Issuu on Google+

San Marino, 18 settembre 2013

ISTANZA D’ARENGO PER LA PROTEZIONE DELLA LIBERTÀ di ESPRESSIONE DELL’ “ARTE di STRADA” Approvata all’unanimità l’Istanza d’Arengo “affinché lo Stato protegga la libertà di espressione culturale ed artistica, che riconosca “arte di strada” nelle sue diverse forme come un’autentica ed apprezzata tradizione popolare da salvaguardare e come fenomeno culturale che contribuisce alla valorizzazione turistica del territorio, al contatto umano e all’integrazione sociale, alla ricerca e sperimentazione di linguaggi, al confronto di esperienze innovative e all’affermazione di nuovi talenti.” Sull’argomento sono intervenuti, per Sinistra Unita, i Consiglieri Tony Margiotta e Augusto Michelotti, appoggiando con calore le richieste dei cittadini promotori specificando che il nostro Paese deve sciogliersi dalla paura del confronto con realtà culturali “diverse” e accogliere qualsiasi forma di espressione artistiche anche non convenzionale. È stata valutata anche la possibilità della creazione di “zone free, zone libere” aperte ad ogni espressione di artisti di strada senza balzelli e senza permessi da chiedere. Sarebbe un consistente passo in avanti per la crescita culturale del Paese che la cui legislatura, a tutt’oggi, accomuna l’artista di strada all’accattone. Sinistra Unita


ISTANZA D’ARENGO PER LA PROTEZIONE DELLA LIBERTÀ di ESPRESSIONE DELL’ “ARTE di STRADA”