Page 1

23-03-2009

18:33

Pagina 1

8

Poste Italiane S.p.a. - Sped. in a.p. - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Vicenza. Supplemento al numero odierno de "Il Giornale di Vicenza" - Direttore Responsabile: Giulio Antonacci

ATH_accenni08-cop.qxd

ARCHITETTURA fra network e trasparenze

RESIDENZIALE interventi sul territorio

INTERIORS piace solo fuori standard

FILIPPO DE MARCHI RIDISEGNA AMBIENTI E STRATEGIE PER ASCOLTARE I MERCATI

Innovazione e creativitĂ vincono ancora


acc-Frizzo.qxd

23-03-2009

16:23

Pagina 1

architettura del bagno venite a scoprire le collezioni di bagno design nel nostro shoow room di oltre 1.000 mq pavimenti e rivestimenti per l'ambiente bagno progettazione e realizzazione ristrutturazioni complete con formula “tutto compreso�


acc-Frizzo.qxd

23-03-2009

16:23

Pagina 2

Via Marco Polo, 9

Cogollo del Cengio

Tel. 0445 880147


acc-M&R.qxd

24-03-2009

11:10

Pagina 4

Strutture in legno

Strutture in ferro

Strutture in acciaio

Locali


acc-M&R.qxd

24-03-2009

11:10

Pagina 5

Coperture e chiusure trasparenti

Vele e protezioni solari

Tende tecniche

Tende interno

M&R arredatori d'esterni e d'interni Via IV Novembre, 48 | Dueville (VI) | Tel. 0444 590793 Via Vittorio Veneto, 18 | Camisano Vicentino (VI) | Tel. 0444 410929 info@mrarredatori.it | www.mrarredatori.it


pagina_molini_0908_imp.pdf

11-09-2008

20:25:31

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

Studio Molini è un laboratorio di architettura con sede a Vicenza, che opera a livello internazionale progettando edifici, mostre, eventi, showroom e stand fieristici per aziende ed industrie.Tutti i progetti sono il risultato della interazione tra architettura, arte e design in un percorso di ricerca orientato verso l’incontro tra arte e industria. Studio Molini è il consulente ideale per l’architettura della tua impresa e la presentazione del tuo prodotto. www.studiomolini.com


acc-editoriale.qxd

23-03-2009

16:30

Pagina 7

EDITORIALE

Accenni prosegue il viaggio alla ricerca delle eccellenze che insistono nel nostro territorio, raccontandole con leggerezza, senza la pretesa di raggiungere il rigore di una rivista di settore, ma offrendo stimoli alla lettura, note di curiosità, progetti di interesse che servano a far emergere realtà molto spesso sconosciute in provincia anche se magari ben note a livello nazionale o internazionale. E' la dotazione genetica del territorio, avvezzo ad esportare cultura, tecnologia, design. Ne parla il Presidente di Apindustria Vicenza, Filippo De Marchi a proposito della sua azienda, che affronta la congiuntura sfavorevole seguendo una propria personale ricetta creativa. Incontenibile la creatività che propongono anche gli studi di architettura e di interior design che presentiamo in questo numero. Come pure

Un modello di successo

eccellenti le iniziative immobiliari residenziali presentate, che mostrano chiaramente come il settore faccia passi da gigante arrivando ad offrire residenze che in pochi hanno hanno reso inaccettabili gli stili costruttivi usati fino a ieri.

di Isabella Morseletto

No, qui non si sta fermando nessuno: idee chiare, voglia di fare, caparbietà. E' il modello del successo, è Veneto, uno stile che perfino le regina delle emergenti - Dubai - ha voluto sug-

C

on questo nuovo numero di Accenni, la

gellare chiamando "Veneto" il district di punta

testata giunge ad otto edizioni portate

nel suo progetto oggi più rappresentativo: il

in edicola in poco più di due anni.

“Dubai Waterfront” (www.veneto.ae).

Una rivista che rappresenta l'appuntamento - ormai possiamo dirlo - atteso

dagli addetti ai lavori e dalle migliaia di lettori

Grazie a tutti e a presto, al prossimo numero di

ormai abituati a questo titolo vagamente mini-

Giugno

mal, che però ben si sposa col taglio dei contenuti. Infatti, fedele al suo progetto editoriale Ph. Mauro Pozzer

Isabella M. accenni_08_2009

7


acc-Playnox.qxd

SCALE

23-03-2009

|

16:33

PA R A P E T T I

|

Pagina 8

COMPLEMENTI D’ARREDO SU MISURA

|

I N OX - C R I S TA L LO

|

ARREDO GIARDINO

Playnox | Schio (VI) | Via Umbria 15/A Z.I. 1 | T. +39 0445 575187 | F. +39 0445 575651 | info@playnox.it | playnox.it


acc-sommario.qxd

24-03-2009

16:07

Pagina 9

SOMMARIO

Supplemento al numero odierno de

Direttore Responsabile GIULIO ANTONACCI SOCIETÀ EDITRICE ATHESIS S.P.A. Presidente LUIGI RIGHETTI Consigliere Delegato ALESSANDRO ZELGER Concessionaria di pubblicità

In copertina

INTERVISTE 17 Filippo De Marchi 62 Marco Faccio

Filippo De Marchi presidente di Apindustria Vicenza Fotografato da Nicola Zanettin

ARCHITETTURA Vicenza - Via E. Fermi, 205 Tel. 0444 396.200

10 Gio Vencato 23 Stefano Notarangelo 30 Lucadello & Stocco

INTERIORS Certificato n. 6371 del 04/12/2008 Aut. Tribunale C.P. di Vicenza n. 12 del 25/05/49 Responsabile del trattamento dei dati (D. Lgs 196/03) è il Direttore Responsabile

38 47 50 56 60

Amatori L’Idea Cucina & Dintorni Top Ceramiche De Marchi Casa Design Vincenzo Bruno

RESIDENZIALE accenni n. 08 Primavera 2009 A cura di

Isabella Morseletto

70 79 82 86

Giardini Pellizzari ad Arzignano Palazzo Soranzo a Lonigo Ville del Colle a Sovizzo Residence La Rosa a Breganze

CREDITI FOTOGRAFICI

Nicola Zanettin www.nicolazanettin.it

Progetto e coordinamento editoriale

Videorunner Hanno collaborato

Michela Burati Gianni Caruso

21 Stecca Group Anche l’occhio vuole la sua arte

90 EILAND a Schio Case da sogno

Ricky Gianola www.rickygianola.com

Giorgio Ceolato Ben Dradser Nicola Giusti Santi Paride Grandis

ARTE 95 Maurizio Camposeo Montagne Essenziali

Vittorio Salgarelli

Claudio Felline www.claudiofelline.com

Anna Trenti Diego Trevisan Stampa

Mediagraf Spa - PD

LIBRI 97 Federico Rampini Centomila Punture di Spillo

Mauro Pozzer www.mauropozzer.com

accenni_08_2009

9


acc-Vencato01.qxd

24-03-2009

13:37

Pagina 10

Io, testimone del Caos creativo 10

accenni_08_2009 GIO VENCATO


acc-Vencato01.qxd

24-03-2009

13:37

Pagina 11

“Le migliori attitudini che ciascuno di noi può assumere nel proprio lavoro e nella propria comunità, sono la leggerezza e l’agilità nel modo in cui organizziamo il nostro spazio/tempo e nella disposizione mentale, per Gio Vencato - Il Network Nel grafo è rappresentata la rete di relazioni ed attività cui si dedica Gio Vencato tra attività strettamente professionale, attività legate alle associazioni di categorie, editoria, giornalismo, fotografia e musica

trovi diversi almeno in parte; la solu-

Foto di Nicola Zanettin

zione ai problemi della comunità glo-

facilitare il nostro viaggio attraverso la crisi. Mi auguro che quando sarà passata (poiché passerà), la Grande Crisi ci

bale può sorgere solo dalla sommatoria delle azioni individuali, dall’esercizio temperato della libertà e responsabilità soggettive”

di Giovanni Maria Vencato

I

ncertezza, smarrimento e preoccupazione per una crisi che non si può controllare sono i sentimenti che ci condizionano;

oggi viviamo in una realtà sferica che non ci consente di percepire simultaneamente i due emisferi, est ed ovest. La politica si fonda ancora su una geografia "piana", a due dimensioni; insufficiente a progettare la ricollocazione dell’uomo occidentale, delle sue attitudini e bisogni, entro questa più ampia cornice sferica. Baumann dice che siamo come pattinatori su una lastra sottile di ghiaccio, la nostra Realtà, il mondo visibile, non fa a tempo a “solidificarsi” in esperienza vissuta, prima di mutare di nuovo e lasciarci spiazzati. Il pensiero logico-razionale, fondamento della nostra cultura e religione, mostra la più completa inadeguatezza di fronte allo scenario sferico, perché tende ad ordinare in

Al Caos non ci si può opporre, ci si deve abbandonare ad

maniera lineare e sequenziale i problemi

esso ed, anzi, bisogna intravvedere tutta la potenzialità

complessi segmentandoli, ma ciò risulta

rinnovatrice e creativa che reca in sé

GIO VENCATO accenni_08_2009 11


acc-Vencato01.qxd

23-03-2009

16:36

Pagina 12

insufficiente per cogliere e riprodurre una visione ampia, generale non generica, della complessità in cui siamo immersi; da ciò derivano il dubbio, il malessere, la paura, le divisioni

Nella foto Lo studio associato AArchitettura festeggia i 10 anni di costituzione; da sinistra Ezio Centomo, Pier Battilana, Raffaella Bolla, Anna Danieli e Gio Vencato ritratti da Nicola Zanettin

e la confusione di cui siamo tutti vittime in questo periodo. Ecco perché credo che aggrapparsi alla ragione per cercare spiegazioni e soluzioni “logiche” e di “buon senso”, non sia del tutto adeguato ai tempi che viviamo, poiché e me sembra che la scienza sperimentale o, meglio ancora, la tecnologia abbia tradito il patto di “salvezza” senza fine che aveva stipulato con noi nel 1800. Invece, si condanna il relativismo perché indebolisce le basi della nostra civiltà occidentale e si rivendica il fatto che abbiamo bisogno di più ingegneri e tecnologi per risolvere problemi per cui, le scienze esatte, in realtà danno solo risposte fallibili. Questo è tanto 12

accenni_08_2009 GIO VENCATO

Schizzo di studio per una progettazione a scala urbana


acc-Vencato01.qxd

23-03-2009

16:36

Pagina 13

Urban Design Intervento per la creazione di uno spazio sacro

vero che, anche gli economisti più evoluti, cominciano a considerare il PIL come uno strumento superato per misurare il grado di benessere di uno Stato, cercando di introdurre nuovi parametri emotivi, che mirino a calcolare il grado di soddisfazione se non proprio di felicità dei cittadini. “Vi sono più cose tra il cielo e la terra, Orazio, di quante non sogni la tua filosofia” da <Amleto>, atto I, scena 5, Shakespeare. “Dove comincia il caos si arresta la scienza classica. … Il caos valica le linee di demarcazione fra le varie discipline scientifiche”. Da <Caos> di J. Gleick, 1989, Bur. Io penso piuttosto che si debba progettare Architettura Il Restyling del patrimonio edilizio degli anni '60

un nuovo umanesimo, ed in questo momento, paradossalmente sono le arti “scienze inesatte”- come la musica e la letteratura che possono fornirci indicazioni di

Interior Design Degò Wine Bar (sotto)

direzione, punti di riferimento, piani di appoggio per tracciare nuove rotte. Sono strumenti più adeguati, utili per l’approccio alla complessità ed al caos, perchè congruenti con esso in quanto contengono in sé quel tanto di ineffabile, indescrivibile, indicibile e pure percepibile, risultando come combinazione armonica di matematica ed allusioni simboliche che stimolano le nostre reazioni emotive. Così è anche l'architettura che, seppure con un minor grado di libertà rispetto alle altre arti, ha un fortissimo impatto potenziale sulla Società nel suo complesso. Il problema risiede nel fatto che il lavoro intellettuale, anche quello dell’architetto, si trova ad un punto di diramazione tra tecnicismo e generalismo: non si tratta più di propugnare l’assioma:“dal cucchiaio alla città” ma di sceGIO VENCATO accenni_08_2009 13


acc-Vencato01.qxd

23-03-2009

16:36

Pagina 14

gliere forzatamente tra il “cucchiaio” o la “città”, qual campo di esercizio dell’attività professionale. Per quanto mi riguarda, sono meno interessato alle risposte rispetto al fatto di riuscire a pormi le domande giuste; il mondo è pieno di persone di buon senso e la tecnologia mi offre sempre più di una soluzione ma, senza la premessa della domanda corretta, come scegliere la soluzione tecnica più adeguata?

Immagini tratte dalla galleria di di foto d'architettura realizzate da Gio Vencato scaricabile su www.aalbum.it

ADESIONE ALLA COMPLESSITÀ “per me l'architettura è un microscopio o un telescopio attraverso il quale comprendo lo stato e le leggi della natura fisica che mi circonda. Uso la fotografia come mezzo di decodifica e proiezione ” Liebeskind a Berlino

INGABBIARE LA COMPLESSITÀ “c'è chi tenta di ingabbiare, la complessità meccanizzandola e banalizzandone la componente caotiza indescrivibile ed inafferrabile per ora”

Calatrava a Valencia

RESA ALLA COMPLESSITÀ “Assumere un atteggiamento di resa di fronte all'inneffabile, e tornare alla splendida astrazione delle curve di primo grado per dare forma al paesaggio dell'uomo”

Barcellona, il nuovo porto

AARCHITETTURA STUDIO ASSOCIATO Cornedo Vicentino (VI) Via Cavour, 20 Tel. 0445 446363 vencato@aarchitettura.it

www.aarchitettura.it www.idesign529.com 14

accenni_08_2009 GIO VENCATO

Giovanni Maria Vencato nato a Valdagno in provincia di Vicenza il 25 maggio 1958; si è laureato con massimo dei voti e lode allo I.U.A.V. (Istituto Universitario di Architettura) di Venezia il 15 novembre 1984 nel corso di studi del Maestro Aldo Rossi; è iscritto all’Albo dell’Ordine degli Architetti di Vicenza da 19 febbraio 1986, esercita la libera professione di architetto dal 5 aprile 1986; è divenuto membro onorario dell’A.I.A.S.F. American Institute of Architects, San Francisco Chapter dal 2003. Titolare dello studio associato AArchitettura, oltre che degli aspetti strettamente disciplinari della progettazione architettonica, interior design e urban design, Giovanni M. Vencato si occupa di comunicazione, fotografia e musica. Dal 2003, Gio Vencato è curatore di una rubrica mensile dedicata alle problematiche ed all’attualità delle professioni di architetto ed ingegnere sul quotidiano economico ITALIA OGGI, della Class Editori, collaboratore di Modulo della Be-Ma Editrice e della casa editrice Tecniche Nuove. Nel 2008 pubblica alcuni lavori nei volumi <GLOBAL INTERIOR DESIGN COLLECTION> e <Italy Hotel> per la casa editrice cinese LST Publishin House dia Liaoning. Sotto il profilo delle attività associative, l’architetto Vencato è segretario generale e co-fondatore di Ala Assoarchitetti, l’associazione sindacale nazionale di rappresentanza e promozione degli interessi e del ruolo degli architetti liberi professionisti; membro del comitato promotore del Premio Internazionale alla Committenza d’Architettura “Dedalo Minosse” di cui ha cura l’allestimento e la regia della cerimonia di premiazione sul palco del Teatro Olimpico di Vicenza. Gio Vencato è esponente attivo di ConfProfessioni la Confederazione sindacale delle associazioni dei liberi professionisti tramite la quale interviene presso i tavoli della concertazione tra le parti sociali a livello regionale e nazionale e, grazie all’adesione al Ceplis “Conseil Europèen des Professions Libèrales”, con sede a Bruxelles, interviene anche sulle questioni che in ambito di Unione Europea, riguardano l’esercizio delle libere professioni in Italia ed in Europa. Da ConfProfessioni ha ricevuto la nomina a componente del Comitato Esecutivo dell’Ente Bilaterale per i Professionisti E.Bi.Pro; GioM. Vencato è vicepresidente di ConfProfessioni Veneto per l’area delle professioni tecniche. L’architetto Giovanni Maria Vencato è inoltre membro di istituti ed enti: - Socio fondatore dell’I.N.S.TE.GI, Istituto Nazionale di Studi Tecnico Giuridici con sede a Roma. - Membro del Forum delle Associazioni presso l’Autorità di vigilanza sui Lavori Pubblci a Roma in via di Ripetta. - In Veneto è membro del C.R.C.P.S., Commissione di concertazione tra le parti sociali presso la Giunta regionale del Veneto e del C.R.E.L., Conferenza regionale per le dinamiche dell’economia e del lavoro, presso il Consiglio regionale Veneto.


10-06-2008

9:55

Pagina 1

www.imagination.it

Rasotto - P.P. light bulb:Layout 1

Costruiamo case a basso consumo energetico "chiavi in mano" Scegli la serietĂ e l'esperienza di Rasotto cav. Luigi, protagonista da oltre 50 anni nel campo delle costruzioni. Sarai seguito da un team di tecnici pronti a capire ogni tua esigenza. Sarai supportato in ogni momento, dall'acquisto del terreno alla progettazione, fino alla realizzazione "chiavi in mano" della casa dei tuoi sogni. Il risultato? Una soluzione abitativa di assoluta qualitĂ , dove elevate performance energetiche concretizzano l'idea di un mondo piĂš verde.

Rasotto Cav. Luigi srl - 36031 Dueville (VI) Italy - Via Cittadella, 3 Tel. 0444.590.170 - Fax 0444.365.864 - info@rasotto.it

dal

1956

w w w. r a s o t t o . i t


Progetto2

3-11-2008

14:47

Pagina 1


acc-Assioma.qxd

24-03-2009

13:38

Pagina 17

DESIGN

Unico Assioma, la creatività di Vittorio Salgarelli foto di Nicola Zanettin

Filippo De Marchi guida un’azienda innovativa che trasforma semplice resina vitrea in capolavori del design, catalizzando l’attenzione di architetti e progettisti di tutto il mondo

Pensate di camminare, ad esempio in casa, con la piacevole sensazione di poggiare i piedi nudi sui bianchi e lisci ciottoli di un fiume; o di tuffarvi in una piscina immergendovi in uno splendido fondale marino. Pensate di vivere la stanza da bagno illuminati dal calore del giallo oro 24 carati; o di trasformare l’anonimo piano della vostra cucina in un autentico caleidoscopio di sfumature naturali. Sono le infinite possibilità che scaturiscono da un’idea semplice, trasformata però da Filippo De Marchi e dalla sua Assioma Design di Sossano, in un originale e lussuoso concetto di arredamento.

ASSIOMA accenni_08_2009 17


acc-Assioma.qxd

23-03-2009

16:43

Pagina 18

“Il materiale che usiamo per i nostri prodotti non è certo nuovo: si

innovativa azienda sono usciti migliaia e migliaia di metri quadri di

tratta di resine vitree, che hanno dimostrato di essere le più resi-

preziose superfici d’arredo con destinazione le ville di lusso, gli

stenti all’usura – spiega De Marchi -. Nuova è invece l’idea di vesti-

alberghi, i centri commerciali, le industrie del mobile di ben 43

re questi piani in resina con la nostra fantasia, la nostra creatività,

diversi Paesi del mondo. “L’Italia è per noi un mercato importante

la nostra cura artigianale per ogni piccolo particolare, realizzando

– conferma Filippo De Marchi –, ma lavoriamo anche, solo per fare

in serie delle superfici di notevole impatto visivo, anche in grandi

tre esempi, negli Emirati Arabi, in Brasile, in Qatar. Il nostro com-

dimensioni”.

mittente è principalmente l’architetto, che apprezza un prodotto

Così, in poco più di un anno di vita, le “jewel stone” di Assioma

praticamente indistruttibile, la sua flessibilità e soprattutto il fatto

hanno letteralmente catalizzato l’interesse dei più noti architetti e

che lascia uno spazio assoluto alla fantasia”. Al punto che qualcu-

designer internazionali, tanto che dai cancelli di questa piccola ma

no è arrivato a chiedere ad Assioma superfici contenenti qualsiasi

Sopra Conchiglie (da tutto il mondo)

A lato Una fase della lavorazione artigianale manuale

18

accenni_08_2009 ASSIOMA


acc-Assioma.qxd

23-03-2009

16:43

Pagina 19

A lato Dettagli di resina colorata

Sotto Lastre con effetto mare e metallo

materiale: dal bambù che andrà a ricoprire il soffitto di un ristorante, ricreando l’ambiente di una tenda berbera, alle conchiglie raccolte sulla spiaggia durante le vacanze e che il cliente ha voluto “immortalare” nel proprio ultrapersonalizzato box doccia. Certo gli effetti più suggestivi di questo materiale sono quelli garantiti dall’inclusione, nella resina vitrea, di metalli (dalle foglie d’oro 24 carati a quelle di platino), pietre (ciottoli ma anche marmi multicolori), materiali vegetali (ad esempio legno e foglie); il tutto realizzato in uniche grandi lastre, oppure in piastrelle ed in mosaici. Il trend di questa azienda, guidata da un imprenditore impegnato, perché presidente di Apindustria Vicenza, sembra proprio suggerire che per l’innovazione e la creatività la domanda resta alta nonostante il momento economico poco felice.“La situazione è sotto gli occhi di tutti – commenta De Marchi, staccandosi per un attimo dalla sua Assioma e indossando le vesti di presidente dell’Associazione Piccole e Medie Imprese -, eppure si deve reagire facendo ricerca sul prodotto e aprendosi a nuovi mercati. Perché se la crisi globale ha stoppato alcune economie, altre hanno solo rallentato, mantenendo comunque tassi di crescita che noi ci sognavamo anche nei momenti migliori”. Il consiglio, dunque, è

ASSIOMA SRL

quello di “muoversi”, facendo anche affidamento sulla propria associazione di categoria, che in questo momento può fungere da catalizzatore e da organismo di lobby rispetto alle richieste delle imprese. Il mondo insomma, questo è il messaggio, non si è fermato. E l’esempio di Assioma, vale a dire di un’azienda innovativa capace di diventare in breve tempo protagonista,

Sede legale Agugliaro (VI) Via Ponticelli, 134 Sede operativa Sossano (VI) Via Saccalegno, 23 Tel. 0444 892167 info@assioma-design.it

seppure in un mercato di nicchia, è lì a dimostrarlo.

www.assioma-design.it ASSIOMA accenni_08_2009 19


Š mikli diffusion france 2009

www.mikli.com

RCS NANTERRE B 421 788 647

Paru Stecca-30A-204x245mm:Mise en page 1 19/02/09 11:23 Page1

correzione e distinzione da 30anni.

ottica stecca torri di quartesolo (vi) - via roma, 41 - (+39) 0444 582525

ADV_ridimensionate.indd 1

24-03-2009 12:36:22


acc-Stecca.qxd

23-03-2009

16:45

Pagina 21

Nella foto I fratelli Carmen e Flavio Stecca, titolari degli store a Torri di Quartesolo e Longare

Anche l’occhio vuole la sua arte Stecca Group esperti in ottica Dagli occhiali da vista agli occhiali da sole, dalle lenti a contatto alle ultime novità del design. Linee di prodotti funzionali e costantemente innovative, realizzazioni su misura e di assoluta qualità. Un gruppo di persone che da anni si dedica all’attività ottica con due precisi obiettivi: qualità del servizio e soddisfazione del cliente. Forti di una profonda conoscenza affiancata da una passione vera per ciò che l’occhiale rappresenta e racchiude, i due fratelli Flavio e Carmen Stecca hanno puntato sin da subito sull’attenzione al prodotto e al cliente. Da qui l’accoglienza ed il comfort nei due store, per abituare il

cliente ad un nuovo modo di vivere la scelta dell’occhiale che deve essere un preciso strumento visivo ma, allo stesso tempo, un vero e proprio segno distintivo estremamente confortevole e perfettamente indossabile. La filosofia è semplice nel concetto ma molto complessa nella sua realizzazione perchè richiede, curiosità, gusto, attenzione maniacale per i dettagli come per i cercatori di cose rare. I risultati si traducono in collezioni come: Ic berlin! Andy wolf, Lunor, Lindberg, Blinde, Etnia, Vanni ed altri, oltre naturalmente ad Alain Mikli noto designer di occhiali francese che ha festeggiato trent’anni di attività nel 2008 creando alcuni

occhiali da collezione proprio per l’occasione coniando lo slogan “correction et distinction depuis 30 ans” e che sono disponibili da febbraio nei pocket shop.

STECCA GROUP Torri di Quartesolo (VI) Via Roma, 53 Tel. 0444 582525 info@steccagroup.it Longare (VI) Via Roma, 51 Tel. 0444 555021 longare@steccagroup.it

www.steccagroup.it STECCA GROUP accenni_08_2009 21


acc-Alpina.qxd

24-03-2009

10:06

Pagina 1

Cucine e arredamenti su misura

Via Lago Maggiore,1 Z.I. - Schio (VI) - tel. 0445 575938 - info@alpina-arredamenti.it - www.alpina-arredamenti.it


acc-Notarangelo.qxd

24-03-2009

13:40

Pagina 23

SPAZIO PER COMUNICARE

ARCHITETTURA

Retail, ristrutturazione, nuova edificazione e spazio urbano: quattro progetti di Stefano Notarangelo dove l’architettura diventa strumento di comunicazione Dare valore agli spazi, caratterizzandoli con una loro precisa identità. Recuperare la memoria, ma senza soggezione, bensì rendendola viva nel presente. Creare un’intimità tra luoghi e persone, come via maestra per tendere all’equilibrio di chi quei luoghi li vive o più semplicemente li attraversa. Stefano Notarangelo, architetto di professione, professore per passione (si dedica anche all’insegnamento di storia dell’arte) ama mettersi alla prova su progetti anche molto diversi tra loro - dall’architettura industriale al retail, dalla riqualificazione degli spazi urbani alle ristrutturazioni e nuove edificazioni – per costruire su questi capisaldi una propria, originale, idea di architettura.

di Diego Trevisan foto di Nicola Zanettin

STEFANO NOTARANGELO accenni_08_2009 23


acc-Notarangelo.qxd

23-03-2009

16:48

Pagina 24

Non c’è dubbio che la luce sia fondamentale per costruire lo spazio

24

accenni_08_2009 STEFANO NOTARANGELO


acc-Notarangelo.qxd

23-03-2009

16:48

Pagina 25

N - “Mi piace considerare l’architetto nella

Nelle foto

sua veste di umanista che non disdegna la

Negozio Ofelia in Corso Fogazzaro 94

tecnica – osserva -. D’altronde non possia-

a Vicenza

mo dimenticare che l’architettura è la più

1. L’ingresso: monumentalità e semplicità

tangibile delle forme artistiche. E non a caso la storia dell’arte, che è una mia gran-

2. Vetro, acciaio e luce si fondono facendo

de passione al punto di dedicare parte del

diventare la leggerezza il leit motiv del

mio tempo all’insegnamento di questa

percorso verticale costituito dalla scala

disciplina, funge proprio da stimolo e da

3. Senso di storicità e senso di contempo-

riferimento per capire e leggere gli spazi, i materiali, i colori”.

raneità si rapportano nella relazione tra 1.

contenitore e contenuto

A- E come l’arte, a suo avviso, l’architettura deve anche lanciare dei messaggi? N - “L’architettura deve farsi, a mio avviso, filosofia, nel senso che deve idealmente essere in grado di interpretare le grandi domande del proprio tempo, darne una lettura originale e sulla base di questo, fungere da guida per la committenza ed in generale per la società”. A - Certo, però dall’ideale al reale spesso il salto è piuttosto vistoso. Facciamo un esempio, magari calandolo su uno spazio

2.

urbano. N - “In questo contesto un’esigenza attuale è quella di dare identità ai tanti “non luoghi” che esistono nelle nostre città. Quando mi fu commissionata, dalla Provincia di Vicenza, la riqualificazione del proprio parcheggio nella zona tra il quartiere delle Barche e il teatro Astra, ho pensato che la soluzione migliore poteva consistere nel trasformare quello spazio in una piazza carrabile, in grado cioè di mantenere la propria funzione, potendo però al contempo essere utilizzato anche come ambito di socializzazione. La piazza si colloca in prossimità del fiume e in questo caso il tema dell’acqua mi ha suggerito la realizzazione di una promenade che metta in relazione le varie parti di città che si organizzano intorno a questo slargo. Infatti, in prospettiva, con un altro intervento, vale a dire una passerella, questo ambito potrebbe letteralmente aprire alla città il prezioso quartiere delle Barche, oggi chiuso in una sorta di cul de sac”.

3.

STEFANO NOTARANGELO accenni_08_2009 25


AD_PeottaHR_stampatore.pdf

23-03-2009

14:44:17

Nessuno ha mai trattato la Pietra così. Da oltre vent’anni permettiamo alla Pietra di Vicenza di impreziosire con un tocco di raffinato charme gli ambienti delle vostre abitazioni, anche quelli tradizionalmente più delicati come bagno e cucina. Lo speciale trattamento impermeabile e resistente PIETRA PALLADIO, nelle varianti BIANCA, GIALLA e GRIGIA, è una storica esclusiva Peotta Armando, unico nel suo genere, frutto della paziente ricerca dei maestri scultori e dell’esperienza senza tempo nella produzione di capolavori in Pietra di Vicenza. Peotta Armando srl - www.peotta-armando.it - info@peotta-armando.it Via Solferino 7 - 36077 Altavilla Vicentina (VI) - tel. +39 0444 334011 - fax +39 0444 374778 Esposizione: Via Melaro 15 Alte di Montecchio Maggiore - tel. +39 0444 697991 - fax +39 0444 497787


acc-Notarangelo.qxd

23-03-2009

16:48

Pagina 27

vativo: quello del negozio Ofelia, in corso Fogazzaro. N - “Qui le esigenze erano ovviamente diverse, perché dovevamo fondere la storicità del contesto architettonico, con la necessità di costruire uno spazio pensato per essere un luogo di riferimento dedicato a una donna attenta ed esigente che desidera un modo nuovo e personale di vestire. Uno spazio, quindi, che non poteva limitarsi a comunicare la visibilità del prodotto, ma doveva esprimere l’attenzione per il particolare, per la ricerca e l’innovazione che ad esso sottendono. Tutto questo, naturalmente, coniugando passato e contemporaneità. L’intervento con l’uso di materiali come l’acciaio ed il vetro, attraverso lo studio della luce si è rivelato, credo, riuscito. La sensazione è quella

Riqualificazione in contrà delle Barche In alto

Spazi e luce riqualificano un ambito urbano facendolo diventare un luogo

Sotto

L’uso attento dei diversi materiali caratterizza il contesto

di trovarsi in una situazione che emani un senso di prestigio, senza però sentirsi sovrastati dall’elemento architettonico, dall’ambiente. Quello che conta è infatti il prodotto che viene venduto ed è sempre lì che deve essere incentrata l’attenzione. L’errore più comune, che in questo caso è stato a mio avviso evitato, è invece che l’architettura sia un po’ troppo autoreferenziale, quando invece nei negozi si deve avere il massimo equilibrio nel comunicare l'essenza degli stili proposti”. A - Il negozio Ofelia, si diceva, è stato una prova importante anche per il contesto prestigioso in cui si trova. Non pensa che certi interventi, ad esempio di ristrutturazione, rischiano troppo spesso di “imbalsamare” gli spazi storici per il grande timore reverenziale che questi suscitano? N - “A volte ho anch’io questa sensazione e

A - Forse però l’aspetto più visibile di

ceramente è ancora un po’ troppo carente

quel che è peggio è che ciò avviene anche

questo intervento è lo studio che lei ha

di questo elemento fondamentale”.

nelle più semplici ristrutturazioni, che a volte si trasformano in vere e proprie

fatto della luce. N - “Non c’è dubbio che la luce sia fonda-

A - Giriamo pagina, ma restiamo nel

mummificazioni. In un intervento che ho

mentale per costruire lo spazio e ciò vale

nostro centro storico, per parlare di un

eseguito in zona Sant’Agostino a Vicenza

anche per il nostro centro storico, che sin-

altro suo progetto particolarmente inno-

si trattava, ad esempio, di recuperare una STEFANO NOTARANGELO accenni_08_2009 27


acc-Notarangelo.qxd

23-03-2009

16:48

Pagina 28

S. Agostino Corte dei Calvi Il passato è reso presente e funzionale recuperando la memoria che funge da stimolo all’intervento

porzione di fienile inserito in un contesto compromesso. In una tale situazione era dunque essenziale recuperare la memoria espressa dai pochi segni del passato presenti, recuperare in una parola il valore intrinseco del luogo, ma per farlo ho preferito rendere presente e funzionale il passato, piuttosto che ibernarlo in un’operazione di esclusivo ripristino. Negli interventi di recupero, insomma, la memoria non va mai tradita, ma non deve trasformarsi in un limite”. A - Per contrasto, invece, accade a volte che nelle nuove edificazioni non ci sia alcun timore reverenziale, che si costruisca

Castelgomberto Complesso B

senza nemmeno pensare al contesto in cui ci si trova.

Il progetto diventa segno di orientamento in grado di dare ordine

N - “Ciò non dovrebbe generalmente accadere, soprattutto se

all’intorno urbano

interveniamo in frammenti di territorio e di città collocati in siti caratterizzanti. A breve si concretizzerà un mio progetto nel centro storico di Castelgomberto: una costruzione residenziale-commerciale che si colloca proprio all’ingresso della piazza principale del paese. Mi è sembrato allora opportuno, visto il luogo, creare dei segni di orientamento in grado di dare un ordine a quello spazio urbano. Credo infatti che progettare con una coscienza critica, consapevoli che ogni intervento può cambiare gli equilibri dei luoghi dove viviamo, è forse il primo importante passo per un’architettura in grado di valorizzare non solo le nostre case, i nostri negozi, le nostre industrie, ma anche e ce n’è realmente bisogno, i nostri paesi e le nostre città”. 28

accenni_08_2009 STEFANO NOTARANGELO

STEFANO NOTARANGELO ARCHITETTO - Vicenza Via Prati, 16/a Tel. 0444 927675 info@xtudi.eu

www.xtudi.eu


mod. Vega con piano in cemento

Artigiana Arredi crea Arthesi, il nuovo marchio di cucine in cui confluiscono le migliori capacità costruttive, il design più innovativo e l’esperienza trentennale di Artigiana Arredi. Ogni cucina è una esperienza emozionale, un prodotto unico ed esclusivo, un valore che permane nel tempo. Vieni a scoprire lo showroom Arthesi di Vicenza, esperti interior designer ti forniranno un altissimo servizio di consulenza e progettazione che ti accompagnerà nella scelta della tua nuova cucina.

Tra poco nello showroom Arthesi avrà inizio un nuovo spettacolo.

Arthesi by Artigiana Arredi - Vicenza, via Lanza 108 a fianco centro commerciale Auchan tel. 0444 291026 fax 0444 283830 www.arthesi.it


acc-Stocco.qxd

24-03-2009

16:14

Pagina 30

ARCHITETTURA

Tommaso Stocco e Francesco Lucadello nel loro studio a Bassano, ritratti da Claudio Felline

COSTRUIRE

IN TRASPARENZA di Diego Trevisan

Grandi facciate di vetro e acciaio che si riflettono in spazi open space. Nei progetti di Francesco Lucadello e Tommaso Stocco la continua ricerca di un dialogo tra lâ&#x20AC;&#x2122;ambiente esterno ed interno degli edifici, con un unico, chiaro linguaggio: la luce 30

accenni_08_2009 LUCADELLO & STOCCO


acc-Stocco.qxd

24-03-2009

16:14

Pagina 31

A destra Lo showroom De Marchi Casa Design a Bassano

Costruiscono lo spazio con la luce, con uno stile che preferisce togliere - usando un termine tecnico potremmo dire “destrutturare” - anziché aggiungere. E i loro progetti hanno conquistato una committenza di architettura industriale e direzionale particolarmente sensibile a questo loro modo di concepire l’edificio, fatto di grandi aperture sulle facciate, di open space, di accostamenti tra materiali così diversi, ma anche così complementari, come vetro, acciaio, legno e cemento. LUCADELLO & STOCCO accenni_08_2009 31


acc-Stocco.qxd

24-03-2009

16:14

Pagina 32

Questa loro originale idea di progettazione è stata accolta poi con grande interesse anche nell’edilizia residenziale, perché Francesco Lucadello e Tommaso Stocco, alla guida di uno strutturato studio professionale di architettura con sede a Bassano

Il progetto finalista per la nuova sede della Banca Popolare di Marostica Nelle foto

del Grappa, interpretano un’esigenza molto sentita da chi chiede ad un ambiente non

Anfiteatro esterno ed interno

solo il design, ma anche il benessere.

Vista del blocco direzionale

E’ l’esigenza, per nulla banale, di creare un dialogo virtuoso tra esterno ed interno,

32

tra l’edificio e l’ambiente che lo circonda,

grado, i “concept” fondamentali di questi

l’ambiente, ma chi attorno a quell’ambien-

in un reciproco scambio che permette di

due professionisti. Le grandi facciate non

te ci vive.

vivere meglio gli spazi lavorativi ed abita-

si pongono come confini tra dentro e fuori

Qui, come in buona parte dei progetti indu-

tivi, ma anche di fare in modo che l’edifi-

e creano bensì un continuo gioco di riman-

striali e direzionali concepiti da Lucadello

cio sia perfettamente integrato nel pae-

di tra le varie parti dell’edificio e l’ambien-

& Stocco, il “fuori” si rispecchia nel “den-

saggio circostante.

te in cui questo è inserito. Al punto che

tro” con lo studio di spazi il più possibile

Una filosofia, questa, che si concretizza in

Lucadello & Stocco hanno persino conce-

aperti; delimitati, quando, occorre, da

un recente progetto che ha visto impegna-

pito una funzione sociale di alcuni spazi

strutture rimovibili, preferibilmente in

to, per ben quattro mesi, lo studio

(per spettacoli e mostre aperti al pubblico

vetro. E se da un lato questo stile ha anche

Lucadello & Stocco: quello di un edificio

o quant’altro) a sottolineare la totale inte-

un risvolto pratico, vale a dire quello di

direzionale che riassume in sé, al massimo

grazione con il territorio, che non è solo

permettere un utilizzo quanto più flessibile

accenni_08_2009 LUCADELLO & STOCCO


acc-Stocco.qxd

24-03-2009

16:14

Pagina 33

Sopra e a fianco Vista generale Hall ingresso Sportello operativo Corti interne con giardino

LUCADELLO & STOCCO accenni_08_2009 33


9-03-2009

9:08

Pagina 1

www.imagination.it

Rossi - Accenni:Acceni_213x275

www.mobilificiorossi.it

Thiene

Via del Costo

Tel. 0445.36.25.13


acc-Stocco.qxd

24-03-2009

16:14

Pagina 35

“E’ l’esigenza, per nulla banale, di creare un dialogo virtuoso tra esterno ed interno, tra l’edificio e l’ambiente che lo circonda”

delle zone ufficio, commerciali o produttive in base anche al mutare delle esigenze aziendali, dall’altro lato ciò che più conta è l’osmosi di luce che riverbera, all’interno, il respiro delle facciate. Anche le abitazioni progettate da Lucadello & Stocco non tradiscono queste linee guida. Un recente progetto, in fase di esecuzione, ne è l’esempio: basta guardare la leggerezza dei vani scale in acciaio, gli ascensori pano-

Sopra Giesse Scampoli a Rosà (VI) Nuova sistemazione architettonica con ampliamento superfici di vendita Nella foto al centro, l’edificio originale mantenuto integro su richiesta del committente

Nelle foto Sede centrale Pro-Fin a Nove (VI) Partizioni interne completamente vetrate e soffitti retroilluminati Collegamento verticale con marmi bianchi e vetri satinati

LUCADELLO & STOCCO accenni_08_2009 35


acc-Stocco.qxd

24-03-2009

16:14

Pagina 36

ramici, le passerelle. Nelle facciate, l’edificio non aggredisce ma accoglie lo spazio esterno: il tetto verde interamente fotovoltaico si limita a coprire il blocco abitativo; il legno, le terrazze, le pompeiane in acciaio sembrano quasi fare spazio, anziché occuparlo. Merito di un modo di concepire il progetto architettonico che punta su semplicità e razionalità e che alla fine, quasi inaspettatamente, rivela invece una sua originale forma evocativa.

Nelle foto Residence Alle Colline, Marostica (VI), viste generali Esempio di bio-architettura e sostenibilità ambientale

Francesco Lucadello e Tommaso Stocco hanno trasformato in un connubio professionale un’amicizia di lunga data nata sui banchi della Facoltà di Architettura di Venezia. Oggi guidano uno studio che può contare su tre architetti, un geometra, un ingegnere strutturista, un ingegnere impiantista e un’équipe di tecnici esterni che intervengono in specifiche aree di competenza. La specializzazione dello studio è l’architettura industriale, direzionale, commerciale e abitativa, ma Lucadello & Stocco possono contare anche su una consolidata esperienza nelle opere pubbliche, nelle sistemazioni ambientali, negli alberghi, nei centri polifunzionali e nell’arredamento d’interni.

36

accenni_08_2009 LUCADELLO & STOCCO

LUCADELLO & STOCCO ARCHITETTI ASSOCIATI Bassano Del Grappa Via Gramsci Antonio, 17 Tel. 0424 523009

architetti@lucadelloestocco.com


SHOWROOM AZIENDALE

Via Summano 13, 36010 Zanè (VI) T 0445.314032 F 0445.314898 www.mvkitalia.com info@mvkitalia.com

Cucine in divenire


acc-Amatori.qxd

24-03-2009

13:41

Pagina 38

INTERIORS

Interno di famiglia, con stile Quello di Maria Luisa, Michela e Francesca Amatori, tre sorelle e tre professionalità complementari che hanno raccolto l’eredità del padre, rinnovando il prestigio di uno dei marchi più conosciuti nel design d’interni

38

accenni_08_2009 AMATORI


acc-Amatori.qxd

23-03-2009

17:07

Pagina 39

Il logo Amatori, ideato dal padre Francesco nel 1968, a tutt’oggi rappresenta la continuità dell’Azienda

di Diego Trevisan foto di Alessandro Lucca

U

na famiglia che si ritrova nel “salotto buono” di Vicenza, la splendida

Piazza dei Signori, un po’ come ci si ritrova nel salotto buono di casa, a scambiarsi opinioni, suggerimenti, consigli su una grande, comune, passione: l’arredamento e l’architettura d’interni. Una passione che si rivela contagiosa per chi entra nel piccolo negozio-gioiello che si affaccia sulla Basilica Palladiana, L’Idea di Amatori, dove ad accoglierti c’è la familiarità di tre donne, diverse tra loro ma assolutamente complementari, che hanno ereditato dal padre l’amore per questo lavoro e il gusto del bello. AMATORI L’IDEA in Piazza dei Signori a Vicenza, particolari interno

AMATORI accenni_08_2009 39


Vanzo Giuseppe e Figlio Italian Design

Da 20 anni siamo diversi da tutti, uguali ai vostri desideri

Via Lombardia 20 - Schio - tel e fax 0445-575000e-mail : info@vanzoferrobattuto.it Web : www.vanzoferrobattuto.it


acc-Amatori.qxd

23-03-2009

17:07

Pagina 41

CASA UFFICIO BANCA

Nella foto Cucina Elam, piano cottura ed elettrodomestici Wolf | Sub-zero, cristalli Saint Louis

Sono le tre sorelle Amatori, Maria Luisa, Francesca, Michela, che hanno saputo reinterpretare con originalità la loro azienda e mettere la propria firma su una storia, nata quarant’anni fa grazie all’intraprendenza ed alla creatività di Francesco Amatori, che le ha portate ad essere uno dei nomi più conosciuti nel campo dell’architettura d’interni. L’icona di questo percorso professionale è proprio il negozio di Piazza dei Signori, protagonista di un recente restyling che lo ha trasformato in una finestra sullo stile Amatori. “Volevamo che questi spazi rappresentassero fino in fondo il nostro lavoro e non si limitassero ad essere un’esposizione di oggetti, seppure assolutamente esclusivi”, dice Maria Luisa. Così il complemento d’arredo e la lista nozze, pur caratterizzando ancora fortemente il negozio, oggi introducono egregiamente anche tutto ciò che sta dietro al marchio Amatori e che ha fatto la fortuna di questa realtà: la progettazione d’interni per la casa e per l’ufficio, curata da Francesca, con la scelta di quei particolari indispensabili per dare personalità ad un ambiente. “Tra noi si è creata una vera alchimia – spiega Michela – perché siamo incredibilmente complementari e dunque è proprio dalla fusione tra le nostre diverse personalità che prende vita ogni progetto”. Minimo comune denominatore, un originale concetto di esclusività, che per Amatori significa studiare ogni dettaglio con grande professionalità ed esperienza dedicando ad ogni ambiente il tempo necessario per renderlo unico e appassionante, cercando con cura prodotti esclusivi e di alto contenuto progettuale. Un concetto forse già radicato nella progettazione d’interni per la “casa”, ma generalmente meno considerato nell’ambiente lavoro. “Non per noi,

però. –

osserva Michela - Anche negli uffici AMATORI accenni_08_2009 41


pagina mastro

16-03-2009

14:56

Pagina 1

TAG LI ANDI DI MANUTENZI ONE ORD INARIA PER 3 ANNI/72.000 KM DI SERIE FINO AL 31 MARZO.

Consumo ciclo combinato da 7,5 a 12 ,6 l/100 Km. Emissioni CO2 da 199 a 299 g/Km. Jaguar viaggia con

>>

JAGUAR .COM/IT

XF PROVALA

DESIGN D’AVANGUARDIA, TECNOLOGIA SEMPLICE E INTUITIVA, PERFORMANCE SUPERLATIVE. XF È IL NUOVO CONCETTO DI BERLINA SPORTIVA.

NEL NOSTRO SHOWROOM

JAGUAR VICENZA SPA JAGUAR POINT ZANÈ

Via Della Croce 9, TORRI DI QUARTESOLO (VI) Tel. 0444 264588, Fax 0444 387577 Via Trieste 218, ZANÉ (VI) Tel. 0445 315518, Fax 0445 387577 WWW.JAGUARVICENZA.COM


acc-Amatori.qxd

23-03-2009

17:07

Pagina 43

CASA UFFICIO BANCA

amiamo ricreare quell’atmosfera di

soprattutto nelle banche. A testimoniar-

benessere che caratterizza gli ambienti

lo, la progettazione degli interni e la for-

domestici. Cerchiamo di coniugare mate-

nitura chiave in mano di numerose filiali

riali, colori, forme per creare spazi nei

di istituti di credito in tutta Italia, che

quali sia piacevole vivere, perché è risa-

contribuiscono al palmarès dello studio:

puto che l’ambiente può influire sul

con progetti importanti, come quelli rea-

nostro umore, ma anche sul nostro intel-

lizzati per conto di Antonveneta; di gran-

letto. Ciò ovviamente coniugando questa

de visibilità, come le sedi di Finsiel a

esigenza con la ricerca della funzionali-

Roma e Banksiel a Milano; prestigiosi,

tà e di uno stile che deve essere unico ed

come la collaborazione con Luigi Caccia

inconfondibile”. Con questa filosofia, il

Dominioni e Guido Pietropoli per la sede

marchio Amatori si è imposto, come si

di Palazzo Thiene della Banca Popolare

diceva, anche “fuori casa”: negli uffici e

di Vicenza.

Sopra Sistemi Vitra ufficio

AMATORI accenni_08_2009 43


acc-Amatori.qxd

23-03-2009

17:07

Pagina 44

CASA UFFICIO BANCA

Sopra Ufficio direzionale

A dimostrare, se ce ne fosse stato bisogno,

Amatori, è normale lavorare fianco a fian-

il ruolo che il marchio Amatori ha nel con-

co di architetti e designer, offrendo quel

tract è arrivata poi l’autorizzazione per la

supporto tecnico fondamentale per la

distribuzione diretta per il Triveneto del

scelta dei prodotti. Un know-how impor-

marchio Vitra _sistemi d’ufficio “attraver-

tante, vera ricchezza di quest’azienda

so il quale – sottolinea Michela – potremo

tutta al femminile, che si manifesta ai

diventare partner di molti progettisti che

massimi livelli nel negozio di Vicenza, pic-

intendono utilizzare tutti i prodotti di que-

colo scrigno dove le sorelle Amatori

sta prestigiosa azienda”.

hanno “distillato” lo stile, il gusto, il pre-

D’altronde per lo studio di progettazione

stigio di quarant’anni di storia.

AMATORI L’IDEA - Vicenza Piazza dei Signori, 56 Tel. 0444 542052

AMATORI - Thiene (VI) Viale Bassani, 82 Tel. 0445 365722

www.amatori.it 44

accenni_08_2009 AMATORI


Energia Solare


ER_ad_accenni_09

22-03-2009

22:56

Pagina 1

Arredogiardino

ERCOLE dedica all’arredamento per esterno un particolare interesse avvalendosi di marche di rilievo che garantiscano alti standard qualitativi e linee di puro design. È possibile toccare con mano una vasta scelta di prodotti presenti nell’area espositiva e conoscere le più recenti tecnologie produttive degli arredi tali da soddisfare ogni singola esigenza.

DUEVILLE (VI) - Via Tre Scalini, 1 (SS 248, Loc. Pilastroni) - Tel. 0444/595888 - Fax 0444/595338 - giardino@ercole-tempolibero.it

visita tutte le collezioni disponibili su: www.ercole-tempolibero.it


acc-CucinaDintorni.qxd

24-03-2009

13:42

Pagina 47

INTERIORS

CUCINA & DINTORNI Uno spazio espositivo allâ&#x20AC;&#x2122;interno di un sito artigianale/commerciale, diventa lâ&#x20AC;&#x2122;ambiente ideale dove riuscire ad esprimere un concetto di casa secondo il gusto personale dei protagonisti. Grazie alle dimensioni ed allo sviluppo degli spazi il mobile diventa parte del lavoro pur non assoluto protagonista di un progetto

CUCINA & DINTORNI accenni_08_2009 47


acc-CucinaDintorni.qxd

23-03-2009

17:16

Pagina 48

Nella foto Antonio Orlando e Michela Bazza

Iniziano a cavallo degli anni ’80 a Vicenza, in Corso San Felice, dove

Attraversano i vari ambienti, con un particolare occhio alla decorazio-

gestiscono con grande entusiasmo un negozio monomarca (Sarila)

ne ottenuta con l’uso di carte da parati, tessuti coordinati, specchi,

specializzato nella progettazione e nell’arredo della sola cucina.

vetro e quant’altro permette la personalizzazione dell’arredo, renden-

La tipologia di negozio li porta a trattare quasi sempre arredi di una

do ogni progetto diverso dal precedente, finalizzato ad una risposta il

rilevante importanza sia come ambito progettuale che come valore

più possibile calzante per gli interlocutori.

dell'investimento. Nei risultati finali il comune denominatore - aldilà

Un percorso faticoso di aggiornamento, di ricerca fatta di esplorazio-

delle grandi soddisfazioni - è sempre la grande voglia di crescere, nelle

ne e nuove esperienze, aperta alle manifestazioni del design in Italia

proposte di carattere tecnico e nel livello estetico.

ma soprattutto all’estero, spesso anteprime mondiali di proposte

Nel tempo un po’ per desiderio dei clienti ed un po' perché il proget-

innovative che offrono nuovi punti di vista nell’interpretazione del

to cucina non può rimanere isolato dal resto, si ritrovano coinvolti in

lavoro.

veste di “consiglieri e consulenti“ per l'intera abitazione. Da cosa nasce

Pochi e selezionati partners commerciali, per conservare nel tempo

cosa e così gli anni '90 portano a Cucina & Dintorni.

uno standard di lavoro alto e qualificato.

CUCINA & DINTORNI Via Fogazzaro, 125/127 36030 Caldogno (VI) Tel. 0444 905000 info@cucinaedintorni.com

www.cucinaedintorni.com 48

accenni_08_2009 CUCINA & DINTORNI


acc-CucinaDintorni.qxd

23-03-2009

17:16

Pagina 49

"Facciamo molta fatica ad esprimere in parole ciò che nasce dallâ&#x20AC;&#x2122;esperienza di tanti anni di lavoro seguito sempre in prima persona, la soddisfazione di vederci riconfermata la fiducia nel tempo dai clienti con i quali siamo spesso riusciti ad instaurare un rapporto che va oltre il puro scambio commerciale. Lavoro e fatica non ci hanno mai spaventato, nemmeno oggi che pur stiamo vivendo un'epoca di ulteriori incertezze. Non sarĂ facile, ma siamo convinti che ora come non mai sia fondamentale continuare nella ricerca e nei progetti finalizzati a dare delle risposte sicure e concrete dove ognuno di noi si ritrovi a suo agio". Antonio Orlando e Michela Bazza CUCINE & DINTORNI

CUCINA & DINTORNI accenni_08_2009 49


acc-TopCeramiche.qxd

24-03-2009

13:44

Pagina 50

INTERIORS

RIVESTIMENTI E DETTAGLI A POVE DEL GRAPPA

50

Una abitazione privata di nuova costruzione progettata dall’Arch. Giuseppe Lazzarotto e fortemente improntata sulla qualità dei rivestimenti, curati da Top Ceramiche di Molvena

di Giuseppe Lazzarotto foto di Ricky Gianola

I committenti, una famiglia di quattro perso-

ad ovest l’inizio dell’altopiano di Asiago.

un’area fitness. È possibile rimanere immersi

ne, desideravano un’abitazione sobria, ben

Amo le montagne e ho proposto ai commit-

nella minipiscina, gustandosi il giardino

inserita nel contesto paesaggistico, dalle

tenti una scelta forte. Aprire l’abitazione a

senza essere visti dai passanti grazie ad un

prestazioni complessive elevate, che potesse

questo maestoso panorama, con le difficoltà

giardino organizzato a gradoni su cui il

concedere loro attimi di relax dopo una fati-

tecniche che questo ha comportato essen-

verde, posto adeguatamente, fornisce

cosa giornata di lavoro e nel fine settimana.

do rivolto a nord, in una zona estremamente

un’adeguata schermatura.

ventosa.

Al piano primo sono state realizzate la

Dal punto di vista progettuale i restrittivi vin-

Questo volume che contiene il soggiorno si

camera padronale ed una seconda camera,

coli paesaggistici imposti dalla normativa

apre letteralmente in larghezza ed altezza,

entrambe dotate di cabina armadio e bagni

urbanistica si sono trasformati in un vantag-

come una sorta di grande imbuto verso il

personali.

gio, permettendo una rilettura contempora-

panorama, culminando in una grande vetrata.

nea della tradizione costruttiva locale. Il

Immagino pensare la famiglia riunita vicino

corpo di fabbrica a due falde diviene genesi

ad un caminetto acceso, nei mesi freddi,

del progetto, assumendo un carattere mate-

godendo di questo splendido panorama.

rico, quasi monolitico, primitivo, atavico.

Nei mesi estivi tale vetrata diventa passag-

Questo è stato inciso con aperture finestrate

gio per le fresche brezze che non richiedono

non regolari, dettate con ugual peso da esi-

uso di aria condizionata.

genze compositive e funzionalità abitativa.

Al piano interrato è stata realizzata una spa,

Tema importante di progetto è l’affianca-

altro tema di progetto importante. Il terreno

mento al corpo principale di un volume

del giardino digrada lentamente verso

Nelle foto

scultoreo, proteso verso la Valsugana e le

un’ampia vetrata che illumina un salone

Particolari degli interni di questa residenza

montagne, ad est il massiccio del Grappa e

dotato di minipiscina, docce, spogliatoi ed

a Pove del Grappa

accenni_08_2009 TOP CERAMICHE


acc-TopCeramiche.qxd

23-03-2009

17:19

Pagina 51

„ Sopra il volume del soggiorno vi è un ampio terrazzo, in parte piano ed in parte inclinato, con funzione di prendisole per i mesi estivi

TOP CERAMICHE accenni_08_2009 51


Progetto3

12-11-2008

16:41

Pagina 1


acc-TopCeramiche.qxd

24-03-2009

13:44

Pagina 53

MATERIALI Le forme contemporanee del progetto sono state ammorbidite e contestualizzate mediante impiego di materiali naturali, dal forte carattere espressivo. Le pareti verso la strada sono pressoché prive di aperture, per fornire privacy agli abitanti. Tale protezione è stata sottolineata impiegando una pietra locale a spacco, che ricorda i terrazzamenti presenti sulle pendici delle montagne circostanti. Trovo interessante la pesantezza della pietra nel suo accostamento con ampie superfici vetrate. Si viene a formare un interessante gioco di pieni e di vuoti, posti ciascuno in un ben preciso ambito a seconda della necessità di schermare o di aprire una visuale. I deck (pedane e terrazzi) esterni sono realizzati in doghe di legno mentre i marciapiedi e gli accessi carrai sono in pietra di Tunisi bocciardata. Internamente i pavimenti sono in pietra di Brera a correre al piano terra ed interrato mentre sono in rovere scuro al piano primo. I rivestimenti dei bagni e della spa sono in mosaico di vetro spaccato. In entrambi i casi le pareti sono state trattate come “materia”. I battiscopa sono in marmo su mio disegno. I travi sono stati posati al naturale, senza alcun trattamento. Le recinzioni esterne sono state realizzate in calcestruzzo colorato e dilavato, secondo una tecnica che ho messo a punto nel tempo, portandolo ad assomigliare ad una pietra. ARREDI Ho disegnato e fatto eseguire la cucina, dall’isola alla zona tecnica alla cappa. Sempre su disegno sono tutti i contenitori a filo muro, elementi invisibili e nello stesso tempo funzionali, anzi necessari.

Realizzati da Top Ceramiche Sopra

La zona cucina e, sullo sfondo, il Living

Sotto

Una parete di vetro separa la vasca da bagno dalla camera padronale

TOP CERAMICHE accenni_08_2009 53


Miramarmi srl Via del Motto, 10 36070 S. Pietro Mussolino - VI Tel. +39 0444 687638 Fax +39 0444 687895 info@miramarmi.it

www.miramarmi.it

acc-Miramarmi.indd 1

24-03-2009 13:52:58


acc-TopCeramiche.qxd

23-03-2009

17:19

Pagina 55

Nelle foto L’idromassaggio a pavimento nella zona Spa

Sotto Giochi di luce e colori negli esterni in notturna

Idem per quanto riguarda gli armadi, i bagni

richiede molta esperienza, dall’altro permet-

ed in particolare i box doccia, le panche, le

te di non snaturare un progetto architettoni-

porte interne.

co nel momento in cui questo deve essere

Trovo la scelta di disegnare ogni particolare

completato con tutto ciò che è necessario

un passo obbligato per garantire la perfetta

per abitare. Anzi, vorrei dire che gli elementi

integrazione di architettura ed interni. Se da

funzionali nascono già come progetto archi-

un lato è un’operazione complessa e che

tettonico, assolutamente integrati.

„ I rivestimenti dei bagni e della spa sono in mosaico di vetro spaccato

TOP CERAMICHE - Molvena (VI) Via Ponticello, 49 Tel. 0424 708920 info@topceramiche.biz

www.topceramiche.biz TOP CERAMICHE accenni_08_2009 55


acc-DeMarchi.qxd

23-03-2009

17:51

Pagina 56

De Marchi Casa Design a Bassano. Ovvero Dario, Giuliano e Nadia De Marchi. Figli d'arte, sono cresciuti respirando le essenze dell'arredamento classico e sono oggi impegnati nell'attivitĂ di famiglia che tratta con particolare cura gli aspetti moderni e contemporanei del design

EMOZIONALE, GENIALE, INASPETTATA:

LA CASA FIRMATA DE MARCHI di Anna Trenti foto di Nicola Zanettin

Design d'autore, con Valcucine ed Euromobil,

Lago,

Misuraemme,

Rimadesio, Arketipo, Dema per voler sbirciare fra le targhe dello showroom. Uno showroom a Bassano, che si affianca alla storica sede di Nove, e che è frutto della matita dello studio Lucadello e Stocco: luce, vetro, acciaio, cemento a vista, legno. Vie di fuga luminose ingabbiate in una struttura architettonicamente innovativa, particolarmente idonea ad ospitare l'esposizione di prodotti inconsueti. 56

accenni_08_2009 DE MARCHI ARREDAMENTI

Nella foto Interni dello show room Casa Design, in primo piano il primo televisione integrato da incasso


acc-DeMarchi.qxd

23-03-2009

17:51

Dario, Giuliano e Nadia De Marchi

Pagina 57

DE MARCHI ARREDAMENTI accenni_08_2009 57


acc-DeMarchi.qxd

23-03-2009

17:51

Pagina 58

Il tradizionale laboratorio legno, che da sempre segna la vocazione "su misura" di De Marchi, è oggi affiancato da un importante centro lavoro Corian®, l'innovativo materiale della DuPont che, grazie alle sue eccezionali caratteristiche tecniche ed estetiche, sta piano piano conquistandosi la leadership in molti ambienti residenziali e di lavoro. Vera rivoluzione nell'arredamento, difficile da lavorare

ma generoso nei risultati, il Corian oggi consente la realizzazione di

Corian è universalmente sinonimo del "su misura", in perfetta sintonia con

forme che gli altri materiali non permettono, ed apre pertanto la strada a

la filosofia De Marchi e con i produttori che essa rappresenta

nuove sfide nel design.

Sopra Interni dello showroom De Marchi Casa Design a Bassano

Nelle foto Tavolo in Corian e (sopra) un particolare di un piano cucina interamente in Corian

DE MARCHI ARREDAMENTI ARREDA LA CASA Nove (VI) Via Brenta, 19 Tel. 0424 828246 CASA DESIGN Bassano del Grappa (VI) Via Ferraro, 21 Tel. 0424 567756

www.demarchiarreda.com 58

accenni_08_2009 DE MARCHI ARREDAMENTI


AD-Berno_HR.pdf

23-03-2009

13:10:59


acc-Bruno.qxd

23-03-2009

17:47

Pagina 60

RETAIL DESIGN

di Paride Grandis foto di Vincenzo Bruno

ESSENZIALE,

RAZIONALE,

CONTEMPORANEO Il lavoro di Vincenzo Bruno, frutto di esperienze maturate nel campo dell’interior design, offre soluzioni d’arredo e ambienti di lavoro chiavi in mano. 60 accenni_08_2009 VINCENZO BRUNO


acc-Bruno.qxd

23-03-2009

17:47

Pagina 61

In queste pagine Ristrutturazione del Bar Centrale a Vicenza Nasce dall’esigenza di riqualificare e riposizionare l’offerta del locale a gestione familiare. Il risultato, ottenuto impiegando materiali semplici ma resistenti (laminato e cartongesso) e contrasti cromatici fra toni neutri e tinte più calde, rispecchia le ultime tendenze in fatto di arredamento d’interni. Tavoli con base in acciaio satinato e piano bianco, di Pedrali; sedie in materiale plastico bianche e trasparenti; lampade (Artemide, & Costa) bianche e in acciaio, realizzate su misura. Banco bar in laminato bianco combinato a patchwork in tre diverse finiture (liscio, goffrato, effetto legno); boiserie in laminato tortora; vetrina over size realizzata su misura; pouf in ecopelle color argento per una zona pranzo più informale e intima, illuminata da lampade bianche di grande formato, con diffusore in policarbonato opalino. Adeguandosi alle esigenze del periodo storico che stiamo vivendo, Bruno gestisce in totale autonomia il proprio lavoro, proponendosi come referente e fornitore unico in grado di coordinare e seguire costantemente le attività di designer, artigiani e operai specializzati, fino all’ultimazione del prodotto, presentato al cliente comprensivo di tutto. Il committente deve relazionarsi con un solo interlocutore il cui lavoro è basato su due semplici concetti: semplificare e soddi-

sfare. L’ottimo rapporto qualità/prezzo viene raggiunto riducendo al massimo i passaggi operativi e contenendo tutti i costi aggiuntivi. Gli esiti sono evidenti: creazioni moderne e funzionali, materiali di pregio, accostamenti eleganti.

VINCENZO BRUNO Zugliano (VI) Mobile 348 7107172

vincenzo.bruno@libero.it VINCENZO BRUNO accenni_08_2009 61


acc-Faccio.qxd

23-03-2009

17:39

Pagina 62

INTERVISTA

VADO AL MASSIMO di Diego Trevisan foto di Nicola Zanettin

Marco Faccio è un costruttore illuminato, che rifugge gli standard e con le sue case vuole raggiungere l’apice in termini di design, benessere, ecocompatibilità. L’ultima sfida? Torre Margherita: cinque piani ad altissimo risparmio energetico, dove i clienti hanno anche a disposizione una squadra di designer per personalizzare gli interni

62

Le chiamano apparenze. Ma ci sono casi

Berica, un complesso di quattro abita-

in cui le apparenze - il sorriso aperto e

zioni, che sorgono alle porte del centro

sincero, una forte e sicura stretta di

storico, e che uniscono il risparmio

mano e le parole semplici e dirette -

energetico e il benessere abitativo

rivelano la sostanza di una persona. E’ il

garantito dalla certificazione CasaClima,

caso di Marco Faccio, che di professione

ad una non comune ricerca del bello,

Marco Faccio

fa l’imprenditore edile e che nella sua

dell’eleganza, dello stile. E se poi voglia-

43 anni, titolare dell'impresa di costruzioni

azienda, già conosciuta e apprezzata

mo vedere gli sviluppi futuri di questa

omonima

non solo nel Vicentino, ha voluto impri-

nuova concezione del costruire, allora

mere la propria filosofia di vita, la pro-

basterà dare uno sguardo al progetto di

Nella foto in alto

pria personalità. Che si può riassumere

Torre Margherita, un complesso resi-

Marco Faccio insieme alle collaboratrici

in tre concetti fondamentali: trasparen-

denziale concettualmente avanzato,

Franca e Cristina

za, rispetto per l’ambiente, continua

tanto che Marco Faccio mette a dispo-

ricerca dello stare bene.

sizione degli acquirenti un “personal

Prendete questi tre ingredienti, aggiun-

designer” per studiare gli interni e

gete professionalità e attenzione all’in-

garantire la più totale aderenza al gusto

novazione, e poi usate questa ricetta

del cliente.

per costruirvi una casa: il risultato è già

“Gli edifici standard non mi piacciono -

sotto gli occhi di tutti e si chiama Corte

spiega – e credo che chi oggi vuole

accenni_08_2009 MARCO FACCIO


acc-Faccio.qxd

23-03-2009

17:39

Pagina 63

Si chiama Corte Berica,

un complesso di quattro abitazioni che uniscono il risparmio energetico e il benessere abitativo ad una non comune ricerca del bello, dell’eleganza, dello stile

MARCO FACCIO accenni_08_2009 63


Siamo specialisti in Bagni chiavi in mano!

L’

CONTRO EDIZIONI e GRAFICA - Lonigo (VI) - 0444 432670

I Bagni più belli li abbiamo fatti noi

Foto in collaborazione con: BIANCHERIA PER LA CASA NEGRETTO - Lonigo (VI) / COSEBELLE - Lonigo (VI) / FOTO FIN - Pressana (VR)

Idea Bagno, azienda leader nella formula “Bagno chiavi in mano!”, è lieta di invitarVi presso la propria sala mostra per farVi toccare con mano tutte le novità di accessori per bagno, vasche con idromassaggio, docce normali, con bagno turco e con idromassaggio, pavimenti e rivestimenti. Le migliori marche al prezzo più concorrenziale del mercato. Posa in opera con proprio personale specializzato. In questo periodo, per riassortimento della sala mostra e magazzino, L’Idea Bagno propone diversi prodotti a prezzo di realizzo. Approfitta di questa occasione per rinnovare il Tuo bagno al minor prezzo.

L’Idea Bagno ora è anche

www.gruppogallo.it info@gruppogallo.it

Via C. Battisti, 62 - 36045 LONIGO (VI) - Tel. 0444 830082 - Fax 0444 833332

“...la filosofia del benessere è in ogni dove...” Oniro Toshi

SABATO APERTO TUTTO IL GIORNO

idea bagno 213x275-1.indd 1

24-03-2009 9:43:49


acc-Faccio.qxd

23-03-2009

17:40

Pagina 65

cambiare casa lo fa se ne vale veramente la

A - Come traducete tutto questo nella

pena, se quella casa gli garantisce il massi-

pratica?

mo. Il massimo da un punto di vista del

F - “Prima di tutto garantendo all’acquirente

benessere, che oggi significa spazi ampi e

un valore fondamentale, la trasparenza. Che

attenzione al microclima interno. Il massi-

significa mettergli a totale disposizione i

mo nel contatto con la natura anche in

nostri professionisti e aprire il cantiere alle

piena città, che significa un’abitazione per-

visite.

fettamente inserita nell’ambiente circostan-

Inoltre, informiamo costantemente il

te e rispettosa di quello stesso ambiente. Il

nostro cliente su ogni scelta, perché, parlia-

massimo da un punto d vista tecnologico,

moci chiaro, questa è la sua casa ed è giu-

che oggi si misura nel risparmio o addirittu-

sto, se lo vuole, che verifichi passo passo gli

ra nel puntare all’autosufficienza energeti-

aspetti fondamentali dell’iter costruttivo

ca. Ed il massimo anche nell’estetica”.

dell’abitazione”.

Nelle foto Travi in ferro, con un particolare tavolato di legno privo di nodi. Contrasto tra colori e materiali. A casa Schwoch (nelle foto). L’impresa Faccio ha realizzato la casa del celebre calciatore del Vicenza Calcio

A - Il vostro punto di partenza è comunque la certificazione CasaClima in classe A. Perché? F - “Perché è una tecnica costruttiva in cui tutto, dal progetto fino ai materiali e alle tecnologie impiegati, è in funzione del confort e del benessere abitativo. E poi perché è una casa ecocompatibile, in quanto garantisce un consumo energetico pari ad un quinto degli edifici tradizionali. Se infine guardiamo al progetto Torre Margherita scopriamo che qui siamo andati addirittura oltre: garantiamo il 50 per cento dell’apporto energetico da fonti rinnovabili, tramite l’utilizzo del fotovoltaico combinato alle pompe di calore. Che, in soldoni, si traduce in un edificio in grado di arrivare ad un risparmio energetico pari al 70 per cento”. A - Tra l’altro, rispetto dell’ambiente significa anche attenzione al contesto in cui si colloca l’abitazione. F - “Sia per il progetto precedente, Corte Berica, sia per quello di Torre Margherita, la scelta dell’area è stata fondamentale, perché MARCO FACCIO accenni_08_2009 65


acc-Faccio.qxd

66

23-03-2009

17:40

accenni_08_2009 MARCO FACCIO

Pagina 66


acc-Faccio.qxd

23-03-2009

17:40

Pagina 67

Altri particolari di casa Schwoch La cucina, il ballatoio e la sala, con evidenza sulla scala in ferro e legno. In primo piano il contrasto fra i materiali: ferro legno, vetro

MARCO FACCIO accenni_08_2009 67


acc-Faccio.qxd

23-03-2009

17:40

Pagina 68

incide nell’esposizione dell’edificio, un parametro importante per stare bene. E poi credo che a nessuno faccia piacere vivere solo rinchiuso tra quattro mura ed è dunque bello, come succede in questi edifici, trovare una piacevole continuità tra l’ambiente casa e quello esterno”. A - Parliamo allora proprio dell’ambiente

Torre Margherita, abitare un’emozione

casa o meglio della sua progettazione. F - “Sono aspetti su cui non abbiamo voluto fare tutto da soli, ma lavorare in sinergia con professionisti che condividono con noi gli stessi valori. In particolare, Nicola Tracanzan e Massimo Lavarra di Blugroup sanno coniugare l’attenzione al design dell’edificio con le specifiche tecniche necessarie per ottenere la certificazione classe A di CasaClima. Su Torre Margherita collaboriamo inoltre con gli interior designers Carlo e Daniele Beltramelli, che sono a fianco dei clienti per studiare con loro una perfetta personalizzazione delle finiture, migliorando così gli standard qualitativi già di per sé elevati”.

Torre Margherita sorge a ridosso del centro storico, in una pregevole area verde. Di fronte ha il fiume, più in là le montagne, attorno solo edifici residenziali. Si sviluppa su 180 metri quadri di superficie per 5 piani fuori terra. Sarà una residenza spaziosa, con una unità per piano di circa 160 metri quadri e una incredibile vivibilità, che deriva dalla progettazione di grandi soggiorni e grandi camere. Tutte le unità si estendono verso l’esterno, con il giardino al piano terra e con ampie terrazze per gli atri piani. Importante l’impegno sotto il profilo tecnologico e per ridurre al minimo l’impatto ambientale. L’edificio sarà certificato in Classe A CasaClima, riducendo il fabbisogno energetico a meno di 30 kWh/hmqa. Sarà dotato di pannelli solari in grado di garantire la provenienza di almeno un 50% dell’energia necessaria al funzionamento da fonti rinnovabili. Tutte le unità saranno dotate di un sistema domotico di controllo remoto dei principali elettrodomestici.

A pensarci bene, dunque, non è un caso se questa unità abitativa è stata chiamata “Torre”. Un po’, certo, per il disegno avveniristico che richiama questa cifra stilistica. Un po’, più probabilmente, perché i concetti costruttivi di Torre Margherita sono talmente elevati da guardare idealmente dall’alto in basso gran parte degli edifici oggi sul mercato.

Cosa significa CasaClima Classe A CasaClima è sinonimo di edilizia ad alto risparmio energetico e di un modo di abitare sano e sostenibile. A distinguere una CasaClima è il fabbisogno energetico richiesto. Per fare un esempio, un edificio tradizionale è classificato in classe F, che certifica un consumo non inferiore a 150 kWh/m2a. Una CasaClima Classe A ha invece un fabbisogno energetico inferiore a 30 kWh/m2a (meno di un quinto). Questo traguardo è raggiunto grazie ad un alto grado di isolamento termico e ad una struttura compatta. In tal senso l’energia solare che irradia la casa viene conservata soprattutto grazie a finestre isolanti, che accolgono la luce, ma non permettono la fuoriuscita di calore. Ove possibile sono evitati i ponti termici, mentre l’impiantistica è particolarmente curata. Il vantaggio di questo nuovo modo di costruire l’abitazione non si ferma al solo risparmio economico, ma si estende anche al benessere abitativo, garantito da un microclima interno ottimale. 68

accenni_08_2009 MARCO FACCIO

IMPRESA EDILE FACCIO MARCO Vicenza Via Borgo Berga, 88/90 Tel. 0444 320618 info@facciomarco.it

www.facciomarco.it


ABC F3 . Sandro Santantonio Design

NOTTE S7 . Mengotti/Prandina

EQUILIBRE F3 . Luc Ramael

EXTRA S3 . Mengotti/Prandina

GLAM T3 . Luc Ramael

BILUNA S9 . Luc Ramael

DOS WALL W7 . Christian Ploderer

CPL F7 . Christian Ploderer

SERA S11 . Mengotti/Prandina

OFFERTA PROMOZIONALE ARTICOLI DI FINE SERIE Vendita diretta solo su appuntamento

SERA F1 . Mengotti/Prandina

via Rambolina 29 36061 Bassano del Grappa Tel. 0424/566338 www.prandina.it info@prandina.it


acc-StudioArt.qxd

24-03-2009

11:20

Pagina 70

RESIDENZIALE

Materiali di eccellenza e tecnologie all’avanguardia, alla base dell’intervento di lottizzazione dell’area ex-Pellizzari ad Arzignano. Con certificazione energetica in classe B

UNO STILE DI VITA SANO E SOSTENIBILE ai Giardini Pellizzari di Arzignano

di Anna Trenti foto di Arnaldo dal Bosco

70

Spazi, luce, ampi orizzonti: si può ancora costruire così, anzi si deve.

care un equilibrio armonico tra zone edificate, verde pubblico, e per-

Per il nostro benessere e per il nostro ed altrui futuro. Il progetto di

corsi intelligenti. Un risultato lusinghiero per una collaborazione profi-

riqualificazione urbana dell'ex area industriale Pellizzari ad Arzignano

cua fra pubblico e privato che conferisce all'intervento una visione

traduce in opera i più avanzati principi di sviluppo residenziale,

d'insieme impareggiabile.

creando uno spazio urbano pensato per valorizzare le qualità della

Per i futuri abitanti, oltre alla trasparenza ed alla sicurezza dell'investi-

vita individuale e collettiva sotto ogni aspetto: residenziale, ambien-

mento, i risultati di questo comune impegno si concretizzano in un'of-

tale e logistico.

ferta completa di servizi necessari alla comunità, nell'adozione di

La disponibilità di un'area di lavoro così centrale, così ampia ed appe-

importanti misure volte al risparmio energetico, alla sostenibilità

tibile avrebbe potuto facilmente prestarsi a lottizzazioni senza senno

ed alla sicurezza dell'area, in un insieme dal profilo architettonico ed

con l'immissione nel mercato di grigi appartamenti. Invece il proget-

urbanistico di grande pregevolezza.

to di riqualificazione curato dal Comune di Arzignano e dallo Studio

Nasce un'isola residenziale moderna ed autosufficiente nei servizi,

di Architettura ed Interior Design Studio Art ha permesso di pianifi-

perfettamente integrata nel tessuto urbano nel quale si inserisce.

accenni_08_2009 GIARDINI PELLIZZARI


acc-StudioArt.qxd

23-03-2009

17:28

Pagina 71

GIARDINI PELLIZZARI accenni_08_2009 71


acc-StudioArt.qxd

23-03-2009

18:06

Pagina 72

Giardini Pellizzari ad Arzignano

Tutto a portata di mano L’area in cui sorgono gli edifici è chiusa al traffico di passaggio, ma col-

Un unico referente, dal progetto all'acquisto

legata alla via principale cittadina, per consentire un rapido accesso

Lo Studio di Architettura Studio Art cura direttamente tutte le fasi

alle arterie stradali della Provincia.

legate allo sviluppo del cantiere, un lavoro di team coordinato dal

All’interno dell’area residenziale, o nelle immediate vicinanze, si tro-

progettista Arch. Nadia Dalle Mese, a cui è affidata anche la direzio-

vano tutti i servizi necessari alla vita della comunità: dai supermer-

ne dei lavori. La costruzione viene eseguita dalla Arc Srl, impresa di

cati alle farmacie e banche; dalle scuole e asili ai luoghi di svago. Una

costruzioni affiliata allo studio, ed il responsabile del cantiere è il

pista ciclabile collega direttamente al centro della città. All’interno

Geom. Cunico. La collaborazione è pertanto al massimo livello a

dell’area sono inoltre previsti un albergo con sala congressi, un cen-

beneficio della semplicità di passaggio fra trattative commerciali,

tro benessere aperto ai residenti e diversi negozi commerciali.

B

C

pratiche amministrative, trasparenza delle operazioni, verifiche ed aggiornamenti dei capitolati, definizione dei layout interni degli elementi d'arredo. Anche le pratiche contrattuali e di legge e la definizione delle modalità di pagamento possono essere assolte presso lo studio notarile messo a disposizione.

72

accenni_08_2009 GIARDINI PELLIZZARI

A


acc-StudioArt.qxd

23-03-2009

17:28

Pagina 73

Layout di un piano intermedio Layout di due tipologie di appartamenti

La facciata All’esterno, la disposizione irregolare delle finestrature disegna sui prospetti delle facciate un gioco di asimmetrie, luci e ombre che spezza e alleggerisce con ironia le linee dell’edificio

La lottizzazione dell’area In evidenza: A B Residenze Terra Verde già ultimate e pronte per la consegna. In Classe B C

Residenze Acqua Verde in fase di costruzione. L’intero edificio è in corso di certificazione in Classe B CasaClima

Lo studio STM ha progettato la

Diquigiovanni ha realizzato gli

Barbiero ha realizzato la scala in

Roncari ha realizzato le coperture

centrale termica e l'impianto di

impianti idraulici sanitari

marmo condominiale

dei tetti in Rheinzink®

contabilizzazione dell'energia

GIARDINI PELLIZZARI accenni_08_2009 73


S

garbossa

D F ino e

igli

Pavimentazioni alla veneziana

N

ata nel 1961 a Rosà, in provincia di Vicenza dalla

Lì, un’ampia esposizione di 300 mq e un laboratorio dotato

volontà di Dino Sgarbossa che già da qualche

di moderni macchinari, che hanno permesso alla Sgarbossa

anno aveva appreso l’arte del suo mestiere, la

Dino e Figli di ampliare la propria produzione fornendo al

ditta Sgarbossa Dino e Figli racchiude e conserva inalterati,

cliente anche scale e complementi d’arredo in graniglia di

seppur nella quarantennale esperienza tutti i segreti delle più

marmo realizzati con la stessa passione che da anni caratte-

antiche tecniche dei maestri terrazzai.

rizza l’attività.

L’azienda è riuscita ad unire la passione di una vita di lavoro

La tecnica costruttiva utilizzata è quella che si usava nei

alla ricerca delle migliori tecniche costruttive, fermandosi da

tempi antichi, in un’unica variazione: il legante usato è il

molti anni in quello che si ritiene il migliore modo di creare

cemento e non la calce. Sono rimaste inalterate le modalità

un terrazzo alla veneziana.

di posa dei disegni eseguiti in “spolvero”, e non con dime di

Questa passione Dino Sgarbossa l’ha trasmessa anche ai fi-

legno o d’altro materiale, in modo che le lavorazioni inserite

gli che, entrati in azienda all’inizio degli anni ’90, hanno avuto

nel pavimento formino un tutt’uno con lo stesso, essendo

la possibilità di apprendere i segreti di quest’arte e al tempo

realizzate in opera nel medesimo giorno. Anche le fasce, e

stesso di contribuire alla ricerca della qualità che da sempre

qualsiasi altra lavorazione, vengono eseguite senza lasciare

è stata punto di forza della ditta.

al legante il tempo di asciugare, in modo che non si vedano

Dal 1990 la sede è stata trasferita a Cassola (VI), nelle

riprese nel getto, che formerebbero delle staccature all’inter-

vicinanze della S.S. 47 Rosà-Bassano.

no del pavimento stesso.

Azienda certificata secondo le norme Uni-EN ISO 9001-2000

Via F. Filzi - 36022 Cassola - Vicenza - S.S. 47 Rosà - Bassano - Tel. 0424 567524 - Fax 0424 569749 - info@sgarbossadino.it www.sgarbossadino.it

acc-Sgarbossa.indd 1

24-03-2009 16:51:43


acc-StudioArt.qxd

23-03-2009

17:28

Pagina 75

Giardini Pellizzari ad Arzignano

Eleganza e funzionalità I complessi residenziali sono costituiti da due edifici gemelli già costruiti ed uno in fase di costruzione, composti ciascuno da cinque piani fuori terra e uno interrato. La struttura portante degli edifici è costituita da pilastri in cemento armato, secondo le norme antisismiche. I tamponamenti sono realizzati con muratura in Poroton e cappotto iso-

Ingresso e scale Il design dell’androne d’ingresso è ampio, elegante e caratterizzato da un vano scala a

pianta

circolare.

L’ascensore

di

lante interno ed esterno.

collegamento ai piani è panoramico in

La qualità del tetto di copertura a volta, in Rheinzink® (lega di

vetro e acciaio, luminoso e di alto profilo

zinco-rame-titanio), è assoluta. Il tetto presenta una colorazio-

architettonico

ne grigio-zinco, con valenze estetiche che vengono accentuate dal viraggio tonale che il materiale acquista nel tempo. L’isolamento termico e acustico delle murature, dei solai e delle finestre è stato progettato da un collegio di tecnici altamente specializzati e risponde a criteri obbligatori dal 2009. Nei dettagli, la scelta ha privilegiato materiali di pregio storico e architettonico. I parapetti sono rivestiti in pietra di Vicenza, così come le soglie delle finestre. Le facciate sono rifinite con intonaco colorato in pasta, che assicura per decenni l’integrità della tinteggiatura. Tutti i serramenti sono in legno trattato; gli avvolgibili sono coibentati. GIARDINI PELLIZZARI accenni_08_2009 75


acc-StudioArt.qxd

23-03-2009

17:29

Pagina 76

Giardini Pellizzari ad Arzignano I pannelli fotovoltaici Sfruttando queste virtù tecniche, sul tetto a volta sono collocati, a sud, dei pannelli fotovoltaici di ultima generazione. L’utilizzo dell’energia fotovoltaica ottenuta è destinata primariamente per gli spazi condominiali quali il giardino, le scale e la zona dei garage, con notevole risparmio di costi di gestione.

Il tetto Il tetto di copertura a volta Rheinzink® è tecnologicamente all’avanguardia: ventilato, con struttura in legno lamellare, materiali di prima qualità, ecologici e riciclabili in quanto non verniciati. La copertura, resistente agli agenti atmosferici e alla corrosione, non richiede manutenzione e garantisce lunghissima durata nel tempo.

Bagni e sanitari Attenzione al benessere negli ambienti dedicati alla cura del corpo: ampi, ben calcolati e razionalizzati, sono rifiniti con grande pregio ed attenzione ai materiali

Tecnologia per il benessere

76

La pianificazione dell’utilizzo delle risorse e

ne condominiale perfetta: ammortamento

dell’energia risponde a criteri di sicurezza,

comune delle spese di gestione e consumi

risparmio ed efficienza.

autonomi. D’estate, l’impianto centralizzato

La gestione centralizzata dei principali

viene convertito per alimentare il sistema di

impianti (riscaldamento e acquedotto) assi-

raffrescamento ad acqua, disponibile in

cura una manutenzione più rigorosa, con-

ogni appartamento per un climatizzazione

trolli più efficienti e una riduzione degli spre-

personalizzata. La generazione del freddo

chi. Allo stesso tempo, i contabilizzatori

segue uguali principi di efficienza e rispar-

individuali permettono a ciascun utente di

mio energetici, recuperando il calore di con-

monitorare i consumi personali e i paga-

densazione del gas refrigerante per il riscal-

menti. In tal modo si realizza un’automazio-

damento dell’acqua sanitaria.

accenni_08_2009 GIARDINI PELLIZZARI

STUDIO ART Arzignano (VI) Via Pellizzari, 47 Tel. 0444 453745 info@studioart.it

www.studioart.it


acc-HotelPalladio.qxd

24-03-2009

14:26

Pagina 1

Situato nel cuore di Vicenza, in un palazzo del XV secolo appena restaurato, l'Hotel Palladio è a soli due passi dalla Basilica Palladiana e dal Teatro Olimpico, e rappresenta il luogo ideale per qualsiasi tipo di soggiorno, sia per lo svago, sia per gli affari e lo shopping. Con la sobrietà della facciata e la raffinatezza degli ambienti, unisce al comfort un servizio personalizzato, un'atmosfera rilassante ed una calda ospitalità, essendo dotato di tutte le più moderne comodità pur conservando lo charme e la classe tipici di un grande albergo.

Hotel Palladio - Via Contrà Oratorio dei Servi, 25 - 36100 Vicenza (VI) - Tel. 0444325347 - Fax. 0444 393632

www.hotel-palladio.it


IL GRANDE VASO CHE ARREDA

VASERIA DRAGO Via Ca' Toalda, 5 - 36015 Schio (VI) - Italy - Tel.: +39.335.7221647 - Fax: +39.0445294574


acc-LonigoAcropolis.qxd

23-03-2009

17:19

Pagina 79

RESIDENZIALE

Palazzo Soranzo in Lonigo

Già presente nelle mappe settecentesche, dagli elementi affrescati e dalle tecniche costruttive, si desume che il corpo del palazzo risalga al periodo seicentesco. L’attuale disposizione interna, di epoca successiva, è caratterizzata da un importante piano nobile, spazioso e luminoso completo di affreschi e travi tutte dipinte a mano

L’intervento nel suo complesso Il restauro conservativo è volto a valorizzare Palazzo Soranzo recuperando importanti affreschi e pietre dell’epoca (come le colonne presenti al piano attico). La ristrutturazione si concluderà con la realizzazione, al piano terra, di un ampio appartamento con travi a vista con alti solai e di un elegante studio (anch’esso affrescato) con doppio ingresso, di un prestigioso piano nobile ed un elegante attico con vista sul Duomo e sulla cittadina di Lonigo. A fianco del corpo principale della villa sorgerà, sull’impronta della vecchia barchessa, una elegante e raffinata villetta affiancata su due livelli con un importante giardino pensile. PALAZZO SORANZO accenni_08_2009 79


acc-LonigoAcropolis.qxd

23-03-2009

17:19

Pagina 80

LE CARATTERISTICHE TECNICHE NEL DETTAGLIO L’ingresso sarà caratterizzato da un prestigioso androne affrescato con un elegante battuto alla veneziana e scale d’ingresso e di collegamento ai piani in marmo; è previsto l’inserimento di un elegante ascensore vetrato. Saranno ricavati garage e posti auto per le diverse unità abitative.

Appartamento al piano terra Battuto alla veneziana Riscaldamento a pavimento Predisposizione di impianto di climatizzazione Predisposizione impianto allarme Parquet nella camere Porte interne con cornici lavorate a mano Bagno in gres porcellanato o marmo (a scelta del Cliente) Vetri con vetrocamera basso emissivo Portoncini d’ingresso blindati

Nelle foto particolari degli affreschi originali di Palazzo Soranzo

Il restauro per un nuovo splendore Dopo un attento studio storico dei particolari e una meticolosa progettazione si è sviluppato l’intero progetto di ristrutturazione. I particolari, gli elementi storici, il valore storico della villa è stato la chiave che ci ha portato a eseguire un così importante intervento. Nonostante si lavori su palazzi pieni di storia l’in-

Sotto nell’attico le volute del tetto in legno

tervento di restauro mira ad ottenere anche un elevato comfort attraverso elementi di sicura avanguardia tecnologica costruttiva e puntando su materiali di primissimo ordine (terrazzi alla veneziana, pavimenti e rivestimenti in marmo, soluzioni anche di pavimenti in parquet). La progettazione è stata affidata all’Architetto Massimo Bigi di Lonigo (VI), attento e profondo

Piano nobile Battuto alla veneziana Riscaldamento a pavimento Predisposizione di impianto di climatizzazione Predisposizione impianto allarme Parquet nella camere Porte interne con cornici lavorate a mano Bagno in gres porcellanato Vetri con vetrocamera basso emissivo Portoncini d’ingresso blindati Affresco dell’epoca nella zona giorno Attico Riscaldamento a pavimento Predisposizione di impianto di climatizzazione Predisposizione impianto allarme Parquet nella camere Porte interne con cornici lavorate a mano Bagno in gres porcellanato Vetri con vetrocamera basso emissivo Portoncini d’ingresso blindati Travatura soffitto a vista Due ampie terrazze Vano esterno Accesso al secondo piano con scala ed ascensore in uso esclusivo per l’accesso al secondo piano

conoscitore dei palazzi storici della cittadina di Lonigo che attraverso uno studio mirato è riuscito a riportare il Palazzo Soranzo all’antico prestigio. Il delicato e preciso restauro è stato affidato alla ditta Tirapelle Piergiorgio di Terrossa di Roncà, impresa edili che vanta uno storico nel settore di oltre 40 anni e si dedica quasi esclusivamente ad

IMMOBILIARE ESSETI Montecchia di Crosara (VR) Via Adige 36 Tel. 045 6176020

interventi di restauro ed alla realizzazione di importanti ville signorili. 80

accenni_08_2009 PALAZZO SORANZO

immobiliare.esseti@libero.it


acc-DallaValle.qxd

24-03-2009

16:39

Pagina 8


acc-villedelcolle.qxd

23-03-2009

18:29

Pagina 82

RESIDENZIALE

Sovizzo Colle con vista sui Castelli di Giulietta e Romeo

Disegnate pensando al benessere. Le Ville di Sovizzo Colle, come tutte le realizzazioni del Gruppo Acropolis sono abitazioni di pregio, dotate di assoluto comfort abitativo, costruite in un luogo salubre, soleggiato, lontano da campi elettrici o magnetici, lontano da fonti di inquinamento ed aree di disturbo.

Vivere dentro unâ&#x20AC;&#x2122;oasi verde Le Ville del Colle: residenze lussuose, eleganti, esclusive. Lontane da traffico, smog e rumori, ma realmente comode alla viabilitĂ ed ai servizi della cittĂ . Certificate CasaClima Classe A 82

accenni_08_2009 ACROPOLIS


acc-villedelcolle.qxd

23-03-2009

18:29

Pagina 83

Consegna LUGLIO 2009 Il cantiere del complesso residenziale sulle colline di Sovizzo - in posizione incantevole e privilegiata - e visibile in Via Castegnini n. 18/19, è giunto alla fase finale di realizzazione. Sono ancora disponibili:

Un piccolo esclusivo complesso In un contesto di sole cinque splendide e raffinate residenze sono state inserite le ville singole (foto sopra) e le ville bifamiliari (foto sotto), tutte di notevoli dimensioni, ciascuna con le proprie pertinenze, zone adibite a verde e proprie caratteristiche peculiarità.

Vivere in un ambiente sano non è una visione ma una risposta concreta alle esigenze dei nostri tempi. Le Ville del Colle sono realizzate con tecnologie innovative e materiali ecocompatibili, con l’obiettivo di raggiungere un reale risparmio energetico ed un totale comfort abitativo. Queste residenze eleganti e signorili rappresentano un nuovo modo di abitare lo spazio aperto con la consapevolezza della necessità di ridurre inquinamento e consumi per acquisire uno stile di vita adeguato ai mutati scenari del contemporaneo.

CASACLIMA CLASSE A Tutte gli edifici del complesso sono certificati dall’agenzia Casaclima di Bolzano in Classe energetica A: tradotto in termini pratici, aldilà degli aspetti legati al comfort, questo significa che le abitazioni hanno una prestazione energetica di 22 kW/m2 anno, pertanto le spese per il riscaldamento saranno contenute entro i 176,00 Euro/anno ogni 100 m2 di superficie utile

ACROPOLIS accenni_08_2009 83


acc08_084.pdf

24-03-2009

11:40:41

Studio e progettazione dâ&#x20AC;&#x2122;interni Realizzazione arredamenti su misura moderni e classici Forniture per casa vacanze Hotel Residence Bar Ristoranti Negozi

LA FALEGNAMERIA S.a.S. Di Citton Tiziano & C. - 36061 Bassano del Grappa (VI) - Via Bortolo Sacchi, 37/41 - Tel. /Fax 0424 567801


acc-villedelcolle.qxd

23-03-2009

18:29

Pagina 85

Villa unifamiliare una bellissima villa singola, molto grande, distribuita su due piani con una torre che include anche una parte della zona notte

Ville bifamiliari due ville affiancate distribuite su tre piani, con giardino esclusivo di proprietà e entrate indipendenti, vista panoramica Le VILLE di SOVIZZO COLLE ed il COMFORT ABITATIVO Il comfort abitativo nasce dall’omogeneità delle sensazioni che si provano nell’interno della abitazione. Su queste basi Acropolis lavora affinchè non esistano le sensazioni di caldo, di freddo, di umido, di secco in modo che vi sia una unica sensazione: quella di “star bene”. Nella casa così costruita si forma un microclima che è fonte soprattutto di benessere psicofisico, mentre nessun senso di disagio viene avvertito. Alta tecnologia Le soluzioni costruttive prevedono mattoni in legno mineralizzato, legno, fibra di legno, impianto geotermico per il recupero del calore e la termoregolazione degli ambienti. Tutto con standard elevatissimi.

ACROPOLIS Contrà Pedemuro S. Biagio, 45 36100 Vicenza Tel. 0444 1802214 info@acropolis.it

www.gruppoacropolis.it

ACROPOLIS accenni_08_2009 85


acc-Gecos.qxd

23-03-2009

18:18

Pagina 86

RESIDENZIALE

Alle porte di Vicenza, in pieno territorio DOCG di Breganze, sta nascendo un nuovo Residence pensato per offrire un innovativo stile di vita a famiglie esigenti, sotto ogni aspetto

A Breganze, un Residence disegnato intorno al buon vivere

86

Proprio come il fiore più amato - da cui prende il nome - il

L’idea che ha dato origine a questa realizzazione - e a quelle ana-

Residence La Rosa è una tipologia residenziale di estrema ele-

loghe che Ge.Cos intende intraprendere sul territorio vicentino -

ganza. Si posiziona nella fascia alta del mercato, rivolgendosi a

nasce da una semplice considerazione: perché riservare solo alle

coloro che desiderano una totale indipendenza, senza i condizio-

residenze di vacanza (di mare o montagna) quelle tipologie di ser-

namenti tipici del condominio, ma che al tempo stesso apprezza-

vizi che potrebbero radicalmente cambiare la qualità della vita,

no i vantaggi del vivere in una piccola community sia sotto il pro-

quali piscine, aree benessere, aree ricreative, etc.?

filo della sicurezza che per il contenimento del costo dei servizi.

Perché non trasferire appunto questi “accessori” di well-being, que-

accenni_08_2009 GE.COS


acc-Gecos.qxd

23-03-2009

18:40

Pagina 87

sti “generatori di relax”, anche nella casa che per dieci o undici

controllo remoto per la gestione del sistema di allarme antintrusio-

mesi all’anno rappresenta la quotidianità?

ne, di climatizzazione e delle luci, soffitti con travi a vista e serra-

Il residence “La Rosa” è stato pensato per diventare la naturale

menti di high-standing, con porte scorrevoli che conducono alle ter-

risposta.

razze ed ai verdissimi giardini.

Grande attenzione alla progettazione degli spazi, all’utilizzo dei materiali, alle scelte costruttive, cercando di creare qualcosa che

Tutte le abitazioni sono incastonate attorno alla splendida pisci-

possa generare benessere fin dal risveglio del primo mattino.

na al centro del complesso immobiliare, ornata da passerelle in legno e giochi di finestrature studiate per portare luce al piano

Nove grandi ville, totalmente indipendenti eppure così profonda-

interrato dove insistono le autorimesse.

mente interconnesse tra loro, ricche di luce grazie alle immense vetrate che le caratterizzano, dotate di riscaldamento a pavimento,

Per garantire la privacy ai residenti, le siepi a cortina circon-

rivestimenti alla veneziana e marmo nelle grandissime zone giorno,

dano le singole proprietà e le entrate secondarie al piano inter-

bagni in marmo con grandi vasche idromassaggio, legnami ricerca-

rato permettono ai residenti l’accesso alle proprie abitazioni

ti nelle zone notte; tutte le case dispongono di tre o quattro came-

con assoluta riservatezza e discrezione.

re da letto, di cui la “padronale” con guardaroba e bagno a propria esclusiva disposizione; impianti per il solare ed impianti domotici a

Tutto a favore del buon vivere.

GE.COS SPA Vicenza Via vecchia Ferriera, 22 Tel. 0444 1870708 info@gecosgroup.eu

www.gecosgroup.eu GE.COS accenni_08_2009 87


acc-volvo.qxd

24-03-2009

16:00

Pagina 60


acc-volvo.qxd

24-03-2009

16:00

Pagina 61


acc-Eiland.qxd

24-03-2009

16:10

Pagina 90

Eiland,

„Ogni uomo ha un sogno e ogni sogno può diventare una casa Eiland

case da sogno

di Chiara Borsato

90

Mentre gli amplificatori mediatici regala-

ti che qualche giorno fa hanno approvato

re o ricostruire la propria casa, a condizio-

no ogni giorno colorate riflessioni sulla

una legge quadro, da reinterpretare regio-

ne che vengano rispettati determinati crite-

crisi economica, i più saggi usano le loro

ne per regione, con lo scopo di incentivare

ri qualitativi.

risorse per investire sul proprio benessere e

lo sviluppo dell’edilizia e nella fattispecie

Nella giungla di aziende e pseudo-tali che

la propria salute.

dell’edilizia sostenibile. Il Veneto ha corso

operano nel settore edile, val la pena di

Una casa confortevole e sana rimane di

ancora più velocemente di Palazzo Chigi e

andare sul sicuro e scegliere una ditta

fatto l’investimento più saggio e un inesti-

con qualche giorno di anticipo ha varato un

capace di dar forma a case da sogno

mabile capitale a rendimento garantito.

provvedimento che prevede una semplifica-

garantendo competenza ed esperienza spe-

Per sempre.

zione burocratica e un aumento di cubatu-

cifica. La Eiland, con sede a Schio, e atti-

Se ne sono accorti anche i nostri governan-

ra gratuito per quanti andranno ad amplia-

va in tutto il nord Italia, realizza edifici

accenni_08_2009 EILAND


acc-Eiland.qxd

23-03-2009

18:10

Pagina 91

Eiland, case da sogno

con componenti prefabbricate a telaio in

diente di umidità interno all’edificio.

termine che in lingua fiamminga significa

legno completamente su misura. Si tratta

La struttura viene curata in ogni minimo

Isola. Isola di benessere, ma anche struttu-

della frontiera più innovativa e intelligente

dettaglio lungo tutta la filiera produttiva:

ra perfettamente isolata e qualitativamen-

della bioedilizia: l’edificio viene composto

dallo stabilimento, dove ad esempio i serra-

te ineccepibile.

da elementi con uno scheletro costituito da

menti vengono premontati evitando il pro-

È importante precisare che questa tecno-

legnami certificati e isolazioni di origine

blema di spifferi e ponti termici indesidera-

logia costruttiva, da diversi decenni diffusa

naturale. Ciascuna componente viene poi

ti, fino al cantiere, quando squadre di mon-

in tutti i paesi dell’europa centro-setten-

rivestita di gesso-fibra, un materiale con

tatori professionisti assicurano la massima

trionale, offre numerosi vantaggi competi-

caratteristiche strutturali e traspiranti,

stabilità e prestanza termica dell’edificio.

tivi – comprovati da una diffusione in

capace di regolare perfettamente il gra-

Il risultato è nella parola stessa Eiland,

costante aumento -

anche su lavori di

EILAND accenni_08_2009 91


acc08_fontana.pdf

24-03-2009

15:51:35


acc-Eiland.qxd

23-03-2009

18:10

Pagina 93

Eiland, case da sogno

ampliamento e sopraelevazione.

meglio del cemento e del metallo le vibra-

Le tempistiche di cantiere infatti si riduco-

zioni oscillatorie del suolo) e notevolmente

no notevolmente rispetto all’edilizia tradi-

più leggera rispetto al laterizio. Pertanto

zionale: basti pensare che una casa prefab-

la necessità di corroborare la struttura

bricata con il sistema Eiland viene monta-

preesistente per supportare il carico dei

ta in due o tre giorni e consegnata “chiavi

piani aggiunti viene ridotta al minimo e i

in mano” in circa tre mesi. Da solo questo

lavori vengono di molto semplificati.

fatto rende meno indesiderabili i lavori di

Insomma, investire sì, ma con buonsenso,

ampliamento di una casa già abitata, spes-

affidandosi a un partner competente e

so procrastinati all’infinito per la semplice

serio. La ditta Eiland, nell’ottica di una

paura di veder girare i muratori fino a una

massima tutela ai propri clienti garantisce

scadenza che non arriva mai.

sia tempi e costi dei lavori, definiti a con-

Inoltre, per quanto riguarda nello specifico

tratto, sia la qualità degli interventi, realiz-

le sopraelevazioni, molti architetti contem-

zati nel rispetto della rigida e districata

poranei stanno cominciando a comprende-

normativa di settore che va dalla sicurezza

re i vantaggi della prefabbricazione con

dei cantieri, all’ambiente, fino all’idoneità

strutture a telaio, al di là delle ottime pre-

dei materiali.

stazioni termiche.

Con Eiland dunque il sogno diventa realtà,

Questa tipologia costruttiva infatti è com-

la realtà più confortevole e sicura dove

pletamente antisismica (il legno assorbe

abbiate mai vissuto.

EILAND Schio (VI) Via Lago di Trasimeno, 23 Tel. 0445 576847 info@eiland.it

www.eiland.it EILAND accenni_08_2009 93


acc-Alpina.qxd

23-03-2009

16:59

Pagina 1

Cucine e arredamenti su misura

Via Lago Maggiore,1 Z.I. - Schio (VI) - tel. 0445 575938 - info@alpina-arredamenti.it - www.alpina-arredamenti.it


acc-Maurizio.qxd

23-03-2009

16:47

Pagina 95

ARTE

„Colori che diventano forme spontanee, montagne emotive che la tela non può contenere

Collezione Tibetana Colori, linee e spazi di alture scavate nell’interiorità

Le

MONTAGNE ESSENZIALI

di Maurizio Camposeo di Anna Trenti Mettere in sintonia la sensibilità umana

quinte sovrapposte, nubi di quelle che

con il mondo delle alte vette senza provare

costringono a contemplazioni colme di

la fatica fisica e le difficoltà tecniche.

domande".

Maurizio Camposeo non è infatti un alpi-

Per Maurizio la montagna è stata una fol-

nista, probabilmente nemmeno un escur-

gorazione, una apertura ad una personale

sionista, ma - come cita Franco Michieli -

ricerca arrivata proprio nel momento in cui

le sue montagne "le tira fuori dalle emo-

già si stava distaccando dalla pittura figu-

zioni, seguendo un istinto raffigurativo che

rativa, espressione del suo periodo prece-

si libera durante la notte, tranquillo nel suo

dente, per entrare con vigore nel campo dei

salotto-studio con luce fissa artificiale,

colori. Colori che diventano forme sponta-

quando i suoi pennelli ed i colori ad olio

nee, montagne emotive che la tela non può

danno vita a forme e linee piene di croma-

contenere, al punto da essere costretta a

ticità fantastiche, che creano spazi soprae-

lasciarle straripare verso le loro vette.

levati e vuoti improvvisi, stacchi fra le

Essenziali.

Maurizio Camposeo nato a Francavilla Fontana (Brindisi) nel 1965, vicentino dal 1971, figlio di un “maestro d’arte”, dal 1981 è garzone di bottega nella Stamperia d’arte di Giuliano Busato; comincia con le prime esposizioni di pittura nel 1986, cui seguono numerose mostre in vari centri del Veneto. Intorno al 2000, Camposeo lascia la pittura figurativa e intraprende uno stile personalissimo di illustrazione della montagna in collaborazione con l’alpinista Alberto Peruffo, da cui nascono la Collezione Pakistana e la Collezione Tibetana (nelle foto). Oggi Maurizio lavora a scenografie per un’innovativo spettacolo teatrale.

www.antersass.it/mauriziocamposeo MAURIZIO CAMPOSEO accenni_08_2009 95


acc-Newfamily.qxd

25-03-2009

9:34

Pagina 1

New Family Una storia di legno, da 3 generazioni

Porta con cuoio intrecciato

Pannello centrale in pelle cerata

New Family si rivolge ai rivenditori e agli arredatori pi첫 esigenti

RIVENDITORE AUTORIZZATO Falegnameria Spigato Osvaldo srl Via della Meccanica, 3 Meledo di Sarego (VI) t. 0444 820658 - f. 0444 821742 falegnameria.spigato@tin.it

New Family snc di Valentini Mario e f.lli via Gorizia, 27 - Bolzano Vicentino - tel. 0444 351184 - www.new-family.com


acc-Libro.qxd

23-03-2009

16:40

Pagina 97

LETTURE a cura del LADIES’ CIRCLE VICENZA

Il giornalista Federico Rampini è stato

quotidiano “La Repubblica”. E’ stato Vice

ospite del Ladies’ Circle N. 7 di Vicenza

Direttore e capo della redazione milanese

all’Hotel Villa Michelangelo di Arcugnano,

“Il Sole 24 Ore”. Successivamente inviato

per una serata conviviale dove ha presen-

del quotidiano “La Repubblica” a Parigi,

tato il suo ultimo libro. Scritto con Carlo

Bruxelles e San Francisco. Ha insegnato

De Benedetti e Francesco Daveri, il libro si

nelle università di Berkeley e Shanghai.

intitola “Centomila punture di spillo.

Oltre al libro di cui ha parlato nella serata,

Come l’Italia può ritornare a correre”.

ha scritto numerosi saggi nei quali analiz-

Federico Rampini, giornalista, è attual-

za gli aspetti economico culturali di Cina

mente corrispondente da Pechino del

ed India quali paesi emergenti.

Nella foto Federico Rampini con Alessandra Dalla Fontana e Joëlle De Jaegher

Il Ladies Circle è un’Associazione internazionale di donne che contribuiscono in modo attivo alla realizzazione di un ideale concreto di “amicizia ed impegno sociale”. Dal loro codice evidenziamo: • favorire l’amicizia tra giovani donne sul

Centomila punture di spillo

piano locale, nazionale ed internazionale al fine di promuovere la reciproca cono-

Il mondo in cui vivia-

Un grande imprenditore europeo e il nostro più

mo sta cambiando

importante inviato nell’Impero di Cindia rispon-

velocemente: è

un

dono a queste domande offrendoci un punto di

• essere non politico e non settario.

mondo dove irrompo-

vista nuovo e a suo modo rivoluzionario. Le scel-

Il Circolo promuove un “service” internazio-

no nuovi protagonisti,

te da fare non riguardano solo i governi e le clas-

nale e vari “service” a livello locale gestiti

dove antichi equilibri

si dirigenti. Riguardano prima di tutto la vita quo-

dall’associazione di ciascuna città in favore

vengono rotti, sfide e

tidiana di ciascuno di noi, delle famiglie, delle

scenza e comprensione. • ampliare i valori culturali attraverso conferenze e dibattiti.

della comunità e delle realtà più deboli e

problemi mai incontrati prima chiedono soluzio-

imprese.

ni. Ma qual’è esattamente la natura dei pericoli

Siamo noi, che come tante “punture di spillo”

che ci minacciano? E qual’è il modo di “difender-

possiamo agire dal basso per scuotere un siste-

Ladies’ Circle n. 7 di Vicenza festeggia que-

si attaccando”, per vincere le sfide, senza accon-

ma politico o produttivo alle volte un po’ indo-

sto anno il suo ventennale.

tentarsi di limitare i danni?

lente.

bisognose di aiuto. Nato in Gran Bretagna nel 1930, in Italia il primo circolo è sorto a Rimini nel 1974. Il

LIBRI accenni_08_2009 97


23-03-2009

18:33

Pagina 1

8

Poste Italiane S.p.a. - Sped. in a.p. - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Vicenza. Supplemento al numero odierno de "Il Giornale di Vicenza" - Direttore Responsabile: Giulio Antonacci

ATH_accenni08-cop.qxd

ARCHITETTURA fra network e trasparenze

RESIDENZIALE interventi sul territorio

INTERIORS piace solo fuori standard

FILIPPO DE MARCHI RIDISEGNA AMBIENTI E STRATEGIE PER ASCOLTARE I MERCATI

Innovazione e creativitĂ vincono ancora

Accenni 08  

La Ricerca, sempre più stimolata da nuove esigenze e da stili di vita in continua evoluzione, è il motore che alimenta gli uomini e la azien...