Issuu on Google+

242

COLLEZIONI HAUTE COUTURE interviews

valeria mangani

w w w. l ogo s. in f o

V

on the left: Valeria mangani at Roma all'Opera, ph. Emiliano Ceccarelli e Gianni Catani /Luca Sorrentino

Fashion is my passion "Rome must always aim for absolute excellence" "Roma deve puntare all'eccellenza assoluta. Sempre." Valeria Mangani

B

orn in South Africa, Valeria Mangani attended the best schools in the United States before moving to Rome where she graduated at the Istituto Europeo del Design. She then relocated to Santa Monica, California, and specialised in "Precious Stones, Diamonds and Pearls" at the Gemological Institute of America-GIA. An education path that naturally rotated and directed her towards fashion and all its different facets. In 2009 she was appointed VicePresident of Alta Roma. She is a woman of character who faces with great determination and professionalism all challenges like, for example, the founding of "Feminine Universe", an association dedicated, among other things to the promotion of Made in Italy in all its aspects.

With the latest edition of AltaRoma your tenure as Vice President, and that of the entire Board of Directors, has concluded. With which goals and expectations have you approached your assignment in the course of these years?

nal fashion houses whose work is appreciated internationally. Jewellery is a branch of fashion that needs more attention because there are really beautiful and important names to build up and boost.

A comment on the big event of the latest edition of AltaModa AltaRoma: the presence as a special guest of Jean-Paul Gaultier. We wanted to go with a bang: who is better than Jean-Paul? Rome has a myriad of incredible settings: every square, street, and corner in the city lends itself to be the perfect background to show the wonderful creations by designers and creatives from around the world. The interest in the city is rekindling. In November Gaultier was a guest of Suzy Menkes at the IHT Luxury Conference, organised in collaboration with the International Herald Tribune, an event of great appeal for the entire world of fashion. One thing led to another: on that occasion we were able to invite Jean Paul in Rome for AltaModa AltaRoma and et voilà.

At first it was very hard. My stubbornness and my desire to do and change things collided with a stalemate situation from which we came out thanks One last question on your work as Professor of Fabric Technoloto the arrival on board of Silvia Venturini Fendi, the only person who, in my gies at the University La Sapienza in Rome: where does your inteopinion, could revive the fortunes of Haute Couture in Rome. We decided rest in this area stem from? to stake everything on the revival and relaunch of the Made in Italy crafts- My background is art, fashion, and gemmology. My husband, Adolfo manship. I think that artisanal craftsmanship, the métier, is the beating heart Panfili, is a surgeon specialised in orthopaedics and orthomolecular of this specific sphere of fashion. Rome is no longer what it was in the times of medicine. He introduced me to the world of medicine and of nutrition Fellini or in the Eighties: there are no longer big events nor the wealthy Arabs in particular: together we wrote numerous books on natural medicine, and Russians clients because luxury tourism is increasingly converging onto homeopathy, and well-being. My next step was to combine my passion London. Today the city is missing the opulence of those years and, as a re- and my knowledge in the field of fashion with this new and much more sult, the opportunities to wear spectacular outfits. Hence the need to rethink scientific field. Fabric Technology is the future of fashion. Everyone everything from scratch and to start focusing on that specific knowledge of thinks that I am a very classic and traditional person given the role craftsmanship that we as Italians have in our DNA. Rome has a unique asset: that I play in Alta Roma. But in reality I have a much more innovative it can provide all that is needed for made-to-measure and bespoke thanks to spirit that loves to discover, learn, and renovate. In my course at the traditional dressmakers, hatters, tailors, embroiderers, and the like. An asset university I deal with new applied technologies like, for example, the that in Paris, for example, has been incorporated by huge luxury multinatio- "smart-shirts" that may even save one's life because they are able to nal corporations and that instead can still be found in Rome. establish a "dialogue" with our body through microchips inserted inside the fibre and able to monitor our cardiac parameters and basal meIn the AltaRoma programme there are numerous events and ini- tabolism, count calories, and much more. Technologies that, as often tiatives dedicated precisely to craftsmanship. Is there a one par- happens, are born and developed by the military and then are brought in into other areas. The obvious outlet for these technologies is sport: ticular discipline that you would like to introduce? Yes. Jewellery because I am a huge fan. With the Limited/Unlimited the perfect example are the so-called Dri Fit fabrics . Made of fibres project we started to introduce it by welcoming big-name jewellers like with micro components they allow the skin to breathe and facilitate Diego Pergossi Papi, a crafted goldsmith at a par with the big internatio- sweat dispersion thereby maintaining constant the body temperature.

aleria Mangani nasce in Sud Africa, frequenta le migliori scuole Una considerazione su quella che è stata la grande novità di quenegli Stati Uniti per approdare infine a Roma, dove si diploma pres- sta ultima edizione di AltaModa AltaRoma: un ospite d'eccezione, so l'istituto Europeo del Design. Si trasferisce poi a Santa Monica Jean-Paul Gaultier. in California, e si specializza in “Precious Stones, Diamonds and Pearls" Volevamo fare il botto, e chi meglio di un nome come Jean-Paul? Roma ha presso il Gemological Institute of America-GIA. Un percorso di studi che la un palcoscenico naturale incredibile, ogni piazza, strada, angolo della città instrada naturalmente verso la moda in tutte le sue forme e nel 2009 viene si presta per mostrare le meraviglie di stilisti e creatori da tutto il mondo. E nominata Vice-Presidente di Alta Roma. Una donna di carattere, che af- l'interesse verso la città si sta riaccendendo. A novembre Gaultier è stato fronta tutte le sfide con grande determinazione e professionalità, come la ospite di Suzy Menkes in occasione dell' IHT Luxury Conference organizzafondazione di "Universo Femminile", un'associazione che si dedica anche ta in collaborazione con Herald Tribune, un appuntamento di grandissimo alla valorizzazione del Made in Italy in tutti i suoi aspetti. richiamo per tutto il mondo della moda. Una cosa tira l'altra, in quell'occasione abbiamo avuto modo di invitare Jean Paul a Roma, et voilà. Con questa ultima edizione di AltaRoma il suo mandato di Vice presidente e di tutto il CdA si è concluso. Con quali obiettivi e quali Un'ultima domanda sulla sua attività di docente di Tecnologie dei aspettative ha affrontato, nel corso di questi anni, l’incarico? Tessuti presso l'Università La Sapienza di Roma, da dove nasce il All'inizio fu molto dura, la mia caparbietà e la mia voglia di fare si scontraro- suo interesse per questo settore? no con una situazione di stallo da cui uscimmo grazie anche all'arrivo di Silvia Io vengo dall'arte, dalla moda, dalla gemmologia. Mio marito, Adolfo Venturini Fendi, l'unica persona che, a mio avviso, poteva veramente risollevare Panfili (medico chirurgo specializzato in ortopedia e medicina ortomole sorti dell'Alta Moda a Roma. Decidemmo di puntare tutto sul rilancio dell'ar- lecolare) mi introdusse nel mondo della medicina e della nutrizione in tigianalità del Made in Italy. Ritengo che sia proprio l'artigianato il cuore pul- particolare, insieme abbiamo scritto numerosi volumi sulle medicine nasante di questo settore. La città non è più quella di Fellini o quella degli anni '80, turali, l'omeopatia e il benessere. Il passo successivo fu quello di coniunon ci sono più quei grandi eventi, né i facoltosi clienti arabi e russi e tutto quel gare la mia passione e le mie conoscenze nel campo della moda con queturismo del lusso che è sempre più orientato su Londra. Oggi manca l'opulen- sto nuovo ambito, decisamente più scientifico. La Tecnologia dei tessuti za di quegli anni e, di conseguenza, le occasioni di indossare abiti spettacolari. rappresenta il futuro della moda. Tutti pensano che io sia molto classica Da qui nasce la necessità di ripensare a tutto da zero, concentrandosi su una e tradizionalista, visto il ruolo che ricopro all'interno di Alta Roma, insapienza di artigianato che noi italiani abbiamo nel nostro DNA. Roma ha un vece io sono uno spirito più innovativo, che ama scoprire, conoscere e patrimonio unico che è quello di poter ancora vestire su misura, tradizioni di rinnovare. Nel mio corso tratto le nuove tecnologie applicate, parliamo cappellai, sarti, ricamatori, realtà che a Parigi, ad esempio, sono state ingloba- ad esempio delle "smart-shirt" che addirittura possono salvare la vita, te dalle grandi multinazionali del lusso, in questa città si trovano ancora. perché "dialogano" con il nostro corpo attraverso dei microchip inseriti all'interno della fibra e sono in grado di monitorare i nostri parametri Nel programma di AltaRoma ci sono numerosi eventi e iniziative cardiaci, contano le calorie, il metabolismo basale e molto altro. Sono dedicate, appunto, all'artigianalità. C'è un settore in particolare tecnologie che, come spesso accade, nascono e si sviluppano in ambito militare per poi essere estese ad altri settori. Il naturale sbocco di questi che vorrebbe introdurre? Sì, la gioielleria, di cui sono grande appassionata. Con il progetto Limited/ studi è lo sport, come per i tessuti comunemente chiamati Dry Fit, reaUnlimited abbiamo iniziato ad introdurre questo tema, ospitando grandi lizzati con fibre composte da micropoli che lasciano traspirare la pelle gioiellieri, come Diego Pergossi Papi, un orafo artigiano che non ha nulla e non condensano il sudore a livello della cute, mantenendo quindi coda invidiare alle grandi maison, quotatissimo a livello internazionale. È un stante la temperatura corporea. Alessandra Capozzi tema su cui lavorare, perché ci sono realtà belle e importanti da valorizzare. w w w.va l e r i a m a n ga n i c o m p a ny.c o m

Valeria Mangani at ROOM SERVICE, ph. Allucinazione

243


244 COLLEZIONI HAUTE COUTURE

www.logos.info

Agenda

www.altaroma.it

room service Clothes and accessories in a Felliniesque setting Abiti e accessori in un'atmosfera felliniana

Once again the rooms with their Felliniesque allure and glamour of the Marriott Grand Hotel Flora in Rome were turned into a great theatre stage for the fourth edition of Room Service, the initiative conceived and curated by Simonetta Gianfelici for AltaRoma. The event showed a preview of clothing and accessories collections for s/s '14 by 12 designers who were selected because they all share the same characteristic feature of using tailoring techniques and the finest raw materials as advocated by the directives of best Made in Italy tradition. Twelve rooms were set up ad hoc to show the collections and to welcome an audience able to appreciate sartorial tradition and innovation.

Ancora una volta le stanze dall'allure felliniana del Marriott Grand Hotel Flora si sono trasformate in una grande quinta teatrale dove è andata in scena la quarta edizione di Room Service, il progetto ideato e curato da Simonetta Gianfelici per Altaroma. L'evento ha presentato una preview delle collezioni di abbigliamento e accessori primavera-estate 2014, presentate da 12 designer selezionati, tutti rigorosamente accomunati dalla caratteristica di avvalersi di tecniche sartoriali e di materie prime pregiate, all'insegna del miglior Made in Italy. Per loro sono state allestite ad hoc altrettante stanze che hanno accolto un pubblico capace di apprezzare la tradizione sartoriale e l'innovazione. ph. Allucinazione

angelos bratis The 2011 winner of "Who Is On Next" shows again in Rome A Roma il vincitore di "Who is on Next" 2011 Altaroma, a privileged stage for many designers, hosted once again Angelos Bratis, the Greekborn designer who in 2011 won the first prize of the seventh edition of "Who Is On Next?". Angelos is now internationally renown and established. Once again he chose the Italian capital as a stage for his new collection. The show took place at the Palazzo Firenze, transformed for this occasion into a movie set where meticulously designed geometric shapes and volumes in vibrant colours floated in a charming atmosphere of contrasts between baroque decorations and neon lights.

Altaroma, palcoscenico privilegiato da molti designer, ha ospitato Angelos Bratis, vincitore nel 2011 della settima edizione del progetto di scouting "Who is on the Next?". Ormai affermato e riconosiuto a livello internazionale, lo stilista di origine greca ha scelto ancora una volta la capitale italiana per portare in scena la nuova collezione. la presentazione si è svolta a Palazzo Firenze, trasformato per l'occasione in un set cinematografico all'interno del quale fluttuavano forme geometriche, colori elettrizzanti e volumi meticolosamente studiati, in una suggestiva atmosfera di contrasto tra decorazioni barocche e illuminazioni neon.

ph. Allucinazione

who is on next? The winners of the AltaRoma scouting project I vincitori del progetto di scouting di AltaRoma The first prize of the 9th edition of the scouting project "Who Is On Next?" was jointly awarded in the ready-towear category to Esme Vie for the minimalist lines, the sartorial finishes, and the continuity of the re-engineered shapes in her collection and to Arthur Arbesser for the ability to interpret a contemporary attitude through shapes and sequences of different fabrics that was translated into a high practical directional sportswear collection. The first prize in the accessories category was won by the footwear range by Paul Andrew who successfully combined a comfort fit with excellent construction techniques and a careful choice of materials.

La 9a edizione del progetto di scouting "Who is on Next?" ha assegnato il primo premio ex aequo, per il ready-to-wear, a Esme Vie per l'essenzialità delle linee, le rifiniture sartoriali e la continuità che si rinnovano, e ad Arthur Arbesser per la capacità di interpretare un'attitudine contemporanea attraverso forme ed alternanze di tessuti, dando vita a un sportswear caratterizzato da praticità e ricerca. Nella categoria accessori, primo posto per le calzature di Paul Andrew, che sposano la vestibilità attraverso la tecnica e la scelta del materiali. ph. Luca Sorrentino


246 COLLEZIONI HAUTE COUTURE

www.logos.info

Agenda

www.altaroma.it

COLLEZIONI HAUTE COUTURE

jack in the pulpit A performance between fashion and culture Una performance tra moda e cultura

Jack in the Pulpit, the event that took place at the Museo dei Fiorentini, was a cultural initiative exploring different types of expressive media such as the new collection of jewellery designer Giuliana Mancinelli Bonafaccia, the images of photographer Marco D'Amico, and the audio-video art performance of the Quiet Ensemble duo.True to her approach focused on macro and oversize jewellery that comes to life through extremely modern geometric shapes, Giuliana presented nine creations inspired by the works of the painter Georgia O'Keefe and the photographer Edward Weston, two important contemporary American artists.

Al Museo dei Fiorentini è andato in scena l'evento Jack in the Pulpit, un'iniziativa culturale che ha esplorato diverse tipologie di ricerca espressiva: la nuova collezione di gioielli della designer Giuliana Mancinelli Bonafaccia, gli scatti del fotografo Marco D'Amico e la performance audio-video del duo di artisti Quiet Ensemble. Giuliana, fedele al suo approccio "macro" attraverso il quale prendono vita forme geometriche estremamente moderne, ha presentato nove creazioni ispirate alle opere di due importanti artisti statunitensi, la pittrice Georgia O'Keeffe e il fotografo Edward Weston.

roma all'opera A wonderful location for the Limited/Unlimited presentation Una location suggestiva per la presentazione di Limited/Unlimited A rich in history and wonderful place houses the laboratory where the most beautiful sets and costumes for the Teatro all'Opera in Rome are made. Woodworkers, painters, artists, seamstresses, and costume designers create their wonderful work in a former industrial space, an immense space with no pillars and with enormous windows that help to create the perfect light for painting scenographic backgrounds. During AltaRoma, the haute couture fashion week held in the Italian capital, the doors of this amazing space, were opened to welcome the visitors to Limited/Unlimited, an exhibition and event involving a collective of talented fashion designers whose creations combine research with craftsmanship.

Un luogo meraviglioso, ricco di storia, che ospita i laboratori dove vengono realizzate le più belle scenografie e i costumi per il Teatro all'Opera di Roma. Artigiani del legno, pittori, artisti, sarte e costumiste realizzano le loro meravigliose creazioni in questo ex spazio industriale, immenso completamente libero, senza pilastri, illuminato dalle grandi finestre che donano all'ambiente quella luce ideale per la pittura di scenografia. In occasione della kermesse capitolina dedicata all'Alta Moda, sono state aperte le porte di questi meravigliosi spazi, per presentare l'iniziativa Limited/Unlimited, una mostra/evento che coinvolge un collettivo di talentuosi fashion designer, che nelle loro creazioni coniugano il tema della ricerca e dell'artigianalità.

Titolotitolo anche su due

ph. Emiliano Ceccarelli e Gianni Catani /Luca Sorrentino

caput divina

Roma

All fashion from Rome is close to the border with cinema

autumn/winter 2013_14

La moda che nasce a Roma, al confine con il cinema As it has always been closer to cinema than to the catwalk, all fashion originated and born in Rome is indeed the daughter of show business. Roma Caput Divina, an initiative held at Palazzo Altemps and the Bibliotheca Angelica, wished to celebrate this creative approach that is comprised of unique and one-off pieces and made-to-measure works inspired by palaces and churches. A.I. Fair and A.I. Gallery have joined forces in order to host in two symbolic spaces a selection of artists and fashion makers with their work and collections of contemporary fashion and accessories focused on contents and materials research.

La moda che nasce a Roma è figlia dello spettacolo, è sempre stata più vicina al cinema che alle passerelle. L'iniziativa Roma Caput Divina, che si è svolta a Palazzo Altemps e alla Bibliotheca Angelica, ha voluto celebrare questo tipo di creatività, fatta di pezzi unici e opere d'arte su misura ispirati a palazzi e chiese. A.I. (Artisanal Intelligence) Fair e A.I. Gallery si sono uniti in due spazi simbolo per ospitare una selezione di artisti e fashion makers con collezioni di moda e accessori contemporanei, caratterizzati dalla ricerca sui contenuti e sui materiali.

Eng

Ita

Sonia Perfetti, Alessandra Capozzi, texts Clelia Zanni, ph Viero-Zanoni Davide Dormino

www.logos.info


248

COLLEZIONI HAUTE COUTURE a /w

2013_14

roma_jean paul gaultier

w w w. l ogo s. in f o

Rome welcomes Paris and its ambassador Jean Paul Gaultier. The former infant prodige et terrible of French fashion arrives in the Italian capitol with "La Parisienne", a catwalk show/event with some of the iconic pieces of the maison like bustiers and striped outfits, one of Gaultier's favourite looks. As a guest of AltaRoma, Gaultier pays tribute to Fellini and La Dolce Vita, to creativity and a never-ending lust for life. An emotional Jean Paul recounts his love for the Eternal City, cradle and treasure trove of fashion history.

l a

parisienne

Roma incontra Parigi e Jean Paul Gaultier è il suo ambasciatore. L'enfant prodige della moda francese arriva sulle passerelle capitoline con "La Parisienne", una sfilata/ evento che ha visto sfilare alcuni dei capi icona della maison, dagli storici bustier alle righe, da lui tanto amate. Ospite di AltaRoma, Gaultier rende omaggio a Fellini e alla Dolce Vita, alla creatività, alla voglia di vivere, lo stesso stilista, emozionato, racconta il suo amore per la Città Eterna, culla e scrigno della storia della Moda.

eanPaul JGaultier

Jean Paul Gaultier

backstage pictures ph. Ciro Meggiolaro / Allucinazione

249


250

COLLEZIONI HAUTE COUTURE a /w

2013_14

w w w. l ogo s. in f o

roma_mireille dagher

Inspired by ancient queens, noble princesses of yesteryear, run through with the typical paisley pattern, once the symbol of wealth and prosperity. The Lebanese stylist blends innovation and tradition, antique ornamental Middle Eastern motifs marry flowing, architectural cuts, with warm, luminous colours from persimmon to red, to the deepest blue. To create a perfect harmony.

Mireille Dagher Ispirata alle antiche regine, a nobili principesse di altri tempi, percorsa dal tipico motivo cachemere, un tempo simbolo di ricchezza e prosperità. La stilista libanese si muove tra innovazione e tradizione, antichi motivi ornamentali, di origine mediorientale, si sposano con tagli architettonici, fluidi, con colori dai toni caldi e luminosi, dal caco al rosso, al blu più intenso. In una bellissima armonia.

Mireille Dagher

251


252

COLLEZIONI HAUTE COUTURE a /w

Mireille Dagher

2013_14

w w w. l ogo s. in f o

roma_mireille dagher

253


254

COLLEZIONI HAUTE COUTURE a /w

2013_14

roma_curiel couture

w w w. l ogo s. in f o

Curiel Couture Curiel Couture

The collection is an homage to 50 years in fashion, to the intellectual heritage and incredible experience achieved during a life at the service of Alta Moda. Raffaella Curiel revoked styles, shapes, looks, habits and customs of the Fifties. From Christobal Balenciaga's purity and the New Look by Christian Dior to the genius of Yves Saint Laurent as well as art, literature, and architecture from that decade. An adventure told in a collection thanks also to the always valuable help of Gigliola, Raffaela's daughter, who designs the jewellery and accessories ranges giving a touch of modernity and freshness to the collection that only the younger generations are able to give.

50 anni di attività nella moda riflessi in una collezione che è un omaggio al bagaglio intellettuale e di esperienza maturato in una vita al servizio dell'Alta Moda. Raffaella Curiel rievoca stili, fogge, mode e storia del costume degli anni '50, dalla purezza di Balenciaga al New Look firmato Christian Dior, fino al genio di Yves Saint Laurent. E ancora arte, letteratura e architettura, un'avventura raccontata in una collezione grazie anche all'apporto sempre prezioso della figlia Gigliola, che disegna i gioielli e gli accessori, regalando al tutto un tocco di modernità e freschezza che solo le nuove generazioni possono dare.

255


256

COLLEZIONI HAUTE COUTURE a /w

Curiel Couture

2013_14

w w w. l ogo s. in f o

roma_curiel couture

257


258

COLLEZIONI HAUTE COUTURE a /w

Curiel Couture fabric T.G.M. International

2013_14

w w w. l ogo s. in f o

roma_curiel couture

259


260

COLLEZIONI HAUTE COUTURE a /w

Curiel Couture

2013_14

lace Solstiss

w w w. l ogo s. in f o

roma_curiel couture

261


262

COLLEZIONI HAUTE COUTURE a /w

2013_14

roma_abed mahfouz

w w w. l ogo s. in f o

The common thread of the collection is the use of decorative appliques. The garments are embellished with a shower of gemstones, pins, semi-precious stones, brooches, and metallic details that turn them into beautiful glittering wearable treasures. Only the finest materials, such as illusion tulle, crin, filet, Chantilly lace, and silk crepe, are used. Flowers and foliage, from the tiniest to the most impressive in size, recall the world of botany and add a touch of surrealism to the collection.

Abed Mahfouz Sono le applicazioni il fil rouge di una collezione che vede abiti arricchiti da una pioggia di gemme, spille e forme metalliche che li rendono più luccicanti e attraenti, come veri tesori da indossare. l materiali con cui i capi sono realizzati sono preziosi, come l'illusion tulle, il crin, il filet, il pizzo Chantilly e il crêpe di seta. Un tocco di surrealismo nei fiori e nelle foglie, dalle più piccole alle più imponenti, a richiamare il mondo della botanica. Abed Mahfouz

lace Solstiss

263


264

COLLEZIONI HAUTE COUTURE a /w

2013_14

w w w. l ogo s. in f o

roma_renato balestra

The romance of a night sky dotted with stars, of an indefinite emotion that might be nostalgia or might just be a dream. It's a precious collection, rich with original unexpected details and games of alternating light created by crystals and shadows stemming from the mostly dark fabrics. As a matter of fact black dominates the colour palette, at times illuminated by flashes of metallic hues as the crescent moon - both a detail or a main feature of striking eveningwear gowns - appears on brooches, holds a draping or emphasises a neckline.

Renato Balestra Il romanticismo di un cielo punteggiato di stelle, un'emozione indefinita, forse è nostalgia, forse è sogno. Una collezione preziosa, ricca di particolari, dettagli unici e inaspettati, fatta di alternanza tra la luce dei cristalli e le ombre dei colori dei tessuti, prevalentemente scuri, il nero infatti domina illuminato da squarci di luce metallici. La falce di luna ritorna nelle spille, a fermare un drappeggio, sottolinea una scollatura, dettaglio o protagonista di importanti abiti da grande soirée. 

fabric Linea e Costume

265


266

COLLEZIONI HAUTE COUTURE a /w

Renato Balestra

2013_14

w w w. l ogo s. in f o

roma_renato balestra

fabric Ruo Coli

267


268

COLLEZIONI HAUTE COUTURE a /w

Renato Balestra

2013_14

w w w. l ogo s. in f o

roma_renato balestra

Swarovski Elements

269


270

COLLEZIONI HAUTE COUTURE a /w

2013_14

roma_jamal taslaq couture

w w w. l ogo s. in f o

Dedicated to a woman who loves white and its purity and its elegance as well as his many different nuances arranged in a declension of fabrics ranging from silk, cady, and ottoman embellished with embroideries, inlays, and diaphanous sheer panels. In occasion of the opening of his boutique in Via Ludovisi 44, just a few steps away from the magnificent Via Veneto in Rome, located in the very same building where his atelier has been for the past 13 years, Jamal Taslaq showed a preview of his haute couture collection.

Jamal Taslaq couture

Dedicata ad una donna che ama il bianco, la sua purezza, l'eleganza, declinato con tessuti che vanno dalla cady di seta all'ottoman, impreziosito da ricami, intarsi e trasparenze. Jamal Taslaq ha presentato a Roma una preview della sua nuova collezione di abiti di alta sartoria. L'occasione è stata l'inaugurazione della sua boutique a due passi dalla splendida via Veneto (Via Ludovisi 44) a Roma, nello stesso edificio dove, da 13 anni, è situato il suo atelier.

Jamal Taslaq Couture

271


272

COLLEZIONI HAUTE COUTURE a /w

2013_14

roma_giada curti

w w w. l ogo s. in f o

The common thread of the collection is the use of decorative appliques. The garments are embellished with a shower of gemstones, pins, semi-precious stones, brooches, and metallic details that turn them into beautiful glittering wearable treasures. Only the finest materials, such as illusion tulle, crin, filet, Chantilly lace, and silk crêpe, are used. Flowers and foliage, from the tiniest to the most impressive in size, recall the world of botany and add a touch of surrealism to the collection.

Giada Curti Sono le applicazioni il fil rouge di una collezione che vede abiti arricchiti da una pioggia di gemme, spille e forme metalliche che li rendono più luccicanti e attraenti, come veri tesori da indossare. l materiali con cui i capi sono realizzati sono preziosi, come l'illusion tulle, il crin, il filet, il pizzo Chantilly e il crêpe di seta. Un tocco di surrealismo nei fiori e nelle foglie, dalle più piccole alle più imponenti, a richiamare il mondo della botanica.

Giada Curti

273


274

COLLEZIONI HAUTE COUTURE a /w

2013_14

roma_sarli couture

w w w. l ogo s. in f o

Wearable shapes inspired by the skyline in Sidney, Beijing, Bilbao, and Abu Dhabi for the passionate collection by Carlo Alberto Terranova for Sarli Couture. Precision, accuracy, and the finest craftsmanship meet research and experimentation: the result is malleable yet defined silhouettes, coneshaped forms, pleats and elliptical shapes in double wool crêpe, silk gazaar and brocade.

couture

Sarli Forme da indossare, Sidney, Beijing, Bilbao e Abu Dhabi con i loro skyline hanno ispirato ed emozionato Carlo Alberto Terranova per questa nuova collezione firmata Sarli. Rigore e sperimentazione, linee plastiche e definite, realizzate con le più raffinate tecniche artigianali, coni, pieghe ed ellissi in crêpe di lana doppiata, gazaar e broccati di seta.

Sarli Couture

275


276

COLLEZIONI HAUTE COUTURE a /w

Sarli Couture fabric Taroni

2013_14

w w w. l ogo s. in f o

roma_sarli couture

fabric Taroni

277


278

COLLEZIONI HAUTE COUTURE a /w

Sarli Couture

2013_14

w w w. l ogo s. in f o

roma_sarli couture

279


280

COLLEZIONI HAUTE COUTURE a /w

2013_14

roma_tony ward

w w w. l ogo s. in f o

Tony Ward Tony Ward

The Lebanese stylist popular with the international jet set presented his new collection in the Eternal City. A journey through time, between the nostalgia for an ancient concept of luxury and the dreams and opportunities offered by the future. Memories are stored in precious fabrics, brocades, laces with an antique appeal, laser-punched leather and silicone embroidery, a technique introduced by Tony Ward, representing modernity. The label will soon be opening a new store in Beirut.

Lo stilista libanese amato dalle star internazionali ha presentato la sua nuova collezione nella Città Eterna. Un viaggio nel tempo, tra la nostalgia per un antico concetto di lusso e i sogni e le opportunità che riserva il futuro. I ricordi sono custoditi nei preziosi tessuti, nei broccati, nei pizzi dal sapore antico, la pelle traforata al laser e il ricamo al silicone, una tecnica quest'ultima introdotta da Tony Ward, rappresentano la modernità. La maison ha in progetto l'apertura di una nuova boutique a Beirut.

281


282

COLLEZIONI HAUTE COUTURE a /w

Tony Ward

2013_14

roma_tony ward

w w w. l ogo s. in f o

Sakae Lace

283


284

COLLEZIONI HAUTE COUTURE a /w

Tony Ward

2013_14

w w w. l ogo s. in f o

fabric Luigi Verga

roma_tony ward

fabric Luigi Verga

285


286

COLLEZIONI HAUTE COUTURE news

world of fashion

w w w. l ogo s. in f o

Erasmo Fiorentino

Erasmo Fiorentino

Ivan Donev

Crossroad

World of Fashion event reaches its eleventh edition L'evento World of Fashion è giunto alla sua undicesima edizione World of Fashion eleventh edition, which is included in the program L'undicesima edizione di World of Fashion, inserita tra le iniziative del of Altaroma, took place as usual at St. Regis Hotel in the eternal city of calendario di Altaroma, si è svolta come di consueto nella Città Eterna Rome, where among a crowd of about 600 guests, the famous faces of presso l'Hotel St. Regis, che ha accolto tra il pubblico di circa 600 persone, business insiders, reporters, ambassadors and movie stars were easy to volti noti, addetti ai lavori, giornalisti, ambasciatori e attori. Ideatore e spot. As creator and planner of the event since its very beginning, Nino organizzatore dell'evento, fin dal suo debutto, è Nino Graziano Luca, che Graziano Luca intended to give center stage to the dialogue between si propone di porre al centro della kermesse il dialogo tra le culture, tra cultures, especially to the interaction between East and West, and in l'Oriente e l'Occidente in particolare, e nella recente edizione anche tra the latest edition also between Argentina and Italy. Young rising talent Argentina e Italia. Ha inoltre rappresentato la Bulgaria il giovane talento Ivan Donev represented Bulgaria introducing a few selected creations. Ivan Donev che ha presentato alcuni selezionatissimi capi. Anche arte e The scenography created by Silvio Formichetti, who received the World moda hanno rappresentato un matrimonio inscindibile per la scenografia of Fashion 2013 for the arts award, perfectly portrayed the unbreaka- di Silvio Formichetti, che ha ricevuto il World of Fashion 2013 per l'arte. ble union between Art and Fashion. The event great success was due Numerose le proposte in passerella che hanno decretato il successo dell'ito the many new proposals introduced on its catwalk. Shades of gold niziativa. Le tonalità dell'oro hanno caratterizzato i costumi e gli abiti di characterized the costumes and dresses by Azzurra Di Lorenzo. Erasmo Azzurra di Lorenzo. Erasmo Fiorentino si è ispirato al dipinto di Botticelli Fiorentino found inspiration in Botticelli’s Birth of Venus, a visual ode Nascita di Venere, un inno alla grazia tra cristalli e drappeggi. Elvio Aceto grace among crystals and draperies. Argentinian talent Elvio Aceve- vedo, argentino, ha dimostrato grandi capacità sartoriali e ha ricevuto un do sowed great sartorial ability, receiving an award from our colleague riconoscimento da parte della nostra collega Barbara Pasquini e dal PreBarbara Pasquini and President of the Chamber of Commerce Giuseppe sidente della Camera di Commercio in Lettonia Giuseppe Lepore. L'uomo Lepore. Nat man by Natalia Rinaldi is a clothing line inspired to the Nat di Natalia Rinaldi è una linea ispirata agli anni '40 dai capi destrut‘40s featuring deconstructed outfits tailored using only Italian materials. turati, plasmati in materiali rigorosamente italiani. Sono stati premiati Historic brand Ruffo Coli, which manufactures fine fabrics employed anche il marchio storico Ruffo Coli, produttore di tessuti pregiati, utilizzati by Valentino, Armani and many other famous designers, and exponent da Valentino, Armani e molti altri famosi stilisti e il pittore Silvio Formiof the European informal expressionism, painter Silvio Formichetti, chetti, esponente dell'espressionismo informale europeo. both also received well-deserved awards. Clelia Zanni

Erasmo Fiorentino

Ivan Donev w w w. a lt a r o m a . i t

Ivan Donev

287


Altaroma