Page 44

42

CITTà sulla Via Lauretana

Museo civico di Villa Colloredo Mels

uno dei primi compagni di sant’Ignazio di Loyola. Nella Piazzola del Sabato del Villaggio s’innalza la Chiesa di S. Maria di Montemorello, l’antica S. Maria de platea. La Torre del borgo fu costruita nella seconda metà del sec. 12° come simbolo della unificazione degli originari castelli in un unico Comune. Il Palazzo municipale risale invece alla fine del 19° secolo

con decorazioni interne di G. Koch. Di fronte, sulla piazza, il noto monumento di Giacomo Leopardi di U. Panichi. Di interesse architettonico e storico le varie porte di accesso alla città conservate nei riattamenti e restauri del sec. 19°. Il Teatro Persiani, costruito su disegno di Tommaso Brandoni, fu inaugurato nel 1840 e dedicato al musicista recanatese Giuseppe Persiani. In oc-

Museo Beniamino Gigli

casione del centenario della nascita di Leopardi, nel 1898, Mascagni vi diresse un suo “Poema sinfonico” mentre Beniamino Gigli, illustre tenore recanatese, cantò la “Tosca” e la “Bohème”. Il Palazzo Malpeli è un edificio di particolare valore storico e architettonico dall’impianto databile al sec. 15°. I quattro archi tamponati che si aprono in facciata sono probabilmente

I PERSONAGGI Oltre a Giacomo Leopardi, Recanati ha dato i natali a Beniamino Gigli, un tenore di fama internazionale e uno dei più celebri cantanti lirici. La sua naturale predisposizione al bel canto lo portò a Roma; dopo la formazione al Conservatorio, esordì nel 1914 a Rovigo nella Gioconda. Ben presto fu ricercatissimo da tutti i principali teatri del mondo: al Metropolitan di New York fu presente per dodici stagioni consecutive. Dotato di una voce dolce ed educata perfettamente, è rimasto famoso per la sua tipica emotività vocale con cui sempre provocò grande entusiasmo nel pubblico. Si spense a Roma nel 1957. Recanati gli ha dedicato un Museo che ha sede nel Teatro Persiani.

Città sulla Via Lauretana  
Città sulla Via Lauretana  

http://www.via-lauretana.it

Advertisement