Page 38

36

CITTà sulla Via Lauretana

POLLENZA Pollenza è situata su un colle che separa le valli del Potenza e del Chienti. Intorno lo sguardo è racchiuso ora dalla barriera dei Sibillini, i leopardiani “monti azzurri”, ora si sofferma sui centri urbani della valle del Chienti e del Potenza, ora scopre, nel digradare dei piani verso valle, case coloniche e piccoli agglomerati urbani. Lunga e lontana è la storia di Pollenza che prende origine almeno dalla civiltà picena. In epoca romana Pollentia, dopo un periodo di rilievo in epoca repubblicana, si trova ad essere prevalentemente luogo di transito per i pellegrini che si dirigono al santuario della Dea Bona, situato nella località che prende il nome di ara Bonae deae, oggi Rambona. Anche Pollentia cambia in epoca medioevale il suo nome in Monte Milone. L’impianto urbanistico è misto: ora è “a cipolla”, con le strade concentriche, ora si distende in modo lineare a seguire l’andamento della collina. Superate le complesse vicende del Medioevo, il paese entra a far parte dello Stato pontificio. Il 1815 fu un anno di particolare drammaticità: nel territorio di Monte Milone e in quello di Tolentino fu combattuta la battaglia contro le truppe

ab. 6.617 - alt. m 341 s.l.m. sito web istituzionale: www.comune.pollenza.mc.it

Abbazia di Rambona, cripta

austriache che causò la sconfitta dell’esercito di Gioacchino Murat intenzionato ad unificare l'Italia. Secondo alcuni questo avvenimento è entrato nella storia quale vero e proprio inizio dei moti risorgimentali. Nel 1862 Pollenza riacquista la sua denominazione originaria.

Che cosa vedere Palazzo Cento, di impianto cinquecentesco, è sede del Museo civico. Di particolare interesse è il pavimento musivo proveniente da una villa romana che raffigura una vivace scena di caccia al cinghiale. Sulla piazza centrale del paese

DA NON PERDERE L’abbazia di Rambona con le sue absidi e la suggestiva cripta. Il Palazzo Cento con il Museo civico. Le botteghe di antiquariato, restauro e artigianato ricche di opere d’arte e di sorprese. Palazzo Cento, mosaico del sec. I a.C.

Città sulla Via Lauretana  
Città sulla Via Lauretana  

http://www.via-lauretana.it

Advertisement