Page 1

Periodico di Informazione | N.04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona o i r o t i r r e t l e d e c o v la Fiction

Selezione dei personaggi e sopralluoghi

Carnevale in Valle Olona

Segnalaci curiosità, iniziative, problematiche, disservizi e necessità, compleanni, laurea, nuove idee o proposte alternative perchè Tele Valle Olona è la TV del Tuo territorio

Tele Valle Olona | www.televalleolona.it | e-mail: redazione@televalleolona.it


Rinaldo Pescasport di Menin Ivana

Via Cadorna, 26 21054 Fagnano Olona - VA-

La qualitĂ per la tua Pesca

2 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


4

26 04

Restauro e riuso del monastero di Santa Maria Assunta a Cairate Presentato a Varese il libro

08

11

14

18

Due ruote in festa grazie all’MCC

Gremito il piazzale per la benedizione delle moto

20

AVID Varese Onlus

A fianco di invalidi e disabili

22

Orchestra Bellini show!

Grande successo per il concerto alla Frera

24

Carnevale Fagnanese

Grazie a ANF e Pro Loco: è qui la festa!

26

34

Gorla Minore tra maschere e festa

“Insieme è bello”...a la Marmotta Fiction

Planes “atterra a Volandia”

In compagnia di Dusty e dei protagonisti del film Disney

37

“Torsioni” di Jano Sicura

Importante mostra allo “Spazio Arte Carlo Farioli”

38

Salute e prevenzione

Diabete: fattori di rischio e diffusione tra la popolazione

39

Come Star Bene Artrosi

Sicurezza stradale, investiti 15 milioni Ma domani, abolendo la Provincia, chi lo farà?

Bergoro in maschera

Selezione dei personaggi e sopralluoghi

Esperienze di Donne

Sesto Sestiere ha riproposto la serata “Le Donne e...”

16

32

Distretto del Commercio Medio Olona

Nuovo sito e App per mettere in rete le attività della valle

N.04 | Aprile 2014

Connubbio benefico tra teatro e disabilità

Educare alla consapevolezza

Cambiamento nel rapporto tra umani e animali

12

30

Giornata delle Ferrovie dimenticate Lungo i binari con gli Amici della Ferrovia Valmorea

Tele Valle Olona Magazine

Nonni e nipoti festeggiano il carnevale

Soffi di novità dalla Valle Olona

Eventi, curiosità e manifestazioni del territorio

10

28

Sommario

46

In cucina con una Food Blogger Cake pops di colomba

48

Oroscopo - Ricorrenze - Compleanni Mandaci via e-mail una foto e i tuoi auguri

49

Universo in Rime...

“E’ bene a volte che il poeta” di Giorgio Anelli

50

Regione Lombardia

Attività e provvedimenti dell’ente regionale

51

Varese Land of Tourism

La promozione vola in Russia,Germania e Stati Uniti

Coriandoli e sorrisi riempiono il paese

N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 3


P

resentato a Villa Recalcati in Varese il libro sul Restauro e riuso del monastero di Santa Maria Assunta di Cairate.

Presentato a Varese il libro che ne racconta cenni storici e non solo

RESTAURO E RIUSO DEL MONASTERO DI SANTA MARIA ASSUNTA A CAIRATE

9,3

milioni di Euro investiti per gli interventi di restauro e riqualificazione attuati dal

2005 al 2014 dalla Provincia di Varese per l’ex complesso benedettino 4 | Tele Valle Olona Magazine

Alla bella serata, organizzata da Provincia di Varese in collaborazione con l’Ordine degli architetti della provincia di Varese, erano presenti il Commissario Straordinario provinciale Dario Galli; il sindaco di Cairate Paolo Mazzucchelli; Francesco Albini, curatore del volume; Roberto Bonelli, Dirigente del settore Beni architettonici della Provincia di Varese e Laura Gianetti, Presidente Ordine architetti della provincia di Varese. Il recupero e il riuso del monastero di Cairate, credo di poter dire senza timore di essere smentito - ha dichiarato il Commissario Dario Galli - è uno dei progetti più belli e importanti che abbiamo portato a termine in questi anni e restituito ai cittadini e al territorio. Aggiungerei anche che senza l’importante intervento economico finanziario della Provincia, difficilmente un bene di questo tipo sarebbe stato recuperato e con ogni probabilità, nel tempo, sarebbe anche andato perso definitivamente. Per questo ringrazio chi mi ha preceduto alla presidenza della Provincia: Massimo Ferrario, che ha impostato e avviato il recupero, Marco Reguzzoni che l’ha proseguito e poi l’amministrazione che ho avuto l’onore di guidare e che l’ha concluso con una serie di interventi significativi, fino a renderlo fruibile. N. 04 | Aprile 2014


Sono poi convinto - ha proseguito il Commissario Dario Galli - che il complesso monastico di Cairate diventerà il più importante luogo di riferimento del nostro territorio, poiché oltre ad avere una storia millenaria e a testimoniare la nostra tradizione, si distingue anche per la sua imponenza e maestosità. Ora però abbiamo un altro ambizioso obiettivo per la valorizzazione di questo bene, ovvero farlo diventare un museo permanente dell’età longobarda e pre longobarda tra i più importanti in Italia e d’Europa. Questo anche all’interno di ragionamento futuro a noi più vicino come l’occasione di Expo e in vista della quale studieremo una serie di iniziative che avranno quale epicentro proprio il monastero. Tornando al volume, un testo prezioso per i contenuti e le fotografia, posso dire che si tratta di un libro che ricostruisce fin nei dettagli tutti gli studi, anche quelli urbanistici fatti, oltre che gli interventi di restauro e recupero, i quali già di per sé meritano attenzione e, ora che si può fare, una vista dal vivo al monastero. SCHEDA: IL RESTAURO Il complessivo intervento di restauro e recupero funzionale dell’intero complesso monumentale discende dallo “Scioglimento di comunione immobiliare, cessione di beni immobiliari e connessi patti obbligatori“ sottoscritto nel maggio 2003 tra la Provincia di Varese ed il Comune di Cairate che individua, oltre agli assetti proprietari, nella Provincia l’Ente attuatore del restauro dell’ex monastero benedettino. A partire dalla sottoscrizione dell’atto vengono pertanto attivate dalla Provincia di Varese le necessarie progettazioni sulle fabbriche del complesso, affidate, a seguito di gara di progettazione, allo Studio Albini di Milano in collaborazione con il Settore Patrimonio Beni Architettonici dell’Ente. Acquisite le necessarie autorizzazioni da parte degli organismi di tutela, la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Milano e la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia, l’intervento complessivo viene suddiviso in lotti funzionali, in funzione alla disponibilità economica ed ai criteri filologici del recupero, criteri basati sulla conservazione delle presenze materiche e storico/artistiche e sul corretto riutilizzo degli ambienti. Il recupero funzionale degli immobili monumentali del Cortile di San Pancrazio, ove sono attualmente allocati gli uffici, le Sale istituzionali, la Biblioteca Civica del Comune di Cairate, viene suddiviso in due lotti funzionali dell’importo complessivo di circa € 4.000.000,00.

Monastero Santa Maria Assunta in cairate Via Monastero 10 21050 CAIRATE (VA) Tel. 0331/362201 www.comune.cairate.va.it BIBLIOTECA Orari di apertura da lunedì a sabato dalle ore 10.00 alle 12.30 e dalle ore 15.00 alle 18.30.

N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 5


Nell’estate del 2004 inizia la prima campagna di scavi archeologici nel cortile di San Pancrazio, all’interno della cinta muraria, permettendo il rinvenimento di reperti archeologici e lacerti di muratura del VI – VII secolo, introducendo nuovi elementi per la riscrittura della storia del monumento e della sua evoluzione nel tempo. Gli interventi del 1° lotto, relativi alla porzione fuori terra degli immobili del Cortile di San Pancrazio, iniziano nei primi mesi del 2006 e si concludono nell’ottobre 2007, mentre quelli del 2° lotto relativi alla parte interrata, con la presenza dei reperti archeologici, vengono iniziati nel luglio 2007 e si sono conclusi nella primavera 2012. Per quanto riguarda il Chiostro Medioevale, che costituisce il “cuore” dell’ex monastero benedettino, il suo completo recupero è stato suddiviso in 2 lotti funzionali per un impegno di spesa di circa € 8.000.000,00, interamente finanziati dalla Provincia con fondi propri di Bilancio. Il primo lotto viene iniziato nel marzo 2007 e completato nel settembre 2009, mentre gli interventi relativi al 2° lotto, iniziati nel mese di ottobre 2010, sono stati ultimati in data settembre 2013, con l’inserimento di una prima fase del percorso storico - archeologico realizzato di concerto con la Soprintendenza per i Beni Archeologici di Milano. Gli interventi complementari relativi al Parcheggio e sistemazioni esterne all’area recuperata del cortile di San Pancrazio sono stati ultimati in data settembre 2012. Nel mese di ottobre 2009 è stato inoltre completato il restauro conservativo del cinquecentesco affresco di Aurelio Luini raffigurante la natività allocato nella “Chiesa Vecchia”, sul lato sud del Chiostro medioevale ad opera dell’Arch. Giovanni Rossi di Milano, che costituisce la più importante testimonianza artistica dell’intero complesso monastico. Attualmente è in corso di completamento la seconda fase del percorso storico – archeologico all’interno del Chiostro Rinascimentale nell’ambito del Museo Multimediale del Medioevo nel Seprio. All’esterno dell’attuale perimetro del monumento abbaziale, ma intimamente correlato ad esso, di particolare rilevanza appaiono i primi interventi di messa in sicurezza della ex Chiesa Parrocchiale dei SS. Ambrogio e Martino realizzati dalla Provincia nel 2010 e 2011, subito dopo la acquisizione del Bene Monumentale alle proprietà provinciale. IL COSTO DEGLI INTERVENTI DAL 2005 -2014 1) Area Cortile di San Pancrazio - €. 4.000.000 2) Parcheggio e sistemazioni esterne - €. 500.000 3) Chiostro Rinascimentale - €. 8.000.000. 4) Messa in sicurezza rustici abbaziali e aree esterne al Chiostro - € 450.000. 5) Scavi Archeologici - € 350.000 6 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


Tommaso Canale

OPERA NEL SETTORE POMPE FUNEBRI ADDOBBI DA OLTRE 40 ANNI SUL TERRITORIO DI FAGNANO OLONA. ADDOBBATORE DELLE PARROCCHIE E DELLE ASSOCIAZIONI DI FAGNANO OLONA. SI TROVA NELLA SEDE VIA ROMA, 13 - FAGNANO OLONA TEL. 0331.619146 - CELL. 347.5427511 N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 7


Soffi di novità dalla Valle Olona Fagnano Olona: pattinare divertendosi anche a carnevale Pattinare veloci come stelle filanti con l’HDM Skating.

P

omeriggio e pattinaggio in maschera con gli amici dell’Associazione “Hdm Skating” che ha terminato l’allenamento con un quarto d’ora di anticipo e iniziando a fare gli slalom tra coriandoli e stelle filanti. Un bel clima amichevole e festoso ha accompagnato gli appassionati del pattinaggio verso la festicciola di carnevale che ha catturato anche la gola dei genitori e non solo dei bimbi. Frittelle, chiacchiere, biscottini, tutto fatto a mano e distribuito con l’aiuto dei volontari dell’associazione sportivo dilettantistica che diventa sempre più un punto di riferimento in paese essendo coinvolgente e di interesse collettivo.

Tradate: Carnevale al Liceo Bellini Ogni occasione è buona per valorizzare gli studenti.

S

aggio di carnevale anche per gli alunni che frequentano il Liceo musicale Bellini di Tradate. I ragazzi si sono esibiti, tutti e 30 bambini vestiti in maschera senza separarsi dai loro strumenti come pianoforte, chitarra, arpa, violini ecc. Una folta platea di oltre 120 persone circa si sono piacevolmente divertiti ad ascoltare la bravura dei piccoli artisti in maschera dove il Direttore Zecconello mette in risalto quando li presenta uno ad uno sul palco. Questi “prodigi” di casa nostra si sono esibiti in pezzi popolari come Mozart, Beethoven, Chopin, Schumann, Bellini, Verdi realizzando una serata splendida e preparati bene dai propri insegnanti. 8 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


Fagnano Olona: Carnevale con il gruppo anziani della “Cordata” Pomeriggio di festa all’insegna dello star bene insieme e in compagnia.

I

l Club Ricreativo “La Cordata” non perde occasione per regalare un sorriso e un momento di gioia agli associati e non solo. Anche in occasione del carnevale infatti il numeroso gruppo anziani si è ritrovato per una ricca merenda insieme e ha riempito con oltre 120 presenze il salone dell’oratorio San Stanislao di via Zara. Qualcosa di caldo, chiacchiere, frutta secca, e vitamine per combattere l’influenza ed ecco pronto lo spuntino perfetto per un pomeriggio in allegria dove ballare e socializzare, lasciando fuori dalla porta ogni problema dei singoli ed affidandosi al sorriso della comunità. Inoltre sempre attivi e laboriosi anche quest’anno non si sono fatti mancare il torneo di briscola e di scala 40 che vedrà alla festa della mamma la premiazione conclusiva dei vincitori e delle mamme-nonne che hanno compiuto novant’anni. Un momento di festa e di allegria tra i nonni sempre maggiormente coinvolti negli appuntamenti che il consolidato e spiritoso gruppo della terza età apre al pubblico per la gioia e il ringraziamento degli anziani che hanno la possibilità di trascorrere una giornata insieme e in allegria.

Produzione di pallets e casse in legno Via Fabio Filzi, 8 21012 Cassano Magnago (VA) Tel. 0331.610048 Fax. 0331.618480 e-mail: info@imballaggivalleolona.it

N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 9


Giornata delle Ferrovie dimenticate Lungo i binari con gli Amici della Ferrovia Valmorea

V

alle Olona - Giornata delle Ferrovie Dimenticate che si è rimesso in moto sui binari della gloriosa ferrovia della Valmorea che attraversa la Valle Olona affiancando lo scorrimento del fiume omonimo. La giornata è andata più che bene in tutti i sensi, sia per quanto riguarda la partecipazione sul primo itinerario, da Castiglione Olona al Casello 5 di Castelseprio, è stata più che soddisfacente, oltre che la preannunciata partecipazione da parte del sindaco di Castiglione Poretti, che del Vice sindaco Limido ed l’Assessore Frigerio, in cui si è ufficializzato il prossimo passaggio di consegne dal Comune all’Associazione del comodato d’uso delle biciclette sulla pista ciclopedonale. Altro punto che ha giocato a favore della manifestazione era la compresenza indovinata e fortunata della “Fiera del Cardinale” e questo ha dato modo ai partecipanti, oltretutto alcuni erano arrivati da Milano e Vimodrone con il treno e scesi alla stazione di Venegono, e successivamente in bici all’appuntamento alla bascula, per assaporare un po’ di storia del borgo antico con l’aiuto della Signora Marilena dell’Ufficio Cultura di Castiglione Olona. “Ad ogni modo al casello 5 sono arrivati circa una sessantina di persone in bici, e successivamente per tutta la giornata è stata un via vai di persone con i bambini, per chiedere informazioni, sul futuro della Valmorea, ed altre informazioni di carattere generale. Tutto sommato come accennavo all’inizio “tempo bello, buona partecipazione, goliardica iniziativa, cicloturisti venuti pure da Milano, Vimodrone” cosa vogliamo di più, noi dell’Associazione siamo modesti ma con il cuore in mano” conclude soddisfatto il Presidente dell’Associazione Amici della Ferrovia Valmorea Marco Baroni. Inoltre gli organizzatori sottolineano un particolare ringraziamento a tutti coloro che hanno collaborato all’iniziativa, i Comuni di Castiglione Olona, Castelseprio, Cairate, Fagnano Olona, i Plis R.T.O. e Medio Olona, e non ultimi un ringraziamento particolare ai GEV che ci hanno accompagnato sul doppio itinerario, contribuendo ad diffondere ai partecipanti, la cultura del territorio, e del rispetto della natura. Prossimo obiettivo futuro, è fissato il 18 maggio in occasione della “Giornata dell’Ecomuseo della Valle Olona” sempre al casello 5, che vede in cantiere un’altra importante iniziativa, una grande sorpresa, come corollario dei 10° anni del sodalizio. Il Casello 5, in località “Crotto Valle Olona” di Castelseprio, è uno degli ultimi edifici ferroviari ancora presenti (in totale sono 3 i superstiti, sui 15 originari) lungo la Ferrovia della Valmorea, è stato concesso in comodato all’Associazione Amici della Ferrovia Valmorea - dal Comune di Castelseprio e Ferrovie Nord Milano - diventando luogo di ritrovo e di raccolta e testimonianza storica ferroviaria. Il “casellino”, come affettuosamente chiamato dai volontari, è visitabile tutte le prime domeniche del mese da aprile a ottobre, per scoprire la storia locale, ed offre la possibilità per un piacevole rinfresco in compagnia. 10 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


Educare alla consapevolezza Cambiamento nel rapporto tra umani e animali

C

airate – “Il rispetto verso ogni altra forma di vita animale” è il titolo del progetto ideato dall’associazione Zampe d’Oro Onlus con l’obiettivo di rafforzare nelle giovani generazioni il rispetto e l’amore per gli animali, costruendo un corretto comportamento relazionale con loro aiutare ad acquisire la consapevolezza dei diritti degli animali, esseri senzienti e in grado di provare emozioni. Altro obiettivo del progetto è di avviare al rispetto verso tutte le specie viventi; educare al rispetto delle persone e degli ambienti che entrano in rapporto con i nostri animali, promuovendo anche la conoscenza delle norme di educazione civica in materia di civile convivenza e rispetto reciproco. In un contesto sociale dove la violenza è all’ordine del giorno e si manifesta fin dalla prima infanzia con episodi di bullismo in netta crescita, imparare a rispettare gli animali e cercare di dare un aiuto concreto a quelli in difficoltà, porta i giovani ad un impegno morale importante, che avrà ripercussioni positive sulla crescita dell’individuo stesso. La coesistenza con gli animali, dotati di dignità propria quali esseri viventi, è un’esigenza profonda e autentica della specie umana. Le relazioni che stabiliamo con loro - spiegano i volontari di Zampa d’Oro Onlus - sono elementi in grado di incidere sull’emotività e sul pensiero, il rapporto persona-animale è elemento di indiscussa importanza nella crescita, nella formazione e nell’educazione dei ragazzi.

Il progetto si basa quindi sulla collaborazione tra i volontari dell’Associazione, che si occupano dei cani ospitati in una pensione privata, e i ragazzi che frequentano le scuole superiori. Per ora abbiamo iniziato la collaborazione con l’I.S.I.S.S. GEYMONAT di TRADATE, grazie anche alla disponibilità della preside, Prof.ssa Adele Olgiati. I nostri volontari ogni settimana si recano, con i ragazzi dell’Istituto che hanno aderito al progetto, presso la struttura dove sono ospitati i nostri cani coinvolgendoli in attività di volontariato presso la struttura stessa, portandoli poi in passeggiata e prendendosi cura degli stessi coccolandoli e facendoli giocare. N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 11


Distretto del Commercio Medio Olona Nuovo sito e App per mettere in rete le attività della valle

S

olbiate Olona - Il Divo, Distretto del Commercio del Medio Olona attivo da qualche anno in Valle Olona si rinnova tecnologicamente e sbarca anche sul web, con un nuovo portale per pubblicizzare le attività commerciali della Valle che sono state censite. Numerosi, infatti, i negozianti e le autorità presenti alla serata: dal Sindaco di Solbiate ai colleghi di Cairate e Olgiate Olona che sono intervenuti apprezzando il grande sforzo e impegno che hanno profuso Erika Bassi e Gianluca Colombo, ”anime” del Divo, per quanto realizzato. e del sito del Distretto del Commercio Organizzatori e autorità alla presentazion Il sito internet, che è stato in parte realizzato con finanziamento regionale e in parte con il contributo del Distretto valligiano, è aperto a tutti per conoscere più da vicino l’offerta di ogni singolo punto vendita o le varie iniziative del Distretto. Iniziativa non solo commerciale, per crescere insieme, e che serve per fare rete con una visione sistemica del territorio superando in molti casi anche il campanilismo di paese. Aprire un’attività commerciale serve a mantenere vivo, partecipe e sorvegliata anche la zona o il quartiere dove risiede diventando anche un punto di riferimento per la comunità. Ogni negozio avrà come spazio una pagina in cui indicare promozioni, descrivere i prodotti, pubblicare foto, eventi ai quali si aderisce e per sviluppare il legame con il territorio i promotori vorrebbero mettere a disposizione un calendario delle associazioni per pubblicizzare eventi e manifestazioni che possano portare una sorta di turismo in entrata a livello locale. Inoltre gli organizzatori stanno lavorando per reaIl Sindaco di Olgiate Olona, Giorgio Volpi, tra il pubblico (sopra); lizzare in tempi brevi anche una App, per offrire un il Sindaco di Cairate, Paolo Mazzucchelli; Erika Bassi (a destra) servizio ancora più completo agli utenti. Il portale rappresenta, soprattutto per i più giovani, un modo per fare rete e far conoscere di più e in modo immediato le molteplici attività, unendo le forze dando nel complesso una visibilità molto più ampia. 12 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 13


Esperienze di Donne Sesto Sestiere ha riproposto la serata “Le Donne e...”

F

agnano Olona - Serata densa di emozioni e riflessioni sul mondo femminile grazie all’Associazione Sesto Sestiere che da anni ormai movimenta ed evidenzia l’annuale ricorrenza della festa della donna. In un mondo dove sempre più spesso l’attualità purtroppo ci porta ad esempi di violenza ed emarginazione delle donne nella a Grassilli, con le donne che hanno realtà quotidiana. La Presidente dell’Ass. Sesto Sestiere, Silv Un problema costantemente af- condiviso la propria esperienza e testimonianza frontato negli anni è l’escalation che vede protagonista in negativo la parte femminile del mondo mentre in questa bella serata perfettamente organizzata dalla Presidente Silva Grassilli si sono susseguiti gli interventi che hanno messo in risalto le notevoli potenzialità espresse. La prima relatrice è stata affidata a Giuliana Gadda che ha illustrato la forte attrattiva, il dono e l’amore che si riesce a trasmettere in diverse situazioni, riportando alcuni esempi toccanti della sua esperienza anche in Africa come fisioterapista al fianco dei bambini. La più giovane Valentina Beltemacchi si è soffermata invece sulla sua passione sportiva legata alla disciplina di equitazione e salto a ostacoli dove l’”amazzone” fagnanese ha vinto diverse gare togliendosi numerose soddisfazioni. Ampia attenzione è stata rivolta al mondo del lavoro dove Gisella Molina, nota imprenditrice locale avendo una solita attività centenaria nel limitrofo comune di Cairate. Secondo le tempistiche odierne in diversi aspetti ci sono delle negatività che penalizzano le donne che lavorano e che invece svolgono anche un secondo lavoro dando sfogo poi alle faccende domestiche e a tutte le varie necessità della casa e non solo. Pensando al malessere e alle varie malattie che interessano anche i bambini, l’associazione ha pensato di fornire anche il punto di vista Esperienze di Donne, medico grazie all’intervento della dottoressa Valentina Vimercati riportando le esperienze del reparto di cardiologia nel quale opera. vissute e intense, A fine serata le infaticabili mamme volontarie di Sesto Sestiere hanno attive in vari settori, preso per la gola tutti i presenti con un gustoso rinfresco mentre, ad intervallare i vari relatori nel corso della serata, alcuni componenti del per ricordare che le Circolo Culturale “l’Alba” hanno letto delle poesie pensate e dedicadonne vanno amate te alle donne, cercando di far passare il messaggio che le donne vanno amate tutti i giorni e non ricordandosi di loro solo in quelle due o tre ogni giorno giornate all’anno imposte dal calendario. 14 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


Di seguito riportiamo la poesia scritta dalla poetessa fagnanese Pinuccia Bossi, molto conosciuta e apprezzata in paese per le composizioni in vernacolo locale e la capacità oratorio e di lettura, per la serata promossa dall’Associazione Sesto Sestiere in occasione della festa della donna. Socia del Circolo Culturale l’Alba, e impegnata nel volontariato, strappa applausi e sorrisi con i suoi testi briosi e pieni di vitalità; la stessa vitalità che contraddistingue Pinuccia.

Sbarlügià

Sguardo penetrante

di Pinuccia Bossi Testo originale in dialetto fagnanese

di Pinuccia Bossi Traduzione in lingua

Pénsu al Signur quando a DONA l’ha creà in un atimu la fà, tütu quel che da béll al gh’hea là dentar lé la incurpurà.

Penso al Signore quando la donna ha creato in un attimo l’ha fatta, tutto quello che di bello aveva là dentro lei l’ha incorporato.

Và bén Eva la sé subitu ribelà peró le stai lé che ul móndu la ripupulàa; che putenza stô Signur al g’ha regalà dumà LÜ al pudéa inscì realizà.

Va bene, Eva si è subito ribellata però è stata lei che il mondo ha ripopolato; che potenza ‘sto Signore le ha regalato solo LUI poteva così realizzare.

Tantu sutumèsa a omm le stai in passà poeu ul côo la valzà daa libertà la sé impussesà i culzon la infià.

Tanto sottomessa all’uomo è stata in passato poi la testa ha alzato, della libertà si è impossessata, i calzoni ha infilato.

…Orcaloca! L’ha cumincià a cumandà!!!

…Orcaloca! Ha cominciato a comandare!!!

Guarda però ma le béla, che corpu la g’ha, guarda ma le fina, gentil, grazià, userva ul vulteggiu dul caminà, un quádar quandu le drée a lattà.

Guarda però come è bella, che corpo ha, guarda com’è fine, gentile, graziata, osserva il volteggio nel camminare, un quadro quando sta ad allattare.

Aténta ai prublemi da cà, ai cönti da fà quadràa, curà i fioeu quandu in maiàa, cusinà, lavà, stirà dopu a giurnàa da lauà.

Attenta ai problemi di casa, ai conti da far quadrare, curare i figli quando sono malati, cucinare, lavare, stirare dopo la giornata di lavoro.

Tropi virtù stâ DONA la g’ha? No, gh’é nagôta da inventà; fursi hénn dismitù da bén uservà e démm tütu par scuntà.

Troppe virtù questa DONNA ha? No, niente c’è d’inventato; forse abbiamo smesso di ben osservare e diamo tutto per scontato.

Mas’citti, i da riprendi ad aprezzà, oh sì anca a sbarlügià ma mai dismétè da ringrazià “LÜ - ul Signur” che inscì meravigliusa la idéaa!

Maschietti, dovete riprendere ad apprezzare, oh sì anche a stupirvi ma mai smettete di ringraziare “Lui - il Signore” che così meravigliosa l’ha ideata!

N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 15


Sicurezza stradale, investiti 15 milioni Ma domani, abolendo la Provincia, chi lo farà?

P

rovincia di Varese - Pista ciclopedonale più accessibile per pedoni, ciclisti e appassionati in genere delle camminate all’aria aperta. L’accordo programmatico tra Provincia di Varese e i Comuni di Buguggiate e Varese, che prevede la realizzazione di due attraversamenti ciclopedonali a raso sulle strade provinciali 1 e 36, è stato sottoscritto a Villa Recalcati. L’ufficializzazione degli interventi, che hanno visto la partecipazione dei sindaci di Varese Attilio Fontana e di Buguggiate Cristina Galimberti, è stata anche l’occasione per il Commissario straordinario Dario Galli per fissare il punto della situazione sulle opere viabilistiche realizzate per incrementare la sicurezza stradale. «L’accordo in questione è solo uno dei tanti esempi in cui Provincia di Varese dimostra in maniera concreta il ruolo di ente sovra comunale – ha commentato il Commissario Dario Galli – ovvero un’istituzione realmente vicina al territorio e alle sue esigenze e al contempo abbastanza grande e con la forza, non solo economica, di realizzare questa tipologia di interventi. Che, è bene ricordare, in caso di riforma delle Province, con molta probabilità, le realtà più piccole non riuscirebbero più a fare. Osservando con attenzione i dati elaborati balza poi all’occhio come gli interventi realizzati interessano sia le grandi realtà, come le più piccole e, in alcuni casi di “periferia”. Non solo, ma stiamo parlando di opere utili all’intera provincia e fatte in collaborazione con i sindaci e indipendentemente dalla loro appartenenza politica e solo nell’interesse del territorio. L’intervento della Provincia, e non vedo un altro ente che possa fare altrettanto, garantisce un’omogeneità territoriale. In questi anni - prosegue Galli - Villa Recalcati ha investito solo sulla sicurezza stradale qualcosa come 15 milioni di euro, nonostante i continui tagli dello Stato alle nostre risorse. E, colgo anche l’occasione per ricordare al neo premier Renzi, il quale ha parlato di edilizia scolastica, che nella nostra provincia la totalità delle scuole ha tutti i certificati di messa a norma e sono a posto. Non solo, ma nei primi 15 giorni di gennaio abbiamo saldato tutti i debiti con i fornitori riferiti al 2013 e ora continuiamo a pagare le fatture a non più di 30 giorni. Da quattro anni non accendiamo più un mutuo e tutto quel che realizziamo lo facciamo con le risorse immediatamente disponibili». Galli ha poi sottolineato che «possiamo definire quella della Provincia di Varese una buona amministrazione che, qualora venisse presa a modello dal resto d’Italia, senza inventare nulla, potrebbe risolvere gran parte dei problemi esistenti». Soddisfatto il sindaco di Buguggiate Cristina Galimberti, il quale ha sottolineato come «in stretta collaborazione con l’ente provinciale si sia risolto un problema concreto e molto sentito dai miei cittadini» e il sindaco di Varese Attilio Fontana, che ha ricordato: «stiamo parlando di un intervento che va a realizzare quanto rimasto in sospeso

16 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


Possiamo definire quella della Provincia di Varese una buona amministrazione che, qualora venisse presa a modello dal resto d’Italia, senza inventare nulla, potrebbe risolvere gran parte dei problemi esistenti. Dario Galli, Commissario Straordinario della Provincia di Varese in quell’area per il mancato rispetto di alcuni accordi in seguito a un fallimento» e che il nuovo attraversamento «servirà anche il porticciolo di Capolago, dove a breve partiranno i lavori di ristrutturazione». Il tema delle risorse limitate con cui i sindaci devono fare costantemente i conti è stato affrontato anche da Fontana: «Al premier ho lanciato una proposta, ovvero se davvero vuol segnare la discontinuità con il passato ed essere coerente con quanto sosteneva da sindaco, restituisca ai Comuni quella parte di Imu che invece introietta lo Stato, poiché quella è un’imposta comunale». Dalla ciclopedonale in zona Buguaggiate – Capolago alla Schiranna la distanza non è poi molta, tanto è vero che Galli e Fontana hanno ricordato quello che si sta facendo «per questo luogo tanto amato dai cittadini di Varese e di tutta la provincia e che contribuirà in maniera decisiva a far sì che Varese sia conosciuta in tutto il mondo». Il riferimento è al progetto che vedrà nell’area della Canottieri Varese «sorgere una palestra, ma non solo, poiché sarà una struttura, in perfetta armonia con i contesto naturale, che potrà ospitare anche meeting e riunioni, al servizio della società remiera e che potrà soddisfare le varie esigenze in occasione degli appuntamenti sportivi internazionali di canottaggio. Era questo – hanno concluso Galli e Fontana – l’ultimo tassello che mancava alla Schiranna per diventare un campo gara di livello mondiale. Si tratta di un progetto che vede Provincia e Varese collaborare». LAVORI DI SICUREZZA STRADALE (attualmente in corso e fine lavori nel corrente anno) Intervento Importo Inizio lavori Descrizione Lavori di riqualifica della S.P. 43 € 610.000,00 21/05/13 Allargamento S.P. 43 in Cunardo e in diversi tratti nei Comuni di consolidamento solido stradale in Cunardo e Grantola Grantola Rotatoria sulla S.P. 12 in Comune € 450.000,00 05/12/13 Realizzazione di nuova rotatoria di Cairate Rotatoria tra la S.P. 341 e la ex S.P. € 340.000,00 16/01/14 Realizzazione di nuova rotatoria 17 in Comune di Varese Posizionamento attenuatori per € 160.000,00 29/01/14 Posizionamento dispositivi di attenumotociclisti atori su barriere esistenti TOTALE € 1.560.000,00 LAVORI DI SICUREZZA STRADALE (nuova programmazione con progettazione in corso) Intervento Rotatoria tra la S.P. 43 e la SS 394 in Comune di Mesenzana Adeguamento barriere di sicurezza su sovrappassi autostradali Opere idrauliche: adeguamento ponte sulla SP 6 Interventi di messa in sicurezza (guard-rail) Consolidamento versante ed opere di regimentazione delle acque lungo la S.P. 61 in Cadegliano Viconago Consolidamento versante ed opere di regimentazione delle acque lungo la S.P. 5 in Veddasca TOTALE N. 04 | Aprile 2014

Importo € 610.000,00 € 250.000,00 € 200.000,00 € 178.666,50 € 450.000,00 € 410.000,00 € 2.098.666,50

Tele Valle Olona Magazine | 17


Due ruote in festa grazie all’MCC Gremito il piazzale per la benedizione delle moto

C

airate - Domenica di festa per il Moto Club Cairatese che ha inaugurato l’avvio della nuova stagione alle porte con un punto base, ovvero la tradizionale benedizione delle moto stesse che hanno riempito e rombato sul piazzale della chiesa di Cairate. A conclusione della Santa Messa celebrata dal Parroco Don Giuseppe Bai è uscito sul sagrato e dopo aver letto la preghiera del motoclicista affiancato dalla Presidente del Moto Club Patrizia Colombo e al gonfalone dell’ente si è avvicinato alle moto per impartire la benedizione. “La benedizione dei nostri mezzi, sia da strada che da pista è per noi come associazione un modo per condividere con i nostri concittadini e con la popolazione grazie anche all’assessore Pietro Fontana che con il Sindaco e l’amministrazione comunale ci segue sempre e un po tutta la popolazione che da vicino ci supporta e sostiene tutto l’anno”, ricorda la Presidente Patrizia Colombo, storica guida del gruppo che conta 450 soci 270 piloti tra gli applausi di tutti.

18 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


Rombano i motori appena benedetti da Don Giuseppe Bai, per rinnovare quest’antica tradizione riproposta dal Moto Club Cairatese e molto apprezzata dai centauri

N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 19


20 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 21


Orchestra Bellini show! Grande successo per il concerto alla Frera

T

radate – La bellezza in musica tra applausi scroscianti con il concerto dell’Orchestra Bellini diretta dal Maestro Sante Zecconello. Un evento organizzato dall’Associazione Amici della Biblioteca Civica di Tradate, ed è stato praticamente il primo grande concerto dopo che la biblioteca Frera è tornata di proprietà comunale. Numeroso e attento anche il pubblico, che ha elargito numerosi applausi alle esibizioni dell’orchestra. Durante il concerto sono stati proiettati filmati che hanno ripercorso la storia dell’orchestra dal 2009 ad oggi. Grandi ospiti della serata, intervenuti per porgere i ringraziamenti Associazione CLT: Andrea Botta ed il Sindaco Laura Cavallotti. Elegantissimo tutto il Direttivo del Liceo musicale al completo, da Stefano Zecconello a Emilio Bovini e Pippo Mortillaro che gongolano soddisfatti della serata grazie al valore iniziale dato dalla bravura dei giovani artisti che frequentano la scuola stessa. Il Direttore del Liceo Musicale, Stefano Zecconello, ha annunciato che a breve sarà portata in scena “La serva padrona” di Pergolesi, un’opera impegnativa sia per quanto riguarda la preparazione musicale sia a livello scenografico. Ma le doti e le capacità, sia musicale sia organizzative non mancano, ed il successo è assicurato. Il concerto ha nuovamente sottolineato la forte crescita artistica dell’Orchestra Bellini, che è l’ultimo di una serie di eventi che il Liceo Bellini ha in calendario per il 2014; prossimamente si terrà un’esibizione di canto degli allievi nella sede del liceo, poi l’aperitivo in musica ed il concerto a quattro mani di pianoforte e l’evento Pianocity che organizzerà il comune, al quale il liceo musicale parteciperà con i propri pianisti, professori ed un nutrito gruppi di allievi.

22 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


è tutta una questione di identità: l’identità genitoriale. Padre e madre alla ricerca di un linguaggio. “La proposta che noi siamo per i figli riguarda proprio l’essere, cioè riguarda i temi fondamentali della vita... come trattiamo le cose serie della vita... questo passa nei nostri figli e questa è la proposta suggestiva.”

2 IncontrI con la dott.ssa

vIttorIa maIolI sanese 12 marzo e 2 aprile, ore 21,00 Presso la Scuola Materna in Piazza A. Di Dio

Scuola Materna Asilo Infantile Fagnano Olona Piazza A. Di Dio Info: 0331 617294 N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 23


Carnevale Fagnanese Grazie a ANF e Pro Loco: è qui la festa!

F

agnano Olona - Coriandoli e allegria hanno invaso il centro di Fagnano grazie all’iniziativa promossa da Associazione Negozianti Fagnanesi e Pro Loco nel lungo pomeriggio di festa dedicato al Carnevale Ambrosiano. Uno sforzo enorme secondo la Presidente dei commercianti Patrizia Colombo, titolare dell’omonima gioielleria situata in piazza Alfredo Di Dio, sia come collaborazione interforze sia per lo sforzo economico sostenuto al fine di portare un carro allegorico in paese per festeggiare il carnevale - come già avvenuto lo scorso anno - dopo che per un paio di anni l’evento era stato relegato alla sola festa negli ambiti oratoriani. Molto soddisfatta anche la Presidente della Pro Loco Armida Macchi Porta che ha regalato sorrisi a tutti, accompagnati da una gustosa cioccolata appena tolta dal fornello e chiacchiere a volontà. Quando si dice che la cultura crea sempre aggregazione e divertimento…eccone un’altra conferma.

24 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 25


Gorla Minore tra maschere e festa Coriandoli e sorrisi riempiono il paese

G

orla Minore - Festa allegorica in una giornata baciata da uno splendido sole, quasi primaverile, che ha permesso di premiare il lavoro dei tanti volontari che da oltre un mese si sono adoperati per allestire i carri allegorici che hanno sfilato per le vie della città . Complice davvero positivamente il bel tempo, il paese si è trasformato intorno allo stand Pro Loco di un variopinto arlecchino rastrellando, casa per casa, le numerosissime mascherine intervenute formando un arcobaleno multiforme per la gioia di grandi e bambini. Volontari sempre al lavoro anche in queste giornate di festa, che rianimano e danno linfa vitale al paese tra gli applausi dei concittadini che partecipano sempre volentieri a queste manifestazioni.

26 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 27


Bergoro in maschera Nonni e nipoti festeggiano il carnevale

F

agnano Olona - Da tradizione quasi secolare possiamo dire che il Carnevale si festeggia canonicamente nella giornata di sabato, mentre nella frazione fagnanese di Bergoro si organizza una prima sfilata dei carri la domenica grassa, per aprire le danze e a far suonare a gran voce le trombe del divertimento in vista del sabato grasso, che chiude la settimana di dolci e di festa solitamente in centro paese o in piazza del mercato. Ancora una volta il pomeriggio tra mascherine e coriandoli ha coinvolto e riempito il salone dell’oratorio San Luigi di Bergoro, in un appuntamento organizzato dal Club Ricreativo San Giovanni e dalla ComunitĂ pastorale “Madonna della Selvaâ€?. Momento di svago, di divertimento per i bambini e di ghiottoneria grazie a the, cioccolata e morbidissime frittelle, oltre 1200 fatte a mano e ancora tiepide grazie alle insostituibili mamme che della cucina non sono solo le regine ma sono veramente le numero uno ed il fatto che sono andate a ruba in un secondo, la dice lunga sulla loro bontĂ .

28 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 29


“Insieme è bello”...a la Marmotta Connubbio benefico tra teatro e disabilità

O

lgiate Olona – La Compagnia Teatrale “La Marmotta” ha portato in scena ancora una volta uno spettacolo in beneficenza. Lo scorso 15 febbraio presso il teatro don Pino Ballabio di Olgiate Olona, La Marmotta ha aperto il sipario per l’Associazione “Insieme è bello” di Solbiate Olona, con “Il ratto delle sabine”, commedia in tre atti di Gustav Moser e Franz Schonthan. Il numeroso pubblico presente in sala ha permesso all’associazione “Insieme è bello” di raccogliere fondi per le proprie attività, che spaziano dalla pittura alla cucina, dal giardinaggio al ballo, dall’animazione ad attività ricreative, dal laboratorio teatrale alle attività sportive. Senza dimenticare la biodanza, il cheerliding e la presenza a spettacoli teatrali e concerti, a manifestazioni civili, tradizionali e religiose, visite a mostre e musei, gite ed escursioni per conoscere meglio il territorio della Valle Olona. L’associazione “Insieme è bello” è formata da un gruppo di ragazze e ragazzi diversamente abili che – grazie all’aiuto di genitori e volontari – organizzano e partecipano a diverse attività che aiutano i ragazzi a sviluppare le proprie abilità per acquisire maggiore autonomia e fiducia al fine di vincere le paure e le insicurezze, per crescere. Il tutto per coltivare e condividere un grande tesoro, come l’amicizia. La Compagnia Teatrale “La Marmotta”, ancora una volta, ha regalato un sorriso...perché sorridere rende più leggera la vita di tutti i giorni. La “marmotta” in gergo ferroviario è un segnale basso di manovra ma anche il nome di un gruppo di ferrovieri che nel 1986 iniziò a parlare di Teatro, condividendo la passione per la prosa. Per scommessa e un po’ per scherzo ha continuato quest’avventura con una sempre crescente e contagiosa passione. La compagnia è composta da studenti, impiegati, insegnanti, liberi professionisti, casalinghe e pensionati, tutti uniti dalla passione per il teatro e dalla voglia di stare insieme in allegria. Dopo il grande successo ottenuto di rencente al Teatro Nuovo di Gallarate, la Compagnia Teatrale “La Marmotta” sarà in scena il prossimo 18 aprile 2014 con la commedia “L’Aria del continente” di Nino Martoglio, al Teatro Tresartes Piazza Italia di Vittuone, alle ore 21.00. Compagnia “La Marmotta”

Associazione “Insieme è bello”

Compagnia teatrale di Fagnano Olona (Varese)

Sede a “Il giardino di Elena”, Via dei Patrioti 17, Solbiate Olona (Varese)

Presidente: Carlo Coppola Direttore Artistico: Francesco Giuffrida www.compagnialamarmotta.it e-mail: info@compagnialamarmotta.it 30 | Tele Valle Olona Magazine

Presidente, Lacerenza Raffaella, tel. 3779498514 Consulente, Tonelli Giuliana, tel. 3772182582 sito: www.insiemebello.org e-mail: insiemebello@gmail.com N. 04 | Aprile 2014


Impianti di riscaldamento, condizionamento e idraulici Preventivi Gratuiti

Metti la testa a posto

di Lancia Emilio

Acconciature Uomo - Donna - Bambino Area riservata bambini Tel. 340-3285419 Via Carlo de Simoni Tradate (VA) N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 31


Appassionati e grandi Star

Selezione dei personaggi e sopralluoghi

V

Alle Olona - Classe 1994, Marika Caruso frequenta la CDA Cervino Dance AcademyPalermo e la IDA International Dance Association, scuola di danza moderna/jazz con base classica. Ha frequentato il Concorso nazionale Coreografico per gruppi e solisti Danzalcamo, nella categoria juniores-alcamo, con ottimi risultati. Sono tanti i volti nuovi scelti fino ad oggi per il progetto Fiction. Ricordiamo ai lettori che sono le ultime settimane in cui è possibile votare i personaggi preferiti candidati per uno o più ruoli e inseriti in una o più delle 14 storie che vedranno protagonisti, come palcoscenico reale, i comuni della Valle Olona valorizzandone bellezze e peculiarità locali.

marika caruso Oltre 3 milioni di accessi per il rivoluzionario progetto televisivo che valorizza il territorio. Il progetto di Vera Television, la TV dei talenti, sta riscuotendo enorme successo. Sono oltre 800 le persone che si sono candidate per ottenere una parte in Fiction, e 500 di questi hanno i requisiti necessari per la partecipazione. 46 sono gli attori e le attrici già selezionati per i ruoli definitivi. Numeri da record anche per i Followers di Fiction sui vari social network, oltre 4.000, e gli accessi al sito http://fiction.veratelevision.it. CONTATTI: www.veratelevision.it http://fiction.veratelevision.it e-mail: fiction@veratelevision.it tel: 350.5209727 32 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


I L T RENO DEI S APORI PROPONE ITINERARI ALLA SCOPERTA DELLA F RANCIACORTA , LAGO D ’I SEO E V ALCAMONICA : CULTURA , NATURA , ARTE ED ENOGASTRONOMIA

TRENO DEI SAPORI

Lungo&il&tragitto,&il&Treno&dei&Sapori&effettua&soste&per&permettere&ai&viaggiatori,&accompagnati&da&una& guida&compresa&nel&biglietto,&passeggiate&ed&escursioni&a&siti&di&cultura,&cantine&e&produttori&locali.& domenica domenica 16 domenica 23 domenica 30

MARZO

9 SAPORI MEDIOEVALI TRENO DEI SAPORI CLASSIC TRENO DEI SAPORI CLASSIC TRENO DEI SAPORI CLASSIC

giovedì 1 domenica 4 domenica 11 domenica 18 domenica 25

MAGGIO

TRENO DEI SAPORI CLASSIC TRENO DEI SAPORI CLASSIC TRENO DEI SAPORI CLASSIC FRANCIACORTA IN FIORE TRENO DEI SAPORI CLASSIC

LUGLIO

domenica 6 SAPORI MEDIOEVALI domenica 13 LAGO CON GUSTO domenica 20 TRENO DEI SAPORI CLASSIC

SETTEMBRE

domenica 7 LAGO CON GUSTO domenica 14 SAPORI MEDIOEVALI domenica 21 LAGO CON GUSTO domenica 28 TRENO DEI SAPORI CLASSIC

NOVEMBRE

APRILE

domenica 6 TRENO DEI SAPORI CLASSIC domenica 13 TRENO DEI SAPORI CLASSIC domenica 20 SAPORI MEDIOEVALI lunedì 21 SAPORI MEDIOEVALI domenica 27 LAGO CON GUSTO

GIUGNO

domenica 1 SAPORI MEDIOEVALI lunedì 2 LAGO CON GUSTO domenica 8 TRENO DEI SAPORI CLASSIC domenica 15 SAPORI MEDIOEVALI domenica 29 LAGO CON GUSTO

AGOSTO

domenica 3 LAGO CON GUSTO domenica 10 SAPORI MEDIOEVALI venerdì 15 LAGO CON GUSTO domenica 17 TRENO DEI SAPORI CLASSIC

OTTOBRE

domenica 5 SAPORI MEDIOEVALI domenica 12 LAGO CON GUSTO domenica 19 TRENO DEI SAPORI CLASSIC domenica 26 SAPORI MEDIOEVALI

sabato 1 TRENO DEI SAPORI CLASSIC domenica 2 SAPORI MEDIOEVALI domenica 9 TRENO DEI SAPORI CLASSIC domenica 16 SAPORI MEDIOEVALI domenica 23 TRENO DEI SAPORI CLASSIC domenica 30 SAPORI MEDIOEVALI

Per informazioni e prenotazioni: www.trenodeisapori.it E-mail: info@trenodeisapori.it Tel: 030-6854301 / 331-7714469 N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 33


Volandia, il Parco e Museo del Volo tra i più grandi al mondo Area ex Officine Caproni Via per Tornavento, 15 21019 Case Nuove - Somma Lombardo (VA) Come arrivare SS336 superstrada per Malpensa - uscita Somma L.Do. Ampio parcheggio gratuito. Passerella pedonale di collegamento con il Terminal 1 per chi volesse raggiungere il Parco e Museo del Volo in treno da Milano, Saronno, Busto Arsizio, Luino, Bellinzona. Orari di apertura dal martedì al venerdì (10.00 – 18.00) sabato, domenica e festivi (10.00 – 19.00). Infoline 0331.230007 www.volandia.it

info@volandia.it

PLANES “ATTERRA A VOLANDIA” Divertente weekend in compagnia di Dusty e dei protagonisti del film Disney Dopo aver fatto il giro del mondo, Dusty, l’aereo agricolo protagonista di Planes, il film di animazione Walt Disney, è “atterrato” a Volandia, per far divertire grandi e piccini in un weekend davvero speciale. Un fine settimana nel quale il Parco e Museo del Volo si trasforma nella “casa” di Planes con attività ricreative adatte a tutti i bambini a partire dai 3 anni e tante fantastiche sorprese. Un’occasione davvero unica per trascorrere due giornate a misura di famiglia. Si è cominciato con il laboratorio per bambini in programma in area Baby Volandia, dove i piccoli avevano a loro disposizione i rotolini di carta da decorare come la vera fusoliera di uno degli aerei che fanno, insieme a Dusty, il giro del mondo. E poi tutti impegnati a dar forma a El Chupacabra, l’aereo messicano dalla forte passione per 34 | Tele Valle Olona Magazine

le corse e per la bella e sfuggente Azzurra. I piccoli costruiscono così il loro aeroplano origami e portalo a casa con sé o partecipando a “Wings around the world” una vera e propria caccia al tesoro itinerante, organizzata all’interno dei padiglioni dell’ex officine Caproni, sede di Volandia. Dusty, Bulldog, El Chupacabra, Azzurra, Ispani e gli altri modellini si aggiravano negli hangar del museo, per riposarsi e rifocillarsi dopo il faticoso viaggio intorno al mondo. Simpatica anche l’applicazione del gioco in quanto i giovani partecipanti dovevano scovarli, riconoscerli e scrivere in quale padiglione hanno deciso di nascondersi. Un percorso avvincente che ha fatto divertire l’intera famiglia, vedendo fianco a fianco decorare e giocare insieme genitori e figli. N. 04 | Aprile 2014


Accordo con l’Osservatorio di Tradate In arrivo il “Casper”, mock-up del modulo di comando dell’Apollo 16. Importante accordo siglato tra la Fondazione Osservatorio Astronomico di Tradate FOAM13 e la Fondazione Museo dell’Aeronautica. Un apprezzabile atto che dà il la a un rapporto di collaborazione che prevede la gestione da parte della FOAM13 del padiglione Spazio e del Planetario del Parco e Museo del Volo. Uno dei compiti della FOAM13 sarà quello di arricchire il padiglione Spazio e il Planetario del museo con il materiale a propria disposizione, in primis quello già esposto a Villa Recalcati, durante la mostra ESPLORANDO, da Galileo alla conquista della Luna. Ma il vero pezzo forte che troverà a breve “alloggio” nel rinnovato padiglione Spazio di Volandia, sarà il mock-up del Modulo di Comando dell’Apollo 16, chiamato “CASPER”. Unico mock-up in scala reale, per qualità di fabbricazione e funzionamento, presente in Europa. Non a caso tutta la nuova progettazione degli spazi espositivi e il suo percorso, sarà imperniata proprio intorno al “CASPER”. Il progetto del rinnovato padiglione Spazio - la cui inaugurazione è prevista tra circa un mese - ha già suscitato l’interesse da parte di altri musei, sia italiani che stranieri, che potrebbero trasformarsi in importanti scambi culturali e di materiale astronautico e astronomico. Questa stimolante opportunità permetterà di ampliare la già vasta proposta didattica del museo con una serie di nuovi laboratori e percorsi astronomico-astronautici, da proporre nel padiglione Spazio e nel planetario di Volandia. Inoltre i volontari e gli esperti della FOAM13 supporteranno l’associazione “Amici di Volandia” nelle visite guidate al rinnovato padiglione. “Un accordo che sancisce la grande competenza e professionalità dell’Osservatorio Astronomico di Tradate nelle sue molteplici sezioni - commenta il presidente della FOAM13 Roberto Crippa - e un particolare plauso alla Sezione Astronautica, condotta dal Responsabile Luigi Pizzimenti, che d’ora in poi coprirà anche il ruolo di curatore del Padiglione Spazio-Planetario di VOLANDIA”. Il lavoro che ci aspetta sarà entusiasmante e proseguirà nel solco aperto dal Prof. Vallerani - commenta Luigi Pizzimenti, Curatore del Padiglione Spazio di N. 04 | Aprile 2014

Volandia - si tratterà di un vero e proprio restyling con un nuovo percorso espositivo e diverse novità.

Allargare la “famiglia” di Volandia grazie alle professionalità della Fondazione Osservatorio Astronomico di Tradate FOAM13 - commenta Marco Reguzzoni, presidente della fondazione Museo dell’Aeronautica - è per noi motivo di orgoglio e rappresenta un importante tassello nel percorso di crescita del museo, sia in termini di visitatori che di offerta didattica. Perché, non dimentichiamoci mai, che a Volandia giocano e si divertono sia i bambini che gli adulti.

Nel rinnovato padiglione Spazio di Volandia sarà esposto il mock-up del Modulo di Comando dell’Apollo 16: “CASPER”. Unico mock-up in scala reale, per qualità di fabbricazione e funzionamento, presente in Europa. Tele Valle Olona Magazine | 35


36 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


“Torsioni” di Jano Sicura Importante mostra allo “Spazio Arte Carlo Farioli”

B

usto Arsizio - L’associazione culturale “Spazio Arte Carlo Farioli” annuncia ufficialmente la sua nascita con l’inaugurazione della mostra dell’artista siciliano Jano Sicura, prevista per venerdì 4 aprile 2014 alle ore 18, presso la rinnovata sede di via Silvio Pellico 15 a Busto Arsizio. L’associazione culturale, costituita a un anno dalla scomparsa dell’artista bustocco, intende, infatti, promuovere l’arte in ogni sua forma, all’interno di quel che fu lo studio del pittore. A tal proposito, il taglio del nastro sarà l’occasione per mostrare al pubblico gli spazi rinnovati della sede associativa, proprio in funzione dell’attività espositiva. L’esposizione intitolata “Torsioni” presenta circa 30 opere tra disegni e sculture. Jano Sicura, nato in Sicilia nel 1950, si trasferisce a 20 anni in Germania dove frequenta la “Scuola Libera d’Arte” di Stoccarda e l’Accademia di Belli Arti di Karlsruhe con il prof. Max Kaminski. Oltre alla pittura negli anni ’90 realizza le sue prime sculCarlo Farioli ture e installazioni. Dopo essersi dedicato alla lavorazione di diversi materiali organici, “Torsioni”. Mostra personale di Jano Sicura il suo linguaggio plastico ora si esprime attraverso la forgiatura del ferro. 4 aprile – 3 maggio 2014 Costruzione di forme geometriche irSpazio Arte Carlo Farioli regolari ottenute con innesti e grovigli Via Silvio Pellico 15, Busto Arsizio (VA) oscillanti tra natura e artificio. Il ferro Vernissage: venerdì 4 aprile, ore 18.00. Presente l’artista. viene piegato e deformato attraverso Orari di apertura: giovedì-sabato 16.00/19.00; una concezione dell’opera che vivifidomenica 10.00/12.00 – 16.00/19.00 ca i singoli elementi scultorei con imIngresso libero. Catalogo in mostra. missioni e legature. Nelle sue recenti installazioni si mostra sempre più forPer info: 348.7224557 te il legame dell’opera scultorea con la www.farioliarte.it e-mail:info@farioliarte.it sua sorgente originaria, il segno graFacebook: Spazio Arte Carlo Farioli fico-pittorico che la superficie bidimensionale sembra non riuscire più a contenere. L’artista Jano Sicura sarà presente all’inaugurazione, per incontrare e confrontarsi con il pubblico. In sede sarà inoltre possibile sottoscrivere la tessera associativa per sostenere le attività dello Spazio Arte Carlo Farioli.

N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 37


Salute &

Prevenzione

Hai un argomento o una notizia da segnalarci? Dillo a tvo@veratelevision.it

Diabete: fattori di rischio e diffusione tra la popolazione

N

el periodo 2000-2011, il numero delle persone con diabete è aumentato in Italia, passando da 2.149 milioni nel 2000 a 2.939 milioni nel 2011. Nel 2011 la diffusione del diabete aumentava al crescere dell’età: dopo i 75 anni almeno una persona su cinque era affetta dalla malattia e, su 100 diabetici, 80 avevano più di 65 anni e 40 più di 75. Sotto i 74 anni il diabete era più diffuso tra gli uomini. La mortalità Il numero delle persone decedute per il diabete è passato da 17.547 nel 2000 a 20.760 nel 2009. Fra le cause di morte dei soggetti con diabete risultavano più frequenti le malattie del cuore e dei vasi sanguigni del cervello (cerebro-vascolari) e i tumori del pancreas. Al crescere dell’età, sono aumentati i decessi direttamente associati al diabete, e sono risultati molto più alti del valore medio nazionale in Campania, Sicilia, Puglia, Calabria e Basilicata. I ricoveri Nel 2010, sono stati registrati 698.506 ricoveri di persone con diabete. Oltre 600 mila ricoveri, pari all’86% del totale, sono stati effettuati per motivi diversi dal diabete, ma questa malattia ha contribuito ad aggravare il quadro patologico dei pazienti. Le diagnosi principali dei ricoveri che avevano come concausa il diabete erano rappresentate prevalentemente da malattie del sistema circolatorio, 41% del totale, o malattie del sistema respiratorio, 11% del totale. I fattori di rischio più comuni per lo sviluppo del diabete sono risultati essere l’obesità e la sedentarietà. Se complessivamente, nel 2011, nella popolazione adulta la prevalenza di diabete era pari al 5,8%, tra gli adulti obesi la frequenza della malattia raggiungeva il 15,2%, in crescita di cinque punti rispetto al 2001; tale quota cresceva all’aumentare dell’età, fino a raggiungere il 29,9% tra gli anziani di 75 anni e più, in aumento, rispetto al 2001, di otto punti. Nel 2010, più di un ragazzo su quattro, fra i 6 e i 17 anni, era obeso o in sovrappeso. Nel 2011, l’8,1% delle persone di età superiore ai tre anni che non praticava attività fisica era affetto da diabete. In tutte le fasce d’età, a eccezione delle ragazze fra i 3 e i 24 anni, i comportamenti sedentari erano più diffusi fra i soggetti diabetici rispetto alla popolazione 38 | Tele Valle Olona Magazine

generale. Dal Rapporto emerge che nel 2011 l’obesità triplicava il rischio di diabete, rispetto ad alla condizione di peso nella norma; nei soggetti con un titolo di studio di primo o secondo livello il rischio era 1,7 volte più alto, rispetto a persone con un diploma o una laurea; l’inattività fisica lo accresceva del 35%, rispetto a una regolare attività; per chi risiedeva al Sud il rischio aumentava del 50% rispetto ai residenti al Nord. La famiglia Nel 2011, fra i diabetici di età tra i 45 e i 64 anni, poco più della metà viveva in un nucleo familiare con figli, il 25,5% in coppia senza figli, il 13,3% da soli. Tra gli anziani, la quota delle persone sole con diabete raggiungeva un terzo, mentre il 38,6% viveva in coppie senza figli. Il 42,7% delle donne anziane con diabete viveva da sola, contro il 19,1% degli uomini. Il 53,4% delle donne anziane con diabete dichiarava che le risorse economiche di cui disponeva la propria famiglia erano scarse o del tutto insufficienti. I controlli e i farmaci Dal 2003 al 2010 la percentuale dei pazienti con diabete che si è rivolta almeno una volta all’anno al medico di medicina generale è passata dal 93% al 97% negli uomini e dal 94% al 99% nelle donne. Le donne si rivolgevano al medico di famiglia mediamente 15 volte l’anno nel 2010 e 12 nel 2003, contro le 13 del 2010 e le 9 del 2003 degli uomini. Questo dato è significativamente più elevato della media riferita a tutte le patologie che è pari a 8 nelle donne e a 6 negli uomini. Emerge che nel 2011 ogni paziente effettuava in media 3 visite specialistiche all’anno, 24 esami di laboratorio se uomo, 25 se donna, 27 esami strumentali se uomo e 29 se donna. Tra il 2003 e il 2009 si è registrato un aumento nella prescrizione, da parte dai medici, della metmorfina: si è passati dal 15,2% al 36,5% dei pazienti. Negli anni più recenti si è ridotto il consumo di sulfonamidi: dal 23% dei pazienti del 2005 al 17,2% del 2009. La repaglinide ha mostrato un costante aumento tra il 2003 e il 2009, pur mantenendosi su percentuali più basse rispetto ad altri farmaci. L’uso dell’insulina è rimasto sostanzialmente stabile nel tempo e nel 2009 era prescritta all’11,7% dei pazienti. N. 04 | Aprile 2014


Rubrica dedicata alla cura del corpo

Come Star Bene

a cura di Denise Masiero Fisioterapista, Specialista in Traumatologia dello sport e Riabilitazione funzionale denise.masiero.ch@gmail.com

Patologia Parliamo di una malattia che interessa soprattutto le persone di una certa età, che può divenire cronica ed invalidante, dando alcuni utili suggerimenti per star bene e vivere meglio.

Artrosi Si tratta di una Malattia reumatica, una forma di degenerazione che causa un’usura precoce della cartilagine articolare. Può colpire tutte le articolazioni, ma si manifesta più spesso in corrispondenza di anche, ginocchia, alluce e dita delle mani. È una malattia Cronica che progredisce lentamente, in cui la cartilagine articolare si deteriora nel tempo, ancora prima della comparsa dei disturbi. Dopo i 40 anni quasi tutti convivono con l’artrosi, ma i disturbi si manifestano solo con l’avanzare dell’età e per alcune persone il dolore diventa invalidante. Le cause precise restano sconosciute, ma si tratta di un’interazione di più fattori, come l’ereditarietà, il sovraccarico (sovrappeso, lavori fisici, alcuni sport). I primi disturbi avvengono con la comparsa dei dolori, quando si muove o si carica l articolazione. Di norma i dolori si manifestano in corrispondenza dell’articolazione colpita da artrosi. Si presenta rigidità, soprattutto dopo una fase di riposo, limitazione del movimento, rigonfiamenti e versamenti, modifica della postura del corpo. N. 04 | Aprile 2014

Trattamento e consigli: è necessario esercitarsi a mantenere la mobilità dell’articolazione, a rinforzare i muscoli e i tendini situati attorno ad essa, aumentare la resistenza e migliorare la coordinazione, il tutto per garantire una maggior stabilità articolare e la diminuzione dei dolori. Sono ottime le attività sportive che non sovraccaricano le articolazioni, come il nuoto e la bicicletta. Con un buon trattamento dell’arto si può ottenere molto, in fisioterapia vengono utilizzate le terapie fisiche, con l’utilizzo di calore, corrente continua con

ultrasuoni, trattamenti in acqua, massaggi (tecnica “trigger point”); inoltre applicazioni di calore come impacchi ai fiori di fieno, bagni caldi e fanghi. È importante adottare una postura corretta e svolgere esercizi; in alcuni casi,inoltre, è consigliato utilizzare ausili (come bastoni da passeggio, stampelle, tutori) per ridurre il carico sull’articolazione. Tele Valle Olona Magazine | 39


Cinzia Lavanderia Via Dante Alighieri, 39 Fagnano Olona (VA) Tel. 0331.611654

Per informazioni:

Kokoro Dai

Via Cadorna, 1 Cairate, frazione Peveranza Tel. 348.4715697 340.9323650 info@kokorodai.it www. kokorodai.it Facebook: Kokoro Dai

40 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


Via Ortigara 15 - 21054 Fagnano Olona (VA) Tel e Fax. 0331 610340 - Tel. 0331 619318 Auto sostitutiva gratuita - Garanzia sul lavoro www.carrozzeriazoccarato.com

N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 41


CERCAFAMIGLIA

Adotta un amico a 4 zampe

Per ogni ulteriore richiesta di informazioni contattare Viviana al numero 340.3512539

CARLOTTA

Zampe d’Oro Onlus

Vi presentiamo questa meravigliosa cagnolina, abbandonata da un cacciatore perchè aveva paura degli spari. Carlotta ha circa 7 anni, di taglia media, è dolcissima e molto tranquilla. Scodinzola felice a chiunque le faccia una carezza.

L’associazione ZAMPE D’ORO ONLUS nasce dall’amore e dal rispetto di un gruppo di persone verso gli animali in difficoltà.

Shanty Nella sua vita non è stata molto fortunata, infatti ha conosciuto l’abbandono per ben due volte. L’ultima famiglia si è trasferita per motivi di lavoro, così all’improvviso si è trovata nuovamente da sola senza capirne il motivo. Per lei cerchiamo un’adozione speciale...perché possa finalmente dimenticare il suo passato.

SID Sid ha poco più di un anno ma per gravi motivi la sua famiglia non può più tenerlo. Non è la solita scusa, di questo vi assicuriamo. Ci hanno chiesto aiuto per trovargli una casa, una famiglia... Sid è veramente un bel cagnolino, molto dolce. Pesa circa 10 kg, di taglia medio - piccola.

42 | Tele Valle Olona Magazine

Inizialmente partiti come gruppo di condivisione aiuti su Facebook, abbiamo deciso di costituirci ufficialmente associazione per cercare di aiutare nel massimo rispetto delle regole e della trasparenza, volontari, rifugi e altre associazioni, supportandole nelle situazioni di emergenza, sia con aiuti materiali che di divulgazione/educazione su varie problematiche, come il randagismo e la sterilizzazione. Non abbiamo un rifugio, ma ci appoggiamo ad una pensione per ospitare cani tolti da situazioni precarie e di degrado. Operiamo autonomamente, autofinanziandoci, con una quota mensile associativa. ZAMPE D’ORO ONLUS è un anello, una mano che cerca altre mani per portare aiuti. Una piccola ma laboriosa associazione che con impegno e dedizione aiuta volontari e altre associazioni che ogni giorno lottano per ridare vita e dignità al miglior amico dell’uomo. Zampe d’Oro conta sull’aiuto dei soci per continuare in quella che considera una vera missione. SE AMI GLI ANIMALI E DESIDERI AIUTARCI AD AIUTARLI, COLLABORA CON NOI:

Sito: www.associazionezampedoro.org associazionezampedoro@gmail.com Facebook: www.facebook.com/zampe. doro.7?ref=ts&fref=ts Twitter: @zampedoro N. 04 | Aprile 2014


BELLA

ADE Ade è un cagnolone taglia grande, sui 30kg già castrato, di circa due anni. Ha una mascellona forte tipica dei molossoidi ma sempre sorridente, pelo idrorepellente e corporatura snella ma forte: doni regalati dai lontani parenti terranova e pastore tedesco da cui ha ereditato anche un ottimo ed equilibrato istinto a “fare la guardia”. Si cerca per lui una casa con giardino, dove possa sfogare la sua esuberanza, ma anche di una famiglia che possa avere tempo di stare con lui perché ha bisogno della sicurezza di non venir mai abbandonato.

MAMY Simil labrador di circa due anni. Abbandonata con 6 cuccioli nel gennaio 2013. Mamy ha tanta energia ed un incredibile bisogno di correre. E’ molto dolce e coccolona con le persone, dominante coi suoi simili. Taglia media. Sterilizzata e microchippata.

Bella...ha circa due anni, taglia medio grande, ex randagina, raccolta dalla strada incinta... Dopo aver partorito è stata sterilizzata ma purtroppo nessuno la voleva... L’aspettava la strada o in canile. Noi l’abbiamo salvata e ora è in cerca di una famiglia.

WOLF Abbandonato a se stesso e trovato in pessime condizioni. Ora grazie al nostro amore, buon cibo e medicine adeguate sta rifiorendo. Non sarà mai un cane “perfetto”; la sua andatura non gli permetterà di partecipare a mostre...ma è un cane con tanto amore da dare se si sentirà veramente amato... Wolf è un pastore tedesco puro, di circa 6 anni. ama andare in macchina, appena vede una portiera aperta lui sale e si mette comodo sul sedile. Quando lo portiamo ai controlli dorme tranquillo tutto il tempo della strada.


44 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 45


In cucina con una Food Blogger

Cake pops di colomba

Che siano fondenti, al latte, bianche, bigusto o ricoperte di croccante granella di nocciole, a Pasqua, si sa, non si può lasciare i bambini senza l’uovo di cioccolato! Per gli adulti, invece, il dolce irrinunciabile simbolo di questa festività è la colomba che, gustata al naturale, con una cremina di accompagnamento o proprio insieme a qualche pezzetto di uovo di cioccolato diventa irresisitibile! Spesso capita però che si faccia talmente il pieno sia di colomba che di cioccolata tra Pasqua e Pasquetta che poi, nei giorni successivi, si fatica a consumarne gli avanzi e si finisce per dimenticarseli in dispensa ad invecchiare. La ricetta di questo mese vuole proprio aiutarvi a dar vita nuova sia agli avanzi di colomba che ai rimasugli delle uova di cioccolato in modo facile, veloce e divertente!!

Ingredienti per 16 Cake Pops: 200 gr. di colomba, 1 cucchiaio abbondante di confettura a piacere (o crema spalmabile al cioccolato), 200 gr. di cioccolato fondente o al latte, palline di zucchero colorate, codette di cioccolato fondente, granella di mandorle e nocciole.

Preparazione: Tagliate la colomba a pezzettoni e passatela pochi secondi al mixer in modo da ottenere un briciolame fine. Versate in una terrina, aggiungete la confettura e impastate con le mani per ottenere un composto consistente che vi permetterà di formare delle palline. Formatene circa 16 (devono essere grandi come una noce) e mettetele su un vassoio. Mettete a raffreddare e indurire in frigorifero per almeno 2 ore (oppure in freezer per 25 minuti). Nel frattempo fate fondere a bagnomaria il cioccolato di riciclo delle uova di Pasqua spezzettato; riprendete le palline e inserite in ognuna uno stecco di legno. Passatele nel cioccolato in modo che se ne rivestano completamente. Fate ruotare il bastoncino tra le dita così da eliminare il cioccolato in eccesso e decorate a piacere con le codette, le palline colorate e la granella di frutta secca. Fate asciugare i cake pops infilzati in un piano di polistirolo per un’oretta (se non lo avete potete usare un bicchiere alto e stretto) e passateli in frigorifero per un’altra ora prima di servirli. 46 | Tele Valle Olona Magazine

Dietro i fornelli Elena è una food blogger, autrice del blog ConUnPocoDiZucchero.it delle ricette e delle fotografie che le accompagnano. Abita a Legnano, in provincia di Milano, tiene corsi di cucina per grandi e piccini. e-mail: elena@conunpocodizucchero.it

N. 04 | Aprile 2014


Invita alla presentazione del libro

Parole che si infiammano tra le inquietudini della vita Incontro con l’autore

GiorGio Anelli Sabato 12 APRILE 2014 Ore 21 Biblioteca Enzo Biagi Piazza Matteotti FAgnAno oLonA Coordina la serata Fausto Bossi Alla serata sarà presente con alcune proprie opere l’artista nicola Carrù, autore dell’illustrazione di copertina

/ůůŝďƌŽĚŝ'ŝŽƌŐŝŽŶĞůůŝ͕ĞĚŝƚŽŶĞůϮϬϭϯĚĂ'ŝƵůŝĂŶŽ>ĂĚŽůĮĚŝƚŽƌĞ͕ƐŝƐŽƩƌĂĞĂŝĐŽŶƐƵĞƟŐĞŶĞƌŝůĞƩĞƌĂƌŝ ĞŶŽŶƉĞƌĞĐĐĞŶƚƌŝĐŽĚĞƐŝĚĞƌŝŽĚŝŶŽǀŝƚă͕ŵĂƉĞƌĐŚĠĂīŽŶĚĂůĞƌĂĚŝĐŝŶĞůůĂǀŝƚĂ͕ĐŚĞğŵƵůƟĨŽƌŵĞ͕ǀĂƌŝĂĞ ƐĞŵƉƌĞĚŝǀĞƌƐĂ͘ƉƌŽƉƌŝŽƋƵĞƐƚĂĨĂŵĞĚŝƌĞĂůƚăůŽƐƉŝŶŐĞŶŽŶƐŽůŽĂĐŽŶĐĞƉŝƌĞů͛ĂƌƚĞĐŽŵĞŝŶƚĞŶƐĂŵĞŶƚĞ ĂŐŐĂŶĐŝĂƚĂ Ăůů͛ĞƐŝƐƚĞŶƚĞ͕ ŵĂ ĂŶĐŚĞ Ă ŵĞƐĐŽůĂƌĞ ƌŝŇĞƐƐŝŽŶŝ͕ ƌĂĐĐŽŶƟ͕ ƉŽĞƐŝĞ ƉƌŽƉƌŝĞ ĐŽŶ ǀĞƌƐŝ ĂůƚƌƵŝ͕ ƉƌĞƐĞŶƚĞ Ğ ƉĂƐƐĂƚŽ͕ ƉĂƐƐŝŽŶĞ Ğ ƐƉĞƌĂŶnjĂ͘ /ů ůĞƩŽƌĞ ŶŽŶ ƉƵž ƌŝŵĂŶĞƌĞ ŝŶĚŝīĞƌĞŶƚĞ͕ ǀŝĞŶĞ ͞ƉƌŽǀŽĐĂƚŽ͟ ;ĞƟŵŽůŽŐŝĐĂŵĞŶƚĞ ĐŚŝĂŵĂƚŽ ͞ĚĂǀĂŶƟ͟Ϳ Ă ĐŽŶĨƌŽŶƚĂƌĞ ůĞ ƉƌŽƉƌŝĞ ĐŽŶǀŝŶnjŝŽŶŝ͕ Ă ƐƚƌŝŶŐĞƌĞ ƵŶ ƌĂƉƉŽƌƚŽ ĐŽŶů͛ĂƵƚŽƌĞ͕ĂĚŝĂůŽŐĂƌĞ͕ƉĞƌĐŚĠŝůƐŝŐŶŝĮĐĂƚŽĨŽŶĚĂŵĞŶƚĂůĞĚŝƋƵĞƐƚŽůĂǀŽƌŽğůĂǀŝƚĂ͛͘ƵŶƚĞƐƚŽĐŚĞǀĂ ĐĞŶƚĞůůŝŶĂƚŽ͕ĐŚĞǀĂůĂƐĐŝĂƚŽĨĞƌŵĞŶƚĂƌĞ͕ŐĞƌŵŽŐůŝĂƌĞ͕ĐŚĞĚĞǀĞƉĂƐƐĂƌĞĚĂůďŝĂŶĐŽĞŶĞƌŽĂůůĂĚŝŵĞŶƐŝŽŶĞ ĐƌŽŵĂƟĐĂƉĞƌĚŝǀĞŶŝƌĞ͞ĐŝďŽĚŝƵŵĂŶŝƚă͘͟ Giorgio Anelli ŚĂ ƚƌĞŶƚĂŶŽǀĞ ĂŶŶŝ ĞĚ ğ ůĂƵƌĞĂƚŽ ŝŶ ^ĐŝĞŶnjĞ ĚĞůů͛ĚƵĐĂnjŝŽŶĞ ĐŽŶ ůĂ ƚĞƐŝ dƌĂ ďƵƌĂƫŶŽ Ğ ďĂŵďŝŶŽ͕WŝŶŽĐĐŚŝŽĂůůĂƌŝĐĞƌĐĂĚĞůůĂůŝďĞƌƚă͘sŝǀĞĂ'ĂůůĂƌĂƚĞĞĂůĐƵŶĞƐƵĞƉŽĞƐŝĞƐŽŶŽƐƚĂƚĞƌĂĐĐŽůƚĞŶĞů ůŝďƌŝĐŝŶŽsŝƚĂďĂƩĞ^ŽŐŶŽdZĂϬ͕ƐƚĂŵƉĂƚŽŶĞůϮϬϬϰ͘ŽůůĂďŽƌĂĂůŐŝŽƌŶĂůĞWĞƉĞ͘

Per informazioni: www.circoloalba.altervista.org N. 04 | Aprile 2014

e-mail: circoloalba@altervista.org Tele Valle Olona Magazine | 47


Pasqua di Resurrezione La Pasqua è la principale festività del cristianesimo, celebra la risurrezione di Gesù avvenuta nel terzo giorno successivo alla sua morte in croce. La data della Pasqua, variabile di anno in anno secondo i cicli lunari, determina anche la cadenza di altre celebrazioni e tempi liturgici, come la Quaresima e la Pentecoste. Con il cristianesimo la Pasqua ha acquisito un nuovo significato, indicando il passaggio da morte a vita per Gesù Cristo e il passaggio a vita nuova per i cristiani, liberati dal peccato con il sacrificio sulla croce e chiamati a risorgere con Gesù. La Pasqua cristiana è la chiave interpretativa della nuova alleanza, concentrando in sé il significato del mistero messianico di Gesù; per questo la Pasqua cristiana è detta di risurrezione, mentre quella ebraica è di liberazione dalla schiavitù d’Egitto. Le sacre scritture hanno un ruolo centrale negli eventi pasquali: Gesù, secondo quanto è stato tramandato nei Vangeli, è morto in croce nei giorni in cui ricorreva la festa ebraica; questo evento venne visto dai primi cristiani come la realizzazione di quanto era stato profetizzato sul Messia. Concetto ribadito più volte sia nella narrazione della Passione, nella quale i quattro evangelisti fanno continui riferimenti all’Antico Testamento, sia negli altri libri del Nuovo Testamento, come nella prima lettera ai Corinzi, dove Paolo scrive: «Cristo morì per i nostri peccati, fu sepolto ed è resuscitato il terzo giorno secondo le Scritture» (Prima lettera ai Corinzi, 15,3-4)

Compleanni Vip 1/04: Debbie Reynolds 2/04: Giuliana De Sio 3/04:Alec Baldwin, Eddie Murphy, Miguel Bosè, Catherine Spaak 4/04: Robert Downey Jr. 5/04: Emilio Solfrizzi 6/04: Barry Levinson 7/04: Russell Crowe, Francis Ford Coppola 8/04: Patricia Arquette 9/04: Kristen Stewart 10/04: Nancy Brilli, Omar Sharif 11/04:Vincent Gallo 12/04: Andy Garcia, Luca Argentero, Shannen Doherty 13/04: Agostina Belli, Valentina Cervi 14/04: Silvio Muccino 15/04: Emma Thompson, Emma Watson, Claudia Cardinale, Carolina 48 | Tele Valle Olona Magazine

Crescentini 16/04: Ettore Bassi 17/04: Jennifer Garner 19/04: Alessandro Preziosi, Kate Hudson 20/04: Ryan O’ Neil 21/04: Andy MacDowell 22/04: Jack Nicholson, Nicole Grimaudo, Ambra Angiolini 23/04: Michael Moore, Shirley Temple 24/04: Barbra Streisand, Stefania Rocca 25/04: Al Pacino 26/04: Neri Parenti 28/04: Penelope Cruz, Jessica Alba 29/04: Michelle Pfeiffer, Uma Thurman 30/04: Kirsten Dunst

Zodiaco

Ariete

21/03 - 20/04

Segno di fuoco L’Ariete è il 1° segno dello Zodiaco. E’ un Segno di fuoco, il fuoco dei falò di primavera attizzato dall’aria ancora frizzante di Aprile. L’ariete è la primavera che scalciando si libera dalle nebbie e dal freddo dell’inverno e accoglie il sole della nuova stagione. E’ giovanissimo, come il ciclo annuale di cui apre le porte. Ha l’irruenza dei torrenti montani che si gonfiano tumultuosi di nevi che si sciolgono. L’ariete si fa strada a forza: non si guarda indietro o ai lati, non ha memoria né rimorsi ne rimpianti perché il suo compito è andare avanti. Il suo tempo viene presto e presto finisce, perciò l’Ariete si getta nella vita non appena l’infanzia termina e ha l’ansia di fare e realizzare, la paura di non arrivare a tempo a costruire il suo futuro: pensa che a trent’anni si è vecchi e a quaranta decrepiti. E’ immaturo, perciò la maturità lo spaventa, non sa viverla bene, non ha le armi adatte ad affrontarla e sfruttarla. E’ aggressivo, egocentrico, permaloso, impulsivo, chiassoso e vistoso. E’ vitale e caldo, veloce ed energico. Ha fiducia in sé e il dubbio non roderà mai la sua convinzione di essere nel giusto, di aver ragione, di fare quanto e come è meglio. Ha bisogno di vincere: nelle sconfitte perde la sua sicurezza, ma non lo ammetterà mai. E’ sordo ai consigli della ragione, è cieco davanti all’evidenza. Pensa di essere il più bravo, il più resistente. Non bisogna mai chiedergli: “Ce la fai?”, “Come stai?” perché l’Ariete pensa di farcela sempre, di star sempre bene, di avere segni di espressione e non certo rughe. Stare con un Ariete significa imparare ad avanzare nella vita con ardore, con gioia, con avidità. Sono per l’Ariete tutte le professioni movimentate, fuori routine, aggressive. N. 04 | Aprile 2014


Riflessioni a tema libero

Libero sfogo alla voce del Cuore

Universo in Rime... | a cura di Paolo Bossi |

E’ bene a volte che il poeta E’ bene a volte che il poeta, questo sublime immaginario che tutto sogna e molto crea, si nasconda e cada e ridiscenda nell’oscuro impatto con la realtà, nei suoi meandri più nascosti e beva l’amaro calice dell’istante tra i vicoli bui delle sue città. Occorre che il poeta non solo ruggisca, come scriveva sprezzantemente Victor Hugo, ma che accenda un faro nella notte e si faccia fiaccola per i disperati marinai che, intrapreso il mare della vita, non sappiano più tornare al porto. Serve che il poeta, amato da tutti fuorchè dall’ideologia, senta il respiro della farfalla, pronto a rovesciare il mondo con i suoi versi in attesa di una nuova resurrezione. tratto da “Parole che si infiammano tra le inquietudini della vita”, Ladolfi Editore

N. 04 | Aprile 2014

Giorgio Anelli Poeta e scrittore, ha trentanove anni ed è laureato in Scienze dell’Educazione con la tesi Tra burattino e bambino, Pinocchio alla ricerca della libertà. Collabora a Pepe, giornale di provocazione e passione umana. Vive a Gallarate e alcune sue poesie sono state raccolte in un libricino dal titolo Vita batte Sogno TRE a 0, stampato clandestinamente nel 2004. Nel mese di novembre 2013 esce il suo nuovo libro Parole che si infiammano tra le inquietudini della vita, edito dalla Giuliano Ladolfi Editore. Nel mese di marzo 2014 esce la seconda edizione di Parole che si infiammano tra le inquietudini della vita.

Tele Valle Olona Magazine | 49


Regione Lombardia Piazza Città di Lombardia, 1 - 20124 Milano www.regione.lombardia.it Centralino 02.6765.1 Call center 800.318.318 numero verde gratuito da telefono fisso, cellulare e da fuori regione I due numeri sono attivi da lunedì a sabato dalle ore 8,00 alle ore 20,00

Attività e provvedimenti adottati dall’ente regionale Nasce “Explora” promuovendo il Turismo, Cultura e il Territorio.

E

’ stata costituita ufficialmente a Milano, ‘Explora’’, un collante turistico tra Regione Lombardia (attraverso Finlombarda), Camera di Commercio di Milano ed Expo 2015 S.p.a. La nuova società ha l’incarico di valorizzare al meglio, il rilancio dell’offerta turistica del territorio lombardo, in coordinamento con le realtà istituzionali associative locali per Expo Milano 2015. Il ruolo di Regione Lombardia è quello di garantire piena possibilità di espressione alle eccellenze già note e, a maggior ragione, a quelle ancora inespresse. Un percorso impegnativo attende la società sviluppando una programmazione integrata del territorio collaborando con le associazioni, le categorie economiche e gli operatori, sollecitando anche la sinergia tra tutte le Regioni, perché Expo deve essere solo una tappa di percorsi turistici che valorizzino l’intero Paese. L’ideale aspiratore è di collaudare un nuovo metodo di approccio alla valorizzazione turistica, che possa durare nel tempo, rigenerandosi negli anni a venire. Per fare questo è necessario “esplorare” a tutto campo l’immenso capitale custodito dalla Lombardia e del quale dobbiamo essere responsabili. La Camera di Commercio di Milano detiene il 60 per cento del capitale sociale, che ammonta in totale a 1 milione di euro; Finlombarda ed Expo 2015 S.p.a. entrambe il 20 per cento. Presidente è stato nominato il prorettore del Politecnico di Milano Giuliano Noci, considerate le esperienze da lui maturate nel campo del marketing territoriale e internazionale e la sua collaborazione con gli organizzatori cinesi dell’Expo 2010 di Shanghai. E’ per me un onore e una sfida - ha dichiarato Noci - poter presiedere ‘Explora’ nella prospettiva di Expo 2015: una grande opportunità per Milano, la Lombardia e il paese intero.

La Regione concede contributi ad iniziative e manifestazioni di enti non profit

A

pprovata la delibera di apertura del bando 2014, con le modalità per la concessione di contributi a soggetti che promuovono iniziative e manifestazioni di interesse regionale in ambito culturale, scientifico, sociale e informativo che non abbiano fini di lucro, siano coerenti con l’attività istituzionale della Giunta Regionale ed abbiano già ottenuto il patronato/patrocinio della Regione Lombardia. La richiesta di contributo può essere presentata da enti pubblici o da soggetti di natura associativa che operano senza fini di lucro per iniziative che si svolgono sul territorio regionale o, se realizzate fuori dalla Regione, contribuiscano alla valorizzazione dell’identità della Lombardia ed apportino un’efficace promozione dell’immagine della Lombardia in campo nazionale e/o internazionale. 50 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


Varese Land of Tourism iali di malpensa tra mond con canottaggio ed expo ese” design “made in var ghiera con l’inaugurazione del Doppio evento al T1 della Bru tanza di Provincia di Varese e rinnovato Ufficio di rappresen stoo” della Lupus, imbarcazione Agenzia del Turismo e “l’approd ri est ata totalmente a mano dai ma lizz rea ta san Ses i ann li deg a ric siofino a luglio per gentile conces d’ascia e che rimarrà esposta ne della Canottieri Luino. lcome point ufficiale dei prossiUfficio di rappresentanza e We sender 23 della Schiranna alla pre mi Mondiali di canottaggio Un cia di rio straordinario della Provin za di Dario Galli, Commissa ati mp ato organizzatore dei Ca ion Varese e Presidente del Comit ore Paola Della Chiesa, Dirett internazionali di canottaggio; o, Dinz Ma vincia di Varese; Luigi Agenzia del Turismo della pro erorganizzatore Campionati Int ato mit Co del le era gen e tor ret ano Perego, Direttore Real est nazionali di canottaggio; Serafi e to ; Giorgio Caporaso, Architet te and corporate projects Sea ” gli bili ecosostenibili ha “cambiato designer, che con i “suoi” mo calcati apre all’aerostazione. spazi istituzionali che Villa Re ovvero la presentazione di Non è mancata una sorpresa, tel ressa l’immagine del Grand Ho un’etichetta da valigia con imp l’Agenzia del Turismo. Excelsior di Varese, curata dal dinario della Provincia di Varese Secondo il Commissario straor “l’aente varesino della Lega Nord, on esp e vol ore aut lli, Ga rio Da chi tatto con la nostra provincia per eropor to rappresenta il primo con inie gresso strategica e importante arriva con l’aereo, una por ta d’in ziative come quelle di questa mattina hanno un grande effetto sui passeggeri in transito. La bellezza dell’imbarcazione storica non lascia indifferenti, vederla collocata in una location particolare come un aeroporto desta curiosità e l’ufficio di rappresentanza è invece oggi ienza e di promozione;Vederlo uno spazio strategico, di accogl da visita importante». rinnovato, è davvero un biglietto rti e designer spiega che “gli aeropo o ett hit arc o, ras po Ca o rgi Gio asione ico per gli architetti e questa occ hanno un grande valore simbol oni re un mio segno e le mia creazi mi ha dato l’oppor tunità di lascia e lavoro. E questo è per me un alla provincia in cui sono nato, vivo oltre che di orgoglio”. motivo di grande soddisfazione, N. 04 | Aprile 2014

Paola Della Chiesa Direttore Varese Land of Tourism

“la tua Provincia a portata di mano” Varese Land of Tourism Agenzia del Turismo della provincia di Varese Viale Ippodromo, 21100 Varese tel. +39.0332.252.071 e-mail: agenziaturismova@gmail.com www.vareselandoftourism.it

Tele Valle Olona Magazine | 51


a n o l O e l l a V e Tel o i r o t i r r e t o la TV del tu

Tele Valle Olona website: www.televalleolona.it e-mail: redazione@televalleolona.it

Tvo magazine 04 2014