Page 1

CORSI Programma Formativo

2013

Pizzeria Ristorazione Pane Lavorato e Speciali

Lavorazione Artistica Cioccolato

Conduzione Impianti Termici

Patentino FRIGORISTI

Informatica

Intaglio e composizione di Frutta e Vegetali

CORSI OBBLIGATORI Area Sicurezza

Area Igiene e SanitĂ

Associazione Provinciale di Frosinone Sede Amministrativa: Via Marittima, 141 Sede Formativa: Via Armando Fabi 163 Tel / Fax: 0775.212283—211609 Indirizzo Internet: www.confartigianato.fr.it E-mail: infoweb@confartigianato.fr.it


Pagina 2

CATALOGO FORMATIVO

1.CORSI OBBLIGATORI

1.1

1.2

AREA SICUREZZA RSPP

PAG. 4

RLS

PAG. 5

FORMAZIONE DIRIGENTI E PREPOSTI

PAG. 6

FORMAZIONE LAVORATORI

PAG. 7

PRIMO SOCCORSO AZIENDALE

PAG. 8

ANTINCENDIO

PAG.9

TABELLE MACROSETTORI ATTIVITA’

PAG. 10 - 11

CORSI ABILITANTI: IMPIANTISTICA PATENTINO DA FRIGORISTA

PAG. 12

PAG. 13 ABILITAZIONE ALLA CONDUZIONE DI IMPIANTI TERMICI - PATENTINO DI II GRADO

1.3

AREA IGIENE E SANITA’ CORSO HACCP PER RESPONSABILI

PAG. 14

CORSO HACCP ADDETTI

PAG. 14


Pagina 3

2.1

INGLESE ENGLISH—LIVELLO BASE

2. CORSI PROFESSIONALI

2.2

2.3

Pag. 15

INFORMATICA INFORMATICA - BASE E AVANZATO

Pag. 16

INTERNET E POSTA ELETTRONICA

Pag. 17

CORSI DI EXCEL - 2010 BASE E AVANZATO

Pag. 17

ALIMENTAZIONE (CORSI BASE) L’ARTE IN PASTICCERIA

Pag. 18

PIZZERIA

Pag. 19

RISTORAZIONE

Pag. 20

L’ARTE DEL GELATO ARTIGIANALE

Pag. 21

INTAGLIO E COMPOSIZIONE ARTISTICHE DI FRUTTA E VEGE-

Pag. 22

TALI

2.6

2.4

2.5

LA PASTA FRESCA

Pag. 23

MONDO BAR

Pag. 23

CORSI BASE CERAMICHE ARTISTICHE

Pag. 24

RESTAURO MOBILI ANTICHI

Pag. 25

IMPAGLIATURA

Pag. 26

ALIMENTAZIONE (CORSI DI APPROFONDIMENTO) SPECIALE PRIMI E SECONDI PIATTI

Pag. 27

ARTI E SAPORI DEL CIOCCOLATO

Pag. 28

I DOLCI DI NATALE

Pag. 28

PANE LAVORATO E SPECIALI

Pag. 29

DESSERT NELLA RISTORAZIONE

Pag. 29

FOLLIE DI ZUCCHERO: IL PASTIGLIAGGIO

Pag. 30

ALIMENTAZIONE (CORSI DI AGG. PROFESSIONALE) L’EVOLUZIONE DELLA PULIZIA PROFESSIONALE

Pag. 31

PASTICCERIA

Pag. 32

PIZZERIA PANIFICAZIONE

Pag. 33


Pagina 4

CATALOGO FORMATIVO

1.1AREA SICUREZZA

Responsabile del Servi zio Prevenzi one e Protezione [R.S.P.P. —DATORE D I LAVORO] sicurezza Durata In base all’Accordo Stato-Regioni del MODULO 3: Individuazione e valutazione 21/12/2011, la durata del corso dipende dei rischi; dalla classe di rischio assegnata MODULO 4: Formazione all’azienda: e consultazione dei lavoraRischio Basso – 16 ore; DURATA tori. Rischio Medio – 32 ore; Rischio Alto – 48 ore.

Destinatari Datori di lavoro che ricoprono direttamente la funzione di Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione in aziende con meno di 30 dipendenti e che sono tenuti alla frequenza solo di questo corso e non dei successivi MODULO B e MODULO C.

BASE: 16 / 32 / 48 ore AGGIORNAMENTO: 6/10/14 ore

Obiettivi Fornire a chi riveste la qualifica di datore di lavoro gli elementi base sulla sicurezza, igiene e salute sul luogo di lavoro in modo da poter svolgere direttamente le funzioni in capo al Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione. Programma La formazione è strutturata in 4 moduli: MODULO 1: Giuridico ed Amministrativo MODULO 2: Gestione ed organizzazione della

I Corsi Partiranno previo raggiungimento numero minimo di 15 partecipanti


Pagina 5

RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA [R.L.S.] Durata In accordo con l’art. 37 comma 11 del D.Lgs. 81/08, la durata minima del corso è di 32 ore.

sure tecniche, organizzative e procedurali; misure di protezione collettive ed individuali; - Sorveglianza sanitaria; Obiettivi - Individuazione e valuFornire ai Rappresentanti tazione dei rischi: conDURATA dei Lavoratori per la Sicucetti di pericolo, rischio rezza la formazione adee valutazione; criteri guata, in termini igiene e generali di valutazione; BASE 32 ORE salute sul luogo di lavoro. AGGIORNAMENTO: -Rischi specifici e loro 4 ORE aziende fino a 50 Dip. prevenzione: rischi di 8 ORE aziende oltre i 50 Dip. Programma natura meccanica; ri-Quadro normativo di rifeschi chimici; rischi fisirimento: principi costituci; rischi biologici; rizionali e civilistici; la legischi elettrici; il rischio incendio; rischi leslazione generale e speciale; l'organizzagati all'ambiente di lavoro; la movimentazione della prevenzione secondo il D.Lgs. zione manuale dei carichi; utilizzo di vi81/08; deoterminali; - I soggetti della prevenzione in azienda; - Strumenti di comunicazione; la vigilanza; il sistema assicurativo; - Discussione e confronto sulle esperienze - La figura del RLS: elenco, ruolo e funmaturate. zioni; la consultazione; l'accesso alle informazioni; strumenti operativi; la comuDestinatari nicazione: mezzi e modi di comunicare; Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicu- Principi generali di prevenzione dei rirezza di nuova nomina. schi sul lavoro: le misure preventive; mi-


Pagina 6

CATALOGO FORMATIVO

F O R M A Z IO N E S U L L A SIC U R E Z Z A D E I D IR IG E N TI E P R EP O S TI ( D. L g s 81 /08 — a c co rdo S t a t o re g i o ni 21 di cem bre 201 1 ) L’accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 disciplina la durata, i contenuti minimi, le modalità e l’aggiornamento della formazione dei dirigenti e preposti ai sensi dell’art.37, comma 2 del D.Lgs. 81/08

CHI DEVE FARE LA FORMAZIONE

FORMAZIONE PREPOSTI INIZIALE 8 ORE

Aggiornamento 6 ore Quinquennali

FORMAZIONE DIRIGENTI INIZIALE 16 ORE

Aggiornamento 6 ore Quinquennali

Tutti i lavoratori che ricoprono il ruolo di preposto, con o senza investitura formale (quindi anche di fatto), in quanto in posizione di preminenza rispetto ad altri lavoratori, così da poter impartire ordini, istruzione o direttive agli altri lavoratori.

Tutti i lavoratori che ricoprono il ruolo di dirigente, con o senza investitura formale (quindi anche di fatto), che in ragione di poteri gerarchici e funzionali attuano le direttive del datore di lavoro organizzando l’attività lavorativa e vigilando su di essa.

La formazione per il preposto è aggiuntiva a quella per i lavoratori.

La formazione per il dirigente è sostitutiva di quella prevista per i lavoratori.

I CORSI PARTIRANNO AL RAGGIUNGIMENTO DEL NUMERO MININO DI 20 ISCRITTI


Pagina 7

FORMAZIONE SULLA SICUREZZA DEI LAVORATORI (D. Lgs 81/08—accordo Stato regioni 21 dicembre 2011) L’accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 disciplina la durata, i contenuti minimi, le modalità e l’aggiornamento della formazione dei lavoratori e delle lavoratrici ai sensi dell’art.37, comma 2 del D.Lgs. 81/08

CHI DEVE FARE LA FORMAZIONE

FORMAZIONE GENERALE

Tutte le aziende 4 ore

Verifica Macrocategorie di rischio e corrispondenze ATECO 20022007 di appartenenza dell’azienda

FORMAZIONE SPECIFICA RISCHIO BASSO 4 ORE

RISCHIO MEDIO 8 ORE

+

RISCHIO ALTO 12 ORE

Tutti i Lavoratori

Per tutti i lavoratori delle aziende a rischio basso e per i lavoratori che non svolgono mansioni che comportano la loro presenza, anche saltuaria, nei reparti produttivi indipendentemente dalla macrocategoria di rischio dell’azienda

Per i lavoratori che svolgono mansioni che comportano la loro presenza, anche saltuaria, nei reparti produttivi secondo la macrocategoria di rischio dell’azienda

AGGIORNAMENTO 6 ORE QUINQUENNALI PER TUTTE LE MACROCATEGORIE DI RISCHIO


Pagina 8

CATALOGO FORMATIVO

CORSO PER ADDETTI ALLA SQUADRA DI PRIMO SOCCORSO [Gruppi B e C] - 12 ore in base al D.M. 388/2003 OBIETTIVI Fornire le conoscenze e le capacità operative di base necessarie per l'attuazione degli interventi di primo soccorso in caso di infortunio sul lavoro. PROGRAMMA In accordo con l’All. 4, D.M. 388/2003, il corso prevede: 1) Modulo A (4 ore): Allertare il sistema di soccorso; Riconoscere un'emergenza sanitaria; Attuare gli interventi di primo soccorso; Conoscere i rischi specifici dell'attività svolta; 2) Modulo B (4 ore): Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro; Acquisire conoscenze generali sul-

le patologie specifiche in ambiente di lavoro; 3) Modulo C (4 ore): Acquisire capacità di intervento pratico; DESTINATARI DURATA Operatori incaricati di attuare BASE: 12 ORE le misure di pronto soccorAGGIORNAMENTO: 4 ORE so (designati ai sensi del D.Lgs. 81/2008 - D.M. 388/2003) in aziende o unità produttive classificate nelle tipologie dei gruppi B e C ai sensi dell'art. 1 del D.M. 388/2003.

A D D E T T I I N C A R I C AT I A L P R I M O S O C C O R S O A Z I E N DA L E [ G r u p p o A ] – 1 6 o r e i n b a s e a l D. M . 3 8 8 / 2 0 0 3 OBIETTIVI Fornire le conoscenze e le capacità operative di base necessarie per l'attuazione degli interventi di primo soccorso in caso di infortunio sul lavoro. PROGRAMMA In accordo con l’All. 3, D.M. 388/2003, il corso prevede: 1) Modulo A (6 ore): Allertare il sistema di soccorso; Riconoscere un'emergenza sanitaria; Attuare gli interventi di primo soccorso; Conoscere i rischi specifici dell'attività svolta; 2) Modulo B (4 ore): Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro; Acquisire conoscenze generali sulle patologie

specifiche in ambiente di lavoro; 3) Modulo C (6 ore): Acquisire capacità di intervento pratico. DESTINATARI Operatori incaricati di attuare le misure di pronto soccorso (designati ai sensi del D.Lgs. 81/2008 - D.M. 388/2003) in DURATA aziende o unità produttive clasBASE: 16 ORE sificate nelle tipologie di grupAGGIORNAMENTO: 6 ORE po A ai sensi dell'art. 1 del D.M. 388/2003.


Pagina 9

ADDETTI INCARICATI ALLA PREVENZIONE INCENDI [Attività a rischio basso] Obiettivi Il corso ha la finalità di formare gli addetti alla lotta antincendio e alla gestione delle emergenze in modo completo e aggiornato, fornendo sia conoscenze teoriche che capacità pratiche. Programma In accordo con il punto 5, All. IX, D.M. 10/03/1998, il corso prevede: 1) L'incendio e la prevenzione (1 ora): Principi della combustione; Prodotti della combustione; Sostanze estinguenti in relazione al tipo di incendio; Effetti dell'incendio sull'uomo; Divieti e limitazioni di esercizio; Misure comportamentali. 2) Protezione antincendio e procedure da adottare

in caso di incendio (1 ora): Principali misure di protezione antincendio; Evacuazione in caso di incendio; Chiamata dei soccorsi. 3) Esercitazioni pratiche (2 ore): Presa visione e chiarimenti sugli estintori portatili; Istruzioni sull'uso degli estintori portatili tramite dimostrazione pratica. DURATA Destinatari Lavoratori designati dal Datore BASE: 4 ORE di Lavoro, quali AGGIORNAMENTO: 2 ORE addetti alla squadra di gestione dell’emergenza incendio.

ADDETTI INCARICATI ALLA PREVENZIONE INCENDI [Attività a rischio medio] Obiettivi Il corso ha la finalità di formare gli addetti alla lotta antincendio e alla gestione delle emergenze in modo completo e aggiornato, fornendo sia conoscenze teoriche che capacità pratiche. Programma In accordo con il punto 5, All. IX, D.M. 10/03/1998, il corso prevede: 1) L'incendio e la prevenzione incendi (2 ore): Principi sulla combustione e l'incendio; Le sostanze estinguenti; Triangolo della combustione; Le principali cause di un incendio; Rischi alle persone in caso di incendio; Principali accorgimenti e misure per prevenire gli incendi. 2) Protezione antincendio e procedure da adottare in caso di incendio (3 ore): Le principali misure di protezione contro gli incendi; Vie di esodo; Proce-

dure da adottare quando si scopre un incendio o in caso di allarme e per l'evacuazione; Rapporti con i vigili del fuoco; Attrezzature ed impianti di estinzione; Sistemi di allarme; Segnaletica di sicurezza; Illuminazione di emergenza. 3) Esercitazioni pratiche (3 ore): Chiarimenti sui mezzi di estinzione più diffusi e sulle attrezzature di protezione individuale; Esercitazioni sull'uso degli estintori portatili e modalità di utilizzo di naspi e idranti. Destinatari Lavoratori designati dal Datore di Lavoro, quali addetti alla squadra di gestione dell’emergenza

DURATA BASE: 8 ORE AGGIORNAMENTO: 5 ORE


Pagina 10

CATALOGO FORMATIVO


Volume 1, Numero 1

Pagina 11


CATALOGO FORMATIVO Pagina 12

1.2 IMPIANTISTICA PATENTINO FRIGORISTI (F-GAS) LA CERTIFICAZIONE DELL’OPERATORE DI APPARECCHIATURE CONTENENTI GAS FLUORURATI AD EFFETTO SERRA IL D.P.R. 43/2012 RICHIEDE CHE TUTTI GLI OPERATORI CHE INTERVENGONO SU IMPIANTI CHE CONTENGONO TALUNI GAS FLUORURATI AD EFFETTO SERRA (F-GAS) SIANO IN POSSESSO DI UNA CERTIFICAZIONE RILASCIATA DA UN ORGANISMO DI CERTIFICAZIONE ACCREDITATO ACCREDIA E NOTIFICATO DAL MINISTERO DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE. SOGGETTI OBBLIGATI

CORSI ED ESAMI F-GAS IN PROVINCIA DI FROSINONE

I TECNICI E LE IMPRESE CHE SVOLGONO LE SEGUENTI ATTIVITÀ: INSTALLAZIONE APPARECCHIATURE CONTENENTI GAS FLOURURATI

MANUTENZIONE O RIPARAZIONE CONTROLLO DELLE PERDITE GAS FLOURURATI RECUPERO DI GAS FLOURURATI

ESAME PARTE TEORICA: SI SVOLGE

IN AULA E CONSISTE IN

TEST

A

RISPOSTA MULTIPLA. IL CANDIDATO CHE NON SUPERA LA PROVA TEORICA NON VIENE AMMESSO ALLA PROVA

PARTE PRATICA: ESEMPIO, A

PRATICA.

PROVE TECNICO-PRATICHE RELATIVE, AD

BRASATURA E MESSA

A PRESSIONE DELL’IMPIANTO


Pagina 13

CORSO DI ABILITAZIONE ALLA CONDUZIONE DI IMPIANTI TERMICI di potenza superiore ai 232 KW, obbligo del patentino di 2° grado OBIETTIVI: Il corso affronta le problematiche della conoscenza della conduzione degli impianti termici per il conseguimento dell’abilitazione (patentino) alla luce di una sempre maggiore integrazione delle problematiche termotecniche : le esigenze di sicurezza che si sono correlate con quelle del risparmio energetico e della protezione ambientale. Queste esigenze si sono tradotte in nuove disposizioni regolamentari che il corso affronta. Il programma del corso è aggiornato, per tener c o n t o dell’innovazione tecnologica negli ultimi anni. PROGRAMMA 1: Nozioni elementari di fisica e chimica 2: Richiami di elettrotecnica 3: Combustione, combustibili e controllo della combustione

4:Generatori di calore 5:Impianti di riscaldamento 6: Conduzione, controllo e manutenzione degli impianti di riscaldamento 7: Adempimenti di legge e disposizioni vigenti 8: Aggiornamenti

DICEMBRE Durata: 90 ore Giorni: Lunedì Mercoledì Venerdì Orari 17.00-20.00 ATTESTATO CONSEGUITO

Al termine del corso, previo superamento dell’esame, verrà rilasciato “Certificato di abilitazione alla conduzione di impianti termici” ai sensi del D.gls152/06 patentino di 2° grado per la conduzione di impianti termici superiori a 232KW di potenza


Pagina 14

CATALOGO FORMATIVO

1.3 AREA IGIENE E SANITA’

HACCP C o r s o s o s t i t u t ivo d e l L i b r e t t o S a n i t a r i o (D.lgs 1 55/1997 Reg. CE 852/2004 D.G.R. Lazio del 8 marzo 2002 n. 282)

L’Haccp è indispensabile e rappresenta per l’industria alimentare la fonte principale per l’autocontrollo igienico sanitario obbligatorio per garantire la salute e la tutela dalle contaminazioni alimentari ed essere in regola con la propria attività. L'HACCP è un metodo di analisi che serve ad individuare le più opportune procedure di prevenzione dei rischi all'interno del processo produttivo dell'alimentare ed al fine di eliminare i pericoli per la salute del consumatore. Obiettivi: Conoscere i principi di applicazione dell'HACCP ed essere in grado di sviluppare un proDURATA gramma di pulizia e disinfezione e di veRESPONSABILE: 20 ORE rificarne la corretta ADDETTO: 6 ORE applicazione.

PROGRAMMA SINTETICO: 1) sistema HACCP (compiti e funzioni); 2) importanza del controllo visivo; 3) importanza della verifica della merce immagazzinata e importanza della sua rotazione; 4) norme igieniche basilari per la lotta agli insetti e ai roditori; 5) valutazione e controllo delle temperature e del microclima; 6) argomenti di microbiologia alimentare; 7) Nozioni di chimica merceologica, di chimica e di fisica; 8) igiene delle strutture delle attrezzature, di igiene personale; 9) approfondimenti sul quadro normativo; 10) gestione delle risorse umane; 11) relazione con i vari soggetti coinvolti nel processo alimentare.


Pagina 15

2.1 INGLESE

English -

Livello Base

OBIETTIVO: Fornire gli strumenti per acquisire le basi della lingua in ambito commerciale, nel settore Terziario conoscere l’inglese è infatti un requisito necessario per comunicare e vendere. Questo corso vi fornirà la via più rapida per sviluppare la vostra competenza comunicativa: lessico, grammatica e tanti esempi pratici per applicare il vostro inglese alla vendita. Il metodo di insegnamento affiancherà strumenti didattici tradizionali a momenti di coinvolgimento attivo e role-play. PROGRAMMA • Aiutare i clienti stranieri: accoglierli, presentarsi, offrire aiuto • Descrivere i prodotti: tessuti e materiali, taglie e dimensioni, colori, funzioni, paese di origine • Offrire e chiedere informazioni: le ore, le

date, indicazioni stradali, apertura/ chiusura attività, ecc. • Parlare dei soldi: prezzi, conto finale, dare il resto, contanti e carte di credito • Gestire eventuali problemi: reclami, malintesi, ecc. • Parlare al telefono: prenotazioni, orari, disponibilità, ordini ecc.

E in più... la docente provvederà a fornire i vocaboli specifici utili al vostro esercizio: cibi, abbigliamento, casalinghi, prodotti farmaceutici, ecc.

DURATA 20 ORE


CATALOGO FORMATIVO

Pagina 16

2.2 INFORMATICA

Informatica Livello Base OBIETTIVI Il corso si rivolge a coloro che si avvicinano per la prima volta al computer e intendono utilizzarlo per ragioni di lavoro, di studio o per hobby. Continue esercitazioni pratiche fanno apprendere in modo semplice ed immediato tutti i concetti necessari per avere una padronanza nell'uso del computer. Viene mostrato l'utilizzo del sistema operativo Windows, mostrando in particolare come creare nuovi documenti,

come gestirli e come organizzare il proprio lavoro. Illustrazione di Internet che ormai è diventato un indispensabile strumento di lavoro, di supporto allo studio ed un ottimo mezzo per coltivare i propri hobby. Infine il corso illustra i termini chiave propri dell’informatica ed offre una panoramica dei prodotti esistenti, software e hardware, mettendone in risalto i possibili utilizzi.

Informatica Livello avanzato OBIETTIVI Il corso di Informatica avanzata ha lo scopo di far conoscere ai corsisti che hanno chiaramente una conoscenza base di informatica, le funzioni avanzate usate nei programmi dell’office Automation. Il corsista dovrà sapere utilizzare le applicazioni avanzate dell’ Elaboratore Testi del foglio Elettronico, delle Basi di Dati, delle Presentazioni Grafiche. L’allievo dovrà essere in grado di operare in modo efficace ad un livello di compe-

tenza superiore a quello di base, ed essere in grado di modificare e migliorare il lavoro svolto con tali applicazioni, garantendo una fruibilità e sicurezza delle stesse. Tale corso si prefigge di migliorare le conoscenze basilari di molti utenti del pacchetto office automation, in modo da specializzare il corsista nelle funzioni automatizzate d’ufficio e riqualificarlo nel mondo lavorativo.

I CORSI PARTIRANNO AL RAGGIUNGIMENTO DEL NUMERO MINIMO DI 10 ISCRITTI IN PROGRAMMAZIONE CORSI DI INFORMATICA PER LA TERZA ETA’


Pagina 17

Internet e Posta Elettronica Il Corso si propone di far acquisire le conoscenze di base per navigare all’interno del web, utilizzare i motori di ricerca e gestire la posta elettronica. Potrete così inviare e ricevere E-mail velocizzando i tempi di comunicazione per la vostra corrispondenza, gli ordini e le offerte. PROGRAMMA Introduzione alle reti di telecomunicazione: la rete internet; Metodi di condivisione delle informazioni in rete: i protocolli più comuni; Modalità di colle-

gamento in rete (Modem analogico, ISDN, ADSL o via cavo); Il World Wide Web (WWW); Gli strumenti per navigare; Navigazione in rete: I Browser; Ricerca di informazioni in rete: i Motori di ricerca; Il mondo dei virus e degli antivirus: precauzioni e controllo; La Posta Elettronica; Come funziona la Posta Elettronica; Composizione, invio e lettura dei messaggi; Filtri di posta elettronica; Antispam; Nozioni avanzate: Configurazione di un account di posta

CORSI DI EXCEL 2010 ( Base e Avanzato) CORSO BASE Il corso di Microsoft Office Excel Base insegna a creare fogli elettronici, modificarli, gestirne gli elementi presenti. La potenza di tale programma permette di realizzare grafici molto accattivanti esteticamente e di semplice lettura, inoltre è possibile ottenere velocemente tabelle riassuntive che si rivelano indispensabili in vari ambiti, filtrare i dati di origine per visualizzare solo le informazioni che ci interessano. Scopo del corso, oltre a quello di far apprendere le caratteristiche dei fogli elettronici, è quello di imparare tecniche per velocizzare il lavoro.

CORSO AVANZATO Destinatari chi ha una buona base di conoscenza di Excel oppure ha frequentato il corso base. Scopo del corso è di approfondire le funzionalità di Microsoft Office Excel affinchè l’utente possa essere in grado di operare in modo efficace e professionale sia in ambito personale che aziendale. In particolare si acquisiranno i metodi di costruzione dei calcoli complessi; gli strumenti di previsione per l’interpretazione e la proiezione dei dati; le competenze necessarie per utilizzare il programma in abbinamento a fonti di dati esterne.

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE AL termine del corso verrà consegnato l'attestato di partecipazione al corso valido per credito scolastico e lavoro presso le aziende


Pagina 18

CATALOGO FORMATIVO

2.3 ALIMENTAZIONE (CORSI BASE)

L’ARTE IN PASTICCERIA Il corso si rivolge a coloro che intendono acquisire una buona preparazione tecnica ed una adeguata manualità al fine di poter sviluppare in maniera professionale la passione per l’arte della pasticceria. Il pasticcere impasta, prepara, inforna e decora varie tipologie di dolci, dagli impasti di base ai dolci al cucchiaio, ai dolci classici: torte, biscotti, semifreddi, bavaresi, soufflé, pasticceria per breakfast e the anche per intolleranze alimentari, assemblando gli elementi necessari e conformandosi a precise norme di realizzazione (dosi, composizione, cottura). Procede al rifornimento delle materie prime necessarie alle preparazioni degli impasti, partecipa alla pulizia accurata e al ripristino della postazione di lavoro, nel rispetto delle norme HACCP. La figura in uscita possiede abilità professionali ed una preparazione tecnica flessibile e polivalente che gli permetterà di inserirsi in modo responsabile ed attivo in una struttura ristorativa (pasticcerie, ristoranti, gastronomie).

PROGRAMMA 1. I PRODOTTI DI BASE 2 TIPOLOGIA DI IMPASTI Saranno presentati i principali difetti dei prodotti di base e gli interventi per eliminarli o per minimizzarli. 3 DOLCI COMMERCIALI CON CREME proposta di torte e monoporzioni, con un’attenzione particolare rivolta all’equilibrio di gusto e sapori

4 LA PASTICCERIA MIGNON MODERNA, FRESCA E SECCA Produzione di diverse tipologie di pasticceria mignon moderna, sia fresca che secca. 5 LA PASTA PER CHOUX 6 LA PASTASFOGLIA 7 DOLCI TIPICI La parte centrale del corso sarà dedicata alla conoscenza storica e alla preparazione dei dolci tipici ciociari che vengono preparati durante tutto l'anno

DURATA 50 ORE


Pagina 19

PIZZERIA Il Corso Base rappresenta il primo passo per entrare nel mondo della pizza come veri professionisti. Vengono infatti fornite conoscenze indispensabili per capire e avvicinarsi correttamente all'arte della pizza attraverso lo studio dettagliato delle regole base della panificazione comune anche alla figura del pizzaiolo. Viene approfondita la conoscenza delle farine per pizza, la tecnologia che le regola, gli ingredienti costituenti l'impasto tradizionale e le attrezzature necessarie ad ottenerlo. Inoltre si affrontano argomenti di merceologia per le materie prime costituenti le farciture e lezioni pratiche per esercitarsi nella manipolazione degli impasti e quindi della stesura dei dischi per pizza, fino alla fase finale, cioè la cottura. Tutte questo per mettere in condizione fin da subito gli aspiranti pizzaioli di avere un primo contatto col mondo del lavoro in questo settore.

Le Attrezzature Conoscenza delle attrezzature necessarie al lavoro del Pizzaiolo Impastatrici e forni, tipologia e caratteristiche Le attrezzature per tecniche speciali: le “armi� del pizzaiolo Preparazione e Cottura Avere le Mani in Pasta, la stesura della Pizza Informazioni base di merceologia I prodotti adatti alla Pizza Farcitura e Cottura Come cuoce un prodotto da forno: dettagli La Pizza in cottura Rifinire il lavoro

DURATA 50 ORE


Pagina 20

CATALOGO FORMATIVO

RISTORAZIONE

Per gli appassionati di cucina che vogliono tramutare il loro hobby in professione e occasione di guadagno, un corso completo per acquisire padronanza e maestria , le competenze e la necessaria esperienza per intraprendere l’affascinante professione di cuoco e affacciarsi da protagonista nel mondo del lavoro. L'obiettivo è quello di formare professionalità per l'esercizio di attività di livello avanzato nell’ambito dell’alta ristorazione e della pratica culinaria.

PROGRAMMA: conoscenza della cucina; strumenti ed attrezzature; i gruppi alimentari; i principi nutritivi degli alimenti; tecniche e preparazione alimenti; nozioni e metodi di conservazione; metodi di cottura degli alimenti; come e quando comprare; preparazioni fondi e basi di cucina come stilare un menù, preparazione menù completo; preparazione ricette tipiche; preparazione ricette “grandi classici”

DURATA 40 ORE


Pagina 21

L’ARTE DEL GELATO ARTIGIANALE Il corso intende insegnare l'arte del gelato artigianale. Inizierà dalle tecniche di bilanciatura degli ingredienti, fondamentali per la realizzazione di un buon gelato senza semilavorati. Un grande gelato: la cosa più facile e difficile del mondo allo stesso tempo. Un gelato vero è il frutto del sapiente mix di pochi ingredienti naturali: latte, uova, zucchero, frutta, al massimo l’aggiunta di qualche profumo. Un grande prodotto artigianale che implica conoscenze profonde rispetto a materie prime, dosaggi e assemblaggi. DURATA 20 ORE PROGRAMMA: Che cos’è il gelato Le materie prime Il ciclo produttivo I macchinari di produzione Il negozio di gelateria Produzione miscele e ricette Bilanciatura dei gelati al latte

Bilanciatura dei sorbetti di frutta La diversificazione della miscela base Le variegature Negli ultimi anni è stata data un’ idea di gelato artigianale del tutto sbagliata, diffondendo progressivamente prodotti lontani dai parametri di genuinità e naturalità, che appartengono all'autentica tradizione del gelato artigianale. Questo Corso si prefigge la trasmissione dei concetti più moderni sull' elaborazione dei gelati, unita ai fondamenti della tradizione della gelateria italiana, per tutti coloro che vogliono apprendere ed iniziare con consapevolezza un cammino professionale di sicuro successo. L’ arte del “Vero Gelato Artigianale” senza ricorrere all'utilizzo di aromi e additivi chimici, coloranti e preparati .


Pagina 22

CATALOGO FORMATIVO

INTAGLIO E COMPOSIZIONI ARTISTICHE DI FRUTTA E VEGETALI Il corso pratico, mira alla preparazione

passionati delle decorazioni, che amano

base dell'apprendimento di tecniche di in-

curare, oltre alla buona riuscita gastrono-

taglio di frutta e vegetali e all'utilizzo del-

mica di un piatto, anche la sua parte este-

lo stiletto Thailandese. Dai piccoli fiori

tica.

eseguiti su carote, zucchine, ravanelli, daicon, fino alle tecniche e i segreti per realizzare vere e proprie sculture utilizzando frutta, verdura e pochi attrezzi. E poi, ancora tutto quello che si deve sapere per realizzare centritavola e presentazioni di frutta per la valorizzazione di buffet, cene, banchetti, ricevimenti. Alcuni spunti decorativi per le guarnizioni dei piatti da portata, la scelta della frutta, la conservazione delle opere intagliate. Il corso è adatto a tutti i professionisti del settore alberghiero o ai semplici ap-

DURATA 10 ORE


Pagina 23

LA PASTA FRESCA Il corso sviluppa le competenze sulla preparazione della pasta fresca. Il programma del corso prevede: La produzione di pasta fresca: le materie prime utilizzate e la lavorazione degli impasti fatti a mano Tecniche per la preparazione della sfoglia per formati vuoti; Tecniche per la preparazione della sfoglia

per formati ripieni; Innovazione in cucina: i formati di pasta ripieni a base di formaggio, frutta e verdura e l’utilizzo di colori, erbe e fiori nell’impasto della sfoglia

DURATA 20 ORE

MONDO BAR Destinato agli operatori del settore che intendono migliorare la loro professionalità, ai nuovi imprenditori che hanno in programma l’apertura di un’attività o semplicemente a tutti gli appassionati dei cocktails. Ogni lezione prevede esercitazioni pratiche.

DURATA 30 ORE

PROGRAMMA: Organizzazione banco lavoro; Tecniche preparazione drink; Tecniche controllo versaggio; Ricette; Informazione sui prodotti; Flair di lavoro; Intrattenimenti e giochi; Storie curiosità sui prodotti per interagire con i clienti; Routine di movimenti acrobatici.


Pagina 24

CATALOGO FORMATIVO

2.4 CORSI BASE

CERAMICHE ARTISTICHE DURATA 30 ORE Il corso di Ceramica ha la finalità primaria di far conoscere la duttilità dell’argilla e la potenzialità creativa innata in ogni individuo.

PROGRAMMA: Cenni generali sulla ceramica; Modellamento libero, foggiatura e colombino; Foggiatura a lastra; Applicazione di decorazione; Disegno;

Il corso di ceramica di primo livello della

Riporto del disegno su lastra;

durata di 30 ore comprende:

Tecnica del graffito;

Materie prime (argilla, colori, pennelli, attrezzi vari, cottura); Assistenza Tecnica (suggerimenti sulle varie tecniche di lavorazione)

Studio e modellamento di foglie, petali di fiori e frutti; Semplici nozioni di tecnologie della ceramica; Nozione su colori ceramici e pitturazione; Accenni sulla lavorazione a tornio; Smaltatura, invetriatura e cottura.


Pagina 25

RESTAURO MOBILI ANTICHI DURATA 30 ORE PROGRAMMA: Osservare un mobile antico è veramente emozionante , ma toccarlo o addirittura restaurarlo, è esaltante. Pensare a quell’artigiano che un tempo, con amore, esperienza e abilità ci ha trasmesso quell’oggetto ci emoziona. Non ci resta altro che rispettare esperienza e abilità di quel’ artigiano e con lo stesso amore portare l’oggetto al suo antico splendore.

- INTRODUZIONE AL RESTAURO Approccio al restauro dei mobili antichi Tipologia dei legni e degli stili Materiali e strumenti per il restauro - FASI DEL RESTAURO Sverniciatura e pulizia del mobile Trattamento antitarlo Consolidamento strutturale (ligneo incollaggi - incollaggio impiallacciatura) Ricostruzione parti mancanti Operazioni di stuccatura Preparazione del mobile alle fasi di tinta e lucidatura - LUCIDATURA A SPIRITO E GOMMALACCA: Finitura a olio Finitura a cera


Pagina 26

CATALOGO FORMATIVO

IMPAGLIATURA 30 ore di insegnamento basato su metodi

Il corso entrerà poi nel vivo dando i primi

antichi, con tecniche originali e traman-

rudimenti della tecnica di intreccio, ini-

date da generazioni, oltre ad una soddi-

ziando dal fondo, proseguendo con le pa-

sfazione personale per essere in grado di

reti e terminando con la chiusura e il ma-

realizzare con le proprie mani un manu-

nico. Il tutto può essere concluso già in

fatto si riscontra un beneficio morale e

una sola giornata. E se nasce spontanea

mentale.

la domanda del perché imparare a fare cesti all'alba del terzo millennio, allora di-

Si parte con il riconoscimento e la scelta

viene ancora più importante partecipare

dei materiali: i più idonei sono salice, vi-

al corso per riscoprire il piacere del lavoro

talba, canne palustri, sanguinello, giunchi

manuale, la soddisfazione di portare a ter-

olmo, non soltanto per la loro duttilità ma

mine un piccolo capolavoro frutto del

anche per le inattese sfumature che si pos-

proprio ingegno.

sono ottenere con i giusti accostamenti.

DURATA 30 ORE


Pagina 27

CATALOGO FORMATIVO

2.4 ALIMENTAZIONE (CORSI DI APPROFONDIMENTO)

Speciale PRIMI PIATTI Un corso di cucina speciale per conoscere le origini della qualità che rende unica e indimenticabile la pasta. Scopriremo la regina della dieta mediterranea sotto nuove vesti e per nuovi gusti, nuovi sapori e qualche sperimentazione che esalti il gusto del piatto italiano più conosciuto nel mondo.

PROGRAMMA:

La Pasta Fresca (con diverse farine, frolla , brisè pasta colorata..)e gli gnocchi(di patate , di semolino, ripieni, di zucca, ..) i Risotti (pesce, verdure, frutta, carne..) , le Zuppe (Pesce, Caserecce, Tirolesi..), i formati speciali di paste con sughi (pesce, verdure, carne, formaggi e..),Primi Regionali, Timballi Tortini.

DURATA 20 ORE

Speciale SECONDI PIATTI Un percorso formativo altamente professionalizzante sulle tecniche e sui sapori gustosi dei secondi piatti, in cui si ritrovano le peculiarità della cucina italiana. Carne, pesce, uova, vegetali diventano così attori protagonisti di combinazioni varie, gustose, dai forti ed intensi sapori aromatici. Il secondo piatto all'italiana rappresenta il momento più importante del pasto, il più nutriente e gustoso. Durante la lezione fanno da protagoniste

le principali ricette e tecniche di lavorazione, gli abbinamenti tra secondi piatti, contorni e relativi salse, le preparazioni a base di carne, pesce, formaggio, verdure, legumi, i diversi tipi di cottura al coccio, al vapore, al sale grosso e al cartoccio fino ad arrivare al tipico e gustoso arrosto italiano.

DURATA 20 ORE


Pagina 28

Arti e Sapori del Cioccolato La fantasia si trasforma in Arte e crea capolavori: decori eleganti, elaborazioni raffinate e delizie irresistibili. Partendo dal temperaggio manuale, momento tecnico fondamentale per la buona riuscita di tutte le lavorazioni con il cioccolato, potrete creare, sotto la guida esperta dei Maestri Cioccolatieri, piccole creazioni artistiche di grande fantasia.

Un modo per stupirvi e stupire: come in poche ore dare forma e personalità al cioccolato, traendo ispirazione da oggetti di uso quotidiano.

DURATA 10 ORE

I Dolci di Natale Tante

Idee

per

rendere

il

Natale

mati; come arricchire la tavola delle feste

un’occasione ancor più speciale e per dare

con tutto il profumo del pane,

un tocco di originalità alla festa.

Pan frutto speziato;

Il corso e destinato a tutti gli appassionati

Panettone gastronomico;

che desiderano ampliare il proprio baga-

Tronchetto di natale;

glio tecnico in cucina.

Biscotti di pan di zenzero.

PROGRAMMA: I segreti della lievitazione perfetta in salsa natalizia; dal panettone gastronomico ai dolci della tradizione, croccanti e profu-

DURATA 20 ORE


Pagina 29

CATALOGO FORMATIVO

Pane lavorato e speciali Studio degli elementi costituenti un imBasi della Panificazione pasto ad arte Il mondo dei Cereali, tipi e utilità Tecniche di impasto di uso comune Conoscenza del Frumento, Tenero e Il concetto di Lievitazione Duro Come gestire il processo di ferGli sfarinati da Frumento, la Farina DURATA 20 ORE mentazione di un impasto Strutturazione del flusso di laApprofondimento delle cavoro in funzione delle necessità persoratteristiche del prodotto Farina per panali nificazione Tecniche di impasto avanzate. Studio delle proprietà tecnologiche della farina di Frumento Tecniche di Impasto

Dessert nella Ristorazione Alla continua ricerca di soddisfare clienti sempre più formati ed esigenti, attenti al dettaglio ed al piccolo gesto, il dessert diventa strumento per concludere il pasto conservando i sapori di quanto prima è stato degustato e per far nascere il desiderio di tornare. Questo corso è ideato per gli chef che intendono aggiornarsi rinnovando la propria proposta con un dessert al piatto che sia frutto di un processo conoscenza e filosofia del proprio ristorante. DURATA 15 ORE

Per concludere il pasto emozionando, senza interrompere il dialogo cliente cucina, che si stabilisce fin dal primo assaggio.


Pagina 30

Follie di Zucchero: CAKE DESIGNE L'arte del Cake Design per creare torte meravigliose... vere e proprie sculture in pasta di zucchero Ti insegneremo le basi del Cake Design, ecco il programma: - introduzione alla pasta di zucchero: - ricetta, utilizzi e differenze con la gum paste e la model ling paste - le basi e le farciture pi첫 adatte per una torta decorata - ganache e crema al burro: ricette, preparazione e utilizzi - La giusta tecnica di copertura - colorazione della pasta di zucchero (coloranti in gel, in pasta e in polvere) - copertura della torta e del vassoio con pasta di zucchero - realizzazione di un fiocco e dei nastri di finitura - creazione dei decori con tecniche ad impressione - uso dei coloranti perlati in polvere

DURATA 20 ORE


Pagina 31


Pagina 32

CATALOGO FORMATIVO

2.4 ALIMENTAZIONE: AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

PASTICCERI


Pagina 33

PIZZAIOLI - PANIFICATORI

OGNI LUNEDI’ O M I T L U E DEL MES

SETTEMBRE Durata 50 ORE Giorni MARTEDI’ - VENERDI’ Orari 15.00 - 19.00 DATA INIZIO 4 SETTEMBRE


SCHEDA DI ADESIONE CORSI PROFESSIONALI Tutti i corsi vengono costantemente aggiornati, al fine di garantire ai partecipanti sempre nuovi argomenti di conoscenza e di confronto per le categorie professionali operanti nei vari settori in cui la Confartigianato è impegnata. Fotocopiare e Compilare in ogni sua parte la presente scheda, scrivendo in stampatello e inviare a Confartigianato tramite Fax al n. 0775.211609, oppure e-mail all’indirizzo infoweb@confartigianato.fr.it

Per qualunque informazione contattare i numeri: 0775.211609 - 212283

NOME . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

SOCIETA’ . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

COGNOME . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

VIA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

PROFESSIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

CITTA’ . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CAP . . . . . . . . . . . .

CELLULARE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

TEL.. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . FAX . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

E-MAIL. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

SITO INTERNET . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . E-MAIL. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Ha già partecipato a corsi Confartigianato? Sì

No

Elenco Corsi Barrare i Corsi di Interesse

CORSI BASE

CORSI AVANZATI

ENGLISH—LIVELLO BASE INFORMATICA - BASE

INFORMATICA - AVANZATO

INTERNET E POSTA ELETTRONICA CORSO DI EXCEL 2010 - BASE

CORSO DI EXCEL 2010 - AVANZATO

L’ARTE IN PASTICCERIA

SPECIALE PRIMI PIATTI

PIZZERIA

SPECIALE SECONDI PIATTI

RISTORAZIONE

ARTI E SAPORI DEL CIOCCOLATO

L’ARTE DEL GELATO ARTIGIANALE

PANE LAVORATO E SPECIALI

MONDO BAR

DESSERT NELLA RISTORAZIONE

INTAGLIO E COMPOSIZIONE ARTISTICHE DI FRUTTA E

FOLLIE DI ZUCCHERO: IL PASTIGLIAGGIO

VEGETALI

LA PASTA FRESCA

I DOLCI DI NATALE

Il sottoscritto_____________________________________ai sensi dell’Art. 13 del D. lgs 196/2003, inerente l’informativa sul “trattamento” dei dati personali, consente al “trattamento” degli stessi per tutte le finalità previste dallo statuto dell’ associazione . Firma del partecipante al corso_______________________________


Sede Provinciale Di Frosinone: Via Marittima, 141 - 03100 (FR) Tel. Fax +39.0775.212283/211609 Sede Zonale Di Cassino: Via Degli Eroi, 12 03043 (FR) - Tel. Fax +39.0776.327005 Sede di Sora: Via XX Settembre, 48 03039 (FR) - Tel. Fax +39.0776.833805 Sede Ceccano: Piazza Berardi, 32 03043 (FR) - Tel. Fax +39.0775.625300 Sede San Giovanni Incarico: Piazza Regina Margherita, 2—03028 (FR) Tel. +39– 0775.212283

Chi Siamo …………………. Confartigianato è un’organizzazione autonoma, fondata sul principio della libera adesione e aperta a tutte le componenti geografiche, settoriali e culturali dell’imprenditoria artigiana e delle piccole imprese che in essa trovano informazione, rappresentanza degli interessi generali, rapporto con le controparti Sito web.: http://www.confartigianato.fr.it negoziali e con le Istituzioni. Costituita nel Indirizzo mail.: infoweb@confartigianato.fr.it 1946, Confartigianato rappresenta oggi più La tua associazione vicina nella di 700.000 imprese e imprenditori appartecrescita professionale nenti a 870 settori di attività, che nella Confederazione sono organizzati in 120 Associazioni territoriali, 20 Federazioni regionali, 12 www.confartigianato.fr.it Federazioni di categoria, 74 Gruppi di mestiere. Con i suoi 1.215 sportelli territoriali e un patrimonio professionale di 14.000 collaboratori, Confartigianato si propone inoltre alle imprese come un partner per nascere, competere e crescere in un mercato in continua evoluzione grazie a un sistema di servizi integrati e personalizzati. Sul fronte della cultura d’impresa, dello sviluppo dei mercati, della ricerca e dell’innovazione, Confartigianato è parte attiva di una vasta rete di istituzioni pubbliche e private a livello territoriale, nazionale e internazionale. Confartigianato promuove e accompagna inoltre i processi organizzativi e aggregativi che, facendo sistema, proiettano il tessuto produttivo diffuso verso le nuove opportunità di sviluppo dettate dall’evoluzione dei mercati. Informazione costante tramite il nostro periodico

Www.lazio-impresa.it

Sconto del 20% riservato ai soci del sistema Confartigianato Frosinone

Programmaformativo2013  

Catalogo Formativo 2013; Confartigianato Imprese Frosinone presenta la programmazione delle attività previste per i prossimi mesi.

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you