Page 1

BLOG DEL LIBERO PENSIERO

Sommario 23 Giugno 2011 Segnalazioni, Contatti …..…………………………………………..…………………….. PAG.2 L’Opinione di Marco Lombardi ……………………………………………………………..PAG.3 Satira Murale……………………………………………………….……………………….. PAG 5 Reportage…………………………………..…………………………..………………..…..PAG. 9

EVASION

1


SEGNALAZIONI - CONTATTI – NEWS info@dejavu-bo.it:

Museo Marino Marini, Villa Romana e déja.vu sono lieti di presentare THOMAS KILPPER Imparare dal Maghreb. Come sbarazzarsi dei presidenti indesiderati? con Emanuela Ascari, Astrid Auberger, Giulia Cenci, Eva Geatti, Maria Gleu, Ozan Emre Han, Cemile Kaptan, Alia Scalvini, Daniela Spagna Musso, Dominique Vaccaro, Eugenia Vanni, Johannes Wagenknecht. a cura di Lelio Aiello.

l'arte. Per chi si produce arte? Quale ruolo ha l arte nella lotta per l'emancipazione e l'uguaglianza sociale? Si possono sviluppare strategie artisticoestetico per il cambiamento sociale? Il laboratorio ha coinvolto i dodici artisti nella realizzazione di un opera nell area d ingresso del Museo Marino Marini, per la quale sono stati utilizzati materiali di riciclo, elaborando una installazione al confine tra scultura e architettura, che ha preso forma attraverso la partecipazione attiva del gruppo. Con il sostegno di Villa Romana, Museo Marino Marini, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. Col patrocinio del Comune di Firenze. Media partner Brainstorming art project, UndoNet, Exibart, Edizioni Zero. :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: opiemme@gmail.com:

Letture Ri-Costituenti 2° Tappa

Museo Marino Marini | Piazza San Pancrazio, Firenze. Inaugurazione giovedì 30 giugno 2011 | h 18.30 L’artista Thomas Kilpper (Germania) nel mese di giugno ha tenuto un laboratorio di due settimane dal titolo Imparare dal Maghreb. Come sbarazzarsi dei presidenti indesiderati? negli spazi di Villa Romana a Firenze. In linea con le esperienze degli anni passati il laboratorio ha focalizzato l'attenzione sul quotidiano e sulle sue implicazioni territoriali, sociali e politiche. Ha posto interrogativi sul ruolo dell'artista nei confronti della società e su come affrontare questioni sociali attraverso EVASION

Sabato 2 Luglio a Torino si terrà il secondo appuntamento di Letture RiCostituenti, dopo il successo del primo evento il 7 Giugno, con le letture pubbliche e le affissioni degli articoli della costituzione alle fermate dagli autobus, e il 18 Giugno con l'installazione di svariati grappoli di Rotolini di Poesia, che hanno saputo incuriosire i passanti nonostante il maltempo. 2


Letture Ri-Costituenti è un’iniziativa sostenuta dal Piano Locale Giovani Città Metropolitane e da Città di Torino e Provincia di Torino e da GTT, per avvicinare la popolazione, in particolari i più giovani, ai valori e alla conoscenza della Costituzione, in occasione dei 150° di Unità della Repubblica.

Nella giornata di sabato 18 l'associazione culturale Altera si occuperà dell'affissione alle fermate degli autobus e dei tram e nelle stazioni della metropolitana più frequentate, vicino alle scuole superiori e alle sedi universitarie torinesi degli autobus di manifesti Ad ogni linea sarà abbinato l’articolo della Carta Costituzionale corrispondente. Fermate coinvolte: 4-7-9-10-11-13-33-35-46-49-51 (http://multimedia.lastampa.it/multimedia/t orino/lstp/53265/ http://www.youtube.com/watch?v=y0FgrS IKOBY)

Da un'idea di Opiemme, artista spesso attivo a Torino con interventi di street art e arte pubblica a sfondo sociale, nascono invece i Rotolini di Poesia RiCostituenti: delle opere di carta (piccoli fogli appesi a grappoli con fili di lana) che in modo ironico e provocatorio ricorderanno l’importanza dei contenuti della Carta Costituzionale, abbinando gli articoli a citazioni di pensatori, filosofi, matematici, poeti e letterari, che nel contrasto stimolano riflessione e ilarità. I Rotolini potranno essere trovati nelle principali stazioni della metropolitana di Torino.

(http://www3.lastampa.it/digitonews/sezioni/municipio-letestimonianze/articolo/lstp/407474/ http://www.sanremobuonenotizie.it/index. php?option=com_content&view=article&i d=21561:letture-ri-costituenti-lacostituzione-italiana-vista-daopiemme&catid=98:oltre-ilEVASION

3


ponente&Itemid=322&lang=it) L'iniziativa può essere seguita su Facebook alle pagine: http://www.facebook.com/torinogiovani http://www.facebook.com/LettureRiCostit uenti http://www.facebook.com/opiemme

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: L’OPINIONE

La vetta del potere e la valle delle lacrime In Italia stiamo senza dubbio vivendo un'epoca segnata da innumerevoli conflitti. Conflitti sociali. E' di ieri l'immagine, ancora inusuale per questo paese, dei precari dimostranti che si scontrano con le forze dell'ordine, grazie anche EVASION

ad agitatori “in borghese” che, secondo i punti di vista, anch'essi ovviamente in conflitto, potrebbero essere poliziotti o teppisti. Conflitti politici. Destò clamore l'appello di Napolitano ad una verifica di governo, ampiamente cavalcata prima, durante e dopo le elezioni amministrative ed il referendum, ma cui non si è dato corpo. Nessuna mozione è stata presentata e, a parte le chiacchiere colme di se e vedremo, la maggioranza è stata misurata dai trecentodiciassette voti a un Decreto Sviluppo omnibus. Conflitti tra poteri, disegnati stavolta dalla tela del ragno Bisignani che, in effetti, è per ora più fumo che arrosto giudiziario e molto gossip, tanto da rintuzzare la clamorosa separazione tra il divo Clooney e la non più casta Canalis. Conflitti per le poltrone. Fra le tante, anche per quella prestigiosa di Presidente della BCE, fatta e disfatta in casa a causa delle mancate dimissioni di un connazionale membro del board dell'istituto. Una questione mal gestita da chi avrebbe dovuto offrire all'involontario dimissionario una sistemazione alternativa, e che, comunque vada a finire, fa rimediare all'Italia un'altra brutta figura internazionale. Dimensione internazionale irrinunciabile per qualunque potenza, che i nostri conflitti irrisolti celano sotto un pesante velo nero. Ma quella cosa oscura in fondo ai nostri pensieri e che si chiama Mondo, è di fondamentale importanza, poiché se 4


un uomo non è un'isola, figurarsi uno Stato. L'Italia, missioni militari a parte, abbandona nelle mani degli amministratori delegati più rilevanti l'onere-onore di incontrare capi di stato e ministri, stringere mani e stipure accordi strategici. Per il nostro paese è come se la guerra fosse la continuazione, con mezzi spesati dal contribuente, della diplomazia altrui. Sarà una visione puramente materialista quella che fa dipendere il corso della storia a questioni di dominio economico – oggi non più incarnato nel possesso dei mezzi di produzione, bensì in quelli di coercizione e circuizione finanziaria -, ma questa è la sensazione. Allora non è forse per caso che il conflitto fondamentale per la nuova presidenza del Fondo Monetario Internazionale, che contrappone un banchiere messicano e uno francese, in reciproca rappresentanza delle economie emergenti e di quelle consolidate, sia praticamente snobbato da tutte le redazioni giornalistiche italiane. Capisci allora che quelli che hai sentito finora non sono tuoni, ma umili pernacchi e che la vera tempesta sta occupando altitudini per noi davvero inaccessibili. Marco Lombardi

EVASION

SATIRA MURALE

Le mutande di Madoff Venduti all'asta diversi beni appartenuti al truffatore di Wall Street Bernard Madoff, recentemente condannato a 150 anni di prigione per aver fatto sparire 50 miliardi di dollari. Tra gli oggetti venduti, l'asta si è svolta in Florida, mazze da golf, pezzi di antiquariato e anche alcune paia di mutande. Sono state battute a 200 milioni di dollari. (Fonte: Ansa)

Storie di ladri Texas: impiegata in banca ruba, con la complicità del fidanzato, oltre 62mila dollari. Poi, purtroppo, decide di aggiornare il suo profilo Facebook scrivendo: “Sono ricca!”. Il ragazzo clicca su Mi piace e risponde: “Mi sto lavando i denti con banconote da cento dollari”. Secondo l'avvocato difensore sono incapaci di intendere e volere. (Fonte: CNN)

5


Avatar 2 Il regista James Cameron starebbe già lavorando al sequel. Verrà girato a Manhattan, in un'area di 115mila metri quadri e sarà il primo film carbon free. Tutta l'energia necessaria per le riprese, le luci e gli apparati tecnici sarà da fonte rinnovabile e tutti i mezzi di trasporto saranno ecologici. Pronto nel 2014, il film vedrà il popolo Na'vi impegnato nella difesa dei propri pannelli solari. (Fonte: Greenme)

New entry tecnologiche Un gruppo di ricerca del California Institute of Technology ha messo a punto un computer con Dna. E' la macchina biochimica più complessa del mondo. Sa calcolare le radici quadrate a mente. Il prossimo passo? Impiantare questi microchip di silicio e Dna nel corpo umano e mandare in pensione le calcolatrici. (Fonte: Ansa)

Bye bye nucleare Definitivamente approvato in Germania il progetto di legge per l'abbandono del nucleare. La prima centrale verrà spenta nel 2015, le ultime tre nel 2022. Se il 12 e 13 giugno non si va a votare Sì al referendum, le scorie le manderanno da noi. (Fonte: Ansa)

Assessore, non sono felice! Ivan Dall'Ara, neoeletto sindaco del comune rodigino di Ceregnano, 4 mila residenti, ha istituito l'assessorato alla Felicità, con delega all'attuale vice-sindaco. Il lunedì e il giovedì, dalle 9 alle 12 si occuperà del benessere della comunità. (Fonte: Ilgazzettino.it)

EVASION

Bolzano in classe “B” Dal 13 giugno tutti i nuovi edifici del bolzanino dovranno consumare meno di 50 kilowattora per metro quadro (classe energetica B) per ottenere l'abitabilità. La certificazione verrà rilasciata dall'agenzia CasaClima. L'assessore provinciale all’Ambiente Michl Laimer ha annunciato anche che “entro il 2015 il 20% dei Comuni della provincia dovrà dotarsi di un piano per il risparmio energetico che diverrà obbligatorio per tutti a partire dal 2018". (Fonte: Ecquologia)

Pannolini eco A Carpi contributi del Comune alle famiglie che usano pannolini ecologici lavabili per i loro figli. Mentre nel 2010 venivano dati 100 euro in contanti, quest'anno il denaro verrà restituito tramite una riduzione della tassa sui rifiuti. L'iniziativa è stata approvata durante una seduta.

6


L'India dice stop ai “rifugiati della conservazione” In India ci sono oltre 100mila persone che in nome della conservazione dei parchi naturali sono state “allontanate”, leggi espulsi forzatamente, dai loro territori natii e sacri, con gravi ripercussioni sugli equilibri di queste comunità. “E' folle - ha dichiarato Stephen Corry, direttore generale di Survival - pensare che il modo migliore di preservare la fauna sia quello di sfrattare i popoli che l'hanno protetta così bene e così a lungo”. Qualcosa però sta cambiando: il governo indiano ha infatti annunciato d'ora in poi i popoli indigeni potranno essere espulsi dai parchi solo previo il loro libero, informato e preventivo consenso.

Non tutti i tilt vengono per nuocere Santa Croce sull'Arno, Pisa: tenta rapina all'ufficio postale ma trova il sistema informatico centrale in tilt e le casse praticamente vuote a causa delle poche transazioni portate a termine. Aveva con sé un borsone, si è dovuto accontentare di una bustina con pochi euro. (Fonte: Tgcom)

Andrea Loreni, il funambolo filosofo

Gli

Oceani. Coprono il 70% della superficie terrestre, producono oltre il 50% dell’ossigeno nell’atmosfera, ospitano l’80% della biodiversità e il 50% della popolazione mondiale (abitanti delle zone costiere). Negli ultimi tre anni l’estensione delle aree marine protette è più che raddoppiata: siamo all'1,42% del totale!!! (Fonte: Greenews.info)

Domenica scorsa è riuscito a camminare su una fune lunga 250 metri, sospesa a 90 metri di altezza, tra i monti Penna e Billi di Pennabilli, Torino. Laureato in filosofia, è chiaramente un precario. (Fonte: Repubblica)

Drogati di De Magistris? “Dopo la straordinaria vittoria di Luigi De Magistris i cittadini napoletani incominciano

EVASION

7


a impegnarsi in modo nuovo nella difesa dei luoghi” scrive Italia Notizie. Sabato 4 giugno 50 persone, armate di ramazza e buona volontà, hanno ripulito dai rifiuti e dalle erbacce Piazza del Plebiscito a Napoli. A guidarli Rino De Martino, titolare di una libreria della zona e... aspirante assessore?

In Italia 200 alberi per abitante Secondo i dati resi noti dalla Coldiretti in occasione della Giornata mondiale dell'Ambiente, in Italia negli ultimi 20 anni la superficie totale boschiva è aumentata del 20% e oggi copre un terzo del paese. In Italia ci sono 12 miliardi di alberi. (Fonte: Ecologiae)

Barbie distrugge la foresta indonesiana L'accusa arriva da Greenpeace, secondo cui il packaging delle bambole Barbie è realizzato con carta proveniente dalle foreste pluviali dell'Indonesia. “Incrociando i risultati delle analisi delle fibre con indagini sul campo, mappe e certificati di concessione di aree forestali, si dimostra come Mattel, l'azienda che produce Barbie, e altre multinazionali del giocattolo come Disney, utilizzano packaging prodotto dalla multinazionale App (Asian pulp and paper), già denunciata per aver convertito preziose foreste torbiere in prodotti usa e getta” - si legge nel dossier dell'associazione ambientalista. Ken, sconvolto, è tornato da sua madre. (Fonte: Ansa)

L'eco-borsa fotovoltaica Questa borsa http://borsasolare.gostorego.com viene prodotta in Germania, con materiali 100% riciclabili (il pannello fotovoltaico è filmsottile organico), funziona sia con luce naturale che artificiale e permette di alimentare telefoni cellulari, lettori mp3, fotocamere digitali e computer portatili. Per chi cerca l'estate tutto l'anno c'è anche l'ombrellone solare http://www.ombrellonesolare.it

EVASION

Facebookate Bramfeld, Amburgo, Germania: dimentica di taggare come privato l'evento su Facebook, in 15.000 accettano di partecipare alla festa per il suo 16.mo compleanno. La buona notizia è che si sono presentati solo in 1.500. 104 agenti di Polizia e una squadra di vigili del fuoco sono riusciti a rimandarli a casa. 11 arresti. (Fonte: TMNews)

8


L'oca in autostrada senza telepass

teoria dei biologi sulla “Competizione dello sperma”.

Per 20 minuti alcune pattuglie della Polizia di Washington hanno scortato una famigliola di oche che correvano lungo l'autostrada che circonda la capitale. Il video è molto divertente ma ancor più comico dev'essere stato vederle mangiare la rustichella all'Autogrill.

Bye bye nucleare in Svizzera Shell Eco Marathon 2011 Si tratta di una corsa per auto in cui vince chi consuma meno carburante. L'edizione di quest'anno, svoltasi a Lausitz in Germania dal 26 al 28 maggio, categoria veicoli alimentati a energia solare, è stata vinta da una vettura italiana messa a punto del Dipartimento di Meccanica del Politecnico di Milano. “Apollo”, questo il nome del prototipo, è riuscito a percorrere 1.108 km con un solo kWh di energia. Nella categoria Urban Concept ha invece vinto un veicolo francese: 3.688 km con un solo litro di benzina! (Fonte: Ecoblog)

La ricerca scientifica più calda dell'estate E' stata condotta da Ogi Ogas e Sai Gaddam, due ricercatori nel campo delle neuroscienze computazionali dell’Università di Boston, analizzando 400 milioni di ricerche online su siti pornografici. Tra i generi più cercati spunta “Mogli che tradiscono”, un fenomeno che conferma la

EVASION

I deputati svizzeri del Consiglio nazionale, la Camera bassa del Parlamento, hanno approvato il piano del governo per l'abbandono del nucleare. La prima delle cinque centrali verrà spenta nel 2019, l'ultima nel 2034. (Fonte: Ansa) :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

REPORTAGE ITALIA CRIMINALE IL MERCATO DEL TERRORE Gli strani traffici nel buco nero di Gioia Tauro Dalle merci false all'esplosivo, i misteri del porto che produce la meta' della ricchezza calabrese Saranno tremila anni, da quando si naviga per mare, che i porti sono posti adoperati per i traffici illeciti. Per questo, a Gioia TAURO la scoperta dell'esplosivo non sconvolge piu' di tanto: succede ovunque. Nel gigantesco porto calabrese, che movimenta milioni di container l'anno - peraltro opera un sistema che fa il bodyscan dei container, per vederne il contenuto. Cosa che pero' non evita che un container la cui bolla parla di balle di cotone contenga una Ferrari rubata. Una volta da un container uscirono 12 poveri immigrati. Cose che capitano, in uno dei piu' grandi scali di transhipment del Mediterraneo, dove cioe' si scaricano e si ricaricano container che devono giungere 9


a destinazione. Quasi tutti ripartono per mare, visto che solo il 2-3% dei contenitori escono dalla dogana portuale via treno o gomma. Il «Medcenter Container Terminal», che a buon diritto puo' essere definito il Miracolo Gioia TAURO, produce il 50% del Pil dell'intera Calabria. Con solo 1.100 dipendenti diretti, 871 indiretti e altri 1.100 nell'indotto. Tra tante storie di fallimento, quella di Gioia TAURO ha davvero del miracoloso. All'inizio degli Anni 70 si decise di trapiantare nella splendente piana di Gioia TAURO il V Centro Siderurgico, prima pietra nel '72. Si fecero chilometri e chilometri di banchine, niente. Si penso' a una centrale a carbone, si fecero i moli per le carboniere, niente. Sulle banchine si pescavano con grande profitto le ostriche. Un giorno Angelo Ravano, il grande armatore genovese che aveva inventato il porto di La Spezia, passo' sopra in aeroplano. E decise che a Gioia si poteva fare qualcosa. Aiuto' la geografia, visto che Gioia e' idealmente collocata sulla rotta dal Canale di Suez a Gibilterra, ma anche la radicale trasformazione dell'industria marittima, il gigantismo navale. Transhipment significa che una nave non deve piu' fermarsi al Pireo, a Taranto, a Marsiglia e a Barcellona scaricando ogni volta una parte del carico. Si deposita tutto il carico dei container - tantissimi - in un porto solo; da qui ripartiranno le piu' piccole navi feeder. E viceversa. Poi, le grandissime navi (come le Super Post Panamax, tipo la MSC Daniela, che porta 16.000 TEU, che vuol dire 32.000 contenitori ed e' lunga 236 metri) a Gioia trovano fondali profondi, cinque chilometri complessivi di banchine, immensi piazzali. Trovano due societa' terminaliste come la Contship e la Ico-Blg, che gestisce il traffico di migliaia di auto giapponesi che sbarcano qui. E trovano lavoratori - una volta camerieri, pasticcieri, agricoltori - ora bravissimi: i gruisti, che da una cabina sospesa a 36 metri con una gru da 500 tonnellate per prendere anche 2 container EVASION

alla volta. Gli straddle carrieristi, che con gru mobili a cavaliere spostano i contenitori nel piazzale, mettendoli nel posto giusto deciso da un sistema codificato di posizionamento. I rizzatori, quelli che faticano di piu', per imbracare e sbracare i contenitori. E i coordinatori: i checker, i planner, i dispatcher, che permettono di organizzare carico e scarico. Una nave gigantesca anche in sole 24 ore. E quasi sempre si e' riusciti a tenere fuori dal recinto la 'ndrangheta, che devasta la Piana. Ma anche nella Gioia TAURO dei miracoli e' arrivata la crisi globale. Meno container, meno lavoro. E come spiega Giovanni Grimaldi, presidente dell'Autorita' Portuale, «anche nel Nordafrica si e' capita la ricetta del miracolo, e vogliono fare come noi: PortSaid, Tangeri, Tunisi hanno un costo del lavoro piu' basso, e niente tasse portuali di ancoraggio e pilotaggio». E come spiega Salvatore La Rocca, dirigente della Cgil, un ex-portuale, «noi non abbiamo diversificato, c'e' solo il porto. Con miliardi di soldi pubblici sono stati costruiti una marea di capannoni per nuove industrie, ma sono quasi tutti vuoti e abbandonati». La crisi ha prodotto un calo vertiginoso dei traffici e la prima richiesta di Cassa integrazione, uno shock. L'emergenza e' rientrata: un po' per la ripresa dei traffici (-23% a gennaio 2010, ad agosto +3% sull'agosto 2009), soprattutto per il taglio delle tasse di ancoraggio consentito dal governo all'Autorita' Portuale. Ma la preoccupazione resta, afferma Domenico Lagana', della Filt-Cgil: «E' fondamentale concedere all'Autorita', come stabilito nella Finanziaria 2010, di trattenere il 5% del gettito Iva prodotto dal porto, e bisogna ridurre le elevatissime accise. Altrimenti si uccide il Miracolo». (La Stampa 23 Settembre 2010) :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

10


È una produzione editoriale dell’Associazione Vibrazioni Lucane

WWW.SIDERURGIKATV.COM

PRODUZIONI VIDEO, COMUNICAZIONE, EVENTI…

Web-Tv di Video, Filmati, Eventi, Informazioni, Notizie dall’Italia e dal Vulture… con quattro redazioni da tutta Italia (500.000 contatti)

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

EVASION

11


Evasion, 30 giugno 2011  

blog del libero pensiero

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you