Issuu on Google+


SOMMARIO News Il 63° Congresso Nazionale di Pisa...................................................... 2 Il volume sui 60 anni della rivista Vespa Club d’Italia....................... 4 I nuovi Club affiliati nel 2012.............................................................. 17 Il Vespa Club al Museo Piaggio con Giuseppe Cau......................... 18

Sport Il Campionato Italiano Vesparaid 2012................................................. 6 Il Campionato Italiano Gimkana 2012.................................................... 7 La Coppa Italia Gimkana 2012................................................................. 7 A tutta Vespa: cos’è il Vesparaid......................................................... 10

Registro Storico Vespa

Le omologazioni dell’anno 2011............................................................ 8 Calendario Rievocazioni Storiche 2012................................................ 9

Calendario VCI 2012

Tutte le manifestazioni VCI 2012 ........................................................ 12

VespaRaduni V.C. Napoli............................................................................................... 19 V.C. Taglio di Po...................................................................................... 19 V.C. Vespisti Moderni............................................................................. 19 V.C. Caprino Veronese........................................................................... 19 V.C. Brescia.............................................................................................. 19 V.C. Barga................................................................................................. 19 V.C. Caltanissetta.................................................................................... 20 V.C. Ferrara.............................................................................................. 21 V.C. Genova.............................................................................................. 21 V.C. Castrovillari...................................................................................... 21 V.C. La Zizzola Bra................................................................................... 21 V.C. Rossano Calabro............................................................................. 22 V.C. Velletri.............................................................................................. 22 V.C. San Vito dei Normanni.................................................................. 23 V.C. Trapani.............................................................................................. 23 Cronaca di viaggio in Cappadocia....................................................... 24 Due ragazzi e il Giro dei Tre Mari......................................................... 24 A 60 anni, 1300 km in Vespa.................................................................. 25 V.C. Ruvo di Puglia................................................................................. 26 V.C. Bagnolo Cremasco......................................................................... 26 V.C. Piombino......................................................................................... 26 V.C. Sale Marasino.................................................................................. 26

Il Vespa Club d’Italia è membro del Vespa World Club che affilia i Vespa Club nazionali di tutto il mondo N. 1-2012 (428) Rivista bimestrale - Registrazione al Tribunale di Pisa n. 16 del 1-12-1997 Redazione e pubblicità: CLD Libri srl - via Torino 6 - 56025 Pontedera (Pisa) tel. 0587.52603 - fax 0587.52436 - www.cldlibri.it - email: cldlibri@cldlibri.it Direttore responsabile: Roberto Leardi Presidente del Vespa Club d’Italia Caporedattore: Giorgio Salvini Coordinamento e realizzazione: Alessandro Lanzarini (lanza@cldlibri.it) Collaborano: Uldiano Acquafresca, Andrea Arcangeli, Luigi Frisinghelli, Leonardo Pilati Stampa: Myckpress (Fornacette di Calcinaia, Pisa) Abbonamenti: e 18,08 (per sei numeri) con versamento sul ccp 32155509 intestato a: CLD Libri, Pontedera (Pisa) Servizio abbonati: da lunedì a venerdì ore 9-12 tel. 0587.52603 fax 0587.52436 VESPA CLUB D’ITALIA N.1 / 2012 PAG. 1

60 anni e non sentirseli Mentre ci avviciniamo al 63esimo Congresso Nazionale dell’Associazione, celebriamo un compleanno che ci sta particolarmente a cuore. Nel febbraio del 1952, esattamente sessant’anni fa, apparve nelle sedi dei Vespa Club sparsi su tutto il territorio della penisola il notiziario mensile del Vespa Club d’Italia, fortemente voluto da Renato Tassinari, giornalista che della motorizzazione leggera era stato, già prima della seconda guerra mondiale, grande propugnatore. Quel primo numero sanciva un momento fondamentale nella storia del Vespa Club d’Italia: con una informazione periodica e puntuale sull’attività sia nazionale che locale, si poteva dire che l’ultimo tassello era stato messo al suo posto. Da quel febbraio 1952 molta acqua è passata sotto i ponti, quel giornale si è trasformato più volte, ma tra alti e bassi ha continuato la propria corsa arrivando sino ad oggi, sino alla copia che tenete nelle vostre mani. Quell’impegno di sessant’anni è il nostro impegno: non sono molti i periodici che hanno saputo e potuto tagliare questo traguardo, il giornale del Vespa Club d’Italia lo ha fatto. Era un mondo in bianco e nero, oggi è un mondo a colori. I colori di Vespa, naturalmente, che ora come ieri riempiono le strade e la nostra vita. Roberto Leardi


Il 63° Congresso Nazionale: si torna a Pisa dopo 27 anni

Il Congresso Nazionale del Vespa Club d’Italia torna a Pisa. Dalla città toscana mancava dal 1985: un appuntamento che - curiosamente - si rinnova ancora una volta al termine di un inverno dalle grandi nevicate. Gli “Stati Generali” dell’Associazione si tengono all’Hotel Golden Tulip Galilei con la presenza di Presidenti e Delegati dei Vespa Club affiliati al 2011, la cui lista è stata pubblicata sullo scorso numero di questa rivista. Come sempre, i lavori prevedono le relazioni del Presidente, dei Direttori Turistici e Sportivi, del Conservatore del Registro Storico, con tradizionale chiusura con assegnazione dei Trofei per il 2011 con proclamazione dei Campioni Italiani delle varie specialità. Sul prossimo numero, un ampio resoconto della giornata.

La Vespa sulla Piazza dei Mir VESPA CLUB D’ITALIA N. 1/2012 PAG. 2


a racoli

Dal 1949 al 2011 si sono svolti sessantadue Congressi del Vespa Club d’Italia. Come noto, il primo si svolse a Viareggio (Lucca) il 23 ottobre del 1949, e nella cittadina versiliese il Vespa Club d’Italia torna rigorosamente ogni dieci anni. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62

Viareggio 23 ottobre Montecatini Terme 25-26 novembre Roma 08-09 dicembre Perugia 13-14 dicembre Genova 07-08 dicembre Trieste 08-09 gennaio Sorrento 21-22 gennaio Siena 09-10 febbraio Pescara 11-12 gennaio Viareggio 28 febbraio-01 marzo Firenze 06-07 febbraio Napoli 04-05 febbraio Ancona 20-21 gennaio Padova 24-25 novembre Torino 23-24 novembre Livorno 27-28 febbraio Arezzo 26-27 febbraio Milano 25-26 febbraio Rimini 24-25 febbraio Viareggio 26-27 aprile Lucca 23-24 febbraio La Spezia 20-21 febbraio Milano 20 febbraio Verona 07 marzo Verona 13 marzo Firenze 08-09 marzo Verona 10-11 aprile Milano 06 marzo Verona 13 marzo Viareggio 17-18 marzo Foligno 08-09 dicembre Legnago 07-08 dicembre Roma 12-13 dicembre Firenze 29-30 gennaio Venezia 10-11 marzo Pisa 23 febbraio Orvieto 15-16 febbraio Roma 07-08 marzo Grosseto 26-27 marzo Viareggio 18-19 marzo Chianciano Terme 10-11 marzo Chianciano Terme 23-24 marzo Cattolica 07-08 marzo Chianciano Terme 27-28 marzo S. Maria degli Angeli 05-06 marzo Ancona 11-12 marzo Grosseto 09-10 marzo Garda 15-16 marzo S. Vincenzo 15-16 marzo Viareggio 06-07 marzo Cava de’ Tirreni 18-19 marzo Arezzo 24-25 marzo Gubbio 02-03 marzo San Benedetto del T. 15-16 marzo Legnago 20-21 marzo Roma 05-06 marzo Pinerolo 25-26 marzo S. Spirito Palese 10-11 marzo Perugia 08-09 marzo Viareggio 14-15 marzo Correggio Emilia 6-7 marzo Roma 19-20 marzo

VESPA CLUB D’ITALIA N. 1/2012 PAG. 3

1949 1950 1951 1952 1953 1955 1956 1957 1958 1959 1960 1961 1962 1963 1964 1965 1966 1967 1968 1969 1970 1971 1972 1973 1974 1975 1976 1977 1978 1979 1979 1980 1981 1983 1984 1985 1986 1987 1988 1989 1990 1991 1992 1993 1994 1995 1996 1997 1998 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011


I sessant’anni di vita di una rivista non sono cosa di tutti i giorni. Numerosi e famosi sono i periodici che, dopo decenni di onori e successi, hanno purtroppo visto la loro esistenza divorata dal passare del tempo, del cambiamento dei gusti e della società. Si possono fare esempi illustri come ad esempio Il Calcio Illustrato, L’Europeo, Epoca, Il Corriere dei Piccoli, l’Intrepido, il Guerin Sportivo, e tanti altri ancora si potrebbero citare. Questa testata che si chiama “Vespa Club d’Italia”, e in fin dei conti non rappresenta un credo politico, una categoria sociale, oppure gli interessi di un potentato economico, ma più semplicemente è il frutto dell’entusiasmo spontaneo di gente comune da un bel po’ di generazioni, ebbene questa testata - dopo sessant’anni vissuti tra alti e bassi come l’Associazione che le ha dato la vita - è ancora qui, pronta a testimoniare per chi c’è oggi e per chi ci sarà domani la voglia di ritrovarsi ogni tanto e stare insieme, di essere solidali con chi crede nella stessa tua passione, di continuare a pensare che questo mondo è bello perché c’è qualcosa capace di unirci. Nel 1952, i padri fondatori del Vespa Club d’Italia erano convinti che la “gente Vespa” non fosse gente qualunque, ma che possedesse “quella” scintilla particolare. Vollero a tutti i costi che la comunità che rappresentavano avesse un punto d’incontro per potersi tenere in contatto e sapere l’uno dell’altro. Oggi ci sono altri mezzi, soprattutto elettronici, per fare ciò. Allora esisteva solamente la carta. Quella carta che ancora oggi noi, eredi di quei pionieri, siamo qui a riempire per mantenere vivo lo spirito di quella passione. Questi sessant’anni li abbiamo voluti riunire in un libro, di cui vedete qui a fianco la copertina, che è anche un po’ la storia del Vespa Club d’Italia, della Vespa, dell’Italia.

VESPA CLUB D’ITALIA N. 1/2012 PAG. 4

Roberto Leardi

1952 - 2011

60 ANNI

di informazion

e sulla passion

e Vespa


VESPA CLUB D’ITALIA N. 1/2012 PAG. 5


Sport

Raid e Gimkana

T

ante novità per il Campionato Italiano Vesparaid edizione 2012. Per cominciare, il titolo verrà assegnato in prova unica, che si disputerà nel primo weekend di giugno per l’organizzazione del Vespa Club Ancona. Andrea Caccamisi del VC Pisa, Campione d’Italia 2011 (vittoria che bissava quella ottenuta due anni prima), avrà quindi una sola possibilità di difendersi dagli attacchi dei più agguerriti rivali. Sono poi state istituite le categorie di partecipazione, esattamente tre. La categoria Expert è quella che riunisce i conduttori classificati nei primi dieci posti dei campionati italiani e campionati europei a partire dal 2008. La categoria Promo raduna tutti gli altri partecipanti, coloro che non possiedono un “pedigree” di rilievo nelle graduatorie degli anni precedenti.

La categoria Squadre, che vedrà in lizza squadre di Vespa Club composte da tre conduttori, almeno uno dei quali deve essere iscritto alla categoria Promo. Quest’ultima ha ovviamente un valore promozionale del Vesparaid, e quindi è stata presa la decisione di inserire, con valutazione della Direzione Sportiva, nella categoria Expert quei piloti di riconosciuto ed elevato valore agonistico anche se non rientrano nei requisiti richiesti, ovvero la presenza nei primi dieci delle classifiche italiane ed europee dal 2008 ad oggi. Ulteriore novità, l’attribuzione di premi “in natura” ai primi cinque classificati, ovvero un buono benzina di valore a scalare a seconda della posizione in classifica, oltre alla consueta targa ricordo. Negli ultimi tre anni, il gradino più alto del podio nel Campionato Italiano e nel Campionato Europeo Vesparaid è equamente

diviso tra due concorrenti: Alessandro Bisti del VC Viterbo e Andrea Caccamisi del VC Pisa. Il primo si è aggiudicato il titolo europeo nel 2009 e 2011, oltre a quello italiano del 2010; il secondo ha fatto l’inverso, ovvero conquistato il tricolore nel 2009 e 2011 oltre al titolo europeo 2010. Da notare come - tranne che in un’occasione - quando ha vinto uno l’altro è arrivato secondo. L’unico “intruso” capace di infilarsi in questo dominio assoluto risale al 2009, quando Marco Tomassini di Foligno si piazzò al secondo posto nella classifica del Campionato Italiano. Insomma, la manifestazione che iniziò la propria corsa nel lontano 1958 con la vittoria finale di Domenico Colantuono, napoletano, cerca in questo 2012 nuova linfa e un rinnovato serbatoio di partecipazione. Ci vediamo ad Ancona a giugno!

CAMPIONATO ITALIANO VESPA RAID 2012 2/3 giugno

Prova unica

V.C. Ancona

L’ALBO D’ORO DEL CAMPIONATO ITALIANO VESPA RAID 1958-2011 1958 Colantuono Domenico 1979 Vespa Club Napoli 1959 Mucelli Rosamundo Vespa Club Foggia 1980 1960 Forieri Gianfranco Vespa Club Viterbo 1961 Afflitto Agostino 1981 Vespa Club Napoli 1982 1962 Grasselli Franco Vespa Club Milano 1983 1963 Grasselli Franco Vespa Club Milano 1964 Bertoli Gianni 1984 Vespa Club Milano 1985 1965 Cattaneo Sandro Vespa Club Saint Vincent 1986 1966 Bertoli Gianni Vespa Club Milano 1967 Pendoni Luigi 1987 Vespa Club Cremona 1968 Goffi Giorgio 1988 Vespa Club Genova 1989 1969 Granata Vittorio Vespa Club Napoli 1970 Gherl Paolo 1990 Vespa Club Cesena 1991 1971 non disputato 1972 Baiani Renzo 1992 Vespa Club Roma 1973 Giordano Massimo 1993 Vespa Gilera Club Milano 1974 Goffi Giorgio 1994 Vespa Club Pisa 1975 Acquafresca Uldiano 1995 Vespa Club San Vincenzo 1976 Ottonello Gianfranco 1996 Vespa Gilera Club Brianza 1977 Acquafresca Uldiano 1997 Vespa Club San Vincenzo 1998 1978 Bertini Luciano Vespa Club Ancona

Ottonello Gianfranco 1999 Vespa Gilera Club Brianza Bertini Luciano 2000 Vespa Club Ancona Acquafresca Uldiano 2001 Vespa Club San Vincenzo Masperi Franco 2002 Vespa Gilera Club Brianza 2003 Maiocchi Venanzio Vespa Gilera Club Brianza Ottonello Gianfranco 2004 Vespa Gilera Club Brianza 2005 Benardelli Aldo Vespa Gilera Club Milano 2006 Ortolani Franco Vespa Club Forlì Porcaro Juan Carlos 2007 Vespa Club San Vincenzo 2008 Benardelli Aldo Vespa Gilera Club Milano 2009 Bozzetti Carlo Vespa Gilera Club Milano Sanguedolce Antonio 2010 Vespa Club Inessa Acquafresca Uldiano 2011 Vespa Club San Vincenzo Perego Sabine Vespa Club Roma Benedetti Mauro Vespa Club Sicilia Acciaro Merisalvo Vespa Club Cagliari Sicbaldi Alberto Vespa Club Cagliari Acquafresca Bruno Vespa Club San Vincenzo Acciaro Merisalvo Vespa Club Cagliari Acquafresca Bruno Vespa Club San Vincenzo Valtellino Giustino Vespa Club Sardegna

VESPA CLUB D’ITALIA N. 1/2012 PAG. 6

Valtellino Giustino Vespa Club Sardegna Ulisse Federico Vespa Club Viterbo Sicbaldi Alberto Vespa Club Cagliari Ulisse Massimiliano Vespa Club Viterbo Acquafresca Uldiano Vespa Club San Vincenzo Di Clementi Roberto Vespa Club Viterbo Di Clementi Roberto Vespa Club Viterbo Acquafresca Uldiano Vespa Club San Vincenzo Acquafresca Bruno Vespa Club San Vincenzo Serafini Pierluigi Vespa Club Viterbo Caccamisi Andrea Vespa Club Pisa Bisti Alessandro Vespa Club Viterbo Caccamisi Andrea Vespa Club Pisa


Per domenica 16 settembre è in programma a Castrocaro Terme, in provincia di Forlì, per l’organizzazione del Vespa Club del capoluogo, la prova unica del Campionato Italiano di Gimkana Vespa, che negli ultimi anni ha visto come scenario l’Autodromo di Magione, Perugia. Sono previste cinque classi: Categoria A - Classe 50cc con cilindro, carburatore e silenziatore originali Categoria B - Classe oltre 50cc Categoria C - Classe Scooter Monomarcia Piaggio Categoria D - Classe PX, con ingombri scocca rigorosamente originali Categoria E - a squadre di club. Dodici prove sono invece il nutrito calendario della Coppa Italia di Gimkana Ve-

spa, che negli ultimi anni ha visto un continuo aumento di partecipanti e successo di pubblico. Si parte sabato 14 aprile e si chiude domenica 14 ottobre: dunque, sei mesi tondi tondi di competizioni sparse lungo tutto il territorio della Penisola. Si va infatti dal nord di Rovereto al sud estremo di Caltanissetta sino al viaggio a Sassari in Sardegna. Sono previste tre categorie: Expert - Conduttori classificati ai primi tre posti di ogni categoria del Campionato Italiano Gimkana Vespa dal 2008 in poi, primi due classificati della categoria PROMO della Coppa Italia dal 2009 in poi e conduttori che ne facciano richiesta, con Vespa di ogni tipo e cilindrata compresi gli Scooter Automatici.

Promo - Tutti gli altri conduttori, con Vespa di ogni tipo e cilindrata (non scocca larga), compresi gli Scooter automatici. PX - Conduttori con Vespa scocca larga, anche provenienti dalla categoria Expert purché Over 60. Squadre - formazioni di club composte da almeno due iscritti, anche della stessa categoria. Anche qui, come per il Vesparaid, la partecipazione alla categoria Expert è riservata ai conduttori che dal 2008 al 2011 hanno conquistato uno dei primi tre posti della graduatoria del Campionato Italiano oppure, dal 2009 al 2011, uno dei primi tre posti nella classifica finale della Coppa Italia. Punteggi: 25 - 20 - 16 - 13 - 11 - 10 - 9 - 8 - 7 - 6 - 5 - 4 - 3 - 2 - 1 (dal 15° in poi).

CAMPIONATO ITALIANO GIMKANA VESPA 2012 domenica 16 settembre

Prova unica a Castrocaro Terme (FO)

V.C. Forlì

COPPA ITALIA GIMKANA VESPA 2012 sabato 14 aprile sabato 21 aprile domenica 6 maggio sabato 26 maggio domenica 24 giugno sabato 30 giugno domenica 15 luglio domenica 22 luglio domenica 9 settembre domenica 23 settembre sabato 29 settembre domenica 14 ottobre

V.C. Brescia V.C. Pescantina V.C. Sei Giorni V.C. Aosta V.C. Sassari V.C. Chiampo V.C. Rovereto V.C. Vespe Padane V.C. Caltanissetta V.C. Riviera dei Fiori V.C. Aviano V.C. Rovigo

Luca Fantozzi

Martin Schifferegger

Anno olimpico: il Vespa World Days segue la fiaccola e approda a Londra per i 60 anni del Vespa Club di Gran Bretagna Come già capitato in passato, nell’anno olimpico la grande kermesse internazionale Vespa segue la fiaccola dei Cinque Cerchi. Accadde a Roma nel 1960, poi a Torino per i Giochi invernali 2006. Ora è la volta di Londra, dove il Vespa World Days si svolgerà dal 14 al 17 giugno anche per celebrare i 60 anni del Vespa

Club of Britain. Ricordiamo che il numero chiuso è fissato a 2.000 partecipanti, e che sul sito www.vespaclubditalia.it è possibile trovare tutte le informazioni per ottenere la password necessaria per l’iscrizione. I Vespa Club già registrati in precedenza, possono invece accedere per iscriversi, VESPA CLUB D’ITALIA N. 1/2012 PAG. 7

con le password assegnate, al sito: www. vespaclub.eu/vcaers Tutti i Vespa Club italiani che non siano ancora in possesso delle password e vogliano formalizzare l’iscrizione possono farne richiesta inviando una mail al seguente indirizzo: iscrizioni.wvd@vespaclubditalia.it


Registro Storico Come ogni anno, il Registro Storico Vespa rende ufficiali i dati riguardanti i mezzi sottoposti all’esame della Commissione per le omologazioni per l’anno 2011. Di seguito, quindi, l’elenco completo dei veicoli che sono stati aggiunti al già nutrito numero di Vespa omologate. Matr. Tipo

Anno Restauro

Cognome

Nome

Località

1166 P 200 E

1981 RESTAURO 2^ CTG

MARANER

GIORGIO

Fraz. STAINERI

1167 P 150 X

1978 RESTAURO 3^ CTG

TAGLIAFERRO

SANDRO

Via dei MUTILATI

1168 180 RALLY

1068 2° CTG CON PROPOSTA DI PRIMA

PICCIN

EZIO

Via Cal DELLA VEIA

VALLARSA VERONA CAPPELLA MAGGIORE

1169 125

1954 RESTAURO 3 CTG SOSPESA

MICALE

FRANCESCO

Via Mons.OTTAVIO GARANA

SIRACUSA

1170 98

1957 RESTAURO 2^ CAT CON PROP PRIMA

FRISINGHELLI

LUIGI

P.S. OSVALDO

ROVERETO

1171 180 RALLY

1968 RESTAURO 2° CTG.

POLESELLO

GLEN

Via BELLUNO

SACILE

1172 125 ET3

1978 RESTAURO SOSPESA

COLOMBINI

MARIO

Via II GIUGNO

CASCIAVOLA

1173 180 SS

1965 RESTAURO 2 CTG. CON PROPOSTA DI 1°

GAMBA

ROBERTO

Piazza ZAMPOL

1174 50 SPECIAL

1969 CONSERVAZIONE 2 CTG

ASSARI

VERONICA

Via VALLE D’AOSTA

FORNO DI ZOLDO STRADELLA GROSSETO

1175 50 SPECIAL

1980 RESTAURO 2^ CTG CON PROPOSTA 1^

TANGANELLI

GUIDO

Via VEIO

1176 125

1954 RESTAURO 2^ CTG

PAVAGNIN

PAOLO

Via GARIBALDI CINTELLO DI TAGLIO VENETO

1177 125 GTR

1970 RESTAURO 2° CTG.

DINI

GIANNI

Via FARINI

1178 125 ET3

1982 RESTAURO SOSPESA

SELLE

MAURO

LARGO CANTELLI

CASTELNUOVO DI GARF. NOVARA

1179 150 PX

1983 CONSERVAZIONE 2 CTG CON PROPOSTA 1°

DIENER

CORRADO

FRAZ. VALDUGA

1180

1949 CONSERVAZIONE 2^ CTG CON PROPOSTA 1°

FRISINGHELLI

LUIGI

P.S. OSVALDO

VALDUGA DI TERRAGNOLO

1181 125 PRIMAVERA

1967 RESTAURO 3 CTG

CECCARINI

ENRICO

Via CRISTOFORO COLOMBO

1182 150 PX

1981 CONSERVAZIONE 2 CTG CON PROPOSTA DI 1°

CARMINATI

GIOVANNI

Via FRATELLI CALVI

ROVERETO FUCECCHIO BREMBATE

1183 200 RALLY

1973 RESTAURO 2° CTG. CON PROPOSTA DI 1°

OTAVI

GAETANO

Via G.S.BERNARDO

AOSTA

1184 125

1954 RESTAURO 2^ CTG.

ARMINI

ANDREA

Via ALDO GARGANO

MARINO

1185 G.S. 150

1958 RESTAURO 2^ CATEGORIA CON PROPOSTA 1°

PIAGGIO & c S.P.A.

VIALE RINALDO PIAGGIO

1186 G.S. 150

1961 RESTAURO 2^ CTG.

CRESCENZI

Via RAMPE TERRAVECCHIA

MASSIMILIANO

PONTEDERA SARNO

1187 125

1951 RESTAURO 2^ CTG

RUI

MAURO MORENO Viale VITTORIO VENETO

1188 P 125 X

1978 CONSERVAZIONE 3 CTG.

ASSARI

DAVIDE

Via VALLE D’AOSTA

1189 150

1958 RESTAURO 3^ CTG

SELLE

MAURO

LARGO CANTELLI

NOVARA

1190 150 S.VELOCE

1974 RESTAURO 2° CON PROPOSTA DI 1°

FRISINGHELLI

GIAN FRANCO

Via Della VITTORIA

ISERA

DI.FELICE DI MICHELE

1191 125

1963 RESTAURO 3° CTG

FEDERICO

Via MAIELLA

1192 150 GL

1962 RESTAURO 3 CTG.

SANDRO

Via STRDA SAIEYDA

1193 125

1950 RESTAURO 2 CTG.

VAZZOLA

MARIO

Via ALLE RIVE

1194 125

1964 RESTAURO 3° CTG SOSPESA

CETORETTA

ALBERTO

Via GRANALI

1195 125 ET3

1982 CONSERVAZIONE 2° CON PROPOSTA DI 1°

ASSARI

DAVIDE

Via VALLE D’AOSTA

1196 P 150 X

1979 CONSERVAZIONE 2° CON PROPOSTA DI 1°

ESPOSITO

MASSIMO

Via DELLA VALLE

1197 125

1958 RESTAURO 2 CTG CON PROPOSTA DI 1°

FRISINGHELLI

GIAN FRANCO

Via DELLA VITTORIA

1198 150

1961 RESTAURO 2 CTG CON PROPOSTA DI 1°

SALARI

DIEGO

Via RODOLFO VANTINI

1199 RALLY 200

1974 RESTAURO 3 CTG.

VITTORIO VENETO STRADELLA

ROSETO DEGLI AB. MOENA S.PIETRO DI FRLETTO SAN SEVERINO STRADELLA BRESCIA ISERA CONCESIO

GABALLO

EMILIO

Via BRIGATA LYS

1200 FUORIBORDO 98 1960 RESTAURO 2 CTG CON PROPOSTA DI 1

FRISINGHELLI

LUIGI

P.S. OSVALDO

PONT SAINT MARTIN

1201 PX 200 E

1983 RESTAURO 2 CTG CON PROPOSTA DI 1°

MAGENTA

LUCIA

Via CORREGGIO

MILANO

1202 125

1958 RESTAURO 2° CON PROPOSTA 1°

BERNABE

CLAUDIO

Via GRAZIADEI

TRENTO

ROVERETO

1203 125

1955 RESTAURO 2° CON PROPOSTA 1°

DELL’ISOLA

GAETANO

Via 7° 0.re G.C. ABBA

BRESCIA

1204 125 G.T.R.

1970 RESTAURO 2° CON PROPOSTA DI 1°

AGOSTI

DANILO

Via TIZIANO

BRESCIA

1205 150

1961 RESTAURO 2° CON PROPOSTA DI 1°

TRAVERSI GAETANO ANTONIO CARLO

Via CARLO PERINI

1206 90 S.S.

1966 RESTAURO 2° CON PROPOSTA DI 1°

BROZ

Via SCHWEITZER

GIUSEPPE

1207 125

1949 RESTAURO 2 CTG

GIORDANO

GUIDO

Via SAN SECONDO

1208 150

1957 RESTAURO 2° CTG CON PROPOSTA DI 1°

ASTE

FRANCO

Via CAVOLAVILLA

MILANO ROVERETO VENTIMIGLIA VILLALAGARINA

1209 150

1959 RESTAURO 2 CTG CON PROPOSTA DI 1°

DELL’ISOLA

GILDA

Via DONATORI di SANGUE

CELLATICA

1210 125

1953 RESTAURO 3 CTG.

ALTAVILLA

VINCENZO

RUE DE LA SARTE

CHATELET REGGIO EMILIA

1211 125

1951 RESTAURO 2 CTG

ESPOSITO

MARIO

Viale UMBERTO 1°

1212 125

1953 RESTAURO 2 CTG.

MANZITTI

GIUSEPPE

Via GIUSEPPE VERDI

1213 180 RALLY

1968 RESTAURO NON OMOLOGABILE

VECCHI

FRANCESCO

Via A. TASSONI

1214 125

1953 RESTAURO 3 CTG

BONAMMO

GIUSEPPE

RUE DE LA STATION

1215 125 PRIMAVERA

1973 RESTAURO 2 CON PROPOSTA DI 1°

BAROZZI

ANDREA

Via G.B. CHIOCCHETTI

VESPA CLUB D’ITALIA N. 1/2012 PAG. 8

CHIETI REGGIO EMILIA 600Y LEZ PIZION VOLANO


Matr. Tipo

Anno Restauro

Cognome

Nome

Località

1216 G.S. 160

1062 RESTAURO 2 CTG

SOMMA

NICOLA

Via Dott.G.BASTELLO

1217 125 G.T.R.

1972 RESTAURO 2° CTG CON PROPOSTA DI 1°

LEONE

FILIPPO

Via CAPRIOLO

1218 P 200 E

1980 RESTAURO 2° CON PROPOSTA DI 1°

RUFFO

OTTORINO

Via PARTELI

BORDIGHERA BRESCIA ROVERETO

1219 125

1963 RESTAURO 2 ° CON PROPOSTA DI 1°

BAROZZI

NICOLA

Via G.B.CHIOCHETTI

1220 RALLY 200

1975 CONSERVAZIONE 2° CON PROPOSTA DI 1°

VALDUGA

SANDRA

Via STEDILERI

1221 125

1975 CONSERVAZIONE 3 CTG

ROVERATO

PAOLO

Via ANZUINO DA FORLI

1222 P 200 E

1980 RESTAURO 2 CON PROPOSTA DI 1°

DANZO

ENNIO

Via MONTE PASUBIO

1223 P 150 X

1982 CONSERVAZIONE 3 CTG

SERAFINI

FRANCESCO

BORBO PRAOAIA

1224 150 G.S.

1955 RESTAURO

SUSIO

STEFANO

Via G. PASCOLI

VOLANO TERRAGNOLO PADOVA VALLI DEL PASUBIO ISERA GAVARDO

1225 G.L. 150

1963 RESTAURO 2 CTG

QUARANTA

GIANPIERO

Via PIETRO LANCIANESE

1226 50 special

1970 RESTAURO 2° CATEGORIA CON PROPOSTA DI 1°

DINI

GIANNI

Via FARINI

FANO ADRIANO

CASTELNUOVO DI GARFAGNANA

1227 G.S. 150

1960 RESTAURO 2° CATEGORIA CON PROPOSTA DI 1°

CANALE

ENRICO

Corso PAGANINI

1228 PX 125 E

1983 RESTAURO 2 CTG

PORTESI

MASSIMO

Via S. Rocco 44/c

GENOVA MOLINETTO MAZZANO

1229 98

1947 2° CTG CON PROPOSTA DI 1°

CHIANESE

FERDINANDO

Via Calvanese

AFRAGOLA

1230 VESPA 125

1956 RESTAURO 2 CGT

CHIANESE

FERDINANDO

Via CALVANESE

AFRAGOLA

1231 125 T.S.

1977 CONSERVAZIONE 3 CTG

BERTASO

LUIGI

Via BRIGATA AOSTA

1134BIS 50 SPECIAL

1980 RESTAURO 2 CTG.

FABBRI

PAOLO

VIA SAN ROCCO

1139BIS 160 G.S.

1962 RESTAURO 2 CTG CON PROPOSTA DI 1°

FABBRI

PAOLO

VIA SAN ROCCO

0869BIS 125 1954

1954 RESTAURO 2 CTG

MAREGA

PAOLO

Viale FERRARI

ROVERETO

1136 125 PRIMAVERA

1982 RESTAURO 2^ CTG CON PROP DI 1^

PERNA

GENNARO

Via SILIMBANI

IMOLA

CAMPIONATO ITALIANO RIEVOCAZIONI STORICHE 2012 13 maggio 20 maggio 23 settembre 7 ottobre

V.C. Pinerolo V.C. Rovereto V.C. Oltrepo V.C. Ancona

1. prova Campionato Italiano 1. Rievocazione Storica Villalagarina-Cei 1. Circuito Colline Oltrepo Pavese 12. Rievocazione Circuito del Conero

Anche per il 2012, gli amanti delle rievocazioni storiche in Vespa hanno un bel programma di manifestazioni per soddisfare la propria passione. Il Campionato nasce con l’intenzione e lo scopo di movimentare i veicoli storici iscritti e non iscritti al Registro Storico Vespa e per far rivivere alcune classiche gare del vespismo italiano. Di conseguenza non deve essere una manifestazione agonistica ma lo spirito deve essere quello di dare lustro alle classiche gare d’epoca e far ammirare i veicoli che nel tempo hanno fatto vivere il mito Vespa. Data questa natura turistico-storica, gli specialisti sportivi, classificati nelle prove agonistiche quali Raid, Rally e similari, saranno esclusi dai punteggi delle manifestazioni ai fini della partecipazione al Campionato. Gli eventuali partecipanti con questi requisiti dovranno essere inseriti in una categoria separata. Le manifestazioni in programma quest’anno sono quattro, con due novità. Si comincia il 13 maggio, con la prova di Pinerolo; si prosegue il 20 maggio, per l’organizzazione del V.C. Rovereto, con la 1. edizione della Rievocazione Storica Villalagarina-Cei; seconda novità il 23 settembre, organizzatore il V.C. Oltrepo, con il 1. Circuito Colline Oltrepo Pavese; si chiude con un’altra “classicissima”, la 12. Rievocazione Circuito del Conero, nelle Marche, come sempre sotto l’egida del V.C. Ancona. Sono istituite due categorie di partecipazione: la categoria A prevede Vespa costruite dal 1946 al 1956, la categoria B prevede Vespa costruite dal 1957 al 1982, con classifiche separate. I punteggi sono a scalare 25 - 20 - 16 - 13 - 11 - 10 - 9 - 8 - 7 - 6 - 5 - 4 - 3 - 2 - 1 (dal 15° in poi, anche per eventuali squalificati).

A fianco, due immagini dell’edizione 2010 del Gran Circuito del Sestriere, anche quest’anno presente nel calendario del Campionato Rievocazioni Storiche VESPA CLUB D’ITALIA N. 1/2012 PAG. 9

VERONA BOLOGNA BOLOGNA


A tutta Vespa

I

ricordi di questa specialità sportiva iniziano con la nascita della Vespa e vanno dal Giro dei Tre Mari all’Audax delle Dolomiti fino ad arrivare al Motogiro d’Italia ed al fascino indimenticabile della Mille Chilometri, quando le gesta dei vespisti riempivano le copertine dei maggiori giornali sportivi e del settore come la Gazzetta dello Sport e Motociclismo. I regolamenti nel corso degli anni sono stati via via modificati, passando da tratti cronometrati, con una velocità media imposta, a controlli orari sempre più selettivi, prima al secondo, poi al decimo fino ad arrivare, ai nostri giorni, al centesimo di secondo. Questa evoluzione si è resa necessaria per evitare i pari merito, dopo l’evoluzione dei sistemi di rilevazione dei tempi, dapprima manuali analogici fino a giungere agli automatici digitali radio controllati. Di pari passo sono evoluti anche gli strumenti a bordo delle Vespa, che comunque non possono essere ne sonori ne registrati tramite fili ai cronometri ufficiali. Nel 1980 la specialità ha cambiato anche denominazione, e da Regolarità Vespistica si è trasformato in Vesparaid, nome che è tutt’ora applicato a questa disciplina sportiva che pur avendo poco di spettacolarità, ha in sé un fascino particolare, quello di avere bisogno di una ottima dote di concentrazione in quanto la gara si può decidere anche all’ultimo passaggio cronometrato. Se in altre specialità sportive la Vespa usata deve essere modificata ed adattata alle esigenze, per partecipare al Vesparaid si può usare qualsiasi tipo di Vespa, sia essa moderna o storica, ciclomotore o motociclo. La discriminante non è il mezzo che non è influente ai fini del risultato agonistico, ma l’esperienza e la bravura del pilota. Il regolamento del Campionato Italiano 2012, infatti, divide in due categorie i concorrenti proprio in base ai risultati ottenuti dagli stessi negli ultimi anni, i migliori nella categoria Expert tutti gli altri nella categoria Promozionale. Per favorire l’inserimento di nuove leve, dal 2012 sarà inoltre obbligatoria la presenza

a cura di Leonardo Pilati

Cos’è il Vesparaid

nella squadra di un concorrente della categoria Promozionale. La manifestazione consiste in un percorso di un centinaio di chilometri, segnato con indicazioni ad ogni incrocio, da percorrere alla media massima di 30 km orari. Nel percorso sono inseriti dei Controlli Orari, dei Controlli a Timbro e delle Prove Speciali. Le Prove Speciali sono dei tratti delimitati da fettucce, birilli o semplici righe segnate per terra, da percorrere in un tempo imposto. In queste Prove Speciali ogni centesimo di anticipo o di ritardo rispetto al tempo teorico, fanno segnare dei punti di penalità, lo stesso vale per i centesimi di anticipo o ritardo ai Controlli Orari. Di fatto la manifestazione è

molto semplice, i concorrenti ricevono una tabella di marcia con segnati i tempi dei passaggi, i chilometri da percorrere, le località da attraversare. I concorrenti possono anche partecipare senza avere grossi fini agonistici, ma se vogliono competere per i primi posti devono attrezzarsi con almeno un minimo di strumentazione. Questa strumentazione minima consiste in un orologio digitale radio controllato sul quale si possano vedere bene i secondi, il più usato è un modello della Oregon che si trova normalmente in commercio a 20/25 €. Questo orologio è più o meno esatto rispetto ai Cronometristi ufficiali ma i più esigenti lo controllano prima di ogni passaggio ed even-

tualmente lo sincronizzano manualmente. Alcuni piloti, inoltre, usano dei contasecondi analogici a lancetta, da 10 o 30 secondi, questi strumenti vengono fatti partire solo qualche minuto prima del passaggio in quanto non sono affidabili per lunghi periodi di tempo. Per il 2012 il Campionato Italiano si svolgerà in una unica prova di due giorni che si svolgerà ad Ancona nei giorni 3 e 4 giugno. Il Vespa Club d’Italia per questa manifestazione, ha messo a disposizione un montepremi in buoni benzina suddiviso nelle tre categorie Expert, Promo e Squadre. Tutti gli interessati sono invitati quindi a partecipare a questa due giorni vespistica in amicizia, con quel pizzico di suspence che in più forniscono i Controlli Orari. Chi fosse inoltre interessato ulteriormente alla tecnica ed alla strumentazione da usare, può consultare il manuale “In Vespa ne faccio di tutti i colori” edito da CLD Libri dove potrà trovare tutte le indicazioni per iniziare al meglio questa specialità. In alto, una strumentazione davvero eccezionale per la Vespa di Gaetano Traversi. A sinistra, Marco Tomassini del Vespa Club Foligno alla Trento-Bondone

Vespa CLUB D’ITALIA N.1 / 2012 PAG. 10


Vespa Club d’Italia 2012 Il Consiglio Direttivo del Vespa Club d’Italia in carica per il triennio 2011-2013

Presidente

Roberto Leardi via D. Campari, 190 - 00155 Roma Normative club e statutarie

Vicepresidente Gianni Rigobello e Segretario via del Cero, 3/C - 37138 Verona fax 045 8102516 Tesseramento soci e club segreteria@vespaclubditalia.it Direttore sportivo

Leonardo Pilati via Alla Moia, 13 38068 Rovereto cell. 338 9384165 fax 0464 439659 Normativa e calendari sportivi direzionesportiva@vespaclubditalia.it

Direttore turistico

Andrea Arcangeli via delle Costellazioni, 371 00144 Roma tel. 335 5801133 Calendari, libretti turistici, regolamenti

Vice Direttore sportivo

Uldiano Acquafresca via Matteotti, 21 57027 S. Vincenzo (LI) tel. 0565 703775

Area Nord-Ovest Franco Benignetti Area Sud-Est via L. Settembrini, 17 Attività regionali 64046 Montorio al Vomano (TE) tel. 328 1260868 franco.benignetti@vespaclubditalia.it Area Centro-Nord Attività regionali

Silvano Bellelli via Ronchi, 19 - S. Prospero 42015 Correggio Emilia (RE) tel. 0522 697125

Area Sud Mariano Munafò Attività regionali via Benedetto Croce, 4 98051 Barcellona P.G. (ME) tel. 090 9701152 areasud@vespaclubditalia.it Internet e stampa Giorgio Salvini via Montedago, 47 - 60100 Ancona tel. 071 892971 info@vespaclubditalia.it Registro Storico Vespa Revisori

Luigi Frisinghelli piazza S. Osvaldo, 1 38060 Rovereto (TN) tel. 0464 433069 Conservatore e omologazioni Vespa Carlo Ruggero Claudio Bernardini

NEW  www.vespaclubditalia.it info@vespaclubditalia.it

L’indirizzo e-mail della segreteria del Vespa Club d’Italia è: segreteria@vespaclubditalia.it

NUOVO NUMERO FAX SEGRETERIA NAZIONALE

045-8102516

NUMERO DIREZIONE SPORTIVA cell. 338 9384165 fax 0464 439659

MAIL DIREZIONE TURISTICA

direzioneturistica@vespaclubditalia.it

La Segreteria comunica che non possono essere inoltrate seconde richieste per meno di 10 tessere. LA NUOVA TESSERA DEL VESPA CLUB D’ITALIA 2012

ALLA DIRIGENZA DEI VESPA CLUB Dall’inizio del 2005 è stata ripristinata la spedizione nominativa all’indirizzo di ogni singolo socio regolarmente iscritto a un Vespa Club del territorio nazionale. Purtroppo un alto numero di Vespa Club non risponde ai numerosi appelli per la fornitura degli indirizzi dei loro soci, impedendo all’Editore di poter ottemperare a quanto deciso insieme al Consiglio Direttivo del Vespa Club d’Italia. Ai club in difetto vengono inviate due copie di questa rivista, spettanti di diritto, alle rispettive Presidenza e Segreteria. Ai dirigenti dei Vespa Club che non hanno ancora provveduto rinnoviamo pertanto l’invito a inviare il database degli indirizzi dei propri soci nel formato: NOME E COGNOME - INDIRIZZO - CAP - CITTA’ - PROVINCIA (un campo per ogni dato come indicato): per posta elettronica all’indirizzo e-mail cldlibri@cldlibri.it (per cortesia, richiedere per e-mail o scaricare come sotto indicato il modello standard in formato excel da compilare) Non utilizzare altri modelli o sistemi tranne quelli sopraindicati. I club che non risponderanno a questo invito priveranno i propri soci della rivista. RICORDIAMO INOLTRE CHE dall’inizio del 2012 il database dei soci che hanno diritto a ricevere la rivista è stato azzerato. Preghiamo quindi ogni club di attrezzarsi per tempo e inviare i rispettivi elenchi aggiornati con i soci 2012. I dati sono richiesti nel formato sopra indicato, compilati esclusivamente con il modello standard da richiedere per e-mail all’indirizzo di posta elettronica cldlibri@cldlibri.it o scaricabile dal sito www.cldlibri.it. Non saranno accettati in alcun modo fax, lettere scritte a mano o qualsiasi documento non conforme a quanto indicato per evitare errori di trascrizione o cattive interpretazioni di nomi e indirizzi. Si prega inoltre la massima precisione nella compilazione degli elenchi, evitando di omettere alcuni dati come spesso accaduto: le informazioni non corrette verranno cancellate dal

VESPA CLUB D’ITALIA N. 1/ 2012 PAG. 11


2012 calendario Marzo 4 17/18 18

Corso di Gimkana - V.C. Sirmione tel 63° Congresso Nazionale Vespa Club d’Italia Pisa - V.C.Pisa Raduno Nazionale “Vespa & Vespe d’Epoca” Castelfranco Emilia - V.C. Castefranco Emilia tel

Aprile 9 9 14 15 21 21/22 22 22 22 24/25 29 29 29

9° Raduno Nazionale “4^ Pasquetta in Vespa” Asti - V.C. Paperino Asti Raduno Nazionale “Vespetta Pasquetta” - V.C. Santarcangelo di Romagna 1° Prova Coppa Italia Gimkana - V.C. Brescia Raduno Nazionale “ Città di Bovolone” Bovolone (VR) - V.C. Drago Bovolone 2° Prova Coppa Italia Gimkana - Vespa club Pescantina 1° Raduno Nazionale ”Dell’Isola d’Elba“ Campo nell’Elba (LI)- V.C. Isola d’Elba 13° Raduno Nazionale “Città di Gubbio” (PG)- V.C. Gubbio Raduno Interregionale “Vespa Day 2012” Castellammare di Stabia (NA)- V.C. Stabia Amalfi Coast 6° Raduno Nazionale “Città di Udine” (UD) - V.C. Udine Raduno Nazionale “Città di Civitavecchia” Porto storico (RM) - V.C. Civitavecchia 4° Raduno Nazionale “Città di Conversano” Conversano (BA) - V.C. Conversano 5° Raduno Nazionale di Primavera con prova di abilità (CL)- V.C. Del Tritone 4° Raduno Nazionale “Città di Volta Mantovana” Volta Mantovana (MN) - V.C. Volta Mantovana

Maggio 1 1 1 6 6 6 6 6 6 13 12/13 12/13 13 13 13 13 13 13 19 19 19/20 19/20 19/20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 26 26/27 26/27 27 27

Raduno Nazionale “Vesparezzo 2012” Arezzo - V.C. Arezzo Raduno Regionale “Pofi in Vespa” Pofi (FR) - V.C. Pofi 6° Raduno Nazionale “Città di Sulmona Giulio Conti” (AQ) - V.C. Sulmona Raduno Nazionale Città di Alba (CN) - V.C. Alba 2° Raduno Nazionale “ 2 Tempi Cittadella“ Cittadella (PD) - V.C. Cittadella “2 Tempi” 4° Raduno Nazionale “Raduno del mare” Genova Nervi - V.C. Nervi 14° Raduno Nazionale “Città di Terni” (TR) - V.C. Interamna Terni 3° Prova Coppa Italia Gimkana - V.C. San Stino di Livenza “Sei Giorni” (VE) 4° Raduno Interregionale “Riviera dei cedri” Scalea (CS) - V.C. Scalea 9° Gimkana Vespistica Regionale Città di Taranto - V.C. Taranto Raduno Nazionale “14° VespaDay” Bellaria Igea Marina (RN)- V.C. Bellaria Igea Marina 5° Raduno Nazionale “Dove il Mare incontra la Terra” Salerno - V.C. Città di Salerno 3° Raduno Nazionale 1°Memorial Franco Nicolosi” Leonforte (EN) - V.C.Amici della Vespa Leonforte Raduno Nazionale “Memorial Ernestino & Paolo” Biella - V.C. Biella Raduno Interregionale Città di Carpi (MO) - V.C. Carpi 3° Raduno Nazionale “Vespisaurum” Pesaro (PU) - V.C. Pesaro Raduno Regionale “4° raduno Vespa” Solarussa (OR)- V.C. Solarussa Raduno Nazionale “Vespata in Brigata (46^brigata aerea) Ponsacco (PI) - V.C. Valdera Raduno Nazionale “Festa del Borgo” Borgo Rovereto Alessandria - V.C. Orso Grigio Raduno Nazionale “Nove Colli in Vespa” San Mauro Pascoli (FO)- V.C. San Mauro Pascoli Raduno Nazionale Città di Marina di Grosseto (GR) (Pool di V.C. Prov. Grosseto) V.C. Grosseto Raduno Nazionale “Dalle mura alle colline Lucchesi” Lucca (LU) - V.C. Lucca Raduno Nazionale “Alle porte del Monferrato” Mirabello Monferrato (AL) - V.C. Mirabello Monferrato Raduno Interregionale “Le Strade del Vino” Avellino - V.C. Avellino Raduno Regionale “Rievocaz. Storica sul Ponte di Bassano 1952/2012 “(VI) - V.C. Bassano del Grappa Raduno Regionale citta di Castelfranco di Sotto (PI) -V.C. Castelfranco di Sotto Raduno Nazionale “Pula si tinge di…Vespa” Pula (CA) - V.C. Città di Karalis 2° Raduno Nazionale “Città di Macerata” Macerata - V.C. Macerata 11° Raduno Nazionale “Città di Mantova” - V.C. Mantova 1° raduno Interregionale “Tour delle Terre Matildiche” Montecchio Emilia (RE)- V.C. Montecchio Emilia 2° Raduno Nazionale Decennale 2002/2012 “ Portogruaro (VE)- V.C. Portogruaro 1° Rievocazione storica “Villa Lagarina Cei” Rovereto (TN) V.C. Rovereto Raduno Regionale “Sebinata 4° Memorial Ziliani Giovanni” Sale Marasino (BS) - V.C. Sale Marasino 4° Prova Coppa Italia Gimkana - V.C. Aosta Raduno Nazionale (max 150) “XII Centomiglia Vespistica” Brescia e Lago di Garda - V.C.Brescia Raduno Nazionale “Riviera delle Palme” S.Benedetto del Tronto (AP) - V.C. Sambenedettese Raduno Regionale “Città di Arce Vespisti Arcesi” Arce (FR) - V.C. Arce 4° Raduno Nazionale “Decennale del V.C. 2002-2012 “ Battipaglia - (SA) - V.C. Battipaglia

tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel

tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel. tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel

338861816 059926700 3358173926 3383534306 3489351860 3287743724 3409048287 3937931025 3489895478 3283761663 3355352303 3404852278 3337845105 3397108348 3387637493 3355647268 3477653939 3483707841 3292220189 3391411129 3407129124 3286978211 3395619718 3385858600 3401011594 3393915299 3383217820 3393344276 3335268634 3357235122 3486013378 3286314202 3339560751 3292233767 3393883654 3497702717 3356180226 3899680866 082536491 3342477871 3334295037 3475955062 337648315 3293709725 3386421710 3406124054 3389384165 3282247067 3382920355 3489351860 3398152081 3471154013 3348979735

2012 calendario VESPA CLUB D’ITALIA N. 1/2012 PAG. 12


nazionale 27 27 27 27 27 27 27 27 27 31 al 3/6

Raduno Regionale “Città di Murate” Crema - V.C. Crema 3° Raduno Regionale “Sapori dei Nebrodi” Furnari (ME)- V.C. Furnari 5° Raduno Interregionale “Vespa e Ape” Ponte a Cappiano (FI) - V.C. Il Ponte Mediceo 2° Raduno Interregionale Città di Montefiascone (VT) - V.C. Lago di Bolsena Raduno Nazionale “7° Freccia dell’Appennino” Parma - V.C. Parma Raduno Nazionale “4° Memorial Michele Capocefalo” Rivarolo Canavese (TO)-V.C. Rivarolo Canavese Raduno Regionale “Vespagiro Paulese” Paulilatino (OR) V.C. Santa Cristina Paulilatino Raduno Interregionale “3° Villanovespe” Villanova d’Asti (AT)- V.C. VVV Vespisti Villanovesi Virtuali 4° Raduno Interregionale “Versilia Storica” Querceta (LU) - V.C. Versilia Storica 3° Raduno Nazionale “Vespa in Festa alle Isole Eolie” (ME)- V.C. Barcellona P.di G.e V.C. Messina

tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel

3482507693 3477736986 3476015259 3206303930 3356517400 3388477643 3296615877 3286800048 3357720574 3387643698

Giro dei tre mari Bari - V.C. Bari tel 1° Raduno Internazionale “10° Anniv. del V.C. Camino è Vespa” Camino(AL)-V.C.Camino è Vespa tel Raduno Interregionale “In Vespa dall’Alba al Tramonto” Milano Marittima (RA) - V.C. Faenza tel Raduno Nazionale di beneficenza “Vespeace 2012” Genova - V.C. Genova tel Rad.Reg.”6° Bassano/Montegrappa Regolarità in Salita “ Borso del Grappa - V.C. Montegrappa tel Raduno Interregionale “Vespa tricolore” S.Giovanni Valdarno (AR)- V.C. San Giovanni Valdarno tel Campionato Italiano Vesparaid 2012 Prova Unica Ancona - V.C. Ancona tel 18° Raduno Nazionale “Cagliari in Vespa” - V.C. Cagliari tel Raduno Nazionale Città di Corigliano Calabro (CS) - V.C. Corigliano Calabro tel 2° Raduno Nazionale “Golfo dei Poeti “ Abiano Magra (MS) - V.C. Golfo dei Poeti tel Raduno Nazionale Isola del Liri (FR) - V.C. Isola del Liri tel Raduno Interregionale “Giro d’Abruzzo” Lanciano (CH) - V.C. San Vito Chietino tel 2° Raduno Nazionale “ InterClub Provincia Granda” Verzuolo (CN)- V.C. Verzuolo tel Raduno Regionale “La Reggia in Vespa” Caserta - V.C. Caserta tel Raduno Interregionale “Vesploriamo le Colline Romagnole” Prada di Faenza (RA) - V.C. Forlì tel 12° Raduno Nazionale “Città di Manerbio” Manerbio (BS) - V.C. Manerbio tel 5° Raduno Regionale “Vesparaduno” Rossano Veneto (VI) - V.C. Rossano Veneto tel Raduno Nazionale “Città di Todi” (PG)- V.C. Todi tel 2° Raduno Regionale “Museo Piana delle Orme” Cisterna di Latina (LT) - V.C. Cisterna di Latina tel 1° Raduno Nazionale “Città di Civitanova Marche” (MC) - V.C. Civitanova Marche tel Raduno Regionale Città di Massa Marittima” (GR) - V.C.Città di Massa Marittima tel Raduno Regionale “Robe da Matti” Collegno (TO) - V.C. Collegno “Neurovespa” tel Raduno Interregionale “Guardiagrele in Vespa” Guardiagrele (CH) V.C. Guardiagrele tel Raduno Nazionale “ Sordio Tour 2012” Sordio (LO) - V.C. Sordio tel Raduno Internazionale Vespa World Days “60 Years Old” Londra - Vespa Club Britain Raduno Regionale “Nuoro e Dintorni in Vespa” Nuoro - V.C. Nuoro tel Trofeo “ Mare & Monti” Montemonaco (AP) V.C. Recanati & V.C. Amandola tel 3° Raduno Nazionale “Città di Agrigento” (AG) - V.C. Agrigento “La Vespella” tel 2° Raduno Interregionale “In Vespa sui Monti Prenestini” Artena (RM) - V.C. Artena tel 4° Raduno Regionale “Il Cremasco” Bagnolo Cremasco (CR) - V.C. Bagnolo Cremasco tel 8° Raduno Nazionale “Val del Lura” Bregnano (BG) - V.C. Bregnano “I Leoni” tel Raduno Regionale “in Vespa con gusto” Castellaneta (TA) V.C. Castellaneta tel Raduno Nazionale “Dinosauri da 10 Anni” Isola d’Asti - V.C. Dinosauri tel Raduno Regionale “ A tutta Vespa 2012” Gambassi Terme (FI) - V.C. Gambassi Terme tel 3° Raduno Regionale “Marsciano in Vespa” Marsciano (PG) V.C. Marsciano tel Raduno Interregionale “Roccaling Festival in Vespa” Roccagorga (LT) - V.C. Pontinia tel Raduno Internazionale “Revival EuroVespa 2002/2012” Viterbo - V.C. Viterbo tel Raduno Interregionale “ 5th Raid “ Ala (TN) - V.C. Ala “Mezzi Veloci” tel 3° Raduno Regionale “Città di Cassino” (FR) - V.C. Cassino tel 2° Raduno Nazionale Città di castellabate (SA) - V.C. Castellabate tel 4° Raduno Regionale “Città di Dasà” Dasà (VV) - V.C. Dasà tel Raduno Nazionale “il Delta in Vespa” Taglio di Po’ (RO) V.C. Delta del Pò tel 13° Raduno Nazionale “In Vespa nei Castelli Medioevali” Umbertide (PG)- V.C. Fratta Umbertide tel 4° Raduno Regionale “Città di Larino” Larino (CB) - V.C. Larino tel Raduno Nazionale “ 6° Vespazzi” Montemurlo Prato (PO) - V.C. Montemurlo tel Raduno Interregionale “ 4° Giro delle Torri” Riva Ligure (IM) - V.C. Rivespa tel 5° Prova Coppa Italia Gimkana - V.C. Sassari tel

3355295391 3388642905 3420006060 3289275312 0424577017 3312425373 3930690378 3476110585 3497925740 3474485145 3421033198 087261390 3389212085 3332192543 3493338721 3394449971 3467761425 3472319479 3388462103 3356490974 0566902551 0110564040 087183797 335311093

Giugno 1/2/3 1/2/3 2 2 2 2 2/3 2/3 2/3 2/3 2/3 2/3 2/3 3 3 3 3 3 10 10 10 10 10 10 14 al 17 16/17 17 17 17 17 17 17 17 17 17 17 23/24 24 24 24 24 24 24 24 24 24 24

nazionale VESPA CLUB D’ITALIA N. 1/2012 PAG. 13

3203898251 3387679990 3669313037 3285998525 3388277598 3381414202 3282918326 3356528789 0571638287 3924601284 3333721241 3473657240 3482891004 3289163543 3662810806 3316285169 3936929567 3391807307 3477667253 3459323581 3202394750 3396715550


2012 calendario 24 24 24 30 30/1-7 30/1-7

7° Raduno Interregionale “Vespa Raduno in Trexenta” Città di Mandas (CA) - V.C. Trexenta Raduno Nazionale “1° Party Col Vespigiama” Verbania (VB) - V.C. Verbania “Daag a Doss” Raduno Nazionale Città di Villa San Secondo - Asti - V.C. Vespentruppen 6° Prova Coppa Italia Gimkana - V.C. Chiampo (VI) 3° Raduno Nazionale “Città di Venaria Reale” (TO) - V.C. Venaria Reale Raduno Nazionale “Anxur Scooter Festival” Terracina (LT) - V.C. Terracina

Luglio 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 6/7/8 7/8 7/8 7/8 7/8 7/8 8 8 8 8 8 8 8 14 14/15 14/15 15 15 15 15 15 15 15 21/22 21/22 22 22 22 22 28 28 28/29 28/29 28/29 29 29

Raduno Regionale “Passeggiata in Sila Greca” Acri (CS) - V.C. Acri 2° Raduno Interregionale “Città di Ariano Irpino” (AV)- V.C. Ariano Irpino 5° Raduno Interregionale”Città di Barga “ (LU) - V.C. Barga Raduno Nazionale “ 7° Giro della Franciacorta” Chiari (BS) - V.C. Chiari Rad. Naz. “S.S.257 Apecchiese: panorami, storia e sapori sulla via del mare” V.C. Città di Castello (PG) Raduno Nazionale “Vespafesta Raduno Vintage” obbligatorio abbigliamento 50/60- V.C. Montebelluna Raduno Nazionale 4° “Vespagiro d’estate” Pescara (PE) V.C. Pescara Rievocazione Fari Bassi Savigliano (CN) V.C. il Pungiglione Raduno Regionale “1^ Brentana in Vespa” San Pietro di Rosà (VI) - V.C. Rosà “Banditi in Vespa” 9° Raduno Nazionale Città di Sant’Elpidio a Mare (FM) - V.C. Sant’Elpidio a Mare 1° Raduno Regionale Vespa San Vito dei Normanni (BR) - V.C. San Vito dei Normanni 2° Raduno Nazionale “Tour dei Laghi” Gavirate (VA) - V.C. Tre Laghi (Travedona Monate) Raduno Internazionale Vespa Lonigo (VI) - V.C. Lonigo 1° Raduno Internazionale “60° Anniversario V.C.Ponte S.Pietro” (BG) - V.C. Ponte S.Pietro 3° Raduno Nazionale Città di Sarzana “ Sarzana (SP) - V.C. La Fortezza 25° Raduno Internazionale Registro Storico Vespa “Vegia Milan” - V.C. Milano 9° Raduno Nazionale “Città di Recanati” (MC) - V.C. Recanati “Carlo Balietti” 10° Raduno Nazionale “Città Agliano Terme” (AT) V.C. V.C. Cornaredo e Vespisti Moderni 3° Raduno Nazionale “Vespa Day Aviano” Aviano (PN) - V.C. Aviano 12° raduno Nazionale “Città di Chiavari” Chiavari (GE) - V.C. Chiavari Raduno Interregionale “In Vespa sulle Apuane” Gorfigliano (LU) - V.C. Gorfigliano Raduno Nazionale Irpinia in Vespa “Memorial Lorenzo Cipriani” Scampitella (AV) - V.C. Leoni Rossi 3° Raduno Nazionale “Città di Palermo” (PA) - V.C. Panormus Raduno Regionale “ 1^ Passeggiata Sarrebese “ San Vito (CA) - V.C. San Vito Cagliari 2° Raduno Interregionale “VespaLirigo” Sora (FR)- V.C. Sora Raduno Interregionale “Vespa Incontro Venice Doc Festival” Noventa di Piave - V.C. San Donà di Piave 8° Audax 500 KM delle Marche Amandola (FM)-V.C.Amandola “Gli Angeli dei Sibillini” 6° Raduno Nazionale “città di Ovada” (AL) - V.C. Ovada 15° Raduno Nazionale “Castelli - Palazzi e Ville” Aprilia (LT) - V.C. Aprilia 2° Raduno Regionale “Vespiamo Insieme” Brembate (BG) - V.C. Brembate 4° Raduno Nazionale “La Vespa sulla Scala” Caltagirone (CT) - V.C. Caltagirone 3° Raduno Interregionale “Montebaldino” - V.C. Caprino Veronese 9° Raduno Nazionale “Vespa Club Ferrara” (FE)- V.C. Ferrara 7° Prova Coppa Italia Gimkana - V.C. Rovereto 12° Raduno Nazionale “ Città di Locorondo” (BA) - V.C. Valle d’Itria Raduno Nazionale “1° Giro dei tre laghi della Sila” Parco Nazionale della Sila (CZ) -V.C.Lamezia Terme 6° Rievocazione storica “Gran Circuito del Sestriere” Pinerolo (TO) -V.C. Pinerolo “il VesPino” 6° Raduno Interregionale Città di Oderzo (TV) - V.C. Andros Oderzo 1° Raduno Regionale delle “Face D’Tola” Chivasso (TO)- V.C. Chivasso “Vespisti Chivassesi” 8° Prova Coppa Italia Gimkana - V.C. Vespe Padane 7° Raduno Nazionale “Vespe Padane” Montegrotto Terme (PD) - V.C. Vespe Padane Raduno Regionale “Notte dei Briganti” Fondi (LT) - V.C. Fondi 3° Raduno Nazionale “L’Odore della Notte” Scilli (RG)- V.C. Sampieri 2° Raduno Interregionale “ Yes, Vespa Camp!“Terralba-Marceddì (OR) - V.C. Su Campidanu 12° Raduno Nazionale “Vespa Longa” Conscenti Nè (GE) - V.C. Valgraveglia 3° Raduno Regionale “Vespan e salam“ San Damiano d’Asti (AT)- V.C. Vespan e Salam 10° Raduno Nazionale “ Insetti scoppiettanti“ S.Martino di Codroipo (UD) - V.C. Insetti Scoppiettanti Raduno Nazionale “Città di Peschiera del Garda” (VR)- V.C. Peschiera “Vespa Lake”

Agosto 4

Raduno Nazionale “17^ Festa Amici in Vespa” Airole - V.C. Airole

tel tel tel tel tel tel

3487624523 3288921595 3357193122 3397247034 3384444473 3883764517

tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel. tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel

3386366980 3394641853 3407012835 3283354663 3664722116 3331627785 3779770608 335605128 3205610320 3207634638 3803315441 3452493841 3479187799 3382914014 3395056924 3285663888 3387679990 0141219670 3383528173 3934407424 3476475146 3208704433 3355979708 3492924109 3409471903 3334182085 360598772 3398169371 3387814055 3477525549 3391995174 3402613374 3483821665 3389384165 0804312671 3498164496 3387752671 3331158733 3389192992 3335462308 3388302689 3206559896 3337210943 3493461615 3289380563 3495403651 0432860256 3488528615

tel 3334620156

2012 calendario VESPA CLUB D’ITALIA N. 1/2012 PAG. 14


nazionale 4/5 4/5 5 10 11/12 11/12 12 19 23 al 26 25/26 26 26 26 26 31 al 2-9

12° Raduno Nazionale Pagliare del Tronto (AP)-V.C. Piceno Raduno Nazionale “Memorial Francesco Profeti” Rosignano (LI) - V.C. Livorno 5° Raduno Interregionale “Città del Mosaico” Spilimbergo (PN) - V.C. Spilimbergo “Amici della Vespa” Raduno Interregionale “ Vespe sotto le stelle” Mondragone (CE) - V.C. Mondragone 1° Raduno Nazionale Città di Erice (TP) - V.C. Erice 11° Raduno Nazionale “1°Memorial Alessandro Spadavecchia” Gavorrano (LI) - V.C. Gavorrano Vespaconcentrazione interregionale Poggese Poggio Morello (TE)-V.C. il Gigante 8° Raduno Nazionale “Sotto il Segno dell’Ariosto” Castelnuovo di Garfagnana (LU) - V.C. Garfagnana 13° Raduno Internazionale Citta di Trebiciano (TS)-V.C.Trieste “Gatti Randagi” Raduno Nazionale “Una Vespa per la vita” Villalunga di Casalgrande (RE) - V.C. Reggio Emilia 1° Raduno Nazionale Città di Campobasso - V.C. Campobasso Raduno Nazionale “Città di Fiesole” Fiesole (FI) - V.C. Fiesole Raduno Nazionale “Rally delle Ginestre” Triei (OG) - V.C. Ogliastra 1° raduno Regionale Città di Sant’Eufemia di Borgoricco (PD) - V.C. Vespe del Graticolato Raduno Internazionale Città di Carmagnola - V.C. Carmagnola & Ceresole d’Alba Roero

Settembre

1/2 7° Raduno Nazionale Casalotti Roma - V.C.Tempo di Moto Casalotti Roma 1/2 Raduno Regionale “4° September Fest dei Fieschi” San Salvatore di Cogorno (GE) - V.C. Dei Fieschi 1/2 8° Raduno Nazionale “11° Giornata Vespazza” Paesana (CN) - V.C. I Vespazzi del Monviso 2 Raduno Nazionale “ Città di Conegliano” (TV) - V.C. Conegliano 2 4° Raduno Nazionale” Vespistico Riviera dell’Adriatico “ Fano (PU) - V.C. Fano 2 Raduno Nazionale “6° VespaSuperRaduno” Fombio (LO) - V.C. Retegno 7/8/9 Raduno Nazionale “Vespa Tour Puglia 2012” V.C. S.Spirito-Gravina-Trinitapoli-Barletta-Foggia -Corato 8/9 Raduno Regionale “3° Trofeo Berti Dino” Capoliveri (LI)- V.C. Capoliveri 8/9 2° Raduno Internazionale “Città di Perugia” - V.C. Perugia 9 9° Prova Coppa Italia Gimkana - V.C. Caltanissetta 9 Raduno Nazionale “ 4° Vespa Day Vespe Murate “ Montagnana (PD) - V.C. Montagnana 9 Raduno Nazionale “5° Raid della Bonarda” Pavia (PV) V.C. Pavia 9 Raduno Interregionale “ In Vespa tra le Risaie” Vercelli - V.C. Vercelli 9 2° Raduno Interregionale “Una Vespa per Amica” Busca (CN) - V.C. Vespa Busca Group 14/15/16 Raduno Interregionale “Vespetemo 2012” Pieve di Curtarolo (PD) - V.C. Faro Tondo 15/16 Raduno Nazionale “Su e giù per il Serra” Bientina (PI) - V.C. Monte Serra 15/16 Raduno Internazionale “11° Memorial R.Bruno e P. Prete” Casale Monferrato-V.C.Casale Monferrato 16 Campionato Italiano Gimkana 2012 Prova Unica a Castrocaro Terme - V.C. Forlì 16 Raduno Regionale “2° Vespaio al Gorgonzola” Gorgonzola (MI) - V.C. Gorgonzola 16 2° Raduno Regionale “Centro Sardegna in Vespa” - V.C. Macomer 16 1° Raduno Nazionale “Vespa Mugello” Scarperia - V.C. Mugello 16 2° Raduno Nazionale “Vespa Tour “ Soresina (CR) - V.C. Nino Previ 16 3° Raduno Interregionale della Val Bisenzio Vaiano (PO) - V.C. Valbisenzio 23 3° Prova Rievocaz/Storia “1° Rievocaz.Storica Colline Oltrepo Pavese Stradella (PV) V.C. Oltrepo 23 10° Prova Coppa Italia Gimkana - V.C. Riviera dei Fiori 23 Raduno Interregionale “Raduno 2012” Mondovì - V.C. Vespanic Mondovì 23 Raduno Regionale “5° Vespaincontro Città di Caorle” Caorle (VE) - V.C. Vespe di Mare Caorle 29 11° Prova Coppa Italia Gimkana - V.C. Aviano 29 Raduno Nazionale Registro Storico “Sagra dell’Uva” Colonna (RM) - V.C. Roma

Ottobre 6/7 7 7 14 14 14

1° Raduno Internazionale “Castagne & Vespa” Pederobba (TV)-V.C. Pederobba “Vespette Decellerate” 4° Prova Rievocaz/Storica 12° Trofeo del Conero Ancona - V.C. Ancona Raduno Nazionale “Il Gusto della Vespa” Settimo Torinese (TO) - V.C. Settimo Torinese Raduno Interregionale “4° Ottobrata Veliterna - Rally delle Vigne” Velletri (RM) - V.C. Velletri 14°Rad Naz.60° dalla Fondazione”Incontriamoci a Pordenone in Vespa” Pordenone (PN) -V.C.Pordenone 12° Prova Coppa Italia Gimkana - V.C. Rovigo

1 d/d

Raduno Nazionale “Cimento Invernale” Gattorna (GE) - V.C. Valfontanabuona Raduno Nazionale “Vespunta” - V.C. Montevarchi

Novembre

nazionale VESPA CLUB D’ITALIA N. 1/2012 PAG. 15

tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel

3487483737 3394380661 3287745554 3381196629 3294208595 3393479580 3482401747 3385976955 3387765882 3394023519 3479034269 3932087391 3292063708 3881886725 3396082456

tel. tel tel tel tel tel. tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel tel

3283868388 3491944842 3296761184 3491424010 3293809579 3333100903 3880101071 3381006699 3473512785 3331139699 3473124452 3426395538 3398660236 3384858938 3488144199 3292952110 0142403188 3493338721 3355738052 3803150284 3473327669 3383687908 3385403176 3935171587 3283273151 3495752038 3401219681 3383528173 062285646

tel tel. tel tel tel tel

3382173958 3358452313 3356048982 3283039142 0434550771 3485211798

tel 3389123609 tel 3334288513


I nuovi Vespa Club 2012 VESPA CLUB

MATR. PRESIDENTE/REFERENTE

V.C. CAPENA 584 V.C. CASSANO delle MURGE 585 V.C. PISTOIA 586 V.C. ARZAKENA 587 V.C. CARBONIA 588 V.C. PIOMBINO 589 V.C. POPOLI “Corradino D’Ascanio” 590 V.C. CITTA’ di IMPERIA 591 V.C. FOLLONICA 592 V.C. VILLA SAN GIOVANNI 593 V.C. ASOLA SCOOTER BOYS 594 V.C. BADIA POLESINE 595 V.C. MONFALCONE 596 V.C. FIUMICINO FREGENE 597 V.C. PUTIGNANO 598 V.C. ROSOLINI 599 V.C. SANTHIA’ 600 V.C. ROCCELLA IONICA “Amphista” 601 V.C. DUE CARRARE 602 V.C. FABRIANO 603 V.C. SARNICO 604 V.C. PIOVE di SACCO 605 V.C. CAMISANO VICENTINO 606 V.C. VALEGGIO sul MINCIO 607 V.C. SAN GIORGIO 608

INDIRIZZO

CAP

DI BERNARDINO PIETRO Piazza Della Repubblica, 2 00060 MORGESE DARIO ANGELO Via Santa Maria dei Martiri, 15 70020 PAPINI GIOVANNI Via Nicolò Paganini, 12 51100 PRES. GIAGHEDDU ALESSANDRO REF. PRESCIUTTI CLAUDIO Via Normandia,49 Loc. Cannigione 07021 USAI GIULIANO Via Cannas,98 09013 IBBA RICCARDO Via G. Giusti, 9 57025 DELLE VILLE LUCA “Caffè Firenze” Piazza XX Settembre, 3 65026 CAMPAGNA GIANFRANCO Via San Leonardo, 58 18100 PRES. GRASSI MARCO REF. D. M. F. Via Littoranea, 89 58022 PRATICO’ FRANCESCO Piazza Santa Filomena, 4 89018 CALCINA LUCA Via Parma, 19 46041 CARRIERO LUCA Via Riviera Balzan, 758 45021 PRES. PACOR ROBERTO REF. BAR CIRCOLO CAPIT Via Aris, 53 34074 VERZULLI FABIO Viale Nettuno, 169 00054 NETTI GIUSEPPE Via C. Roselli, 32 70017 PRES. CASSINA RENATO REF. OCCHIPINTI CARMELO Via Pastrengo, 5 96019 PRES. SCIARRINO GIOVANNI REF. DISPENZERI GIOVANNI Corsi San Ignazio, 44 13048 MAZZAFERRO ALBERTO Via G. Nanni, s.n. 89047 FILONE MATTEO ANGELO Via Figarolo, 66 35020 PRES. D’ANCONA GIORGIO REF. DEDARO Srl ILARI MASSIMO Via Brodolini, 91 / b 60044 CADEI DANILO Via Forcella, 2 24060 BENETELLO FABIO Via Righe, 4 35028 VICENTINI GIONANNI Via Fogazzaro, 7 36043 Pres. POLATO NICOLA Ref. POLATO BRUNO Via Nadalini, 2 37067 DI STEFANO GIOACCHINO Via Fassamano, 40 / A 46030

VESPA CLUB D’ITALIA N.1/ 2012 PAG. 17

LOCALITA’

PROV.

CAPENA RM CASSANO delle MURGE BA PISTOIA PT ARZACHENA CARBONIA PIOMBINO POPOLI IMPERIA

OT CI LI PE IM

FOLLONICA VILLA SAN GIOVANNI ASOLA BADIA POLESINE

GR RC MN RO

MONFALCONE FREGENE FIUMICINO PUTIGNANO

GO RM BA

ROSOLINI

SR

SANTHIA’ ROCCELLA IONICA DUE CARRARE

VC RC PD

FABRIANO AN VIADANICA BG PIOVE di SACCO PD CAMISANO VICENTINO VI VALEGGIO sul MINCIO SAN GIORGIO

VR MN


Il Vespa Club al Museo Piaggio Cinquecento persone da tutta Italia in visita al Museo Piaggio con un grande protagonista: Giuseppe Cau, 84 anni, ultimo testimone di un’epoca favolosa Domenica 22 Gennaio è stata una giornata speciale al Museo Piaggio di Pontedera (PI). Più di 500 persone sono arrivate da tutta Italia per visitare il magnifico Museo Piaggio “Giovanni Alberto Agnelli”, in occasione della mostra - evento “Corradino d’Ascanio. Uomo Genio Mago Mito”. Hanno raggiunto Pontedera molti Vespa Clubs; tra i tanti ricordiamo, dal Lazio, capitanati dal Vespa Club Aprilia, i Vespa Clubs Cisterna, Sora, Cassino, Artena, Velletri, Nettuno e Roma; dalla Toscana e dalle altre regioni sono arrivati i Vespa Clubs Massa Carrara, Pisa, Pontedera, Caprino Veronese, Cornaredo e Lidi di Comacchio, accolti magnificamente dai rappresentanti del Vespa Club Monte Serra con il Presidente Carlo Alberto Tamberi e del Vespa Club Pontedera con il Presidente Giuseppe Stefanelli. A ricevere i Vespisti al museo, per la Fondazione Piaggio erano presenti la responsabile Sabrina Caredda con Sergio Galli, Maria Luisa Barbucci e Romina Giannotti, unitamente al Presidente del Vespa Club d´Italia e del Vespa World Club Roberto Leardi e al Direttore Turistico del Vespa Club Italia, Andrea Arcangeli. Sapevamo che ad aspettarci al Museo Piaggio c’era una persona speciale: Giuseppe Cau, classe 1928 e spirito da ragazzo, testimone ed

artefice di un’epopea irripetibile che lo ha visto, quale pilota, partecipare e primeggiare con la sua Vespa in una serie impressionante di imprese memorabili culminate con il trionfo, assieme a un fantastico e leggendario squadrone motorizzato Piaggio, nella XXVI Edizione della Sei Giorni Internazionale di Varese, dal 18 al 23 settembre 1951, diventando e rimanendo il corridore più giovane di sempre ad aver vinto una medaglia d’oro in sella alla sua Vespa numero 94, all’età di soli 23 anni. Una leggenda, Giuseppe Cau, che il 2 giugno 2009 è stato insignito, unico ad aver avuto tale importante investitura per meriti vespistici, del titolo di Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica. Al Museo mette la sua bella firma, arrotondata e sinuosa proprio come una Vespa, in fondo a decine e decine di dediche su libri e fotografie, senza battere ciglio. Curiosi e felici come bambini al luna park, gli facciamo mille domande e lui, con pazienza e passione, ha una risposta per tutti e racconta, con dovizia di particolari, le imprese di 60 anni fa, facendole rivivere in lui e in noi, creando un’atmosfera magica nella splendida cornice del museo, ornata da una magnifica collezione di Vespa d’epoca in bella mostra. All’interno del Museo Piaggio, foto e scambio dei gagliardetti tra i Vespa Club intervenuti, alla presenza del Presidente del Vespa Club Italia Roberto Leardi e del mitico Giuseppe Cau. Dopo la visita al museo, l’apoteosi conviviale allo “Sporting Club” di Pontedera. L’emozionante consegna di una targa ricordo donata dai Vespa Club del Lazio a Giuseppe Cau, sulla quale è stata incisa una

breve frase ma ricca di significato: “A Giuseppe Cau, un mito, un’epopea, una leggenda”, visibilmente commosso nel riceverla dalle mani del Presidente del Vespa Club Italia Roberto Leardi, sempre presente agli appuntamenti più importanti del mondo Vespa. La splendida ed unica Vespa 98 in miniatura d’argento, con un diamante puro come faro anteriore e un rubino come fanalino posteriore, messa in palio dai Vespa Club

VESPA CLUB D’ITALIA N.1/ 2012 PAG. 18

del Lazio e vinta dal giovanissimo Simone, del Vespa Club Artena. L’emozionante ed indimenticabile iniziativa promossa dai Vespa Club laziali, capitanati dal Vespa Club Aprilia, fortemente voluta e organizzata meticolosamente dal suo Direttore Turistico, Vincenzo Carlino, si è concretizzata con la preziosa collaborazione locale del Presidente del Vespa Club Monte Serra, Carlo Alberto Tamberi, a cui vanno i nostri ringraziamenti.


Alcune immagini della giornata del 22 gennaio al Museo Piaggio: tutti i presenti hanno vissuto una giornata da ricordare per tutta la vita, con Giuseppe Cau, 84 anni, che nel 1951 vinse a 23 anni la medaglia d’oro alla Sei Giorni di Varese

Cari amici, ho ancora davanti agli occhi le imm agini della bellissima giornata che abbiamo passato insieme. Domenica 22 gennaio 2012: non la dimenticherò mai, questa data. Per chi come me ha vissuto per la Pia ggio e per il mito della Vespa, non poteva esserci emozione più grande: tanti appassionati provenienti dal mio Lazio e da tutte le parti d’Italia che si danno appuntamento a Pontede ra, al Museo Piaggio, per celebrare il genio di D’Ascanio e le sue fantasti che invenzioni, tra cui il nostro amatissi mo scooter. Cosa chiedere di più? Pontedera, la città della Vespa, il luogo in cui sono arrivato su richiesta del dottor Enr ico Piaggio e che mi ha accolto tant i, tanti anni fa; il Museo Piaggio, irri nunciabile luogo di memorie, emb lema di una storia fatta di eccellen za, abilità, passione, tenacia, dete rminazione, coraggio; D’Ascanio, un grande italiano, una mente eccelsa che la Fondazione Piaggio e il Comune di Pontedera hanno meritoriamente celebrato con una esposizione bella e fortunata, che spero potrà girare e incontrare visitatori per tutto il Pae se, in modo che il nome dell ’ingegn er Corradino D’Ascanio sia conosciuto e onorato come merita. Ciò che per me ha più contato al mon do è in pratica tutto qui. Vedervi tra quelle stanze, in mezzo alla splendida collezione di Vespa d’ epoca, tra cui gli esemplari nati per le competizioni, mi ha riempito d’ orgoglio. Perché un pezzettino della storia che quelle scocche e quelle ruote racconta no sento di portarlo con me da tant o tempo. Oggi a ricordarmelo c’è anche la mag nifica targa che mi avete consegnato il 22 gennaio. Le parole che vi sono incise, lo conf esso, mi hanno commosso. Sì, è stata davvero un’epopea: tutte quelle strepitose vittorie che la Vesp a ha conquistato in gare difficili e sfian canti, tra cui le dieci medaglie d’oro alla Sei Giorni di Varese del ‘51, il mom ento più alto dell ’attività agonistic a della Piaggio; quell’eccezionale squa drone di piloti che non si arrendevano davanti a niente, i miei compag ni di sfide Alberto Vivaldi, Ferdinan do Nesti, Bruno Romano, Miro Riv a, Carlo Merlo, Dino Mazzoncin i, Pierino Opessi, Ivo Granchi, Nat ale Biasci; ma anche gli entusiasman ti successi che il mito “Vespa” ha colto in qualsiasi settore e in qualsiasi ambito, fino a diventare una vera icon a della nostra nazione, della nost ra creatività, del nostro costume. Un’epopea: avete scelto il termine gius to. Celebrarla insieme a tutti voi, dom enica 22, è stato un onore, oltre che un piacere. Per questo voglio ringrazi arvi di cuore tutti quanti: grazie per essere stati presenti, per aver cond iviso anche con me il vostro entusias mo. In particolare, voglio dire il mio graz ie al Cav. Vincenzo Carlino, direttore turistico del Vespa Club Aprilia, che curando magnificamente l’organizzazione di questo appuntamen to mi ha fatto incontrare tantissim i vespisti della mia terra; al presidente del Vespa Club d’Italia Roberto Lea rdi, la cui competenza e dedizione sono un punto di riferimento per chiunqu e ami l’universo vespistico; ai Vespa Club Laziali (Roma, Aprilia, Cist erna, Cassino, Velletri, Sora, Artena ) che hanno voluto dimostrarmi il loro affetto con quella scintillante targ a dorata; a tutto il personale della Fondazione e del Museo Piaggio, la cui opera è sempre preziosa; ai Vespa Clu b Monte Serra e Pontedera, che hanno dato una mano al Vespa Club Aprilia per la logistica; alla rivista che ospi ta questi miei pensieri, che spero legg erete con lo stesso piacere con cui li ho scritti. Vi abbraccio.

VESPA CLUB D’ITALIA N.1/ 2012 PAG. 19

Giuseppe Cau


VespaRaduni La nuova sede del V.C. Napoli Con la presenza del Presidente del Vespa Club d’Italia, Roberto Leardi, è stata inaugurata il 26 febbraio la nuova sede del Vespa Club Napoli, in via Roma ad Afragola. Rinato nel 2005 dopo numerosi anni di assenza, in breve tempo è divenuto uno dei club più attivi in Campania. Nella foto, il direttivo del VC Napoli con al centro il presidente Ferdinando Chianese.

V.C. Vespisti Moderni Asti Si è svolto domenica 4 Dicembre 2011 in occasione della Fiera Provinciale del Tartufo nel Comune di Cortazzoned’Asti il “Babbo Natale in Vespa e Fiat 500” organizzato dai Vespisti Moderni Asti. Il programma prevedeva al ricevimento dei partecipanti la colazione alpina, il giro turistico con sosta nel Comune di Camerano. Folta presenza di partecipanti oltre 80 mezzi tra 500 e Vespa. Bellissimo il contorno dei oltre 40 Babbi Natale. L’appuntamento è per il 2012!

V.C. Caprino Veronese Domenica 18 dicembre più di 20  Babbi natale   del Vespa Club Caprino Veronese si sono prodigati per raccogliere fondi divertendosi.
Partenza dalla piazza di Caprino V.se, foto di rito davanti al Comune e passando trale colline siamo scesi a Garda.
Abbiamo animato la piazza per raccogliere fondi a favore dell’AIL (Associacione contro le Leucemie) e l’ABEO (Associazione dei Bambini emopatici oncologici).

V.C. Brescia V.C. Taglio di Po Con oltre 700 Vespa partecipanti arrivate persino da Piemonte, Puglia e Repubblica di San Marino, si è concluso con successo il sesto raduno nazionale denominato “Il Delta in Vespa” organizzato dal Vespa Club Delta Del Po. Giornata davvero bellissima caratterizzata da tempo veramente ideale per un Vespa-raduno; già dalle ore 8 con l’apertura delle iscrizioni, gli storici veicoli di casa Piaggio hanno iniziato a scorrazzare per le vie del paese giungendo poi  in Piazza IV Novembre a Taglio di Po, luogo del ritrovo.Alle ore 10.30, dopo un breve saluto del sindaco Marco Ferro, tutti gli iscritti hanno acceso i motori del proprio veicolo e hanno creato un lungo serpentone di scooter d’epoca che ha lasciato il centro di Taglio di Po per dirigersi a Pila dove gli organizzatori hanno creato un delizioso punto ristoro immerso nel meraviglioso Delta del Po. Molto bello ed interessante il veder sfilare così tanti appassionati accompagnati dal caratteristico ronzio del “miracolo” di casa Piaggio, scortati dagli addetti di : Vespa Club Delta del Po, Moto Club Ariano , Moto Club Tre Isole, coadiuvati dal servizio di Pronto Intervento della Croce Verde e Polizia Locale dei vari comuni interessati, ed assistiti dalla onnipresente “Officina Mobile” capeggiata da Filippo detto “il mago della Vespa”. Una grande giornata di sport ed amicizia, davvero ben organizzata e ben riuscita che rinnova l’invito a tutti  gli appassionati a tornare nei meravigliosi luoghi alle foci del Po durante il prossimo 7° raduno che si terrà come di consueto l’ultima domenica di Giugno 2012.

Anche quest’anno, sabato pomeriggio 10 dicembre in occasione della Notte Bianca a Brescia, il centro storico della città è stato invaso dai babbi natale in Vespa, una uscita ormai consueta da tre anni, in collaborazione con il Consorzio di Brescia Centro.  Durante le soste nelle principali piazze sono state distribuite caramelle a grandi e piccini.

V.C. Barga Ha riscosso grande adesione la 5° edizione della fiaccolata Vespa che si è svolta sabato 17 dicembre a Barga. All’evento hanno partecipato almeno 60 veicoli; il ritrovo era fissato alle ore 20.00 presso il P.le Fiat e fin da subito sono arrivati i primi “temerari”. Ad arricchire la serata sono arrivate in sella alle proprie Vespa alcune “Befane” che hanno attirato la simpatia di tutti i partecipanti. Dopo la ormai tradizionale benedizione del Mons. Serafini il “corteo di fiaccole” è partito alla volta del giro per le stradine di Barga. Ringraziamo di cuore tutti i partecipanti, perché hanno permesso di raccogliere l’importante cifra di 600 euro, devoluta interamente al GVS (Bambini disabili) di Barga.

VESPA CLUB D’ITALIA N.1/ 2012 PAG. 20


V.C. Caltanissetta Vittoria tutta nissena al culmine della 11ª Gimkana vespistica della solidarietà Città di Caltanissetta promossa, come è tradizione per il giorno dell’Immacolata, dal Vespa Club Caltanissetta. Ad imporsi dopo una serie di divertenti, impegnative prove di guida e d’abilità in sella ognuno al proprio modello di Vespa preferito, è stato Lidio Andaloro. Il portacolori del Vespa Club presieduto da Pippo Middione, alla guida della sua Vespa PX 200 del 1987, è stato peraltro l’unico a scendere sotto al minuto primo sul selettivo

percorso attrezzato in piazza della Repubblica. Andaloro ha impiegato 57”69 per riporre nella personale bacheca il trofeo destinato al vincitore della prova non competitiva e inserita nel calendario nazionale varato dal Vespa Club d’Italia. Per Lidio Andaloro, oltre al primato tra i partecipanti alla gimkana è scaturita pure l’affermazione nella categoria PX davanti a Loris Milia (Vespa PX 200 in 1’03”63) ed a Salvatore Costa (Vespa PX 125, con il tempo di 1’12”63). Nella categoria 50 c.c. successo invece per Gianluca Agliata (su Vespa 50 Special costruita nel 1977, autore del terzo miglior tempo assoluto, in 1’00”60), abile a precedere Damiano Brucato (Vespa PK 50, in 1’04”90), poi Salvatore Rito (Lambretta Lui 75S 1970, in 1’06”22). Tra le Storiche, infine, affermazione per il “solito” Angelo Agliata (Vespa 90 SS del 1965, bravo a fermare i cronometri su un buon 1’00”38, secondo miglior crono in

assoluto), davanti a Natale Lo Nardo (in sella ad una Vespa 125 VNB costruita nel 1959, in 1’05”97). Terza piazza, per finire, per Marco Romanino, alla guida di un modello 150 VNB 5T datata 1964, in 1’07”63. Ottanta i partecipanti, tra cui possessori di Vespa in rappresentanza dei Club di Leonforte, Enna, Sant’Ambrogio Cefalù, Katana, Campobello di Licata ed ancora di Canicattì, Sommatino, Petralia Soprana, San Cataldo e Riesi. Presente il Moto Club Pietrarossa, che ha esposto tra gli altri alcuni rari modelli di Lambretta, con il coordinamento del suo presidente Giovanni Natale, tra gli apprezzamenti di tanti presenti. Una targa ricordo speciale è stata altresì consegnata al termine della kermesse a Luigi Giarratana, nisseno che si è sempre distinto per i sui trascorsi con la Vespa. La Gimkana della solidarietà ha avuto un fine benefico. Il Vespa Club Caltanissetta si è adoperato infatti per raccogliere una somma di denaro tra i partecipanti, cifra che viene come sempre devoluta in beneficenza, tra-

VESPA CLUB D’ITALIA N.1/ 2012 PAG. 21

mite la consulenza di una parrocchia cittadina, ad alcune famiglie locali meno abbienti, in vista del Natale. Notevole eco ha avuto anche la presenza di uno stand della Fidas Caltanissetta, per sensibilizzare i nisseni sulla necessità di donare maggiormente il sangue.


VespaRaduni V.C. Ferrara Settecento Vespe a Ferrara e tutte arrivate nello stesso giorno, che io ricordi, non si erano mai viste, e chi scrive è già avanti con gli anni. Ferrara città della nebbia e del silenzio; Ferrara città inquietante ed enigmatica, culla della metafisica; Ferrara città immobile; Ferrara città d’arte e cultura; Ferrara e il territorio: le valli di Comacchio, il grande fiume, l’infinita pianura. Queste sono solo alcune definizioni che i media usano per definire “L’immagine di Ferrara”. Ma Ferrara non è solo questo. Ferrara è anche la terra dove si coltiva un grande amore per le auto e moto, quelle storiche in particolare, e che trova in questa provincia un solido background perché nasce da una vocazione all’industria meccanica. Essa ha dato i natali alla Lamborghini, ed alla Bugatti tramite l’aiuto finanziario della famiglia ferrarese Gulinelli. Da sempre è tappa della corsa più bella del mondo: “La 1000 Miglia”, la celebre gara di auto d’epoca da competizione, senza dimenticare il Trofeo Nuvolari ed il Rally Internazionale “Valli e Nebbie” . La conferma di questo attaccamento ai motori si è avuta domenica 17 luglio 2011 in occasione dell’ “8°Raduno Nazionale De-

offerti dal club organizzatore. Il raduno che ha visto la partecipazione di 50 Club a livello nazionale, è iniziato con l’esposizione delle Vespe all’interno dell’anello della piazza, presa d’assalto da cittadini appassionati delle due ruote e non solo, per ammirare ciò che il mondo intero conosce e ci invidia: “La Vespa”. L’anello della piazza stracolmo di Vespe era un colpo d’occhio eccezionale che ha suscitato ammirazione e complimenti da parte degli intervenuti. Alla chiusura delle iscrizioni, scortati da una pattuglia motociclisti della Polizia Municipale ed una del Comando Carabinieri, che ringraziamo vivamente della collaborazione, ha fatto seguito come sempre il giro turistico, portando in sfilata per le vie della città uno sciame di Vespe multi color, dalle più datate ed ammirate, a quelle odierne ed alle tante dalle personalizzazioni più bizzarre, rendendo il loro passaggio un momento piacevole agli occhi dei presenti. Quest’anno per la prima volta in assoluto, il corteo ha attraversato l’area pedonale del centro storico, riservata fin’ora esclusivamente alla tappa della 1000 Miglia, regalando scorci unici come la Cattedrale di San Giorgio, il Palazzo Ducale ed

V.C. Genova Il presidente del Vespa Club Genova ha creato un sito internet dedicato alla sua collezione di oggettistica Vespa.
Nel sito si svaria da bomboniere a souvenir, da oggetti in legno a quelli in metallo, da salvadanai a magneti, da dischi a libri, si trova di tutto un po!
Il sito è stato creato per poter condividere la propria passione per questi “gingilli”.
VespaCollection lo trovate su http:// vespacollection.weebly.com/

V.C. Castrovillari Cronaca di un successo annunciato. Non fosse altro per l’invasione colorata e festaiola dei vespisti provenienti da ogni angolo d’Italia, per la straordinaria presenza d’eccezione di Maria Perrusi (Miss Italia 2009) e Daniela Fazzolari (l’indimenticata Anita Ferri della soap opera “Centovetrine”) e per l’accoglienza che gli abitanti di Frascineto (CS) hanno riservato ai partecipanti al Decimo Raduno Nazionale delle Vespe organizzato dal Vespa Club Castrum Villarum che ha dimostrato, qualora ce ne fosse bisogno, che con la creazione delle giuste sinergie la Calabria è pronta ad ospitare eventi di rilievo internazionale. Il raduno si è svolto Sabato 16 luglio nell’incontaminata cornice del Parco Nazionale del Pollino, una terra che conserva intatto il fascino del tempo che fu: paesi incastonati tra le colline quasi fossero gemme ad impreziosire anelli di pregio, le tradizioni della cultura arbereshe che incantano e colpiscono l’attenzione del visitatore e soprattutto un’enogastronomia dagli ingredienti poveri che si tramandano di generazione in generazione, quasi fossero la memoria storica del luogo.

V.C. La Zizzola Bra Domenica 11 settembre si è svolto a Bra (Cn) il raduno organizzato dal locale Vespa club “La Zizzola. Dopo il ritrovo nei pressi della stazione ferroviaria presso il bar “Il Chiosco”, i 400 partecipanti hanno inforcato la più celebre delle due ruote per un tour panoramico che ha toccato molte note località delle colline delle Langhe. Dopo una visita alla cantina “Boglietti” di La Morra, presso la quale i vespisti hanno potuto sorseggiare un aperitivo degustando anche i prodotti tipici del territorio piemontese, la carovana ha fatto ritorno a Bra dove in 260 si sono accomodati alla tavola imbandita in piazza Giolitti, dove sono stati serviti numerose pietanze della tradizione gastronomica delle colline langarole e roerine. Nell’occasione, gli organizzatori hanno voluto ringraziare l’Amministrazione comunale di Bra e i numerosi sponsor per il sostegno al riuscito raduno. cennale del Vespa Clu b Ferrara”. Un evento che nel tempo si è radicato nella comunità locale fino a costituirne parte integrante. E così anche quest’anno la particolarissima Piazza Ariostea, dalla forma ovale e dal piano ribassato, sede del Palio di Ferrara, ha ospitato con grande successo il nostro Raduno del Decennale. Lo hanno dimostrato gli oltre 750 partecipanti in sella a 700 Vespa, che hanno raggiunto Ferrara per l’evento: tanti arrivati anche il giorno precedente, specialmente chi proveniva da più lontano: Lucerna (Svizzera), dal Belgio, Sulmona, Sant’Elpidio Mare, Chiavari (GE) , Rivolto (UD), Trieste, e tanti altri. Tutti gli iscritti hanno ricevuto l’immancabile gadget e colazione

il Castello Estense, simbolo del capoluogo e del Vespa Club Ferrara, e vari palazzi monumentali tra i più belli del centro urbano. Entusiasmante è stato il passaggio delle 700 Vespe per il cuore di Ferrara che ha paralizzato tutto all’insaputa di tutti, galvanizzando l’attenzione dei ferraresi e dei numerosi turisti seduti davanti ai bar per l’aperitivo. La loro reazione inaspettata è stata quella di rispondere ai vespisti con calorosi saluti e gesti di simpatia, chi addirittura chiedeva gentilmente di fermarsi per poterli fotografare in un ambito unico ed irripetibile: nel centro storico di Ferrara, riconosciuto nel 1995 dall’UNESCO come “patrimonio dell’umanità” . VESPA CLUB D’ITALIA N.1/ 2012 PAG. 22


V.C. Rossano

V.C. Velletri

A dicembre il club ha allestito una bella mostra statica di vespe, nell’ambito della “Tombolata di Natale”, organizzata da altre associazioni culturali, portando a bordo di una bellissima Vespa risciò, di proprietà del vicepresidente, un Babbo Natale ricco di doni per i bambini. Il giorno 26.12.2011 il club ha organizzato la terza edizione del Babbo Natale in Vespa, manifestazione di beneficenza dedicata ai bambini a cui sono stati consegnati caramelle e cioccolatini. I bimbi hanno interamente occupato la centralissima piazza B. Le fosse di Rossano Scalo, contentissimi di farsi fotografare con i generosi vespisti-babbo natale e vedersi consegnare coloratissimi palloncini, modellati dagli artisti di strada de La Baraonda, oltre a cavalcare i Cavalli e mini pony della “Scuderia Toscano” di Rossano.

La data particolare 9-10-11, un sole primaverile nonostante fossimo già alla seconda settimana di Ottobre, e un leggero venticello che accarezzava i visi di più di 400 appassionati e fedelissimi di questa manifestazione, organizzata per il 3° anno dal V.C.VELLETRI. Dal ritrovo nella piazza principale della città castellana si è partiti per il caratteristico rally delle vigne, con un itinerario di circa 40km tra le campagne e  le vigne dei castelli romani, dove i partecipanti hanno potuto apprezzare i bellissimi paesaggi che questo periodo offre , specialmente nelle belle giornate di sole.

V.C. Trapani

V.C. San Vito dei Normanni Il Vespa Club di San Vito dei Normanni il giorno 18 Dicembre ha organizzato Babbo Natale in Vespa. É stata una manifestazione ben riuscita si è fatto visita al Centro Anziani, al Centro Disabili, poi per le vie del paese e nelle principali Piazze distribuendo caramelle. Non è finita qui perchè quest’anno abbiamo deciso di portare un sorriso anche ai bimbi meno fortunati del Reparto Pediatrico dell’ospedale “Antonio Perrino” di Brindisi, tutti quanti in Vespa. Un’esperienza fantastica passando anche per il corso di Brindisi attirando l’attenzione di grandi e piccini, insomma una vera festa in sella alla Vespa.

Numerosi sono stati i vespisti Trapanesi che hanno voluto scortare, a suon di clacson, per alcuni chilometri fino alla periferia della città i magnifici Tre del V.C. Trapani. La formazione, composta dall’inarrestabile Presidente Gaspare Palermo con la sua mitica Vespa 150 del 1963, dall’irriducibile Segretario Gaspare Bica con la sua Vespa Rally 200 del 1977 e dal temerario Vincenzo Rizzo a bordo della sua Vespa P200E, ha lasciato alle spalle la mediterranea città di Trapani con un obiettivo ben preciso, quello di raggiungere Torino, in occasione del Raduno “Vespitalia 150”. E’ stata un’esperienza da non dimenticare, dai mulini a vento delle saline alle Alpi sono stati percorsi circa 1840 chilometri.

VESPA CLUB D’ITALIA N.1/ 2012 PAG. 23


VespaViaggi Cronaca di viaggio in Cappadocia Salve sono Matteo, vespista da due anni e mezzo che quest’estate ha deciso di fare un super-viaggio con il suo amico Mario. Io sono di Villar San Costanzo (CN) mentre Mario è di Genova. Dopo qualche giorno di preparativi decidiamo di partire il 4 Agosto con l’obiettivo di raggiungere la lontanissima Cappadocia. Partiamo da Genova sui nostri due PX e dopo una tappa lunghissima fino ad Ancona ci imbarchiamo verso la Grecia e al mattino seguente eccoci sbarcare nella caldissima Igoumenitsa… Sappiamo che il viaggio sarà faticoso e lungo (abbiamo previsto 6000 km), ma la voglia di visitare la Grecia, la Turchia e conoscere le loro tradizioni e persone è davvero tanta…

La prima tappa è alle Meteore dove visitiamo i monasteri arroccati sui pinnacoli rocciosi; poi proseguiamo verso la magnifica Salonicco e la penisola Calcidica (Halkidiki) dove ci godiamo il fantastico mare scoprendo un simpatico campeggio dove Kostas, il proprietario, ci prende in simpatia combinandone di cotte e di crude… è proprio qui che carichiamo le batterie per la parte più dura del viaggio. Infatti proseguiamo verso Alexandroupoli per poi entrare in Turchia il 14 Agosto. I controlli alla dogana sembrano davvero severi ma quando tocca a noi il clima serio e severo cambia e diventa una “festa”: gli addetti della dogana si incuriosiscono nel vedere due piccole vespe raggiungere un paese così lontano…iniziamo a chiacchierare con diverse persone che si sono

radunate attorno alle Vespe cariche, le persone nelle macchine in coda, spazientite, scendono per vedere che succede ma vedendo la scena si mettono anche loro a fare foto ai nostri mezzi chiedendoci dell’impresa… Entrati in Turchia ci accorgiamo subito come i turchi guidino come pazzi… infatti dopo alcuni giorni ad Istanbul non ci meravigliamo più nel vedere le macchine in contromano in autostrada o i TIR che superano dei carri trainati dai cavalli sulle strade principali… Ormai ci abituiamo a fare lo slalom tra le buche nelle strade a scorrimento veloce e a suonare il clacson in qualsiasi evenienza proprio come i turchi in macchina: loro infatti non segnalano gli spostamenti di corsia con la freccia, semplicemente suonano il clacson all’impazzata e accelerano senza timore… Istanbul è davvero una giungla!!! Troviamo un campeggio sul Mar Nero a 30 km dalla metropoli visto che ci sconsigliano di lasciare le vespe per strada nella capitale. Entrando in città si affianca a noi  un ragazzo che ci obbliga a fermare per farci delle foto; non parla italiano né tanto meno inglese ma ci sorride continuamente e scatta una valanga di foto a noi e alle nostre vespe! E’ Ismail, un ragazzo del Vespa Club di Istanbul, tramite cui riusciremo a scambiarci nei giorni successivi alcuni gadget del nostro V.C. di Nervi. Visitiamo Istanbul e le sue meraviglie: il palazzo Topkapi, Aya Sofia, la Moschea Blu ma soprattutto la gente!! Una sera abbiamo mangiato in un carinissimo locale facendo amicizia con un ragazzo turco che frigge il pesce mentre il giorno seguente siamo capitati nel quartiere dei conciatori di pelle e cenato in una specie di trattoria con i tavolini per strada suscitando l’ammira-

zione delle persone turche (nessun turista nei paraggi) che mangiavano vicino a noi terminato il Ramadan. Alla fine i proprietari ci hanno ringraziato e ci hanno stretto la mano chinando il capo per aver scelto la loro trattoria. Lasciamo la stupenda Istanbul verso la Cappadocia passando per i laghi salati e per la gigantesca Ankara e dopo un migliaio di km eccoci entrare a Goreme immersa in un paesaggio surreale. Siamo accompagnati da un poliziotto che ci ha voluto offrire un cay (the) caldo alcuni km prima mentre pranzavamo. Le persone sono davvero molto ospitali e anche solo quando facevamo benzina i proprietari ci offrivano spesso e volentieri un the caldo chiedendo informazioni sul viaggio. Visitiamo Goreme, la Valle dell’Ihlara e ci godiamo i camini delle fate a 3000 km da casa. Qui conosciamo e ci confrontiamo con una simpaticissima famiglia inglese che sta andando in Uganda, con Manue ragazza francese che gira l’Europa in bicicletta, Stanko ciclista croato e con una coppia di tedeschi che ha come obiettivo l’Armenia naturalmente sempre in bicicletta. Una sera io e Mario cuciniamo una pastasciutta tra l’entusiasmo dei nostri nuovi amici per poi ritrovarci di nuovo tutti insieme il mattino seguente a fare colazione. Siamo a metà viaggio e lasciata la Cappa-

VESPA CLUB D’ITALIA N.1/ 2012 PAG. 24

docia puntiamo a Pamukkale che si trova verso la costa. Ci tuffiamo nelle sue terme all’aperto scavate nel bianchissimo travertino e visitiamo la magnifica Hierapolis circondati da una marea di turisti russi. Quando lasciamo Pamukkale per dirigerci verso Kusadasi e Bodrum che si trovano sulla costa cado in una brutta curva nelle stradine di campagna. Mi vengono a soccorrere una mezza dozzina di contadini. Ihmet, professore di lettere turco e coltivatore di cotone ci ospita per la notte e ci aiuta nel pronto soccorso di Sigma (dove è avvenuto l’incidente) e di Denizli. Qua capiamo davvero che “molti turchi non hanno nulla ma ti danno tutto!!”. Arriviamo a girare i 4000 km sulla costa turca e dopo un giretto nell’antica Efeso ci imbarchiamo a Bodrum verso l’isola greca di Kos dove la sera stessa prendiamo il traghetto verso Atene. La capitale greca è un vero e proprio caos anche se non ai livelli di Istanbul. Giriamo per la caldissima città facendo una veloce scampagnata nell’acropoli e vedendo il mitico Partenone. Il mattino seguente dobbiamo già dirigerci verso Patrasso per imbarcarci verso l’Italia. Sbarcati a Brindisi non ci resta che risalire la nostra Penisola: cogliamo l’occasione per visitare Matera e dopo il primo giorno eccoci a Salerno in un tranquillissimo campeggio sul mare. Il giorno successivo siamo a Roma e poi il ritorno è tutto sulla Via Aurelia; ci godiamo gli ultimi 500 km prima di riabbracciarci a Genova dove ci salutiamo con le lacrime agli occhi! Dopo il viaggio in Spagna di due anni fa siamo cresciuti e cambiati ma l’affiatamento e la voglia di visitare il mondo sulla nostra mitica Vespa non è cambiato e ce l’avremo sempre dentro.


Due ragazze e il... Giro dei Tre Mari La voglia di Vespa non smette mai...e allora le nostre vacanze l’ abbiamo passate insieme a loro: le nostre rombanti Vespe PX 125. Non abbiamo pensato molto all’ itinerario e via, cartina alla mano in una serata è nata la nostra vacanza on the road. Due ragazze un po’ pazze che portano con sé una grande borsa, non con vestiti ma con chiavi inglesi, candele e cavetti,ecc.... Non vi dico lo stupore sulla faccia dei maschietti ogni volta che vedono la borsa. Il tour si prospetta impegnativo ci aspettano 3300 Km ( con varie ed eventuali, tipo perdere la strada e allungare di 40 Km); ma non ci avviliamo anzi ci carica molto questa “prova” da Nord a Sud e ritorno in 20 giorni.

Soltanto quando torneremo a casa una cosa ci lascerà sorprese... Finalmente è il giorno della partenza: Domenica 7 agosto, decidiamo per una partenza all’alba, carichiamo il portapacchi, giacca, interfono...prova suono, gomme gonfie,serbatoio pieno, candela luccicante. Attraversiamo l’ Emilia Romagna passando per Parma,Reggio E., Modena, Bologna, Imola, Faenza, Forlì, Cesena e giungiamo a destinazione: 1° tappa è Pesaro, siamo nelle Marche. Sarà la nostra tappa più lunga circa 500 Km, in undici ore. Per l’ ora di cena arriviamo a casa di Herbert ed Elena, sulle colline attorno Pesaro; ci accoglie un’ ospitale famiglia ed un tramonto da cartolina. Siamo stanche ma con l’ adrenalina a mille di proseguire nel viaggio. Un bagno in piscina e siamo pronte a ripartire La SS16 Adriatica ci porterà fino in Puglia nei prossimi giorni. Oggi decidiamo che le Vespe faranno un po’ meno Km. circa 280 per arrivare fino a Vasto in Abruzzo. La tappa ci prova un po’ perché la litoranea è molto trafficata, la velocità media in alcuni tratti sarà di 25 Km/h. Giulia, Massimo e Simona ci attendono, con loro passeremo due giorni di relax e tante risate. Mangiamo i famosi Arrosticini, visitiamo Vasto e finalmente un bagno in mare. Purtroppo li lasciamo mercoledì mattina per andare verso Castellana Grotte: oltrepassiamo il confine e siamo in Puglia.In questi giorni la tramontana fa da padrona, guidare è un pò difficile, ma ce la facciamo teniamo duro e le vespe

rimangono inchiodate all’ asfalto, non ci tradiscono nemmeno per un secondo. Il cielo dopo tutto questo vento è meravigliosamente terso, di un blu che da molto non vedevamo; visitiamo i dintorni: Putignano, Alberobello con i suoi famosi Trulli, Polignano a Mare un paese a strapiombo sul mare davvero suggestiva e Capitolo una famosa spiaggia nei pressi di Monopoli. La serata la trascorriamo con la nostra amica Chiara, critica musicale, dopo una visita nel pomeriggio alle Grotte di Castellana. La 4° tappa è Maglie, pochi Km da Otranto. Ci fermiamo sulla strada ad Ostuni chiamata“città bianca”, per una visita suggestiva, ma il caldo è troppo soffocante e dopo poco si riparte; nel tardo pomeriggio la sosta è obbligatoria alla spiaggia “Torre dell’ orso” sulla strada per Otranto. Ad ospitarci questa volta una nuova amica anche lei di nome Chiara. Una bellissima serata a cena con Chiara al Lulu’ Brasserie: ottimo tutto, ma soprattutto la compagnia ed il vino che sembra finire subito. Andiamo a letto tardi, ci divertiamo davvero molto. Quest’ oggi è la giornata del mare: Porto Badisco, acqua cristallina blu intenso,una meraviglia unica di colori. Visita alla Grotta Zinzulusa, Castro; il paesaggio di questa costa è qualcosa di accattivante, è impossibile non fermare le vespe e fotografare quello che la Puglia ci regala. Il tacco...lo tocchiamo e lo vediamo in tutto il suo splendore fino alla sua punta estrema: S. Maria di Leuca, il mare e il faro. Via, ci attende per una sola notte Gallipoli a cui regalo la mia giacchetta nuova che, vola via dalla vespa ad un cavalcavia. Qui ci ospita uno di quei personaggi che non puoi non menzionare nel tuo diario di viaggio: Loredana artista alternativa che crea design recuperando tutto ciò che trova in discarica... non pensate alla solita spazzatura: recupera piastrelle spaiate, porcellane rotte ecc... Il suo trullo è stato restaurato interamente con questi materiali, il bagno un pezzo unico che vorrei anche io nella mia casa. P.S se vi capita di passare a Gallilpoli date un occhio all’ interno dei bagni del Mercato Comunale...rimmarete a bocca aperta! L’ ha creato tutto da sola. L’ indomani mattina ripartiamo e sul taccuino abbiamo annotate le spiagge di Porto Cesareo, Torre Lapillo... Il traffico è davvero tanto sulla litorale e quindi decidiamo di allontanarci verso l’ interno, ad incontrare anche Avetrana, deserta e silenziosa che brividi ...e che strana sensazione. Attraversiamo Taranto dall’ alto, il ponte che taglia sopra la città,

uno spettacolo incredibile: alla nostra sinistra il mostro industriale dell ‘Ilva e dell’ altra parte uno scorcio di mare splendido. La SS 106 in poco ci porta in Basilicata: qui rimaniamo due giorni a casa di altri amici ad Alianello; un vecchio borgo distrutto dal terremoto e ricostruito completamente in pietra.. incantevole. Una curiosità: le case qui hanno occhi ( finestre), naso ( la canna fumaria) e bocca ( porta d’ ingresso), per mantere lontano il malocchio. La Basilicata ci separa dalla Calabria non molti Km. ed in un paio di ore arriviamo a Scalea, passando per la 598: sembra un’ autostrada, dritta, ottimo fondo e bel paesaggio....e incontriamo pochissimo traffico. Seguiamo le indcazioni per LagoNegro- Maratea, proseguendo per Lauria...ARRIVATE! Siamo a Scalea in Calabria! Segno di riconoscimento la spazzatura...e poi dicono di Napoli? Noi ci passeremo per Napoli e vi giuro che non abbiamo visto nemmeno una carta a terra! In questi tre giorni staremo a S. Domenica Talao, sulle colline poco distante Scalea; un piccolo borgo, curato e silenzioso, ventilato nelle serate afose. Andiamo a mangiare una pizza...quello che spendiamo in tre è quello che ognuno avrebbe speso qui a Genova!!! Purtroppo il paesaggio in queste ultime settimane è stato deturpato da numerosi incendi, e l’ ultimo giorno ne vediamo un altro... Visitiamo Diamante, famosa città per i suoi Murales, il borgo vecchio di Scalea, dove si appende il peperoncino fuori la porta a seccare, sembra tutto una vecchia cartolina dove il tempo si è fermato. Il mare qui in Calabria è davvero bello, anche se secondo noi quello delle Puglie è il migliore. Andiamo a S. Nicola Arcella in una caletta unica, mare cristallino e li difronte L’ Isola di Dino...e poi a Diamante anche qui l’ acqua è limpida tanti piccoli pesci e un sacco di ricci di mare. Purtroppo dobbiamo ripartire, ma la destinazione successiva sappiamo ci regalerà suggestivi paesaggi e soffrendo il caldo, guidiamo quasi tutta la giornata sulla litoranea per giungere sulla Costiera Amalfitana: una volta nella vita bisogna vederla! Il viaggio di oggi è davvero spettacolare la costa tra Calabria e Campania è unica e riempe il nostro animo di profumi e

VESPA CLUB D’ITALIA N.1/ 2012 PAG. 25

colori e magnifici corci di mare. Amalfi, Positano, Piano di Sorrento, Sant’ Agnello e Sorrento: rimaniamo due notti qui e vi assicuro che ne vale la pena...i colori al tramonto sul mare e sullo sfondo Napoli e l’ imponente Vesuvio, sembra li a pochi passi. Visitiamo L’ isola di Capri, forse troppo turistica per noi, ma con coraggio ci inerpichiamo verso il mare, sugli scogli; una lunga discesa...ed una faticosa salita ma appagata dal bagno in un mare turchese con i Faraglioni li davanti a noi! E’ il momento di ripartire: lungo il Golfo di Napoli, un po’ timorose...ma non è tutto come sembra! Napoli, il suo Golfo fino a Pozzuoli.. è tutto da guardare..bisogna solo stare attenti al fondo stradale: è un ciottolato un po’ sconnesso, anzi molto sconnesso! L’ avranno fatto apposta, così i turisti rallentano, e si godono il meraviglioso Golfo di Napoli. La risalita ci impegnerà ancora una settimana, la tappa oggi è stata impegnativa sotto molti aspetti anche perché non avevamo pianificato nulla...e quindi chilometro dopo chilometro siamo andate avanti fino a tardo pomeriggio per fermarci poi ad Avezzano, abbandonando il mare. Dalla Campania, attraversando il Lazio ad arrivare in Abruzzo, siamo in provincia dell’ Aquila. Riposiamo qui una notte e l’ indomani passando per Rieti ( per i curiosi è il centro d’Italia), cascata delle Marmore, ci dirigiamo a Fabro, vicino Orvieto. Qui rimaniamo tre giorni: incontriamo nuove amiche, ci divertiamo molto in un posto da favola, dove le giornate trascorrono lente; andiamo alla festa contadina del paese, visitiamo Città della Pieve...questa zona è uno splendore! Accompagnate da una canzone ripartiamo perché le nostre vacanze sono ormai giunte alla conclusione: ultima tappa è La Spezia, prima di Genova, perché sarebbero stati davvero troppo questi ultimi Km da Fabro. Anche con Pier e Vanessa (la mia collega di lavoro... faccetta amica) mare, mare e ancora mare! Isola Palmaria e Punta Bianca . Il solito infinito Passo del Bracco ci riporta a casa. 3300 Km ..e non sentirli; passando per tutte le regioni: dalla Liguria, l’ Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Abruzzo,Puglia, Molise, Lazio, Campania, Calabria e Basilicata e...Nuotando nei tre mari: Mar Ligure, Adriatico e Tirreno.


VespaViaggi A 60 anni, 1300 Km in Vespa!!! Dopo non poche perplessità ma caricati al massimo dai bracconti di Giorgio Bettinelli che Vi consigliamo di leggere (in Vespa da Roma a Saigon, Brum Brum, Rhapsody in blach, La Cina in Vespa) decidiamo alla nostra età (oltre 60) di partire con la nostra PX 125 per andare a visitare un po’ di Grecia. Partiamo il 1° giugno 2011 da Padova per imbarcarci a Venezia diretti a Igoumenitsa. Nonostante la pioggia arriviamo al porto un’ora prima della partenza della nave e facciamo conoscenza con altri Vespisti Greci, di ritorno dal raduno vespistico in Norvegia del mese di maggio. E’ spettacolare la vista di Venezia dalla nave che lentamente si allontana.

Il mare è calmo ed il cielo sereno. “Che pace e silenzio, solo lo sciabordio del mare di un blu indaco! Grandi meraviglie ha creato l’Onnipotente; il sole che tutti i giorni sorge e tramonta.” 2 giugno – Dopo aver riposato nella nostra piccola cabina cullati da un leggero rullio, iniziamo la giornata con una doccia e una colazione con caffè macchiato caldo e muffin, con vista sulla costa albanese collinare. Arriviamo a Igoumenitsa dopo circa 24 ore di navigazione e partiamo subito per Joannina dove arriviamo alle ore 18, dopo circa 100 chilometri di strada buona ma deserta. Ci sistemiamo all’ Hotel Elpis, di fronte alla porta centrale del Kastro (borgo antico chiuso da robuste mura) e visitiamo fino a notte tarda il centro città, animatissimo dopo le 21 da giovani che affollano i numerosi locali. La città è molto estesa e si sviluppa attorno al lago Pamvotis. 3 giugno – ore 13 – Ripartiamo diretti a Kalambaka sempre per la stessa strada, soli soletti tra boschi di abeti, fichi e ginestre in fiore. La strada non è molto

frequentata perché ora esiste una nuova autostrada più comoda, ma la E92 panoramica e tortuosa è molto simpatica, silenziosa e praticamente deserta. Incontriamo una tartaruga in mezzo la strada, uno scoiattolo, un cane che ci rincorre abbaiando minaccioso. La strada continua a curvare e salire, dobbiamo evitare larghe buche e dossi, rallentando prudentemente. L’aria si fa sempre più fresca e superiamo due passi. Finalmente al Katara troviamo un cartello con l’altitudine. Segnava mt. 1670 s.l.m. Poi il cielo si fa sempre più scuro e cominciano a scendere grossi goccioloni, assieme alle nuvole. Curva dopo curva, ci lasciamo il temporale alle spalle. Arriviamo a Meteora in un camping che affitta anche stanze in villette a 35 euro a notte, con bagno e terrazzino e meravigliosa vista sulle “Meteore” 4 giugno – Giornata piena di sole e perciò con entusiasmo e calma visitiamo 4 monasteri costruiti sulle Meteore, incontrando turisti di varie nazionalità. 5 giugno – Ripartiamo da Kalambaka per Lamia. Attraversiamo campagne coltivate e numerose attività lavorative abbandonate, nuove e fatiscenti o costruzioni in sospeso, segno di un’ evidente crisi economica. Siamo parecchio in anticipo rispetto al programma. E’ la prima volta che affrontiamo un viaggio in scooter e non pensavamo che la nostra Vespa PX 125 del 1987 potesse essere così confortevole e agile anche su terreni difficili e decidiamo di allungarci fino a Delfi. La strada è molto bella, attraversiamo alcuni ponti immersi nella natura, distese di ginestre fiorite, un profumo inebriante nell’aria e coloratissimi oleandri. Dopo un’estesa valle di ulivi, ecco il Canale di Corinto e all’orizzonte Delfi. Troviamo un piccolo albergo molto ordinato e pulito e dopo un breve riposino visitiamo la cittadina, costruita su una roccia e distesa lungo 4 strade parallele tra loro e unite da diverse scalinate, ricche di negozi, hotel e taverne. 6 giugno – Giornata in visita archeologica al sito di Delfi e museo. C’è molto caldo, e già alle ore 9,30 il sole scotta. Emozionante vedere resti antichi di 2500 anni, ancora lì per dare testimonianza di un vissuto, di lotte, fatiche, divertimenti e dolori. Visitiamo il Tem-

pio di Atena, l’Agorà, il Tempio di Apollo, il teatro, lo stadio, la fonte Kastalia per le abluzion. Al tramonto, dopo aver attraversato Nafpaktos e Messolongi, arriviamo a Lefkada al Camping Episcopo dove alloggiamo in un bungalow stupendo a 5 metri dalla piscina, con cucina, camera, bagno. Concordiamo per una settimana, a 28 euro al giorno. 7 giugno – Giornata di riposo, bucato, spesa, pranzo, piscina (tutta per noi), passeggiata in collina con incontro di capre, cane da guardia alla stalla, operai al lavoro in una villa faraonica con vista mare, piscina olimpionica con mattonelline blu tipo mosaico. 8 giugno – Sole e spiaggetta deserta. Una leggera brezza ci accarezza ed il calore del sole ci bea. Il pomeriggio dopo un buon libro e piscina, ci portiamo a Nidri per prenotare per domani il Tour alle Isole. Serata al porto da “Yannis” con cena a base di calamari fritti e grigliati. 9 giugno – Nidri – Con il battello del “Capitano” ed il suo equipaggio visitiamo la “Grotta di Papanikolis” dove durante la guerra si nascose un piccolo sommergibile per sfuggire al nemico. Ci fermiamo poi in una spiaggetta sull’isola di Meganissi per prendere il sole e fare il bagno. Poi facciamo il giro del’Isola di Scorpios di A.Onassis con altra sosta su spiaggetta e bagno. L’isola è attrezzatissima con strade, eliporto, depuratore per acqua potabile, generatore di corrente e pannelli fotovoltaici. C’è una villa costruita per la prima moglie di Aristotele ed un’altra tutta rosa per Maria Callas. C’è anche una chiesetta e le case abitate da chi lavora e tiene tutto il ordine anche se l’isola è pressoché disabitata. Anche la piccola isola a est è proprietà Onassis, Sparti. Athina, figlia di Cristina Onassis gode di questo gioiello. Sull’isola di “Madouri” visse Aristoteles Valaoritis, uno dei più famosi poeti greci. 10 giugno – Rimaniamo nella nostra spiaggetta, poi bagno in piscina, pranzo tranquillo e riposino. Nel pomeriggio passeggiata a Lefkas, tra chiesette, negozietti ed altro. Visitiamo una chiesa Ortodossa e siamo colti da grande stupore ed ammirazione quando una signora si avvicina a noi e ci porta due ciotole piene di un com-

VESPA CLUB D’ITALIA N.1/ 2012 PAG. 26

posto di mandorle, noci, fichi secchi, uvette, zucchero, in onore alla mamma defunta a cui avevano appena dedicato una funzione religiosa. Che bello entrare in culture e religioni diverse! 11 giugno - Facciamo un giro all’interno dell’Isola di Lefkada per visitare piccoli paesi in collina, un monastero in cima al monte, un eremo in una grotta, la cascata a Nidri, ulivi, limoni e aranci, accarezzati da un profumo di erbe aromatiche e fiori. 12 giugno – Al risveglio in cielo è coperto da grossi nuvoloni ma già alle 9 è passato tutto ed il sole splende. Ci portiamo a Lefkada per assistere alla funzione domenicale armena in Cattedrale presieduta dal Vescovo. Dopo l’omelia molto breve, ci rechiamo all’altare come tutti a ricevere due pezzi di pane benedetti ed un libricino in lingua greca. Ringraziamo il Signore pensando che quel pane sia il Corpo di Cristo. Pomeriggio lettura, riposo e piscina al sole fino alle 20, pensando ai negozi visti, con cose moderne e cose classiche da noi fuori uso, abiti e gonne lunghe colori sgargianti, tessuti leggeri di scarsa qualità o molto eleganti e moderni da boutique. 13 giugno – Salutiamo la nostra spiaggetta, il camping, Vasili il proprietario e partiamo per Igoumenitsa. Bellissime le spiagge prima di Parga Kanali, numerosi camping ed alberghi. La strada è poco trafficata e senza camion. Il primo tratto di 3 km. con 70 centesimi, in autostrada e galleria. Dormiamo a Igoumenitsa di fronte all’imbarco. 14 giugno – Imbarco alle ore 9, mare piatto e sole. Cena a bordo con polipo, insalata, insalata di tonno, fragole, torta a spaghettini tipo spaghetti cinesi. Kiries Kikili (signore e signori) siamo tornati. Viaggio stupendo, la Vespa in 1300 chilometri non ha mai perso un colpo. Consigliato a tutti, anche a chi ha superato i 60 come noi. Fabio Migliorato e Mariateresa Scagnellato


V.C. Sale Marasino Appassionati di fotografia e amanti del miracolo italiano su due ruote, la Vespa, sono finalmente uniti da un unico obiettivo: raccontare per immagini la centralità nel vissuto nazionale del mitico scooter. Questo, infatti, si propone “Obiettivo Vespa”, l’edizione 2012 del concorso fotografico intitolato alla memoria di Ernesto Guerini, poeta dialettale e fotografo di professione. Il concorso, al via dal 6 febbraio 2012, è organizzato dal Vespa Club Sebino in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Luigi Einaudi di Sale Marasino nell’ambito di un progetto scolastico multidisciplinare dalle ambizioni educative e sociali, che coinvolge la Terza B della Scuola media locale. Il contest è, però, indetto a livello nazionale e si rivolge quindi a tutti gli appassionati di fotografia e di Vespe, divisi in due sezioni per età: under 15 e over 15. Ogni autore ha tempo fino alle 19.00 del  1 maggio 2012 per inviare i propri scatti (fino a un massimo di tre) all’indirizzo mail concorsovespa@ gruppomnia.it, secondo le modalità indicate nel bando di concorso, disponibile sul sito internet www.gruppomnia.it (sul quale si può trovare il bando del concorso completo). Tre i temi proposti cui dovranno attenersi i partecipanti: la Vespa e l’ambiente naturale; la Vespa e il mondo del lavoro; la Vespa, l’amicizia e il tempo libero. La giuria tecnica selezionerà i sei scatti ritenuti meritevoli (uno per tema per gli under 15 e uno per tema per gli over 15) che oltre a ricevere un buono acquisto del valore di 100 euro, saranno esposti in una mostra dedicata. All’esposizione prenderanno parte, inoltre, i sei scatti risultati più votati nel fotocontest online parallelo al concorso: tutte le immagini pervenute, infatti, saranno votabili online, attraverso Facebook, dal 1 marzo al 15 maggio 2012. Tutti potranno esprimere il proprio gradimento semplicemente apponendo il  “mi piace” sotto uno o più degli scatti che saranno inseriti in uno specifico album sulla pagina Facebook della segreteria organizzativa del concorso Omnia Group.  Le premiazioni si terranno a Sale Marasino il 1 giugno 2012.

V.C. Ruvo di Puglia Il 29 Maggio 2011, lo splendido paese di Ruvo di Puglia, è stato il palcoscenico del 1° Raduno Regionale - Tour Talos - Memorial Giuseppe Di Domenico organizzato dal Vespa Club Ruvo di Puglia in onore del nostro consigliere venuto a mancare lo scorso anno. I 350 partecipanti provenienti da tutta la Puglia, da Alessandria e da Noirtais (Francia) dopo aver visitato il borgo antico ed il Museo Jatta, a bordo delle proprie vespe scoppiettanti, hanno preso parte al Tour Talos, un percorso di circa 40 km nello spettacolare Parco dell’Alta Murgia con una sosta rinfresco in località Calendano. I Tour è terminato in un agriturismo dove è stato offerto il pranzo allietato dallo spettacolo di un imitatore locale. La giornata si è conclusa con le premiazioni ed i doverosi ringraziamenti a tutti i partecipanti e soprattutto ai collaboratori del Vespa Club Ruvo per aver contribuito al successo dell’evento.

V.C. Bagnolo Cremasco Ogni evento è buono per montare in sella alle nostre vespe, infatti anche quest’anno, il vespa club Bagnolo Cremasco con la partecipazione del Moto club Bagnolo, hanno organizzato il “ 5° Vespa- Moto raduno della Befana”.
Abbiamo ottenuto molto successo da parte degli organizzatori per questo evento a scopo benefico, a tal punto di avere 3 Belle Befane, che hanno distribuito a tutti i bimbi presenti caramelle e carbone.
E’ stata un’occasione unica per ritrovarsi e trascorrere una piacevole e fresca giornata all’insegna del divertimento e del freddo, sempre con lo spirito che contraddistingue un vero appassionato Vespista, che non teme il gelo, ma che vuole divertirsi.

V.C. Piombino Si e svolta domenica 22 gennaio presso il Palazzo Appiani a Piombino, la cerimonia di presentazione del Vespa Club Piombino. Alla presenza dei nuovi iscritti il presidente Riccardo Ibba, il vicepresidente Maurizio Mazzei ed alcuni consiglieri, hanno consegnato le tessere ai circa settanta neoiscritti e le targhe di riconoscimento ai Vespa Club locali come Massa Marittima, Gavorrano, Scarlino, Follonica, San vincenzo, Capoliveri e Isola d’Elba. Il Vespa Club Piombino è nato dalle ceneri di quello sorto nell’immediato dopoguerra, ad opera di alcuni appassionati, tra cui una giovane ragazza Eva Pascucci che con la sua Vespa partecipava a gare di regolarita e raduni nazionali. Proprio una foto che ritraeva la giovane e bella ragazza, riproposta dal fotografo Romano Favilli nella sua vetrina di Corso Italia, ha dato lo spunto ad alcuni appassionati del celebre scooter di Pontedera, di far rinascere questa associazione nella nostra citta. La foto di copertina di questo mese dell’Etrusco, ritrae la signora Eva Pascucci in sella ad una Vespa 125 del 1948 sulla quale ha fatto un giro di piazza Bovio insieme alla sua amica Fernanda Granchi, rievocando sessanta anni dopo, quella celebre immagine che ha dato origine alla rinascita del club.

VESPA CLUB D’ITALIA N.1/ 2012 PAG. 27



2012 1