, Formis ha lanciato la grande sfida d’autunno della FNP: “Un patto intergenerazionale tra giovani e pensionati che vivrà a Firenze un suo momento di dibattito e di confronto”. Anche per il Segretario Generale Usr Cisl Lombardia Gigi Petteni il sindacato ha bisogno di un “cambio di prospettiva”. “Oggi – ha commentato – il contesto è diametralmente diverso. Sia passati da un’epoca della stabilità in ambito lavorativo e famigliare a quella attuale dove è predominante la precarietà”. In quest’ottica la parola d’ordine evocata dal Segretario territoriale Alessandro Grancini è ‘fare rete’: “Riteniamo – ha detto Grancini – che si debba dare slancio a politiche territoriali in ambito sociale sulla scorta di quanto avviato con la legge 328 in materia di Piani di Zona”.

BASTA BAS STTA UN CHECK CHECK-UP K-UP -

GRATUITO G GRA AT TUITO

SULL’ S L’ EFFICIENZA SULL EFFICIENZA ENERGETICA ENERGETICA E PUOI RISP PAARMIARE FINO AL RISPARMIARE

50

Se il tuo im mpianto di riscaldamento è vecchio e consuma troppo non aspettare oltre, chiama un TECN NICO MD SOLAR. Valuterà la conformazione della tua casa e sulla basse di essa stilerà una perizia GR AT TUIT TA di efficienza energetica con soluzioni tecniche che ti permetteranno di inter venirre con investimenti mirati per risparmiarre fino alla metà sulla tua attuale spesa enerrgetica annuale. In più oltrre al risparmio sui consumi avrai anche uno sgravio fisc ale del 55% e un aumento di d valore della tua casa.

MDSOLAR R E NE RGIE RINN OVABI LI

%

SULLA TUA SULLA TUA SPESA ENERGETICA ANNUALE ENER GETICA ANNU ALE ABITAZIONE

RAFFRESCAMENTO

CALDAIA A CONDENSAZIONE

RISCALDAMENTO

COPERTURA GUASTI POLIZZA 10 ANNI

PANNELLI FOTOVOLTAICI

RISPARMIO SPESA ENERGETICA ANNUALE

DETRAZIONE FISCALE

IMPIANTI CON POLIZZA KASK KO 10 ANNI PUNTO O VENDIT TA BLUENERGY PER ELETTRICIT TÀ E GAS

20080 VVermezzo ermezzo - MI VVia ia SSant’Ambrogio,16 ant’Ambr A ogio,16 +39 - 02 944.90.22 info@mdsolar.it info@mdsolar .it www.mdsolar.it w ww.mdsolar.it

ESPERTI IN EFFICIENZ EFFICIENZAA ENERGETICA ENERGETICCA

CHIEDICI ANCHE PER IMPIAANTI TERMICI CON CALDAIE A CONDENSAZIONE O POMPE DI CALORE O - SISTEMI DI RAFFRESCAMEN NTO - FOTOVOLLTAAICO - SICUREZZA


CORBETTA L’Amministrazione, organizza un ‘incontro pubblico sulla viabilità’ con i cittadini. Lunedì 21, alle 20,45 in Sala Grassi. L’incontro ha lo scopo di migliorare la viabilità, la sicurezza stradale, la protezione del pedone e del ciclista e la revisione dei sensi unici di sosta. Tra le celebrazioni per il ‘30° anniversario del gemellaggio Corbetta Corbas’, il Comune organizza con l’associazione ‘Isola Bellaria’, una cena con serata danzante, sabato 19, alle 20,30, al capannone di via Cadorna. Quota di partecipazione euro 15. Domenica 20, in Villa Pagani e in piazza XXV Aprile, manifestazione di auto storiche e di interesse collezionistico con prove di abilità. OSSONA

ACQUARELLI IN MOSTRA La Pro Loco, il Comune di Ossona e con la partecipazione di ‘Fondazione per Leggere’, presentano la ‘Mostra di acquarelli’, con le opere degli allievi del maestro Gionata Alfieri, e che verrà inaugurata sabato 19 alle 17 e rimarrà aperta fino al 3 giugno a Villa Litta Modignani.

12

VENERDI’ SCORSO, L’INIZIATIVA A CURA DI ACLI E COMITATO PACE DEL MAGENTINO EVENTI

EVENTI

GEMELLAGGIO E AUTO STORICHE

GIOVEDÌ

17 Maggio 2012

“L’Italia sono anch’io”

Una sessantina di persone ha partecipato alla serata, organizzata venerdì 11 maggio da Acli Corbetta e Comitato Pace del Magentino presso la sede Acli, per fare il punto sulla Campagna ‘L'Italia sono anch'io’ - nei vari Comuni della zona si è costituito un Coordinamento e sono state raccolte oltre 1.400 firme (un dato molto alto rispetto agli obiettivi nazionali) per proporre due leggi di iniziativa popolare (diritto al voto amministrativo e ad una cittadinanza più ‘veloce’ per i migranti stranieri). A livello nazionale sono state raccolte nello scorso inverno 110.000 firme che sono state da tempo consegnate al Presidente della Camera dei deputati, on. Gianfranco Fini. “Lo scopo dell'incontro-spiega Antonio Oldani per il Coordinamento Comitato Pace del Magentino - era chiedere notizie aggiornate dell'iter parlamentare per la possibile discussione delle due proposte di legge. Ne hanno parlato in-

AL CENTRO LA SEN. MARIA PIA GARAVAGLIA

sieme Carlo Oldani (Cgil Ticino Olona), Paolo Petracca (neo presidente provinciale Acli) e l'on. senatrice Maria Pia Garavaglia (PD)membro della Commissione Parlamentare dei Diritti Umani”. Petracca ha garantito il massimo impegno della sua associazione per il va-

ro delle leggi proposte, sul quale vi è la disponibilità anche di Sindaci importanti come quello di Milano. La stessa on. Garavaglia si è dichiarata possibilista sul fatto che entro questa Legislatura le due proposte di legge vengano discusse e possibilmente venga ac-

colto il principio secondo il quale un bambino che nasce in Italia è da subito un cittadino italiano (Ius Solis). Presente anche il Consigliere RegionaleFrancesco Prina e il Parroco di Corbetta che ha portato il suo saluto. L'incontro si ripeterà nell'Abbiatense ai primi di giugno.

In 200 alla ‘Bimbimbici’ malgrado il tempo EVENTI - Domenica 6 maggio, si è svolta l'edizione 2012 di ‘Bimbimbici’. Molti i partecipanti malgrado il tempo ‘indeciso’. Più di 200, i bambini e i genitori, che hanno sfidato le previsioni meteo (temporali e pioggia erano previsti per il pomeriggio), e alle 15, il gruppo, accompagnato

dalla Polizia Locale è partito. Un ora di bicicletta, con alcune soste animate dai giovani Scout e poi il ritorno in piazza. Ad accogliere i partecipanti, giochi, merenda e, novità. Un racconto animato preparato dai ragazzi delle Scuole Medie su proposta del Consiglio comunale dei Ragazzi e con il supporto dell'Associazione ‘Città dei bambini’.


13

GIOVEDI

17 Maggio 2012

MAGENTINO

MESERO

SABATO 26 MAGGIO L’INIZIATIVA DELLA PRO LOCO PER I COMUNI ALLUVIONATI

‘Una goccia di splendore’ FABRIZIO VALENTI

‘Una goccia di splendore’ è questo il nome dato alla manifestazione di solidarietà che la Pro Loco Mesero realizzerà il giorno sabato 26 maggio e finalizzata a raccogliere fondi per un Comune della liguria, Pignone, che ha subito ingenti danni dopo l'alluvione del 25 ottobre 2011. Pignone è un piccolo Comune della Provincia di La Spezia che conta poco più di 600 abitanti, insignito della bandiera arancione del Touring Club Italiano anche per il famoso ponte medievale. Sette mesi dopo quel maledetto giorno, che ha spazzato via vite, case e sogni, proprio per non far calare l'attenzione, sarà realizzato un evento che mira anche a sensibilizzare la cittadinanza su un tema importante come quello della solidarietà. L'iniziativa culminerà con l'evento del 26 in cui, al centro socio culturale di via Piave, saranno realizzate diverse attività tra cui gara di pesto, laboratorio per bambini, presentazione di un libro, aperitivo, cena e concerto finale.

“Già da sabato 5 maggio, presso tutti i negozi di Mesero sono presenti delle bottiglie a forma di goccia grazie alle quali tutte le persone sensibili potranno fare la loro offerta” spiega Federico Scarioni della Pro Loco di Mesero. Le ‘gocce’ verranno raccolte il 26 e consegnate ai rappresentantidel Comune di Pignone, assieme ai fondi raccolti durante la cena. "Lo scopo sociale della Pro Loco previsto da statuto è quello di tutelare, valorizzare e promuovere il loco, ovvero Mesero. Nel corso del 2011 sono state realizzate numerose attività che hanno concorso a questa finalità. Il consiglio di Amministrazione ha pensato di devolvere parte dell'avanzo di gestione 2011 per realizzare qualcosa di importante anche per qualcuno fuori da Mesero, come il Comune di Pignone, che ha subito un enorme disastro ambientale. Animati da questo spirito abbiamo pensato di realizzare "Una goccia di splendore", una manifestazione di solidarietà che lancia l'importante messaggio di essere sempre attivi, attenti e sensibili anche a tutto ciò che avviene al di fuo-

MESERO

SABATO, IN SCENA ‘GHE AL BEL UL BRUT’

La dialettale inverunese ritorna sul palco

Nostalgia dei vecchi tempi, tra genuinità e chiacchiere paesane alla 'Sala della Comunità' di Mesero. Tra i diversi gruppi amatoriali ospiti della rassegna 'Nel segno della lettera F (di famiglia)', sbarcano in paese i veterani della Dialettale Inverunese, veri e propri 'big' del teatro locale. “La Compagnia è nata nel 1966, è composta solo da uomini che interpretano anche le parti femminili e si propone di far rivivere situazioni e tradizioni di vita passata capaci di lasciare una traccia significativa nella nostra vita quotidiana, ricostruendo in particolare quell’atmosfera da cortile che tende inesorabilmente a scomparire” si presenta la

Dialettale Inverunese. La commedia 'Ghe al bel ul Brut' promette risate con le vicende tragicomiche di Tugnina, Elisabetta, Milö e tanti altri; da una parte il gusto della bonaria presa in giro e dall'altra la documentazione delle tradizioni locali espresse da soprannomi, proverbi e modi di dire. La Sala della Comunità continua quindi a proporre occasioni di divertimento e aggregazione nel nome della riscoperta delle radici culturali; domenica 13 maggio si erano infatti esibiti 'I Tapei' di Mesero con la commedia 'Al miracul da Caravass'. L'appuntamento, dedicato a tutta la famiglia, è alle 21; ingresso 3 o 6 euro.

rietà, che esistono nel nostro paese e che possono contrastare altre gocce, quelle troppe gocce della pioggia, venute a distruggere. Invitiamo tutti i meseresi a partecipare a questa importante iniziativa di solidarietà dando il loro importante contributo" conclude il Presidente della Pro Loco Mesero.

IL PROGRAMMA

LA ‘GOCCIA’ BENEFICA

ri del nostro paese” continua Scarioni. “‘Una goccia di splendore’ è una delle ultime ‘altezze letterarie’ enunciate da Fabrizio De Andrè in ‘Smisurata Preghiera’, la canzone che chiude ‘Anime Salve’, l'ultimo album del Faber, che tanto della Liguria ha saputo parlare nelle sue canzoni. Abbiamo voluto fare nostro questo concetto per rappresentare le tante gocce, quelle della solida-

Centro Socio Culturale di via Piave, alle 13 - Vendita di torte e gara di pesto; alle 15 Laboratorio per bambini ‘Il colore del mare’ a cura dell'Associazione Note - metamorfosi culturali. Alle 17 - Presentazione del libro ‘Nubi in transito’ di Marcello Mazzoleni; alle 19 - Aperitivo ad offerta libera; alle 20 - Cena Solidale Ligure. 15 euro acqua compresa vino escluso.10 euro i bambini sotto i 10 anni. Prenotazioni per la cena: Emma 3496338237- Erika 3930989752 – Stefano 3496063504. Alle 22 - Tributo a Fabrizio De Andrè con la band ‘I Sognattori’. Per info:www.prolocomesero.it

MARCALLO

‘GUSTI E SAPORI DIVINI’ La Pro Loco in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier - delegazione di Milano, la Fdc sezione di Marcallo, ‘Le sciure dei fiori’, il Rione ‘Madunina San Marco’, organizzano per domenica 20 a partire dalle 15, in Sala Cattaneo e alla tensostruttura ‘Gusti e sapori di... vini’. Si potranno degustare vini di diverse cantine e prodotti gastronomici. Entrata euro 5 compreso la tracolla portacalice e il calice. ROBECCO

CONCERTO DI PRIMAVERA Il Corpo Musicale S. Cecilia di Robecco, presenta ‘Concerto di Primavera’, sabato 26, alle 21, presso Borgo Archinto con ingresso da via C. dell'Arsenale. Vi sarà il gemellaggio tra il Consiglio comunale dei Ragazzi di Robecco e del comune di Fosses-la-Ville (Belgio). In caso di maltempo si terrà all'Oratorio.


STATALE ‘Disco verde’ alla perizia modificativa del serbatoio di accumulo per il pozzo di via Repubblica. L’Amministrazione ha approvato la modifica in corso d’opera del serbatoio, proposta dalla società Acque Potabili Spa. Si tratta di lavori migliorativi, che tuttavia rientrano nel quadro economico ammontante in complessive 428.489,70 euro più Iva. Il Comune ha pure confermato il rimborso per le opere, gli interventi accessori e di completamento della struttura per un importo di 180.00 euro, da liquidare alla società Acque Potabili. D.V.

14

SABATO SI FESTEGGIA IL PRIMO QUARTO DI SECOLO DELLA ONLUS ‘VENGO ANCH’IO’ ARLUNO

ARLUNO

IL POZZO DI VIA REPUBBLICA

GIOVEDÌ

17 Maggio 2012

Un calcio alla solitudine DOMENICO VADALA’

L’Associazione Onlus ‘Vengo anch’io’ compie 25 anni. Un quarto di secolo che non solo non ha fiaccato la tenacia e voglia di fare dell’associazione - che dà una mano ai disabili -, ma ha dato ai volontari maggiore sprint e consapevolezza. E così, sabato 19 maggio, nel pomeriggio, l’Associazione dà appuntamento in oratorio, per festeggiare in modo speciale la ricorrenza. Il ritrovo alle 15con l’accoglienza e le testimonianze dei primi volontari; poi alle 16 musica in allegria e alle 16.30 rinfresco per tutti. Una festa in cui si è accolti e

s’accoglie. Un’occasione per ringraziare i volontari che hanno donato il proprio tempo li-

bero, i ragazzi disabili così allegri e accoglienti, i benefattori che in vario modo hanno

dato il loro sostegno. Un anniversario da festeggiare degnamente. L’Associazione è nata nel 1987, quando, alcuni volontari, avvertendo le esigenze dei disabili, si sono uniti per dar loro risposte. Dapprima erano pochi, ma successivamente tanti altri hanno aderito. E oggi, dopo 25 anni, i volontari sono ancora animati dalla determinazione di far sentire meno soli i disabili. La denominazione dell’associazione ‘Vengo anch’io’ non è casuale, ma ispirata appunto dal desiderio che nessuno sia escluso e dal principio che qualcuno desideri essere accolto e un altro si renda disponibile ad accogliere.

ARLUNO

SUI LUOGHI MANZONIANI Sulle tracce di Alessandro Manzoni con la Pro Loco. L’iniziativa, che offre l’opportunità di visitare i luoghi manzoniani e Piona, è in programma per domenica 27 maggio. La partenza alle 7.30, da via Deportati di Mauthausen, per fare tappa, alle 9, a Lecco, con visita guidata alla casamuseo dello scrittore, dopodiché, alle 11, trasferimento in pullman a Pescarenico, con visita guidata e a seguire; alle 12, nuova tappa a Lecco, per pranzare e visitare il centro storico; alle 14.30 trasferimento in pullman a Piona e visita all’abbazia romanica. Il rientro ad Arluno è previsto per le 18.30. Le iscrizioni in Biblioteca (30 euro).

Un commercio da rilanciare SEDRIANO - Un’Associazione per rilanciare e dare ossigeno al commercio. Sì, grazie anche al supporto dell’Amministrazione comunale, che si è adoperata, per coinvolgere e stimolare i commercianti a organizzarsi, si è costituita l’Associazione attività commerciali sedrianesi. L’obiettivo è dare vita a iniziative e attività varie, per rilanciare il commercio di vicinato che, a causa della grande distribuzione, soffre gli effetti della concorrenza. Un’opportunità per far sì che il commercio trovi sbocchi ed esca dall’empasse in cui si è scivolato. “La costituzione dell’Associazione - spiega l’assessore Danilo Patanè - è la dimostrazione che i commercianti sanno reagire alla crisi e che non si lasciano sopraffare dalla concorrenza dei grandi centri commerciali. Un’iniziativa che dà visibilità al commercio e che infonde fiducia negli ope-

ratori”. Intanto, la costituenda Associazione ha nominato come presidente Piero Portaro. Si tratta del primo passo in vista della presentazione dell’associazione e della convocazione dell’assemblea generale di tutte le attività commerciali e artigianali di Sedriano, per fare il punto dello stato del commercio e raccogliere indicazioni e proposte per migliorare la situazione. L’incontro è stato fissato per mercoledì 23 maggio, alle 20,30, nella sala ‘M. Costa’, di piazza del Seminatore. L’associazione ha an-

che chiesto l’utilizzo del logo del Comune, da apporre all’invito riservato agli operatori e l’uso gratuito della sala.

ARLUNO

SAPERE TUTTO SULL’IMU Il Comune dà una mano ai contribuenti per calcolare l’Imu. Infatti, ha predisposto una guida che, oltre a essere reperibile in Municipio, è scaricabile dal sito dell’ente. Si tratta di un prontuario facile da consultare e da seguire, per orientare i cittadini nel calcolo e nell’applicazione dell’imposta.

Settimana oncologica 166 visite della Lilt SEDRIANO - L’Amministrazione comunale sta pensando di sistemare il locale dell’ex farmacia comunale per allestire e gestire, con la collaborazione della Lega italiana contro la lotta ai tumori (Lilt), un ambulatorio per la prevenzione oncologica e la diagnosi precoce. L’operazione è comunque legata alla disponibilità di risorse. Intanto, però, la Lilt ha fatto pervenire uno scritto in Municipio, per ringraziare l’Amministrazione comunale per il tempo e l’attenzione dedicata alla ‘Settimana nazionale per la prevenzione oncologica 2012’. Il prezioso sostegno del Comune ha permesso a tanti sedrianesi di farsi visitare gratuitamente nell’unità mobile, predisposta in piazza del Seminatore. In cifre sono state effettuate 166 visite, di cui 86 al seno e 80 alla cute. Tuttavia

la settimana oncologica, che è approdata in 9 piazze, si è conclusa con successo: 1.314 visite di diagnosi precoce, 22 medici coinvolti, 106 volontari impegnati sull’unità mobile e allo stand e 5.000 opuscoli distribuiti alla popolazione. Non solo. La Lilt, con il patrocinio del Comune, ha lanciato una campagna per reclutare volontari e far fronte così al crescente bisogno. Le adesioni si raccolgono allo 02/26681070, oppure all’indirizzo e-mail volontariato@legatumori.mi.it.


POLITICA

15

GIOVEDI

17 Maggio 2012

VITTUONE

LUNEDI’ 14 MAGGIO L’INSEDIAMENTO DEL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE

EVENTI

Bagini: “Ora il paese riparte”

‘SONNO & OBESITA’’

FABRIZIO VALENTI E’ finita così: 2.257 voti per Fabrizio Bagini contro i 1.902 voti per Enzo Tenti, sindaco uscente. Lunedì 14 maggio il primo Consiglio comunale della nuova era Bagini. Il medico di famiglia a guida di una lista civica di chiara estrazione di Centrosinistra conquista la guida del paese e spezza una continuità amministrativa che resisteva dall’epoca del sindaco Carlo Portaluppi. Lunedìsi è provveduto all’esame degli eletti alla carica di Sindaco e di Consigliere Comunale e delle condizioni di eleggibilità e di incompatibilità di ciascuno di essi (artt. 40 e 41 del D.Lgs n. 267/2000); quindi al giuramento del Primo cittadino e alla comunicazione della Giunta, del Presidente del Consiglio comunale e del vice presidente.

LA PRIMA USCITA DEL SINDACO BAGINI

La Giunta e gli altri incarichi: Fabrizio Bagini - Sindaco; Roberto Stellini - Vice Sindaco, assessore esterno ai Servizi Generali; Danilo Portaluppi - ass. Settore Tecnico; Enrico Bodini - ass. alle Finanze; Anna Papetti- capogruppo Mag-

gioranza; Enzo Tenti - capogruppo di Minoranza; Biagio Di Maio - Presidente del Consiglio; Anna M. Restelli - vice Presidente del Consiglio. Qui di seguito la composizione del nuovo Consiglio: Con il sindaco Fabrizio Bagini (Cam-

biare, Insieme) entrano nella massima assemblea cittadina Maria Ivana Marcioni (151), Massimiliano Bianchi (60), Enrico Bodini (91), Anna Papetti (86), Danilo Portaluppi (83), Angelo Poles (74) e Biagio Di Maio (69). Per la Minoranza di ‘Insieme per la Libertà’ con Enzo Tenti, Annamaria Restelli (402) e Alessandra Lucchesi (115). Nel suo discorso introduttivo il neo sindaco ha parlato di un paese che ‘deve rimettersi in moto’. ‘Prima di metter mano ai nostri progetti però – ha avvertito Bagini – dovremo analizzare con attenzione la situazione economico finanziaria del nostro Comune’. Se il centrodestra non si scoraggia e parla di sconfitta per un ‘pugno di voti’ sia Lega Nord che Udc che hanno scelto di andare da soli si dicono soddisfatti per ‘aver mandato casa’ Tenti.

Intersos Servizi Sanitari e Intersos Poli Ambulatorio con il patrocinio del Comune di Vittuone, presentano ‘Sonno e obesità’. Serate informative a tema. La seconda serata si terrà questa sera, 17 maggio, dalle 20,30 alle 23 presso la Sala Conferenze del Comune, dal titolo ‘Psicologia e disturbi del sonno’. Relatori: dott.ssa Maria Elena Oldani e il dottor Michele Bamberga; moderatore - il direttore di Intersos Servizi Sanitari, Daniele Prina.


CORNAREDO

‘STALKING & VIOLENZA’ L’Assessorato ai Servizi Sociali di Cornaredo, organizza il terzo incontro dal titolo ‘Maltrattamento femminile e stalking, violenza tra le mura domestiche quale prevenzione?’. L’incontro è per giovedì 24 alle 20,30 all’Auditorium comunale. Relatori della serata: Anna Guarino - Assistente Capo; Francesco Cadili Ispettore Capo della Polizia di Stato; Avv. Roberta Trevisiol - esperta in diritto minorile e della famiglia; Dott.ssa Daniela Bossi - specialista chirurgo ospedale ‘L.Sacco’; Dott.ssa Nadia Muscialini - psicoanalista, psicologa ospedale ‘S. Carlo’; Rosanna Lombardi - infermiea prefessionale; Dott.ssa Francesca M. Anderloni. Letture a cura della Dott.ssa Silvana Filippelli.

CORNAREDO

STATALE

GIOVEDÌ

17 Maggio 2012

UNA FANTASTICA ESPERIENZA PER I RAGAZZI DELLE SCUOLE PRIMARIE

Ritorna il concorso ‘Emozioni’

Ritorna il concorso di poesia e prosa ‘Emozioni’, curato da sette anni dalla professoressa Annalaura Marchetto della Scuola Secondaria di 1° grado Curiel Muratori di Cornaredo. Nato con l’intento di avvicinare il mondo degli studenti alla poesia poichè essa possa avere un ruolo centrale nella loro vita, la scuola ha voluto, fin dall’inizio, invitare anche i bambini delle classi Vª della Scuola Primariaaffinché, con l’imminente passaggio al nuovo ordine scolastico, non si perdesse di vista l’obiettivo della formazione permanente della persona. In un mondo in cui la scrittura, la poesia e la letteratura sono passioni e hobby per pochi, l’inizia-

gi i giovani studenti, se coinvolti e accompagnati in un cammino di conoscenza e apprendimento. Gli elaborati, oltre 450 composizioni, sono stati valutati da una giuria competente composta da ex insegnanti: la prof.ssa Piera Fontana, la prof.ssa Nadia Maggioni, la prof.ssa Rosaria Rossini e la maestra Nadia Faglioni. L'intera manifestazione viene impreziosita da accompagnamenti musicali,curati dalla prof.ssa Silvia Peruzzi ed eseguiti al pianoforte e al violino da ex allievi ormai musicisti diplomati o ancora studenti di Conservatorio. Anche gli interpreti dei componimenti vincenti sono ex studenti della scuola: Alessandro ZamL’INTRODUZIONE

BAREGGIO

IL LIBRO DI PARISE il secondo appuntamento de ‘Il maggio dei Libri’ è per giovedì 17, alle 21.15, in sala convegni Giovanni Paolo II°, con Stefano Parise, Presidente dell’Associazione Italiana Biblioteche che presenterà il suo libro ‘10 motivi per andare in Biblioteca’ dieci storie che raccontano la biblioteca.

16

I RAGAZZI DELLE QUINTE DELLA SCUOLA PRIMARIA

tiva di Cornaredo testimonia che, ancora oggi, si possono scoprire i grandi valori che possono commuovere e illuminare anche og-

belan, Daniele Spallone, Jacopo Perazzoli, Alessandra Lo Monaco, Olga Antonini, Veronica Del Foro, Fabiana D’Aloia, Emma Lec-

chi, SilviaLisena, Miriam Maistrelli. La serata conclusiva che si terrà il 23 maggio alle 20,15, presso il teatro Auditorium ‘La Filanda’

di Cornaredo, ha ottenuto, anche quest’anno, un prestigioso riconoscimento: il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO. L’UNESCO ha ritenuto di confermare il patrocinio, in quanto le finalità del concorso ‘Emozioni’ sono perfettamente allineate alle politiche unescane in materia di tutela e valorizzazione delle attività culturali. Durante la serata saranno esposti i quadri realizzati, durante l’anno scolastico, dagli alunni di terza media, per il progetto ‘quadri d’autore’ curato dai professori Ezio De Tomasi e Raffaele Dell’Aquila e Stefania Pretese che ormai da anni promuovono con entusiasmo questa iniziativa. Per informazioni: Anna L. Marchetto - 338/7833531 Anna Maistrelli - 338/4950466


TERRITORIO

17

GIOVEDI

17 Maggio 2011

IL CASTANESE

L’INSEDIAMENTO DELLE NUOVE AMMINISTRAZIONI

TURBIGO

I nuovi consigli comunali GIUSEPPE LEONI

Che il centrodestra abbia fatto di tutto (dividendosi in tre tronconi) per perdere le elezioni, lo si vede bene a consuntivo. A Magnago, Carla Picco (Pd, ex tutto-fare in parrocchia, come ha scritto ‘Il Giornale’ del 9 maggio) è arrivata quasi al 40% di preferenze e ha conquistato il Comune, dopo 13 anni di amministrazione del centrodestra. Però, se si sommano i voti di Mario Cerotti (32%, Pdl), Andrea Coscetti (20%, civica) e Fausto Zanella (8%, Lega) che un anno fa erano nella medesima coalizione di centrodestra (Pdl+Lega) - si arriva al 60%. ‘Amunt’, il Consiglio comunale d’insediamento si è svolto ieri, mercoledì 17 maggio, con il giuramento del Sindaco e l’informativa sulla composizione della Giunta comunale. Ecco i nomi dei consiglieri comunali eletti: 1. Carla Picco (1723

FLAVIO POLLONI CON IL SEGRETARIO PD, CANIO TRIONE

voti, Sindaco), 2 – Andrea Scampini (167), 3 – Massimo Rogora (116), 4 – Angelo Lofano (102), 5 – Fabio Alfano (54), 6 – Giovanni Colombo (51), 7 - Giovanni Luigi Pariani (45), 7 – Daniela Grassi (45). Le opposizioni: Mario Ceriotti (Pdl, 1407 voti), Ferru cio Binaghi (236); Andrea

Coscetti (lista ‘Sviluppo’, 846 voti). La Lega Nord, guidata da Fausto Zanella ha preso 355 voti e nessun seggio. Il nuovo Consiglio Comunale di Cuggiono è convocato per giovedì 24 maggio e è composto da: 1 – Flavio Polloni (2741 voti, Sindaco); 2 – Marco Testa

(311, il volto nuovo più votato, una radice profonda di ‘Cuggiono Democratica’), 3 – Matteo Marnati (217, esponente di Agorà); 4 Giovanni Cucchetti (114), 5 - Daniele Ulivi (209), 6 - Giuseppe Fontana (109), 7 – Sergio Berra (103). All’opposizione: Gianfranco Ronchi (813 voti, candidato sindaco Lega Nord), Giuseppina Panza (86); Carlotta Mastelli (candidato sindaco Progetto Comune). Maria Rosaria Veneziano, capolista di ‘Progetto Comune’, con 118 preferenze, non è stata eletta e nemmeno il Sindaco uscente, Giuseppe Locati con 40. Una débâcle per il Pdlcuggionese tormentato – negli ultimi anni - da un turnover continuo di assessori e dal quale, poco prima delle elezioni, alcuni transfughi (Giuseppina Panza, già coordinatore) hanno pensato di sostenere la Lega Nord, ma il terremoto provocato dal vertice leghista si è riflesso fino a Cuggiono.

I NOSTRI LUOGHI: SCALDASOLE All’interno delle iniziative organizzate dalla ProLoco, domenica 27 maggio è in programma la riscoperta di ‘Villa Scaldasole’ una presenza architettonica un tempo parte del territorio di Castano Primo, mentre oggi guarda dall’alto la vallata turbighese. Una ‘villa di delizia’ frutto dell’amore per una donna (rimasta incompiuta perché l’amore finì durante la costruzione). Il complesso è stato recentemente restaurato. Il programma prevede il ritrovo il piazza Carlo Bonomi alle 8.30, colazione, visita guidata, aperitivo, e alle 12.30 arrivo in villa per il pranzo. Costo 15 euro (gratis bambini sotto 10 anni). Info, iscrizioni: 338.1101632 G.L.


IL CASTANESE IL PARCO 40 ANNI DOPO Fare un confronto tra la vitalità di ‘Arte Sella’ (di cui scriviamo di lato) e quella del Parco del Ticino è stata impresa ardua, per Francesco Magna, che ha cominciato con il dire che ci sono 500mila abitanti alle porte del Parco, il quale è costituito anche da 20mila ettari di bosco (tutto quello che rimane nella Pianura Padana), dove ci sono ancora le ‘risorgive’ (un fenomeno che si trova solamente qui e in Cina che ha dato vita alle ‘marcite’): acqua che arriva dalle Alpi, naviga sottoterra e affiora da noi. Però i “nostri ragazzi hanno perso la percezione del territorio, nessuno conosce più le acque per nome”. G.L.

TURBIGO

TERRITORIO

18

‘I luoghi della storia’ GIUSEPPE LEONI

La Pro-Loco turbighese, in collaborazione con quelle di Nosate e Castano Primo, ha ‘progettato’ un percorso teso a valorizzare le presenze storico-architettoniche, ma anche ambientali, presenti sul territorio sulla riva magra del Ticino. Domenica 6 maggio, è andata ‘in onda’ un’interessante visita guidata – con ‘occhiatina’ al sepolcro dei frati, posto dietro all’altare maggiore - alla chiesa dei SS. Cosma e Damiano, a cura di Paolo Mira e Patrizia Morbidelli, con tante novità su quello che è il monumento più documentato della realtà turbighese e del quale scriviamo di lato. Martedì 8 maggio, il convegno ‘Arte e natura come potenzialità per lo sviluppo del territorio’, del quale parliamo qui sotto, mentre sabato 12 maggio, si è parlato

di ‘Santa Maria in Binda: un’icona per la comunità’ (evento di cui parleremo settimana prossima), un’antica presenza che ha dato il nome all’Unità Pastorale che comprende le parrocchie di Turbigo, Nosate, Robecchetto e Malvaglio. Coordinate polari di una fetta di territorio della riva sinistra del Ticino, che aspetta solamente di essere scoperta per il turismo, come lo fu nel primo Seicento, quando le famiglie nobili milanesi ‘pietrificarono la loro ricchezza’ costruendo le innumerevoli ville che oramai sono diventate, in buona parte, sedi delle attuali municipalità. I prossimi incontri in programma tratteranno i seguenti temi: ‘Il Volontariato come rete attiva sul territorio’ (25 maggio, alle 21, Sala Vetrate); il 27 maggio si va alla scoperta di ‘Villa Scaldasole’, una passeggiata culturale e gastronomica in ‘Ticinera’.

TURBIGO

Elena Azzimonti, della Pro Loco, ha parlato sul tema ‘Dal sito ai siti. Il web al servizio della conoscenza del territorio’, internet come strumento importante per tramandare una cultura, che però Bisogna conoscere. “Ci sono 300 ragazzi che fanno le guide naturalistiche nel Parco”, ha detto Francesco Magna, quando ha illustrato il progetto naturalistico consistente nella realizzazione di una rete di sentieri, atta a collegare i paesi dei laghi a Pavia. G.L.

17 Maggio 2012

VISITA GUIDATA ALLA CHIESA DEI SANTI COSMA E DAMIANO

IL PARCO

IL SITO DELLA PRO-LOCO

GIOVEDÌ

LA SCOPERTA: I MAGNI DI LURAGO

LA CHIESA DEI SS. COSMA E DAMIANO

Di antica memoria e tradizione, quelli che furono il convento e la chiesa degli Agostiniani Scalzi non finiscono mai di stupire. Nonostante i numerosi studi pubblicati in proposito, Patrizia Morbidelli e Paolo Mira sono stati in grado di aggiungere qualche cosa in più e di chiarire che, la tomba del ‘Crocifisso’ (la prima cappella entrando a destra, un tempo di Santa Rosalia), dove una lapide ricorda la sepoltura di ‘Francesco Magno, oste al ponte’, merita un ulteriore approfondimento. Si era sempre pensato che questo turbighese benestante si fosse comprato un d’onore’ nella cappella più bella della chiesa secentesca, anche se

la presenza di uno stemma nobiliare sulla tomba di un ‘oste’ aveva dato motivo di riflessione. Adesso il mistero è stato svelato: ‘Francesco Magno’ sarà stato anche un ‘oste al ponte’, ma apparteneva alla famiglia nobile dei ‘Magni di Lurago’ e bastano alcuni clic con Google per rivedere lo stemma che un tempo era stato attribuito, erroneamente, ai conti Biancamano. Durante la visita guidata dai due noti studiosi turbighesi, è stata ripercorsa la storia millenaria della chiesetta esaugurale, che rimanda all’età longobarda, anche se il primo documento che attesta la presenza dell’’ecclesia’ è del XIII secolo.

L’ARCHITETTO PAOLO MIRA

Arteenaturacomepotenzialitàdisviluppo TURBIGO. Una tavola rotonda, martedì 8 maggio, per focalizzare l’attenzione sul patrimonio artistico e naturalistico del territorio, anche al fine dello sviluppo turistico. E’intervenuto Emanuele Montibeller, direttore artistico di ‘Arte Sella’ (Trentino), un’iniziativa che ha raccolto alcuni stimoli provenienti dal territorio. Progettata 26 anni fa da tre giovani del territorio, lì in Val di Sella, è stata inventata l’Arte della Natura, al punto che oggi può vantare una ‘cattedrale vegetale’ (realizzata da Giuliano Mauri), in una zona di confine, che conserva le

tracce della prima guerra mondiale. L’arricchimento del territorio con opere artistiche ‘vegetali’, come ‘Tana liberatutti’ realizzata in salice e lo ‘Spaventapasseri’, hanno fatto sì che oggi ‘Arte Sella’ sia visitata da 60mila persone ogni anno. Sono poi intervenuti Francesco Magna del Parco Lombardo del Parco del Ticino (di cui scriviamo di lato), Angelo Colombo, coordinatore della Pro-Loco della sponda del Lago di Lecco; Paolo Mira presidente della Biblioteca e Elena Azzimonti. G.L.

EMANUELE MONTIBELLER CON PATRIZIA MORBIDELLI CHE HA MODERATO LA SERATA


19

GIOVEDI

17 Maggio 2012

IL CASTANESE

TURBIGO

LA GLOBALIZZAZIONE, IL CAOS SISTEMICO È SEMPRE PIÙ VICINO

L’origine della crisi GIUSEPPE LEONI

TURBIGO. ‘Uniti per una Turbigo da Vivere’ – venerdì 11 maggio – ha organizzato un incontro con Pietro Cafaro, sul tema ‘Da dove trae origine l’attuale crisi?’. Il ‘prof’, attraverso un serie di citazioni dotte, che sono andate dalla ‘mano invisibile del marcato’ di A. Smith al ‘bene comune come salvezza di tutti’, ha elencato le ‘tre’ crisi che sono alla base della situazione attuale: 1 – La crisi antica; 2 – la crisi secolare (industria); 3 – l’attuale crisi. L’Occidente (l’Europa) ha avuto uno sviluppo enorme in un tempo brevissimo. La rivoluzione industriale (inizia nel ‘300 con la nascita del capitalismo) ha creato un grande cambiamento. Ad un certo punto della storia, la popolazione ha cominciato a crescere, mettendo in discussione

IL PROFESSOR PIETRO CAFARO CON GIULIANO CIPELLETTI

la ‘trappola’ di Malthus (1798): la popolazione cresce (famiglie patriarcali, che fanno tanti figli perché la mortalità infantile è alta), ma poi deve decrescere, per permettere la sopravvivenza dell’uomo sulla terra. L’Europa supera la ‘trappo-

la’ malthusiana con le rivoluzioni economiche, che mettono al primo posto l’industria, seguita da finanza e agricoltura. Il capitalismo – alimentato dalle scoperte geografiche - ha la capacità di drenare risorse e assistiamo quindi a un

fenomeno ‘spettacolare’: in primis, l’Europa, con la prima industrializzazione recupera risorse da tutto il mondo; poi è la volta degli Stati Uniti (il Novecento è il secolo americano), quando quella che fu una colonia inglese, diventa la prima potenza mondiale; adesso è la volta dell’Asia, che si sta industrializzando a nostre spese (e all’appello manca ancora il quarto continente: l’Africa). Una sorta di ‘cannibalismo’ tra il vecchio e il nuovo ‘Occidente’, dove la ‘finanza’, a un certo punto, è diventata il motore della storia. “Ma la finanza è un lubrificante dell’economia, non un propellente. Per cui fa solamente danni. Non è in grado di creare niente, ma solamente di distribuire, e i fondi sovrani la fanno da padroni secondo la regola aristotelica: il denaro non può fare soldi”.

CASTANESE

CHI È IL PROF. PIETRO CAFARO? Viene spesso a parlare nei paesi del Castanese, perché ha abitato a Robecchetto e insegnato, in gioventù, nelle scuole locali. Laureato in filosofia, ha insegnato Storia Economica presso la Facoltà di Lingue e Letterature straniere e di Scienze della Formazione dell’Università Cattolica (sede di Brescia); Storia Economica, della Moneta, della Banca presso l’Università degli Studi di Trento; Storia Economica, della Moneta, della Banca presso l’Università degli Studi di Cassino. Nel 2002 gli è stato attribuito il premio ‘Capalbio’ per l’economia. Dal 2010 è professore ordinario di Storia dell’Economia presso la Facoltà di Sociologia dell’Università Cattolica di Milano.

Alla scoperta della cascina Montegrappa cui ringraziò la Madonna, con il piccolo Mmonumento realizzato sul terrazzamento della valle. Nonostante la fredda domenica, la partecipazione non è mancata, in quella che oggi è chiama la ‘Cascina del Grappa’. Qui, oggi, sentinelle della Madonnina, sono alti castagni, spuntati naturalmente quando le coltivazioni (‘il posto delle fragole), furono abbandonate. Una vegetazione autoctona, che attraversa tutta la costa ‘Turbigina’ e che ha creato toponimi locali, ma ha dato il nome anche alla città di Castano. Proprio al margine nord della ‘Cascina del Grappa’, verrà realizzato un tunnel del costo di 15 milioni di euro, che attraverserà un bosco secolare di querce e castagni. G.L.

CASTANO

ROBECCHETTO. Domenica 13 maggio, faceva freddo per l’ ultimo incontro del Polo Culturale. Così il concerto si è svolto nell’aula consiliare e, successivamente, una veloce visita alla Cascina Montegrappa per visionare la statua della Madonna’, innalzata nel 1934, accanto ad un antico pozzo da un soldato (‘Pepin del Grappa’ – alias Galimberti) che se l’era vista brutta durante la prima guerra mondiale, motivo per

LA MADONNINA DEL GRAPPA

Acqua1Village: sport e divertimento a 360°

DOMENICA 20 MAGGIO, SI SVOLGERÀ LA ‘FESTA DELLO SPORT’, EVENTO STRAORDINARIO APERTO A TUTTI I CITTADINI Domenica 20 maggio 2012 si svolgerà la Festa dello Sport , evento aperto a tutti i cittadini castanesi. La manifestazione, organizzata da Acqua1village per omaggiare la città e i suoi abitanti, ha ottenuto il Patrocinio del Comune di Castano Primo e si svolgerà presso la sede di via Guercino 1.

Iscrivendosi sarà possibile partecipare ai giochi in piscina, seguire una lezione speciale di Tai Chi, assistere ad un’esibizione di danza ritmica o partecipare al concorsa fotografico ‘Il bello dello sport’. E ancora, intrattenimento, buffet, divertimento e sport per tutti. Nel pomeriggio saranno ospiti alcuni

tra i campioni sportivi più famosi di Castano e, direttamente dalla trasmissione televisiva di Canale 5 “Italian’s got talent”, I Borotalko.

Per maggiori informazioni: www.acqua1village.it oppure 0331 883769


IL CASTANESE RICORDIAMO L’INGEGNERE L’anno prossimo ricorre il centenario della morte di Paolo Tatti (+ 4 marzo 1913). Figlio di Luigi (nella foto), fu Sindaco benemerito per quasi 50 anni (18661913), del quale non possediamo una foto. Fu magnanimo nei confronti del paese, al punto da donare il terreno per la prima scuola elementare, per la quale, oltre a progettarla, mise a disposizione fondi personali. Costava fare il Sindaco, allora, e lo si faceva per il ‘bene comune’. La stessa generosità la dimostrò per la Scuola Materna, ma, - disse nel Consiglio del 24 marzo 1913 - Luigi De Cristoforis: “Il solo ponte sul Ticino (progettato gratuitamente dal padre Luigi) basta a rendere imperitura la sua memoria”.

CUGGIONO

TURBIGO

GIOVEDÌ

17 Maggio 2012

20

DUE COADIUTORI HANNO DECIFRATO I MESSAGGI DEI GIOVANI

L’innamoramento: cos’è? GIUSEPPE LEONI

L’innamoramento e i fenomeni fisici e psichici a esso collegati. E’ questo il tema del progetto dell’Unità Pastorale di Casate, Cugggiono, Castelletto e Bernate Ticino, in collaborazione con l’Unità Pastorale di Inveruno e Furato, a cui hanno aderito l’Istituto Comprensivo di Cuggiono e il Consultorio decanale di Magenta. “Perchè la gente si innamora? L’innamoramento è una infiammazione affettiva che fa semplicemente emergere l’individuo a una nuova nascita”. Da questa premessa i coadiutori degli oratori cuggionesi e inverunesi, don Lorenzo Truccolo e don Claudio Silvetti, hanno cercato di coordinare un progetto formativo, che aiutasse ragazzi e famiglie a comprendere questo

fondamentale snodo di crescita personale. “Conoscere le dinamiche delle affettività, nell’età pre-adolescenziale, aiuta le famiglie a

sostenendolo così nel suo vivere quotidiano”. Questo il senso degli incontri organizzati, con l’aiuto di personale esperto e

L’INNAMORAMENTO È UNA INFIAMMAZIONE AFFETTIVA CHE FA RINASCERE L’INDIVIDUO

comprendere meglio il processo di crescita del proprio figlio, imparando a decifrarne i messaggi,

competente. Alcuni incontri sono già avvenuti ma l’ultimo, presso il salone parrocchiale di via

Vittorio Emanuele a Bernate Ticino, è in programma per il 22 maggio, con un’attenzione particolare a‘Cambiamenti antichi e moderni: l’impatto delle nuove tecnologie’. “Spesso – spiega don Lorenzo Truccolo – alcune famiglie e molti ragazzi non si rendono conto dei profondi cambiamenti, e spesso disagi, che incontrano i giovani alle prime esperienze affettive. Viviamo in una società dove tutto viene mercificato, anche i sentimenti, per questo occorre rivedere i linguaggi sociali e personali, per decifrarli e viverli con consapevolezza e serenità. Sono molto contento che, per progetti di questa natura, si riesca a collaborare con tutte le nostre parrocchie e le scuole del territorio, garantendo così un monitoraggio completo ai nostri ragazzi”.

Opera prima di Marcello Mazzoleni

BUSCATE

A SETTIMANE APRIRÀ A TURBIGO

Il mercato a chilometri zero ha chiuso

Non ha preso il volo il mercato a Km zero buscatese, che sta avendo, invece, successo in altre realtà (come Castano Primo e Busto Garolfo) A Buscate, invece, inaugurato un paio di anni fa, ha cessato di esistere. Turbigosta avviando, proprio in queste settimane, il proprio mercatino, in Via Plati (accanto alla Scuola Materna). E non è così automatico che abbia la forza di sussistere, nonostante sia stato vo-

luto sia dalla maggioranza, sia dall’opposizione consiliare. Probabilmente, i buscatesi che amano la ‘filiera corta’ vanno a Castano a fare la spesa (dove ogni martedì il mercatino si allarga). Anche a Inverunoil mercatino funziona bene, dicono alla Coldiretti di Cuggiono. Il numero di ambulanti presenti all’inaugurazione turbighese, prevista ai primi di giugno, darà subito il polso della situazione. G.L.

TERRITORIO

L’INGEGNERE LUIGI TATTI

TURBIGO. ‘Nubi in transito’ di Marcello Mazzoleni (bibliotecario a Ossona), ha visto la partecipazione di un folto pubblico, che voleva saperne di più sugli attacchi di panico un disturbo invalidante che sta attraversando la vita dell’autore - il quale ha deciso di raccontarlo “perché quando stavo male e volevo documentarmi, cercavo storie di pazienti, ma non sono riuscito a trovarle”. Introdotto dall’assessore, Bruno Perrone, che ha tratteggiato, dal punto di vista medico, le caratteristiche del disturbo, segnato da tachicardia, senso di oppressione al petto. Il libro racconta l’esperienza personale del malato da quando – appena iniziato a convivere con la compagna Valentina – è stato assalito dal primo attacco di panico in chiesa. Tre le parti salienti: dai primi segnali di disagio (anche nel partecipare a una cena con amici), agli stratagemmi escogitati per sfuggire al male di vivere, per arrivare a dire che si può vivere anche con l’ansia.

DA DESTRA, L’ASSESSORE GIACOMO PERRONE E L’AUTORE DI “NUBI IN TRANSITO”, MARCELLO MAZZOLENI

Una tappa del Giro d’Italia partirà da Busto Arsizio

IL 20 MAGGIO, 27 ANNI DOPO LA PRIMA VOLTA, LA CORSA CICLISTICA PIÙ FAMOSA PRENDERÀ IL VIA DALLA MOSTRA DEL TESSILE TERRITORIO. Il 20 maggio, il Giro d’Italia partirà da Busto Arsizio. Per il fausto evento ‘L’Inform@zione’ - stata stampata per l’occasione in 60mila copie – riscopre la tradizione ciclistica del territorio, con riferimenti anche locali. Anche

la figura del ‘nostro’ Antonio Bailetti, che con OttavioCogliati, Giacomo Fornoni e Livio Trapèvinse l’oro olimpico nelle Olimpiadi di Roma del 1960, è stata tratteggiata nella pubblicazione. “Bailetti e il ciclismo, un connubio di grande valore e spes-

sore che l’oro olimpico ha determinato. Le stesse doti che ha trasmesso al nipote Paolo, così come al fratello Giorgio”. Anche Turbigo, il 6 giugno 1980, ospitò una tappa del 63° Giro d’Italia. G.L.


21

GIOVEDI

17 Maggio 2012

IL CASTANESE

TURBIGO

LA POLEMICA AL CENTRO DELL’ULTIMO CONSIGLIO COMUNALE

Convocazione sì o no? GIUSEPPE LEONI

Un’appendice stucchevole, quella che è seguita alla convocazione del Consiglio Comunale del 30 aprile, che ha visto in primo piano la schermaglia tra il consigliere leghista Massimo Vezzani e il Sindaco Christian Garavaglia. La seguente mail, firmata direttamente dal Sindaco, è arrivata alla redazione del nostro come degli altri giornali locali: “E' stato pubblicato su alcuni giornali, che nello scorso Consiglio del 30 Aprile il consigliere Massimo Vezzani non ha partecipato alla seduta lamentando di non aver ricevuto la convocazione per il Consiglio stesso, e quindi invocando la nullità della seduta. E' vero, Vezzani ha presentato una nota scritta in cui sottoscrive quanto sopra riportato. Ma quanto sottoscritto

DA SINISTRA, DIANA NAVERIO, IL SINDACO, E L’ASSESSORE ARTUSI

in quella nota non corrisponde a verità! I documenti a disposizione dell'Ufficio competente dimostrano come il consigliere Vezzani (oltre ad aver partecipato alla riunione dei capigruppo in data 20 Aprile, in cui si decide congiuntamente la data e ora del Consiglio

Comunale) ha correttamente ricevuto e aperto la convocazione del consiglio inviata dall'ufficio stesso (come evidente in allegato dalla notifica di lettura)”. Noi non pubblichiamo il riscontro della notifica, ma dà motivo di riflessione il fatto

che la convocazione della massima assise possa essere inficiata da formalismi, quando il manifesto murale, aveva richiamato un folto pubblico, tra cui anche lo stesso consigliere. Sono passati vent’anni dal ‘blitz’ del 6 giugno 1992. Allora, i conflitti esistenti all’interno delle diverse formazioni politiche presenti in Consiglio Comunale, portarono alla sfiducia dell’Amministrazione in carica. Successivamente, una lettera anonima e l’apertura di un’inchiesta da parte della Procura della Repubblica di Milano, portò all’arresto di alcuni amministratori che,sette anni dopo, furono assolti perché “il fatto non sussisteva”. Il paese, però, era ormai diviso in due tronconi e ci volle un decennio per cercare di riunirlo. Non facciamo gli stessi errori.

CASTANO

INCONTRO CON L’AUTORE Ecco gli incontri con l’autore del giovedì, in programma a Villa Rusconi, alle 21: 24 maggio ‘Humana Istoria’ di Franco Caminiti, con la partecipazione di monsignor Franco Buzzi. Un viaggio nell’Aldilà è un pretesto per dialogare con i grandi della storia e riflettere sulle miserie umane; 31 maggio, ‘Wolfelin’ di Angelo Caimi: un tuffo nel passato medievale del Castanese, un’epoca magica, che vede la nascita e l’affermazione dei Comuni; 7 giugno, ‘Mafia a Milano. Sessant’anni di affari e delitti di Mario Portanova’. A Milano e il Lombardia la mafia è radicata da oltre mezzo secolo: i pionieri arrivarono negli anni Cinquanta e ne hanno fatta di strada. Info: 0331.877842 G.L.

Aumenta la retta della colonia elioterapica TURBIGO. Se n’era parlato già nel Consiglio Comunale del 30 aprile, delle difficoltà economiche legate all’apertura della colonia estiva (necessaria la copertura del servizio di almeno il 50% e quindi l’aumento della retta: i 250 euro per 7 settimane del 2011 non sono più sostenibili dal Comune) e sul fatto che il Parroco non aveva dato il suo ‘ok’ ad una ‘sola colonia’ nell’area della Colonia Elioterapica, sostanzialmente per la mancanza di un luogo sacro. L’assessore ai Servizi Sociali, Manila Leoni, dopo alcuni in-

contri con ,i genitori, ha individuato una soluzione tesa ad alleggerire il costo del trasporto (l’utilizzo del treno delle Nord sembrerebbe possibile, anche per l’esistenza di un sottopasso stradale), ma anche altri intrattenimenti sarebbero ridotti (piscina una sola volta alla settimana) e niente gite. Successivi incontri definiranno in dettaglio la sorte dell’estate degli 80 ragazzi che frequentano la secolare colonia turbighese, costruita dai paesani in pieno periodo fascista.

Altri punti affrontati nell’ultimo Consiglio

Tra i tanti aspetti sollevati nelle due ore in cui si è svolto il Consiglio del 30 aprile, oltre a quelli già enunciati negli articoli settimana scorsa, altri meritano di essere ricordati. Per esempio l’entrata di solo 2000 euro di oneri di urbanizzazione, che la dicono lunga sullostato dell’edilizia locale: è tutto fermo, ormai da anni, e gli ‘scheletri’ degli edifici incompiuti sono presenti in diverse parti del territorio comunale (via per Nosate). Costruzioni bloccate per fal-

limento delle ditte o per la mancanza di compratori. Tutto per la crisi. Parecchie le ditte in liquidazione o addirittura fallite. Nomi noti. Per quanto riguarda il famoso ‘Oratorio estivo in colonia’, il consigliere di maggioranza Re ha detto chiaramente che “la proposta educativa dell’Oratorio non può prescindere dalla vicinanza della chiesa” togliendo così qualsiasi speranza di rivitalizzazione della Colonia. G.L.

TURBIGO

TURBIGO

ONERI DI URBANIZZAZIONE 2011: 2000 EURO

Questione Ici-Enel: potrebbe fare arricchire il Comune

LA CORTE DI CASSAZIONE SENTENZIERÀ FRA QUALCHE MESE SUI 10MILIONI DI EURO IN SOSPESO PER I CAPANNONI ‘TURBINE’ C’è una causa in corso Enel-Edipower – che fa capolino nel Bilancio Consuntivo - e che riguarda l’Ici dei capannoni che contengono i turboalternatori. Si trascina dal 2000, quando l’Amministrazione Goi decise di far causa, in merito al fatto che tali capannoni era stati esclusi dal pagamento

dell’Ici. Dopo più di un decennio, la causa è arrivata in Cassazione nel febbraio scorso e presto arriverà la sentenza sul ‘quantum’ tali aziende dovranno pagare al Comune. La somma, che negli anni si è trascinata in bilancio, è pari a circa dieci milioni di euro e se il Comune dovesse vin-

cere la ‘scommessa’, potrebbe avere a disposizione i fondi per avviare la costruzione della famigerata palestra, della quale si sente il bisogno per fine di soddisfare le esigenze di allenamento delle tante associazioni sportive esistenti. G.L.


IL CASTANESE Il 12 maggio, alla Canonica di Bernate Ticino, si sono accesi i riflettori su un ‘Gran Galà della Moda’ con una sfilata d’abiti d’epoca dai primi del Novecento ad oggi. Hanno sfilato modelle dellefamiglie bernatesi e casatesi. Un grazioso omaggio è stato offerto a tutte le mamme presenti. G.L.

17 Maggio 2012

22

ASSOCIAZIONE FAMIGLIE DEI CADUTI E DISPERSI IN GUERRA TURBIGO

BERNATE

GRAN GALÀ DELLA MODA

GIOVEDÌ

E’ nata quasi un secolo fa... GIUSEPPE LEONI

Un evento importante coinvolgerà la cittadinanza turbighese il 20 maggio prossimo. L’Amministrazione Comunale, in collaborazione con l’Associazione delle Famiglie dei Caduti e Dispersi in Guerra, in occasione del 95° anniversario dell’Associazione stessa, organizza una giornata di celebrazioni. La manifestazione si aprirà alle ore 9.15 con il ritrovo delle autorità e delle associazioni - con i propri vessilli e bandiere - in Piazza Carlo Bonomi. Lì, dopo l’alza bandiera, partirà il corteo che percorrerà l’Allea Comunale, via Matteotti, via V. Veneto e Via Al Torrione, fino a raggiungere il monumento dei caduti, dove si terranno i discorsi commemorativi e la deposizione della corona d’alloro. Seguirà

la S. Messa commemorativa, presso la Chiesa Parrocchiale. Alle ore 12, infine, ci si ritroverà presso Palazzo De

alla richiesta di Erminio Motta, presidente dell’Associazione, per gestire la realizzazione di questo evento, che-

VESSILLO DELL’ASSOCIAZIONE IN OCCASIONE DEL 90°

Cristoforis Gray, per la conclusione della celebrazione e l’aperitivo. “Non ho esitato a dare la mia disponibilità – ha dichiarato il primo cittadino Christian Garavaglia –

celebra un importante anniversario: il 95° di fondazione. L’intento è quello onorare quest’associazione, che da anni si prodiga a mantenere vivo il ricordo dei nostri ca-

duti e dei nostri eroi e, soprattutto, c’è la volontà di trasmettere ai nostri giovani i sentimenti patriottici e di comunione che caratterizzarono quei tempi. Numerose famiglie hanno vivo nel loro ricordo il sentimento di amore verso i famigliari che hanno perso la vita da protagonisti nelle azioni belliche delle guerre mondiali e nelle missioni di pace delle nostre forze armate: a loro siamo grati”. I turbighesi sono invitati a partecipare alla manifestazione e a esporre il Tricolore per celebrare, insieme ai congiunti di quanti sono caduti per la Patria, anche chi – in tempo di pace – ha perso la vita compiendo il proprio dovere nell’ambito delle Forze Armate in Italia e all’Estero. L’iniziativa è promossa dal presidente Erminio Motta che ha preso il testimone dalla madre.

Gli imprenditori col ‘cuore in mano’ TERRITORIO. Un interessante libro, edito da Camera di Commercio, ‘Le élite camerali 1786-1926’, ideato da Gabriella Cameran, Luca Castiglioni e Giuseppe Paletta, raccoglie le storie di importanti industriali, commercianti, editori, ingegneri che hanno fatto grande Milano. Ma erano innanzitutto grandi benefattori, mecenati, precursori sociali, innovatori vissuti tra la fine del ‘700 e l’ini-

zio del ‘900. Con le loro opere hanno contribuito non solo allo sviluppo economico, ma anche politico, civile e culturale del Milanese. Figure come quella dell’industriale tessile e mecenate Enrico Mylius (1769-1854), che aveva un impianto per la per la trattura e la torcitura della tela a Boffalora, dove il figlio sperimentò nuovi metodi di lavorazione. O come l’autore del primo pas-

DAIRAGO

VENERDÌ 18 MAGGIO, DALLE 18 ALLE 20

Festa del Centro Giovani con ricco aperitivo

L’Assessorato alla Pubblica Istruzione, la Cooperativa Sociale Elaborando, il progetto Giovani Girovagando e i Laboratori Studioinsieme organizzano, per venerdì 18 maggio, dalle 18 alle 20, presso l’Auditorium, la ‘Festa del Centro Giovani’. Nella fausta occasione avverrà la premiazione del vincitore ‘disegna il logo’ che ha registrato l’impegno di tanti ragazzi.

L’occazione sarà propizia per festeggiare i dieci anni di apertura del Centro Giovanile e saranno esposte foto storiche e recenti delle attività svolte e sul ruolo svolto nel territorio. Interverranno i ragazzi che lo frequentano che offriranno un ricco aperitivo (con il supporto di Migrando La Bottega). Info:www.comune.dairago.it

saggio coperto mai realizzato sul suolo italiano: l’antica Galleria De Cristoforis di Milano, inaugurata nel 1832 da Luigi De Cristoforis. Un parente di Luigi, Tomaso, in quegli anni acquistò una grande tenuta turbighese, sulla quale eresse una villa, che oggi è la sede municipale. La ‘contrada da veder’ milanese era un capolavoro d’architettura, con una copertura in vetro che colle-

gava la corsia dei Servi con Via Montenapoleone, ospitando oltre settanta negozi e i caffè più ‘in’ della città. Nel volume edito dalla Camera di Commercio ci sono le schede biografiche dei grandi industriali dell’Altomilanese come Eugenio Cantoni (Gallarate 1824-1888), Benigno Crespi (Busto Arsizio 1848-1910), Carlo dell’Acqua (Legnano 1848-1918) G.L.

GALLERIA DE CRISTOFORIS

Suoniamo e cantiamo CASTANESE. Sabato 19 maggio, alle 20.30, presso l’Auditorium di Turbigo (per i turbighesi) e, sabato 26 maggio, alle 20.30, presso l’Auditorium “Paccagnini” di Castano (per i castanesi) sono in programma i saggi musicali di fine anno della 12° edizione dei Corsi di strumenti e di canto denominati ‘Crescendo in musica’ e ‘Sì, io canto’, organizzati dall’Associazione Amici della Musica di Turbigo e indirizzati agli alunni delle scuole pri-

marie e secondarie. Gli eventi hanno il patrocinio dei rispettivi Comuni e sono realizzati in collaborazione con gli Assessorati alla Cultura ed all’Istruzione. I corsi, tenuti da otto docenti diplomati, comprendono per l’anno in corso un totale di 74 allievi suddivisi nei vari strumenti: pianoforte, chitarra classica ed elettrica, tastiera, violino, flauto traverso, batteria, canto moderno e classico. Gli allievi, assistiti dai pro-

pri docenti, seguiti e ascoltati da genitori, parenti e pubblico in generale, daranno prova del lavoro personale che hanno svolto nell’ambito della loro formazione musicale, eseguendo con lo strumento prescelto , in ‘a solo’ o ‘ensemble’, brani di musica classica, jazz, leggera e folcloristica. Il coordinamento del saggio a Turbigo sarà svolto dalla prof.ssa Maria Pia Gervasone, a Castano dalla prof.ssa Luisa Bianchi. G.L.


www.cittaoggiweb.it

GUARDA TUTTI GLI ANNUNCI PERSONALI SU CITTAOGGIWEB.IT Loris Mari direttore editoriale Davide Mari direttore responsabile Redazione Vittuone Piazza G. Resta, 9 telefono 02/36547901 Fax 02/90110044 E - mail: cittaoggi@tiscali.it Società Editrice Edi Oggi srl piazza G. Resta, 9 20010 Vittuone Stampa Litosud (Pessano con Bornago) REGISTRAZIONE AL TRIBUNALE N° 551 DEL 04/09/90

Per la vostra pubblicità chiamate il numero:

02 36547901

CERCO LAVORO

17 Maggio 2012

LA RUBRICA

23

GIOVEDI

MERCANTE

Signore 40enne rumena, referenziata e con esperienza, cerca lavoro come badante o assistenz ad anziani, notte e giorno Cell. 345/1514859

Signora 50enne cerca lavoro come badante, baby sitter, stiro. Zona Inveruno, Castano e Magenta Cell. 348/2404240

Signora equadoriana, 41enne, con esperienza cerca lavoro come badante, pulizie domestiche o condominiali. Disponibile subito. Automunita Cell. 329/6334826

Signore cerca lavoro per verniciaturae pulizia di persiane. Pulizie di uffici, scale, appartamenti, vetri e negozi Cell. 338/2363664

Tecnico Informatico, con buona conoscenza lingua Inglese cerca lavoro Full time. Disponibilità a partire dal mese di Giugno. Cell. 340/6842708 Peruviano con attestato (ASA) con 6 anni di esperienza con persone malate di parkinson e sla offre servizi a turni (giornata o notte) Cell. 339/3611809 Tel. 02/36544684 Neodiplomata ottima conoscenza lingue inglese e francese, offresi come impiegata. Cell. 346/8209881 Vigile urbano in pensione cerca lavoro come autista, fattorino, persona di fiducia, servizio sicurezza Cell. 339/1653417 43enne cerca qualsiasi tipo di lavoro. Disponibile anche ad agosto. Zona Brianza Cell. 334/2724048

Tata Lella, 50enne, italiana offresi come baby sitter last minute. Automunita Cell. 392/7952035 Signora 35enne rumena cara lavoro come badante, baby sitter, collaboratrice domestica, assisstenza anziani non autosufficienti. Zona Magenta, Robecco Cell. 388/8193732 20enne robecchettese, con qualifica di elettricista con esperienza come addetto al carico/scarico merce e cassa, disponibile subito Cell. 340/0831818 Signora 48enne residente a Corbetta, in possesso diploma educatrice Scuola Materna e assistente domiciliare offresi come badante, baby sitter, ma anche per altre mansioni di carattere amministrativo Rosaria Cell. 329/4315291

Impiegata, uso pc, inglese buono, francese scolastico, offresi per impiego full-time. Cell. 346/8810272

Signora offresi come badante e pulizie condominiali Cell. 340/5597719

Signora italiana, offresi come aiuto cioca, lavapiatti, domestica, badante. Disponibilità immediata Cell. 340/6737013

Autista privato con auto d'epoca e non, offresi per matrimoni ed eventi vari. Cell. 333/3303515

Signora 40enne italiana cerca lavoro: pulizia stabili, uffici o case in in Vittuone o pesi limitrofi. Referenziata Cell. 347/8551030

45enne ucraina con permesso di soggiorno cerca lavoro come badante o collaboratrice domestica con permesso regolare nel Magentino Cell. 347/4220224

40enne italiana automunita cerca lavoro come babysitter con esperienza zona inveruno,magenta e d'intorni Cell. 388/6546956

Signora 52enne cerca lavoro come collaboratrice domestica o per assistenza ad anziani Cell. 349/5597719

Educatrice/assistente anziani offresi come baby sitter, aiuto scolastico, assistente anziani anche non autosufficienti Cell. 345/7007149

Signora italiana residente a Vittuone cerca lavoro come baby sitter. Con esperienza Cell. 334/7912611

Laureata in Architettura e Produzione Edilizia, attestato per Coordinatore della sicurezza nel settore delle costruzioni, valuta proposte di lavoro. Cell 347/1769973 Ragazzo 24 enne diploma elettronico cerca qualsiasi tipo di lavoro. Automunito, disponibile subito a qualsiasi orario Cell. 349/1840578

A BAREGGIO

AZIENDA MECCANICA ZONA MALPENSA PER AMPLIAMENTO ORGANICO

CEDESI

RICERCA

attività edicola chiosco vicinanze ufficio postale e Scuola Materna Tel. 02/9013782

- Tornitore per tornio parallelo - Tornitore CNC - Fresatore CNC Requisiti: buona conoscenza disegno meccanico e degli utensili, pregressa esperienza nel ruolo

Inviare curriculum via fax 0331.881577 o via e-mail a curriculumvitaeg@alice.it

Contabile con decennale esperienza, cerca lavoro. Disponibile subito sia part-time (4/6 ore) o full time. Massima serietà’. Tiziana Cell. 338/2147861 Italiano, munito di furgone offresi per piccoli trasporti Cell. 393/8128782 Esperto palista-scavatorista offresi. Libero subito Tel. 02/97299801 Laureata in matematica impartisce ripetizioni a studenti di superiori ed università Cell. 339/8731460 Insegnante di matematica impartisce a Novara ripetizioni di Matematica, Fisica e Biologia Cell. 333/7186668 Signora cerca lavoro come badante, dalle 9 alle 18 o come baby sitter in zona Inveruno-Castano P. Cell. 331/8634101



Città Oggi 17 Maggio 2012