Page 1

ARCHIVIO 2013 28 febbraio

La protezione lungo l'alzaia del Villoresi è ridotta male. Incuria, vandali e materiali inadatti

Da buoni ciclisti percorriamo sia in estate che in inverno la ciclabile del Villoresi e gia parecchi mesi or sono abbiamo denunciato lo stato di degrado della protezione lungo l'alzaia nel tratto Parabiago-Arconate. Il tutto dovuto inizialmente alla maleducazione dei tanti giovani che hanno sradicato pezzi di staccionata per tuffarsi agevolmente nelle acque del canale, facilitati in questo dal degrado del legno che in alcuni tratti ha ceduto portandosi dietro metri di staccionata. Riprendiamo ora la segnalazione confortati anche dalla presa di posizione dei Circoli di Parabiago e Nerviano che denunciano lo stato di abbandono. Va da sè che dal punto di vista tecnico e sopratutto dei materiali, la soluzione allora adottata per la protezione non si è rivelata delle migliori in quanto il legno se non perfettamente trattato soccombe alle intemperie e ai microorganismi che lo sfarinano. "Chi meno spende più spende" recita il noto proverbio e certamente una scelta verso una tipologia in plastica riciclata avrebbe impedito un così veloce deterioramento e scoraggiato anche dall'asportare legname, perchè esistono anche queste persone. Il tratto in questione è fra Parabiago e Busto Garolfo e con l'avvicinarsi del bel tempo, pedoni, ciclisti e runners oltrechè mamme e nonne con figli e carrozzine riprenderanno a frequentare la ciclabile . E' quindi opportuno riportare in sicurezza i tratti più deteriorati, ma non una tantum ma vigilando ed intervenendo prontamente quando un singolo elemento viene a deteriorarsi, perchè, come da noi visto, si parte sempre da una piccola falla che poi man mano si allarga o allunga, vuoi per un cedimento strutturale vuoi perchè invoglia gli incivili a proseguire nell'opera di smantellamento. Ci rendiamo conto che intervenire su tutto il percorso con un diverso manufatto ha dei costi ma si faccia in modo che dopo la riparazione qualcuno di tanto in tanto, ispezioni e sorvegli le buone condizioni dei manufatti. ... forse ti interessa anche Il canale villoresi diventa strategico Peppino Barlocco villacortese.net

1


2

L'alzaia del Villoresi è ridotta male  

alzai villoresi

L'alzaia del Villoresi è ridotta male  

alzai villoresi