Page 19

LA CAMERIERA DI ARTAUD

19

Poco dopo andò a sbattere contro Philippe, che era seduto per terra. Questi si alzò di scatto, aggrottò le sopracciglia e, trattenendo la sua furia per non mollarle un cazzotto, si limitò a lanciare un improperio. Io, invece, rimasi seduta sulla panchina di legno che dava le spalle al porticato, e non potevo smettere di guardare il signor Artaud che, come diceva il dottor Ferdière, era poeta e attore, e che sarebbe rimasto con noi per un po’ di tempo. Il signor Artaud non ci guardò nemmeno quando lo salutammo con un «buongiorno» all’unisono. Fred cominciò con uno dei suoi attacchi di risate, che includevano anche sfregamenti delle sue parti intime. L’infermiera Marie lo portò a fare una passeggiata nel giardino centrale e Ciuffo di fuoco li seguì. Philippe si rimise a sedere per terra e continuò a leggere il giornale. Natasha si appoggiò alla colonna, con le gambe aperte, e cominciò a strusciarsi con la schiena e ad agitare la lingua, spargendo saliva fino a terra. Io mi alzai in piedi, attraversai il porticato e il giardino centrale, entrai nell’edificio della direzione, dove mi avevano assegnato una stanza accanto alle cucine, e rimasi seduta sul letto pensando che quel signorino ci avrebbe costretto a ridurre le quantità giornaliere di cibo e di carbone. Era evidente che il dottor Ferdière, un appassionato scrittorucolo di poesie languide, lo avrebbe trattato con molto rispetto. Cosa poteva chiedere di più se non ritrovarsi una celebrità nel suo manicomio di turno? Sempre che

Profile for Valigie Rosse Edizioni

La Cameriera di Artaud  

La Cameriera di Artaud di Verónica Nieto Collana Gli Asteroidi Tiratura 500 copie ISBN 978-88-98518-043

La Cameriera di Artaud  

La Cameriera di Artaud di Verónica Nieto Collana Gli Asteroidi Tiratura 500 copie ISBN 978-88-98518-043

Advertisement