Page 1

Aperiodico di informazione, attività culturali e associazionismo di Ferentino

A ssociAzione P entAPrismA ... PAg . 3 A ssociAzione t errA

e

L ibertà ... PAg . 4

m oto c Lub F erentino - cenA di nAtALe 2009 - i rAduni 2009 ... PAg . 5 otto Arte:

dA otto giorni A

otto mesi di Arte e cuLturA

... PAg . 6 i L m inuto -

ProssimA APerturA

... PAg . 6 c Astrum P orciAni :

un bene dA recuPerAre

... PAg . 7 e ditoriALe ... PAg . 8


Informazioni ai sensi delle leggi n.47/48 e n. 62/01

si ringraziano:

A...periodico Aperiodico di informazioni delle Attività Culturali dell’Associazionismo di Ferentino responsabile editoriale: Venanzio Cellitti coordinatore di pubblicazione: Giorgio Picchi collaboratore: Marco Minotti Luogo della pubblicazione Ferentino Anno inizio pubblicazione 2010 Proprietario e impaginazione grafica referente:  Andrea Fontecchia stampa Puntoit s.n.c. via Consolare, 132 - Ferentino

Un particolare ringraziamento va anche a tutte le associazioni che hanno partecipato alla realizzazione di questo numero: Associazione Fotografica Pentaprisma www.pentaprisma.org

Associazione Terra e Libertà www.terraliberta.it

Associazione Il Cartello www.associazioneilcartello.it

Il minuto www.ilminuto.com

Motoclub Ferentino www.motoclubferentino.it

in prima e ultima pagina foto di Giorgio Picchi

disclaimer e copyright La presente pubblicazione è soggetta ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla legge 8 febbraio 1948, n. 47 e legge 7 marzo 2001, n.62. Le fotografie pubblicate sono di esclusiva proprietà dei singoli autori, pertanto tutto il materiale pubblicato è coperto da copyright ed il suo utilizzo è consentito esclusivamente previa autorizzazione scritta del titolare e/o acquisto dei diritti di utilizzo. Le fotografie ove compaiono delle persone sono state realizzate cogliendo momenti di vita quotidiana in luoghi pubblici e sono state realizzate senza scopo di lucro, con intento esclusivamente culturale e artistico, come consentito dalla normativa vigente sulla privacy. I soggetti ritratti potranno in qualsiasi momento e senza nessuna spiegazione chiedere che vengano rimosse dalle gallerie e dal database se lo ritenessero necessario.

per la pubblicità e la pubblicazione di articoli su questo aperiodico contattare il numero: 3297352148 oppure scrivere a venanzioc@gmail.com

A...periodico - a.I 1-10


ni sm o oc ia zi o ... ss A

ASSoCIAzIone FotoGrAFICA PentAPrISMA

AssociAzione FotogrAFicA PentAPrismA

L’

Associazione Fotografica Pentaprisma nasce sul finire dell’anno 2007 e viene costituita ufficialmente il 18 gennaio 2008 dai soci fondatori Giorgio Picchi, attuale presidente e Venanzio Cellitti, vice presidente. Il loro scopo principale è quello di diffondere l’arte fotografica nella città di Ferentino. Ma l’associazione ha, in breve, superato sé stessa contando più di 100 appassionati che, anche da paesi limitrofi, hanno preso e continuano a prendere parte ai periodici corsi di fotografia. Ma la PentAstoria è costellata di concorsi fotografici come quello sul “Primo Maggio a Ferentino” realizzato nel 2009 per conto dell’Assessorato alla Cultura del comune di Ferentino, le due edizioni de “Il Motoraduno” svolte nel giugno del 2008 e del 2009 in collaborazione con il Moto Club Ferentino e ancora quello della Madonna di Fatima “tra tradizione

e religione” svolto nel maggio 2008 per conto della stessa comunità ecclesiastica e per finire l’ultimo concorso/esperimento “il Silenzio” risalente a settembre 2009. Pian piano, però, l’associazione porta i suoi appassionati a scoprire anche altre tecniche di ripresa fotografica, come è accaduto nel 2009 in occasione dei festeggiamenti del primo anno di vita della stessa associazione durante i quali è stato proposto lo studio de “Il

Poligonorama” concepito e messo in pratica per l’occasione. tra le collaborazioni con altre associazioni ricordiamo il già menzionato Moto Club di Ferentino e “Il Cartello”, in occasione di ottoArte nel 2008. Pentaprisma inoltre, nell’aprile 2009 ha preso parte alla giornata mondiale delle foto a Foro Stenopeico (pinhole-day). Le foto dei soci che hanno partecipato a questa iniziativa sono pubblicate sul sito www.pinhole-day.com.

foto: Gianluca Sbano

c o r s i FotogrAFici L’associazione Fotografica Pentaprisma sta organizzando i corsi di fotografia di livello Base e Avanzato (due ore settimanali per tre mesi). Alla fine del corso le foto degli allievi saranno oggetto di una mostra che si terrà a Ferentino in centro dal 1° maggio per una settimana. I prossimi corsi, VI Base e V Avanzato, avranno inizio con un incontro di presentazione il 18 febbraio alle ore 20:30 presso i locali della chiesa Madonna di Fatima (zona terme). Per qualsiasi informazione per i corsi o altro si può scrivere a a.f.pentaprisma@gmail.com o consultare il sito w w w. p e n t a p r i s m a . o r g

foto: Paolo Spaziani

foto: Catia Marocco

I referenti sono: giorgio Picchi (presidente) Venanzio cellitti (vice presidente)

A...periodico - a.I 1-10


ni sm o oc ia zi o ... ss A

Terra e Libertà - Storia e Iniziative

ASSoCIAzIone terrA e LIBertà

L’associazione culturale “terra e Libertà” viene costituita il 7 febbraio 2002 e nasce con l’intento di dare spazio a giova-

ni e meno giovani e soprattutto per creare nuovi stimoli all’interno della città di Qui di seguito le prossime iniziative dell’Associazione terra e Libertà, per i bandi completi si rinvia al sito www.terraliberta.it. Concorso Letterario Si te grata quies 4^ edizione – 2010 (estratto del bando- il bando completo è sul sito dell’Associazione organizzatrice) L’Associazione Culturale “terra e Libertà” indice il quarto Concorso Internazionale di poesia e narrativa intitolato “Si te grata quies”. Le opere, massimo 3 per autore, anche miste, dovranno pervenire (preferibilmente via email), pena esclusione, entro e non oltre il 07 giugno 2010 (farà fede il timbro postale). I temi trattati debbono essere ispirati alla Storia, reale immaginaria o fantastica dell’ultimo decennio, i racconti non dovranno superare le 7 cartelle. I testi, dattiloscritti, dovranno essere spediti in busta chiusa, con i recapiti ai quali l’autore desidera essere informato, al seguente indirizzo: A. C. “terra e Libertà” c/o Puntoit via Consolare, 132 - 03013 Ferentino (Fr); oppure all’indirizzo e-mail mondodiverso@inwind.it specificando nell’oggetto “concorso letterario si te grata quies”. La partecipazione al concorso è gratuita e non comprende spese extra quali il pranzo e la guida turistica, specificati al punto successivo. La premiazione si articolerà secondo il seguente calendario di massima: Mattina, incontro con i rappresentanti dell’Associazione e guida turistica, entro le ore 9.30 a piazzale Collepero e partenza, ovviamente a piedi, per una visita guidata di Ferentino con i suoi monumenti e la sua affascinante storia. Pranzo in ristorante con menù tipico. nel Pomeriggio, dalle 17, premiazione vera e propria del concorso. È gradita un’informativa da quanti parteciperanno dalla mattina, sia per fini organizzativi che per la prenotazione del ristorante. La sede della premiazione sarà pubblicata sul sito dell’Associazione entro il mese di settembre 2010. Ai soli finalisti sarà comunicata contestualmente all’informativa di tale status. Concorso nazionale di Arti Figurative “omaggio al 1° decennio del 2000” (estratto del bando- il bando completo è sul sito dell’Associazione organizzatrice) Al fine di creare un’opera evocativa e moderna che omaggi il primo decennio del nuovo millennio, l’Associazione terra e Libertà, in collaborazione con il Comune di Ferentino e le Associazioni che vorranno collaborare, indice un Concorso nazionale di Arti Figurative intitolato “omaggio al 1° decennio del 2000” il cui scopo è la realizzazione di una serie di Murales artistici nei 2 muri siti in Ferentino (Fr), sulla strada che dal quartiere Ponte Grande dirige verso l’eremo dedicato a Sant’Antonio Abate. tutte le bozze partecipanti saranno oggetto di un catalogo che verrà custodito a futura memoria nella Biblioteca Comunale di Ferentino. per partecipare al concorso si deve inviare una bozza dell’opera da realizzare (unitamente ad una scheda biografica con autorizzazione al trattamento dei dati, ai sensi della legge 196/03, recapiti per le comunicazioni e i dettagli delle misure e del materiale da utilizzare) all’indirizzo e-mail mondodiverso@inwind.it o via posta ordinaria a A.C. “terra e Libertà” c/o Puntoit snc Via Consolare,132 03013 Ferentino (Fr) specificando nell’oggetto “Concorso nazionale Arti Pittoriche” entro e non oltre il 10.maggio.2010. Le bozze selezionate saranno realizzate nei mesi di luglio/agosto 2010 secondo criteri concordati direttamente con i vincitori. Il tema è libero ma legato ai fatti che hanno caratterizzato il decennio in argomento, sia su scala internazionale, nazionale o locale, tenendo presente anche la storia e tradizione dell’ospitante terra Ciociara. Le bozze selezionate saranno oggetto di un catalogo La partecipazione al concorso è gratuita, fatte salve le eventuali spese di realizzazione.

Ferentino. Innumerevoli le collaborazione che l’associazione ha intessuto con enti, altre associazioni o addirittura scrittori, pittori e artisti in genere. nei cassetti dei ricordi di “terra e Libertà” si trovano, infatti, personali di pittura, mostre fotografiche, attività realizzate mediante il supporto

di

sostengono Impossibile

gruppi

che

l’ambiente. nominare

in

poche righe tutte le attività svolte da questa associazione. tra le più importanti però ricordiamo il concorso internazionale “Si te grata queis”, la “Giornata del Bambino” in occasione

della

giornata

mondiale dei diritti del bambino, la “Caccia al tesoro” per le strade di Ferentino, ma anche

la

“Festa

della

Cioccolata”. tra le numerosissime collaborazioni, invece, bisogna menzionare quelle con l’associazione “Il Cartello” con la quale “terra e Libertà” partecipa alla realizzazione di “otto Arte”, di “otto’Brata” e di molto altro.

A...periodico - a.I 1-10


ni sm o

Moto Club Ferentino - breve storia e cena di Natale 2009

A

... ss

oc ia zi o

moto cLub Ferentino

I

l Motoclub Ferentino è un'associazione creata 15 anni fa da alcuni amanti delle due ruote con la volontà di far conoscere e aggregare il maggior numero di motociclisti della zona. nel corso del tempo si è sviluppato ed ingrandito raggiungendo negli ultimi anni sotto la guida di Massimo Datti la cifra record di 200 iscritti, diventando un punto di riferimento per tutti i centauri sia della ciociaria che dell'intera regione Lazio. numerose le iniziative del Motoclub che spaziano dalle periodiche motogite sino ad arrivare alla beneficenza verso le persone meno fortunate della zona, senza tralasciare i motoraduni estivi o i vari campionati italiani corse. Fanno parte dell'associazione sia bambini che già da piccoli hanno la passione per le due ruote sia persone ultrasettantenni che in sella a moto d'epoca curate nei minimi particolari girano l'intera provincia partecipando ai vari motoraduni estivi. L'ultima iniziativa degli amici del motoclub è stata la cena natalizia, ormai classico appuntamento annuale che si tiene presso il ristorante La Primavera a Ferentino. Serata molto bella, a cui hanno partecipato oltre 100 soci con le rispettive famiglie. ottima opportunità per scambiarsi gli auguri di natale. nel corso della serata sono stati premiati dal presidente Massimo Datti e dal vice Giuseppe Pellino i piloti del reparto corse dell'associazione tra i quali spicca Mario tersigni, pilota di punta del motoclub che in sella alla kawasaki gareggia nella categoria epoca del campionato italiano, il giovanissimo pilota che corre nelle campionato minimoto e poi il meccanico e facto-

tum che gestisce tutto il reparto corse del motoclub. Molto bella l'atmosfera nella quale si è svolta la cena, grazie alla collocazione di moto da corsa all'interno del locale, ma soprattutto grazie alla presenza di numerosi bambini che hanno addolcito e ravvivato ancora di

motociclistica appena trascorsa. Il motoclub Ferentino è anche questo, una grande famiglia, dove i partecipanti riescono ad interagire l'uno con l'altro in allegria, tranquillità e soprattutto serenità. tra

i

prossimi

appuntamenti

del

Motoclub Ferentino, da ricordare c'è la polentata del 16 gennaio e soprattutto la gita presso il museo Mv Agusta da tenersi presso Varese nel mese di febbbraio. Ci vediamo al prossimo appuntamento, non mancate!!!

più la serata. Cena conclusasi poi nel migliore dei modi con una allegra e spensierata tombola tirata dal grande Attilio Cellitti, personaggio leader dell'associazione in fatto di risate e divertimento. Serata molto allegra e gioiosa, che ha fatto incontrare molti soci, che hanno ricordato tra una portata e l'altra le gite effettuate nel corso della bella stagione

A...periodico - a.I 1-10


ni sm o oc ia zi o ... ss A

ASSoCIAzIone iL cArteLLo

“OTTO ARTE” opere che potessero rimanere più a lungo nel tempo, a testimoDa otto giorni a otto mesi di Arte e nianza di quanto hanno realizzato gli artisti durante il workshop. Cultura Porciano, frazione montana di Ferentino, già nel 2002 sede della

“otto Arte”, ideata nel 1998 dall’architetto Gian Carlo Canepa, presidente dell’associazione “IL CArteLLo per la promozione e la diffusione delle ArtI” con la fattiva collaborazione del poeta pittore prof. Antonio Coppotelli, è da considerare una manifestazione assai atipica rispetto alle altre facenti parte del panorama culturale e artistico della provincia di Frosinone. Protagonista è l’arte contemporanea con risvolti multimediali e interattivi. Coinvolge ormai da dodici anni in un unico progetto ma sempre rinnovato, non poche aree espressive. Con le arti visive infatti interagiscono forme teatrali non convenzionali, come le perfomances, la danza, la poesia con specifici reading, la musica, lasciando così spazio alle giovani generazioni, disposte alla sperimentazione, alla creatività e alla estemporaneità. Per quasi tutti questi anni “otto Arte” è stata caratterizzata da un workshop di arti visive della durata di otto giorni consecutivi (da domenica a domenica) con eventi serali dedicati alla poesia, alla musica, al teatro, alla danza. Quindi non è una rassegna, né tantomeno un Festival. Gli eventi serali, le opere di arti visive essenzialmente dal carattere installativo temporaneo, sono stati impostati e realizzati nel corso degli otto giorni. “otto Arte” è un laboratorio vivace e variegato, che ha dato sempre spazio ai giovani, molti dei quali hanno debuttato con esperienze assai interessanti, che puntualmente l’associazione “IL CArteLLo” organizzatrice del workshop ha evidenziato e pubblicizzato. Dal 2003 il direttore artistico Gian Carlo Canepa insieme ai suoi collaboratori ha creduto opportuno modificare l’originaria formula non più installazioni per pochi giorni ma

IV edizione di “otto Arte”, fu scelta per questa nuova svolta. Si era 2003. oggi in questo borgo sono presenti più di venticinque testimonianze lasciate da artisti esordienti e altri già affermati, anche di altre regioni. Murales, mosaici, decorazioni pittoriche, installazioni fotografiche, sculture sono le opere che animano il piccolo borgo. Due tematiche risultano ricorrenti. La prima è legata all’ambiente rurale del luogo con scene di vita contadina quotidiana; la seconda riguarda la coinvolgente poetica del grande cantautore Fabrizio De Antrè, scomparso dieci anni fa, richiamando visitatori in tutto il corso dell’anno. Dal 2007 “otto Arte” è diventata una manifestazione di otto mesi (maggio - giugno), trasformandosi in un’attività articolata con un continuo “work in progress”, interrotto solo dal ricorrente workshop, che rimane l’evento focale, sul quale ovviamente si concentra maggiormente l’attenzione dei media e del pubblico. In questa XII edizione grazie al sistema del “work in progress” si poteva intervenire artisticamente sino al 31.12.2009, dotando il borgo di altre opere. Attualmente un gruppo di allievi dell’Accademia di Belle Arti, dirette dalla scultrice prof.ssa Claudia Farina sta realizzando una serie di moduli scultorei in cotto presso le “Antiche Fornaci Giorgi”, per poi essere collocati in una piazzetta di Porciano come arredo urbano. Ma non solo c’è stata interazione tra artisti, l’associazione “IL CArteLLo” ha interagito con altre associazioni tra le quali “terrA e LIBertà”, “GrUPPo ArCHeoLoGICo VoLSCo”, “KrISS DAnCe”, valida partner del progetto “otto Arte” XII edizione. Questa positiva esperienza è stata ripetuta anche nella recente “otto’BrAtA d’AUtore” IV edizione, alla quale si è aggiunta l’associazione “PentAPrISMA”, dando vita a un safari fotografico nel centro storico di Ferentino

ASSoCIAzIone iL mInUto

L

Il Minuto ... prossima apertura

a novità degli ultimi giorni si chiama “il Minuto”. Ai ragazzi che stanno dando vita a questa nuova avventura vanno tutti i nostri migliori auguri. “il Minuto” è una simpatica associazione culturale affiliata all’ArCI. Un circolo che si ripropone di affrontare uno dei problemi principali della realtà ferentinate: la carenza di locali per giovani. L’idea parte dall’intento di voler riempire un vuoto che si è creato negli ultimi anni nel centro storico e perciò dalla necessità di dare vita ad un’alternativa alle serate ferentinati. L’associazione “il Minuto” però non lavora solo a parole. Il circolo “Il minuto” si riunisce nell’omonimo locale, messo in piedi proprio da

questi volenterosi ragazzi, si trova nel centro di Ferentino in via Consolare, tra piazza Mazzini e piazza Matteotti. Questo nuovo punto di aggregazione sarà in funzione tutte le sere. Periodicamente, al suo interno, si potrà ascoltare della buona musica acustica, realizzata rigorosamente dal vivo. Sarà proprio questa una delle peculiarità di questa nuova bellissima realtà associativa. Il circolo sarà felice di accogliere tutti e soprattutto i giovani e offrirà la possibilità di distrarsi, almeno per qualche ora, dalla monotonia quotidiana. Una nuova avventura, dunque, lanciata da due ragazzi motivati e convinti di poter mettere a disposizione della nostra città qualcosa di diverso.

A...periodico - a.I 1-10


im en ti A

... pp

ro

fo

nd

“CASTRUM PORCIANI”: un bene da recuperare UN INSEDIAMENTO MEDIEVALE TUTTO DA SCOPRIRE

n

ell’ambito di “otto’BrAtA D’AUtore”, presso il Palazzo Consolare, venerdì 30 ottobre scorso si è svolta la conferenza del dott. Archeologo Vincenzo Lemmo, organizzata dell’associazione “Gruppo Archeologico Volsco”, tema “il castello di Porciano”, oggetto di studio approfondito da parte del dott. Lemmo iniziato nel 2003 e concretizzatosi con una pubblicazione inserita in una prestigiosa rivista di studi archeologici: temPoris signA. - Vol. iV-2009 Al termine della conferenza alla quale hanno partecipato il Sindaco dott. Piergianni Fiorletta, il vice presidente della riserva naturale di canterno Giancarlo Lanzi abbiamo intervistato il dott. arch. Giancarlo Canepa, che si sta occupando col dott. Lemmo del Castello di Porciano. domanda: perché tanto interesse verso questo castello da non pochi considerato niente altro che un cumulo di ruderi, molti dei quali nascosti da una fitta boscaglia? risposta: il sito archeologico in questione ha un alto valore culturale perché è un autentico “Castrum”, che differentemente da tanti altri modificati nel tempo conserva la sua originaria conformazione, essendo stato abbandonato totalmente alla fine del XVI secolo. recuperato fornirebbe un’esatta idea di com’era e cioè un insediamento con scopi militari ma anche abitato a difesa delle valli vissuto a difesa delle valli del Sacco e di Anticoli (ora Fiuggi). il castrum quando fu costruito? “Castrum Porciani”, così si chiama storicamente, risale al X secolo con un primo nucleo fortificato. Successivamente con il fenomeno sociopolitico dell’incastellamento assunse un preciso assetto urbanistico in una vasta area fortificata per quasi cinque ettari con una popolazione tra le mille e le millecinquecento unità. oltre alla rocca ancora ben leggibile, c’erano quattro chiese, una di queste è ancora oggi identificabile per tracce di decorazioni pittoriche rimaste su alcuni muri. Quali prospettive possibili per il prossimo futuro? La parte finale dello studio archeologico del dott. Lemmo illustra in modo concreto i lavori necessari per mettere in sicurezza la rocca del Castrum al fine di renderla visibile. Si prevedono contrafforti in pietra da costruire in corrispondenza delle parti più pericolanti e

quindi facili e definitivi crolli di torri e muraglioni. Successivamente si passerebbe alla realizzazione di un percorso protetto per fini turistici insieme ad un cantiere-scuola con fini di turismo culturale supportato anche dall’imminente apertura dell’eco albergo ricavato dal seicentesco casale del Vesvoco. Il costo indicativo stimato dal dott. Lemmo si aggirerebbe intorno ai 250.000 euro, calcolando l’uso di materiali poveri, simili a quelli usati all’epoca, maestranze locali. Ad ogni modo un primo passo è stato compiuto dall’Azienda Provinciale speciale della riserva naturale di canterno, che grazie alla tenacia del suo vice presidente Giancarlo Lanzi, ha ottenuto in godimento gratuito per 50 anni l’intero Castrum della proprietà “eredi Longo”. È stato un lavoro non facile rintracciare tutti gli eredi sparsi per l’Italia. Con questo primo atto necessario per ottenere i relativi finanziamenti si è partiti finalmente. ora bisogna farsi sentire in tutte le sedi; le nostre associazioni culturali dovranno avere un ruolo di stimolo e di propulsione per nulla secondario, perché questo Castrum insieme al vicino lago di Canterno sarebbe un considerevole polo attrattore per il turismo culturale e amante della natura.

A...periodico - a.I 1-10


Q

sia associazioni che persone, attivi che, come neuroni impazziti fanno la vita e la socialità della nostra cittadina. ovviamente è e sarà sempre un work in progress, sia perchè non vogliamo precluderci niente, sia perchè riconosciamo di poterci sempre migliorare. Quel che ne è venuto fuori lo avete tra le mani, avremmo piacere di avere le vostre impressioni, e magari pubblicarle in futuro, quindi comunicatecele su Facebook, o via email a mondodiverso@inwind.it. Se poi il progetto non vi piace arrangiatevi, non possiamo accontentare tutti, ma se qualcosa ancora esiste in questo paese è grazie a quanti vi investono tempo, energie e denaro, e al proposito vi porto gli esempi de “Il Minuto”, locale di imminente apertura (cui trovate un articolo all'interno) e “Puntoit - Servizi di Grafica, informatica e oggettistica” che da oltre 3 anni è un sostegno fondamentale alle attività dell'Associazione che rappresento. Quanto detto è detto, non me ne voglia il benevolo lettore per gli sproni all'imperante senso di sufficienza che frena il comune cammino, ma con sorriso complice accompagni questa nuova Avventura...

e al ri ito ed

uello che avete tra le mani, magari con un'aria di sufficienza, è un nuovo progetto, un segno tangibile che Ferentino c'è ed è viva, anche se stanca e gravemente depressa. Vedo già, mentre scrivo questo breve editoriale, molte facce di lettori con aria di sufficienza, pronti ad ammonire: “sì! hanno fatto 'sto volantino ma potevano anche fare così e cosà; la realtà è che a Ferentino non si fa mai niente”. e allora vi invito a leggere, tanto, niente per niente, se hai iniziato a farlo un pò di tempo ce l'hai, e leggere non fa mai male, e poi, potrai sempre sparlarne con gli amici con cognizione di causa. Cosa è e cosa non è quel che hai tra le mani, ora è presto per dirlo, resta una realtà e come ogni realtà è tangibile e Storia. Per onorare questa storia dirò, qui, come nasce e perchè un volantino speriamo Aperiodico; sicuramente Apolitico, Aconfessonale ed Apartitico, perchè sappiate che dietro ogni singola lettera vive un lavoro, delle conseguenze e soprattutto delle speranze. L’idea nasce dall'Associazione Pentaprisma, subito sposata da terra e Libertà e da Motoclub Ferentino, è stata proposta e diffusa a tutti quegli organismi,

Andrea Fontecchia

A...periodico 01  

Volantino di informazione e diffusione delle attività culturali, sportive e sociali

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you