Page 1

ed ispirata al rito della Madonna dell’Arco, si dilata ispirandosi alla tradizione musicale di culture balcaniche e mediterranee. Marco Zurzolo sax, Alessandro Tedesco trombone, Vincenzo Danise piano, Davide Costagliola basso, Gianluca Brugnano batteria Chiesa Santa Maria dell’Incoronata - Via Medina - ore 18.00 • CIRO CAPANO Canti e suoni di Napoli Recital di canzoni classiche napoletane Un viaggio nella nostra cultura musicale, interpretando brani scritti dai più grandi poeti napoletani, come Salvatore Di Giacomo, Ernesto Murolo, Libero Bovio, E.A. Mario. Franco Farina pianoforte

la città SiFa musica sesta edizione 23 aprile | 29 maggio direzione artistica Giulio Baffi

• Sabato 23 aprile Via Scarlatti - dalle ore 11.00 • IPSIE DIXIE Spettacolo musicale itinerante La musica “Dixieland” è uno dei nomi che diamo al jazz delle origini, quello di New Orleans, emigrato poi a Chicago, New York e Kansas City dopo la chiusura del celebre quartiere a luci rosse di Storyville nel 1917. Il repertorio del gruppo si compone dei loro arrangiamenti di musiche che spaziano su tutta la gamma dei registri espressivi del genere, l’incalzante Tiger Rag, canzonette classiche come Hello Dolly o Gone with the Wind, il blues, il ragtime, veri inni del Dixieland come When the Saints Go Marching In, fino alla struggente musica da funerale di St. James Infirmary. Lello Settembre clarinetto, Ciro Riccardi tromba, Federico Poole banjo tenore, Vincenzo Provvido batteria, Alexandre Cerdà tuba Chiesa Santa Maria dell’Incoronata - Via Medina - ore 18.00 • ENSEMBLE BAROCCO LE MUSICHE DA CAMERA Ensemble vocale strumentale con strumenti d’epoca Leonardo Leo (1694-1744) Sinfonia Dall’Oratorio “S. Elena al Calvario” Nicola Sala (Tocco-Caudio, Benevento, 7 aprile 1713 - Napoli, 31 agosto 1801) Stabat Mater per due soprani, archi e continuo La sequenza Stabat Mater, testo sacro del XIII secolo attribuito a Jacopone da Todi, è una meditazione sulla sofferenza di Maria Madre di Cristo. Lo Stabat di Nicola Sala, maestro insigne della scuola napoletana del ‘700, di origini sannite, è una prima esecuzione moderna. Benché costruita nell’ambito delle convenzioni di quello che era una forma-testo della musica sacra e della scuola napoletana del settecento, essa presenta caratteristiche di originalità tali da farla annoverare tra i capolavori del genere. L’opera per due soprani, archi e basso continuo, è costituita da dieci numeri, presenta cinque arie solistiche e cinque duetti e l’ultimo termina con una complessa fuga costruita sull’ “Amen” finale. Minni Diodati soprano, Rosa Montano mezzosoprano, Egidio Mastrominico violino di concerto, Gianluca Pirro, Vincenzo Bianco, Federico Valerio violini, Leonardo Massa violoncello, Ottavio Gaudiano contrabbasso, Debora Capitanio clavicembalo

• Domenica 24 aprile Chiesa Santa Maria dell’Incoronata - Via Medina - ore 12.00 • MARCO ZURZOLO Ex Voto Una visione della musica basata sulla fusione di suoni e linguaggi diversi, dal Jazz alla musica tradizionale di Napoli e del Mediterraneo; in concerto alcuni fra i più significativi brani in cui la ricerca etnica partita dalla tradizione più strettamente napoletana

Maschio Angioino - Piazza Municipio - ore 19.00 • PIETRO QUIRINO e QUARTETTO CALACE QUINTETTO DELL’ACCADEMIA MUSICALE DI CAPODIMONTE Serenata Napoletana Dalla tradizione etnica alla canzone d'autore, un percorso che accompagna lo spettatore dal 1600 fino alla prima metà del 1900, attraversando i secoli ed i generi della musica napoletana nel rispetto filologico dei brani eseguiti. Frutto di uno studio sulle sonorità degli strumenti (mandolini, mandola, chitarra classica, percussioni popolari ecc.), sulla loro tecnica di esecuzione, e sulla vocalità, nel rispetto dei moduli tecnico-stilistici del cantare nelle varie epoche. La teatralizzazione dell'esecuzione è evocazione di un sentire coevo ad ogni canzone senza rinunciare ad una sottolineatura degli elementi metastorici presenti. Pietro Quirino tenore, Giovanni Dell’Aversana chitarra, Nunzio Reina 1° mandolino, Salvatore Esposito 2° mandolino, Gennaro Petrone mandola Cortile del Maschio Angioino - Piazza Municipio - ore 21.00 La Bazzarra • I COLORI DEL FOLK Dedicato al tema dei suoni e dei riti di Napoli, lo spettacolo mette in luce la passionalità di una terra che consuma e rende vivi in un percorso musicale nelle tradizioni popolari, attraverso i suoni e i colori della vita, in cui il canto e la musica evocano, raccontano storie, dolori, amori e gioie alternando momenti di forte spiritualità religiosa alle tendenze profane e simbolicamente erotiche delle feste e delle danze popolari. Raffaele Califano, Mariangela D’Amora, Monica Pinto, Erminia Sticchi, Francesco Viglietti cantanti, attori - Maurizio Chiantone contrabbasso, Gigi Di Luca chitarra, Riccardo Frulio flauti, Enzo Izzo mandolino e mandoloncello, Francesco Manna percussioni, Gennaro Massa chitarra e chitarra battente, Pasquale Solvino violino ideazione e regia Gigi Di Luca

• Lunedì 25 aprile Chiesa Santa Maria dell’Incoronata - Via Medina - ore 12.00 • MARIO MAGLIONE ‘Na voce, ’na chitarra e... La canzone classica napoletana riproposta da uno dei più sensibili eredi del grande maestro Roberto Murolo. Per lui l'espressione musicale è sentimento e passione espressi al meglio attraverso il canto. Ha tenuto concerti in tutto il mondo affermando l’universalità della sua cultura e formazione musicale. Maschio Angioino - Piazza Municipio - ore 17.00 • IN MEZZO AL MARE con Carla Schiavone, Adriano Mottola e Massimo Masiello Porto di Napoli nel 1902, canti lontani come colonna sonora della grande emigrazione. Una nave da crociera salpa verso le Americhe... Inizia un viaggio onirico e strampalato attraverso i gusti musicali e melodici che avvolgono il mondo, ma che ci riportano sempre a Napoli, da dove questa nave parte e dove, dopo ritornerà. Un disperato e appassionato percorso di una compagnia di musicisti e cantanti, per raccontarci come la canzone classica napoletana si è trasformata ed è stata, nel tempo e dai i luoghi dove ha lasciato il suo segno, trasformata. Mariano Bellopede pianoforte, Francesco Pisco chitarra, Antonio Gagliotti mandolino Chiesa Santa Maria dell’Incoronata - Via Medina - ore 18.00 Ensemble vocale Divino Lumine • GUIZZI NAPOLETANI da Monteverdi a Scarlatti Una ricostruzione storico-musicale in un programma che rievoca le atmosfere suggerite dai grandi componimenti tra il Cinquecento ed il Settecento. Maddalena Pappalardo e Leslie Visco soprani, Candida Guida ed Enrico Vicinanza contralti, Francesco Aliberti clavicembalo

1


• Venerdi 29 Aprile Chiesa Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta Via dei Tribunali 15 - ore 18.00 • VALERIO VIRZO SUPERTRIO Cari amici vicini e lontani (dear friends so near, so far) Un tuffo nel passato con il modo di suonare dei nostri giorni per un concerto che diventa sempre di piú una scoperta di ricordi e di nuove sonoritá. Un disco per un “omaggio” a Nunzio Filogamo come simbolo della radio che non c'é più, quando dai microfoni dell'EIAR salutava gli ascoltatori con il suo: "Cari amici vicini e lontani ovunque voi siate a voi tutti buonasera!". Mentre Joe Henderson registrava oltre oceano un disco dedicato a Miles Davis dal titolo: "So near, so far", uno dei primi capolavori d'avanguardia strumentale - sonora moderna. Valerio Virzo, Gianluca Brugnano, Andrea Rea, special guest Daniele Sorrentino Chiesa Santa Maria dell’Incoronata - Via Medina - ore 20.00 • ENZO MOSCATO Toledo Suite “Io non sono un cantante. Non lo sono mai stato. Quello che in scena sembra canto è solo un’altra forma della mia scrittura. Nel mio canto scenico avviene come una migrazione dello strumento della scrittura da un organo corporeo all’altro: dalla mano all’ugola, alla gola... La scrittura, per me, e non solo quella scenica, è la principale forma d’espressione dell’anima, la quale, pertanto, fa uso di tutto - proprio tutto - per poter venire fuori e farsi riconoscere. Il canto, come la sintassi, come lo stile, come la recitazione, come la danza, il movimento...” Un grande protagonista in un percorso che, dai suoni e dai grandi autori musicali napoletani, Viviani, Gill, Taranto, Trovaioli, da hit canore notissime (Scalinatella, Cerasella, Anema e Core etc.) crudelmente “spaesate”, lambisce il mondo intero in un incontro/scontro con autori quali Brecht, Eisler, Weill, Marguerite Duras. Composizioni originali ed elaborazioni musicali a cura di Pasquale Scialò. Cortile Maschio Angioino - Piazza Municipio ore 21.00 Marocco Music • PEPPE BARRA in concerto Il grande attore e cantante incontra il suo pubblico e la musica della sua città in un appassionante percorso d’emozioni e memorie. Una capacità ormai smarrita, di riuscire a parlare di amore, di passioni, di struggimenti, come di vita e di morte, in modo accorato ed al tempo stesso scanzonato e poetico riuscendo a toccare i nostri cuori. Voce e dialetto sono gli strumenti principali del suo lavoro. L’uso della voce gli consente di raggiungere in scena risultati mirabili, unici ed impareggiabili, modulandola la tende e la sferza, la scaglia sul pubblico e la raccoglie in dolcissime nenie, con il sostegno di musicisti straordinari che da lungo tempo sono i suoi compagni di viaggio. Paolo Del Vecchio chitarra-mandolino, Luca Urciuolo pianofortefisarmonica, Ivan Lacagnina percussioni, Sasà Pelosi basso, Riccardo Veno fiati etnici

• Sabato 30 Aprile Pio Monte della Misericordia - Via dei Tribunali 253 - ore 11.30 • PIETRO QUIRINO E QUARTETTO CALACE Serenata Napoletana Palazzo Venezia - via Benedetto Croce 19 - ore 12.30 • PINA CIPRIANI Da Napoli al Mediterraneo Il repertorio napoletano ed il canzoniere che Franco Nico ha scritto per Pina Cipriani, senza dimenticare la canzone popolare delle aree interne della Campania, del Cilento e dell’Irpinia, ed un eccezionale “omaggio” ai 150 anni dell’unità d’Italia. Pina Cipriani voce solista, Egidio Mastrominico violino, Marco Gesualdi chitarra, Giacomo Pedicini contrabbasso, Giosi Cincotti tastiera e fisarmonica, Michele Maione percussioni Chiesa di Sant’Anna dei Lombardi - Piazza Monteoliveto 3 - ore 18.00 • DARIO CANDELA pianista Omaggio a Franz Liszt Il celebre compositore ungherese, di cui tutto il mondo festeggia il bicentenario della nascita, è universalmente noto per l’audacia con cui ha reso le sue idee artistiche facendo del pianoforte lo strumento della tecnica virtuosistica per antonomasia. Dario Candela ripercorre alcune tappe del pianismo lisztiano, dai Concerti Parafrasi scritti sulle orme di Rigoletto e Trovatore alle pagine più liriche del vasto repertorio dell’autore: Vallé d’Obermann e la Leggenda di S.Francesco di Paola che cammina sulle onde.

Chiesa Santa Maria dell’Incoronata - Via Medina - ore 19.00 • LELLO GIULIVO Canto pe’mme Uno spettacolo sulla “poetica napoletana” attraverso le canzoni che grandi autori di versi e di musiche hanno scritto tra la fine dell’800 e i primi del ‘900, Di Giacomo, Bovio, Viviani, De Filippo, in un alternarsi di brani cantati e di celebri liriche del repertorio artistico napoletano. Ciro Cascino pianoforte Cortile Maschio Angioino - Piazza Municipio - ore 21.00 Marocco Music • MARZOUK MEJRI ENSEMBLE Studioso tunisino delle tradizioni popolari, degli strumenti a fiato (nay e zukra) e delle percussioni (Bendir, tar e tabla Tunisina), è maestro nell’uso della darbuka. Il suo stile musicale è basato principalmente sulla musica tradizionale Andaluso - Tunisina con riferimenti a diversi paesi del mondo ed alla musica napoletana.

• Domenica 1 maggio Centro Storico - ore 11.00 • IPSIE DIXIE Spettacolo musicale itinerante Palazzo Venezia - Via Benedetto Croce 19 - ore 12.00 • VALERIO VIRZO SUPERTRIO Concerto Jazz Chiesa Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta Via dei Tribunali 15 - ore 18.00 • MARIO MAGLIONE ‘Na voce, ’na chitarra e... Chiesa Santa Maria dell’Incoronata - Via Medina - ore 20.00 • RICCARDO VENO Pestis!-studio#1 (primo studio per un Oratorio per Neapolis) Una musica che oltrepassa e trasgredisce costantemente il concetto di genere musicale. I suoni e le composizioni del sassofonista e polistrumentista tracciano confini inusitati, sorprendono ed emozionano in un’incessante combinazione di musica acustica ed elettronica. Pestis!-studio#1 è la prima tappa di un percorso per la costruzione di un Oratorio multimediale dedicato all’anima nera della città, alla grevità dei suoi umori, alla peste che incessantemente la perseguita. La Flagellazione e Le Opere di Misericordia del Caravaggio come iconografia-video, una rielaborazione del primo movimento dello Stabat Mater di Pergolesi ed un poema di Gianni Scognamiglio (misconosciuto poeta napoletano del secondo ‘900), sono gli elementi intorno ai quali si intessono le composizioni originali. Riccardo Veno sassofoni, flauti, clarinetto, fiati etnici, voce, live electronics e Francesco Albano video e live electronics Cortile del Maschio Angioino - Piazza Municipio - ore 21.00 • ONJ Orchestra Napoletana Jazz diretta da Mario Raja ospite RAIZ Ensemble stabile del Circuito Jazz della Provincia di Napoli, la formazione comprende i migliori talenti della scena jazzistica napoletana. Diretta da Mario Raja, arrangiatore e compositore fra i più noti in Italia, ha in repertorio classici della canzone napoletana come Era de maggio, Carmela e Torna a Surriento, e della tradizione popolare come Tammurriata Nera, La Canzone di Zeza, oltre a riletture di brani tratti da I dieci comandamenti di Viviani e brani tratti dal repertorio napoletano moderno e brani originali di alcuni componenti dell'orchestra (Raja, Zurzolo, Vigorito e Sannini), lasciando grande spazio all’estro e alle grandi qualità di improvvisazione dei solisti. Mario Raja direzione e arrangiamenti, Marco Sannini, Matteo Franza, Gianfranco Campagnoli tromba, Roberto Schiano, Alessandro Tedesco trombone, Annibale Guarino, Marco Zurzolo sax contralto, Giulio Martino, Vincenzo Nini sax tenore, Nicola Rando sax baritono, Pietro Condorelli chitarra, Pasquale Bardaro vibrafono, Andrea Rea pianoforte, Aldo Vigorito contrabbasso, Salvatore Tranchini batteria, Carlo Lomanto percussioni, voce

• Venerdi 20 maggio Accademia di Belle Arti - Via Costantinopoli - ore 17.00 • CARAVAGGIO XXIII Costruito con la tecnica dei tableaux vivants, è spettacolo di estrema semplicità e insieme di grande impatto visivo. In scena una musica coinvolgente e pochi e semplici elementi con cui gli attori compongono, sotto gli occhi degli spettatori, ventitrè tele di Caravaggio. con Alba Fagnano, Roberta Ferrante, Carmine Ferrara, Andrea Fersula, Laura Lisanti, Susy Musella, Paolo Salvatore, Maria Flora Velotti regia di Ludovica Rambelli 2


Cortile del Maschio Angioino - Piazza Municipio - ore 20.30 La Bazzarra • I COLORI DEL FOLK Cortile del Maschio Angioino - ore 22.00 • QUARTETTO PAPANIMICO Un viaggio metafisico-ironico-onirico su di un ipotetico galeone, per attraversare l’oscuro mare della consapevolezza umana. Il repertorio musicale spazia dagli anni ‘20 agli anni ‘70, fra generi assimilabili se non simili, in cui l’ironia assume la funzione prevalente di costruire richiami mai fini a se stessi, ma pronti a far nascere dubbi, collegamenti, se non anche riflessioni. Peppe Papa attore, cantante, Alberto Falco, Raffaele Natale e Antonino Talamo musicisti

• Domenica 29 maggio Plazzo Carafa di Maddaloni - Via Maddaloni 6 - ore 11.00 Centro Italiano di Musica da Camera - Biblioteca Mario Pilati • CIRCOLO ARTISTICO ENSEMBLE Omaggio a Nino Rota Un autore conosciuto quasi esclusivamente per la musica da film che però ha lasciato un cospicuo nucleo di composizioni da camera. Il Circolo Artistico Ensemble continua nella sua opera di riscoperta e divulgazione del repertorio italiano del primo Novecento e rende omaggio a Nino Rota nel centenario della sua nascita. Le sale del Centro Italiano di Musica da Camera nello storico Palazzo Carafa di Maddaloni si aprono per diffondere le attività del gruppo e la raccolta Novecentesca della Biblioteca Mario Pilati. Accademia di Belle Arti - Via Costantinopoli - ore 11.00 • Laboratorio didattico per bambini Suoni e pittura en plein air a cura di Paolo Dell'Aquila Accademia di Belle Arti - Via Costantinopoli - ore 12.00 • PER GRAZIA RICEVUTA - SALVI PER MIRACOLO Santi martiri e Madonne nell'iconografia popolare delle edicole votive Una partitura-installazione di tableaux vivants, che vedrà in scena allievi dei vari corsi, per la regia di Ludovica Rambelli e con la collaborazione di Dora De Maio. Un percorso visionario alla scoperta della fede visibile. Santi e Madonne si animeranno in una galleria vivente di edicole votive avvolte dalla musica sacra, da quella popolare e dai suoni dei vicoli di Napoli. Pio Monte della Misericordia - Via dei Tribunali 253 - ore 17.00 • LE MUSICHE DA CAMERA Ensemble vocale-strumentale con strumenti d’epoca SALVE REGINA Musica sacra su testi mariani nel settecento napoletano Opere d’ispirazione mariana basate sull’antifona “Salve Regina”, composte da alcuni dei maggiori autori del Settecento Napoletano. Intonata prevalentemente nella forma del mottetto solistico per voce ed archi, forma che ebbe un contributo specifico dalla scuola napoletana nella prima metà del Settecento, la Salve Regina è l’incipit dell’ultima e più popolare delle quattro antifone mariane (Alma Redemptoris Mater, Ave Regina Coelorum, Regina Coeli laetare, Salve Regina) ed ebbe enorme fortuna nella musica religiosa del XVIII sec. Il concerto presenta le “Salve Regina” per voce sola ed archi di Domenico Scarlatti, di Nicola Porpora, e di Davide Perez del quale ricorre il 300° anniversario della nascita. Una sonata di Pietro Marchitelli, detto “Petrillo” celebre primo violino della Cappella Reale napoletana, una “Sonata a tre per due violini e continuo” di Michele Mascitti, ed il “Concerto per flauto ed archi” di Davide Perez. Rosa Montano mezzosoprano, Renata Castaldi flauto traversiere, Egidio Mastrominico violino di concerto, Vincenzo Bianco violino, Fernando Ciaramella viola, Leonardo Massa violoncello, Ottavio Gaudiano contrabbasso, Debora Capitanio clavicembalo Sala della Loggia del Maschio Angioino - ore 18.00 • IN MEZZO AL MARE con Carla Schiavone, Adriano Mottola e Massimo Masiello Cortile Maschio Angioino - Piazza Municipio - ore 19.00 • I CANTORI DI POSILLIPO Fondati e diretti da Ciro Visco, "I Cantori di Posillipo" sono una prestigiosa e numerosa formazione musicale che opera nella propria città ed a livello nazionale, protagonisti di un repertorio che spazia dal Medioevo ai giorni nostri. Chiesa Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta Via dei Tribunali 15 - ore 21.00 • RICCARDO VENO Pestis!-studio#1 (primo studio per un Oratorio per Neapolis)

Cortile Maschio Angioino - Piazza Municipio - ore 21.30 • REVENAZ QUARTET Un collettivo misto di artisti napoletani che lavora ritagliando, sminuzzando, sfilettando e sezionando frammenti di cultura pop per riassemblarli in un'estetica di matrice neo dadaista. Il potere massmediatico coercitivo delle immagini pubblicitarie viene reimpastato da Revenaz fino a creare un inedito universo di simboli. I live Revenaz sono una mistura esplosiva di musica, teatro e video arte, dove a fare gli onori di casa è sempre una imprescindibile dose di autoironia. Lo spettatore viene travolto da una miriade di icone missate e sovrapposte che, svuotate del loro significato comune, si prestano a nuove analogie o addirittura riacquistano dignità di puri significanti. Revenaz è come Dada, trova nella contraddizione la sua identità. Nella contraddizione come nella contaminazione. Revenaz è musica: dal jazz rock all'electro glitch, dal prog degli Area alla canzone neomelodica passando per il samba, il free jazz, il funk, la drum 'n bass... Revenaz è tutto e il contrario di tutto. Chi ha detto, dunque, che Dada è sepolto? E se fosse ancora vivo? La sua storia sembrerebbe scritta da un cartone alla tv. Paolo Petrella basso, Luca Iavarone synth, electonics, Roberto Porzio piano elettrico, tastiere, Andrea De Fazio batteria, Simone Petrella visual art, Peppe Pace tecnico del suono. • SLIVOVITZ Nati nel settembre 2001, non hanno mai smesso di muoversi, crescere, cambiare forma e direzione, sempre nel solco della musica strumentale intorno al jazz rock dai toni etnici. Nevrotici, irrequieti e naturalmente tesi al movimento in questi anni, a partire da Napoli, hanno suonato in Italia e all’estero. Nei loro brani spicca l’utilizzo “strumentale” della voce e l’intrecciarsi dei diversi strumenti a disposizione, mai relegando alcun elemento del gruppo al ruolo di mero accompagnatore. Il forte impatto live denota un chiaro ascendente rock sulla sezione ritmica mitigato dalle innate capacità improvvisative dei solisti; il tutto fuso in strutture complesse che rimandano al jazz-rock più puro dei primi anni settanta, ma con risonanze etniche dal mediterraneo all’area balcanica. Domenico Angarano basso elettrico, Derek Di Perri armonica, Marcello Giannini chitarra elettrica, Salvatore Rainone batteria, Ciro Riccardi tromba, Pietro Santangelo sassofono tenore e contralto, Riccardo Villari violino elettrico

LE VISITE GUIDATE GRATUITE • Sabato 30 aprile e domenica 1 maggio Il Decumano Maggiore A cura dell’Associazione Tells Italy Su prenotazione tel 345 1704904 tellsitaly@gmail.com • Sabato 7 maggio e domenica 8 maggio Il Decumano Superiore A cura dell’Associazione ASD Partenopea – Terramare Su prenotazione tel 334 2775601 associazioneculturaleterramare@gmail.com • Sabato 14 maggio e domenica 15 maggio Da Piazza Plebiscito a Piazza San Domenico Maggiore A cura dell’Associazione Hermes Turismo e Beni culturali Su prenotazione tel 3466702606 associazionehermes@tiscali.it • Sabato 21 e domenica 22 maggio nel Quartiere Vomero a cura di Associazione LAB 06 su prenotazione tel 3334225256 lab_06@libero.it - info@lab06.it • Sabato 28 e domenica 29 maggio Il Decumano Inferiore A cura dell’Associazione Mani e Vulcani Su prenotazione tel 081 5499953 info@manievulcani.it L’ingresso gratuito agli spettacoli, sino ad esaurimento dei posti disponibili, è regolato dalle Emozioni Card distribuite presso le strutture alberghiere e gli uffici dell’Azienda Autonoma di Soggiorno, Cura e Turismo di Napoli Per informazioni Vesuvioteatro 081 480384 info@vesuvioteatro.it www.vesuvioteatro.it EMOZIONI NAPOLI 2011 sesta edizione è realizzato grazie a Comune di Napoli - Assessorato al turismo e ai grandi eventi - Maggio dei Monumenti - Accademia delle Belle Arti di Napoli - Pio Monte della Misericordia - Centro Italiano di Musica da Camera

3

Emozioni Napoli 2011  

il programma dettagliato della rassegna Emozioni Napoli 2011 La città SiFa Musica 23 aprile | 29 maggio direzione artistica di Giulio Baffi

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you