Page 5

5

zioni o volesse aderire ad una o più attività associative, il recapito mail e tutti gli altri contatti sono reperibili nel nostro sito.

tive ludiche che interesseranno molto gli amanti dei giochi da tavolo “old school” e dei videogiochi. Saranno infatti organizzati, sempre nel territorio spezzino, tornei di gioco di ruolo, giochi da tavolo e videogames dei più famosi brand presenti sul mercato in questo momento sia su console che su pc (Modern Warfare 3, Fifa12 ecc.).Verranno messi in palio gadget esclusivi e premi per i primi classificati. Per chiunque volesse avere maggiori informa-

GDR Staff

- PILLOLE DI PSICOLOGIA DEL FUMETTO -

GLI ALBI PREFERITI DAI RAGAZZI ALCUNE RICERCHE SUGLI ALBI PREFERITI DAI RAGAZZI (da Minelli M. “Manuale di psicologia del fumetto”, Ed Psiconline 2012, Pag 44 - 45 Nella foto un edicolante che esprime la sua preferenza... bbà e Rossi (1962) elencarono i presunti “elementi-chiave che fungerebbero da richiamo per le preferenze”: animali umanizzati, uomini pupazzati, umorismo, avventura, violenza, mascolinità, romanticherie, superfisico. Gli albi più scelti dai soggetti del campione degli Autori furono nell’ordine Topolino, Cucciolo, Nembo Kid, Il Monello, L’Intrepido e Tex.

A

Quadrio (1968) osservò che aumentando l’età si ha una maggiore concentrazione (minore dispersione) di scelte e che i ragazzi a nove anni preferiscono il comico e l’avventuroso, mentre le coetanee scelgono il comico e l’intellettuale; a 14 anni, pur persistendo questi interessi aumentano specialmente tra i maschi le preferenze per

il nero. Genovesi ed altri (1971) confermarono la predilezione dei ragazzi per il genere avventuroso e quella delle ragazze per il comico; nel campione di Fidenza e Parma le ragazze maturarono prima dei ragazzi un interesse per i generi nero, intellettuale e sexy. Lo stesso Genovesi (1972) rilevò a Milano e Monza maggiori consensi

per Topolino e Superman. I ragazzi del suo campione spiegarono le ragioni del loro gradimento degli albi: immagini, colore, soddisfacimento di nascoste aspirazioni, evasione dal quotidiano, identificazione fantastica con l’eroe, ecc. Va però tenuto presente che Il timore della valutazione degli insegnanti è una variabile interveniente che provoca una distorsione nei risultati di tutte le ricerche condotte nelle scuole. Questo effetto di distorsione si può parzialmente prevenire invitando gli alunni a non contrassegnare con il loro nome la prima pagina del questionario, indicando soltanto età e sesso. Marco Minelli

JAPANIMANDO N. 15  

Bollettino mensile d'informazione sulle attività dell'associazione culturale JAPANIMATION, dei suoi fans e dei suoi partners.

Advertisement