Page 21

08.02.2013 N. 279

PAG. 3

Basilicata Mezzogiorno

Siglato un accordo tra Regione Basilicata e Cotrab per l’automatizzazione nel sistema di bigliettazione

Innovazione nel trasporto

Entro dicembre la rete di mobilità urbana assicurerà un maggiore livello di qualità Il trasporto pubblico locale si arricchisce di un nuovo sistema di bigliettazione. Con l’ingresso di quattrocento emettitrici a terra, seicento a bordo, seicento obliteratrici e l’attivazione di un sistema di gestione web, entro il 31 dicembre dell’anno in corso la rete di trasporto pubblico locale diventerà automatizzata e innovativa. È quanto prevede la convenzione sottoscritta al Dipartimento regionale alle Infrastrutture, Opere pubbliche e Mobilità dalla Regione Basilicata e dal Consorzio trasporto aziende Basilicata (Co-

trab), in seguito a un’apposita delibera della giunta regionale. Il progetto ha un costo complessivo di quattro milioni e cinquecento settantamila mila euro: 3.427.500 mila sono a carico della Regione, pari al settantacinque per cento del costo dell’intervento, mentre la rimanente parte è a carico delle Aziende del trasporto pubblico locale. Obiettivo del progetto è quello di assicurare un maggiore livello di qualità dei servizi forniti dalle aziende e garantire una più efficiente ed economica gestione del trasporto

Saranno introdotte 400 emettitrici a terra 600 a bordo 600 obliteratrici ed una struttura web

pubblico locale. L’accordo prevede di dotare i punti vendita convenzionati di idonei apparati di emissione di titoli di viaggio, i mezzi di trasporto di apparati di emissione, validazione e telerilevamen-

to, in modo tale da fornire servizi innovativi all’utenza. Soggetto attuatore del progetto denominato “Gestione innovativa del Trasporto pubblico locale” sarà il Consorzio Trasporto Aziende Basilicata

Il carnevale del Parco Gal Michele Miglionico e il direttore dello stesso Gal Nicola Manfredelli. Sottolineato il crescente interesse che si sta sviluppando intorno al grande deposito culturale della nostra regione rappresentato dalle tradizioni spesso trascurate, come quella del carnevale di Satriano che ha una maschera unica e originale, che si rifà al carnevale arcaico in cui il capovolgimento classico dei ruoli, non riguarda l’aspetto sociale ma quello del rapporto dell’uomo e della natura. La maschera del rumit, che insieme all’orso e alle quaresime rappresentano la particolarità di questo carnevale, è il segno della

sporto di persone presenti all’interno della Regione Basilicata e ne cura il coordinamento delle attività per migliorare le loro performance, potenziarne le tecnologie e la qualità dei servizi offerti.

L’evento ha per titolo “Natura in Maschera,

Presentata un’iniziativa dell’Apt e del Parco Appennino Lucano Si è tenuta presso la sede dell’Apt a Potenza la conferenza stampa di presentazione del Carnevale del Parco che si svolgerà a Satriano di Lucania il prossimo 10 febbraio. L’evento, che ha per titolo “Natura in Maschera. La grande favola ecologica”, è stato organizzato grazie al patrocinio del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano, dell’Apt e del Gal Marmo Melandro, con la partecipazione del Comune di Satriano e dell’associazione Al Parco. Alla conferenza stampa erano presenti il Presidente del Parco Domenico Totaro, il direttore dell’Apt Giampiero Perri, il sindaco di Satriano e presidente del

(Cotrab). Il Consorzio Trasporti Aziende Basilicata, è il consorzio concessionario del trasporto pubblico nella provincia di Potenza e provincia e di Matera. Raggruppa tutte le imprese aderenti di tra-

la grande favola ecologica”

Saranno valorizzate le antiche maschere del rumit e dell’orso

rivalutazione della cultura contadina che in questi ultimi anni si sta verificando. Il carnevale di Satriano è una testimonianza della grande attenzione che in questi ultimi anni sta

assumendo la questione ambientale in Basilicata. La partecipazione del Parco a questo evento si pone nella prospettiva di rimetter al centro la natura, con i suoi valori e le

sue ricchezze””. Quanto alla sostenibilità ecologica a cui si ispira alla manifestazione è da considerare che la maschera di Satriano permette di riappropriarsi dei valori sani

legati alla natura. Sono stati infine presentati ai giornalisti anche i bozzetti del film che il regista Michelangelo Frammartino ha realizzato proprio sul tema di questo evento.

Si svolge a Bari la più importante fiera tra i principali fornitori di soluzioni di Information and Communication Technology e imprenditori

Sviluppo Basilicata allo Smau 2013

Sarà presente anche la Provincia di Matera nello spazio “2ins clusters”. Partecipano oltre 3000 manager

L’evento fieristico è dedicato alle ultime tecnologie informatiche

La Provincia di Matera e Sviluppo Basilicata sono presenti a Bari a Smau Business 2013 nello spazio espositivo “2ins clusters”. “Smau è la più importante fiera tra i principali fornitori di soluzioni ICT, imprenditori, decisori aziendali delle imprese e le pubbliche amministrazioni. Sono 9 le aziende

del partenariato internazionale di progetto presenti. Si tratta di un cluster di imprese del settore ITC italiane e lucane, francesi, greche che presentano i loro prodotti e servizi tecnologici innovativi ad un pubblico costituito da oltre 3.000 imprenditori e manager previsti alla manifestazione”. Smau è un

evento fieristico dedicato all’informatica e alle nuove tecnologie, che si svolge a Milano nel mese di ottobre e tocca con il suo Roadshow le fiere di Bari. Smau si propone come l’appuntamento di riferimento per gli imprenditori e i decisori aziendali delle imprese del Sud Italia interessati a svilup-

pare il proprio business attraverso le soluzioni tecnologiche più avanzate, i migliori partner e i casi di successo più significativi. L’evento si compone di una parte espositiva e un’articolata offerta di incontri di 50 minuti ciascuno con una regola comune per tutti: spiegazioni pratiche e semplici.

Prime Pagine Giornali  

8 febbraio 2013