Issuu on Google+

BLOG DEL LIBERO PENSIERO

Sommario 23 Gennaio 2012 Segnalazioni………………………………………………………………………………… Emozioni di Gianni Donaudi………………………………………………………………. L’Opinione di Marco Lombardi ……………………………………………………………. Storia e Fumetti di Marco Pugacioff………………………………………………………… Satira Murale…………………………………..…………………………..………………..…

Inviaci le tue segnalazioni a: evasion.giornale@libero.it EVASION

1


Inviati le tue segnalazioni a. Innamorati di Cesare Pavese

18,00. Per ulteriori informazioni, dettagli e prenotazioni: www.fondazionecesarepavese.it, info@fondazionecesarepavese.it, turismo@fondazionecesarepavese.it.

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: l 5x1000 ad Anterem IL 5 PER MILLE ALLA POESIA E ALLA FILOSOFIA

ASSOCIAZIONE SENZA FINI DI LUCRO ANTEREM

SABATO 11 DOMENICA 12 Febbraio 2012

È sufficiente un gesto per sostenere la poesia e la filosofia: destinare il 5 per mille dell’IRPEF all’Associazione Anterem con la dichiarazione dei redditi del 2011 , sul CUD 2012.

“Innamorati di Cesare Pavese” San Valentino sui luoghi pavesiani Santo Stefano Belbo – Fondazione Cesare Pavese Casa Natale – Casa di Nuto La Fondazione Cesare Pavese organizza, in occasione di San Valentino, una serie di visite guidate sui Luoghi Pavesiani, per tutti gli INNAMORATI di…Cesare Pavese. Tutte le coppie, o gli innamorati dello scrittore, che si presenteranno, sabato 11 e domenica 12 febbraio 2012, presso la Fondazione Cesare Pavese, in P.za Confraternita, 1, avranno a disposizione una guida specializzata che li accompagnerà sui luoghi pavesiani (Chiesa dei Santi Giacomo e Cristoforo, Casa Natale di Cesare Pavese, Casa laboratorio di Nuto), per un tour all'insegna dell'amore per la Cultura e potranno usufruire di uno speciale sconto del 50 per cento sul prezzo del biglietto. Le visite inizieranno, con cadenza oraria, a partire dalle 10,00 fino alle 12,00 e poi dalle 15,00, fino alle EVASION

Va indicato nell’apposito spazio della dichiarazione il codice fiscale di Anterem: 01797120233 Per ulteriori dettagli: www.anteremedizioni.it/5_per_1000_ad_ anterem

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

2


Ritratti di Poesia A Roma, il 26 gennaio 2012, presso il Tempio di Adriano, in Piazza di Pietra Interviene il premio Pulitzer Jorie Graham Viene presentata la rivista “Anterem” In chiusura, le note di Francesco De Gregori

Si svolgerà a Roma il prossimo 26 gennaio, presso il Tempio di Adriano, in Piazza di Pietra, la sesta edizione di “Ritratti di Poesia”, la manifestazione promossa dalla Fondazione Roma che nel corso degli anni si è imposta come uno dei principali eventi culturali dell’inverno capitolino, grazie alla partecipazione di importanti autori, italiani e internazionali. Quest’anno, tra i protagonisti, premio Pulitzer Jorie Graham Francesco De Gregori.

il e

La rassegna, organizzata dalla Fondazione Roma-Arte-Musei con InventaEventi, si snoderà nell’arco dell’intera giornata e sarà dedicata al tema della lettura, approfondendo i nessi con le altre forme d’arte, dalla musica al teatro, dalla fotografia alla pittura. L’articolato programma è presente sul sito: www.anteremedizioni.it/ritratti_di_poesia_ sesta_edizione

EVASION

In questa cornice è prevista alle ore 11.45 la presentazione della rivista di ricerca letteraria “Anterem”, in un dialogo che si svolgerà tra Vincenzo Mascolo e il direttore della rivista, Flavio Ermini.

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: I CREDENTI SI FANNO SENTIRE APPELLO DI PRETI E LAICI FIAMMINGHI

Parrocchie senza prete, Eucaristia ad ore assurde, liturgia senza comunione: ciò non deve accadere! Che cos’è che ritarda la necessaria riforma della Chiesa? Noi, credenti fiamminghi, chiediamo ai nostri vescovi di superare lo stallo in cui siamo bloccati. Lo facciamo in solidarietà con i fedeli austriaci, irlandesi e di molti altri Paesi, che insistono tutti sulla necessità di una riforma della Chiesa. Semplicemente non comprendiamo perché la leadership delle nostre comunità locali (ad esempio le parrocchie) non venga affidata a uomini o donne, sposati o meno, professionisti o volontari, già in possesso della necessaria competenza. Abbiamo bisogno di pastori che si impegnino! Non comprendiamo perché questi fedeli non possano presiedere alle celebrazioni liturgiche della domenica. In ogni comunità attiva abbiamo bisogno di ministri della liturgia! Non comprendiamo perché, nelle comunità in cui non vi sono preti, non vi possa essere anche una liturgia di comunione. Non comprendiamo perché laici qualificati e educatori religiosi con un’ottima formazione non possano predicare. Abbiamo bisogno della parola di Dio! 3


Non comprendiamo perché ai credenti che, con ogni buona volontà, si sono risposati dopo un divorzio, debba essere negata la comunione. Dovrebbero essere accolti come degni credenti. Per fortuna vi sono alcuni luoghi dove questo accade. Chiediamo anche che, il più presto possibile, sia uomini sposati che donne siano ammessi al sacerdozio. Noi fedeli ne abbiamo disperatamente bisogno adesso! (da Adista n. 93/2011 pag. 6) Cordialmente Giorgio taglietti

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: DA MESSIA A CATTIVO LADRONE, LA PARABOLA DI DE MAGISTRIS 'O GUAPPONE'

Gentile napoLibera, mi schiarisca le idee: appena sei mesi fa, UNICO OPPOSITORE ERA NAPOLIBERA, De Magistris 'O Guappone, eletto Sindaco di Napoli a schiacciante maggioranza veniva totalitariamente osannato come 'Libbberatore' della città di Napoli, dalla carta piombata e dalle elitine 'british' che da un ventennio governano la ex-capitale. Da un mese circa però, De Magistris, da Messia che era stato incoronato, è diventato Cattivo Ladrone, talchè perfino La Sibilla Saviana, il grottesco Profeta venuto dal (Medio) Oriente a demolire EVASION

GOMORRA (libro e film prodotti dalla stessa Camorra che voi ben sapete....), si è impancato a stilita per denunciarne le malefatte....I GIORNALI LOCALINAZIONALI (Corriere del Merendino, Repubblikina, e il Mattoncino di Caltagirone) NON PARLANO E NON TITOLANO ALTRO CHE DELLA CATTIVERIA DEL POVERO GUAPPONE, CHE QUASI VIENE DA SOLIDARIZZARE CON LUI !!!! Ci spiega questo arcano ??? (CRISTINA

MARIS--POZZUOLI)

NL-- Se al giornalismo in generale può essere paradigma BEL AMI, il capolavoro immortale di Guy De Maupassant che descrive, con pungentissima penna ed avvincente, la carriera di uno ScalfariTroisième République, seduzione inclusa della figlia del 'boss', per quello napoletano valga invece SCUORNO, cioè VERGOGNA, in dialetto napoletano sui cattivi costumi della communitas locale: un pamphlet scritto alcuni anni da Francesco Durante, Capo Redattore proprio del Corriere del Mezzogiorno....De quo in fabula narratur. Veniamo ai fatti, CHE NEL CASO DE MAGISTRIS, TRASCORSO IN POCHE SETTIMANE DA MESSIA A LADRONE, sono INTERESSANTISSIMI ED INEDITISSIMI. De Magistris, proprio come lo descriveva napoLibera, è un delinquente AUTENTICO, un 'Guappone' uscito da quelle fabbriche di servile prevaricazione, anzi di CRIMINALITA' VERA E PROPRIA, CHE SONO LE PROCURE DELLA REPUBBLICA, al servizio dei Poteri Innominati con le loro schiere di sbirri e bravi che aggrediscono chiunque gli si opponga. Basti pensare alle sue inchieste, basate sul nulla: delazioni di 'pentiti', teoremi, e vox populi., a pretesto di arresti e richieste di condanna.... Tutte finite nel cestino della cartastraccia. Se poi si aggiunge che nella sua Giunta c' è un altro fior di gangster, QUEL FILIPPO 4


NARDUCCI CHE HA PERSEGUITATO POTENZIALI CANDIDATI LOCALI ALLO SCOPO DI PRENDERNE IL POSTO AL PALAZZO DI CITTA', il disegno si colora di tinte fin troppo fosche....Ma questo E' ANCORA NIENTE.... De Mafistris, CONTANDO PROPRIO SULLA COMPLICITA' DELLA CAMORRA DEI SUOI COLLEGHI LEPORE E CANTELMO, appena quattro mesi fa, su LA REPUBBLIKINA di Giustino Fabrizio, UN IMPIEGATO DEL GLOBAL SERVICE DI ITALO BOCCHINO&ALFREDO ROMEO, fece sortire un 'ballon d' essai' dalla bocca del suo ViceSindaco, un ambientalista-INTEGRALISTA di nome Tommaso Sodano, comunista bertinottiano: 'Faremo la Coppa America a Bagnoli'. Ma come fare, dato l' enorme inquinamento ? 'Stenderemo un velo di cemento sulla colmata tossica', per costruirvi gli edifici adatti. Punto e basta, nessuno fiatò, tra i tanti apologeti ora denigratori: ma sempre troie dattilografiche, ieri ed oggi. Solo napoLibera qui sottoscritta, lanciò, sulle onde dell' Oceano, i suoi ultrasuoni perforanti: VOGLIONO COSTRUIRE A BAGNOLI, CON LA SCUSA DELLE REGATE VELICHE, COSIDDETTE DI 'COPPA AMERICA' (ma non è vero, trattasi di windsurf, con licenza di marchio). Non che costruire sia vietato, MA A BAGNOLI NON E' POSSIBILE SENZA PRIMA BONIFICARE I SUOLI INTOSSICATI DI METALLI PESANTi DA UN SECOLO DI ILVA-ITALSIDER, sciaguratamente collocate in quel Paradiso dal pur benintenzionato FRANCESCO SAVERIO NITTI, anno 1905, che voleva industrializzare l' area urbana di Napoli. IL MINISTERO DELL' AMBIENTE ---PUR NELLA SORDIDA COMPLICITA' DELLA PORCURA DI LEPORE E CANTELMO CHE HA IGNORATO VERGOGNOSAMENTE LA DENUNCIA DELLA 'ASSISE' DELL' AVVOCATO MAROTTA, prima addirittura King-Maker EVASION

del DE MAGISTRIS MEDESIMO dopo che cadde la candidatura-RANIERI, il beniamino di GIORGIO NAPOLITANO, sconfitto alle Primarie comuniste dal bassoliniano COZZOLINO--HA NEGATO IL PERMESSO DI EDIFICARE IL 'VILLAGGIO OLIMPICO' sognato da Sodano e De Magistris, un fiume di cemento ed un torrente di denari da distribuire ai 'clientes', dalla carta piombata a quella più 'oleata' degli Uffici Giudiziari. Questa è la causa prima della rovina attuale di DE MAGISTRIS. Il quale, in corner, si è rifugiato su VIA CARACCIOLO, ma anche lì c' è UN ESPRESSO VINCOLO AMBIENTALE, come del resto è logico.... LA LEGGE E' LEGGE, NON PERCHE' SEI UN P.M.DELINQUENTE LA PUOI SEMPRE VIOLARE IMPUNEMENTE !!!!! DUNQUE NIENTE COPPA, NIENTE COSTRUZIONE, NIENTE PICCIOLI ALLA FAMELICA CLIENTELA.... CHE ORA MINACCIA DI SBRANARE IL FALSO-MESSIA TRAMUTATO IN GIUDA-ISCARIOTA...."VULIMMO 'E SORDE...T' AVIMMO FATTO 'A STAMPA E PROPAGANDA, E MO'.......PASSATA LA FESTA GABBATO LO SANTO !!!!" Queste sono, in prima sostanza, LE RAGIONI DEI NEO-DENIGRATORI DEL GUAPPONE MAFIOSO, LUI, SODANO E NARDUCCI... I quali neo-indignatos, infatti, PROTESTANO ANCHE PER NOMINE FATTE AL DI FUORI DELLE 'CONSULTAZIONI' NECESSARIE: lo dice apertamente la sig.ra QUATTROMINE, nota girotondina, su LA REPUBBLIKINA, a proposito della investitura di MARINELLA DE NIGRIS, un billante Avvocato moglie del Principe del Foro VINCENZO SINISCALCHI, a Presidente delle Terme di Agnano: ragioni di bassissima bottega clientelare, "perché lei sì, ed io no....", questa è la sostanza del giustizialismo forcaiolo all' 5


italiana,

il

Popolo

Violante

ecc.

Il puttanesimo della frustrazione, trasfigurato in Virtù: come quella Santa che divenne tale perchè nessuno mai si sognò di scoparla, tanto era un cesso. Tralasciamo i nomi.

MA IL FATTO VERO E' UN ALTRO, UNA VERA BOMBA.....IL NAPO, LA NUOVA AM-LIRA CHE DE MAGISTRIS, SU ORDINE DEL COMANDO NATO DI BAGNOLI, STA GIA' FACENDO CIRCOLARE COME 'BUONI D' ACQUISTO', NEI NEGOZI CONVENZIONATI, ENTRO LA CINTA DAZIARIA. Esso è stato 'presentato', in conferenza pubblica, MA NEL PIU' ASSORDANTE SILENZIO DELLA CARTA PIOMBATA LOCALE-NAZIONALE, IL 30-11-2011, DALL' ASSESSORE ALLO SVILUPPO MARCO ESPOSITO, QUINDI PROPAGANDATO PER OGNI DOVE SULLE TV LOCALI, NELLE TRASMISSIONI DI CALCIO DEL LUNEDI', LE PIU' ASCOLTATE DAL POPOLO 'MINUTO' DEI VICOLI E QUARTIERI.... Una di queste, su CANALE 9, fu intercettata con curiosità da napoLibera sottoscritta, CHE SOLO OGGI HA POTUTO VEDERE I PRIMI 'NAPO' NEI NEGOZI APERTI DELLA EPIFANIA..... "Dottò, vedite, chesta è 'a muneta nova..." "No, c' era già settanta anni fa, ma si chiamava am-lira..." ECCO PERCHE', IL GIORNO STESSO DELLA SUA ELEZIONE, DE MAGISTRIS RICEVE' IN SEGRETO JOE BIDEN, IL VICE DI LADY HILLARY MACBETH ALLA CASA BIANCA...e nulla trapelò dei contenuti dell' incontro SVOLTOSI AL COMANDO-NATO DI BAGNOLI, anziché al COMUNE. E successivamente la stessa LADY, passata a napoli una sola EVASION

sera, A BAGNOLI, fra le tappe del suo Tour per scatenare nel Mediterraneo iL TERRORE E LE STRAGI SU AMBO LE RIVE...... napoLibera ne ebbe NOTIZIA RISERVATISSIMA DA FONTI CERTE BEN COLLOCATE IN LOCO....e la diede ai suoi lettori, unico fra tanti orbi veggenti, e sordi dall' udito felino. Ecco perché quest' anno, GIORGIO NAPOLITANO, si è intrattenuto a Napoli per una intera settimana postCapodanno, incessantemente impegnato in 'pranzi amichevoli', con locali feudatari, burocrati, capi-manipolo e dattilografi assortiti..... Al suo fianco, indefettibile, il simpaticissimo UMBERTO RANIERI, sempre inquadrato, col sorriso smagliante che gli è proprio, dalle telecamere del TG-RAI/Campania.... Insomma gli americani, ai quali solamente risponde DE MAGISTRIS con tutta la sua cricca, gli stanno ORGANIZZANDO LA SECESSIONE MONETARIA DELLA SUA STESSA CITTA', tramite Am-Lira, senza che lui manco sapesse niente. Quanta fatica sprecata in settanta anni quasi, 1943-2012, di onesta ed indefessa servitù......

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: “Nel segno di Ipazia. Le donne e i saperi” Al via la I edizione del Festival delle donne Bari, 12 Gennaio – 16 Febbraio 2012 Il Centro di Documentazione e Cultura delle Donne di Bari, in occasione del suo 25° anno di attività, darà il via alla I edizione del Festival delle donne con una rassegna di appuntamenti “nel segno di Ipazia”. L’evento avrà inizio giovedì 12 gennaio presso l’ex Palazzo delle Poste e si articolerà in cinque settimane di 6


confronto e approfondimento. “Ipazia, che era scienziata, filosofa, matematica, astronoma, musicista, poeta, rappresenta la figura-simbolo di un sapere integrato, mai separato dalla vita e dalla passione per la conoscenza”, affermano Antonella Masi, presidente del Centro di Documentazione e Cultura delle Donne di Bari e Francesca R. Recchia Luciani, coordinatrice scientifica della rassegna. “Essa racchiude in sé l’aspirazione profonda al sapere trasversale, in sintonia con l’origine e la materia e mai separato dai corpi e dall’esistenza”.

Il programma prevede: "INCONTRI": una serie di dialoghi tra donne appartenenti a settori culturali diversi sulla natura “non neutra” dei saperi e sulla declinazione delle conoscenze secondo il genere. Ciascun incontro sarà finalizzato all’approfondimento del tema nei seguenti campi scientifici: scienze naturali, storia, geografia, letterature e narrazioni, filosofia, medicina, economia, impresa. · "EVENTI": appuntamenti, collaterali al Festival, dedicati al Cinema documentario, al Teatro, ai linguaggi dell’Arte e della Musica.

DI SEGUITO IL PROGRAMMA DETTAGLIATO DEGLI EVENTI. GLI INCONTRI: 1. GIOVEDI’ 12 GENNAIO 2012 ore 16, Sala Conferenze Centro polifunzionale per gli studenti (ex Palazzo delle Poste, Piazza Cesare Battisti). EVASION

“Ipazia”: Gemma Beretta e Daniele M. Pegorari dialogano con Lea Durante e PasquaColafrancesco. Introduce Antonella Masi (Centro di Documentazione e cultura delle Donne). Saluti dell’assessora Silvia Godelli (Regione Puglia) e di Toni Acciani (Centro interdipartimentale di studi sulla cultura di genere) 2. VENERDI’ 13 GENNAIO Ore 16, Sala Conferenze Centro polifunzionale per gli studenti. ”Narrazioni visive”: Cecilia Mangini e Alina Marazzi dialogano con Agnese Purgatorio e Clarissa Veronico; Ore 21, Cinema ABC, “Visioni narrative”, di Cecilia Mangini: (“Maria e i giorni” - 1959, 10 min.; “Stendalì” - 1960, 11 min.; “Essere donne”- 1965, 28 min., “Felice Natale” - 1965, 13 min.) eAlina Marazzi: (“Un'ora sola ti vorrei” 2002, 55 min.), presentate da Annamaria Minunno.INGRESSO LIBERO. 3. MERCOLEDI’ 18 GENNAIO · ore 16.30, Dipartimento di Studi classici e cristiani, Strada Torretta, Città vecchia, “Solo rose per te”: Vernissage della MOSTRA a cura di Agnese Purgatorio, visitabile sino al 16 febbraio, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10 alle ore 18. 4. GIOVEDI’ 19 GENNAIO · ore 16, Sala Conferenze Centro polifunzionale per gli studenti, Filosofia: Chiara Zamboni(Comunità Diotima-Università di Verona) e Federica Giardini (Università Roma3) dialogano con Antonella Masi e Francesca R. Recchia Luciani · ore 20.30, Voce d’attrice: letture di Isa Danieli, con la collaborazione di Arca Azzurra e del Teatro Pubblico Pugliese, a cura di Clarissa Veronico 5. MARTEDI’ 24 GENNAIO · ore 16, Aula Magna Aldo Cossu, Palazzo Ateneo: Geografia e Scienze, Rachele Borghi(Università di Renne2 e IUKB di Sion) e Cristina Mangia (CNR - Lecce) dialogano con Pasqua Taronna e Anna di Tonno. 7


…SOLO ROSE PER TE, videoperformance di Agnese Purgatorio con Nunzia Antonino 6. GIOVEDI’ 2 FEBBRAIO ore 16, Sala Conferenze Centro polifunzionale per gli studenti:Storia e Medicina: Elisabetta Vezzosi(Università di Trieste) e Flavia Franconi (Università di Sassari) dialogano con Patrizia Calefato e Rosi Paparella 7. GIOVEDI’ 9 FEBBRAIO ore 16, Sala Conferenze Centro polifunzionale per gli studenti: Economia e Impresa: Teresa Masciopinto (Banca Etica Bari) e Mariella Pappalepore (Confindustria Bari-BAT) dialogano con Giusi Giannelli e Marida Lezzi 8. GIOVEDI’ 16 FEBBRAIO ore 16. Aula Magna Aldo Cossu, Palazzo Ateneo: Saluti del Magnifico Rettore Corrado Petrocelli.Scienze e Letteratura: Sylvie Coyaud (giornalista e traduttrice) e Chiara Ingrao (scrittrice e saggista) dialogano con Annalisa Mirizio e Francesca R. Recchia Lucani ore 21, IN-CANTATE: festaconcerto di Rosapaeda.

Ideazione e progettazione: Francesca R. Recchia Luciani (coordinamento tel. 347 3906188), Antonella Masi (organizzazione tel 329 1741256), Anna De Giosa, Lea Durante, Agnese Purgatorio, Clarissa Veronico Comitato promotore: Elia Agresta, Chiara Divella, Anna Di Tonno, Giusi Giannelli, Letizia EVASION

Guglielmi, Marina Losappio, Pasqua Taronna, Paola Zaccaria Ufficio stampa: Chiara Divella Festival trailer a cura di nole.biz Grafica: Letizia Guglielmi Per visualizzare il programma in PDF e per ulteriori informazioni consultare il sito: http://www.cdcdonne.com/

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

EMOZIONI di Gianni Donaudi Caro Gianni, ti comunico la brutta notizia del decesso di Carmelo Viola, avvenuto il 4 gennaio nella casa di cura Villa dei Pini di Acireale. Era stato ricoverato in ospedale l'ultimo dell'anno per un presunto edema polmonare e curato a forza di antibiotici. In realtà si trattava di insufficienza cardiaca. L'ultimo saluto gliel'abbiamo dato ieri pomeriggio presso il Camposanto di Acireale, dove è stato tumulato. Fai conoscere questa notizia ai tuoi corrispondenti. Nei prossimi giorni ti invierò scritti e necrologi da diffondere via Internet e sulla nostra stampa, e lo stesso attendo da te e da tanti altri compagni ed estimatori di Carmelo. Ciao Natale Caro Natale mi addolora la notizia . Se hai ocasione di vedere la sua famiglia fai loro le mie condoglianze. Con lui se ne va una grande figura. Ecclettica, a volte contradditoria ma pur sempre grande, a cui si devono 70 anni di lotte( fu arrestato a 12 anni per la prima volta dalla c.d. " polizia italiana" in quel di Tripoli) . Ti abbraccio gianni Mi dispiace davvero tantissimo, una grande perdita per la cultura del nostro Paese. Condoglianze sincere alla famiglia. Un abbraccio. Fabrizio Legger Postremo Vate

8


E MIE IMPRESSIONI SU GIORGIO BOCCA

GIORGIO BOCCA, classe 1920 considerato (con Montanelli e Biagi) il principale giornalista italiano è mancato in quel di Milano dopo breve malattia. Nato nella città dei vitelli "fassone" , fece il suo "lungo viaggio attraverso il fascismo" . Fascista( " esattamente come 40.000.000 di italiani- amava dire di sé stesso) inizio' la sua attività giornalistica su testate del G.U.F. a volte di "fronda" rispetto alla linea ufficiale del regime, con tutte le conseguenze che cio' poteva comportare( fu anche, non ancora ventenne, tra i firmatari del c.d."manifesto per la razza" ) . Alpino nell' " immane conflitto" passò, dopo l' 8 settembre alla lotta partigiana nei gruppi azionisti di " Giustizia e Libertà" e combatté nella sua zona cuneese . Dopo la guerra fu assunto a Torino nel quotidiano della sinistra cattolica " La Gazzetta del Popolo" dove ebbe come colleghi il futuro storico ANGELO DEL BOCA e un giovanissimo GIOSE RIMANELLI, discusso autore del romanzo " Tiro al Piccione"( proveniente, questo, dalla ex parte avversa(G.N.R.), cosa che però non guastò minimamente i rapporti di amicizia tra colleghi) . Ma la sua vera e propria cresta d' onda il Bocca la raggiunse, a partire dalla fine degli anni '70 sulle testate del gruppo De Benedetti, "L' Espresso" e " La Repubblica" dove, nei primi anni '80 avvallò le tesi, non solo neo-liberiste ma addirittura liberiste-selvaggie di Raegan e EVASION

della Tatcher, di cui divenne vessillifero quotidiano e settimanale, cominciando ad attaccare la classe operaia , i sindacati e i partiti di sinistra, ( era il periodo che si recava a cena con Agnelli e De Benedetti al "Caval de Brons", in piazza San Carlo nel capoluogo subalpino) fino a prendersela addirittura con il vescovo di Ivrea mons. L. Bettazzi colpevole di essere intervenuto in favore dei dipendenti dell' Olivetti e accusandolo di essere un "fautore dell' Autogestione Titoista " o "un militante di Potere Operaio"(!!!!!!) . Sul piano storico( e questo dovrebbero sapere molti agitati neo e post"eccebombi" che a Reggio Emilia lo inneggiarono tanto mentre, con la disapprovazione degli stessi partigiani, contestavano vivacemente Gianpaolo Pansa) , negli anni' 80 il Bocca non scrisse cose poi tanto diverse da quelle che avrebbe scritto Pansa piu' tardi. E in fondo non avevano la stessa ideologia liberaldemocratica di "sinistra"? Le sue opere " La Repubblica di Mussolini" e " Mussolini socialfascista" ( dove paragona il regime fascista ai paesi del "socialismo reale" ) , sembrano trasparire una certa " imparzialità" nel dibattito fascismo/ antifascismo. E' il periodo che Bocca dialogava tranquillamente con Giorgio Almirante fino a dargli del "tu" e che finì con l' intervistarlo sulle pagine di "Storia Illustrata" . Solo da qualche anno a questa parte, Giorgio Bocca sembrava essere tornato in un' ottica piu' sociale, raccomandando la sinistra " di non diventare schiava del Mercato"( come se a cio' non avesse contribuito anche lui stesso, attraverso i suoi articoli per un ventennio!) . A suo favore, invece c' è la sua polemica contro le cattive abitudini delle masse italiote ( "tengo famiglia" , la passione per trasmissioni cretine, i casi patetici spettacolari come Alfredino,gli innumerevoli"tic" che affliggono molti 9


nostri connazionali da Palermo a Bari, da Napoli a Roma da Torino a Milano) , il non sapere queste apprezzare le gite in montagna( per la quale Bocca nutriva una quasi sacralità), portandosi le pentole per cucinare gli eterni- Spaghetti e carne e salsiccie alla "brace", inquinando poi i prati , oltrechè con i rifiuti di plastica anche col rischio di pericolosi incendi. Apprezzabile anche la sua lotta per il Garantismo sia per gli arrestati e indiziati politici( e non importa di quale colore) che per quelli accusati di qualsiasi reato. Non si puo' poi dimenticare la sua lotta contro certo malcostume politico( fino ad essere accusato di"qualunquismo" da un quotidiano di sinistra) , sopratutto superpartitico ( già leggibile nel romanzo di Italo Calvino " La Speculazione Edilizia" uscito nel 1957, ma pare già pronto nei cassetti della sua scrivania fin dal 1949(!) e che molti anni dopo, il giornalista genovese Marco Preve ben descriverà nella sua opera " Il Partito del Cemento"). Quando, nei primi anni '80 in Liguria esplose il caso- Teardo, che vedeva implicato l' esponente "socialista", ma anche membri di altri partiti minori e maggiori , Giorgio Bocca descrisse l' interland savonese come una "piccola Palermo" con tanto di intimidazioni, attentati, minacce varie a opera di lobbyes formate da amministratori locali. E questo va indubbiamente a suo merito. Gianni Donaudi

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

EVASION

L’OPINIONE di Marco Lombardi Un'apocalittica visione domenicale

Presi dal dibattito sul decreto “salva Italia”, sintonizzarsi sui canali RAI nel pomeriggio domenicale appena trascorso ci avrebbe aiutato a capire dove potremmo andare. Nell'Arena di Giletti alcuni politici, fra cui spiccavano a orecchio l'onnipresente Sgarbi (che ormai dovrebbe aver presentato l'ultima fatica editoriale anche al Club di Topolino) e la sanguigna Mussolini, difendevano l'entità del loro stipendio, denunciando altresì il faraonico compenso che sarà percepito da Adriano Celentano per il prossimo Sanremo. La differenza è che la performance del molleggiato renderà perlomeno il doppio in termini di raccolta pubblicitaria, mentre quella dei nostri parlamentari ha per ora raddoppiato solo la sfiducia verso il nostro paese. Contemporaneamente, a In Mezzora di Lucia Annunziata, Giulio Tremonti, dopo aver scaricato un 10


quintale di "io avrei fatto" contro la manovra Monti (come se negli ultimi quindici anni lui fosse stato su Marte), ha concluso rivelando la trovata di genio per rilanciare il paese: alle elezioni dare una doppia scheda ai giovani, affinché il loro voto valga il doppio, come un tempo avveniva per criteri di censo e nobiltà. Al confronto lo Statuto Albertino è un'opera di transavanguardia. Ecco insomma dove andremo a finire se il Governo Monti cadrà. Ciò non deve zittire critiche e rivendicazioni, ci mancherebbe, ma sollecitare tutti noi a riflettere profondamente prima di sancire che, tanto, nulla è cambiato né cambierà. Tutto può cambiare a questo mondo, solo che il più delle volte per i più deboli cambia in peggio. Marco Lombardi

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: Titoli coda per la Lega Nord?

In primo luogo da parte del Presidente della Repubblica, finora assai paziente sulle provocazioni leghiste, e che ora quasi cavalca l'onda del governo tecnico non tanto per togliersi dei sassolini dalle scarpe – che sarebbero poi dei macigni, vista l'usuale dialettica delle camicie verdi -, quanto per ribadire i valori istitutivi della Repubblica Italiana, “una e indivisibile”. Anche le alte cariche parlamentari e molti esponenti politici si associano a questa tendenza. E' chiaro che, soprattutto nel caso di ex alleati o potenziali alleati politici, perché i due poli in tal senso si sono assomigliati, si tratta di un calcolo elettorale basato sul presupposto, condivisibile, di una Lega Nord indebolita nelle sue regioni feudo. All'elettore del nord, eccezion fatta per uno zoccolo duro peraltro assottigliatosi, è plausibile non bastino più le coreografie celtiche, gli egoismi decisionali e gli stereotipi localistici. Il boicottaggio dell'IMU, benché suadente in una fase di ristrettezze, viene ricondotta a boutade da buona parte degli stessi sindaci del carroccio. Che la ricreazione secessionista sia agli sgoccioli? “E nel silenzio si udì l'eco lontano di quello che, si sarebbe detto, fosse l'ormai estinto prorompere di un sonoro rutto”. E tutto ricominciò, un po' meglio di prima. Marco Lombardi

Difendendo con le unghie e con i denti il diritto alla libera associazione in partiti, sancito dalla Costituzione, la nostra democrazia non può che trarre giovamento dalla sempre più ampia presa di distanze verso la Lega Nord. EVASION

11


Cittadini del nord Italia, chi siete?

Da qui al 2013, ai deputati e senatori della Lega Nord suggerirei l'uso in aula delle famigerate vuvuzuelas, le malefiche trombette che hanno perseguitato gli spettatori degli ultimi mondiali di calcio in Sud Africa. O magari un bel corno celtico, se il ricorso ad uno strumento del continente nero possa causare imbarazzi con la linea di partito. Non che il pelo non cresca e folto sullo stomaco dei leghisti, basti pensare al loro appoggio a Cosentino ed il voto favorevole al cumulo delle cariche e degli stipendi di sindaco e parlamentare. Davvero non posso credere che i cittadini del nord Italia, che si riconoscono e cui non si possono in effetti negare, doti intellettive di primordine nonché un enorme predisposizione alla produttività, possano ancora riconoscersi in questa sorta di cabaret padano, che in venticinque anni di politica attiva non ha prodotto niente. Cari lombardi, veneti e piemontesi, se siete chi dite di essere, battete un colpo, aiutando il paese ad archiviare per sempre la pratica Lega Nord.

Giorgio Bocca, una guida

Lo sguardo tagliente come il vento che scolpisce le gole delle sue montagne. La mente lucida e pulita, l'onestà immacolata, come pareti di ghiaccio immacolate. Pareti inaccessibili agli scalatori del successo mondano, per chi nella vetta non riconosce il culmine di un ideale, ma uno dei traguardi da appendere come gagliardetto sulle pareti, quelle sì screpolate, del proprio individualismo. Io, stretto fra le gole del dubbio, ingobbito in fondo agli strapiombi dell'enormità immanente, mi sentirò ancora più solo senza quello sguardo, che era suono e luce nello stesso istante, in un miracolo che riuniva momenti e sensazioni fisicamente incompatibili. Voce e lampo, impresse nel timpano e nella retina di questo misero viandante. Mi mancherà Giorgio Bocca e senza la sua guida quel rifugio, in cima alle Alpi, odora già di silenzio. Marco Lombardi

Marco Lombardi

EVASION

12


La riforma del lavoro ingabbiata

La strategia che il Governo Monti intende condurre nell'ambito della riforma del lavoro, prediligere i duetti alle prove d'orchestra, ripropone il noto dilemma del prigioniero. Per chi non conosce la teoria dei giochi, diciamo che si tratta di una teorizzazione risalente agli anni '50 del secolo scorso, affrontata anche da quel Nash noto per l'interpretazione resane sul grande schermo da Russel Crowe, in base alla quale la spinta al tornaconto individuale fa optare i diversi attori in gioco per scelte egoistiche che alla fine porteranno ad una soluzione complessivamente meno soddisfacente rispetto a quella ottenibile attraverso la cooperazione. In questo caso il Governo fa la parte sia del giocatore, sia dell'arbitro, sia dell'organizzatore ed è in quest'ultima veste che sollecita le separazioni. L'esito già scritto è dunque penalizzare gli interessi dei lavoratori? Forse non solo dei loro e comunque non è detto che il pessimismo individualista di Nash prevalga. Se la riforma risulterà iniquamente sbilanciata contro la forza lavoro, infatti, non si farà altro che aggravare una situazione attuale che, in ottica produttiva, crea lavoratori disposti magari ad accettare condizioni salariali ed occupazionali sempre più misere, ma EVASION

altamente demotivati e predisposti a scaricarsi di responsabilità e compiti. Una condizione commercialmente buona per competere sul basso prezzo, ma non sulla qualità del prodotto e che, pertanto, non farebbe altro che proseguire quel trend di decadimento industriale che ci ha portato alla fatidica crescita zero. Per non parlare delle acuite tensioni, con frequenti paralisi nei servizi e un clima di tensione e sempre meno latente violenza sociale. Insomma, se dividendo i sindacati si vuole colpire duro solo dalla parte dei lavoratori, le conseguenze negative saranno per tutti, come è d'altronde cronaca di tutti i giorni. Tuttavia non è detto che il punto di equilibrio finale si basi sulle spinte egoistiche dei singoli attori. Innanzitutto il gioco è a carte scoperte, per cui nulla vieta ai sindacati di sancire pubblicamente un patto di ferro su alcuni punti di fondo che non dovranno essere traditi in separata sede. La base dell'Accordo confederale con l'Associazione industriali del giugno scorso può essere una piattaforma di partenza. In secondo luogo, se prevarrà in tutti l'onesta intellettuale, risulterà lampante fin dall'inizio che la soluzione cooperativa è la più conveniente da un punto di vista sociale e la più stabile per una ripresa economica sorretta da un modello produttivo rinnovato e competitivo. Infine, vi è un altro attore in gioco ed è il Parlamento che, se vorrà uscire da una defilata posizione di terzietà, ha il potere per riequilibrare le eventuali storture egoistiche verso il bene collettivo: ma dipende solo da lui se scegliere di usarlo, oppure abusarne in logiche clientelari e di propaganda, o addirittura svestirsene, confermando la pilatesca chiusura nelle proprie beghe di corridoio. Insomma, non si straccino le vesti i sindacati se il Governo confermerà la strategia degli incontri bilaterali, ma rispolverino anzi le divise da battaglia, si rimbocchino le maniche e non cedano 13


alle prime tentazioni separatiste. Dall'altro lato le imprese ed il Governo stesso si ricordino che senza una forza lavoro tutelata e motivata l'Italia produttiva non va da nessuna parte, affonda e basta. La politica poi accantoni per un attimo le proprie beghe retributive e si ricordi che la sua esistenza nasce dal senso di rappresentanza e vicinanza ai cittadini, senso che oggi sembra davvero smarrito. Marco Lombardi

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: Il silenzio degli onorevoli

del suo direttore Giovannini, dichiara di non poter affermare senza timore di smentita il valore esatto di uno stipendio da parlamentare. Si provi a formulare il medesimo quesito ad un disoccupato con indennità, ad un cassaintegrato, ad un precario, ad un qualunque lavoratore dipendente (come dipendenti dallo Stato sono i suddetti onorevoli). Ciascuno di loro saprà subito rispondere, precisando perfino i centesimi della propria retribuzione. Perché per loro, arrivare oggi alla fine della fatidica quarta settimana, è questione anche di spiccioli. Quel che è peggio poi, è che molti di essi vivono l'ulteriore assillo che potrebbe anche non esserci una nuova prima settimana. Marco Lombardi

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: Il castigo

Un tempo, quando un giornalista malizioso voleva mettere in difficoltà il politico di turno, gli poneva domande del genere di quanto costasse un chilo di pane, o un litro di latte. In caso di risposta mancata o comunque dubbiosa, si evidenziava così la distanza reale che c'era fra il rappresentante e la comunità dei rappresentati. Oggi la medesima operazione potrebbe essere fatta con questo semplicissimo quesito: "onorevole, ci può dire quanto guadagna al mese?". Sì perchè, a quanto pare, nessun senatore o deputato sa dire con certezza l'importo della propria busta paga. A dire il vero anche l'autorevole Istat, per voce EVASION

Milano odia, la polizia non può sparare, è il titolo di uno dei polizieschi italiani che negli anni '70 riportavano sul grande schermo il clima teso degli anni di piombo. Fra tutte le pellicole del filone è ritenuta la più violenta, di certo è fra le più crude, al punto che la televisione l'ha di 14


fatto censurata. In una delle scene emblematiche del film, il capo della banda di malviventi, interpretato dall'attore Tomas Milian, nel corso di una rapina in villa uccide per sbaglio un neonato, figlio della coppia dei proprietari. Ne rimane scioccato, nonostante la sua abituale efferatezza criminale e sfoga in ulteriore violenza quello che è l'inevitabile sconvolgimento interiore. Sono convinto che lo stesso tormento lo stia ora vivendo la persona che ha mirato ed esploso un colpo a bruciapelo direttamente alla testa di un bimbo di 6 mesi, in braccio al padre, uccidendo entrambi. Tutto questo per alcune migliaia di Euro. E' accaduto a Roma, poche ore fa e la notizia è piombata nelle case degli italiani intenti a trascorrere gli ultimi momenti delle festività. Ciò che l'assassino ed i suoi complici stanno provando non è semplice rimorso, ma un castigo interiore che si espia solo costituendosi, liberando il cuore dal grido di dolore, ma solo da quello, perché lo squarcio rimarrà per sempre. Non c'è infatti pazzia, non c'è guadagno, non c'è presunto amore, non c'è droga né alcolico che cicatrizzerà quella ferita. Consegnarsi al giudizio dell'uomo, al di fuori di ogni morale, è la morfina che permetterà di smorzare sofferenze altrimenti mortali. In caso contrario, a che varrebbe continuare a vivere? Marco Lombardi

EVASION

SATIRA MURALE

La buona notizia è che c'è sempre di peggio Brasile: si dimette il ministro del Lavoro Carlos Lupi. Da gennaio è il settimo che rassegna le dimissioni, il sesto per un'accusa di corruzione. Il Belgio invece ha finalmente un governo! Ci sono voluti 535 giorni. Il nuovo primo ministro, Elio di Rupo, ha origini italiane. (Fonte: Peacerepoter e ilPost.it)

Storie di ladri Unionville (Indiana): ruba un Babbo Natale gonfiabile, poi, pentito, lo restituisce assieme a un biglietto di scuse e a 100 dollari. Inspiegabile il gesto, ma ancor più il fatto che il ladro si sia tenuto le altre due decorazioni gonfiabili, due pinguini alti 2 metri. Forse si tratta di un animalista fetish. (Fonte: La Presse)

15


Storie di ladri 2 Albuquerque (Nuovo Messico) - Tre uomini sono stati arrestati in Nuovo Messico, negli Stati Uniti, per aver rubato dieci rotoli di carta igienica dalla toilette di un ristorante. Terminata la cena si sono recati in bagno e ne sono usciti con la refurtiva che hanno caricato nella propria auto. Dopo pochi minuti sono stati però raggiunti dalla Polizia che li ha arrestati. Al processo sosteranno che era compresa nel coperto.

2 milioni di poveri in 47 Paesi bevono grazie a lui Si chiama Silvano Pedrollo ed è il proprietario del Gruppo Pedrollo (San Bonifacio, Verona), leader mondiale nella produzione di pompe idrauliche per uso domestico. In quasi quarant'anni ha fornito acqua potabile a più di 2 milioni di persone in Angola, Ecuador, Brasile, Kosovo, Nicaragua, Lituania e Burundi. A Chittagong, capitale economica del Bangladesh, gli hanno intitolato la Pedrollo Plaza. Ha regalato pompe idrauliche e generatori a pannelli solari anche in zone sconosciute del mondo, come in Abkhazia e in Transnistria.

La NASA ha scoperto tracce di gesso su Marte

Ipovedenti e ciechi i lettori più accaniti Il profilo del lettore tipo italiano sfiora il paradosso. Secondo un'indagine dell'Università di Milano Bicocca gli ipovedenti e nonvedenti leggono fino a 9 libri all'anno contro una media nazionale di 3. Secondo lo studio, condotto su 1.505 persone, il 31,3% di chi ha seri problemi alla vista legge libri ogni giorno. I titoli preferiti? I gialli di un certo Louis Braille. (Fonte: Corriere.it)

Scoperto il primo materasso della storia Nella caverna di Sibudu, in Sudafrica, alcuni archeologi hanno trovato i resti del materasso più antico del mondo, 77.000 anni. Era stato fabbricato sovrapponendo strati di foglie e steli di piante capaci di tenere lontani gli insetti. Se la datazione verrà confermata, slitterebbe di 50mila anni indietro l'epoca in cui l'uomo inizia a pensare alla propria “camera da letto”. Incredibile anche la presenza di un'imbottita di bambagia di seta. (Fonte: Ansa)

Confermata la presenza di una scuola. (Fonte: Focus)

EVASION

16


La crisi del burro In Norvegia sono esaurite le scorte di burro. A causa di una strana nuova dieta ricca di grassi che si sta diffondendo nel paese, delle scarse piogge che hanno influito sulla produzione di foraggio per le mucche e dei dazi sulle importazioni troppo alti, milioni di norvegesi hanno fatto incetta di burro, le vendite sono aumentate del 30% e ora le scorte sono finite. Qualcuno va addirittura a comprarlo in Svezia, e qualche giorno fa, a un'asta online, un chilo di burro è stato venduto a 60 euro. Venerdì scorso un uomo russo è stato fermato alla frontiera con 90 kg di burro pronti per essere venduti illegalmente. Per risolvere la crisi il governo sta distribuendo gratuitamente panetti di hashish. (Fonte: Corriere.it)

conto che la media annuale è circa del 2,5%. Entro il 2020 la Francia potrà contare su 25mila MW di potenza eolica installata, attualmente sono a 6.576 MW. (Fonte: LaStampa)

Crisi del burro: è psicosi! Dopo la notizia della Norvegia,

a Elks Run, nell'Iowa, alcuni ladri hanno rubato un camion carico di margarina vegetale. Valore del bottino: 50 milioni di calorie. (Fonte: LaPresse)

La casa giardino Quella che vedete nella foto è una nuova costruzione di Linkebeek, in Belgio. Ad eccezione della facciata ovest, in vetro supercoibentato, il resto dell'abitazione è interamente coperto da un giardino verticale. Il progetto è dello studio di architettura Samyn and Partners. Sui muri è stato installato anche un impianto di irrigazione e fertilizzazione per garantire una casa sempreverde. (Fonte: Ecoblog)

New entry bestiali Scoperte nelle foreste della Papua Nuova Guinea le rane più piccole del mondo: 8-9 millimetri di lunghezza. Se baciate si trasformano in un principino azzurro di non più di un metro e mezzo. Sono state scoperte dallo zoologo Fred Kraus e appartengono a due specie finora sconosciute battezzate Paedophryne dekot e Paedophryne verrucosa. (Fonte: Animalieanimali.it)

Zampe in alto Record eolico in Francia Qualche giorno fa la produzione di energia elettrica da fonte eolica ha soddisfatto il 6% del totale consumato. Un record, se si tiene

EVASION

E' il terzo caso in pochi giorni. Dopo Salt Lake City e lo Utah, un cane della Florida ha accidentalmente sparato un colpo di fucile al padrone cacciatore, al quale i medici hanno estratto 27 pallini di piombo. Una volta guarito si darà al bricolage.

17


Bevi responsabilmente Nord Carolina: un ragazzo completamente ubriaco è andato a sbattere con la macchina... contro il camper adibito al servizio di misurazione del tasso alcolico degli automobilisti. Tutti illesi gli 8 occupanti della stazione mobile, ferito nell'orgoglio l'autista, deceduta una patente di guida. (Fonte: Repubblica.it)

In Svizzera diventa legale il possesso di marijuana La nuova legge entrerà in vigore il primo gennaio 2012 e prevede che sia legale coltivare in casa fino a 4 piante di cannabis. Da chiarire ancora la questione coinquilini e numero di abitanti: la legge dice chiaramente che una persona non può crescere più di 4 piante semplicemente sostenendo che vive con altre persone: queste a loro volta dovrebbero dimostrare di prendersi cura ed essere responsabili delle proprie. Secondo quanto riporta il Daily Mail: “Questo fondamentalmente significa che si possono crescere 4 piante in più per ogni coinquilino che avete, basta che sappiano come tenere un annaffiatoio”. (Fonte: Enjoint.info)

Via i lucchetti dell'amore da Ponte Milvio Dopo una visita al sito da parte del sindaco Alemanno e dello scrittore Federico Moccia si è deciso di spostare i lucchetti dell'amore da Ponte Milvio a sotto Ponte Milvio. (Fonte: Ansa)

Idee geniali Casalnuovo di Napoli, per non pagare le multe per eccesso di velocità tre camionisti hanno un'idea geniale: rubare il cartello dell'autovelox (l'assenza del segnale annulla immediatamente le contravvenzioni). Sono stati beccati dai carabinieri mentre svitavano i bulloni. Verranno processati per direttissima e probabilmente perderanno tutto: dalla patente alla letterina a Babbo Natale. (Fonte: Leggo.it)

L'internet più veloce del mondo EVASION

18


Il California Institute of Technology e la University of Victoria, 217 km di distanza una dall'altra, sono riuscite a stabilire una connessione bidirezionale a fibra ottica di 186 Gigabit al secondo (oggi si naviga tra i 10 e 20 Megabit/s). Stupita l'ex ministro Gelmini, neanche in questo caso è servito scavare un tunnel! (Fonte: Zeusnews)

Riciclo dei pannolini

Bike Sharing a Benevento La Provincia ha approvato un programma sperimentale di biciclette condivise. Metterà a disposizione dei cittadini 30 bici a pedalata assistita in 6 diverse ciclostazioni. Ognuna sarà dotata di pannelli solari fotovoltaici per ricaricare le batterie degli utenti. (Fonte: Ecoblog)

Basta fosfati nei detersivi L'Europarlamento ha dato il via libera definitivo. Dal 30 giugno 2013 una dose standard di detersivo per il bucato non dovrà contenere più di 0,5 grammi di fosforo. Per i detersivi per lavastoviglie il divieto scatterà invece nel 2017 e il limite sarà di 0,3 gr. L'inquinamento da fosfati delle acque provoca l'eutrofizzazione delle alghe, non dimenticatelo! (Fonte: Ansa ambiente)

EVASION

Grazie a un accordo tra la Fater, l'azienda che produce i pannolini Pampers, il Centro Riciclo Vedelago di Treviso e il Comune virtuoso di Ponte nelle Alpi, pannolini e assorbenti diventeranno materiale plastico utile per fare panchine, giochi per bambini, fioriere e oggetti vari. Da una tonnellata di “rifiuti per l'assorbenza” si ottengono 150 kg di plastica e 350 kg di materia organicocellulosica che può essere a sua volta riciclata in cartone per imballaggi o fertilizzante. (Fonte: Zeusnews)

La Felicità Interna Lorda (FIL) del Bhutan Il piccolo regno del Bhutan (650mila abitanti tra India e Cina) ha condotto la prima rilevazione nazionale sull'indice di felicità della popolazione (Gross national happiness index, in contrasto con il Prodotto interno lordo). Solo il 15% di quelli che vivono in città (e quasi nessuno in campagna) dichiara di avere problemi per pagarsi la casa; il 97% dichiara di non avere mai difficoltà per procurarsi il cibo e il 71% considera il reddito familiare adeguato (di questi un 20% lo considera più che adeguato).

19


Wedding Day Nella Cattedrale di Bogotà, Colombia, 96 poliziotti sono convolati a nozze contemporaneamente. Una specie di blitz dell'amore... (Fonte: Repubblica)

Le prugne non sono lassative E l'acqua non evita l'insorgere della disidratazione. Scrivere il contrario per motivi commerciali sarà vietato. E' quanto ha stabilito l'agenzia European Food Safety Authority (EFSA). Secondo gli esperti, scrive il Telegraph, le prove di un legame tra le prugne secche e le funzionalità intestinali non sono sufficienti e non danno risultati eclatanti, si tratta solo di una credenza popolare sfruttata dalle aziende per vendere i loro prodotti. Lo stesso discorso varrebbe per l'acqua e la disidratazione. Sir Graham Watson, parlamentare europeo, ha invitato i membri della Commissione a verificare di persona quello che dicono, provando su se stessi se le prugne non fanno fare la cacca. Per recuperare i liquidi dopo il test consigliamo di bere molta acqua. (Fonte: Giornalettismo.com)

viaggi, propone una crociera negli abissi con visita al relitto del Titanic. Due settimane a soli 45mila euro a persona. Le prime 4 spedizioni sono già al completo! (Fonte: Haisentito.it)

Open source Uno degli emendamenti approvati nella manovra del governo Monti prevede che l'amministrazione pubblica, in sede di gara per la fornitura di servizi informatici, ammetta e valuti anche le proposte che utilizzano software libero open source. (Fonte: Zeusnews)

In Colombia l'istruzione scolastica diventa gratuita La buona notizia entrerà in vigore il primo gennaio 2012 e coinvolgerà tutte le scuole, dalle primarie elementari al liceo. A beneficiare dell’accesso totalmente gratuito agli istituti saranno 8 milioni e mezzo di bambini e ragazzi, fra i 5 e i 17 anni. Nel 2012 verrà anche raddoppiato il budget destinato dal governo all'istruzione, da circa 12 miliardi di euro a circa 27 miliardi. (Fonte: Misna.org)

Vacanze alternative Per il Natale 2011 la Deep Ocean Expedition, una società statunitense di

EVASION

20


Storie tristissime di ladri Wesley Chapel, Florida: va al cinema con un ragazzo conosciuto da poco, lui finge di essersi dimenticato una cosa nell'auto di lei, si fa consegnare la chiave e sparisce fregandosi la macchina. Quattro giorni dopo il giovane è stato arrestato, mentre la ragazza ha imparato che non deve darla al primo appuntamento (la chiave dell'auto!).

Si accende in Nepal il villaggio di Dhaubi E l'energia è tutta rinnovabile. Grazie a un finanziamento della Banca asiatica per lo sviluppo (Adb) e del Ministero dell’Ambiente è stato acceso il nuovo generatore ibrido eolico/fotovoltaico. Per la prima volta nella storia del villaggio c'è l'elettricità. Nel 2012 dovrebbero arrivare cucine solari e un impianto di biogas. (Fonte: Misna.org, segnalata da Daniele)

Energie rinnovabili!!!

Truffa senza record Un ex poliziotto di Atene è stato denunciato per aver truffato il sistema contributivo greco. Fingendosi padre di 19 figli, uno nuovo all'anno dal 1996, ha incassato 150mila euro di sussidi. La sua famiglia era, secondo il fisco greco, la più numerosa di tutto il paese. Invece è divorziato e senza figli. (Fonte: IlGazzettino)

7 impianti fotovoltaici su altrettante superfici pubbliche: una scuola media, il cimitero, tre parcheggi, il magazzino comunale, la scuola materna. Grazie a questo progetto il Comune, a costo zero, toglie l'amianto su quattro tetti, e sostituisce parte del parco automezzi comunale con la fornitura gratuita di 3 auto elettriche e 5 colonnine per la ricarica, oltre a un piccolo contributo economico una tantum di circa 10.000 euro. Infine, grazie a questi impianti, si riduce sensibilmente l'impatto ambientale e si produce energia pulita. All'ingresso di ogni edificio, un monitor che mostrerà alla cittadinanza il risparmio energetico ottenuto. Succede a Colorno, provincia di Parma. (Fonte: Marco Boschini su Facebook)

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Greenpeace vince su Facebook

È una produzione editoriale dell’Associazione Vibrazioni Lucane

Dopo 20 mesi di campagna da parte di Greenpeace, Facebook ha annunciato che alimenterà il nuovo datacenter di Lulea, in Svezia, con energia da fonti rinnovabili. Ci piace! (Fonte: Punto-informatico.it)

PRODUZIONI VIDEO, COMUNICAZIONE, EVENTI… ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

EVASION

21


WWW.SIDERUR GIKATV.COM Web-Tv di Video, Filmati, Eventi, Informazioni, Notizie dall’Italia e dal Vulture… con quattro redazioni da tutta Italia (500.000 contatti) Contatti ed Informazioni: e-mail: evasion.giornale@lib ero.it

Tel. 349.6711604

EVASION

22


Evasion, blog dell ibero pensiero