Page 164

mancati gli elementi per la presentazione della querela, sono assolutamente parziali e sottostimati. Al punto che – secondo gli analisti – si stima che sul nostro mercato le frodi incidano sulle liquidazioni almeno per il 10-20 per cento sul totale. Una cifra impressionante che dimostra come da noi sia difficile anche la semplice gestione della catalogazione delle frodi assicurative. Manca, in definitiva, un efficace sistema di controllo ed analisi delle truffe a livello Paese, con la conseguenza di alimentare un circolo vizioso fatto da una legislazione sui risarcimenti molto “permissiva”, una sopportazione diffusa del comportamento antisociale di chi froda ma anche una prevalenza di altri diritti su quello delle imprese alla tutela del proprio patrimonio (privacy, riservatezza, tempestività dell’indennizzo). Senza contare che – salvo tempestivi ma ancora poco chiari interventi legislativi – siamo in totale assenza di un sistema centrale di controllo e contrasto delle frodi. Così torniamo al famoso cane che si morde la coda, con la crescita incontrollata del premio assicurativo (perché le compagnie ovviamente “socializzano” il danno da frodi scaricandone parte dei costi sulla collettività), quindi con un calo di immagine delle compagnie e il conseguente ulteriore incentivo alle frodi assicurative. Insomma viviamo in un sistema gestito dal fratello cattivo di Robin Hood: «Rubo ai poveri (gli assicurati) per dare ai ricchi (i truffatori)». Non è un caso che in Italia manca, al momento, un organismo (pubblico o privato) che, attraverso il pieno accesso alle statistiche e mediante l’analisi delle informazioni disponibili, individui i casi di sospetta frode e li segnali alle imprese interessate, alle Forze dell’ordine per le eventuali azioni. Addirittura l’ANIA, l’Associazione Nazionale Imprese Assicuratrici disponeva di una struttura centrale antifrode e di un archivio di fondamentale utilità per l’attività di contrasto alle frodi da parte delle forze dell’ordine e delle 161

Il libro nero della Rc Auto  

di Vincenzo Borogomeo

Il libro nero della Rc Auto  

di Vincenzo Borogomeo

Advertisement