Page 1

MENSILE DI INFORMAZIONE DEL CILENTO, VALLO DI DIANO E LUCANIA SUD

email: redazionecilento@libero.it / info: 339.440.49.03 / Direttore: Prof. Marcello Federico COPIA GRATUITA

EDITORIALE

LA VITTORIA DI PIRRO

ANNO 7 - NUMERO 10 NOvEMbRE 2016

SEGUI IL GIORNALE DEL CILENTO SU

CASTELLABATE

CAPACCIO PAESTUM

Il Comune lancia la proprosta di riqualificazione del Castelsandra

Nuova scoperta nell’Area Archeologica di Paestum

SERVIZIO A PAG. 2

GERMANIA

FARE AMBIENTE

Sindacalista di Palomonte eletto Sindaco in Germania

Grande successo ad Agropoli per la Festa dell'Albero 2016

SERVIZIO A PAG. 4

SERVIZIO A PAG. 11

SERVIZIO A PAG. 19

OGLIASTRO CILENTO

IL GOVERNATORE DELLA REGIONE CAMPANIA SI È RIVOLTO COSÌ AGLI IMPRENDITORI ALL'INTERPORTO DI MARCIANISE

DIR. PROF MARCELLO FEDERICO

Se l’economia è fatta dagli uomini e per gli uomini, la cosa principale da comprendere è che le persone sono la vera risorsa, non solo da tutelare, ma da riconsiderare tra i protagonisti della società e quindi della ripresa economica. Non capire questo fatto significa provocare inevitabilmente disagio, rabbia, risentimento che sconfinano in quello che oggi viene genericamente chiamato populismo. Nel boom industriale italiano degli anni sessanta, si poteva vedere il lento ma costante passaggio da un’economia prevalentemente agricola e storicamente povera a uno sviluppo produttivo basato prima sull’industria e poi sui servizi. La fabbrica era la speranza dell’emancipazione, il progetto di una vita migliore per sé, e per i propri figli, ottenuta con duro lavoro e lotte sindacali e politiche. Per più di trent’anni questo processo è sembrato un dato di fatto inarrestabile in tutto il mondo. Poi è seguita la deindustrializzazione, l’irruzione della new economy che hanno spinto il modello capitalista verso una globalizzazione a tappe forzate. In più è stata trascurata l’economia reale a vantaggio di un sistema finanziario senza regole. Questo ha cambiato il mondo. Mentre le grandi fabbriche incominciavano a chiudere, SEGUE A PAG. 2

OSPEDALE DI ROCCADASPIDE I Sindaci della Valle del Calore hanno incontrato il Presidente della Regione Campania

De Luca: «Tolgo il cappello, grazie Renzi» CILENTO SPORT «Tanto è stato fatto per la Campania anche se Renzi non mi è simpatico»

«Voterete per il sì, a meno che non siate masochisti, in quanto questo referendum va proprio nella direzione della sburocratizzazione, di cui anche voi avete tanto bisogno». Così il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, rivolgendosi a numerosi imprenditori all'Interporto di Marcianise (Caserta). Ecco quindi l'elenco della cose fatte dall'esecutivo Renzi per la Campania, «Dai 2,7 miliardi del Patto per la Campania ai 308 milioni del Patto per Napoli, dai 270 milioni di euro per Bagnoli alle decine di milioni di euro per il rilancio della Reggia di Caserta, per Carditello, per Pompei, Pozzuoli e Paestum», «non dimenticando il mezzo miliardo erogato per rimuovere le eco-

FORIA DI CENTOLA

Inaugurata la sede distaccata dell’Istituto ANCEL KEYS

SERVIZIO A PAG. 9

Sabato 26 novembre scorso è stata inaugurata a Ogliastro Cilento, in località Finocchito, la Piscina Comunale Cilento Sport. Oltre alla piscina coperta la struttura comprende anche un Centro Estetico, una Palestra ed altri Servizi.

SERVIZIO A PAG. 20

CONVEGNO A PALINURO

Le donne protagoniste nel turismo del Cilento

La gestione delle risorse idriche e gli investimenti della Regione. Consac ed il Modello Parco

SERVIZIO A PAG. 12

Cortesia, Gentilezza e Professionalità

AL VOSTRO SERVIZIO VIA RISORGIMENTO 53 84043 AGROPOLI (SA) TEL 0974 27 08 00

balle». «Se devo dire che Renzi non mi è simpatico non posso dirlo, anzi mi sento di togliermi il cappello e dirgli grazie». «Aumentare i collegamenti è fondamentale, non esiste sviluppo senza connessioni, specialmente se l'industria principale del Paese sono il turismo e la bellezza del territorio». Lo ha detto il Ministro per le Infrastrutture, Graziano Delrio, nel corso di un incontro a Napoli, sottolineando che nel mondo «c'è grande desiderio d'Italia» e che «soprattutto il Mezzogiorno nello stimolo del turismo può trovare la chiave per rendere stabile la crescita». Delrio, parlando delle reti aeroportuali e ferroviarie, ha spiegato che «sull'aumento delle connessioni l'Italia ha ancora molto da fare». «L'Italia sottovaluta l'aspetto di indotto di ogni turista che arriva, ma è fondamentale. Penso a Napoli e penso - ha concluso - a quanto sia importante fare i dragaggi nel porto perché arrivino più facilmente le navi da crociera».

CONVEGNO A NAPOLI

PARAFARMACIA Dott.ssa Rizzo Emanuela

TUTTI I DETTAGLI A PAG. 22

Inaugurata la Piscina Comunale

TUTTI I DETTAGLI A PAG. 10

SERVIZIO A PAG. 16

SERVIZIO A PAG. 18


2

territorio

ANNO 7

NUMERO 10

PARCO NAZIONALE DEL CILENTO, VALLO DI DIANO E ALBURNI

NOvEMbRE 2016

FIRMATO IL PROTOCOLLO D’INTESA

Il Parco Nazionale affida in gestione Teggiano comune capofila dell’Area Progetto Cilento interno e Vallo di Diano l’uliveto di Tenuta Montesani Firmato a Salerno il Protocollo d’Intesa alla presenza dell’Assessore Regionale Corrado Matera

Pubblicato il bando per trasformare l'area in un laboratorio di sperimentazione

È stato pubblicato nei giorni scorsi, da parte del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni un Bando per l’affidamento della gestione produttiva dell’uliveto in Località Tenuta Montesani. Parte così da Tenuta Montesani e dal Centro Studi e Ricerche sulla Biodiversità di Vallo della Lucania la valorizzazione del patrimonio immobiliare dell’Ente Parco e l’intenzione è quella di trasformare l’area, ritenuta di particolare pregio, in un Laboratorio a cielo aperto di sperimentazione e applicazione di tecniche e metodi di lavorazione e coltivazione innovativi, biologici ed ecocompatibili. Il Bando premierà quelle realtà imprenditoriali capaci di proporre un progetto innovativo da un punto di vista agronomico che, nel giro di pochi anni, possa trasformare Tenuta Montesani in un modello per tutto il territorio di

Il Comune di Teggiano è stato individuato dalle Aree Interne del Cilento e del Vallo di Diano quale Ente Capofila al quale affidare il mandato per il coordinamento e la predisposizione di tutti gli atti tecnici ed amministrativi per la partecipazione al Bando Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro.

pratiche e tecniche utilizzate nell’ambito di una produzione oleicola d’eccellenza. Parallelamente, il Bando prevede la realizzazione di percorsi didattici ed educativi nell’ambito della struttura del Centro Ricerche sulla Biodiversità che attraverso la creazione un circuito di laboratori didattici, possa costituirsi come luogo simbolo per i giovani studenti del nostro territorio per l’apprendimento di nozioni e buone pratiche legate ai temi dell’agricoltura biologica e dell’educazione alimentare. Grande sod-

CASTELLABATE

disfazione è stata espressa dal Presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Tommaso Pellegrino, e dai Componenti del Consiglio Direttivo che considerano questo primo passo, il momento iniziale di un processo di valorizzazione di tutto il patrimonio immobiliare dell’Ente Parco e della sua fruizione da parte della comunità locale. Il Bando e i relativi allegati sono disponibili nella sezione “bandi e avvisi di gara” del Sito Istituzionale dell’Ente Parco, www.cilentoediano.it.

Il Protocollo d’Intesa, firmato presso la sede della Provincia a Salerno dal Presidente dell’Associazione per lo sviluppo delle Valli del Cilento Interno, Girolamo Auricchio, e dal Presidente della Comunità Montana del Vallo di Diano, Raffaele Accetta, alla presenza dell’Assessore Regionale al Turismo, Corrado Matera, è teso a creare un legame di forte collaborazione e di cooperazione tra i due comprensori, a partire proprio dalle due aree tematiche indicate nel progetto che si riferiscono alla mobilità sostenibile Casa-Scuola e Scuola-Lavoro. «È stata un’iniziativa fortemente voluta e caldeggiata dall’assessore regionale al Turismo Corrado Matera che ringraziamo ancora una volta per la sua attenzione che riserva al nostro territorio - riferisce il Presidente della Comunità Montana del Vallo di Diano, Raffele Accetta - L’intesa sottoscritta, infatti, ci consente di armonizzare al meglio le potenzialità di due territori gemelli quali il Vallo di Diano ed il Cilento interno, in vista di uno sviluppo che potrebbe ulteriormente alimentarsi gra-

zie a questa straordinaria iniziativa». In attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne, infatti, la Regione Campania ha individuato quattro Aree Progetto, tra cui quella del Cilento Interno-Vallo di Diano, il cui programma di intervento prevede il finanziamento di progetti riferiti ad un ambito territoriale con popolazione superiore a 100.000 abitanti diretti ad incentivare iniziative di mobilità sostenibile.

POTENZIAMENTO DELLA RETE IDRICA le risorse - Obiettivo specifico 6.3 Mi-

Il Comune lancia la proprosta di Al Comune di Albanella riqualificazione del Castelsandra quasi cinque milioni di euro Il Comune di Castellabate ha approvato lo studio di fattibilità per le iniziative di recupero ambientale, architettonico e produttivo dell’ex struttura alberghiera Castelsandra in stato di abbandono, realizzata negli anni ’60 e confiscata ai danni di una famiglia legata alla criminalità organizzata nel 1992.

Il Vicesindaco Pasquale Mirarchi: «Abbiamo combattuto per ottenere le risorse per il completamento di queste opere»

Il complesso, che è stato per diversi anni una delle strutture turistiche più belle del Cilento, sorge in una posizione panoramica di eccezionale pregio paesaggistico a San Marco di Castellabate. Il progetto di fattibilità tecnica ed economica di consolidamento, ristrutturazione ed adeguamento alle norme correnti dell’Hotel Castelsandra, realizzato senza alcun aumento volumetrico, avrà un costo di circa 20 milioni di euro. L’iniziativa esclude gli immobili edificati abusivamente nei dintorni del corpo centrale, per i quali sono in corso i lavori di demolizione, come da Protocollo di Intesa tra Comune, Ente Parco e Ministero dell’Ambiente. «La riqualificazione ambientale ed architettonica produrrebbe un positivo miglioramento dell’area ed il recupero, in linea con

Completamento della rete idrica comunale: dalla Regione Campania arrivano quasi 5 milioni di euro per il Comune di Albanella. Il finanziamento rientra nelle Risorse Por Campania Fesr 2014/2020 - Obiettivo tematico 6 - Preservare e tutelare l’ambiente e promuovere l’uso efficiente del-

glioramento del servizio idrico integrato e riduzione delle perdite di rete di acquedotto. I lavori erano partiti lo scorso mese di settembre. La finalità del progetto è quella di servire le zone del territorio albanellese non ancora raggiunte in modo adeguato dalla rete idrica e di eliminare la dispersione di acqua potabile causata dalle condotte idriche vecchie e con diffuse rotture. Nel dettaglio, i fondi assegnati al Comune di Albanella, guidato dal Sindaco Renato Josca, ammontano a 4.960.822,96 euro e saranno utilizzati per il potenziamento e l’adeguamento della rete idrica territoriale. «La

EDITORIALE. SEGUE DALLA PRIMA le disposizioni di utilizzo degli immobili sottratti alla criminalità, avrebbe un forte impatto simbolico al quale si aggiungerebbero, anche grazie ad una proposta ecosostenibile e di forte impatto in termini di destinazione, le conseguenti e significative ricadute positive sull’economia locale», dichiara il Sindaco Costabile Spinelli che aggiunge: «Auspico che le istituzioni possano sposare questa iniziativa, abbiamo già avuto un primo contatto con l’Università Federico II di Napoli per creare la possibilità di fare di questa struttura un importante punto di riferimento delle attività del più grande ateneo del Mezzogiorno».

LA VITTORIA DI PIRRO

tante produzioni si trasferivano all’estero, nel Terzo mondo, per risparmiare sul costo del lavoro, facendo così un dumping. Arrivando a usare gli immigrati per sostituire manodopera più sindacalizzata e specializzata. Che cosa è rimasto della classe operaia che negli anni settanta, vezzeggiata

da tutti, si candidava ad andare dritto in Paradiso? È stata semplicemente dimenticata. Le disparità sociali sono più profonde adesso nel Terzo millennio, di quanto fossero nel XIX secolo. Tutti hanno abbracciato il modello di sviluppo dettato dalla finanza e dal grande capitale delle multina-

zionali, pensando che fosse sufficiente aumentare la ricchezza da qualche parte, affidandosi al mercato e demonizzando qualsiasi intervento pubblico in economia. Non c’è più una risposta alla domanda che viene dal profondo della società. Qual è infatti il suo principale bisogno? Riconoscere il desiderio delle persone di lavorare, di esprimersi, di costruire, di essere protagoniste. Questo è ciò che le classi dominanti hanno dimenticato, il cuore delle persone con il loro irriducibile desiderio di bene, di un destino felice, pieno di bellezza, bontà e verità. Chi già vive dialogando con il suo cuore, può ascoltare l’urlo di questi vinti, camminare con loro, riscoprire che cosa fa amare, lottare e cercare senza sosta un futuro migliore. Dopo la rivoluzione industriale nacquero in tutto il mondo movimenti, corpi intermedi, sindacati, partiti popolari, per cercare nuove strade per la giustizia, l’uguaglianza e il benessere per tutti. È il compito che ci aspetta. DIR. PROF. MARCELLO FEDERICO

OASI NATURALE FOCE SELE TANAGRO DI SERRE-PERSANO Corso di formazione per arricchire il valore conoscitivo del ruolo dell’Oasi e della Riserva Naturale Regionale Foce Sele Tanagro, a Serre-Persano, per la conservazione del Falco Pescatore. In particolare, il successo del progetto di reintroduzione del rapace in Toscana lascia prevedere una futura espansione della specie in Italia, in quest’ottica, Persano si candida come uno dei futuri siti di riproduzione.

nostra Amministrazione - afferma il Vicesindaco Pasquale Mirarchi - ha combattuto fino alla fine per ottenere queste risorse e completare le opere. Riusciremo a raggiungere anche questo grande traguardo, che consentirà un risparmio idrico notevole per i cittadini di Albanella. Il progetto è partito nel 1998. Finalmente ora - conclude - potremo ridare dignità al nostro paese».

TURISMO & VALLO DI DIANO

Positivi i dati degli ultimi anni su presenze e visitatori «Bisogna puntare sugli attrattori culturali che abbiamo». Quante volte abbiamo ascoltato questa frase in occasione di incontri e tavoli di concertazione incentrati sul turismo ed organizzati nel Vallo di Diano. È una questione datata quella relativa alla fruizione dei principali attrattori del territorio e le criticità sono diverse, ma non è questo l’articolo attraverso cui affrontare tali tematiche. Ci siamo limitati a raccogliere e presentare i dati legati all’afflusso di visitatori, negli ultimi anni, per quel che riguarda i principali siti turistici del comprensorio, e cioè la Certosa di San Lorenzo a Padula, le Grotte dell’Angelo di Pertosa-Auletta ed il Centro Storico di Teggiano. Entrando nello specifico, a Padula nel 2015 si sono registrate 72.936 presenze contro le 85.797 del 2014. Un calo complessivo, relativo, tuttavia, ai visitatori non paganti, passati da 56.218 a 42.066 (-14.152). I paganti, invece, nel 2015 sono stati 1291 in più rispetto al 2014 (30.870 contro 29.579). Le Grotte di Pertosa-Auletta, invece, tra il 2014 ed il 2016 hanno visto salire di 3946 unità il numero di turisti, con una crescita costante nei tre anni (44.816/47.256/48.762). I Musei, dal canto loro, quest’anno hanno fatto registrare il picco di visite (4927), arrivando a doppiare i dati del 2014 e del 2015 (2381/2458). Per quanto riguarda Teggiano, i dati sono relativi al Museo Diocesano, all’interno del quale è situato il Centro di Informazioni Turistiche. Nel 2014 i biglietti staccati sono stati 739, i gruppi 485 e le presenze totali 1224. Numeri che nel 2015 si traducono rispettivamente in 700-360-1060, facendo registrare una lieve flessione. Nel 2016 (dato parziale), infine, i biglietti sono stati 683, i gruppi 370 e le presenze totali 1053. Da evidenziare, tuttavia, il fatto che nel caso della Certosa e delle Grotte, trattandosi di siti circoscritti e definiti, risulta più semplice ottenere dati tangibili, a differenza del Centro Storico di Teggiano. Cono D’Elia


ANNO 7

NUMERO 10

novembre 2016

salute

3


4

territorio

ANNO 7

NUMERO 10

NOvEMbRE 2016

TORCHIARA

CASTELLABATE

MONTE SAN GIACOMO

CASELLE IN PITTARI

A Frazione Lago intitolata una Inaugurata una nuova Arriva la videosorveglianza Riaperta al transito la della Croce Rossa contro furti e vandalismo Strada Provinciale 16 via alla memoria di Luigi Torre sede È stata inaugurata domenica 20 novem- Raffaele Accetta: «In questo modo renderemo La Provincia di Salerno - Settore

Il Comune di Castellabate ha intitolato alla memoria di Luigi Torre, un concittadino prematuramente scomparso, la strada della frazione Lago di Castellabate nella quale il giovane risiedeva. La Cerimonia di Scoprimento della Targa, presenziata dal Sindaco Costabile Spinelli, si è tenuta nel giorno del decimo anniversario della morte di Luigi Torre, giovedì 24 novembre. Alla cerimonia ha fatto seguito una fiaccolata in sua memoria e la Santa Messa nella Chiesa della Santissima Immacolata, celebrata dal parroco, Don Pasquale Gargione. La via comunale interessata all’intitolazione è precisamente la Prima Traversa di via San Costabile che conduce al mare, finora sprovvista di toponimo. L’Amministrazione Comunale ha accolto la richiesta, a firma di tanti cittadini di Castellabate, nella quale si manifestava il desiderio di intitolare una strada alla memoria di Luigi Torre che è stato vittima di un tragico incidente stradale proprio nel centro abitato a pochi metri della sua abitazione in una triste mattinata d’autunno

nel 2006. Viste le nobili motivazioni della nota inviata al Comune che richiamano la storia civile e coeva del paese e che rappresentano un segno tangibile del peso del ricordo collettivo, è stata inoltrata la richiesta di autorizzazione alla Prefettura di Salerno che ha accolto l’istanza. Il Consigliere con Delega alla Toponomastica, Maria Cristina Cardullo: «È un piccolo ma doveroso gesto che rende omaggio ad un giovane figlio della nostra terra scomparso all’età di appena 27 anni, espressione di bontà e disponibilità, Luigi ha lasciato alla cittadinanza tutta un ricordo indelebile».

Continua la divulgazione del Piano di Protezione Civile nelle scuole di Capaccio Paestum Continuano le attività di comunicazione e divulgazione del Piano di Protezione Civile del Comune di Capaccio Paestum, tra i pochi in Italia ad essere dotato di un simile strumento di prevenzione del rischio e delle emergenze. È in corso un intenso programma di incontri nelle Scuole Primarie e Secondarie di Capaccio Paestum tra il Gruppo Comunale di Protezione Civile e gli alunni unitamente ai Docenti e al Personale ATA. L’obiettivo è di divulgare le nozioni basilari sui comportamenti da tenere in caso di calamità quali terremoto, maremoto e incendio. Si proseguirà poi con tutti gli altri Istituti per tutto l’Anno Scolastico 2016-2017. Per quanto concerne nello specifico il rischio da terremoto, in questi giorni, sono state effettuate prove di evacuazio-

ne negli edifici scolastici situati a Capaccio Scalo, nel plesso scolastico di Torre di Mare, di Precuiali e di Gromola. «Tutti quanti i bambini - ha spiegato il Consigliere Comunale Delegato Maurizio Paolillo - hanno adottato le misure che hanno imparato durante le lezioni che abbiamo tenuto nelle loro scuole. Un’iniziativa molto importante, perché abbiamo cercato di far passare il messaggio come un gioco al quale tutti partecipano, soprattutto i piccolissimi, che si sono anche divertiti con l’aiuto dei volontari di Protezione Civile».

bre scorso una Sede Distaccata della Croce Rossa di Agropoli nel Comune di Torchiara. L’Amministrazione Comunale di Torchiara, guidata da Massimo Farro, ha messo a disposizione i locali della Sala Polifunzionale in Piazza Torre.

L’inaugurazione ha preso preso il via alla presenza di autorità civili e rappresentanti dell’Associazione Umanitaria. Nella sede chiunque vorrà potrà avere la misurazione della pressione, trovare un persona con cui parlare, un aiuto per i piccoli problemi di salute. Non sarà un ambulatorio medico ma anche un centro di aggregazione dove, soprattutto i più anziani, troveranno un luogo dove poter incontrarsi e socializzare. Oltre a ciò, la Croce Rossa locale organizzerà anche Corsi di Primo Soccorso che istruiranno su come comportarsi per affrontare diversi momenti di pericolo. Saranno organizzati Corsi di Disostruzione sia pediatrica che per gli adulti, corsi per utilizzare i defibrillatori e quanto altro necessario per poter fornire un primo soccorso, operazioni che a volte possono salvare la vita di una persona. «Dare alla Croce Rossa un locale dove poter operare - spiega il Primo Cittadino - è un atto dovuto. Come amministrazione abbiamo voluto fortemente che ciò avvenisse anche per poter dare ai nostri concittadini un ulteriore servizio, per essere più vicini alla gente». Gli fa eco il vicesindaco Luca Cerretani: «Avere un presidio della Croce Rossa sul territorio comunale è di fondamentale importanza - dichiara - così facendo per i torchiaresi nascerà un nuovo punto di riferimento. Grazie ai volontari che presteranno il loro tempo e la loro competenza per affrontare le emergenze, Torchiara sarà un comune ancor più sicuro».

L’OBIETTIVO E' APPROFONDIRE LA CONOSCENZA DI POSEIDONIA GRECA

Una nuova scoperta durante gli scavi nell’Area Archeologica di Paestum «Inaspettata» secondo il Direttore del Parco, Gabriel Zuchtriegel, «la quantità e la qualità di dati sull’abitato pre-romano, coevo ai grandi templi» che gli scavi di Paestum stanno restituendo in queste settimane.

Frammento appena trovato

Le ricerche, finanziate dal Pastificio Antonio Amato e dal Parco Archeologico di Paestum, reso autonomo grazie alla Riforma Franceschini, hanno l’obiettivo di gettare luce sulla vita quotidiana e sugli ambienti domestici nei secoli VI-V a.C. Nei giorni scorsi gli archeologi, che indagano una struttura in blocchi

con relativi piani di vita, sono stati premiati da un ritrovamento inaspettato, un frammento di un Vaso Ateniese del V sec. a.C. con raffigurazione del Dio Hermes. «Cerchiamo le tracce della vita quotidiana e dell’economia, fatte di pietra, terra e cocci, ma non nego che trovare un bel vaso attico, come ne abbiamo anche dalle necropoli e dai santuari, ci emoziona. Conferma l’alto tono di vita che si intuisce anche dalla struttura in blocchi, forse una casa o si direbbe quasi un palazzo, dei decenni in cui nascono il tempio di Athena e la tomba del Tuffatore», dichiara il Direttore del Parco, Gabriel Zuchtriegel. Fino al 12 dicembre, i visitatori possono seguire in diretta lo scavo, impostato sul modello dell’archeologia pubblica, sul posto o attraver-

Frammento in corso di restauro

so immagini e video pubblicati sui Social del Parco e del Pastificio Antonio Amato seguendo l’hashtag #ilgustodellascoperta su Facebook, Twitter, Instagram e YouTube e non perdete l’appuntamento settimanale, su Repubblica Web.

ancora più sicuro il nostro paese»

Presto il Comune di Monte San Giacomo sarà dotato di un Impianto di Videosorveglianza Intelligente che permetterà di monitorare tutte le zone sensibili del paese. A darne l’annuncio è stato il Sindaco Raffaele Accetta che, di concerto con l’Amministrazione Comunale, ha attivato tutto l’iter necessario per procedere in breve tempo all’installazione del nuovo impianto. «Abbiamo già dato incarico ad una ditta specializzata - ha spiegato il Primo Cittadino - e stiamo definendo in questi giorni quali dovranno essere i punti dove saranno istallate le telecamere. Il nostro obiettivo è quello di garantire, su tutto il territorio comunale, una maggiore sicurezza ai nostri cittadini. Inoltre la presenza delle telecamere sarà un

Raffaele Accetta

deterrente anche per i vandali ed i malintenzionati che vengono in paese con lo scopo di mettere a segno furti o truffe soprattutto ai danni degli anziani». Il sistema di videosorveglianza sarà simile a quello attivato qualche settimana fa ad Atena Lucana, con una centrale di controllo ed un sistema di registrazione attivo 24 ore su 24. Ad essere controllati saranno anche i punti dove si trovano i contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti. Erminio Cioffi

AUGURI

Roscigno festeggia i 100 anni di nonna Maria Costantina Gasparri A brindare con la centenaria anche il nipote Maurizio Gasparri

Un traguardo non comune quello festeggiato lo scorso 15 novembre dalla Comunità di Roscigno e dalla signora Maria Costantina Gasparri, che ha varcato la soglia dei cento anni. Dopo una messa in onore di questo importante compleanno celebrata dal Parroco, don Nicola Coiro, l’affetto dei figli e di tutti i cari ha circondato nonna Maria Costantina nel suo giorno. Tra i familiari anche suo fratello, il Generale dei Carabinieri Domenico Gasparri, e suo nipote, il vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri, figlio del 97enne Generale. Hanno brindato con Maria Costantina anche il Sindaco Pino Palmieri e l’Amministrazione Comunale che le hanno reso omag-

Viabilità e Infrastrutture riapre al transito la Strada Provinciale 16 che collega Caselle in Pittari a Morigerati al km 34+000, nel tratto che fu interessato da movimenti franosi lo scorso 22 settembre.

gio con una Targa, una torta e dei fuochi d’artificio. «Con tutte le difficoltà che incontriamo su questo territorio - dichiara il Sindaco Palmieri - ci sono persone che giungono a compiere 100 anni. È un traguardo che vale doppio!». E afferma con gioia: «Maria Costantina ha cento anni, ma una mente da diciottenne».Maria Costantina Gasparri attualmente è l’unica centenaria residente a Roscigno. Chiara Di Miele

Alcuni massi si sganciarono dalla parete rocciosa che costeggia l’arteria da una notevole altezza dall’asse, cadendo sulla carreggiata e invadendone una corsia. Fortunatamente la frana della parete non provocò danni a persone o cose, ma alto fu il rischio corso da chi percorre quotidianamente quella strada. Lo scorso 2 novembre il Sindaco di Caselle in Pittari, Maurizio Tancredi, ha consegnato all’impresa incaricata i lavori di somma urgenza per la messa in sicurezza del tratto che la Provincia ha provveduto a riaprire con un’ordinanza firmata nei giorni scorsi dal Dirigente Domenico Ranesi. Il Comune di Caselle in Pittari per velocizzare la riapertura della strada si era fatto carico di gestire i lavori finanziati dalla Comunità Montana Bussento Lambro e Mingardo. «Abbiamo cercato di mettere in sicurezza la strada il più velocemente possibile, - afferma il Sindaco Tancredi - il problema è stato risolto su un ampio versante nel giro di due mesi. L’importante è che ora la strada sia stata riaperta al traffico». Chiara Di Miele


ANNO 7

NUMERO 10

Lo Chef Gennaro Esposito è Ambasciatore in Italia e nel mondo del Fagiolo di Controne Da oggi il rinomato Fagiolo di Controne è indissolubilmente legato al nome del Maestro Chef Gennaro Esposito, insignito del titolo di Ambasciatore in Italia e nel mondo del Fagiolo di Controne in occasione del Consiglio Comunale Straordinario convocato a Controne nell’ambito del progetto Premio extrAlburno, curato e coordinato da Marisa Prearo. Un progetto ambizioso fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale retta da Ettore Poti, allo scopo di promuovere le bellezze del territorio e le sue eccellenze gastronomiche, portare in giro per l’Italia e nel mondo il nome di Controne e degli Alburni, offrire nuovi stimoli ai produttori locali. Il Maestro Esposito, dunque, diventa ufficialmente il Rappresentante delle straordinarie virtù del Fagiolo Bianco di Controne, che potrà essere conosciuto ed apprezzato in occasione di manifestazioni ed eventi in Italia e nel resto del mondo. «Sono molto contento di ricevere questo premio - ha affermato il Maestro Esposito - Nella vita ho ricevuto molti premi ma questo

mi emoziona perché lo ritengo più vero, più legato alle nostre radici, al mio lavoro, basato soprattutto sui prodotti locali e sulla loro qualità. Non ero mai stato a Controne - ha aggiunto - pur utilizzando da anni il fagiolo, ma da oggi sono vicino a questa comunità. Ritengo di avere fatto il mio dovere raccontando il valore di questo prodotto nella mia cucina, perché credo che sia doveroso da parte di uno chef campano cercare le produzioni di qualità e proporle nella sua cucina». Ma l’evento ha previsto anche un’altra iniziativa allo stesso scopo, l’assegnazione del Premio extrAlburno a ristoratori e chef campani che all’estero hanno saputo esaltare e fare apprezzare le tipicità campane ed italiane: il premio è

stato assegnato a Donato Poto, originario degli Alburni, proprietario del Ristorante Providence di Los Angeles, in California, a Massimo Larosa, Chef del Ristorante IT di Ibiza, in Spagna, e a Mario Loina, Chef del Ristorante Opporto di Den Haag, in Olanda.

Altavilla Silentina ha celebrato il 25 novembre attivando Corsi di Autodifesa Personale Il Comune di Altavilla Silentina è sceso in campo per la difesa delle donne da ogni forma di violenza, fisica e\o psicologica ti abusati specie in questo lasso di tempo, si è deciso di optare per un servizio pratico da offrire al gentil sesso del territorio. Sono stati promossi dei Corsi di Autodifesa Personale al fine di stimolare una reattività studiata che, in date circostanze, potrebbe risultare fondamentale per l’incolumità personale di ciascuna donna posta in una situazione di pericolo. Ciò è stato possibile grazie all’immediata sinergia con le Società Polisportive del territorio che si sono prontamente attivate per la felice riuscita dell’iniziativa posta in essere. Nello specifico, hanno proposto corsi dimostrativi di autodifesa alcune imprese sportive locali l’Accademia Altavillese di Simone Saponara, la Polisportiva Azzurra di Claudio Bon-

AGROPOLI CENTRO STORICO

frisco e la Joseph’s Dancing School di Giuseppe Federico - in maniera da attuare un’azione sinergica su tutto il territorio. Una volta testate le lezioni dimostrative sono state poi le singole fruitrici a concordare con le rispettive palestre il prosieguo di tale attività, al fine di rendere le quote rosa delle vere e proprie cinture nere.

CASTELLABATE

Convenzione tra Parrocchia e Comune per il completamento dell'Auditorium L’auditorium di Castellabate diventerà un centro di promozione e di aggregazione culturale

territorio

5

PADULA

XXXVIIa Edizione Gli studenti del Liceo Pisacane del Presepe Vivente scrivono a Achille Bonito Oliva Il Presepe Vivente, rientrante a pieno titolo nelle tradizioni del popolo agropolese, appare tutt’oggi una delle manifestazioni più suggestive del periodo natalizio, unendo alla tradizione cristiana la partecipazione delle persone.

Gennaro Esposito

GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

L'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, (Risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999) ha promosso il 25 novembre come Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne, invitando Governi e Organizzazioni Internazionali ad organizzare attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sul dramma del femminicidio e contro ogni violenza. L’Amministrazione altavillese ha aderito all'invito dell'ONU contro la violenza sessuale e di genere, aderendo tanto alla promozione sociale del numero del servizio pubblico 1522, contro la violenza e lo stalking, quanto attivando delle attività mirate, al fine di sensibilizzare in maniera concreta la cittadinanza. Banditi i soliti convegni, ampiamen-

NOvEMbRE 2016

Evento ricco di cultura e tradizione, centinaia di figuranti daranno vita all’evento guidando i visitatori in un viaggio attraverso il quale sarà possibile rivivere la Natività, l’Annunciazione, la Corte di Erode le scene quotidiane dell’epoca e tanto altro permettendovi di vivere momenti emozionanti. Lungo il percorso, che attraversa i vicoli del Centro Medievale, sarà possibile ammirare e conoscere gli antichi mestieri, scoprire i mercatini e le locande, degustare prodotti tipici della tradizione natalizia locale. Scopo principale è il coinvolgimento delle famiglie e giovani a vivere direttamente l’esperienza del Presepe, anche con i bambini più piccoli, per mantenere forte il senso ed il significato della tradizione che si celebra. La novità del Presepe Vivente 2016/2017 di Agropoli, sarà sicuramente il TuristAttore, ovvero sarà data la possibilità per chiunque, bambino, adulto o famiglia di essere parte integrante del per-

corso presepiale. Chi lo vorrà, avrà la possibilità, affiancando i figuranti, di divenire TuristATTORE cioè, di indossare gli abiti degli attori e quindi di far parte come protagonista del Presepe: un pastore, un popolano, un fabbro, un sacerdote del tempio. Questa innovazione darà la possibilità non solo di guardare il Presepe Vivente, ma di viverlo da protagonista. L’evento si svolgerà presso il Centro storico di Agropoli e avrà luogo in due serate 26 e 27 dicembre 2016. Sarà previsto un allestimento logistico che seguirà accorgimenti scenografici riproduttivi delle scene di vita quotidiane del tempo storico di riferimento, il tutto arricchito da abiti dell’epoca. Le scene prevederanno momenti alternati di canto, ballo e recitazione, uniti alla suggestione di effetti luminosi e sonori. Saranno riproposte altresì degli scenari agresti attraverso la presenza di animali rievocativi della tradizione bucolica del tempo.

La risposta del critico: «Spero in un incontro per uno scambio diretto»

In occasione dell’evento Gran Delubro, tenutosi tra Caggiano e Padula nei giorni 4 e 5 novembre, la Dirigente Scolastica del Liceo Scientifico C. Pisacane di Padula, Liliana Ferzola, ha inviato una lettera aperta al noto critico Achille Bonito Oliva, in onore del quale era stata organizzata la due giorni. «Caro Achille Bonito Oliva, ti facciamo gli auguri di buon compleanno dalla tua casa di Caggiano e da alcune celle della Certosa di San Lorenzo, dove grazie a te abbiamo trascorso piacevoli ed interessanti ore, nell’ambito delle attività di alternanza scuola/lavoro programmate dal nostro Istituto, per conoscere ed ammirare alcune opere di arte contemporanea e i loro autori - si legge nella lettera - Tanti ti stimano e ci hanno accompagnato in questo nostro breve viaggio che ci ha aperto le porte su tutto un mondo che non conoscevamo e che, pure, avevamo così vicino». «Vogliamo ringraziarti per aver tenuto in così alta considerazione il nostro territorio ed aver voluto offrire una grande chance di crescita culturale allo stesso che, forse, non ha saputo cogliere nella sua pienezza. Oggi siamo pronti e maturi per apprezzare la tua sensibilità, il tuo interesse, le tue competenze - sottolineano i ragazzi delle Terze e Quarte Classi del Liceo -

Achille Bonito Oliva

e ci proponiamo quali soggetti fautori dell’apertura di finestre attraverso le quali altri si affaccino a godere delle nostre bellezze artistiche, paesaggistiche e culturali, contribuendo in questo modo a determinare, almeno in minima parte, la tua riconciliazione con i luoghi che rappresentano le tue radici e il nostro mondo di partenza». Alla lettera, per il tramite del prof. Raffaele Iannone, Bonito Oliva ha risposto con cordialità e disponibilità: «Gentile Raffaele, la prego di ringraziare vivamente la professoressa Ferzola e i ragazzi per la toccante lettera. Spero in un incontro ravvicinato con i ragazzi per uno scambio diretto». Bonito Oliva, dicendosi pronto ad incontrare i ragazzi del Pisacane per discutere de visu con loro, ha, dunque, apprezzato il lavoro degli allievi. «Un altro importante tassello - ha osservato la professoressa Ferzola - derivante dall’impegno del Liceo Scientifico sul territorio».

CAPACCIO PAESTUM

Forum su Allergologia ed Immunologia Venerdì 25 e sabato 26 novembre, presso l’Hotel Meridiana di Capaccio Paestum si è tenuto l’evento scientifico IAAC Forum - Immunity, Allergy, Asthma & COPD Forum - La medicina di precisione e le malattie imVincenzo Patella munologiche e respiratorie croniche. Responsabile del Comitato Organizzativo, il dottor Vincenzo Patella, ASL Salerno, per la cura delle malattie Allergologiche ed Immunologiche Gravi, professore incaricato presso la Scuola di Specializzazione di Allergologia ed Immunologia Clinica della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Federico II di Napoli. L’evento è stato patrocinato della Città di Capaccio Paestum.

Il Comune di Castellabate ha approvato, dopo condivisione con la Parrocchia di Santa Maria a Mare, una Convenzione per farsi carico dei lavori di completamento dell’immobile incompiuto noto come Auditorium. Il progetto ambisce ad arricchire il territorio comunale di un’importante struttura che diventerà un Centro di Promozione e Aggregazione Culturale per la comunità locale ed è stato condiviso dopo un lungo percorso di dialogo e di intesa tra le parti. Il completamento del grezzo e la sistemazione dell’area adiacente a Piazza Emilio Giordano, come da Progetto di Fattibilità Tecnica ed Economica, prevede un costo di 500mila euro. La somma verrà reperita anche attraverso i finanziamenti pubblici di programmazione 2014-2020, sottoponendo all’approvazione della Parrocchia ogni relativo progetto. La Parrocchia concederà al Comune l’uso e la gestione dell’immobile a titolo di comodato gratuito per un periodo di 18 anni, prorogabile per altri 12.


6

vallodellalucania

ANNO 7

NUMERO 10

TERZA TAPPA DEL TOUR DI PRESENTAZIONI IN PROVINCIA

DIALOGHI ISTITUZIONALI, Architetti a

confronto su Parco, Puc e paesaggio Dialoghi Istituzionali è il Titolo della terza tappa del Tour di Presentazioni in Provincia di Salerno, dell’ultimo numero del trimestrale Progetto, Rivista dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Salerno, presieduto da Maria Gabriella Alfano, organizzata lo scorso martedì 22 novembre nell’Aula Consiliare del Comune di Vallo della Lucania. Il complesso e particolare territorio del Cilento e del Vallo di Diano, per la gran parte interessato dal più esteso Parco Nazionale protetto d’Italia, è stato al centro dell’incontro introdotto e coordinato dalla Presidente, Maria Gabriella Alfano. Si è discusso di trasformazioni urbane e di progetti di opere strategiche, di paesaggio e piccoli comuni. L’Ordine degli Architetti ha inteso promuovere, con questo incontro, un momento di concertazione tra Comuni, Ente Parco e Soprintendenza, in vista degli importantissimi appuntamenti di programmazione e pianificazione territoriale: i Puc, il Piano del Parco e il Piano del Paesaggio. Lo scopo è quello di avviare una interlocuzione stretta tra i diversi attori territoriali, in modo da mettere i Comuni nelle condizioni di realizzare Puc coerenti, cercando di metterli preventivamente al riparo dalla necessità di eventuali modifiche quando interverranno strumenti urbanistici gerarchicamente sovraordinati. Con la prossima modifica alla Legge 394 sui Parchi, infatti, pur mantenendo le finalità fondamentali di tutela dei valori naturalistici e ambientali, storici, culturali e antropologici tradizionali, il Piano del Parco assorbe il Piano di Sviluppo Economico e Sociale (che viene abrogato) e assume anche il ruolo di strumento con cui l’ente può di-

sciplinare iniziative economiche di valorizzazione del territorio, del patrimonio edilizio e delle attività tradizionali e agro-silvo-pastorali, nonché di turismo sostenibile. Al Piano, il cui iter di approvazione viene semplificato, viene riconosciuta anche una valenza paesistica, rafforzata dall’Obbligo di Valutazione Ambientale Strategica. Per semplificare le procedure del Codice Urbani, che dal 2004 prevedeva la doppia autorizzazione dell’ente parco e della Soprintendenza anche per interventi di modesta entità, è previsto, in vigenza del piano, il nullaosta unico rilasciato dall’Ente Parco. Attraverso il Piano, il Parco può inoltre disciplinare, nelle aree contigue, l’attività venatoria, estrattiva e la pesca. «In questa fase - afferma la Presidente dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Salerno, Maria Gabriella Alfano - è indispensabile costruire un’ampia condivisione tra tutti gli enti coinvolti nella pianificazione territoriale. Comuni, Parco e Soprintendenza devono cooperare, nella consapevolezza che solo attrezzando percorsi comuni di intervento urbanistico si potrà favorire la difesa preventiva del territorio da ogni aggressione o operazione indebita. Fondamentale, in questo senso, sarà semplificare la procedura per il rilascio dei pareri tecnici». Dopo i saluti del Sindaco di Vallo della Lucania, Antonio Aloia, sono intervenuti l’architetto Antoniet-

ta Coraggio, Assessore all’Urbanistica, che su Progetto ha scritto del Puc di Vallo della Lucania; l’architetto Arianna Rocco, del Comitato di Redazione di Progetto, che ha scritto l’articolo sul Parco Fluviale delle sorgenti di Controne; Tommaso Pellegrino, Presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e degli Alburni; Francesca Casule, Soprintendente Archeologica, Belle Arti e Paesaggio; Giampiero Sammuri, Presidente Federparchi; Tino Iannuzzi, Deputato, Vice Presidente Commissione Ambiente e Territorio. Nel Chiostro dell’ex Convento dei Domenicani, per Architetti in Mostra sono stati esposti 35 progetti sul territorio, a cura degli architetti Franco Luongo (vicePresidente dell’Ordine) e Luigi Giorgio. Il Comitato di Redazione di Progetto è composto dagli architetti Larisa Alemagna, Marcoalfonso Capua, Ilaria Concilio, Anna Onesti, Arianna Rocco, Alessandro Siniscalco, Alessandra Vignes. Direttore Responsabile è l’architetto Maria Gabriella Alfano. Caporedattore è la giornalista Piera Carlomagno.

PROGETTO PUBLIC-HUB

Progetto pilota per l’utilizzazione produttiva dei beni comunali I Comuni di Cannalonga, Castelnuovo Cilento, Novi Velia e Vallo della Lucania hanno costituito una partnership con Sistema Cilento per avviare l’attuazione, in fase sperimentale, del progetto Public-Hub. Il Progetto Public-Hub, promosso dalla Sistema Cilento Agenzia Locale di Sviluppo, è finalizzato alla utilizzazione dei beni pubblici (terreni e fabbricati) in chiave produttiva. Il Progetto prevede quali specifici obiettivi: creazione di nuove imprese, creazione di nuovi posti di lavoro, rafforzamento del sistema produttivo locale, qualificazione delle risorse

umane, messa a sistema di strumenti di finanziamento ed agevolazione esistenti, promozione sistema locale turistico-agroalimentare. I settori interessati sono prevalentemente: agricoltura, agroalimentare, turismo, green economy. I risultati attesi sono individuati in: nascita nuove imprese, aumento degli occupati, aumento dell'attrattività dei territori, conserva-

zione e valorizzazione del patrimonio, riduzione del consumo di suolo, contenimento dello spopolamento.

NOvEMbRE 2016

LAVORO E POLITICHE SOCIALI

Avviso pubblico per la selezione di prestatori di lavoro occasionale accessorio

La difficile situazione di carenza di sbocchi occupazionali per i disoccupati percettori di ammortizzatori sociali ha indotto la Direzione Generale per il Lavoro della Giunta Regionale della Campania, su indicazione dell’Assessore Regionale competente, ad approvare, con Decreto Dirigenziale n. 439 del 04/11/2016 l’Avviso Pubblico denominato Interventi rivolti agli enti pubblici per l’erogazione di voucher buoni lavoro - Lavoro Occasionale Accessorio (L.O.A.) con cui sono invitati gli Enti pubblici della Regione Campania a manifestare interesse allo svolgimento di prestazioni occasionali di tipo accessorio. I destinatari dell’azione sono i lavoratori ex percettori di ammortizzatori sociali che attualmente non percepiscono alcuna indennità di disoccupazione e/o di altro sostegno al reddito. L’intervento riveste una duplice finalità: oltre a sostenere soggetti in situazioni di disagio economico dipendenti dalla crisi occupazionale, permette agli enti pubblici di impiegare temporaneamente sul territorio regionale risorse lavoro altrimenti inattive, in lavori occasionali di pubblica utilità che non determinano aspettative di accesso agevolato nella pubblica amministrazione, attivabili con procedure semplificate di affidamento nel rispetto dei vincoli previsti dalla normativa vigente in materia. Al fine di partecipare all’Avviso Pubblico Regionale di cui in premessa, nel rispetto dell’art. 6 dell’Allegato 1 al suddetto D.D. n. 439/2016 (vedasi paragrafo intitolato: “Criteri di Scelta”), gli enti interessati devono selezionare con proprie procedure di evidenza pubblica i lavoratori in possesso dei requisiti disponibili a svolgere le attività lavorative proposte ed allegare alla domanda di contributo l’elenco nominativo degli ammessi allo svolgimento delle attività previste dal D. Lgs. n. 276/03 con le principali informazioni anagrafiche identificative degli ammessi all’ini-

ziativa. A tale scopo il Comune di Vallo della Lucania ha approvato con Deliberazione di GC n. 136 del 16/11/2016 apposito Avviso Pubblico per la raccolta delle manifestazioni di interesse da parte dei lavoratori in possesso dei requisiti per lo svolgimento di prestazioni occasionali di tipo accessorio, preferenzialmente nelle seguenti attività di: monitoraggio sulle strade demaniali, comunali e provinciali finalizzato alla prevenzione del fenomeno del randagismo e sull’esistenza di situazioni di dissesti stradali o in ogni caso di situazioni di insidie e trabocchetti, servizio di apertura biblioteche pubbliche, lavori di giardinaggio, lavori in occasione di manifestazioni, sportive, culturali, caritatevoli, lavori di emergenza, attività lavorative aventi scopi di solidarietà sociale, lavori e servizi legati ad esigenze del territorio e dei cittadini. I lavoratori interessati possono presentare la manifestazione di interesse entro e non oltre la scadenza del 15° giorno dalla pubblicazione all’Albo On Line (primo dicembre 2016) come da documentazione allegata allegata al presente avviso. Per eventuali informazioni gli interessati potranno rivolgersi agli Uffici del Settore Affari Generali e Sociali del Comune di Vallo della Lucania. Il Responsabile del Procedimento è il dott. Mario Ogliaruso.

GESTO DI SOLIDARIETA' PER I DETENUTI DI VALLO DELLA LUCANIA

PIZZA+AMORE

Una manifestazione che mira al recupero degli esseri umani, dopo il loro scontare la pena, con un inserimento concreto nella società

È stato presentato, nella sede di “Mugnai di Napoli”, l’evento PIZZA+AMORE, che mercoledì 30 novembre si svolgerà nella Casa Circondariale di Vallo della Lucania. Questa idea dell’attore Vincenso Soriano, ha trovato interprete la Direttrice della Casa Circondariale di Vallo ed ha ottenuto il Patrocino morale della Regione Campania. All’incontro con tanti pizzaiuoli che seguono i Corsi, che loro maestri dell’Associazione Gastronomica Scuola arte bianca lab presieduta da Enzo Paciello, con progetti di tecniche innovative per panificatori, pizzaioli e pasticcieri, tengono in via Nazionale delle Puglie, 26 località Cimitile, in una delle sedi dell’Associazione, quella della farina dal marchio Mugnai di Napoli srl, locali messi a disposizione da Domenico Ragosta, Responsabile dei Mercati Esteri dello stesso marchio, sono intervenuti numerosi giornalisti. Ragosta, unitamente a Giuseppe Torrente, sponsor anche lui con la sua azienda di famiglia dell’evento suddetto, come anche il Caseificio Orchidea, le Industrie Forni Carlo Magliano, Florio, MV di Raffaele Vassallo, i prodotti tipici campani per farciture di Fantasie Napoletane e l’Azienda di Forniture Attrezzi per Pizzerie Gimetal, con l’aggiunta dell’Analista Agraria Laura Maione, hanno illustrato insieme all’attore Vincenzo Soriano, promotore di questa manifestazione con i maestri pizzaiuoli Roberto Barone e Domenico Civale da Latina, le motivazioni e modalità di svolgimento della giornata dedicata ai detenuti di Vallo. Il 30, infatti, nella Casa Circondariale di Vallo della Lucania, l’attore Vincenzo Soriano intende, con la possibile istituzione di corsi dedicati a questo come

ad altri mestieri, offrire una possibilità di recupero ai detenuti che al termine dello scontare la pena, attraverso insegnamenti, come l’imparare l’arte del pizzaiolo, possano avere un loro reinserimento nella società. Nella giornata del 30 novembre, all’uopo, Soriano molto impegnato nel sociale ed in particolare in varie carceri, si è reso promotore dell’iniziativa di portare due maestri della suddetta professione a dare note di docenza per apprendere quest’arte, a due gruppi di detenuti che con il loro impegno creeranno due pizze con una originale denominazione. Le due specialità entreranno a far parte dei menù delle due pizzerie dei pizzaioli docenti. All’incontro di presentazione del PIZZA+AMORE, (Più Amore che va dimenticando il sapore, Più Amore per la Nostra terra, Più Amore perché è l’ingrediente base della Solidarietà), hanno inoltre presenziato oltre ai due artefici principali che collaborano alla iniziativa di Soriano, i maestri pizzaiuoli Roberto Barone (Peppe ‘a Quaglia) e Domenico Civale da Latina, altri Maestri dell’Arte della Pizza Antonio Petricciuolo, Franco Ursini, l’Istruttore Natalino Marigliano ed il Master Armando Califano. L’evento vallese è stato fortemente voluto da Soriano, rappresentante dell’Associazione No-Profit Orfani della Vita, da anni è impegnato nel sociale, con una particolare storia d’infanzia di bambino abbandonato e poi adottato all’età di cinque anni, con non lunga ma intensa carriera lavorativa da Attore, acquisendo numerosi premi nazionali ed internazionale tra cui lo Sprike Awards a Los Angeles presso il Centro di Cultura Italiano. Soriano è stato ricevuto per ben due volte dal Santo Padre, Papa Francesco Bergoglio.


ANNO 7

lucaniasud

NOvEMbRE 2016

La Banca Monte Pruno dona una panchina rossa contro la violenza sulle donne

È un’azione sociale molto significativa quella che si è svolta lunedì 21 novembre scorso presso il Parco Elisa Claps a Potenza.

La Banca Monte Pruno, in stretta collaborazione con il Comitato +Sport, infatti, ha donato una panchina che verrà collocata proprio presso l’entrata principale del Parco intitolato alla memoria di Elisa Claps. Tale donazione rientra nell’Intesa tra la Banca Monte Pruno, il Comitato Più Sport ed il Comune di Potenza sottoscritta per migliorare, tra l’altro, lo stato degli impianti sportivi cittadini, nell’ambito dell’annuale Festa Più Sport. Per l’occasione e viste le numerose e lodevoli iniziative realizzate in questi ultimi giorni sull’argomento, è stato scelto di colorare tale panchina di colore rosso, così da trasmettere un messaggio contro la violenza sulle donne, oltretutto, in un luogo particolare, il Parco Elisa Claps, che ricorda proprio la giovane ragazza di Potenza scomparsa prematuramente. La panchina riporta anche una frase di Martin Luther King, «Ciò che mi spaventa non è la violenza dei cattivi; è l’indifferenza dei buoni», che vuol dare ancora più forza a questa iniziativa. Sono intervenuti all’evento il Sindaco di Potenza, Dario De Luca, l’Assessore Comunale all’Ambiente, Rocco Coviello, la Presidente della Commissione Regionale Pari Opportunità, Angela Blasi, il fratello di Elisa Claps, Gildo

Presentato il libro Il contrario della paura del Procuratore Franco Roberti Si è tenuta lo scorso 28 novembre, presso Palazzo Corrado a Lagonegro, la presentazione del libro Il contrario della paura del Procuratore Nazionale Antimafia Franco Roberti.

Il Procuratore Nazionale Antimafia Franco Roberti

Michele Albanese

Claps, oltre al Direttore Generale della Banca Monte Pruno, Michele Albanese, ed al Presidente del Comitato Consultivo Locale Potenza della Banca Monte Pruno, Luciana De Fino. «Proseguiamo - ha dichiarato il Direttore Generale Michele Albanese - nella nostra attività sociale nella Città di Potenza. I positivi risultati generati dalla nostra sede a Potenza ci spingono, ancora di più, a restituire alla Città ciò che la stessa sta dando a noi. Avevamo programmato questa donazione già da qualche mese ma, d’intesa con il Comitato “+Sport”, abbiamo voluto lanciare anche un messaggio forte contro la violenza sulle donne, in un luogo che ha un significato molto particolare. A breve, inoltre, installeremo anche un tabellone elettronico presso la Palestra Caizzo, così da completare, nei tempi prestabiliti, il ciclo delle donazioni previsto dalla nostra convenzione con la Città». Paola Federico

L’evento, promosso e organizzato dal Monna Lisa Museum in collaborazione con l’Ordine degli Avvocati di Lagonegro, ha visto la presenza del Caporedattore di Rai Tre Basilicata, Oreste Lo Pomo, e del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Lagonegro, Vittorio Russo. I lavori, moderati dalla giornalista Ilenia Petracalvina, si sono aperti con i saluti del Direttore de “La Cittadella del Sapere”, Nicola Timpone, e del Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Lagonegro, Gherardo Cappelli. Insieme al Sindaco di Lagonegro, Pasquale Mitidieri, presente il Sindaco di Padula, Paolo Imparato. In sala, tra gli altri, il Comandante Regionale di Basilicata della Guardia di Finanza, Generale di Brigata Salvatore De Benedetto, il Comandante della Legione Carabinieri di Basilicata, Generale di Brigata Alfonso Di Palma, il Comandante della Compagnia Carabinieri di Viaggiano, Capitano Rocco De Paola, il Comandante della Compagnia Carabinieri di Sapri, Capitano

Il Consorzio di Bonifica Integrale Vallo di Diano e Tanagro rende noto che è convocata per il 18 dicembre l’Assemblea dei Consorziati per il rinnovo del Consiglio dei Delegati (quin-

Codacons: «Studenti costretti a pagare alcune corse» Roberto De Luca riporta alcune testimonianze dirette di studenti valdianesi

Il responsabile della sede Codacons del Vallo di Diano, Roberto De Luca, torna a discutere dell’abbonamento annuale gratuito per il trasporto scolastico e lo fa prendendo in esame alcune testimonianze dirette di studenti giunte alla sede dell’associazione a difesa dei consumatori valdianesi. vembre scorso e racconta: «Prendo il pullman a Polla, mostro l’abbonamento e l’autista mi dice che non è valido per questa corsa. Io dico che ho guardato su internet è che non vi è alcun avviso sul sito e l’autista mi risponde che ha un foglio con sé che mi spiegherà ciò. Io attendo, l’autista tira fuori il foglio sul quale vi è scritto: su questa corsa, senza specificare

Incontro tra i rappresentanti ANAS, il Sindaco Cavallone, l'on. Iannuzzi e l'ingegnere De Nigris Il Progetto Secondo Svincolo della A3 Salerno-Reggio Calabria, da realizzare a Sala Consilina, potrebbe vedere la sua realizzazione grazie ad alcune modifiche che saranno apportate da parte dell’ANAS per poter ottenere il nullaosta da parte della Soprintendenza per l’Archeologia, le Belle Arti ed il Paesaggio. In seguito ad un incontro che si è svolto a Roma tra i rappresentanti dell’ANAS ed il Sindaco di Sala Consilna Francesco Cavallone, l’onorevole Tino Iannuzzi e l’ingegnere Attilio De Nigris, Dirigente dell’Area Tecnica del Comune di Sala Consilina, è emersa la possibilità di poter fare una modifica al progetto dello svincolo realizzando una rampa di accesso a raso ed eliminando quella sopraelevata che invece aveva trovato l’opposizione dal parte della Soprintendenza. Il nuovo svincolo, se sarà realizzato, sorgerà in Località Trinità di Sala Consilina nei pressi dell’ex stabilimento della Cirio all’altezza del Km. 94 + 118 della Salerno-Reggio Calabria. Complessivamente l’opera costerà circa 27 milioni di euro. Erminio Cioffi

Riprendono le operazioni di restauro della cappella dell’Addolorata

quennio 2016-2021). Le liste dei candidati sono state consegnate al protocollo dell’Ente entro le ore 12 del ventesimo giorno anteriore a quello di convocazione dell’Assemblea (28 novembre). Gli elettori dovranno recarsi nelle sezioni elettorali dei Comuni del Comprensorio dalle ore 8 alle ore 22. Ogni altra informazione utile è disponibile sul sito www.bonificatanagro.it. Mariarita Cupersito

ora e tratta, non è valido l’abbonamento. Io replico dicendo:’Ascolti io non leggo alcun orario specifico e né corsa’. L’autista si agita ed io gli dico: ’Senta se vuole questi 5.5 euro se li prenda, basta che la finisce’; e ho pagato». «Una terza testimonianza - spiega De Luca - ci racconta che con un ‘salvacondotto’ all’incontrario, ottenuto dalla ditta che effettua il trasporto pubblico, si può usufruire dell’abbonamento annuale gratuito tranne che per alcune corse». «Eppure - continua - si legge testualmente sul sito di UnicoCampania: l’abbonamento sarà valido solo nei giorni feriali, senza limitazioni orarie. Ci chiediamo allora se tutto questo sia compatibile con una normale gestione del servizio. Fanno intanto bene gli amministratori locali a disinteressarsi della vicenda, come se il futuro delle giovani generazioni non rientrasse nella sfera dei loro interessi». De Luca commenta poi positivamente l’operazione Nessuno a piedi, nessuno in piedi sul raddoppio della corsa del mattino per Fisciano. «Tuttavia - dice - facciamo presente che le corse che partono da Fisciano e percorrono il centro della città di Salerno non sono affatto funzionali alle esigenze di studio, in

Riparte il progetto per il secondo svincolo dell’A3

TEGGIANO

Si rinnova il Consiglio dei Delegati

TRASPORTO SCOLASTICO GRATUITO

che tratte che sono ‘consentite’ sono quelle in ‘orario scolastico’. La ragazza, nonostante i suoi tentativi di spiegare all’autista che ha già usufruito del servizio per quello specifico orario, paga ingiustamente il biglietto per poter raggiungere il campus di Fisciano». Una seconda testimonianza citata dal Responsabile della Sede Codacons è relativa al 4 no-

Michele Zitiello, il Tenente Gaetano Ragano, Comandante del Nucleo Operativo Radiomobile di Sala Consilina, Giuseppe Iannarelli, Luogotenente della Guardia Finanza di Sala Consilina. Il libro Il contrario della paura affronta il tema della paura dopo gli attacchi terroristici che hanno spezzato l’equilibrio dell’Occidente. Il sottotitolo, “Perché terrorismo islamico e mafia possono essere sconfitti”, sintetizza il messaggio positivo che il Procuratore vuole trasmettere per combattere il clima di terrore che condiziona ormai il vivere quotidiano e per eliminare quelle situazioni difficili che permettono sia alla mafia che al terrorismo di trovare nuovi seguaci. Filomena Chiappardo

CONSORZIO DI BONIFICA VALLO DI DIANO E TANAGRO

Convocata per il 18 dicembre l’Assemblea dei Consorziati

7

SALA CONSILINA

LAGONEGRO DI POTENZA

POTENZA

Secondo una delle due testimonianze riportate da De Luca nel comunicato dato alla stampa, il 3 ottobre scorso «ad Atena Lucana una ragazza sale sull’autobus che porta a Fisciano e arriva alle 12:20. Nel mostrare l’abbonamento Unico l’autista di turno dice alla ragazza che tale abbonamento non è valido e le fa pagare il biglietto dicendo che le uni-

NUMERO 10

Roberto De Luca

De Luca: «facciamo presente che le corse che partono da Fisciano e percorrono il centro della città di Salerno non sono affatto funzionali alle esigenze di studio in quanto presentano tempi di percorrenza molto lunghi» quanto presentano tempi di percorrenza molto lunghi, che potrebbero essere doppi o tripli rispetto a quelli normali in questo periodo critico per il traffico del capoluogo di provincia a causa dell’evento “Luci d’Artista”. E questo vale per tutte le ditte che dicono di effettuare un servizio di trasporto pubblico per gli studenti universitari e mantengono queste tratte in piedi». Chiara Di Miele

Anche la Banca Monte Pruno finanzia il restauro che recupererà la Tomba di Bartolomeo Francone Sono riprese le Operazioni di Restauro della Cappella dell’Addolorata al Museo Diocesano di Teggiano, finanziate dalla Diocesi di Teggiano-Policastro e dalla Banca Monte Pruno e indirizzate a recuperare la Tomba di Bartolomeo Francone. La seconda fase dei Lavori di Restauro, riorganizzata dalla Ditta Cartusia di Salerno sotto l’Alta Sorveglianza della Soprintendenza di Salerno, mira salvaguardare e restituire il Sepolcro di inizio quattrocento, in stucco policromo, per ospitare il corpo del milite teggianese, originario del Diano e al servizio dei Sanseverino. L’iter dei lavori ha portato finora al completo recupero della parte superiore dell’antico vano, con il restauro degli affreschi di inizio settecento sulle volte e sulle lunette, in cui sono dipinti i Sette Dolori di Maria e sulla parete destra, dove è raffigurato San Filippo Benizi, una rara iconografia presente a Teggiano. Le superfici dipinte da un artista locale hanno riacquistato una sorprendente vivacità cromatica, fornendo anche inediti spunti di ricerche culturali ed iconografiche. All’inizio della ripresa del restauro si preannunciano interessanti riscoperte storico-artistiche, che vanno dall’iscrizione della cassa, in caratteri gotici, alle indicazioni del dossale del sepolcro, in cui compaiono i nomi dei familiari del defunto. Gli interventi di salvaguardia del secondo lotto riusciranno a recuperare antiche cromie e dettagli plastici e figurativi finora non visibili, riportando il monumento sepolcrale, realizzato su imitazione delle tombe napoletane del XIV secolo, ad una lettura iconografica e storica. Anche l’aspetto architettonico della Cappella sarà rivalutato, con la riapertura per intero della monofora gotica, che offre luce all’ambiente. I risultati del restauro, che si concluderà per fine anno, verranno riproposti in un Convegno di inizio gennaio 2017 al Museo Diocesano e confluiranno in un Catalogo Scientifico a cura della Direzione Museale. Chiara Di Miele


8

regione

ANNO 7

IMPRESA

La Regione Campania premia l’Azienda Erbanito di San Rufo L’Azienda Erbanito di San Rufo ottiene l'ennesimo riconoscimento con il Premio Eccellenza sui prodotti del suo caseificio. In occasione della Rassegna-Concorso dei Formaggi a latte crudo, organizzato dalla Regione Campania, l’Agriturismo si è distinto nella Categoria Cacioricotta e nella Categoria Caprino Semi Stagionato ottenendo il Primo Posto. La Rassegna-Concorso dei formaggi a latte crudo, giunta alla Terza Edizione, è organizzata dall’Assessorato all’A-

NOvEMbRE 2016

CAMPI ROM

gricoltura della Regione Campania ed è rivolta ai caseifici che utilizzano il latte crudo di allevamenti campani per i loro prodotti. L’obiettivo è di valorizzare i formaggi campani e le realtà imprenditoriali che coniugano il saper fare locale con lo spirito di iniziativa e di ricerca dell’innovazione. Tania Tamburro

CONSEGNATI VENTITRE' NUOVI BUS

Potenziato il trasporto pubblico su gomma

Il Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca

Quella di mercoledì 23 novembre scorso è stata una mattinata importante, dalla quale emerge l'immagine nuova di un'altra regione. Da una Campania che amministrativamente dormiva a una Regione che si è svegliata. Concretezza amministrativa e lavoro, e quando si dà la parola, la si mantiene. Abbiamo consegnato altri 23 autobus, 12 dei quali andranno ad Ischia, 5 nell’area flegrea, alcuni dei quali saranno utilizzati per il servizio urbano di Quarto e i rimanenti nei comuni vesuviani/stabiesi: parte di un blocco di 90 autobus che abbiamo già iniziato a consegnare, i primi 25 qualche mese fa nel cortile dell'Ospedale del Mare (all'inizio del prossimo

NUMERO 10

anno compriamo altri 200 autobus). Stiamo partendo con le procedure di gara, a questi si aggiungeranno altri 100 autobus acquistati con i Fondi nazionali. Contiamo - entro il prossimo anno - di rinnovare il parco dei mezzi su gomma per 400 autobus complessivamente. È uno sforzo gigantesco che stiamo facendo per recuperare anni di ritardo che hanno determinato non solo una dequalificazione del trasporto pubblico su gomma nella Regione Campania ma anche una crisi delle fabbriche che producono autobus. Dell'ex Irisbus di Avellino, a Firema a Caserta. Questa operazione di riacquisto, di ammoderamento della flotta dei mezzi su gomma è doppiamente im-

Via libera a fondi per sedici milioni di euro Il via libera a fondi per 16 milioni, grazie all’approvazione di uno specifico emendamento in Parlamento, consente di affrontare concretamente l’emergenza dei campi rom presenti in Campania. Con Decreto del Ministero dell’Interno e di concerto con il Mise, vengono riassegnate alla Prefettura le risorse per portante: per la qualificazione del servizio di trasporto pubblico ma anche per dare respiro alle industrie che producono i nostri autobus in Campania. In quest'area siamo impegnati in un grandissimo programma di investimenti infrastrutturali. Sempre nella mattinata del 23 novembre scorso abbiamo aperto Via Sartania, strada collegata a sua volta con lo svincolo Agnano della Tangenziale di Napoli. Quest'opera è partita circa 13 anni fa ed è stata appaltata dalla Regione, essendo stata attribuita la qualità di Commissario al Presidente della Regione dopo le vicende del bradisismo. Si sono susseguite varie traversie, si è dovuta esporpriare un'area destinata al deposito giudiziario, poi bonificare una discarica. Siamo arrivati al 2010. Dopodiché si sono interrotti, da parte della Regione, tutti i finanziamenti. Abbiamo dovuto ricominciare da zero dopo cinque anni persi, abbiamo fatto una transazione, abbiamo trovato le risorse per il completamento: oggi possiamo dire che inauguriamo un'opera di straordinario valore. Proseguiremo nei prossimi mesi con altre opere che riguarderanno questo territorio, dalle opere interne al Porto di Pozzuoli, all'internamento della linea ferroviaria per lo spostamento più a monte della stazione ferroviaria, il completamento del Rione Terra. Davvero stiamo concentrando su questo territorio centinaia di milioni di euro per cambiare il volto e la qualità infrastrutturale di una delle zone più belle del mondo. È nostra responsabilità usare questo patrimonio ambientale e storico-artistico straordinario per fare di Pozzuoli e dei Campi Flegrei uno dei poli di sviluppo dell'intera Regione Campania. Vincenzo De Luca presidente della regione campania

A Marcianise il Centro di Siglato l’Accordo Quadro di Eccellenza Europea di Jabil Collaborazione tra Regione al MISE l’accordo con le parti Campania, il Comitato Universitario Siglato il Governo e la Regione Regionale e le Università Campane Losociali, scorso 24 novembre al Mise si è chiuso un AcÈ stato siglato lo scorso 20 novembre, dal Presidente Vincenzo De Luca e dai Rettori, l’Accordo Quadro di Collaborazione tra Regione Campania, Comitato Universitario Regionale (CUR) e le sette università campane. L’intesa consentirà di implementare la collaborazione istituzionale in particolare nei settori di interesse comune: pianificazione paesaggistica, sviluppo locale, politiche dell’immigrazione, aree di crisi, mobilità sostenibile, turismo e beni culturali, dissesto idrogeologico, sviluppo attività produttive. Settori nei quali la Regione Campania potrà avvalersi della collaborazione accademica e delle competenze degli atenei della Campania.

OSPEDALE CARDARELLI

Inaugurato il Centro Anti Violenza sulle donne Il presidente della Regione Vincenzo De Luca venerdì 25 novembre scorso, presso l’A.O.R.N. Cardarelli, ha preso parte all’inaugurazione del Centro Anti-Violenza sulle Donne Dafne-Codice Rosa, ospitato al pian terreno del Padiglione M dell’Ospedale.

cordo con le Parti Sociali alla presenza della Regione Campania per affrontare la crisi e ottenere il rilancio della realtà produttiva di Jabil a Marcianise. L'accordo prevede un percorso di misure di solidarietà per i lavoratori fino alla messa a regime del piano di sviluppo, di fusione aziendale e un progetto industriale Amedeo Lepore di profonda innovazione. Gli investimenti proposti dall'azienda riguardano una estensione dell'impegno produttivo in diversi nuovi ambiti e, soprattutto, la creazione a Marcianise di uno dei tre centri di eccellenza mondiali di Jabil, che avrà il carattere di Centro Unico Europeo e sarà inaugurato entro il 2017. Al riguardo gli Assessori Amedeo Lepore e Sonia Palmeri: «La riunione odierna rappresenta un momento importante di svolta per la vicenda della crisi legata alla presenza di Jabil in Campania. Di fronte a una problematica molto seria che investe 870 lavoratori è stato presentato un piano di notevole interesse, che se realizzato permetterà un rilancio complessivo di questa fondamentale presenza industriale. La Regione Campania ha costantemente assicurato la propria presenza a questo tavolo di confronto e conferma il proprio sostegno, con gli strumenti esistenti e con l'attivazione delle aree di crisi non complessa anche per Marcianise, al rilancio di una realtà produttiva di fondamentale importanza per il nostro territorio».

il completamento degli interventi programmati. «Esprimo soddisfazione per lo sblocco dei fondi - ha dichiarato il Presidente della Regione, Vincenzo De Luca - e ringrazio quanti hanno sostenuto in sede parlamentare l’iniziativa che avevamo lanciato nello scorso mese di settembre in Prefettura a Napoli. Sull’emergenza rom abbiamo più volte ribadito la nostra linea, che è chiara e netta: favorire l’accoglienza e la piena integrazione per chi accetta di rispettare le regole, sgombero dei campi rom in caso contrario».

CONVEGNO RIVOLTO AGLI ORDINI PROFESSIONALI E AI LIBERI PROFESSIONISTI

La Regione Campania e le politiche europee per i liberi professionisti Si è tenuto lo scorso 22 novembre il Convegno rivolto agli Ordini Professionali e ai Liberi Professionisti in merito alle nuove opportunità offerte dalle politiche europee per l’accesso ai fondi strutturali, dal titolo Le politiche Europee per i liberi professionisti - Convegno sulla programmazione dei Fondi Strutturali. Nel corso del Convegno sono state presentate le principali azioni previste nei programmi europei della Regione Campania a favore dei liberi professionisti e lavoratori autonomi e annunciati i prossimi bandi della programmazione 2014L'Assessore regionale Serena Angioli

2020. «Abbiamo aperto nei mesi scorsi una consultazione con il mondo delle professioni - ha dichiarato il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca - L'obiettivo è stato quello di valutare, alla luce degli indirizzi della Commissione europea e del Governo, le iniziative che possono sostenere il loro operato. Abbiamo grande rispetto per il ruolo delle imprese e il mon-

do delle professioni. Intendiamo la nostra funzione e quella della Regione come aiuto, supporto, sostegno. La funzione di una istituzione non si realizza dentro l'istituzione, ma fuori. Io faccio il mio dovere se metto voi, società civile, economia, forze produttive nelle condizioni di creare lavoro e ricchezza. Il dialogo è apertissimo, chiediamo la vostra collaborazione convinti di poter dare una svolta anche nel mondo delle libere professioni». «Oggi è probabilmente la prima giornata che ha questa tipologia: un confronto ad ampio fra ordini, liberi professionisti, Agenzia della Coesione e Regione, per affrontare insieme il tema, individuare delle piste di interesse comune che permettano di far crescere la qualità della professione e dei professionisti che innervano la società e identificare anche interventi che possiamo finanziare tramite i Fondi Strutturali», così l'Assessore ai Fondi UE e Politiche Giovanili, Serena Angioli.

FONDI UNIONE EUROPEA

Riprogrammati i progetti dei comuni di Acerra, Giugliano e Avellino Lo scorso 21 novembre, nella Sala Giunta di Palazzo Santa Lucia, i Sindaci dei Comuni di Acerra, Avellino e Giugliano hanno sottoscritto insieme al Presidente Vincenzo De Luca, l’atto aggiuntivo dell’accordo di programma “Più Europa”. Si sbloccano oltre 30 milioni per consentire ai Comuni di far ripartire i progetti avviati. Di seguito i singoli stanziamenti. acerra La proposta di riprogrammazione prevede la messa in sicurezza di 3 progetti non completati al 31/12/2015. Il totale delle risorse richieste è pertanto pari ad € 2.935.282,81. Nell’elenco dei completamenti anche il progetto “La Città della Scuola: Campus Scolastico, Asilo Nido, Materna, Elementare e Media”, nell’elenco dei completamenti del POR, la cui copertura finanziaria è individuata con la Delibera n. 547 del 10/10/2016. avellino La proposta di riprogrammazione prevede un rimborso pari ad € 16.487.249,90, di cui € 11.878.669,90 riguardano la messa in sicurezza di 15 progetti, non completati al 31/12/2015 e di cui € 4.608.580,00 riguardano la realizzazione di 4 nuovi interventi dichiarati complementari ad interventi già esistenti nel Programma. giugliano La proposta di riprogrammazione prevede la messa in sicurezza di 13 progetti, non completati al 31/12/2015, per un ammontare pari ad € 10.332.026,52, e riguarda anche la candidatura sulle risorse della Programmazione 2014/2020 per un ammontare pari ad € 2.070.355,07. Il totale delle risorse richieste è pertanto pari ad € 12.402.381,59.


ANNO 7

NUMERO 10

salerno

NOvEMbRE 2016

OSPEDALE DI ROCCADASPIDE

9

IL NUOVO PRESIDENTE È IL DR GIOVANNI D’ANGELO

I Sindaci della Valle del Calore hanno incontrato Cambio al vertice all'Ordine il Presidente della Regione Campania dei Medici di Salerno Lo scorso 19 novembre si è tenuto a Salerno un ulteriore incontro tra Sindaci della Valle del Calore e il Presidente della Regione Campania , l'On.le Vincenzo De Luca, sulla questione dell’Ospedale di Roccadaspide. Nell’occasione, sebbene l’incontro fosse stato organizzato su tematiche di diversa natura, la folta delegazione dei Sindaci presenti - guidati dal Sindaco del Comune di Roccadaspide, Gabriele Iuliano, e composta dal Sindaco di Bellosguardo, Geppino Parente, dal Sindaco di Capaccio, Italo Voza, dal Sindaco di Felitto, Maurizio Caronna, dal Sindaco di Piaggine, Guglielmo Vairo, dal Sindaco di Sacco, Claudio Saggese, dal Sindaco di Sant’Angelo a Fasanella, Gaspare Salomone, con la presenza dell’On. le Tino Iannuzzi e del delegato alla Sanità del Presidenza Regionale, dott. Enrico Coscioni - ha a lungo e nuovamente discusso con il Presidente De Luca sulla necessità di un emendamento che modifichi

la classificazione prevista nel Piano ospedaliero per il P.O. di Roccadaspide, così come concordato da tutti i Sindaci del comprensorio nel corso dell’incontro tenutosi a Roccadaspide il primo ottobre scorso, durante il quale fu sottoscritto un documento unitario contenente proposta di emendamento al piano ospedaliero. L’incontro è stato particolarmente significativo ed ha avuto un proficuo sviluppo dal momento che il Presidente De Luca ha rappresentato e ribadito alla delegazione di Sindaci che il P.O. di Roccadaspide è particolarmente attenzionato dall’Amministrazione Regionale e dalla struttura commissariale proprio per la specificità del territorio dove è collocato ed, inoltre, di aver già conferi-

to incarico al Direttore Generale dell’ASL di Salerno dott. Antonio Giordano - di individuare le possibili soluzioni tecniche, volte a garantire l’assistenza sanitaria a tutto il territorio di riferimento, in una logica di miglioramento dei livelli essenziali di assistenza. Il Sindaco Gabriele Iuliano: «Intendo ringraziare tutti i 22 Sindaci del comprensorio e i Presidenti delle Comunità Montane Calore Salernitano e Alburni per la particolare attenzione, sensibilità e per il pieno sostegno che in questo particolare momento stanno, tutti, esprimendo rispetto alla problematica dell’Ospedale di Roccadaspide. Sono certo che il percorso istituzionale intrapreso e sostenuto da tutti i Sindaci con il Presidente della Regione Campania - On.le Vincenzo De Luca - con la Struttura commissariale e con il Direttore Generale dell’ASL di Salerno, porterà sicuramente a risultati positivi, nel solco di un rapporto di totale coesione territoriale che da ormai diversi anni la Valle del Calore, degli Alburni e dell’Alento riesce ad esprimere sulle questioni e sui temi di particolare importanza e fondamentali per la tutela del territorio e dell’intera popolazione».

L’evento si è tenuto lo scorso 22 La Confcommercio di novembre presso il Salone dei Marmi del Comune di Salerno Salerno ha aderito al progetto Legalità mi Piace La Confcommercio di Salerno ha sempre aderito all’invito della Confcommercio Nazionale a partecipare attivamente al progetto Legalità mi piace portando all’attenzione dei nostri associati, testimonianze di prestigiose personalità delle Istituzioni e rilanciando in streaming l’evento nazionale. Sui temi della sicurezza e la legalità Confcommercio da sempre dialoga e interagisce con le istituzioni, il Governo e il Parlamento, le forze dell'Ordine, Associazioni, Enti pubblici e privati, imprese, Or-

ganizzazioni e Movimenti impegnati nella lotta alla criminalità, in tutte le sue forme. Monitora i fenomeni, raccoglie le esigenze del sistema e individua soluzioni, rappresentando le istanze degli associati anche in ambito legislativo. Dal 2013, a novembre Confcommercio organizza la Giornata Legalità mi piace - appuntamento annuale della Confederazione contro ogni forma di illegalità e contro tutti i fenomeni criminali - mobilitando l'intero sistema associativo. La Confcommercio di Salerno

ha risposto quest’anno con un incontro istituzioni-giornalisti , presso il Salone dei Marmi della Comune di Salerno alla presenza di una numerosa platea composta dagli studenti degli Istituti Superiori di Alfano I, Torquato Tasso, Regina Margherita e Virtuoso. Gli ospiti che hanno dialogato sul tema della legalità: il padrone di casa , il Sindaco Vincenzo Napoli, il Procuratore Leonida Primicerio, il Provveditore Renato Pagliara ed il Presidente Provinciale Giovanni Marone con i giornalisti Enzo Todaro, Andrea Manzi, Andrea Siano ed Eduardo Scotti. Sono intervenuti i Rappresentanti della Consulta Provinciale degli Studenti.

CONSIGLIO PROVINCIALE

Salerno in piazza contro Passa la proposta del presidente la violenza sulle donne Canfora sulla Cilentana Venerdì 25 novembre scorso si è celebrata la Giornata Internazionale contro la violenza sul-

È passata all'unanimità, in Consiglio provinciale, la proposta del Presidente Giuseppe Canfora, di un Tavolo Tecnico tra Provincia, Anas e Ministero delle Infrastrutture, per la eventuale dismissione della Strada Provinciale Cilentana S.P. 430 ed i successivi adempimenti per trasferirla dalla Provincia all'Anas.

Intesa con Poste Italiane, l’ufficio di Matierno non chiuderà L’Ufficio Postale di Matierno non chiuderà. Questa l’intesa raggiunta con la Dirigenza Regionale di Poste Italiane al termine di un incontro svolto mercoledì 23 novembre scorso dal Sindaco, Vincenzo Napoli, dall’Assessore Mimmo De Maio, dai Consiglieri Massimiliano Natella e Antonio Carbonaro e dal capostaff Vincenzo Luciano con il Dirigente Gestioni Operative Gabriele Di Donato. Si conclude positivamente l’azione messa in campo dall’Amministrazione Comunale riguardo alla paventata chiusura dell’Ufficio. I cittadini di Matierno non saranno dunque privati del servizio.

le donne. Per questo la Sezione di Salerno del Cif, Centro Italiano Femminile, ha organizzato un sit informativo in Piazza XXIV Maggio a Salerno. Per tutta la mattinata le volontarie del Cif, insieme con quelle della Caritas di Salerno, hanno esposto una foto-icona di denuncia, sensibilizzando i cittadini sul tema e invitando le donne a denunciare le violenze subite, uscendo dal silenzio e dalla paura. Lo slogan di quest’anno, scelto dal Cif, è proprio “Apriti al coraggio: denuncia”. «Solo nel 2016 sono 108 almeno sono le donne ammazzate per mano di un uomo - spiega Gaetana Limongi Rizzuti, Presidente del C.I.F. Comunale di Salerno - ma ai tragici i dati del femminicidio in Italia vanno aggiunti i casi di violenza fisica e psicologica che si consumano ogni giorno senza che vengano a galla. È prima di tutto un fatto culturale e la sensibilizzazione, con apposite compagne che debbono interessare tutti, non è mai abbastanza». Il Cif di Salerno è una delle Sezioni più antiche d’Italia ed è impegnata tutto l’anno su più fronti, proprio sul tema dell’educazione culturale.

Cambio al vertice dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Salerno. Lo scorso 18 novembre, infatti, il Consiglio ha eletto come nuovo presidente il dottore Giovanni D’Angelo. L’elezione è avvenuta a scrutinio segreto. Prima del voto il Presidente uscente Bruno Ravera, nonostante l’invito giunto nei giorni scorsi da parte degli altri membri a valutare la sua permanenza alla guida dell’Ordine, ha confermato le dimissioni dando il via libera all’elezione del suo successore. D’Angelo è stato eletto all’unaGiovanni D'Angelo e Bruno Ravera nimità: è stata registrata solo una scheda bianca. Nei prossimi giorni si procederà al completamento delle figure previste dall’ordinamento vigente relativamente all’Organigramma del Consiglio, che prevede l'individuazione, mediante analoga procedura elettiva da parte dei consiglieri, del Vicepresidente, funzione svolta prima dell’avvicendamento con Ravera, dal neo eletto D’Angelo.

L'EVENTO AL DUOMO DI SALERNO

Diciannovesimo Festival di Santa Cecilia Il diciannovesimo Festival di Santa Cecilia è ritornato da quest’anno nel Duomo di Salerno. Martedì 22 novembre scorso, ricorrenza della Santa Patrona dei musicisti, si è tenuta la nuova Edizione del Festival che ha visto la partecipazione di musicisti, Cori e Orchestre da tutta la provincia di Salerno e non solo.

La storica manifestazione, che nacque nel 1997 grazie all'idea del soprano Alessandra Totoli, Presidente e Fondatrice dell’Associazione Amici della Lirica, ha visto nel corso di tutti questi anni la consolidata partecipazione delle corali di tutta la provincia salernitana e diverse volte da altre province. Tantissimi musicisti, migliaia, nel corso di questi anni si sono recati a Salerno per festeggiare la Santa Patrona con il lo-

ro canto, la loro musica, la loro dedizione, la loro fede. Da tre anni il Festival si teneva in altre chiese salernitane ma quest’anno è stato proprio il Parroco, Don Michele Pecoraro, amante della musica, che ha fortemente voluto che il Festival ritornasse nella Cattedrale salernitana. Così dalle 17 si sono alternati, per circa dieci minuti a testa, Orchestre di Ragazzi, Gruppi da Camera, Corali e Musicisti e tutti insieme,

attraverso la musica, hanno donato un momento di poesia ed emozione al numerosissimo pubblico. Al termine del Festival, si è tenuta, alle ore 19, la Santa Messa animata proprio dai partecipanti al Festival. Il Festival è stato organizzato dall'Associazione Culturale Free Song con il management di Alexandra Biondi e Anna Maria Pepe. La Direzione Artistica è stata affidata ad Alessandra Totoli e a Romeo Mario Pepe.

RICORDARE IL TERREMOTO DEL 1980

Oltre la paura A Salerno l’appuntamento per ricordare il terremoto del 1980. Tra gli ospiti Lucia Annunziata, Vinicio Capossela, Carmine Lizza ed Eduardo Scotti

Si è tenuto lo scorso 23 novembre, presso il Teatro delle Arti di Salerno, l’evento 23 Novembre 1980 - 23 Novembre 2016: Oltre la paura. «L’evento ricorda il terremoto del 1980 ma ha la finalità di educare i ragazzi - ha introdotto il giornalista Eduardo Scotti - ad una maggiore consapevolezza sui rischi del proprio territorio».La proiezione di alcuni minuti del documentario di Lina Wertmüller “Era una domenica sera di novembre” ha aperto il dibattito con la giornalista Lucia Annunziata. «Le grandi disgrazie, come i terremoti, cambiano il corso della società e influiscono a livello politico. Il terremo-

to in Irpinia ha segnato il momento di sviluppo giornalistico: c’erano le prime tecnologie e si poteva andare sul posto per raccontare cosa accadeva. - ha affermato Annunziata - Quel terremoto ha sancito altri cambiamenti in Italia: il Presidente della Repubblica Pertini ha compiuto il primo passo per l’ammodernamento delle istituzioni, ma soprattutto il ministro Zamberletti iniziò a parlare di Protezione Civile». Il Responsabile Nazionale della Protezione Civile, Carmine Lizza, ha sottolineato l’importanza della tempestività dei soccorsi, fattore assente durante il terremoto in Irpinia. Durante il dibattito è intervenuta telefonicamente una ragazza di Norcia, che vive in un camper con la famiglia e lamentava la poca assistenza delle istituzioni, i disagi per affrontare la quotidianità e soprattutto la mancanza di una struttura adeguata ad ospitare i bambini. Il cantautore Vinicio Capossela ha concluso il dibattito descrivendo il terremoto del 1980 come «una morte in forma domestica che ha colto le persone nella loro intimità casalinga», leggendo un passo del suo libro, “Il Paese dei Coppoloni”. Rosanna Raimondo


10

ANNO 7

NUMERO 10

novembre 2016


ANNO 7

NUMERO 10

MERCATI ASIATICI

ATENA LUCANA

La Banca Monte Pruno intensifica i rapporti di cooperazione Si intensificano le attività della Banca Monte Pruno sul tema della internazionalizzazione delle imprese, argomento da sempre sotto la lente d’ingrandimento dell’Istituto di Credito Cooperativo. L’attenzione, questa volta, è stata rivolta ai finanziatori giapponesi ed al mercato asiatico, quindi, sia sotto l’aspetto relativo ai fondi da poter investire in Italia sia nell’ambito della possibilità di garantire alle aziende italiane un diverso mercato di sbocco per i loro prodotti. A Roma, lo scorso 22 novembre, infatti, presso la sede della Federazione Consorzi Industriali, grazie all’organizzazione di Confassociazioni International, presieduta da Salvo Iavarone, si è svolto un incontro operativo con il dr. Seky Hitoshi, referente del Desk Attrazione Investimenti dell’Ufficio dell’Istituto del Commercio Estero Agenzia di Tokyo. Ai lavori era presente il Direttore Generale della Banca Monte Pruno, Michele Albanese, il quale ha già avviato un dialogo costruttivo per avviare progetti della specie sul territorio ed allargare la rete dei contatti con professionisti molto competitivi sui mercati esteri. Occorre sottolineare come, dal 20 settembre 2016, è attivo, presso l’Ufficio di ICE Agenzia di Tokyo, il Desk Attrazione Investimenti Esteri in Italia quale punto di riferimento per gli investitori giapponesi interessati a cogliere opportunità di business in Italia. Il Desk di Tokyo fa parte della rete dei Desk Attrazione Investimenti Esteri di ICE Agenzia presenti nelle principali piazze finanziarie e commerciali del mondo: Istanbul, Londra, New York, Singapore, Dubai, e prossimamen-

attualità 11

NOvEMbRE 2016

te San Francisco, Pechino e Hong Kong. Nove antenne con un unico obiettivo: intercettare gli attori economici con le intenzioni di investimento più promettenti per l’Italia. «Il mercato estero - ha sottolineato il Direttore Generale Michele Albanese a margine dell’incontro - rappresenta un valore aggiunto anche per il nostro territorio. Fortunatamente sono già diverse le aziende che hanno allargato i loro confini verso tali opportunità, anche con il nostro supporto. Relativamente al Giappone voglio ricordare come l’azienda Marzullo, ad esempio, a cui noi siamo da sempre vicini, nota per le sue cravatte, sia già presente, con soddisfacenti risultati su questo mercato, a testimonianza di come si possa fare business in Asia, grazie all’ottima qualità dei nostri prodotti e della nostra manifattura. L’obiettivo è di creare relazioni produttive per continuare a concedere ai nostri clienti, nonché a quelli che diventeranno tali, nuove occasioni anche verso i mercati giapponesi con il supporto di specialisti di primo piano nel panorama dell’internazionalizzazione».

Cono Gallo eletto nell’Unione Nazionale dei Tecnici Comunali Il dipendente dell'Ufficio Tecnico Comunale tra i ventuno eletti su base nazionale Si è svolto il 12 novembre a Rimini il Congresso Nazionale per il rinnovo del Consiglio e del Direttivo UNITEL, associazione che raggruppa la maggior parte dei tecnici dei Comuni e degli altri Enti Locali, per il quadriennio 2017-2020. L’Associazione conta circa 5.000 iscritti in tutta Italia, e ha come scopo la tutela e valorizzazione della professionalità dei tecnici pubblici. Tra i ventunio consiglieri eletti, spicca il nome dell’ingegnere Cono Gallo, dipendente del Comune di Atena Lucana. «Manifestiamo grande soddisfazione per il traguar-

Rinvenuto un carro armato Sherman a largo della costa di Capaccio Paestum Si tratta di un modello Sherman semplice con la canna da sparo ancora intatta

CURIOSITÀ

Matrimoni e divorzi in aumento Ad annunciarlo il vicesindaco Coppola Il punto di vista dell’avvocato Gian Ettore Gassani: «Segnale positivo, ma non stiamo tranquilli. La politica favorisca le famiglie» I dati forniti dall’Istat in questi giorni sull’aumento dei matrimoni in Italia nel 2015 (il più consistente dal 2008, circa 4600 in più rispetto al 2014) fanno presagire un’inversione di tendenza, quasi un ritorno al passato che lasciano sperare in un futuro più roseo riguardo al trend di crescita delle famiglie italiane. Al rafforzamento del dato relativo alle unioni fa da contrappeso però l’aumento dei divorzi (più del 57% rispetto al 2014), dovuto anche all’introduzione del divorzio breve. Ne abbiamo parlato con l’avvocato Gian Ettore Gassani, Presidente Nazionale dell’Associazione Matrimonialisti Italiani, che ci ha fornito una lucida e semplificatrice analisi degli ultimi numeri pubblicati dall’Istituto Nazionale di Statistica. Avvocato Gassani, gli ultimi dati Istat sull’aumento dei matrimoni lasciano ben sperare. Resta, però, la notevole crescita dei divorzi. «Per la prima volta negli ultimi anni i matrimoni aumentano. Questo è un piccolo segnale positivo. In passato le regioni in cui ci si sposava di più erano quelle del Sud, più legate alle tradizioni. Oggi il dato singolare è che i matrimoni sono aumentati anche al Nord, soprattutto in Piemonte. E sono aumentati i divorzi. Anche in questo caso c’è una differenza statistica tra Nord e Sud. Al Nord ci sono circa 400 separazioni ogni 1000 matrimoni, al Sud la media è sui 180. Qui la maggiore tenuta del matrimonio può dipendere da vari motivi, tra cui il fatto che la separazione sia ancora vissuta con vergogna». Il rito civile continua a prevalere su quello religioso. «Il rito civile prevale già da anni su quello concordatario. Addirittura nella super cattolica Roma il 51% dei matrimoni si celebra in Comune piuttosto che in chiesa. Nelle grandi città c’è stato un sostanziale abbandono del matrimonio ecclesiastico, a differenza che al Sud dove è ancora molto sentito. Qui si tende ancora ad organizzare colossali festeggiamenti nuziali, spesso indebitandosi. Da Roma in su

do raggiunto - dichiara la Sezione Provinciale UNITEL di Salerno - frutto non solo della professionalità del neo-eletto ma, anche del riconoscimento del lavoro svolto, nell’ambito dell’associazione, dai tecnici della sezione salernitana». Mariarita Cupersito

Nell’ambito delle attuali attività di ricognizione dell’area marina a largo della costa di Capaccio Paestum, servizio affidato dal Comune di Capaccio Paestum agli esperti della ASD Diving Yoghi, i sommozzatori hanno rinvenuto e fotografato i re-

sti di un carro armato utilizzato dalle truppe Alleate durante la famosa Operation Avalanche a largo del litorale della Laura, a circa 800 metri a Sud dell’Hotel Schumann. Si tratta di un modello Sherman semplice con la canna da sparo ancora intatta. Nei giorni scorsi, altri relitti bellici, probabilmente mezzi da sbarco, erano stati rinvenuti ed immortalati davanti alla spiaggia del Mec Paestum Hotel, in Località Licinella. «Il servizio continua a dare i risultati sperati - spiega Maurizio Paolillo, Consigliere Comunale Delegato alla Fascia Costiera - Il cimelio potrebbe essere recuperato ed esposto sul territorio, ad esempio nella villa comunale a Torre di Mare. Al termine della ricognizione sottomarina, sul sito internet del Comune di Capaccio Paestum, pubblicheremo una mappa interattiva dell’intero specchio acqueo esplorato antistante la nostra costa, indicando i punti e le coordinate esatte dove sono avvenute scoperte e rilevamenti significativi». Ammonta a 1.220 euro il costo del servizio affidato all’ASD Diving Yoghi.

EX TRIBUNALE DI SALA CONSILINA

L’Associazione Giustizia Possibile incontra il Ministro Orlando a Roma L'avv. Gian Ettore Gassani

le nozze spesso sono molto semplici». Quali sono i motivi di una separazione che più spesso le coppie prospettano dinanzi al loro avvocato matrimonialista? «Le cause fondamentalmente restano le stesse, ma senza dubbio ultimamente l’infedeltà la fa da padrona. Se prima ci potevano essere l’incompatibilità di carattere o la violenza, che purtroppo ancora rimane, oggi il tradimento è al primo posto. I social network hanno influito tantissimo in questo caso. Ormai la società è complessa e adesso noi legali interverremo anche nei problemi di coppia che si manifesteranno nelle unioni civili, regolate dalle stesse norme che regolano il divorzio». Come vede il futuro dei matrimoni e delle famiglie italiane alla luce di questi recenti dati? «Il dato positivo mi fa piacere, ma non deve farci stare tranquilli. Deve esserci una politica che favorisca i matrimoni e le nascite, altrimenti conteremo sempre numeri esigui. Credo che la politica non debba dimenticare la famiglia». Chiara Di Miele

Sindacalista di Palomonte eletto sindaco in Germania Grande vittoria nella città di Kästorf-Sandkamp per il Presidente del PD tedesco Francescantonio Garippo

È stato eletto Sindaco nella città tedesca di KästorfSandkamp, il salernitano Francescantonio Garippo. Nato a Palomonte, sposato e padre di due figli, Francescantonio, 59 anni, vive a Wolfsburg, in Germania. Sindacalista della Ig-Metal, membro del Consiglio Direttivo di Fabbrica presso l’industria automobilistica della Volkswagen, Presidente del Partito Democratico per la Germania, esponente del Partito Socialista Democratico, SPD tedesco, Presidente del Comitato per l’Integrazione e Consigliere Comunale di Wolfsburg, Garippo annovera ora, tra le sue cariche, anche quella di Sindaco. Mariateresa Conte

SALA CONSILINA

Erminia Pinto si dimette da Consigliere Comunale «Lascio spazio agli altri, è lo spirito del nostro gruppo» Il Capogruppo di minoranza di Sala Consilina, Erminia Pinto, si dimette dalla carica di Consigliere Comunale

Elisabetta Giordano: «Il Ministro ci esorta a portare avanti la nostra battaglia» A circa tre anni dalla soppressione del Tribunale di Sala Consilina e il suo conseguente accorpamento al Tribunale di Lagonegro, il Vallo di Diano non si rassegna: le avvocatesse dell’Associazione Giustizia Possibile-Tribunale di Sala Consilina, Elisabetta Giordano e Silvana Viola, infatti, lo scorso 23 novembre, hanno incontrato a Roma il Ministro della Giustizia Andrea Orlando allo scopo di perorare la causa dell’ex palazzo di Giustizia valdianese. «Non abbiamo mai accettato la soppressione del tribunale. Per noi è istintivo difendere il nostro territorio - ha dichiarato l’avvocatessa Giordano Fondamentale per la nostra battaglia è stata la conoscenza, nel 2014, del Senatore Enrico Buemi, ospite a Sala Consilina per un convegno. Tempo dopo, in visita a Lagonegro, è rimasto interdetto dall’anomala situazione e da allora ha sempre appoggiato la nostra causa». «Abbiamo preso parte anche a una cena a Roma a cui era invitato anche il

Ministro Orlando - continua Giordano - che nel sentir nominare Sala Consilina ha sorriso, perché già a conoscenza della nostra situazione, e come lui molti degli altri commensali, avvocati e onorevoli, che l’hanno definita ‘un obbrobrio’. ll Ministro non ha nascosto la complessità della questione, ma ha ribadito che tutto è ancora in gioco, esortandoci a continuare la nostra battaglia». «Tutti insieme siamo una forza concludono le avvocatesse - e possiamo raggiungere qualsiasi obiettivo. È giusto lottare e tutelare il nostro territorio, è casa nostra. Possiamo farlo. Possiamo difenderci». Mariarita Cupersito

«Dopo due anni lascio spazio agli altri, questo è lo spirito del nostro gruppo», sono state le dichiarazioni rilasciate alla fine del Consiglio Comunale che si è tenuto nel pomeriggio del 18 novembre scorso. Ad Erminia Pinto subentrerà Antonio Spinelli. «Daremo il benvenuto al consigliere Antonio Spinelli ha commentato il Sindaco Francesco Cavallone - sperando che si possa instaurare con lui un tavolo di discussione a favore della comunità». Il Gruppo di Minoranza, il 23 novembre, ha tenuto una Conferenza nell’Aula Magna delle Scuole Medie per illustrare le ragioni della scelta di Erminia Pinto. Tania Tamburro


12

cultura

ANNO 7

NUMERO 10

novembre 2016

FORIA DI CENTOLA

Inaugurata la sede distaccata dell’Istituto Ancel Keys Il Sindaco Stanziola: «Solo chi ha la determinazione di fare politica con passione e amore riesce a portare a compimento iniziative e progettualità di questo genere. Quando poi si ha a che fare con la formazione, con la cultura, l’impegno profuso è ancora più gratificante». Lo scorso 3 novembre, a Foria di Centola, è stata inaugurata la Sede Distaccata dell’Istituto d’Istruzione Superiore Ancel Keys di Castelnuovo Cilento. L’Istituto Professionale Alberghiero offrirà servizi per l’Enogastronomia, l’Ospitalità Alberghiera, l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale. Presenti all’evento i Sindaci del territorio, illustri esponenti del mondo della cultura, Autorità politiche, Dirigenti Scolastici, allievi e un numeroso pubblico. Nel corso della cerimonia di inaugurazione hanno preso la parola Gerardo Malpede, Assessore Delegato alla Pubblica Istruzione della Provincia di Salerno; Lucia Fortini, Assessore alla Pubblica Istruzione della Regione Campania; Francesco Picarone, Presidente della Commissione Bilancio della Regione Campania; Eros Lamaida, Sindaco del Comune di Castelnuovo Cilento; Renato Pagliara, Provveditore agli Studi di Salerno; Tommaso Pellegrino, Presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni; Maria Masella, Dirigente Scola-

Il Sindaco di Centola, Carmelo Stanziola, esprime la sua soddisfazione per l´importante risultato conseguito

Un momento della Cerimonia di Inaugurazione Tommaso Pellegrino e Carmelo Stanziola inaugurano l´Istituto Ancel Keys

stico dell’Istituto Ancel Keys; Gina Amoriello, Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo di Centola. Tutti gli intervenuti hanno manifestato la loro soddisfazione per l’importante risultato raggiunto congratulandosi con coloro che hanno fattivamente contributo alla realizzazione del progetto. L’incontro è iniziato con l’intervento del Primo Cittadino di Centola, Carmelo Stanziola, convinto promotore dell’iniziativa, che ha orgogliosamente dichiarato: «Sono emozionato di essere qui, all’inaugurazione della sede distaccata dell’Istituto Ancel Keys. Ho soltanto e sem-

plicemente fatto il mio dovere. Solo chi ha la determinazione di fare politica con passione e amore riesce a portare a compimento iniziative e progettualità di questo genere. Quando poi si ha a che fare con la formazione, con la cultura, l’impegno profuso è ancora più gratificante. È importante il gioco di squadra. - ha proseguito Stanziola - Sono felicissimo del fatto che i Sindaci del territorio, da subito, abbiano collaborato alla concreta realizzazione di quest’iniziativa. Oggi bisogna credere, investire, bisogna far capire ai propri figli che il nostro è un territorio a vocazione turistica. E l’Istituto professionale può dare risposte non solo

La Sede Distaccata dell´Ancel Keys

dal punto di vista qualitativo ma anche occupazionale. Spero vivamente che il nuovo plesso scolastico possa dare un lume di speranza ai nostri giovani». Molto incisivo anche l’Onorevole Picarone il quale, intervenendo all’incontro, ha puntualizzato la grande attenzione che la Regione Campania riserva a un territorio da decenni abbandonato con una serie di iniziative concrete quali il Programma Scuola Viva, il sostegno al diritto di studio con il trasporto gratuito, progetti di viabilità. «L’Ancel Keys è cresciuto in spessore umanistico. È

IL COMUNE DI POLLICA SI È COLORATO DI VERDE

Giornata Nazionale dell’Albero Grande successo di Fare Ambiente

Grande successo di Fare Ambiente. Lunedì 21 novembre il Comune di Pollica si è colorato di verde. Il Movimento Ecologista Europeo Fare Ambiente e il neocostituito Laboratorio Fare Ambiente Pollica hanno accolto l’invito del Sindaco Stefano Pisani a pargli alberi. Non sono mancati gli elogi al Dirigente tecipare alla Giornata Nazionale dell’Albero insieme agli alunni dell’Istituto ComprenScolastico e alle insegnanti Sodano, Sicignano, sivo G. Patroni di Pollica e a Legambiente per assistere alla piantumazione di un ulivo. Pinto, Mainenti, Giordano per l’accurato lavoro bilizzando le future generazio- svolto, nella settimana antecedente la manifestani che dovranno affrontare pro- zione, sensibilizzando gli alunni. A seguire, riflesblemi territorialmente diversi, sioni del Corpo Forestale dello Stato, Comando inoltre sono state fatte riflessio- di Acquavella, sulla tutela della flora e della fauni per sottolineare come la tu- na. La manifestazione si è conclusa con la piantela dell’ambiente e i compor- tumazione dell’ulivo nel cortile della scuola altamenti corretti viaggino ver- la quale hanno partecipato attivamente i bambiso un mondo più sostenibile. ni. Grande partecipazione anche in questo caso Il Progetto, cosi come accaduto del Sindaco Silvia Pisapia insieme al dott. ClauAlbero dei nuovi nati, que- Scuola Primaria di Casal Ve- a Pollica, ha reso protagonisti i dio Aprea, Direttivo Nazionale Fare Ambiente, sto il tema della manifestazio- lino Capoluogo sempre in ri- bambini che hanno interpreta- al dott. Vincenzo Pepe, Direttivo Regionale Fare ne, dedicata ai nati durante il cordo della Giornata Nazio- to, con i loro disegni, la Gior- Ambiente, i quali sono rimasti notevolmente col2015. Presenti, insieme al Sin- nale dell’Albero. Il Movimen- nata Nazionale dell’Albero con piti dall’affetto dimostrato dalla comunità durandaco Pisani, il dott. Claudio to Ecologista Europeo Fare la premiazione, poi, dei più rap- te lo svolgimento della manifestazione. Le attiviAprea, Direttivo Nazionale Fa- Ambiente, sempre vicino alla presentativi. Momenti di emo- tà della giornata sono state realizzate dal Grupre Ambiente, il dott. Vincenzo scuola, sottolinea la necessità di zione, quando, gli alunni della po del Laboratorio Locale Fare Ambiente PolPepe, Direttivo Regionale Fa- promuovere l’educazione am- Scuola Primaria di Casal Ve- lica coordinati dalla dott.ssa Valentina Marano, re Ambiente. Successivamente i bientale e diffondere una sa- lino Capoluogo si sono esibiti Presidente del Laboratorio. lavori si sono spostati presso la na coscienza ecologica sensi- sottolineando l’importanza deDott.ssa Valentina Marano

L´intervento del Sindaco Carmelo Stanziola. Al suo fianco l´Assessore Lucia Fortini

bello perché la cucina diventa cultura. Ben venga la scuola a Centola, è un volano economico e culturale per i nostri figli. Abbiatene cura!», sono state le parole del Sindaco di Castelnuovo Cilento, Eros Lamaida. A chiudere la cerimonia di inaugurazione, l’Assessore alla Pubblica Istruzione della Regione Campania, Lucia Fortini: «Le Comunità locali devono essere sempre sostenute quando funzionano bene, e questo ne è un esempio lampante. Non si deve perdere tempo amministrativo. Un grazie a questa comunità che si occupa effettivamente, con fatti e non a parole, dei propri luoghi». L’Istituto Ancel Keys rappresenta un modello efficace di fare scuola attraverso percorsi di alternanza scuola-lavoro, un modello operativo che non esclude la conoscenza storico-culturale del territorio puntando sulla professionalità di un settore che richiede sempre più la capacità di intercettare utenza. Aritia Filiuta

SASSANO

Inaugurata la Piazzetta dell’Emigrante È stato un momento di forte emozione quello tenutosi lo scorso 28 novembre a Sassano, dove l’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Tommaso Pellegrino ha voluto omaggiare con l’inaugurazione della Piazzetta dell’Emigrante le tante persone che con la valigia di cartone hanno lasciato il proprio paese in cerca di fortuna in terra straniera. La cerimonia si è aperta con la celebrazione della Santa Messa, presieduta dal Parroco, don Otello Russo, nella Chiesa Madre di San Giovanni Evangelista a cui è seguito il Taglio del Nastro. La giornata è stata allietata dagli allievi della scuola sassanese, che diretti dal professore Mario D’Alessio, hanno intrattenuto il folto pubblico con canti a tema. «Abbiamo voluto intitolare questo luogo sim-

bolo agli emigranti di Sassano ha dichiarato Pellegrino - Proprio qui infatti, i sassanesi prima di partire venivano a salutare il Santo Patrono, San Giovanni Battista. Questo è un ulteriore momento di gratitudine per tutti i sacrifici che loro hanno fatto, cercando di dare un futuro ai propri figli e alle proprie famiglie». «L’intitolazione della “Piazzetta dell’Emigrante” - ha continuato - vuole essere un riconoscimento proprio a quei sacrifici e soprattutto un modo per ringraziarli per quello che hanno fatto e continuano a fare anche da lontano». Giovanna Quagliano


ANNO 7

NUMERO 10

novembre 2016

territorio 13


14

territorio

ANNO 7

NUMERO 10

novembre 2016


ANNO 7

NUMERO 10

NOvEMbRE 2016

15


16

cultura

ANNO 7

NUMERO 10

NOvEMbRE 2016

V° CONVEGNO NAZIONALE DI TOPONOMASTICA FEMMINILE

Le donne protagoniste nel turismo del Cilento

Giornata di prevenzione medico-sociale voluta dalla FIDAPA

Il progetto del Cilento Sirene e Brigantesse esempio citato nel V° Convegno Nazionale di Toponomastica Femminile Nel V Convegno Nazionale di Toponomastica Femminile, Cambi di Rotte, Azioni e Politiche di genere, dell’Associazione fondata e brillantemente condotta dalla Presidente Maria Pia Ercolini, che si è svolto a Napoli, a Santa Maria La Nova, molto interessante anche la Relazione sulla lettura di genere del Turismo, tenuta da Rossana Laterza. Donne impegnate in questo iter di rivalutazione di personalità femminili, dal passato con uno sguardo attento al futuro, sono giunte da tutta Italia per il Convegno Nazionale durante il quale hanno discusso sulle tematiche di genere ed effettuate nuove proposte. Presente il Sindaco di Napoli, De Magistris. Un tempo turiste passive, sempre più le donne sono divenute protagoniste attive, sia come viaggiatrici che come organizzatrici di viaggi. Sono attualmente più le donne che lavorano nel Turismo che gli uomini, ma prevalgono nei lavori di minore importanza, per rapporti con il pubblico e nei lavori di ufficio. Le aziende non investono nella preparazione di donne per ruoli dirigenziali nel Turismo, per la solita motivazione che sono spesso costrette ad assentarsi per gravidanze, maternità, per cu-

ra della prole e degli anziani. Spesso ancora le donne stesse si bloccano consapevoli dei doveri familiari, non avendo giusti appoggi da strutture sociali. Il Turismo Sostenibile, le proposte alternative di scoperte di luoghi di valore ambientale, il recupero di antiche tradizioni, di agricoltura di qualità, di artigianato, di gastronomia salutare con riproposte di antiche ricette, hanno favorito l’inserimento di Progetti ideati e gestiti da donne per loro indole attente a queste tematiche. Messo quindi in evidenza dalla relatrice il Progetto di Slow Food già dal titolo, ideato da Assunta Niglio, molto suggestivo, Sirene e Brigantesse in Cilento, che richiama alla magia ed alla forza e tenacia delle donne cilentane evidenziate anche da queste

donne imprenditrici. Chi viaggia è guidato prima in escursioni nello stupendo territorio del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni, e poi, attraverso cinque presidi di slowfood, condotto in agriturismi in cui si sono recuperate tradizioni agropastorali e che offrono specialità enogastronomiche della Dieta Mediterranea. Si viene direttamente coinvolti nelle attività di produzione delle eccellenze locali, come olio d’oliva, alici salate, ulive, ammaccate, ceci, fagioili, ed in esperienze artigianali in laboratori di tessitura e tinture, restauro di antichi telai, distillazioni di essenze, mentre si gode di una ospitalità diffusa che non violenta l’habitat. Da donne impegnate, nella suggestiva sede di Santa Maria La Nova, sentire citare le capacità di donne cilentane e decantare un Turismo di qualità del territorio Cilento è stata una grande gioia! Ancora un nuovo Progetto ad opera di Assunta Niglio, consigliere Comunale di Castellabate, con Rosalba Russo è in via di attuazione in tale territorio sulla Triglia Rossa di Licosa (Castellabate). Siano sempre più consapevoli tutte le donne dell’importanza del loro impegno attivo, convinte che il futuro, il recupero della Terra, di una qualità di vita migliore, l’attuazione di un neoumanesimo è molto dipendente da loro portatrici di Vita. Marisa Russo

LA MOSTRA È OSPITATA NEL CONVENTO DI SANTA MARIA DEGLI ANGELI A TORCHIATI DI MONTORO (AVELLINO)

PROSPETTIVE INTROVERSE

Mostra di linguaggi a confronto

Inaugurata con successo Prospettive Introverse sabato 19 novembre scorso alle 19.00, presso il Convento di Santa Maria degli Angeli a Torchiati di Montoro (Avellino), una Mostra di linguaggi a confronto a cura di Antonella Nigro. La Mostra chiude il secondo ciclo di Montoro Contemporanea, Rassegna ideata e diretta da Gerardo Fiore e patrocinata dal Comune e dall’Assessorato alla Cultura della Città di Montoro, rivolta agli artisti professionisti che si sono distinti nel panorama nazionale e che intendono donare il proprio contributo alla crescita della collettività verso i linguaggi dell’Arte Contemporanea. Oltre agli Artisti partecipanti - Sara Cancellieri, Ugo Cordasco, Giovanni Cuofano, Silvio D’Antonio, Mimmo Fusco, Edoardo Iaccheo, Eleonora Lo Conte, Angelo Maisto, Luigi Pagano, Antonio Petti, Sara Pistilli, Giuseppe Rescigno, Raffaele Sorrentino, Antonio Serrapica, Tozzoi, Sergio Vecchio -, sono intervenuti alla serata l’Assessore alla Cultura Raffaele Guariniello, l’Assessore allo Sviluppo Enzo Pecoraro, il Critico d’Arte Antonella Nigro e il Direttore della Rassegna Gerardo Fiore. La Mostra Prospettive Introverse presenta una rosa di artisti che si sono confrontati, con talento e creatività, su temi cari alla loro riposta sensibilità e alla loro personale indagine. Tale percorso ha prodotto un’esposizione molto curata e di gran pregio, nella quale l’intro-

SANTA MARIA DI CASTELLABATE

Importante iniziativa sociale a Santa Maria di Castellabate curata e voluta dalla FIDAPA (Federazione Italiana Donne Arti e Professioni). A patrocinare la nobile iniziativa l’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Costabile Spinelli. Conclusa con soddisfazione di affluenza la Giornata della Prevenzione, voluta e portata avanti dalla Presidente della FIDAPA, Roberta Piccirillo, unitamente a tutto il Direttivo che ha promosso la kermesse Medico-Sociale.

La Giornata della Prevenzione denominata Alla Fidapa sta a cuore la tua Salute, ha visto la fattiva collaborazione della Croce Rossa di Agropoli, con un ampio spiegamento di personale e di mezzi si è svolta la prevenzione medica che si è tenuta in più locali messi a disposizione dalla Baronessa Perrotti sul lungomare omonimo. Per tutta la mattinata ed il pomeriggio l’equipe medica composta da noti specialisti in varie branchie della medicina si è adoperata sottoponendo i tantissimi fruitori a scrupolosi controlli. L’iniziativa Medico-Sociale, totalmente gratuita, ha visto soprattutto persone della terza età e quanti hanno difficolta a spostarsi in Centri Specialistici, usufruire del servizio magnificamente coordinati dall’opera della Croce Rossa. I medici specialistici, che hanno prestato la loro professionalità a titolo gratuito sono stati: Umberto Bracale, del Secondo Policlinico Università di Napoli; Mar-

co Franciulli, cardiochirurgo; Vittoria Piccirillo, biologa nutrizionista; Renato Paolino, dermatologo; Doriana Ferrara, chirurgo vascolare; Gianfranco Apostolico, chirurgo toracico; Raffaele Galasso, urologo e Giuseppe D’Anna, primario di otorinolaringoiatria. Per questa iniziativa della prevenzione si sono attrezzati piu appartamenti in laboratori medici, dove centinaia di cittadini hanno potuto usufruire di prestazioni sanitarie specialistiche, evitando spesso lunghi viaggi e snervanti liste di attesa. Sodisfatta della Giornata della Prevenzione la Presidente della Fidapa, Roberta Piccirillo, che ha tenuto a precisare che «La giornata della medicina preventiva cosi come programmata ha avuto un’affluenza notevolissima, con grande soddisfazione espressa dai tanti cittadini e per questo va il mio riconoscimento a tutta l’equipe medica che si è impegnata senza risparmio a titolo gratuito». Giuseppe Ianni

VALLO DELLA LUCANIA Al centro Antonella Nigro, alla sua destra l'Artista Ugo Cordasco, alla sua sinistra il Direttore Artistico Gerardo Fiore

Il Chiostro del Convento di Santa Maria degli Angeli a Torchiati di Montoro (AV)

spezione e la profonda riflessione, diventano il trait d’union delle opere. Le tecniche utilizzate vanno dalle tradizionali olio e acrilico, acquaforte, acquarello e grafite, su tela, carta e tavola, per abbracciare sperimentazioni miste nelle quali, l’estro artistico ha coraggiosamente saggiato come supporto e, a volte sposato tra lo-

SAPRI

Al Liceo Pisacane incontro su La Valutazione nei contesti territoriali Il sistema nazionale di valutazione nei contesti territoriali è stato il tema di un incontro svoltosi lo scorso 18 novembre presso il Liceo Scientifico Pisacane di Sapri, alla presenza del Consigliere del Ministro dell’Istruzione, Luciano Chiappetta.

ro, antichi e nuovi materiali: terracotte e ferro, carta e legno, lamiera. Antonella Nigro così si è espressa in merito all’esposizione: «Le tematiche affrontate offrono un ampio spettro di considerazioni, poiché l’incoerenza della nostra tormentata contemporaneità colpisce, indubbiamente, l’emotività degli artisti e dirige la ricerca di molti. Compaiono, dunque, barriere e grate, simbolo di dolorosa incomunicabilità; presenze inquietanti e indefinite nella loro evanescenza, metafore di un’infelice, pericolosa e perduta identità; peccati capitali, l’eterno perseverare in consapevoli colpe e insanabili cadute, che solcano, come violente ferite, i nostri giorni. (…) L’uomo è, comunque, sempre protagonista dell’analisi artistica: attraversato dal blu con una vela al posto del cuore o su una cometa tra stelle e scie baluginanti, è l’eterno viaggiatore che non si arrende al limite, ma vuole incontrare, intendere ed unire se stesso con l’infinito». La Mostra è visitabile fino al 3 dicembre dal martedì al sabato dalle 19.00 alle 21.00, e su appuntamento (Contatti: 389 1629853). CSH

All’incontro, moderato dal Dirigente Scolastico dell’Istituto Pisacane, Franca Principe, hanno preso parte l’Ispettrice del MIUR, Cinthia Buonopane, che ha relazionato su La valutazione tra etica e responsabilità e l’Ispettore Tecnico del MIUR, Ettore Acerra, che ha relazionato su La valutazione del Dirigente scolastico: un contributo per il miglioramento del sistema. I lavori, ai quali hanno preso parte Docenti e Dirigenti Scolastici del Golfo

di Policastro e del Vallo di Diano ed il Sindaco di Sapri, Giuseppe Del Medico, sono stati conclusi da un applaudito concerto degli Studenti del Liceo Musicale di Sapri.

Giornata contro la violenza sulle donne, iniziative anche al Cenni-Marconi Il Cenni-Marconi di Vallo della Lucania ha ricordato la Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne con due ricerche-azioni degli studenti, un manifesto e un abito con le immagini delle vittime del femminicidio. Lo scorso 25 novembre è stata celebrata la Giornata Contro la Violenza di Genere, istituita dall’Onu nel 1999, giornata nata per indurre a riflettere su un tema di grande rilevanza sociale, se solo si pensa che le donne uccise in Italia dal 2000 a oggi sono 2.800 e 116 sono morte nei primi dieci mesi del 2016. Anche il Ministero della Pubblica Istruzione e della Ricerca ha aderito alla Campagna di Sensibilizzazione invitando studenti e docenti a discussioni e confronti sul sessismo, sugli stereotipi di genere, alla luce dei dati allarmanti sul femminicidio. L’IIS Cenni-Marconi ha presentato per questa Giornata ben due Ricerche, frutto di studi e analisi sul femminicidio: una locandina intitolata Non è una cosa tua, in cui sono stati molto apprezzati il frame, le immagini, il testo e la grafica elaborati dagli studenti della IVA SIA. Mentre, il Corso Progettazione Tecnica e Sartoriale ha realizzato in Laboratorio un abito con le immagini delle vittime del femminicidio, fatto di carta di

giornale, con le tragiche cronache di queste donne. L’abito, di notevole spessore simbolico, è accompagnato da un velo rosso e rifinito da gocce che evocano il sangue per ricordare i tragici destini delle vittime. Il titolo, Ti amerò….finché morte non ci separi, diventa così una simbiosi di temi al limite tra l’amore e la morte, un labile confine in cui le donne restano troppe volte vittime dei loro stessi sentimenti. Le Docenti coinvolte nella ricerca-azione sulla violenza di genere sono state, per la classe che ha elaborato la locandina, la prof.ssa Marilù De Luca, anche Responsabile delle Attività di Studio e Approfondimento nel campo della Legalità, e la prof.ssa Mascia Milito, stilista Responsabile del Settore Arte e Moda della scuola. prof.ssa Carmen Lucia


ANNO 7

NUMERO 10

novembre 2016

territorio 17


18

eventi

ANNO 7

NUMERO 10

NOvEMbRE 2016

CONTRONE

IL CONVEGNO SI È TENUTO A PALINURO

Tipicità La Gestione delle Risorse Idriche e gli investimenti Mercatini per promuovere i della Regione. Consac ed il Modello Parco prodotti tipici Nella mattinata di domenica 20 novembre scorso ampia partecipazione e grande interesse Slow Food: in esposizione fagioli ha riscosso il Convegno promosso da Consac dal titolo La gestione delle risorse idriche e gli di Controne, ceci di Cicerale, birra investimenti della Regione. Consac ed il Modello Parco svoltosi a Palinuro, presso il Centro artigianale e miele di Ricerca e Promozione degli Ecosistemi Marini, Fluviali e Costieri. Dopo i saluti di benvenuto del sindaco di Centola, Carmelo Stanziola, e del deputato Simone Valiante, componente della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati, sono intervenuti Giuseppe Parente, Commissario ATO Sele, Tommaso Pellegrino, Presidente del Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni, Gennaro Maione, Presidente di Consac Gestioni Idriche Spa. Al Vice Presidente della Regione Campania ed Assessore all’Ambiente e all’Urbanistica, Fulvio Bonavitacola, sono state affidate le conclusioni. Filo conduttore dell’evento è stata la gestione del servizio idrico integrato che, per risultare efficiente, deve prevedere necessariamente sul territorio la sua piena attuazione mediante un lavoro sinergico di programmazione e pianificazione tra le istituzioni: Comuni soci, Ente Gestore, Parco Nazionale, Ambito Territoriale Ottimale, Regione e Stato. Si stanno portando avanti progettualità condivise e misurabili, dunque, nel rispetto delle politiche ambientali, per lo sviluppo ed il risanamento delle infrastrutture idriche, attraverso Accordi di Programma, volti al superamento della frammentazione dei servizi, principale punto di svolta nella risoluzione delle diverse criticità gestionali. Andare in questa direzione significa innanzitutto mirare a risolvere concretamente l’annoso problema dell’approvvigionamento idrico ma anche della realizzazione dei servizi di depurazione che, in alcuni comuni, soprattutto dell’entroterra, sono ancora del tutto inesistenti. Il Presidente di Consac, Maione, ribadendo l’ingente fabbisogno di investimenti e di significativi finanziamenti pubblici per risanare le condotte idriche e le strutture fognarie e di depurazione, particolarmente danneggiate ed usurate, ha presentato lo stato dell’arte della gestione Consac elencando gli interventi, già attuati o tuttora in fase di esecuzione sul Territorio. Particolare rilievo è stato dato alla realizzazione dell’impianto di depurazione intercomunale di Ascea, Camerota, Centola e Pisciotta, agli interventi avviati negli scorsi mesi sulla Condotta del Faraone, che serve gran parte dei comuni costieri, agli stu-

Alcuni dei prodotti tipici del Cilento in mostra nella piazza di Controne in occasione dei Mercatini Tipicità curati da Slow Food, nell’ambito del Progetto Premio extrAlburno, dedicato alla (ri)scoperta delle bellezze naturalistiche e dei prodotti del territorio, partendo dall’olio extravergine di oliva e dal famoso Fagiolo di Controne, presidio Slow Food.

di di fattibilità compiuti sulle sorgenti Faraone e Ruotolo, al completamento dell’impianto di potabilizzazione di Casalvelino, che andrà a mitigare le carenze idriche dell’area del Monte Stella. Consac, inoltre, sta alacremente lavorando alla progettazione del depuratore di San Giovanni a Piro, fortemente voluto dal Sindaco Ferdinando Palazzo e dalla Consigliera di Amministrazione Lucia D’Angelo, nonché al depuratore consortile che interessa il Golfo di Policastro, alla realizzazione del quale sta profondendo grande impegno il Sindaco di Sapri e Vicepresidente Consac, Giuseppe Del Medico. Nonostante l’apprezzamento unanime da parte dei presenti per il lavoro svolto da Consac, la cui efficienza, a fronte delle risorse disponibili, è confermata annualmente dai prestigiosi riconoscimenti ottenuti dai comuni della costa cilentana, come la consegna delle Vele di Legambiente e delle Bandiere Blu, è stato rivolto un appello corale al Vice Presidente della Regione di sostenere ulteriormente le zone a sud della Provincia di Salerno. L’on. Bonavitacola ha prontamente raccolto l’invito impegnandosi a finanziare gli interventi sollecitati nell’area Parco. Va detto, infatti, che il comprensorio del Parco del Cilento Vallo di Diano e Alburni, terra di grande pregio ambientale e paesaggistico, per poter risultare competitivo sul mercato deve promuovere crescita e sviluppo che non possono prescindere dal potenziamento delle infrastrutture e dei servizi tra i quali particolarmente strategico risulta essere quello della gestione delle risorse idriche.

CIOI CILENTO UN LIBRO AL MESE

Chi ha ucciso Rino Gaetano?

Presentazione del libro di Bruno Mautone

da CuorCilento di Roccadaspide, che utilizza nella sua attività i prodotti che egli stesso coltiva; presente un artigiano che produce pane cotto nel forno a legna, e che seleziona grani antichi. E poi i Ceci di Cicerale, con l’Azienda di Renato Corrente, la birra del birrificio Fiej di Domenico Iorio di Castelnuovo Cilento, il miele prodotto da un’Azienda di Agropoli, e naturalmente il fagiolo, che ha occupato due Stand, uno dei quali a cura di Angelo Ferrante. Infine presente anche un Negoziante di Rutino, titolare di uno dei cosiddetti Locali amici che ha esposto una serie di prodotti tipici cilentani e salernitani.

CONVEGNO A SANTA MARINA

Ti presento il Golfo di Policastro ed il suo entroterra L’incontro tra Tour Operators Nazionali ed Internazionali si è svolto il 26 novembre presso il Convento di San Francesco a Policastro Bussentino

AGROPOLI

Valentina Satriano è Miss Dieta Mediterranea 2016

Penultimo appuntamento stagionale dell'Edizione 2016 di Un Libro al Mese. Lo scorso 25 novembre, presso la Sala Consiliare della Casa Comunale, a Gioi Cilento, si è tenuta la presentazione del libro Chi ha ucciso Rino Gaetano? (rEvoluzione Edizioni) di Bruno Mautone. Nel volume l'Autore parla di una realtà segreta, parallela e diversa rispetto a quella offerta alla cognizione e al giudizio della generalità delle persone. La morte di Rino Gaetano fu persino argomento di discussione ufficiale in Parlamento. A presentare il volume, alla presenza dell’Autore, Andrea Salati, don Guglielmo Manna, Michele Santangelo e Antonio Pesca. Contributi di Marta Borghese e Giuseppe Amorelli. Ha moderato Antonietta Cavallo. La Sala che ha ospitato la manifestazione organizzata dal Comune di Gioi in collaborazione con la Biblioteca E. Infante - Un Libro al Mese, l’Istituto Comprensivo di Gioi, la Parrocchia dei SS. Eustachio e Nicola e la Biblioteca Comunale Diffusa Fondazione Vico, è stata abbellita dalla Collettiva d’Arte a cura di Mario Romano, Lina Di Lorenzo,

Accanto ai prodotti gastronomici, anche quelli artigianali, che rappresentano parimenti un’eccellenza da far conoscere e apprezzare a residenti e visitatori. Lo scopo è di puntare i riflettori sulle bontà enogastronomiche. Diverse le aziende cilentane che hanno esposto i propri prodotti nelle tipiche casette di legno allestite in piazza come ricorda Ernesto D’Alessandro, Responsabile del Presidio Slow Food Fagiolo di Controne: tra questi Antonio Rizzo, produttore agricolo che rappresenta la Comunità del Cibo, noto per la produzione del tipico fico monnato. Presente anche il pasticcere agricolo Damiano De Rosa, titolare dell’Azien-

«Con grande soddisfazione e orgoglio ospitiamo il Workshop Cilento, un evento molto importante per far conoscere la nostra meravigliosa e amata Terra del Sud. Colgo l'occasione per

invitare tutti a partecipare all'incontro e per ringraziare gli organizzatori che hanno reso possibile la realizzazione del seminario, in particolare la professoressa Gabriella Banza». Così il Sindaco di Santa Marina, Giovanni Fortunato, ha commentato l’incontro tra Tour Operators Nazionali ed Internazionali tenutosi il 26 novembre presso il Convento di San Francesco a Policastro Bussentino. Il Workshop Cilento, è stato curato dall'Associazione Turistica Cilentomania e dal suo referente di zona, la dott.ssa Gabriella Banza. All'Incontro ha fatto seguito, nel pomeriggio, il Convegno Ti presento il Golfo di Policastro ed il suo entroterra, cui hanno partecipato tutti gli attrattori turistici del territorio presentando le loro attività.

VENERDÌ 25 NOVEMBRE UN INCONTRO SUL TEMA

Valentina Satriano

Enzo Marotta, Giuseppe Manigrasso, Enzo Marotta, Rosalba Ruggiero, Maria Rosaria Verrone, Franco Vertullo e Yvonne Zellweger.

Miss Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, per promuovere la Dieta Mediterranea ed educare le concorrenti ad uno stile alimentare corretto e salutare, ha assegnato alla Fornace Bar di Agropoli al termine di una particolare sfilata la Fascia di Miss Dieta mediterranea 2016. Il titolo è andato a Valentina Satriano, 18 anni di Bellizzi. Le finaliste hanno portato in passerella alcuni piatti tipici cilentani per il piacere della giuria presieduta da Ilaria Cennamo (Miss Parco 2016), Dana Anghelescu (Miss Agropoli 2016), Clarissa Urti (Miss Agropoli 2014) e dal dott. Giuseppe Barretta.

AULETTA

Convegno Studio Un cuore per Auletta Si è tenuta venerdì 25 novembre scorso, presso la Casa delle Parole, il Convegno-Studio Un cuore per Auletta, sulle malattie cardiovascolari o ipertensione arteriosa legate al fumo, alcol e alla cattiva alimentazione. Hanno portato i loro saluti Pietro Pessolano (Sindaco di Auletta), l’avv Alessandro Carrazza, Antonio Gagliardi (Pres. Associazio-

ne Terra Nostra), Antonio D’Alessio (Consigliere Comunale), l’onorevole Antonio Cuomo e il dottore Antonio Caronna (Presidente del Convegno). Sono intertenuti Alfonsa Pessolano, la dottoressa Antonia Pascale (Biologa e Specialista dell’Alimentazione), la dottoressa Angela Morra (Cardiologa), il dottore Gennaro Maddaluno (Artimologo), la dottoressa Angela Paglia (Cardiologa) e il dottore Gabriele Mare (Igienista).

Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne, Castellabate non è indifferente Venerdì 25 novembre si è celebrata la Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne, promossa dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite: Castellabate non è indifferente. L’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune ha programmato un incontro volto a sensibilizzare la società su questa piaga. L’evento si è tenuto venerdì 25 novembre presso la Sala Don Felice Fierro a San Marco di Castellabate, in collaborazione con le professionalità presenti sul territorio, e ha voluto essere un momento di riflessione per sensibilizzare le future generazioni sul tema. All’incontro dal titolo Non restare indifferente - vittima e carnefice sono intervenuti il Sindaco, Costabile Spinelli, e l’Assessore alle Pari Opportunità, Elisabetta Martuscelli, la Psicologa e Psicoterapeuta Familiare, Ursula Russo, che ha illustrato degli strumenti conoscitivi per comprendere le dinamiche e sapere come affrontare la problematica, la Psicologa e Operatrice Clinico di Training Autogeno, Cinzia Guariglia, che ha spiegato le tecniche di auto distensione per poter contenere ansia e paure, e il Personal Trainer Andrea Aiuto. «Dire no alla violenza sulle donne vuol dire battersi in nome della dignità

umana e portare avanti una battaglia in nome della civiltà, e di quei principi e valori che nella nostra società vengono spesso calpestati», dichiara l’Assessore Delegato alle Pari Opportunità, Elisabetta Martuscelli, «Castellabate non è indifferente e, attraverso il lavoro sul territorio svolto dal segretariato sociale, intende essere sempre vicino alle donne e a coloro che sono purtroppo vittima di violenza».


ANNO 7

NUMERO 10

VALLO DELLA LUCANIA

FARE AMBIENTE

Manifestazione in Piazza Vittorio Emanuele del Cenni-Marconi per la violenza di genere

Festa dell'Albero 2016 Il Presidente Nazionale di Fare Ambiente, prof. Vincenzo Pepe: «Amare la natura perché, senza la natura, non abbiamo futuro» Il 21 novembre scorso ha avuto luogo, presso l’Istituto Scolastico Primario Gino Landolfi, la Festa Nazionale dell’Albero 2016 organizzata del Movimento Ecologista Europeo Fare Ambiente - Laboratorio di Agropoli Cilento Dieta del Mediterraneo. Hanno partecipato all’evento tutte le Classi Prime della Scuola Primaria G. Landolfi e della Scuola Primaria A. Cafarelli della zona Moio, con la partecipazione delle Autorità istituzionali, quali il Sindaco di Agropoli, avv. Franco Alfieri, che ha espresso il suo più vivo apprezzamento nei confronti del Movimento Ecologista Europeo Fare Ambiente per aver dato la possibilità ad Agropoli di partecipare ad un evento di stampo nazionale al fine di «…far nascere e crescere un sentimento di rispetto e di cultura dell’Ambiente», il Vicesindaco, avv. Adamo Coppola, l’Assessore alla Cultura, Francesco Crispino, l’Assessore all’Ambiente, Massimo La Porta, il Consigliere, avv. Luca Errico, il Consigliere Franco Di Biase ed il Consigliere Giuseppe Di Filippo. Presenti altresì il Presidente Na-

eventi 19

NOvEMbRE 2016

zionale di Fare Ambiente, prof. Vincenzo Pepe, che ha sottolineato l’importanza fondamentale della Festa dell’Albero, rilanciata in tutta Italia, al fine di «…amare la Natura, perché senza la Natura non abbiamo futuro...» ed ancora, il prof. Pepe ha evidenziato come i bambini siano «…tanti alberelli che vanno curati per una buona qualità della vita…», concetti ampiamente condivisi anche da Papa Francesco nell’Enciclica Laudato sì in quanto «...ognuno di noi è custode dell’Ambiente e deve aver cura del Creato…», il Direttore della Fondazione “G.B. Vico”, dott. Claudio Aprea, la Dirigente Scolastica della Scuola Primaria G. Landolfi, dott.ssa Anna Vassallo, che ha espresso piena e totale condivisione dell’Istituto Scolastico G. Landolfi all’iniziativa promossa da Fare Ambiente al fine di attivare nei bambini, società del domani, l’educazione civica nel più ampio obiettivo «di educazione alla cittadinanza attiva», la Presidente del Laboratorio Fare Ambiente di Agropoli, dott.ssa Elvira Serra, che ha sottolineato la fondamentale sinergia tra «la Natura

Agropoli Borgo in Fiore premiato al Concorso Nazionale Comuni Fioriti

e l’uomo» e come i bambini siano «…l’Albero della Vita», «…la Natura può vivere senza l’uomo ma l’uomo non può vivere senza la natura»…, il corpo docente ed ovviamente tutti gli alunni delle classi prime. Dopo i saluti istituzionali, i bambini di ciascuna sezione, hanno recitato delle poesie a tema, cui ha fatto seguito la premiazione degli autori dei disegni più rappresentativi dell’evento, con consegna di una piantina. A seguire, è stato posto a dimora un albero di ulivo nell’area verde antistante l’Istituto scolastico G. Landolfi, con la collaborazione delle Guardie Ecozoofile di Fare Ambiente, presenti anche loro all’evento in gran numero. Successivamente, sono stati consegnati a ciascuna sezione coinvolta nell’evento, gli Attestati di Partecipazione alla Festa dell’Albero e a ciascun bambino, le Medaglie di Fare Ambiente, a ricordo della manifestazione. A conclusione della mattinata trascorsa la dott.ssa Elvira Serra ha consegnato agli ospiti istituzionali presenti le targhe celebrative dell’evento ed a seguire canto finale di tutti i bambini, dal titolo La Festa degli Alberi di D. Olioso. Elena Giovanna Foccillo

POTENZA

La Banca Monte Pruno in campo per aiutare le popolazioni dell’Africa Continuano le azioni della Banca Monte Pruno finalizzate a dare supporto e sostegno alle persone in difficoltà.

Si è tenuta alla Fiera Eima International di Bologna la premiazione nazionale dei Comuni Fioriti d’Italia. Agropoli ha conquistato tre fiori su quattro alla Decima Edizione del Concorso promosso dall’Asprofolor (Associazione Produttori Florovivaisti) che premia le Amministrazioni Comunali che testimoniano impegno ed attenzione nella valorizzazione del patrimonio cittadino e nel decoro urbano. «È un risultato - commenta il Sindaco di Agropoli, Franco Alfieri - ottenuto grazie all’iniziativa “Borgo in fiore” che si è svolta la scorsa primavera, realizzata in collaborazione con la Pro Loco SviluppAgropoli ed il Forum Giovanile e con la partecipazione di tanti cittadini che hanno aderito alla manifestazione e impreziosito ulteriormente con le decorazioni floreali gli angoli, le stradine e le piazze più belle del Centro Storico». «A nome della Pro Loco SviluppAgropoli - afferma il Presidente Aldo Olivieri - esprimo soddisfazione per questo risultato positivo, essendo anche la prima candidatura di Agropoli al concorso. È il frutto dell’ottimo lavoro di tutti e della sinergia tra l’amministrazione, la Pro Loco, il Forum ed i cittadini».

In questa circostanza l’Istituto di Credito Cooperativo è stata al fianco di un nuovo sodalizio potentino l’Associazione Internazionale Onlus E ti porto in Africa che, in collaborazione con Humanitas Basilicata, ha organizzato la serata Pro Africa. L’evento si è tenuto sabato 26 novembre scorso, al Teatro Stabile di Potenza. La serata è iniziata con la Cerimonia di Conferimento del Premio Internazionale In Caritate Servire assegnato a personalità che si sono impegnate e distinte nel mondo della beneficenza e del volontariato. Un Premio Speciale, inoltre, è stato dedicato alla memoria di Pino Mango, autore della canzone Ti porto in Africa. Terminate le premiazioni, dalle ore 20:00, si è tenuto lo Spettacolo Teatrale Fuitevenne - Raccontando Eduardo. Hanno condotto Gianluigi Laguardia e Alessandra Santoro. Un grandissimo impegno, da anni, viene profuso, in tale ambito, da Vincenzo Mallamaci, Presidente e Fondatore della Onlus E ti porto in Africa che, durante la cerimonia di inaugurazione, nella quale sono intervenuti, tra gli altri, il Direttore Regionale dell’Humanitas, Antonio Azzato, e l’Assessore al Comune di Potenza, Carmen Celi, ha sottolineato: «È indispensabile che tante persone ed istituzioni partecipino a questa serata di benefi-

L’Istituto d’Istruzione Superiore Cenni-Marconi di Vallo della Lucania, in occasione della Giornata Mondiale sulla Violenza di Genere, ha organizzato una Manifestazione in Piazza Vittorio Emanuele

L’Istituto d’Istruzione Superiore Cenni-Marconi di Vallo della Lucania, in occasione della Giornata Mondiale sulla Violenza di Genere, ha organizzato una Manifestazione in Piazza Vittorio Emanuele per commemorare le vittime del femminicidio e per riflettere insieme alla cittadinanza sui temi della violenza di genere. Sessanta sedie vuote con nastri rossi e un grande nastro rosso per cingere l’antico monumento hanno colorato la piazza, evocando il colore della violenza, che ancora molte donne sono costrette a subire. Uscire fisicamente dai perimetri della scuola per dare valore a studi e ricerche maturate nel campo della legalità ha significato anche uscire metaforicamente dai tradizionali ambiti disciplinari, per confrontarsi su temi che assumono valenze antropologiche, sociali e culturali. Grande interesse ha suscitato il manifesto elaborato dagli allievi della Classe IV SIA con la Professoressa Ma-

rilù De Luca, Responsabile dei Progetti sulla Legalità del Cenni-Marconi. Il manifesto, intitolato Non è una cosa tua, è il frutto di una ricerca-azione sui temi del femminicidio e della legalità, che ha visto una complessa elaborazione sul piano grafico, iconico e per l’elaborazione dell’immagine, particolarmente apprezzata per il grande impatto emotivo. Tutti gli alunni coinvolti insieme ai docenti auspicano che da questo speciale evento possa emergere una vera e profonda riflessione sui temi della violenza contro le donne, sugli stereotipi di genere e sull’educazione alla legalità. prof.ssa Carmen Lucia

POLLA cienza e, soprattutto, che vengano raccolti fondi necessari per aiutare tanti bambini bisognosi. Nello specifico, in Costa d’Avorio, bisogna necessariamente aprire un orfanotrofio perché quello che già avevamo aperto ormai è pieno. Ci sono 500 bambini che in questo momento dormono in capanne non opportune, senza acqua, senza luce e la notte vengono morsi dai roditori. Se non ci muoviamo molti di questi bambini li perderemo». «È stato un onore - ha affermato il Direttore Generale della Banca Monte Pruno Michele Albanese - dare il nostro contributo a favore delle popolazioni africane. Siamo davvero felici di essere stati invitati a questo evento in quanto è il segnale che la Città di Potenza sta raccogliendo i nostri messaggi di vicinanza. Ringrazio il dott. Mallamaci per questo e per tutto ciò che fa, nella sua vita, per una nobilissima causa. Insieme cercheremo, nel prossimo futuro, di realizzare qualcosa di importantissimo per l’Africa e per le popolazioni che vivono in condizioni davvero inopportune». Paola Federico

L’implementazione della cultura della tutela della salute All’Ospedale di Polla si è discusso di Salute e Sicurezza sul Lavoro

L’implementazione della cultura della tutela della salute è il tema della Giornata di Formazione Aziendale Itinerante che si è tenuta lunedì 28 novembre scorso presso l’Aula Magna del Presidio Ospedaliero di Polla. Ad aprire i lavori il Direttore Sanitario del Presidio Ospedaliero di Polla, dott. Luigi Mandia. A seguire le relazioni del dott. Ferdinando Crescenzi, Direttore della Struttura Complessa Medicina del Lavoro dell’Asl Salerno, che ha illustrato la normativa vigente sulla tutela della salute e sicurezza dei lavoratori appli-

cata alla realtà lavorativa aziendale; della dott.ssa Luisa Cannavacciuolo che ha approfondito il rischio biologico e le problematiche allegate ed il rischio videoterminali e movimentazione manuale pazienti; del dott. Giuseppe Cioffi che ha affrontato il tema del rischio stresslavoro correlato; e del dott. Ferdinando Scarpati che ha analizzato il rischio radiazioni ionizzanti. Il Corso, accreditato con 7 crediti ECM, è stato indirizzato a medici, biologi, radiologi e personale del comparto e rientra nel Piano Aziendale di Formazione 2016.

MAIESE s.r.l. VENDITA E RIPARAZIONE PNEUMATICI

84078 Vallo della Lucania - Tel. 0974.2371 Località Levatelle (presso Distributore IP Vallo Scalo-Vallo della Lucania)


20

eventi

ANNO 7

NUMERO 10

NOvEMbRE 2016

OGLIASTRO CILENTO

Inaugurata la Piscina Comunale Cilento Sport Sabato 26 novembre scorso è stata inaugurata a Ogliastro Cilento, in località Finocchito, la Piscina Comunale Cilento Sport. Oltre alla piscina coperta la struttura comprende anche un centro estetico, una palestra ed altri servizi. Sindaci e Autorita' locali all'inaugurazione della piscina

Il Sindaco Michele Apolito presenzia la cerimonia di inaugurazione

La piscina semiolimpionica Cilento Sport di Ogliastro Cilento

L'esterno della struttura

Sono intervenuti alla Cerimonia di Inaugurazione numerosi Sindaci del territorio, Autorità locali, un numeroso pubblico di tutte le età. I primi lavori per la costruzione della piscina sono iniziati nel 1993. Diverse problematiche connesse all'occupazione dell'area e alle pratiche di esproprio, nonché difficoltà burocratiche e amministrative, hanno ritardato la realizzazione dell’ope-

Uno scorcio della piscina

ra che comunque è stata portata a termine con successo e con grande soddisfazione degli amministratori locali. Il Sindaco di Ogliastro Cilento, Michele Apolito, ha creduto

TEGGIANO CASTELLO MACCHIAROLI

fortemente in questo progetto riuscendo, con grande impegno e dispendio di energie, a concretizzarlo: «Ho voluto realizzare un servizio fruibile non soltanto dalla comunità di Ogliastro Cilento ma dall’intero comprensorio». La struttura è stata costruita grazie a fondi, in parte elargiti dalla Regione Campania e in parte provenienti dalle casse comunali, che hanno garantito negli anni la continuità nella prosecuzione dei lavori mettendo così a disposizione della comunità un’opera eccellente, sia dal punto di vista funzionale che da quello architettonico. In un breve colloquio, il Vicesindaco di Ogliastro Cilento, Do-

menico Nese, ha tenuto a precisare che «Dedichiamo l’opera alla nostra comunità. Realizzando la piscina abbiamo voluto testimoniare concretamente, nei fatti, la vicinanza e l’attenzione che la nostra Amministrazione da sempre mostra per lo sport, per la promozione di una vita sana, per la diffusione di un benessere collettivo. Abbiamo la possibilità - prosegue Domenico Nese - di praticare uno sport d’eccellenza, una disciplina sportiva completa sotto tutti i punti vista, quale è, appunto, il nuoto. Stiamo pensando ad organizzare vari corsi, mattutini, pomeridiani e serali, suddivisi per fasce d'età. È nostra intenzione anche di fondare, successivamente, qui ad Ogliastro, una squadra di atleti di livello agonistico. Abbiamo terminato i lavori - conclude il Vicesinda-

co Nese - grazie al 21% dell'ultimo finanziamento, che è di circa 700.000 euro, interamente a carico del bilancio comunale». Le Amministrazioni locali che si dedicano alle loro comunità offrendo servizi e realizzando infrastrutture, contribuiscono incisivamente alla crescita del territorio dando, nel contempo, un decisivo impulso allo sviluppo economico delle aree interessate dagli interventi. Aritia Filiuta

L'EVENTO SI È TENUTO A BRUXELLES LO SCORSO 29 NOVEMBRE

La Corte in Festa, Natale al Castello La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico protagonista alla Giornata Europea del Turismo Quattro giorni all’insegna delle eccellenze salernitane in campo artigiano ed enogastronomico, lasciandosi trasportare dalle suggestioni di una location esclusiva tutta da scoprire

Il cammino verso il Natale è una magica attesa, un intreccio affascinante di storie e leggende che accendono la fantasia. Oggi come ieri. Storie vissute nell'incanto dei fasti medievali, alla Corte di Re, Principi, Baroni e Feudatari, in un proscenio da favola. Dall'8 all'11 dicembre 2016, in occasione del ponte dell'Immacolata, il sogno si materializza al Castello Macchiaroli, storica fortezza che svetta su Teggiano. I suoi fascinosi ambienti ospiteranno, infatti, l'evento La Corte in Festa - Natale al Castello, frutto degli sforzi organizzativi dell'Agenzia di Event Planner Mestieri e Sapori. Quattro giorni all'insegna delle eccellenze salernitane in campo artigiano ed enogastronomico, lasciandosi trasportare dalle suggestioni di una location esclusiva tutta da scoprire. Quattro giorni da vivere all'insegna del tipico e dell'unico, in linea con una consolidata filosofia di valorizzazione del patrimonio produttivo locale. Un'occasione imperdibile per assaporare le migliori ghiottonerie nostrane, della tradizione natalizia e non solo, e per ammirare le creazioni artistiche più originali, in vista degli imminenti regali da confezionare sotto l'albero. Non mancheranno attrazioni spettacolari: coreografie, giochi e riti medievali a cura dell'Associazione Il Contrapas-

La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico è stata protagonista alla Giornata Europea del Turismo 2016 in tenutasi a Bruxelles lo scorso 29 novembre. L’evento, organizzato annualmente dalla Commissione Europea, si è articolato in una Conferenza dal titolo Migliorare le sinergie tra il turismo e le industrie culturali e creative. Soluzioni innovative come fattori chiave per la crescita e l’occupazione: l’appuntamento è stata l’occasione per lo scambio di buone pratiche su come sfruttare al meglio le sinergie tra il turismo, il patrimonio culturale e la creatività per la crescita sostenibile e la competitività del settore turistico europeo.

so, rievocazioni storiche in chiave teatrale de Il Demiurgo, esibizioni di tiro con l'arco storico dell'Associazione Roberto il Guiscardo, giocoleria ed equilibrismo con gli Artisti di Strada del gruppo Carlos Juggling Show. Tutto ciò in un contesto cortese dove il tempo si è fermato, all'interno di un territorio simbolo della provincia di Salerno. In più, la kermesse offrirà momenti di elevato spessore culturale, fra pittura, editoria e fotografia: Corpo e Anima, personale dell'Artista Cono Giardullo; Visioni Contemporanee, espressioni pittoriche dei Maestri Concetta Carleo, Aura Bruno, Giorgio Della Monica, Giuseppe Sparla, Sandra Niviano; la premiazione del foto-contest lanciato su Instagram dall'Associazione Socio-Culturale ilovd; la presentazione del libro L'eroica valle del Comandante di Polizia Regaliano Tommasoni, dedicato agli eroi comuni del Vallo di Diano e ai loro sacrifici per la collettività.

La Conferenza - alla quale sono intervenuti i Commissari Europei Elżbieta Bieńkowska (Mercato Interno, Industria, Imprenditoria e PMI), Tibor Navracsics (Istruzione, Cultura, Giovani e Sport) e Karmenu Vella (Ambiente, Affari Marittimi e Pesca) - ha riunito fino a 400 partecipanti tra Autorità Pubbliche dell’UE, Nazionali e Regionali, oltre ai Rappresentanti delle Organizzazioni di Categoria europee del settore, dell’industria del turismo e dei viaggi. Nella sessione moderata da Walter Zampieri, Capo Unità Diversità Culturale e Innovazione della DG Istruzione e Cultura della Commissione Europea, è intervenuto Ugo Picarelli, Direttore della Borsa, unitamente a Cláudia Monteiro de Aguiar, Membro del Parlamento Europeo, Armgard Maria Wippler, Vice Direttore Generale per le Politiche delle PMI del Ministero degli Affari Economici e dell’Energia Germania, Peter Debrine Senior, Project Officer della Divisione per il Patrimonio Mondiale dell’Unesco, François Banon, Vice Presidente Affari Pubblici e Comunicazione per l’Europa di Disneyland France. Grande motivo di soddisfazione per la Borsa, che si avvia a celebrare la Ventesima Edizione nel 2017, consapevole del riconoscimento unanime, non solo da parte della Comunità Scientifica Internazionale, ma soprattutto del sostegno annuale da parte delle Organizzazioni Governative quali Unesco e Unwto. La prestigiosa presenza a Bruxelles si annovera tra quei momenti che hanno fatto la storia della Borsa in questi lunghi venti anni, tra i quali l’intervento alla Conferenza dell’Organizzazione Mondiale del Turismo (Unwto) a Manama nel 2013 con la presenza dei Ministri del Turismo del Medio Oriente; l’incontro nel 2009 a Palazzo Grimaldi a Montecarlo con il Principe Alberto di Monaco; la Mostra nel 2006 dei reperti ritrovati dalle missioni archeologiche italiane in Siria organizzata e dedicata alla Borsa nel Museo di Damasco dalla first lady Asma al-Assad; nel 2005 a Pae-

stum la seduta pubblica su “Turismo e Cultura” del Comitato Economico Sociale Europeo, organo di indirizzo del Parlamento Europeo. In vista della XXa Edizione si sta già lavorando per realizzare sia un programma di largo respiro, che proietti la Città di Capaccio Paestum e il Parco Archeologico alla ribalta internazionale, che iniziative determinanti per lo sviluppo locale, partendo dal sistema integrato di offerta turistica culturale e valorizzazione dei siti che la Regione Campania ha messo in atto. Proprio nell’Edizione appena conclusa l’Assessore Regionale allo Sviluppo e alla Promozione del Turismo, Corrado Matera, ha presentato la “Carta di Paestum”, in occasione della Conferenza delle Regioni, che ha visto riuniti alla Borsa in seduta congiunta gli Assessori al Turismo e gli Assessori ai Beni Culturali. Inoltre, la Giornata Europea del Turismo è stata occasione per il Direttore Picarelli di incontrare a Bruxelles i Funzionari della DG Istruzione e Cultura della Commissione Europea impegnati alla realizzazione del programma dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018, al fine di organizzare a Paestum un’Anteprima nella prossima edizione della Borsa, dal 26 al 29 ottobre 2017.


ANNO 7

LICUSATI

Al Capitano Pilota della GdF Enrico Gentile il Premio Nassiriya per la Pace Nuovo brillante riconoscimento, per il trentenne Capitano pilota della Guardia di Finanza Enrico Gentile, saprese doc.

NUMERO 10

SANTA MARINA

IL 19 E 20 NOVEMBRE 2016

Delegazione Comunale di Caselle Il Comune istituisce una Short List in Pittari in visita a San Miniato per costituire una Commissione di Nell'ambito del rapporto di amicizia con Valutazione Ambientale Strategica il Comune di San Miniato (PI), in occasio-

ne della 46^ Edizione della Mostra Nazionale del Tartufo Bianco, una Delegazione del Comune di Caselle in Pittari è stata ospite del comune toscano il 19 e 20 novembre scorsi. Facendo seguito al Patto di Amicizia Istituzionale sottoscritto a Caselle in Pittari nello scorso mese di agosto, la visita della Delegazione Comunale è stata una buona occasione per rinnovare e promuovere ulteriori momenti di riflessione e nuove opportunità di scambi socio-culturali tra le due municipalità.

Il Vallo di Diano presente a Roma alla manifestazione Non Una di Meno

L'iniziativa è del centro Antiviolenza Aretusa per la Giornata Nazionale Contro la Violenza sulle Donne Il Capitano Enrico Gentile riceve il prestigioso riconoscimento

L'Associazione Culturale Elaia per ricordare i Caduti della Strage di Nassiriya (2003) ha indetto il Premio Internazionale Nassiriya per la Pace quest'anno giunto alla Terza Edizione. La cerimonia, si è svolta venerdì 11 novembre, presso il Santuario dell'Annunziata a Licusati. Erano presenti: il Sottosegretario alla Difesa, on. Gioacchino Alfano, il Sindaco di Camerota, Antonio Romano, il Presidente dell'Associazione e del Premio, il giornalista embedded nonché Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana, Vincenzo Rubano. Il Premio, organizzato dall'Associazione Culturale Elaia e patrocinato dal Ministero dalla Difesa, dalla Provincia di Salerno, dall'Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni e dal Comune di Camerota, ha cadenza annuale e viene conferito a coloro che si sono distinti nel campo sociale ed in particolare per la loro attività di promozione della pace. La premiazione, è stata preceduta da una Santa Messa, in onore dei Caduti di Nassiriya officiata dall'Ordinario Militare per l'Italia, monsignor Santo Marcianò. Quest'anno, il premio è stato assegnato: alla conduttrice televisiva Rita Dalla Chiesa, al Caporal Maggiore scelto Ruolo d'Onore dell'Esercito Italiano (1° Reggimento Bersaglieri) l'atleta paraolimpica, Monica Contrafatto, al Sottosegretario alle Politiche Agricole e Forestali, on. Giuseppe Castiglione, all'Ordinario Militare per l'Italia, monsignor Santo Marcianò, al Prefetto Umberto Postiglione (Direttore dell'Agenzia che gestisce i beni confiscati alle mafie), al Generale di Corpo d'Armata dei Carabinieri Giovanni Nistri (nuovo comandante interregionale Carabinieri Ogaden) e al Generale di Corpo d'Armata dell'Esercito Italiano, Luigi Francesco De Leverano (Capo del Comando Forze di Difesa Interregionale Sud). Attestati di Benemerenza sono stati inoltre attribuiti a civili e militari che si sono contraddistinti per la difesa della pace, della legalità e della giustizia. Tra questi ultimi, il trentenne Capitano pilota della Guardia di Finanza, Enrico Gentile, originario di Sapri, Capo Sezione Operazioni del Reparto Operativo Aeronavale di Palermo (diretto dal Colonnello pilota GdF Alessandro Carrozza), per il suo impegno nel coordinamento e la diretta partecipazione alle operazioni di controllo dell'immigrazione clandestina, di ricerca e soccorso nel Canale di Sicilia nell'ambito dell'operazione congiunta dell'Agenzia Europea Frontex Triton 2016. A titolo di cronaca, negli anni scorsi, il Premio è stato assegnato tra gli altri: al Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri, al Presidente della Commissione Difesa, on. Francesco Saverio Garofani, alla memoria del Tenente Marco Pittoni, ucciso durante un tentativo di rapina a Pagani nel 2008, e alla memoria del Caporal Maggiore Massimiliano Randino, ucciso in un attentato a Kabul nel 2009. Pino Di Donato

società 21

novembre 2016

Una delegazione del Vallo di Diano ha preso parte lo scorso 26 novembre a Roma alla Manifestazione Nazionale Non Una di Meno!, promossa in occasione della Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza Contro le Donne. Il Centro Antiviolenza Aretusa di Atena Lucana, gestito da Differenza Donna Ong e operante nei Comuni del Piano Sociale di Zona S10, ha infatti organizzato un pullman dal Vallo di Diano a Roma invitando le donne e le amministratrici del territorio a prendere parte alla manifestazione. Il Corteo Nazionale, a cui hanno partecipato più di centomila persone, è partito da Piazza della Repubblica, ha attraversato le vie del centro di Roma, toccando alcuni luo-

ghi simbolici, ed è poi terminato in Piazza San Giovanni, sebbene non tutti i partecipanti siano riusciti a giungere alla fine del percorso per via dell’elevato numero di presenze. «È stata una forte emozione vedere tante donne unite nel testimoniare il loro impegno nella lotta per l’affermazione dei diritti e dell’autodeterminazione femminile», ha dichiarato la Responsabile del Centro Antiviolenza Aretusa, Katia Pafundi. L’iniziativa si aggiunge a quelle già realizzate di recente nel Vallo di Diano in tema di contrasto alla violenza di genere, tra cui la realizzazione delle Panchine Rosse in numerosi Comuni del comprensorio e l’esposizione di un simbolico Drappeggio Rosso da parte di diversi palazzi municipali valdianesi. Mariarita Cupersito

Il presente avviso approvato con Determinazione Dirigenziale n. 404 del 21.11.2016, ha il fine di costituire un Elenco Ristretto (Short List) da utilizzare in rapporto alle necessità ed alle esigenze delle attività del Comune di Santa Marina-Area Tecnica LL.PP. Ufficio VAS. L’iscrizione alla Short List avviene gratuitamente su richiesta degli interessati in possesso dei requisiti previsti dal presente Avviso. Possono richiedere l’iscrizione nella Short List tutti i soggetti con residenza in Italia o in uno degli Stati membri dell’Unione Europea, in possesso, alla data della presentazione della domanda, dei seguenti requisiti: cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell’Unione Europea; godimento dei diritti civili e politici; non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione; non aver subito condanne che comportino l’interdizione dai pubblici uffici; essere in possesso del diploma di laurea magistrale o di vecchio ordinamento in discipline pertinenti la Valutazione di Incidenza (es. Scienze Naturali, Scienze Forestali, Scienze Agrarie, Scienze Ambientali, Scienze Biologiche, Architettura, Ingegneria ecc.); essere in possesso di esperienze professionali ovvero possedere effettive competenze scientifiche in materia di scienze naturali; essere liberi professionisti e/o Docenti di Istituti di istruzione secondaria o Universitaria, ricercatori ecc.; essere in regola con gli adempimenti contributivi e assicurativi; non avere pendenze di natura tributaria. Per i candidati di nazionalità straniera costituisce ulteriore requisito d’ammissibilità la buona conoscenza della lingua italiana scritta e parlata. È garantita pari opportunità tra uomini e donne per l’affidamento degli incarichi di cui al presente Avviso. L’accertamento della mancanza anche di uno solo dei requisiti prescritti comporta l’esclusione della partecipazione alla procedu-

POLLA

La Comunità Alloggio per Minori intitolata a Padre Damasceno da Lacedonia È stata inaugurata lunedì 28 novembre scorso, a Polla, la Comunità Alloggio per Minori, gestita dalla Cooperativa Sociale L’Opera di un Altro. La Comunità Alloggio vede attualmente, la presenza di 16 minori stranieri non accompagnati, provenienti dalla Costa D’Avorio, dalla Guinea, dal Mali, dal Togo e dal Senegal. I minori, di età compresa tra i 13 e i 17 anni, sono arrivati nel Vallo di Diano nei mesi scorsi in seguito agli sbarchi di migranti avvenuti presso il porto di Salerno. La Comunità Alloggio ospitata nell’ex Convento dei Cappuccini, è stata intitolata a Padre Damasceno, il frate cappuccino che nel 1600 da Lacedonia giunse a Polla. L’evento ha visto dopo i saluti del Sindaco di Polla, Rocco Giuliano, gli interventi di Domenico D’Amato, Presidente della Cooperativa L’Opera di un Altro, di Padre Ippolito Stabile, del Prefetto di Salerno, Salvatore Malfi. Le conclusioni sono state affidate a S.E. Mons. Antonio De Luca, Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro. «L’amministrazione Comunale di Polla - dichiara il Sindaco Giuliano - ritiene doveroso dare accoglienza a chi lascia il proprio Paese per la guerra e per la fame. La solidarietà rappresenta il principale va-

lore umano che unisce i popoli. Il territorio di Polla, da anni, ospita famiglie, giovani ed oggi anche minori stranieri non accompagnati e la loro presenza contribuisce anche alla crescita economica, sociale ed occupazionale della comunità». Attualmente sono sei le Comunità Alloggio per Minori gestite dalla Cooperativa L’Opera di un Altro. Le comunità ubicate a Montesano sulla Marcellana, nella frazione Arenabianca, a Polla, ad Atena Lucana, a Sassano e a Postiglione, ospitano tutte minori stranieri non accompagnati. «Riteniamo doveroso organizzare eventi del genere- dice il presidente D’Amato - perché ci consentono di aprirci al territorio e di rendere le comunità partecipi del pro-

cesso di accoglienza. In questo momento storico ospitiamo nel Vallo di Diano circa 80 minori stranieri non accompagnati». Dai dati emersi nel Rapporto sulla Protezione Internazionale in Italia, a cura di ANCI, Caritas Italiana, Cittalia, Fondazione Migrantes, Servizio Centrale SPRAR, a luglio 2016, «i minori stranieri non accompagnati sbarcati in Italia, risultano essere 11.520, ovvero il 12,9% sul totale dei migranti giunti».

ra selettiva. La procedura di iscrizione alla Short List viene avviata su richiesta degli interessati che, attraverso autocertificazione e sotto la propria responsabilità, indicano le proprie specifiche professionalità e competenze. I soggetti interessati possono richiedere l’iscrizione alla Short List spedendo a mezzo raccomandata A/R o mediante corriere, in busta chiusa recante la dicitura: non aprire: contiene documenti dell’Avviso per l’istituzione di una Short List per la costituzione della Commissione Comunale Valutazione Ambientale Strategica (VAS) indicando il mittente, e corredata dai seguenti documenti: 1. domanda per l’iscrizione nella Short List; 2. curriculum vitae e professionale europeo, datato, sottoscritto e contenete l’autorizzazione al trattamento dei dati personali; 3. copia fronte-retro di un documento d’identità - leggibile - in corso di validità. La documentazione dovrà pervenire, pena esclusione, in busta chiusa a mezzo raccomandata A/R o mediante corriere entro e non oltre il 2 dicembre 2016, ore 12:00, (farà fede il timbro postale di arrivo) all’indirizzo:comune

di santa marina–area tecnica-LL.PP. Via Santa Croce - 84067 santa marina (sa). Il Comune di

Santa Marina si riserva la possibilità di verificare la veridicità dei dati indicati nei curricula e di richiedere in qualsiasi momento i documenti giustificati. Il bando completo dei requisiti e delle modalità di partecipazione è consultabile sul sito istituzionale dell’Ente, www.comunedisantamarina.org. Per maggiori informazioni contattare il numero 0974/989005.

TEGGIANO

Il Frantoio Carrano apre le porte agli studenti del Liceo Scientifico Pomponio Leto Il Frantoio Carrano apre le sue porte agli studenti del Liceo Scientifico Pomponio Leto per ospitarli presso la Struttura ubicata in via Prato V a Teggiano per l’Alternanza Scuola-Lavoro. Grazie al Protocollo d’Intesa sottoscritto tra l’Azienda e la Scuola Superiore di Teggiano, infatti, gli studenti del Liceo Scientifico, seguiti dal Tutor Aziendale Filomena Melillo e dai Docenti Vincenzo Lavecchia, Mario Giosy Bruno ed Antonio Zoccoli, hanno potuto assistere e conoscere da vicino il ciclo di produzione dell’olio extravergine di oliva. Nel corso delle lezioni, infatti, gli studenti hanno assistito all’arrivo delle olive in frantoio, alla loro selezione, alla defogliazione e al lavaggio. Successivamente hanno assistito e partecipato direttamente alla frangitura

Protocollo d'Intesa tra l'Azienda e la Scuola Superiore per l'Alternanza Scuola-Lavoro fino all’estrazione e all’imbottigliamento dell’olio, fino ad assaporarne la genuinità e la fragranza, spalmato su bruschette appositamente preparate ed offerte a tutti i giovanissimi ospiti. Un nuovo modo di fare scuola che stanno sperimentando per il secondo anno consecutivo anche gli studenti dei sei licei presenti a Teggiano, in ossequio a quanto previsto dalla Legge 107 sulla Buona Scuola e che sta mettendo in relazione gli allievi del Terzo e del Quarto Anno con le realtà produttive più importanti presenti sul territorio, disposte ad assumersi la responsabilità di ospitarli e di seguirli presso le rispettive strutture.


22

ANNO 7

NUMERO 10

novembre 2016


ANNO 7

NUMERO 10

salute 23

NOvEMbRE 2016

SANA ALIMENTAZIONE

UN PIATTO AUTUNNALE

Trippa, patate e funghi La Trippa è un alimento di origine animale che rientra nel gruppo delle frattaglie, ma non contiene grassi. Di solito con questo termine si indica il rumine cioè una delle quattro cavità dello stomaco del bovino che il macellaio sventra, pulisce e lava con bicarbonato e poi lo cuoce per ben due ore, rendendolo già parzialmente pronto all’uso. Questo alimento è consigliato soprattutto nella stagione fredda poiché è ricco di proteine di cui il corpo ha bisogno per ricavare energia e vitalità fisica e fortificare il proprio sistema immunitario. Scegliere gli alimenti giusti, migliora l’interazione tra l’organismo e l’ambiente esterno durante le stagioni invernali, creando un equilibrio positivo, per evitare di ammalarci. La Trippa non contiene né glucidi, né lipidi e né fibre, ma ha un’ottima quantità di ferro e di Vitamine del Gruppo B, quindi bisogna combinarla con i nutrienti di cui è carente, per creare un piatto completo. Così il prof.Cavallaro ha creato un piatto gustoso e semplice,dal sapore delicato e dai profumi autunnali, usando aromi misti come l’alloro e la salvia, adoperando ingredienti facili da reperire e cucinati con tecniche accurate, che studiano il giusto metodo di cottura e il tempo, che non deve essere molto lungo, per evitare dispersioni di vitamine. Il piatto elaborato, Trippa, patate e funghi, è stato creato con fantasia e criteri nutrizionali adeguati. La Trippa è un alimento proteico, le patate sono alimenti glucidici, i funghi sono ricchi di fibre e sali minerali e l’olio extravergine d’oliva che si usa a fine cottura, è una fonte di lipidi. Il consiglio del nutrizionista interpellato dal prof. Cavallaro, è di consumare il piatto anche due volte a settimana, senza esagerare in carboidrati altrimenti la digestione è rallentata, inoltre non bisogna usare molto sale da cucina che crea ritenzione idrica e aumento di peso corporeo. I celiaci possono mangiarlo tranquillamente poiché non c’è la presenza di glutine,

ingredienti 100g di trippa; 60g di patate; 50g di funghi chiodini; aromi (salvia, alloro fresco); un pò di passata di pomodoro; un aglio. procedimento Bollire la trippa da parte in acqua calda, con qualche foglia di alloro, scolare dopo cinque minuti dalla bollitura e aggiungere in una pentola, le patate tagliate piccole ed i funghi già precedentemente lavati e precotti (15 minuti). Unire il tutto, aggiungendo un pò di passata di pomodori, una fogliolina di salvia fresca e l’aglio. Dopo una cottura di dieci minuti, aggiungere l’olio extravergine e dopo cinque minuti spegnere. Si consiglia di consumarlo a pranzo tra sorrisi e sguardi amichevoli!

gli anemici possono consumarlo per la presenza di ferro e proteine, i diabetici lo consumano nel loro regime dietetico perché è un alimento ipocalorico (né grassi e né glucidi) e gli atleti possono consumarlo con frequenza per le proteine contenute in esso, utili per le loro prestazioni fisiche. Riflettiamo quando ci sediamo a tavola senza essere voraci e frettolosi: il momento del pasto è l’appuntamento quotidiano con la nostra salute, i nostri gusti e le nostre emozioni. Buona digestione! Prof. Angelo Cavallaro

IN UNA FETTA DI PANETTONE 416 CHILOCALORIE E 29 GR DI ZUCCHERI

TAVOLA RICCA DI OMEGA 3 IL SEGRETO PER COMBATTERLA

Si avvicinano le feste, come non finire in sovrappeso Pressione alta per oltre un Si avvicinano le feste e i dietisti consigliano come non finire sovrappeso, responsabilizzando i consumatori, facendo loro sapere, ad esempio, che «una fetta di 125 grammi di panettone 'classico' contiene ben 416 chilocalorie (kcal)», più di un piatto di spaghetti alle vongole (408), molto più di una cotoletta alla milanese (327). L'iniziativa, dell'Osservatorio Nutrizionale Grana Padano, mette soprattutto sotto accusa gli zuccheri semplici, quelli che si usano per fare i dolci (saccarosio, fruttosio, ma anche miele) o zuccherare le bevande. E gli esperti dell'Osservatorio evidenziano che gli zuccheri semplici introdotti con la dieta dagli italiani vanno ben oltre il limite consigliato (secondo l'OMS meno del 10% del fabbisogno calorico, corrispondenti a me-

no di due cucchiai) e arrivano quasi al 20% dell'energia introdotta, sia per gli uomini sia per le donne. «Un eccessivo utilizzo di zuccheri favorisce lo svilupparsi di diabete e obesità, malattie che aumentano il rischio cardiaco - spiega Michela Barichella, Responsabile Medico dell'UOS di Dietetica e Nutrizione Clinica Gaetano Pini CTO di Milano - per questo è importante prediligere nell'alimentazione i carboidrati a basso indice glicemico

(IG). Gli zuccheri semplici hanno un più alto IG degli zuccheri complessi», o carboidrati, come pasta, pane, riso e altri cereali. Ed è bene sapere che se la fetta di panettone classico contiene 416 Kcal con 70 di carboidrati totali e 29 grammi di zuccheri solubili, quella di panettone mandorlato ne contiene 469, con 65 grammi di carboidrati e 37 di zuccheri. Mentre con il panettone con ripieno e farcitura al cioccolato fondente le kcal salgono a 511, poco più del pandoro classico (510). Se poi sulla fetta si versa, come accade spesso, la crema al mascarpone, sono altre 371 kcal per 100 grammi di crema. E ancora: 100 grammi di torrone sono 479 kcal con 52 grammi di zuccheri, 100 gr di marron glacé 318 con 60 gr di zuccheri, la stessa quantità di marzapane ha 442

miliardo di persone nel mondo

Più che raddoppiate in 40 anni nel mondo le persone che soffrono di pressione alta, passate da 594 milioni nel 1975 a oltre 1,1 miliardi nel 2015.

kcal e 46 gr di zuccheri. Per ridurre il rischio cardiovascolare, diabete e obesità, «è fondamentale - per Barichella - seguire i dettami della dieta mediterranea (il 55-60% dell'energia derivi da carboidrati complessi e solo il 15% da zuccheri semplici) evitando di consumare troppo zucchero, presente in gran quantità nei dolci, specie in quelli che si mangiano durante le feste».

Presentato sulla Rivista Lancet, è il quadro tracciato dalla più estesa ricerca mai condotta finora a livello globale sull'ipertensione, il principale fattore di rischio per infarto e ictus. La ricerca è stata condotta da Majid Ezzati dell'Imperial College di Londra analizzando dati relativi a oltre 19 milioni di persone in 200 paesi del mondo. È emerso che Canada, Gran Bretagna, Australia, USA, Perù, Corea del Sud e Singapore hanno le frequenze più basse di persone che vivono con ipertensione (in media una donna su otto e un uomo su 5). All'estremo opposto ci sono paesi con oltre un terzo degli

MEDICINA

Un nanomateriale intelligente curerà l'osteoporosi Un nanomateriale intelligente per la cura dell'osteoporosi capace di ingannare le cellule ossee invecchiate, ricreando il microambiente tipico di un osso sano.

È la sfida del Progetto Europeo Boost a cui collaborano Giovanni Vozzi e Carmelo De Maria del Centro di Ricerca Enrico Piaggio dell'Università di Pisa. Partito nel maggio scorso e finanziato con circa due milioni di euro, il progetto è coordinato dal Politecnico di Torino e, oltre all'ateneo pisano, coinvolge anche l'Istituto Ortopedico Rizzoli e l'Università Politecnica delle Marche. Boost mira a recupe-

rare l'equilibrio fra l'azione degli osteoblasti, cellule deputate al rinforzo della struttura ossea, e gli osteoclasti, che invece la distruggono laddove non necessaria, attraverso lo sviluppo di una struttura polimerica micro e nano fabbricata in grado di riprodurre gli stessi stimoli fisici, chimici, meccanici, topologici e biologici del tessuto osseo sano. «È un approccio completamente differente rispetto al tradiziona-

le apporto farmacologico - sottolinea Vozzi - ma che potrebbe anche integrarsi a questo con l'inserimento di farmaci nella struttura nanoporosa del materiale con il quale è fabbricato il polimero».

uomini ipertesi (Europa dell'Est, ad esempio Croazia, Lituania, Lettonia, Ungheria, Slovenia); circa un terzo delle donne sono ipertese in molti paesi dell'Africa (Nigeria, Ciad, Mali). Nel 2015, oltre la metà (590 mln) degli adulti ipertesi viveva in Asia, dei quali 199 milioni in India e 226 milioni in Cina. Per cambiare questa situazione, concludono gli autori, è necessario intervenire a più livelli, specie sul fronte dell'alimentazione rendendo a buon mercato e quindi accessibile anche ai popoli del Sud del mondo, frutta e verdura per aumentarne il consumo, e limitando i consumi di sale e cibi spazzatura.


24

ANNO 7

NUMERO 10

novembre 2016

Il Giornale del Cilento - Anno 7 Numero 10  

Il Giornale del Cilento Anno 7 Numero 10 Novembre 2016