Issuu on Google+

Blog: Notizie dal VULTURE - il cuore della Basilicata

Sommario 19 Gennaio 2012 Via Anzio Ginestra. Il Popolo Arbereshe nel Ricordo dei 544 di Skanderbeg Rionero. Saluto Nuovo Dg Irccs Crob Comunicato Federconsumatori Potenza. Attivato Il Servizio Usi Civici Comunicato GAL - Olio Extravergine Di Oliva “Vulture DOP” In Ricordo Di Pasquale Sacco Melfi. Tacchi & Misfatti. Cena Con Delitto Calcio A 5 Serie C Donne Campionato Allievi Regionali calcio a 5 Atletica Leggera Indoor.Vittoria Del Venosino Marco Gai La Volley Pallandia Melfi Piange Il Suo Presidente

VULTURE MAGAZINE

1


VULTURE MAGAZINE

2


GINESTRA 15 GENNAIO 2012. IL POPOLO ARBERESHE DEL VULTURE SI UNISCE NEL RICORDO DEI 544 ANNI DELLA MORTE DI GIORGIO CASTRIOTA SKANDERBEG, L’EROE ALBANESE CHE SI OPPOSE ALL’INVASIONE TURCA PER DIFENDERE LA PROPRIA RELIGIONE E LA PROPRIA CULTURA. PRESENTE UN EREDE DELLA DINASTIA SKANDERBEG DEL RAMO DI NAPOLI

Ginestra Il Comitato 544° Giorgio Castriota Skanderbeg, presieduto dal prof. Donato Mazzeo, originario di Barile, con la collaborazione della pro-loco “Zhurian” 8presente il presidente Massimo Summa) e la parrocchia San Nicola di Ginestra, ha ricordato l’anniversario della morte dell’eroe albanese che si oppose per oltre 20 anni all’invasione turca per difendere la propria religione, cultura e patria fino ad essere VULTURE MAGAZINE

definito dal Papa di allora, “Atleta di Cristo”.Da cornice, la chiesa di San Nicola con il suo splendido Mosaico Bizantino del Cristo Pantocratore, opera dell’iconografo-mosaicista, Josif Dobroniku. Dopo la santa messa celebrata dal Vescovo della Diocesi di Melfi-Rapolla-Venosa,padre Gianfranco Todisco (insieme al parroco di Ginestra, don Severino D’Amico) nella quale ha sottolineato: “ da parte dei paesi arbereshe della Basilicata è forte il desiderio ravvivare le proprie origini”, il prof. Mazzeo ha tracciato un breve profilo storico di Skanderbeg ed ha precisato: “sono in possesso di un documento storico “Mandato del signor Skanderbeg nell’impresa contro il turco” dal quale si evince che Papa Pio II annovera Giorgio Castriota Skanderbeg nel novero dei cristiani per il tanto e meritorio bene profuso per la tutela della nostra religione cristiana.

La conclusione in questo documento storico del 29 ottobre del 1463 sono affidate al pubblico notaio, munito di autorità imperiale,Giovanni Borico De Grillis: “ ho preso atto delle menzionate 3


disposizioni e su espicita richesta le ho rese note, annotate e tramite altra persona, essendo nel frattempo impegnato in alte pratiche, le ho fatte redigere per iscritto; quindi l’ho sottoscritta e per mezzo dei miei consueti sigillo e nome, oltre che con l’appensione del siglillo del menzionato signor Skanderbeg l’ho autenticato a fede e testimonianza di quanto contenuto”. Il prof. Mazzeo ha ringraziato la presenza della televisione on-line Siderurgikatv che riprenderà l’evento per diffonderlo in ogni parte del mondo.

può creare occupazione.

anche

sviluppo

ed

Gli obiettivi si realizzano se oltre alle proposte, dentro di noi ci sia passione e credo per quello che si fa”. Il principe Giorgio Maria Castriota Skanderbeg, del ramo di Napoli, ha detto: “il mio è un onore ed onere avere questo titolo. 44 anni fa durante i festeggiamenti del 5° centenario della morte di Skanderbeg, in piazza Albania a Tirana, sono stato abbracciato e baciato da tutti, che mi vedevano come un salvatore, per il nome che portavo.

A portare i saluti, il Sindaco dott. Giuseppe Pepice: “questi eventi servono a recuperare e valorizzare la cultura dei nostri paesi con la speranza che la Regione Basilicata tuteli di più l’arbereshe, altrimenti si perderà”. L’assessore Rosa Mastrosimone della Regione Basilicata ha aggiunto: “ la lingua arbereshe non va perduta. Servono sinergie congiunte tra questi centri, quale grande segno di civiltà e saggezza. Il ricordo di Skanderbeg è ancora vivo. Con la compartecipazione si VULTURE MAGAZINE

Ebbene i privilegi terreni, avuti in dote, a livello familiare, non sono nulla nei confronti dell’unico vero privilegio, quello di rappresentare sulla terra, ai giorni nostri, un uomo fiero, imbattibile, leale, onesto, distintosi in Albania ed in Europa, come dimostrabile leggendo le sue gesta. Non saremo mai comparabili all’eroe, ma potremo solo tentare di esserne degni 4


ambasciatori, in Italia, in Albania, ed in Europa tutta”. Il principe Skanderbeg ha consegnato al comitato organizzatore dell’evento, una brochure contenente l’albero genealogico della famiglia Skanderbeg. La giornalistascrittrice, Rosita Ferrato ha presentato il suo reportage “Osservatorio sull’Albania” e di questa parte della Basilicata, che non ha mai visitato, ha riferito: “mi ha stupito questo territorio dal paesaggio meraviglioso, paesi con case colorate, gente ospitale. E’ stata una bellissima sorpresa”. A portarei saluti,Silvia Pallini e Giovanna Manilla dell’Associazione LEM.Italia dell’Università di Teramo che ogni anno promuove giornate di lingua d’Europa e Mediterraneo. Quest’anno, la giornata tra disagio socio-linguistico e patrimoni culturali si svolgerà tra Teramo e Tirana ed i villaggi di Lukove Piqeras. L’editore Costanzo D’Agostino di Roma, che è stato in Albania, ha presentato un fumetto dal titolo Scandy, una propiezione nell’attualità dell’eroe albanese Skanderbeg.

Maulà, l’editore Colonna-Valentina di Potenza che ha presentato le ultime novità di libri arbereshe e prossimamente realizzerà una guida sui Comuni Lucani con citazione sui centri arbereshe ed un’associazione Hmedia di Pietragalla, che organizza e promuove eventi culturali, tra questi anche l’arbereshe.Una visita nel Borgo dei Sapori nel centro storico, realizzato dal Comune, dove il presidente della pro-loco, Massimo Summa ha fatto da guida, ha concluso la giornata arbereshe nel ricordo dei 544 anni della morte di Skanderbeg. Lorenzo Zolfo

Le foto riprendono un momento della presentazione della giornata e gli interventi delle autorità e del principe Giorgio Maria Castriota Skanderbeg del ramo di Napoli.

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: COMITATO 544° Giorgio Kastriota Skanderbeg- Basilicata

Presenti anche il presidente della proloco, Frà Adduca di Maschito, Antonio VULTURE MAGAZINE

Si è svolto, come da programma, a GINESTRA (NderZhure), una delle comunità etniche che hanno come Comune-capofila (Legge 482/99) San Paolo Albanese, per iniziativa delle “Pro Loco Unite” di Ginestra (Zhurjan) , Maschito (Frà R. Adduca), Barile – nell’ambito del trentennale della Rivista Webzine “Basilicata Arbereshe”- l’Evento in onore di Giorgio Kastriota Skanderbeg a 544 anni dalla scomparsa, nella Chiesa 5


parrocchiale di San Nicola (affrescata con icone in stile Bizantino da Josif Dobroniku). La manifestazione in sintonia con il Dipartimento Cultura, Formazione e Lavoro della Regione Basilicata , l’Oratorio “San Domenico Savio” , l’Associazione “Basilicata In Arte” (gli Artisti Salvatore Malvasi e Antonio Volonnino hanno messo a disposizione le loro opere tematiche) , è stata ripresa integralmente da vari Bloggers (SiderurgikaTV ,Lucanineuropa, Penkoleo) e da Lorenzo Zolfo giornalista de “Il Quotidiano della Basilicata”. Il Comitato ringrazia calorosamente tutte le Autorità intervenute che hanno dato lustro e prestigio alla giornata celebrativa in terra lucana, coordinata dal DirettoreFondatore ,Donato M. Mazzeo. In particolare S.E. Gianfranco Todisco, Vescovo della Diocesi di Melfi , Rapolla, Venosa che ha concelebrato con Don Severino D’Amico , Rosa Mastrosimone Assessore alla Cultura della Regione Basilicata, il Sindaco di Ginestra Giuseppe Pepice e l’assessore comunale alla Cultura Fiorella Pompa, la Corale di Ginestra con il M.o Raffaele Rigillo, la Croce Rossa Italiana, la Protezione Civile di Ginestra , le attive Collaboratrici per la splendida accoglienza agli Ospiti nella sala dell’Oratorio e tutta la popolazione ginestrina . Uno specifico cenno di gratitudine va al presidente Massimo Summa della Pro Loco “Zhurjan” che ha, inoltre, fatto da provetto cicerone alla qualificata comitiva ospite, fra le” botteghe artigiane e contadine” del centro storico .Tra cui il Principe Giorgio Maria Castriota Scanderbeg del ceppo partenopeo della dinastìa dell’Athleta Christi , gli Editori Costanzo D’Agostino di Roma e Valentina Colonna di Potenza, la giornalista-scrittrice Rosita Ferrato , giunta appositamente da Torino il giorno prima, con le due collaboratrici Silvia Pallini e Giovanna Manilla del Prof. Gianni Agresti , francesista-occitanista dell’Università degli studi di Teramo ed il VULTURE MAGAZINE

progetto internazionale LEM-Italia in itinere Abruzzo-Albania Al Comitato organizzatore sono, inoltre, pervenuti felicitazioni e messaggi augurali, fra gli altri, da: Coordinamento Arbereshe del Piemonte (Vincenzo Cucci e Antonio Gioseffi), Domenico Morelli Presidente nazionale “Confemili” Roma, Aldo Marino sindaco di Vaccarizzo Albanese (Cosenza) e V. residente Coremil Calabria, A.Albania News (Molise) , A. Panajotis Ferrari, Agostino Giordano direttore Rivista “Jeta Arbereshe” (Frascineto). Barile (Potenza) , 17 Gennaio 2012.

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: Saluto Nuovo Dg Irccs Crob

In un auditorium affollatissimo si è tenuto nell’Irccs Crob l’incontro del nuovo direttore generale Pasquale F. Amendola con il personale dipendente dell’Istituto per i saluti. Erano presenti il prof. Marco Salvatore con tutti i componenti del Consiglio di Indirizzo e Verifica, il presidente del collegio sindacale Lamorte, il direttore scientifico Musto, il direttore sanitario Bochicchio e il direttore amministrativo Mariani. Il direttore generale, evidenziando le realizzazioni intervenute nell’Istituto per opera della precedente direzione strategica, ha espresso il convincimento che, riflettendo sul passato e 6


recuperandone lo spirito si può pensare con tranquillità ad un futuro e che veda il rafforzamento dell’Istituto nella rete nazionale degli Irccs ed ha assunto l’impegno, sulla base di una visione non solo ospedaliera dell’assistenza maturata nella esperienza di direttore generale dell’Asp, di adoperarsi per l’affermazione di una reale presa in carico dei pazienti in una continuità di cure tra ospedale e territorio. Il direttore Amendola ha posto l’accento sull’importanza della ricerca che, come sostenuto dal prof. Alessandro Liberati, recentemente scomparso, deve riguardare progetti che diano risposte ai problemi rilevanti dei pazienti, deve essere evitata quando non necessaria e dei cui risultati si deve fare un “buon uso”. Ha infine formulato l’auspicio di essere il direttore generale di una grande squadra di dirigenti e operatori in grado di adeguarsi alla sfida imposta dall’evoluzione dei sistemi sanitari e dalla crescente consapevolezza dei propri diritti da parte dei pazienti e di un ospedale in cui la speranza viene sempre alimentata non come illusione, ma come strumento di cura.

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Federconsumatori di Potenza nei confronti di Acquedotto Lucano S.p.a. A distanza di diversi mesi, quindi ben oltre i termini di cui all’art.8.3 del Regolamento che prevede la chiusura della procedura entro 60 giorni dalla ricezione dell’istanza di parte, tutte quelle avviate dalla nostra associazione ad oggi non si sono ancora concluse con un danno per i consumatori e anche per l’associazione. Per queste ragioni la Federconsumatori di Potenza proporrà ai propri associati ai sensi della lettera f) comma 2 art. 5 del Regolamento di sospendere la procedura e di adire la Magistratura ordinaria e per il futuro si asterrà dall’avviare altri procedimenti conciliativi. 0971.301410- Cell.320.9391813 e-mail: federcons.potenza@alice.it info@federconsumatoripotenza.it www.federconsumatoripotenza.it

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: POTENZA. ATTIVATO IL SERVIZIO USI CIVICI COMPLETAMENTO GRATUITO PER TECNICI E CITTADINI

FEDERAZIONE PROVINCIALE Via del Gallitello 163 85100 Potenza

La conciliazione è un procedimento con il quale si tenta di dare soluzione extragiudiziale a problematiche che interessano i cittadini-consumatori. In sostanza avviato il percorso in un tempo ragionevole, definito dalle parti, con apposito protocollo di accordo, si addiviene ad una pronta soluzione. Questo percorso dal costo zero per le parti (amministrazioni e/o enti e cittadini consumatori) non sarà più servito dalla VULTURE MAGAZINE

Potenza. Il presidente del Coordinamento Regionale per la Basilicata della consulta Nazionale della proprietà Collettiva, Michele Labriola comunica che è stato attivato un servizio completamente Gratuito (che al tempo d'oggi è una 7


rarità), utile sia per i tecnici (avvocati, ingegneri, geometri, agronomi, ecc) che per i cittadini, e per giunta è un servizio dato da un coordinamento lucano aperto a tutt'Italia, primo servizio del genere in questo specifico campo (almeno in qualcosa siamo i primi): “Domande e dubbi in materia di Usi Civici e Proprietà Collettive? Problemi con i Demani Comunali? Da oggi-riferisce Michele Labriola- i lettori hanno a disposizione, sul sito del Coordinamento Regionale per la Basilicata della Consulta Nazionale della Proprietà Collettiva, un nuovo strumento: la pagina web "QUESITI USI CIVICI - Domande e risposte" è a vostra disposizione per porre domande/quesiti in materia di Usi Civici e Proprietà Collettive. Sarà sufficiente postare un commento (inserisci un tuo commento) lasciando una propria email, riceverete quanto prima la relativa risposta. Prima di formulare il quesito, si invita a leggere il GLOSSARIO USI CIVICI dove potrete già trovare la risposta alla vostra domanda. Il servizio QUESITI USI CIVICI è completamente gratuito ed è rivolto a tutti i lettori del sito. Questo servizio non ha carattere regionale ma è aperto a tutte le problematiche nazionali in materia. Notizia completa su: http://demaniocivico.blogspot.com/2012/01/attivoservizio-quesiti-usi-civici.htmlIscrivi alla

newsletter del Coordinamento Regionale per la Basilicata della Consulta Nazionale della Proprietà Collettiva inserendo la propria email nell'home page http://demaniocivico.blogspot.com/ (in alto a destra). Iscriviti al Coordinamento per la Basilicata della Consulta Nazionale della Proprietà Collettiva usando la scheda al seguente link http://1.bp.blogspot.com/wctMbGfTdJU/Tr13PSMPP5I/AAAAAAAAAK0/As TVMv4ED0/s1600/scheda+di+iscrizione+Coordinamento +Basilicata.jpg” Ecco l’indirizzo del

Coordinamento: Discesa San Gerardo 33 Potenza. mail:demaniocivico@gmail.com Lorenzo Zolfo VULTURE MAGAZINE

Olio Extravergine Di Oliva “Vulture DOP” L’Organizzazione Produttori Olivicoltori del Vulture ha finalmente raggiunto l’importantissimo traguardo dell’'iscrizione dell'olio extravergine di oliva “Vulture DOP” nel registro delle denominazioni di origine protette, così come riportato nel Regolamento di Esecuzione (UE) n. 21/2012 dell'11 gennaio 2012 della Commissione del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali. Il Presidente del GAL Sviluppo Vulture Alto Bradano Francesco Perillo sottolinea come questo successo ricompensa chi, da sempre, ha creduto nella potenzialità di un prodotto d’eccellenza qual è l’olio del Vulture. La circostanza che vede nella stessa area la presenza di prodotti certificati quali il vino Aglianico e ultimo la DOP dell’olio del Vulture fa sì che assuma rilevanza strategica il sostegno alla promozione di prodotti di eccellenza. Il Presidente del GAL ritiene che la denominazione “Vulture DOP” è un perno essenziale nelle strategie di commercializzazione dell’extravergine di oliva del Vulture, essendo, lo stesso, sinonimo di garanzia sia per il consumatore finale che per le aziende di produzione. A conferma di quando detto si sottolinea che il GAL Sviluppo Vulture Alto Bradano già nella passata programmazione ha sostenuto, in collaborazione con l’Organizzazione Produttori, il processo di certificazione dell’olio del Vulture. Tale impegno è stato riconfermato anche nel nuovo Piano di Sviluppo Locale del Gal Sviluppo Vulture Alto Bradano, il quale prevede azioni mirate al rafforzamento e sostegno della Filiera dell’olio.

8


IN RICORDO DI PASQUALE SACCO Un impareggiabile animatore socioculturale scomparso nel 1991

La figura di Pasquale Sacco, a distanza di vent’anni dalla sua immatura scomparsa, resta ancora viva nella mente e nei cuori dei rioneresi. Il 27 dicembre del 1991, in una stanza dell’ospedale Oncologico di Rionero moriva Pasquale Sacco, stroncato da un male incurabile. Aveva appena 42 anni. Ma Pasquale non è stato dimenticato. Uomo di profonda umanità, animatore instancabile ed inimitabile di tante iniziative culturali, sportive e ricreative, ha lasciato una traccia profonda non solo nella comunità rionerese ma nell’intera zona del Vulture. Amato soprattutto dai giovani, in mezzo a quali ha trascorso la maggior parte del suo tempo mettendo a disposizione la sua non comune capacità di aggregazione ( sapeva capire come non pochi le esigenze giovanili) e rappresentando un sicuro punto di riferimento per diverse generazioni. Pasquale Sacco è stato anche un accorto amministratore comunale. Sicuro e convinto socialista Pasquale Sacco fu eletto più volte come consigliere nelle liste del PSI dal 1981 al 1989 ed ha ricoperto anche la carica di assessore alla Cultura e allo Sport con i sindaci Valentino Zupa, socialista, (26 settembre 1986 al 16 ottobre 1988), Donato Paolino, democristiano, (22 ottobre al 12 marzo 1989), Roberto Iosca, democristiano, ( 22 VULTURE MAGAZINE

marzo 1989 al 25 giugno 1890). E’stato anche uno stimato docente di scuola media. E’ stato, fra l’altro, il fondatore e l’animatore, negli anni ’70 del secolo scorso, di “Radio Vulture”, la prima emittente radiofonica della zona del Vulture assai apprezzata e seguita per l’accurata informazione dei servizi amministrativi, culturali e ricreativi, nonché di diversi fogli locali. E’ stato infine presidente del Comitato di gestione del Centro Sociale di Rionero, realizzato con i fondi dei sindacati CGIL, CISl e UIL dopo il sisma del 23 novembre 1980 e anche vicepresidente del Palazzetto dello Sport comprensoriale, oltre ad essere stato uno dei fondatore della cooperativa teatrale “Gruppo 8” e vicepresidente dell’ABS ( Associazione Basilicata Spettacolo). E’ stato ancora un dinamico e ed esperto organizzatore di associazioni sportive, di spettacoli musicali, teatrali e cinematografici. A partire dal 1995, e per cinque anni consecutivi, proprio in sua memoria, è stato assegnato il “Premio Pasquale Sacco” promosso ed organizzato dall’Acis (Associazione culturale per le iniziative sociali) riservato agli operatori della cultura, del giornalismo, dello sport e delle associazioni di volontariato. Nell’edizione del dicembre 2000 la giuria, presieduta dal presidente dell’Acis, Gerardo Brienza e composta, fra gli altri, dal direttore di “Nuova Città”, Franco Loriso, il “Premio Pasquale Sacco” è stato assegnato al “Count Down Group” per la sezione “Spettacolo”, a Pasquale D’Urso e a Fernando Valiante, rispettivamente allenatore del Monticchio e preparatore atletico del Melfi, per lo “Sport”, alla sezione di Rionero della Croce Rossa Italiana per il “Volontariato”, ai Ragazzi dell’Aquilone di Melfi per l’ “Associazionismo”, al maresciallo dei carabinieri di Melfi, Rocco Fortunato, per “Non solo istituzione ma anche umanità”, ad Antonella Vorrasi di Rionero per “Ambiente”, al chirurgo dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Melfi, Franco Maratia per “Uomini e Società”, alla 9


studentessa Chiara Lostaglio per “Giovani verso il futuro”. A riconoscimento delle sue molteplici e significative culturali e sociali, soprattutto per i giovani e con i giovani, l’Amministrazione comunale di Rionero in Vulture, d’intesa con le sigle sindacali Cgil,Cisl, Uil, ha intestato a Pasquale Sacco il moderno ed accorsato Centro Sociale ubicato sulla collinetta del rione Forche.

Bisogna dire che ancora oggi diversi sodalizi, associazioni sportive, ricreative e culturali s’ispirano alla concreta e fattiva azione civile di Pasquale Sacco. E’ doveroso, quindi, a ricordo del suo dinamismo e nel rimpianto per una esistenza prematuramente stroncata nella piena vitalità, esprimere, da parte nostra e di quanti hanno avuto la fortuna di conoscere ed apprezzare le sue notevoli doti umane, il pensiero commosso di gratitudine, con l’augurio che la sua opera di animazione socioculturale nella comunità lucana sia di sprone e di esempio alla nuove generazioni. In un’epoca di profonde trasformazioni, di caduta verticale di sentimenti e di valori edificanti, di rarefazione dello spirito di solidarietà, quando sembra difficile aggregare i giovani in attività sane e culturalmente valide, il richiamo alla figura di Pasquale Sacco può essere estremamente utile, non fosse altro per il ruolo da lui svolto a favore della gioventù rionerese e non solo. E’ quanto mai opportuno, dunque, rifarsi al suo insegnamento ed essere fedeli all’espressione di Pablo Nerurda”…non voglio che vacillino il tuo passo né il

VULTURE MAGAZINE

tuo sorriso, non voglio che muoia la mia eredità di gioia…”. Un’espressione che sicuramente Pasquale Sacco ci ha lasciato come testamento spirituale da trasmettere alle nuove generazioni. Michele Traficante

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

La Compagnia Teatrale L'Albero presenta TACCHI & MISFATTI. CENA CON DELITTO un giallo di Mariangela Corona con Vania Cauzillo, Rossana Maltempo, Americo Palermo, Cristina Palermo, Palma Santangelo Regia: Alessandra Maltempo Diceva Oscar Wilde: "Date alle donne occasioni adeguate e loro possono far tutto." Cosa ci riserveranno allora l'impenetrabile Diana, la capricciosa Katherine, l'impetuosa Brigida e la superba Corinne? Ma soprattutto, chi sarà l'unico uomo di questa esilarante e misteriosa comedy-black che dovrà subire i loro scatti d'ira, le loro scenate e le loro bugie? Tra sorprese e colpi di scena, si consumerà un terribile misfatto, tutto da svelare. La cena con delitto è servita... mettetevi comodi. Costumi realizzati da Emilio Sasso Atelier Venerdì 20 Gennaio Relais La Fattoria - Melfi (PZ) s.s. 658 uscita Melfi Nord inizio cena e spettacolo ore 21.00 è indispensabile la massima puntualità Durante la serata sarà possibile visitare la mostra fotografica "Tacchi&Misfatti" di Giovanni Salvatore 10


Arbitro: Ordile di Potenza

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA PRESSO IL RELAIS LA FATTORIA numero di telefono 0972/24776 Per tutte le informazioni sulle nostre cene con delitto visita www.cenecondelitto.org

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: CALCIO A 5 SERIE C DONNE. SCIVOLONE INTERNO DELLA FLACCO VENOSA FLACCO VENOSA 1 UNITED POTENZA 4 FLACCO VENOSA: Martino, Sciarrillo,Damato, Occhionero, Petta, Laluce, Rinaldi. All.Curatella. UNITED POTENZA: Napoli, Galasso, Carlucci, Lavanga, Pastore, Papa, Fundone, Rinaldi M.T., Pesile,Gianfranceschi, Matone.All:Brindisi Mario. Marcatrici: Pastore Antonella (4’ pt),Lavanga Sara (17’ pt),Fundone Lucia (28’ pt); Rinaldi (29’ s.t.).

VULTURE MAGAZINE

Maschito. Continuano a conquistare punti le ragazze dello United Dedalo Shaolin, anche in trasferta. A farne le spese, questa domenica, il temibile Flacco Venosa. Calando il poker, lo Shaolin conquista la vetta della classifica, condivisa con il Real Stigliano.Giocata in velocità e contraddistinta da occasioni da rete da ambo le parti, la partita diverte sin da subito ma con un potente rasoterra da fuori area, dopo quattro minuti di gara, capitan Pastore stampa sul filo del palo il vantaggio, mettendo subito in chiaro le intenzioni nero-arancio. Al 10’ sale in cattedra il portiere Napoli che in due tempi sventa l’occasione di pareggio avversario. Lo Shaolin non demorde e imbastisce occasioni su occasioni, fino a che dagli sviluppi di un calcio d’angolo Lavanga fionda un potente diagonale destro sul portiere che, distratto dal fortuito intervento del proprio difensore, non trattiene. E’ raddoppio.Il Venosa inizia ad accusare il colpo, cala la guardia, scoprendosi maggiormente; ne approfitterà Fundone che triplicherà il vantaggio. Si va negli spogliatoi. Nella ripresa si rivede un buon Venosa che, seppur rimaneggiato, insidia spesso la squadra potentina ma a vanificare il pressing casalingo sarà, oltre il muro difensivo dello Shaolin, la sfortuna: saranno difatti tre i legni colpiti dal Flacco. Negli ultimi due minuti c’è il tempo di definire il risultato: al 29’ la neo entrata Gianfranceschi sfrutta un errore del portiere casalingo per insaccare ancora. Pochi secondi più tardi ci sarà il tempo per il numero 10 del Flacco, Rinaldi, di segnare: fissando il risultato sul 1 a 4. A seguito del ritiro dal campionato del Real Tolve, la classifica ha subito delle modifiche; in particolare: tutte le squadre che hanno gareggiato, e spesso vinto, contro la compagine tolvese si sono viste togliere i tre punti conquistati. Ciò ha consentito allo Shaolin (una delle due squadre a dover ancora fronteggiare il Tolve) di macinare punti sulla capolista 11


Cus e questa vittoria contro il Venosa consente allo Shaolin di godersi la vetta del campionato assieme al Real Stigliano. Proprio queste ultime si contenderanno il primato nella prossima giornata, sul campo di Macchia Giocoli. Il Cus sarà impegnato a Rionero.Emozioni e importanti giri di boa sono attesi, la prossima domenica. l.z.

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: Campionato Allievi Regionali calcio a 5. 6° giornata, La Flacco vince in rimonta

Flacco Venosa: 6 Together Tolve: 3 Flacco Venosa: Catapano (Lami), Rapolla, Lamastra, Savino, Pipolo, Grieco S,Stazzone,Spada,Pasquarelli, Paciletti, Grieco L. Allenatori: Capezio, D'Urso. Togethert Tolve: Schirone, Cortese, Santorsa R, Santorsa A, Fidanza, Lucia,Flore S, Moliserni, Flore M. All. Colonna. Arbitro: Vito Latorre di Venosa. Marcatori: Flore S, Moliserni (2), Savino (2), Spada (F), Pasquarelli (F), Paciletti (2). Venosa. Il match tra Flacco Venosa e Together Tolve,valido per la sesta VULTURE MAGAZINE

giornata di campionato degli allievi, ha regalato molte emozioni. Partita dai due volti, 1° tempo con superiorità da parte del Tolve, ripresa favorevole al Flacco. In vantaggio subito il Tolve, rete ad opera di Flore S. che calcia al volo e infila il portiere della Flacco: Catapano. La Flacco viene spiazzata da questo gol, e Catapano deve sventare il 2° gol per gli avversari con interventi prodigiosi, che arriva con Moliserni con un tiro piazzato.La reazione del Flacco è debole ed inconcludente, infatti molti cercano la giocata personale e preferiscono tenere il pallone piuttosto che passarlo.Il solo Savino e Pipolo, che a metà primo tempo viene colpito da un piccolo infortunio ed è costretto a lasciare il campo, non sono sufficienti a fermare gli avversari.E’ ancora Moliserni che con un tiro potente colpisce il palo. Anche l’inizio del 2° tempo è favorevole agli ospiti che vanno in gol ancora con Moliserni con un tiro sul quale Catapano poteva fare qualcosa in più, anche se si rifà subito dopo quando si ritrova a tu per tu con Flore S e riesce a parare.La Flacco dopo queste occasioni si risveglia e cambia assetto: Infatti Pasquarelli che aveva giocato fino a quel momento da ala va a fare il pivot e mister Capezio butta dentro Spada. Dopo alcune azioni pericolose la Flacco riesce a sbloccarsi e va in gol con Savino che calcia di punta dalla distanza. Subito dopo Grieco S recupera un pallone e serve Pasquarelli che calcia e colpisce la traversa, sulla ribattuta Grieco S. sbaglia un gol clamoroso. Flacco cambiata, non demorde, e con Spada su assist di Paciletti, che aveva disputato un primo tempo un po’ sottotono. Il Tolve si rifà pericoloso, ma Flore M. spreca una bella occasione calciando il pallone di poco a lato. Arriva il pareggio per la Flacco: Pasquarelli infila un diagonale basso sul quale il portiere Schirone non ci arriva. Con questo gol la Flacco sembra aver trovato nuova carica e fa di tutto per cercare di portarsi in vantaggio e compiere la rimonta. E con Paciletti, più altruista, che riconquista palla a centro 12


campo e dopo un breve scambio la infila alle spalle del portiere portando in vantaggio la Flacco. Il Tolve viene stravolto dalla rimonta compiuta dagli oraziani e così Pasquarelli colpisce il palo. Savino mette a segno ancora un gol portando il risultato sul 5 a 3.Paciletti firma il 6° gol per la Flacco, alla seconda vittoria stagionale. Lorenzo Zolfo La foto ritrae la Flacco Venosa con mister Capezio-D’Urso.

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: ATLETICA LEGGERA INDOOR. 15 GENNAIO 2012. OTTIMA PRESTAZIONE E VITTORIA DEL VENOSINO MARCO GAI DELLA SCOTELLARO MATERA AL MEETING NAZIONALE DI ANCONA. VINCE I 200 METRI PIANI COL TEMPO 21’’66. SI PIAZZA AL 1° POSTO NELLE GRADUATORIE STAGIONALI

meeting nazionale di Ancona disputato il 15 gennaio scorso. Nella gara di esordio nella specialità dei 200 metri Marco migliora il suo primato personale al coperto con 21"66 e si piazza al primo posto nelle graduatorie stagionali italiane, superando un'altra tappa di avvicinamento per partecipare ai Campionati Europei che si disputeranno ad Helsinki la prossima estate. Battuto nettamente il secondo piazzato, Lorenzo Angelini, campione italiano e nazionale Juniores. Il risultato di Marco Gai è molto significativo per la valutazione della sua preparazione, apparsa subito brillante non solo per la prestazione in se, ma soprattutto per la combattività e la determinazione sviluppate in gara che attestano come l'atleta sia consapevole dei propri mezzi e che intende raggiungere gli obiettivi più ambiziosi. Gai si prepara minuziosamente sotto la guida del padre, Luciano ogni giorno presso la pista di atletica leggera di Venosa, l’unico impianto sportivo omologato del territorio.Per la cronaca anche gli altri due atleti lucani che hanno gareggiato nel meeting nazionale di Ancona si sono comportati egregiamente. Mara Parisi di Rionero in Vulture del gruppo sportivo GS Matera ha vinto la sua batteria con il tempo di 27"42, mentre Gianluca Gilio ha stabilito il personale indoor con 24"78. Lorenzo Zolfo La foto ritrae il rush finale vincente di Marco Gai.

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: MELFI. LA VOLLEY PALLANDIA MELFI PIANGE IL SUO PRESIDENTE, ANTONIO QUARANTA, PER 20 ANNI PRESIDENTE DELLA SOCIETA’ PALLAVOLISTICA Venosa. rimo posto e primato personale per Marco Gai della Scotellaro Matera al VULTURE MAGAZINE

Melfi. E’ venuto a mancare sabato scorso14 gennaio, il presidente Antonio Quaranta della scuola di pallavolo 13


Pallandia volley Melfi, Antonio Quaranta. “ Perdiamo un grande amico della pallavolo provinciale regionale e nazionale-afferma il prof.Urbino-tecnico della società Pallandia Melfi- e per questo tutta la societa' si vuole stringere intorno alla famiglia. Per circa 20 anni e' stato presidente della societa' sportiva pallandia Melfi condividendo gioie e dolori. Sempre attento alle problematiche giovanili e sempre in prima linea nelle lotte da affrontare. Vogliamo ricordarlo con il suo sorriso sempre ironico,con la sua forza di volonta' ferrea che andava oltre la grande avversita' della vita, per la sua intelligenza ed il suo grande amore per la pallavolo e per il sociale. Personalmente voglio ricordarlo come ha amato la vita e come la vita per lui era un impegno continuo per la nostra societa'. Ci mancherai Antonio,ma non mancheranno i progetti che hai intrapreso con me e che continueranno nell'attivita' della scuola di pallavolo Pallandia volley Melfi”. Lorenzo Zolfo

La foto ritrae Antonio Quaranta presidente per 20 anni della società pallavolistica Pallandia Melfi.

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

È una produzione editoriale dell’Associazione Vibrazioni Lucane

PRODUZIONI VIDEO, COMUNICAZIONE, EVENTI… ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

WWW.SIDERURGIKATV.COM Web-Tv di Video, Filmati, Eventi, Informazioni, Notizie dall’Italia e dal Vulture… con quattro redazioni da tutta Italia (500.000 contatti) Contatti ed Informazioni: e-mail: evasion.giornale@libero.it – Tel. 349.6711604

VULTURE MAGAZINE

14


Vulture Magazine, 19 gennaio 2011