Page 24

VespaRaduni V.C. Ferrara Settecento Vespe a Ferrara e tutte arrivate nello stesso giorno, che io ricordi, non si erano mai viste, e chi scrive è già avanti con gli anni. Ferrara città della nebbia e del silenzio; Ferrara città inquietante ed enigmatica, culla della metafisica; Ferrara città immobile; Ferrara città d’arte e cultura; Ferrara e il territorio: le valli di Comacchio, il grande fiume, l’infinita pianura. Queste sono solo alcune definizioni che i media usano per definire “L’immagine di Ferrara”. Ma Ferrara non è solo questo. Ferrara è anche la terra dove si coltiva un grande amore per le auto e moto, quelle storiche in particolare, e che trova in questa provincia un solido background perché nasce da una vocazione all’industria meccanica. Essa ha dato i natali alla Lamborghini, ed alla Bugatti tramite l’aiuto finanziario della famiglia ferrarese Gulinelli. Da sempre è tappa della corsa più bella del mondo: “La 1000 Miglia”, la celebre gara di auto d’epoca da competizione, senza dimenticare il Trofeo Nuvolari ed il Rally Internazionale “Valli e Nebbie” . La conferma di questo attaccamento ai motori si è avuta domenica 17 luglio 2011 in occasione dell’ “8°Raduno Nazionale De-

offerti dal club organizzatore. Il raduno che ha visto la partecipazione di 50 Club a livello nazionale, è iniziato con l’esposizione delle Vespe all’interno dell’anello della piazza, presa d’assalto da cittadini appassionati delle due ruote e non solo, per ammirare ciò che il mondo intero conosce e ci invidia: “La Vespa”. L’anello della piazza stracolmo di Vespe era un colpo d’occhio eccezionale che ha suscitato ammirazione e complimenti da parte degli intervenuti. Alla chiusura delle iscrizioni, scortati da una pattuglia motociclisti della Polizia Municipale ed una del Comando Carabinieri, che ringraziamo vivamente della collaborazione, ha fatto seguito come sempre il giro turistico, portando in sfilata per le vie della città uno sciame di Vespe multi color, dalle più datate ed ammirate, a quelle odierne ed alle tante dalle personalizzazioni più bizzarre, rendendo il loro passaggio un momento piacevole agli occhi dei presenti. Quest’anno per la prima volta in assoluto, il corteo ha attraversato l’area pedonale del centro storico, riservata fin’ora esclusivamente alla tappa della 1000 Miglia, regalando scorci unici come la Cattedrale di San Giorgio, il Palazzo Ducale ed

V.C. Genova Il presidente del Vespa Club Genova ha creato un sito internet dedicato alla sua collezione di oggettistica Vespa.
Nel sito si svaria da bomboniere a souvenir, da oggetti in legno a quelli in metallo, da salvadanai a magneti, da dischi a libri, si trova di tutto un po!
Il sito è stato creato per poter condividere la propria passione per questi “gingilli”.
VespaCollection lo trovate su http:// vespacollection.weebly.com/

V.C. Castrovillari Cronaca di un successo annunciato. Non fosse altro per l’invasione colorata e festaiola dei vespisti provenienti da ogni angolo d’Italia, per la straordinaria presenza d’eccezione di Maria Perrusi (Miss Italia 2009) e Daniela Fazzolari (l’indimenticata Anita Ferri della soap opera “Centovetrine”) e per l’accoglienza che gli abitanti di Frascineto (CS) hanno riservato ai partecipanti al Decimo Raduno Nazionale delle Vespe organizzato dal Vespa Club Castrum Villarum che ha dimostrato, qualora ce ne fosse bisogno, che con la creazione delle giuste sinergie la Calabria è pronta ad ospitare eventi di rilievo internazionale. Il raduno si è svolto Sabato 16 luglio nell’incontaminata cornice del Parco Nazionale del Pollino, una terra che conserva intatto il fascino del tempo che fu: paesi incastonati tra le colline quasi fossero gemme ad impreziosire anelli di pregio, le tradizioni della cultura arbereshe che incantano e colpiscono l’attenzione del visitatore e soprattutto un’enogastronomia dagli ingredienti poveri che si tramandano di generazione in generazione, quasi fossero la memoria storica del luogo.

V.C. La Zizzola Bra Domenica 11 settembre si è svolto a Bra (Cn) il raduno organizzato dal locale Vespa club “La Zizzola. Dopo il ritrovo nei pressi della stazione ferroviaria presso il bar “Il Chiosco”, i 400 partecipanti hanno inforcato la più celebre delle due ruote per un tour panoramico che ha toccato molte note località delle colline delle Langhe. Dopo una visita alla cantina “Boglietti” di La Morra, presso la quale i vespisti hanno potuto sorseggiare un aperitivo degustando anche i prodotti tipici del territorio piemontese, la carovana ha fatto ritorno a Bra dove in 260 si sono accomodati alla tavola imbandita in piazza Giolitti, dove sono stati serviti numerose pietanze della tradizione gastronomica delle colline langarole e roerine. Nell’occasione, gli organizzatori hanno voluto ringraziare l’Amministrazione comunale di Bra e i numerosi sponsor per il sostegno al riuscito raduno. cennale del Vespa Clu b Ferrara”. Un evento che nel tempo si è radicato nella comunità locale fino a costituirne parte integrante. E così anche quest’anno la particolarissima Piazza Ariostea, dalla forma ovale e dal piano ribassato, sede del Palio di Ferrara, ha ospitato con grande successo il nostro Raduno del Decennale. Lo hanno dimostrato gli oltre 750 partecipanti in sella a 700 Vespa, che hanno raggiunto Ferrara per l’evento: tanti arrivati anche il giorno precedente, specialmente chi proveniva da più lontano: Lucerna (Svizzera), dal Belgio, Sulmona, Sant’Elpidio Mare, Chiavari (GE) , Rivolto (UD), Trieste, e tanti altri. Tutti gli iscritti hanno ricevuto l’immancabile gadget e colazione

il Castello Estense, simbolo del capoluogo e del Vespa Club Ferrara, e vari palazzi monumentali tra i più belli del centro urbano. Entusiasmante è stato il passaggio delle 700 Vespe per il cuore di Ferrara che ha paralizzato tutto all’insaputa di tutti, galvanizzando l’attenzione dei ferraresi e dei numerosi turisti seduti davanti ai bar per l’aperitivo. La loro reazione inaspettata è stata quella di rispondere ai vespisti con calorosi saluti e gesti di simpatia, chi addirittura chiedeva gentilmente di fermarsi per poterli fotografare in un ambito unico ed irripetibile: nel centro storico di Ferrara, riconosciuto nel 1995 dall’UNESCO come “patrimonio dell’umanità” . VESPA CLUB D’ITALIA N.1/ 2012 PAG. 22

2012 1  
2012 1  
Advertisement