Issuu on Google+

ov numero

51 frammenti per Lorenzo Calogero

19

Maggio


LXIX Ma che ti giova sapere? Parti morbide bionde erano della materia e questo giovanile muro che la tua ombra nasconde. Parche parole di fronte a tua madre e questo rimpicciolito sospetto di cave ombre curve e quadre. Sopra di te esse erano a squadre - e questo ti colpiva ma non erano dentro un sacco le noci croci piantate erano dentro il legno di un cipresso. Una signora annotava nel suo taccuino: questo ti basta o era lo stesso o era il suo chiomato essere quando appresso ella era lenta o era la fine, di un’altra giornata lungo il sentiero e cosÏ per sentire, per udire la sua fine un bacio di noci era davvero, quando da un’altra sagoma alata entro una buccia di arancia o di banana tua madre dai vetri ancora ti guarda Lorenzo Calogero, dai quaderni del 1957 - inedito -


gio 2010 2011

100 anni dalla nascita

50 anni dalla morte

Lorenzo Calogero

Celebrazioni dell’anno Calogeriano

LXIX

“Quaderni di Villanuccia”

Un progetto a cura di Nino Cannatà Trascrizione del testo dai manoscritti inediti del 1957: Lucia Calogero Immagine foto-pittorica: Nino Cannatà Musica: Girolamo Deraco Supervisione multimedia: Simone Carrai Sviluppo grafico ed editing: Vitoria Muzi  In redazione: Andrea Civinini, Valentina Dugo Produzione: Villanuccia e Progetti Digitali _2010


"Quaderni di Villanuccia" .19